Il problema del contenzioso in campo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il problema del contenzioso in campo"

Transcript

1 SI PARLA DI... Massimo Ferrero IL RUOLO DELL ORDINE NELLA PREVENZIONE E NELLA SOLUZIONE DEL CONTENZIOSO ODONTOIATRA-PAZIENTE Il problema del contenzioso in campo odontoiatrico sta diventando sempre più esteso e preoccupante. La particolare natura della prestazione odontoiatrica e gli eventuali danni che possono essere prodotti nei confronti dell integrità personale del paziente, collegati all onerosità dei materiali usati e delle protesi eventualmente applicate, possono portare allo svilupparsi di un contenzioso particolarmente rilevante, in special modo dal punto di vista dell ammontare dei risarcimenti richiesti. Questa situazione porta inevitabilmente la categoria ad interrogarsi sulle reali possibilità di poter contribuire a prevenire l insorgere del contenzioso e, comunque, sui modi di risolverlo una volta in atto. A questo riguardo, il ruolo dell Ordine e delle Commissioni Odontoiatriche può essere particolarmente importante sin dalla fase della prevenzione, nella prospettiva di un opera di promozione dell aggiornamento professionale. E ovvio, infatti, che la prima garanzia per evitare l insorgere di controversie legate ad eventuali casi di malpractice è quella di migliorare costantemente il livello di preparazione e di aggiornamento dei medici e degli odontoiatri italiani. L art. 3 lett. D) del DLCPS 13 settembre 1946 n. 233 (legge istitutiva degli Ordini) stabilisce come sia compito dell Ordine promuovere e favorire tutte le iniziative intese a facilitare il progresso culturale degli iscritti. Si tratta di un compito stabilito per legge ben prima che l attivazione dell ECM rendesse ancora più attuale l importanza del costante aggiornamento professionale nelle professioni sanitarie, a garanzia in primis della tutela della salute pubblica. Il dovere dell aggiornamento professionale è poi sancito per il medico anche dal punto di vista deontologico in virtù dell art. 16 del vigente Codice Deontologico, che indica che il medico ha l obbligo dell aggiornamento e della formazione permanente, onde garantire il continuo adeguamento delle sue conoscenze e competenze al progresso clinico e scientifico. Mi piace ricordare che l obbligo dell aggiornamento - per quanto riguarda in specie la professione odontoiatrica - è previsto in modo esplicito anche nella recente Carta dei diritti e dei doveri dell Odontoiatra che, all art. 7 dedicato all aggiornamento, stabilisce che: l odontoiatra persegue il proprio aggiornamento professionale nell ambito degli specifici obblighi previsti dalla normativa vigente, con particolare riferimento alla legge istitutiva degli Ordini delle professioni sanitarie. L aggiornamento professionale è però, principalmente, un obbligo deontologico assolutamente vincolante nell interesse primario della salute pubblica. Il quadro normativo giuridico e deontologico è quindi chiarissimo nell assegnare un compito di primo piano agli Ordini per quanto concerne l aggiornamento. Discorso diverso è quello che riguarda le effettive possibilità per le istituzioni ordinistiche di essere protagoniste in un campo tanto complesso, che assorbe tante risorse e richiede grandi capacità organizzative. La vicenda dell' ECM è istruttiva al riguardo per capire le difficoltà che gli Ordini sono chiamati ad affrontare se vogliono realmente svolgere un opportuno ruolo da protagonisti nel campo della formazione permanente. E certo fondamentale, nell ambito dell attività che il professionista è chiamato a svolgere per evitare il più possibile l insorgere di pericolosi contenziosi, l acquisizione del consenso del paziente o dei suoi rappresentanti legali prima di iniziare qualsiasi attività diagnostica o terapeutica. Il concetto di consenso informato è ormai, infatti, accolto pacificamente dalla giurisprudenza come dimostrazione ineludibile che il paziente era stato correttamente informato su tutte le conseguenze, positive e negative, eventualmente derivanti dall attività terapeutica che il sanita- P.O. PROSPETTIVA ODONTOIATRICA 17

2 SI PARLA DI... rio intendeva porre in essere. La necessaria ricerca del consenso è ormai sancita anche dal vigente codice di deontologia (v. artt. da 30 a 35). Solo l acquisizione del consenso, preceduta da un opportuna opera di informazione, in armonia con le capacità emotive e culturali del paziente, può evitare al sanitario accuse successive di lesioni o addirittura di omicidio colposo in caso di esiti indesiderati dell attività terapeutica svolta. La ricerca del consenso non deve però tradursi in una attività meramente burocratica, diretta solo ed esclusivamente alla firme di formulari oscuri e nemmeno capiti dal paziente. A questo proposito giova ricordare il contenuto del secondo comma dell art. 32 del codice deontologico, che stabilisce come: il consenso espresso in forma scritta nei casi previsti dalla legge e nei casi in cui, per la particolarità delle prestazioni diagnostiche e/o terapeutiche o per le possibili conseguenze delle stesse sulla integrità fisica, si renda opportuna una manifestazione inequivoca della volontà della persona, è integrativo e non sostitutivo del processo informativo di cui all art. 30. In breve, nessuna firma su un modulo esonera il sanitario dalla necessaria chiara e diretta opera di informazione al paziente. Ultimo baluardo per evitare il contenzioso è quello relativo all osservanza della normativa civilistica concernente la prestazione d opera professionale. Mi riferisco in particolare agli articoli 2229 e 2238 del codice civile che, nel disciplinare espressamente il contratto d opera professionale, stabiliscono diritti ed obblighi delle due parti contrattuali. E di tutta evidenza che l osservanza attenta di queste norme (esecuzione dell opera, compenso, responsabilità del prestatore d opera, ecc.) impedisce che il contratto si sviluppi in forma patologica, con le gravi conseguenze che possono derivarne specialmente in campo medico e odontoiatrico. Una volta inquadrati i ruoli fondamentali dell aggiornamento, del consenso informato e dell osservanza della normativa civile in merito alla prevenzione del contenzioso - in campo sanitario in generale e odontoiatrico in particolare - occorre ora affrontare il problema della soluzione del contenzioso una volta che purtroppo questo sia insorto. Anche per la soluzione delle controversie la legge istitutiva degli Ordini prevede un ruolo importante da affidare a tali istituzioni, attraverso l art. 3 lett. g) che attribuisce ai Consigli Direttivi il compito di interporsi nelle controversie fra sanitario e sanitario o fra sanitario e persona o enti a favore dei quali il sanitario abbia prestato o presti la propria opera professionale, per ragioni di spese, di onorari o per altre questioni inerenti l esercizio professionale, procurando la conciliazione delle vertenze e, in caso di mancato accordo, dando il parere sulle controversie stesse. Come è noto, si tratta in questo caso di un attribuzione di competenza alle Commissioni per gli iscritti all albo dei medici chirurghi e degli odontoiatri in virtù dell art. 6 della legge 409/85. Questa funzione, seppure di grande valore deontologico, viene però spesso a tradursi in un mero parere di congruità sull ammontare di parcelle relative a onorari professionali contestati dai pazienti. L intervento conciliativo non si è dimostrato nella pratica efficace a dirimere controversie relative all esercizio professionale ed agli eventuali errori dovuti alla malpractice. Le cause di questa mancanza di efficacia sono dovute principalmente alla diffidenza da parte dei cittadini a chiedere l intervento conciliativo dell Ordine, e alla scelta di rivolgersi direttamente agli organi della giurisdizione civile. Non si può negare che questo atteggiamento di poca fiducia dei cittadini nei confronti della funzione transattiva degli Ordini, trova giustificazione in atteggiamenti ancora troppo timidi degli Ordini stessi, che non riescono a svolgere in modo sufficientemente penetrante il loro ruolo di garanti - di fronte all opinione pubblica - della qualità dell atto medico e di custodi del potere disciplinare nei confronti degli iscritti. Tale discorso porta quindi ad affrontare il tema del potere disciplinare che, a seguito dell approvazione della legge 409/85, è stato attribuito alle Commissioni per gli iscritti all albo dei medici chirurghi e a quello degli odontoiatri. Credo di poter affermare che questa importantissima attribuzione sia svolta in modo corretto e senza più eccessi di autodifesa della categoria; rimane però il problema dell impossibilità per la controparte (intesa come cittadino eventualmente leso da un iscritto) di partecipare in modo diretto ed attivo al procedimento. La legge istitutiva degli Ordini del resto, risalendo ad oltre cinquanta anni fa, prevede ancora un giudizio che si svolge solo fra due attori: l Ordine, accusatore-giudicante, e l iscritto che risponde degli addebiti. L impossibilità tecnico-giuridica di attribuire un ruolo importante al cittadino nel procedimento, non permette di poter considerare decisivo il procedimento disciplinare ai fini della reale soluzione del contenzioso che insorge fra sanitario - medico o odontoiatra - e cittadino-paziente. Ritengo, senza tema di eccedere in patriottismo odontoiatrico, particolarmente interessante ed innovativa in merito la proposta che proviene dalla Carta dei diritti e dei doveri dell odontoiatra. L art. 24, nell ambito dei compiti innovativi che dovrebbe essere chiamato a svolgere l Ordine, prevede l ipotesi di costituire - nell ambito delle Commissioni per gli iscritti all albo degli odontoiatri - speciali commissioni aperte alla partecipazione anche di esperti giuristi e di rappresentanti dei cittadini, con lo scopo di dirimere le controversie di carattere civile in cui risultino coinvolti gli iscritti agli albi. Tali commissioni svolgono funzioni arbitrali ai sensi dell'art. 806 C.C., allo scopo di diminuire il contenzioso relativo all attività odontoiatrica. E chiaro che l inserimento in queste commissioni di giuristi e rappresentanti dei cittadini, renderebbe la funzione arbitrale svolta dalle commissioni - odontoiatriche in particolare - molto più garantista e libera dalla consueta accusa, mai dimostrata, di non essere credibile perché troppo sbilanciata a favore dei professionisti. A ben vedere, questo nuovo modo di intendere la funzione conciliativa delle istituzioni ordinistiche potrebbe costituire un primo e fondamentale passaggio per delineare un più incisivo ruolo dell Ordine professionale nella realtà di un Paese che cambia. Credo di poter affermare che la strada da percorrere per rendere sempre più incisivo ed attuale il ruolo dell istituzione Ordine sia quello di adeguarla ai tempi con intelligenza e senza atteggiamenti di preconcetta chiusura ai cambiamenti sociali. Solo così, instaurando un nuovo patto di alleanza con la società civile anche a costo di rinunciare a superati atteggiamenti corporativi, la professione odontoiatrica ed i suoi rappresentanti potranno affrontare le nuove scelte ed i nuovi scenari che si stanno prospettando per il prossimo futuro. Massimo Ferrero componente CAO nazionale e presidente CAO della Valle d'aosta 18 PROSPETTIVA ODONTOIATRICA P.O.

