ATTI DEL CONVEGNO. RIcostruire?!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ATTI DEL CONVEGNO. RIcostruire?!"

Transcript

1 ATTI DEL CONVEGNO redatto da Fiera Bolzano Spa RIcostruire?! Albergatori e architetti alla ricerca di nuove strade Luned 21 ottobre 2013 Bolzano Ore Organizzato da :

2 Programma Saluto ed introduzione Gernot Rössler, presidente di Fiera Bolzano Manfred Pinzger, presidente dell Unione Albergatori e Pubblici Esercenti (HGV) Madame Grusinskaya non abita più qui - Il patrimonio alberghiero nelle Alpi da conservare e curare Dr.- Ing. Wolfgang Bachmann, editore della rivista di architettura Baumeister Magazin für Architektur Pietra e legno nel genius loci del paesaggio alpino Franco Laner, Architetto, prof. ordinario di tecnologia dell architettura, Università IUAV di Venezia In vacanza come una volta Beat Haag, fondazione per la tutela del patrimonio architettonico Ferien im Baudenkmal (CH) Albergatori si raccontano Waltraud Watschinger - Hotel Drei Zinnen (Sesto) Stefan Pramstrahler - Romantik Hotel Turm (Fiè allo Sciliar) Stefano Barbini - San Lorenzo Mountain Lodge (San Lorenzo) Moderazione: Gabriele Crepaz, Alto Adige Marketing SMG

3 Dr.- Ing. Wolfgang Bachmann, editore della rivista di architettura Baumeister Magazin für Architektur Nato il a Ludwigshafen in Germania Diplomi di laurea in agraria e architettura nel 1976 presso l Università Tecnica di Aquisgrana RWTH Tesi sull architettura dell antroposofia Tre anni di tirocinio in diversi studi di architettura e ingegneria, in parallelo ha svolto un attività da giornalista 1982 redattore presso la rivista Bauwelt di Berlino Dal 1991 capo-redattore presso la rivista Baumeister di Monaco, di cui è anche editore dal premiato come Giornalista specializzato dell anno (2 premio) 2010 la rivista Baumeister è premiata come Rivista specializzata dell anno Tiene conferenze, modera convegni, partecipa a giurie, conduce visite guidate sull architettura, scrive critiche, tiene rubriche, scrive brevi racconti per giornali, riviste e annuari di architettura e altro ancora. Madame Grusinskaja non abita più qui. Il patrimonio alberghiero alpino da conservare e tutelare Non posso affrontare l argomento con gli occhi esperti di un economista o di un operatore turistico, ma ho due referenze importanti al mio attivo: sono un amante dell architettura, e un appassionato di turismo godereccio e contemplativo. Un esempio tipico di architettura alberghiera trascurata e fatiscente nell arco alpino è quello della celebre località turistica di Bad Gastein, dove ancora oggi svettano vecchi alberghi di lusso, costruiti nell Ottocento per una società diversa che nutriva interessi diversi. In sostanza, si trattava di turisti danarosi che venivano in villeggiatura con servitù e bauli al seguito, per passare le giornate dedicandosi all ozio e ai contatti sociali. Quella tipologia architettonica era pensata per i passatempi preferiti degli aristocratici, che venivano sì in montagna, ma non volevano rinunciare al loro stile di vita abituale delle città. Benché quelle gigantesche fortezze alberghiere siano poi state rimodernate a più riprese, è un dato di fatto che, a prescindere dalla congiuntura economica e dalle guerre mondiali, oggigiorno si faccia un turismo diverso. Oggi il turista vuole il bagno in camera, una piscina coperta in cantina, e il bus navetta per le piste di sci che lo aspetta davanti alla porta dell albergo, e così via. Col venir meno del turismo termale, a Bad Gastein la situazione si fece drammatica, con tassi d occupazione degli alberghi scesi fino al 30%. L aggravio economico prodotto dai necessari interventi di ammodernamento, e le mutate caratteristiche della clientela si legge in una ricerca pubblicata di recente - hanno determinato il declino degli ex alberghi di lusso nel centro del paese. Leggendo la storia di quei castelli spettrali - spesso destinati a usi impropri, chiusi per mesi interi, gestiti come pensioni dozzinali o come alberghi per gruppi giovanili, lasciati a marcire abbandonati per decenni per poi finire nelle mani di speculatori senza scrupoli, o rasi al suolo dalle benne delle scavatrici - sembra di avere in mano un libro giallo a sfondo sociale. Un altro esempio di come si possono gestire oggi gli ex grandi alberghi è quello del Palace di Colle Isarco. Le piste di sci della vicina Terme di Brennero furono smantellate già negli anni Ottanta, e quei campi da tennis sotto l autostrada, che sovrasta minacciosa l albergo, non attraggono ormai più nessuno. Ciò che rimane è la ricerca continua di un equilibrio difficile tra investimenti di manutenzione improcrastinabili e rendimento precario della struttura. Non è più un grande albergo, semmai ricorda un transatlantico di lusso che, poco prima di andare in disarmo, viene adibito a improbabile nave da crociera per saccopelisti squattrinati. Con una serie d immagini vorrei poi presentare il territorio del Berner Oberland, dove innumerevoli alberghi ubicati in luoghi estremamente belli temporeggiano in attesa di un futuro quanto mai incerto. Molti sono vuoti, anche se mancano dati statistici affidabili trattandosi di strutture in proprietà privata. Altri sono stati riadattati a residence senza grandi pretese, altri a case di riposo, appartamenti in affitto, immobili

