Capitolato speciale d appalto per il servizio di gestione integrata rifiuti agricoli

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Capitolato speciale d appalto per il servizio di gestione integrata rifiuti agricoli"

Transcript

1 Capitolato speciale d appalto per il servizio di gestione integrata rifiuti agricoli Art. 1 Finalità e oggetto dell appalto Il presente appalto ha ad oggetto l effettuazione del servizio di raccolta, trasporto e recupero/smaltimento dei rifiuti agricoli nel territorio della Provincia di Venezia. Per rifiuti agricoli si intendono quelli provenienti da attività agricole e agro-industriali come di seguito elencati: CER Descrizione Rifiuti non pericolosi Teli per serre in polietilene (puliti bianchi o neri) Teli per serre e pacciamatura in polietilene (con residui) Teli per serre, reti antigrandine, tubi di irrigazione Spaghi Contenitori vuoti di fitofarmaci bonificati in carta e cartone Contenitori vuoti di fitofarmaci bonificati in plastica Contenitori per silvicoltura in polistirolo Cassette in plastica Cassette in legno Contenitori vuoti di fitofarmaci bonificati in metallo Imballaggi non pericolosi in materiali compositi Contenitori vuoti di fitofarmaci bonificati in vetro, plastica e metallo Sacchi di concime Imballaggi non pericolosi in vetro Imballaggi non pericolosi in materiale tessile (es. sacchi vuoti di juta) Pneumatici fuori uso Oli vegetali e residui da frittura non emulsionati CER Descrizione Rifiuti pericolosi * Fitofarmaci scaduti o contenitori non vuoti di fitofarmaci * Oli emulsionati non clorurati * Olio minerale esausto da autotrazione * Oli minerali esausti da autotrazione non emulsionati * Contenitori vuoti non bonificati di fitofarmaci * Bombolette spray per uso zootecnico * Filtri olio / gasolio usati * Accumulatori al piombo * Rifiuti veterinari * Tubi fluorescenti, lampade a scarica L appaltatore si riserva di effettuare controlli a campione sulla qualità e classificazione del rifiuto conferito. I contenitori bonificati (CER , , , ) saranno dichiarati come tali a cura del produttore ai sensi delle norme tecniche vigenti, presentando in allegato le analisi chimiche necessarie. Nel caso in cui giungano al Gestore del Servizio o all Appaltatore richieste di asporto di rifiuti con codici CER diversi da quelli riportati alla soprastante tabella, rimane a discrezione dell Appaltatore la

2 possibilità di accettare tali rifiuti. In tal caso il Gestore e l Appaltatore si accorderanno per l espletamento del servizio. Art. 2 Importo L importo a base di gara per il servizio di gestione integrata dei rifiuti agricoli è pari a ,00 IVA esclusa. Tale importo, come pure le quantità dei rifiuti sotto riportate, sono puramente indicativi e comunque non vincolanti per la stazione appaltante. Infatti, il servizio sarà retribuito a misura, in relazione al numero di interventi effettivamente eseguiti ed al quantitativo di rifiuti effettivamente gestito, secondo quanto previsto nell elenco prezzi unitari riportato nel disciplinare di gara, aggiornato secondo i prezzi unitari offerti dal vincitore. Quantitativo stimato dei rifiuti non pericolosi: kg/anno Quantitativo stimato dei rifiuti pericolosi: kg/anno Aziende agricole convenzionate stimate: circa Art. 3 Durata L appalto avrà durata di tre anni dalla data di aggiudicazione. Per il termine del contratto si fa riferimento all ultima prenotazione. L AATO si riserva la facoltà di prorogare l affidamento per un periodo massimo di ulteriori 180 giorni, alle medesime condizioni e prezzi, al fine di espletare le operazioni di gara per il nuovo affidamento. Art. 4 Modalità di esecuzione del servizio Il servizio dovrà essere espletato secondo la normativa vigente in materia di rifiuti e attraverso il ritiro dei rifiuti da parte dell appaltatore, presso il recapito indicato dall impresa agricola o presso punti fissi di conferimento. Per il recapito si può far riferimento sia alla sede legale sia operativa dell azienda. L Azienda Agricola potrà scegliere la modalità di servizio di raccolta, da richiedere attraverso appositi moduli di prenotazione predisposti e disponibili presso gli uffici delle Aziende che gestiscono il servizio pubblico, le Associazioni di categoria, i Comuni e gli Uffici decentrati della Provincia di Venezia. Le modalità di raccolta dei rifiuti agricoli fra cui scegliere sono 2: a) Servizio di raccolta a domicilio; b) Servizio di conferimento presso piattaforme di recupero debitamente autorizzate, con trasporto effettuato dalle Aziende Agricole con propri mezzi. I moduli potranno essere inviati via Fax o consegnati presso i punti indicati dal Gestore, che provvederà a trasmetterli tempestivamente all appaltatore. NON saranno accettate prenotazioni in via telefonica o telematica. Tali moduli sono di due tipi, a seconda del tipo di servizio richiesto, e dovranno contenere le seguenti informazioni: MODULO PER RACCOLTA A DOMICILIO i dati del richiedente e dell Azienda Agricola; la modalità richiesta di prenotazione (procedura urgente con ritiro dei rifiuti entro 15 giorni, od ordinaria con ritiro dei rifiuti entro 3 mesi); eventuale richiesta di compilazione del registro di carico scarico; quantità indicativa e tipologia dei rifiuti da conferire e dei rifiuti prodotti annualmente;

3 recapiti telefonici. MODULO PER IL CONFERIMENTO DIRETTO IN PIATTAFORMA i dati del richiedente e dell azienda agricola; la prenotazione richiesta; eventuale richiesta di compilazione del registro di carico scarico; quantità indicativa e tipologia dei rifiuti da conferire e dei rifiuti prodotti annualmente; recapiti telefonici. Nell effettuare la prenotazione, l Azienda Agricola si assume la responsabilità in merito a quanto dichiarato. In caso di contestazione all atto di ritiro dei rifiuti, farà fede quanto dichiarato nel modulo di prenotazione. MODALITA DI PRENOTAZIONE DEL SERVIZIO A DOMICILIO Il servizio di raccolta a domicilio si suddivide in diverse modalità, che differiscono in base all urgenza di ritiro ed al quantitativo dei rifiuti prodotti annualmente, a cui corrispondono diversi diritti di chiamata che saranno imputati all utente: - modalità urgente: il servizio verrà effettuato entro 15 giorni dalla data di prenotazione dell utente; - modalità ordinaria: il servizio verrà effettuato entro 3 mesi dalla data di prenotazione dell utente. Per le aziende che producono meno di 10 Kg/anno di rifiuti, verranno applicati diritti di chiamata ridotti. L azienda agricola potrà effettuare un unica prenotazione (e quindi pagare un unica volta il diritto di chiamata) per smaltire rifiuti pericolosi e non pericolosi, che andranno divisi per tipologia e confezionati separatamente. Dovranno essere effettuate più prenotazioni, con applicazione di più diritti di chiamata, per il ritiro dei rifiuti presso sedi diverse della stessa azienda. È ASSOLUTAMENTE VIETATO MISCELARE RIFIUTI PERICOLOSI E NON PERICOLOSI. Una volta ricevuta la prenotazione tramite il Gestore del servizio, l appaltatore provvederà ad organizzare il servizio di raccolta. L Azienda Agricola sarà contattata per la comunicazione della data e dell ora prevista per il ritiro del rifiuto almeno due giorni prima dell esecuzione del servizio. Nel caso in cui l appaltatore non effettui la raccolta nel giorno concordato, dovrà tempestivamente comunicarlo all Azienda Agricola e, in seguito, concordare con lo stesso un intervento di recupero entro 7 giorni. Qualora il produttore/detentore sia impossibilitato a consegnare i rifiuti nella data ed orario prefissati, dovrà darne comunicazione all appaltatore con almeno 24 ore di preavviso; in caso contrario, l appaltatore ha la facoltà di addebitare a titolo di penale il costo del diritto di chiamata. All atto del ritiro del rifiuto presso l Azienda Agricola, l appaltatore provvederà a caricare i rifiuti sul proprio automezzo ed a predisporre il formulario di trasporto, che dovrà essere debitamente sottoscritto dall utente; la prima copia sarà lasciata all utente stesso. Nel caso di conferimenti di rifiuti non conformi/indifferenziati (es. rifiuti differenziati sporchi o mischiati), l appaltatore, previa contestazione delle irregolarità mediante verbale sottoscritto dall Utente e dallo stesso, si avvale della facoltà di NON effettuare la raccolta o, eventualmente, di applicare una maggiorazione al prezzo di trattamento/smaltimento prevista o una voce di costo

4 orario per interventi supplementari di sgombero o di carico (nel caso in cui i rifiuti siano collocati in punti difficilmente raggiungibili). Il Gestore del servizio provvederà successivamente, in base alla documentazione acquisita, quale la quarta copia dei formulari e la prenotazione, a fatturare direttamente all azienda agricola i costi di smaltimento dei rifiuti ed il diritto di chiamata o prenotazione nonché eventuali maggiorazioni individuate attraverso i verbali di contestazione. Nella fattura saranno addebitati anche i costi relativi all adesione al servizio, che saranno trattenuti dal Gestore. MODALITA DI ACCETTAZIONE DEI RIFIUTI AGRICOLI PRESSO LA PIATTAFORMA DI RECUPERO Previa prenotazione attraverso il modulo di prenotazione, le aziende agricole iscritte all Albo Nazionale Gestori Rifiuti potranno conferire i propri rifiuti agricoli, nei limiti di cui all art. 212 del D. Lgs. 152/2006, presso piattaforme di recupero messe eventualmente a disposizione dal Gestore o dall appaltatore, provvedendo al trasporto con mezzi propri. Per tale modalità si ricorda che sono necessari i seguenti documenti, che saranno richiesti al momento del ricevimento dei rifiuti: 1) FORMULARIO RIFIUTI CORRETTAMENTE COMPILATO; 2) COPIA dell iscrizione all Albo Gestori Ambientali. NEL CASO IN CUI TALE DOCUMENTAZIONE NON SIA PRESENTE LA PIATTAFORMA SI RISERVA DI NON ACCETTARE I RIFIUTI. Almeno due giorni prima del conferimento, l Azienda Agricola sarà contattata dall appaltatore per confermare giorno ed ora del conferimento stesso. Qualora il produttore/detentore sia impossibilitato a conferire i rifiuti nella data ed orario prefissati, dovrà darne comunicazione all appaltatore con almeno 24 ore di preavviso; in caso contrario, l appaltatore ha la facoltà di addebitare a titolo di penale il costo del diritto di prenotazione. L azienda che gestisce il servizio provvederà successivamente, in base alla documentazione acquisita, quale la quarta copia dei formulari e la prenotazione, a fatturare direttamente all azienda agricola i costi di smaltimento dei rifiuti ed il diritto di chiamata o prenotazione. La quarta copia dei formulari sarà inviata all Azienda Agricola allegata alla fattura. I mezzi necessari per l'espletamento del servizio dovranno essere dotati di sistema di pesatura, e dovrà essere pesata separatamente ogni singola quantità di rifiuto conferita da ciascuna azienda agricola, suddivisa per tipologia. Al momento della raccolta dovrà essere rilasciata apposita ricevuta di pesatura e la copia del formulario di accompagnamento, da detenere presso l azienda agricola, la quale dovrà controfirmare il documento stesso. Sarà onere dell appaltatore provvedere al caricamento del rifiuto su automezzo autorizzato per la movimentazione e il trasporto delle specifiche categorie di rifiuto. Le quantità e la tipologia del rifiuto conferito, nonché copia dei formulari di accompagnamento, dovranno essere comunicati e inviati al Gestore del servizio entro e non oltre 2 giorni dall effettuazione del servizio di raccolta. Per quanto concerne le modalità di confezionamento dei rifiuti da raccogliere e le modalità di ritiro si rimanda all art. 6 della Convenzione allegata al presente Capitolato. Il servizio è attivo tutto l'anno. Art. 5 Trasporto dei rifiuti e smaltimento e/o recupero

5 La Ditta aggiudicataria dovrà possedere l iscrizione all'albo nazionale delle imprese che effettuano la gestione dei rifiuti per le categorie 2, 4 e 5 e per i codici CER riportati all articolo 1. Nel caso di subappalto, consentito purché entro i limiti di legge, tali iscrizioni dovranno risultare in capo alla ditta subappaltatrice, per la parte subappaltata. Sarà onere della ditta Aggiudicataria provvedere in proprio o mediante accordi con altre ditte al corretto recupero del materiale raccolto e allo smaltimento dei prodotti di risulta e dei rifiuti non riutilizzabili o recuperabili. Non potrà essere in nessun caso addebitato alla stazione appaltante o agli utenti del servizio alcun onere aggiuntivo derivante da maggior costo di trasporto, trattamento e/o smaltimento. Le ditte concorrenti dovranno indicare nell'offerta, per ciascun codice o gruppo di codici CER, i soggetti autorizzati ai quali intendono conferire i rifiuti raccolti e fornire, in caso di aggiudicazione dell appalto, le autorizzazioni relative. La destinazione ad impianti diversi deve essere adeguatamente motivata e comunicata all AATO con almeno 48 ore di anticipo rispetto al conferimento, provvedendo a trasmettere contestualmente copia dell autorizzazione dell impianto di trattamento/smaltimento subentrante. I rifiuti raccolti dovranno essere avviati ad impianti in trattamento in osservanza a criteri di opportunità espressi con il seguente ordine di priorità: - recupero di materia - recupero di energia - impianti di smaltimento. Il ricorso alla discarica potrà essere solamente residuale e motivato da situazioni di urgente necessità di tutela della salute pubblica e dell'ambiente, ovvero in forma transitoria rispetto alla situazione ottimale, ciò anche alla luce dell avvio dei consorzi obbligatori ai sensi della normativa vigente. Art. 6 Adempimenti amministrativi La ditta appaltatrice, in conformità a quanto disposto dalla normativa vigente in materia di rifiuti è tenuta ai seguenti adempimenti: - informare l AATO della destinazione di tutti i materiali raccolti, trasportati, riciclati, recuperati e smaltiti; - provvedere alla compilazione dei formulari di trasporto per i rifiuti raccolti a domicilio presso l azienda agricola; - inviare al Gestore la 4^ copia del formulario entro e non oltre 2 giorni dall effettuazione del servizio. Art. 7 Compiti delle aziende di gestione dei rifiuti urbani Le aziende che effettuano la gestione dei rifiuti urbani nel territorio della Provincia di Venezia si impegnano a raccogliere le prenotazioni da parte delle aziende agricole che richiedono il servizio porta a porta e ad inviarle, a mezzo di fax o altro mezzo ritenuto idoneo, alla ditta appaltatrice entro il giorno successivo alla chiamata. La presentazione annuale del modello unico di dichiarazione (MUD), ai sensi dell art. 189 del D. Lgs. 152/2006, spetta all azienda pubblica titolare della gestione del servizio. Art. 8 Obblighi, oneri e responsabilità dell affidatario (dell aggiudicatario) L aggiudicatario si assumerà tutta la responsabilità per eventuali danni a persone ed a cose arrecati in qualunque modo nell espletamento del servizio.

6 A garanzia di detta responsabilità, l Aggiudicatario avrà l obbligo di presentare entro 10 giorni dall affidamento una polizza assicurativa per danni a terzi ed una seconda per danni all ambiente, entrambe con massimali adeguati, la cui congruità verrà valutata dall AATO. Sono altresì a carico dell aggiudicatario: - la fornitura dei dati alle aziende che gestiscono il servizio pubblico per la compilazione del MUD; - la trasmissione dei dati inerenti il servizio con cadenza mensile. I dati comprenderanno tipologia e quantità dei rifiuti suddivisi per luoghi e data di raccolta; - l invio della 4^ copia del formulario entro e non oltre 2 giorni dall effettuazione del servizio Art. 9 Fatturazione e modalità di pagamento La fatturazione dei servizi di smaltimento sarà effettuata dalle aziende che gestiscono il servizio pubblico ed il pagamento potrà essere effettuato tramite il bollettino postale che verrà inviato insieme alla fattura, oppure mediante versamento sul conto corrente bancario che sarà comunicato insieme alla fattura. I costi che verranno addebitati in fattura sono i seguenti: 1. la quota di adesione annuale o triennale (addebitata, di norma, con la prima fattura emessa nel corso di ciascun anno). Nel caso in cui non vi siano conferimenti nel corso dell anno la quota di adesione annua verrà comunque addebitata mediante emissione di apposita fattura. 2. il diritto di chiamata per la richiesta di servizio a domicilio o il diritto di prenotazione nel caso di conferimento diretto presso la piattaforma fissa; 3. i costi di trattamento/smaltimento calcolati sull effettivo peso di rifiuto conferito e diversificato per tipologia (controllabile dalla quarta copia dei formulari che verranno allegati alla fattura); 4. il costo di eventuali contenitori forniti per i rifiuti a rischio infettivo di origine veterinaria; 5. maggiori oneri contestati con copia del verbale. Le aziende che gestiscono il servizio provvederanno con cadenze trimestrali ad effettuare i pagamenti all appaltatore in relazione alle fatture emesse e liquidate, trattenendo eventualmente le quote di iscrizione loro dovute. Art.10 Controlli e verifiche L azienda che gestisce il servizio e l AATO si riservano la facoltà di controllare in qualsiasi momento e nella maniera che ritiene più opportuna mezzi, luoghi e modalità di effettuazione del servizio. Art. 11 Penalità Per la mancata o ritardata esecuzione degli obblighi contrattuali, di disposizioni legislative o regolamentari, di ordinanze sindacali, sono stabilite a carico della ditta appaltatrice le seguenti sanzioni: - per mancata esecuzione del servizio di raccolta porta a porta è applicata la penale di 100,00 (cento); - per ogni giorno di ritardo dovuto all Appaltatore rispetto al termine stabilito all articolo 4, si applicherà una penale pari a 10,00 per ogni giorno di ritardo, fino ad un massimo di 100,00 (cento); - per il mancato avvio a corretta destinazione dei residui o rifiuti raccolti è applicata la penale di 2.000,00 (duemila) per ogni episodio; tali fatti costituiscono inoltre grave inadempimento contrattuale e, qualora l AATO lo ritenga, possono condurre alla risoluzione del contratto; - per il mancato invio dei formulari di identificazione entro le 48 ore di cui all art. 10, si applicherà la sanzione di 10,00 per ogni giorno di ritardo, fino ad un massimo di 100,00 (cento);

7 Le infrazioni saranno accertate direttamente dall AATO o dal Gestore del servizio, anche con la collaborazione delle associazioni di Categoria e le aziende agricole di volta in volta interessate, che provvederà a notificarle prontamente all AATO. L AATO ne darà quindi comunicazione alla ditta appaltatrice che potrà, entro 10 giorni, produrre eventuali memorie giustificative o difensive dell'inadempienza riscontrata. Esaminate queste, o trascorso inutilmente il termine anzidetto, l AATO esprimerà un proprio giudizio, erogando, se del caso una delle penalità come sopra determinate. Non si applicheranno le penali per cause di forza maggiore, che comunque vanno documentate. L AATO si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di affidare ad altre ditte tutto o parte del servizio, qualora emergessero disservizi all'utenza dovuti a negligenza, imperizia o comunque per colpa della ditta appaltatrice. Art. 12 Cauzione L aggiudicatario dovrà prestare una cauzione definitiva pari al 10% (dieci per cento) dell importo di aggiudicazione, a garanzia dell esatta osservanza delle clausole contrattuali. La cauzione sarà prestata nelle forme previste dalla legge e del presente capitolato speciale, a pena di esclusione, e dovrà essere depositata presso gli Uffici dell AATO contemporaneamente alla stipula del contratto. Qualora la cauzione definitiva venga costituita mediante fidejussione bancaria o polizza assicurativa, deve prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale e la sua operatività entro 15 (quindici) giorni a semplice richiesta dell Ente appaltante. Il mancato deposito della garanzia definitiva nei termini suddetti determina la revoca dell aggiudicazione da parte del Direttore dell AATO, fatto salvo il diritto al risarcimento di eventuali maggiori danni. Il deposito cauzionale rimarrà vincolato fino al completo adempimento delle obbligazioni contrattuali da parte dell impresa aggiudicataria e sarà restituito, su richiesta della medesima, soltanto dopo la liquidazione dell ultima fattura, e comunque dopo che siano state definite tutte le situazioni di debito e credito ed ogni altra pendenza. In caso di risoluzione del contratto per fatto dipendente dall appaltatore, il deposito cauzionale verrà incamerato dall AATO, fatto salvo il diritto al risarcimento di eventuali maggiori danni. Qualora l ammontare della cauzione dovesse ridursi per effetto dell applicazione delle penali o per altra causa, l aggiudicatario dovrà provvedere al reintegro, entro il termine perentorio di 15 giorni dal ricevimento della richiesta. In caso di inadempimento l AATO potrà dichiarare risolto il contratto di servizio. Art. 13 Sicurezza nel lavoro L Appaltatore è tenuto ad osservare tutte le norme di legge che regolano la previdenza e l assistenza sociale e il rispetto di tutti gli obblighi connessi alle disposizioni in materia di sicurezza protezione ed igiene dei lavoratori; in particolare, deve adempiere a tutti gli obblighi previsti dal D. Lgs 81/2008 e ss.mm.ii. L appaltatore provvederà inoltre, a proprie spese ed a propria piena e totale responsabilità: 1. a formare ed informare i propri dipendenti relativamente ai rischi connessi allo svolgimento della fornitura oggetto della presente gara, ed alle misure di prevenzione e protezione da attuare per eliminare o ridurre tali rischi; 2. a controllare ed a pretendere che i propri dipendenti rispettino le norme vigenti di sicurezza ed igiene, nonché le disposizioni che l appaltatrice ha definito in materia;

8 3. a disporre e controllare che i propri dipendenti, siano dotati ed usino i dispositivi di protezione individuale e collettiva previsti ed adottati dall appaltatore stesso per i rischi connessi agli interventi da effettuare; 4. a curare che tutte le attrezzature di lavoro ed i mezzi d opera siano a norma ed in regola con le prescrizioni vigenti; 5. ad informare immediatamente la stazione appaltante in caso di infortunio o di incidente e di ottemperare, in tali evenienze, a tutte le incombenze prescritte dalla legge. I dipendenti dell appaltatore e di eventuali subappaltatori dovranno esporre tessera di riconoscimento, corredata di fotografia contenente le generalità del lavoratore e l indicazione del datore di lavoro. E facoltà della Stazione Appaltante controllare, a mezzo del proprio personale, la puntuale osservanza delle normative sulla sicurezza del lavoro: nell ipotesi in cui Appaltatore non risulti in regola con quanto previsto dalle norme di cui sopra, la Stazione Appaltante intimerà a Appaltatore di adeguarsi, pena la risoluzione del contratto. La responsabilità, sia civile che penale, derivante da infortuni a persone o a danni a cose, è totalmente a carico dell appaltatore. A tal fine l appaltatore avrà l obbligo di richiedere all utente di allontanarsi dall area di lavoro durante le operazioni di carico. Nel caso in cui l utente, a suo rischio e pericolo, decida di non allontanarsi, l'appaltatore non potrà essere ritenuto in nessun modo responsabile per gli eventuali danni che possano occorrergli. Art. 14 Subappalto Il subappalto sarà regolato ai sensi dell art. 118 del D. Lgs. n. 163/06 e ss.mm.ii. E fatto obbligo al Soggetto affidatario di trasmettere entro 20 giorni dalla data di ciascun pagamento ricevuto copia delle fatture quietanzate, relative ai pagamenti effettuati dal Soggetto stesso ai subappaltatori o cottimisti, con l indicazione delle ritenute di garanzie effettuate. Il subappalto del servizio dovrà, comunque, essere preventivamente autorizzato dall AATO. La Ditta in subappalto dovrà possedere i requisiti di cui all articolo 5, per i servizi svolti. E'condizione indispensabile al subappalto che la ditta aggiudicataria provveda al deposito presso l AATO del contratto di subappalto almeno 20 giorni prima della data di effettivo inizio dell esecuzione delle relative prestazioni. Il mancato rispetto della presente disposizione comporta la facoltà di chiedere l'immediata risoluzione del contratto, l'incameramento della cauzione, ed il rimborso di tutte le maggiori spese che derivassero all AATO per effetto della risoluzione stessa. Resta inteso che l'eventuale subappalto a terzi non esonera in alcun modo l appaltatore dagli obblighi assunti. Art. 15 Risoluzione del contratto Il contratto potrà risolversi anticipatamente nelle ipotesi previste dall'art del codice civile o da particolari norme di legge e regolamenti amministrativi, oltre che nei seguenti casi particolari: mancata assunzione del servizio alla data stabilita; applicazione di penalità per un importo complessivo superiore ai 5.000,00 (cinquemila) nel periodo di un semestre;

9 inadempimenti alle disposizioni contenute nel presente Capitolato che dovessero essere effettuati e ritenuti gravi ad insindacabile giudizio dell AATO, previa contestazione scritta inviata con raccomandata con ricevuta di ritorno entro 15 giorni dal verificarsi dell'inadempienza contestata. Art. 16 Contratto d appalto La stipulazione del contratto di appalto con l aggiudicatario potrà avvenire soltanto dopo l adozione del provvedimento di aggiudicazione definitiva. Tutte le spese di contratto, copie, bolli, registrazione, diritti di segreteria e quant altro previsto sono a carico dell aggiudicatario. Per il caso di mancato versamento, l AATO ha facoltà di trattenere dalla cauzione la somma dovuta, aumentata degli interessi legali. Art. 17 Foro competente Tutte le controversie eventualmente insorgenti in rapporto al contratto, comprese quelle relative alla sua validità, interpretazione, esecuzione, inadempimento e risoluzione, saranno di competenza, in via esclusiva, del Foro di Venezia. Qualunque contestazione potesse sorgere o manifestarsi nel corso del servizio non darà mai diritto alla ditta appaltatrice di assumere decisioni unilaterali, quali la sospensione, la riduzione, la modificazione del servizio. Tutte le controversie riguardanti la corretta applicazione delle procedure previste nel presente contratto, dovranno essere preliminarmente esaminate dalle parti in via amministrativa e qualora non si pervenga ad una soluzione delle stesse, verranno deferite all autorità giudiziaria. PER L AMMINISTRAZIONE: Il Direttore - dott. Alessandro Pavanato - PER ACCETTAZIONE: timbro della società e firma leggibile per esteso del legale rappresentante Le parti approvano specificatamente per iscritto l art. 11 Penalità, l art. 15 Risoluzione del contratto e l art 17 Foro competente, ex art Codice Civile. PER L AMMINISTRAZIONE: Il Direttore - dott. Alessandro Pavanato -

10 PER ACCETTAZIONE: timbro della società e firma leggibile per esteso del legale rappresentante

SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO E SMALTIMENTO RIFIUTI AGRICOLI

SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO E SMALTIMENTO RIFIUTI AGRICOLI SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO E SMALTIMENTO RIFIUTI AGRICOLI INTRODUZIONE Per accedere al servizio di raccolta rifiuti agricoli è necessario stipulare una convenzione con Alisea Spa. Tale convenzione

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

RIFIUTI AGRICOLI ISTRUZIONI OPERATIVE PER ACCEDERE AL SERVIZIO

RIFIUTI AGRICOLI ISTRUZIONI OPERATIVE PER ACCEDERE AL SERVIZIO RIFIUTI AGRICOLI ISTRUZIONI OPERATIVE PER ACCEDERE AL SERVIZIO Dalla campagna 2013-2014 la gestione dei rifiuti agricoli passa alla ditta Ecolfer Srl di La Salute di Livenza (VE). Le Aziende Agricole,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato ha per oggetto l appalto del servizio professionale

Dettagli

MODULO DI ADESIONE ALL ACCORDO DI PROGRAMMA E CONVENZIONE

MODULO DI ADESIONE ALL ACCORDO DI PROGRAMMA E CONVENZIONE ALLEGATO 1.A MODULO DI ADESIONE ALL ACCORDO DI PROGRAMMA E CONVENZIONE -------- Dati anagrafici Il sottoscritto. nato a il. residente in via.... n.. cap... del Comune di Prov..... nella qualità di... dell

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI STAMPA DEL PERIODICO COMUNALE IL GIORNALE DI CORSICO E DI ALTRI PRODOTTI TIPOGRAFICI

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI STAMPA DEL PERIODICO COMUNALE IL GIORNALE DI CORSICO E DI ALTRI PRODOTTI TIPOGRAFICI LOTTO 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI STAMPA DEL PERIODICO COMUNALE IL GIORNALE DI CORSICO E DI ALTRI PRODOTTI TIPOGRAFICI. (PERIODO: gennaio 2016/ dicembre 2016) CIG:

Dettagli

n 2011112799 SGQ Certificato n. 1115798

n 2011112799 SGQ Certificato n. 1115798 CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO RIFIUTI BIODEGRADABILI (organico e potatura) RACCOLTI IN CASSONI SCARRABILI DA MC. 25-30, DALLA SEDE SOCIALE DI Bar.S.A. S.p.A. ALLA SEDE

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE SANTOBONO-PAUSILIPON VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 CONTRATTO RELATIVO ALL AFFIDAMENTO ANNUALE (PROROGABILE DI UN ULTERIORE ANNO)

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA Atti 1517/2006 all.10 $%&' I N D I C E Art. 1 Oggetto del capitolato Art. 2 Durata

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018 SEUS SICILIA EMERGENZA-URGENZA SANITARIA SCpA Sede Legale: Via Villagrazia, 46 Edificio B - 90124 Palermo Registro delle Imprese di Palermo Codice Fiscale e Partita Iva. 05871320825 CAPITOLATO D APPALTO

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER L ESECUZIONE DI SERVIZI DI GESTIONE DEI RIFIUTI SPECIALI DERIVANTI DA ATTIVITÀ AGRICOLA NELLA PROVINCIA DI VENEZIA

SCHEMA DI CONVENZIONE PER L ESECUZIONE DI SERVIZI DI GESTIONE DEI RIFIUTI SPECIALI DERIVANTI DA ATTIVITÀ AGRICOLA NELLA PROVINCIA DI VENEZIA SCHEMA DI CONVENZIONE PER L ESECUZIONE DI SERVIZI DI GESTIONE DEI RIFIUTI SPECIALI DERIVANTI DA ATTIVITÀ AGRICOLA NELLA PROVINCIA DI VENEZIA Il giorno con la presente scrittura a valere a tutti gli effetti

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato CONTRATTO FRA IL COMUNE DI GENOVA E... PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO A FAVORE DI MINORI E NUCLEI DI NAZIONALITÀ STRANIERA SEGUITI DALL UFFICIO CITTADINI SENZA TERRITORIO PERIODO...

Dettagli

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI ANZIO Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI Art. 1 - OGGETTO L appalto ha per oggetto il servizio di prelievo

Dettagli

COMUNE DI ALTOPASCIO

COMUNE DI ALTOPASCIO COMUNE DI ALTOPASCIO PROVINCIA DI LUCCA C.A.P. 55011 tel. 0583 / 216455 c.f. 00197110463 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO per affidamento incarico del servizio di brokeraggio assicurativo 1 INDICE ART.1 Oggetto

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SUB A 2 SETTORE: RAGIONERIA-FINANZA-PROVVEDITORATO CED SERVIZIO ECONOMATO-PROVVEDITORATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SERVIZIO DI MANUTENZIONE, VERIFICA E RICARICA DEL PARCO ESTINTORI INSTALLATI NEGLI

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO

CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO Durata : Dal 1 MAGGIO 2012 AL 30 APRILE 2015 PRESCRIZIONI SPECIFICHE E TECNICHE ART. 1 - OGGETTO L

Dettagli

Oggetto: Contratto per lo smaltimento di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi

Oggetto: Contratto per lo smaltimento di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi ALLEGATO B - SCHEMA - TIPO DI CONTRATTO DI SERVIZIO Oggetto: Contratto per lo smaltimento di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi Il produttore con sede in Via Comune di CAP Prov. Cod. Fisc P.IVA

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CITTA DI VITTORIO VENETO Provincia di Treviso Comando Polizia Locale e Protezione Civile CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI PREVIDENZA COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA LOCALE ART. 1 OGGETTO

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ALL. A AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI PULIZIA E FACCHINAGGIO PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA E PER LA FORESTERIA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

OGGETTO: servizio di derattizzazione e disinfestazione negli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste decorrenza dal.

OGGETTO: servizio di derattizzazione e disinfestazione negli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste decorrenza dal. SCHEMA DI CONTRATTO allegato sub E) OGGETTO: servizio di derattizzazione e disinfestazione negli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste decorrenza dal. IMPRESA: (denominazione e codice

Dettagli

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA. Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II 20153 Milano - CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

Dettagli

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER FORNITURE DI GAS NATURALE NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 Premessa: Brescia Trasporti S.p.A. intende istituire un proprio sistema di qualificazione al fine di selezionare operatori

Dettagli

Allegato alla determinazione dirigenziale n. 12 del 23/10/2009 SETTORE SEGRETERIA GENERALE

Allegato alla determinazione dirigenziale n. 12 del 23/10/2009 SETTORE SEGRETERIA GENERALE Allegato alla determinazione dirigenziale n. 12 del 23/10/2009 SETTORE SEGRETERIA GENERALE CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI NOVARA Durata :

Dettagli

CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019

CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019 CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019 LOTTO 1 CIG. 634030378C Responsabilità civile terzi Responsabilità civile verso prestatori d opera

Dettagli

COMUNE DI CARDITO PROVINCIA DI NAPOLI SERVIZIO AMBIENTE E VERDE PUBBLICO

COMUNE DI CARDITO PROVINCIA DI NAPOLI SERVIZIO AMBIENTE E VERDE PUBBLICO COMUNE DI CARDITO PROVINCIA DI NAPOLI SERVIZIO AMBIENTE E VERDE PUBBLICO C.so Cesare Battisti,44 80024 Cardito (NA) Tel./Fax 081/8301413 mail: ambiente2004@libero.it DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

COMUNE DI CARDITO PROVINCIA DI NAPOLI SERVIZIO ECOLOGIA E NETTEZZA URBANA

COMUNE DI CARDITO PROVINCIA DI NAPOLI SERVIZIO ECOLOGIA E NETTEZZA URBANA COMUNE DI CARDITO PROVINCIA DI NAPOLI SERVIZIO ECOLOGIA E NETTEZZA URBANA C.so Cesare Battisti,44 80024 Cardito (NA) Tel./Fax 081/8301413 mail: ambiente2004@libero.it DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

COMUNE DI TEGLIO Provincia di Sondrio

COMUNE DI TEGLIO Provincia di Sondrio COMUNE DI TEGLIO Provincia di Sondrio Piazza S.Eufemia, 7-23036 Teglio (S0) - Tel. 0342/789.011 - Telefax 0342/781336- C/c postale 11837234 P.IVA 00114190143 - Cod.fisc. 83000770145 SETTORE AFFARI GENERALI

Dettagli

COMUNE DI MARTIGNANO PROVINCIA DI LECCE CONTRATTO DI COTTIMO FIDUCIARIO

COMUNE DI MARTIGNANO PROVINCIA DI LECCE CONTRATTO DI COTTIMO FIDUCIARIO 1 COMUNE DI MARTIGNANO PROVINCIA DI LECCE CONTRATTO DI COTTIMO FIDUCIARIO OGGETTO: Fornitura di punto luce su palo relativi al progetto di "Riqualificazione della viabilità del centro antico di Martignano:

Dettagli

COMUNE DI PALERMO CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO A CALDO DI PIATTAFORME AEREE. SOMMA DISPONIBILE 20.000,00 ESCLUSA IVA (22%)

COMUNE DI PALERMO CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO A CALDO DI PIATTAFORME AEREE. SOMMA DISPONIBILE 20.000,00 ESCLUSA IVA (22%) COMUNE DI PALERMO A REA AMMIN ISTRATIVA D ELLA RIQUALI FICAZIONE U RBANA E D E LLE IN F RAS T RU TTU RE Ufficio Contratti ed Approvvigionamenti Via Roma, 209 90133 Palermo Tel. 091 740. 35.36-.35.14 FAX.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA MANUTENZIONE PROGRAMMATA E STRAORDINARIA DEGLI AUTOMEZZI SOCIETARI ART.1 OGGETTO ART.2 - MANUTENZIONE PROGRAMMATA

CAPITOLATO SPECIALE PER LA MANUTENZIONE PROGRAMMATA E STRAORDINARIA DEGLI AUTOMEZZI SOCIETARI ART.1 OGGETTO ART.2 - MANUTENZIONE PROGRAMMATA CAPITOLATO SPECIALE PER LA MANUTENZIONE PROGRAMMATA E STRAORDINARIA DEGLI AUTOMEZZI SOCIETARI ART.1 OGGETTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio di manutenzione programmata e straordinaria

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE

CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE INDICE Art. 1 Oggetto del servizio Art. 2 Durata dell appalto Art. 3 Erogazione

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE OGGETTO: Contratto estimatorio per la fornitura di dispositivi medici occorrenti al servizio di radiologia interventistica e vascolare

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO

CAPITOLATO D APPALTO CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO A FAVORE DELL'OPERA NAZIONALE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO CIG 6201196CD0

Dettagli

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI ART. 1) OGGETTO DELLA FORNITURA E DESCRIZIONE

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI ART. 1) OGGETTO DELLA FORNITURA E DESCRIZIONE COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DI: MANGIME PER CANI E GATTI IMPORTO DISPONIBILE 47.603,31 OLTRE

Dettagli

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n.

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n. C O N V E N Z I O N E PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA NON SANITARIA AGLI OSPITI DELLA STRUTTURA RESIDENZIALE A BASSA INTENSITA ASSISTENZIALE PER PAZIENTI PSICHIATRICI DEL 2 DISTRETTO DELLA

Dettagli

BOZZA DI CONTRATTO DI SERVIZIO PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE. Tra

BOZZA DI CONTRATTO DI SERVIZIO PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE. Tra BOZZA DI CONTRATTO DI SERVIZIO PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE Tra La (P.A..)...in persona del...pro tempore, Sig... nato a...e residente in...qui di seguito denominato Ente affidante. e l impresa...in

Dettagli

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE DERATTIZZAZIONE E DISINFEZIONE DEI LOCALI INTERNI

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I.

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I. Pagina 1 di 5 CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I.G. 0437368F79 Pagina 2 di 5 INDICE ART. 1 - OGGETTO

Dettagli

COMUNE DI PALERMO SETTORE FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Via Roma n. 209 90133 Palermo

COMUNE DI PALERMO SETTORE FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Via Roma n. 209 90133 Palermo LOTTO N. 12 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI TRASPORTO ALUNNI PER VISITE FUORI COMUNE. IMPORTO DISPONIBILE 27.272,72 oltre IVA (10%) ART. 1) OGGETTO DEL SERVIZIO, DESCRIZIONE

Dettagli

P R O V I N C I A D I C O S E N Z A Via Panoramica al Porto, 9 87020 TORTORA Codice Fiscale Partita I.V.A. 00407150788

P R O V I N C I A D I C O S E N Z A Via Panoramica al Porto, 9 87020 TORTORA Codice Fiscale Partita I.V.A. 00407150788 di COMUNE DI TORTORA P R O V I N C I A D I C O S E N Z A Via Panoramica al Porto, 9 87020 TORTORA Codice Fiscale Partita I.V.A. 00407150788 tel. 0985-7660240-7660216 (ufficio tecnico) fax 0985-7660400

Dettagli

I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA

I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA PROCEDURA APERTA FINALIZZATA ALLʹAFFIDAMENTO DEL SERVIZIO PROFESSIONALE DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE Oggetto: Contratto d appalto per l affidamento del servizio di gestione dell albo fornitori telematico e delle gare on-line da parte

Dettagli

Rio Marina AVVISO PUBBLICO

Rio Marina AVVISO PUBBLICO Rio Marina Comune elbano AVVISO PUBBLICO OGGETTO : Avviso di gara di licitazione privata per l affidamento del servizio di assistenza domiciliare agli anziani non autosufficienti. Si rende noto che con

Dettagli

Allegato alla determinazione dirigenziale n. 8 del 24/11/2010 SETTORE SEGRETERIA GENERALE

Allegato alla determinazione dirigenziale n. 8 del 24/11/2010 SETTORE SEGRETERIA GENERALE Allegato alla determinazione dirigenziale n. 8 del 24/11/2010 SETTORE SEGRETERIA GENERALE CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI NOVARA Durata : dal

Dettagli

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA AVVISO ESPLORATIVO Oggetto: Fornitura di energia elettrica e servizi connessi per sessantacinque utenze intestate all EFS. - Importo complessivo annuo stimato 37.000,00 oltre iva di legge. - Procedura

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. OGGETTO: Affidamento del servizio di. all' IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA)

SCHEMA DI CONTRATTO. OGGETTO: Affidamento del servizio di. all' IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA) SCHEMA DI CONTRATTO OGGETTO: Affidamento del servizio di. all' IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA) L anno DUEMILA... il giorno del mese di in una sala del Comune di Trieste. Premesso che:

Dettagli

ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO. relativo alla

ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO. relativo alla ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO relativo alla Procedura selettiva n. 238/2014 ai sensi dell art. 125 comma 11 del D.Lgs. n.163/2006 per l affidamento del servizio di consulenza ed assistenza di carattere

Dettagli

CONVENZIONE PER L ESECUZIONE DI SERVIZI DI GESTIONE DEI RIFIUTI SPECIALI DERIVANTI DA ATTIVITÀ AGRICOLA NELLA PROVINCIA DI VENEZIA

CONVENZIONE PER L ESECUZIONE DI SERVIZI DI GESTIONE DEI RIFIUTI SPECIALI DERIVANTI DA ATTIVITÀ AGRICOLA NELLA PROVINCIA DI VENEZIA CONVENZIONE PER L ESECUZIONE DI SERVIZI DI GESTIONE DEI RIFIUTI SPECIALI DERIVANTI DA ATTIVITÀ AGRICOLA NELLA PROVINCIA DI VENEZIA Il giorno con la presente scrittura a valere a tutti gli effetti di legge,

Dettagli

L anno il giorno del mese di, con la presente scrittura privata

L anno il giorno del mese di, con la presente scrittura privata CONTRATTO RELATIVO AL SERVIZIO DI PULIZIA, DI SANIFICAZIONE E SANITIZZAZIONE, DI FACCHINAGGIO, DI LOGISTICA E MOVIMENTAZIONE/DISTRIBUZIONE MERCI PRESSO I MAGAZZINI FARMACEUTICO ED ECONOMALE, DI PORTIERATO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Comune di Villacidro Provincia di Cagliari Servizio Affari Generali,Pubblica Istruzione, Sport e Turismo Tel- 070/93442213 15 fax 070/9316066 e-mail affarigenerali@comune.villacidro.vs.it CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO:

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: REALIZZAZIONE COLLEGAMENTI INTERNET FRA LE SEDI COMUNALI, FRA LE SEDI COMUNALI E SITI ESTERNI OVVERO FRA SITI ESTERNI

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE ALLEGATO 6 CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente Capitolato, alle seguenti espressioni sono

Dettagli

tra con sede legale in n. con sede legale in - impianto, l impianto ubicato nel Comune di, autorizzato

tra con sede legale in n. con sede legale in - impianto, l impianto ubicato nel Comune di, autorizzato SERVIZI COMUNALI S.p.A. CONTRATTO DI SMALTIMENTO Rifiuti solidi urbani e assimilati tra con sede legale in n., codice fiscale e partita I.V.A. n., in persona del Suo Legale Rappresentante sig. (di seguito

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. n.7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI INDIVIDUAZIONE DI ISTITUTO DI CREDITO PER LA CONTRAZIONE DI MUTUO CHIROGRAFARIO CON GARANZIA FIDEJUSSORIA DEL COMUNE DI SIRMIONE CAPITOLATO SPECIALE D ONERI Pagina 1 di 5 ART. 1 Oggetto dell appalto è

Dettagli

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n.

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n. C O N V E N Z I O N E PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA NON SANITARIA AGLI OSPITI DELLE STRUTTURE RESIDENZIALI A BASSA INTENSITA ASSISTENZIALE PER PAZIENTI PSICHIATRICI DEL 1 DISTRETTO DELLA

Dettagli

Convenzione per il trattamento e smaltimento dei rifiuti non pericolosi L anno duemilaquattordici, il giorno del mese di, tra i sottoscritti: -

Convenzione per il trattamento e smaltimento dei rifiuti non pericolosi L anno duemilaquattordici, il giorno del mese di, tra i sottoscritti: - Convenzione per il trattamento e smaltimento dei rifiuti non pericolosi L anno duemilaquattordici, il giorno del mese di, tra i sottoscritti: - SICULA TRASPORTI S.R.L., con sede a Catania in Via Antonino

Dettagli

CONTRATTO AFFIDAMENTO SERVIZIO DI NOLEGGIO STAMPANTI E FORNITURA TONER 01/04/2011 31/03/2015 CIG 1303554EC6

CONTRATTO AFFIDAMENTO SERVIZIO DI NOLEGGIO STAMPANTI E FORNITURA TONER 01/04/2011 31/03/2015 CIG 1303554EC6 CONTRATTO AFFIDAMENTO SERVIZIO DI NOLEGGIO STAMPANTI E FORNITURA TONER 01/04/2011 31/03/2015 CIG 1303554EC6 FRA Camera di Commercio di Lodi, P.IVA 11125130150 C.F. 92515670153, con sede in Lodi Via Haussmann

Dettagli

Art. 1 PREMESSA. Art. 2 OGGETTO DELLA GARA

Art. 1 PREMESSA. Art. 2 OGGETTO DELLA GARA allegato B) CAPITOLATO D ONERI PER LA FORNITURA DI SACCHETTI IN MATER-BI PER LE RACCOLTE DIFFERENZIATE C.I.G. 3581325ADF Art. 1 PREMESSA 1. Il presente Capitolato d Oneri ha per oggetto l affidamento della

Dettagli

Condizioni generali di Noleggio

Condizioni generali di Noleggio Condizioni generali di Noleggio 1. Oggetto del contratto Il Contratto ha per oggetto la fornitura del servizio di noleggio di articoli di puericultura e relativi accessori (di seguito Bene o Beni ) tra

Dettagli

SERVIZI DI DIREZIONE - Unità ARCHIVIO E PROTOCOLLO GENERALE

SERVIZI DI DIREZIONE - Unità ARCHIVIO E PROTOCOLLO GENERALE Allegato alla determinazione dirigenziale n.6 del 25-08-2014 SERVIZI DI DIREZIONE - Unità ARCHIVIO E PROTOCOLLO GENERALE CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO DI RECUPERO E/O SMALTIMENTO RIFIUTI INGOMBRANTI, RUP ED ALTRI RIFIUTI SPECIALI, DERIVANTI DA RACCOLTA DIFFERENZIATA NEL COMUNE DI CARDITO PER LA DURATA DI ANNI 1. CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

Dettagli

Capitolato d appalto per la manutenzione ordinaria e straordinaria dei serramenti della Cascina Respaù in Como

Capitolato d appalto per la manutenzione ordinaria e straordinaria dei serramenti della Cascina Respaù in Como Capitolato d appalto per la manutenzione ordinaria e straordinaria dei serramenti della Cascina Respaù in Como Num. CUP: C16H10000070007 DETERMINAZIONE A CONTRATTARE: n. 215 del 03/11/2010 CANALI DI COMUNICAZIONE

Dettagli

COMUNE DI PASIAN DI PRATO PROVINCIA DI UDINE SERVIZIO DI BROKER ASSICURATIVO

COMUNE DI PASIAN DI PRATO PROVINCIA DI UDINE SERVIZIO DI BROKER ASSICURATIVO COMUNE DI PASIAN DI PRATO PROVINCIA DI UDINE internet: www.pasian.it SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI BROKER ASSICURATIVO INDICE Articolo 1 Affidamento del servizio pagina 2 Articolo

Dettagli

Comune di Villa di Tirano

Comune di Villa di Tirano Comune di Villa di Tirano! "" #$% &' ( CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO 1. OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio

Dettagli

COMUNE DI LAZZATE Provincia di Monza e Brianza

COMUNE DI LAZZATE Provincia di Monza e Brianza COMUNE DI LAZZATE Provincia di Monza e Brianza Regolamento per la concessione in uso di beni mobili comunali Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n 23 del 21.05.2003 Integrato con deliberazione

Dettagli

CONTRATTO DI FORNITURA (Rif. CIG: ) TRA

CONTRATTO DI FORNITURA (Rif. CIG: ) TRA 1 CONTRATTO DI FORNITURA (Rif. CIG: ) TRA l Istituto per la Microelettronica e Microsistemi del Consiglio Nazionale delle Ricerche, di seguito indicato per brevità Istituto, con Codice Fiscale nr.80054330586

Dettagli

COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA

COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA ALLEGATO ALLA DETERMINAZIONE R.F N. 91 DEL 30.11.2015_ BANDO/DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PERIODO DALL 01/01/2016

Dettagli

IL CONTRATTO DI FINANZIAMENTO TRAMITE TERZI

IL CONTRATTO DI FINANZIAMENTO TRAMITE TERZI IL CONTRATTO DI FINANZIAMENTO TRAMITE TERZI IL CONTRATTO DI FINANZIAMENTO TRAMITE TERZI Il contratto viene stipulato tra un Comune stazione appaltante e un impresa ESCO appaltatore ADEMPIMENTI PRELIMINARI

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA SOCIETA ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.u.r.l.

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA SOCIETA ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.u.r.l. CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA SOCIETA ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.u.r.l. ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO 1. Il servizio, qualificabile come

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO Appalto per la fornitura di cancelleria, oggettistica per ufficio e carta per fotocopie e buste. DISCIPLINARE DI GARA Il presente disciplinare di gara, che costituisce

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Capitolato speciale d Appalto per il servizio di manutenzione da effettuarsi mediante somministrazione - di tutti gli estintori

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA OSPEDALI RIUNITI UMBERTO I G. M. LANCISI G. SALESI - ANCONA

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA OSPEDALI RIUNITI UMBERTO I G. M. LANCISI G. SALESI - ANCONA AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA OSPEDALI RIUNITI UMBERTO I G. M. LANCISI G. SALESI - ANCONA SERVIZIO DI ODONTOPROTESI PER LA REALIZZAZIONE DI PROTESI MOBILI A FAVORE DI ONCOLOGICI E PER ORTODONZIA INTERCETTIVA

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO FORNITURA GASOLIO AUTOTRAZIONE PER AUTOMEZZI - ANNO 2009

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO FORNITURA GASOLIO AUTOTRAZIONE PER AUTOMEZZI - ANNO 2009 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO FORNITURA GASOLIO AUTOTRAZIONE PER AUTOMEZZI - ANNO 2009 Novembre 2008 Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio di fornitura gasolio

Dettagli

GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO DEL COMUNE DI CINISELLO BALSAMO

GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO DEL COMUNE DI CINISELLO BALSAMO COMUNE DI CINISELLO BALSAMO Via XXV Aprile n. 4 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIE E AZIENDE PARTECIPATE SERVIZIO ECONOMATO Tel. 0266023226-Fax 0266023244 e-mail alessia.peraboni@comune.cinisello-balsamo.mi.it

Dettagli

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1(

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( )2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( ART.1 OGGETTO Il presente appalto ha ad oggetto il servizio di somministrazione di lavoratori a termine,

Dettagli

Prot. n.5130/c14q Brescia 07 novembre 2013 /le. Il Dirigente scolastico dell Istituto Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna di Brescia

Prot. n.5130/c14q Brescia 07 novembre 2013 /le. Il Dirigente scolastico dell Istituto Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna di Brescia Istituto di Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna Sede legale Via Fura, 96 C.F. 98092990179-25125 Brescia Tel. 030.3533151 030.3534893 Fax 030.3546123 e-mail: iabrescia@provincia.brescia.it sito

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Acquisto di n. 1 mini escavatore da impiegare nei lavori di manutenzione delle strade SALERNO, 10 ottobre 2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (ing. Bernardo Saja) Oggetto

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE

SCHEMA DI CONVENZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE NUMERO GARA 2367978 CIG 229069989B CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI RIMINI E.. PER L AFFIDAMENTO IN ECONOMIA DEL SERVIZIO DI STAMPA DI MATERIALE A FAVORE DEI SERVIZI ED ISTITUZIONI FACENTI

Dettagli

CONTRATTO DI FORNITURA TRA

CONTRATTO DI FORNITURA TRA REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE Oggetto: Contratto d appalto per l affidamento del servizio di manutenzione ed assistenza del sistema informatico contabile dell Istituto

Dettagli

ALLEGATO B. Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE

ALLEGATO B. Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE ALLEGATO B Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE 1 INDICE ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4 ART. 5 ART. 6 ART. 7 ART. 8 ART. 9 ART. 10 ART. 11 ART.

Dettagli

REALIZZAZIONE E GESTIONE DEI PUNTI DI CONSEGNA E RICONSEGNA

REALIZZAZIONE E GESTIONE DEI PUNTI DI CONSEGNA E RICONSEGNA REALIZZAZIONE E GESTIONE DEI PUNTI DI CONSEGNA E RICONSEGNA 1) PROCEDURA PER LE RICHIESTE DI ALLACCIAMENTO DI NUOVI PUNTI DI CONSEGNA/RICONSEGNA...2 1.1) PREMESSA...2 1.1.1) La richiesta...2 1.1.2) La

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO ECONOMATO

REGOLAMENTO SERVIZIO ECONOMATO REGOLAMENTO SERVIZIO ECONOMATO (ART. 153, comma 7 d.lgs. 18 agosto 2000 n. 267 e successive modificazioni e integrazioni) Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. del INDICE ANALITICO CAPO I DISPOSIZIONI

Dettagli

COMUNE DI FARA IN SABINA. Provincia di Rieti. Repubblica Italiana CONTRATTO DI APPALTO DI SERVIZI PER LA REALIZZAZIONE DELLO

COMUNE DI FARA IN SABINA. Provincia di Rieti. Repubblica Italiana CONTRATTO DI APPALTO DI SERVIZI PER LA REALIZZAZIONE DELLO repertorio n Agenzia delle Entrate Registrato a Rieti il n serie versati COMUNE DI FARA IN SABINA Provincia di Rieti Repubblica Italiana CONTRATTO DI APPALTO DI SERVIZI PER LA REALIZZAZIONE DELLO SPORTELLO

Dettagli

!"#$%&!"!"'())***+ C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE

!#$%&!!'())***+ C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE DELLE CONDOTTE E DELLE OPERE IDRAULICHE Avellino, IL PRESIDENTE f.to dott. Michele

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA CITTA DI COLOGNO MONZESE. (Provincia di Milano) contratto d appalto dei lavori di costruzione di ulteriori n.

REPUBBLICA ITALIANA CITTA DI COLOGNO MONZESE. (Provincia di Milano) contratto d appalto dei lavori di costruzione di ulteriori n. REPUBBLICA ITALIANA CITTA DI COLOGNO MONZESE (Provincia di Milano) REP. N. contratto d appalto dei lavori di costruzione di ulteriori n. 12 cappelle gentilizie ed opere strutturali ad esse connesse presso

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE.

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. Articolo 1 OGGETTO DELLA FORNITURA Le prestazioni richieste al soggetto appaltatore

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTAL ALLEGATO 4 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO PER ANNI 3 DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO

Dettagli

Comune di Galatina. Provincia di Lecce *********** GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI

Comune di Galatina. Provincia di Lecce *********** GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto dell Appalto è il Servizio di affissione

Dettagli

OGGETTO: servizio di brokeraggio assicurativo rischi vari del Comune di Trieste per il periodo

OGGETTO: servizio di brokeraggio assicurativo rischi vari del Comune di Trieste per il periodo SCHEMA DI CONTRATTO allegato sub B) OGGETTO: servizio di brokeraggio assicurativo rischi vari del Comune di Trieste per il periodo 1... IMPRESA: (denominazione e codice fiscale) REPUBBLICA ITALIANA L anno

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE. Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI

COMUNE DI FIRENZE. Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI ALLEGATO A COMUNE DI FIRENZE Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE ART. 1 Oggetto

Dettagli

DETERMINAZIONE COMUNE DI SETTIMO SAN PIETRO PROVINCIA DI CAGLIARI AREA AMMINISTRATIVA C O P I A

DETERMINAZIONE COMUNE DI SETTIMO SAN PIETRO PROVINCIA DI CAGLIARI AREA AMMINISTRATIVA C O P I A COMUNE DI SETTIMO SAN PIETRO PROVINCIA DI CAGLIARI AREA AMMINISTRATIVA SERVIZIO: DETERMINAZIONE C O P I A N. 556 01 luglio 2014 OGGETTO: Affidamento diretto del servizio di BROKERAGGIO ASSICURATIVO" -

Dettagli

COMUNE DI GAVARDO CAPITOLATO SPECIALE D ONERI

COMUNE DI GAVARDO CAPITOLATO SPECIALE D ONERI COMUNE DI GAVARDO PROV. DI BRESCIA INDIVIDUAZIONE DI ISTITUTO DI CREDITO PER LA EROGZIONE DI MUTUO DI IMPORTO PARI AD EURO 751.000,00 CIG: 5957655C6C CAPITOLATO SPECIALE D ONERI ART. 1 Oggetto dell appalto

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE Prodotto offerto da Banca Nazionale del Lavoro tramite Agenzia Finanziatore Indirizzo Telefono Numero verde

Dettagli

CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO

CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEI SERVIZI GENERALI I Reparto 1 Divisione Piazza della Marina, 4 00196 - Roma www.commiservizi.difesa.it e-mail: commiservizi@commiservizi.difesa.it Tel.: 06/36806378

Dettagli

C A T A N I A CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO

C A T A N I A CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO C A T A N I A SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO A DISCARICA AI FINI DELLO SMALTIMENTO DEI FANGHI (C.E.R. 19 08 05) E DELLE SABBIE RESIDUALI DEL PROCESSO DI DEPURAZIONE (C.E.R. 19 08 02 ) PRODOTTI DALL'IMPIANTO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DEL SERVIZIO DI RICARICA CONTO FAMIGLIA PER LA MENSA SCOLASTICA

CAPITOLATO SPECIALE DEL SERVIZIO DI RICARICA CONTO FAMIGLIA PER LA MENSA SCOLASTICA Provincia di Torino SETTORE POLITICHE EDUCATIVE E SOCIALI UFFICIO ISTRUZIONE CAPITOLATO SPECIALE DEL SERVIZIO DI RICARICA CONTO FAMIGLIA PER LA MENSA SCOLASTICA PERIODO SETTEMBRE 2015 GIUGNO 2020 1 INDICE

Dettagli