PROGETTO DEFINITO-ESECUTIVO n B/1518

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGETTO DEFINITO-ESECUTIVO n B/1518"

Transcript

1 Settore: Tecnico Servizio: Lavori Pubblici PROGETTO DEFINITO-ESECUTIVO n B/1518 POLO TECNOLOGICO UNIVERSITARIO opere edili per la realizzazione di partizioni interne e finiture RELAZIONE GENERALE (art. 35 comma 1, lett. a) e h) del D.P.R. n. 554/99) Desio lì, 30/01/2008 Il Responsabile del Procedimento Ing.Massimo Gili Progettista Arch. Gianni Corbetta Città di Desio C.F Partita IVA Piazza Giovanni Paolo II Desio MI Centralino: 0362/3921 Fax Protocollo: 0362/ Servizio Lavori Pubblici tel. 0362/ fax 0362/392322

2 INDICE 1. PREMESSA E OBIETTIVI PROGETTO E MATERIALI IMPORTI E TEMPI DI ESECUZIONE... 5 Pagina 2 di 5

3 1. PREMESSA E OBIETTIVI L Amministrazione Comunale è proprietaria di una porzione dell edificio 24/B all interno del Piano Tecnologico Brianza (PTB) sito in Desio, sull area ex Autobianchi. Nella porzione di detto stabile vi si dovranno insediare alcune funzioni, nel rispetto di quanto deliberato dal Consiglio Comunale nella seduta del 05/03/2007, in particolare: sede universitaria, Università Bicocca di Milano dove insedierà corsi di formazione post-laurea in telemedicina; CAAM, Consorzio Area Alto Milanese, agenzia integrata di sviluppo e promozione del territorio che consorzia diversi comuni del Nord milanese, che vi insedierà i propri uffici; MIXEL società consortile che opera nel capo delle attività virtuali, sviluppo di videogiochi ed intrattenimento elettronico, che vi insedierà i propri uffici. Con deliberazione del Consiglio Comunale n 4 del 05/03/2007 ha approvato la convenzione con cui il Polo Tecnologico Brianza si impegnava a realizzare i lavori di messa a norma dell edificio secondo le vigenti leggi in materia di edilizia scolastica, lasciando tuttavia a carico dell Amministrazione Comunale, alcuni lavori di completamento che sono oggetto del progetto allegato alla presente relazione tecnica. Nelle condizioni attuali, sull immobile sono in fase di esecuzione lavori edilizi precedentemente citati tesi alla realizzazione dei servizi igienici, delle compartimentazioni antincendio secondo quanto previsto dagli elaborati grafici progettuali, nonché all adeguamento delle uscite di sicurezza ed alla realizzazione della nuova scala di sicurezza esterna che serve la sede universitaria. Pagina 3 di 5

4 2. PROGETTO E MATERIALI Il progetto definitivo/esecutivo, seguendo le indicazioni tracciate dalla convenzione approvata con deliberazione consiliare precedentemente citata, mirano al completamento dell opera e sono riassunte come segue: 1. realizzazione di pareti fonoassorbenti di separazione tra i vari locali, in particolare tra le aule didattiche previste nella sede universitaria; 2. realizzazione di murature REI che separano le attività pertinenti di cui alla relazione antincendio prevista e redatta ai sensi del D.M. 04/05/1998; 3. formazione di intonaci sulle pareti in muratura; 4. tinteggiature dei locali; 5. fornitura e posa di porte complete di falsi telai, nonché delle porte REI evidenziate in progetto. La porzione di immobile ceduta all Amministrazione comunale, che ospiterà corsi di specializzazione post laurea in telemedicina dell università Bicocca di Milano, oltre che gli uffici del CAAM, è strutturata sui tre livelli dell immobile ed ospita aule didattiche con capienza variabile fino ad un massimo di 26 persone, laboratori per la sperimentazione in cui si sviluppano ricerche mediante impiego esclusivo di strumentazione informatica, una biblioteca multimediale, un aula magna utilizzabile anche indipendentemente dall attività didattica legata all università in quanto dotata, oltre che di servizi igienici indipendenti, anche da ingressi/uscite dirette verso lo spazio aperto. La necessità di isolare acusticamente le singole aule e gli spazi dove si svolgono attività didattiche e di ricerca, ha condotto alla scelta di murature divisorie fonoassorbenti, composte da pareti in cartongesso con interposto doppi pannelli in lana di vetro che garantiscono un adeguato comfort acustico; allo stesso modo, il progetto prevede le medesime separazioni anche tra i diversi uffici a servizio dell attività scolastica. A completamento dell intervento è prevista la tinteggiatura dei locali e l installazione di porte di separazione tra gli ambienti. Tali porte sono con caratteristiche di resistenza al fuoco (porte REI) per quanto riguarda le separazioni tra le attività pertinenti quali l aula Magna per la parte destinata ad attività scolastica e l archivio per la parte destinata ad uffici del CAAM. Le rimanenti porte interne saranno ti tipo comune in legno tamburato, rivestite con pannelli in laminato di colore a scelta della D.L. Pagina 4 di 5

5 3. IMPORTI E TEMPI DI ESECUZIONE I tempi previsti per l esecuzione dei lavori in progetto, tenuto conto della varietà dell intervento da eseguire, sono 80 (ottanta) giorni.: I giorni sopra indicati sono naturali e consecutivi a partire dalla data riportata sul verbale di consegna dei lavori, esclusi gli eventuali giorni di interruzione per cause da accertarsi a cura della Direzione Lavori e per cui verrà di volta in volta redatto relativo verbale di sospensione lavori. Il costo complessivo dell opera come si deduce dal computo metrico estimativo è il seguente: Murature ,83 Intonaci e tinteggiature ,54 Porte e serramenti ,00 IMPORTO TOTALE DELL OPERA ,37 Pagina 5 di 5

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA PREMESSA... 3 DESCRIZIONE DELLO STATO DI FATTO... 3 DESCRIZIONE DEL PROGETTO... 4 OPERE CIVILI... 6 NORME DI RIFERIMENTO... 8 NORME RELATIVE ALLA SICUREZZA ED ALLA PREVENZIONE INCENDI... 8 NORME RELATIVE

