All Organismo Pagatore AGEA - Ufficio Monocratico SEDE. All Organismo pagatore della Regione Veneto - AVEPA Via N. Tommaseo, PADOVA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "All Organismo Pagatore AGEA - Ufficio Monocratico SEDE. All Organismo pagatore della Regione Veneto - AVEPA Via N. Tommaseo, 67 35131 PADOVA"

Transcript

1 AREA COORDINAMENTO Via Salandra, Roma Tel Fax Prot. ACIU (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li.24/08/10 All Organismo Pagatore AGEA - Ufficio Monocratico SEDE All Organismo pagatore della Regione Veneto - AVEPA Via N. Tommaseo, PADOVA All Organismo pagatore della Regione Emilia Romagna - AGREA Largo Caduti del Lavoro, BOLOGNA All Organismo pagatore della Regione Lombardia - OPLO Direzione C.le Programmazione Integrata Via Fabio Filzi, 22 - Palazzo Pirelli MILANO All Organismo pagatore della Regione Toscana - ARTEA Via San Donato, 42/ FIRENZE All Organismo Pagatore della Regione Basilicata - ARBEA Via della Chimica POTENZA All Organismo Pagatore della Regione Piemonte ARPEA via Bogino, TORINO All APPAG Trento Via G.B. Trener, TRENTO All OPPAB Via Crispi, BOLZANO All Ente Nazionale Risi

2 Piazza Pio XI, MILANO All ARCEA Via E. Molè Catanzaro Al Al Al Al Al Al Al Centro Assistenza Agricola Coldiretti S.r.l. Via XXIV Maggio, ROMA C.A.A. Confagricoltura S.r.l. Corso Vittorio Emanuele II, ROMA C.A.A. CIA S.r.l. Lungotevere Michelangelo, ROMA CAA Copagri S.r.l. Via Calabria, ROMA Coordinamento CAA c/o CAALPA Via L.Serra, ROMA Coordinamento CAA c/o AIPO via delle Conce, ROMA Coordinamento CAA AGCI via Angelo Barboni, ROMA e, p.c. Al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Segreteria tecnica Dipartimento delle politiche europee e internazionali Direzione generale per l'attuazione delle politiche comunitarie e internazionali di mercato Via XX Settembre, ROMA Alla Regione Puglia

3 Assessorato alle risorse agroalimentari Coordinamento Commissione Politiche agricole Lungomare N. Sauro, 45/ BARI OGGETTO: Procedura applicativa finalizzata alla gestione degli aiuti comunitari per la copertura assicurativa agevolata dei rischi agricoli ai sensi del DM 29 luglio 2009 campagna 2010 Con la circolare prot. n. ACIU del 22 luglio 2010, integrativa della circolare prot. n. ACIU del 16 luglio 2010, è stato inviato agli enti in indirizzo il documento relativo alle specifiche tecniche del servizio web da utilizzare per la trasmissione al SIAN delle informazioni concernenti le polizze assicurative per le quali è stato richiesto l aiuto per la copertura assicurativa agevolata dei rischi agricoli. A completamento di quanto sopra, con la presente circolare si trasmettono le specifiche tecniche del servizio web da utilizzare per la fornitura da parte dello scrivente agli Organismi pagatori in indirizzo delle informazioni concernenti le polizze acquisite nel SIAN, secondo quanto previsto dalla circolare prot. n. ACIU sopra richiamata. Si specifica, infine, che il servizio di interscambio di cui sopra sarà disponibile nel SIAN entro il prossimo 6 settembre. IL DIRETTORE DELL AREA COORDINAMENTO (dott. G. Nanni)

4 SERVIZI WEB PER LA FORNITURA DEI DATI RELATIVI AD ASSICURAZIONE AGRICOLA AGEVOLATA AGLI ORGANISMI PAGATORI ver. 1.1

5 Sommario 1 Introduzione Strutture dati comuni CodiceFiscalePF CodiceFiscalePG CuaaType CodIstatType ResponsePolizza DatiSpesa PolizzeEsType DettaglioPolizza (Colture) DettaglioPolizzaS (Strutture) DettaglioPolizzaZ (Zootecnia) DettaglioPolizzaEsType (Colture) DettaglioPolizzaEsSType (Colture) DettaglioPolizzaEsZType (Colture) DatiPolizzaEs Metodi per l interscambio dei dati delle polizze per Assicurazione agricola agevolata Metodo: EstrazionePolizzeOP Dati di Input DatiRichiesta Dati di Output EstrazionePolizzeOPOut Allegati Tabella Interventi Tabella Compagnie Assicuratrici Tabella Prodotti Tabella Consorzi di difesa Tabella Organismi Pagatori Tabella Garanzie Tabella Anomalie Risposte del servizio Versione 1.0 pag. 2 di 27

6 1 Introduzione Il presente documento descrive i servizi web di interscambio dati tra il sistema informativo del SIAN e gli Organismi Pagatori finalizzati alla estrazione di dati relativi ad Assicurazione agricola agevolata. 1.1 Strutture dati comuni Di seguito sono descritte le strutture dati comuni, utilizzate nella descrizione del servizio di cui al capitolo successivo. N.B. I dati contenenti decimali devono avere come separatore il punto. I dati devono rispettare il formato richiesto riguardo il formato, la lunghezza e il contenuto qualora richiesto CodiceFiscalePF CodiceFiscalePF Nome Tipo Molt Dim Descrizione codfiscalepf String 1 16 Codice fiscale persona fisica (codice fiscale valido) CodiceFiscalePG CodiceFiscalePG Nome Tipo Molt Dim Descrizione codfiscalepg int 1 11 Codice fiscale persona giuridica CuaaType CuaaType Nome Tipo Molt Dim Descrizione codfiscalepg CodiceFiscalePG 1 Codice fiscale persona giuridica in alternativa codfiscalepf CodiceFiscalePF 1 Codice fiscale persona fisica Versione 1.0 pag. 3 di 27

7 1.1.4 CodIstatType CodIstatType Nome Tipo Molt Dim Descrizione String 1 3 Codice numerico a tre cifre ResponsePolizza L oggetto ResponsePolizza contiene il messaggio relativo all esito dell operazione. ResponsePolizza Nome Tipo Molt Dim Descrizione codice String 1 3 Codice dell operazione descrizione String Descrizione dell operazione DatiSpesa DatiSpesa parametro decimal 0/1 5,2 Parametro MIPAAF spesaparam decimal 0/1 13,2 spesaammessa decimal 0/1 13,2 Spesa parametrata valore assicurato per parametro Spesa ammessa (minore fra spesa parametrata e premio) PolizzeEsType L oggetto PolizzeEsType contiene la lista delle Polizze assicurative, corrispondenti alla richiesta inoltrata e raggruppate per soggetto. PolizzeEsType Nome Tipo Molt Dim Descrizione nominativo String Dati del soggetto (Cognome e Nome o Ragione Sociale) cuaa CuaaType 1 Identificativo del soggetto che stipula l assicurazione DatiPolizza DatiPolizzaEs 1/n Polizze del soggetto Versione 1.0 pag. 4 di 27

8 1.1.8 DettaglioPolizza (Colture) L oggetto di tipo DettaglioPolizza consente di comunicare i dati di dettaglio della Polizza relativamente al prodotto, comune, superficie e garanzia/e per le polizze relative alle colture. DettaglioPolizza Nome Tipo Molt Dim Descrizione IdRiga int 1 3 Identificativo della riga di polizza codprodotto String 1 3 Codice prodotto (vedi tabella prodotti) codmacrouso String 1 3 Codice Macrouso (vedi tabella prodotti) unmisura String 0/1 5 Unità di misura delle quantità di prodotto (QLI = quintali, Num = numero) datainicoper Date 1 Data di inizio copertura assicurativa datafincoper Date 1 Data di fine copertura assicurativa provincia CodIstatType 1 Codice ISTAT della provincia di localizzazione dell appezzamento comune CodIstatType 1 Codice ISTAT della comune di localizzazione dell appezzamento franchigia int 1 2 Percentuale di franchigia (10=10%) supass int 1 13 Superficie assicurata in metri quadrati qtaass decimal 1 13,2 Quantità assicurata codvarieta String 0/1 6 Codice varietà per prezzo massimo (non definita per il 2010) prezzouni decimal 0/1 8,2 Prezzo unitario valoreass decimal 1 13,2 Valore assicurato tasso decimal 1 5,2 Tasso applicato dalla compagnia premio decimal 1 13,2 Importo premio % supdanneggiata int 0/1 13 Superficie danneggiata (mq) qtadanneggiata decimal 0/1 13,2 Quantità danneggiata suprisarcita int 0/1 13 Superficie risarcita (mq) qtarisarcita decimal 0/1 13,2 Quantità risarcita valrisarcita decimal 0/1 13,2 Valore risarcito numbollettini int 0/1 10 Numero bollettini garanzie String 1/n Codici delle garanzie associate alla polizza Versione 1.0 pag. 5 di 27

9 1.1.9 DettaglioPolizzaS (Strutture) L oggetto di tipo DettaglioPolizzaS consente di comunicare i dati di dettaglio della Polizza relativamente alle polizze stipulate per le strutture e sono in alternativa al DettaglioPolizza. DettaglioPolizzaS Nome Tipo Molt Dim Descrizione IdRiga int 1 3 Identificativo della riga di polizza codprodotto String 1 3 Codice prodotto (vedi tabella prodotti) datainicoper Date 1 Data di inizio copertura assicurativa datafincoper Date 1 Data di fine copertura assicurativa provincia CodIstatType 1 Codice ISTAT della provincia di localizzazione dell appezzamento comune CodIstatType 1 Codice ISTAT della comune di localizzazione dell appezzamento franchigia int 1 2 Percentuale di franchigia (10=10%) supass int 1 13 Superficie assicurata in metri quadrati valoreass decimal 1 13,2 Valore assicurato tasso decimal 1 5,2 Tasso applicato dalla compagnia premio decimal 1 13,2 Importo premio supdanneggiata int 0/1 13 Superficie danneggiata suprisarcita int 0/1 13 Superficie risarcita valrisarcita decimal 0/1 13,2 Valore risarcito numbollettini int 0/1 10 Numero bollettini garanzia String 1 3 Codice ammesso 8 Versione 1.0 pag. 6 di 27

10 DettaglioPolizzaZ (Zootecnia) L oggetto di tipo DettaglioPolizzaZ consente di comunicare i dati di dettaglio della Polizza relativamente alle polizze stipulate per il settore zootecnico e sono in alternativa al DettaglioPolizza. DettaglioPolizzaZ Nome Tipo Molt Dim Descrizione IdRiga int 1 3 Identificativo della riga di polizza codiasl String 1 16 Codice ASL identificativo dell azienda codprodotto String 1 3 Codice prodotto (vedi tabella prodotti) datainicoper Date 1 Data di inizio copertura assicurativa datafincoper Date 1 Data di fine copertura assicurativa provincia CodIstatType 1 Codice ISTAT della provincia di localizzazione dell appezzamento comune CodIstatType 1 Codice ISTAT della comune di localizzazione dell appezzamento indirizzo String 1 50 Indirizzo Allevamento franchigia int 1 2 Percentuale di franchigia (10=10%) qtaass decimal 1 13,2 Quantità assicurata (n.fattrici o q.li di latte) prezzouni decimal 0/1 8,2 Prezzo unitario valoreass decimal 1 13,2 Valore assicurato tasso decimal 1 5,2 Tasso applicato dalla compagnia (%) premio decimal 1 13,2 Importo premio valrisarcito decimal 0/1 13,2 Valore risarcito qtaritirodenuncia decimal 0/1 13,2 Quantità ritirata denuncia (n.fattrici o q.li di latte) qtacopertifranchig Quantità coperta da franchigia (n.fattrici decimal 0/1 13,2 ia o q.li di latte) qtarisarcita decimal 0/1 13,2 Quantità risarcita (n.fattrici o q.li di latte) numbollettini int 0/1 10 Numero bollettini garanzia String 1 Epizoozie String 1/n Codice della garanzia associata alla polizza Codici delle epizoozie associate alla garanzia DettaglioPolizzaEsType (Colture) L oggetto di tipo DettaglioPolizzaEsType contiene i dati di dettaglio della Polizza, i dati di spesa e l eventuale anomalia riscontrata. Versione 1.0 pag. 7 di 27

11 DettaglioPolizzaEsType Nome Tipo Molt Dim Descrizione dettagliopolizzaes DettaglioPolizza 1/n Dettaglio della polizza datispesa DatiSpesa 0/1 Dati relativi alla spesa ammissibile anomalia String 0/1 Anomalia riscontrata in fase di controllo DettaglioPolizzaEsSType (Colture) L oggetto di tipo DettaglioPolizzaEsSType contiene i dati di dettaglio della Polizza per le Strutture, i dati di spesa e l eventuale anomalia riscontrata. DettaglioPolizzaEsSType Nome Tipo Molt Dim Descrizione dettagliopolizzaess DettaglioPolizza S 1/n Dettaglio della polizza datispesa DatiSpesa 0/1 Dati relativi alla spesa ammissibile anomalia String 0/1 Anomalia riscontrata in fase di controllo DettaglioPolizzaEsZType (Colture) L oggetto di tipo DettaglioPolizzaEsZType contiene i dati di dettaglio della Polizza per la Zootecnia, i dati di spesa e l eventuale anomalia riscontrata. DettaglioPolizzaEsZType Nome Tipo Molt Dim Descrizione dettagliopolizzaess DettaglioPolizza Z 1/n Dettaglio della polizza datispesa DatiSpesa 0/1 Dati relativi alla spesa ammissibile anomalia String 0/1 Anomalia riscontrata in fase di controllo Versione 1.0 pag. 8 di 27

12 DatiPolizzaEs L oggetto di tipo DatiPolizzaEs consente di comunicare i dati identificativi della polizza, la compagnia, il numero e la data della polizza, il tipo di intervento richiesto. DatiPolizzaEs Nome Tipo Molt Dim Descrizione idpolizzafornitore string 1 12 Identificativo attribuito alla polizza dall organismo che trasmette i dati tipopolizza String 0/1 1 I=polizza integrativa in aumento della produzione (superficie assicurata=0) codconsorzio String 0/1 5 Codice Consorzio (vedi elenco) codcompagnia String 1 3 Codice della Compagnia di Assicurazione (vedi tabella COMPAGNIE DI ASSICURAZIONI) periodorif String 1 2 PE=primavera-estate, AI=autunnoinverno, T=tutto l anno datapolizza Date 1 8 Data di stipula della polizza dataquietanza Date 0/1 8 Data di pagamento della polizza numpolizza String 1 20 codintervento String 1 3 quotaconsorzio String 0/1 2 dettagliopolizzaes in alternativa DettaglioPolizzaE stype dettagliopolizzaess DettaglioPolizzaE sstype in alternativa dettagliopolizzaesz DettaglioPolizzaE sztype Numero di polizza o del certificato composto da: cod.agenzia/numero polizza-certificato (es.072/019197s1) Codice intervento (vedi tabella INTERVENTI) Quota del consorzio. Se il consorzio contribuisce con una quota alla quietanza (Y=Sì o N=No). 1/n Dati di dettaglio della polizza Colture 1/n Dati di dettaglio della polizza Strutture 1/n anomalia String 0/1 200 Dati di dettaglio della polizza del settore zootecnico Codice e descrizione dell anomalia riscontrata (vedi elenco) Versione 1.0 pag. 9 di 27

13 2 Metodi per l interscambio dei dati delle polizze per Assicurazione agricola agevolata 2.1 Metodo: EstrazionePolizzeOP La comunicazione dei dati relativi alle polizze stipulate per Assicurazione Agricola Agevolata prevede la possibilità da parte di un Organismo Pagatore di ricevere i dati relativi alle polizze presenti nella Banca dati a fini elaborativi (pagamento contributo Comunitario). E possibile a seconda dei parametri di richiesta impostati ricevere scarichi parziali e specifici dei dati disponibili. EstrazionePolizzeOP Input Nome Tipo Molt Dim Obbl Descrizione EstrazionePoliz zeopin DatiRichiesta 1 Parametri della richiesta Output Nome Tipo Molt Dim Obbl Descrizione EstrazionePoliz zeopout EstrazionePoli zzeopouttype 1 Dati delle Polizze. Servizio Dati di Input DatiRichiesta L oggetto di tipo DatiRichiesta consente di ricevere i dati identificativi della richiesta proveniente dall ente che richiede lo scarico dei dati (Organismo Pagatore). DatiRichiesta Nome Tipo Molt Dim Descrizione annocampagna int 1 4 Anno Campagna cui si riferisce la polizza codtipointervent Codice tipo intervento (V=Ocm vino, String 0/1 1 o C=altre colture, S=Strutture,Z=Zootecnia) Codice intervento (vedi tabella codintervento int 0/1 3 INTERVENTI). In alternativa a codtipointervento cuaa CuaaType 1 Codice unico azienda (Codice fiscale persona fisica o giuridica) datarichiesta Date 1 Data di richiesta fornitura Versione 1.0 pag. 10 di 27

14 2.1.3 Dati di Output EstrazionePolizzeOPOut EstrazionePolizzeOPOut Nome Tipo Molt Dim Descrizione polizze PolizzeEsType 0/n Polizze per soggetto risposta ResponsePolizza 1 Risposta del servizio 3 Allegati 3.1 Tabella Interventi CodIntervento DESCRIZIONE INTERVENTO 302 POLIZZE PER COLTURE CON SOGLIA 30% - FITOPATIE E INFESTAZIONI PARASSITARIE 303 POLIZZE PER COLTURE SENZA SOGLIA FITOPATIE E INFESTAZIONI PARASSITARIE 304 POLIZZE PER COLTURE CON SOGLIA 30% - AVVERSITA ATMOSFERICHE 305 POLIZZE PER COLTURE SENZA SOGLIA AVVERSITA ATMOSFERICHE 306 POLIZZE PER UVA DA VINO CONDIZIONI CLIMATICHE AVVERSE ASSIMILABILI A CALAMITA NATURALI (SOGLIA DI DANNO 30%) 307 POLIZZE PER UVA DA VINO FITOPATIE E INFESTAZIONI PARASSITARIE 308 POLIZZE PER UVA DA VINO CONDIZIONI CLIMATICHE AVVERSE (SENZA SOGLIA) 309 POLIZZE PER STRUTTURE CON SOGLIA 30% 310 POLIZZE PER STRUTTURE SENZA SOGLIA 311 POLIZZE PER ZOOTECNIA CON SOGLIA 30% 312 POLIZZE PER ZOOTECNIA SENZA SOGLIA 3.2 Tabella Compagnie Assicuratrici Codice Compagnia 003 ALLIANZ DESCRIZIONE COMPAGNIA ASSICURATRICE 004 ASSITALIA-LE ASSICURAZIONI D ITALIA 005 ASSICURAZIONI GENERALI 007 MILANO ASSICURAZIONI 008 TORO ASSICURAZIONI 014 AXA ASSICURAZIONI 016 F.A.T.A. Versione 1.0 pag. 11 di 27

15 Codice Compagnia DESCRIZIONE COMPAGNIA ASSICURATRICE 019 HELVETIA 01D GARTENBAU VERSICHERUNG 020 DUOMO 022 ITAS-IST.TRENTINO-ALTO ADIGE ASS.NI 023 ITALIANA ASSICURAZIONI 025 MUTUELLE DU MANS ITALIA ASS. E RIASS. 032 SARA ASSICURAZIONI 034 FONDIARIA SAI 035 SOCIETA' REALE MUTUA DI ASS.NI 038 VITTORIA ASSICURAZIONI 040 ZURICH INSURANCE COMPANY 045 ASSICURAZIONI RISCHI AGRICOLI VMG NAVALE ASSICURAZIONI 055 MEDIOLANUM ASSICURAZIONI 056 FRIULI-VENEZIA GIULIA "LA CARNICA" 057 CATTOLICA 078 THE SEA INSURANCE COMPANY 080 ROYAL & SUNALLIANCE ASSICURAZIONI 082 UGF ASSICURAZIONI 083 ASSICURATRICE EDILE 085 ASSICURATRICE VAL PIAVE 086 CA.RI.GE. 088 LIGURIA ASSICURAZIONI 102 LLOYD ADRIATICO 106 SASA 109 ALLEANZA ASSICURAZIONI 112 DIALOGO ASSICURAZIONI 117 EULER HERMES SIAC 127 UCA - ASSICURAZIONI SPESE LEGALI 130 SWISS RE ITALIA 131 UMS GENERALI MARINE 133 HDI ASSICURAZIONI 136 SCOR ITALIA RIASSICURAZIONI 137 ROYAL INTERNATIONAL INSURANCE 139 GENIALLOYD 142 D.A.S. 151 GROUPAMA ASSICURAZIONI 158 ARAG 170 NATIONAL VULCAN 172 UNIQA ASSICURAZIONI 175 SIAT 187 MUTUELLE DU MANS ITALIA 198 ZURITEL Versione 1.0 pag. 12 di 27

16 Codice Compagnia DESCRIZIONE COMPAGNIA ASSICURATRICE 199 BERNESE ASSICURAZIONI 208 NATIONALE SUISSE 212 LE ASSICURAZIONI DI ROMA 218 GERLING-KONZERN ALLGEMEINE 222 S.E.A.R. 223 ITAS ASSICURAZIONI S.P.A. 225 LA DIFESA 226 SLP 237 RISPARMIO ASSICURAZIONI 243 MONTEPASCHI ASSICURAZIONI DANNI 247 GENERTEL 254 ASSIMOCO 267 TOKIO MARINE EUROPE INSURANCE LIMITED 273 ABC ASSICURA 274 PROGRESS ASSICURAZIONI 275 AUGUSTA ASSICURAZIONI 281 FINECO ASSICURAZIONI 283 UNI ONE ASSICURAZIONI 291 MITSUI SUMITOMO INSURANCE COMPANY 292 PADANA ASSICURAZIONI 293 ERGO ASSICURAZIONI 295 LLOYD'S 303 CHUBB INSURANCE COMPANY 304 B.P.U. ASSICURAZIONI 311 RAS TUTELA GIUDIZIARIA 315 SYSTEMA COMPAGNIA DI ASSICURAZIONI 320 COMMERCIAL UNION PREVIDENZA 327 ASSICURATRICE MILANESE 328 COFACE COMPAGNIA DI ASSICURAZIONI 332 CARDIF - ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. 333 FIDEURAM ASSICURAZIONI 339 AURORA RD 343 L'ASSICURATRICE ITALIANA DANNI 344 AIG EUROPE S.A. 346 CREDITRAS ASSICURAZIONI 352 AVIVA ITALIA 359 ZURICH INTERNATIONAL ITALIA 364 ANTONIANA VENETA POPOLARE ASSICURAZIONI 369 NIPPON INSURANCE COMPANY 370 MUNCHENER RUCK ITALIA 378 AVIVA ASSICURAZIONI 381 ERGO PREVIDENZA 386 FARO ASSICURAZIONI Versione 1.0 pag. 13 di 27

17 Codice Compagnia DESCRIZIONE COMPAGNIA ASSICURATRICE 389 NATIONALE-NEDERLANDEN LEVENSVERZEKERING 390 EUROP ASSISTANCE ITALIA 392 ALA ASSICURAZIONI 395 GLOBAL ASSISTANCE 396 MONDIAL ASSISTANCE ITALIA 397 PRONTO ASSISTANCE 398 IMA ITALIA ASSISTANCE 399 INTER PARTNER ASSISTANCE 400 FILO DIRETTO 401 TORO TARGA ASSICURAZIONI 406 ATRADIUS KREDITVERSICHERUNGS AG 408 UNIONVITA 409 EUROP ASSISTANCE WARRANTY 414 GE INSURANCE SOLUTIONS 416 COMPAGNIA ASSICURATRICE LINEAR S.P.A. 417 ARCA ASSICURAZIONI 418 COMPAGNIA ITALIANA RISCHI AZIENDE 419 EURIZON TUTELA 420 GLOBALE RUCKVERSICHERUNGS-AG 421 CARDIF ASSICURAZIONI 424 CENTROVITA ASSICURAZIONI 428 CREDEMA ASSICURAZIONI 429 TUA 432 DIRECT LINE INSURANCE 439 BANCASSURANCE POPOLARI 440 AXA CARLINK ASSICURAZIONI S.P.A. 441 NET INSURANCE 442 AZZURRASI' 444 REM ASSICURAZIONI 445 LA VENEZIA ASSICURAZIONI 447 DUOMO PREVIDENZA 450 SAN MINIATO PREVIDENZA 454 TORO ASSICURAZIONI 455 SACE BT 462 BENTOS 469 ARISCOM 703 LA KOLNISCHE ITALIA 800 SOMPO JAPAN INS. CO. OF EUROPE LTD. 807 LONDON GENERAL INSURANCE CO. LTD 808 FINANCIAL INSURANCE COMPANY LTD 810 SCOTTISH EQUITABLE INTERNATIONAL 811 SAGEVIE S.A. 812 R+V ALLGEMEINE VERSICHERUNG A.G. Versione 1.0 pag. 14 di 27

18 Codice Compagnia DESCRIZIONE COMPAGNIA ASSICURATRICE 815 AXA CORPORATE SOLUTIONS ASSURANCE 816 ATRADIUS CREDIT INSURANCE NV 817 SWISS REINSURANCE COMPANY 818 XL INSURANCE COMPANY LIMITED 819 WIENER STADTISCHE ALLGEMEINE 821 GENERALCOLOGNE RE 823 EULER HERMES KREDITVERSICHERUNGS AG 824 NATIONALE NEDERLANDEN INTERNATIONALE 826 COMP. FRANCAISE DEFENSE PROTECTION 827 AEGON LEVENSVERZEKERING N.V. 828 UNIQA PERSONENVERSICHERUNG AG 829 ASPECTA ASS. INTERNAT. LUXEMBOURG S.A. 830 AXA ART VERSICHERUNG AG. 831 GE MORTGAGE INSURANCE LIMITED 832 CONVERIUM ITALIA 833 ICARE ASSURANCE S.A. 836 GOTHAER ALLGEMEINE VERSICHERUNG AG 837 CG CAR-GARANTIE VERS.AKTIENGESELLSCHAFT 838 NIPPONKOA INSURANCE COMPANY (EUROPE) 839 FM INSURANCE COMPANY LIMITED 844 MAPFRE ASISTENCIA S.A. 846 CNP ASSURANCES S.A. 848 CNP IAM S.A. 849 VH ITALIA (Vereinigte Hagelversicherung) 850 PMI MORTGAGE COMPANY LIMITED 851 GRANDINE SVIZZERA 852 FINANCIAL ASSURANCE COMPANY LIMITED 853 ACE EUROPEAN GROUP LIMITED 855 AMBAC ASSURANCE UK LTD 856 ARCH INSURANCE CO. (EUROPE) 857 CNA INSURANCE COMPANY LTD 858 AXERIA ASSURANCE S.A. 859 GROUPAMA TRANSPORT S.A. 860 TRADE CREDIT RE S.A. 861 KARSTADTQUELLE VERSICHERUNG AG 862 TIROLER LANDES-VERSICHERUNGSANSTALT VAG 863 REVIOS 906 PROBUS INSURANCE COMPANY EUROPE LTD. 907 SECURA BELGIAN RE 908 QBE INTERNATIONAL INSURANCE LIMITED 909 EURO INSURANCES LIMITED 990 LLOYD'S CROWE Versione 1.0 pag. 15 di 27

19 3.3 Tabella Prodotti COLTURE MACROUSO CODPROD DENOMINAZIONE UNMIS 360 Altri fruttiferi C01 ACTINIDIA QLI 360 Altri fruttiferi D69 ACTINIDIA SOTTO RETE QLI ANTIGRANDINE 040 Superfici seminabili D01 AGLIO QLI 360 Altri fruttiferi C02 ALBICOCCHE QLI 360 Altri fruttiferi D70 ALBICOCCHE SOTTO RETE QLI ANTIGRANDINE 040 Superfici seminabili C80 ANICE QLI 040 Superfici seminabili D53 ARACHIDI QLI 240 Agrumi H01 ARANCE MEDIO TARDIVE QLI 240 Agrumi H02 ARANCE PRECOCI QLI 060 Colture pluriennali D03 ASPARAGO QLI 740 Vivaio C81 ASTONI PIANTE FRUTTO QLI 040 Superfici seminabili C43 AVENA QLI 040 Superfici seminabili D04 BARBABIETOLA DA QLI ZUCCHERO 040 Superfici seminabili C82 BASILICO QLI 240 Agrumi C63 BERGAMOTTO QLI 040 Superfici seminabili D05 BIETOLA DA COSTA QLI 040 Superfici seminabili C67 BIETOLA DA ZUCCHERO SEME QLI 040 Superfici seminabili D50 BIETOLA ROSSA SEME QLI 040 Superfici seminabili D90 BROCCOLETTO QLI 040 Superfici seminabili C83 BROCCOLO QLI 360 Altri fruttiferi C36 CACHI QLI 040 Superfici seminabili D06 CANAPA QLI 040 Superfici seminabili C84 CANAPA DA SEME QLI 060 Colture pluriennali C27 CARCIOFO NUM 040 Superfici seminabili D07 CARDO NUM 040 Superfici seminabili D08 CAROTA QLI 040 Superfici seminabili D46 CAROTA SEME QLI 120 Frutta a guscio D33 CASTAGNE QLI 040 Superfici seminabili D09 CAVOLFIORE QLI 040 Superfici seminabili D52 CAVOLFIORE SEME QLI 040 Superfici seminabili C69 CAVOLI SEME QLI 040 Superfici seminabili D10 CAVOLO CAPPUCCIO QLI 040 Superfici seminabili D11 CAVOLO VERZA QLI 040 Superfici seminabili D12 CECI QLI 240 Agrumi C64 CEDRO QLI 040 Superfici seminabili D13 CETRIOLI QLI 040 Superfici seminabili C70 CETRIOLI SEME QLI 040 Superfici seminabili D54 CICERCHIA QLI 040 Superfici seminabili C71 CICORIA SEME QLI 360 Altri fruttiferi C37 CILIEGIE QLI 360 Altri fruttiferi D71 CILIEGIE SOTTO RETE QLI ANTIGRANDINE 360 Altri fruttiferi D91 CILIEGIE SOTTO TUNNEL QLI 040 Superfici seminabili C72 CIPOLLA SEME QLI Versione 1.0 pag. 16 di 27

20 COLTURE MACROUSO CODPROD DENOMINAZIONE UNMIS 040 Superfici seminabili C54 CIPOLLE QLI 040 Superfici seminabili D14 CIPOLLINE QLI 040 Superfici seminabili C33 COCOMERI QLI 400 Pioppeti ed altre coltivazioni arboree da legno a breve rotazione D58 COLTURE ARBOREE DA BIOMASSA 440 Altre colture permanenti D55 COLTURE ERBACEE DA QLI BIOMASSA 040 Superfici seminabili C32 COLZA QLI 040 Superfici seminabili D45 COLZA SEME QLI 040 Superfici seminabili C85 CORIANDOLO QLI 040 Superfici seminabili C86 CORIANDOLO DA SEME QLI 040 Superfici seminabili D15 ERBA MEDICA QLI 080 Prati e pascoli seminabili, esclusi i pascoli magri (superficie non avvicendata per almeno 5 anni) D15 ERBA MEDICA QLI 040 Superfici seminabili C68 ERBA MEDICA SEME QLI 040 Superfici seminabili C87 ERBAI GRAMINACEE QLI 080 Prati e pascoli seminabili, esclusi i pascoli magri (superficie non avvicendata per almeno 5 anni) C87 ERBAI GRAMINACEE QLI 040 Superfici seminabili C88 ERBAI LEGUMINOSE QLI 080 Prati e pascoli seminabili, esclusi i pascoli magri (superficie non avvicendata per almeno 5 anni) C88 ERBAI LEGUMINOSE QLI 040 Superfici seminabili C89 ERBAI MISTI QLI 080 Prati e pascoli seminabili, esclusi i pascoli magri (superficie non avvicendata per almeno 5 anni) C89 ERBAI MISTI QLI 040 Superfici seminabili C45 FAGIOLI QLI 040 Superfici seminabili C47 FAGIOLINI QLI 040 Superfici seminabili D16 FARRO QLI 040 Superfici seminabili D17 FAVE QLI 040 Superfici seminabili D18 FAVINO QLI 080 Superfici seminabili D18 FAVINO QLI 360 Altri fruttiferi C44 FICHI QLI 360 Altri fruttiferi C42 FICO D'INDIA QLI 040 Superfici seminabili D19 FINOCCHI QLI 040 Superfici seminabili D51 FINOCCHIO SEME QLI 040 Superfici seminabili D20 FIORI IN PIENO CAMPO NUM 060 Colture pluriennali D20 FIORI IN PIENO CAMPO NUM 040 Superfici seminabili D25 FLORICOLE SOTTO SERRA QLI 060 Colture pluriennali D25 FLORICOLE SOTTO SERRA QLI 040 Superfici seminabili D73 FLORICOLE SOTTO TUNNEL QLI 060 Colture pluriennali D73 FLORICOLE SOTTO TUNNEL QLI 040 Superfici seminabili C38 FRAGOLE QLI 040 Superfici seminabili D92 FRAGOLE SOTTO SERRA QLI 040 Superfici seminabili D74 FRAGOLE SOTTO TUNNEL QLI 040 Superfici seminabili D34 FRONDE ORNAMENTALI IN QLI PIENO CAMPO 060 Colture pluriennali D34 FRONDE ORNAMENTALI IN PIENO CAMPO QLI Versione 1.0 pag. 17 di 27 QLI

21 COLTURE MACROUSO CODPROD DENOMINAZIONE UNMIS 040 Superfici seminabili H10 FRUMENTO DURO QLI 040 Superfici seminabili H12 FRUMENTO DURO SEME QLI 040 Superfici seminabili H11 FRUMENTO TENERO QLI 040 Superfici seminabili H13 FRUMENTO TENERO SEME QLI 060 Colture pluriennali D56 GELSO QLI 040 Superfici seminabili C48 GIRASOLE QLI 040 Superfici seminabili D48 GIRASOLE SEME QLI 040 Superfici seminabili H14 GRANO SARACENO QLI 040 Superfici seminabili C73 INDIVIA SEME QLI 040 Superfici seminabili D21 INSALATE QLI 240 Agrumi D35 KUMQUAT QLI 060 Colture pluriennali C52 LAMPONE QLI 060 Colture pluriennali H08 LAMPONE SOTTO RETE QLI ANTIGRANDINE 040 Superfici seminabili C74 LATTUGHE SEME QLI 040 Superfici seminabili D22 LENTICCHIE QLI 240 Agrumi H03 LIMONI MEDI - MEDI TARDIVI QLI 240 Agrumi H04 LIMONI PRECOCI QLI 040 Superfici seminabili C91 LINO QLI 040 Superfici seminabili H18 LOIETTO QLI 080 Prati e pascoli seminabili, esclusi i pascoli magri (superficie non avvicendata per almeno 5 anni) H18 LOIETTO QLI 040 Superfici seminabili C92 LOIETTO DA SEME QLI 040 Superfici seminabili H17 LUPINI QLI 040 Superfici seminabili C03 MAIS DA GRANELLA QLI 040 Superfici seminabili D23 MAIS DA INSILAGGIO QLI 040 Superfici seminabili C39 MAIS DA SEME QLI 040 Superfici seminabili D24 MAIS DOLCE QLI 240 Agrumi C25 MANDARANCE QLI 240 Agrumi H05 MANDARANCE PRECOCI QLI 240 Agrumi H06 MANDARINI MEDIO - TARDIVI QLI 240 Agrumi H07 MANDARINI PRECOCI QLI 120 Frutta a guscio C61 MANDORLE QLI 040 Superfici seminabili C58 MELANZANE QLI 360 Altri fruttiferi C04 MELE QLI 360 Altri fruttiferi D76 MELE SOTTO RETE QLI ANTIGRANDINE 040 Superfici seminabili C34 MELONI QLI 040 Superfici seminabili C93 MIGLIO QLI 060 Colture pluriennali D77 MIRTILLI SOTTO RETE QLI 060 Colture pluriennali C51 MIRTILLO QLI 060 Colture pluriennali D37 MIRTO QLI 060 Colture pluriennali C66 MORE QLI 360 Altri fruttiferi H09 NESPOLO DEL GIAPPONE QLI 740 Vivaio D57 NESTI DI VITI NUM 210 Vite da vino D57 NESTI DI VITI NUM 320 Pesche e percoche C05 NETTARINE QLI 320 Pesche e percoche C06 NETTARINE PRECOCI QLI 320 Pesche e percoche D78 NETTARINE PRECOCI SOTTO RETE ANTIGRANDINE QLI Versione 1.0 pag. 18 di 27

22 COLTURE MACROUSO CODPROD DENOMINAZIONE UNMIS 320 Pesche e percoche D79 NETTARINE SOTTO RETE QLI ANTIGRANDINE 120 Frutta a guscio C59 NOCCIOLE QLI 120 Frutta a guscio D38 NOCI QLI 160 Olivo C41 OLIVE OLIO QLI 160 Olivo C40 OLIVE TAVOLA QLI 440 Altre colture permanenti C94 ORNAMENTALI SOTTO SERRA QLI 440 Altre colture permanenti H15 ORNAMENTALI IN PIENO QLI CAMPO 440 Altre colture permanenti D80 ORNAMENTALI SOTTO QLI TUNNEL 040 Superfici seminabili C95 ORTICOLE SOTTO SERRA QLI 040 Superfici seminabili D81 ORTICOLE SOTTO TUNNEL QLI 040 Superfici seminabili C29 ORZO QLI 040 Superfici seminabili D60 ORZO SEME QLI 040 Superfici seminabili H16 PATATA DA SEME QLI 040 Superfici seminabili C35 PATATE QLI 040 Superfici seminabili H24 PEPERONCINO QLI 040 Superfici seminabili C22 PEPERONI QLI 280 Pere C07 PERE QLI 280 Pere C08 PERE PRECOCI QLI 280 Pere D82 PERE PRECOCI SOTTO RETE QLI ANTIGRANDINE 280 Pere D83 PERE SOTTO RETE QLI ANTIGRANDINE 320 Pesche e percoche C09 PESCHE QLI 320 Pesche e percoche C10 PESCHE PRECOCI QLI 320 Pesche e percoche D84 PESCHE PRECOCI SOTTO QLI RETE ANTIGRANDINE 320 Pesche e percoche D85 PESCHE SOTTO RETE QLI ANTIGRANDINE 040 Superfici seminabili D02 PIANTE AROMATICHE QLI 740 Vivaio C11 PIANTE DI VITI PORTA NUM INNESTO 040 Superfici seminabili D26 PIANTE OFFICINALI QLI 440 Altre colture permanenti D26 PIANTE OFFICINALI QLI 400 Pioppeti ed altre coltivazioni arboree da D41 PIOPPO QLI legno a breve rotazione 040 Superfici seminabili C46 PISELLI QLI 040 Superfici seminabili C96 PISELLO PROTEICO QLI 040 Superfici seminabili D47 PISELLO SEME QLI 120 Frutta a guscio C57 PISTACCHIO QLI 040 Superfici seminabili C12 POMODORO CONCENTRATO QLI 040 Superfici seminabili C13 POMODORO DA TAVOLA QLI 040 Superfici seminabili C14 POMODORO PELATO QLI 240 Agrumi D36 POMPELMO QLI 040 Superfici seminabili D27 PORRO QLI 040 Superfici seminabili C75 PORRO SEME QLI 040 Superfici seminabili C97 PRATO QLI 080 Prati e pascoli seminabili, esclusi i pascoli magri (superficie non avvicendata per almeno 5 anni) C97 PRATO QLI Versione 1.0 pag. 19 di 27

23 COLTURE MACROUSO CODPROD DENOMINAZIONE UNMIS 040 Superfici seminabili C98 PRATO PASCOLO QLI 080 Prati e pascoli seminabili, esclusi i pascoli magri (superficie non avvicendata per almeno 5 anni) C98 PRATO PASCOLO QLI 040 Superfici seminabili C99 PREZZEMOLO QLI 040 Superfici seminabili D43 PREZZEMOLO SEME QLI 040 Superfici seminabili D28 RADICCHIO QLI 040 Superfici seminabili D61 RAPA QLI 040 Superfici seminabili D62 RAPA ROSSA QLI 040 Superfici seminabili C76 RAPA SEME QLI 040 Superfici seminabili D29 RAVANELLO QLI 040 Superfici seminabili C77 RAVANELLO SEME QLI 060 Colture pluriennali C62 RIBES QLI 070 Risaia C15 RISO QLI 070 Risaia D63 RISO INDICA QLI 060 Colture pluriennali D39 ROSA CANINA QLI 240 Agrumi C60 SATSUMA QLI 040 Superfici seminabili D64 SCALOGNO QLI 040 Superfici seminabili D30 SEDANO QLI 040 Superfici seminabili D31 SEGALE QLI 040 Superfici seminabili D65 SEGALE DA SEME QLI 040 Superfici seminabili C31 SOIA QLI 040 Superfici seminabili C30 SORGO QLI 040 Superfici seminabili C56 SPINACI QLI 040 Superfici seminabili C78 SPINACIO SEME QLI 480 Uso forestale (boschi) H23 SUGHERETE QLI 040 Superfici seminabili H19 SULLA QLI 080 Prati e pascoli seminabili, esclusi i pascoli magri (superficie non avvicendata per almeno 5 anni) H19 SULLA QLI 360 Altri fruttiferi C16 SUSINE QLI 360 Altri fruttiferi C17 SUSINE PRECOCI QLI 360 Altri fruttiferi D86 SUSINE PRECOCI SOTTO QLI RETE ANTIGRANDINE 360 Altri fruttiferi D87 SUSINE SOTTO RETE QLI ANTIGRANDINE 040 Superfici seminabili C18 TABACCO QLI 040 Superfici seminabili H20 TRIFOGLIO QLI 080 Prati e pascoli seminabili, esclusi i pascoli magri (superficie non avvicendata per almeno 5 anni) H20 TRIFOGLIO QLI 040 Superfici seminabili D44 TRIFOGLIO SEME QLI 040 Superfici seminabili C49 TRITICALE QLI 220 Vite da mensa C19 UVA DA TAVOLA QLI 210 Vite da vino C20 UVA DA VINO QLI 210 Vite da vino D88 UVA DA VINO SOTTO RETE QLI ANTIGRANDINE 060 Colture pluriennali D66 UVA SPINA QLI 220 Vite da mensa D89 UVA TAVOLA SOTTO QLI PROTEZIONE 740 Vivaio C53 VIVAI DI PIANTE DA FRUTTO NUM Versione 1.0 pag. 20 di 27

PROVINCIA DI AGRIGENTO

PROVINCIA DI AGRIGENTO PROVINCIA DI AGRIGENTO CEREALI LEGUMINOSE DA GRANELLA OLEAGINOSE FORAGGERE ELENCO COLTURE Rese e prezzi medi (triennio 2009/2011) Prezzo medio /q. Resa media q./ha Prezzo medio ottenuto nell'anno 2012

Dettagli

All Organismo Pagatore AGEA Via Palestro, 81 00185 ROMA. Via N. Tommaseo, 63-69 35131 PADOVA. Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA

All Organismo Pagatore AGEA Via Palestro, 81 00185 ROMA. Via N. Tommaseo, 63-69 35131 PADOVA. Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA AREA COORDINAMENTO Ufficio Rapporti Finanziari Via Salandra, 13 00187 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2015.140 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 20 marzo 2015 Organismo Pagatore AGEA

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :07/07/2015 num :15.105

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :07/07/2015 num :15.105 Centro Agroalimentare Roma Via Tenuta del Cavaliere, 1-00012 Guidonia-Montecelio (RM) Tel: 06.60.50.12.01 - Fax : 06.60.50.12.75 www.agroalimroma.it LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :07/07/2015 num

Dettagli

Gennaio. Gennaio in cucina

Gennaio. Gennaio in cucina Nel proporre questo calendario culinario ci siamo ispirati a Vincenzo Tanara e alla sua opera Economia del cittadino in villa. Tanara, studioso di scienze naturali ed agricoltura, vissuto nell'area bolognese,

Dettagli

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :02/07/2015 num :15.102

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :02/07/2015 num :15.102 Centro Agroalimentare Roma Via Tenuta del Cavaliere, 1-00012 Guidonia-Montecelio (RM) Tel: 06.60.50.12.01 - Fax : 06.60.50.12.75 www.agroalimroma.it LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :02/07/2015 num

Dettagli

PRODOTTO UVA DA VINO E PER TUTTI GLI ALTRI PRODOTTI,

PRODOTTO UVA DA VINO E PER TUTTI GLI ALTRI PRODOTTI, Strada dei mercati, 17 43126 Parma Tel.0521984996 Fax 0521950084 info@codiparma.it www.codiparma.it Oggetto: Campagna assicurativa 2015 Spett.le Socio, da quest anno le risorse finanziare sono reperite

Dettagli

FONDO MUTUALISTICO ALTRI SEMINATIVI

FONDO MUTUALISTICO ALTRI SEMINATIVI PREMESSA Si assiste sempre più spesso ad andamenti meteorologici imprevedibili e come tali differenti dall ordinario: periodi particolarmente asciutti alternati ad altri particolarmente piovosi. Allo stesso

Dettagli

La forza della Natura

La forza della Natura INSETTICIDA DI DERIVAZIONE NATURALE La forza della Natura Insetticida di derivazione naturale a base di Spinosad efficace contro i più comuni parassiti dannosi Oltre 00 colture registrate Autorizzato in

Dettagli

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini:

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Tabaccai Convenzionati con Banca ITB; Bennet S.p.A; Esselunga S.p.A; Carrefour; Conad Adriatico Soc. Coop; Tigros S.p.A;

Dettagli

Società Agricola: Emon Agri

Società Agricola: Emon Agri Società Agricola: Emon Agri INTERVISTA AD UN AGRICOLTORE DELLA SOCIETA' AGRICOLA: Sul vostro logo c'è scritto che attuate una coltivazione virtuosa, ci può dire cosa si intende? Ci spiega: Per coltivazione

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

NOTIFICA ATTIVITA' CON METODO BIOLOGICO ( * )

NOTIFICA ATTIVITA' CON METODO BIOLOGICO ( * ) REGIONE: Ministero per le Politiche Agricole e Forestali ( MiPAF) A cura dell'ufficio ricevente Prot. del NOTIFICA ATTIVITA' CON METODO BIOLOGICO ( * ) INFORMAZIONI RELATIVE ALLA POSIZIONE NEL SISTEMA

Dettagli

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi)

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) 1 settimana MENU D Tabella asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) petti di pollo al latte piselli e macedonia di al limone e biscotti risotto giallo involtini di tacchino cavolfiore fresca minestrina di piselli

Dettagli

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI?

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? Dopo la fecondazione il fiore appassisce e i petali cadono. L ovulo fecondato si trasforma in SEME, mentre l ovario si ingrossa e si trasforma in FRUTTO. Il SEME ha il compito

Dettagli

A L L E G A T O 1 ELENCO DEI PRODOTTI CUI SI APPLICANO I LIMITI MASSIMI DI RESIDUI CONSENTITI

A L L E G A T O 1 ELENCO DEI PRODOTTI CUI SI APPLICANO I LIMITI MASSIMI DI RESIDUI CONSENTITI A L L E G A T O 1 ELENCO DEI PRODOTTI CUI SI APPLICANO I LIMITI MASSIMI DI RESIDUI CONSENTITI Parte A: Elenco dei prodotti di origine vegetale e parti di essi cui si applicano i. Parte B: Elenco dei cereali

Dettagli

TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane

TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane Agrofarmaco biologico per la prevenzione delle malattie fungine del terreno TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane NOVITà TELLUS: la nuova risorsa per una crescita vigorosa TELLUS

Dettagli

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Roma, aprile 2015 c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Bolzano, Pesaro, Ferrara e Treviso capitali della bici, almeno un quarto degli abitanti in bici tutti

Dettagli

L'appetito vien...assaggiando!

L'appetito vien...assaggiando! SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MAGIC SCHOOL 2 coop. soc. VIA G. MELI, N. 8 90010 FICARAZZI PROGETTO EDUCATIVO A.S. 2014 / 2015 L'appetito vien...assaggiando! INSEGNANTI : Benfante Rosa, Bentivegna Simona,

Dettagli

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 ANALISI COMPARATIVA DATI 2011-2012-2013 ANALISI DATI AGGREGATI 2011-2012- 2013 ANDAMENTO INFORTUNI NEL QUADRIENNIO

Dettagli

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI PIEMONTE - VALLE D'AOSTA LIGURIA UNIONE COMMERCIO E TURISMO PROVINCIA DI 1 PF1335_PR418_av214_1 SAVONA ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI DELLA 2 PF1085_PR313_av214_1 PROVINCIA DI ALESSANDRIA ASCOM-BRA ASSOCIAZIONE

Dettagli

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014)

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014) GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014 (Ottobre 2014) I dati presenti in questa pubblicazione fanno riferimento agli studenti con cittadinanza non italiana dell anno scolastico

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Tabella A - Coltivazione ore standard/ettaro/anno. Cereali, oleaginose, favino (escluso mais) 25 +10% +20%

Tabella A - Coltivazione ore standard/ettaro/anno. Cereali, oleaginose, favino (escluso mais) 25 +10% +20% Allegato A PARTE I Determinazione delle ore lavoro per realizzare la condizione di principalità di cui all'articolo 6, comma 3, lettera a) della l.r.30/2003. (42) 1. PREMESSA L imprenditore agricolo che

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA UNICA DI PAGAMENTO RACCOLTO 2014

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA UNICA DI PAGAMENTO RACCOLTO 2014 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA UNICA DI PAGAMENTO RACCOLTO 2014 Per la compilazione della domanda unica 2014 è necessario conoscere la normativa comunitaria e nazionale di riferimento ed in particolare

Dettagli

I PAGAMENTI DIRETTI NELLA NUOVA PAC. CAMBIAMENTI E IMPATTI

I PAGAMENTI DIRETTI NELLA NUOVA PAC. CAMBIAMENTI E IMPATTI I PAGAMENTI DIRETTI NELLA NUOVA PAC. CAMBIAMENTI E IMPATTI SENATO DELLA REPUBBLICA Commissione Agricoltura e Produzione Agroalimentare Prof. Felice ADINOLFI Università degli Studi di Bologna Roma 22 Gennaio

Dettagli

ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI

ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI (i prodotti DOP e IGP che l OEA è tenuto ad offrire sono evidenziati in grassetto e sottolineati) REQUISITI QUALITATIVI DI CARATTERE GENERALE

Dettagli

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali DECRETO prot. 6513 del 18 novembre 2014 Disposizioni nazionali di applicazione del regolamento (UE) n. 1307/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 dicembre 2013 VISTO il regolamento (CE) n.

Dettagli

Protocollo Ortaggi. n.3 Anno II 28.04.2003. IASMA Notizie

Protocollo Ortaggi. n.3 Anno II 28.04.2003. IASMA Notizie ortoflorofrutticoltura 1 IASMA Notizie IASMA Notizie n.3 Anno II 28.04.2003 Notiziario del Centro per l assistenza tecnica dell Istituto Agrario di S. Michele all Adige IASMA Notizie N. 18 - Spedizione

Dettagli

Regioni, province e grandi comuni

Regioni, province e grandi comuni SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA 2 0 0 4 Settore Popolazione Tavole di mortalità della popolazione italiana Regioni, province e grandi comuni Anno 2000 Informazioni n. 28-2004

Dettagli

La nuova OCM ortofrutta e la sua applicazione in Italia

La nuova OCM ortofrutta e la sua applicazione in Italia FORUM INTERNAZIONALE DELL AGRICOLTURA E DELL ALIMENTAZIONE POLITICHE EUROPEE SVILUPPO TERRITORIALE MERCATI La nuova OCM ortofrutta e la sua applicazione in Italia Gabriele Canali Working paper n. 4 Luglio

Dettagli

2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri

2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri 2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri 2.1 La concentrazione degli alunni con cittadinanza non italiana in specifiche scuole e nei differenti ordini e gradi scolastici Dall analisi

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

Gestione delle avversità in agricoltura biologica

Gestione delle avversità in agricoltura biologica Gestione delle avversità in agricoltura biologica Anna La Torre Consiglio per la ricerca in agricoltura e l analisi dell economia agraria Centro di ricerca per la patologia vegetale «Noi ereditiamo la

Dettagli

Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro

Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro 2013 MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Direzione V, Ufficio VI (UCAMP) Ufficio Centrale

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

Assistenti Tecnici N14. x x x x. x x x. Trenti Bosi Lavori. Versa ri, 1 S E T T I M A N A 2 S E T T I M A N A

Assistenti Tecnici N14. x x x x. x x x. Trenti Bosi Lavori. Versa ri, 1 S E T T I M A N A 2 S E T T I M A N A PO PRVVO DLL COLVZO DLL V PRCH DLL O COLCO 2013/2014 Per la scelta delle varietà, quantità e modalità si rimanda alla programmazione settimanale. Va tenuto conto che le colture possono subire variazioni

Dettagli

RESIDUI DI PRODOTTI FITOSANITARI SU ORTOFRUTTICOLI FRESCHI ED IN ALTRE MATRICI ALIMENTARI, CAMPIONATI IN EMILIA-ROMAGNA NELL'ANNO 2007

RESIDUI DI PRODOTTI FITOSANITARI SU ORTOFRUTTICOLI FRESCHI ED IN ALTRE MATRICI ALIMENTARI, CAMPIONATI IN EMILIA-ROMAGNA NELL'ANNO 2007 Sezione Provinciale di Ferrara Sede Operativa: Via Bologna,534 44100 Chiesuol del Fosso (Fe) Tel. 0532 901211 Fax 0532 901241 RESIDUI DI PRODOTTI FITOSANITARI SU ORTOFRUTTICOLI FRESCHI ED IN ALTRE MATRICI

Dettagli

INSETTICIDI ACARICIDI NEMATOCIDI

INSETTICIDI ACARICIDI NEMATOCIDI 47 INSETTICIDI ACARICIDI NEMATOCIDI APPLAUD PLUS ARAGOL L 40 BIOLID UP EPIK ERCOLE ETOPROSIP G KANEMITE MATACAR FL MINUET OIKOS RUNNER M SEQURA WG SIPCAMOL E SPARVIERO TREBON UP ZORO 1,9 EW 48 49 Applaud

Dettagli

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione Arriva l'estate ed ecco, regolarmente, "spuntare" le solite diete dimagranti. Ne esistono

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti Gruppo Mangiarsano Germinal Book prodotti Il Gruppo MangiarsanoGerminal opera nel mercato dei prodotti biologici e salutistici con un unica missione: prendersi cura della salute dell uomo e dell ambiente.

Dettagli

Valori Rimborsi Animali Riferimenti Normativi DECRETO 20 LUGLIO 1989, N. 298

Valori Rimborsi Animali Riferimenti Normativi DECRETO 20 LUGLIO 1989, N. 298 Valori Rimborsi Animali Riferimenti Normativi MINISTERO DELLA SANITÀ DECRETO 20 LUGLIO 1989, N. 298 Regolamento per la determinazione dei criteri per il calcolo del valore di mercato degli animali abbattuti

Dettagli

HUROM RICETTE DI ESTRATTI NATURALI. www.huromitalia.it ITALIA

HUROM RICETTE DI ESTRATTI NATURALI. www.huromitalia.it ITALIA HUROM RICETTE DI ESTRATTI NATURALI ITALIA DALLA HUROM A TE Alla Hurom ci impegniamo ad offrire una nutrizione della più alta qualità e dal sapore il più vicino possibile alla forma più pura presente in

Dettagli

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 www.autotrasportionline.com Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 01/set/2009-30/set/2011 Rispetto a: Sito Visualizzazioni di pagina uniche 30.000 30.000 15.000 15.000 0 0 1

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

> MANGIARE E BERE IN ITALIA

> MANGIARE E BERE IN ITALIA Percorso 3 > MANGIARE E BERE IN ITALIA Guarda questi piatti della cucina italiana. Secondo te, di quali parti d Italia sono tipici? Ogni regione d Italia ha i suoi piatti tipici. Spesso quando pensiamo

Dettagli

Indice. Introduzione... 2. Definizioni... 3. Tecnologia degli Impianti fotovoltaici... 4. L irraggiamento solare in Italia nel 2012...

Indice. Introduzione... 2. Definizioni... 3. Tecnologia degli Impianti fotovoltaici... 4. L irraggiamento solare in Italia nel 2012... Indice Introduzione... 2 Definizioni... 3 Tecnologia degli Impianti fotovoltaici... 4 La fonte solare L irraggiamento solare in Italia nel 2012... 6 Mappa della radiazione solare nel 2011 e nel 2012...

Dettagli

Operazioni colturali Misura Prezzo unitario Aratura ha 150,00 Erpicatura ha 60,00 Fresatura o erpice rotante ha 123,00 Semina mais e girasole,

Operazioni colturali Misura Prezzo unitario Aratura ha 150,00 Erpicatura ha 60,00 Fresatura o erpice rotante ha 123,00 Semina mais e girasole, Operazioni colturali Misura Prezzo unitario Aratura ha 150,00 Erpicatura ha 60,00 Fresatura o erpice rotante ha 123,00 Semina mais e girasole, macchina monoseme ha 63,00 Con concimazione localizzata ha

Dettagli

Miscele da Sovescio Agri.Bio

Miscele da Sovescio Agri.Bio Miscele da Sovescio Agri.Bio Il sovescio è una pratica agronomica consistente nell'interramento di apposite colture allo scopo di mantenere o aumentare la fertilità del terreno. I risultati che si possono

Dettagli

n 6 di mercoledì 20/05/2015 Sommario settimana dal 20/05/2015 al 26/05/2015 Riassunto

n 6 di mercoledì 20/05/2015 Sommario settimana dal 20/05/2015 al 26/05/2015 Riassunto Fattori comprensoriali comuni Fonti di approvvigionamento idriche Sommario settimana dal 20/05/2015 al 26/05/2015 Riassunto Fiume PO portata presso località Pontelagoscuro - Fiume PO livello presso opera

Dettagli

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO)

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO) PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 Giorno Prima settimana Seconda settimana Terza settimana Quarta Pasta all olio e Uova strapazzate Riso alla zucca Bresaola* / formaggio fresco Pasta olio e Bocconcini

Dettagli

C.R.A - Istituto Sperimentale per la Zootecnia

C.R.A - Istituto Sperimentale per la Zootecnia VINCENZO FEDELE E GIOVANNI ANNICCHIARICO C.R.A - Istituto Sperimentale per la Zootecnia Stalla Pascolo DECIDE L ALLEVATORE DECIDE L ANIMALE Scelta alimenti Scelta alimenti (Vegetazione) Quantità (limitata)

Dettagli

CONTENUTO DI FERRO (100 g.di ALIMENTO

CONTENUTO DI FERRO (100 g.di ALIMENTO CONTENUTO DI FERRO (100 g.di ALIMENTO parte edibile) Milza, bovino 42.0000 Fegato, suino 18.0000 Tè, in foglie 15.2000 Cacao, amaro in polvere 14.3000 Crusca di frumento 12.9000 Fegato, ovino 12.6000 Storione,

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico-

Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico- Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico- PREMESSA... 3 1. CARATTERISTICHE FISICHE DELLE TS-CNS... 3 1.1. Fronte TS-CNS

Dettagli

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari.

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari. Avviso agli enti. Presentazione di progetti di servizio civile nazionale per complessivi 6.426 volontari (parag. 3.3 del Prontuario contenente le caratteristiche e le modalità per la redazione e la presentazione

Dettagli

ogni giorno in prima linea

ogni giorno in prima linea Servizio itosanitario Emilia-Romagna ogni giorno in prima linea proteggere le coltivazioni, le alberature, i parchi e le aree verdi dell'emilia-romagna da organismi nocivi fornire un supporto specialistico

Dettagli

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 di Andrea Cammelli, Serena Cesetti e Davide Cristofori 1. Aspetti introduttivi Dal 1998 AlmaLaurea, attraverso

Dettagli

in forma di scambio di lettere tra la Confederazione Svizzera e il Regno del Marocco relativo al commercio dei prodotti agricoli

in forma di scambio di lettere tra la Confederazione Svizzera e il Regno del Marocco relativo al commercio dei prodotti agricoli Traduzione 1 Accordo in forma di scambio di lettere tra la Confederazione Svizzera e il Regno del Marocco relativo al commercio dei prodotti agricoli 0.632.315.491.1 Concluso a Ginevra il 19 giugno 1997

Dettagli

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va di Alberto Pagliarino e Nadia Lambiase Una produzione di Pop Economy Da dove allegramente vien la crisi e dove va Produzione Banca Popolare

Dettagli

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO M Innovazione Conoscenza RETE REPOR RT ATTIVITA PATENT LIBRARY ITALIA 213 DIREZIONE GENERALE LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E I Sommario Introduzione... 3 I servizi erogati dalla Rete...

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

I trasferimenti ai Comuni in cifre

I trasferimenti ai Comuni in cifre I trasferimenti ai Comuni in cifre Dati quantitativi e parametri finanziari sulle attribuzioni ai Comuni (2012) Nel 2012 sono stati attribuiti ai Comuni sotto forma di trasferimenti, 9.519 milioni di euro,

Dettagli

La tipologia economica delle aziende agricole nella UE: uno strumento per confronti tra agricolture diverse 1

La tipologia economica delle aziende agricole nella UE: uno strumento per confronti tra agricolture diverse 1 La tipologia economica delle aziende agricole nella UE: uno strumento per confronti tra agricolture diverse 1 Loredana De Gaetano 2 Sommario Lo scopo della tipologia comunitaria consiste nel fornire uno

Dettagli

L ITALIA DA BERE (E DA MANGIARE) FIPE RACCONTA I CONSUMI ALIMENTARI FUORI CASA DELLO STIVALE

L ITALIA DA BERE (E DA MANGIARE) FIPE RACCONTA I CONSUMI ALIMENTARI FUORI CASA DELLO STIVALE Approfondimenti Milano, 15 ottobre 2013 L ITALIA DA BERE (E DA MANGIARE) FIPE RACCONTA I CONSUMI ALIMENTARI FUORI CASA DELLO STIVALE Abstract della ricerca P.E. 24h/La Cas@fuoricasa a cura dell Ufficio

Dettagli

CENTRO PO DI TRAMONTANA. nei settori orticolo e floricolo

CENTRO PO DI TRAMONTANA. nei settori orticolo e floricolo CENTRO PO DI TRAMONTANA RISULTATI SPERIMENTALI 2014 nei settori orticolo e floricolo 23 SPERIMENTAZIONE E ORIENTAMENTI Per la ventitreesima stagione consecutiva Veneto Agricoltura presenta i risultati

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

L ITALIA NELL ERA CREATIVA

L ITALIA NELL ERA CREATIVA CREATIVITYGROUPEUROPE presenta L ITALIA NELL ERA CREATIVA Irene Tinagli Richard Florida Luglio 00 Copyright 00 Creativity Group Europe L Italia nell Era Creativa fa parte del Progetto CITTÀ CREATIVE Promosso

Dettagli

Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita

Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita SOMMARIO PRINCIPI DI NUTRIZIONE Pag. 2 I NUTRIENTI Pag. 2 LE VITAMINE Pag. 3 I GRUPPI ALIMENTARI Pag. 6 LA PIRAMIDE ALIMENTARE Pag.

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

La nuova PAC: le scelte nazionali

La nuova PAC: le scelte nazionali Dipartimento delle politiche europee e internazionali e dello sviluppo rurale Direzione generale delle politiche internazionali e dell'unione Europea La nuova PAC: le scelte nazionali Regolamento (UE)

Dettagli

I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG)

I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG) I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG) EMAA 13/14 XII / 1 DO e IG protette da cosa? Il Regolamento

Dettagli

Controllo Integrato delle infestanti dell'actinidia. INFESTANTI CRITERI DI INTERVENTO SOSTANZE ATTIVE % S.a. DOSE l/ha ANNO Indipendentemente dal

Controllo Integrato delle infestanti dell'actinidia. INFESTANTI CRITERI DI INTERVENTO SOSTANZE ATTIVE % S.a. DOSE l/ha ANNO Indipendentemente dal INFESTANTI CRITERI DI INTERVENTO SOSTANZE ATTIVE % S.a. DOSE l/ha ANNO Graminacee e Interventi chimici: Glifosate 30.40 9 l/ha Consigliabili le applicazioni nel periodo autunnale. L'uso di diserbanti può

Dettagli

Refrigerazione industriale

Refrigerazione industriale Refrigerazione industriale leadership with passion leadership with passion www.luve.it Refrigerazione industriale pag 2 Conservazione di frutta e verdura fresca 7 Celle carne 11 Centri logistici 16 leadership

Dettagli

impariamo a mangiare sano con i cibi vegetali a cura di Luciana Baroni Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV 4 a edizione 2014

impariamo a mangiare sano con i cibi vegetali a cura di Luciana Baroni Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV 4 a edizione 2014 impariamo a mangiare sano con i cibi vegetali a cura di Luciana Baroni Società Scientifi ca di Nutrizione Vegetariana - SSNV 4 a edizione 2014 Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV www.scienzavegetariana.it

Dettagli

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Adam Asmundo POLITICHE PUBBLICHE Attraverso confronti interregionali si presenta una analisi sulle diverse tipologie di trattamenti pensionistici e sul possibile

Dettagli

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli)

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) 2013 Maggio Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) Note introduttive Tabella Lordo Netto 2013 Il contributo di solidarietà Introdotto con il Dl n. 138/2011 (legge

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali DIPARTIMENTO DELLE POLITICHE COMPETITIVE DEL MONDO RURALE E DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA COMPETITIVITÀ PER LO SVILUPPO RURALE Prot. 7399

Dettagli

Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione

Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione SELEX ACETI AROMATIZZATI - BALSAMICI - CONDIMENTI Crema Classica all'aceto Balsamico

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF www.progettoverde.info - pv@ progettover de.i nfo 1 COS E IL PROGETTO INTEGRATO DI FILIERA (PIF) Il progetto integrato

Dettagli

0.414.994.541. Accordo

0.414.994.541. Accordo Testo originale 0.414.994.541 Accordo tra il Consiglio Federale Svizzero ed il Governo della Repubblica Italiana sul reciproco riconoscimento delle equivalenze nel settore universitario Concluso il 7 dicembre

Dettagli

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 500 spazi sportivi scolastici e 500 impianti di base, pubblici e privati «1000 Cantieri per lo Sport»

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo dicembre 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

DIAMO VOCE ALLE SEMENTI!

DIAMO VOCE ALLE SEMENTI! DIAMO VOCE ALLE SEMENTI! POTRA L EUROPA RINUNCIARE ALL INNOVAZIONE VARIETALE? LA NOSTRA VISIONE L innovazione legata alle sementi deve essere alla base della filiera alimentare, per stimolare lo sviluppo

Dettagli

PROGRAMMA DI SILUPPO RURALE 2007-2013

PROGRAMMA DI SILUPPO RURALE 2007-2013 ASSESSORADU DE S AGRICULTURA E REFORMA AGROPASTORALE PROGRAMMA DI SILUPPO RURALE 2007-2013 REG. (CE) N. 1698/2005 MISURA 214 - PAGAMENTI AGROAMBIENTALI AZIONE 3 - TUTELA DEGLI HABITAT NATURALI E SEMINATURALI

Dettagli

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Università degli Studi di Perugia, Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

Istituto Tecnico Agrario Giuseppe Vivarelli Azienda Agraria Didattica VALUTAZIONE TECNICO AGRONOMICA DELLA SEMINA SU SODO DI GRANO DURO

Istituto Tecnico Agrario Giuseppe Vivarelli Azienda Agraria Didattica VALUTAZIONE TECNICO AGRONOMICA DELLA SEMINA SU SODO DI GRANO DURO Istituto Tecnico Agrario Giuseppe Vivarelli Azienda Agraria Didattica VALUTAZIONE TECNICO AGRONOMICA DELLA SEMINA SU SODO DI GRANO DURO FABRIANO 06 MAGGIO 2014 1 Fig 1 Intervento di semina su sodo con

Dettagli