Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni"

Transcript

1 Domanda 1: Valuazione e Analisi di Obbligazioni (31 puni) Lei lavora per il diparimeno Invesimeni Obbligazionari di una compagnia di assicurazioni sulla via e ha preparao la Tabella 1 dei rendimeni obbligazionari governaivi in EUR per illusrare le condizioni auali di mercao. Scadenza (anni) Tassi d'ineresse di mercao delle obbligazioni governaive (capializzazione annua) Tasso alla Pari ['Par Rae'] Tasso Spo Tasso Forward Faore di Scono Duraion delle obbligazioni governaive alla pari che pagano ineresse Macaulay Modified % 1.950% 1.950% % 2.365% 2.781% % 3.475% % % % 3.954% 5.953% % 4.257% % 4.394% 5.217% % 4.500% 5.244% % 4.548% 4.936% % 4.599% 5.064% Tabella 1 Noa 1: Le obbligazioni alla pari pagano la cedola una vola l'anno. Noa 2: I assi d'ineresse forward esprimono assi forward a 1 anno per la scadenza corrispondene. Per esempio, il asso d'ineresse forward con scadenza 3 anni è il asso spo a 1 anno con inizio ra 2 anni. Il Faore di Scono esprime il prezzo di un obbligazione zero-coupon con la scadenza corrispondene (espresso come prezzo per un valore facciale di 1). a) Calcoli 1, 2, 3, 4 e 5 nella Tabella 1, mosrando i passaggi per giungere alla soluzione (arroondi le frazioni a 3 cifre decimali). (10 puni) b) Lei decide di vendere obbligazioni governaive alla pari con scadenza 3 anni e 7 anni dal porafoglio che lei gesisce, e di rimpiazzarle con obbligazioni governaive alla pari con scadenza 5 anni. Se lei decide di acquisare obbligazioni governaive alla pari con scadenza 5 anni per 100 milioni di EUR, quano deve vendere delle obbligazioni governaive alla pari con scadenza 3, rispeivamene 7 anni di modo che: 1) i proveni nei della sosiuzione ammonino a zero, e 2) la modified duraion del porafoglio prima e dopo la sosiuzione non cambi? (Assuma che le obbligazioni abbiano appena pagao la loro cedola e che non vi siano ineressi pro raa). Arroondi la sua risposa al 1,000 EUR più prossimo. (5 puni) c) È possibile che i assi Forward nella Tabella 1 differiscano dalle aese generali di mercao per i assi d'ineresse a breve che vigeranno ra un anno. Descrivee i faori che porano a ali differenze. (4 puni) Pagina 1 / 12

2 Lei sa considerando di invesire in un'obbligazione 'callable' (che chiameremo "Obbligazione A") emessa dall'azienda X, non aiva nel campo finanziario. Ques'obbligazione ha una scadenza di 10 anni, ma l'emiene ha l'opzione di rimborso anicipao dell'inero valore nominale al ermine del quino anno. Il rendimeno alla scadenza di quesa obbligazione è di 120 bp (puni base) sopra l'obbligazione governaiva a 10 anni. L'azienda X ha emesso delle alre obbligazioni 'sraigh' che non hanno clausole di rimborso anicipao, e il mercao in maniera simile le raa con rendimeni alla scadenza più ali rispeo alle obbligazioni governaive con le sesse scadenze. L' obbligazione a 5 anni (Obbligazione B) è a +50 bp; l' obbligazione a 10 anni (Obbligazione C) a +70 bp. d) In che circosanze l'emiene decide di eserciare l'opzione di rimborso anicipao dell' Obbligazione A dopo 5 anni? Descrivee le circosanze per il mercao nel suo insieme e le circosanze specifiche per l'azienda non-finanziaria X. (4 puni) Lei desidera giungere ad una misura accuraa del prezzo dell'opzione deenua dall'emiene e chiede a due brokers, Y e Z, di analizzare l'"opion-adjused spread" (OAS). Y dice che l' OAS per l' Obbligazione A è di 55 bp; Z, di 60 bp. e) Lei inerroga i brokers per chiarire i faori che porano a quesa differenza nel valore dell' OAS e appura che la differenza è dovua a una diversa ipoesi a proposio della volailià dei assi d'ineresse. Se non vi sono alre differenze nelle ipoesi e nei modelli analiici uilizzai dai due brokers, quale dei due brokers assume una volailià dei assi d'ineresse più ala? Perchè? (4 puni) f) Assumee che l'azienda X emea obbligazioni 'puable' (Obbligazione D) con una scadenza di 10 anni, in base alla quale gli invesiori hanno un'opzione per chiedere il rimborso anicipao al ermine del quino anno. Rispeo ai rendimeni alla scadenza delle Obbligazioni B e C, il rendimeno alla scadenza dell' Obbligazione D si roverà: 1) ra B e C; 2) è minore sia di quello di B che di quello di C; o 3) è maggiore sia di quello di B che di quello di C? Argomenae la vosra risposa. (4 puni) Pagina 2 / 12

3 Domanda 2: Valuazione e Analisi di Obbligazioni (31 puni) Rispondee alle domande segueni a proposio degli spread di credio e degli invesimeni obbligazionari. a) La differenza ra il rendimeno di obbligazioni con raing A e 5 anni alla scadenza e il rendimeno di obbligazioni governaive con 5 anni alla scadenza (lo spread di credio, CS) può essere simaa come serie emporale mensile uilizzando la formula seguene: CS = α + βr + γs + δv + e dove CS : R : S : V : e : Spread di credio durane il mese (differenza ra il rendimeno di obbligazioni a 5 anni con raing A e obbligazioni governaive) Rendimeno di obbligazioni governaive a 5 anni durane il mese Rendimeno delle azioni (indice di mercao) durane il mese Volailià implicia delle azioni (indice di mercao) durane il mese Termine di errore a1) Di norma ci si aende che il segno del coefficiene β sia posiivo o negaivo? Moivae la vosra risposa. (3 puni) a2) Di norma ci si aende che il segno del coefficiene γ sia posiivo o negaivo? Moivae la vosra risposa. (3 puni) a3) Di norma ci si aende che il segno del coefficiene δ sia posiivo o negaivo? Moivae la vosra risposa. (3 puni) b) La Figura 1 soo rappresena graficamene la crescia economica nel corso del empo. L'economia si rova aualmene ad un minimo (puno Y sul grafico). Crescia economica X Z Y Figura 1: Cicli economici ('rends') Tempo b1) La Figura 2 raffigura la sruura a ermine degli spread di credio di obbligazioni con raing A nel puno X nella Figura 1. Nella Figura 2, racci la sruura a ermine degli Pagina 3 / 12