4 commerciali o strutture per corsi di formazione di basso profilo. Pochi, invece, sono stati risvegliati dal loro torpore e trasformati in alberghi per congressi ed eventi di prestigio. Una struttura alberghiera è un investimento più costoso e rischioso di un immobile per uffici. Due casi tipici della Renania fanno capire quali problemi pongono questi grandi immobili e come li si potrebbe risolvere. Il loro recupero rispetterebbe in pieno i criteri di sostenibilità, poiché l energia utilizzata per costruirli non dovrebbe essere prodotta una seconda volta. Inoltre, andrebbe considerato il calo demografico: nella regione della Renania-Palatinato, ad esempio, attualmente sono censite un milione di case di proprietà, ma solo mezzo milione di nuclei familiari. Già oggi risultano vuote case unifamiliari, e ogni anno il loro numero aumenta. Eppure, si continuano a costruire alloggi nuovi a spron battuto, benché ormai tutte le previsioni indichino che nel 2015 il rapporto tra nuove costruzioni e ristrutturazioni sarà di 30 : 70. Sono convinto che di questo rischio si dovrebbe tenere conto anche nell edilizia alberghiera. Illustro, infine, alcuni casi da prendere ad esempio per efficienza e buona riuscita del progetto. La ristrutturazione dell Hotel Alpina di Vals è al tempo stesso un contributo al recupero urbanistico di tutta la località. L architetto che l ha progettata, Gion Caminada, afferma che bisogna opporre resistenza alla distruzione della cultura prodotta da edifici alberghieri costruiti in modo scriteriato. Il Tannerhof di Bayrischzell è un altro esempio di recupero urbanistico di un intero villaggio, uscito arricchito e impreziosito da rialzi, aggetti e nuove costruzioni realizzate ai margini del centro storico. L architetto Florian Nagler ha adattato oggetti funzionali delle case contadine, utilizzandoli per una ricostruzione critica dell architettura alberghiera. Il Castello di Sonnenburg a San Lorenzo di Sebato è un esempio di come un uso alberghiero abbia permesso di salvare un edificio storico. In seguito si è ingrandita la parte interrata nella roccia per realizzare una zona benessere e una piscina coperta, e si è deciso di coltivare l ampio giardino. Dal 2011, del complesso alberghiero fa parte anche l attiguo palazzo Pfister, eretto nel 1470, dove sono stati messi a nudo degli elementi gotici, integrati da inserti strutturali realizzati in stile semplice e moderno con materiali di produzione locale. Tornando a Bad Gastein, vorrei citare gli esempi del palazzo Hirth e dell Hotel Miramonte. I gestori sono riusciti a creare un atmosfera di benessere senza ricorrere ad abbellimenti artificiali, fondendo decenni di storia architettonica in un ambiente ovattato e accogliente. L architetto Ike Ikrath ha aggiunto un arredamento retrò, accettando che i mobili antichi originali recassero le tracce dei loro usi precedenti, ma lavorando con modifiche e aggiunte graduali per evitare che gli ospiti dei due alberghi si sentissero intellettualmente sopraffatti. Molto spesso, gli alberghi storici sono ubicati in luoghi paesaggisticamente o urbanisticamente di rara bellezza, ma difficilmente accessibili, e dove al giorno d oggi nessun comune concederebbe mai una licenza edilizia. Eppure, sono convinto che demolire queste strutture per sostituirle con architetture da campeggio sia semplicemente immorale. Gli alberghi antichi destano stati d animo nelle persone, e il compito dell architetto come scriveva Adolf Loos è di dare a questi stati d animo dei contorni più precisi. Conservarli è un interesse pubblico, poiché non appartengono solo ai turisti. Per riuscire in questo intento, non ci sono ricette già pronte, ma in compenso molti buoni esempi. Ciò che conta non è di conservare la scenografia di un turismo obsoleto, ma dotare testimonianze architettoniche autentiche delle comodità previste per il loro utilizzo nella nostra epoca. Gli alberghi, infatti, non devono piacere solo al sovrintendente alle belle arti, ma anche a chi li usa. Gli edifici alberghieri esistenti sono per dirla in termini edili dei rustici già pronti, e utilizzarli equivale a risparmiare preziosa energia grigia. E non dovremmo smettere di sperare che il turismo possa diventare sostenibile anche senza essere incalzato da crisi economiche drammatiche. Al tempo stesso, dovremmo augurarci che ci siano sempre più turisti mossi da amore per la cultura e da coscienza ambientale, e sempre più persone entusiaste dei centri storici, che apprezzano le proposte alternative ai soliti viaggi esotici nei mari del Sud. In l Alto Adige, questi turisti sarebbero sicuramente in buone mani.

5 Franco Laner, Architetto, prof. ordinario di tecnologia dell architettura, Università IUAV di Venezia è nato a Cortina d Ampezzo (Bl) il 21 luglio Architetto, è professore ordinario di Tecnologia dell architettura ed ha insegnato presso l Università Iuav di Venezia. La sua attività di ricerca riguarda la storia della tecnologia, sistemi costruttivi antisismici, sperimentazione di materiali edili, in particolare legno e laterizio, in quanto è stato sperimentatore del Laboratorio Ufficiale prove dell Iuav. In quarant anni di attività di ricerca, ha pubblicato memorie ed articoli, circa 400, fra cui diversi libri, specie sull impiego del laterizio, calcestruzzo e legno. Con quest ultimo materiale ha progettato e calcolato impegnative strutture, in parte riportate nel suo libro Il legno lamellare, il progetto, sia di nuova concezione, sia di ristrutturazione, come il Teatro la Fenice di Venezia. Ha in corso ricerche sul patrimonio archeologico dell età nuragica in Sardegna. Pietra e legno nel genius loci del paesaggio alpino Il tema del Convegno, incentrato sulla possibile innovazione degli interventi di recupero del particolare settore della ricezione e gli interlocutori -albergatori e progettisti- mi induce ad una breve introduzione sulle tendenze del recupero edilizio nel nostro Paese, indotte sia dal dibattito culturale, sia dalla crisi economica di questi anni. Brevemente vorrei dire dello spazio che si sta guadagnando il progetto del restauro, ovvero dell approccio che non esclude aggiunzione (o addizione) all esistente. Dia 1-11 La sequenza delle immagini vuole sostenere che il progetto di recupero dell esistente, storico o recente, è ricco di esempi virtuosi, che non solo conservano, ma che aggiungono invenzione ed emozione. Il progetto del recupero, capace di coniugare l esistente con nuove addizioni annovera molti eccellenti esempi. A questo proposito, mi piace far vedere l intervento di A. Bruno nel Castello di Lichtenberg, in Alsazia, con importanti addizioni e consolidamento dell esistente. Il progetto di aggiunzione nel costruito storico mi pare una strada da proporre e perseguire anche per molti abbandonati castelli altoatesini. A sostegno di questa proposizione non soccorre tanto una volontà di superare l atteggiamento conservativo, quanto l eccellenza degli esempi che non solo conservano e valorizzano l esistente, ma al contempo rivelano la continuità della concezione architettonica e strutturale originaria. In sintesi dunque penso che vada conservato l atto mentale, l intenzione, che ha guidato la realizzazione originaria, piuttosto che la mera materia. L ossessiva conservazione materica sconfina a volte con il feticismo! Dia Il tema centrale del mio intervento gira attorno alla parola chiave paesaggio. Paesaggio da non intendere semplicemente come sfondo o panorama. Intendo per paesaggio il patrimonio naturale ed artificiale, dove i contadini sono stati architetti dei campi e dei boschi, i pastori gli architetti dei pascoli e i muratori ed i carpentieri gli architetti dell ambiente costruito. Paesaggio come documento su cui è stata scritta la storia, la tradizione, il carattere di una comunità. Interpreto il paesaggio come fosse un palinsesto (territorio su le vicissitudini sono state più volte raschiate e riscritte da interventi successivi) in cui inserire le nuove esigenze in armonia con l esistente e senza tradire il vecchio testo. In altre parole mi richiamo soprattutto al rispetto del genius loci che si può individuare in ogni vallata alpina, caratterizzata non solo morfologicamente e climatologicamente, bensì dai materiali costruttivi, dalle

6 maestranze, dalle tipologie, fino ai fattori d identità, in quanto non è possibile trattare arbitrariamente il paesaggio, come una giovane moglie altera il salotto della suocera appena scomparsa (anche l arredo di un salotto è un paesaggio che rivela i segni culturali di chi l ha vissuto)! Per la lettura del paesaggio si può partire dai particolari per arrivare ad una concezione d insieme come sommatoria di gesti mentali e culturali. Se infatti si osservano le soluzioni costruttive adottate nelle varie vallate si deduce come la stessa esigenza sia stata risolta in modo diverso e con differenti particolari costruttivi, come diverso è il dialetto fra una valle ed un altra. In ogni valle c è un lessico costruttivo particolare, perché diverso è il genius loci, quel genietto che fa di quella valle quella valle. Da osservazioni attente deve scaturire il progetto di recupero, colto, senza importare soluzioni e nuove tendenze che vengono dall estero o altrove. Vedo nel nuovo costruito troppa decontestualizzazione e scimmiottamenti acritici, in definitiva non solo perdita culturale, spesso priva anche del buon senso comune (es. tetti piani a 2000m.slm e tetti inclinati al mare ). Soprattutto le nuove case di legno sono il veicolo di importazione superficiale e modaiola, fino a dimenticare che una casa in montagna non è di legno, bensì di muratura di pietra e di legno). Nemmeno la stalla e fienile è solo di legno. (dia da 23 a 27). Dia Sull uso del legno nel rivestimento degli edifici. C è una grande ricchezza di soluzioni intelligenti e durabili se si guarda alla tradizione. Dia Esempi di attacco a terra del legno per la durabilità. Vengono prese in considerazione le soluzioni adottate per i crocefissi lignei che segnano il territorio alpino, ai bivi e trivi delle strade. Sono una interessante fonte di innovazione trasferibile al costruito civile. Dia Elementi lignei di sacrificio per la durabilità del legno (esempio di passerelle lignee) Dia Attualità delle tecnologie a secco e impiego del cuneo come importante esempio da riconsiderare. Cenno alle contemporanee macchine a controllo numerico per la lavorazione del legno Dia Le nuove opportunità offerte dalla normativa del Piano Casa per ampliamenti e sopraelevazioni Conclusione. La rilettura attenta del paesaggio, inteso come palinsesto, rivela soluzioni innovative, colte e capaci di offrire razionalità e bellezza ad un ambiente che sempre più concede spazio agli stereotipi, finzioni e folklore, col rischio che la maschera (l artificio e il nuovo di moda) diventi il volto (la verità) da offrire al villeggiante. Mi pare cioè che in montagna si stia costruendo un mondo immaginario, come pensiamo possa piacere agli ospiti, tradendo spesso l autentica tradizione Poco mi importa che al turista piaccia l artificiosità di una tradizione spesso inventata, o perlomeno esagerata, fatta di dirndl, jodler e case di legno. Così si asseconda un turista che viene in montagna col costume da bagno al quale si offrono piscine o caminetti di forme mai esistite, dove possano filosofeggiare intorno ai massimi sistemi. Non posso che sorridere osservando che uno degli espedienti per richiamare turisti e rivalutare il bosco, sembra essere la tendenza di ripopolarlo di animali più o meno estinti, come orsi e lupi. Pensare al bosco come luogo dove i turisti respirino aria pura, vedono gli animali nel loro ambiente e dove il legno lo si usa per essere bruciato (si brucino, per favore, gli scarti) mi viene mal di testa! Se ciò risolve e giustifica il presidio sulla montagna, lo si faccia pure, ma con onestà, senza tentare di spacciare tutto questo per paesaggio tradizionale alpino. In altre parole penso che solo una forte rivalutazione culturale, che parta dalla comprensione del paesaggio possa offrire innovazione e motivo di richiamo. Strada non facile, ma la sfida culturale e l intelligente riproposizione della tradizione che il paesaggio offre, è una strada da percorrere, nella convinzione -mia perlomeno- che la cultura possa produrre nuova economia.

7 In vacanza come una volta Beat Haag, presidente della Denkmal Stiftung Thurgau La fondazione Vacanze in edifici storici (www.magnificasa.ch) La Fondazione fu costituita nel 2005 per iniziativa della Federazione per la tutela del patrimonio culturale svizzero. Il suo obiettivo è di recuperare e ristrutturare monumenti architettonici abbandonati e a rischio di demolizione, affittandoli poi come appartamenti per vacanze. Attualmente la Fondazione gestisce 19 immobili, distribuiti su tutto il territorio nazionale. Questo connubio fra conservazione architettonica e turismo sta producendo in molti luoghi nuove esperienze e nuove sensazioni, prova ne sia il fatto che queste proposte turistiche sono sempre più apprezzate. Al momento l organizzazione detiene tre immobili di proprietà, mentre gli altri 16 appartengono a terzi, ma sono affidati alla Fondazione per l attività di promozione e locazione. Di primo acchito tutto questo potrebbe sembrare semplice, ma come si finanzia la Fondazione? Quasi sempre, per acquistare e ristrutturare un immobile da tutelare occorre attingere a offerte private. Per il 2012 il bilancio della Fondazione prevedeva entrate per circa un milione di franchi da offerte, ma purtroppo quella cifra non è stata raggiunta. La manutenzione e la gestione degli immobili di proprietà è invece finanziata coi canoni di locazione degli appartamenti. L esempio delle case dei pescatori a Romanshorn Si tratta di un immobile di proprietà della fondazione Denkmal Stiftung Thurgau (fondazione per la tutela architettonica nel cantone Turgovia). Essendo io il presidente di questa fondazione, vi parlo di un esempio che conosco bene, un progetto che possiamo considerare un vero e proprio fiore all occhiello. Dopo una disputa giudiziaria durata anni e arrivata fino al terzo grado di giudizio, quattro anni orsono finalmente fu deciso in modo definitivo che quest edificio, costruito nel 1670, non poteva essere demolito. Ma l immobile era in condizioni assai fatiscenti, e la fondazione dovette farsi veramente coraggio per acquistarlo e restaurarlo, affrontando una spesa di ben 1,5 milioni di franchi. Questa cifra fu raccolta in tre parti più o meno uguali da contributi pubblici, offerte di privati e mutui bancari. Ma il restauro riuscì talmente bene che la risonanza nei mezzi d informazione fu enorme, e all immobile fu assegnato il Prix Lignum, un premio svizzero concesso ai progetti che spiccano per la qualità dell impiego del legno. Gli appartamenti che vi furono ricavati attrassero ben presto i favori degli utenti, prova ne sia il buon tasso di utilizzo registrato nei primi due anni. Nel progetto di restauro si è cercato volutamente di utilizzare e recuperare tutti gli elementi architettonici originali, con grande attenzione per la qualità della conservazione monumentale. L unica concessione alle esigenze odierne sono stati i bagni e i letti. La locazione Tornando alla fondazione Vacanze in edifici storici, che opera in tutta la Svizzera, come funziona la locazione degli alloggi per le vacanze? Sul sito gli interessati possono accedere a un software di prenotazione molto intuitivo, ma completo ed efficiente, che riporta - una descrizione degli alloggi con fotografie - le planimetrie - i prezzi - i periodi ancora disponibili - un modulo da compilare online per inviare una richiesta di prenotazione. Le proposte L offerta di alloggi per le vacanze non si limita a poche tipologie d immobili o a singoli territori. È comprensibile che non tutti gli edifici storici ristrutturati registrino il tutto esaurito, che varia dal 100 al 25 percento, ma un dato lusinghiero è che per tutte le strutture negli ultimi anni il tasso d utilizzo è aumentato di circa il 10% l anno, nonostante le difficoltà in cui versa attualmente questo comparto turistico.

8 Considerazioni conclusive Dalla mia esposizione si potrebbe trarre la sensazione che tutto funzioni a puntino. Ma davvero non ci sono inghippi? Beh, un problema c è: dobbiamo compiere degli sforzi enormi e continui per ricevere offerte private, poiché sono queste, molto spesso, a determinare la velocità di realizzazione dei progetti, soprattutto quando si ha l obiettivo di individuare nuovi monumenti architettonici da recuperare e destinare a usi turistici.

ALOIS RIEGL (1858-1905)

ALOIS RIEGL (1858-1905) ALOIS RIEGL (1858-1903 DER MODERNE DENKMALKULTUS : IL CULTO MODERNO DEI MONUMENTI ANTICHI... NEGLI ULTIMI ANNI SI E VERIFICATO UN PROFONDO CAMBIAMENTO NELLE NOSTRE CONCEZIONI SULLA NATURA E LE ESIGENZE

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione 8.2.4 La gestione finanziaria La gestione finanziaria non dev essere confusa con la contabilità: quest ultima, infatti, ha come contenuto proprio le rilevazioni contabili e il reperimento dei dati finanziari,

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE FINSTRAL Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE 2 Oscuramento e protezione visiva nel rispetto della tradizione Le persiane, oltre al loro ruolo principale di elemento

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E past PRESENT A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E Anni di esperienza e di tradizione nel settore dell edilizia, sono le nostre più care prerogative per offrire sempre il meglio

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio

Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio Edificio Ai sensi dell art. 3 del ordinanza sul Registro federale degli edifici e delle abitazioni, l edificio è definito come segue: per

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE Circolare del 31 Marzo 2015 ABSTRACT Si fa seguito alla circolare FNC del 31 gennaio 2015 con la quale si sono offerte delle prime indicazioni

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della cultura UFC Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera realizzata per l Ufficio federale della cultura Luglio 2014 Rapport_I Indice

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI INFORMATIVA N. 204 14 SETTEMBRE 2011 IVA LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI Artt. 7-ter, 7-quater e 7-sexies, DPR n. 633/72 Regolamento UE 15.3.2011, n. 282 Circolare Agenzia Entrate

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840 Assessorat des Ouvrages Publics de la protection des sols et du logement public Assessorato Opere Pubbliche, Difesa del Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica Premessa Le fondamentali indicazioni riportate

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA ARGOMENTI DA TRATTARE: DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale Fondazione Comunità Solidale approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? chi è la persona senza dimora povertà assoluta e povertà relativa Di cosa parleremo:

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

Grande distribuzione contro piccola? Quello che conta è la bravura

Grande distribuzione contro piccola? Quello che conta è la bravura ABBONATI RIVISTE ONLINE! TROVA AZIENDE EDILBOX CONTATTI HOME NEWS! AZIENDE ECONOMIA EDILIZIA IMMOBILI APPUNTAMENTI! LEGGI & NORME Grande distribuzione contro piccola? Quello che conta è la bravura CERCA

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 Proponente SUSANNA CENNI DIPARTIMENTO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Pubblicita

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO DIREZIONE URBANISTICA SERVIZIO Edilizia Privata, DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO Deliberazione Consiglio Comunale n. 13/2014 SCHEDA INFORMATIVA Aprile 2014 In data 25 marzo

Dettagli

REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE

REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

Il vecchio contadino in viaggio verso l Europa. Dove va il diritto agrario oggi?

Il vecchio contadino in viaggio verso l Europa. Dove va il diritto agrario oggi? Il vecchio contadino in viaggio verso l Europa. Dove va il diritto agrario oggi? Delle molte definizioni che sono state date, quella del «diritto della produzione agricola» o «diritto dell agricoltura»

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE».

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE». Federcongressi&eventi è l associazione delle imprese e dei professionisti che lavorano nell industria italiana dei convegni, congressi ed eventi: un industria che dà lavoro a 287.741 persone, di cui 190.125

Dettagli

Rigips Trophy 2016. Concorso-costruzioni a secco unico per artigiani e architetti

Rigips Trophy 2016. Concorso-costruzioni a secco unico per artigiani e architetti Rigips Trophy 2016 Concorso-costruzioni a secco unico per artigiani e architetti I costruttori dell opera vincitrice 2016 riceveranno : il Gold-Trophy, tanta pubblicità sui media specializzati e l invito

Dettagli

5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI

5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI 5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI In questo capitolo, dopo aver definito il concetto di «coefficienti correttivi», verranno esaminati nel dettaglio i coefficienti di riduzione previsti dalla Circolare del Ministero

Dettagli

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo.

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo. 17875 LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27 Disposizioni urgenti in materia di prevenzione del rischio e sicurezza delle costruzioni Istituzione del fascicolo del fabbricato. IL CONSIGLIO REGIONALE HA

Dettagli

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 Nuovo Piano Casa Regione Lazio Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 AMBITO DI APPLICAZIONE (Art. 2) La Legge si applica agli edifici: Legittimamente realizzati

Dettagli

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Elena Sorda Con le note del Prof. G. Rolla Premessa Questo breve scritto nasce dall idea, espressa dal Prof. Rolla, di individuare

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à Io ò bevuto circa due mesi sera e mattina d una aqqua d una fontana che è a quaranta miglia presso Roma, la quale rompe la pietra; e questa à rotto la mia e fàttomene orinar gran parte. Bisògniamene fare

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Avvertenze: il testo vigente qui pubblicato è stato redatto dal Settore Legislativo dell'a.g.c. 01 della Giunta Regionale al solo fine di facilitare la lettura delle disposizioni della legge, integrata

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG40U ATTIVITÀ 41.10.00 ATTIVITÀ 42.99.01 ATTIVITÀ 68.10.00 ATTIVITÀ 68.20.02 SVILUPPO DI PROGETTI IMMOBILIARI SENZA COSTRUZIONE

STUDIO DI SETTORE UG40U ATTIVITÀ 41.10.00 ATTIVITÀ 42.99.01 ATTIVITÀ 68.10.00 ATTIVITÀ 68.20.02 SVILUPPO DI PROGETTI IMMOBILIARI SENZA COSTRUZIONE STUDIO DI SETTORE UG40U ATTIVITÀ 41.10.00 SVILUPPO DI PROGETTI IMMOBILIARI SENZA COSTRUZIONE ATTIVITÀ 42.99.01 LOTTIZZAZIONE DEI TERRENI CONNESSA CON L URBANIZZAZIONE ATTIVITÀ 68.10.00 COMPRAVENDITA DI

Dettagli

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti INFORMAZIONI PERSONALI Paolo Degl Innocenti POSIZIONE RICOPERTA Responsabile di U.O. Agenzia del Demanio ESPERIENZA PROFESSIONALE Dal 1/7/2012 7/2006-6/2012 11/2005-7/2006 4/2004-10/2005 Responsabile Servizi

Dettagli

LEADER EUROPEO. Blocchi e Solai in Legno Cemento. Struttura antisismica testata e collaudata

LEADER EUROPEO. Blocchi e Solai in Legno Cemento. Struttura antisismica testata e collaudata LEADER EUROPEO Blocchi e Solai in Legno Cemento Struttura antisismica testata e collaudata Come da Linee Guida del Ministero LLPP Luglio 2011 TERREMOTO IN EMILIA 2012 Asilo a Ganaceto (MO) Intervento a

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Buone prassi di conservazione del patrimonio. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Buone prassi di conservazione del patrimonio. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Buone prassi di conservazione del patrimonio BENESSERE GIOVANI COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Bando con scadenza 9 aprile 2015 Buone prassi di conservazione del

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO L ITALIA È PIENA DI ZINGARI FALSO. In Italia rom, sinti e camminanti sono circa 170mila cioè lo 0,25% della popolazione complessiva, UNA DELLE PERCENTUALI PIÙ

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

Circolare 26 MARZO 1966 N. 12480

Circolare 26 MARZO 1966 N. 12480 Circolare 26 MARZO 1966 N. 12480 Ministero dei lavori pubblici Direzione generale edilizia statale e sovvenzionata div. XVI-bis: Norme per i collaudi dei fabbricati costruiti da cooperative edilizie fruenti

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

VARIANTE AGLI ARTT. 32, 36, 37, 38, 46, 54, 87 DEL VIGENTE P.R.G. ADEGUATO AL P.P.A.R.

VARIANTE AGLI ARTT. 32, 36, 37, 38, 46, 54, 87 DEL VIGENTE P.R.G. ADEGUATO AL P.P.A.R. VARIANTE AGLI ARTT. 32, 36, 37, 38, 46, 54, 87 DEL VIGENTE P.R.G. ADEGUATO AL P.P.A.R. VIGENTE MODIFICATO ARTICOLO 31 ZONE AGRICOLE 1. Sono considerate zone agricole assimilabili alle zone E del D.M. n

Dettagli

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale?

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Come l intelligenza e l empatia, e un poco come tutte le caratteristiche che contraddistinguono gli esseri umani, anche la competenza sociale non è facile

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA Regoli di Nepero Moltiplicazioni In tabella Moltiplicazione a gelosia Moltiplicazioni Con i numeri arabi Regoli di Genaille Moltiplicazione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli