Lu NUovE FRoI\TTERE DELI'nTTELLIGEI\zA ARTIFICIALE Ar.noNeu.l e Cmruru Rossr*

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Lu NUovE FRoI\TTERE DELI'nTTELLIGEI\zA ARTIFICIALE Ar.noNeu.l e Cmruru Rossr*"

Transcript

1 Lu NUovE FRoI\TTERE DELI'nTTELLIGEI\zA ARTIFICIALE Ar.noNeu.l e Cmruru Rossr* Le macehine oggi possorto aiutare l'uomo anche nelln funzioni più eaolute. L'esempio di alcuni brolters assicuratiai italiani. re una particolare categoria di software: quella che si occupa di simulare le funzioni più evolute della anività mentale umana. Naturalmente la linea di separazione tra software normale ed Intelligenza Artificiale non è netta, anche perché è un confine che si modifica dinamicamente nel tempo. Quello che venti anni fa poteva essere definito come Intelligenza Anficiale oggi è patrimonio intrinseco dei migliori software tradizionali, Un programma può essere definito "intelligenle" fondamentalmente quando è in grado di imparare dall'esperienza. Ed il grado di intelligenza può essere misurato dalla "bravura" con la quale il programma risolve i compiti che gli vengono atridaa. Un'altro termine che si inizia a sentire con una certa frequenza, anche tra i non addeni ai lavori, è Sistema Esperto. Un sistema esperto potremmo definirlo come una vra di mezzo tra un progfamna intelligent ed un programma uadizionale. In pratica un sistema esperto è un programma in grado di ragionare in modo softsticato solo su un problema specifico, Caratteristica tipica dei sistemi Gabrlele e Antonella Rossl, autori dell'articolo, sono i responsabili della sezione Intelligenza Artificiale e della sezione Psicologia dei Laboratori di Ricerca di "1". Essi sono anche titolari di Diagramma Srl, società leader nel settore del software e dei servizi per i brokers assicurativi. esperti è la profondità del ragionamento ma senza creatività e I' auto apprendimento, quando esiste, è finalizzato solo al singolo argomento. A titolo di esempio potremmo dire che un programma di contabilità generale è un programma tr dizio nale, un programma che gioca a scacchi è un sistema esperto e un programma in grado di colloquiare con un uomo su qualsiasi argomento è un programma intelligente. L'Intelligenza Arfificiale ed i brokers assicurativi. Un broker assicurativo, considerato nella sua globalità, cerca di soddisfare una serie di esigenze primarie. In questo articolo vogliamo

2 riporame le cinque principali : 1. Produne 2. Guadagnare I Controllare 4. Gestire Comunicare Ne consegue che una macchina, per poter essere definita "intelligente", deve essere in grado di soddisfare, almeno in parte, tutte e cinque queste esigenze. Questa caratteristica di globalità è una tra le differenze più evidenti tra un programma tradizional ed un programma intelligente. l'lntelligenza Artificiale interviene non solo su cosa la macchina è in grado di fare ma anche su come lo fa. Ad esempio è la macchina che deve sforzarsi di parlare il linguaggio dell'uomo e non viceversa. Quesa è la seconda caratteristica fondamenale di un programma intelligente: una persona di media cultura ed esperienza deve poter colloquiare con la macchina senza bisogno di manual e senza specifiche istruzioni. In pratica deve capire intuitivamente come fare per rapportarsi con lamacchna, subito e senz ambiguità. Rapportiamo come al solito la teona alla pratica. L'attività di un broker assicurativo può essere così sintetizzata. Produrre Il broker riceve dal cliente I'incarico di analizzare la copertura assicurativa ottimale. Una volta identificata la copertura assicurativa si occupa di piazzare il rischio sul mercato delle compagnie, selezionando quella che reputa migliore per costo polizza ed affidabilità nel risarcimento danni. In pratica più un broker è in grado di anahzzare il rischio e più possibilità ha di fomire le proprie presazioni al mercato. L'lntelligenza Artificiale interverrà assistendo il broker nella analisi delle esigenze assicurative del cliente fino ad arrivare ad una proposta di polizza coerente con le sue necessità ed aggiomatt alla situazione attuale del mercato delle clausole. Allo stesso modo più un broker conosce le compagni e meglio è in grado di piazzare il rischio. Anche in questo caso la macchina intelligente sarà in grado di fomire le informazioni utili ad un efficiente piazzamento. Guadagnare Il broker si accorda con il cliente (in modo implicito od in modo esplicito) sul prezzo del servizio che viene fomito: o tramite una fattura fatta direttamente al cliente per la consulenza o tramite un ristomo provvigionale da parte della compagnia. Quindi più il broker è in grado di fomire un servizio efficiente e più alti saranno i suoi ricavi nel medio periodo. Dal fronte dei costi il broker deve impostare la propria organtzzazione in modo coerente con i ricavi. A tal fine è spesso utile conoscere i parametri conenti di mercato (aliquote prowigionali per ramo, costo per persona, costo affitti almq, etc...). Anche in questo caso la macchina intelligente darà dei contributi significativi alla progettazione economica della azienda. Controllare Naturalmente la progettazione di una azienda ha poco senso se poi non Ia si controlla. Una macchina intelligente, avendo metabolizzato I'esperienza di tutte le aziende che ha potuto osservare, sarà in grado di accorgersi di eventuali enori di rotta e di fomire qualche suggerimento su come superare gli osacoli imprevisti. Gli aspeni di una azienda di brokeraggio assicurativo sono molteplicir dalla gestione del portafoglio a quella degli incassi, da quella dei sinistri a quella degli anticipi per conto dei clienti. Il tutto poi ha un risvolto diretto nell'aspetto economico e finanziario, l'utilità di una macchina intelligente sarà quella di poter controllare l'azienda nella sua globalità, in modo sintetico e costante. Particolarmente utile è anche la previsione, cioè il poter proiettrre (per esempio su chiusura esercizio) I'andamento delle principali variabili gestionali. Sapere dove si è e dove si sa andando è alla base per una efficiente gestione aziendale. Gestire la progettazione dell'azienda ed i successivi controlli porano il broker a dover prendere delle decisioni. Alla base della anività decisionale troviamo I'esperienza, f informazione e I'attività di simulazione (cioè l'immaginare "cosa accadrebbe se..."). In tutti e tre i casi I'lntelligenza Artificiale si rivelerà particolarmente utile mettendo a disposizione del broker I'esperienza statistica dei suoi colleghi e l'aggiomamento tempestivo sulle informazioni di mercato.

3 Ma attenzione: un programma dawero intelligente non sostituirà I'uomo nelle decisioni, molto più efficacemente ne amplificherà le potenzialità, La macchina intelligente non sarà mai un broker, sarà semplicemente il suo più bravo e fedele assistente (bravo o brava...?). Comunicare Fondamentalmente un broker ha necessità di comunicare con i clienti e con le compagnie. Queste comunicazioni devono essere certe, tempestive, spesso, protette, Una macchina intelligente dovrà permettere al broker di rapportarsi in modo semplice, immediato e riservato con i suoi naturali interlocutori. Legato a questo argomento troviamo due importanti concetti, molto dimoda in questiultimitempi: quello delvillaggio globale e della realtà virtuale. Ne parleremo in modo approfondito il prossimo mese. *Ìfu'o** tt$$.ttt L Ai lettori che, con apprezzaíapazienza, sono giunti fino a questo punto sarà venuta spontanea la domanda: "Ma fra quanti annitutto questo sarà disponibile?"..,:..,. La risposta è: "E già disponibile!'. Naturalmente in modo ancora sperimentale ed estremamente dinamico ma tuttigli esempi citati nei cinque punti precedenti sono "vivi" su un certo numero di scrivanie di brokers assicurativi italiani. In alcuni casi l"'embrione" si sta ancora sviluppando ma in altri è già possibile definirlo maturo. Il compito di questo primo articolo è quello di introdune I' argomento, lasciando ai successivi l'incarico di maggiori approfondimenti. Introdure I'argomento vuole dire fondamentalmente una cosa: I'lntelligenza Artificiale inizia ad essere disponibile con grandi utilità pratiche. Questa è la prima notizia mportante. Molti sostengono che I'impatto dell'lnteiligen za!'rtificiale sulla organizzazione del lavoro sarà addirittura superiore a quello derivato dall'arrivo dei personal computers. Una tra le previsioni più accreditate è quella che sostiene che la nostra civiltà sta entrando in una specie di rivoluzione dei servizi. La robotica ha determinato una profonda rivoluzione nella organizzazione del lavoro industriale, Allo stesso modo è probabile che I'lntelligenza Artificiale produca rilevanti mutamenti nella organizzazione dei servizi. La seconda notizia importante è quella che ii mercato del brokeraggio assicurativo italiano, per una serie di strane circostanze, è uno dei primissimi mercati al mondo in cui cuesta rivoluzione sta iniziando. 216 pagine in gîande formato per un manuale indispensabile agli operatori La Guid a sarà, rnvr ta agli abbonati che la pfenoteranno ai prezzo scontato di lire anziché di lire J