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA PREMESSA...3 DESCRIZIONE DELLO STATO DI FATTO... 3 DESCRIZIONE DEL PROGETTO... 4 OPERE CIVILI...6 NORME DI RIFERIMENTO...7 NORME RELATIVE ALLA SICUREZZA ED ALLA PREVENZIONE INCENDI... 7 NORME RELATIVE

Dettagli

3. Interventi da eseguire Il progetto prevede quanto di seguito meglio specificato:

3. Interventi da eseguire Il progetto prevede quanto di seguito meglio specificato: Lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria del Patrimonio immobiliare universitario. Polo Papardo Lotto III RELAZIONE TECNICA 1. Premessa Il presente progetto comprende una serie di interventi di

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA OPERE CIVILI

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA OPERE CIVILI OPERE CIVILI 1 PREMESSA...3 DESCRIZIONE DELLO STATO DI FATTO... 3 DESCRIZIONE DEL PROGETTO... 5 OPERE CIVILI...6 SCAVI, DEMOLIZIONI E RIMOZIONI... 6 OPERE IN CEMENTO ARMATO - SCALE METALLICHE... 7 SOTTOFONDI...

Dettagli

N.B. Si prega di citare, nella risposta, il nostro numero di protocollo. c.f. 80002130195

N.B. Si prega di citare, nella risposta, il nostro numero di protocollo. c.f. 80002130195 AREA INFRASTRUTTURE E PATRIMONIO SETTORE PATRIMONIO Via Bella Rocca, 7-26100 CREMONA - tel. 0372/4061 - fax n 0372/406499 e-mail: patrimonio@provincia.cremona.it c.f. 80002130195 Oggetto: ISTITUTO PROFESSIONALE

Dettagli

LAVORI DI RECUPERO EDILIZIO E ADEGUAMENTO NORMATIVO PIANO TERRA EDIFICIO VIA MURONI, 25 CIG 1338687F71 RELAZIONE TECNICA - PROGETTO ESECUTIVO

LAVORI DI RECUPERO EDILIZIO E ADEGUAMENTO NORMATIVO PIANO TERRA EDIFICIO VIA MURONI, 25 CIG 1338687F71 RELAZIONE TECNICA - PROGETTO ESECUTIVO LAVORI DI RECUPERO EDILIZIO E ADEGUAMENTO NORMATIVO PIANO TERRA EDIFICIO VIA MURONI, 25 CIG 1338687F71 RELAZIONE TECNICA - PROGETTO ESECUTIVO Premessa Il progetto è stato redatto seguendo le esigenze della

Dettagli

VICE DIREZIONE GENERALE SERVIZI TECNICI SETTORE EDILIZIA SCOLASTICA MANUTENZIONE

VICE DIREZIONE GENERALE SERVIZI TECNICI SETTORE EDILIZIA SCOLASTICA MANUTENZIONE VICE DIREZIONE GENERALE SERVIZI TECNICI SETTORE EDILIZIA SCOLASTICA MANUTENZIONE OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA PER IL CONSEGUIMENTO DEL CERTIFICATO PREVENZIONE INCENDI NELLE SCUOLE MATERNE DI: CORSO

Dettagli

PROVINCIA DI CREMONA c.f. 80002130195

PROVINCIA DI CREMONA c.f. 80002130195 PROVINCIA DI CREMONA c.f. 80002130195 UFFICIO TECNICO SETTORE DELL EDILIZIA Via Bella Rocca, 7-26100 CREMONA - tel. 4061 - fax n 0372/406474 e-mail: edilizia@provincia.cremona.it ITIS G. GALILEI CREMA.

Dettagli

COMUNE DI CITTADELLA PROVINCIA DI PADOVA

COMUNE DI CITTADELLA PROVINCIA DI PADOVA COMUNE DI CITTADELLA PROVINCIA DI PADOVA Palazzo Mantegna Via Indipendenza, 41 35013 Cittadella (PD) P.I 00731540282 C.F. 81000370288 Tel. 049-9413411 Fax 049-9413419 4 SETTORE EDILIZIA PRIVATA ED URBANISTICA

Dettagli

gozzi 1 RELAZIONE elaborato n. Visto: Il Direttore generale dell Ardiss - dott.ssa Cinzia Cuscela - Il progettista dott. arch.

gozzi 1 RELAZIONE elaborato n. Visto: Il Direttore generale dell Ardiss - dott.ssa Cinzia Cuscela - Il progettista dott. arch. Agenzia regionale per il diritto agli studi superiori c.f./p.iva 01241240322 www.ardiss.fvg.it direzione@ardiss.fvg.it ardiss@certregione.fvg.it gozzi Procedura aperta per la fornitura, il trasporto, l

Dettagli

COMUNE DI CASTEL ROZZONE (BG) PALESTRA COMUNALE DI VIA TASSO. LAVORI DI RIFACIMENTO COPERTURA CONTENENTE AMIANTO RELAZIONE TECNICA

COMUNE DI CASTEL ROZZONE (BG) PALESTRA COMUNALE DI VIA TASSO. LAVORI DI RIFACIMENTO COPERTURA CONTENENTE AMIANTO RELAZIONE TECNICA architetto Bruno Nessi COMUNE DI CASTEL ROZZONE (BG) PALESTRA COMUNALE DI VIA TASSO. LAVORI DI RIFACIMENTO COPERTURA CONTENENTE AMIANTO RELAZIONE TECNICA La palestra oggetto di intervento è stata realizzata

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Nello specifico si procede alla descrizione, per ognuno dei quattro edifici scolastici, dei lavori previsti.

