Congresso Nazionale SIAPEC - IAP

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Congresso Nazionale SIAPEC - IAP"

Transcript

1 Congresso Nazionale 7-9 Settembre 2009 Firenze

2 7 Settembre 2009 Congresso Nazionale Sala Masaccio S1 - SIMPOSIO SATELLITE ROCHE IMPORTANZA DELLA QUALITÀ NELLA DETERMINAZIONE DI HER 2 NEL CARCINOMA GASTRICO E MAMMARIO Moderatori A. Sapino (Torino), G. Viale (Milano) Determinazione di Her 2 nei carcinomi mammario e gastrico: S1.1 analogie e differenze C. Doglioni (Milano) Update sul ruolo di Trastuzumab nel carcinoma gastrico e S1.2 mammario F. Di Costanzo (Firenze) Discussione 7 Settembre LM1 - LETTURA MAGISTRALE Patologia non neoplastica e linfonodale F. Facchetti (Brescia) Sala Cimabue LM2 - LETTURA MAGISTRALE Nuove frontiere dell immunoistochimica M. Chilosi (Verona) Sala Giotto Sala Masaccio LM3 - LETTURA MAGISTRALE Classificazione genetica e molecolare dei tumori epiteliali dell ovaio J. Prat (Barcelona - E) 2

3 Congresso Nazionale 8 Settembre 2009 Sala Cimabue 8.30 R1 - CITOPATOLOGIA MAMMARIA Moderatori: M. Chiaramondia (Busto Arsizio), G. Tinacci (Arezzo) 8.30 Linee guida della FNC della mammella: proposta SIAPEC R1.1 G. Simone (Bari) 8.45 Citologia FNC il vecchio ed il nuovo: Adelante Pedro, con judicio! R1.2 L. Palombini (Napoli) 9.00 Correlazione cito istologica in patologia mammaria R1.3 L. Di Bonito (Trieste), F. Zanconati (Trieste) 9.15 Citologia nei casi indeterminati (C3) e immunicitochimica: possiamo R1.4 migliorare questa classe diagnostica? S. Fiaccavento (Brescia) 9.30 FNC mammaria e core biopsy: strumenti complementari R1.5 o alternative? L. Saragoni (Forlì) 9.45 FNC e citologia in strato sottile: un nuovo strumento disponibile o un rischio inutile? R1.6 Strumento disponibile c. Casadio (Milano) R1.7 Un inutile rischio F. Fulciniti (Napoli) R2 - CITOLOGIA TIROIDEA Moderatori: A. Bondi (Bologna), O. Nappi (Napoli) Classificazione citologica delle lesioni tiroidee R2.1 F. Nardi (Roma) Citologia tiroidea in fase liquida R2.2 G. Fadda (Roma) SALA CIMABUE 8 Settembre Immunocitochimica nella citologia tiroidea R2.3 M. Papotti (Torino) Discussione 8.30 R3 - PATOLOGIA POLMONARE Moderatori: M. Barbareschi (Trento), C. Comin (Firenze) 8.30 Dove siamo: il nuovo TNM 2009 R3.1 O. Nappi (Napoli) SALA GIOTTO 8.50 Dove stiamo andando: marcatori molecolari prognostici e predittivi R3.2 G. Fontanini (Pisa) 9.10 Il carcinoma a grandi cellule: realtà o mito? R3.3 G. Rossi (Modena) 9.30 Carcinomi polmonari e esposizione all asbesto R3.4 B. Murer (Mestre) 9.50 Discussione 3

4 8 Settembre 2009 Congresso Nazionale CL1- SESSIONE DI COMUNICAZIONI LIBERE Moderatori: A. Buccoliero (Firenze), P. Tosi (Siena) SALA GIOTTO CL1.1 CL1.2 CL1.3 CL1.4 Infezione da poliovirus nel timo di pazienti miastenici: autoimmunità virus-mediata nella miastenia grave? M. Barberis, P. Cavalcanti, P. Bernasconi, M. Cannone, S. Berrih Aknin, R. Mantegazza (Bergamo, Milano, Le Plessis Robinson - F) Alterazioni citogenetiche dei geni bcl10 e MALT1 e le infezioni da Chlamydia psittaci nel linfomi degli annessi oculari di tipo MALT R. Franco, M. Cerrone, I. Forte, M. Cantile, A. Manna, G. Liguori, F. Russo, A. De Renzo, R. Dolcetti, S. Staibano, G. Botti, G. De Rosa (Napoli) Persistenza e attivazione dell Epstein-Barr virus nel timo con iperplasia o regressione di pazienti con miastenia grave M. Barberis, P. Cavalcanti, S. Berrih Aknin, B. Serafini, P. Bernasconi, R. Mantegazza (Bergamo, Milano, Le Plessis Robinson - F, Roma) Differenze nella risposta alla radio-chemioterapia dei carcinomi squamosi e non-squamosi della cervice uterina V.G. Vellone, G.L. Petrone, L. Santoro, S. Moncelsi, G. Scambia, G.F. Zannoni (Roma) 8 Settembre CL1.5 CL1.6 Espressioni della survivina nelle biopsie pre-trattamento di pazienti sottoposti a radio-chemioterapia neoadiuvante per carcinoma della cervice uterina e correlazioni con la risposta patologica sui prelievi chirurgici post trattamento V.G. Vellone, E. Martinelli, G. Ferrandina, G. Scambia, G.F. Zannoni (Roma) Adenoma epatico della placenta. Descrizione di un caso e revisione della letteratura T. Mannone, F. Guddo, S. Gaglio, G. Di Marco, M. Stella, G. Costanzo, M.R. Rizzuto, A.G. Rizzo (Palermo) CL1.7 CL1.8 CL1.9 CL1.10 Carcinoma scarsamente differenziato misto della cervice uterina (carcinoma neuroendocrino ed adenocarcinoma di tipo intestinale) T. Mannone, G. Di Marco, F. Guddo, M. Stella, E. Gallo, S. Gaglio, A.G. Rizzo (Palermo) Adenocarcinoma mucinoso della vagina insorto su un area di metaplasia intestinale, in una fistola uretro-vaginale. Descrizione di un caso N. Schiavo, M. Vergine, E. Brunello, E. Manfrin, M. Fabio, E. Piazzola (Verona) Carcinoma indifferenziato a piccole cellule del collo dell utero, ad alto potenziale di malignità, in una giovane donna di 23 anni: descrizione di un caso e revisione della letteratura A. Altavilla, C. Gabrieli (Tricase) Le infezioni genitali da C. trachomatis in giovani donne asintomatiche S. Pignanelli, A. Shurdhi, F. Delucca, A. D Antuono, M. Donati (Bologna) 4

5 Congresso Nazionale 8 Settembre CL2 - SESSIONE DI COMUNICAZIONI LIBERE Moderatori: C. Comin (Firenze), G. De Rosa (Napoli) SALA MASACCIO CL2.1 CL2.2 CL2.3 CL2.4 Mutazioni del gene KRAS in pazienti trattati con inibitori tirosino-chinasici: implicazioni cliniche delle mutazioni evidenziate con metodiche sensibili in sottopopolazioni cellulari L. Felicioni, M. Del Grammastro, M. Sciarrotta, S. Malatesta, D. Carlone, L. Irtelli, S. Iacobelli, F. Cappuzzo, F. Cognetti, M. Milella, A. Marchetti, F. Buttitta (Chieti, Milano, Roma) Espressione immunoistochimica di IMP3 nei carcinomi non a piccole cellule del polmone (NSCLC) G. Bellezza, R. Del Sordo, R. Colella, F. Cartaginese, M.G. Cacace, M.G. Mameli, M. Giansanti, A. Sidoni, A. Cavaliere (Perugia, Terni) Ruolo dell istologia della placca carotidea nella predittività dell infarto miocardico acuto A. Marzullo, D. Mizio, G. Serio, G. Caruso (Bari) Valutazione di claudina 1, claudina 7 e galectina 3 nel carcinoma papillare della tiroide: correlazione con le varianti istologiche e con il comportamento biologico C. Colato, M.C. Ambrosetti, P. Brazzarola, M.V. Davì, G. Francia, A. Dardano, F. Monzani, R. Giannini, F. Basolo, F. Menestrina, M. Chilosi, M. Ferdeghini (Verona, Pisa) CL2.5 CL2.6 Espressione di claudina 1 nel carcinoma papillare della tiroide: ruolo prognostico e correlazione con il polimorfismo 1513A/C del gene del recettore P2X7 A. Dardano, C. Colato, M.C. Ambrosetti, S. Ursino, P. Brazzarola, M. Ferdeghini, F. Monzani (Pisa, Verona) Analisi immunoistochimica dell espressione di EMMPRIN/CD147 nel carcinoma papillare della tiroide: un marcatore di metastasi linfonodale? R. Colella, M.G. Mameli, G. Bellezza, R. Del Sordo, S. Moretti, E. Puxeddu, N. Avenia, M. D Ajello, A. Sidoni, A. Cavaliere (Perugia, Terni) 8 Settembre CL2.7 CL2.8 CL2.9 CL2.10 Carcinoide delle vie biliari intraepatiche, adenocarcinoma della prostata e carcinoma bronchioloalveolare: multiple neoplasie maligne metacrone F. Sanguedolce, S. Tortorella, D. Loizzi, L. Cormio, P. Bufo (Foggia) Lipomi e lipomatosi del distretto cervico-facciale G. Crisman, G. Colella, P. Biondi, P. Bove, A.R. Vitale, P. Leocata (L Aquila, Napoli) Carcinoma mucoepidermoide primitivo linfonodale C. Fondi, O. Gallo, A. Franchi (Firenze) Un caso di mesenchimoma orale benigno e revisione della letteratura G. Crisman, A.R. Vitale, A. Chiominto, G. Margiotta, G. Coletti (L Aquila) 5

6 8 Settembre 2009 Congresso Nazionale SALA ARNOLFO D1 - LEZIONE DI ANATOMIA MODALITÀ DI STUDIO DEL CUORE NELLA MORTE CARDIACA IMPROVVISA Moderatori: G. D Amati (Roma), P. Gallo (Roma) D1.1 Linee guida per l indagine autoptica G. Thiene (Padova) D1.2 Videodimostrazione C. Basso (Padova) SALA CIMABUE S2 - SIMPOSIO SATELLITE Olympus ESPERIENZE E FUTURI SVILUPPI DELLA PROCESSAZIONE RAPIDA E CONTINUA E DELL INCLUSIONE AUTOMATICA FINO AL VETRINO DIGITALE Moderatore: G.L. Taddei (Firenze) La processazione rapida e continua S2.1 R. Pisa (Roma) 8 Settembre L inclusione automatica S2.2 A. Cavazzana (Carrara) Esperienze con la processazione rapida S2.3 A. Zur Hausen (Freiburg - D) R4 - CITOLOGIA URINARIA Moderatori: D. Beccati (Ferrara), G. Montanari (Torino) SALA CIMABUE Refertazione citologica unificata R4.1 P. Dalla Palma (Trento) Applicazione della FISH alla citologia urinaria R4.2 E. Bollito (Orbassano) Il parere dell urologo sull efficacia della citologia urinaria R4.3 A. Lapini (Firenze) Discussione SALA GIOTTO S3 - SIMPOSIO MERCK SERONO SPA DIAGNOSI E TERAPIA PERSONALIZZATA NEL TUMORE DEL COLON-RETTO: IL RUOLO DI CETUXIMAB Moderatore: G.L. Taddei (Firenze) Diagnosi e biomarcatori: a che punto siamo? S3.1 N. Normanno (Napoli) Selezione del paziente e appropriatezza terapeutica con cetuximab S3.2 F. Di Costanzo (Firenze) 6

7 Congresso Nazionale 8 Settembre 2009 SALA GIOTTO Assemblea dei Soci SIAPEC-IAP R5 - ENDOMETRIO DISFUNZIONALE Moderatori: A. Fabiano (Roma), E. Fulcheri (Genova) Aspetti clinici delle endometriopatie disfunzionali R5.1 G. Scarselli (Firenze) Le possibilità della diagnosi citologica R5.2 A.M. Buccoliero (Firenze) I principi della diagnosi istologica R5.3 L. Resta (Bari) Le problematiche della biopsia isteroscopia R5.4 G.F. Zannoni (Roma) Discussione SALA GIOTTO R6 - BIOLOGIA MOLECOLARE Moderatori: A. Marchetti (Chieti), L. Ruco (Roma) Marcatori predittivi di risposta ai farmaci anti-egfr R6.1 A. Marchetti (Chieti) SALA MASACCIO L apporto dell analisi molecolare nella diagnostica dei linfomi R6.2 G. Inghirami (Torino) 8 Settembre Citopatologia molecolare. Il modello del carcinoma tiroideo R6.3 M. Barbareschi (Trento) Marcatori molecolari diagnostici e predittivi nel carcinoma del R6.4 pancreas e dell ampolla A. Scarpa (Verona) Nuovi marcatori molecolari nella diagnostica del mesotelioma R6.5 S. Bosari (Milano) Discussione 7

8 9 Settembre 2009 Congresso Nazionale R7 - IL GRADING IN ANATOMIA PATOLOGICA RIPRODUCIBILITÀ E VALENZA CLINICA Moderatore: C. Gentili (Marina di Carrara) Il grading nei tumori dei tessuti molli R7.1 V. Ninfo (Padova) Il grading nei tumori urologici R7.2 G. Mikuz (Innsbruck - A) Il grading nel carcinoma della mammella R7.3 S. Bianchi (firenze) Il grading nel carcinoma dell endometrio R7.4 G.F. Zannoni (Roma) SALA BOTTICELLI Grading e test di concordanza su immagini digitali in patologia R7.5 mammaria, cervicale, uroteliale e prostatica. Un esperienza dei patologi toscani C. Gentili (Marina di Carrara) Discussione 8.30 R8 - NOMENCLATORI E CODIFICHE DIAGNOSTICHE Moderatore: A. Bondi (Bologna) 8.30 La preparazione dell ICD 11: il contributo dell Italia e la R8.1 collaborazione con l OMS C. Francescutti (Udine) SALA ARNOLFO 9 Settembre 8.50 NAP: il nuovo nomenclatore per le Anatomie Patologiche Italiane. R8.2 Stato di avanzamento e previsione d uso P. Crucitti (Bologna) 9.10 Manutenzione e garanzia dei sistemi condivisi: il Portale delle R8.3 Classificazioni V. Della Mea (Udine) 9.30 Opportunità e prospettive della codifica automatica e assistita R8.4 in Anatomia Patologica: il sistema Find & Code S. Ferretti (Ferrara) 9.50 Discussione 8

9 Congresso Nazionale 9 Settembre R9 - APPLICAZIONI DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN UROPATOLOGIA In memoria di Donald Gleason Moderatori: P. Bufo (Foggia), M. Colecchia (Milano) Citogenetica in fluorescenza FISH, CGE e tumori renali R9.1 S. Gobbo (Verona) Citologia urinaria e FISH R9.2 E. Bollito (Orbassano) mi-rna nelle neoplasie del tratto urogenitale R9.3 N. Zaffaroni (Milano) Citofluorimetria nelle indagini sulla fertilità maschile R9.4 C. Patriarca (Melegnano) Approcci diagnostici (biomolecolari ed immunoistochimici) R9.5 nel carcinoma del surrene M. Scarpelli (Ancona) Nuovi marcatori immunoistochimici e molecolari predittivi R9.6 nel carcinoma prostatico S. Staibano (Napoli) Discussione SALA ARNOLFO SALA ARNOLFO SS1 - SLIDE SEMINAR: DIAGNOSI DIFFICILI IN DERMATOPATOLOGIA Gruppo Italiano di Studio di Dermatopatologia (GISD) della SIAPEC-IAP Moderatori: C. Clemente (Milano), M.C. Montesco (Padova) SS1.1 SS1.2 SS1.3 SS1.4 SS1.5 M.C. Montesco (Padova) T. Faraggiana (Roma) C. Clemente (Milano) E. Bonoldi (Milano) A.P. Dei Tos (Treviso) 9 Settembre SS1.6 Considerazioni finali V. Ninfo (Padova) 9

10 9 Settembre 2009 Congresso Nazionale 8.30 T1 - SESSIONE PER TECNICI DI LABORATORIO IL FUTURO DELLA FORMAZIONE 8.30 Progetto AITIC-FAD: costruzione di un progetto formativo T1.1 S. Simonazzi (Bologna), T. Zanin (Genova) Break L ERRORE E LA RESPONSABILITÀ DEL TECNICO IN ANATOMIA PATOLOGICA SALA CIMABUE L errore nel processo di allestimento di un preparato cito-istologico T1.2 T. Zanin (Genova) L HTA e la responsabilità professionale T1.3 A. Esposito (Chieti) PREVENZIONE SANITARIA ONCOLOGICA Il fumo e i suoi danni T1.4 R. Pizzaferri (Genova) Discussione SALA GIOTTO 8.30 R10 - PATOLOGIA GASTROINTESTINALE E BILIO-PANCREATICA Moderatori: R. Fiocca (Genova), G. Zamboni (Verona) 8.30 Coliti da farmaci ed allergiche R10.1 V. Villanacci (Brescia) 9 Settembre 8.50 Carcinoma gastrico: identificazione di forme a basso ed alto grado R10.2 E. Solcia (Pavia) 9.10 Tumori endocrini del pancreas: classificazione e criteri applicativi R10.3 del nuovo TNM P. Capelli (Verona) 9.30 Colangiocarcinoma intraepatico: fattori progostici e predittivi R10.4 molecolari M. Fiorentino (Bologna) 9.50 Discussione 10

11 Congresso Nazionale 9 Settembre 2009 SALA GIOTTO R11 - QUALITÀ E SICUREZZA IN ANATOMIA PATOLOGICA Moderatore: G.L. Taddei (Firenze) Introduzione R11.1 G.L. Taddei (Firenze) Le strategie per la sicurezza dei sistemi sanitari R11.2 A. Ghirardini (Roma) Il processo di gestione del rischio in anatomia patologica: R11.3 le esperienze della Regione Toscana R. Tartaglia (Firenze) Il servizio di anatomia patologica nel processo R11.4 diagnostico-assistenziale A. Fabiano (Roma) Organizzazione del servizio di anatomia patologica nell ottica R11.5 del risk management G. Santeusanio (Roma) Discussione R12 - APEFA 2009: EVOLUZIONI DI UN PROGETTO; EVOLUZIONI DI UN GRUPPO DI STUDIO Moderatori: G. Bulfamante (Milano), E. Fulcheri (Genova) SALA GIOTTO Morte endouterina fetale: un problema, un libro, un progetto. R12.1 Studio multicentrico italiano anatomo-clinico sulle malformazioni fetali: risultati preliminari G. Bulfamante (Milano) L esame istopatologico della placenta per la comprensione R12.2 delle alterazioni cardiotocografiche a termine di gravidanza: sorveglianza fetale in travaglio di parto. E. Fulcheri (Genova) Presentazione dello studio multicentrico italiano EN.NE R12.3 (encefalopatia neonatale) S. Felis (Genova) Tavola Rotonda R12.4 Tra etica ed evoluzioni scientifiche. Il feto come paradigma della difesa del più debole o come materiale per l avanzamento delle conoscenze diagnostico-terapeutiche? Moderatore: G. Bulfamante (Milano) Discussants: L. Resta (Bari) M. Colafranceschi (Firenze) D. Marchetti (Roma) 9 Settembre R12.5 Conclusioni E. Fulcheri (Genova) Discussione 11

12 9 Settembre 2009 Congresso Nazionale 8.30 R13 - SESSIONE DEI GIOVANI PATOLOGI COSA FARÒ DA GRANDE Moderatori: G. Caruso (Bari), A. Sapino (Torino) 8.30 Prospettive occupazionali in Italia e all Estero R13.1 A. Camboni (Roma) SALA MASACCIO 8.45 L occupazione temporanea nelle Scuole di Specializzazione R13.2 L. Ruco (Roma) 9.00 L alternativa dell attività nel privato R13.3 C. Della Rocca (Roma) 9.15 La cooperazione internazionale ed il volontariato R13.4 L. Molinaro (Torino) 9.30 L anatomo-patologa: un lavoro di genere? R13.5 M.P. Cocca (Bari) 9.45 Discussione CL3 - SESSIONE DI COMUNICAZIONI LIBERE Moderatori: A. Cavazzana (Pisa), E. Zini (Firenze) SALA MASACCIO 9 Settembre CL3.1 CL3.2 CL3.3 CL3.4 CL3.5 CL3.6 CL3.7 CL3.8 ll sarcoma di Kaposi: un modello significativo per lo studio delle correlazioni clinico-patologiche nei tumori S.A. Senatore, P. Rizzo, F. Floccari, A. Caldarazzo, L. Peschiulli, A. D Amuri (Lecce) La metodica fluorescence in situ hybridization (FISH) nelle lesione melanocitarie: risultati preliminari C. Di Cristofano, M. Cirenza, G. La Viola, M. Leopizzi, L. Pacini, I. Proietti, N. Bernasconi, V. Moretti, V. Petrozza, A. Calogeno, C. Potenza, C. Della Rocca (Roma) Significato prognostico dell espressione immunoistochimica di IMP- 3 nel melanoma cutaneo R. Del Sordo, F. Cartaginese, M.G. Mameli, G. Bartoli, C. Lupi, F. Cioccoloni, S. Simonetti, A. Cavaliere, A. Sidoni (Perugia, Terni) Immaginando il tessuto connettivo cutaneo non lineare V. Maio, D. Massi, R. Cicchi, D. Kapsokalyvas, F.S. Pavone, V. De Giorgi, T. Lotti (Firenze) Lesioni melanocitarie cutanee: identificazione dei markers RREB1, MYB, CCND1 e del cromosoma 6 mediante analisi FISH su sezioni di tessuto incluso in paraffina M. Paglierani, M. Pepi, V. De Giorgi, M. Santucci, D. Massi (Firenze) Espressione della proteina IMP3 nei carcinomi mammari tripli-negativi F. Cartaginese, R. Del Sordo, G. Bellezza, M.G. Mameli, M. Spinelli, R. Colella, A. Cavaliere, A. Sidoni (Perugia, Terni) Diagnosi di radial scar su agobiopsia mediante mammotome: correlazioni con successiva biopsia escissionale A. Parisi, A. Eccher, C. Ghimenton, Q. Piubello (Verona) Il potenziale ruolo del recettore delle chemiochine cxcr4 nella patologia mammaria: studio con tissue microarray progressivo R. Giannatiempo, R. Franco, M. Postiglione, L. Baron, A. Pinto, M. Di Bonito, G. Botti (Napoli, Castellammare di Stabia) 12

13 Congresso Nazionale 9 Settembre 2009 SALA MASACCIO CL3 - SESSIONE DI COMUNICAZIONI LIBERE (cont.) CL3.9 CL3.10 CL3.11 CL3.12 CL3.13 CL3.14 Determinazione di Her2 nel carcinoma mammario: verso un percorso condiviso in Sicilia A. Ieni, S. Lanzafame, G. Grasso, G. Nuciforo, M.G. Galasso, L. Villari, M. Falduto, G. Russo, A. Labate, E. Roz, D. Messina, S. Castellino (Messina, Catania, Taormina, Palermo, Trapani, Ragusa) Ibridazione in situ con sali d argento (S.I.S.H.): una metodica alternativa per la identificazione dello status genico di HER2 nel carcinoma della mammella R. Giannatiempo, M. Postiglione, L. Baron, R. Franco, F. Quarto (Napoli, Castellammare di Stabia) Valutazione dello status di Her2/neu nei carcinomi lobulari infiltranti secondo i criteri ASCO/CAP M. Vergine, E. Brunello, M. Brunelli, G. Martignoni, S. Bersani, C. Parolini, A. Remo, D. Reghellin, M. Chilosi, F. Menestrina, E. Manfrin, F. Bonetti (Verona, Legnago, Arzignano) Claudina 4, un utile marcatore nella diagnosi differenziale tra carcinoma e mesotelioma su materiale citologico S. Lonardi, M. Calogero, R. Marucci, A. Santoro, F. Facchetti (Brescia) Cito-immunoespressione di E-caderina su agoaspirato da carcinoma della mammella nella selezione di appropriata terapia IORT E. Brunello, M. Brunelli, E. Manfrin, N. Schiavo, C. Cannizzaro, S. Gobbo, F. Bonetti (Verona) Confronto tra citologia aspirativa con ago sottile e parametri ecografici nei noduli tiroidei: uno score ecografico per selezionare i noduli da sottoporre a FNA M. Toraldo, R. Colella, G. Bellezza, R. Del Sordo, P. De Feo, E. Puxeddu, F. Cartaginese, A. Sidoni, A. Cavaliere (Perugia, Terni) CL3.15 CL3.16 CL3.17 Nuovo test combinato molecolare-morfologico: prospettive di implementazione nello screening del cervicocarcinoma e nella modulazione della terapia M. Quarchioni, S. Quarchioni (L Aquila) Ottimizzazione della tecnica di esecuzione dell ago aspirato tiroideo G. Renzulli, G. Cristiani, M. Fanelli (Bari) Accuratezza della diagnosi citologica agoaspirativa con ago sottile nel cancro della mammella secondo le Linee Guida Europee e confronto fra casi da screening e casi ad affluenza spontanea M. Spinelli, R. Colella, G. Bartoli, M.G. Cacace, A. Pireddu, F. Cartaginese, A. Cavaliere, A. Sidoni (Perugia, Terni) 9 Settembre 13

14 9 Settembre 2009 Congresso Nazionale CL4 - SESSIONE DI COMUNICAZIONI LIBERE Moderatori: M. Biancalani (Firenze), L. Marasà (Palermo) SALA MASACCIO 9 Settembre 14 CL4.1 CL4.2 CL4.3 CL4.4 CL4.5 CL4.6 CL4.7 CL4.8 CL4.9 CL4.10 CL4.11 CL4.12 CL4.13 CL4.14 Caratterizzazione clinico-patologica e molecolare dei carcinomi colorettali MSI-H identificati mediante screening di popolazione R. Gafà, I. Maestri, L. Ulazzi, M. Matteuzzi, M.C. Carpanelli, G. Lanza (Ferrara) Micrometastasi linfonodali in pazienti con carcinoma colorettale in stadio I ad evoluzione infausta L. Reggiani Bonetti, C. Di Gregorio, M. Pedroni, P. Benatti, G. Rossi, C. De Gaetani, M. Ponz De Leon (Reggio Emilia, Carpi) Cistoadenoma biliare dell ilo epatico I. Cataldo, F. Pedica, N. Schiavo, M. Fontana, C. Iacono, A. Ruzzenente, A. Guglielmi, F. Menestrina, P. Capelli (Verona) Gastrite acuta flemmonosa indotta da azatrioprina in paziente con malattia di Crohn F. Pedica, S. Pecori, I. Cataldo, L. Benini, L. Bernardoni, P. Capelli (Verona) Adenomi cancerizzati: rapporto tra fattori istologici di rischio ed evoluzione clinica L. Reggiani Bonetti, C. De Gaetani, M. Pedroni, P. Benatti, G. Rossi, A. Pezzi, M. Ponz De Leon, C. Di Gregorio (Reggio Emilia, Carpi) Valutazione dello stato di amplificazione di Her-2 nel carcinoma gastrico mediante metodica SISH M.T. Ramieri, R. Murari, E. Pica, P.L. Alò (Frosinone) Metastasi cutanea di cordoma: descrizione di un caso A. D Amuri, T.G. Carlà, F. Floccari, F. De Caro, E. Villani, A.T. Pede, S.A. Senatore (Gallipoli) Teratocarcinoma primitivo del terzo ventricolo simulante un craniofaringioma all esame intraoperatorio F. Sanguedolce, P.I. D Urso, P. Ciappetta, A. Cimmino (Foggia, Bari) Ependimosarcoma: case report C. Ghimenton, N. Schiavo, A. Eccher, A. Parisi, E. Brunello, Q. Piubello, F.B. Pizzini (Verona) Qualità e accreditamento del test FISH per la valutazione di Her-2/neu nel carcinoma della mammella S. Pecori, S. Bersani, C. Parolini, M. Brunelli, S. Gobbo, D. Segala, E. Manfrin, M. Vergine, E. Piazzola, F. Bonetti, G. Martignoni, F. Menestrina (Verona) Bioingegneria medica nel medioevo. Protesi per arto superiore ed arto inferiore. Descrizione e studio di protesi per arto di proprietà del Museo Stibbert di Firenze G. Di Marco, S. Di Marco, P. Esposito, T. Mannone, L. Nalbone, M. Stella, K. Aschengreen Piacenti, F. Aragona, A.G. Rizzo (Palermo, Firenze) Amplificazione del gene target Her-2/neu nelle neoplasie renali D. Segala, S. Gobbo, M. Brunelli, S. Bersani, C. Parolini, M. Vergine, M. Chilosi, F. Bonetti, F. Menestrina, G. Martignoni (Verona) Accuratezza diagnostica del materiale bioptico su tumori renali D. Segala, M. Brunelli, S. Gobbo, F. Menestrina, G. Martignoni (Verona) Linfoma a grandi cellule b primitivo della prostata. Studio istologico ed immunoistochimico di un caso e revisione della letteratura G. Di Marco, T. Mirisola, T. Mannone, F. Aragona, M. Stella, F. Guddo, M.R. Rizzuto, E. Caldarera, G. Vaccarella, T. Bonaccorso, A.G. Rizzo (Palermo)

15 Congresso Nazionale POSTER DIGITALI PD1 PD2 PD3 PD4 PD5 PD6 PD7 PD8 PD9 PD10 PD11 PD12 PD13 PD14 PD15 PD16 La citologia in fase liquida nell agoaspirato epatico mediante ago sottile G. Simone, M. Asselti, G. Gadaleta-Caldarola, T. Addati, G. Giannone, M. Liuzzi, F. Palma, V. Rubini, F.A. Zito, V. Fazio (Bari) Cellule tumorali circolanti nel sangue di pazienti con carcinoma mammario: riscontro citologico e caratterizzazione tecnica E. Bresaola, M.J. Miller, C. Casadio (Milano) Analisi citomorfologica del carcinoma adenoido-cistico della mammella: revisione di un caso L. Chiapparini, C. Scacchi, M. Lusiardi, C. Di Tonno (Milano) Cellule dendritiche e mastociti : il loro ruolo nella progressione della micosi fungoide S. Marasà, D. Cabibi, L. Marasà, F. Aragona (Palermo) Linfoma B cutaneo primitivo della zona marginale (MALT-type) del cuoio capelluto: descrizione di un caso G. Palumbieri (Barletta) Miofibroblastoma intranodale a palizzata: report di un caso in un linfonodo inguinale M.P. Cocca, A. Colagrande, A. Cimmino (Bari) Espressione della proteina p16ink4a e presenza di HPV-L1-capside nella cervice uterina: studio cito-istologico e immunoistochimico M.A. Caponio, T. Addati, G. Giannone, G. Falco, A. Labriola, S. Petroni, V. Rubini, G. Simone (Bari) Disordine linfoproliferativo CD30+ primitivo della vulva N. Mariani, P. Re, P. Barbieri, S. Orecchia, P. Betta (Alessandria) Due casi di carcinoma endometriode di basso grado associato a carcinoma indifferenziato dell utero (carcinoma dedifferenziato): uno studio molecolare G. Giordano, T. D Adda, L. Bottarelli, R. Berretta, C. Merisio (Parma) Neoplasie mesenchimali dell utero e markers biologici M. Carosi, C. Stellitano, G. Corrado, P. Visca, A. Savarese, E. Vizza, A. Russo, R. Covello, M. Congiu, F. Marandino (Roma) Carcinoma epidermoidale insorto su cisti dermoide dell ovaio: riferimento di un caso N. Scibetta, L. Marasà (Palermo) adenosarcoma mulleriano dell ovaio. Descrizione di una osservazione R. Scamarcio, D.M. Tateo, A. Scivetti, D. Di Clemente, G. Fiore, G. Serio, A. Marzullo, L. Resta (Bari) Espressione di WT1 e claudina-5 nei tumori angiogenici S. Gobbo, A. Eccher, F. Comper, M. Brunelli, D. Segala, I. Cataldo, F. Menestrina, A. Scarpa, G. Martignoni (Verona) Valori critici per le risorse umane in anatomia patologica G. Cattoretti, A. Milazzo (Monza) Autopsie: ancora un gold standard? R. Sarro, F. Bosman, S. Rotman (Lausanne - CH) Neoplasia epilettogena con aspetti di astrocitoma ed ependimoma M. Palumbo, A. Cimmino, P.I. D Urso, M.G. Fiore, R. Rossi, L. Resta (Bari) 15

16 16 PD17 PD18 PD19 PD20 PD21 PD22 PD23 PD24 PD25 PD26 PD27 PD28 PD29 PD30 Congresso Nazionale POSTER DIGITALI Localizzazione meningea di emopoiesi extramidollare in paziente con mielofibrosi: case report C. Ghimenton, A. Eccher, S. Gobbo, M. Brunelli, A. Parisi, G. Martignoni, S. Turazzi, M. Chilosi, F. Menestrina (Verona) Metastasi polmonare di adenoma pleomorfo benigno della ghiandola sottomandibolare: descrizione di un caso A. Pireddu, M. Giansanti, M. Spinelli, A. Sidoni, A. Cavaliere (Perugia, Terni) Le molecole di adesione intercellulare negli aborti spontanei: uno studio immunoistochimico M. Postiglione, A. Maglione, A. Russo, A. Nicastro, D. Oppressore, C. Trombetta, R. Giannatiempo (Napoli, Castellammare di Stabia) Correlazioni fenotipo-genotipo con metodica CGH-array in una morte fetale endouterina di 20 settimane S. Cesari, A. Vetro, O. Zuffardi, L. Montanari, A. Spinillo, B. Dal Bello (Pavia) Analisi molecolare mediante amplificazione genica (PCR) di un rapido ed efficiente metodo di estrazione di DNA da tessuto fissato in formalina ed incluso in paraffina E. Gallo, G. Di Marco, G. Costanzo, M. Stella, M.R. Rizzuto, F. Raiata, A.G. Rizzo (Palermo) Valutazione di un semplice e rapido metodo per l estrazione di DNA genomico da tessuto incluso in paraffina G. Costanzo, T. Mannone, E. Gallo, F. Guddo, F. Raiata, V. Randazzo, A.G. Rizzo (Palermo) Alterazioni nell aspetto e nella distribuzione dei mitocondri nei carcinomi gastrici: studio immunoistochimico ed ultrastrutturale R. Caruso, P. Napoli (Messina) Paraganglioma solitario primitivo del mesentere: descrizione di un caso A. De Chiara, N.S. Losito, A. Manna, G. Liguori, P. Delrio, E. De Lutio Di Castelguidone (Napoli) L autofagia nel cancro del colon-retto: osservazioni preliminari L. Marasà, A. Merendino, F. Rappa, F. Bucchieri, S. Marasà, A. Giacalone, F. Cappello, G. Zummo (Palermo) Multipli adenocarcinomi ed un leiomioma sincrono del colon: descrizione di un caso M.C. De Nisi, C. Maggiore, C. Minacci, M. Stumpo, M.L. Palmeri, L. Pergola, A. Genovese, A. Rossi (Grosseto, Orbetello) Ruolo dell espressione di CXCR4 e di VEGF e presenza di linfonodi loco-regionali metastatici nel carcinoma rettale F. Tatangelo, A. Avallone, P. Delrio, S. Scala, R. Capano, G. Botti (Napoli) Studio morfoimmunoistochimico ed ultrastrutturale sui neutrofili apoptotici fagocitati da cellule adenocarcinomatose gastriche e da cellule foveolari della mucosa gastrica con infezione da Helicobacter pylori R. Caruso, C. Crisafulli, F. Fedele (Messina) Adenocarcinoma intestinal-type della cavità nasale e dei seni paranasali: report di due casi A. Colagrande, A. Cimmino, G. Ingravallo, L. Resta, M.P. Cocca (Bari) Contributo immunocitochimico e molecolare nella citologia tiroidea in fase liquida G. Simone, M. Liuzzi, G. Achille, S. Russo, F. Palma, G. Giannone, V. Rubini, C. Quero, L. Grammatica (Bari)

17 Congresso Nazionale POSTER DIGITALI PD31 PD32 PD33 PD34 PD35 PD36 PD37 PD38 PD39 PD40 PD41 PD42 PD43 PD44 PD45 Descrizione di un caso di dentinoma G. Margiotta, T. Cutilli, A.R. Vitale, G. Coletti, P. Leocata (L Aquila) Tumore a cellule granulose della laringe e dell esofago: descrizione di due casi G. Palumbieri (Barletta) Schwannoma intraneurale. Un osservazione casuale S. Squillaci, C. Spairani, R. Marchione, F. Tallarigo (Crotone) Fibroma Nuchal-type: descrizione di un caso N. Scibetta, L. Marasà (Palermo) Ipermetilazione delle isole CpG in tumori neuroendocrini polmonari T. D Adda, S. Pizzi, F. Inzani, C. Azzoni, L. Bottarelli, G. Pelosi, M. Papotti, C. Bordi, G. Rindi (Parma, Milano, Torino) Correlazione tra polisomia del cromosoma 17, amplificazione ed iperespressione di Her-2/neu nel carcinoma mammario invasivo S. Petroni, T. Addati, M.A. Caponio, V. Rubini, M. Asselti, G. Giannone, F. Palma, G. Simone (Bari) NHERF1 ed angiogenesi nel cancro mammario familiare A. Mangia, A. Malfettone, C. Salvatore, B. Stea, G. Simone, A. Paradiso (Bari) La valutazione del rischio nel carcinoma mammario: studio preliminare della nicchia pre-metastatica in 252 linfonodi A. Ieni, A. Simone, G. Neri, V. Barresi, G. Giuffrè, B. Adamo, N. Caristi, F. Colonese, M.A. Gioffrè Florio, V. Adamo, G. Tuccari (Messina) Ruolo dei fibroblasti tumorali attivati e dei mastociti nella carcinogenesi mammaria A. Malfettone, G. Simone, R. Rossi, C. Salvatore, R. Daprile, A. Paradiso, L. Resta, A. Mangia (Bari) Amartoma mioide della mammella A. Eccher, S. Gobbo, M. Brunelli, A. Parisi, S. Sebastiani, M. Valdo, A. Iannucci, Q. Piubello (Verona) Carcinoma mucinoso puro della mammella a differenziazione neuroendocrina: descrizione di un caso e breve revisione della letteratura A. D Amuri, F. Floccari, L. Aiello, A.T. Pede, S.A. Senatore (Lecce) La firma molecolare Mammaprint : confronto con i parametri clinico-patologici P. Querzoli, M. Pedriali, G. Munerato, M. Lunardi, G. Querzoli, P. Carcoforo, M.I. Carbonell Luna, F. Pellegrini, P. Pizzutilo, M. Indelli, E. Durante, I. Nenci (Ferrara) Sarcoma di Ewing del rene A. Eccher, A. Parisi, S. Gobbo, M. Brunelli, M. Donataccio, A.P. Dei Tos, M. Chilosi, G. Martignoni, A. Iannucci, F. Menestrina (Verona, Treviso) Tecnica alternativa di fissazione P. Balzarini, L. Benerini Gatta, M. Cadei, P. Begni, J. Demello Ferreira, P.G. Grigolato (Brescia) Tecnica di doppia marcatura per indagini di istochimica ed immunoistochimica L. Benerini Gatta, P. Balzarini, M. Cadei, F. Alpi, A. Cattane, P.G. Grigolato (Brescia) 17

Gallarate 11 giugno 2011 ASSOCIAZIONE ITALIANA TECNICI di ISTOLOGIA e CITOLOGIA

Gallarate 11 giugno 2011 ASSOCIAZIONE ITALIANA TECNICI di ISTOLOGIA e CITOLOGIA SEZIONE LOMBARDA Aggiornamenti 2011 Corso di aggiornamento per Tecnici di Laboratorio Gallarate 11 giugno 2011 ASSOCIAZIONE ITALIANA TECNICI di ISTOLOGIA e CITOLOGIA Azienda Ospedaliera S. Antonio Abate

Dettagli

IMPERIAL HOTEL TRAMONTANO Sorrento, 27-28-29 maggio 2011. Presidenti Pietro Micheli Oscar Nappi Antonio Giordano. A.O.R.N. Monaldi Cotugno CTO

IMPERIAL HOTEL TRAMONTANO Sorrento, 27-28-29 maggio 2011. Presidenti Pietro Micheli Oscar Nappi Antonio Giordano. A.O.R.N. Monaldi Cotugno CTO UPDATE IN TEMA DI ANATOMIA PATOLOGICA E RICADUTA CLINICA Benigno Vs maligno, dalla morfologia alla biologia molecolare. Il ruolo delle moderne biotecnologie ai fini diagnostici, prognostici ed il monitoraggio

Dettagli

11 Incontro di Oncologia ed Ematologia

11 Incontro di Oncologia ed Ematologia 11 Incontro di Oncologia ed Ematologia Sestri Levante, 18 maggio 2013 Maria Sironi C è ancora un ruolo per la citologia da agoaspirato con ago sottile nella diagnostica dei noduli mammari? 1 mm Quali tecniche

Dettagli

METASTASI POLMONARI. Terapia Oncologica. Dott. Marcello Tiseo Unità Operativa di Oncologia Medica Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma

METASTASI POLMONARI. Terapia Oncologica. Dott. Marcello Tiseo Unità Operativa di Oncologia Medica Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma METASTASI POLMONARI Terapia Oncologica Dott. Marcello Tiseo Unità Operativa di Oncologia Medica Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma Metastasi polmonari: EPIDEMIOLOGIA Prevalenza nelle autopsie di

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI BELLA MICHELE ANGELO. Data di nascita 20/03/1961. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079228259

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI BELLA MICHELE ANGELO. Data di nascita 20/03/1961. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079228259 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 20/03/1961 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio BELLA MICHELE ANGELO I Fascia AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

Convegno. Hotel Duchessa Isabella Via Palestro 68/70, Ferrara. Ferrara, 20 gennaio 2012

Convegno. Hotel Duchessa Isabella Via Palestro 68/70, Ferrara. Ferrara, 20 gennaio 2012 Dipartimento di Diagnostica per Immagini e Medicina di Laboratorio U.O. di Medicina Nucleare Direttore: Dott. Luciano Feggi Dipartimento di Scienze Chirurgiche, Anestesiologiche e Radiologiche Sezione

Dettagli

Il Nodulo Tiroideo. "Diagnostica Citologica"

Il Nodulo Tiroideo. Diagnostica Citologica Il Nodulo Tiroideo "Diagnostica Citologica" FNAC Con il termine di FNAC (Fine Needle Aspiration Cytology) si intende un prelievo citologico eseguito mediante un ago definito sottile (a partire da 22G ),

Dettagli

Progressione dello screening in vista di una copertura effettiva superiore al 95% entro la fine del progetto (31/12/2007)

Progressione dello screening in vista di una copertura effettiva superiore al 95% entro la fine del progetto (31/12/2007) Allegato A In risposta alle osservazioni sul progetto di screening colorettale della Regione Emilia- Romagna: Progressione dello screening in vista di una copertura effettiva superiore al 95% entro la

Dettagli

CATALOGO PRESTAZIONI PER I CLIENTI UTENTI ESTERNI

CATALOGO PRESTAZIONI PER I CLIENTI UTENTI ESTERNI U. O. ANATOMIA PATOLOGICA - LEGNANO Direttore Dott.ssa Agnese Assi Telefono segreteria: 0331/449358-449266 Fax:0331/449266 e-mail: anatomopatologialegnano@ao-legnano.it Indirizzo: Via Candiani,2-20025

Dettagli

MO D E L L O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome: GUSOLFINO Marino Daniel

MO D E L L O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome: GUSOLFINO Marino Daniel MO D E L L O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome: GUSOLFINO Marino Daniel Data di nascita: 14/04/1968 Qualifica: Dirigente Medico Amministrazione: Azienda Ospedaliera

Dettagli

I markers biologici come fattori predittivi di efficacia terapeutica nei tumori solidi: l esperienza di Varese

I markers biologici come fattori predittivi di efficacia terapeutica nei tumori solidi: l esperienza di Varese I markers biologici come fattori predittivi di efficacia terapeutica nei tumori solidi: l esperienza di Varese Daniela Furlan U.O. Anatomia Patologica, Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi, Varese Il

Dettagli

I tumori rari in oncologia: fondamenti scientifici e aspetti legislativi

I tumori rari in oncologia: fondamenti scientifici e aspetti legislativi I tumori rari in oncologia: fondamenti scientifici e aspetti legislativi DEFINIZIONE DI TUMORE RARO Dott. Luciano Stumbo UOC Oncologia ACO S. Filippo Neri - Roma Roma, 19 settembre 2013 Quando un tumore

Dettagli

VI Congresso del Gruppo Oncologico Chirurgico Cooperativo Italiano

VI Congresso del Gruppo Oncologico Chirurgico Cooperativo Italiano Gruppo Oncologico Chirurgico Cooperativo Italiano VI Congresso del Gruppo Oncologico Chirurgico Cooperativo Italiano Terapie Mediche Innovative in Oncologia Firenze, 27-28 marzo 2014 - Chiostro del Maglio

Dettagli

ANATOMIA PATOLOGICA scheda aggiornata al 11,11,2015

ANATOMIA PATOLOGICA scheda aggiornata al 11,11,2015 ANATOMIA scheda aggiornata al 11,11,2015 MEDICO ORARIO AMBULATORIO Consulenza cito/istologica 220,00 Diagnosi anatomopatologica estemporanea (ogni campione) 165,00 Esame citologico cerv.vaginale (PAP test)

Dettagli

Si ringrazia della collaborazione

Si ringrazia della collaborazione in tecniche in tecniche in tecnich di laboratorio biomedico dilabor CORSO CORSO CORSO C NAZIONALE NAZIONALE NAZ COMMISSIONE SCIENTIFICA SIAPEC-IAP ELENCO COORDINATORI e RELATORI PRO Lucia Baggiani Firenze

Dettagli

Stato mutazionale del gene K-RAS: K comparazione di metodi di analisi

Stato mutazionale del gene K-RAS: K comparazione di metodi di analisi IV Congresso Regionale I Congresso del Middle Management di Area Tecnica Federazione Italiana Tecnici di Laboratorio Biomedico Stato mutazionale del gene K-RAS: K comparazione di metodi di analisi Dott.ssa

Dettagli

1985-2015 Ospedale Bentivoglio. 30 anni di esperienza di patologia endocrina nell Azienda USL di Bologna

1985-2015 Ospedale Bentivoglio. 30 anni di esperienza di patologia endocrina nell Azienda USL di Bologna 1985-2015 Ospedale Bentivoglio 30 anni di esperienza di patologia endocrina nell Azienda USL di Bologna Servizio Sanitario Regionale Emilia Romagna Azienda USL di Bologna Ospedale Bentivoglio Istituto

Dettagli

BIOLOGIA DEI TUMORI Concetti generali e classificazione dei tumori

BIOLOGIA DEI TUMORI Concetti generali e classificazione dei tumori BIOLOGIA DEI TUMORI Concetti generali e classificazione dei tumori Silvia Patriarca Registro tumori Piemonte - CPO Piemonte Corso di base sulla registrazione dei tumori Rho, 10 maggio 2010 Origine dei

Dettagli

Domande relative alla specializzazione in: Oncologia medica

Domande relative alla specializzazione in: Oncologia medica Domande relative alla specializzazione in: Oncologia medica Domanda #1 (codice domanda: n.541) : Cosa caratterizza il grado T2 del colangiocarcinoma? A: Interessamento del connettivo periduttale B: Coinvolgimento

Dettagli

La stadiazione dei tumori

La stadiazione dei tumori La stadiazione dei tumori Reggio Emilia 2-5 dicembre 2007 Silvia Patriarca Registro tumori Piemonte Cosa è lo stadio di un tumore? E la rappresentazione sintetica dell estensione anatomica del tumore.

Dettagli

Marcatori classici. Colon. Mammella. Polmone. CEA Ca19-9. Ca15.3 CEA. CEA (adenocarcinoma) Cyfra (spinocellulare) NSE (microcitoma)

Marcatori classici. Colon. Mammella. Polmone. CEA Ca19-9. Ca15.3 CEA. CEA (adenocarcinoma) Cyfra (spinocellulare) NSE (microcitoma) Markers tumorali Colon CEA Ca199 Mammella Ca15.3 CEA Polmone CEA (adenocarcinoma) Cyfra (spinocellulare) NSE (microcitoma) Marcatori classici Problemi di interpretazione Bassa sensibilità Marcatore negativo

Dettagli

VII Congresso del Gruppo Oncologico Chirurgico Cooperativo Italiano

VII Congresso del Gruppo Oncologico Chirurgico Cooperativo Italiano Gruppo Oncologico Chirurgico Cooperativo Italiano VII Congresso del Gruppo Oncologico Chirurgico Cooperativo Italiano Terapie Mediche Innovative in Oncologia Firenze, 7-8 maggio 2015 - Chiostro del Maglio

Dettagli

Unità Operativa Complessa ANATOMIA PATOLOGICA

Unità Operativa Complessa ANATOMIA PATOLOGICA Unità Operativa Complessa ANATOMIA PATOLOGICA sanitaria Descrizione L obiettivo fondamentale è fornire diagnosi corrette, complete, tempestive e clinicamente rilevanti. Gli esami istologici e citologici

Dettagli

XIX Corso Nazionale per Tecnici di Laboratorio Biomedico Riccione, 22-25 maggio 2012. Citoassistenza e Gestione del materiale biologico on site:

XIX Corso Nazionale per Tecnici di Laboratorio Biomedico Riccione, 22-25 maggio 2012. Citoassistenza e Gestione del materiale biologico on site: XIX Corso Nazionale per Tecnici di Laboratorio Biomedico Riccione, 22-25 maggio 2012 Citoassistenza e Gestione del materiale biologico on site: CASI CLINICI Dr.ssa Paola Baccarini, U.O. Anatomia Patologica

Dettagli

Polipi. Sessili. Peduncolati

Polipi. Sessili. Peduncolati Polipi Sessili Peduncolati Polipi Intestinali Polipi iperplastici 25% Polipi amartomatosi

Dettagli

ALLEGATO 2C 91.39.4 91.39.A 91.39.B 91.39.C 91.39.D 91.39.E 91.39.F 91.39.G 91.39.H 91.39.J 91.39.K 91.39.L 91.39.M 91.39.N CODICE NOMENCLATORE

ALLEGATO 2C 91.39.4 91.39.A 91.39.B 91.39.C 91.39.D 91.39.E 91.39.F 91.39.G 91.39.H 91.39.J 91.39.K 91.39.L 91.39.M 91.39.N CODICE NOMENCLATORE ALLEGATO 2C CODICE NOMENCLATORE NOMENCLATORE TARIFFARIO REGIONALE DESCRIZIONE VOCI CATALOGO 91.39.4 ES. CITOLOGICO URINE PER RICERCA CELLULE NEOPLASTICHE Citologico brushing vie urinarie Citologico urinario

Dettagli

Elenco dei test di patologia cromosomica e molecolare

Elenco dei test di patologia cromosomica e molecolare Elenco dei test di patologia cromosomica e molecolare Test Metodo utilizzato Osservazioni, indicazioni Amplificazione genica Her2/neu nei carcinoma mammari e gastrici L amplificazione genica di Her2/neu

Dettagli

LA CODIFICA DEI TUMORI

LA CODIFICA DEI TUMORI LA CODIFICA DEI TUMORI San Severino Marche, 22 novembre 2007 Stefano Brocco Obiettivo Evidenziare le peculiarità ed i principi nella codifica dei tumori nella schede di morte con ICD10 - Classificazione

Dettagli

Scuola di specializzazione in ANATOMIA PATOLOGICA.

Scuola di specializzazione in ANATOMIA PATOLOGICA. Scuola di specializzazione in ANATOMIA PATOLOGICA. La Scuola di specializzazione in Anatomia Patologica afferisce all Area Servizi clinici sotto area Servizi clinici diagnostici e terapeutici, Classe della

Dettagli

Her-2 nel carcinoma mammario

Her-2 nel carcinoma mammario Her-2 nel carcinoma mammario Piera Balzarini U.O. Anatomia Patologica Università degli Studi di Brescia Spedali Civili di Brescia Il gene ERBB2 dà origine ad un recettore tirosin-chinasico appartenente

Dettagli

SIAPEC-IAP. Programma Preliminare. Congresso Annuale di Anatomia Patologica. Firenze, 22-25 Ottobre Palazzo degli Affari

SIAPEC-IAP. Programma Preliminare. Congresso Annuale di Anatomia Patologica. Firenze, 22-25 Ottobre Palazzo degli Affari Società Italiana di Anatomia Patologica e Citopatologia diagnostica Divisione Italiana della International Academy of Pathology Congresso Annuale di Anatomia Patologica Firenze, 22-25 Ottobre Palazzo degli

Dettagli

VII Congresso del Gruppo Oncologico Chirurgico Cooperativo Italiano

VII Congresso del Gruppo Oncologico Chirurgico Cooperativo Italiano Gruppo Oncologico Chirurgico Cooperativo Italiano VII Congresso del Gruppo Oncologico Chirurgico Cooperativo Italiano Terapie Mediche Innovative in Oncologia Firenze, 7-8 maggio 2015 - Chiostro del Maglio

Dettagli

SIAPEC-IAP. Congresso Annuale di Anatomia Patologica. Il nuovo con l esperienza del passato. Palazzo degli Affari, FIRENZE

SIAPEC-IAP. Congresso Annuale di Anatomia Patologica. Il nuovo con l esperienza del passato. Palazzo degli Affari, FIRENZE Società Italiana di Anatomia Patologica e Citopatologia diagnostica Divisione Italiana della International Academy of Pathology Congresso Annuale di Anatomia Patologica Il nuovo con l esperienza del passato.

Dettagli

Innovazioni diagnostiche in oncologia: il ruolo del laboratorio

Innovazioni diagnostiche in oncologia: il ruolo del laboratorio Innovazioni diagnostiche in oncologia: il ruolo del laboratorio Inspired to innovate Dott.ssa Annamaria Passarelli Direttore di U.O.C. di Medicina di Laboratorio A USL RM G Tivoli Indicazioni per l impiego

Dettagli

6/7 Giugno 2013. I Portici Hotel Bologna

6/7 Giugno 2013. I Portici Hotel Bologna 6/7 Giugno 2013 I Portici Hotel Bologna TissuEus EUS FNA-FNB: l acquisizione, il processing e la lettura del materiale. Premessa e contesto L ecoendoscopia rappresenta un momento centrale nell attivare

Dettagli

BIOLOGIA MOLECOLARE E DIAGNOSI DELLE NEOPLASIE VESCICALI: FOLLOW-UP ED IMPLICAZIONI PROGNOSTICHE

BIOLOGIA MOLECOLARE E DIAGNOSI DELLE NEOPLASIE VESCICALI: FOLLOW-UP ED IMPLICAZIONI PROGNOSTICHE Con Il Patrocinio BIOLOGIA MOLECOLARE E DIAGNOSI DELLE NEOPLASIE VESCICALI: FOLLOW-UP ED IMPLICAZIONI PROGNOSTICHE PRESIDENTI DEL CONVEGNO: Prof. Vito Pansadoro Dott. Vittorio Grazioli ROMA 12 aprile 2013

Dettagli

E TECNICHE ANCILLARI CORRELATE Numero telefonico dell ufficio 081-5903618 Fax dell ufficio E-mail istituzionale. f.lavecchia@istitutotumori.na.

E TECNICHE ANCILLARI CORRELATE Numero telefonico dell ufficio 081-5903618 Fax dell ufficio E-mail istituzionale. f.lavecchia@istitutotumori.na. CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome LA VECCHIA FRANCA Data di nascita 01/09/1956 Qualifica Amministrazione DIRIGENTE SANITARIO- BIOLOGO presso l Area funzionale di Anatomia Patologica

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. De Falco Maria Luisa Data di nascita 24/04/1955. Amministrazione ASL NAPOLI 3 SUD (EX ASL 4 e 5)

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. De Falco Maria Luisa Data di nascita 24/04/1955. Amministrazione ASL NAPOLI 3 SUD (EX ASL 4 e 5) INFORMAZIONI PERSONALI Nome De Falco Maria Luisa Data di nascita 24/04/1955 Qualifica Dirigente Biologo Amministrazione ASL NAPOLI 3 SUD (EX ASL 4 e 5) Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente

Dettagli

COMPARAZIONE DELLA METODICA AUTOMATICA SISH

COMPARAZIONE DELLA METODICA AUTOMATICA SISH COMPARAZIONE DELLA METODICA AUTOMATICA SISH (Silver Enhanced In Situ Hybridization) CON LA METODICA MANUALE FISH (Fluorescence In Situ Hybridization) PER LA VALUTAZIONE DELLO STATO DEL GENE HER2 (neu)

Dettagli

Via Zara n.1 87100 Cosenza. salvinovaccarella@tiscali.it

Via Zara n.1 87100 Cosenza. salvinovaccarella@tiscali.it F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Vaccarella Salvatore Indirizzo Via Zara n.1 87100 Cosenza Telefono 347 3050990 Fax E-mail salvinovaccarella@tiscali.it

Dettagli

LA RETE REGIONALE DEI CENTRI DI SENOLOGIA

LA RETE REGIONALE DEI CENTRI DI SENOLOGIA Premessa LA RETE REGIONALE DEI CENTRI DI SENOLOGIA ALLEGATO A Il rinnovamento e le trasformazioni organizzative dei sistemi sanitari sono posti da tutti i paesi industrializzati come elementi fondamentali

Dettagli

Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute

Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute ABRUZZO Case di cura / Ospedali / Day-Surgery CHIETI e provincia L'AQUILA e provincia PESCARA e provincia Centri diagnostici /Poliambulatori/Studi

Dettagli

Direttore del Corso Prof. Ambrogio Fassina

Direttore del Corso Prof. Ambrogio Fassina CORSO DI APPLICAZIONE DELLE TECNICHE DI BIOLOGIA MOLECOLARE NELLA DIAGNOSI CITOPATOLOGICA Napoli, 30 Novembre 2012 Aula 302, Ed 20 Policlinico, via S. Pansini Direttore del Corso Prof. Ambrogio Fassina

Dettagli

LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI

LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI Il Consiglio Direttivo Nazionale LILT, nella seduta del 19 marzo 2015, ha formalmente approvato la documentazione relativa ai lavori della Commissione tecnico-scientifica

Dettagli

Focus on: neoplasie genito-urinarie, novità terapeutiche e gestione multidisciplinare

Focus on: neoplasie genito-urinarie, novità terapeutiche e gestione multidisciplinare Evento formativo Focus on: neoplasie genito-urinarie, novità terapeutiche e gestione multidisciplinare UNA HOTEL Versilia, Lido di Camaiore (LU) 3 ottobre 2012 Razionale Scientifico Il Convegno Focus on:

Dettagli

CANCRO DEL PANCREAS Epidemiologia. quinta causa di morte per cancro tra i M nei paesi occidentali prevalenza M > F incidenza max: 60-70 aa

CANCRO DEL PANCREAS Epidemiologia. quinta causa di morte per cancro tra i M nei paesi occidentali prevalenza M > F incidenza max: 60-70 aa Epidemiologia quinta causa di morte per cancro tra i M nei paesi occidentali prevalenza M > F incidenza max: 60-70 aa Fattori di rischio Fumo di sigaretta (O.R. 2-2.5) Dieta ipolipidica e a basso contenuto

Dettagli

R A. Il Valore della Personalizzazione Nel trattamento del paziente con melanoma metastatico BRAF mutato PROGRAMMA PRELIMINARE

R A. Il Valore della Personalizzazione Nel trattamento del paziente con melanoma metastatico BRAF mutato PROGRAMMA PRELIMINARE SEGRETERI SCIENTIFIC Via Valtellina, 17 20159 Milano Tel 331 4990738 Fax 02 30575799 Email: segreteria@complete-italy.it NPOLI 10-11 maggio 2013 Hotel Royal Continental SEGRETERI ORGNIZZTIV CHORUS S.P..

Dettagli

AGRIGENTO Ass. Amministrativo 584 561 23 2 ALESSANDRIA Ass. Amministrativo 332 307 25 2 ANCONA Ass. Amministrativo 451 380 71 5 AREZZO Ass. Amministrativo 337 270 67 5 ASCOLI PICENO Ass. Amministrativo

Dettagli

TECNICHE DI CITOLOGIA. P.Grassi. Formazione interna Istituto Cantonale di Patologia Locarno, 16 marzo 2010

TECNICHE DI CITOLOGIA. P.Grassi. Formazione interna Istituto Cantonale di Patologia Locarno, 16 marzo 2010 TECNICHE DI CITOLOGIA P.Grassi Formazione interna Istituto Cantonale di Patologia Locarno, 16 marzo 2010 Diagnostica anatomopatologica DUE APPROCCI CITOPATOLOGIA DIAGNOSTICA ISTOPATOLOGIA DIAGNOSTICA Citodiagnostica

Dettagli

Presidio Ospedaliero Magenta-Abbiategrasso Unità Operativa di Anatomia Patologica

Presidio Ospedaliero Magenta-Abbiategrasso Unità Operativa di Anatomia Patologica Pag. 1 di 11 Azienda Ospedaliera di Presidio Ospedaliero Magenta-Abbiategrasso Unità Operativa di Direttore: dott. M. Cazzaniga Sede: 3 piano del Corpo F dello Stabilimento Ospedaliero G. Fornaroli. Indirizzo:

Dettagli

Carta dei Servizi rev. 1 aprile 2007. Unità Operativa di Anatomia Patologica Ospedale di Bussolengo

Carta dei Servizi rev. 1 aprile 2007. Unità Operativa di Anatomia Patologica Ospedale di Bussolengo Carta dei Servizi rev. 1 aprile 2007 Unità Operativa di Ospedale di Bussolengo Azienda ULSS n. 22 Bussolengo (VR) Dipartimento di Diagnosi e Cura Unità Operativa di Ospedale di Bussolengo Monoblocco -

Dettagli

AlphaReal BREAST Scheda Tecnica

AlphaReal BREAST Scheda Tecnica AlphaReal BREAST Scheda Tecnica A3 DS RT 607 ARBreast_01_2015.doc Pag. 1 di 5 Rev. 01 del Gennaio 2015 Prodotto: AlphaReal BREAST Codice prodotto: RT-607.05.20 / RT-607.10.20 N Tests: 5/10 tests Destinazione

Dettagli

SEMINARIO DI CITOLOGIA E CITOGENETICA: ASPETTATIVE E PROSPETTIVE PER UN BIOLOGO Roma 23 Ottobre 2013 QUALE CITOLOGIA NEL FUTURO PROSSIMO

SEMINARIO DI CITOLOGIA E CITOGENETICA: ASPETTATIVE E PROSPETTIVE PER UN BIOLOGO Roma 23 Ottobre 2013 QUALE CITOLOGIA NEL FUTURO PROSSIMO SEMINARIO DI CITOLOGIA E CITOGENETICA: ASPETTATIVE E PROSPETTIVE PER UN BIOLOGO Roma 23 Ottobre 2013 QUALE CITOLOGIA NEL FUTURO PROSSIMO Massimo Confortini Direttore SC Citopatologia SC Citologia Analitica

Dettagli

esame citomorfologico cervico vaginale in un contesto clinico e di triage (II livello)

esame citomorfologico cervico vaginale in un contesto clinico e di triage (II livello) PreSentAzIone esame citomorfologico cervico vaginale IntroduzIone: Il recente Health technology Assessment on HPVdnA Based Screening for Cervical Cancer Precursors, pubblicato da epidemiol Prev 2012,36

Dettagli

Dirigente medico I livello Istituto Tumori-Fondazione Pascale-Napoli. f.tatangelo@istitutotumori.na.it

Dirigente medico I livello Istituto Tumori-Fondazione Pascale-Napoli. f.tatangelo@istitutotumori.na.it CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome TATANGELO FABIANA Data di nascita 25/02/1957 Qualifica Amministrazione Dirigente medico I livello Istituto Tumori-Fondazione Pascale-Napoli Incarico

Dettagli

Unità Operativa Aziendale di Anatomia Patologica

Unità Operativa Aziendale di Anatomia Patologica Presidio Ospedaliero di Ravenna Dipartimento Patologia Clinica e Medicina Trasfusionale Unità Operativa Aziendale di Anatomia Patologica Guida ai Servizi Presidio Ospedaliero di Ravenna Dipartimento Patologia

Dettagli

C U R R I C U L U M. Tel. abitazione 070-825802 - Mobile 347 2644206 Tel. Ospedale S. Barbara 0781 3922327

C U R R I C U L U M. Tel. abitazione 070-825802 - Mobile 347 2644206 Tel. Ospedale S. Barbara 0781 3922327 C U R R I C U L U M D O T T. S S A E L I S A G R O S S O NATA A CARLOFORTE IL 20/SETTEMBRE/1963 Residente a Quartu Sanr Elena, Viale Colombo, 226 09045 Tel. abitazione 070-825802 - Mobile 347 2644206 Tel.

Dettagli

La diagnostica del carcinoma prostatico Girolamo Morelli

La diagnostica del carcinoma prostatico Girolamo Morelli La diagnostica del carcinoma prostatico Girolamo Morelli Ricercatore presso l Università di Pisa U.O. di Urologia Universitaria Generalità Neoplasia non cutanea più frequente nel maschio Malattia a lenta

Dettagli

Università degli Studi dell Insubria. Facoltà di Medicina e Chirurgia. Corso di Laurea in OSTETRICIA

Università degli Studi dell Insubria. Facoltà di Medicina e Chirurgia. Corso di Laurea in OSTETRICIA Disciplina: ANATOMIA PATOLOGICA Docente: Prof.ssa Cristina RIVA Nello specifico: Generalità e metodi dell Anatomia Patologica Citologia esfoliativa cervicovaginale; screening citologico delle patologie

Dettagli

RUOLO DEI MARCATORI TUMORALI NELLA PRATICA CLINICA

RUOLO DEI MARCATORI TUMORALI NELLA PRATICA CLINICA RUOLO DEI MARCATORI TUMORALI NELLA PRATICA CLINICA CATTEDRA DI PATOLOGIA CLINICA FACOLTA DI MEDICINA DELL UNIVERSITA DI UDINE CHE COSA SI INTENDE PER MARCATORE TUMORALE? DEFINIZIONE DI MARCATORE TUMORALE

Dettagli

Prevenzione del carcinoma del collo dell utero

Prevenzione del carcinoma del collo dell utero Prevenzione del carcinoma del collo dell utero Prevenzione primaria : agisce sulla causa del tumore (HPV alto rischio) e sui cofattori (stile di vita) Interviene su tutta la popolazione indistintamente

Dettagli

Histological subtypes of non small cell lung cancer (NSCLC): benchmark on NSCLC NOS. Are adenocarcinoma decreasing? Our experience on 1636 cases.

Histological subtypes of non small cell lung cancer (NSCLC): benchmark on NSCLC NOS. Are adenocarcinoma decreasing? Our experience on 1636 cases. Histological subtypes of non small cell lung cancer (NSCLC): benchmark on NSCLC NOS. Are adenocarcinoma decreasing? Our experience on 1636 cases. De Pellegrin A., De Maglio G., Pizzolitto S. A.O.U. S.

Dettagli

PRESTAZIONI COD.TARIFFARIO TICKET. ANALISI DEL DNA ED IBRIDAZIONE CON SONDA MOLECOLARE (southern blot) 91.29.01 126,53

PRESTAZIONI COD.TARIFFARIO TICKET. ANALISI DEL DNA ED IBRIDAZIONE CON SONDA MOLECOLARE (southern blot) 91.29.01 126,53 PRESTAZIONI COD.TARIFFARIO TICKET ANALISI DEL DNA ED IBRIDAZIONE CON SONDA MOLECOLARE (southern blot) 91.29.01 126,53 ANALISI DEL DNA PER POLIMORFISMO con reazione polimerasica a catena e elettroforesi

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI MASI SERENA ISTRUZIONE E FORMAZIONE PER IL CURRICULUM VITAE. Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI MASI SERENA ISTRUZIONE E FORMAZIONE PER IL CURRICULUM VITAE. Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail MASI SERENA Nazionalità Italiana Data di nascita ISTRUZIONE E FORMAZIONE Date 2002 2007 (data conseguimento:

Dettagli

Breast Units / Centri di Senologia: verso gli standard europei

Breast Units / Centri di Senologia: verso gli standard europei Breast Units / Centri di Senologia: verso gli standard europei Approccio multidisciplinare e medicina personalizzata Roberto Labianca Direttore Cancer Center AO Papa Giovanni XXIII Direttore DIPO Bergamo

Dettagli

Abruzzo Basilicata Calabria. Reggio Calabria. Vibo Valentia. Grado di istruzione / Classe di concorso

Abruzzo Basilicata Calabria. Reggio Calabria. Vibo Valentia. Grado di istruzione / Classe di concorso Chieti L'Aquila Pescara Teramo Matera Potenza Catanzaro Cosenza Crotone 3 7 3 5 6 4 5 7 6 A03 CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE A06 COSTRUZIONI E TECNICO A07 DISCIPLINE ECONOMICO-AZIENDALI 3 A09 DISCIPLINE

Dettagli

MANUALE MODALITÀ PRELIEVO Unità Operativa di Anatomia e Istologia Patologica - Prof. Grigioni W.F. Pad 18 e Pad 26

MANUALE MODALITÀ PRELIEVO Unità Operativa di Anatomia e Istologia Patologica - Prof. Grigioni W.F. Pad 18 e Pad 26 Pag 1 / 12 SOMMARIO Esame istologico biopsia chirurgica...2 Esame istologico biopsia endoscopica o con ago sottile...2 Esame istologico biopsia estemporanea...3 Esame citologico su liquido...3 Esame citologico

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI

INFORMAZIONI GENERALI INFORMAZIONI GENERALI Sede Hotel Michelangelo Via Scarlatti, 33 - Milano Iscrizioni (IVA inclusa) Soci SIGIA 350,00 non Soci 450,00 specializzandi e ostetriche 150,00 L importo va versato alla Segreteria

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA UOC Anatomia Patologica do Borgo Trento Pagina 1 di 14 INTRODUZIONE La UOC di Anatomia Patologica do Borgo Trento fa parte del DAI di Patologia e Diagnostica dell Azienda Integrata Ospedaliera Universitaria

Dettagli

XIV CONGRESSO IMI 2008 PROGRAMMA SCIENTIFICO Roma, 13-15 novembre 2008

XIV CONGRESSO IMI 2008 PROGRAMMA SCIENTIFICO Roma, 13-15 novembre 2008 XIV CONGRESSO IMI 2008 PROGRAMMA SCIENTIFICO Roma, 13-15 novembre 2008 Giovedì 13 novembre 2008 AULA LEONARDO A 8:00 Registrazione GENETICA, EPIDEMIOLOGIA E PREVENZIONE Moderatori: Maria Cecilia Cercato

Dettagli

Abruzzo Chieti 2 Abruzzo L' Aquila 2 Abruzzo Pescara 0 Abruzzo Teramo Totale Abruzzo. 12 Basilicata Matera 0 Basilicata Potenza Totale Basilicata

Abruzzo Chieti 2 Abruzzo L' Aquila 2 Abruzzo Pescara 0 Abruzzo Teramo Totale Abruzzo. 12 Basilicata Matera 0 Basilicata Potenza Totale Basilicata Mobilità professionale personale ATA profilo professionale DSGA Destinatari dei corsi di di cui all'art. 7 CCNI 3.12.29 - art. 1, comma 2, sequenza contrattuale 25.7.28 - (ex art. 48 CCNL/27) DSGA Personale

Dettagli

XXVIII riunione dei ricercatori goim 26 febbraio 2015

XXVIII riunione dei ricercatori goim 26 febbraio 2015 GOIM GRUPPO ONCOLOGICO DELL ITALIA MERIDIONALE www.goim.it XXVIII riunione dei ricercatori goim 26 febbraio 2015 49o ConvegnO Multidisciplinare di Oncologia APPROPRIATEZZA IN ONCOLOGIA: ALLA RICERCA DEL

Dettagli

L impatto dello screening nei tumori femminili in Emilia-Romagna

L impatto dello screening nei tumori femminili in Emilia-Romagna L impatto dello screening nei tumori femminili in Emilia-Romagna Dott. Fabio Falcini Responsabile U.O. Prevenzione Oncologica-AUSL Forlì- Ravenna Direttore U.O. Registro Tumori della Romagna-R.T.Ro-IRST

Dettagli

MANAGEMENT MULTIDISCIPLINARE NEL TRATTAMENTO PERSONALIZZATO DEL CARCINOMA DELLA MAMMELLA VIII EDIZIONE

MANAGEMENT MULTIDISCIPLINARE NEL TRATTAMENTO PERSONALIZZATO DEL CARCINOMA DELLA MAMMELLA VIII EDIZIONE MANAGEMENT MULTIDISCIPLINARE NEL TRATTAMENTO PERSONALIZZATO DEL CARCINOMA DELLA MAMMELLA VIII EDIZIONE Presidenti Donatella Santini Mario Taffurelli BOLOGNA, 3-4 DICEMBRE 2015 Hotel Europa PROGRAMMA INFORMAZIONI

Dettagli

Il tra'amento chirurgico e il follow up postchirurgico nello screening

Il tra'amento chirurgico e il follow up postchirurgico nello screening Il tra'amento chirurgico e il follow up postchirurgico nello screening Bruno Andreoni Divisione Chirurgia Generale IEO Facoltà Medicina - Milano Tra'amento chirurgico tumori colon re'o screen detected

Dettagli

Parma, 16-18 Settembre 2015 Centro congressi Auditorium Nicolò Paganini

Parma, 16-18 Settembre 2015 Centro congressi Auditorium Nicolò Paganini Parma, 16-18 Settembre 2015 Centro congressi Auditorium Nicolò Paganini PROGRAMMA PRELIMINARE Mercoledì 16 Settembre Mattina (10.00 13.00) Corso RX torace (solo per i primi 150 radiologi iscritti) Moderatori:

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA S. ANTONIO ABATE

AZIENDA OSPEDALIERA S. ANTONIO ABATE INFORMAZIONI PERSONALI Nome ANGILERI MARIA GRAZIA Data di nascita 17/05/1979 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERA S. ANTONIO ABATE

Dettagli

AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco

AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco http://www.agimeg.it/?p=2768 AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco Giochi 2012, Milano la provincia dove si è giocato di più. In sole 4 province finisce il 25% delle giocate Sul podio anche

Dettagli

La tiroide è una ghiandola posta nel collo, appena sotto la cartilagine tiroidea (il cosiddetto pomo d'adamo).

La tiroide è una ghiandola posta nel collo, appena sotto la cartilagine tiroidea (il cosiddetto pomo d'adamo). COS'È IL TUMORE ALLA TIROIDE La tiroide è una ghiandola posta nel collo, appena sotto la cartilagine tiroidea (il cosiddetto pomo d'adamo). Ha la forma di una farfalla con le due ali poste ai lati della

Dettagli

OGGETTO: Verbale di Accordo del 16 luglio 2009 - inserimenti sportelleria.

OGGETTO: Verbale di Accordo del 16 luglio 2009 - inserimenti sportelleria. Risorse Umane ed Organizzazione Relazioni Industriali Alle Segreterie Nazionali delle OO.SS. SLC-CGIL SLP-CISL UIL-POST FAILP-CISAL CONFSAL. COM.NI UGL-COM.NI Roma, 2 dicembre 2009 OGGETTO: Verbale di

Dettagli

Perché questo 2 Convegno inter-regionale AME?

Perché questo 2 Convegno inter-regionale AME? Perché questo 2 Convegno inter-regionale AME? Il primo Convegno AME a carattere interregionale che abbiamo organizzato nel 2013, coinvolgendo endocrinologi e specialisti di altre discipline che operano

Dettagli

L'integrazione laboratorio patologico e clinica

L'integrazione laboratorio patologico e clinica Roma 9-10 Febbraio 2011, Camera dei Deputati L'integrazione laboratorio patologico e clinica Carmine Pinto Direttivo Nazionale AIOM Oncologia Medica Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna Allegra

Dettagli

O.R.I.A. Osservatorio Ricerca e Innovazione Aziendale Seduta del 3/02/10

O.R.I.A. Osservatorio Ricerca e Innovazione Aziendale Seduta del 3/02/10 Seduta del 3/02/10 Presentazione attività di Ricerca e Innovazione del Dipartimento Oncologico (Dr. Giorgio Gardini) Relazione sull attività dell Associazione della Lega Italiana Tumori Relazione sul Convegno

Dettagli

Tumori della vescica e della via urinaria.

Tumori della vescica e della via urinaria. Tumori della vescica e della via urinaria. Il quadro clinico delle neoplasie dell urotelio è in genere dominato dall ematuria macroscopica (presenza nelle urine di sangue visibile ad occhio nudo) nel 75%

Dettagli

PAP TEST. Guida alla esecuzione ed interpretazione dei referti citologici

PAP TEST. Guida alla esecuzione ed interpretazione dei referti citologici PAP TEST Guida alla esecuzione ed interpretazione dei referti citologici UOS di Citopatologia UO di Anatomia ed Istologia Patologica UO di Microbiologia e Virologia Ospedale San Bortolo, Vicenza Revisione

Dettagli

CARCINOMA DELLA MAMMELLA E FATTORI DI RISCHIO

CARCINOMA DELLA MAMMELLA E FATTORI DI RISCHIO CARCINOMA DELLA MAMMELLA E FATTORI DI RISCHIO a cura del Dr.G.antonini Quali sono i fattori rischio per il carcinoma della mammella? Il fattore rischio indica la possibilità statistica di ammalare di una

Dettagli

ovaio corpo dell utero collo dell utero (cervice)

ovaio corpo dell utero collo dell utero (cervice) Tumori dell utero Tumori dell apparato genitale femminile ovaio corpo dell utero collo dell utero (cervice) Tumori dell utero Tumori del collo dell utero (cervice) Benigni: polipo cervicale Maligni: carcinoma

Dettagli

cmg FIRE ATTITUDE ABRUZZO BASILICATA ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo

cmg FIRE ATTITUDE ABRUZZO BASILICATA ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo ABRUZZO ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo Tel.: 338 7339896 mail: fabrizio.andriano@gmail.com BASILICATA DANIELE RAFFAELE & FIGLI sas Provincia: Potenza Tel.: 335 6226928 mail:

Dettagli

1,5% Infrastrutture di base Indice di infrastrutture economiche

1,5% Infrastrutture di base Indice di infrastrutture economiche PRATO Valori medi 21-25 della media 1999-23 e 2-24. (Italia = 1) Umano e le politiche per migliorare il (Siemens-Ambrosetti, 23) Lucca, Siena, PratoArezzo, Livorno Massa Carrara, Pistoia Pisa Grosseto

Dettagli

Cosa sono i Macatori Tumorali?

Cosa sono i Macatori Tumorali? Marcatori tumorali Cosa sono i Macatori Tumorali? Sostanze biologiche sintetizzate e rilasciate dalle cellule tumorali o prodotte dall ospite in risposta alla presenza del tumore Assenti o presenti in

Dettagli

Congresso Nazionale ESIDOG SIGIA. Presidenti: V. Bruni, S. Guaschino, G. Tridenti. Firenze 2 4 Ottobre 2014. Via Iacopo da Diacceto, 20

Congresso Nazionale ESIDOG SIGIA. Presidenti: V. Bruni, S. Guaschino, G. Tridenti. Firenze 2 4 Ottobre 2014. Via Iacopo da Diacceto, 20 Congresso Nazionale Presidenti: V. Bruni, S. Guaschino, G. Tridenti Firenze 2 4 Ottobre 2014 Hotel Londra Via Iacopo da Diacceto, 20 Elenco Relatori/Moderatori G. Amunni Firenze E. Arisi Trento T. Baglione

Dettagli

g.capocasale@email.it Azienda Ospedaliera di Cosenza Via F. Migliori 87100 COSENZA Corso di Laurea Magistrale in Scienza Biologiche

g.capocasale@email.it Azienda Ospedaliera di Cosenza Via F. Migliori 87100 COSENZA Corso di Laurea Magistrale in Scienza Biologiche F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome CAPOCASALE GIOVANNA Indirizzo Via LOMBARDIA,18 87036 RENDE (COSENZA) ITALIA Telefono 393-3369750 Fax 0984-793583 E-mail g.capocasale@email.it

Dettagli

Convegno in Uro - Oncologia. Urologo ed Oncologo a Braccetto. Prevenzione, diagnosi e terapia dei tumori urologici. 06-07 Novembre 2015

Convegno in Uro - Oncologia. Urologo ed Oncologo a Braccetto. Prevenzione, diagnosi e terapia dei tumori urologici. 06-07 Novembre 2015 Convegno in Uro - Oncologia Urologo ed Oncologo a Braccetto Prevenzione, diagnosi e terapia dei tumori urologici 06-07 Novembre 2015 Grand Hotel Piazza Borsa Palermo Razionale L Evento ha come obiettivo

Dettagli

CONTROLLO DI QUALITA IN FISH: PROGETTO INTERREGIONALE DELLA REGIONE PIEMONTE

CONTROLLO DI QUALITA IN FISH: PROGETTO INTERREGIONALE DELLA REGIONE PIEMONTE Trento 19 novembre 2010 CONTROLLO DI QUALITA IN FISH: PROGETTO INTERREGIONALE DELLA REGIONE PIEMONTE Dott.ssa Ludovica Verdun di Cantogno, Stefano Vigna, Prof.ssa Anna Sapino Azienda Ospedaliero-Universitaria

Dettagli

ASSOCIAZIONE SINAPSY Soluzioni e Servizi Integrati

ASSOCIAZIONE SINAPSY Soluzioni e Servizi Integrati ONCOLOGIA TORACICA: PROGRESSI, CRITICITÀ E PROSPETTIVE Num rif. Ecm 135427 Ed. 1 Crediti 5 Data: Sabato 17 ottobre 2015 Sede: Istituto Oncologico del Mediterraneo, Viagrande Catania Direttori del corso:

Dettagli

TBNA Utilità della Citologia e aspetti metodologici Cristina Maddau

TBNA Utilità della Citologia e aspetti metodologici Cristina Maddau TBNA Utilità della Citologia e aspetti metodologici Cristina Maddau Istituto per lo Studio e la Prevenzione Oncologica Unità Operativa di Citopatologia La citologia polmonare riveste un ruolo rilevante

Dettagli

- DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO -

- DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO - - DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO - DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO Previnet è in grado di mettere a disposizione dei propri clienti un network

Dettagli

costo quota iscrizione: 100 EURO costo partecipazione TFA: 2.577,47 EURO (di cui 77.47 euro, tassa regionale)

costo quota iscrizione: 100 EURO costo partecipazione TFA: 2.577,47 EURO (di cui 77.47 euro, tassa regionale) ABRUZZO Chieti - Pescara http://www.unich.it/unichieti/appmanager/unich/didattica?_nfpb=true&_pagelabel=ssis_didatticafirstpage_v2 costo partecipazione TFA: 2.577,47 EURO (di cui 77.47 euro, tassa regionale)

Dettagli

Laura Catena Istituto di Oncologia Policlinico di Monza

Laura Catena Istituto di Oncologia Policlinico di Monza Oncologia epato-bilio-pancreatica Metastasi da tumore a sede primitiva ignota Monza, 06 Maggio 2011 Laura Catena Istituto di Oncologia Policlinico di Monza Epidemiologia Rappresentano meno del 5% di tutte

Dettagli

IMU: PENALIZZATI I PENSIONATI E I LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI, SALVAGUARDATI I SOLITI IGNOTI

IMU: PENALIZZATI I PENSIONATI E I LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI, SALVAGUARDATI I SOLITI IGNOTI : PENALIZZATI I PENSIONATI E I LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI, SALVAGUARDATI I SOLITI IGNOTI. ABITAZIONE PRINCIPALE DA 33 A 133 MEDI EURO L ANNO. SECONDE CASE SCONTI IN 59 CITTA PER I REDDITI MEDIO

Dettagli