Quali progetti hai per il tuo futuro? Tra un mese mi laureo, poi mi iscriverò a una magistrale in linea con gli studi fatti nel settore.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Quali progetti hai per il tuo futuro? Tra un mese mi laureo, poi mi iscriverò a una magistrale in linea con gli studi fatti nel settore."

Transcript

1 Paola: «Voglio lavorare per l arte e per la cultura» Paola studia Comunicazione nei mercati dell arte e della cultura presso l Università IULM, un corso di laurea scelto per coltivare la sua passione per l arte. Amo il teatro e dal momento che non vedevo possibilità di lavoro nella pratica artistica, ho deciso di studiare la teoria. Fra le varie offerte formative ho preferito il corso interdisciplinare della IULM, perché attratta dalla possibilità di studiare anche gli aspetti economici e della comunicazione, importanti nel mondo del lavoro. Ho scelto questo ateneo anche perché è molto comodo per chi, come me, ha problemi motori: lezioni concentrate in un unica sede, possibilità di parcheggio e numerosi ascensori e scale mobili. Quali progetti hai per il tuo futuro? Tra un mese mi laureo, poi mi iscriverò a una magistrale in linea con gli studi fatti nel settore. Amo la cultura, mi piace andare al cinema, ai concerti, visitare le mostre. E poi adoro viaggiare e dedicarmi alla cucina. Il mio sport preferito è il nuoto. L iniziativa è interessante, anzi ottima. Spero che non si tratti solo di parole, ma che si riesca veramente a fare qualcosa di utile. È necessario instaurare un dialogo maggiore con le famiglie degli studenti, per capire le esigenze specifiche soprattutto di chi è fuori sede. Bisogna anche cercare di creare un clima amichevole, che favorisca le interazioni fra gli studenti. Il servizio di assistenza al di fuori dell orario delle lezioni per chi risiede nei residence universitari dovrebbe essere garantito e gratuito. Ho visto casi di ragazzi che non escono mai dalle loro stanze se non per le lezioni perché non possono farlo: non è giusto che affrontino un percorso, necessario nella società attuale, come quello dell università completamente soli e abbandonati a loro stessi. E poi sono necessarie semplificazioni a livello burocratico, risulta davvero difficile per alcuni andare in mille uffici diversi a consegnare moduli. Un ultimo consiglio riguarda l offerta di Stage: servono offerte mirate. A me è mancata l opportunità di inserirmi in ambienti culturali quali organizzazioni di eventi, gallerie e musei.

2 Dalla Sicilia al Politecnico di Milano per inseguire un sogno Andrea (nome di fantasia), 26 anni, ha conseguito la laurea specialistica in Ingegneria Gestionale presso il Politecnico di Milano e oggi lavora in una società di consulenza dove si occupa di performance improvement and risk management. Sono appassionato di nuove tecnologie e di materie a carattere scientifico-matematico da sempre. Dopo il liceo, grazie alla competenza specifica acquisita in ambito informatico, insieme all interesse e all orientamento personale verso la concretezza e verso gli aspetti pragmatici della quotidianità, mi sono ritrovato a scegliere la facoltà di Ingegneria Informatica. Finita la triennale ho deciso di trasferirmi a Milano per proseguire gli studi e iscrivermi alla Laurea Specialistica in Ingegneria Gestionale presso il Politecnico di Milano, scelta dettata non solo dal desiderio di rendere più completa la mia formazione individuale, ma anche da una valutazione fatta sui vantaggi in termini di opportunità lavorative. Durante il tempo libero mi dedico allo sport, soprattutto al calcio praticato a livello semiprofessionistico. Mi piace anche andare al cinema e trascorrere le serate con gli amici. Quello che hai studiato è servito alla tua professione e a trovar lavoro? Sicuramente quello che ho studiato è servito a trovare un impiego qualificante e soddisfacente e in parte ha anche contribuito a sostenere le attività di cui sono responsabile attualmente. Sicuramente devo ringraziare i due anni di magistrale, determinanti per creare quelle conoscenze e competenze specialistiche più facilmente reinvestibili in ambito professionale. Per questo motivo vorrei consigliare a tutti i miei colleghi di non abbandonare mai l idea di specializzarsi, nonostante il percorso possa risultare spesso impegnativo e faticoso, specialmente quando si unisce studio e lavoro come nel mio caso. Ma la soddisfazione finale ripaga tutte le fatiche. Di cosa ti occupi e come sei arrivato a fare questo lavoro? Da un paio di anni lavoro in una importante società di consulenza e mi occupo di performance improvement and risk management per clienti privati e pubblica amministrazione. Partecipo a progetti che durano mediamente da tre a sei mesi e collaboro sempre in team di lavoro. Questa organizzazione interna mi permette di sperimentarmi in molteplici attività e di confrontarmi con persone diverse. Cosa ti piace del tuo lavoro? Il momento più piacevole del mio lavoro riguarda sicuramente la trasferta, che rappresenta non solo una divertente alternativa alla vita da ufficio, ma anche la preziosa opportunità di conoscere nuovi ambienti di lavoro e l occasione di relazionarsi con figure professionali differenti. In generale mi sento felice, gratificato e motivato nella crescita individuale e professionale. L azienda in questi due anni mi ha già riconosciuto due promozioni e l ambiente di lavoro si presenta giovane, collaborativo e particolarmente stimolante. Questo tuttavia non esclude la continua curiosità verso il mercato esterno, la voglia di rinnovarsi e il pensiero che in un lontano futuro possa un giorno tornare a vivere in Sicilia. Qual è la tua giornata tipo? Quasi tutte le mie giornate vengono scandite dagli impegni lavorativi e per tale motivo si possono distinguere essenzialmente in due tipi. La giornata trascorsa in ufficio, dove mi occupo prevalentemente di riordinare documenti, elaborare dati, organizzare le presentazioni e partecipare ad eventuali riunioni. Solitamente verso le la giornata si conclude e posso così dedicarmi alle attività di tempo libero (ad esempio l altra sera grande sfida a calcetto con i colleghi). Diversamente si caratterizza la giornata di lavoro in trasferta, che in qualche modo stravolge tutte le abitudini quotidiane, a partire dagli orari. Si affronta la giornata con uno spirito diverso, più

3 predisposti agli imprevisti a ai cambiamenti, anche perché spesso ci si avventura in brevi viaggi o si trascorrono le notti in albergo. Non conosco nel dettaglio tutte le proposte e le iniziative legate a questo coordinamento avendo usufruito in termini di coordinamento lombardo - solo del portale CALDjob per rimanere aggiornato in merito alle offerte lavorative presenti sul territorio di Milano e provincia. Penso si tratti di una valida iniziativa, specialmente immaginata nell ottica di riuscire a creare nuove sinergie e un più ampio ventaglio di opportunità e alternative per noi utenti e per noi disabili. Credo che ogni ateneo dovrebbe continuare ad erogare supporti tecnologici, strumentazioni, ausili e tutoraggio per permettere a tutti di frequentare i corsi e sostenere gli esami. Per quanto riguarda la mia esperienza personale vorrei solo sottolineare l importanza della qualità delle persone che ci affiancano durante questo lungo percorso. Oltre al sostegno didattico e tecnologico, che sono stati certamente indispensabili, in alcuni momenti critici sono stati fondamentali anche un sostegno psicologico, un incoraggiamento e un rinforzo personale. Fortunatamente la mia disabilità non compromette in modo importante la sfera di autonomia e di indipendenza ma particolari condizioni cliniche avrebbero impedito la regolare frequentazione e la conquista di competenze professionali per me tanto fondamentali in assenza di attenzioni e strategie mirate alla mia persona e alle mie difficoltà. Ognuno di noi viene inoltre da vissuti diversi, da esperienze magari di privazione, esclusione o limitazione che potrebbero rendere più fragili alcuni aspetti legati alla sicurezza personale, alla motivazione e all autostima. Scoprire un ambiente che sostiene e che normalizza le differenze consente un percorso di vita scolastico e propedeutico alla futura vita adulta. Questo è il beneficio più prezioso di cui poter usufruire.

4 Matteo: «Voglio diventare un giornalista» Matteo (nome di fantasia) ha scelto di iscriversi al corso di studio in Scienze della Comunicazione presso l Università dell Insubria per diventare un giornalista. Dopo il diploma ho deciso di iscrivermi al corso di laurea in Scienze della Comunicazione per diventare un giornalista. All inizio pensavo di frequentare come uditore, poi ho chiesto al Servizio studenti disabili di ricevere sostegno durante le lezioni e di essere affiancato da un tutor alla pari, un compagno di corso, cioè, che mi aiutasse nello studio. L Università, inoltre, mi ha concesso un piano educativo personalizzato ed ora ho quasi completato tutti gli esami. Devo dire che è stato fondamentale il supporto dei docenti, dal personale dell Ateneo, dell Ufficio disabili e dei miei compagni di corso. Un altra esperienza gratificante, tuttora in corso, è lo stage presso la Biblioteca della Facoltà di Medicina, Scienze Matematiche Fisiche e Naturali e presso la Biblioteca della Facoltà di Economia. Faccio parte degli scout, un ambiente che mi ha permesso di socializzare ma anche di imparare a conoscere e aiutare gli altri. Quali progetti hai per il tuo futuro? Entro il prossimo anno voglio laurearmi. È importante che gli Atenei facciano squadra per condividere esperienze e buone pratiche. Gli Atenei potrebbero dar più risalto all esperienza formativa universitaria degli studenti con disabilità, anche per far conoscere le storie di successo a livello formativo e professionale. Inoltre, sarebbe importante che, anche in ambito universitario, venissero concesse delle opportunità lavorative agli studenti con disabilità.

5 «Voglio aprire un'agenzia viaggi», il progetto di Samuele Frasson Samuele Frasson, 26 anni, è iscritto al corso di laurea in scienze linguistiche e letterature straniere, indirizzo gestione delle organizzazioni turistiche presso l'università Cattolica di Milano e sogna di aprire un'agenzia viaggi. La scelta del corso di studi è stata molto semplice: fin da bambino le mie passioni sono sempre state i viaggi e le lingue straniere. Leggendo i piani di studio dei vari atenei, sono rimasto incuriosito dalla proposta dell università Cattolica. Alla triennale, il mio corso si chiamava Esperto Linguistico per il Management e il Turismo. Si trattava di un corso adatto a me in quanto mi permetteva di proseguire la mia formazione linguistica, iniziata al liceo, e di approfondire il tema del turismo. Inoltre, al servizio integrazione studenti disabili ho trovato persone molto competenti che mi hanno rassicurato sulle difficoltà e hanno dimostrato di poter aiutare un ragazzo non vedente ad affrontare il cammino di studi in totale tranquillità. I miei interessi extrauniversitari rispecchiano quelli di un ragazzo della mia età: mi piace ascoltare musica, leggere libri (soprattutto fantasy), viaggiare e informarmi sull attualità. Tra l altro, lavoro saltuariamente come guida presso la mostra dialogo nel buio, che si tiene all istituto dei ciechi di Milano. Come immagini il tuo futuro? Nell immediato futuro prima di tutto vorrei laurearmi; poi mi piacerebbe trovare un lavoro che sia inerente al mio percorso di studi, e che esuli un po dalle tipiche professioni che spesso i non vedenti sono costretti a svolgere. In particolare, mi piacerebbe lavorare a contatto con le persone e parlare le lingue studiate, ossia inglese e spagnolo. Il sogno nel cassetto è quello di creare un agenzia viaggi che organizzi soggiorni in tutto il mondo fruibili in autonomia anche dai ciechi. Credo che l idea di creare un network delle università lombarde per sostenere gli studenti disabili sia assolutamente ottima, poiché lo scambio di conoscenze ed esperienze può portare ad offrire un servizio sempre migliore, più qualificato e idoneo alle esigenze degli studenti. Non ho particolari suggerimenti da dare per migliorare i servizi ai disabili, mi auspico solo che si continui a mettere questi studenti nelle condizioni di affrontare gli studi al pari degli altri, fornendo accompagnamenti ed eventualmente ausili dove necessario. Inoltre, dovrebbero essere sviluppate ovunque iniziative in favore dell integrazione, come quella che è stata organizzata lo scorso maggio all Università Cattolica, intitolata mettimi nei miei panni. In una giornata, gli studenti normodotati hanno potuto provare bendati o in carrozzina percorsi semplici e abituali come andare ai servizi, prendere l ascensore, richiedere un libro in prestito, accompagnati da studenti disabili. A mio avviso, questi eventi sono molto utili per sensibilizzare in maniera simpatica gli studenti sulle esigenze di chi è più in difficoltà.

6 Stefano, dalla Bocconi al corporate controller Stefano Valent, 28 anni, ha conseguito la laurea magistrale in Economia e management delle Amministrazioni Pubbliche e delle Istituzioni Internazionali presso l'università Bocconi. Attualmente lavora come corporate controller presso la R.F. Celada, azienda che commercia macchine utensili. Dato il mio forte interesse per l area economico-aziendale, ho scelto di iscrivermi all Università Bocconi, ateneo prestigioso e dall innovativo modello didattico, già durante il quarto anno di liceo scientifico. E analizzando l offerta formativa della Bocconi, ho deciso d intraprendere la specializzazione in public management, attratto dal carattere poliedrico delle materie di studio nonché dall influenza dell interesse collettivo locale ed internazionale nell analisi economica. I miei interessi spaziano dalla storia, con le sue fasi di transizione geopolitiche, alla filosofia, con particolare riguardo al dibattito sul cosiddetto principio di responsabilità, passando per l antropologia, con lo studio delle minoranze. Inoltre, mi piace viaggiare e visitare luoghi d interesse artistico, magari per vedere qualche esposizione surrealista. Quello che hai studiato è servito alla tua professione e a trovar lavoro? Gli studi che ho compiuto mi hanno permesso, nel giro di pochissimo tempo, di trovare un lavoro pienamente coerente con quanto studiato, anche grazie al contributo del Career Service dell Università che mi ha messo in contatto con i recruiters; così a settembre, nel giro di due mesi dalla cerimonia di proclamazione, ero già proiettato nel mondo del lavoro, all interno della Divisione Public Entities di una società di consulenza americana. Dopo più di due anni nella società di consulenza, scaduto il contratto, ho trovato lavoro vicino a casa presso R.F. Celada, azienda che commercializza macchine utensili. Entrato in contatto tramite un agenzia di lavoro, dopo tre mesi mi è stata proposta l assunzione diretta a tempo indeterminato come corporate controller. Cosa ti piace del tuo lavoro? Il ruolo che ricopro é interessante perché, oltre che ad essere tutt altro che routinario, mi permette di approfondire le tematiche del controllo di gestione per un azienda coinvolta in un processo di internazionalizzazione e di espansione. Qual è la tua giornata tipo? La mia giornata inizia con sveglia alle 7:30, entrata alle 8:30, riunione con il mio responsabile, il Direttore operativo, alle 10:00, pausa pranzo 12: e uscita alle 17:15. Nel tardo pomeriggio jogging lungo la pista ciclabile del Naviglio ed il mercoledì sera nuoto in piscina. La creazione di un network per il sostegno degli studenti con disabilità è un passo che va nella giusta direzione perché permette di creare le giuste sinergie e scambiarsi le best practices al fine di rendere più accessibile e valorizzare l esperienza universitaria per un utenza con disabilità. I servizi erogati dalle università sono migliorati negli ultimi anni; tuttavia l eliminazione delle barriere architettoniche e, più in generale, l accessibilità sono ancora delle criticità. Come prossimo step si dovrebbero risolvere i problemi legati al trasporto e all housing, collaborando con società di servizi e organizzazioni di volontariato.