RELAZIONE TECNICA. Nello specifico si procede alla descrizione, per ognuno dei quattro edifici scolastici, dei lavori previsti. RELAZIONE TECNICA PREMESSA L Amministrazione Comunale, al fine di provvedere ad un decoroso mantenimento del proprio patrimonio immobiliare ad uso scolastico, ha previsto nel POP 2015/2017 identificato

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ***********************************************************************************************

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE *********************************************************************************************** Codice 11044 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE *********************************************************************************************** G. C. N. 46 DATA 8.4.2015 ***********************************************************************************************

Dettagli

LAVORI CONCERNENTI GLI IMMOBILI DEL CONSIGLIO REGIONALE

LAVORI CONCERNENTI GLI IMMOBILI DEL CONSIGLIO REGIONALE Documento composto da n. 7 facciate, allegato alla Deliberazione n. 28. del 23/ 09/205 IL RESPONSABILE dott. ing. Vincenzo Mazzotta LAVORI CONCERNENTI GLI IMMOBILI DEL CONSIGLIO REGIONALE - Art. 28 D.L.vo

Dettagli

2- scuola in via dei Marsi 58

2- scuola in via dei Marsi 58 2- scuola in via dei Marsi 58 MATRICOLA EDIFICIO 3332, 3333 MUNICIPIO III ARCHIVIO CONSERVATORIA posizione 1105-1433 CATASTO foglio 615 part. 87, 101 TIPO DI SCUOLA Scuola dell infanzia DENOMINAZIONE ATTUALE

Dettagli

COMUNE DI SAN SPERATE PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI SAN SPERATE PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI SAN SPERATE PROVINCIA DI CAGLIARI PROGETTO ESECUTIVO MESSA IN SICUREZZA E MANUTENZIONE STRAORDINARIA DEGLI EDIFICI SCOLASTICI, COMPLESSO SCOLASTICO VIA PIXINORTU ANGOLO VIA GARAU ALLEGATO 1 RELAZIONE

Dettagli

Sommano A CORPO. Sommano A CORPO 1,000 5.786,00 5.786,00. Sommano A CORPO 1,000 5.236,00 5.236,00. Sommano A CORPO 1,000 1.943,00 1.

Sommano A CORPO. Sommano A CORPO 1,000 5.786,00 5.786,00. Sommano A CORPO 1,000 5.236,00 5.236,00. Sommano A CORPO 1,000 1.943,00 1. ELET IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI 1 C 14.AELETTRICO.000 NOTE AL CAPITOLO IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI Sommano A CORPO 2 C 14.ALL.INCEDIO.1 impianto di allarme incendio manuale DM92 a norma UNI9795-2013

Dettagli

CONTRATTO 1. DISPOSIZIONI GENERALI

CONTRATTO 1. DISPOSIZIONI GENERALI CONTRATTO tra il Sig... codice fiscale... residente in... proprietario di (*)...di cui dispone dei libero uso, sito in... e il Sig... residente in... nella qualifica di... dell impresa... codice fiscale...

Dettagli

1) RELAZIONE DI PROGETTO

1) RELAZIONE DI PROGETTO 1) RELAZIONE DI PROGETTO Il progetto prevede la realizzazione di una biblioteca di area delle arti, commissionata dall Università degli studi di Roma Tre, da realizzarsi nel quartiere Testaccio di Roma,

Dettagli

1992 DM 26/08/92 Norme di prevenzione incendi per l edilizia scolastica Legge 11/01/96 n. 23 Norme per l edilizia scolastica

1992 DM 26/08/92 Norme di prevenzione incendi per l edilizia scolastica Legge 11/01/96 n. 23 Norme per l edilizia scolastica 1. Premessa La presente relazione è parte integrante del progetto preliminare dei Lavori di adeguamento per la divisione del plesso scolastico di via Segni in due parti: scuola per l'infanzia al piano

Dettagli

COMUNE di EMPOLI. Ufficio Tecnico - Settore Manutenzioni

COMUNE di EMPOLI. Ufficio Tecnico - Settore Manutenzioni COMUNE di EMPOLI Ufficio Tecnico - Settore Manutenzioni PROGETTO PER LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA A PORZIONE DELLA COPERTURA DELL EDIFICIO COMUNALEDI PIAZZA DEL POPOLO (Locali C.E.D. su via dei

Dettagli

Inpdap ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DIREZIONE COMPARTIMENTALE DELLA LOMBARDIA

Inpdap ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DIREZIONE COMPARTIMENTALE DELLA LOMBARDIA Inpdap ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DIREZIONE COMPARTIMENTALE DELLA LOMBARDIA EDIFICIO SITO IN VIA FORTEZZA N. 11 - MILANO SEDE TERRITORIALE INPDAP ATTIVITA

Dettagli

GIUNTA PROVINCIALE DI TORINO -----------------------

GIUNTA PROVINCIALE DI TORINO ----------------------- GIUNTA PROVINCIALE DI TORINO ----------------------- Verbale n. 5 Adunanza 3 febbraio 2009 OGGETTO: I.I.S. CURIE, GRUGLIASCO (TO) SEZIONE STACCATA DI COL- LEGNO. RISTRUTTURAZIONE DELLA VILLA N. 6. APPROVAZIONE

Dettagli

principalmente la funzione di ripartire gli spazi interni degli edifici

principalmente la funzione di ripartire gli spazi interni degli edifici LE PARETI INTERNE Sono elementi costruttivi che hanno principalmente la funzione di ripartire gli spazi interni degli edifici secondo dimensioni adatte alla destinazioni funzionali che devono essere realizzate

Dettagli

COMUNE DI BARANZATE (Provincia di Milano)

COMUNE DI BARANZATE (Provincia di Milano) PROGETTO: LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA ED ADEGUAMENTO NORMATIVO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO GALILEO GALILEI - OBIETTIVO IGIENE E SALUBRITA' - OBIETTIVO SICUREZZA ED AGIBILITA' - OBIETTIVO

Dettagli

COMUNE DI TRESCORE BALNEARIO PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TRESCORE BALNEARIO PROVINCIA DI BERGAMO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL Settore Tecnico nr. 336 del 31/08/2015 OGGETTO: Integrazione e manutenzione degli impianti di allarme ed elettrici delle scuole materna, primaria e secondaria Autorizzazione

Dettagli

NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 60 30 marzo 2015 Immediatamente Eseguibile

NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 60 30 marzo 2015 Immediatamente Eseguibile Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 60 30 marzo 2015 Immediatamente Eseguibile Oggetto : Scuola primaria "A. Stradivari". Intervento di consolidamento

Dettagli

PROGETTO PRELIMINARE PER L ALLESTIMENTO DI UN CENTRO PER LA DIVULGAZIONE SCIENTIFICA PRESSO I LOCALI DELL EDIFICIO 10 DI POLARIS PULA.