4 spread di credio di obbligazioni con raing BBB nel puno X, fornendo argomeni a supporo. (5 puni) obbligazioni con raing A (puno X) 1 anno 5 anni 10 anni Anni alla scadenza Figura 2: Sruura a ermine degli spread di credio (differenze dovue al raing) b2) La sruura a ermine degli spread di credio cambia secondo i cicli economici ('rends'). Nella Figura 3 soo, indicae come il profilo degli spread di credio per obbligazioni con raing A cambierà sposandosi verso la siuazione auale (puno Y nella Figura 1) e spieghi le ragioni per queso cambiameno. (5 puni) obbligazioni con Raing A (puno X) 1 anno 5 anni 10 anni Anni alla scadenza Figura 3: Sruura a ermine degli spread di credio (differenze dovue alle condizioni economiche) c) Un cambiameno del livello dei assi d'ineresse produce un cambiameno nei prezzi delle obbligazioni, ma il grado di cambiameno sarà diverso a dipendenza se si raa di un'obbligazione con rischio di credio oppure di un'obbligazione governaiva. Assuma in ogni caso che le obbligazioni non siano 'callable'. c1) Confroni un obbligazione 'corporae' (con raing A) con un'obbligazione governaiva con lo sesso prezzo di 100 e la sessa scadenza di 5 anni. La duraion dell'obbligazione corporae sarà maggiore o minore di quella dell'obbligazione governaiva? Spieghi perchè. (3 puni) Pagina 4 / 12

5 c2) Se l'economia si sposa dal puno X al puno Y nella Figura 1, che obbligazione mosrerà di norma il rendimeno maggiore, l'obbligazione governaiva o l'obbligazione corporae? Spieghi perchè. (5 puni) c3) Lei prevede che l'economia si sposerà dal puno Y al puno Z nella Figura 1. Che seore (lungo, medio o breve ermine; governaivo o corporae) mosrerà di norma il rendimeno maggiore? Spieghi perchè. (4 puni) Pagina 5 / 12

6 Domanda 3: Valuazione e Analisi di Srumeni Derivai (34 puni) Su un mercao di srumeni derivai, il 15 luglio 2007 acquisae un'opzione call Europea sull'azione Banque Générale, con prezzo d'esercizio (srike price) 50 EUR, al prezzo di 0.74 EUR, e che scade ra 3 mesi da adesso (l'azione soosane non paga dividendi). Il suo dela è di Il asso privo di rischio è del 4% p.a. (a capializzazione coninua). La probabilià di eserciare queso call alla scadenza calcolaa dal vosro Diparimeno Quan è % (quesa probabilià corrisponde al paramero N(d 2 ) nella formula di Black&Scholes). a) Usando la formula di Black & Scholes, qual'è il prezzo dell'azione Banque Générale il 15 luglio 2007? (5 puni) b) Un mese dopo, a causa della crisi dei subprime e di ue le incerezze nel seore bancario, l'azione Banque Générale quoa EUR. Il mercao si aende una volailià annualizzaa del 40% su quesa azione nelle seimane a venire. Qual'è il prezzo del call che avee acquisao (sesso asso privo di rischio)? (7 puni) c) Come spiegae queso aumeno del prezzo del call malgrado la diminuzione del prezzo dell'azione (-10%), e il passare del empo? Non son richiesi calcoli. (6 puni) d) Lei crede che uno dei due segueni scenari si realizzerà di sicuro: o uno scenario pessimisico (crisi bancaria, calo dei mercai), o uno scenario oimisico (fine della crisi, rimbalzo dei mercai) ma non sapee quale si realizzerà. Che ipo di sraegia di opzioni uilizzae in una ale siuazione? Come la cosruirese? Qual'è il rischio di una ale sraegia? Disegnae un diagramma di payoff (alla scadenza) per quesa sraegia. (8 puni) Per beneficiare dell'ala volailià, avee venduo il vosro call, realizzando un uile. e) Ora vi aendee che il mercao scenda a causa della crisi subprime. Lei considera di coprire ['o hedge'] il suo fondo con conrai fuure sull'indice Euro Soxx 50. Il prezzo dell'indice è 4183 puni. La scadenza del conrao di Seembre è il 21 seembre, 37 giorni da adesso. In queso periodo di empo le 50 azioni che compongono l'indice non pagano dividendi. Il asso privo di rischio è il 4% p.a., a capializzazione coninua. Qual'è il prezzo del conrao fuure di Seembre sull' Euro Soxx 50? Mosrae i vosri calcoli. (4 puni) f) Il valore neo degli aivi del vosro fondo è di 75 milioni EUR; queso coniene i 50 cosiueni dell'indice con gli sessi pesi come l'indice. Il conrao fuure sull'euro Soxx 50 ha un valore di 10 EUR per 1 puno dell'indice. Che ransazioni dovrese eseguire per coprire il 20% del fondo uilizzando i conrai fuure visi sopra? (4 puni) Pagina 6 / 12

7 Domanda 4: Valuazione e Analisi di Srumeni Derivai (16 puni) ABC Co. si finanzia ramie l'emissione di azioni e obbligazioni converibili, e non ha alro debio. Ha 1 milione di azioni emesse e il prezzo per azione è 100 USD. Le obbligazioni converibili hanno un valore facciale globale di 100 milioni USD, scadenza 1 anno, e una cedola zero (cioè sono obbligazioni a scono), prezzo di conversione di 100 USD e prezzo auale di mercao di 107 (per un valore facciale di 100). Aualmene, esise un'opzione call (call warran) disponibile sul mercao con scadenza 1 anno che ha come soosane la azioni di ABC Co. L'opzione call ha un prezzo d'esercizio di 100 USD e raa a 16 USD. Il credi defaul swap (CDS) sull'azienda con scadenza ra 1 anno ha aualmene un prezzo di 300 puni base (pagao al momeno auale). Assumee che il asso d'ineresse a 1 anno sia il 5% e che poee prendere e dare in presio l'ammonare che desiderae a queso asso. a) Inendee invesire nelle obbligazioni converibili di ABC Co. Invece di acquisare le obbligazioni converibili in circolazione, vi chiedee se poee uilizzare le opzioni e i CDS per replicare il payoff dell'obbligazione converibile. Che posizioni dovee prendere per fare ciò? Per la vosra risposa, assumee che replicae 1 milione di USD di valore facciale delle obbligazioni converibili. (4 puni) b) Qual'è il coso per creare quesa posizione? (4 puni) c) Osservando il coso rovao al puno b) e il prezzo dell'obbligazione converibile, è possibile realizzare un arbiraggio. Che posizioni dovere prendere per realizzare l'arbiraggio? Per la vosra risposa, assumee che raae 1 milione di USD di valore facciale delle obbligazioni converibili. (4 puni) d) Quale sarà l'uile finale guadagnao ramie ques' arbiraggio? (4 puni) Pagina 7 / 12

8 Domanda 5: Gesione di Porafoglio (38 puni) Lei fornisce consulenza a un cliene, un fondo pensione che aualmene ha due gesori [asse managers] eserni (Bal1 e Bal2), enrambi gesiscono conro il seguene benchmark bilanciao: 50% Indice Azioni Globali / 50% Indice Obbligazioni Governaive Globali. Il coefficiene di correlazione dei rendimeni aivi ra Bal1 e Bal2 è 0.5. Aualmene, enrambi i managers hanno 50% degli aivi oali in gesione. Lei ora sa valuando 3 nuovi gesori di aivi che offrono di gesire conro i segueni benchmarks: Al1: Indice Azioni Globali (passivo) Al2: Indice Azioni Globali (molo aivo) Al3: Indice Obbligazioni Governaive Globali (passivo) Il coefficiene di correlazione dei rendimeni aivi ra ui quesi re gesori è 0. I rendimeni aivi aesi annuali, il racking error e le spese di gesione dei diversi gesori sono riporae nella Tabella 1: Gesore Rendimeno aivo Tracking error Spese di gesione (prima delle spese) Bal1 1.00% 3.00% 0.30% Bal2 1.70% 4.50% 0.40% Al1 0.00% 0.20% 0.05% Al2 4.00% 8.00% 0.55% Al3 0.00% 0.10% 0.05% Tabella 1 a) Nell'approccio Core/Saellie per cosruire un porafoglio globale, gli aivi possono venir suddivisi in due pari: porafoglio passivo core porafoglio (molo) aivo saellies Di norma, la pare 'core' ha un grande peso nel porafoglio globale ed è indicizzaa all' asse allocaion sraegica dell'invesiore. La pare 'saellies' è di norma cosiuia da vari porafogli molo aivi che coprono sooinsiemi disgiuni del benchmark globale dell'invesiore. Definie i maggiori vanaggi/svanaggi dell'approccio Core/Saellie rispeo ad un approccio che mischia mandai bilanciai generici. (4 puni) b) Recenemene, Bal1 e Bal2 hanno sooperformao. Lei sa valuando una soluzione d'invesimeno alernaiva per il suo cliene basaa sui gesori Al1, Al2, e Al3. Che percenuale del porafoglio globale allocae a quesi 3 gesori per oenere lo sesso rendimeno aivo dopo le spese e coprire lo sesso benchmark globale? (6 puni) Pagina 8 / 12

9 c) Le sa che l'informaion raio (IR) e il racking error per l'auale soluzione globale (50%Bal1/50%Bal2) ammonano a 0.306, rispeivamene a 3.27%. Calcolae l'informaion raio e il racking error per la vosra soluzione di invesimeno alernaiva derivaa in b), ranne che dovee uilizzare quali pesi 30%, 30%, e 40% per Al1, Al2, e Al3 rispeivamene. Che soluzione è più araiva in base all'informaion raio? (6 puni) d) Tracciae uilizzando ragionameni qualiaivi (non sono cioè necessari calcoli) re froniere efficieni (in ermini di rendimeno aivo /racking error) per i segueni casi: (i) per combinazioni di core passivo e segmeni di gesori di porafoglio molo aivi (ii) per combinazioni dei due gesori bilanciai (correlazione: 0.5) (iii) per combinazioni dei due gesori bilanciai (correlazione: 1) Tracciae le froniere efficieni per i re casi nel diagramma della Figura 1 soo e fornie argomeni a supporo. Cosa si può dire a proposio dell'ulima froniera efficiene (iii), rispeo alla prima (i), in ermini di efficienza globale? (7 puni) Ac ive re urn (%p.a.) 4.00% 3.50% 3.00% 2.50% 2.00% 1.50% 1.00% 0.50% Al1 Ef f ic ien Fron iers Bal1 Bal2 0.00% Al3-0.50% 0.00% 1.00% 2.00% 3.00% 4.00% 5.00% 6.00% 7.00% 8.00% 9.00% Trac king Error (%p.a.) Figura 1: Rendimeno aivo aeso (dopo le spese di gesione) e racking error dei diversi gesori e) Lei riceve un'offera (RFI, "reques for ineres ) di un gesore azionario passivo, che le offre i propri servizi di gesione di porafoglio. Soo rova un esrao della RFI, dove viene descria la meodologia di cosruzione del porafoglio (per faciliare i riferimeni, le frasi sono numerae): (1) Per oenere una qualià di racking [indicizzazione] oimale uilizziamo la meodologia Opimised Sampling. (2) Ciò significa che non dobbiamo uilizzare previsioni di rendimeno o varianza/covarianza, e ciò rende il nosro approccio molo robuso. Al2 Pagina 9 / 12

10 (3) Il problema formale di oimizzazione che risolviamo è: min V ~ (R P,B A ) (minimizzare la varianza del rendimeno aivo, cioè la varianza della differenza ra il rendimeno del porafoglio e il rendimeno del benchmark) in funzione di (i pesi del porafoglio) N P con w i = 0 (ui i pesi del porafoglio devono sommare a zero), e una resrizione uleriore, i= 1 che limia il numero di azioni nel porafoglio racking a un numero posiivo N P. (4) Il nosro oimizzaore rova soluzioni con un racking error molo basso per un ampio spero di valori di N P. (5) Per esempio, possiamo replicare l' indice S&P500 molo da vicino con solo 30 azioni con una qualià eccellene. (6) Come upgrade, possiamo offrire la variane Enhanced Indexing. Uilizziamo l'approccio opions overwriing [vendia di call coperi] per aumenare il rendimeno del nosro porafoglio indicizzao. (7) Queso compora rendimeni superiori rispeo ad una sraegia di indicizzazione pura. (8) Queso approccio di migliorameno dei rendimeni è molo robuso, poichè non è basao su previsioni di rendimeni. Lei è colpio dalla qualià di quesa descrizione. Scelga re ra le precedeni asserzioni, che secondo lei non sono corree, e moivi per ognuna di quese il perchè non è correa. (9 puni) f) Lei riceve un'alra RFI, quesa vola da un asse manager aivo. La RFI coniene una abella con i rendimeni aivi realizzai durane gli ulimi 20 mesi. Quesi rendimeni aivi mensili hanno una media arimeica di 0.3% (dopo le spese) e una sandard deviaion di 1.0% (enrambe le cifre sono a capializzazione coninua, e non sono annualizzae). Assumendo che quesi rendimeni mensili siano iid ('independen and idenicallydisribued', disribuii in maniera idenica e ra loro indipendene), calcolae l'informaion raio realizzao annualizzao di queso nuovo asse manager e confronaelo con i rispeivi informaion raio dei gesori di aivi (Bal1, Bal2, Al2). Il rack record del nuovo asse manager sembra araene? (6 puni) P w i Pagina 10 / 12

11 Domanda 6: Gesione di Porafoglio (30 puni) Il Paese X è una nazione sviluppaa europea e la sua divisa è denominaa in EUR. La grandezza della sua economia è relaivamene piccola rispeo a quella dei Paesi del G7, e il suo PIL ['GDP'] sa crescendo solo in maniera modesa. Il governo del Paese X gesisce un fondo pensione pubblico per i suoi ciadini. A causa dell'invecchiameno della sua popolazione, ci si aende che i pagameni desinai ai beneficiari in pensione crescano durane i prossimi decenni. L'ene governaivo pensionisico ha adoao una poliica d'invesimeno conservaiva, invesendo solo in obbligazioni governaive proprie e di alri sai. Il porafoglio obbligazionario globale ha un rendimeno aeso del 6%, una sandard deviaion del 7%, ed invese il 50% in U.S., 20% in Giappone, 25% in nazioni Europee e il 5% in alri Paesi. Tuavia, il parlameno del Paese X recenemene ha approvao una nuova legge per ammorbidire la poliica di asse allocaion permeendo al piano pensionisico del governo di diversificare in alre classi d'aivo. Ora, il comiao d'invesimeno sa considerando di diversificare in azioni globali, in azioni dei paesi emergeni, e sui mercai delle maerie prime. La Tabella 1 mosra una serie di ipoesi a proposio dei rendimeni aesi, sandard deviaion, e correlazioni ra quelle classi d'aivo. Il comiao desidera aumenare il rendimeno aeso generale del porafoglio senza assumere nessun rischio aggiunivo (in ermini di deviazione sandard). La Tabella 2 mosra un po' di piani alernaivi per la nuova asse allocaion. Infine, il comiao giunge a una proposa di asse allocaion con il 65% in obbligazioni globali, 20% in azioni globali (Paesi sviluppai), 5% in azioni dei Paesi emergeni, e 10% in maerie prime. Tabella 1 Ipoesi Rendimeno aeso (annuo %) Sandard Deviaion (annua %) Obbligazioni Governaive Globali correlazione Azioni Globali (Paesi sviluppai) Azioni Paesi Emergeni Maerie prime Obbligazioni Governaive Globali Azioni Globali (Paesi sviluppai) Azioni Paesi Emergeni Maerie prime Tabella 2 Composizione del Porafoglio (in %) Auale Piano A Piano B Piano C Piano D Solo Bond Bond + Equiy Bond + Emerging Bond + Maerie Proposa prime Obbligazioni c) Governaive Globali Azioni Globali (Paesi sviluppai) Azioni Paesi Emergeni 0 0 c) 0 5 Maerie prime Toale Rendimeno aeso d) Sandard Deviaion 7.0 b) Pagina 11 / 12

12 Noa: Le leere nella Tabella 2, sopra, si riferiscono alle pari inereni la Domanda 6, soo. a) Negli anni receni, l'economia globale ha vissuo periodi significaivi di urbolenza a causa della (a) crisi finanziaria scaenaa dai presii sub-prime negli U.S., e (b) dall'aumeno dei prezzi delle maerie prime, in paricolare dei prezzi del perolio e dei prodoi agricoli. Descrivee in che modo quesi due faori avranno un impao sui beneficiari delle pensioni (cioè i ciadini) del Paese X se il fondo deiene il porafoglio aualmene di sole obbligazioni, - In ermini di rischio di porafoglio a breve ermine. - In ermini di rischio di porafoglio a lungo ermine. (8 puni) b) Per aumenare il rendimeno aeso dell'1% aggiungendo solo le azioni globali, il nuovo piano A di asse allocaion invesirebbe il 75% in obbligazioni globali e il 25% in azioni globali. Quale sarebbe la sandard deviaion del porafoglio 'Piano A'? Mosrae i vosri calcoli, e presenae le rispose in % per anno con due cifre dopo la virgola. (4 puni) c) Il Piano B aggiunge solo azioni dei Paesi emergeni alle obbligazioni globali. Per manenere la sandard deviaion al medesimo livello del porafoglio auale (cioè 7%) quale dovrebbe essere l'allocazione ra obbligazioni globali e azioni dei Paesi emergeni? Mosrae i vosri calcoli, e presenae le rispose in % con due cifre dopo la virgola. (5 puni) d) Il comiao ha proposo il Piano D, che avrebbe un livello di rischio simile a quello del porafoglio auale, ma sarebbe diversificao su 4 asse classes. d1) Calcolae il rendimeno aeso del porafoglio 'Piano D'. (3 puni) d2) Spiegae perchè può manenere un livello di rischio simile aggiungendo re alre asse classes che hanno un rischio maggiore di quello del porafoglio di obbligazioni globali. Indicae che asse class conribuisce maggiormene a manenere il livello di rischio e perchè. (5 puni) e) Un economisa che è membro del comiao d'invesimeno afferma che alcuni rendimeni aesi sono roppo oimisi. Propone di cambiarli in modo più conservaivo, abbassando il rendimeno aeso dei Paesi emergeni dal 14% al 12%, e quello delle maerie prime dall' 11% al 7%. Non ha cambiao le alre ipoesi, come sandard deviaion e correlazioni. La sua proposa come cambierà la valuazione, da pare del comiao, dei piani alernaivi da A a D? Moivi la sua risposa. (5 puni) Pagina 12 / 12

Struttura dei tassi per scadenza

Struttura dei tassi per scadenza Sruura dei assi per scadenza /45-Unià 7. Definizione del modello ramie gli -coupon bonds preseni sul mercao Ipoesi di parenza Sul mercao sono preseni all isane ZCB che scadono fra,2,,n periodi Periodo:

Dettagli

Lezione 11. Inflazione, produzione e crescita della moneta

Lezione 11. Inflazione, produzione e crescita della moneta Lezione 11 (BAG cap. 10) Inflazione, produzione e crescia della monea Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Universià di Pavia Tre relazioni ra produzione, disoccupazione e inflazione Legge di Okun

Dettagli

Gestione della produzione MRP e MRPII

Gestione della produzione MRP e MRPII Sommario Gesione della produzione e Inroduzione Classificazione Misure di presazione La Disina Base Logica Lo Sizing in II Inroduzione Inroduzione Def: Gesire la produzione significa generare e sfruare

Dettagli

Lezione n.7. Variabili di stato

Lezione n.7. Variabili di stato Lezione n.7 Variabili di sao 1. Variabili di sao 2. Funzione impulsiva di Dirac 3. Generaori impulsivi per variabili di sao disconinue 3.1 ondizioni iniziali e generaori impulsivi In quesa lezione inrodurremo

Dettagli

NOTA METODOLOGICA SUL MODELLO PREVISIVO EXCELSIOR PER GLI ANNI 2013-2017

NOTA METODOLOGICA SUL MODELLO PREVISIVO EXCELSIOR PER GLI ANNI 2013-2017 NOTA METODOLOGICA SUL MODELLO PREVISIVO EXCELSIOR PER GLI ANNI 2013-2017 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 1. IL MODELLO ECONOMETRICO PER LA STIMA DEGLI STOCK SETTORIALI... 3 Foni... 3 Meodologia... 3 La formulazione

Dettagli

MODELLI PER LA STRUTTURA A TERMINE DEI TASSI

MODELLI PER LA STRUTTURA A TERMINE DEI TASSI Alma Maer Sudiorum Universià di Bologna FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Maemaica Maeria di Tesi: Maemaica per le applicazioni economiche e finanziarie MODELLI PER

Dettagli

CONSULTAZIONE PUBBLICA IN MATERIA DI REGOLAZIONE TARIFFARIA DEI

CONSULTAZIONE PUBBLICA IN MATERIA DI REGOLAZIONE TARIFFARIA DEI DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 356/2013/R/IDR CONSULTAZIONE PUBBLICA IN MATERIA DI REGOLAZIONE TARIFFARIA DEI SERVIZI IDRICI Documeno per la consulazione nell ambio del procedimeno avviao con la deliberazione

Dettagli

VALORE EFFICACE DEL VOLTAGGIO

VALORE EFFICACE DEL VOLTAGGIO Fisica generale, a.a. /4 TUTOATO 8: ALO EFFC &CCUT N A.C. ALOE EFFCE DEL OLTAGGO 8.. La leura con un mulimero digiale del volaggio ai morsei di un generaore fornisce + in coninua e 5.5 in alernaa. Tra

Dettagli

COMPORTAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE

COMPORTAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE COMPORTAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE Durane un erreoo, le oscillazioni del erreno di fondazione provocano nelle sovrasani sruure delle oscillazioni forzae. Quando il erreoo si arresa, i ovieni della sruura

Dettagli

TEMPORIZZATORE CON Ic NE 555 ( a cura del prof A. GARRO ) SCHEMA A BLOCCHI : NE555 1 T. reset (4) VCC R6 10K. C5 10uF

TEMPORIZZATORE CON Ic NE 555 ( a cura del prof A. GARRO ) SCHEMA A BLOCCHI : NE555 1 T. reset (4) VCC R6 10K. C5 10uF TEMPOIZZATOE CON Ic NE 555 ( a cura del prof A GAO ) SCHEMA A BLOCCHI : M (8) NE555 00K C7 00uF STAT S 4 K C6 0uF (6) (5) () TH C T A B 0 0 Q S Q rese T DIS (7) OUT () 0 T T09*()*C7 (sec) GND () (4) 6

Dettagli

7 I convertitori Analogico/Digitali.

7 I convertitori Analogico/Digitali. 7 I converiori Analogico/Digiali. 7 1. Generalià Un volmero numerico, come si evince dal nome, è uno srumeno che effeua misure di ensione mediane una conversione analogicodigiale della grandezza in ingresso

Dettagli

Il condensatore. Carica del condensatore: tempo caratteristico

Il condensatore. Carica del condensatore: tempo caratteristico Il condensaore IASSUNTO: apacia ondensaori a geomeria piana, cilindrica, sferica La cosane dielerica ε r ondensaore ceramico, a cara, eleroliico Il condensaore come elemeno di circuio: ondensaori in serie

Dettagli

seguendo un trend di costante crescita, ciò grazie ad un assiduo impegno nella progettazione, nello sviluppo e nella produzione di motori elettrici

seguendo un trend di costante crescita, ciò grazie ad un assiduo impegno nella progettazione, nello sviluppo e nella produzione di motori elettrici OTORI A ORRENTE ONTINUA OTORIDUTTORI W W W.DAGU.IT cerificazioni Dagu s.r.l. è un azienda che si è sviluppaa negli anni con discrea rapidià, seguendo un rend di cosane crescia, ciò grazie ad un assiduo

Dettagli

Lampade: MASTER SON-T PIA Plus

Lampade: MASTER SON-T PIA Plus 13, Seembre 10 Lampade: Plus Lampade ai vapori di sodio ad ala pressione di ala qualià realizzae con ecnologia PIA (Philips Inegraed Anenna). Vanaggi La ecnologia PIA aumena l'affidabilià e riduce il asso

Dettagli

Esercizio 1 ( es 1 lez 11) La matrice è diagonalizzabile: verificare, trovando la matrice diagonalizzante, che A è simile a A.

Esercizio 1 ( es 1 lez 11) La matrice è diagonalizzabile: verificare, trovando la matrice diagonalizzante, che A è simile a A. Eserciio ( es le La marice è diagonaliabile: verificare, rovando la marice diagonaliane, che è simile a. Esisono re auovalori: mol.alg(- dim V - ; mol.alg( dim V ; mol.alg(- dim V -. Esise una marice simile

Dettagli

Lezione 4. Risposte canoniche dei sistemi del primo e del secondo ordine

Lezione 4. Risposte canoniche dei sistemi del primo e del secondo ordine Lezione 4 Ripoe canoniche dei iemi del primo e del econdo ordine Parameri caraeriici della ripoa allo calino Per ripoe canoniche i inendono le ripoe dei iemi dinamici ai egnali coiddei canonici (impulo,

Dettagli

TELEGESTIONE E CONTROLLO DI QUALUNQUE TIPO DI CALDAIE E BRUCIATORI PER QUALUNQUE TIPO DI IMPIANTO

TELEGESTIONE E CONTROLLO DI QUALUNQUE TIPO DI CALDAIE E BRUCIATORI PER QUALUNQUE TIPO DI IMPIANTO NUMERO 2 del 23.04.08 COSER COSER IME Applicazioni Apparecchiature Numero 2 del 23-04-08 APPLICAZIONI APPARECCHIAURE E IMPIANI LE VARIE SOLUZIONI SARANNO ELENCAE NEL MODO PIÙ SINEICO POSSIBILE. ROVAA LA

Dettagli

Esercizi svolti di teoria dei segnali

Esercizi svolti di teoria dei segnali Esercizi svoli di eoria dei segnali Alessia De Rosa Mauro Barni Novembre Indice Inroduzione ii Caraerisiche dei segnali deerminai Sviluppo in Serie di Fourier di segnali periodici Trasformaa di Fourier

Dettagli

Principi di ingegneria elettrica. Lezione 19 a. Conversione elettromeccanica dell'energia Trasmissione e distribuzione dell'energia elettrica

Principi di ingegneria elettrica. Lezione 19 a. Conversione elettromeccanica dell'energia Trasmissione e distribuzione dell'energia elettrica Principi di ingegneria elerica Lezione 19 a Conversione eleromeccanica dell'energia Trasmissione e disribuzione dell'energia elerica acchina elerica elemenare Una barra condurice di lunghezza l immersa

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

Circuiti del primo ordine

Circuiti del primo ordine Circuii del primo ordine Un circuio del primo ordine è caraerizzao da un equazione differenziale del primo ordine I circuii del primo ordine sono di due ipi: L o C Teoria dei Circuii Prof. Luca Perregrini

Dettagli

Introduzione (1) Introduzione (2) Prodotti e servizi sono realizzati per mezzo di processi produttivi.

Introduzione (1) Introduzione (2) Prodotti e servizi sono realizzati per mezzo di processi produttivi. Iroduzioe () Ua defiizioe (geerale) del ermie qualià: qualià è l isieme delle caraerisiche di u eià (bee o servizio) che e deermiao la capacià di soddisfare le esigeze espresse ed implicie di chi la uilizza.

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

Corso di Matematica finanziaria

Corso di Matematica finanziaria Corso di Matematica finanziaria modulo "Fondamenti della valutazione finanziaria" Eserciziario di Matematica finanziaria Università degli studi Roma Tre 2 Esercizi dal corso di Matematica finanziaria,

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA

MATEMATICA FINANZIARIA Capializzazioe semplice e composa MATEMATICA FINANZIARIA Immagiiamo di impiegare 4500 per ai i ua operazioe fiaziaria che frua u asso del, % auo. Quao avremo realizzao alla fie dell operazioe? I u coeso

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati 1.1.1. I titoli di capitale Acquistando titoli di capitale

Dettagli

Problema 1: Una collisione tra meteoriti

Problema 1: Una collisione tra meteoriti Problema : Una colliione ra meeorii Problemi di imulazione della econda prova di maemaica Eami di ao liceo cienifico 5 febbraio 05 Lo udene deve volgere un olo problema a ua cela Tempo maimo aegnao alla

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Ogni frazione si può trasformare, dividendo il numeratore per il denominatore, in un numero che sarà:

Ogni frazione si può trasformare, dividendo il numeratore per il denominatore, in un numero che sarà: Ogni frazione si può trasformare, dividendo il numeratore per il denominatore, in un numero che sarà: naturale, se la frazione è apparente. Esempi: 4 2 2 60 12 5 24 8 decimale limitato o illimitato, se

Dettagli

I principali prodotti derivati. Elementi informativi di base. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

I principali prodotti derivati. Elementi informativi di base. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore I principali prodotti derivati Elementi informativi di base Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice I - Premessa 3 II - Cosa sono i prodotti derivati 4 III - I principali prodotti

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Tassi a pronti ed a termine (bozza)

Tassi a pronti ed a termine (bozza) Tassi a pronti ed a termine (bozza) Mario A. Maggi a.a. 2006/2007 Indice 1 Introduzione 1 2 Valutazione dei titoli a reddito fisso 2 2.1 Titoli di puro sconto (zero coupon)................ 3 2.2 Obbligazioni

Dettagli

Tipologie di strumenti finanziari

Tipologie di strumenti finanziari Tipologie di strumenti finanziari PRINCIPALI TIPOLOGIE DI STRUMENTI FINANZIARI: Azioni Obbligazioni ETF Opzioni 1 Azioni: definizione L azione è un titolo nominativo rappresentativo di una quota della

Dettagli

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione Il monitoraggio della gestione finanziaria nei fondi pensione Prof. Università di Cagliari micocci@unica.it Roma, 4 maggio 2004 1 Caratteristiche tecnico - attuariali dei fondi pensione Sistema finanziario

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Raduno precampionato. 7/8 Se'embre 2013 Praca2nat. Il referto di gara. Indicazioni per la corre1a compilazione

Raduno precampionato. 7/8 Se'embre 2013 Praca2nat. Il referto di gara. Indicazioni per la corre1a compilazione Raduno precampionato 7/8 Se'embre 2013 Praca2nat Il referto di gara Indicazioni per la corre1a compilazione Il referto di gara Il referto di gara rappresenta il documento che completa l incarico arbitrale:

Dettagli

2) una strategia di portafoglio che prevede la selezione di titoli (solitamente in base a una metodologia di

2) una strategia di portafoglio che prevede la selezione di titoli (solitamente in base a una metodologia di pag. 0 1 In un piano di rimborso di un mutuo a tasso fisso, basato su uno schema di ammortamento alla francese: la rata è costante la quota capitale è costante la quota interessi è costante la rata è decrescente

Dettagli

Fideiussione Corporate (la "Garanzia")

Fideiussione Corporate (la Garanzia) Fideiussione Corporate (la "Garanzia") OGGETTO: A ciascun detentore di obbligazioni convertibili in azioni della società Sacom S.p.A. denominati "Sacom 2013 2018 Obbligazioni Convertibili" (ciascun Obbligazionista,

Dettagli

10 ESEMPIO DI VALUTAZIONE IN BILANCIO DI UN OPZIONE

10 ESEMPIO DI VALUTAZIONE IN BILANCIO DI UN OPZIONE SOMMARIO 1 INTRODUZIONE ALLE OPZIONI 1.1 Teoria delle opzioni 1.2 Specifiche contrattuali delle opzioni su azioni 2 FORMALIZZAZIONI 3 PROPRIETA FONDAMENTALI DELLE OPZIONI SU AZIONI 3.1 Put-Call Parity

Dettagli

Buon appetito 3. comunicazione. grammatica. vocabolario Espresso. bene / buono

Buon appetito 3. comunicazione. grammatica. vocabolario Espresso. bene / buono Buon appeio comunicazione Cosa desidera? Vorrei solo un primo Che cosa avee oggi? Prende un caffè? Scusi, mi pora ancora un po di pane? Il cono, per coresia È possibile prenoare un avolo? grammaica I verbi

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

FORWARD RATE AGREEMENT

FORWARD RATE AGREEMENT FORWARD RATE AGREEMENT FLAVIO ANGELINI. Definizioni In generale, un contratto a termine o forward permette una compravendita di una certa quantità di un bene differita a una data futura a un prezzo fissato

Dettagli

Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico

Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico Chiara Vita T Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico Il presente Fascicolo informativo, contenente: Scheda sintetica Nota informativa Condizioni contrattuali

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi;

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi; Capitolo 3 Prodotti derivati: forward, futures ed opzioni Per poter affrontare lo studio dei prodotti derivati occorre fare delle ipotesi sul mercato finanziario che permettono di semplificare dal punto

Dettagli

REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI

REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI I. Disposizioni generali 1. Le presenti Regole di esecuzione delle istruzioni dei clienti riguardanti i contratti di compensazione delle differenze (CFD) e gli strumenti

Dettagli

La valutazione implicita dei titoli azionari

La valutazione implicita dei titoli azionari La valutazione implicita dei titoli azionari Ma quanto vale un azione??? La domanda per chi si occupa di mercati finanziari è un interrogativo consueto, a cui cercano di rispondere i vari reports degli

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

I NUMERI DECIMALI. che cosa sono, come si rappresentano

I NUMERI DECIMALI. che cosa sono, come si rappresentano I NUMERI DECIMALI che cosa sono, come si rappresentano NUMERI NATURALI per contare bastano i numeri naturali N i numeri naturali cominciano con il numero uno e vanno avanti con la regola del +1 fino all

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

dove Q è la carica che attraversa la sezione S del conduttore nel tempo t;

dove Q è la carica che attraversa la sezione S del conduttore nel tempo t; CAPITOLO CIRCUITI IN CORRENTE CONTINUA Definizioni Dato un conduttore filiforme ed una sua sezione normale S si definisce: Corrente elettrica i Q = (1) t dove Q è la carica che attraversa la sezione S

Dettagli

[B] INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

[B] INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Corso Unità d'italia 11, Cantù (Co) - info@cracantu.it - www.cracantu.it Tel 031/719.111 - Fax 031/7377.800 - Swift ACARIT22XXX Cod.Fisc/P.Iva n.00196950133 - R.E.A. n.43395 Como ABI n.08430 - Albo delle

Dettagli

Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati

Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati Laboraorio di Algorimi e Sruure Dai Aniello Murano hp://people.na.infn.i people.na.infn.i/ ~murano/ 1 Algorimi per il calcolo di percori minimi u un grafo 1 Un emplice problema Pr oblema: Supponiamo che

Dettagli

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni OPZIONI FORMAZIONE INDICE Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni 3 5 6 8 9 10 16 ATTENZIONE AI RISCHI: Prima di

Dettagli

Elenco delle funzioni di OpenOffice.org Calc

Elenco delle funzioni di OpenOffice.org Calc Elenco delle funzioni di OpenOffice.org Calc OpenOffice.org Calc è un foglio elettronico che potete utilizzare per eseguire calcoli, nonché per analizzare e per gestire i vostri dati. Con Calc potete inoltre

Dettagli

1 n. Intero frazionato. Frazione

1 n. Intero frazionato. Frazione Consideriamo un intero, prendiamo un rettangolo e dividiamolo in sei parti uguali, ciascuna di queste parti rappresenta un sesto del rettangolo, cioè una sola delle sei parti uguali in cui è stato diviso.

Dettagli

ESTRAZIONE DI RADICE

ESTRAZIONE DI RADICE ESTRAZIONE DI RADICE La radice è l operazione inversa dell elevamento a potenza. L esponente della potenza è l indice della radice che può essere: quadrata (); cubica (); quarta (4); ecc. La base della

Dettagli

Consulenza Finanziaria Indipendente

Consulenza Finanziaria Indipendente Consulenza Finanziaria Indipendente Investire per il lungo periodo GROUP Via Traversa Pistoiese 83-59100 Prato Tel: +39 0574 613447 email: info@kcapitalgroup.com www.kcapitalgroup.com L industria del risparmio

Dettagli

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 IL RISCHIO 1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 2.1 La volatilità storica... 4 2.2 Altri metodi di calcolo... 5 3 LA CORRELAZIONE..6 4 IL VALUE AT RISK....8 4.1 I metodi analitici... 9 4.2 La

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità Il gruppo finanziario belga KBC ha chiuso i primi 9 mesi del 2012 con un utile netto

Dettagli

API (FORMATO JSON) PER IMPORT DATI IN CONTABILITA' FACILE ONLINE

API (FORMATO JSON) PER IMPORT DATI IN CONTABILITA' FACILE ONLINE API (FORMAO JSON) PER IMPOR DAI IN CONABILIA' FACILE ONLINE Lo Staff della Geritec SRL mette a disposizione delle API per lo scambio DAI tra applicativi di terze parti e Contabilità facile online (di seguito

Dettagli

Le due facce dell investimento

Le due facce dell investimento Schroders Educational Rischio & Rendimento Le due facce dell investimento Per essere buoni investitori non basta essere buoni risparmiatori. La sfida del rendimento è tutta un altra storia. È un cammino

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II

TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II Lezione 6 IAS 19: Benefici per i dipendenti Marco Rossi Senior Manager Deloitte & Touche S.p.A. marrossi@deloitte.it Facoltà di Economia anno 2011 2012 24 aprile 2012

Dettagli

Università degli studi di Pavia Facoltà di Economia a.a. 2014-2015

Università degli studi di Pavia Facoltà di Economia a.a. 2014-2015 Università degli studi di Pavia Facoltà di Economia a.a. 2014-2015 Corso di Economia Aziendale II modulo Capitolo 4 Lo scambio monetario e i valori scaturenti da esso 1 Stru%ura del corso Introduzione

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

LA NOTAZIONE SCIENTIFICA

LA NOTAZIONE SCIENTIFICA LA NOTAZIONE SCIENTIFICA Definizioni Ricordiamo, a proposito delle potenze del, che = =.000 =.000.000.000.000 ovvero n è uguale ad seguito da n zeri. Nel caso di potenze con esponente negativo ricordiamo

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 SERVIZIO SULLE OPZIONI SU AZIONI (ISOALPHA) 1. INTRODUZIONE Con la piattaforma T3 di Webank possono essere negoziate le Opzioni su Azioni (Isoalpha), contratti di opzione

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

Numeri naturali numeri naturali minore maggiore Operazioni con numeri naturali

Numeri naturali numeri naturali minore maggiore Operazioni con numeri naturali 1 Numeri naturali La successione di tutti i numeri del tipo: 0,1, 2, 3, 4,..., n,... forma l'insieme dei numeri naturali, che si indica con il simbolo N. Tale insieme si può disporre in maniera ordinata

Dettagli

La Valutazione della Ricerca nelle Università Italiane: la SUA-RD e le prospettive future.

La Valutazione della Ricerca nelle Università Italiane: la SUA-RD e le prospettive future. La Valutazione della Ricerca nelle Università Italiane: la SUA-RD e le prospettive future. Massimo Castagnaro Coordinatore AVA - Consiglio Direttivo ANVUR massimo.castagnaro@anvur.org Roma, 11.11.2014

Dettagli

Il sistema AVA e la VQR: la Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

Il sistema AVA e la VQR: la Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Il sistema AVA e la VQR: la Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Massimo Castagnaro Coordinatore AVA - Consiglio Direttivo ANVUR massimo.castagnaro@anvur.org Lecce, 19.02.2014 La

Dettagli

Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit.

Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit. Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit. http://www.borsaitaliana.it/borsa/azioni/scheda.html?isin=it0004781412&lang=en http://www.borsaitaliana.it/borsa/derivati/idem-stock-futures/lista.html?underlyingid=ucg&lang=en

Dettagli

TRASFORMAZIONI GEOMETRICHE Una trasformazione geometrica del piano in sé è una corrispondenza biunivoca tra i punti del piano: ( ) , :,

TRASFORMAZIONI GEOMETRICHE Una trasformazione geometrica del piano in sé è una corrispondenza biunivoca tra i punti del piano: ( ) , :, TRASFORMAZIONI GEOMETRICHE Un rsforzione geoeric del pino in sé è un corrispondenz iunivoc r i puni del pino P P, P P P è l igine di P rispeo ll rsforzione. Ad ogni puno P(,) corrisponde uno ed un solo

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Titoli di debito Giugno 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

Esempi di problemi di 1 grado risolti Esercizio 1 Problema: Trovare un numero che sommato ai suoi 3/2 dia 50

Esempi di problemi di 1 grado risolti Esercizio 1 Problema: Trovare un numero che sommato ai suoi 3/2 dia 50 http://einmatman1c.blog.excite.it/permalink/54003 Esempi di problemi di 1 grado risolti Esercizio 1 Trovare un numero che sommato ai suoi 3/2 dia 50 Trovare un numero e' la prima frase e significa che

Dettagli

Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni

Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni Rosa Maria Mininni a.a. 2014-2015 1 Introduzione ai modelli binomiali La valutazione degli strumenti finanziari derivati e, in particolare, la valutazione

Dettagli

Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali

Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali ED. LUGLIO 2013 Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda

Dettagli

Tavola 1 - Popolazione italiana residente alle date dei censimenti generali, riportata ai confini attuali - Anni 1861-2001 (migliaia di unità)

Tavola 1 - Popolazione italiana residente alle date dei censimenti generali, riportata ai confini attuali - Anni 1861-2001 (migliaia di unità) 4 Quai eravamo, quai siamo, quai saremo Che cosa si impara el capiolo 4 er cooscere le caraerisiche e l evoluzioe della popolazioe ialiaa araverso u lugo arco di empo uilizziamo il asso di icremeo medio

Dettagli

ESERCIZI DI ELETTROTECNICA

ESERCIZI DI ELETTROTECNICA 1 esercizi in corrente continua completamente svolti ESERCIZI DI ELETTROTECNICA IN CORRENTE CONTINUA ( completamente svolti ) a cura del Prof. Michele ZIMOTTI 1 2 esercizi in corrente continua completamente

Dettagli

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018 Banco Popolare Società Cooperativa - Sede legale in Verona, Piazza Nogara, n. 2 Società capogruppo del Gruppo bancario Banco Popolare Iscritta all albo delle banche al n. 5668 Capitale sociale, al 31 marzo

Dettagli

La do&rina del precedente

La do&rina del precedente La do&rina del precedente I Stare Decisis Lo stare decisis è invece una tecnica decisionale elaborata dai giudici per garan6re stabilità, una sorta di «gerarchia» tra le fon6 giurisprudenziali. Esprime

Dettagli

Economia monetaria e creditizia. Slide 3

Economia monetaria e creditizia. Slide 3 Economia monetaria e creditizia Slide 3 Ancora sul CDS Vincolo prestatore Vincolo debitore rendimenti rendimenti-costi (rendimenti-costi)/2 Ancora sul CDS dove fissare il limite? l investitore conosce

Dettagli

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Alfredo Fusetti, Partner Luca Barenco, Investment Consultant Zurigo, 30.06.2015 Situazione attuale (1) Secondo il comunicato stampa

Dettagli

DOCUMENTI INFORMATIVI

DOCUMENTI INFORMATIVI Sede sociale: Cortona, Via Guelfa, 4 Iscritta all albo delle Banche al n. matr. 506.6.0 Capitale sociale e riserve al 31/12/2013 32.044.372,37 i.v. Numero di iscrizione al Registro delle Imprese di AREZZO

Dettagli

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche BTP Italia: settimana emissione Dal 20 al 23 ottobre 2014 si tiene il collocamento del settimo BTP Italia, titolo di stato indicizzato all inflazione italiana (ex tabacco) e pensato prevalentemente per

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

PROPRIETA' ASSOCIATIVA La somma di tre o più addendi non cambia se al posto di alcuni di essi si sostituisce la loro somma.

PROPRIETA' ASSOCIATIVA La somma di tre o più addendi non cambia se al posto di alcuni di essi si sostituisce la loro somma. Addizione: PROPRIETA' COMMUTATIVA Cambiando l'ordine degli addendi la somma non cambia. 1) a + b = b + a PROPRIETA' ASSOCIATIVA La somma di tre o più addendi non cambia se al posto di alcuni di essi si

Dettagli