7 «Voglio aiutare gli altri». La storia di Cristina Cristina, 28 anni, ha una laurea triennale in Scienze dell Educazione e a breve conseguirà anche la laurea specialistica in Consulenza Pedagogica e Ricerca Educativa presso l Università degli Studi di Bergamo. E sempre presso l Università di Bergamo, in attesa di laurearsi, lavora come centralinista e addetta alla portineria. Alle scuole superiori ho frequentato il liceo socio-psico-pedagogico, le materie di questo indirizzo di studi mi sono sempre interessate e così ho deciso di approfondirle iscrivendomi al corso universitario in Scienze dell educazione. Il mondo del sociale, il poter costruire qualcosa per aiutare, far star bene gli altri mi ha sempre affascinato. Dal 2005 faccio parte di un gruppo di volontariato denominato Noialtri onlus che ha l obiettivo di far trascorrere alcune ore di divertimento a dieci ragazzi con diverse disabilità. Ci incontriamo due volte al mese e organizziamo gite, cene, feste e nel mese di agosto anche una minivacanza. Sempre dal 2005 faccio anche parte del complesso polifonico vocale e strumentale Legictimae Suspicionis composto da una ventina di elementi. Cantiamo diversi generi dal sacro al profano, dal moderno al contemporaneo. All attivo abbiamo circa una quarantina di concerti, abbiamo partecipato a Verona alla ventesima edizione del concorso internazionale per canto corale classificandoci secondi nella nostra categoria. Abbiamo anche fatto diverse trasferte in particolare due gemellaggi in Polonia e a Bolzano. Sono un appassionata lettrice di romanzi fantasy, amo il teatro e i musical. Quello che hai studiato è servito alla tua professione e a trovar lavoro? Non necessariamente. Il lavoro è arrivato per caso e non avrei mai pensato di fare questa professione, ma per il momento va bene così. Spero un domani di poter fare qualcosa che mi soddisfi un po di più. Di cosa ti occupi e come sei arrivato a fare questo lavoro? Lavoro presso l Università degli Studi di Bergamo da l novembre del La mia mansione principale è quella di centralinista, poi al bisogno mi sposto in portineria o all ufficio delle spedizioni, anche se qui non sono di grande aiuto perché i macchinari non sono dotati di software ingrandenti, sono ipovedente. Sono arrivata a fare questo lavoro grazie ad un inviatami dall ufficio servizio ai disabili dell università, che mi informava di un concorso riservato a persone disabili. Cosa ti piace del tuo lavoro? Del mio lavoro mi piace potermi mettere a disposizione degli altri, degli studenti soprattutto matricole che non si sanno bene orientare nella struttura universitaria. Qual è la tua giornata tipo? Sveglia alle 6:00. Vado al lavoro con i mezzi pubblici e ci impiego circa 1:30 sia all andata che al ritorno. Ci sono giorni in cui lavoro sia la mattina sia il pomeriggio, altri solo mezza giornata. I pomeriggi liberi sono dedicati allo studio, sto preparando la tesi per la laurea specialistica. È un ottima iniziativa. Secondo me è fondamentale che ci sia uno scambio, un confronto, un dialogo tra le 10 università. Così facendo ci si può rendere conto dei diversi servizi presenti sul territorio e collaborare con le università più carenti per renderle più accessibili a tutti. Spero che questa iniziativa non sia solo una convenzione che rimanga sulla carta ma che venga sfruttata al meglio.

8 Un consiglio è quello di creare una rete di scambio dei testi audio per facilitare lo studio sia a chi ha disabilità visive sia a chi soffre di dislessia.

9 «La mia vita tra università e teatro». La storia di Patrizia Patrizia ha 47 ed è iscritta al terzo anno del corso di laurea in filosofia presso l Università degli Studi di Milano. Per 25 anni ha lavorato come infermiera presso alcuni ospedali della città, oggi si divide tra lo studio e la sua passione per il teatro. Ho scelto questo corso di laurea perché sono interessata alle materie filosofiche e soprattutto perché credo sia un percorso di studi che possa tener allenata la mente e allargare i mie orizzonti di pensiero. Amo il teatro e quando posso assisto dal vivo agli spettacoli, in particolare di Beckett, Moliere, Ceckov: li adoro. Sono così affascinata dal palcoscenico che quest anno mi sono iscritta a un corso di teatro tenuto dalla compagnia Salpasipario. Ma non è la mia sola passione: una volta a settimana, infatti, seguo un corso di cucina per imparare a creare dei piatti elaborati. Quali progetti hai per il tuo futuro? Voglio concludere gli studi e rendermi autonoma. È un iniziativa importante, molto utile per gli studenti in quanto possono essere supportati nel loro percorso di studi e possono socializzare con altre persone. Sarebbe auspicabile che venisse istituito un tutoraggio continuativo nella preparazione degli esami. Inoltre, avere più aule e più spazi dedicati alla disabilità, potrebbe incrementare la possibilità di studiare con più profitto e migliorerebbe le relazioni sociali. Inoltre, le università potrebbero organizzare delle iniziative per il tempo libero, sia nella conoscenza del territorio e delle iniziative presenti nel milanese, sia nell organizzazione di vacanze in gruppo o momenti ricreativi.

10 Gabriele, lo studente che parteciperà alle Paralimpiadi di Londra Gabriele Ferrandi, 28 anni, è iscritto al Corso di Laurea di Neurobiologia presso la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell Università degli Studi di Pavia ed è un atleta del centro universitario sportivo di Pavia. Nel 2012 parteciperà alle Paralimpiadi di Londra. Già da piccolo ero appassionato di animali e natura. Con il passare del tempo, nonostante abbia coltivato svariati interessi, al momento di scegliere il corso di studi, ho optato per la cosa che mi appassiona di più: la biologia. Al primo posto vi è sicuramente lo sport. In particolare il tiro con l arco, attività che pratico ormai dal 2005 quando il Servizio di Assistenza ed Integrazione degli Studenti Disabili dell Università di Pavia ha avviato uno specifico programma di avviamento alle attività motorie per gli studenti con differenti disabilità. Ma non è il mio unico interesse: sono infatti appassionato di musica, canto e computer. Quali progetti hai per il tuo futuro? Sicuramente laurearmi entro breve e poi partecipare alle prossime Paralimpiadi di Londra Sono diventato infatti un atleta agonista e gareggio per il Centro Universitario Sportivo di Pavia. Ho partecipato nel 2011 ai campionati mondiali a Torino classificandomi nono e successivamente sono stato convocato per la gara internazionale di Stoke Mandeville classificandomi sesto. Ed è così che ho ottenuto la qualificazione per le Paralimpiadi di Londra È sicuramente una bella iniziativa che permetterà a diversi studenti disabili di interagire e confrontarsi a 360 gradi, aiutando così le università a migliorare i propri servizi. Si potrebbe migliorare la formazione del personale volontario, parlo dei ragazzi che svolgono il servizio civile o che sono in part time, in modo da migliorare ancora di più i servizi ai ragazzi diversamente abili.

11 Alessandra Grotta: «Dopo il dottorato voglio dedicarmi alla ricerca» Alessandra Grotta, 26 anni, è una giovane biostatistica con la passione per il teatro. Tra un anno completerà il dottorato presso la Facoltà di Scienze Statistiche dell Università degli Studi di Milano- Bicocca (attualmente si trova in Svezia dove sta lavorando alla tesi di dottorato) e poi si dedicherà alla ricerca in ambito clinico. Ho sempre avuto la passione per i numeri, sin da piccola. Quando ho conseguito la maturità scientifica ero però indecisa tra Statistica e Scienze dei Beni Culturali, la scelta è poi ricaduta sul corso di studi che mi avrebbe dato maggiori opportunità lavorative. Sono molto concentrata sullo studio e sulla ricerca, ma ho frequentato alcuni corsi di teatro. Cosa ti piace del tuo lavoro? Il dottorato mi dà la possibilità di lavorare a stretto contatto con persone motivate che si occupano di diversi ambiti: informatico, medico, statistico. E poi, quello della ricerca, è un settore in cui tutti hanno voglia di collaborare e di condividere le proprie professionalità. Insomma, rendersi conto che un medico, ad esempio, ha bisogno delle tue competenze, è davvero una bella soddisfazione professionale. Ci racconti la tua giornata tipo? Cambia ogni giorno: solitamente la mattina seguo i corsi o sono al Galeazzi dove sto facendo uno stage, altri giorni lavoro in università o da casa. Come lo immagini il tuo futuro? Mi piacerebbe lavorare in un Istituto di Ricerca, magari nell ambito clinico - medico. Ora però guardo agli obiettivi più immediati: fino a giugno sarò in Svezia per lavorare alla mia tesi di dottorato. In cosa consiste il lavoro della tua tesi? Sto sviluppando delle metodologie statistiche finalizzate a valutare le relazioni causa/effetto in ambito medico. È fondamentale che ogni Ateneo metta la propria esperienza a disposizione di altre università. Io sono arrivata in Bicocca dieci anni fa, quando l Ufficio disabili era appena nato: ho seguito la crescita e l evoluzione dell ufficio. Adesso ha davvero tutto. Penso però ad un ateneo che deve creare un Ufficio disabili dal nulla: è imprescindibile il supporto di un altro ente che abbia già esperienza in tal senso. Non bisogna limitarsi ad abbattere le barriere architettoniche, bisogna pensare anche ad abbattere le barriere relazionali che potrebbero venirsi a creare in strutture non adeguate: mi riferisco, ad esempio, alla tipica aula universitaria, quella con i gradoni. Ecco, in quelle aule chi ha una disabilità motoria si deve sedere in fondo o davanti alla cattedra. E in quel caso come ci si relaziona con i compagni? Nella mia classe eravamo in pochi, ma mi son sempre chiesta cosa sarebbe successo se avessi scelto un corso di studio con tanti iscritti. Insomma, sono in classe ma come ci sono? Penso sia davvero necessario abbattere le barriere a 360 gradi.

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Relatore: Prof.ssa Chiara Frassineti, genitore e insegnante Il rapporto tra genitori e ragazzo (studente)

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Vivi un mondo accessibile con Abiliatour. www.abiliatour.it

Vivi un mondo accessibile con Abiliatour. www.abiliatour.it Vivi un mondo accessibile con Abiliatour www.abiliatour.it Che cos è Abiliatour O.N.L.U.S. L Associazione Abiliatour O.N.L.U.S. ha come scopo principale l assistenza e l aiuto alle persone disabili e alle

Dettagli

Se hai sostenuto un test di ammissione/orientamento al corso di laurea, che impressione ne hai ricavato?

Se hai sostenuto un test di ammissione/orientamento al corso di laurea, che impressione ne hai ricavato? INDAGINE POST-DIPLOMA 2014 Diplomati nel 2012: n. 264 Indagini compilate: n. 128 (48,5%) Indirizzo liceale frequentato Risposta 1) linguistico (Utenti: 46 Perc.: 35.94%) Risposta 2) naturalistico (Utenti:

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALLEGATO I parametri e i criteri, definiti mediante indicatori quali-quantitativi (nel seguito denominati Indicatori), per il monitoraggio e la valutazione (ex post) dei risultati dell attuazione dei programmi

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2014-2015 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: Ε1 Διάρκεια: 2 ώρες Υπογραφή

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

attività motorie per i senior euro 22,00

attività motorie per i senior euro 22,00 Le attività motorie Chi è il senior? Quali elementi di specificità deve contenere la programmazione delle attività motorie destinate a questa tipologia di utenti? Quali sono le capacità motorie che necessitano

Dettagli

Esempi di utilizzazione dell ADVP

Esempi di utilizzazione dell ADVP Esempi di utilizzazione dell ADVP G. Cappuccio Ipssar P. Borsellino ESERCIZIO DI REALIZZAZIONE IL VIAGGIO Guida per l insegnante Questo esercizio è un modo pratico per coinvolgere l alunno nel progetto

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

Sostegno alla scuola St. Augustine

Sostegno alla scuola St. Augustine Con il ricavato della vendita del calendario del 2014 (2.500 euro), il Fermi ha potuto fare una donazione alla Scuola Secondaria St.Augustin di Isohe (Sud Sudan) per l acquisto di un computer, una stampante,

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching

Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching Premessa Aiutare i figli a orientarsi alla fine del quinquennio della scuola superiore, o sostenerli nella scelta di

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PREMESSA L integrazione è un processo di conoscenza di sé e dell altro, di collaborazione all interno della classe finalizzato a creare le migliori condizioni

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore

DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore 1 di 20 Insegnamenti di Informatica nelle scuole superiori: la situazione attuale Prof. Minerva Augusto (Membro del Consiglio

Dettagli

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni )

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni ) ORARIO LEZIONI 2 semestre - Anno accademico 2014/2015 2 semestre 1 ANNO GIORNI ORE LUNEDÌ Teologia morale fondamentale Teologia morale fondamentale Psicologia dello sviluppo I Psicologia dello sviluppo

Dettagli

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano?

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? 1. Sofia ha appena ricevuto un e-mail con questo titolo: Se mi dai una mano, arrivo! Secondo te, di che cosa parla il messaggio? Discutine con un compagno.

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli