Congresso Nazionale SIAPEC - IAP

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Congresso Nazionale SIAPEC - IAP"

Transcript

1 Congresso Nazionale 7-9 Settembre 2009 Firenze

2 7 Settembre 2009 Congresso Nazionale Sala Masaccio S1 - SIMPOSIO SATELLITE ROCHE IMPORTANZA DELLA QUALITÀ NELLA DETERMINAZIONE DI HER 2 NEL CARCINOMA GASTRICO E MAMMARIO Moderatori A. Sapino (Torino), G. Viale (Milano) Determinazione di Her 2 nei carcinomi mammario e gastrico: S1.1 analogie e differenze C. Doglioni (Milano) Update sul ruolo di Trastuzumab nel carcinoma gastrico e S1.2 mammario F. Di Costanzo (Firenze) Discussione 7 Settembre LM1 - LETTURA MAGISTRALE Patologia non neoplastica e linfonodale F. Facchetti (Brescia) Sala Cimabue LM2 - LETTURA MAGISTRALE Nuove frontiere dell immunoistochimica M. Chilosi (Verona) Sala Giotto Sala Masaccio LM3 - LETTURA MAGISTRALE Classificazione genetica e molecolare dei tumori epiteliali dell ovaio J. Prat (Barcelona - E) 2

3 Congresso Nazionale 8 Settembre 2009 Sala Cimabue 8.30 R1 - CITOPATOLOGIA MAMMARIA Moderatori: M. Chiaramondia (Busto Arsizio), G. Tinacci (Arezzo) 8.30 Linee guida della FNC della mammella: proposta SIAPEC R1.1 G. Simone (Bari) 8.45 Citologia FNC il vecchio ed il nuovo: Adelante Pedro, con judicio! R1.2 L. Palombini (Napoli) 9.00 Correlazione cito istologica in patologia mammaria R1.3 L. Di Bonito (Trieste), F. Zanconati (Trieste) 9.15 Citologia nei casi indeterminati (C3) e immunicitochimica: possiamo R1.4 migliorare questa classe diagnostica? S. Fiaccavento (Brescia) 9.30 FNC mammaria e core biopsy: strumenti complementari R1.5 o alternative? L. Saragoni (Forlì) 9.45 FNC e citologia in strato sottile: un nuovo strumento disponibile o un rischio inutile? R1.6 Strumento disponibile c. Casadio (Milano) R1.7 Un inutile rischio F. Fulciniti (Napoli) R2 - CITOLOGIA TIROIDEA Moderatori: A. Bondi (Bologna), O. Nappi (Napoli) Classificazione citologica delle lesioni tiroidee R2.1 F. Nardi (Roma) Citologia tiroidea in fase liquida R2.2 G. Fadda (Roma) SALA CIMABUE 8 Settembre Immunocitochimica nella citologia tiroidea R2.3 M. Papotti (Torino) Discussione 8.30 R3 - PATOLOGIA POLMONARE Moderatori: M. Barbareschi (Trento), C. Comin (Firenze) 8.30 Dove siamo: il nuovo TNM 2009 R3.1 O. Nappi (Napoli) SALA GIOTTO 8.50 Dove stiamo andando: marcatori molecolari prognostici e predittivi R3.2 G. Fontanini (Pisa) 9.10 Il carcinoma a grandi cellule: realtà o mito? R3.3 G. Rossi (Modena) 9.30 Carcinomi polmonari e esposizione all asbesto R3.4 B. Murer (Mestre) 9.50 Discussione 3

4 8 Settembre 2009 Congresso Nazionale CL1- SESSIONE DI COMUNICAZIONI LIBERE Moderatori: A. Buccoliero (Firenze), P. Tosi (Siena) SALA GIOTTO CL1.1 CL1.2 CL1.3 CL1.4 Infezione da poliovirus nel timo di pazienti miastenici: autoimmunità virus-mediata nella miastenia grave? M. Barberis, P. Cavalcanti, P. Bernasconi, M. Cannone, S. Berrih Aknin, R. Mantegazza (Bergamo, Milano, Le Plessis Robinson - F) Alterazioni citogenetiche dei geni bcl10 e MALT1 e le infezioni da Chlamydia psittaci nel linfomi degli annessi oculari di tipo MALT R. Franco, M. Cerrone, I. Forte, M. Cantile, A. Manna, G. Liguori, F. Russo, A. De Renzo, R. Dolcetti, S. Staibano, G. Botti, G. De Rosa (Napoli) Persistenza e attivazione dell Epstein-Barr virus nel timo con iperplasia o regressione di pazienti con miastenia grave M. Barberis, P. Cavalcanti, S. Berrih Aknin, B. Serafini, P. Bernasconi, R. Mantegazza (Bergamo, Milano, Le Plessis Robinson - F, Roma) Differenze nella risposta alla radio-chemioterapia dei carcinomi squamosi e non-squamosi della cervice uterina V.G. Vellone, G.L. Petrone, L. Santoro, S. Moncelsi, G. Scambia, G.F. Zannoni (Roma) 8 Settembre CL1.5 CL1.6 Espressioni della survivina nelle biopsie pre-trattamento di pazienti sottoposti a radio-chemioterapia neoadiuvante per carcinoma della cervice uterina e correlazioni con la risposta patologica sui prelievi chirurgici post trattamento V.G. Vellone, E. Martinelli, G. Ferrandina, G. Scambia, G.F. Zannoni (Roma) Adenoma epatico della placenta. Descrizione di un caso e revisione della letteratura T. Mannone, F. Guddo, S. Gaglio, G. Di Marco, M. Stella, G. Costanzo, M.R. Rizzuto, A.G. Rizzo (Palermo) CL1.7 CL1.8 CL1.9 CL1.10 Carcinoma scarsamente differenziato misto della cervice uterina (carcinoma neuroendocrino ed adenocarcinoma di tipo intestinale) T. Mannone, G. Di Marco, F. Guddo, M. Stella, E. Gallo, S. Gaglio, A.G. Rizzo (Palermo) Adenocarcinoma mucinoso della vagina insorto su un area di metaplasia intestinale, in una fistola uretro-vaginale. Descrizione di un caso N. Schiavo, M. Vergine, E. Brunello, E. Manfrin, M. Fabio, E. Piazzola (Verona) Carcinoma indifferenziato a piccole cellule del collo dell utero, ad alto potenziale di malignità, in una giovane donna di 23 anni: descrizione di un caso e revisione della letteratura A. Altavilla, C. Gabrieli (Tricase) Le infezioni genitali da C. trachomatis in giovani donne asintomatiche S. Pignanelli, A. Shurdhi, F. Delucca, A. D Antuono, M. Donati (Bologna) 4

5 Congresso Nazionale 8 Settembre CL2 - SESSIONE DI COMUNICAZIONI LIBERE Moderatori: C. Comin (Firenze), G. De Rosa (Napoli) SALA MASACCIO CL2.1 CL2.2 CL2.3 CL2.4 Mutazioni del gene KRAS in pazienti trattati con inibitori tirosino-chinasici: implicazioni cliniche delle mutazioni evidenziate con metodiche sensibili in sottopopolazioni cellulari L. Felicioni, M. Del Grammastro, M. Sciarrotta, S. Malatesta, D. Carlone, L. Irtelli, S. Iacobelli, F. Cappuzzo, F. Cognetti, M. Milella, A. Marchetti, F. Buttitta (Chieti, Milano, Roma) Espressione immunoistochimica di IMP3 nei carcinomi non a piccole cellule del polmone (NSCLC) G. Bellezza, R. Del Sordo, R. Colella, F. Cartaginese, M.G. Cacace, M.G. Mameli, M. Giansanti, A. Sidoni, A. Cavaliere (Perugia, Terni) Ruolo dell istologia della placca carotidea nella predittività dell infarto miocardico acuto A. Marzullo, D. Mizio, G. Serio, G. Caruso (Bari) Valutazione di claudina 1, claudina 7 e galectina 3 nel carcinoma papillare della tiroide: correlazione con le varianti istologiche e con il comportamento biologico C. Colato, M.C. Ambrosetti, P. Brazzarola, M.V. Davì, G. Francia, A. Dardano, F. Monzani, R. Giannini, F. Basolo, F. Menestrina, M. Chilosi, M. Ferdeghini (Verona, Pisa) CL2.5 CL2.6 Espressione di claudina 1 nel carcinoma papillare della tiroide: ruolo prognostico e correlazione con il polimorfismo 1513A/C del gene del recettore P2X7 A. Dardano, C. Colato, M.C. Ambrosetti, S. Ursino, P. Brazzarola, M. Ferdeghini, F. Monzani (Pisa, Verona) Analisi immunoistochimica dell espressione di EMMPRIN/CD147 nel carcinoma papillare della tiroide: un marcatore di metastasi linfonodale? R. Colella, M.G. Mameli, G. Bellezza, R. Del Sordo, S. Moretti, E. Puxeddu, N. Avenia, M. D Ajello, A. Sidoni, A. Cavaliere (Perugia, Terni) 8 Settembre CL2.7 CL2.8 CL2.9 CL2.10 Carcinoide delle vie biliari intraepatiche, adenocarcinoma della prostata e carcinoma bronchioloalveolare: multiple neoplasie maligne metacrone F. Sanguedolce, S. Tortorella, D. Loizzi, L. Cormio, P. Bufo (Foggia) Lipomi e lipomatosi del distretto cervico-facciale G. Crisman, G. Colella, P. Biondi, P. Bove, A.R. Vitale, P. Leocata (L Aquila, Napoli) Carcinoma mucoepidermoide primitivo linfonodale C. Fondi, O. Gallo, A. Franchi (Firenze) Un caso di mesenchimoma orale benigno e revisione della letteratura G. Crisman, A.R. Vitale, A. Chiominto, G. Margiotta, G. Coletti (L Aquila) 5

6 8 Settembre 2009 Congresso Nazionale SALA ARNOLFO D1 - LEZIONE DI ANATOMIA MODALITÀ DI STUDIO DEL CUORE NELLA MORTE CARDIACA IMPROVVISA Moderatori: G. D Amati (Roma), P. Gallo (Roma) D1.1 Linee guida per l indagine autoptica G. Thiene (Padova) D1.2 Videodimostrazione C. Basso (Padova) SALA CIMABUE S2 - SIMPOSIO SATELLITE Olympus ESPERIENZE E FUTURI SVILUPPI DELLA PROCESSAZIONE RAPIDA E CONTINUA E DELL INCLUSIONE AUTOMATICA FINO AL VETRINO DIGITALE Moderatore: G.L. Taddei (Firenze) La processazione rapida e continua S2.1 R. Pisa (Roma) 8 Settembre L inclusione automatica S2.2 A. Cavazzana (Carrara) Esperienze con la processazione rapida S2.3 A. Zur Hausen (Freiburg - D) R4 - CITOLOGIA URINARIA Moderatori: D. Beccati (Ferrara), G. Montanari (Torino) SALA CIMABUE Refertazione citologica unificata R4.1 P. Dalla Palma (Trento) Applicazione della FISH alla citologia urinaria R4.2 E. Bollito (Orbassano) Il parere dell urologo sull efficacia della citologia urinaria R4.3 A. Lapini (Firenze) Discussione SALA GIOTTO S3 - SIMPOSIO MERCK SERONO SPA DIAGNOSI E TERAPIA PERSONALIZZATA NEL TUMORE DEL COLON-RETTO: IL RUOLO DI CETUXIMAB Moderatore: G.L. Taddei (Firenze) Diagnosi e biomarcatori: a che punto siamo? S3.1 N. Normanno (Napoli) Selezione del paziente e appropriatezza terapeutica con cetuximab S3.2 F. Di Costanzo (Firenze) 6

7 Congresso Nazionale 8 Settembre 2009 SALA GIOTTO Assemblea dei Soci SIAPEC-IAP R5 - ENDOMETRIO DISFUNZIONALE Moderatori: A. Fabiano (Roma), E. Fulcheri (Genova) Aspetti clinici delle endometriopatie disfunzionali R5.1 G. Scarselli (Firenze) Le possibilità della diagnosi citologica R5.2 A.M. Buccoliero (Firenze) I principi della diagnosi istologica R5.3 L. Resta (Bari) Le problematiche della biopsia isteroscopia R5.4 G.F. Zannoni (Roma) Discussione SALA GIOTTO R6 - BIOLOGIA MOLECOLARE Moderatori: A. Marchetti (Chieti), L. Ruco (Roma) Marcatori predittivi di risposta ai farmaci anti-egfr R6.1 A. Marchetti (Chieti) SALA MASACCIO L apporto dell analisi molecolare nella diagnostica dei linfomi R6.2 G. Inghirami (Torino) 8 Settembre Citopatologia molecolare. Il modello del carcinoma tiroideo R6.3 M. Barbareschi (Trento) Marcatori molecolari diagnostici e predittivi nel carcinoma del R6.4 pancreas e dell ampolla A. Scarpa (Verona) Nuovi marcatori molecolari nella diagnostica del mesotelioma R6.5 S. Bosari (Milano) Discussione 7

8 9 Settembre 2009 Congresso Nazionale R7 - IL GRADING IN ANATOMIA PATOLOGICA RIPRODUCIBILITÀ E VALENZA CLINICA Moderatore: C. Gentili (Marina di Carrara) Il grading nei tumori dei tessuti molli R7.1 V. Ninfo (Padova) Il grading nei tumori urologici R7.2 G. Mikuz (Innsbruck - A) Il grading nel carcinoma della mammella R7.3 S. Bianchi (firenze) Il grading nel carcinoma dell endometrio R7.4 G.F. Zannoni (Roma) SALA BOTTICELLI Grading e test di concordanza su immagini digitali in patologia R7.5 mammaria, cervicale, uroteliale e prostatica. Un esperienza dei patologi toscani C. Gentili (Marina di Carrara) Discussione 8.30 R8 - NOMENCLATORI E CODIFICHE DIAGNOSTICHE Moderatore: A. Bondi (Bologna) 8.30 La preparazione dell ICD 11: il contributo dell Italia e la R8.1 collaborazione con l OMS C. Francescutti (Udine) SALA ARNOLFO 9 Settembre 8.50 NAP: il nuovo nomenclatore per le Anatomie Patologiche Italiane. R8.2 Stato di avanzamento e previsione d uso P. Crucitti (Bologna) 9.10 Manutenzione e garanzia dei sistemi condivisi: il Portale delle R8.3 Classificazioni V. Della Mea (Udine) 9.30 Opportunità e prospettive della codifica automatica e assistita R8.4 in Anatomia Patologica: il sistema Find & Code S. Ferretti (Ferrara) 9.50 Discussione 8

9 Congresso Nazionale 9 Settembre R9 - APPLICAZIONI DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN UROPATOLOGIA In memoria di Donald Gleason Moderatori: P. Bufo (Foggia), M. Colecchia (Milano) Citogenetica in fluorescenza FISH, CGE e tumori renali R9.1 S. Gobbo (Verona) Citologia urinaria e FISH R9.2 E. Bollito (Orbassano) mi-rna nelle neoplasie del tratto urogenitale R9.3 N. Zaffaroni (Milano) Citofluorimetria nelle indagini sulla fertilità maschile R9.4 C. Patriarca (Melegnano) Approcci diagnostici (biomolecolari ed immunoistochimici) R9.5 nel carcinoma del surrene M. Scarpelli (Ancona) Nuovi marcatori immunoistochimici e molecolari predittivi R9.6 nel carcinoma prostatico S. Staibano (Napoli) Discussione SALA ARNOLFO SALA ARNOLFO SS1 - SLIDE SEMINAR: DIAGNOSI DIFFICILI IN DERMATOPATOLOGIA Gruppo Italiano di Studio di Dermatopatologia (GISD) della SIAPEC-IAP Moderatori: C. Clemente (Milano), M.C. Montesco (Padova) SS1.1 SS1.2 SS1.3 SS1.4 SS1.5 M.C. Montesco (Padova) T. Faraggiana (Roma) C. Clemente (Milano) E. Bonoldi (Milano) A.P. Dei Tos (Treviso) 9 Settembre SS1.6 Considerazioni finali V. Ninfo (Padova) 9

10 9 Settembre 2009 Congresso Nazionale 8.30 T1 - SESSIONE PER TECNICI DI LABORATORIO IL FUTURO DELLA FORMAZIONE 8.30 Progetto AITIC-FAD: costruzione di un progetto formativo T1.1 S. Simonazzi (Bologna), T. Zanin (Genova) Break L ERRORE E LA RESPONSABILITÀ DEL TECNICO IN ANATOMIA PATOLOGICA SALA CIMABUE L errore nel processo di allestimento di un preparato cito-istologico T1.2 T. Zanin (Genova) L HTA e la responsabilità professionale T1.3 A. Esposito (Chieti) PREVENZIONE SANITARIA ONCOLOGICA Il fumo e i suoi danni T1.4 R. Pizzaferri (Genova) Discussione SALA GIOTTO 8.30 R10 - PATOLOGIA GASTROINTESTINALE E BILIO-PANCREATICA Moderatori: R. Fiocca (Genova), G. Zamboni (Verona) 8.30 Coliti da farmaci ed allergiche R10.1 V. Villanacci (Brescia) 9 Settembre 8.50 Carcinoma gastrico: identificazione di forme a basso ed alto grado R10.2 E. Solcia (Pavia) 9.10 Tumori endocrini del pancreas: classificazione e criteri applicativi R10.3 del nuovo TNM P. Capelli (Verona) 9.30 Colangiocarcinoma intraepatico: fattori progostici e predittivi R10.4 molecolari M. Fiorentino (Bologna) 9.50 Discussione 10

11 Congresso Nazionale 9 Settembre 2009 SALA GIOTTO R11 - QUALITÀ E SICUREZZA IN ANATOMIA PATOLOGICA Moderatore: G.L. Taddei (Firenze) Introduzione R11.1 G.L. Taddei (Firenze) Le strategie per la sicurezza dei sistemi sanitari R11.2 A. Ghirardini (Roma) Il processo di gestione del rischio in anatomia patologica: R11.3 le esperienze della Regione Toscana R. Tartaglia (Firenze) Il servizio di anatomia patologica nel processo R11.4 diagnostico-assistenziale A. Fabiano (Roma) Organizzazione del servizio di anatomia patologica nell ottica R11.5 del risk management G. Santeusanio (Roma) Discussione R12 - APEFA 2009: EVOLUZIONI DI UN PROGETTO; EVOLUZIONI DI UN GRUPPO DI STUDIO Moderatori: G. Bulfamante (Milano), E. Fulcheri (Genova) SALA GIOTTO Morte endouterina fetale: un problema, un libro, un progetto. R12.1 Studio multicentrico italiano anatomo-clinico sulle malformazioni fetali: risultati preliminari G. Bulfamante (Milano) L esame istopatologico della placenta per la comprensione R12.2 delle alterazioni cardiotocografiche a termine di gravidanza: sorveglianza fetale in travaglio di parto. E. Fulcheri (Genova) Presentazione dello studio multicentrico italiano EN.NE R12.3 (encefalopatia neonatale) S. Felis (Genova) Tavola Rotonda R12.4 Tra etica ed evoluzioni scientifiche. Il feto come paradigma della difesa del più debole o come materiale per l avanzamento delle conoscenze diagnostico-terapeutiche? Moderatore: G. Bulfamante (Milano) Discussants: L. Resta (Bari) M. Colafranceschi (Firenze) D. Marchetti (Roma) 9 Settembre R12.5 Conclusioni E. Fulcheri (Genova) Discussione 11

12 9 Settembre 2009 Congresso Nazionale 8.30 R13 - SESSIONE DEI GIOVANI PATOLOGI COSA FARÒ DA GRANDE Moderatori: G. Caruso (Bari), A. Sapino (Torino) 8.30 Prospettive occupazionali in Italia e all Estero R13.1 A. Camboni (Roma) SALA MASACCIO 8.45 L occupazione temporanea nelle Scuole di Specializzazione R13.2 L. Ruco (Roma) 9.00 L alternativa dell attività nel privato R13.3 C. Della Rocca (Roma) 9.15 La cooperazione internazionale ed il volontariato R13.4 L. Molinaro (Torino) 9.30 L anatomo-patologa: un lavoro di genere? R13.5 M.P. Cocca (Bari) 9.45 Discussione CL3 - SESSIONE DI COMUNICAZIONI LIBERE Moderatori: A. Cavazzana (Pisa), E. Zini (Firenze) SALA MASACCIO 9 Settembre CL3.1 CL3.2 CL3.3 CL3.4 CL3.5 CL3.6 CL3.7 CL3.8 ll sarcoma di Kaposi: un modello significativo per lo studio delle correlazioni clinico-patologiche nei tumori S.A. Senatore, P. Rizzo, F. Floccari, A. Caldarazzo, L. Peschiulli, A. D Amuri (Lecce) La metodica fluorescence in situ hybridization (FISH) nelle lesione melanocitarie: risultati preliminari C. Di Cristofano, M. Cirenza, G. La Viola, M. Leopizzi, L. Pacini, I. Proietti, N. Bernasconi, V. Moretti, V. Petrozza, A. Calogeno, C. Potenza, C. Della Rocca (Roma) Significato prognostico dell espressione immunoistochimica di IMP- 3 nel melanoma cutaneo R. Del Sordo, F. Cartaginese, M.G. Mameli, G. Bartoli, C. Lupi, F. Cioccoloni, S. Simonetti, A. Cavaliere, A. Sidoni (Perugia, Terni) Immaginando il tessuto connettivo cutaneo non lineare V. Maio, D. Massi, R. Cicchi, D. Kapsokalyvas, F.S. Pavone, V. De Giorgi, T. Lotti (Firenze) Lesioni melanocitarie cutanee: identificazione dei markers RREB1, MYB, CCND1 e del cromosoma 6 mediante analisi FISH su sezioni di tessuto incluso in paraffina M. Paglierani, M. Pepi, V. De Giorgi, M. Santucci, D. Massi (Firenze) Espressione della proteina IMP3 nei carcinomi mammari tripli-negativi F. Cartaginese, R. Del Sordo, G. Bellezza, M.G. Mameli, M. Spinelli, R. Colella, A. Cavaliere, A. Sidoni (Perugia, Terni) Diagnosi di radial scar su agobiopsia mediante mammotome: correlazioni con successiva biopsia escissionale A. Parisi, A. Eccher, C. Ghimenton, Q. Piubello (Verona) Il potenziale ruolo del recettore delle chemiochine cxcr4 nella patologia mammaria: studio con tissue microarray progressivo R. Giannatiempo, R. Franco, M. Postiglione, L. Baron, A. Pinto, M. Di Bonito, G. Botti (Napoli, Castellammare di Stabia) 12

13 Congresso Nazionale 9 Settembre 2009 SALA MASACCIO CL3 - SESSIONE DI COMUNICAZIONI LIBERE (cont.) CL3.9 CL3.10 CL3.11 CL3.12 CL3.13 CL3.14 Determinazione di Her2 nel carcinoma mammario: verso un percorso condiviso in Sicilia A. Ieni, S. Lanzafame, G. Grasso, G. Nuciforo, M.G. Galasso, L. Villari, M. Falduto, G. Russo, A. Labate, E. Roz, D. Messina, S. Castellino (Messina, Catania, Taormina, Palermo, Trapani, Ragusa) Ibridazione in situ con sali d argento (S.I.S.H.): una metodica alternativa per la identificazione dello status genico di HER2 nel carcinoma della mammella R. Giannatiempo, M. Postiglione, L. Baron, R. Franco, F. Quarto (Napoli, Castellammare di Stabia) Valutazione dello status di Her2/neu nei carcinomi lobulari infiltranti secondo i criteri ASCO/CAP M. Vergine, E. Brunello, M. Brunelli, G. Martignoni, S. Bersani, C. Parolini, A. Remo, D. Reghellin, M. Chilosi, F. Menestrina, E. Manfrin, F. Bonetti (Verona, Legnago, Arzignano) Claudina 4, un utile marcatore nella diagnosi differenziale tra carcinoma e mesotelioma su materiale citologico S. Lonardi, M. Calogero, R. Marucci, A. Santoro, F. Facchetti (Brescia) Cito-immunoespressione di E-caderina su agoaspirato da carcinoma della mammella nella selezione di appropriata terapia IORT E. Brunello, M. Brunelli, E. Manfrin, N. Schiavo, C. Cannizzaro, S. Gobbo, F. Bonetti (Verona) Confronto tra citologia aspirativa con ago sottile e parametri ecografici nei noduli tiroidei: uno score ecografico per selezionare i noduli da sottoporre a FNA M. Toraldo, R. Colella, G. Bellezza, R. Del Sordo, P. De Feo, E. Puxeddu, F. Cartaginese, A. Sidoni, A. Cavaliere (Perugia, Terni) CL3.15 CL3.16 CL3.17 Nuovo test combinato molecolare-morfologico: prospettive di implementazione nello screening del cervicocarcinoma e nella modulazione della terapia M. Quarchioni, S. Quarchioni (L Aquila) Ottimizzazione della tecnica di esecuzione dell ago aspirato tiroideo G. Renzulli, G. Cristiani, M. Fanelli (Bari) Accuratezza della diagnosi citologica agoaspirativa con ago sottile nel cancro della mammella secondo le Linee Guida Europee e confronto fra casi da screening e casi ad affluenza spontanea M. Spinelli, R. Colella, G. Bartoli, M.G. Cacace, A. Pireddu, F. Cartaginese, A. Cavaliere, A. Sidoni (Perugia, Terni) 9 Settembre 13

14 9 Settembre 2009 Congresso Nazionale CL4 - SESSIONE DI COMUNICAZIONI LIBERE Moderatori: M. Biancalani (Firenze), L. Marasà (Palermo) SALA MASACCIO 9 Settembre 14 CL4.1 CL4.2 CL4.3 CL4.4 CL4.5 CL4.6 CL4.7 CL4.8 CL4.9 CL4.10 CL4.11 CL4.12 CL4.13 CL4.14 Caratterizzazione clinico-patologica e molecolare dei carcinomi colorettali MSI-H identificati mediante screening di popolazione R. Gafà, I. Maestri, L. Ulazzi, M. Matteuzzi, M.C. Carpanelli, G. Lanza (Ferrara) Micrometastasi linfonodali in pazienti con carcinoma colorettale in stadio I ad evoluzione infausta L. Reggiani Bonetti, C. Di Gregorio, M. Pedroni, P. Benatti, G. Rossi, C. De Gaetani, M. Ponz De Leon (Reggio Emilia, Carpi) Cistoadenoma biliare dell ilo epatico I. Cataldo, F. Pedica, N. Schiavo, M. Fontana, C. Iacono, A. Ruzzenente, A. Guglielmi, F. Menestrina, P. Capelli (Verona) Gastrite acuta flemmonosa indotta da azatrioprina in paziente con malattia di Crohn F. Pedica, S. Pecori, I. Cataldo, L. Benini, L. Bernardoni, P. Capelli (Verona) Adenomi cancerizzati: rapporto tra fattori istologici di rischio ed evoluzione clinica L. Reggiani Bonetti, C. De Gaetani, M. Pedroni, P. Benatti, G. Rossi, A. Pezzi, M. Ponz De Leon, C. Di Gregorio (Reggio Emilia, Carpi) Valutazione dello stato di amplificazione di Her-2 nel carcinoma gastrico mediante metodica SISH M.T. Ramieri, R. Murari, E. Pica, P.L. Alò (Frosinone) Metastasi cutanea di cordoma: descrizione di un caso A. D Amuri, T.G. Carlà, F. Floccari, F. De Caro, E. Villani, A.T. Pede, S.A. Senatore (Gallipoli) Teratocarcinoma primitivo del terzo ventricolo simulante un craniofaringioma all esame intraoperatorio F. Sanguedolce, P.I. D Urso, P. Ciappetta, A. Cimmino (Foggia, Bari) Ependimosarcoma: case report C. Ghimenton, N. Schiavo, A. Eccher, A. Parisi, E. Brunello, Q. Piubello, F.B. Pizzini (Verona) Qualità e accreditamento del test FISH per la valutazione di Her-2/neu nel carcinoma della mammella S. Pecori, S. Bersani, C. Parolini, M. Brunelli, S. Gobbo, D. Segala, E. Manfrin, M. Vergine, E. Piazzola, F. Bonetti, G. Martignoni, F. Menestrina (Verona) Bioingegneria medica nel medioevo. Protesi per arto superiore ed arto inferiore. Descrizione e studio di protesi per arto di proprietà del Museo Stibbert di Firenze G. Di Marco, S. Di Marco, P. Esposito, T. Mannone, L. Nalbone, M. Stella, K. Aschengreen Piacenti, F. Aragona, A.G. Rizzo (Palermo, Firenze) Amplificazione del gene target Her-2/neu nelle neoplasie renali D. Segala, S. Gobbo, M. Brunelli, S. Bersani, C. Parolini, M. Vergine, M. Chilosi, F. Bonetti, F. Menestrina, G. Martignoni (Verona) Accuratezza diagnostica del materiale bioptico su tumori renali D. Segala, M. Brunelli, S. Gobbo, F. Menestrina, G. Martignoni (Verona) Linfoma a grandi cellule b primitivo della prostata. Studio istologico ed immunoistochimico di un caso e revisione della letteratura G. Di Marco, T. Mirisola, T. Mannone, F. Aragona, M. Stella, F. Guddo, M.R. Rizzuto, E. Caldarera, G. Vaccarella, T. Bonaccorso, A.G. Rizzo (Palermo)

15 Congresso Nazionale POSTER DIGITALI PD1 PD2 PD3 PD4 PD5 PD6 PD7 PD8 PD9 PD10 PD11 PD12 PD13 PD14 PD15 PD16 La citologia in fase liquida nell agoaspirato epatico mediante ago sottile G. Simone, M. Asselti, G. Gadaleta-Caldarola, T. Addati, G. Giannone, M. Liuzzi, F. Palma, V. Rubini, F.A. Zito, V. Fazio (Bari) Cellule tumorali circolanti nel sangue di pazienti con carcinoma mammario: riscontro citologico e caratterizzazione tecnica E. Bresaola, M.J. Miller, C. Casadio (Milano) Analisi citomorfologica del carcinoma adenoido-cistico della mammella: revisione di un caso L. Chiapparini, C. Scacchi, M. Lusiardi, C. Di Tonno (Milano) Cellule dendritiche e mastociti : il loro ruolo nella progressione della micosi fungoide S. Marasà, D. Cabibi, L. Marasà, F. Aragona (Palermo) Linfoma B cutaneo primitivo della zona marginale (MALT-type) del cuoio capelluto: descrizione di un caso G. Palumbieri (Barletta) Miofibroblastoma intranodale a palizzata: report di un caso in un linfonodo inguinale M.P. Cocca, A. Colagrande, A. Cimmino (Bari) Espressione della proteina p16ink4a e presenza di HPV-L1-capside nella cervice uterina: studio cito-istologico e immunoistochimico M.A. Caponio, T. Addati, G. Giannone, G. Falco, A. Labriola, S. Petroni, V. Rubini, G. Simone (Bari) Disordine linfoproliferativo CD30+ primitivo della vulva N. Mariani, P. Re, P. Barbieri, S. Orecchia, P. Betta (Alessandria) Due casi di carcinoma endometriode di basso grado associato a carcinoma indifferenziato dell utero (carcinoma dedifferenziato): uno studio molecolare G. Giordano, T. D Adda, L. Bottarelli, R. Berretta, C. Merisio (Parma) Neoplasie mesenchimali dell utero e markers biologici M. Carosi, C. Stellitano, G. Corrado, P. Visca, A. Savarese, E. Vizza, A. Russo, R. Covello, M. Congiu, F. Marandino (Roma) Carcinoma epidermoidale insorto su cisti dermoide dell ovaio: riferimento di un caso N. Scibetta, L. Marasà (Palermo) adenosarcoma mulleriano dell ovaio. Descrizione di una osservazione R. Scamarcio, D.M. Tateo, A. Scivetti, D. Di Clemente, G. Fiore, G. Serio, A. Marzullo, L. Resta (Bari) Espressione di WT1 e claudina-5 nei tumori angiogenici S. Gobbo, A. Eccher, F. Comper, M. Brunelli, D. Segala, I. Cataldo, F. Menestrina, A. Scarpa, G. Martignoni (Verona) Valori critici per le risorse umane in anatomia patologica G. Cattoretti, A. Milazzo (Monza) Autopsie: ancora un gold standard? R. Sarro, F. Bosman, S. Rotman (Lausanne - CH) Neoplasia epilettogena con aspetti di astrocitoma ed ependimoma M. Palumbo, A. Cimmino, P.I. D Urso, M.G. Fiore, R. Rossi, L. Resta (Bari) 15

16 16 PD17 PD18 PD19 PD20 PD21 PD22 PD23 PD24 PD25 PD26 PD27 PD28 PD29 PD30 Congresso Nazionale POSTER DIGITALI Localizzazione meningea di emopoiesi extramidollare in paziente con mielofibrosi: case report C. Ghimenton, A. Eccher, S. Gobbo, M. Brunelli, A. Parisi, G. Martignoni, S. Turazzi, M. Chilosi, F. Menestrina (Verona) Metastasi polmonare di adenoma pleomorfo benigno della ghiandola sottomandibolare: descrizione di un caso A. Pireddu, M. Giansanti, M. Spinelli, A. Sidoni, A. Cavaliere (Perugia, Terni) Le molecole di adesione intercellulare negli aborti spontanei: uno studio immunoistochimico M. Postiglione, A. Maglione, A. Russo, A. Nicastro, D. Oppressore, C. Trombetta, R. Giannatiempo (Napoli, Castellammare di Stabia) Correlazioni fenotipo-genotipo con metodica CGH-array in una morte fetale endouterina di 20 settimane S. Cesari, A. Vetro, O. Zuffardi, L. Montanari, A. Spinillo, B. Dal Bello (Pavia) Analisi molecolare mediante amplificazione genica (PCR) di un rapido ed efficiente metodo di estrazione di DNA da tessuto fissato in formalina ed incluso in paraffina E. Gallo, G. Di Marco, G. Costanzo, M. Stella, M.R. Rizzuto, F. Raiata, A.G. Rizzo (Palermo) Valutazione di un semplice e rapido metodo per l estrazione di DNA genomico da tessuto incluso in paraffina G. Costanzo, T. Mannone, E. Gallo, F. Guddo, F. Raiata, V. Randazzo, A.G. Rizzo (Palermo) Alterazioni nell aspetto e nella distribuzione dei mitocondri nei carcinomi gastrici: studio immunoistochimico ed ultrastrutturale R. Caruso, P. Napoli (Messina) Paraganglioma solitario primitivo del mesentere: descrizione di un caso A. De Chiara, N.S. Losito, A. Manna, G. Liguori, P. Delrio, E. De Lutio Di Castelguidone (Napoli) L autofagia nel cancro del colon-retto: osservazioni preliminari L. Marasà, A. Merendino, F. Rappa, F. Bucchieri, S. Marasà, A. Giacalone, F. Cappello, G. Zummo (Palermo) Multipli adenocarcinomi ed un leiomioma sincrono del colon: descrizione di un caso M.C. De Nisi, C. Maggiore, C. Minacci, M. Stumpo, M.L. Palmeri, L. Pergola, A. Genovese, A. Rossi (Grosseto, Orbetello) Ruolo dell espressione di CXCR4 e di VEGF e presenza di linfonodi loco-regionali metastatici nel carcinoma rettale F. Tatangelo, A. Avallone, P. Delrio, S. Scala, R. Capano, G. Botti (Napoli) Studio morfoimmunoistochimico ed ultrastrutturale sui neutrofili apoptotici fagocitati da cellule adenocarcinomatose gastriche e da cellule foveolari della mucosa gastrica con infezione da Helicobacter pylori R. Caruso, C. Crisafulli, F. Fedele (Messina) Adenocarcinoma intestinal-type della cavità nasale e dei seni paranasali: report di due casi A. Colagrande, A. Cimmino, G. Ingravallo, L. Resta, M.P. Cocca (Bari) Contributo immunocitochimico e molecolare nella citologia tiroidea in fase liquida G. Simone, M. Liuzzi, G. Achille, S. Russo, F. Palma, G. Giannone, V. Rubini, C. Quero, L. Grammatica (Bari)

17 Congresso Nazionale POSTER DIGITALI PD31 PD32 PD33 PD34 PD35 PD36 PD37 PD38 PD39 PD40 PD41 PD42 PD43 PD44 PD45 Descrizione di un caso di dentinoma G. Margiotta, T. Cutilli, A.R. Vitale, G. Coletti, P. Leocata (L Aquila) Tumore a cellule granulose della laringe e dell esofago: descrizione di due casi G. Palumbieri (Barletta) Schwannoma intraneurale. Un osservazione casuale S. Squillaci, C. Spairani, R. Marchione, F. Tallarigo (Crotone) Fibroma Nuchal-type: descrizione di un caso N. Scibetta, L. Marasà (Palermo) Ipermetilazione delle isole CpG in tumori neuroendocrini polmonari T. D Adda, S. Pizzi, F. Inzani, C. Azzoni, L. Bottarelli, G. Pelosi, M. Papotti, C. Bordi, G. Rindi (Parma, Milano, Torino) Correlazione tra polisomia del cromosoma 17, amplificazione ed iperespressione di Her-2/neu nel carcinoma mammario invasivo S. Petroni, T. Addati, M.A. Caponio, V. Rubini, M. Asselti, G. Giannone, F. Palma, G. Simone (Bari) NHERF1 ed angiogenesi nel cancro mammario familiare A. Mangia, A. Malfettone, C. Salvatore, B. Stea, G. Simone, A. Paradiso (Bari) La valutazione del rischio nel carcinoma mammario: studio preliminare della nicchia pre-metastatica in 252 linfonodi A. Ieni, A. Simone, G. Neri, V. Barresi, G. Giuffrè, B. Adamo, N. Caristi, F. Colonese, M.A. Gioffrè Florio, V. Adamo, G. Tuccari (Messina) Ruolo dei fibroblasti tumorali attivati e dei mastociti nella carcinogenesi mammaria A. Malfettone, G. Simone, R. Rossi, C. Salvatore, R. Daprile, A. Paradiso, L. Resta, A. Mangia (Bari) Amartoma mioide della mammella A. Eccher, S. Gobbo, M. Brunelli, A. Parisi, S. Sebastiani, M. Valdo, A. Iannucci, Q. Piubello (Verona) Carcinoma mucinoso puro della mammella a differenziazione neuroendocrina: descrizione di un caso e breve revisione della letteratura A. D Amuri, F. Floccari, L. Aiello, A.T. Pede, S.A. Senatore (Lecce) La firma molecolare Mammaprint : confronto con i parametri clinico-patologici P. Querzoli, M. Pedriali, G. Munerato, M. Lunardi, G. Querzoli, P. Carcoforo, M.I. Carbonell Luna, F. Pellegrini, P. Pizzutilo, M. Indelli, E. Durante, I. Nenci (Ferrara) Sarcoma di Ewing del rene A. Eccher, A. Parisi, S. Gobbo, M. Brunelli, M. Donataccio, A.P. Dei Tos, M. Chilosi, G. Martignoni, A. Iannucci, F. Menestrina (Verona, Treviso) Tecnica alternativa di fissazione P. Balzarini, L. Benerini Gatta, M. Cadei, P. Begni, J. Demello Ferreira, P.G. Grigolato (Brescia) Tecnica di doppia marcatura per indagini di istochimica ed immunoistochimica L. Benerini Gatta, P. Balzarini, M. Cadei, F. Alpi, A. Cattane, P.G. Grigolato (Brescia) 17

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO

I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO Università degli studi di Modena e Reggio Emilia I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO Domati F., Maffei S., Kaleci S., Di Gregorio C., Pedroni M., Roncucci

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma. Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it

La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma. Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma duttale in situ: : si,no, forse Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it Definizione Il carcinoma duttale in situ della mammella è una

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità Maria Lucia Calcagni, Paola Castaldi, Alessandro Giordano Università Cattolica del S.

Dettagli

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST?

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? Informazioni sui percorsi di approfondimento diagnostico e di cura PROGRAMMA REGIONALE PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI FEMMINILI Coordinamento editoriale e di redazione:

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

I NUMERI DEL CANCRO IN ITALIA 2014

I NUMERI DEL CANCRO IN ITALIA 2014 I NUMERI DEL CANCRO IN ITALIA 2014 I NUMERI DEL CANCRO IN ITALIA 2014 2 A cura di: Via Malta 12/B 25124 Brescia Tel. 030.226105 fax. 030.2420472 intermedia@intermedianews.it www.medinews.it 3 Prefazione

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE Studio prospettico, non interventistico, di coorte, sul rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in pazienti sottoposti a un nuovo trattamento chemioterapico per

Dettagli

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona Istologia: diagnosi e gradi della CIN biopsia cervicale o escissione maturazione cell stratificazione cell anormalità

Dettagli

I NUMERI DEL CANCRO IN ITALIA 2013

I NUMERI DEL CANCRO IN ITALIA 2013 I NUMERI DEL CANCRO IN ITALIA 2013 I NUMERI DEL CANCRO IN ITALIA 2013 A cura di: Intermedia editore Via Malta 12/B 25124 Brescia Tel. 030.226105 fax. 030.2420472 intermedia@intermedianews.it www.medinews.it

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT 9.00-11.00 I SESSIONE L essenziale di... in Anestesia Presidente: A. De Monte Udine Moderatori: F.E. Agrò Roma, Y. Leykin Pordenone 9.00 La gestione delle

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

TUMORI DELLA MAMMELLA

TUMORI DELLA MAMMELLA TUMORI DELLA MAMMELLA INFORMAZIONI GENERALI La mammella Struttura e funzione della mammella La mammella è costituita da grasso (tessuto adiposo), tessuto connettivo e tessuto ghiandolare. Quest'ultimo

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

LE DOMANDE POSSIBILI PER LO SCREENING MAMMOGRAFICO VADEMECUM PER GLI OPERATORI DI SCREENING DELLA ASL RMC

LE DOMANDE POSSIBILI PER LO SCREENING MAMMOGRAFICO VADEMECUM PER GLI OPERATORI DI SCREENING DELLA ASL RMC LE DOMANDE POSSIBILI PER LO SCREENING MAMMOGRAFICO VADEMECUM PER GLI OPERATORI DI SCREENING DELLA ASL RMC (*risponde l infermiera / l ostetrica/ il medico) AGGIORNATO A Maggio 2009 1 CHE COSA E UN PROGRAMMA

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Roberto CARUSO Corso Mazzini, 11-87100 Cosenza, Italia Telefono(i) Tel. + 39 0984681824 Fax+ 39 0984681322 E-mail Cittadinanza

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

dell epidermide. Compare soprattutto tra i 30 e i 60 anni, con una leggera prevalenza nelle donne, dove è spesso localizzato agli arti inferiori,

dell epidermide. Compare soprattutto tra i 30 e i 60 anni, con una leggera prevalenza nelle donne, dove è spesso localizzato agli arti inferiori, melanoma Il melanoma è il tumore che nasce dai melanociti, cellule responsabili della colorazione della pelle e che si trovano nello strato più profondo 2 dell epidermide. Compare soprattutto tra i 30

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D)

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D) DAI Diagnostica di Laboratorio - Laboratorio Generale - Direttore Dr. Gianni Messeri Gentile Collega, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di dosaggio di vitamina D (25-

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Introduzione Gli indicatori calcolati sugli anni di vita persi per morte prematura (PYLLs) combinano insieme le informazioni relative alla numerosità

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE 2013 GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE IDENTIFICAZIONE DI PAZIENTI AD ALTO RISCHIO DI CARDIOTOSSICITA RADIOINDOTTA (RIHD) A cura di: Monica Anselmino (coordinatrice) Alessandro Bonzano Mario

Dettagli

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Roma, aprile 2015 c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Bolzano, Pesaro, Ferrara e Treviso capitali della bici, almeno un quarto degli abitanti in bici tutti

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

Anno 2012 LE PRINCIPALI CAUSE DI MORTE IN ITALIA

Anno 2012 LE PRINCIPALI CAUSE DI MORTE IN ITALIA 3 dicembre 2014 Anno 2012 LE PRINCIPALI CAUSE DI MORTE IN ITALIA Nel 2012 vi sono stati in Italia 613.520 con un standardizzato di mortalità di 92,2 individui per diecimila residenti. La tendenza recente

Dettagli

Linee Guida per lo Screening Mammografico

Linee Guida per lo Screening Mammografico Istituto Oncologico Veneto Centro Regionale di Riferimento - Registro Tumori del Veneto Gruppo Regionale Patologi Linee Guida per lo Screening Mammografico Padova, maggio 2006 INDICE Presentazione 4 Introduzione

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

L AUTOMAZIONE IN CITOLOGIA SU STRATO SOTTILE: CONTROLLO DELLE FASI OPERATIVE.

L AUTOMAZIONE IN CITOLOGIA SU STRATO SOTTILE: CONTROLLO DELLE FASI OPERATIVE. L AUTOMAZIONE IN CITOLOGIA SU STRATO SOTTILE: CONTROLLO DELLE FASI OPERATIVE. C. Sintoni C. Galli Servizio di Anatomia Patologica - Presidio Ospedaliero S. M. delle Croci - Ravenna Attualmente nel nostro

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO. Che cosa è la tiroide?

SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO. Che cosa è la tiroide? SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO CAPITOLO 7 LA TIROIDE CHE SI AMMALA DI PIÙ È FEMMINILE 147 Che cosa è la tiroide? La tiroide è una ghiandola endocrina posta alla base del collo. Secerne due tipi di ormoni,

Dettagli

PROGETTO DI STUDIO: Sistema informativo per lo studio delle patologie di sospetta origine professionale

PROGETTO DI STUDIO: Sistema informativo per lo studio delle patologie di sospetta origine professionale PROGETTO DI STUDIO: Sistema informativo per lo studio delle patologie di sospetta origine professionale Il territorio dell ASL 18 e 19 appartiene all area del Delta del Po di Polesine, dichiarata nel 1996

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Ble Consulting srl id. 363 BISFOSFONATI E VITAMINA D: RAZIONALI D'USO - 119072 Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Dr. Gandolini Giorgio Medici chirurghi 8,8 crediti

Dettagli

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA. Piano di riorganizzazione delle reti ospedaliere. La Rete Oncologica

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA. Piano di riorganizzazione delle reti ospedaliere. La Rete Oncologica LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA Piano di riorganizzazione delle reti ospedaliere La Rete Oncologica Piano di Riorganizzazione della Rete - La rete Oncologica della Regione Lazio Piano di riorganizzazione

Dettagli

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI SISTEMA ROBOTICO DA VINCI Dalla Laparoscopia urologica alla Chirurgia robotica. S I S T E M A R O B O T I C O D A V I N C I CHE COSA BISOGNA SAPERE SUL SISTEMA ROBOTICO DA VINCI: 1 IL VANTAGGIO PRINCIPALE

Dettagli

LAPAROSCOPIA IN GINECOLOGIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche

LAPAROSCOPIA IN GINECOLOGIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche LAPAROSCOPIA IN GINECOLOGIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche Dott. PAOLO CRISTOFORONI Medico Chirurgo Nato a Genova il 06/02/1965. Laurea con lode in Medicina e Chirurgia presso l

Dettagli

I linfomi non-hodgkin

I linfomi non-hodgkin LINFOMA NON HODGKIN I linfomi non-hodgkin (LNH) sono un eterogeneo gruppo di malattie neoplastiche che tendono a riprodurre le caratteristiche morfologiche e immunofenotipiche di una o più tappe dei processi

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

TUMORE AL SENO IL PRESENTE. IL FUTURO. LIBERTÀ DI SAPERE LIBERTÀ DI SCEGLIERE I QUADERNI DELLA SALUTE DI FONDAZIONE VERONESI

TUMORE AL SENO IL PRESENTE. IL FUTURO. LIBERTÀ DI SAPERE LIBERTÀ DI SCEGLIERE I QUADERNI DELLA SALUTE DI FONDAZIONE VERONESI TUMORE AL SENO IL PRESENTE. IL FUTURO. LIBERTÀ DI SAPERE LIBERTÀ DI SCEGLIERE I QUADERNI DELLA SALUTE DI FONDAZIONE VERONESI 14 Fondazione Umberto Veronesi - Piazza Velasca 5, 20122 Milano Tel. +39 02

Dettagli

Papilloma virus umano (HPV): informazioni per gli operatori

Papilloma virus umano (HPV): informazioni per gli operatori Papilloma virus umano (HPV): informazioni per gli operatori Documento complementare al foglio per utenti Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Commenti alla sezione 1: PAP TEST E TEST HPV 1.1 Cos

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

Indicazioni per la certificazione

Indicazioni per la certificazione Il nuovo modello per la certificazione delle cause di morte: peculiarità e indicazioni per una corretta certificazione Indicazioni per la certificazione Stefano Brocco Coordinamento del Sistema Epidemiologico

Dettagli

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014)

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014) GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014 (Ottobre 2014) I dati presenti in questa pubblicazione fanno riferimento agli studenti con cittadinanza non italiana dell anno scolastico

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

numero 3 Agire Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori Periodico dell Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori di Milano

numero 3 Agire Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori Periodico dell Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori di Milano Settembre / Ottobre 2010 Anno 3 - numero 3 Poste Italiane s.p.a. Spedizione in Abbonamento Postale 70%-DCB Milano Periodico dell Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori di Milano Agire Sistema

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

Data: 15/12/2010. CARTA DEI SERVIZI Rev: 00

Data: 15/12/2010. CARTA DEI SERVIZI Rev: 00 Unità Operativa di Anatomia Patologica Presidio Ospedaliero S.S. Trinità via Is Mirrionis N 92-09121 Cagliari IN VIGORE DAL INDICE Pag. 1. ABBREVIAZIONI 1 2. OGGETTO 1 3. SCOPO 1 4. PRESENTAZIONE DELL'UNITÀ

Dettagli

Deceduti Regione LOMBARDIA

Deceduti Regione LOMBARDIA Tumore della vescica Di maggior rilievo nei maschi (più di 3/4 dei casi), presenta variazioni geografiche di entità modestissima, minori di ogni altro tipo di carcinoma. Il 9-95% circa è costituito da

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 di Andrea Cammelli, Serena Cesetti e Davide Cristofori 1. Aspetti introduttivi Dal 1998 AlmaLaurea, attraverso

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

GESTIONE DELLE PROBLEMATICHE CHIRURGICHE DEL NEONATO: UPDATE COMUNICATO STAMPA

GESTIONE DELLE PROBLEMATICHE CHIRURGICHE DEL NEONATO: UPDATE COMUNICATO STAMPA GESTIONE DELLE PROBLEMATICHE CHIRURGICHE DEL NEONATO: UPDATE COMUNICATO STAMPA Si terrà a Catania dal 30 Maggio all 1 Giugno 2013 un importante evento a livello nazionale che tratterà la tematica del neonato

Dettagli

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Si parla di "sterilità" quando dopo un anno di rapporti sessuali regolari non è ancora intervenuta una gravidanza. Le cause di una mancanza di figli non

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

Neoplasie Endocrine Multiple

Neoplasie Endocrine Multiple Neoplasie Endocrine Multiple di tipo 1 e 2 PREFAZIONE Le Neoplasie Endocrine Multiple (MEN) sono delle sindromi rare caratterizzate dalla presenza di iperplasie/neoplasie di numerose ghiandole endocrine

Dettagli

La Terapia Farmacologica delle Malattie Infiammatorie Immuno-Mediate: dai Trattamenti Convenzionali ai Farmaci Biotecnologici

La Terapia Farmacologica delle Malattie Infiammatorie Immuno-Mediate: dai Trattamenti Convenzionali ai Farmaci Biotecnologici La Terapia Farmacologica delle Malattie Infiammatorie Immuno-Mediate: Presidenti Corrado Blandizzi Università di Pisa Pier Luigi Canonico Università del Piemonte Orientale BOLOGNA ROYAL HOTEL CARLTON 5-6-7

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario

Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario Ancona Ente regionale per il diritto allo studio universitario (Ersu), Vicolo della Serpe 1, 60121 Ancona, tel. 071-227411 (centr.),

Dettagli

Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico

Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico Le NIPT utilizzano DNA libero. Campione di sangue materno DNA

Dettagli

5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia

5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia 5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia Attualmente in Italia la genomica per malattie complesse ha trovato un applicazione pratica in un numero molto ristretto di situazioni. I test

Dettagli

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion»

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion» A.O. S.Antonio Abate, Gallarate Segreteria Scientifica dr. Filippo Crivelli U.O. di Anatomia Patologica Corso di Aggiornamento per Tecnici di Laboratorio di Anatomia Patologica AGGIORNAMENTI 2011 I edizione:

Dettagli

Vitamina D: passato, presente e futuro. Dott. Giuliano Bucciardini MMG

Vitamina D: passato, presente e futuro. Dott. Giuliano Bucciardini MMG Vitamina D: passato, presente e futuro Dott. Giuliano Bucciardini MMG Un po' di storia Nel 1650 l'inglese Francis Glisson descrive accuratamente il rachitismo (peraltro noto sin dall'antichità) in De rachitade.

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 ANALISI COMPARATIVA DATI 2011-2012-2013 ANALISI DATI AGGREGATI 2011-2012- 2013 ANDAMENTO INFORTUNI NEL QUADRIENNIO

Dettagli

12.200 i nuovi casi di tumore al pancreas ogni anno in Italia

12.200 i nuovi casi di tumore al pancreas ogni anno in Italia Come prevenire il tumore del pancreas insieme contro il cancro Il pancreas e il tumore Il pancreas è un organo dalla forma simile a quella di una pera o di una lingua, situato in profondità nella cavità

Dettagli

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE corso di aggiornamento GESTIONE DELLA CARDIOPATIA ISCHEMICA CRONICA STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare Direttore scientifico: 18 aprile 2015 Sala Rosangelo Mazzarino (CL) edizione 1 PROGRAMMA

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va di Alberto Pagliarino e Nadia Lambiase Una produzione di Pop Economy Da dove allegramente vien la crisi e dove va Produzione Banca Popolare

Dettagli

1 ANNO I SEMESTRE Corso Integrato Insegnamento S.S.D. CFU Ore Docenti Scienze Fisiche e Statistiche A1. Statistica MED/01 2 24 Macario Fabrizio

1 ANNO I SEMESTRE Corso Integrato Insegnamento S.S.D. CFU Ore Docenti Scienze Fisiche e Statistiche A1. Statistica MED/01 2 24 Macario Fabrizio 1 ANNO I SEMESTRE Corso Integrato Insegnamento S.S.D. CFU Ore Docenti Scienze Fisiche e Statistiche A1 Fisica FIS/07 3 36 Cerciello Vincenzo Maffei Silvio Statistica MED/01 2 24 Macario Fabrizio Misre

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli