CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO"

Transcript

1 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PRELIEVO, TRASPORTO E SMALTIMENTO FINALE DEI FANGHI COMPOSTABILI PROVENIENTI DAGLI IMPIANTI DI ETRA SPA Periodo: 12 mesi (rinnovabile di altri 12 mesi)

2 SOMMARIO NORME AMMINISTRATIVE 1) DEFINIZIONI 2) OGGETTO DELL APPALTO 3) QUANTITA DA SMALTIRE 4) DURATA DELL APPALTO 5) NORME DI RIFERIMENTO 6) CAUZIONE DEFINITIVA 7) PAGAMENTO CORRISPETTIVI 8) INVARIABILITA DEI PREZZI 9) RESPONSABILITA DELL APPALTATORE 10) OSSERVANZA DELLE LEGGI E DELLE DISPOSIZIONI NORMATIVE E RETRIBUTIVE RISULTANTI DAI CONTRATTI COLLETTIVI DI LAVORO 11) DISPOSIZIONI IN MATERIA DI SICUREZZA E SALUTE DEI LAVORATORI 12) GARANZIE ASSICURATIVE 13) SUBAPPALTO 14) SPESE CONTRATTUALI, IMPOSTE E TASSE 15) PENALI 16) ESECUZIONE D UFFICIO 17) RISOLUZIONE DEL CONTRATTO 18) DEFINIZIONE DELLE CONTROVERSIE 19) TUTELA DELLA PRIVACY NORME TECNICHE 1) GENERALITA 2) TIPI DI SMALTIMENTI CONSENTITI 3) QUANTITA DA SMALTIRE 4) ISCRIZIONI ED AUTORIZZAZIONI 5) MODALITA DI SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO 6) FORNITURE E PRESTAZIONI ESSENZIALI ALLO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO 7) ACCESSO AGLI IMPIANTI 8) ORDINI DI LAVORO ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO 9) PROCEDURE DI SMALTIMENTO 10) GESTIONE DELLE EMERGENZE 11) VARIAZIONI NELL EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO 12) CONDIZIONI OPERATIVE ALLEGATI A) RAPPORTI DI PROVA FANGHI 1

3 NORME AMMINISTRATIVE 1) DEFINIZIONI Nel testo del presente Capitolato Speciale di Appalto, il termine Appaltante designa ETRA S.p.A. ed il termine Appaltatore designa l Impresa Aggiudicataria dell Appalto. 2) OGGETTO DELL'APPALTO Il presente Capitolato Speciale d Appalto ha per oggetto i seguenti servizi. Il servizio di prelievo, trasporto e smaltimento finale di fanghi biologici di depurazione palabili codice CER provenienti dai depuratori di ETRA S.p.A. di Cittadella, Carmignano di Brenta, Onara di Tombolo, Vigonza, Cadoneghe, Camposampiero, Rubano, Limena, Selvazzano Dentro, Montegrotto Terme, Battaglia Terme, Cervarese S. Croce (in Provincia di Padova). Costituisce parte integrante dell appalto la messa a disposizione presso gli impianti dei cassoni necessari per il caricamento dei rifiuti in numero e della volumetria necessaria a garantire il servizio secondo le specifiche di cui al presente Capitolato Speciale d Appalto. 3) QUANTITA DA SMALTIRE Le quantità da smaltire sono puramente indicative e non garantite e potranno subire variazioni in aumento o in diminuzione senza che questo possa dare diritto all Appaltatore ad indennizzi o compensi aggiuntivi a qualunque titolo. Il quantitativo presunto di cui al precedente paragrafo è suddiviso in quattro lotti: un primo lotto di t proveniente dai depuratori di Cittadella, Carmignano di Brenta ed Onara di Tombolo; un secondo lotto di t proveniente dai depuratori di Vigonza, Cadoneghe e Camposampiero; un terzo lotto di t proveniente dai depuratori di Rubano, Limena, Montegrotto Terme, Battaglia Terme, Selvazzano Dentro e Cervarese S. Croce. I tre lotti potranno essere aggiudicati anche ad imprese distinte. 4) DURATA DELL APPALTO Il presente appalto avrà durata di 12 mesi. L appaltante si riserva comunque la facoltà di prorogare la durata dell appalto fino all espletamento di una nuova gara d appalto. Al termine dei primi 12 mesi di contratto, l Appaltante si riserva la facoltà di rinnovare il contratto per ulteriori 12 mesi alle stesse condizioni. 5) NORME DI RIFERIMENTO Il servizio dovrà essere effettuato con le modalità previste nel Bando e nel presente Capitolato Speciale d Appalto ; per quanto non espressamente indicato negli atti sopra citati, si fa riferimento alle vigenti norme di legge. L Appaltatore è soggetto inoltre all osservanza delle disposizioni legislative o regolamentari emanate dall Ispettorato del Lavoro, dall ISPSEL, dall ASL, dagli Enti 2

4 Previdenziali, dalle Polizie municipali, dagli Enti Territoriali nonché alle norme interne di ETRA SPA in vigore presso gli impianti di proprietà di quest ultima. La sottoscrizione del contratto equivale anche ad espressa ed incondizionata accettazione, da parte dell Appaltatore, di quanto esposto nel presente capitolato. 6) CAUZIONE DEFINITIVA La cauzione definitiva sarà pari al 10% dell ammontare del contratto e dovrà essere depositata o prestata a mezzo fideiussione bancaria o polizza assicurativa all atto della stipula del contratto. La fideiussione prodotta dovrà contenere l esplicito impegno del garante a pagare immediatamente, su semplice richiesta dell Appaltante, il valore dell intero deposito cauzionale, senza facoltà di avanzare riserve ed eccezioni. 7) PAGAMENTO CORRISPETTIVI In deroga a quanto previsto dal D. Lgs. 231/02 il pagamento dei servizi avverrà entro 60 giorni fine mese dal ricevimento di regolare fattura. In caso di ritardo nei pagamenti, ai sensi dell art C.C., gli interessi di mora decorreranno dal giorno di formale messa in mora dell Appaltante, nella misura dell interesse legale, fissata ai sensi dell art C.C.. 8) INVARIABILITA DEI PREZZI I prezzi esposti in contratto si intendono fissi ed invariabili per tutta la durata dello stesso e si intendono tacitamente prorogati per tutta la durata del contratto in caso di proroga. 9) RESPONSABILITÀ DELL'APPALTATORE L'Appaltatore é l esclusivo responsabile di ogni e qualsiasi danno derivante: da negligenza, imprudenza o imperizia; dall inosservanza delle vigenti normative o delle prescrizioni del presente Capitolato Speciale d Appalto; dall inosservanza delle direttive impartite dall Appaltante per l esecuzione del servizio. La responsabilità dell'appaltatore si estende sia ai danni derivanti a persone o cose da errore o negligenza nell'esecuzione del servizio sia a quelli che possono verificarsi per la mancata predisposizione di mezzi di prevenzione o per il mancato tempestivo intervento in casi di emergenza. Fatte salve eventuali conseguenze penali e l eventuale risoluzione del contratto, l'appaltatore é tenuto al risarcimento di tutti i danni di cui sopra. Qualora per la riparazione dei danni in questione si rendessero necessari specifici interventi, questi ultimi ed i materiali occorrenti saranno a carico dell'appaltatore e così pure il risarcimento degli eventuali danni provocati dall'esecuzione degli interventi di cui sopra. L importo di eventuali danni potrà essere detratto dall importo dovuto. 10) OSSERVANZA DELLE LEGGI E DELLE DISPOSIZIONI NORMATIVE E RETRIBUTIVE RISULTANTI DAI CONTRATTI COLLETTIVI DI LAVORO 3

5 Nell'esecuzione dei servizi che formano oggetto del presente appalto, l Appaltatore è obbligato ad applicare integralmente tutte le disposizioni normative e retributive contenute nel Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i dipendenti da Aziende del Terziario, della distribuzione e dei servizi e negli accordi locali integrativi dello stesso, in vigore per il tempo e nella località in cui si svolge il servizio. L Appaltatore si obbliga altresì ad applicare il contratto e gli accordi medesimi anche dopo la scadenza e fino alla loro sostituzione e, se cooperative, anche nei rapporti con i soci. I suddetti obblighi vincolano l Appaltatore anche se non sia aderente alle associazioni stipulanti o receda da esse, indipendentemente dalla natura industriale o artigiana, dalla struttura e dimensioni dell Appaltatore stesso e da ogni altra sua qualificazione giuridica, economica e sindacale. Per l'espletamento del servizio del presente Capitolato Speciale d Appalto, l Appaltatore dovrà impiegare esclusivamente personale per il quale siano stati regolarmente adempiuti gli obblighi generali e speciali previsti dalle vigenti leggi in materia di assicurazioni sociali, assistenziali, previdenziali ed antinfortunistici. L Appaltatore é inoltre tenuto all'osservanza delle disposizioni di cui all'art. 1 della Legge n del , che vieta di affidare in appalto o subappalto o in qualsiasi altra forma, anche a Società Cooperative, l'esecuzione di mere prestazioni di lavoro mediante l'impiego di mano d'opera assunta e retribuita dall'appaltatore o dall'intermediario, qualunque sia la natura del servizio cui le prestazioni si riferiscono, nonché di affidare ad intermediari, siano questi dipendenti, terzi o società, anche se Cooperative, servizi da eseguirsi a cottimo da prestatori d'opera assunti o retribuiti da tali intermediari. In caso di inadempienza agli obblighi di cui sopra, accertata dall Appaltante o segnalata dall Ispettorato del Lavoro, l Appaltante stesso ne farà comunicazione all Appaltatore e, se dovuto allo stesso Ispettorato del Lavoro. 11) DISPOSIZIONI IN MATERIA DI SICUREZZA E SALUTE DEI LAVORATORI L Appaltatore, durante lo svolgimento del servizio, ha l obbligo di mettere a disposizione risorse, mezzi e personale adeguatamente organizzati al fine di garantire, secondo le normative vigenti, la tutela della salute e della sicurezza del personale dell Appaltante e di coloro che a vario titolo sono presenti negli impianti, nonché del proprio personale. Inoltre, in caso di aggiudicazione, prima dell inizio del servizio, deve trasmettere all Appaltante, una breve relazione sui rischi connessi alla movimentazione ed al trasporto dei rifiuti del presente capitolato. 12) GARANZIE ASSICURATIVE Qualora l Appaltatore non ne sia già in possesso, dovrà provvedere alla stipula di adeguata polizza assicurativa a copertura di eventuali danni a persone e/o a beni dell Appaltante, causati da dipendenti e/o automezzi durante l esecuzione del servizio oggetto dell appalto per un massimale minimo per sinistro di: ,00.= per ciascun automezzo utilizzato per il servizio di cui al presente capitolato ,00.= in relazione all attività dei dipendenti. 4

6 13) SUBAPPALTO Trova applicazione l art. 118 del D. Lgs 163/06. L Appaltatore potrà affidare in subappalto, previa autorizzazione dell Appaltante, esclusivamente quelle attività per le quali abbia indicato in sede di presentazione di offerta la volontà di avvalersi del subappalto. In ogni caso il limite massimo subappaltabile è pari al 30% dell importo contrattuale. L Appaltatore resterà comunque responsabile dell osservanza di tutti gli obblighi derivanti dal contratto di appalto, nonché delle prestazioni per le quali dovesse essere concessa l autorizzazione al subappalto. 14) SPESE CONTRATTUALI, IMPOSTE E TASSE Sono a totale carico dell Appaltatore le spese di bollo, di registrazione del contratto, nonché ogni altro onere fiscale presente e futuro che per legge non sia inderogabilmente posto a carico dell Amministrazione Appaltante. L Appaltatore è tenuto inoltre al pagamento di tutte le altre spese contrattuali, ivi comprese tasse, imposte e tributi connessi con il contratto ed imposti da qualsiasi autorità avente giurisdizione sul contratto stesso. L Appaltante non si assume alcuna responsabilità in caso di eventuali inadempienze fiscali da parte dell Appaltatore, che si impegna ad attenersi scrupolosamente alle norme vigenti in materia. 15) PENALI In caso di inadempienze contrattuali, che non costituiscano causa di risoluzione contrattuale o impedimento al regolare svolgimento del servizio, saranno applicate le seguenti penali: 1.000,00 per ogni giorno solare di ritardo nel ritiro completo dei rifiuti rispetto al programma comunicato 500,00 per ogni giorno solare di ritardo nel ritiro parziale dei rifiuti rispetto al programma comunicato. Le penali non verranno applicate se entro il giorno lavorativo successivo ci sarà il recupero dei carichi non effettuati. L importo delle penali sarà trattenuto in occasione della liquidazione delle singole fatture. 16) ESECUZIONE D UFFICIO L Appaltante si riserva la facoltà di provvedere all espletamento delle prestazioni oggetto del presente appalto tramite altra impresa, qualora le inadempienze contrattuali costituiscano impedimento al regolare svolgimento del servizio ovvero trascorsi dieci giorni naturali e consecutivi dal giorno in cui dovevano essere effettuate le attività in programma, con conseguente addebito all Appaltatore degli eventuali maggiori oneri. E comunque fatta salva la facoltà dell Appaltante di risolvere il contratto e di incamerare la cauzione, salvo il risarcimento dei maggiori danni. 17) RISOLUZIONE DEL CONTRATTO L Appaltante si riserva la facoltà di risolvere in qualsiasi momento il contratto, qualora particolari situazione lo imponessero, quali (a titolo esemplificativo e non esaustivo): 5

7 inosservanza di norme di legge; il reiterarsi di inadempienze e/o inosservanze contrattuali nello svolgimento del servizio; trascorsi i giorni di ritardo nel ritiro del rifiuto, come sopra indicato. Ad insindacabile giudizio dell Appaltante potranno essere inibiti all ingresso all impianto gli autisti che non si attengono ai regolamenti dell impianto stesso, al contegno consono con la funzione esercitata ed alle disposizione impartite dal settore tecnico dell Appaltante. Ad insindacabile giudizio dell Appaltante potranno essere inibiti all ingresso all impianto gli automezzi che non siano puliti ed in perfetto stato; in particolare gli stessi non dovranno essere fonte di spandimenti, causa di odori e/o rumori molesti e costituire pericolo per persone e/o cose a causa del loro stato d uso e/o di manutenzione. La reiterazione dei comportamenti sopra evidenziati costituisce causa di risoluzione contrattuale. 18) DEFINIZIONE DELLE CONTROVERSIE Le eventuali controversie che dovessero insorgere in ordine al presente appalto verranno definite dall Autorità Giudiziaria Ordinaria. Per la definizione di tali controversie è competente il Foro di Bassano del Grappa. 19) TUTELA DELLA PRIVACY Come previsto dal Testo Unico sulla privacy emanato con D.Lgs. 30 Giugno 2003 n. 196, si precisa che il trattamento dei dati personali sarà improntato a liceità e correttezza nella piena tutela dei diritti dei concorrenti e della loro riservatezza; il trattamento dei dati ha la finalità di consentire l accertamento all idoneità delle imprese concorrenti a partecipare alla procedura di gara di cui trattasi. L eventuale rifiuto di fornire i dati richiesti costituirà motivo di esclusione dalla procedura. 6

8 NORME TECNICHE 1) GENERALITA I depuratori di ETRA S.p.A. di Cittadella, Carmignano di Brenta, Onara di Tombolo, Vigonza, Cadoneghe, Camposmpiero, Rubano, Limena, Montegrotto Terme, Battaglia Terme, Selvazzano Dentro e Cervarese S. Croce trattano, mediante ciclo biologico, liquami civili e rifiuti allo stato liquido compatibili con il processo biologico. Le caratteristiche finali del fango disidratato prodotto sono quelle indicate dalla Legge n. 766/2000. A titolo indicativo si allegano i seguenti rapporti di prova: n. 06/61390 del 28/02/06 (fango depuratore di Cittadella); n. 909/2006 del 24/08/06 (fango depuratore di Carmignano di Brenta); n del 13/02/06 (fango depuratore di Onara di Tombolo); n. 677/2006 del 30/06/06 (fango depuratore di Vigonza); n. 73/2006 del 19/01/06 (fango depuratore di Cadoneghe); n. 1476B/2006 del 24/05/06 (fango depuratore di Camposampiero); n. 1525/2006 del 09/06/06 (fango depuratore di Rubano); n del 02/08/05 (fango depuratore di Limena); n. 06/GS/ del 09/06/06 (fango depuratore di Montegrotto Terme); n. 0423/2006 del 21/02/06 (fango depuratore di Battaglia Terme); n. 0373/2006 del 14/02/06 (fango depuratore di Selvazzano Dentro); n /06 del 03/11/06 (fango depuratore di Cervarese S. Croce). Codice CER: Fanghi da trattamento delle acque reflue urbane. Si precisa che il valore dell umidità del fango non è impegnativo per ETRA S.p.A. e può variare in funzione delle condizioni metereologiche. L Appaltatore dovrà smaltire, eccezionalmente, senza nulla eccepire, anche fanghi con tenore di secco inferiore ai valori medi (nei limiti della palpabilità). 2) TIPI DI SMALTIMENTI CONSENTITI Lo smaltimento proposto ed attuato dall Appaltatore dovrà essere conforme a quanto previsto dalla normativa vigente, Comunitaria, Nazionale e Regionale. In sede di offerta dovranno essere indicate le normative di riferimento della Regione nella quale saranno smaltiti i rifiuti e la relativa rispondenza degli smaltimenti proposti. Si precisa che gli unici documenti che saranno forniti da ETRA S.p.A. saranno i rapporti di prova sopra specificati, aggiornati con frequenza semestrale. Pertanto l Appaltatore dovrà procurarsi a propria cura e spese ogni altro documento o accertamento analitico eventualmente necessario per lo smaltimento presso gli impianti. E consentito lo smaltimento in impianti di compostaggio autorizzati ai sensi della vigente normativa e/o in impianto di messa in riserva, condizionamento con 7

9 igienizzazione e stabilizzazione, miscelazione di rifiuti non pericolosi prima dello smaltimento in agricoltura, sempre autorizzati ai sensi della normativa vigente. L impresa in sede di gara dovrà specificare la destinazione del rifiuto, nonché fornire le autorizzazioni all esercizio degli impianti secondo la normativa vigente. ETRA S.p.A. è disponibile a fornire tutti i chiarimenti e le informazioni del caso, nonché i campioni rappresentativi utili per una corretta classificazione del rifiuto, in sede di gara prima dell aggiudicazione. 3) QUANTITA DA SMALTIRE L Appaltatore dovrà garantire lo smaltimento di tutto il rifiuto previsto per ogni singolo lotto, ritirandolo nei tempi e nei modi richiesti da ETRA S.p.A.. A titolo indicativo si comunicano le quantità da smaltire: ton/anno per il depuratore di Cittadella (lotto n. 1); ton/anno per il depuratore di Carmignano di Brenta (lotto n. 1); 700 ton/anno per il depuratore di Onara di Tombolo (lotto n. 1); ton/anno per il depuratore di Vigonza (lotto n. 2); ton/anno per il depuratore di Cadoneghe (lotto n. 2); ton/anno per il depuratore di Camposampiero (lotto n. 2); ton/anno per il depuratore di Rubano (lotto n. 3); ton/anno per il depuratore di Limena (lotto n. 3); ton/anno per il depuratore di Selvazzano Dentro (lotto n. 3); 900 ton/anno per il depuratore di Battaglia Terme (lotto n. 3); 400 ton/anno per il depuratore di Montegrotto Terme (lotto n. 3); 400 ton/anno per il depuratore di Cervarese S. Croce (lotto n. 3). 4) ISCRIZIONI ED AUTORIZZAZIONI Le Imprese, per partecipare alla gara, dovranno essere in possesso delle iscrizioni e delle autorizzazioni necessarie per svolgere l attività di trasporto e smaltimento dei rifiuti speciali non pericolosi, oggetto del presente appalto. Per possesso si intende la titolarità diretta delle autorizzazioni o contratto di accesso in impianto autorizzato, per le tipologie di rifiuto oggetto dell appalto, comprovante la disponibilità al conferimento delle quantità previste per ciascun lotto. In caso di ATI le suddette iscrizioni o autorizzazioni sono richieste alla riunione nel suo complesso e non a ciascuna impresa riunita. Si precisa nuovamente che le suddette autorizzazioni non dovranno prevedere nessun adempimento da parte dell Appaltante, fatta eccezione per la certificazione analitica. Non saranno presi in considerazione recapiti finali del fango che prevedano, per qualunque motivo, la mancata accettazione nel luogo di destinazione e conseguentemente il ritorno del fango stesso al luogo di produzione. 8

10 Nel caso di mancata accettazione del rifiuto presso l impianto di smaltimento, l appaltatore dovrà provvedere, in accordo con ETRA S.p.A. e a proprie spese, allo smaltimento presso altro sito autorizzato. 5) MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO L Appaltatore si impegna a svolgere il servizio, oggetto del presente appalto, nell osservanza delle norme legislative e dei regolamenti vigenti in materia. Il servizio dovrà comprendere il prelievo dei rifiuti presso i depositi temporanei degli insediamenti, il trasporto, l eventuale deposito preliminare, lo smaltimento finale di tutti i rifiuti come sopra individuati, altresì la fornitura, in base alle richieste dei singoli insediamenti, dei materiali necessari al deposito temporaneo dei rifiuti presso gli insediamenti medesimi, in attesa del prelievo, comprensivo della documentazione di trasporto e smaltimento o riutilizzo di legge. L'Appaltatore sarà l'unico responsabile per tutte le incombenze relative all esecuzione del servizio di prelievo, di trasporto, di smaltimento finale, con assoluto sollievo dell Appaltante da qualsiasi responsabilità al riguardo. L Appaltatore deve garantire: l'impiego di tecnologia conforme alle vigenti disposizioni legislative e regolamentari per un corretto e sicuro svolgimento del servizio; la fornitura di contenitori a norma di legge, di capacità e nel numero richiesto dagli insediamenti, per il deposito temporaneo dei rifiuti oggetto del presente appalto; in particolare dovranno essere a tenuta stagna e dotati di adeguata copertura; il trasporto dei rifiuti medesimi, mediante automezzi forniti delle autorizzazioni previste dalla vigente normativa e idonei rispetto alle caratteristiche dei rifiuti trasportati, dalla sede di prelievo alla sede dell impianto di smaltimento finale; il conferimento dei rifiuti prelevati solo ad impianti in possesso delle previste autorizzazioni e indicati in sede di gara. Qualora l Appaltatore volesse, per necessità sopravvenute, variare il luogo o le modalità di smaltimento, potrà farlo solo se ETRA S.p.A. avrà rilasciato il benestare scritto; la compilazione dei documenti di trasporto (formulario); la restituzione della 4 copia originale del formulario di identificazione vidimato dall impianto di destinazione, quale attestazione dell avvenuto conferimento dei rifiuti prelevati, entro 30 gg dalla data di prelievo; l invio, a mezzo fax, entro 24 ore da ciascun conferimento, della copia del formulario; le necessarie informazioni di carattere legislativo e/o burocratico-amministrativo; l indicazione del nominativo del responsabile del servizio oggetto del presente appalto, nonché i recapiti telefonici e fax ai quali l Appaltante potrà richiedere l espletamento del servizio; l invio della pre-fattura, per i servizi eseguiti nel mese, entro i primi 10 giorni del mese successivo. L Appaltatore solleva fin d ora ETRA S.p.A. da qualunque responsabilità civile e penale derivante dal trasporto e dallo smaltimento non autorizzato di fanghi. Etra S.p.A. non autorizzerà trasporti di quantità eccedenti la portata massima degli automezzi, come da codice della strada, art. 62 comma 4 e art. 167 comma 1. 9

11 Per quanto riguarda la quantità di fango accertata, si fa riferimento alla pesatura effettuata all impianto di destinazione. ETRA S.p.A., a propria discrezione, si riserva la facoltà di effettuare e/o richiedere verifiche del peso. 6) FORNITURE E PRESTAZIONI ESSENZIALI ALLO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO Prima dell effettuazione del prelievo, l Appaltatore deve provvedere alla fornitura di contenitori a norma di legge, idonei al deposito temporaneo presso gli insediamenti produttivi e di capacità ed in quantità tali da soddisfare le richieste degli insediamenti medesimi. In particolare, dovrà fornire: n. 2 cassoni scarrabili da 25 mc utili per ciascuno dei seguenti insediamenti produttivi: Cittadella, Onara di Tombolo, Cadoneghe, Camposampiero, Limena, Montegrotto Terme, Battaglia Terme, Selvazzano Dentro e Cervarese S. Croce; il carico ed il trasporto dai depuratori di Rubano, Carmignano di Brenta e Vigonza vengono effettuati a mezzo bilici da 30 mc; per il depuratore di Cittadella, oltre ai cassoni scarrabili, il carico ed il trasporto viene eseguito anche a mezzo bilici da 30 mc. L Appaltatore è tenuto a reintegrare, contestualmente al prelievo, i contenitori ritirati con altrettanti di vuoti. Su richiesta degli impianti, è inoltre tenuto a fornire eventuali altri contenitori per la gestione delle emergenze, fino ad un massimo di n. 4 cassoni per ogni impianto. 7) ACCESSO AGLI IMPIANTI I ritiri dovranno essere effettuati, di norma, nei seguenti orari: depuratore di Cittadella: tra le ore 7,00 e le ore 8,00; depuratore di Cadoneghe: alle ore 8,00; depuratore di Camposampiero: entro le ore 9,00; per gli altri depuratori: entro alle ore Gli automezzi potranno accedere agli impianti negli orari sopra specificati, fatte salve diverse disposizioni degli uffici tecnici dell Appaltante, che ha facoltà, in qualsiasi momento, di variare gli orari di accesso agli impianti stessi. In caso di spandimenti di materiale all interno delle aree degli impianti ascrivibili a responsabilità dell Appaltatore, provvederà alla pulizia l Appaltante in danno all Appaltatore. 8) ORDINI DI LAVORO ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO L Appaltatore, nell esecuzione del contratto, deve uniformarsi agli ordini, alle istruzioni e alle prescrizioni che gli saranno comunicati dal personale di ETRA SPA. Le prestazioni incluse nel servizio saranno, in generale, pianificate. 10

12 La direzione tecnica di ETRA SPA stilerà i programmi del servizio fissandone termini di inizio e durata; la pianificazione verrà trasmessa via telefax al recapito che sarà evidenziato al momento della consegna del servizio. Detta comunicazione, mentre non vincola ETRA SPA che, con semplice avviso telefonico, potrà in qualsiasi momento sospendere, variare o ordinare modifiche al programma in relazione a sopraggiunte necessità od urgenze, é invece impegnativa per l Appaltatore che ha l obbligo di rispettare i termini fissati ed ogni altra modalità. Qualora cause di forza maggiore non consentissero il rispetto dei programmi, la direzione tecnica di ETRA SPA potrà aggiornare la pianificazione o ordinare all Appaltatore il potenziamento dei mezzi e della manodopera e quanto altro indispensabile per consentire l ultimazione del programma nei termini inizialmente previsti. In nessun caso l Appaltatore potrà avanzare pretese o richieste di nuovi o maggiori compensi; di contro l inosservanza ingiustificata delle disposizioni del presente articolo saranno considerate inadempienze e pertanto soggette a penalità. 9) PROCEDURE DI SMALTIMENTO ETRA S.p.A. di norma settimanalmente comunicherà tramite telefax o telefonicamente il programma dei ritiri specificando i tempi e le quantità di fango che l Appaltatore è tenuto obbligatoriamente a ritirare dai luoghi di carico sopra specificati, dando conferma a mezzo telefax. Qualora, per motivi di rottura, fermata non programmata degli impianti o per altri eventi imprevisti la quantità dei fanghi da smaltire risultasse inferiore alla quantità programmata settimanalmente, l Appaltante ne darà immediata comunicazione all Appaltatore, che provvederà a modificare la programmazione senza addebitare alcun costo aggiuntivo all Appaltante stesso. Il programma di ritiro, giorno e ora di prelievo, va rispettato fatta eccezione per causa di forza maggiore. Non è considerata causa di forza maggiore la non disponibilità di automezzi, personale e ricezione negli impianti di smaltimento. L Appaltatore dovrà essere in grado di iniziare il servizio entro sette giorni dalla data di comunicazione dell avvenuta aggiudicazione. 10) GESTIONE DELLE EMERGENZE L Appaltatore dovrà, altresì, garantire l eventuale immediato svuotamento dei depositi temporanei degli insediamenti produttivi, qualora i medesimi e/o gli edifici limitrofi vengano interessati da una delle sotto elencate emergenze: incendio; ricevimento di messaggi minatori; ritrovamento di oggetto sospetto; scoppio improvviso di ordigno o attentato; terremoto, smottamento, tromba d aria, ecc; allagamenti e danni da acqua in genere; perdite e sversamento di sostante inquinanti; fughe di biogas; inconvenienti legati a problemi di odori molesti o proliferazioni di insetti. 11

13 11) VARIAZIONI NELL EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO L Appaltante si riserva la facoltà di introdurre, durante il periodo di vigenza contrattuale, quelle varianti procedurali che riterrà necessarie alla buona riuscita e all economia del servizio stesso, o perché imposte da nuove disposizioni normative, senza che l Appaltatore possa trarne motivi per avanzare pretese di compensi ed indennizzi. 12) CONDIZIONI OPERATIVE Con la presentazione dell'offerta l Appaltatore assicura di essere pienamente edotto e di avere tenuto debito conto di tutte le condizioni ambientali e delle circostanze ad esse connesse per acquisire una perfetta conoscenza delle condizioni operative in cui dovrà svolgere il servizio e di accettarle in pieno. Riconosce altresì di essere a conoscenza dei luoghi dove sarà svolto il servizio, della localizzazione degli impianti di ETRA SPA in cui sarà chiamato ad operare ed infine della possibilità di dover intervenire in presenza di altre ditte che potranno condizionare e vincolare il normale decorso del servizio. Qualora insorgano maggiori ed impreviste difficoltà di esecuzione, l Appaltatore non potrà rivalersi in alcun modo sull Appaltante. 12

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO MODALITA DI SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI PRELIEVO, TRASPORTO E SMALTIMENTO FINALE DEI RIFIUTI CER 19.12.12 PROVENIENTI DAGLI IMPIANTI DI ETRA SPA Periodo: mesi 12 SOMMARIO

Dettagli

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA. Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II 20153 Milano - CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018 SEUS SICILIA EMERGENZA-URGENZA SANITARIA SCpA Sede Legale: Via Villagrazia, 46 Edificio B - 90124 Palermo Registro delle Imprese di Palermo Codice Fiscale e Partita Iva. 05871320825 CAPITOLATO D APPALTO

Dettagli

!"#$%&!"!"'())***+ C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE

!#$%&!!'())***+ C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE DELLE CONDOTTE E DELLE OPERE IDRAULICHE Avellino, IL PRESIDENTE f.to dott. Michele

Dettagli

REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO U.O.C. G.U.M. - ECONOMATO tel. 0825/292157 - fax. 0825/292022

REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO U.O.C. G.U.M. - ECONOMATO tel. 0825/292157 - fax. 0825/292022 ALLEGATO C) REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO U.O.C. G.U.M. - ECONOMATO tel. 0825/292157 - fax. 0825/292022 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI CONSUMABILI PER MACCHINE D

Dettagli

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1(

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( )2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( ART.1 OGGETTO Il presente appalto ha ad oggetto il servizio di somministrazione di lavoratori a termine,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE OGGETTO: Contratto estimatorio per la fornitura di dispositivi medici occorrenti al servizio di radiologia interventistica e vascolare

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO

CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO Procedura Aperta per l affidamento del Servizio Raccolta e Smaltimento Rifiuti Radioattivi presso l Azienda Sanitaria Locale n. 8 Cagliari. CIG 0014981AB3. CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO

Dettagli

**** Capitolato TECNICO PRESTAZIONALE

**** Capitolato TECNICO PRESTAZIONALE **** Capitolato TECNICO PRESTAZIONALE Servizio di noleggio contenitori, trasporto, smaltimento o recupero dei rifiuti speciali provenienti da impianto di depurazione periodo dal 01-01-2016 al 31-12-2016.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-7-2005 al 31-12-2006

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-7-2005 al 31-12-2006 COMUNE DI CREMONA Settore Economato CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA Dal 1-7-2005 al 31-12-2006 INDICE 1 ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-5-2007 al 31-12-2008

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-5-2007 al 31-12-2008 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA Dal 1-5-2007 al 31-12-2008 INDICE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CONDIZIONI DI ESECUZIONE ART.

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO

CAPITOLATO D APPALTO CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO A FAVORE DELL'OPERA NAZIONALE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO CIG 6201196CD0

Dettagli

COMUNE DI TEGLIO Provincia di Sondrio

COMUNE DI TEGLIO Provincia di Sondrio COMUNE DI TEGLIO Provincia di Sondrio Piazza S.Eufemia, 7-23036 Teglio (S0) - Tel. 0342/789.011 - Telefax 0342/781336- C/c postale 11837234 P.IVA 00114190143 - Cod.fisc. 83000770145 SETTORE AFFARI GENERALI

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato CONTRATTO FRA IL COMUNE DI GENOVA E... PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO A FAVORE DI MINORI E NUCLEI DI NAZIONALITÀ STRANIERA SEGUITI DALL UFFICIO CITTADINI SENZA TERRITORIO PERIODO...

Dettagli

COMUNE DI PALERMO SETTORE FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Via Roma n. 209 90133 Palermo

COMUNE DI PALERMO SETTORE FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Via Roma n. 209 90133 Palermo LOTTO N. 12 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI TRASPORTO ALUNNI PER VISITE FUORI COMUNE. IMPORTO DISPONIBILE 27.272,72 oltre IVA (10%) ART. 1) OGGETTO DEL SERVIZIO, DESCRIZIONE

Dettagli

COMUNE DI ALTOPASCIO

COMUNE DI ALTOPASCIO COMUNE DI ALTOPASCIO PROVINCIA DI LUCCA C.A.P. 55011 tel. 0583 / 216455 c.f. 00197110463 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO per affidamento incarico del servizio di brokeraggio assicurativo 1 INDICE ART.1 Oggetto

Dettagli

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI ANZIO Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI Art. 1 - OGGETTO L appalto ha per oggetto il servizio di prelievo

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SUB A 2 SETTORE: RAGIONERIA-FINANZA-PROVVEDITORATO CED SERVIZIO ECONOMATO-PROVVEDITORATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SERVIZIO DI MANUTENZIONE, VERIFICA E RICARICA DEL PARCO ESTINTORI INSTALLATI NEGLI

Dettagli

La Società con sede e domicilio fiscale in rappresentata da in qualità di, di seguito identificata come Fornitore da una parte

La Società con sede e domicilio fiscale in rappresentata da in qualità di, di seguito identificata come Fornitore da una parte CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PRELIEVO, CARICO, TRASPORTO IN REGIME ADR (SE PREVISTO DALLE NORME), CONFERIMENTO AD IMPIANTO AUTORIZZATO PER RECUPERO E/O SMALTIMENTO DEI RIFIUTI PRODOTTI PRESSO

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO DELL INCARICO

Art. 1 - OGGETTO DELL INCARICO CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO DELL AZIENDA PROVINCIALE PER I SERVIZI SANITARI DELLA PROVINCIA DI TRENTO Art. 1 - OGGETTO DELL INCARICO Il servizio ha per

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli Città di Marigliano Comune di Marigliano Provincia di Napoli DETERMINAZIONE SETTORE III RESPONSABILE DEL SETTORE III: ing. A. Ciccarelli Registro Generale n. 1689 del 29.12.2014 Registro Settore n. 25

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato ha per oggetto l appalto del servizio professionale

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO. Servizio di Consulenza ed Assistenza Assicurativa (brokeraggio)

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO. Servizio di Consulenza ed Assistenza Assicurativa (brokeraggio) CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Servizio di Consulenza ed Assistenza Assicurativa (brokeraggio) Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio di consulenza ed assistenza

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE.

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. Articolo 1 OGGETTO DELLA FORNITURA Le prestazioni richieste al soggetto appaltatore

Dettagli

C A T A N I A CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO

C A T A N I A CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO C A T A N I A SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO A DISCARICA AI FINI DELLO SMALTIMENTO DEI FANGHI (C.E.R. 19 08 05) E DELLE SABBIE RESIDUALI DEL PROCESSO DI DEPURAZIONE (C.E.R. 19 08 02 ) PRODOTTI DALL'IMPIANTO

Dettagli

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 INDICE Art. 1 - Ambito di applicazione e principi generali Art. 2 - Decorrenza e durata del

Dettagli

DETERMINAZIONE COMUNE DI SETTIMO SAN PIETRO PROVINCIA DI CAGLIARI AREA AMMINISTRATIVA C O P I A

DETERMINAZIONE COMUNE DI SETTIMO SAN PIETRO PROVINCIA DI CAGLIARI AREA AMMINISTRATIVA C O P I A COMUNE DI SETTIMO SAN PIETRO PROVINCIA DI CAGLIARI AREA AMMINISTRATIVA SERVIZIO: DETERMINAZIONE C O P I A N. 556 01 luglio 2014 OGGETTO: Affidamento diretto del servizio di BROKERAGGIO ASSICURATIVO" -

Dettagli

PIEMONTE CAPITOLATO TECNICO FORNITURA E MONTAGGIO DI TENDE PRESSO LE RESIDENZE E GLI UFFICI DELL EDISU PIEMONTE

PIEMONTE CAPITOLATO TECNICO FORNITURA E MONTAGGIO DI TENDE PRESSO LE RESIDENZE E GLI UFFICI DELL EDISU PIEMONTE PIEMONTE CAPITOLATO TECNICO FORNITURA E MONTAGGIO DI TENDE PRESSO LE RESIDENZE E GLI UFFICI DELL EDISU PIEMONTE 1 CAPITOLATO TECNICO TITOLO I: INDICAZIONI GENERALI ART. 1 - OGGETTO DELL APPALTO L Edisu

Dettagli

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA Presidio Ospedaliero Nord S.MARIA GORETTI DI LATINA SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UNA RM 1,5 T, L AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Dettagli

COMUNE DI LECCO Servizio economato e provveditorato Capitolato speciale d appalto per l affidamento con le modalità previste dal Regolamento comunale per la disciplina delle acquisizioni in economia di

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE ALLEGATO 6 CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente Capitolato, alle seguenti espressioni sono

Dettagli

FINANZIARIO E BANCARIO PER L ACQUISIZIONE DI UN FINANZIAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PIANO MEZZI AZIENDALE.

FINANZIARIO E BANCARIO PER L ACQUISIZIONE DI UN FINANZIAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PIANO MEZZI AZIENDALE. Pag. 1 di 6 CAPITOLATO SPECIALE RELATIVO AL SERVIZIO FINANZIARIO E BANCARIO PER L ACQUISIZIONE DI UN FINANZIAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PIANO 1 Pag. 2 di 6 INDICE ART. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO --------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato Allegato A) COMUNE DI CREMONA Settore Economato Capitolato speciale d oneri relativo a: FORNITURA CON CONSEGNE RIPARTITE DI CARTA NATURALE E RICICLATA PER LE FOTOCOPIATRICI DEGLI UFFICI COMUNALI ANNO 2014

Dettagli

P R O V I N C I A D I C O S E N Z A Via Panoramica al Porto, 9 87020 TORTORA Codice Fiscale Partita I.V.A. 00407150788

P R O V I N C I A D I C O S E N Z A Via Panoramica al Porto, 9 87020 TORTORA Codice Fiscale Partita I.V.A. 00407150788 di COMUNE DI TORTORA P R O V I N C I A D I C O S E N Z A Via Panoramica al Porto, 9 87020 TORTORA Codice Fiscale Partita I.V.A. 00407150788 tel. 0985-7660240-7660216 (ufficio tecnico) fax 0985-7660400

Dettagli

Art. 1 PREMESSA. Art. 2 OGGETTO DELLA GARA

Art. 1 PREMESSA. Art. 2 OGGETTO DELLA GARA allegato B) CAPITOLATO D ONERI PER LA FORNITURA DI SACCHETTI IN MATER-BI PER LE RACCOLTE DIFFERENZIATE C.I.G. 3581325ADF Art. 1 PREMESSA 1. Il presente Capitolato d Oneri ha per oggetto l affidamento della

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'AFFIDAMENTO AREA DIVERSABILI TRASPORTO SOCIALE AI CENTRI DI RIABILITAZIONE.

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'AFFIDAMENTO AREA DIVERSABILI TRASPORTO SOCIALE AI CENTRI DI RIABILITAZIONE. CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'AFFIDAMENTO AREA DIVERSABILI TRASPORTO SOCIALE AI CENTRI DI RIABILITAZIONE. Art. l - PRINCIPI GENERALI Il presente capitolato ha per oggetto la gestione del servizio

Dettagli

CAPITOLATO AMMINISTRATIVO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI SURGELATI

CAPITOLATO AMMINISTRATIVO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI SURGELATI ART.1 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto del presente documento sono le clausole amministrative relative al contratto di appalto per la fornitura di prodotti alimentari surgelati per le esigenze delle mense

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA Atti 1517/2006 all.10 $%&' I N D I C E Art. 1 Oggetto del capitolato Art. 2 Durata

Dettagli

C o m u n e d i B a r i

C o m u n e d i B a r i C o m u n e d i B a r i DISCIPLINARE DI GARA Servizi assicurativi polizze rischi: incendio, furto, rca/ard/infortuni, responsabilità civile patrimoniale dell ente, tutela legale, dal 1 gennaio 2012 al

Dettagli

CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019

CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019 CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019 LOTTO 1 CIG. 634030378C Responsabilità civile terzi Responsabilità civile verso prestatori d opera

Dettagli

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n.

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n. C O N V E N Z I O N E PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA NON SANITARIA AGLI OSPITI DELLA STRUTTURA RESIDENZIALE A BASSA INTENSITA ASSISTENZIALE PER PAZIENTI PSICHIATRICI DEL 2 DISTRETTO DELLA

Dettagli

Servizio di somministrazione lavoro temporaneo

Servizio di somministrazione lavoro temporaneo CAMERA DI COMMERCIO DI ORISTANO AFFIDAMENTO Servizio di somministrazione lavoro temporaneo Capitolato prestazionale - Indice Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8 Art. 9 Art. 10 Art.

Dettagli

Condizioni generali di Noleggio

Condizioni generali di Noleggio Condizioni generali di Noleggio 1. Oggetto del contratto Il Contratto ha per oggetto la fornitura del servizio di noleggio di articoli di puericultura e relativi accessori (di seguito Bene o Beni ) tra

Dettagli

ROMA CAPITALE Municipio 18 Roma Aurelio U.O.S.E.C.S. Servizi Sociali Il Dirigente

ROMA CAPITALE Municipio 18 Roma Aurelio U.O.S.E.C.S. Servizi Sociali Il Dirigente CONVENZIONE Attività di ballo e ginnastica presso i Centri Anziani del Municipio 18 CIG n. 5110477308 Il giorno. del mese di. dell anno 2013 presso la sede del Servizio Sociale del Municipio 18 Roma Aurelio,

Dettagli

Comune di Villa di Tirano

Comune di Villa di Tirano Comune di Villa di Tirano! "" #$% &' ( CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO 1. OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA SOCIETA ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.u.r.l.

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA SOCIETA ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.u.r.l. CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA SOCIETA ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.u.r.l. ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO 1. Il servizio, qualificabile come

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO FORNITURA GASOLIO AUTOTRAZIONE PER AUTOMEZZI - ANNO 2009

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO FORNITURA GASOLIO AUTOTRAZIONE PER AUTOMEZZI - ANNO 2009 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO FORNITURA GASOLIO AUTOTRAZIONE PER AUTOMEZZI - ANNO 2009 Novembre 2008 Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio di fornitura gasolio

Dettagli

AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE LATINA CONTRATTO DI APPALTO TRA PER

AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE LATINA CONTRATTO DI APPALTO TRA PER AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE LATINA CONTRATTO DI APPALTO TRA Azienda Unità Sanitaria Locale Latina con sede legale in V.le P.L. Nervi Centro Direzionale Latinafiori/torre G2 04100 Latina codice fiscale

Dettagli

COMUNE DI GAVARDO CAPITOLATO SPECIALE D ONERI

COMUNE DI GAVARDO CAPITOLATO SPECIALE D ONERI COMUNE DI GAVARDO PROV. DI BRESCIA INDIVIDUAZIONE DI ISTITUTO DI CREDITO PER LA EROGZIONE DI MUTUO DI IMPORTO PARI AD EURO 751.000,00 CIG: 5957655C6C CAPITOLATO SPECIALE D ONERI ART. 1 Oggetto dell appalto

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. n.7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

TECNICO PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI COORDINATORE DELLA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE (D.

TECNICO PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI COORDINATORE DELLA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE (D. ACEA S.p.A. DISCIPLINARE TECNICO PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI COORDINATORE DELLA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE (D. Lgs. 81/2008 - Art. 89 punto 1 lett. e) e Art. 91) Roma, marzo 2015 Disciplinare

Dettagli

R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa

R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa CAPITOLATO D ONERI FORNITURA MATERIALI A PIE D OPERA, TRASPORTI e NOLI OGGETTO : Cantiere di lavoro n. 1001467/SR-18 (Circolare

Dettagli

C O M U N E D I P O N T E (PROVINCIA DI BENEVENTO) UFFICIO TECNICO

C O M U N E D I P O N T E (PROVINCIA DI BENEVENTO) UFFICIO TECNICO C O M U N E D I P O N T E (PROVINCIA DI BENEVENTO) UFFICIO TECNICO Piazza XXII Giugno - C. A. P. 82O30 - Cod. Fisc. 80000630626 - C/C Postale N.11617826- Tel.0824/875281 - FAX 0824/874337 - e-mail: ufficiotecnico@comunediponte.it

Dettagli

COMUNE DI PASIAN DI PRATO PROVINCIA DI UDINE SERVIZIO DI BROKER ASSICURATIVO

COMUNE DI PASIAN DI PRATO PROVINCIA DI UDINE SERVIZIO DI BROKER ASSICURATIVO COMUNE DI PASIAN DI PRATO PROVINCIA DI UDINE internet: www.pasian.it SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI BROKER ASSICURATIVO INDICE Articolo 1 Affidamento del servizio pagina 2 Articolo

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE SANTOBONO-PAUSILIPON VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 CONTRATTO RELATIVO ALL AFFIDAMENTO ANNUALE (PROROGABILE DI UN ULTERIORE ANNO)

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO:

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: REALIZZAZIONE COLLEGAMENTI INTERNET FRA LE SEDI COMUNALI, FRA LE SEDI COMUNALI E SITI ESTERNI OVVERO FRA SITI ESTERNI

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTAL ALLEGATO 4 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO PER ANNI 3 DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE

SCHEMA DI CONVENZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE NUMERO GARA 2367978 CIG 229069989B CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI RIMINI E.. PER L AFFIDAMENTO IN ECONOMIA DEL SERVIZIO DI STAMPA DI MATERIALE A FAVORE DEI SERVIZI ED ISTITUZIONI FACENTI

Dettagli

ETRA S.p.A. Articolo 1 Oggetto del Servizio

ETRA S.p.A. Articolo 1 Oggetto del Servizio ETRA S.p.A. CAPITOLATO SPECIALE PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RIPARAZIONE E MANUTENZIONE AUTOCARRI E RELATIVE ATTREZZATURE DI PROPRIETÀ DI ETRA S.P.A., COMPRESA LA FORNITURA DI MATERIALI E PEZZI DI RICAMBIO

Dettagli

ARTICOLO 1 Premesse Le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale del presente atto.

ARTICOLO 1 Premesse Le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale del presente atto. SCRITTURA PRIVATA TRA la Diocesi/Parrocchia di..., con sede in..., Via/Piazza,..., codice fiscale/partita iva..., in persona del legale rappresentante pro-tempore, di seguito denominato anche Committente

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Acquisto di n. 1 mini escavatore da impiegare nei lavori di manutenzione delle strade SALERNO, 10 ottobre 2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (ing. Bernardo Saja) Oggetto

Dettagli

CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015

CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Allegato 1 CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Art. 1 OGGETTO DELLA FORNITURA L appalto ha per oggetto la fornitura di

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO UFFICIO CONTRATTI E APPALTI AOU Procedura aperta

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO UFFICIO CONTRATTI E APPALTI AOU Procedura aperta CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO UFFICIO CONTRATTI E APPALTI AOU Procedura aperta FORNITURA TRIENNALE DI GAS TERAPEUTICI DIAGNOSTICI PER R.M.N. E PER CRIOCONSERVAZIONE PER LE ESIGENZE DELLE STRUTTURE DELL

Dettagli

Prot. n.5130/c14q Brescia 07 novembre 2013 /le. Il Dirigente scolastico dell Istituto Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna di Brescia

Prot. n.5130/c14q Brescia 07 novembre 2013 /le. Il Dirigente scolastico dell Istituto Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna di Brescia Istituto di Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna Sede legale Via Fura, 96 C.F. 98092990179-25125 Brescia Tel. 030.3533151 030.3534893 Fax 030.3546123 e-mail: iabrescia@provincia.brescia.it sito

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE. Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI

COMUNE DI FIRENZE. Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI ALLEGATO A COMUNE DI FIRENZE Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE ART. 1 Oggetto

Dettagli

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI ART. 1) OGGETTO DELLA FORNITURA E DESCRIZIONE

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI ART. 1) OGGETTO DELLA FORNITURA E DESCRIZIONE COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DI: MANGIME PER CANI E GATTI IMPORTO DISPONIBILE 47.603,31 OLTRE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO DI RECUPERO E/O SMALTIMENTO RIFIUTI INGOMBRANTI, RUP ED ALTRI RIFIUTI SPECIALI, DERIVANTI DA RACCOLTA DIFFERENZIATA NEL COMUNE DI CARDITO PER LA DURATA DI ANNI 1. CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

Dettagli

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655 DISCIPLINARE DI GARA Art. 1 - OGGETTO DELL APPALTO L'appalto ha per oggetto il servizio di pulizia dei locali della sede dell Istituto di Santa Margherita. Art. 2 - LUOGO DI ESECUZIONE DELL'APPALTO I servizi

Dettagli

ALLEGATO 5 Schema di Contratto

ALLEGATO 5 Schema di Contratto ALLEGATO 5 Schema di Contratto Allegato 5: Schema di contratto Pag. 1 SCHEMA DI CONTRATTO GARA A PROCEDURA APERTA, INDETTA AI SENSI DEL D. LGS. N. 163/06, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE SERVIZIO DI TRASLOCO TRASPORTO E FACCHINAGGIO ART. 1 - OGGETTO

CAPITOLATO SPECIALE SERVIZIO DI TRASLOCO TRASPORTO E FACCHINAGGIO ART. 1 - OGGETTO Servizio Sanitario Nazionale Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE CAPITOLATO SPECIALE SERVIZIO DI TRASLOCO TRASPORTO E FACCHINAGGIO ART. 1 - OGGETTO Il presente Capitolato Speciale ha per

Dettagli

AREA TECNICA. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs.

AREA TECNICA. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs. 163/2006) Per l appalto dei lavori di Riqualificazione urbanistica delle aree periferiche

Dettagli

CONTRATTO ESTIMATORIO

CONTRATTO ESTIMATORIO Allegato C3 FAC SIMILE Contratto estimatorio Protesi ortopediche e mezzi di sintesi Premessa Il contratto estimatorio è il contratto con cui una parte consegna una o più cose mobili all altra parte e questa

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA - BANDO DI GARA N 05/08 CIG: 0133286714. Il Comune di Cagliari, in esecuzione della Determinazione del Dirigente

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA - BANDO DI GARA N 05/08 CIG: 0133286714. Il Comune di Cagliari, in esecuzione della Determinazione del Dirigente COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA - BANDO DI GARA N 05/08 CIG: 0133286714 Il Comune di Cagliari, in esecuzione della Determinazione del Dirigente dell Area Servizi Tecnici n. 5 del 14.01.2008 e n. 18

Dettagli

COMUNE DI PERTOSA - PROVINCIA DI SALERNO

COMUNE DI PERTOSA - PROVINCIA DI SALERNO COMUNE DI PERTOSA - PROVINCIA DI SALERNO UFFICIO TECNICO P.S.R. CAMPANIA 2007 2013 Misura 313 Prot.n. 2195 del 11.11.2010 BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA Progetto Un Viaggio tra Orti e Musei) ( artt7.

Dettagli

AVVISO FORMAZIONE ELENCO IMPRESE PER AFFIDAMENTO IN ECONOMIA O TRAMITE PROCEDURA NEGOZIATA DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE

AVVISO FORMAZIONE ELENCO IMPRESE PER AFFIDAMENTO IN ECONOMIA O TRAMITE PROCEDURA NEGOZIATA DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE AREA 24 S.p.A. Corso Cavallotti, 51 18038 SANREMO Tel. 0184 524066 / Fax 0184 524064 area24spa@area24spa.it AVVISO FORMAZIONE ELENCO IMPRESE PER AFFIDAMENTO IN ECONOMIA O TRAMITE PROCEDURA NEGOZIATA DI

Dettagli

FORNITURA BUONI PASTO. L anno 2012, il giorno del mese di, TRA

FORNITURA BUONI PASTO. L anno 2012, il giorno del mese di, TRA Contratto n. /2012 FORNITURA BUONI PASTO L anno 2012, il giorno del mese di, TRA.. con sede legale in vi., partita IVA, in persona del legale rappresentante., in seguito denominata Committente E con sede

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

PROVINCIA DI BRINDISI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO $//(*$72³% DOOD'HWHUPLQD]LRQH'LULJHQ]LDOH1GHO PROVINCIA DI BRINDISI 9LD'H/HR%5,1',6, CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO 6(59,=,2',67(127,3,$&20387(5,==$7$ 5(62&217$=,21(75$6&5,=,21((67$03$'(,/$925, '(/&216,*/,23529,1&,$/($66(0%/((5,81,21,

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE OGGETTO: Contratto estimatorio per la fornitura di presidi chirurgici e protesi per il Servizio di Radiologia Interventistica cardiologica

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI INDIVIDUAZIONE DI ISTITUTO DI CREDITO PER LA CONTRAZIONE DI MUTUO CHIROGRAFARIO CON GARANZIA FIDEJUSSORIA DEL COMUNE DI SIRMIONE CAPITOLATO SPECIALE D ONERI Pagina 1 di 5 ART. 1 Oggetto dell appalto è

Dettagli

COMUNE DI MARANO LAGUNARE PROVINCIA DI UDINE DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO

COMUNE DI MARANO LAGUNARE PROVINCIA DI UDINE DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA E BROKERAGGIO ART. 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO Il servizio oggetto del presente disciplinare concerne lo svolgimento dell'attività di brokeraggio per

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Capitolato speciale d Appalto per il servizio di manutenzione da effettuarsi mediante somministrazione - di tutti gli estintori

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Potenza Centro Direzionale Zona Industriale 85050 TITO SCALO (PZ) Tel.0971/659111 Fax 0971/485881 Sito internet: www.consorzioasipz.it E-mail: asi@consorzioasipz.it

Dettagli

COMUNE DI PIANO DI SORRENTO -Prov. di Napoli SCRITTURA PRIVATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ALLESTIMENTO * * * * * * * *

COMUNE DI PIANO DI SORRENTO -Prov. di Napoli SCRITTURA PRIVATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ALLESTIMENTO * * * * * * * * REG. NUM. COMUNE DI PIANO DI SORRENTO -Prov. di Napoli S C H E M A SCRITTURA PRIVATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ALLESTIMENTO STAND FIERA DI SAN MICHELE PERIODO 2015/2019. C.I.G.: 6353738676 * *

Dettagli

COMUNE DI PORTO SANT ELPIDIO. Provincia di Fermo CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO ALLA SOC. COOP. A R.L.

COMUNE DI PORTO SANT ELPIDIO. Provincia di Fermo CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO ALLA SOC. COOP. A R.L. COMUNE DI PORTO SANT ELPIDIO Provincia di Fermo CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO ALLA SOC. COOP. A R.L. MARINA SERVICE DI PORTO SAN GIORGIO GESTIONE SERVIZIO DI SALVATAGGIO A MARE NELLE SPIAGGE LIBERE DEL

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Comune di Villacidro Provincia di Cagliari Servizio Affari Generali,Pubblica Istruzione, Sport e Turismo Tel- 070/93442213 15 fax 070/9316066 e-mail affarigenerali@comune.villacidro.vs.it CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

BANDO DI GARA INSTALLAZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI ED OPERE ACCESSORIE

BANDO DI GARA INSTALLAZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI ED OPERE ACCESSORIE BANDO DI GARA INSTALLAZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI ED OPERE ACCESSORIE Cuggiono (MI) Via Ugo Foscolo e Scuola Media 1 SEZIONE I: ENTE AGGIUDICATORE 1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO: E.E.S.CO.

Dettagli

COMUNE DI PISA. Capitolato speciale d appalto per la fornitura e posa in opera di arredi per l asilo nido di Via Puglia in Pisa

COMUNE DI PISA. Capitolato speciale d appalto per la fornitura e posa in opera di arredi per l asilo nido di Via Puglia in Pisa COMUNE DI PISA Direzione Finanze e Politiche Tributarie Ufficio Economato-Provveditorato U.O. Provveditorato Capitolato speciale d appalto per la fornitura e posa in opera di arredi per l asilo nido di

Dettagli

Affidamento del Servizio di somministrazione di lavoro a tempo determinato per la Volsca Ambiente e Servizi Spa CAPITOLATO

Affidamento del Servizio di somministrazione di lavoro a tempo determinato per la Volsca Ambiente e Servizi Spa CAPITOLATO VOLSCA AMBIENTE E SERVIZI S.p.A Sede: Via Troncavia, 6 00049 Velletri (RM) Tel. (06)96154012-14; Fax (06)96154021 Indirizzo e-mail: info@volscambiente.it Posta certificata: volscaservizispa@legalmail.it

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CITTA DI VITTORIO VENETO Provincia di Treviso Comando Polizia Locale e Protezione Civile CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI PREVIDENZA COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA LOCALE ART. 1 OGGETTO

Dettagli

tra con sede legale in n. con sede legale in - impianto, l impianto ubicato nel Comune di, autorizzato

tra con sede legale in n. con sede legale in - impianto, l impianto ubicato nel Comune di, autorizzato SERVIZI COMUNALI S.p.A. CONTRATTO DI SMALTIMENTO Rifiuti solidi urbani e assimilati tra con sede legale in n., codice fiscale e partita I.V.A. n., in persona del Suo Legale Rappresentante sig. (di seguito

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA PROVINCIA REGIONALE DI ENNA C.F. 80000810863 Tel. 0935.521111 Fax 0935.500429 SETTORE I Affari Generali DIRIGENTE - Dott. Giuseppa Gatto Tel. 0935 521.215 Fax 0935 521217 Pec: protocollo@provincia.enna.it

Dettagli

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER FORNITURE DI GAS NATURALE NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 Premessa: Brescia Trasporti S.p.A. intende istituire un proprio sistema di qualificazione al fine di selezionare operatori

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO

CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO Durata : Dal 1 MAGGIO 2012 AL 30 APRILE 2015 PRESCRIZIONI SPECIFICHE E TECNICHE ART. 1 - OGGETTO L

Dettagli

COMUNE DI AGRIGENTO. la nostra civiltà contro il pizzo e l usura. Settore III - Servizi Socio-assistenziali CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI AGRIGENTO. la nostra civiltà contro il pizzo e l usura. Settore III - Servizi Socio-assistenziali CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI AGRIGENTO Settore III - Servizi Socio-assistenziali la nostra civiltà contro il pizzo e l usura CAPITOLATO D ONERI Relativo all affidamento del servizio di assistenza igienico-personale ai soggetti

Dettagli

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE DERATTIZZAZIONE E DISINFEZIONE DEI LOCALI INTERNI

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE Oggetto: Contratto d appalto per l affidamento del servizio di gestione dell albo fornitori telematico e delle gare on-line da parte

Dettagli