4 ASSINEWSTO \ REAUTA VIRTT]AIE E MERCATO ASSICTIRATIVO ANToNELLA E GABRTELE Rossl La percezione della reahù si sta modificando in modo radicale: è arciaata, una nuoaa dimensione nella quale potremo presto entrare) uiuere, diuertirci e, naturalrrlente, laaorare Ia Realtà Virtuale Stiamo parlando della frontiera di tutte le frontiere (almeno di quelle conosciute). L'uomo, dopo aver finito di esplorare la ferra ed aver mosso i primi passi stenti ma dotati di propria personalità e capaci di interagire con il nel cosmo ha intrapreso una nuova affascinante awentura: l'esplorazione della realtà virtuale. mondo reale. Queste entità sono Con il termine realtà virtuale s'intende una qualsiasiforma di realtà percepita in ancora molto semplificate ma sono modo chiaro ed immersivo, ma non esistente nel mondo delle usuali tre dimen- già in grado di essere utili all'uomo da un punto di vista pratico. Esistono fondamentalmente quattro esempi di realtà virtuale, classificabili a seconda delgrado di artificialità e di controllabilità, Il Vi[aggio Globale 1. Il sogno notturno è un comun esempio di realtà virtuale naturaled incon- I Con il termine villaggio globale s'intende fondamentalmente il fatto 2. Le rappresentazioni mentali, onenibili con la meditazione, sono esempi di che oggi le distanze fisiche si stanno azzerando, sia in termini di realtà virnrale naturale controllata. 3. Gli effetti di alcune sostanze chimiche allucinogene sono esempi di realtà virtuale artificialed incontrollata. che accade in una qualsiasi parte tempo che di spazio. Un evento 4, La realtà riprodona da macchine può essere definita come artificiale contrdlatanologìe della comunicazìone, può del mondo, grazie alle nuove tec- Indubbiamente I'anività meditativa è ancora laîorma di realtà virtuale controllata essere immediatamente visto e più intensa ed immersiva. Quella artificiale, generata dalle macchine, ha però conosciuto da tuna la popolazione una immensa potenzialità sociale. della terra. Oggi,ltilizzando i calcolatori, abbiamo iniziato a costruire nuovi territori, inesistenti nella realtà tridimensionale: mondi virtuali destinati alla istruzione, al com- televisione è ben conosciuto a tutti. Il villaggio globale creato dalla mercio, al divertimento ed alle relazioni sociali. Meno conosciuto è invece il Sta nascendo un affascinante universo parallelo all'interno del quale è possibile nascente villaggio globale creato ufilizzare oggetti, osservare immagini, reperire informazioni e rapportarsi con dai computers. altre persone (sia vere che virtuali). La televisione ha oggi un grande A tale proposito il prossimo mese accenneremo al modo in cui I'intelligenza artificiale è in grado di far vivere delle "persone virtuali", esseri fisicamente inesirattività. In altre oarole la limite intrinseco: I'assenza di inte- comuni-

5 I I c zione awiene in una sola direzione, Il computer viceversa consente di interagire. È la nuoua generazione di modems (l'apparecchio che permette ai computers di collegarsi tra di loro) che consente di farlo in modo veloce ed efficiente. Le applicazioni pratiche derivanti dalla integrazione del villaggio globale con la realtà virtual e I'intelligenza artificiale saranno numerosed innovative. In particolare è facile prevedere importanti novità nel campo della organizzazione del lavoro. E tra tutti isettori economici, quello assicurativo sarà sicuramente uno dei più coinvolti dal processo di trasformazione. verso I'uffìcio virtuale assicurativo OSgi è possibile rappresentare l'anività di un intermediario assicurativo all'interno di un calcolatore. Naturalmente alcune cose sono ancor approssimate ed imperfette: è però importante percepire che ognicosa è potenzialmente rappresentabile (e quindi sarà entro breve rappresentata). Immaginate diessere davantiad uno schermo gigante che trasmette immagini di una lontana isola tropicale. Ilmare è trasparente e la sabbia bianca. Vi lasciate dolcemente cullare dal rumore delle onde: è mattina presto, siete appenanivatin ufficio e non avete molta voglia di iniziare alavorare. Le immagini ed i suoni sfumano. La faccia di un vostro cliente appare sullo schermo: c'è un messaggio in arrivo per voi, Decidete a malincuore di ritornare alla realtà. Premete un tasto e leggete la comunicazione: è una richiesta di copertura incendio per un rischio industriale. Inserite il messaggio appena ricevuto in una scatola colorata di giallo insieme ad un bigliettino su cui avete scritto "controlla richiesta incendio". Dopo pochi secondi appare una lettera, pronta per essere inviata, sulla quale sono evidenziatii dati mancanti per una corretta richiesta di copertura incendio rischio industriale. Dopo averla controllata, la imbucate nella apposìta cassetta. Sulla vostra agenda personale viene scritto in inchiostro blu un memo che vi ricorderà di essere in attesa di tali dati. Osservate I'agend aperta davanti a voi. Le cose da fare sono evidenziate in inchiostro rosso. Siete una persona abituatad essere sempre in pari con il lavoro e da quando hanno installato nella vostra azienda I'ultimo modello di U.V.B.A. (Ufficio Virtuale di Brokeraggio Assicurativo) tutto è diventato più semplice. Avete impiegato qualche giorno per famrliarizzare con il nuovo modello di realtà virtuale ma ora vi sentite pedettamente a vostro agio. Esistono solo un paio di rossi non urgenti sulla vostra agenda e questa sera alle 17:00 avete una riunione con i I produttori dell'area sud. Decidete di iniziare a preparawi per tale riunione, Iniziate con i dati statistici. Estraete dall'apposito scaffale il libro sul quale sono riepilogati rutti i principali dati aziendali. Notate che l'area sud ha avuto nell'ultimo periodo un buon incremento di prowigioni. Tunii produttori hanno segno positivo a parte due che sono sotto di parecchi punti. Premete un campanello ed appare sullo schermo un buffo omino dalla faccia sempre allegra. Vi chiedete come mai i creatori della U.V.B.A. hanno proprio scelto quell'omino per rappresentare il vostro assistente virtuale? Avevano tanti altripersonaggi più interessanti... Allontanate il pensiero e gli ordinate di reperire tutte le informazioni presenti nel sistema relative ai due produttori degli ultimi sei mesi. Ma sì, in fondo quell'omino è simpatico... Cosa è già disponibile Naturalmente la precedente storiella è estremizzata rispetto alla attuale tecnologia. Però alcuni brokers (quelli che in questo momento stanno utilizzando la macchina intelligente assicurativa) sono in grado di percepire che la distanza tra quello presente sulla loro scrivania e quanto ipottzzato nel racconto non è poi così grande. Le immagini di paradisi tropicali sono già richiamabili sullo schermo in forma fotografica. I suoni vengono riprodotti con buona qualità e per inviare le comunicazioni è sufficiente cliccare (fare click con il mouse) sulla faccia del destinatario, Il video è però ancora troppo piccolo per rappresentare una realtà virtuale dawero immersiva e le linee telefoniche sono ancora troppo disturbate per poter sfruttare al meglio le capacità deimodems. Rimane il fatto che in questo momento un centinaio di persone, sparse negli uffici di brokeraggio assicurativo di tutta Italia, sono connesse tra loro e interagiscono con tre "entità virtuali" create per assisterli nelle loro principali attività (analisi tecnica, gestione aziendale conoscenza del mercato). Qualche broker ha già voluto collegarsi con i propri clienti aprendo le porte ad un nuovo modo di fare consulenza assicurativa. Qualche polizza è già transitata sulle "corsie preferenziali" che il network mette a disposizione. Qualche nuovo cliente è già stato acquisito grazie ai suggerimenti della prima entità virtuale. Qualche bilancio è già stato migliorato seguendo i consigli della seconda. Qualche "problema fastidioso" è già stato risolto grazie alle informazioni fornite dalla terza. E siamo solo agli inizi...