3 SI PARLA DI... PREMIO ALFRED BEAN MEMORIAL NOME UNIVERSITÁ TITOLO TESI III a edizione! La Commissione Giudicatrice ha deciso di non premiare alcuno degli elaborati e di non pubblicare una graduatoria ma soltanto l'elenco delle tesi presentate. Nessuno,infatti,ha raggiunto i requisiti qualitativi sufficienti all'attribuzione di un premio basato sulla qualità dei lavori presentati Per questo motivo saranno premiati i primi due classificati al Premio Al Bean IV edizione, in programma per l'anno accademico 2005/06. Giorgio Bormida Milano HER2/neu e Lichen Planus orale Tiziana Cantile Napoli - Federico II I Caseino Fosfopeptidi:nuove strategie per la prevenzione della carie dentaria Francesco Ciccolella Bari Potenziale osteogenico degli osteoblasti nella malattia parodontale: espressioni dei ricettori apoptotici di trial Fulvio Gatti Milano Il trattamento chirurgico implantare nel paziente parzialmente edentulo: studio clinico Manuela Occipite di Prisco Roma Relazioni tra Malattia Paradontale e Malattie Cardiovascolari:analisi della letteratura e studio clinico-microbiologico Giorgia Ratta Ancona Manifestazioni orali legate all'abuso di sostanze stupefacenti. Studio clinico condotto in Comunità di Recupero Riccardo Russo Palermo Tecnica di preparazione canalare con strumenti in NI-TI con capacità di taglio laterale:mtwo Annalisa Sinisi Roma Studio della microinfiltrazione di nuovi materiali da otturazione canalare Elisa Vacca Cagliari Il Nitanium Palatal Expander:valutazione clinica Rachele Zingarini Barilini Perugia Valutazione clinica di tre metodiche di posizionamento degli attacchi ortodontici Il ricordo del MAESTRO Ogni epoca ha i suoi eroi, i suoi grandi, coloro che con coraggio, capacità, intelligenza hanno aperto frontiere e nuove vie. Il più delle volte, però, si parla o si legge di loro senza aver avuto la fortuna di incontrarli e conoscerli veramente. Sono lieto di poter dire di avere avuto l immensa fortuna di conoscere personalmente il professor Martignoni e di averlo avuto per tre anni come docente. Ricordo le sue lezioni accademiche, che erano sempre delle conferenze appassionanti, in grado di stimolare la curiosità e la voglia di scoprire e ricercare; forse la mia passione per l ATM è nata proprio grazie a lui, che ne parlava come di un meccanismo perfetto, ma ancora tutto da scoprire e svelare. Ricordo le grandi platee e gli uditori pieni di colleghi, giunti da ogni parte d Italia per assistere ai suoi interventi; ogni lezione era qualcosa di indimenticabile, perché il carisma, la forza, la carica che Mario Martignoni sapeva infondere erano ineguagliabili. L odontoiatria italiana deve sicuramente tanto a questo Maestro che, assieme ad altri pionieri, ha saputo traghettare questa branca medica da semplice artigianato al rango di scienza di altissima precisione. È stato sicuramente il primo ad effettuare preparazioni e studi mirati al microscopio elettronico dei margini di chiusura, quando ancora gran parte degli odontoiatri italiani non sapeva nemmeno cosa fossero. Il docente da oggi non è più tra noi; rimarrà comunque sempre nei nostri cuori e nei nostri pensieri, come un grande maestro accademico e di vita. A lui il nostro ringraziamento più sentito, come discenti e come Associazione Italiana Odontoiatri. Alessandro Rampello P.O. PROSPETTIVA ODONTOIATRICA 19

4 XX CONGRESSO FOCUS ON DENTISTRY 29 settembre - 1 ottobre 2005 A Bari il III Congresso Internazionale AIO.Celebrato il ventennale dei Congressi Nazionali Perfetto - pensai - finalmente è quasi ora di raggiungere Bari, dopo tanta fatica, stress, telefonate, fiumi d'inchiostro (digitale) spesi per l'organizzazione, il D-day si avvicina. Tutto pronto? Documenti, materiale, computer, penne USB, freccia laser, albergo prenotato. Uff! per una volta non manca nulla, forse si riesce a partire senza ulteriori patemi. Partire? E come? Beh, Torino/Bari, in aereo è una passeggiata, nemmeno il tempo di vedere rullare l'aereo che già si inizia la discesa a Palese. Rullare? Aereo? Corbezzoli! (la prima interiezione pubblicabile venutami alla mente, le altre sono irriferibili...). Ho dimenticato di prenotare il biglietto. Meno male che c'è internet... Tic, tic, tic, vediamo un pò, qui c'è AirOne, qua l'alitalia, ricerca disponibilità, attendere che il sistema effettui la ricerca... Gasp! Non ci sono più voli per l'andata!!! Calma, calma... Per fortuna c'è la soluzione della disperazione: cara, vecchia, fedele Trenitalia, la Old Faithful dei ritardatari... Tutto OK dunque, una notte di sonno e sono a Bari in mattinata, fresco come una rosa e pronto per il Terzo congresso internazionale AIO, un appuntamento biennale ormai consolidato nella tradizione scientifica dell'associazione Italiana Odontoiatri. Quattordici ore di viaggio dopo, due delle quali passate ad ascoltare telefonate in pakistano a squarciagola dalla cabina a fianco, distrutto e al quarto caffè consecutivo, alle 7.30 del mattino di giovedì sono sull'attenti alla reception dello Sheraton. Ogni traccia di stanchezza scompare - è solo un modo di dire, ma fate finta di credermi... - al momento dell'incontro con amici che non vedi da mesi e che, quando li ritrovi, ti sembra di aver salutato solo la sera prima. Bari è una delle sedi più ospitali d'italia, come luogo e come sezione AIO. Rincontrare Guido, Massimo o Cristian è sempre una tale festa che ti fa dire: "dovrei tornarci più spesso"... Beh, ora che ci sono, vediamo di lanciarci a capofitto nel corso precongresso, un hands-on in endodonzia ortograda assieme a uno dei miei maestri, Giuseppe Cantatore e a Mariano Malvano. Sala completa per questo corso teorico/pratico e grande soddisfazione per noi e per partecipanti e relatori degli altri due corsi, tenuti da Roberto Spreafico - restauri estetici anteriori - e Guido Fichera, che ha analizzato i provvisori in protesi fissa. Otto ore impegnative, ALBUM BARI PROSPETTIVA ODONTOIATRICA P.O.

5 XX CONGRESSO un po' di ritardo, i soliti disguidi ma tutto bene, alla fine, e questo è ciò che conta. Doccia, cambio d'abito veloce e via, verso la meritata cena. Sopravvissuti alle ferrovie, superata la giornata di lavoro, si può soccombere a tavola? Mai! Ma quando finalmente si va a nanna, il serbatoio di energia è ormai al minimo storico. Pensate sia abbastanza? Siamo solo all'inizio ma come complessità della giornata, nulla in confronto a quanto sperimentato da alcuni delegati torinesi che, ammaliati Nelle foto: 1 Il presidente Seeberger 2-5 Alcune delle autorità presenti al momento dell inaugurazione:rodrigo Escalante (ADM), Giuseppe Renzo (presidente CAO nazionale), Giuseppe Balice (CAO Bari),Alberto Tedesco (presidente della Regione) 6 La seguitissima lectio magistralis del professor Sandro Palla 7-11 Oltre 500 persone hanno gremito le sale dell'hotel Sheraton di Bari,approfittando anche del servizio di traduzione simultanea 12 Guido Fichera 13 Joao Pimenta 14 Il precongresso in endodonzia 15 Domingo Martin 16 Rodrigo Escalante da una gradevole sensazione di vacanza, lasciano incustoditi i loro bagagli un minuto di troppo. E dire che, prima di ascoltare il loro racconto ero convinto di aver avuto io una giornataccia... Il giorno dopo un tuffo in doccia e a volo d'angelo giù nelle sale. Prima di iniziare, il tempo di riflettere sulla perfetta organizzazione, una segreteria senza sbavature ed all'altezza degli oltre 500 partecipanti presenti e su una delle presenze sponsor più nutrite degli ultimi anni, e non solo a convegni AIO. Questo è un fatto tutt'altro che marginale: la presenza degli sponsor in misura massiccia, infatti, identifica alla fonte le potenzialità di un evento. Le quote dei bookmaker inglesi sono di solito infallibili e le aziende del dentale, i nostri scommettitori, hanno il naso fino nel percepire l'aura di riscontro numerico che un evento può avere, e prima che questo si verifichi. Avere molte di queste presenze permette di realizzare porzioni di congresso altrimenti irrealizzabili e di svolgere un ruolo d'informazione capillare e concentrata che i colleghi apprezzano sempre. A loro il nostro ringraziamento più sincero. La notevole valenza scientifica delle presentazioni, testimonia, al di là della competenza dei relatori, l'attenzione e l'impegno dell'aio per l'aggiornamento post-laurea. Come di norma, i partecipanti di ogni corso hanno ricevuto gli attestati ECM, divisi per ogni sessione, prova dell'impegno nei confronti degli associati che, anche grazie ai crediti formativi, si stanno realmente preparando per un'odontoiatria sempre più aggiornata e all'avanguardia. Degne di considerazione anche le sessioni dedicate agli odontotecnici così come quelle rivolte alle igieniste, grazie soprattutto al lavoro di ANTLO e AIDI in tal senso. Un'attenzione ed un pensiero particolari all'associazione degli studenti in odontoiatria, in quanto futuro della professione e dell'associazione odontoiatri. L'AISO ha svolto a latere di quello AIO il XXXV Congresso Nazionale e la XLVII Assemblea Nazionale, entrambi molto seguiti. La parte scientifica del congresso AIO sembra scorrere sul velluto. Impossibile citare tutti gli ospiti senza essere pedestri; tra gli altri ricordiamo German Gallucci - con un contributo in tema di osteointegrazione ed implantoprotesi -Giovanni Bruschi per le tecniche di espansione crestale verticale ed orizzontale e Tiziano Testori sull'estetica perimplantare. Nello Ingenito si è occupato del restauro estetico nei settori posteriori e di estetica ha parlato anche Rodrigo Escalante, amico messicano già più volte relatore ai nostri congressi. Una sessione di ortodonzia, a cura del basco Domingo Martin, ha messo a fuoco il trattamento multidisciplinare e l'importanza del dialogo concreto nella gestione del paziente che debba ricevere in sequenza cure ortodontiche, parodontali e protesiche. Particolare interesse per il secondo corso tenuto da Giuseppe Cantatore, che ha fatto il punto sui vari ritrattamenti in endodonzia, più o meno complessi, che costituiscono ormai la maggior parte delle procedure operative per i nostri studi. Momento clou del congresso il sabato mattina, quando una sala con più di 400 persone ha applaudito la genialità e il rigoroso approccio scientifico del professor Sandro Palla, che ha tenuto un'esemplare lezione su dolore facciale e mio-artropatie, diagnosi differenziali e possibili/necessarie terapie. Nella stessa sala, alcune ore prima si P.O. PROSPETTIVA ODONTOIATRICA 21

6 XX CONGRESSO erano visti sfilare i rappresentanti delle varie associazioni, istituzioni o enti che collaborano con AIO e che con la loro presenza sottolineano il rispetto e la coerenza per le linee guida che la nostra associazione porta avanti da più di vent'anni. E' un piacere ricordare fra le altre la Chicago Dental Society (CDS) - rappresentata dal president elect per il 2006, Tom Machnowski, e l'asociacion Dental Mexicana (ADM), con le quali l'aio è gemellata da anni. La stima e l'attenzione rivolte all'aio sono state confermate dalla presenza di Giuseppe Renzo, presidente nazionale della CAO in seno alla FNOMCeO che, con il suo intervento, ha concluso i lavori della mattina ed ha lasciato energia e tanta fiducia, ribadendo ancora una volta quanto la collaborazione fra istituzione ordinistica ed AIO sia risultata un'arma vincente e fondamentale per la tutela dei diritti della professione odontoiatrica e per l'ottenimento di alcuni dei risultati positivi raggiunti nell'ultimo periodo. La molteplicità di presenze e di argomenti spiega il titolo del Congresso "Focus on Dentistry", da quest'anno adottato come intestazione per i prossimi congressi AIO e scelto appositamente per suggerire ai colleghi l'idea di voler fare il punto al momento attuale nei singoli settori, dedicando ad ogni argomento un tempo di discussione adeguato a valutarlo in maniera meno marginale del solito. La scoperta delle bellezze del luogo con una meta per tutte, i "sassi" di Matera, il fortunato e prezioso annullo postale per il congresso, ormai una tradizione per l'associazione, la cerimonia per i "vent'anni di laurea e di esercizio esclusivo" - tra i premiati Gianfranco Favia e Gerhard Seeberger - portano emozioni che non si possono cancellare, il sorriso sulle labbra, gli applausi più lunghi del semplice grazie, l'euforia di una squadra compatta che assapora la vittoria, mentre lo sguardo corre ai partecipanti nelle sale, dentisti giovani e meno giovani. Un grazie in particolare a Guido Ranieri, presidente del comitato scientifico e a Massimo Bruno, presidente del comitato organizzatore, oltre a Gerhard Seeberger, presidente nazionale AIO, che credono e lavorano perché giornate come queste possano essere ripetibili. Un successo non solo scientifico ma anche umano, che ci ha visto uniti nell'associazione, nell'amicizia, nella solidarietà e nell'allegria, come nella cena di gala. Non resta che augurarci lo stesso successo per il prossimo appuntamento, dal 30 novembre al 2 dicembre 2006, a Torino città olimpica, per il XXI Congresso Nazionale. Giulio Del Mastro Simona Marcucci Laura Sola ALBUM BARI Nelle foto: 1 Tiziano Testori 2 Giuseppe Cantatore 3 Nello Ingenito 4 Roberto Spreafico 5 Massimo Buda 6 Roberto Marra, Massimo Buda e Alessandro Nappo 7 Umberto Pratella e Stefano Biacchessi 8 Giovanni Bruschi 9 Guido Ranieri e Daniela Di Venere 22 PROSPETTIVA ODONTOIATRICA P.O.

7 XX CONGRESSO ALBUM BARI Nelle foto: I Relatori delle sessioni AISO,igieniste e odontotecnici 17 German Gallucci 18 Pier Michele Mandrillo La premiazione dei colleghi giunti al traguardo di vent'anni di professione.tra gli altri Gianfranco Favia e Secondo Cocca 22 Lo stand delle Poste Italiane e l annullo postale:ormai una tradizione consolidata dei nostri Congressi P.O. PROSPETTIVA ODONTOIATRICA 23

8 XX CONGRESSO ALBUM BARI PROSPETTIVA ODONTOIATRICA P.O.

9 XX CONGRESSO GRAZIE ALLE AZIENDE CHE HANNO COLLABORATO CON NOI Nelle foto: 1 Il tavolo di presidenza all Assemblea AISO 2 La delegazione svedese in visita alla Clinica Odontoiatrica 3 La formalizzazione dei rapporti AIO/CDS 4-5 La presentazione,durante la Cena di Gala, dei progetti di peacekeeping e di cooperazione internazionale 6 Un tributo a Fabrizio Capasso per lo splendido risultato organizzativo 7-11 Meritati momenti di relax alla cena di Gala Alcuni degli interventi all Assemblea Nazionale dei delegati AIO P.O. PROSPETTIVA ODONTOIATRICA 25

10 FILODIRETTOAISO ESAME DI STATO. FACCIAMO IL PUNTO. DA MOLTO TEMPO L ESAME DI STATO PER L ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI ODONTOIATRA, RISULTAVA ESSERE UNA PURA FORMALITÀ, PRIVA DI ALCUN SIGNIFICATO FOR- MATIVO O DI VERIFICA DELLA PREPARAZIONE DEL CANDIDATO.IN EFFETTI RISULTAVA SOLO L EN- NESIMATASSA SULLE SPALLE DEL NEOLAUREATO. PERTANTO, DA MOLTOTEMPO, UNA SUA RIFOR- MA ERA RICHIESTA DA PIÙ PARTI. Gabriele Conte Con queste premesse mi sembra evidente la profonda soddisfazione espressa immediatamente dal sottoscritto e dal consiglio dell AIO quando il Dott. Giuseppe Renzo, Presidente della Commissione Nazionale Odontoiatri della FNOMCeO, durante il Congresso Internazionale AIO tenutosi a Bari nello scorso autunno, ha annunciato in anteprima che era stato raggiunto un accordo per la riforma dell Esame di Stato. Nei giorni seguenti sono pertanto seguiti i comunicati stampa delle nostre due associazioni che rendevano noto al pubblico i nostri rallegramenti per un importante passo avanti. Tuttavia, probabilmente per una informazione troppo frammentaria e spesso frutto di voci di corridoio e leggende metropolitane, nella popolazione studentesca è cominciato a circolare un diffuso malcontento ed una insidiosa preoccupazione. Probabilmente nessuno era sufficientemente informato, tuttavia in pochi si sono risparmiati da diffondere le proprie sconvolgenti informazioni. Ad esempio il sottoscritto, durante l esame di stato tenutosi a novembre ho avuto la possibilità di parlare con il responsabile ufficio esami di stato dell ateneo. L informatissimo impiegato sosteneva con sicurezza incrollabile che il prossimo esame di stato si sarebbe svolto nella nuova veste. Il fatto che l ingresso della riforma fosse immediato, è in effetti uno degli aspetti che ha maggiormente allarmato gli studenti, in particolar modo degli ultimi anni, fino a portarli all inimicizia, più o meno velatamente espressa nel nostro forum (www.aisoweb.org) nei confronti dell AISO, sostenitrice della riforma, accusata di non essere in grado di difendere i diritti degli studenti. Pur essendo le paure ed il disappunto dei nostri colleghi comprensibili, mi preme però sottolineare come questi fossero frutto di una disinformazione generale. Innanzitutto l ingresso del nuovo esame di stato riguarderà solo gli studenti che attualmente frequentano il primo ed il secondo anno. Infatti, non è stata varata la riforma, ma semplicemente la commissione preposta dal Ministero dell Università e della Ricerca, ha stilato una bozza di riforma che pur avendo raggiunto un vasto consenso tra tutte le parti partecipanti al progetto, è ancora ben lungi dall essere stata trasformata in Legge. La riforma dovrà infatti passare il vaglio delle Commissioni parlamentari, ed eventualmente delle Camere, anche se è molto più probabile che venga seguita la via del provvedimento legislativo decentrato, cioè una via più rapida per cui il parere espresso dalla Commissione Parlamentare competente ha potere legislativo. Anche dal momento della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, come previsto dall art. 9, il provvedimento entrerà in vigore trascorso un periodo di due anni. D altro canto, anche per logica se il prossimo esame di stato, che si dovrebbe svolgere in primavera, fosse stato nella nuova formula, non ci sarebbero stati a disposizione i nove mesi di tirocinio richiesti. Pertanto era impensabile un suo ingresso così fulmineo. Per quanto riguarda il giudizio che l AISO ha espresso su questa riforma, non credo sia in contrasto con le finalità della nostra associazione: difendere i diritti degli studenti. Credo infatti che difendere gli studenti voglia dire difendere dei futuri odontoiatri, voglia dire far di tutto per migliorare la loro formazione e preparazione. A volte un associazione ha il dovere morale di essere più lungimirante dei propri associati, proprio come le mamme devono saper dire di NO ai propri figli se in gioco vi è il loro futuro. Tutto questo senza contare che, ad eccezione di quegli studenti che, come dice un professore a me particolarmente caro, hanno lo studio di zio ed iniziano ad esercitare prima della laurea, moltissimi neolaureati sono costretti a frequentare strutture pubbliche o studi privati più o meno qualificati a titolo gratuito per avere l opportunità di imparare a lavorare clinicamente. Un tirocinio di nove mesi come concepito dalla riforma invece, renderebbe ancor più professionalizzante l abilitazione, sarebbe in ogni caso un titolo riconosciuto nel C.V. e garantirebbe la qualità delle strutture frequentate dal neolaureato. Naturalmente l AISO sarà la prima a battersi affinché questi tirocini vengano eseguiti in modo serio e proficuo, arricchendo il bagaglio clinico acquisito durante i tirocini già previsti dal nuovo ordinamento didattico senza sostituirsi a questi ultimi. Per quanto riguarda le prove scritte molta preoccupazione è stata sollevato soprattutto per la severità del punteggio ritenuto sufficiente per l abilitazione. Con 1 punto per ogni risposta esatta e -0,25 per ogni domanda errata sulle 90 proposte, raggiungere i 60 punti necessari significherebbe rispondere a circa il 75 % delle risposte in modo corretto, una soglia decisamente alta soprattutto per la prova riguardante le discipline mediche di base. Come AISO cercheremo quindi di rendere questo limite più ragionevole, pur essendo convinti che un Dottore, che si appresta ad avere tra le proprie mani la salute orale di un paziente non dovrebbe essere intimorito da domande inerenti la sua futura professione, che dovrebbe padroneggiare a 360. Altri punti su cui ancora purtroppo non vi è chiarezza ma che cercheremo di discutere insieme al Dott. Renzo ed agli esponenti della FNOMCeO riguardano le modalità assicurative nel corso di questi mesi di tirocinio, in effetti una sorta di limbo tra l università e la professione che rischia di vedere il neolaureato senza copertura per la responsabilità professionale. Altro argomento che preoccupa i più lungimiranti inoltre è la possibilità di riscattare i nove mesi a fini previdenziali. In ogni caso, credo sia importante che gli studenti siano rassicurati dalla presenza di un associazione che con serietà ed onestà cerca di difendere gli interessi dei propri colleghi, peccando certamente in alcuni casi di professionalità, ma proprio perché tutti noi non consideriamo l AISO una professione, ma una passione. Gabriele Conte Presidente Nazionale AISO 26 PROSPETTIVA ODONTOIATRICA P.O.

11 NOTIZIE DALLE SEDI ECM: EVENTI AIO PRIMO SEMESTRE 2006 GENNAIO TITOLO E RELATORI LUOGO, DATA DI INIZIO E CREDITI BIOMECCANICA CLINICA NELL APPROCCIO STRAIGHT WIRE E NELL APPROCCIO SEGMENTATO RELATORE: PROF. SERGIO PADUANO BARI 28/01/2006 CINQUE (5) IL PIANO DI TRATTAMENTO PER IL RESTAURO DEL DENTE SINGOLO E PER LA SOSTITUZIONE DELL ELEMENTO MANCANTE ANTERIORE E POSTERIORE RELATORE: DR. LUCA ORTENSI MATERA 28/01/2006 CINQUE (5) CORSO AVANZATO DI PROTESI FISSA RELATORE: DOTT. LUCA ORTENSI ZOLA PREDOSA (BO) 3-4/02/2006 CINQUANTA (50) FEBBRAIO RAPPORTI TRA IMPLANTOLOGIA E PARODONTOLOGIA RELATORI: VARI GENOVA 04/02/2006 (TRE) PARODONTOLOGIA: LO STATO DELL ARTE I RELATORE DOTT. GERHARD SEEBERGER BARI 04/02/2006 SETTE (7) DIGA DI GOMMA: INNOVAZIONI NELL ISOLAMENTO DEL CAMPO OPERATORIO RELATORE: DOTT. MARIO MARRONE CAGLIARI 11/02/2006 CINQUE (5) CONVEGNO DI ODONTOIATRIA LEGALE RELATORI: VARI LECCE 18/02/2006 QUATTRO (4) ORTODONZIA INTERCETTIVA RELATORI: DOTT. PIERLUIGI DELOGU, DOTT. FAUSTO FIORILE VIGEVANO (PV) 18/02/ (CINQUE) AGGIORNAMENTO IN ENDODONZIA: NUOVE METODICHE D USO DEGLI STRUMENTI NI-TI RELATORE: DR. MARESCHI PORDENONE 11/03/2006 * GIORNATA DI STUDIO SULLE APPLICAZIONI RADIOLOGICHE DELLA LUCE DI SINCROTRONE: POSSIBILI APPLICAZIONI IN CAMPO ODONTOIATRICO E SUI BIOMATERIALI RELATORI: VARI TRIESTE 10/03/2006 * COME SEMPLIFICARE L ENDODONZIA ORTOGRADA ED AUMENTARNE LA PERCENTUALE DI SUCCESSO RELATORI: DR. GIULIO DEL MASTRO E DR. MAURO SANALITRO TORINO 11/03/2006 SEI (6) GIUGNO MAGGIO APRILE MARZO ATTIVITÀ EXTRACLINICHE IN ODONTOIATRIA: LEGISLAZIONE E PRASSI RELATORE: DR. PIERLUIGI MARTINI PORDENONE 18/03/2006 NOVE (9) DIAGNOSI E TRATTAMENTO DEI DISORDINI CRANIO CERVICO MANDIBOLARI RELATORE: DOTT. ALESSANDRO RAMPELLO ROMA 18/03/2006 SEI (6) LA LEGGE DELLA PRIVACY NELLO STUDIO ODONTOIATRICO RELATORE: DR. ENRICO LAI CAGLIARI 20/03/2005 * ATTUALITÀ IN TEMA DI DIAGNOSI E TERAPIA DELLE PROBLEMATICHE GNATO- POSTURALI NELL OTTICA GNATOLOGICA E KINESIOLOGICA RELATORI: DR. ZONA, DR. CECCHINELLI POTENZA 24/03/2006 * INNESTI OSSEI AUTOLOGHI IN CHIRURGIA PRE-IMPLANTARE RELATORE: DR. CHRISTIAN RIBOLDAZZI FOLIGNO 25/03/2006 QUATTORDICI (14) I GIORNATA PAVESE DI SCIENZE TECNICHE MEDICHE APPLICATE ALLA SALUTE ORALE RELATORI: VARI PAVIA 25/03/2006 * LA PREPARAZIONE SIMULTANEA DEL CANALE RADICOLARE RELATORE: PR. VITO ANTONIO MALAGNINO PERUGIA 01/04/2006 SEI (6) ORTODONZIA: IL TRATTAMENTO MULTIDISCIPLINARE RELATORE: DOTT. RI PIERLUIGI DELOGU E FAUSTO FIORILE CAGLIARI 01/04/2006 SEI (6) LINEE GUIDA NEL TRATTAMENTO IMPLANTOPROTESICO : ATTUALI ORIENTAMENTI RELATORI: VARI PERUGIA 07/04/2006 NOVE (9) ODONTOIATRIA OGGI, L ODONTOIATRA MANAGER: PROBLEMATICHE FISCALI, ECONOMICHE, LEGALI, LOGISTICHE. RELATORI: VARI TORINO 08/04/2006 * PROTESI RIMOVIBILE: LINEE GUIDA E NUOVE TECNOLOGIE RELATORI: DOTT.SSA LILIA BORTOLOTTI CASERTA 29/04/2006 * ORTODONZIA: IL TRATTAMENTO MULTIDISCIPLINARE RELATORI: DOTT. PIERLUIGI DE LOGU E FAUSTO FIORILE BARI 05/05/2006 * ECONOMIA MEDICA, LA GESTIONE DELLO STUDIO RELATORE: DOTT. ANTONIO PELLICCIA BARI 05/05/2006 * LA DIAGNOSI FUNZIONALE E LA RIABILITAZIONE DEI DISTURBI CRANIO-CERVICO-MANDIBOLARI RELATORE: DOTT. RUGGERO STROBBE BARI 06/05/2006 * IMPIANTI POST-ESTRATTIVI A CARICO IMMEDIATO: COME SODDISFARE LE RICHIESTE DEL PAZIENTE SENZA DELUDERLO RELATORI: VARI FIRENZE 06/05/2006 * CORSO DI IMPLANTOLOGIA AVANZATA E NOVITA IMPLANTARI RELATORE: DOTT. ENRICO L. AGLIARDI VIGEVANO (PV) 06/05/2006 * CORSO DI PARODONTOLOGIA IN IMPLANTOLOGIA RELATORE: PROF. MICHELE FIGLIUZZI ROMA 06/05/2006 * CORSO PRATICO DI CHIRURGIA ORALE: IL LEMBO CHIRURGICO E LA SUTURA RELATORE: DOTT. STEFANO ROGGIA TORINO 06/05/2006 * EVOLUZIONE IN PROTESI FISSA. RELATORE: DR. EZIO BRUNA CAGLIARI 06/05/2006 * LA CONOMETRIA IN IMPLANTOLOGIA : UN APPROCCIO INNOVATIVO NELL ASPETTO BIOFUNZIONALE. RELATORI: DR. MASSIMILIANO DELL AQUILA, DR. LUIGI PARACCHINI CAGLIARI 06/05/2006 * LA MEDICINA TRADIZIONALE CINESE COME SUPPORTO NELLA PRATICA ODONTOIATRICA QUOTIDIANA RELATORE: DR. DENIS POLETTO PORDENONE 13/05/2006 * SIMPOSIO di ESTETICA E FUNZIONE CON LE RESINE COMPOSITE RELATORE: DOTT. ROBERTO SPREAFICO VIGEVANO (PV) 23/05/2006 * ESTETICA NELLA PRATICA QUOTIDIANA RELATORE: DR. TOMASO CONCI ZOLA PREDOSA (BO) 24/05/2006 * INNOVAZIONI IN TERAPIA PARODONTALE CHIRURGICA E NON CHIRURGICA RELATORI: VARI BOLOGNA 26/05/2006 * SICURI IN RETE RELATORE: RODOLFO ZARLI UDINE 27/05/2006 * PREVENZIONE DEL CONTENZIOSO IN ODONTOIATRIA: TAVOLA ROTONDA SU ASPETTI DI ODONTOIATRIA LEGALE RELATORI: VARI PERUGIA 27/05/2006 SEI (6) LA RIABILITAZIONE ORALE GNATOLOGICA:LIMITI E VALORE DELLA REGISTRAZIONE PANTOGRAFICA OGGI RELATORI: DR. DARIO GALLI, SIGN. LUCIANO TREBBI ZOLA PREDOSA (BO) 07/06/2006 * CHIRURGIA DEI DENTI INCLUSI RELATORE: DR. PAOLO BALERCIA FALCONARA MARITTIMA 17/06/2006 * Per informazioni Dr. Enrico Lai - * Eventi Formativi in attesa di accreditamento P.O. PROSPETTIVA ODONTOIATRICA 27

12 NOTIZIE DALLE SEDI CASERTA L' AIO Caserta ha fatto ancora centro. L'incontro che si è tenuto il 26/11/2005 presso il "Grand Hotel Vanvitelli" di Caserta, è stato molto gradito al folto gruppo di partecipanti. Il relatore, Pierluigi Martini, presidente della sezione AIO di Trento, è riuscito a mantenere alta l'attenzione dei convenuti su un argomento che, diciamolo onestamente, non piace agli odontoiatri che amano la manualità del proprio lavoro, al confronto con la eccessiva e soffocante burocrazia. Il tema? "Attività extracliniche: legislazione e prassi". Complimenti al bravissimo relatore ed un grazie alla società Methasys che ha contribuito alla realizzazione dell'evento. Impeccabili le signorine della segreteria che hanno svolto con professionalità e grazia il proprio compito. Un grazie a tutti i partecipanti e arrivederci ai prossimi incontri del Raffaele Pennacchio POTENZA Parlare del 2005 per noi dell'aio Potenza equivale a parlare di un enorme lavoro che ha portato l'associazione ad essere sempre più dinamica e presente nei momenti più importanti della professione Odontoiatrica in Regione.La nostra Associazione,infatti,si è resa protagonista della formazione professionale della categoria proponendo corsi ECM di notevole spessore spaziando dalla Protesi alla Parodontoalogia alla Endodonzia ed alla Medicina Legale senza disdegnare di trattare argomenti alquanto complessi quale quello dell'emergenza nello studio odontoiatrico. I Nostri corsi hanno visto la partecipazione di colleghi dalle province limitrofe ed hanno portato in Basilicata illustri nomi della Odontoiatria e della Medicina Legale Italiana. L'AIO ha collaborato a pieno titolo con organismi ed enti nazionali, regionali e provinciali che, spesso, per la prima volta, venivano a conoscenza della Nostra Associazione. In particolare si è rivista la collaborazione con l'andi locale per l'organizzazione delle GIORNATE LUCANE di ODONTOIATRIA, ambizioso progetto che ha coinvolto le 2 associazioni in modo congiunto consentendo di portare nella splendida cornice di Maratea l'intero governo della Professione Odontoiatrica ed illustri cattedratici di Medicina Legale. Fiori all'occhiello del Congresso sono stati di certo la tavola rotonda (vedi foto) in cui la professione ha inteso confrontarsi per discutere di qualità della prestazione; e le tre giornate di approfondimento che hanno portato sul nostro palcoscenico ben 68 relatori a confrontarsi su temi di grande attualità legati al rapporto fiduciario medico paziente analizzato dai punti di vista più svariati quali quello del Comitato Nazionale di Bioetica,nella persona del suo vice presidente, prof. Barni, della FNOMCeO, nelle persone del Segretario Generale, dott. Massimo Ferrero e del Presidente CAO, nonché Presidente del Congresso, dott. Pippo Renzo per passare attraverso la valutazione del Ministero della Salute (dott. Mastrocola e dott.sa Castorina) e dei Medici Legali (prof.cave Bondi prof.fineschi prof.buccelli e prof.laino,). Potremmo rischiare di dimenticare qualcuno e ci dispiacerebbe molto farlo: di certo c'erano in molti... forse tutti... Di certo c'era l'impegno di una sede locale piccola che si è rimboccata le maniche per lasciare un segno tangibile della sua presenza in Lucania ma anche nel panorama dell'odontoiatria Italiana. Non sappiamo se tutto quanto è stato fatto a regola d'arte, sappiamo però che ci siamo impegnati e abbiamo creduto in un progetto che vede la cultura essere il punto di partenza per unire la professione e far avviare dialoghi spesso sottaciuti o evitati... Questo è il senso di quanto il 2005 dell'aio Potenza ha voluto significare! Questo è quanto siamo riusciti a fare. Speriamo di aver speso del tempo in maniera positiva e che questo tempo possa portare ancora più entusiasmi verso la nostra Associazione. Infine voglio uscire dal ruolo di impersonale estensore di un articolo per esprimere a voi tutti, a coloro che mi hanno aiutato,ma anche a chi ha cercato di ostacolarmi, un grazie per aver concesso una briciola del vostro prezioso tempo per dedicarlo alla condivisione di progetti comuni: grazie Alina, grazie Donato, grazie Edoardo, grazie Michele, grazie Salvatore, grazie Tommaso, grazie Camillo, grazie Massimo, grazie Pippo, grazie Salvatore...grazie Alessandro. Maurizio Capuano 28 PROSPETTIVA ODONTOIATRICA P.O.

13 NOTIZIE DALLE SEDI PERUGIA Grande successo per il corso teorico-pratico di Chirurgia degli Inclusi del Dottor Roggia, tenutosi a Perugia il ottobre 2005 BOLOGNA Elezioni Consiglio Direttivo Aio Bologna. Mercoledì 11 gennaio 2006 in Assemblea Provinciale è stato eletto il Consiglio Direttivo Provinciale dell'aio di Bologna per il Triennio che risulta così composto: NAPOLI I l buon inizio della sessione invernale della sede aio di Napoli ha avuto un seguito ancora migliore di quello sperato. Infatti,i corsi tenuti da Mariano Malvano e da Alessandro Rampello hanno fatto registrare un ottimo consenso sia in termini di partecipanti che di critica, con segnali che fanno ben sperare per il nuovo anno associativo. Ottime notizie giungono dal versante ordinistico, dove AIO Ë tornata ad essere presente in seno alla commissione albo degli odontoiatri dopo ben quattro tornate elettorali, esprimendo il sottoscritto come proprio rappresentante. La nostra affermazione Ë una vittoria per tutto il consiglio direttivo della sede napoletana che ringrazio e mi onoro di presiedere. I miei pi sentiti ringraziamenti vanno estesi a tutti gli amici della associazione, all'attuale Consiglio di Presidenza CAGLIARI Confermato il grande successo che sempre accompagna il simposio invernale organizzato dalle sedi AIO di Cagliari e Oristano.Quest'anno, tra gli altri, presenti come relatori Cantatore, Bruschi e Piacquadio. nazionale e a quello passato.un cenno doveroso va al professor Gregorio Laino, che ha voluto esprimere a me ed alla nostra associazione il suo appoggio,ed a Ottavio Delfino capace di coagulare in una sola lista tutte le componenti del mondo odontoiatrico napoletano. I miei personali ringraziementi a Enzo Festa e a Raffaele Sodano per l'aiuto morale a sostenere tale campagna elettorale.infine,ma non per ultimi,vorrei ringraziare coloro che hanno sempre guardato noi con aria di sufficienza, sempre pronti a critiche gratuite e disgreganti. Vorrei altresï congratularmi con tutti gli altri colleghi che sono riusciti a portare in seno alle elezioni ordinistiche la rappresentanza AIO, augurando loro un triennio ricco di affermazioni. Francesco Saverio D'Ascoli presidente AIO Napoli Presidenza Umberto Pratella PRESIDENTE Gian Paolo Villani VICE PRESIDENTE Segreteria Culturale Luca Ortensi SEGRETARIO CULTURALE Maurizio Marini Roberta Paganelli Segreteria Sindacale Sebastiano Pantaleoni SEGRETARIO SIN- DACALE DIRETTORE RESPONSABILE RIVISTA "UNITI PER L 'ODONTOIATRIA" EDEL NOTIZIAIO ONLINE Alberto Facchini Tesoreria Provinciale Manuela M. C. Abis TESORIERE PROVIN- CIALE - RESPONSABILE PER LE CONVENZIO- NI Daniela Piana RESPONSABILE PER I GIOVA- NI Revisori dei Conti Mirella Rossi Dott. Sergio Rossi FIRENZE ELEZIONI PER RINNOVO DEL CONSIGLIO DIRETTIVO AIO FIRENZE Sono stati eletti - all unanimità - a ricoprire cariche nel CD fiorentino per il prossimo triennio: presidente Stefano Corrado, segretario Giuliano Cortini, tesoriere Giovanni Fazi. A questa notizia va sommata la comunicazione che sta per vedere la luce anche il loro organo d informazione locale, coordinato da Massimo Calabrò, Andrea Giugni, Federica e Paolo Francesco Orlando. Ai colleghi neoeletti i migliori auguri per un proficuo lavoro dalla redazione. P.O. PROSPETTIVA ODONTOIATRICA 29

14 NOTIZIE DALLE SEDI GORIZIA Il corso ECM tenuto dal prof. Gallo a Gorizia sulla "Medicina interna nella pratica ambulatoriale odontoiatrica" ha riscosso un notevoleinteresse, testimoniato dai numerosi partecipanti e si è rivelato una preziosa occasione per aggiornare le conoscenze nell'ambito della patologia medica. Durante la giornata poi, il dott. Rossi ha presentato le ultime iniziative di solidarietà organizzate dal COI (Cooperazione Odontoiatrica Internazionale). CAGLIARI G rande partecipazione al corso di medicina interna applicata all'odontoiatria tenuto da Vittorio Gallo L' ottimo stato di salute di queste sezioni confermato della secca vittoria ottenuta alle elezioni per il rinnovo della commisione per l'albo degli Odontoiatri. di Cagliari che ha visto una netta affermazione AIO. QCASERTA uasi alla fine dello scorso anno,nella splendida cornice del "Novotel" di Caserta, il Congresso organizzato dall'a.i.o. (Associazione Italiana Odontoiatri) sezione provinciale di Caserta,dal titolo "L'evoluzione implantologica del carico immediato con la metodica elettrosaldata". L'evento culturale - che ha conseguito un meritato successo - è stato molto apprezzato dagli Odontoiatri provenienti dalle diverse province della Campania e dalle regioni limitrofe. I relatori hanno dissertato della metodica e mostrato il frutto del loro lavoro. Un plauso va a Giorgio Lorenzon da Torino, uno dei pionieri dell'implantologia elettrosaldata,a Stefano Weisz da Treviso,a Saverio Ferrari Parabita da Brescia, a Loris Gaspari da Vicenza, Nicola Lombardo da Anagni, Stefano Curtarello da Milano ed al Sig.Nuccio Natalino odontotecnico di Torino. Una menzione particolare va alla ImplaMed srl di Cremona, nelle persone del signor Renato Ungari e della signora Agata, per la cordialissima partecipazione nell'allestimento dell'incontro. Questa ed altre manifestazioni nel corso del 2005, sono state rese possibili grazie al lavoro di un gruppo di Odontoiatri Casertani che fanno parte del Direttivo A.I.O. di Caserta,in particolare,salvatore Bencivenga, Domenico Carbone, Stefano Mercurio e Raffaele Pennacchio. Raffaele Pennacchio CAGLIARI la spensieratezza dell'aggiornamento all'ombra delle palme e con un pavimento di sabbia bianchissima... Ecco l'atmosfera del congresso "fuori porta" dell'aio Cagliari a Zanzibar 30 PROSPETTIVA ODONTOIATRICA P.O.

15 SI PREGA DI COMPILARE IN MANIERA LEGGIBILE PER RENDERE EFFICACE LA SEGNALAZIONE CONTATTACI! CACCIA ALL ABUSIVISMO Cari colleghi, l'aio ha da tempo elaborato un modulo volto ad identificare e censire, nei limiti del possibile, persone esercenti abusivamente l'attività di Odontoiatra. Il modulo di "segnalazione" può essere compilato da chiunque, senza necessita' di firma; sua finalità sarà indicare alle autorità competenti una situazione di esercizio abusivo della professione di cui si e' a conoscenza. Nel questionario potrà essere incluso il nominativo di qualunque sanitario perseguibile eventualmente per concorso in reato come previsto dall'art. 110 C.P. Per una maggiore incisivita' d'intervento il modulo va compilato in maniera dettagliata e spedito in busta chiusa a: Associazione Italiana Odontoiatri - via Cavalli, Torino - o via all indirizzo: Tale segnalazione ha valore legale a tutti gli effetti anche se non firmata e rappresenta uno dei possibili mezzi che qualsiasi persona cosciente, ed a maggior ragione un sanitario, può utilizzare nella tutela della propria salute e nel rispetto della professione odontoiatrica. Rammentiamo inoltre che la denuncia di un reato perseguibile d'ufficio, oltre ad essere un atto sociale meritevole, e' anche un obbligo di legge, come recita l'art. 365 C.P. (omissione di referto). Vi preghiamo di diffondere questo documento. LA REDAZIONE data... Con la presente intendo segnalare alla Vs attenzione il ripetersi di episodi di esercizio abusivo della professione sanitaria di Odontoiatra presso lo studio:... sito in...città... Il signor..., privo di ogni titolo abilitante, in contravvenzione agli artt. 348 e 498 del C.P., passibile di reato come gia' sancito da numerose precedenti sentenze, esercita abusivamente la professione di Odontoiatra nonostante cio' sia previsto in forma esclusiva dagli artt. 6 e 7 del R.D. 31/05/1928 n 1334, nonche' dalla legge n 409 del 24/07/1985. La suddetta attivita' viene svolta preferenzialmente nei giorni seguenti:... dalle ore... alle ore... dalle ore... alle ore... Assieme al suddetto partecipa all'attivita' illegale il dott...., correo ai sensi dell'art. 110 C.P. Questa mia per invitare quindi l'autorita' Vs ad effettuare i previsti accertamenti sulle persone interessate. Firma (facoltativa)... MODULO DI ISCRIZIONE ALL ASSOCIAZIONE ITALIANA ODONTOIATRI SEDE DI... * Nome e Cognome... Qualifica... P. IVA... CODICE FISCALE... Indirizzo studio... n... Città... PV... C.A.P.... Tel. Studio... Fax Studio... Tel. Cellulare... Iscrizione Albo Odontoiatri OMCeO di... in data... N... Data...Firma... Autorizzo l Associazione Italiana Odontoiatri al trattamento dei dati personali così come previsto dall Art. 10 della legge 675/96 a tutela della privacy. Data...Firma... ASSOCIAZIONE ITALIANA ODONTOIATRI - TESORERIA NAZIONALE Dott. Enrico Lai - Via San Giovanni CAGLIARI - Tel ; Fax P.O. PROSPETTIVA ODONTOIATRICA 31

16

Corsi p e r O d o n t o i a t r i

Corsi p e r O d o n t o i a t r i corsi accreditati ECM Corsi p e r O d o n t o i a t r i 2015 20 marzo Approccio Razionale alla Terapia Implantare dalla pianificazione del caso alla realizzazione protesica 22 maggio Rialzo del Pavimento

Dettagli

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015 Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA 26 marzo - 16 aprile - 7 maggio 18 giugno - 9 luglio - 24 settembre 8 ottobre - 19 novembre Relatori Dr. Alessandro Ceccherini,

Dettagli

1 di 2 04/10/2012 10:12

1 di 2 04/10/2012 10:12 http://fe-mn-andi.mag-news.it/nl/n.jsp?6o.vp.a.a.a.a 1 di 2 04/10/2012 10:12 Numero 4 - Novembre 2010 Il potere degli eletti : come lo interpretano alcuni e cosa ne penso io. Uno dei temi che sicuramente

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE)

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE) Brochure Montesilvano 2015 30/07/15 12: Pagina 1 Associazione Italiana Operatori Sanitari di Stomaterapia INCONTR- 2015 Certificazione EN ISO 9001:2008 IQ-0905-12 per formazione ed aggiornamento COMPETENZE

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

20-21 marzo 2015 Palazzo dei Congressi di Riccione

20-21 marzo 2015 Palazzo dei Congressi di Riccione Fondazione Prof. Luigi Castagnola Presidente: Dott. Nicola Perrini 20-21 marzo 2015 Palazzo dei Congressi di Riccione 60 Corso Gratuito Fondazione Prof. Luigi Castagnola Evoluzioni tecnologiche in Chirurgia

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

Codice Deontologico degli psicologi italiani

Codice Deontologico degli psicologi italiani Codice Deontologico degli psicologi italiani Testo approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine nell adunanza del 27-28 giugno 1997 Capo I - Principi generali Articolo 1 Le regole del presente Codice

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org 48 Congresso Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors COMITATI Presidente del Congresso: Carlo Signorelli, Presidente Presidente Comitato organizzatore: Francesco Auxilia,

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 Poschiavo, 14 febbraio 2014 PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 L assemblea generale ordinaria del 2015 si è svolta presso il ristorante La Tana del Grillo a Pedemonte, in data 31 gennaio

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni

Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni di Pierluigi Rausei * La Sezione II, del Capo III (Disciplina

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Fondamenti giuridici delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento Numerosi sono i fondamenti normativi e di principio che stanno alla base del diritto

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI CERTIFICAZIONE UNI CEI EN ISO/IEC 1702 Corso 1 Livello In collaborazione con l Ordine degli Ingengeri della Provincia di Rimini Associazione CONGENIA Procedure per la valutazione

Dettagli

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011 Gruppo di Studio di Ecografia Pediatrica Società Italiana di Pediatria Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica ECOPED 2011 PISTOIA 27-30 Giugno 2011 PROGRAMMA DOCENTI E TUTORS Giuseppe Atti Carlo

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c.

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Data e Sede: 1-2 dicembre 2010 - Roma Evento ECM N N. rif. ECM 10033589 crediti 9 Programma e

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione tra Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione F.I.N. C.N.S. FIAMMA La Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.), con sede legale in Roma, rappresentata

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO Norme attuative del Regolamento per la Formazione Continua della professione di Consulente del Lavoro. Premessa 1. Le presenti norme attuative

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

OPERATORI TECNICI ALTA SCUOLA TECNICI ALTA SCUOLA FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO

OPERATORI TECNICI ALTA SCUOLA TECNICI ALTA SCUOLA FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO OPERATORI TECNICI ALTA SCUOLA TECNICI ALTA SCUOLA FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO 1 GENERALITA L Alta Scuola nasce in Italia nel XV sec. I tra i grandi maestri, i più noti ci sono: Giambattista Pignatelli,

Dettagli

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R.

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R. Napoli Centro Psicopedagogico Formazione Studi e Ricerche OIDA Scuola di Formazione riconosciuta dal M.I.U.R. Decreto 3 agosto 2011 Scuola di Formazione riconosciuta dalla P.ED.I.AS. Comunicazione Efficace

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE

64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE 64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica MILANO (16) 17-19 Settembre 2015 PROSPETTO SPONSOR INFORMAZIONI GENERALI: Presidente: Prof. Riccardo Mazzola,

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014 Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma BANDO DI CONCORSO CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 1 GRADO DI TENNIS ISTRUTTORE DI 1 LIVELLO DI BEACH TENNIS

Dettagli

"Ogni persona, indipendentemente dal grado di. disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare

Ogni persona, indipendentemente dal grado di. disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare "Ogni persona, indipendentemente dal grado di disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare mediante la comunicazione le condizioni della sua vita". Questo è l'incipit della Carta dei Diritti della

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione

Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione Dipartimento di Elettrotecnica, Elettronica, Informatica Università di Trieste

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

30-APRILE/03 MAGGIO-2015.

30-APRILE/03 MAGGIO-2015. INFORMAZIONI GENERALI Il corso ISA 2015 DISCIPLINE OLIMPICHE è un corso formativo ed evolutivo relativamente alle discipline della Fossa Olimpica Skeet Double Trap, e viene organizzato per la 1 volta in

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

QUALE SIGNIFICATO HA LA FIRMA DEL PDP DA PARTE DELLO STUDENTE / GENITORE E DEI DOCENTI?

QUALE SIGNIFICATO HA LA FIRMA DEL PDP DA PARTE DELLO STUDENTE / GENITORE E DEI DOCENTI? FAQ: AREA DELLA PROGRAMMAZIONE (PDP) QUAL È LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO SUI DSA NELLA SCUOLA? Al momento è in vigore la Legge 170 che regola in modo generale i diritti delle persone con DSA non soltanto

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

La scheda SUA e il rapporto di riesame: l esperienza di Medicina Veterinaria di Bologna

La scheda SUA e il rapporto di riesame: l esperienza di Medicina Veterinaria di Bologna La scheda SUA e il rapporto di riesame: l esperienza di Medicina Veterinaria di Bologna Gualtiero Gandini Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie Università di Bologna membro del tavolo tecnico ANVUR

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

- MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito

- MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito Pagina 1 di 13 - MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito SOMMARIO MZ GROUP pag. 3 MZ CONGRESSI S.RL. pag. 4 PIANIFICAZIONE 1. Scelta della sede congressuale pag. 5 2. Gestione pratica ECM (Educazione

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

All roads are long that lead toward one s heart s desire. Convegno interdisciplinare. Firenze, 18 marzo 2016

All roads are long that lead toward one s heart s desire. Convegno interdisciplinare. Firenze, 18 marzo 2016 decima edizione In collaborazione con Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano Dipartimento di Scienze linguistiche e letterature straniere

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015 STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS Anno Accademico 2014/2015 PERCHE LA SCHEDA SUA CDS? L Obiettivo della scheda SUA-CdS non è puramente compilativo; tale strumento vuole essere una guida ad

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato n. 2 (Procedure per l iscrizione, l accesso ai risultati e lo scorrimento della graduatoria) 1. Ciascun candidato deve presentare la richiesta di partecipazione al test selettivo per l accesso

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli