CONSUNTIVO RESPONSABILE: DOTT. EMANUELE TONELLI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONSUNTIVO RESPONSABILE: DOTT. EMANUELE TONELLI"

Transcript

1 CONSUNTIVO RESPONSABILE: DOTT. EMANUELE TONELLI Centro di costo: 1. Servizi Informatici Telematici e SIT

2 SETTORE: SISTEMI INFORMATIVI RESPONSABILE: Dott. Tonelli Emanuele Centro di Costo: Servizi Informatici Telematici e SIT OBIETTIVI PERMANENTI : Gestione ed assistenza sistema informativo territoriale Assistenza informatica al personale dei comuni associati al CED sovracomunale Installazione e configurazione postazioni di lavoro Acquisto hw e sw per i servizi sovracomunali gestiti in Unione Supporto ai sistemi informatici esistenti per i servizi sovracomunali Supporto nella scelta di nuovi prodotti software Definizione delle politiche di sicurezza informatica Consulenza nell attivazione contratti di telefonia mobile Supporto su Intranet e Internet Dal 2011 il servizio gestisce totalmente la telefonia dell Unione (fissa e mobile) Supporto alle Amministrazioni sulle problematiche relative al digital divide Gestione dei rapporti contrattuali dei sistemi software dei comuni

3 INDICATORI DI ATTIVITA Al 31/12/2009 Al 31/12/2010 previsione Numero postazioni di lavoro totali nelle reti dei comuni del CED associato (A + B). A: postazioni ad alta priorità; B: media priorità Al 31/12/2010 nr Numero server fisici presso i comuni e l Unione nr Numero server virtuali presso i comuni e l Unione nr Numero installazioni nuove postazioni di lavoro nr Numero server installati (fisici + virtuali) nr. (4 + 6) (4 +6) (4 + 8) (0 + 3) Richieste di assistenza qualificate (chiamate help desk) (attivazione nr /03/2007) Numero telefonate ricevuto all help desk nr Numero di giornate apertura Help Desk annuali (attivazione Nr /03/2007) Ore settimanali di assistenza telefonica Ore sett Tempo totale del personale del CED presso i comuni Ore annue Ore totali di servizio del personale del servizio (dipendenti e Ore annue collaboratori) Tempo totale di apertura del CED sovracomunale Ore annue Utenti registrati al SIT (Sistema Informativo territoriale) Nr. utenti Utenti servizio wi rega Nr. utenti Abitanti (fino al 2009 non si considera il comune di Castel Maggiore) Gli abitanti sono considerati al 31/12 dell anno precedente INDICATORI FINANZIARI stanziamento stanziamento Previsione stanziamento Spese del personale Euro ,43 Spese per prestazioni di servizio Euro ,29 Spese per i contratti di manutenzione Euro ,71 Altre spese correnti Euro ,20 Totale spese correnti Euro ,63 Totale spese conto capitale Euro ,47

4 RISORSE UMANE ASSEGNATE AL SERVIZIO (P) 2011 (E) (Posizione Organizzativa) nr Categoria professionale D nr Categoria professionale C nr Incarico a tempo determinato nr. 0, Ore uomo incarichi professionali nr. 2,5 1,5 1,5 1,5 Totale personale (dipendenti e incarichi) nr INDICATORI (P) 2011 (E) Numero postazioni /Dipendenti servizio nr Costo medio per postazione (costo personale + prestazioni) / numero postazioni Investimenti ICT per abitante (spese conto capitale / abitanti) Spesa corrente informatica per abitante (spesa corrente / abitanti) Euro Euro Euro ,6 2,7 1,5 2,1 9,7 9,4 9,6 9,6

5 OBIETTIVI SPECIFICI Nr. PROGETTI E/O OBIETTIVI DI PROGRAMMA ASSEGNATI PER L ESERCIZIO Analisi per omogeneizzazione dei software gestionali dei comuni (progetto strategico) 2 Riuso del software tra i comuni dell Unione con eventuale integrazione nei progetti regionali. Progetto pluriennale. 3 Attivazione sistema regionale SUAP-ER per ricevimento on line pratiche Impresa in un giorno. 4 Formazione del personale su organizzazione informatica, privacy e riservatezza dei documenti. Progetto pluriennale. CRITERI DI VALUTAZIONE (tempi di attuazione) PESO/ PRIORITA ALTRI SETTORI/SERVIZI INTERESSATI Attuazione fasi 25 Personale di tutti gli enti Attuazione fasi 25 Personale di tutti gli enti Attuazione fasi 20 SUAP Attuazione fasi 15 Ufficio Associato del personale 5 Supporto tecnologico all attivazione della nuova sede dell Unione. Attuazione fasi 10 Direzione, PM, Comune di San Giorgio di Piano 6 Supporto all Ufficio Associato del Personale nella comunicazione interna ai dipendenti. Attuazione fasi 5 Ufficio Associato del personale

6 UNIONE RENO GALLIERA SERVIZI INFORMATICI TELEMATICI E SIT RESPONSABILE: Emanuele Tonelli OBIETTIVO INTERCOMUNALE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2011 N 1 PESO/PRIORITA 25 DENOMINAZIONE Analisi per omogeneizzazione dei software gestionali dei comuni (progetto strategico). LINEA POLITICA (rif. RELAZIONE PREVISIONALE PROGRAMMATICA) DESCRIZIONE SINTETICA A quattro anni dalla costituzione del servizio informatico associato, dopo aver centralizzato l organizzazione, le tecnologie e l assistenza, si ritiene opportuno procedere ad una valutazione per omogeneizzare i software gestionali di back-office strategici nell attività dei comuni: protocollo, atti amministrativi, contabilità e bilancio, demografici, entrate e tributi. La Regione Emilia Romagna ha destinato il 50% dei finanziamenti in conto capitale alle Unioni all attività di omogeneizzazione dei software. Gli obiettivi da perseguire sono un miglioramento complessivo delle funzionalità, la riduzione dei costi dei canoni di manutenzione ed economie di carattere gestionali e organizzative. Il presente progetto intende prima di tutto effettuare una valutazione sull opportunità e sulla convenienza di un passaggio così importante e delicato. SCADENZA 31/12/2011 CRITERIO DI VALUTAZIONE Stato di attuazione N ATTIVITA /FASI RESPONSABILE RISORSE UTILIZZATE ALTRI UFFICI COINVOLTI PROGRAMMAZIONE Valutazione dei sistemi in uso nei comuni 2 Valutazione delle criticità e analisi delle aree applicative in cui è necessario un intervento 3 Definizione della scelta: omogeneizzazione o conservazione della situazione attuale 4 Individuazione della procedura di acquisizione e preparazione Personale di tutti gli enti Personale di tutti gli enti Personale di tutti gli enti Personale di tutti gli enti

7 Stato di avanzamento al 31/12/2011 del progetto 1: Analisi per omogeneizzazione dei software gestionali dei comuni (progetto strategico). È stata effettuata una indagine tra tutti i comuni sulla soddisfazione nell uso dei sistemi attuali e sulle aspettative rispetto a nuovi software. A seguito di questa e degli indirizzi politici è stato elaborato un progetto che prevede l omogeneizzazione dei sistemi gestionali che più incidono sull organizzazione ovvero atti amministrativi (delibere, determine), contabilità e controllo di gestione, protocollo e gestione documentale. La Regione erogherà un contributo di 127 mila euro e la scelta del software e il cambiamento verranno effettuati nel 2012 in linea con le previsioni effettuate. L attivazione dei nuovi sistemi sarà un progetto strategico per il prossimo anno. DATA 31/12/2011 FIRMA DEL RESPONSABILE DOTT. EMANUELE TONELLI

8 UNIONE RENO GALLIERA SERVIZI INFORMATICI TELEMATICI E SIT RESPONSABILE: Emanuele Tonelli OBIETTIVO INTERCOMUNALE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2011 N 2 PESO/PRIORITA 25 DENOMINAZIONE Riuso del software tra i comuni dell Unione con eventuale integrazione nei progetti regionali. Progetto pluriennale. LINEA POLITICA (rif. RELAZIONE PREVISIONALE PROGRAMMATICA) DESCRIZIONE SINTETICA Il valore aggiunto dei sistemi informativi deve arrivare dall attività progettuale e di sviluppo. Il servizio associato dà la possibilità di progettare, realizzare o acquisire sistemi in modalità riuso ovvero replicare la stessa soluzione nei diversi comuni con l opportunità di creare economie di scala sia da un punto di vista monetario che di know-how. Nel 2010 si è provveduto all attivazione di un sistema omogeneo per la gestione dell albo pretorio. Esperienze simili saranno adottate nel SCADENZA 31/12/2011 CRITERIO DI VALUTAZIONE Stato di attuazione N ATTIVITA /FASI RESPONSABILE RISORSE UTILIZZATE ALTRI UFFICI COINVOLTI PROGRAMMAZIONE Analisi sull opportunità di attivare un sistema Segnalazioni omogeneo per tutti i comuni ed eventuale attivazione 2 Attivazione del sistema di interfacciamento al Parer (polo archivistico regionale) 3 Adesione ai progetti di riuso regionali ed in particolare al progetto per i Demografici on line 4 Adesione a Federa: sistema di autenticazione federata regionale 5 Analisi e studio di sistemi per i servizi on line da attivare in modalità riuso Uffici URP, Uffici Tecnici Regione, Regione, Provincia, Regione, Provincia,

9 Stato di avanzamento al 31/12/2011 del progetto 2: Riuso del software tra i comuni dell Unione con eventuale integrazione nei progetti regionali. Progetto pluriennale. Tutti i comuni dell Unione hanno aderito a Federa. La Regione Emilia Romagna ha reso finalmente disponibile la piattaforma per i servizi demografici on line che dovrebbe essere messa a riuso tramite l infrastruttura provinciale. L attivazione effettiva avverrà nei primi mesi del Nel corso del 2012 verranno anche attivati i servizi on line sull area tributaria il cui avvio è comunque condizionato alle recenti modifiche normative. Il sistema di interfacciamento con il PARER è pronto ed è stato attivato in ambiente di test (produzione entro il primo trimestre 2012). DATA 31/12/2011 FIRMA DEL RESPONSABILE DOTT. EMANUELE TONELLI

10 UNIONE RENO GALLIERA SERVIZI INFORMATICI TELEMATICI E SIT RESPONSABILE: Emanuele Tonelli PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2011 N 3 PESO/PRIORITA 20 DENOMINAZIONE Attivazione sistema regionale SUAP-ER per ricevimento on line pratiche Impresa in un giorno. LINEA POLITICA (rif. RELAZIONE PREVISIONALE PROGRAMMATICA) DESCRIZIONE SINTETICA L articolo 38 del decreto legge 112/2008, al fine di favorire la semplificazione nell attivazione di attività imprenditoriali (Impresa in un giorno), prevede l obbligo per lo sportello unico del SUAP di predisporre un sistema di ricevimento delle richieste autorizzative tramite sportello telematico. Tale attività può essere svolta anche tramite il sistema camerale o tramite privati accreditati. La Regione Emilia Romagna ha predisposto un sistema omogeneo per tutto il territorio, denominato SUAP-ER al quale lo sportello unico dell Unione intende aderire tramite la Provincia di Bologna. L Unione Reno Galliera è rappresentante di tutto il territorio della pianura nel gruppo di lavoro provinciale. Il presente progetto viene riportato dal 2010 in quanto il decreto attuativo (DPR 160/2010) è stato emanato alla fine dello scorso anno e troverà attuazione nel SCADENZA 31/12/2011 CRITERIO DI VALUTAZIONE Stato di attuazione N ATTIVITA /FASI RESPONSABILE RISORSE UTILIZZATE ALTRI UFFICI COINVOLTI PROGRAMMAZIONE Adesione formale del SUAP al progetto regionale provinciale people SUAP 2 Supporto nella configurazione della banca dati dei procedimenti., Segreterie, altri uffici 3 Attivazione del sistema. Stato di avanzamento al 31/12/2011 Il sistema è stato attivato in coordinamento con i tecnici della Provincia di Bologna e ha messo il SUAP nelle condizioni di ricevere pratiche on line ai sensi dell art. 38 del DL 112/2008. I tecnici del SUAP e del Servizio Informatico hanno partecipato alle attività di formazione e sono abilitati a rilasciare le credenziali di accesso (con il sistema Federa) e alla configurazione dei moduli e alla personalizzazione dei procedimenti. DATA 31/12/2011 FIRMA DEL RESPONSABILE DOTT. EMANUELE TONELLI

11 UNIONE RENO GALLIERA SERVIZI INFORMATICI TELEMATICI E SIT RESPONSABILE: Emanuele Tonelli PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2011 N 4 PESO/PRIORITA 15 DENOMINAZIONE Formazione del personale su organizzazione informatica, privacy e riservatezza dei documenti. LINEA POLITICA (rif. RELAZIONE PREVISIONALE PROGRAMMATICA) DESCRIZIONE SINTETICA Il nuovo codice dell amministrazione digitale, la normativa sulla privacy, i rischi e le opportunità dei nuovi media richiedono ai dipendenti pubblici un continuo aggiornamento per fornire un migliore supporto ai cittadini. Il presente progetto si propone di affiancare i normali di corsi di formazione. SCADENZA 31/12/2012 CRITERIO DI VALUTAZIONE Stato di attuazione N ATTIVITA /FASI RESPONSABILE RISORSE UTILIZZATE ALTRI UFFICI COINVOLTI PROGRAMMAZIONE Individuazione dei moduli da Servizio sistemi, rete e proporre. assistenza 2 Individuazione delle esigenze del personale e del livello. Servizio sistemi, rete e assistenza 3 Erogazione dei moduli. Servizio sistemi, rete e assistenza 4 Verifica ei risultati Servizio sistemi, rete e assistenza Stato di avanzamento al 31/12/2011 Sono stati individuati i moduli (posta elettronica, gestione e organizzazione dei file, documento digitale, sicurezza informatica). E iniziata l attività di formazione sulla posta elettronica, in particolare sui comuni di San Pietro e Castel Maggiore. Si è scelto di utilizzare la formazione come leva per orientare gli operatori al cambiamento in vista della omogeneizzazione dei gestionali. DATA 31/12/2011 FIRMA DEL RESPONSABILE DOTT. EMANUELE TONELLI

12 UNIONE RENO GALLIERA SERVIZI INFORMATICI TELEMATICI E SIT RESPONSABILE: Emanuele Tonelli PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2011 N 5 PESO/PRIORITA 10 DENOMINAZIONE Supporto tecnologico all attivazione della nuova sede dell Unione. LINEA POLITICA (rif. RELAZIONE PREVISIONALE PROGRAMMATICA) DESCRIZIONE SINTETICA Nel corso del 2011 verrà attivata la nuova sede dell Unione in locali messi a disposizione dell Amministrazione comunale di San Giorgio. La nuova sede richiede il rifacimento del cablaggio della rete dati, lo spostamento del centralino telefonico e del collegamento alla rete regionale in fibra ottica Lepida, l attivazione di strumentazione tecnologica per l accesso alla sede e l accoglienza del Pubblico. Questa attività è in parte finanziata da contributi regionali a favore della nuova sede della Polizia Municipale. SCADENZA 31/12/2011 CRITERIO DI VALUTAZIONE Stato di attuazione N ATTIVITA /FASI RESPONSABILE RISORSE UTILIZZATE ALTRI UFFICI COINVOLTI PROGRAMMAZIONE Progettazione nuova rete dati, sistemi di accoglienza al pubblico, controllo accesso e allarmi. 2 Predisposizione spostamento rete lepida e centralino telefonico 3 Attivazione nuove infrastrutture tecnologiche sulla nuova sede Stato di avanzamento al 31/12/2011 Servizio sistemi, rete e assistenza, Direzione, PM Servizio sistemi, rete e assistenza, Direzione, PM Servizio sistemi, rete e assistenza, Direzione, PM Il Servizio informatico ha seguito sia la parte organizzativa (rapporti con il Comune di San Giorgio, proprietario dell immobile che esegue parte dei lavori) che tecnica progettuale per quanto riguarda i lavori impiantistici in capo all Unione (impianto elettrico, fotovoltaico, cablaggio dati). E stata effettuata una gara per i lavori di cablaggio. Gli interventi possono essere riassunti in questo modo: attivazione di 60 postazioni di lavoro (quattro punti rete per ogni postazione), attivazione impianto fotovoltaico, predisposizione sala server per sistema di disaster recovery, attivazione di un nuovo centralino in tecnologia VOIP, attivazione monitor informativi per il pubblico. Data prevista per il passaggio: 9 febbraio 2012, tempo di fermo previsto per le postazioni di lavoro: 1 giorno lavorativo, tempo di interruzione del servizio telefonico: 2 ore. DATA 31/12/2011 FIRMA DEL RESPONSABILE DOTT. EMANUELE TONELLI

13 UNIONE RENO GALLIERA SERVIZI INFORMATICI TELEMATICI E SIT RESPONSABILE: Emanuele Tonelli PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2011 N 6 DENOMINAZIONE Supporto all Ufficio Associato del Personale nella comunicazione interna ai dipendenti. LINEA POLITICA (rif. RELAZIONE PREVISIONALE PROGRAMMATICA) DESCRIZIONE SINTETICA Il presente progetto intende rafforzare l attività del personale nella comunicazione con i dipendenti tramite il sito in area riservata oppure tramite altre tecnologie (sms, messaggi sul desktop, ecc). PESO/PRIORITA 5 SCADENZA 31/12/2011 CRITERIO DI VALUTAZIONE Stato di attuazione N ATTIVITA /FASI RESPONSABILE RISORSE UTILIZZATE ALTRI UFFICI COINVOLTI PROGRAMMAZIONE Supporto nella creazione di un area riservata al personale nel sito dell Unione 2 Supporto nell individuazione di altri sistemi di comunicazione tecnologici per la diffusione di informazioni Ufficio del Personale Ufficio del Personale Stato di avanzamento al 31/12/2011 E stata attivata l area riservata del sito per i dipendenti. E attiva anche una rubrica telefonica ed condivisa per tutti i dipendenti dei Comuni dell Unione accessibile in modalità intranet. A supporto dell attività di comunicazione ai dipendenti viene utilizzato un messaggio visibile sul desktop del computer di tutte le postazioni di lavoro. DATA 31/12/2011 FIRMA DEL RESPONSABILE DOTT. EMANUELE TONELLI

14 RESPONSABILE DEL PRESENTE PROGETTO: DOTT. EMANUELE TONELLI Centro di costo: 2. Direzione a. Gruppo di lavoro per ufficio appalti e acquisti

15 UNIONE RENO GALLIERA PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2011 DIREZIONE GRUPPO DI LAVORO APPALTI E ACQUISTI DIRETTORE: Nara Berti RESPONSABILE: Emanuele Tonelli OBIETTIVO INTERCOMUNALE N 1 PESO/PRIORITA DENOMINAZIONE Costituzione gruppo di lavoro per studio di fattibilità operativo. LINEA POLITICA (rif. RELAZIONE PREVISIONALE PROGRAMMATICA) DESCRIZIONE SINTETICA Nel corso del 2010 è stato effettuato uno studio di fattibilità per l attivazione dell ufficio appalti e acquisti in Unione. Per motivi economici e organizzativi non è stato possibile attivare l ufficio associato; si propone quindi la costituzione di un gruppo di lavoro che possa anticipare (su scala minore) alcune delle attività del futuro ufficio. A fine anno il lavoro del gruppo sarà un elemento di decisione sull attivazione del nuovo servizio associato. SCADENZA 31/12/2011 CRITERIO DI VALUTAZIONE Stato di attuazione N ATTIVITA /FASI RESPONSABILE RISORSE UTILIZZATE ALTRI UFFICI COINVOLTI PROGRAMMAZIONE Individuazione delle persone che costituiranno il gruppo di lavoro. 2 Individuazione delle gare più rilevanti che potranno essere seguite del gruppo di lavoro 3 Attività di formazione sul nuovo regolamento del codice dei contratti 4 Attività del gruppo nelle gare individuate al punto 2 5 Valutazione dei possibili contratti di acquisto da centralizzare nell ufficio associato 6 Verifica dei risultati e decisione sull attivazione dell ufficio Ufficio Personale, Responsabili dei comuni Gruppo di lavoro Gruppo di lavoro Gruppo di lavoro, Responsabili Comuni Gruppo di lavoro Amministratori

16 Stato di avanzamento al 31/12/2011 È stato costituito il gruppo di lavoro composto da 5 persone (oltre che dal responsabile) provenienti dai comuni di Castel Maggiore, Pieve di Cento, San Pietro e Unione. Il gruppo si è ritrovato settimanalmente per circa 6 mesi e ha censito le procedure previste per il 2011 in tutti i comuni e ha dato supporto su alcune gare in corso, in particolare quelle inerenti i servizi alla persona oltre a quella della sede dell Unione. A conclusione del lavoro è stato presentato alla Giunta dell Unione un progetto per l attivazione di un ufficio appalti acquisti unificato con la possibilità di accentrare anche le attività di manutenzione, ma gli amministratori hanno scelto di rimandare tale scelta ad una fase successiva in relazione anche al progetto di accentramento del personale in Unione e alla riorganizzazione degli uffici tecnici. DATA 31/12/2011 FIRMA DEL RESPONSABILE DOTT. EMANUELE TONELLI

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

AREA STRATEGICA 2 - ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITA' AMMINISTRATIVE E DI GESTIONE

AREA STRATEGICA 2 - ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITA' AMMINISTRATIVE E DI GESTIONE OBIETTIVO OPERATIVO DESCRIZIONE ATTIVITA' SOGGETTI RESPONSABILI INDICATORI TARGET 2.1.1 2.1.2 Ottimizzazione della Struttura Organizzativa Adozione di un nuovo Organigramma e Funzionigramma della Direzione

Dettagli

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO Generalmente il piano dettagliato degli obiettivi (art. 108 e 197 del Tuel) coincide con la c.d. parte descrittiva del Peg, cioè quella parte che individua gli obiettivi

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

Regolamento tecnico interno

Regolamento tecnico interno Regolamento tecnico interno CAPO I Strumenti informatici e ambito legale Articolo 1. (Strumenti) 1. Ai sensi dell articolo 2, comma 5 e dell articolo 6, comma 1, l associazione si dota di una piattaforma

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E DI FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA S U E Settore URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA Febbraio 2013 TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Art. 1 Definizioni... 3

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Reg. pubbl. N. lì CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO DETERMINAZIONE N. 569 DEL 28-08-2013 - CORPO DI POLIZIA LOCALE - OGGETTO: Canone per utilizzo Pos gsm della Cassa di Risparmio del

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici ALLEGATO TECNICO ALLA CIRCOLARE N. 23/05 Ai sensi del presente allegato tecnico si intende: a) per "S.S.C.E. il sistema di sicurezza del circuito di emissione dei documenti di identità elettronica; b)

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Controlli interni e Ciclo della performance alla luce dell art.3 del D.L. 174/2012 Position Paper

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

ENTI LOCALI LEGGE REGIONALE 29 OTTOBRE 2014, N. 10

ENTI LOCALI LEGGE REGIONALE 29 OTTOBRE 2014, N. 10 ENTI LOCALI LEGGE REGIONALE 29 OTTOBRE 2014, N. 10 Disposizioni in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte della Regione e degli enti a ordinamento regionale, nonché modifiche

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento - C.A.P. 38064 Via Roma, 60 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 VERBALE DI DELIBERAZIONE N.

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DETERMINAZIONE N. 922 DEL 12/11/2013 PROPOSTA N. 191 Centro di Responsabilità: Servizi Sociali, Istruzione, Associazionismo, Cultura, Promozione del Territorio

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA)

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SOGGETTO ATTUATORE REFERENTE AZIONE DENOMINAZIONE ARPA PIEMONTE INDIRIZZO Via Pio VII n. 9 CAP - COMUNE 10125 Torino NOMINATIVO Bona Griselli N TELEFONICO

Dettagli

Ordinanza n. 27 del 12 marzo 2013

Ordinanza n. 27 del 12 marzo 2013 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 27 del 12 marzo 2013 Controllo dei progetti

Dettagli

REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE

REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE Approvato con deliberazione del Direttore Generale n. 500 del 9.6.2011 INDICE Art. 1 Oggetto Art. 2 Albo Pretorio on line Art. 3 Modalità di pubblicazione e accesso Art.

Dettagli

LO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE

LO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE LO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE I problemi del sistema vigente Lo Sportello Unico per le attività Produttive (SUAP) non ha avuto diffusione su tutto il territorio nazionale e non ha sostituito

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI 28 luglio 2014 Sommario 1 Cos è la certificazione dei crediti... 3 1.1 Quali crediti possono essere certificati... 3 1.2 A quali amministrazioni o

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

Dizionario delle Forniture ICT

Dizionario delle Forniture ICT Linee guida sulla qualità dei beni e dei servizi ICT per la definizione ed il governo dei contratti della Pubblica Amministrazione Manuale operativo Dizionario delle Forniture ICT Classe di Fornitura Gestione

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

DigitPA LINEE GUIDA. Centro di competenza del riuso. DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina 1 di 140

DigitPA LINEE GUIDA. Centro di competenza del riuso. DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina 1 di 140 LINEE GUIDA PER L INSERIMENTO ED IL RIUSO DI PROGRAMMI INFORMATICI O PARTI DI ESSI PUBBLICATI NELLA BANCA DATI DEI PROGRAMMI INFORMATICI RIUTILIZZABILI DI DIGITPA DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI Approvato con deliberazione di G.C. n. 232 in data 30.09.1998 Modificato con deliberazione di G.C. n. 102

Dettagli

Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria. Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice

Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria. Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice Sommario INTRODUZIONE... 3 IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO... 3 OBBLIGO DEL DEPOSITO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA COMMUNE DE GRESSAN REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA Approvazione deliberazione del Consiglio comunale n. 10 del 13/01/2012 del Consiglio comunale n. del Art.

Dettagli

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi CartaSi nel mercato Card Not Present I vantaggi I vantaggi offerti da X-Pay I vantaggi offerti da

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

minor costo delle chiamate, su nazionali e internazionali

minor costo delle chiamate, su nazionali e internazionali Il Voice Over IP è una tecnologia che permette di effettuare una conversazione telefonica sfruttando la connessione ad internet piuttosto che la rete telefonica tradizionale. Con le soluzioni VOIP potete

Dettagli

L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI. Slides a cura del dott. Paolo Longoni

L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI. Slides a cura del dott. Paolo Longoni L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI 1 Slides a cura del dott. Paolo Longoni!1 PARLARE DI CONTABILITÀ NEGLI ENTI LOCALI.. Significa adottare un punto di vista diverso da quello in uso

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE CULTURA - ISTRUZIONE - SPORT Istruzione - Cultura - Politiche Familiari

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE CULTURA - ISTRUZIONE - SPORT Istruzione - Cultura - Politiche Familiari Proposta nr. 113 del 08/07/2011 - OGGETTO: mostra «FOTOGRAFIA E RISORGIMENTO. TESORI DEI GRANDI MUSEI ITALIANI». Spese per fornitura di immagini digitali. Assunzione impegno di spesa. I L F U N Z I O N

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014 Oggetto: Assegnazione all Azienda ASL n. 8 di Cagliari dell espletamento della procedura per l affidamento del servizio di realizzazione del sistema informatico per la gestione dell accreditamento dei

Dettagli

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA 1. Quale è l indirizzo web per la presentazione della domanda di accreditamento? L indirizzo della

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

Servizio Fatt-PA PASSIVA

Servizio Fatt-PA PASSIVA Sei una Pubblica Amministrazione e sei obbligata a gestire la ricezione delle fatture elettroniche PA? Attivate il servizio di ricezione al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA PASSIVA di Namirial S.p.A.

Dettagli

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Ordinativo informatico locale - Revisione e normalizzazione del protocollo sulle regole tecniche ed obbligatorietà dell utilizzo nei servizi di tesoreria PREMESSA L

Dettagli

Informazioni personali

Informazioni personali Informazioni personali Nome e cognome Alessandro Melchionna Laurea Scienze Statistiche Presetaie Le mie esperienze professionali e le competenze acquisite gravitano in diversi domini, quali quello del

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia/169/2015/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott.ssa Simonetta Rosa dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

C O M U N E D I S E L V I N O

C O M U N E D I S E L V I N O C O M U N E D I S E L V I N O (Provincia di Bergamo) Corso Milano, 19 REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI TUTELA DELLA PERSONA E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI CON PARTICOLARE

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO AP/ap Determinazione n. DD-2015-391 esecutiva dal 06/03/2015 Protocollo Generale n. PG-2015-22551 del 05/03/2015

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE)

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Locale LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) ELEMENTI DI CONTABILITA RIFERITI ALLA FASE DELLA SPESA

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO di VERONA Linee Guida per l invio telematico delle domande di contributo di cui al Regolamento Incentivi alle PMI per l innovazione tecnologica 2013 1 PREMESSA

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06) ALLEGATO N. 1 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO

REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06) ALLEGATO N. 1 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO REGIONE BASILICATA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE DEL SISTEMA INTEGRATO SERB ECM DELLA REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06)

Dettagli

Attività relative al primo anno

Attività relative al primo anno PIANO OPERATIVO L obiettivo delle attività oggetto di convenzione è il perfezionamento dei sistemi software, l allineamento dei dati pregressi e il costante aggiornamento dei report delle partecipazioni

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito RISOLUZIONE N. 69/E Roma, 16 ottobre 2013 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Consulenza giuridica Art. 2, comma 5, d.l. 25 giugno 2008, n. 112 IVA - Aliquota agevolata - Opere di urbanizzazione primaria

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

VERBALE DI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE

VERBALE DI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE COPIA Determinazione n. 812 del 28/11/2013 N. registro di area 139 VERBALE DI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE Assunta nel giorno 28/11/2013 da Laura Dordi Responsabile del Settore AFFARI GENERALI

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1 Tipo di documento: Progetto - Commissione Didattica 27 giugno 2011 Pag. 1 di 9 Premessa Il progetto nasce con l obiettivo di: a) informatizzare il processo di presentazione della domanda di laurea in analogia

Dettagli