6 Lr MrNTr uurar\a? IL COMPT]TER, LA POLIZZA ANroNeru e Cnearelr Rossr Le basi fi,losofiche di un, progetto dí Intelligenza Artificiale. I processi decisionali e l'attiuità di consulenza assicuratiu u. Le potenzialità deii' analisi tecnic a as sistita dalle macchine intelligenti In nascita di un progetto. Alla base dei più auanzati progetti di intelligenza artificinle trouiarno la conuin- zione che I'attiuità mentale umana sia rappresentabile da un modello. Ma cosa significa rappresentabile da un modello? Semplificando, rna non troppo, potremmo dire che i nostri pensieri sono descriuibili mediante formule matematiche. Allo stesso modo in cui possiamo calcolare la traiettona di un pianeta, analizzare la forma delle onde radio o preuedere il punto difusione d,i una sostanza. Che ilfunzionarnento della nostra mente sia riconducibile ad un modello matematico è oramai un concetto acceltato da quasi tutta la comunità scienffica internazionale. La disputa filosofica, centrale nella nostra attuale ciuiltà, uerte sui limiti a cui questo concetto è applicabile. Alcuni slstenglnl che non esistono limiti di applicabilità: cioè che qualsiasi nostro pensiero attiuità mentale è rappresentabile in modo matematico-simbolico. Altri sostengono che esistono alcune attiuità mentali che non saranno mai rappresentabili in mod,o formale. Ia trattazione diffusa di questa disputa, anche se interessante e coinuolgente, esula dallo spirito di quesfi articoli, ma la redazione di Assineu sarà lieta di approfondire la tematica con i lettori. Le caratteristiche di un modello. L'accettazione della possibilità che i nostri pensieri siano formalizzabili in un modello matematico è solo il primo passo verso la comprensione dei nostri processi decisionali. il difficile arriva quando si tentano di definire le caratteristiche proprie del modello. Naturalmente questo è un "argomento di frontiera" e, come tutti gli argomenti di frontiera, è soggetto a vivaci dispute tra i ricercatori. Dal nostro punto di vista l'importante è che il modello sia utile, cioè che sia utilizzabile con soddisfazione nella pratica. Quando una macchina intelligente stampa una relazione sulla situazione assicurativa di un ciiente, l'importante è che il broker acquisisca il cliente. Quando una macchina intelligente fornisce degli strumenti di controllo economico, l'importante è che l'utile dell'azienda aumenti, Tutto il resto sono chiacchiere. Le macchine intelligenti, prodotte dal nostro laboratorjo di ricerca, si basano su due idee fondamentali. La prima consiste nella convinzione che qualsiasi attività mentale umana sia rappresentabile in uno spazio multidimensionale caratte rizzato dalla presenza contemporanea di molteplici fattori, tutti potenzialmente misurabili. Deno in parole più semplici qualsiasi nostra decisione è determinata da un certo numero (grande ma non infinito) di fanorj contemporanei. L'interessante è che tuni questi fattori siano misurabili. Questo significa che, mediante opportuni calcoli, è possibile conoscere quanto ogni singolo fattore pesa nelle varie decisioni.

7 Ad esempio la scelta di piazzare un rischio ad una certa compagnia, piuttosto che ad un'altra, è determinata da un certo numero di elementi che agiscono contemporaneamente. Questi elementi possono essere sia di natura razionale (economica) che di natura irrazionale (istintiva). Che I'aspetto razionale sia misurabile crediamo sia owio a quasi tutti i lettori, Nel caso della scelta della compagnia la percentuale prowigionale e I'affidabilità nella liquidazione dei sinistri sono variabili ben conosciute. Ma molta strada è sfara fatta anche nella misurazione delle variabili inazionali. Il fatto che nel processo decisionale intervengano fattori non propriamenteconomici (come il tono di voce dell'interlocutore o la temperatura estema) è un concetto acquisito dalla psicologia morivazionale. Basta accendere la televisione, e guardare molte delle attuali campagne pubblicitarie, per accorgersi di come questi concetti vengano utihzzari con grande successo pratico. La seconda convinzione, alla base delle Macchine Intelligenti, risiede nel fatto che alf interno di ognuna delle varie dimensioni (che formano lo spazio multidimensionale della mente umana) agiscono contemporaneamente tre forze distinte. Queste tre forze sono la risultante della attività svolta dalla parte "logica", dalla parte "analog\ca" e dalla pane "emotiva" del cervello di ciascuna persona. Detto in altre parole, qualsiasi nostra decisione, a seconda della situazione in cui viene presa, è determinata da tre attività mentali ben distinte: quella gestita dall'emisfero destro del cervello (logica), quella gestita dall'emisfero sinistro (analogica) e quella gestita dal corpo calloso centrale (sintesi istintiva). Analizzando in modo attento i processi decisionali che sottostanno alla creazione di una relazione tecnica assicurativa è possibile riprodurla, già oggi in modo abbastanza preciso, all'intemo di un modello matematico. Poi, come esiste I'energi atomica buona (quella che fa accendere le lampadine) e I'energia atomica cattiva (quella che distrugge le città), il modello matematico può essere usato in modo buono od in modo cattivo. Secondo noi l'utilizzo cattivo dei modello consiste nel creare macchine che si prefiggono di sostituire i'uomo attraverso un progressivo processo di livellamento. Viceversa I'ttttlizzo buono è quello che aiuta le singole persone a potenziare le proprie capacità individuali. Esattamente il contrario del livellamento: la macchina deve essere un prezioso assistente (e peggio per chi non ce l'ha) non Lln pericoloso antagonista. L'Analisi Tecnica Assicurativa. Una delle principali attività di un broker consiste nell'analtzzarela sifiazione assicurativa di un cliente, confrontada con quello che secondo lui è I'ottimale e tradurre il tutto in una relazione scritta da presentare in forma ufficiale. L'analisi tecnica si può svolgere a diversi livelli, a seconda della preparazione del broker e dal tempo che decide di investire sul cliente. Ne consegue che le varie relazioni (cioè il prodotto sul quale il broker verrà valutato e confrontato) si distingueranno per dimensioni (numero pagine), forma (qualità estetica) e contenuti (le proposte vere e proprie). Esistono varie filosofie di risk management e di conseguente approccio commerciale. Molti sostengono che non esiste una impostazione migliore di un'altra: esiste solo la relazione scelta dal cliente ed esistono tutte le altre rifiutate. Le macchine intelligenti hanno I'obiettivo primario di stamparela relaztone che verrà scelta. Quindi oltre a criteri rigorosamenteconomici e tecnici (clausole, tassi, ecc..) si occuperanno anche di aspetti psicologici (numero pagine, impostazione grafrca, ecc...) e di aspeni di sintesi emotiva (immagini, ricordi stimolati, ecc...). I1 cliente che deve scegliere il proprio consulente assicurativo effettua una serie di ragionamenti complessi e correlati. Innanzitutto luole essere tranquillizzato su1la preparazione tecnica del broker. Successivamente è interessato alla sua affidabilità. La scelta sr"rlla preparazione tecnica si gioca a più livelli. Generalmente si parte dal livello economico (voglio spendere il meno possibile), poi si passa da quello assicurativo (voglio la migliore copefiura per i miei rischi), per arrivare a quello dell'aggiornamento (voglio i migliori prodotti assicurativi presentin questo momento sul mercato). I1 vero problema è che il cliente riesce a comprendere fino ad Lln certo punto quello che gli viene detto o scritto dal broker. A questo punto nel processo decisionale vengono introdotte le variabili istintive, quelle che determinano il grado di fiducia verso il broker, Una attenta analisi di queste variabili ci ha portato alla scoperta che, pur essendo molto complesse "nascoste", si riescono ad identificare (e quindi adutilizzare) con una certa precisione. Ma la scelta finale, quella che poi conta veramente, è affidata alla dimensione di sintesi emotiva. Un broker può essere un bravo tecnico, ed anche essere un preparato venditore, ma se non è capace di comunicare con il livello di sintesi emotiva del cliente si ritroverà a gestire un portafoglio di molto inferiore alle sue reali potenzialità. Se paragoniamo una relazione di analisi tecnica ad un edificio potremmo dire che le Macchine Intelligenti si occupano di costruire le mura e di arredare gli appartamenti nelle loro linee essenziali, Il loro scopo è di cercare di parlare a tutti e tre i livelli ai quali sappiamo Ia relazione verrà letta, cercando di non dinenticarsi niente di fondamentale. Ma poi deve arrivare l'architetto (il broker) che sposta qualche mobile, cambia colore ad una parete, inserisce un tappeto, crea un arco dove prima c' era un muro, illumina meglio una stanza. Creando così la differenza,

La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business

La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business 2 La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business (2 - migliorate la vostra credibilità: i 5 passi per dimostrare l efficacia del Marketing) Pagina 1 di 9 SOMMARIO PREMESSA...

Dettagli

CAPITOLO 3 Previsione

CAPITOLO 3 Previsione CAPITOLO 3 Previsione 3.1 La previsione I sistemi evoluti, che apprendono le regole di funzionamento attraverso l interazione con l ambiente, si rivelano una risorsa essenziale nella rappresentazione di

Dettagli

Come... ottenere il massimo. da Outlook 2003. Guida Microsoft per le piccole imprese

Come... ottenere il massimo. da Outlook 2003. Guida Microsoft per le piccole imprese Come... ottenere il massimo da Outlook 2003 Guida Microsoft per le piccole imprese Molto più di un e-mail Microsoft Office Outlook 2003 è lo strumento per la posta elettronica e l'organizzazione personale

Dettagli

Realizzato su richiesta dell agenzia dinamica con poco tempo a disposizione. Dettagli dell interfaccia utente

Realizzato su richiesta dell agenzia dinamica con poco tempo a disposizione. Dettagli dell interfaccia utente Realizzato su richiesta dell agenzia dinamica con poco tempo a disposizione Dettagli dell interfaccia utente L interfaccia di Data Domus è omogenea, intuitiva e mostra solo il necessario per quel particolare

Dettagli

Organizzazione come Cervello

Organizzazione come Cervello Organizzazione come Cervello Molte sono state le considerazioni fatte per descrivere la funzione del cervello: Una sofisticata banca dati Un sistema complesso di reazioni chimiche che danno vita ad azioni

Dettagli

L ipnosi come comunicazione

L ipnosi come comunicazione 1 Corso di Ipnosi Online - Lezione 2 L ipnosi come comunicazione La cosa più giusta che possiamo dire è che l'ipnosi è comunicazione, e che la comunicazione è ipnosi. La misura della comunicazione è l'effetto

Dettagli

La qualità. Di Stefano Azzini

La qualità. Di Stefano Azzini . La qualità Di Stefano Azzini Nel settore turisticoalberghiero e nella ristorazione, la parola qualità è molto di moda. E' vero che la maggior parte delle aziende che hanno superato la crisi sono quelle

Dettagli

Super Memoria Copyright Oreste Maria Petrillo e Fabio Santoro www.successo3x.com

Super Memoria Copyright Oreste Maria Petrillo e Fabio Santoro www.successo3x.com Note legali Le strategie riportate in questo documento sono il frutto di anni di studi, quindi non è garantito il raggiungimento dei medesimi risultati. L autore si riserva il diritto di aggiornare o modificarne

Dettagli

LE VENDITE COMPLESSE

LE VENDITE COMPLESSE LE VENDITE COMPLESSE 1 LE VENDITE COMPLESSE - PRINCIPI GENERALI Le vendite complesse differiscono da quelle semplici per molti importanti aspetti. Per avere successo è essenziale comprendere la psicologia

Dettagli

Programmazione didattica per Matematica. Primo Biennio. a.s. 2014-2015

Programmazione didattica per Matematica. Primo Biennio. a.s. 2014-2015 Programmazione didattica per Matematica Primo Biennio a.s. 2014-2015 Obiettivi educativi e didattici. Lo studio della matematica, secondo le indicazioni nazionali, concorre con le altre discipline, alla

Dettagli

TREND Il Tuo negozio online in 5 minuti

TREND Il Tuo negozio online in 5 minuti TREND, il Tuo negozio online in 5 minuti TREND Il Tuo negozio online in 5 minuti Guida per l utente Da oggi puoi facilmente creare il Suo negozio anche su internet senza dover acquistare o realizzare costosi

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

I Modelli della Ricerca Operativa

I Modelli della Ricerca Operativa Capitolo 1 I Modelli della Ricerca Operativa 1.1 L approccio modellistico Il termine modello è di solito usato per indicare una costruzione artificiale realizzata per evidenziare proprietà specifiche di

Dettagli

Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione. CdL in Sienze dell Educazione e della Formazione. Psicologia Generale

Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione. CdL in Sienze dell Educazione e della Formazione. Psicologia Generale Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione CdL in Sienze dell Educazione e della Formazione Psicologia Generale A.A. 2013-2014 Docente: prof.ssa Tiziana Lanciano t.lanciano@psico.uniba.it

Dettagli

POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14. Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro. Dispensa

POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14. Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro. Dispensa DISPENSA I.C.T. POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14 Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro Dispensa WEB ADVERTISING: PRINCIPI E TECNICHE PER LA PUBBLICITA ON LINE INDICE

Dettagli

Introduzione all analisi per flussi

Introduzione all analisi per flussi C 1 a p i t o l o Introduzione all analisi per flussi 1 I flussi finanziari L obiettivo di questo libro è illustrare una diversa visione d impresa: non più quella statica legata alla contabilità e all

Dettagli

Su ali di farfalla. Trasforma la tua vita e vola verso la felicità

Su ali di farfalla. Trasforma la tua vita e vola verso la felicità Su ali di farfalla Trasforma la tua vita e vola verso la felicità Schemi realizzati dall autrice. Laura Freni SU ALI DI FARFALLA Trasforma la tua vita e vola verso la felicità Manuale www.booksprintedizioni.it

Dettagli

E-COMMERCE: COSA SIGNIFICA VENDERE ON LINE

E-COMMERCE: COSA SIGNIFICA VENDERE ON LINE E-COMMERCE: COSA SIGNIFICA VENDERE ON LINE E-commerce: cosa significa vendere on line.... Cos è il commercio elettronico....2 Comprare on line: un nuovo mondo o no?... 2.2. L accoglienza del cliente...

Dettagli

Psiche e complessità. 3. Complessità della comunicazione umana

Psiche e complessità. 3. Complessità della comunicazione umana Psiche e complessità 3. Complessità della comunicazione umana Riepilogo Negli incontri precedenti abbiamo visto la differenza tra problemi complicati e problemi complessi Tullio Tinti 2 Riepilogo Problemi

Dettagli

Se Aristotele fosse stato un DS o un DSGA avrebbe risolto tutto con logica. Maiuscolo.

Se Aristotele fosse stato un DS o un DSGA avrebbe risolto tutto con logica. Maiuscolo. Se Aristotele fosse stato un DS o un DSGA avrebbe risolto tutto con logica. Maiuscolo. La scelta più logica per assicurare una scuola. Chiedere consigli al proprio consulente e non alla controparte è pura

Dettagli

cost manager per stampanti e plotter Versione per Windows 2000 - XP 32 - XP 64 - Vista 32 - Vista 64 Manuale d'uso

cost manager per stampanti e plotter Versione per Windows 2000 - XP 32 - XP 64 - Vista 32 - Vista 64 Manuale d'uso cost manager per stampanti e plotter Versione per Windows 2000 - XP 32 - XP 64 - Vista 32 - Vista 64 Manuale d'uso Sommario BENVENUTI IN COST MANAGER 3 CAPITOLO I - INSTALLAZIONE E PRIMO AVVIO 4 REQUISITI

Dettagli

10 DOMANDE per iniziare a fare trading con gli Spread sulle Commodities

10 DOMANDE per iniziare a fare trading con gli Spread sulle Commodities 10 DOMANDE per iniziare a fare trading con gli Spread sulle Commodities 1. E difficile per un principiante fare trading con gli spread? A differenza di quanto potrebbe pensare un neofita, fare trading

Dettagli

Indirizzo Grafica e Comunicazione

Indirizzo Grafica e Comunicazione Istituti tecnici Settore tecnologico Indirizzo Grafica e Comunicazione L indirizzo Grafica e Comunicazione ha lo scopo di far acquisire allo studente, a conclusione del percorso quinquennale, le competenze

Dettagli

La funzione dell imprenditore è proprio quella di controllare e di guidare questa costante evoluzione, queste continue influenze sulla vita

La funzione dell imprenditore è proprio quella di controllare e di guidare questa costante evoluzione, queste continue influenze sulla vita PREMESSA L evoluzione dell Industria italiana nel secondo dopoguerra può essere suddivisa in tre fasi distinte: la prima si colloca nel periodo compreso tra gli anni cinquanta e gli anni sessanta, la seconda

Dettagli

Soluzione Immobiliare

Soluzione Immobiliare SOLUZIONE IMMOBILIARE SOLUZIONE IMMOBILIARE è un software studiato appositamente per la gestione di una Agenzia. Creato in collaborazione con operatori del settore, Soluzione si pone sul mercato con l

Dettagli

Alla C.A. del Dirigente Scolastico del Presidente del Consiglio d Istituto del Docente Funzione Strumentale Gestione del POF

Alla C.A. del Dirigente Scolastico del Presidente del Consiglio d Istituto del Docente Funzione Strumentale Gestione del POF Alla C.A. del Dirigente Scolastico del Presidente del Consiglio d Istituto del Docente Funzione Strumentale Gestione del POF Genova, giugno 2013 Prot. n.ro 07/13 Oggetto: Offerta formativa WOW! Genova

Dettagli

A cura di: Giangiacomo Freyrie

A cura di: Giangiacomo Freyrie 1 Buongiorno. La collaborazione con Federcongressi&eventi entra nel vivo e nella fase più operativa. Partiamo dal gruppo dei PCO. Il primo con cui siamo entrati in contatto e con cui abbiamo cominciato

Dettagli

La nostra idea di bambino...

La nostra idea di bambino... Conservare lo spirito dell infanzia Dentro di sé per tutta la vita Vuol dire conservare la curiosità di conoscere Il piacere di capire La voglia di comunicare (Bruno Munari) CITTÀ DI VERCELLI Settore Politiche

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO Ascolto e parlato Prendere la parola negli scambi comunicativi (dialogo, conversazione, discussione) rispettando

Dettagli

Il lavoro condotto ha portato alla realizzazione di tre sistemi: - Ingranditore e Lettore di testi - Controller digitale - Comunicatore

Il lavoro condotto ha portato alla realizzazione di tre sistemi: - Ingranditore e Lettore di testi - Controller digitale - Comunicatore Il progetto Freedom è nato dalla volontà di applicare alcune moderne ed innovative tecnologie alle semplici attività giornaliere. L obiettivo del progetto è stato quello di fornire nuovi e semplici strumenti

Dettagli

35 ANNI AGENZIA DI PUBBLICITÀ

35 ANNI AGENZIA DI PUBBLICITÀ 1977 2012 35 ANNI AGENZIA DI PUBBLICITÀ DIFFERENZIARSI PER SOPRAVVIVERE ALLA COMPETIZIONE E AVERE SUCCESSO Come un azienda può ritagliarsi un immagine che la distingua in un mercato sovraffollato. CHE

Dettagli

Da dove nasce l idea dei video

Da dove nasce l idea dei video Da dove nasce l idea dei video Per anni abbiamo incontrato i potenziali clienti presso le loro sedi, come la tradizione commerciale vuole. L incontro nasce con una telefonata che il consulente fa a chi

Dettagli

ESPERTI IN FINANZIAMENTI PER LA FARMACIA APOFIN SOCIÉTÉ DE FINANCEMENT SA FINANZIERUNGSGESELLSCHAFT AG

ESPERTI IN FINANZIAMENTI PER LA FARMACIA APOFIN SOCIÉTÉ DE FINANCEMENT SA FINANZIERUNGSGESELLSCHAFT AG ESPERTI IN FINANZIAMENTI PER LA FARMACIA APOFIN SOCIÉTÉ DE FINANCEMENT SA FINANZIERUNGSGESELLSCHAFT AG APOFIN SOCIÉTÉ DE FINANCEMENT SA FINANZIERUNGSGESELLSCHAFT AG Avete un progetto d installazione, acquisto,

Dettagli

HAPPY MARKET IL MERCATO DELLA FELICITÀ

HAPPY MARKET IL MERCATO DELLA FELICITÀ 1 HAPPY MARKET IL MERCATO DELLA FELICITÀ ᴑ E IL CENTRO COMMERCIALE VIRTUALE DELLA ZONA (CCV) CHE METTE IN CONTATTO IMMEDIATO E DIRETTO LA DOMANDA DEI CLIENTI CON LE OFFERTE DEI VENDORS DELLA STESSA ZONA

Dettagli

X3 tramite qualsiasi periferica esterna (fotocamera digitali, scanner ecc.) oppure inviarla tramite e-mail al proprio Dentista.

X3 tramite qualsiasi periferica esterna (fotocamera digitali, scanner ecc.) oppure inviarla tramite e-mail al proprio Dentista. OrisLAB X3 è il nuovo programma di Elite Computer Italia per la gestione del Laboratorio Odontotecnico, nato dall'esperienza maturata in più di 15 anni di attività nel settore e dal successo delle versioni

Dettagli

Istituto Comprensivo E. Fermi - Romano di Lombardia (BG) PIANO DI LAVORO DI TECNOLOGIA. Classi prime

Istituto Comprensivo E. Fermi - Romano di Lombardia (BG) PIANO DI LAVORO DI TECNOLOGIA. Classi prime Istituto Comprensivo E. Fermi - Romano di Lombardia (BG) PIANO DI LAVORO DI TECNOLOGIA Classi prime Sezioni A B C D Anno scolastico 2015-2016 FINALITA EDUCATIVE L'insegnamento dell'educazione tecnica nella

Dettagli

Roberto Ciompi CONOSCI IL TUO BILANCIO? L importanza di analizzare e riclassificare il bilancio della Tua impresa.

Roberto Ciompi CONOSCI IL TUO BILANCIO? L importanza di analizzare e riclassificare il bilancio della Tua impresa. Roberto Ciompi CONOSCI IL TUO BILANCIO? L importanza di analizzare e riclassificare il bilancio della Tua impresa. 1 CIOMPI ROBERTO CONOSCI IL TUO BILANCIO? L importanza di analizzare e riclassificare

Dettagli

Raccomandazione del Parlamento europeo 18/12/2006 CLASSE PRIMA COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE. Operare con i numeri

Raccomandazione del Parlamento europeo 18/12/2006 CLASSE PRIMA COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE. Operare con i numeri COMPETENZA CHIAVE MATEMATICA Fonte di legittimazione Raccomandazione del Parlamento europeo 18/12/2006 CLASSE PRIMA COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE L alunno utilizza il calcolo scritto e mentale con i numeri

Dettagli

LA LETTERA DI ACCOMPAGNAMENTO

LA LETTERA DI ACCOMPAGNAMENTO LA LETTERA DI ACCOMPAGNAMENTO DEFINIZIONE E CARATTERISTICHE La Lettera di Accompagnamento (al curriculum vitae) è uno strumento importante nella ricerca del lavoro, e rappresenta una modalità per entrare

Dettagli

TECNICHE DI VENDITA. ESIGENZE GENERALI: diminuire lo sforzo impiegato nella vendita interpersonale e aumentare la propria capacità di persuasione.

TECNICHE DI VENDITA. ESIGENZE GENERALI: diminuire lo sforzo impiegato nella vendita interpersonale e aumentare la propria capacità di persuasione. TECNICHE DI VENDITA Essere in grado di affrontare con successo le diverse tipologie di clienti realizzando proficue vendite dipende, soprattutto, da come viene affrontato il colloquio interpersonale con

Dettagli

60 indicazioni nazionali per la scuola dell infanzia e del primo ciclo. matematica

60 indicazioni nazionali per la scuola dell infanzia e del primo ciclo. matematica 60 indicazioni nazionali per la scuola dell infanzia e del primo ciclo matematica Le conoscenze matematiche contribuiscono alla formazione culturale delle persone e delle comunità, sviluppando le capacità

Dettagli

1 Chi siamo? Learning School è composto da professionisti con anni di esperienza dedicati alla risoluzione di problemi connessi con la gestione delle risorse umane in azienda 2 Chi siamo? Ognuno con le

Dettagli

IL FUTURO DELL AMBIENTE È NELLE NOSTRE MANI. La campagna incontra la scuola.

IL FUTURO DELL AMBIENTE È NELLE NOSTRE MANI. La campagna incontra la scuola. IL FUTURO DELL AMBIENTE È NELLE NOSTRE MANI. La campagna incontra la scuola. LA CLASSE ALLE PRESE CON LA COMUNICAZIONE AMBIENTALE Per sviluppare a scuola la campagna Il futuro dell ambiente è nelle nostre

Dettagli

Livelli ed Indicatori SCHEDA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA Primo Quadrimestre

Livelli ed Indicatori SCHEDA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA Primo Quadrimestre Livelli ed Indicatori SCHEDA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA Primo Quadrimestre ITALIANO (Voto numerico espresso in decimi e riportato in lettere) Prestare attenzione, comprendere e riferire i contenuti di

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA GESTIONE DEI CLIENTI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA

GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA GESTIONE DEI CLIENTI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA GESTIONE DEI CLIENTI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 ORIENTAMENTO ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE... 3 ASPETTATIVE E SODDISFAZIONE DEL CLIENTE... 3 MISURARE

Dettagli

e-samo i tuoi ordini a portata di click www.samo.it

e-samo i tuoi ordini a portata di click www.samo.it i tuoi ordini a portata di click www.samo.it indice Cos è il portale di Samo I servizi Home page Inserimento degli ordini d acquisto Stato degli ordini on line Disponibilità degli articoli on line Monitoraggio

Dettagli

1 IL SISTEMA DI AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO

1 IL SISTEMA DI AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO 1 IL SISTEMA DI AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO Quello che generalmente viene chiamato sistema di automazione d edificio si compone di diverse parti molto eterogenee tra loro che concorrono, su diversi livelli

Dettagli

Laboratorio di Didattica dell Analisi Prof. F. Spagnolo. Il problema dell inversione: dal grafico all espressione analitica di una funzione

Laboratorio di Didattica dell Analisi Prof. F. Spagnolo. Il problema dell inversione: dal grafico all espressione analitica di una funzione S.I.S.S.I.S. - Indirizzo 2 Laboratorio di Didattica dell Analisi Prof. F. Spagnolo Il problema dell inversione: dal grafico all espressione analitica di una funzione Erasmo Modica erasmo@galois.it Giovanna

Dettagli

ItalianModa.com CREAZIONE DI COLLAGE DI IMMAGINI & MODIFICA IMMAGINI ONLINE

ItalianModa.com CREAZIONE DI COLLAGE DI IMMAGINI & MODIFICA IMMAGINI ONLINE CREAZIONE DI COLLAGE DI IMMAGINI & MODIFICA IMMAGINI ONLINE Come descritto in altri documenti in relazione all importanza di presentare nel migliore dei modi i propri prodotti, può essere necessario elaborare

Dettagli

KNOWLEDGE MANAGEMENT. Knowledge Management. Knowledge: : cos è. Dispense del corso di Gestione della Conoscenza d Impresa

KNOWLEDGE MANAGEMENT. Knowledge Management. Knowledge: : cos è. Dispense del corso di Gestione della Conoscenza d Impresa KNOWLEDGE MANAGEMENT Pasquale Lops Giovanni Semeraro Dispense del corso di Gestione della Conoscenza d Impresa 1/23 Knowledge Management La complessità crescente della società, l esubero di informazioni

Dettagli

I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati.

I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati. gestione documentale I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati. In qualsiasi momento e da qualsiasi parte del mondo accedendo al portale Arxidoc avete la possibilità di ricercare, condividere

Dettagli

COME FARE PER: decidere se estendere l'attività a monte del processo

COME FARE PER: decidere se estendere l'attività a monte del processo autore dell articolo: Cianca Fabrizio - Ma.Ve.Co-Consulting (Consulente, Progettista e Docente di Programmi Formativi Area Marketing, Vendita e Comunicazione. Socio AIF Associazione Italiana Formatori.

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

PROFESSIONI NELL AMBITO DELLA PSICOLOGIA, PSICHIATRIA E ASSISTENZA SOCIALE

PROFESSIONI NELL AMBITO DELLA PSICOLOGIA, PSICHIATRIA E ASSISTENZA SOCIALE PROFESSIONI NELL AMBITO DELLA PSICOLOGIA, PSICHIATRIA E ASSISTENZA SOCIALE L incontro si è tenuto Martedì 22 Aprile alle ore 14:00 presso il Liceo Galvani I relatori erano i seguenti: Andrea Biancardi,

Dettagli

Esempio. Sequenza Post Vendita. Integrazione alla ver. 1.0 Ottobre 2009. di Ugo Cacciaguerra

Esempio. Sequenza Post Vendita. Integrazione alla ver. 1.0 Ottobre 2009. di Ugo Cacciaguerra Esempio Sequenza Post Vendita Integrazione alla ver. 1.0 Ottobre 2009 di Ugo Cacciaguerra Sequenza Post-Vendita su www.matrimonioinmusica.it Questa è una sequenza di post vendita, quindi parla ad un cliente

Dettagli

Dispense di Filosofia del Linguaggio

Dispense di Filosofia del Linguaggio Dispense di Filosofia del Linguaggio Vittorio Morato II settimana Gottlob Frege (1848 1925), un matematico e filosofo tedesco, è unanimemente considerato come il padre della filosofia del linguaggio contemporanea.

Dettagli

COMUNICARE BENE E CON EFFICACIA

COMUNICARE BENE E CON EFFICACIA Presentiamo un estratto del testo Comunicare bene e con efficacia che integra il corso FAD per un esaustivo approfondimento. COMUNICARE BENE E CON EFFICACIA Sergio Marchesini testo allegato al corso in

Dettagli

0. Piano cartesiano 1

0. Piano cartesiano 1 0. Piano cartesiano Per piano cartesiano si intende un piano dotato di due assi (che per ragioni pratiche possiamo scegliere ortogonali). Il punto in comune ai due assi è detto origine, e funziona da origine

Dettagli

L ambiente grafico (GNOME o KDE)

L ambiente grafico (GNOME o KDE) L ambiente grafico (GNOME o KDE) Abbiamo già speso alcune parole in merito alla differenza tra gestori di finestre (o window managers) e gestori di desktop, ma in questa lezione impareremo alcuni concetti

Dettagli

IL COLORE DELLE EMOZIONI

IL COLORE DELLE EMOZIONI LABORATORIO ESPRESSIVO IL COLORE DELLE EMOZIONI I bambini lo dicono con il colore PREMESSA Il ruolo che ha l adulto nello sviluppo affettivo di un bambino è determinante; il suo atteggiamento, le sue aspettative,

Dettagli

Archiviazione Documenti Elettronici.netdoc Gestione Documentale

Archiviazione Documenti Elettronici.netdoc Gestione Documentale Avere i documenti a portata di mano senza dossier! Risparmiare tempo e carta riducendo il disordine! Qualunque sia la Vostra attività,.netdoc Vi offre tutti gli strumenti necessari per poter archiviare

Dettagli

Via Liguria, 22 09005 Sanluri (VS) - Tel. 370 10 44 389 posta@net-me.it - www.net-me.it - P. IVA 03521950927

Via Liguria, 22 09005 Sanluri (VS) - Tel. 370 10 44 389 posta@net-me.it - www.net-me.it - P. IVA 03521950927 Via Liguria, 22 09005 Sanluri (VS) - Tel. 370 10 44 389 posta@net-me.it - www.net-me.it - P. IVA 03521950927 Net-Me Net-Me Net-Me nasce da un idea di Marco C. Bandino: sviluppare la sua passione per l

Dettagli

Istituto Comprensivo Parziale Dante Cassano Magnago. Via Galvani, 10 tel 0331/201464 fax: 0331202749 E-mail vaee04200d@istruzione.

Istituto Comprensivo Parziale Dante Cassano Magnago. Via Galvani, 10 tel 0331/201464 fax: 0331202749 E-mail vaee04200d@istruzione. Istituto Comprensivo Parziale Dante Cassano Magnago Via Galvani, 10 tel 0331/201464 fax: 0331202749 E-mail vaee04200d@istruzione.it Le sottoscritte insegnanti dichiarano di aver preso in esame i seguenti

Dettagli

MATEMATICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

MATEMATICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA MATEMATICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L alunno si muove con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali e sa valutare l opportunità di

Dettagli

Le dieci procedure che assicurano l'efficienza dell'impresa

Le dieci procedure che assicurano l'efficienza dell'impresa Le dieci procedure che assicurano l'efficienza dell'impresa Le Pmi nell'economia nazionale Mai come in questi anni gli italiani si sono resi conto dell'importanza delle Pmi nell'economia nazionale. Ormai

Dettagli

realtà virtuale REALTÀ VIRTUALE - APPROFONDIMENTO (http://www.treccani.it/)

realtà virtuale REALTÀ VIRTUALE - APPROFONDIMENTO (http://www.treccani.it/) 1 di 5 18/12/2015 13.25 (http://www.treccani.it/) realtà virtuale Enciclopedie on line realtà virtuale Simulazione all'elaboratore di una situazione reale con la quale il soggetto umano può interagire,

Dettagli

-Possibilità di svolgere le attività commerciali per via elettronica, in particolare tramite Internet.

-Possibilità di svolgere le attività commerciali per via elettronica, in particolare tramite Internet. COMMERCIO ELETTRONICO -Possibilità di svolgere le attività commerciali per via elettronica, in particolare tramite Internet. -Un qualsiasi tipo di transazione tendente a vendere o acquistare un prodotto

Dettagli

Cos è l Ingegneria del Software?

Cos è l Ingegneria del Software? Cos è l Ingegneria del Software? Corpus di metodologie e tecniche per la produzione di sistemi software. L ingegneria del software è la disciplina tecnologica e gestionale che riguarda la produzione sistematica

Dettagli

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros Configurator è uno strumento facile ed intuitivo nel suo utilizzo, che vi permetterà di realizzare in breve tempo il dimensionamento di canne fumarie e renderà

Dettagli

COMUNIC@CTION INVIO SMS

COMUNIC@CTION INVIO SMS S I G e s t S.r.l S e d e l e g a l e : V i a d e l F o r n o 3 19125 L a S p e z i a T e l e f o n o 0187/284510/15 - F a x 0187/525519 P a r t i t a I V A 01223450113 COMUNIC@CTION INVIO SMS GUIDA ALL

Dettagli

Il fumetto Creazione di storie per immagini

Il fumetto Creazione di storie per immagini Il fumetto Creazione di storie per immagini Introduzione Il fumetto è un linguaggio che a sua volta utilizza un linguaggio molto semplice. L efficacia di questo mezzo espressivo è resa dall equilibrio

Dettagli

DOMOFOX IMPIANTI DOMOTICI

DOMOFOX IMPIANTI DOMOTICI DOMOFOX IMPIANTI DOMOTICI SCOPRI UN FUTURO INTELLIGENTE DOMOFOX IMPIANTI DOMOTICI Nati dalla passione per la tecnologia progettata per migliorare la qualità di vita, l efficienza e il risparmio energetico,

Dettagli

Fondazione Cogeme Onlus

Fondazione Cogeme Onlus Fondazione Cogeme Onlus DI CASA NEL MONDO COMPETENZE CHIAVE PER UNA CITTADINANZA SOSTENIBILE - gruppo 3: servirsi delle nuove tecnologie in maniera interattiva SCUOLA SECONDARIA I GRADO ESEMPIO 1 RECUPERO

Dettagli

Primi Passi Guadagno

Primi Passi Guadagno Primi Passi Guadagno Online Questo è un report gratuito. E possibile la sua distribuzione, senza alterare i contenuti, gratuitamente. E vietata la vendita INTRODUZIONE Mai come in questo periodo è scoppiato

Dettagli

RESTATE CONNESSI CON NEW HOLLAND

RESTATE CONNESSI CON NEW HOLLAND RESTATE CONNESSI CON NEW HOLLAND Veicoli connessi per un agricoltura efficiente CONNESSI. PRODUTTIVI. EFFICIENTI. Per stare al passo con un agricoltura in continua evoluzione è indispensabile prendere

Dettagli

LA GIUSTA DIREZIONE PER IL TUO BUSINESS

LA GIUSTA DIREZIONE PER IL TUO BUSINESS LA GIUSTA DIREZIONE PER IL TUO BUSINESS DIREZIONALE MANAGEMENT SOLUTIONS È LA SOLUZIONE SOFTWARE PER LA CHE ABBINA AGLI STRUMENTI TIPICI DEL UN MODELLO BASATO SULLE LINEE GUIDA CHE TIPICAMENTE CARATTERIZZANO

Dettagli

REALIZZAZIONE SITI WEB

REALIZZAZIONE SITI WEB COMPANY CREDENTIALS CHI SIAMO Siamo una Web Agency che ha come mission quella di dare massimo supporto e disponibilità al cliente per ogni esigenza che voglia creare. I nostri servizi di realizzazione

Dettagli

PENSA IN GRANDE, VIVI MICRO!

PENSA IN GRANDE, VIVI MICRO! I N F I N I T Y P R O J E C T PENSA IN GRANDE, VIVI MICRO! L avvento del web 2.0 ha modificato radicalmente il modo di pensare e sviluppare i processi aziendali. Velocità, precisione, aggiornamento continuo

Dettagli

MATEMATICA Competenza chiave europea: COMPETENZA MATEMATICA E COMPETENZE DI BASE IN SCIENZA E TECNOLOGIA Competenza specifica: MATEMATICA

MATEMATICA Competenza chiave europea: COMPETENZA MATEMATICA E COMPETENZE DI BASE IN SCIENZA E TECNOLOGIA Competenza specifica: MATEMATICA MATEMATICA Competenza chiave europea: COMPETENZA MATEMATICA E COMPETENZE DI BASE IN SCIENZA E TECNOLOGIA Competenza specifica: MATEMATICA Le conoscenze matematiche contribuiscono alla formazione culturale

Dettagli

Strategie di web-marketing

Strategie di web-marketing Strategie di web-marketing Prima di iniziare il web-marketing Prima di iniziare una strategia di web-marketing, è necessario comprendere se questo possa essere veramente utile alla propria azienda: Cosa

Dettagli

FINESTRE. Professione: MANAGER. Professione: MANAGER. Scenari, Metafore, Cura di sé

FINESTRE. Professione: MANAGER. Professione: MANAGER. Scenari, Metafore, Cura di sé Strettamente riservato Milano, 13 aprile 2012 Non c è vento a favore per chi non conosce il porto Professione: MANAGER Professione: MANAGER INTERVENTO DI FORMAZIONE/COACHING PER RESPONSABILI NUOVE STRUTTURE

Dettagli

''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza in facebook e nei Gruppi''

''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza in facebook e nei Gruppi'' J.AThePowerOfSponsorship Di Giuseppe Angioletti http://www.segretidei7uero.altervista.org ''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza

Dettagli

CINEAMANDO LO SVILUPPO DELLA PERSONA ATTRAVERSO IL CINEMA

CINEAMANDO LO SVILUPPO DELLA PERSONA ATTRAVERSO IL CINEMA CINEAMANDO LO SVILUPPO DELLA PERSONA ATTRAVERSO IL CINEMA 1. PREMESSA Il nostro tempo è caratterizzato da continui e complessi cambiamenti culturali e dalla contemporanea disponibilità di numerose informazioni

Dettagli

di informazione asimmetrica:

di informazione asimmetrica: Informazione asimmetrica In tutti i modelli che abbiamo considerato finora abbiamo assunto (implicitamente) che tutti gli agenti condividessero la stessa informazione (completa o incompleta) a proposito

Dettagli

SCHEDA M MOSAICI CLASSIFICARE CON LA SIMMETRIA

SCHEDA M MOSAICI CLASSIFICARE CON LA SIMMETRIA SCHEDA M MOSAICI CLASSIFICARE CON LA SIMMETRIA Qui sotto avete una griglia, che rappresenta una normale quadrettatura, come quella dei quaderni a quadretti; nelle attività che seguono dovrete immaginare

Dettagli

Come scrivere una lettera di presentazione?

Come scrivere una lettera di presentazione? Come scrivere una lettera di presentazione? Dividerla in tre sezioni: 1. Perché sto scrivendo e chi sono: Se state rispondendo ad un annuncio, inserzione, sui giornali, siti-web ecc allora potete esordire

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di Grotte di Castro

ISTITUTO COMPRENSIVO di Grotte di Castro anno scolastico 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO di Grotte di Castro Curricolo verticale di geografia Fare geografia fin dall infanzia è fondamentale perché l orizzonte territoriale dei bambini, poi dei

Dettagli

Offerte lavoro psicologi: consigli per trovare lavoro in psicologia Pag. 1 di 5 Stefano Sirri, Psico-Pratika N 16

Offerte lavoro psicologi: consigli per trovare lavoro in psicologia Pag. 1 di 5 Stefano Sirri, Psico-Pratika N 16 Offerte lavoro psicologi: consigli per trovare lavoro in psicologia Pag. 1 di 5 OFFERTE LAVORO PSICOLOGI: Consigli per trovare lavoro in psicologia Trovare lavoro come psicologi non è sempre semplice.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO VERBICARO

ISTITUTO COMPRENSIVO VERBICARO ISTITUTO COMPRENSIVO VERBICARO PROGRAMMAZIONE ANNUALE Scuola Primaria classe prima plesso Molinelli a.sc.2013/2014 PREMESSA Gli insegnanti della classe, tenendo conto dell analisi della situazione di partenza,

Dettagli

6.4 Risposte alle domande di ripasso

6.4 Risposte alle domande di ripasso Economia dell informazione e scelta in condizioni di incertezza 45 6.4 Risposte alle domande di ripasso 1. Se si potesse falsificare il segnale, questo cesserebbe di essere un segnale perché diventerebbe

Dettagli

Claude Shannon. La teoria dell informazione. La comunicazione 22/02/2012. La base dei modelli comunicativi. Claude Shannon e Warren Weaver

Claude Shannon. La teoria dell informazione. La comunicazione 22/02/2012. La base dei modelli comunicativi. Claude Shannon e Warren Weaver Lez. 2 La teoria dell informazione La culla dell informatica La base dei modelli comunicativi Alla base di tutti i modelli della comunicazione ci sono 2 differenti impianti: Shannon e Weaver Roman Jakobson

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Scuola Primaria Statale Falcone e Borsellino

Scuola Primaria Statale Falcone e Borsellino ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI LOVERE VIA DIONIGI CASTELLI, 2 - LOVERE Scuola Primaria Statale Falcone e Borsellino PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE Le programmazioni didattiche sono state stese in base

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

Condizioni organizzative per la gestione di progetti di successo Project Management

Condizioni organizzative per la gestione di progetti di successo Project Management Condizioni organizzative per la gestione di progetti di successo Project Management L organizzazione del lavoro per progetti è stata per lungo tempo una caratteristica prevalente delle aziende che operano

Dettagli

Dieci zone per una foto

Dieci zone per una foto Page 1 of 7 Dieci zone per una foto [page 1 of 1] Il Sistema Zonale propagandato da Ansel Adams risale agli anni Quaranta, ma anche gli appassionati del tutto digitale dovrebbero sperimentarlo creativamente

Dettagli

Indagine su imprese e assicurazioni. Report dei risultati

Indagine su imprese e assicurazioni. Report dei risultati Indagine su imprese e assicurazioni Report dei risultati ITA045 Maggio 2012 Management summary_1 BACKGROUND E OBIETTIVI Il Giornale delle Assicurazioni, in occasione del convegno Assicurazioni e Sistema

Dettagli

CATALOGO CORSI ECOLE OTTOBRE 2010

CATALOGO CORSI ECOLE OTTOBRE 2010 CATALOGO CORSI ECOLE OTTOBRE 2010 Corsi a Milano Contatto: Manuela Meletti Tel. 02-58370605 e-mail: formazione@assolombarda.it Percorso base in materia di sicurezza per dirigenti Fornire una panoramica

Dettagli

Potere e Significato della Comunicazione Non verbale

Potere e Significato della Comunicazione Non verbale 1 Potere e Significato della Comunicazione Non verbale Riconoscere i gesti di chi ci sta di fronte. Sapere come interagire efficacemente Cosa significano i gesti delle persone che abbiamo di fronte? La

Dettagli