PROGETTO PRELIMINARE PER L ALLESTIMENTO DI UN CENTRO PER LA DIVULGAZIONE SCIENTIFICA PRESSO I LOCALI DELL EDIFICIO 10 DI POLARIS PULA. PROGETTO PRELIMINARE PER L ALLESTIMENTO DI UN CENTRO PER LA DIVULGAZIONE SCIENTIFICA PRESSO I LOCALI DELL EDIFICIO 10 DI POLARIS PULA. RELAZIONE TECNICO-ILLUSTRATIVA STUDIO ASSOCIATO degli Ingg. Salvatore

Dettagli

NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 62 30 marzo 2015 Immediatamente Eseguibile

NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 62 30 marzo 2015 Immediatamente Eseguibile Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 62 30 marzo 2015 Immediatamente Eseguibile Oggetto : Scuola secondaria di 1 grado "G. Vida". Intervento di messa in

Dettagli

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA COMUNE DI MONTIGLIO MONFERRATO Provincia di ASTI- OGGETTO : Progetto per la manutenzione straordinaria di edificio scolastico con interventi di adeguamento a normative vigenti PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO

Dettagli

OGGETTO: Lavori relativi al restauro e risanamento conservativo della scuola elementare CROCE - 3 lotto. Approvazione perizia di variante.

OGGETTO: Lavori relativi al restauro e risanamento conservativo della scuola elementare CROCE - 3 lotto. Approvazione perizia di variante. Su relazione del Dirigente e proposta dell Assessore OO.PP. prof. Antonio Prencipe OGGETTO: Lavori relativi al restauro e risanamento conservativo della scuola elementare CROCE - 3 lotto. Approvazione

Dettagli

4 ) D E S C R I Z I O N E D E L B E N E I M M O B I L I A R E

4 ) D E S C R I Z I O N E D E L B E N E I M M O B I L I A R E 4 ) D E S C R I Z I O N E D E L B E N E I M M O B I L I A R E Il complesso immobiliare oggetto di stima è ubicato in un comparto artigianale/industriale posto nella periferia sud/est dell abitato di Gossolengo

Dettagli

RELAZIONE GENERALE. Premessa

RELAZIONE GENERALE. Premessa RELAZIONE GENERALE Premessa La scuola dell infanzia con il Nido Integrato persegue la formazione integrale di bambini dai 12 ai 36 mesi offrendo opportunità per il raggiungimento di capacità e competenze

Dettagli

Nuove casistiche di applicazione del reverse charge Iva

Nuove casistiche di applicazione del reverse charge Iva Dott. Mario Conte Ragioniere Commercialista Dott. Dario Cervi Ragioniere Commercialista Dott. Giovanni Orso Rag. Pierluigi Martin Consulente aziendale Dott.ssa Arianna Bazzacco Dott.ssa Sofia Bertolo Dott.

Dettagli

COMUNE DI BUSTO GAROLFO

COMUNE DI BUSTO GAROLFO COMUNE DI BUSTO GAROLFO PROVINCIA DI MILANO O R I G I N A L E DETERMINAZIONE DEL SETTORE 6 : Area Tecnica AFFIDAMENTO LAVORI RELATIVI AL RIFACIMENTO DEI SERVIZI IGIENICI SCUOLE PRIMARIE TARRA 1 PIANO FINALIZZATO

Dettagli

Specifiche caratteristiche richieste

Specifiche caratteristiche richieste Specifiche caratteristiche richieste TERMINI DI CONSEGNA L immobile dovrà essere consegnato entro il 1/12/2013. Il canone di locazione verrà, in ogni caso, corrisposto a far data dal primo giorno del mese

Dettagli

Provincia Regionale di Palermo

Provincia Regionale di Palermo Provincia Regionale di Palermo Direzione Manutenzione del Patrimonio ed Edilizia Scolastica I Ist. Tecn. Industriale "V. Emanuele III" di Palermo - Progetto di miglioramento dell isolamento termico dell

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA OPERE CIVILI

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA OPERE CIVILI OPERE CIVILI PREMESSA... 3 DESCRIZIONE DELLO STATO DI FATTO... 3 DESCRIZIONE DEL PROGETTO... 5 OPERE CIVILI... 6 SCAVI, DEMOLIZIONI E RIMOZIONI... 6 OPERE IN CEMENTO ARMATO - SCALE METALLICHE... 7 SOTTOFONDI...

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA 1 PREMESSA...3 DESCRIZIONE DELLO STATO DI FATTO... 3 DESCRIZIONE DEL PROGETTO... 5 OPERE CIVILI...6 SCAVI, DEMOLIZIONI E RIMOZIONI... 6 OPERE IN CEMENTO ARMATO - SCALE METALLICHE... 7 SOTTOFONDI... 7 IMPERMEABILIZZAZIONI...

Dettagli

DOMANDA DI CONTRIBUTO

DOMANDA DI CONTRIBUTO Eventi Sismici di maggio 2012 EDILIZIA ABITATIVA DOMANDA DI CONTRIBUTO PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI DI RIPARAZIONE, RIPRISTINO CON MIGLIORAMENTO SISMICO E RICOSTRUZIONE DI IMMOBILI DI EDILIZIA ABITATIVA

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE IPSAR PIRANESI CAPACCIO (SA) Determinazione del Dirigente Scolastico. N. 8870 C/42del 06/11/2015

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE IPSAR PIRANESI CAPACCIO (SA) Determinazione del Dirigente Scolastico. N. 8870 C/42del 06/11/2015 ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE IPSAR PIRANESI CAPACCIO (SA) Determinazione del Dirigente Scolastico N. 8870 C/42del 06/11/2015 DETERMINA A CONTRARRE per l affidamento di Lavori in Economia nell ambito dei

Dettagli

RICHIESTA DI AGIBILITA

RICHIESTA DI AGIBILITA Protocollo Generale marca da bollo 14,62 RICHIESTA DI AGIBILITA (ai sensi del D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380 Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia ) Il Sottoscritto

Dettagli

soc. coop. P R O G E T T A Z I O N E PER I SETTOR I: ALIMENTARE, AGRICOLO E AMBIENTALE

soc. coop. P R O G E T T A Z I O N E PER I SETTOR I: ALIMENTARE, AGRICOLO E AMBIENTALE soc. coop. P R O G E T T A Z I O N E PER I SETTOR I: ALIMENTARE, AGRICOLO E AMBIENTALE GENERALITÀ Premessa Oggetto del presente allegato sono gli interventi di manutenzione ordinaria da effettuare attraverso

Dettagli

Documento programmatico per la progettazione di tre aree funzionali nel capoluogo

Documento programmatico per la progettazione di tre aree funzionali nel capoluogo Documento programmatico per la progettazione di tre aree funzionali nel capoluogo Le opere oggetto del presente incarico saranno realizzate in tre distinti interventi funzionali nel capoluogo con la possibilità

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE G. PARINI IN LECCO. INTERVENTI DI MESSA IN SICUREZZA E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SCOLASTICO

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE G. PARINI IN LECCO. INTERVENTI DI MESSA IN SICUREZZA E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SCOLASTICO Settore Patrimonio Edilizio e Immobiliare - Demanio Attività Economiche - Turismo Servizio Progettazione e Manutenzione Corso Matteotti, 3 23900 Lecco, Italia Telefono 0341.295111 Fax 0341.295333 Pec:

Dettagli

C R O N O P R O G R A M M A D E I L A V O R I

C R O N O P R O G R A M M A D E I L A V O R I C R O N O P R O G R A M M A D E I L A V O R I Art. 1.1 - Programma di esecuzione dei lavori 1. Il cronoprogramma dei lavori redatto in sede di progettazione esecutiva ai sensi dell articolo 40 del D.P.R.

Dettagli

CERTIFICAZIONE ENERGETICA

CERTIFICAZIONE ENERGETICA I.T.I.S A. PACINOTTI CERTIFICAZIONE ENERGETICA Per un mondo migliore! Bianco Francesco Musarò Matteo Cantore Gianluca Portulano Giuseppe Attestato di Certificazione Energetica (Gruppo2) Il presente Attestato

Dettagli

Progetto Esecutivo. ELABORATO: RE_ Relazione opere edili. IL PROGETTISTA Arch. Mariangela Cimma

Progetto Esecutivo. ELABORATO: RE_ Relazione opere edili. IL PROGETTISTA Arch. Mariangela Cimma Progetto Esecutivo PON FESR Ambienti per l Apprendimento Asse II Qualità degli ambienti scolastici Obiettivo C Bando Prot. AOODGAI/7667 del 15/06/2010 I.S.I.S. Gaetano Filangieri Via Sen. Pezzullo,7 FRATTAMAGGIORE

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA OPERE CIVILI

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA OPERE CIVILI OPERE CIVILI PREMESSA... 3 DESCRIZIONE DELLO STATO DI FATTO... 3 DESCRIZIONE DEL PROGETTO... 5 OPERE CIVILI... 6 SCAVI, DEMOLIZIONI E RIMOZIONI... 6 OPERE IN CEMENTO ARMATO - SCALE METALLICHE... 7 SOTTOFONDI...

Dettagli

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DEI SERVIZI

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DEI SERVIZI COMUNE di ROE VOLCIANO provincia di Brescia PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DEI SERVIZI Massimo Ronchi - Sindaco dott. Salvatore Labianca - Segretario comunale arch. Giovanni Cigognetti - Progettista

Dettagli

L UNICA. COME NESSUNA.

L UNICA. COME NESSUNA. GESSI LADURA Pregy LaDura L UNICA. COME NESSUNA. Lastra in gesso rivestito rinforzata con fibra di legno. Naturale. LaDura. Indice 3 Il vostro partner di fiducia 4-5 Dati tecnici 6-7 Vantaggi e valore

Dettagli

PROGRAMMA 6000 CAMPANILI

PROGRAMMA 6000 CAMPANILI Comune di Serrungarina Provincia di Pesaro Urbino PROGRAMMA 6000 CAMPANILI Lavori di realizzazione di una Scuola Materna nella frazione di Tavernelle Documentazione Fotografica Fase 6 - Partizioni interne,

Dettagli

COMUNE DI CORREZZANA Provincia di Monza e Brianza N. 18 DEL 9.04.2015

COMUNE DI CORREZZANA Provincia di Monza e Brianza N. 18 DEL 9.04.2015 COMUNE DI CORREZZANA Provincia di Monza e Brianza N. 18 DEL 9.04.2015 OGGETTO: APPROVAZIONE PROGETTO ESECUTIVO PER INTERVENTI STRAORDINARI FINALIZZATI ALLA CONFORMAZIONE ALLA NORMATIVA ANTINCENDIO IN CONSEGUENZA

Dettagli

Bologna, 31 marzo 2015. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi

Bologna, 31 marzo 2015. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Bologna, 31 marzo 2015 A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Oggetto CIRCOLARE N. 5 APPLICAZIONE DEL REVERSE-CHARGE ALLE PRESTAZIONI DI SERVIZI DI PULIZIA, DEMOLIZIONE, INSTALLAZIONE DI IMPIANTI E DI

Dettagli

1. Dati del tecnico incaricato del collaudo IL SOTTOSCRITTO

1. Dati del tecnico incaricato del collaudo IL SOTTOSCRITTO Spazio per apporre il timbro di protocollo Spazio per la vidimazione Data Perseguito L addetto alla ricezione Spett.le Sportello Unico per le Attività Produttive Comune di Castellammare del Golfo Verbale

Dettagli

1. Relazione Tecnica Illustrativa

1. Relazione Tecnica Illustrativa Comune di TRIVIGNO Provincia di POTENZA Ufficio Tecnico Oggetto: P.O. FESR BASILCATA 2007/2013 - ASSE VI "Inclusione sociale" - Piani di Offerta Integrati di Servizi (P.O.I.S.) - Lavori di "Completamento

Dettagli

UFFICI GIUDIZIARI MANUTENZIONE STRAORDINARIA - SUPERAMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE: ASCENSORE DI VIA MAZZINI

UFFICI GIUDIZIARI MANUTENZIONE STRAORDINARIA - SUPERAMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE: ASCENSORE DI VIA MAZZINI UFFICI GIUDIZIARI MANUTENZIONE STRAORDINARIA - SUPERAMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE: ASCENSORE DI VIA MAZZINI R E L A Z I O N E I L LU S T R A T I V A **************************** PREMESSA Il Comune di

Dettagli

Specifiche caratteristiche richieste

Specifiche caratteristiche richieste Specifiche caratteristiche richieste TERMINI DI CONSEGNA L immobile dovrà essere consegnato entro il 1/12/2013. Il canone di locazione verrà in ogni caso corrisposto a far data dal primo giorno del mese

Dettagli

Inquadramento territoriale 2 NOTE STORICHE 3 LO STATO DEI LUOGHI 5 INTERVENTI DI PROGETTO 6. Allegato 1 - DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

Inquadramento territoriale 2 NOTE STORICHE 3 LO STATO DEI LUOGHI 5 INTERVENTI DI PROGETTO 6. Allegato 1 - DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA INDICE Inquadramento territoriale 2 NOTE STORICHE 3 LO STATO DEI LUOGHI 5 INTERVENTI DI PROGETTO 6 Allegato 1 - DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA Inquadramento territoriale NOTE STORICHE Il monastero benedettino

Dettagli

COMUNE DI SUISIO SCIA / PROVINCIA DI BERGAMO. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) ex lege 07.08.1990 n.241, art.

COMUNE DI SUISIO SCIA / PROVINCIA DI BERGAMO. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) ex lege 07.08.1990 n.241, art. Spazio riservato al Protocollo COMUNE DI SUISIO PROVINCIA DI BERGAMO UFFICIO TECNICO Riservato all ufficio Numero pratica edilizia SCIA / OGGETTO : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER INTERVENTI EDILI SULLE FACCIATE

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER INTERVENTI EDILI SULLE FACCIATE AREA URBANISTICA OPERE PUBBLICHE SETTORE URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER INTERVENTI EDILI SULLE FACCIATE Allegato alla deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

IPOTESI PROPOSTE PER LA CONSULTAZIONE

IPOTESI PROPOSTE PER LA CONSULTAZIONE IPOTESI PROPOSTE PER LA CONSULTAZIONE 1 - Cittadella degli studi in Largo Caduti per la Pace Biblioteca baricentrica in via Volta 2 - Due plessi scolastici di primaria in via Bulgaro e via Regina Biblioteca

Dettagli

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA Oggetto: Polo bibliotecario e delle Arti visive. Recupero funzionale del Palazzo del Podestà Importo intervento 400.000,00 RELAZIONE GENERALE DEL PROGETTO ESECUTIVO Articolo 34 del Regolamento approvato

Dettagli

Deliberazione del Consiglio di Gestione

Deliberazione del Consiglio di Gestione Deliberazione del Consiglio di Gestione Numero 51 del 02-10-2015 Oggetto: OPERE DI COMPLETAMENTO DELLA SEDE DEL PARCO IN AL= L'anno duemilaquindici il giorno due del mese di ottobre alle ore 17:30, nella

Dettagli

Reverse charge: : chiarimenti Agenzia delle Entrate (Circ. n. 14/E del 27 marzo 2015)

Reverse charge: : chiarimenti Agenzia delle Entrate (Circ. n. 14/E del 27 marzo 2015) Dott. Mario Conte Ragioniere Commercialista Dott. Dario Cervi Ragioniere Commercialista Dott. Giovanni Orso Rag. Pierluigi Martin Consulente aziendale Dott.ssa Arianna Bazzacco Dott.ssa Sofia a Bertolo

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA PREMESSA Nell ambito dell incarico ricevuto dall Amministrazione Comunale con Determinazione del Responsabile n.976 del 23/08/2005, è stato redatto il progetto esecutivo

Dettagli

Comune di Verona Sessione ordinaria di Consiglio Comunale Proposta di Deliberazione N. 42 dell ODG

Comune di Verona Sessione ordinaria di Consiglio Comunale Proposta di Deliberazione N. 42 dell ODG Comune di Verona Sessione ordinaria di Consiglio Comunale Proposta di Deliberazione N. 42 dell ODG Oggetto: URBANISTICA - PRESA D'ATTO DI UN PROGETTO PER OPERE DI RISTRUTTURAZIONE E AMPLIAMENTO IN EDIFICIO

Dettagli

Reverse charge: pubblicata la Circolare ministeriale

Reverse charge: pubblicata la Circolare ministeriale Reverse charge: pubblicata la Circolare ministeriale Finalmente è stata pubblicata dall Agenzia delle Entrate la circolare n. 14/E del 27 marzo che chiarisce alcuni punti in merito all estensione del meccanismo

Dettagli

COMUNE DI BELLINO V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI BELLINO V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI BELLINO PROVINCIA DI CUNEO V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 OGGETTO: ALLESTIMENTO DELLA SALA MULTIMEDIALE/LABORATORIO DIDATTICO NEL MUSEO DEL TEMPO E DELLE

Dettagli

Il Cartongesso e l Edilizia Residenziale

Il Cartongesso e l Edilizia Residenziale Il Cartongesso e l Edilizia Residenziale 2 L AZIENDA Lafarge Gessi è una società del Gruppo multinazionale Lafarge, nata in seguito alla rapida crescita dei sistemi costruttivi a secco che si è registrata

Dettagli

TavBa. Provincia Regionale di Ragusa. Aggiornato ai sensi dei disposti del comma A dell'art.10 della L.R. 12.07.2011 n.12

TavBa. Provincia Regionale di Ragusa. Aggiornato ai sensi dei disposti del comma A dell'art.10 della L.R. 12.07.2011 n.12 Provincia Regionale di Ragusa Lavori di "Adeguamento alle norme di sicurezza e prevenzione incendi immobili scolastici nella zona di Ragusa, Comiso e Vittoria. Completamento 2.000.000" - Progetto Esecutivo

Dettagli

RELAZIONE GENERALE INDICE

RELAZIONE GENERALE INDICE RELAZIONE GENERALE Redatta ai sensi del D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163, e articolo 105 del DPR 5 ottobre 2010, n. 207. Regolamento di esecuzione ed attuazione del decreto legislativo 12 aprile 2006, n 163.

Dettagli

PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE (ai sensi del D.Lgs. 81/08 artt.18, 43, 46 e del D.M. 10/03/98 art. 5)

PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE (ai sensi del D.Lgs. 81/08 artt.18, 43, 46 e del D.M. 10/03/98 art. 5) PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE (ai sensi del D.Lgs. 81/08 artt.18, 43, 46 e del D.M. 10/03/98 art. 5) Il presente documento è parte integrante del Documento di Valutazione dei Rischi di cui all art.

Dettagli

Progetto di RISTRUTTURAZIONE LOCALI DA ADIBIRE A BIBLIOTECA RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA

Progetto di RISTRUTTURAZIONE LOCALI DA ADIBIRE A BIBLIOTECA RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA Regione Piemonte COMUNE DI PIVERONE Piazza G. Marconi n 1 C.A.P. 10010 - PROVINCIA DI TORINO Tel. 0125/72.154 - Fax 72.190 http://www.comune.piverone.to.it Codice Fiscale 84001150014 E-mail: comune.piverone@comune.piverone.to.it

Dettagli

Il/La sottoscritto/a C.F. ( ) residente a in Via/P.zza n.. Tel/Cel

Il/La sottoscritto/a C.F. ( ) residente a in Via/P.zza n.. Tel/Cel Spazio riservato all ufficio protocollo Bollo 14,62 Spett.le COMUNE DI CADREZZATE Via Vittorio Veneto, n. 29 21020 CADREZZATE (VA) Alla c.a. del Responsabile Area Tecnica OGGETTO: Richiesta di Certificato

Dettagli

BERGAMO ISOLANTI BERGAMO ISOLANTI BERGAMO ISOLANTI BER

BERGAMO ISOLANTI BERGAMO ISOLANTI BERGAMO ISOLANTI BER BER BERG SISTEMI DI CHIUSURA A SECCO SISTEMI DI CHIUSURA A SECCO Le chiusure o pareti divisorie di distribuzione interna, verticali perimetrali, di compartimentazione e quelle orizzontali di finitura (controsoffitti),

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO COMUNE DI BOLZANO Progetto: PROGETTO PER LAVORI DI ADEGUAMENTO FUNZIONALE, ANTINCENDIO E DI SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE DELLA SCUOLA ELEMENTARE RODARI IN VIA

Dettagli

SCIA / OGGETTO : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) legge 07.08.1990 n.241, art.19. Ovvero

SCIA / OGGETTO : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) legge 07.08.1990 n.241, art.19. Ovvero Spazio riservato al Protocollo AL COMUNE DI BUSTO GAROLFO AREA PIANIFICAZIONE E GESTIONE DEL TERRITORIO SERVIZIO URBANISTICA/EDILIZIA PRIVATA Riservato all ufficio Numero pratica edilizia SCIA / OGGETTO

Dettagli

COMUNE DI FANO Provincia di Pesaro- Urbino RELAZIONE TECNICA E DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

COMUNE DI FANO Provincia di Pesaro- Urbino RELAZIONE TECNICA E DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA COMUNE DI FANO Provincia di Pesaro- Urbino RELAZIONE TECNICA E DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA RICHIEDENTE : FEF di Fulvio Urani & C. S.A.S. p.i. 02538370417 PROPRIETÀ : Farmacia F.lli ERCOLANI p.i. 01398040418

Dettagli

COMUNE DI POGGIBONSI Provincia di Siena

COMUNE DI POGGIBONSI Provincia di Siena COMUNE DI POGGIBONSI Provincia di Siena SCUOLA PRIMARIA in via aldo moro a poggibonsi DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE SETTORE LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONE RUP: Arch. Adriano Bartoli 1. DESCRIZIONE

Dettagli

Ai gentili clienti Loro sedi

Ai gentili clienti Loro sedi Ai gentili clienti Loro sedi La Legge di stabilità 2015, integrando l'articolo 17 del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, ha disposto, tra l altro, l'estensione del meccanismo

Dettagli

Città di Novate Milanese Provincia di Milano

Città di Novate Milanese Provincia di Milano PROTOCOLLO GENERALE PRATICA N RICHIESTA DI ATTESTAZIONE DELL IDONEITA DEL TITOLO AUTORIZZATIVO PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI FOTOVOLTAICI (ai sensi del DM 5 maggio 2011 - Incentivazione della produzione

Dettagli

CORSO INGHILTERRA 7/9-10138 TORINO - TEL. 011 8616042 - FAX 011 8616459 relazione_variante.doc Pagina 1

CORSO INGHILTERRA 7/9-10138 TORINO - TEL. 011 8616042 - FAX 011 8616459 relazione_variante.doc Pagina 1 Nel corso dei lavori si è ravvisata l'opportunità di apportare alcune varianti in parte motivate da cause impreviste e imprevedibili all atto della progettazione ed in parte migliorative di tipo quantitativo-qualitativo

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

Il Sindaco sottopone alla Giunta Comunale l allegata proposta di delibera avente per oggetto:

Il Sindaco sottopone alla Giunta Comunale l allegata proposta di delibera avente per oggetto: Sono assenti per questa deliberazione gli Ass. Chittò, Di Leva e Teormino. Il Sindaco sottopone alla Giunta Comunale l allegata proposta di delibera avente per oggetto: INTERVENTO DI RIQUALIFICAZIONE DEI

Dettagli

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA Settore Assetto e Tutela del Territorio Oggetto: Lavori di adeguamento alle norme di igiene e sicurezza e realizzazione di dotazioni impiantistiche presso il Sant

Dettagli

Comune di San Giovanni La Punta Prov. di Catania

Comune di San Giovanni La Punta Prov. di Catania Comune di San Giovanni La Punta Prov. di Catania PROGETTO ESECUTIVO DEI LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DELL ASILO NIDO COMUNALE PER L IMPLEMENTAZIONE DEI SERVIZI ESISTENTI IN TERMINI DI INCREMENTO DELL UTENZA

Dettagli

progetto gestione scuole monza e brianza istituto d arte di giussano

progetto gestione scuole monza e brianza istituto d arte di giussano 1 Premessa Gli edifici Scolastici oggetto degli interventi fanno parte di un programma, che è stato definito con apposita convenzione tra la Provincia di Milano ed il Comune di Giussano. Scopo dell intervento

Dettagli

Al Comune di Montecchio Emilia P.zza Repubblica n.1 42027 Montecchio Emilia RE

Al Comune di Montecchio Emilia P.zza Repubblica n.1 42027 Montecchio Emilia RE Bollo (non dovuto se presentata nell ambito della domanda unica) Al Comune di Montecchio Emilia P.zza Repubblica n.1 42027 Montecchio Emilia RE AUTORIZZAZIONE ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE PER LA CASA della Provincia di Torino

AGENZIA TERRITORIALE PER LA CASA della Provincia di Torino AGENZIA TERRITORIALE PER LA CASA della Provincia di Torino Settore DSPT DETERMINA DIRIGENZIALE N. 527 (5-9-2013) Progetto di riqualificazione del patrimonio edilizio esistente, Isolato Santa Maria, nel

Dettagli

innovazione Pannelli Accoppiati formazione a regola d arte Pregystyrene - Pregyfoam

innovazione Pannelli Accoppiati formazione a regola d arte Pregystyrene - Pregyfoam innovazione Pannelli Accoppiati formazione a regola d arte Pregystyrene - Pregyfoam Pregyver sistema lastre- Pregyroche PANNELLI ACCOPPIATI I PANNELLI ACCOPPIATI SINIAT I pannelli preaccoppiati Siniat

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DELLA SEDE MANI TESE ONG - MILANO

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DELLA SEDE MANI TESE ONG - MILANO RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DELLA SEDE MANI TESE ONG - MILANO Arch. Piero Basilico RISANARE : UNA SCELTA OBBLIGATA RISANARE : UNA SCELTA POSSIBILE RISANARE : UNA SCELTA CONVENIENTE? Analisi del layout

Dettagli

COMUNE DI NUVOLENTO. Provincia di Brescia. VERBALE di DETERMINAZIONE del Responsabile dell Area Tecnica Settore Lavori Pubblici. n 62 del 23/06/2012

COMUNE DI NUVOLENTO. Provincia di Brescia. VERBALE di DETERMINAZIONE del Responsabile dell Area Tecnica Settore Lavori Pubblici. n 62 del 23/06/2012 COMUNE DI NUVOLENTO Provincia di Brescia VERBALE di DETERMINAZIONE del Responsabile dell Area Tecnica Settore Lavori Pubblici n 62 del 23/06/2012 OGGETTO: Determina a contrattare per affidamento in economia,

Dettagli

COMUNE DI BAGNOLO CREMASCO PROVINCIA DI CREMONA UFFICIO TECNICO. codice amministrazione n. A0508E160060003

COMUNE DI BAGNOLO CREMASCO PROVINCIA DI CREMONA UFFICIO TECNICO. codice amministrazione n. A0508E160060003 COMUNE DI BAGNOLO CREMASCO PROVINCIA DI CREMONA UFFICIO TECNICO codice amministrazione n. A0508E160060003 PROGETTO - DEFINITIVO manutenzione straordinaria edifici scolastici SCUOLA PRIMARIA VIA CLAVELLI

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Geom. Nicola Baggio

CURRICULUM VITAE. Geom. Nicola Baggio CURRICULUM VITAE Geom. Nicola Baggio Luogo e data di nascita: : Padova, 01 luglio 1968 Residenza e ufficio: : Via V. Fogazzaro n 16/b 35030 Selvazzano Dentro (PD) Tel. 348-2614914 e-mail: nbaggio@alice.it

Dettagli

PROGETTO PRELIMINARE PER L ADEGUAMENTO ALLE NORME DI SICUREZZA ANTINCENDIO DI EDIFICIO COMUNALE ADIBITO AD ASILO NIDO

PROGETTO PRELIMINARE PER L ADEGUAMENTO ALLE NORME DI SICUREZZA ANTINCENDIO DI EDIFICIO COMUNALE ADIBITO AD ASILO NIDO STUDIO TECNICO ING. MERIZZI PAOLO PROGETTAZIONI E CONSULENZE IN MATERIA TERMOTECNICA E ANTINCENDIO Via Roncari, 39a 21023 BESOZZO (VA) Tel. - Fax 0332/970477 - e-mail: pmerizzi@gmail.com PROGETTO PRELIMINARE

Dettagli

COMUNE DI PISA. TIPO ATTO DETERMINA CON IMPEGNO con FD. N. atto DN-14 / 1177 del 11/11/2013 Codice identificativo 951711

COMUNE DI PISA. TIPO ATTO DETERMINA CON IMPEGNO con FD. N. atto DN-14 / 1177 del 11/11/2013 Codice identificativo 951711 COMUNE DI PISA TIPO ATTO DETERMINA CON IMPEGNO con FD N. atto DN-14 / 1177 del 11/11/2013 Codice identificativo 951711 PROPONENTE Manutenzioni - Manifestazioni storiche - Sport OGGETTO PPI 2013/62 - RISTRUTTURAZIONE

Dettagli

RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA'

RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA' Aggiornamento 2014 PRATICA EDILIZIA N. / ORIGINALE/COPIA Al Comune di Opera (Provincia di Milano) PROTOCOLLO GENERALE SETTORE PIANIFICAZIONE GESTIONE DEL TERRITORIO, via Dante Alighieri, 12 20090 Opera

Dettagli

RILIEVO DI MASSIMA DEGLI IMMOBILI

RILIEVO DI MASSIMA DEGLI IMMOBILI COMUNE DI CISLIANO Provincia di Milano OGGETTO: Ampliamento scuola primaria di Cisliano - CUP J81E15001290004 PROGETTO PRELIMINARE PER APPALTO INTEGRATO COMPLESSO ai sensi dell art. 53 comma 2 lett. C)

Dettagli

Soc...a r.l., con sede in., via., n.., CF. .., iscritto all ordine, della provincia di.., al n.. RELAZIONE TECNICA

Soc...a r.l., con sede in., via., n.., CF. .., iscritto all ordine, della provincia di.., al n.. RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Progetto per la costruzione di un edificio residenziale, in zona sottoposta a vincolo paesaggistico, composto da n.. alloggi, da realizzare nella zona di, in via, denominata. Ditta: Soc...a r.l.,

Dettagli