EQUITY UPDATE BUY RGI. 20 giugno Lo sviluppo Internazionale. 35. Technology, Software. Bloomberg: RGI IM

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "EQUITY UPDATE BUY RGI. 20 giugno 2008. Lo sviluppo Internazionale. 35. Technology, Software. Bloomberg: RGI IM"

Transcript

1 20 giugno 2008 EQUITY UPDATE RGI 35. Technology, Software BUY OLD NEW Rating Buy Buy Risk Rating Medium Medium Target 2,60 2,70 Market Data Target Price ( ) 2,7 Close Price ( ) 1,85 Share Outstanding (m) 23,21 Market Cap. ( m) 42,93 Market Float (%) 26,00% Av. Daily Vol. (000s) 22,10 Past 12 Months 1,756 2,089 Performance 1mo. 3mo. 12mo. Absolute +1,1% -2,60% -9,70% Relative (MIBTEL) +11,1% +-3,20% 28,1% Chiara Locati Tel Bloomberg: RGI IM Year Sales ( m) EBITDA ( m) EBIT ( m) Net Profit ( m) Adj. EPS ( m) Lo sviluppo Internazionale. Accordo con Gruppo Assicurativo Internazionale: Nel mese di aprile c.a. RGI ha avviato il percorso di espansione in Europa tramite una lettera di intenti che dovrebbe portare, entro il mese di luglio, ad un accordo con un primario Gruppo Assicurativo Internazionale. L accordo riguarda la fornitura del nuovo sistema informativo al Gruppo Assicurativo, attivo in 20 paesi nel mondo. Il valore dell accordo, che avrà una durata di quattro anni, è di 15,6 mln, comprensivo del compenso per lo sviluppo della piattaforma e della consulenza relativa all implementazione. Il gruppo RGI, ai fini dell accordo, effettuerà un investimento di 9,3 mln per l integrazione della piattaforma attualmente in uso da parte del Gruppo Assicurativo. 1Q08 : Il gruppo RGI ha registrato nel 1Q08 ricavi complessivi per 7,94 mln in crescita del 25% yoy, l Ebitda 1Q08 è stato di 2,4 mln (+13,5% yoy) con un Ebitda margin del 30% in linea con il dato FY07. Il Gruppo chiude il primo trimestre del 2008 con un Utile Netto di 1,3 mln (margin on sales 16,4%). Al 31 marzo 2008 la NFP era positiva (cassa) per 5,01 mln (la NFP comprende anche la valorizzazione delle opzioni di acquisto delle quote di minoranza). Il Mercato Assicurativo: Nel FY07E, secondo uno studio Ania, la raccolta premi complessiva in Italia relativa al ramo danni ed al ramo vita è stata pari a 99,1 mld in flessione del -7% yoy. Tale flessione, imputabile per lo più ai premi derivanti dal ramo vita (-11%) si ridimensiona al -2,7% se si considerano anche i premi raccolti dalle imprese che operano dall estero in libera prestazione di servizi (LPS). La revisione delle stime. In virtù dell accordo con il Gruppo Assicurativo Internazionale abbiamo rivisto le nostre stime per il periodo FY08F- FY10F. In particolare ipotizzando una distribuzione uniforme dei ricavi complessivi in quattro anni ( 3,9 mln/ annui) stimiamo un fatturato FY08F pari a 39,3 ml (vs ns precendenti stime di 35,4) ed un fatturato del FY09F pari a 42,8 mln (vs ns prec stime di 38,9 mln). Stimiamo un CAGR del fatturato FY07 FY10F pari a + 17,2% (vs prec stime del 13,7%). In termini di redditività stimamo un Ebitda FY08F pari a 11,6 mln, corrispondente ad un Ebitda margin del 29,6% (vs prec stime del 28,5%) ed un Ebitda FY09F pari a 12,3 mln con una marginalità del 28,8%. Stimiamo un Ebit margin FY08F pari al 22,9% (vs prec stime del 24,4%) corrispondente ad un Ebit FY08F pari a 9,0 mln. Stimiamo un Utile Netto FY08F pari a 5,3 mln (vs ns prec stime di 4,4 mln) con una marginalità del 13,4% (vs ns prec stima del 12,4%) in virtù anche di una riduzione del tax rate al 41% (prec stima 47%). Buy, Target Price 2,7 (old target 2,6): Per la valutazione abbiamo utilizzato congiuntamente il modello DCF (WACC 8,6% long term growth 2%) e l analisi dei multipli (Ev/Sales, Ev/Ebitda, Ev/Ebit e P/E, periodo FY08F -FY10F). Assegnando un peso del 80% al DCF e del 20% alla peers analysis, siamo giunti ad un fair value 3,4 per share cui abbiamo applicato uno sconto del 20% in considerazione della contenuta liquidità del titolo per giungere ad un Targe Price di 2,7 per share. Buy. Medium Risk. DPS ( m) EV/EBITDA x EV/EBIT x Al prezzo di 2,7 RGI tratterebbe 5,6x l Ev/Ebitda08F in linea con i peers internazionali. P/E x P/BV x Dividend Yield ,72 6,14 5,10 2,60 0,11 0,06 6,19 7,45 15,75 3,67 3,31% ,79 8,46 7,06 4,13 0,18 0,09 5,01 6,01 11,01 3,26 4,55% 2008F 39,25 11,62 9,01 5,28 0,23 0,11 3,94 5,08 8,14 2,47 6,09% 2009F 42,78 12,32 9,66 5,66 0,24 0,12 3,55 4,53 7,58 2,11 6,53% 2010F 44,72 13,06 10,28 6,02 0,26 0,13 2,99 3,80 7,13 1,82 6,94% Source: Company Data; Abaxbank Estimates by NUMENOR 2007

2 Nuovo accordo con Gruppo Assicurativo Internazionale. Nel mese di aprile c.a. il Gruppo RGI, tramite la controllata irlandese EuRgi, ha siglato una lettera di intenti che dovrebbe condurre entro il mese di luglio alla firma di un contratto con un importante Gruppo Assicurativo Internazionale. Il contratto, che rappresenta il primo passo di RGI nel processo di espansione all estero, riguarda la fornitura del sistema informativo al Gruppo Assicurativo e comprende lo sviluppo e l integrazione da parte di RGI della piattaforma parzialmente sviluppata e già in uso presso il Gruppo Assicurativo Internazionale. Il contratto ha una durata di 4 anni ed un valore di 15,6 mln, comprensivo del compenso per lo sviluppo della piattaforma e della consulenza relativa all implementazione. I ricavi stimiamo siano distribuiti pressochè equamente nei quattro anni. RGI investirà 9,3 mln per l integrazione della piattaforma attualmente in uso da parte del Gruppo Assicurativo Internazionale. L Asset sarà ammortizzato in 8 anni, come previsto dalla normativa fiscale irlandese. Il prodotto e le sinergie di Gruppo. La Piattaforma sviluppata in virtù dell accordo con il Gruppo Assicurativo Internazionale rappresenterà insieme al prodotto sviluppato di recente da RGI per il ramo vita (Pass Vita), la nuova offerta (danni + vita) del gruppo RGI per il mercato assicurativo europeo. I due nuovi prodotti, in tecnologia Java, costituiranno una piattaforma applicativa multilingue, multicanale e completamente on line. Il contratto in procinto di essere firmato, pertanto, a nostro avviso oltre ad avere un significato strategico in termini di espansione geografica di RGI, dovrebbe portare ad elevate sinergie di Gruppo a livello di prodotto ed a livello di mercato. RGI firmerà il contratto tramite la neocostituita EuRGI Ltd: con sede a Dublino, controllata destinata allo sviluppo del business in Europa. 2

3 Stime. Assumendo la firma del contratto con il Gruppo Assicurativo Internazionale entro il mese di luglio 2008, abbiamo rivisto le nostre stime relative al periodo FY08F- FY11F. Fatturato. Abbiamo modificato le stime relative al fatturato FY08F-FY10F aggiungendo alle stime precedenti una quota annua di 3,9 mln, ipotizzando che i ricavi derivanti dal contratto in via di perfezionamento siano distribuiti in modo uniforme in quattro anni. Stimiamo per il FY08F un fatturato consolidato di 39,3 mln (vs ns prec stima di 35,4 mln) in crescita del 41,2% yoy; attendiamo per il periodo FY07F- FY10F un Cagr delle revenues complessive del 17,2% (vs ns prec stima del 13,7%). Ebitda Ebit. Con riferimento alla redditività attendiamo un miglioramento dell Ebitda margin rispetto alle nostre stime precedenti. In particolare stimiamo un Ebitda FY08F pari a 11,6 mln (vs ns prec stima di 10,1 mln) con un incidenza sul fatturato del 29,6% (vs prec stima di 28,5%), in flessione nel FY09F al 28,8% (vs prec stima del 28,5%). La maggiore marginalità del FY08F è imputabile alla fatturazione di circa un quarto dell intero valore del contratto a fronte di costi operativi relativi solo ad una parte dell esercizio. A partire dal FY10F stimiamo un Ebitda margin del 29% superiore alle nostre precendenti stime (28,5%) in virtù delle sinergie che attendiamo si realizzino, a livello consolidato, in seguito allo sviluppo dei nuovi prodotti derivante dal contratto con il Gruppo Assicurativo Internazionale. Per il calcolo dell Ebit abbiamo considerato che l investimento in Intangible Assets pari a 9,3 mln venga inserito nel bilancio FY08F, stimiamo, tuttavia, che l esborso effettivo per l investimento avverrà in quattro rate di pari valore nei quattro anni di durata del contratto. L ammortamento è stato ipotizzato in 8 anni come richiesto dalle norme irlandesi. Stimiamo un Ebit per il FY08F pari a 9 mln (vs ns prec stima di 8,6 mln) con un Ebit margin del 22,9% (vs ns prec stime di 24,4%), in crescita sino a 9,7 mln nel FY09F (vs ns prec stima di 9,5 mln) con una marginalità del 22,6%. Utile Netto. Per il calcolo dell Utile Netto abbiamo utilizzato un tax rate del 41% in linea con i dati FY07 (vs ns prec stime del 47%). Per il FY08F attendiamo un Utile Netto di 5,3 mln (vs ns prec stime di 4,4 mln). Tabella 1. Stime aggiornate FY08F- FY10F (dati mln). Gruppo RGI consolidato. INCOME STATEMENT New Forecasts Old Forecasts FY08F FY09F FY08F FY09F Sales 39,3 42,8 35,4 38,9 Ebitda 11,6 12,3 10,1 11,1 Ebitda margin 29,6% 28,8% 28,5% 28,5% Ebit 9,0 9,7 8,6 9,5 Ebit margin 22,9% 22,6% 24,4% 24,4% Net Income 5,3 5,7 4,4 4,8 margin on Sales 13,4% 13,2% 12,4% 12,4% Fonte: elaborazione Abaxbank. 3

4 Tabella2. Piano Strat (presentato a Sett 2006 da RGI) vs Nuove stime Abaxbank FY08F. Piano strategico (sett '06) Stime FY08F Var. % Stime FY08F vs Piano FY08F VOP 23,5 27,0 31,1 39,3 45% 26% Ebitda 7,3 8,27 9,4 11,6 40% 23% Ebitda Margin 30,9% 30,6% 30,3% 29,6% Fonte: Piano Strategico fonte RGI, stime FY08F Abaxbank Valutazione Per la valutazione abbiamo utilizzato congiuntamente un modello DCF e l analisi dei multipli. DCF. Abbiamo sviluppato il modello DCF considerando: Stime puntuali di Conto Economico e Stato Patrimoniale per gli anni 2008F e 2010F. Dal 2011F al 2016F abbiamo ipotizzato: - una crescita media annua del VOP pari al 5% - Ebitda margin pari al 29%. - Tax Rate 41%. - Capex: per gli intangibles assets abbiamo ipotizzati investimenti nella misura del 5% del VOP; con riferimento ai tangible assets abbiamo stimato investimenti in linea con gli ammortamenti. Il Terminal Value è calcolato ipotizzando: long term growth pari al 2%. WACC. Abbiamo stimato un Wacc pari al 8,6%, considerando: assenza di indebitamento; tasso risk free pari al 4,45% (rendimento lordo BTP a 10 anni), risk premium del 5%, beta pari a 0,83, calcolato come beta mediano dei competitors italiani selezionati per l analisi dei multipli. Dal metodo DCF emerge un Equity Value di 86,7 mln corrispondente a un fair value di 3,7 per share. Il target derivante dal DCF è quello che meglio rappresenta il valore del Gruppo in quanto incorpora le aspettive di crescita della società in termini di fatturato e di marginalità. 4

5 Tabella 3. DCF DCF Data in mln Terminal Value Ebit 4,3 9,0 9,7 10,3 10,7 11,5 12,3 13,0 13,8 14,6 Taxes 1,8 3,9 4,2 4,4 4,6 4,9 5,3 5,6 5,9 6,3 NOPAT 2,5 5,1 5,5 5,9 6,1 6,5 7,0 7,4 7,9 8,3 Depreciation and Amortisation 0,9 2,6 2,7 2,8 2,9 2,8 2,7 2,7 2,7 2,7 Change in WC -3,6-1,7-2,4-0,8-0,4-0,5-0,5-0,5-0,5-0,6 Capex and investments -1,3-10,9-2,0-2,1-2,2-2,3-2,4-2,6-2,7-2,8 FCF -1,5-4,9 3,7 5,7 6,4 6,5 6,8 7,0 7,3 7,6 Growth y/y na nm 54% 11% 3% 4% 4% 4% 4% FCF -1,5-4,9 3,7 5,7 6,4 6,5 6,8 7,0 7,3 7,6 118,0 Terminal Value Discount factor 100% 92% 85% 78% 72% 66% 61% 56% 52% 48% 48% Discounted FCF -1,5-4,5 3,2 4,5 4,6 4,3 4,1 3,9 3,8 3,6 56,1 Cumulated Discounted FCF -1,5-4,5-1,3 3,1 7,7 12,0 16,1 20,1 23,8 27,5 83,6 Risk free rate 4,45% Mkt risk premium 5,0% Beta 0,8 Market premium 4,2% Cost of Equity 8,6% E/(D+E)= 100% 38,9 Cost of Debt 3,5% D/(D+E)= 0% 40,0 WACC 8,6% 3% Fair value Weight LT Growth Rate 2,0% Dcf 3,7 80% Multipli 2,16 20% Firm Value 83,6 Fair Value 3,4-14,1% Cash (Debt) FY'07 3,1 Discount 20% Equity Value 86,7 Target Price 2,74 Minority Interest 0,0 Long Term Growth Rate 3,7 1,00% 1,50% 2,00% 2,50% 3,00% 3,50% Equity Net Value 86,7 0,6 4,0 4,2 4,5 4,8 5,2 5,7 0,7 3,7 3,9 4,1 4,3 4,6 5,0 Equity shares outstanding (mln) 23,21 0,8 3,4 3,6 3,7 3,9 4,2 4,5 0,9 3,2 3,3 3,4 3,6 3,8 4,1 Target Price per share 3,7 1,0 2,9 3,1 3,2 3,3 3,5 3,7 Beta Fonte: elaborazione Abaxbank ANALISI DEI MULTIPLI. Per l analisi dei multipli abbiamo preso in considerazione due Gruppi di competitors. Il primo gruppo comprende alcune società italiane quotate attive nel segmento IT Software / Services quali: Cad IT, Engineering, Reply, Exprivia. Il secondo gruppo comprende un panel di competitors europei attivi sia nello sviluppo di software sia nel segmento della consulenza e servizi IT: Cap Gemini, Fidessa Group, Tietoenator, Group Steria, Ids Scheer. RGI, ai prezzi correnti, tratta 4,0x l Ebitda FY08F e 5,1x l Ebit FY08F, il titolo quota inoltre 8,1x P/E FY08F, a sconto nei confronti dei competitors rispettivamente del: 18%, 17% e 27%. Utilizzando i multipli EV/Sales, Ev/Ebitda, Ev/Ebit e P/E per gli anni FY08F FY10F siamo giunti ad un Equity Value mediano di 50,2 mln corrispondente a 2,2 per share. 5

6 Tabella 4. Multipli di mercato Ev/Sales 08 Ev/Sales 09 Ev/Sales 10 Ev/EBITDA 08 Ev/EBITDA 09 Ev/EBITDA 10 Ev/EBIT 08 Ev/EBIT 09 Ev/EBIT 10 P/E 08 P/E 09 P/E 10 CAD IT SpA 0,9 0,9 0,8 3,7 3,4 3,4 4,5 4,0 4,1 10,1 x 8,5 x 8,8 x Engineering Ingegneria Informati 0,5 0,4 0,4 4,8 3,5 2,9 6,2 4,0 3,3 11,7 x 7,4 x 6,3 x Reply SpA 0,6 0,5 3,8 3,2 4,2 3,5 9,4 x 8,6 x Exprivia S.p.A. 0,9 0,8 0,7 5,7 4,9 4,2 7,3 6,3 5,3 10,3 x 8,1 x 11,0 x MEDIAN Gruppo 1 0,7 0,6 0,7 4,3 3,4 3,4 5,3 4,0 4,1 10,2 8,3 8,8 Cap Gemini SA 0,6 0,5 0,4 5,3 4,4 3,9 6,9 5,7 4,8 12,2 x 11,3 x 11,0 x TietoEnator Oyj 0,6 0,6 0,5 6,4 5,1 4,6 9,7 7,3 6,5 11,1 x 9,8 x 8,5 x Steria (Groupe) 0,5 0,4 0,4 4,7 3,9 3,4 6,2 5,3 4,5 7,6 x 6,7 x 6,4 x IDS Scheer AG 0,4 0,4 0,3 4,7 3,6 2,9 5,7 4,3 3,4 13,6 x 10,8 x 9,1 x Fidessa Group Plc 1,6 1,4 1,3 9,2 8,3 7,6 13,7 12,2 10,7 18,1 x 16,0 x 15,4 x MEDIAN Gruppo 2 0,6 0,5 0,4 5,3 4,4 3,9 6,9 5,7 4,8 12,2 10,8 9,1 MEDIA (gruppo1+gruppo2) 0,6 0,6 0,5 4,8 3,9 3,6 6,1 4,9 4,4 11,2 9,5 9,0 RGI S.p.A (stime AbaxBank) 1,17 1,02 0,87 3,94 3,6 2,99 5,08 4,53 3,80 8,14 7,58 7,13 Enterprise V.from multiples 25,09 23,86 24,51 55,58 48,54 47,25 54,96 47,00 45,51 59,07 54,00 54,02 Equity V. from multiples 22,26 23,02 28,36 52,75 47,71 51,10 52,13 46,17 49,37 59,07 54,00 54,02 Target Prices 0,96 0,99 1,22 2,27 2,06 2,20 2,25 1,99 2,13 2,55 2,33 2,33 Fonte: Jcf, stime per Rgi ed elaborazione Abaxbank Attribuendo un peso del 80% al metodo del DCF ed un peso del 20% all analisi dei multipli di mercato abbiamo ottenuto fair value di 3,4 per share cui applichiamo uno sconto del 20% in considerazione della contenuta liquidità del titolo per giungere ad un Target Price di 2,7 per share: BUY, Medium Risk. Tabella 5. Valutazione RGI Fair value Weight Dcf 3,7 80% Multipli 2,2 20% Fair Value 3,4 Discount 20% Target Price 2,7 Fonte :Abaxbank. Tabella 6. Target Price in funzione dello sconto liquidità. Discount Target Prices 0% 3,4 10% 3,1 20% 2,7 30% 2,4 Fonte :Abaxbank 6

7 Risultati 1Q08. Il Gruppo RGI ha registrato nel 1Q08 ricavi complessivi per 7,94 mln in crescita del 25% yoy, l Ebitda 1Q08 è stato di 2,4 mln (+13,5% yoy) con un Ebitda margin del 30% in linea con il dato FY07. Il Gruppo chiude il primo trimestre del 2008 con un Utile netto di 1,3 mln (margin on sales 16,4%). Al 31 marzo 2008 la NFP era positiva (cassa) per 5,01 mln. La NFP comprende anche la valorizzazione dell opzioni di acquisto delle quote di minoranza delle società partecipate, pari a 2,81 mln. Nel mese di aprile è stata costituita EuRgi Ltd, società con sede a Dublino controllata al 82,9% da RGI. EuRgi opera a livello europeo attraverso la vendita di propri prodotti e servizi specifici per il mercato assicurativo. Tabella 7 Risultati 1Q08F (dati mln). INCOME STATEMENT 1Q07 1Q08 % Ch. VOP 6,3 7,9 25,4% EBITDA 2,1 2,4 13,5% Ebitda Margin 32,9% 29,7% NET INCOME 1,1 1,3 23,8% margin 16,6% 16,4% Fonte :Company data / Abaxbank. Strategie di crescita. Le strategie di crescita del Gruppo Rgi comprendono: consolidamento della posizione competitiva nel ramo danni nel mk italiano. Sviluppo nel ramo vita sia in Italia sia all estero, partendo dal parco clienti già attivo e fidelizzato sul prodotto danni. Sviluppo del business all estero sia nel ramo danni che nel ramo vita, tramite nuovi accordi di fornitura nel Centro Europa. Continua innovazione e aggiornamento del portafoglio prodotti. Realizzazione, tramite costituzione di società dedicata, di un centro di formazione e ricerca posizionato in Val d Aosta. Con riferimento alla formazione la nuova società sarà inzialmente attiva nella formazione rivolta al personale e management del Gruppo; secondarimente potrà rivolgersi anche a servizi di formazione da offrire ai clienti. 7

8 Il mercato assicurativo in Italia. Nel corso del FY07 la raccolta premi complessiva relativa alle imprese di assicurazione operanti in Italia è stata pari a 99,1 miliardi (fonte Ania), in flessione del -7% rispetto al FY06. Tale flessione è imputabile ad una contrazione dell -11,4% del ramo vita solo parzialmente compensata dalla leggera espansione dei premi relativi al ramo danni (+1,3% yoy). Occorre considerare che nel ramo vita una quota rilevante dei premi viene raccolta in Italia da imprese che operano dall estero in libera prestazione di servizi (LPS), considerando tale quota la flessione dei premi del ramo vita si ridimensionerebbe al -5%, e la riduzione complessiva (vita + danni) si attesterebbe al -2,7%. L incidenza della raccolta premi in Italia sul Pil è stata nel FY07 pari al 6,5% e 7,1% se si considerano anche le imprese che operano in LPS, vs il 7,2% del FY06. 8

9 Income Statement F 2009F 2010F Revenues 18,72 27,79 39,25 42,78 44,72 Revenues (YoY change) 23,19% 48,48% 41,24% 8,99% 4,54% Value of Production 18,72 27,79 39,25 42,78 44,72 Other Revenues and Operating Income 4,14 0,00 0,00 0,00 0,00 Gross Profit 15,60 21,92 31,79 34,31 35,87 Raw Materials and Supplies Consumptions -0,38 0,00-0,78-0,86-0,89 Selling, Administrative and General -2,44-5,87-5,89-6,76-7,07 Personnel Expenses -9,37-12,12-19,15-20,88-21,91 Rent, Royalties, Fees -0,30 0,00-0,78-0,86-0,89 Other Expenses -0,09-1,33-1,02-1,11-0,89 EBITDA 6,14 8,46 11,62 12,32 13,06 EBITDA (YoY change) 18,45% 37,90% 37,30% 6,05% 6,00% EBITDA Margin 32,79% 30,45% 29,60% 28,80% 29,20% Goodwill Amortization 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 Trademark Amortization 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 Depreciation and Amortization -1,03-1,40-2,61-2,66-2,77 Provision and Write-off -0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 EBIT 5,10 7,06 9,01 9,66 10,28 EBIT (YoY change) 18,74% 38,36% 27,56% 7,26% 6,47% EBIT Margin 27,26% 25,40% 22,95% 22,58% 23,00% Net Financial Charges -0,01-0,06-0,06-0,06-0,08 Other non Operating Items 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 Income Before Taxes 5,09 7,00 8,94 9,60 10,21 Taxes -2,48-2,87-3,67-3,94-4,18 Tax Rate 48,69% 41,03% 41,01% 41,01% 41,01% Income Before Minority Interest 2,61 4,13 5,28 5,66 6,02 Income Applicable to Minority Interest -0,01 0,00 0,00 0,00 0,00 Net Income 2,60 4,13 5,28 5,66 6,02 Net Income (YoY change) 13,72% 58,53% 27,81% 7,29% 6,34% Net Income Margin 13,92% 14,86% 13,44% 13,23% 13,46% Balance Sheet F 2009F 2010F Net Working Capital 5,08 4,01 5,69 8,13 8,94 Percentage of Sales 27,13% 14,42% 14,50% 19,00% 20,00% Fixed Assets 5,01 8,68 17,00 16,35 15,68 Percentage of Sales 26,78% 31,25% 43,31% 38,21% 35,06% Personal Service and Tax Fund 1,93 1,81 2,51 3,27 4,92 Net Capital Employed 8,16 10,88 20,18 21,20 19,71 Cover by: Shareholders Equity 11,19 13,96 17,35 20,37 23,56 Minority Interest 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 Total Shareholders Equity 11,19 13,96 17,35 20,37 23,56 Net Financial Position (Debt) 3,03 3,08-2,83-0,83 3,85 9

10 Cash Flow F 2009F 2010F NFP at Beginning of Year 1,70 3,03 3,08-2,83-0,83 Gross Cash Flow 3,64 5,53 7,89 8,32 8,80 Change in Working Capital -0,54 1,07-1,68-2,44-0,82 Service and Tax Fund 0,53-0,12 0,70 0,76 1,65 Cash Flow from Operating Activities 3,62 6,49 6,90 6,65 9,63 Capital Expenditures -1,12-4,94-10,93-2,01-2,11 Sales of Fixed Assets 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 Investments 0,73-0,13 0,00 0,00 0,00 Other Financial 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 Cash Flow from Investing Activities -0,39-5,07-10,93-2,01-2,11 Free Cash Flow to Firm 3,23 1,42-4,02 4,64 7,52 Dividends -1,02-1,31-2,07-2,64-2,83 Cgh. in Equity 0,00 0,00 0,18 0,00 0,00 Other -0,39-0,05 0,00 0,00 0,00 Cgh. In NFP 1,82 0,05-5,91 1,99 4,68 NFP at End of Year 3,03 3,08-2,83-0,83 3,85 Profitability & Financial Ratios F 2009F 2010F ROI 62,66% 74,17% 58,00% 46,69% 50,28% ROE 25,38% 32,83% 33,71% 30,02% 27,41% ROACE 32,15% 38,20% 33,06% 26,61% 28,66% EBITDA Margin 32,79% 30,45% 29,60% 28,80% 29,20% EBIT Margin 27,26% 25,40% 22,95% 22,58% 23,00% Net Income Margin 13,92% 14,86% 13,44% 13,23% 13,46% Net Debt to Equity (at Book Value) -0,30-0,25 0,18 0,04-0,18 EBITDA Interest Coverage 460,74 144,97 189,56 197,09 208,90 EBIT Interest Coverage 383,13 120,95 146,95 154,52 164,51 Dividend Payout 52,20% 50,05% 50,05% 50,05% 50,05% Tax Rate 48,69% 41,03% 41,01% 41,01% 41,01% Growth Rates F 2009F 2010F Sales 23,19% 48,48% 41,24% 8,99% 4,54% EBITDA 18,45% 37,90% 37,30% 6,05% 6,00% EBIT 18,74% 38,36% 27,56% 7,26% 6,47% Income Before Taxes 19,32% 37,57% 27,75% 7,29% 6,34% Net Income 13,72% 58,53% 27,81% 7,29% 6,34% Dividends 239,00% 29,06% 57,61% 27,67% 7,29% Per Share Date F 2009F 2010F EPS 0,11 0,18 0,23 0,24 0,26 Adj EPS 0,11 0,18 0,23 0,24 0,26 CFPS 0,16 0,24 0,34 0,36 0,38 BVPS 0,49 0,61 0,75 0,88 1,02 DPS 0,06 0,09 0,11 0,12 0,13 Valuation F 2009F 2010F Enterprise Value 38,00 42,43 45,76 43,76 39,08 EV/Sales 2,03 1,53 1,17 1,02 0,87 EV/EBITDA 6,19 5,01 3,94 3,55 2,99 EV/EBIT 7,45 6,01 5,08 4,53 3,80 P/E 15,75 11,01 8,14 7,58 7,13 Adj. P/E 15,75 11,01 8,14 7,58 7,13 P/BV 3,67 3,26 2,47 2,11 1,82 Dividend Yield 3,31% 4,55% 6,09% 6,53% 6,94% Source: Company Data; Abaxbank Estimates by NUMENOR

11 RGI: Company Description Il Gruppo RGI è attivo in Italia, e dal 2H08F in Europa, nella progettazione e realizzazione di sistemi informativi ad alto valore aggiunto per il mondo assicurativo e bancario. L offerta di RGI comprende prodotti e soluzioni informatiche personalizzate, manutenzione ed aggiornamento del software, consulenza e formazione dei propri clienti. Le soluzioni di RGI si rivolgono a tutti i canali di distribuzione (Internet, Intranet, Agenzie, Banche, call center) ed operano su tutte le principali piattaforme hardware e software di mercato. RGI in Italia è attivo in 5 sedi (Ivrea, Milano, Roma, Torino e Verona) con circa 400 dipendenti. Il Gruppo inoltre ha una sede a Dublino tramite la controllata EuRGI, dedicata allo sviluppo del business in Europa. In particolare il Gruppo ad oggi è leader in Italia nella fornitura di prodotti/servizi IT per il ramo danni del mercato assicurativo (market share 8%). RGI si stà attivando al fine di estendere la propria attività al ramo vita e per crescere in altri paesi europei. La durata, la rilevanza e l impatto organizzativo dei servizi offerti da RGI favoriscono una elevata fidelizzazione dei clienti ed una barriera all ingresso per i competitors. RGI è attivo nei seguenti segmenti di mercato: Compagnie assicurative (core business che contribuisce per l 84% ai ricavi di Gruppo), Broker assicurativi (10% del fatturato consolidato FY 06), Bancassurance (6% del fatturato consolidato FY 06). Nel FY07 i ricavi del Gruppo sono stati originati nel mercato italiano. Nel FY08F si stima che il fatturato prodotto in Italia sia pari al 90 % mentre il 10% del fatturato consolidato provenga dall estero. Le aree di attività del Gruppo, che interessano trasversalmente i 3 mercati di riferimento (assicurazioni, broker e banche) sono: 1. sviluppo e vendita di software informatici (8% del fatturato consolidato nel FY07). 2. erogazione di servizi professionali ed erogazione di servizi di outsourcing (92% del fatturato consolidato FY07). I clienti di RGI sono compagnie assicurative, broker e banche italiane, e dal 2H08F un Gruppo Assicurativo Internazionale. In particolare usufruiscono dei servizi e dei prodotti di RGI 10 dei primi 20 Gruppi Assicurativi italiani (che raccolgono il 93% dei premi, fonte Ania) e 9 dei primi 10 Broker assicurativi italiani. Nel segmento Bancassicurazione rientrano fra i clienti di RGI: Gruppo Fondiaria Sai, Gruppo Cattolica Eurovita e Cedacri. RGI offre prodotti e servizi anche a branch italiane di compagnie assicurative internazionali, quali ad esempio Compagnia HDI Assicurazioni, il Gruppo austriaco UNIQA ed il Gruppo Atradius. Struttura dei ricavi. La struttura dei ricavi di RGI è caratterizzata da buona visibilità in virtù dei rapporti di medio periodo instaurati con i clienti, che comportano lo svilupparsi di revenues ricorrenti. In particolare un progetto presso un nuovo cliente ha una durata che varia da 2 (tempo necessario per lo sviluppo del progetto) a 5 anni (periodo comprensivo dei servizi di application mantainance). Il backlog legato a ricavi ricorrenti incide, secondo le stime della società, del 80% circa sul fatturato totale. Intensa attività R&D. Il Gruppo nell ultimo triennio ha investito complessivamente il 19% del fatturato nell attività di ricerca e sviluppo. L R&D è finalizzata al continuo miglioramento ed ampliamento della gamma prodottti, oltre che alla ricerca di nuove opportunità di business (Biotecnologie). I fattori critici di successo di RGI sono individuabili: nell elevato Know How del management attivo con successo nel settore dal 1987; nell elevato e riconosciuto valore della linea di prodotti Pass, nella capacità di innovazione dei prodotti e nella flessibilità del Gruppo nei confronti delle mutevoli necessità e condizioni normative del segmento di riferimento. I fattori di rischio comprendono: Ingresso di player internazionali nel mercato italiano. Concentrazione del mercato di sbocco. 11

12 Informazione ai Sensi Regolamento Consob No /1999 Analyst/s certification L analista(i) che ha/hanno prodotto la seguente analisi certifica(no) che le opinioni espresse nel presente documento rispecchia(no) le proprie opinioni e che nessuna ricompensa diretta e/o indiretta è stata, ne verrà, ricevuta dall analista(i) a seguito delle suddette opinioni o è correlata al successo delle operazioni di investment banking. L Ufficio Studi di Abaxbank risulta composto dai seguenti analisti che hanno maturato una significativa esperienza presso Abaxbank e presso altri intermediari: Elena Sottanella, Antonio Tognoli. Gli analisti ed i loro familiari non svolgono ruoli di amministrazione, direzione o consulenza per l Emittente. Disclaimer La presente pubblicazione è stata prodotta da Abaxbank, intermediario autorizzato in conformità a quanto previsto dall art 69 del Regolamento Consob n /99 e successive modifiche e dalla delibera Consob n del 26 Marzo Nel passato Abaxbank ha pubblicato studi sulla società oggetto della presente analisi. Abaxbank svolge il ruolo di specialist su strumenti finanziari emessi dalla società oggetto del seguente report. Abaxbank distribuisce il presente studio in lingua italiana ed in lingua inglese a partire dalla data indicata sul documento a circa 300 investitori istituzionali qualificati a mezzo posta e/o supporto elettronico, ad investitori non qualificati tramite il sito web della Borsa Italiana e attraverso le principali agenzie di stampa. Salvo diversa indicazione, i prezzi degli strumenti finanziari evidenziati nel presente report sono i prezzi di riferimento del giorno precedente la pubblicazione dello stesso. Abaxbank continuerà a dare copertura al titolo con continuità, secondo una cadenza temporale dipendente dalle circostanze ritenute rilevanti (eventi societari, cambi di raccomandazione, ecc..), o funzionale al proprio ruolo di specialist. La tabella successiva illustra le raccomandazioni emesse sul titolo nel corso degli ultimi 12 mesi: RGI Reccomendation DATE Reccomendation Reason for change BUY BUY BUY Le informazioni e le opinioni contenute nel presente documento si basano su fonti ritenute attendibili. Abaxbank dichiara, inoltre, di svolgere tutti i ragionevoli sforzi per assicurare l esatezza delle fonti ritenute attendibili, ma della cui esattezza e completezza Abaxbank non accetta responsabilità diretta e/o indiretta alcuna. Le fonti usate con maggior frequenza sono le pubblicazioni periodiche della società (bilancio di esercizio e bilancio consolidato, le relazioni semestrali e trimestrali, i comunicati stampa e le presentazioni periodiche). Abaxbank si avvale, inoltre, di strumenti forniti da alcune società di servizio (Bloomberg, Reuters, JCF), dei quotidiani e della stampa in generale, sia nazionale che internazionale. E prassi comune di Abaxbank sottoporre la bozza dell analisi effettuata all Ufficio Investor Relator della società oggetto di analisi, esclusivamente al fine di verificare la correttezza delle informazioni ivi contenute e non della valutazione. Il presente documento è fornito a solo scopo informativo e non costituisce pertanto proposta contrattuale, offerta e/o sollecitazione all acquisto e/o alla vendita di strumenti finanziari o, in genere, all investimento nè costituisce consulenza in materia di investimenti finanziari. Abaxbank non fornisce alcuna garanzia di raggiungimento di qualunque previsione e/o stima contenuta nel presente documento. Le informazioni e/o le opinioni ivi contenute possono variare senza alcun conseguente obbligo di comunicazione in capo ad Abaxbank. Pertanto nè Abaxbank, nè i suoi amministratori, dipendenti e/o collaboratori, possono essere ritenuti responsabili (per colpa o altro) per danni derivanti dall utilizzo o dal contenuto del presente documento. Nel rispetto delle procedure interne, Abaxbank, potrebbe avere posizioni ed effettuare operazioni sugli strumenti finanziari oggetto del presente documento, prestare o voler prestare servizi di investimento o accessori a favore degli emittenti degli strumenti finanziari oggetto del presente documento. Abaxbank, i suoi gli amministratori, i dipendenti e/o collaboratori potrebbero avere posizioni lunghe o corte relativamente agli strumenti finanziari oggetto del presente documento, effettuare operazioni di compravendita sugli stessi in qualsiasi momento, sia per conto proprio sia per conto terzi. I conflitti di interesse anche potenziali, ed i meccanismi organizzativi sono disponibili nella sezione Research della pagina web liberamente consultabile. Nella medesima pagina è inoltre liberamente consultabile il Codice di comportamento per il corretto svolgimento dell attività di Analisi Finanziaria. 12

13 Rating System Il rating BUY (Acquistare), HOLD (Tenere) e SELL (Ridurre) è basato sul rendimento totale atteso (RTA - performance assoluta nei 1 mesi successivi alla pubblicazione dell analisi, incluso il dividendo ordinario pagato dalla società), e il grado di richio associato al titolo oggetto dell analisi. Il grado di rischio è basato sulla liquidità e sulla volatilità del titolo e sul giudizio dell analista espresso e contenuto nel report stesso. A causa delle fluttuazioni giornaliere del prezzo dei titoli, il rendimento totale atteso può temporaneamente cadere fuori dai range proposti. Rendimento Totale Atteso RTA per le differenti categoria di rischio e di rating Rating Low Risk Medium Risk High Risk BUY RTA >= 7.5% RTA >= 10% RTA >= 15% HOLD -5% < RTA < 7.5% -5% < RTA < 10% 0% < RTA < 15% SELL RTA <= -5% RTA <= -5% RTA <= 0% U.R. N.R. Rating e/o target price Under Review Stock Not Rated Le metodologie preferite da Abaxbank per valutare le società oggetto di analisi e il Rendimento Totale Atteso, sono quelle normalmente in uso, quali la comparazione di multipli medi (P/E, EV/EBITDA, e altri) di titoli e/o settori simili, i classici metodi finanziari (DCF, DDM, EVA ecc). Per i titoli finanziari (banche e assicurazioni), Abaxbank tende ad utilizzare metodologie basate sulla comparazione del ROE e il costo del capitale (embedded value per le società assicurative). E vietata la riproduzione e/o la ridistribuzione, in tutto o in parte, direttamente o indirettamente, del presente documento, non espressamente autorizzata. Contatcts Equity Research Antonio Tognoli Tel Elena Sottanella Tel Chiara Locati Tel Equity Sales Alberto Rabbia Filippo Maria Palmarini /624 Cristiana Brocchetti Veronica Tribolati C.so Monforte 34, Milano Tel. 02/ Fax 02/

Centrale del Latte di Torino & C. RATING: NEUTRAL 19 novembre 2013

Centrale del Latte di Torino & C. RATING: NEUTRAL 19 novembre 2013 REPORT DI AGGIORNAMENTO SUI RISULTATI 3Q 2013 della CENTRALE LATTE TORINO & C. redatto da BIM in qualità di SPECIALIST Prezzo: 1.83 euro (18/11/2013) n. azioni: 10 mln Capitalizzazione: 18.3 mln euro Flottante:

Dettagli

PITECO: RICAVI E MARGINALITÀ IN CONTINUA CRESCITA AL 30 GIUGNO 2015

PITECO: RICAVI E MARGINALITÀ IN CONTINUA CRESCITA AL 30 GIUGNO 2015 PITECO: RICAVI E MARGINALITÀ IN CONTINUA CRESCITA AL 30 GIUGNO 2015 Ricavi pari a 6,1 milioni (+9% rispetto al 30.6.2014) EBITDA pari a 2,6 milioni (+13% rispetto al 30.6.2014), EBITDA margin pari al 42,6%

Dettagli

Amplifon. Volume al massimo. Healthcare. Rating: Neutral, LR TP: 41.0. Reuters: AMP.MI Bloomberg: AMP IM

Amplifon. Volume al massimo. Healthcare. Rating: Neutral, LR TP: 41.0. Reuters: AMP.MI Bloomberg: AMP IM Equity Research Initiating coverage Reuters: AMP.MI Bloomberg: AMP IM Healthcare Amplifon Alessandro Poggi a.poggi@centrosim.it Tel. 0039-02-72261347 Volume al massimo 2 Febbraio 2005 Rating: Neutral,

Dettagli

BANCA POPOLARE DI MILANO

BANCA POPOLARE DI MILANO Evaluation.it reports on demand Indicazione d'acquisto HOLD Target Price Azioni ordinarie ERM: 3,18 Azioni ordinarie DDM: 3,05 Informazioni sul titolo Ultimo Prezzo: 2,87 Euro Titoli in circolazione: 415,07

Dettagli

LA VALUTAZIONE DELLE AZIENDE

LA VALUTAZIONE DELLE AZIENDE LA VALUTAZIONE DELLE AZIENDE Dott. Lorenzo Batacchi Banca popolare dell Emilia Romagna lorenzo.batacchi@bper.it METODI DI VALUTAZIONE DELLE AZIENDE I più utilizzati nella pratica: Metodo finanziario: DCF,

Dettagli

Initial Coverage Price 10.4. Bloomberg ELN.IM Rel. Perf. RealTick 1gELN vs Numtel

Initial Coverage Price 10.4. Bloomberg ELN.IM Rel. Perf. RealTick 1gELN vs Numtel BUY Initial Coverage Price 10.4 Dati euro (mln) 2001 A 2002 E 2003 E Sales 27.8 50.8 64.7 Ebitda 3.9 6.4 8.9 Ebit 2.6 3.1 5.0 EPS adj 0.5 0.7 0.9 EV/Sales 0.7 x 0.6 x 0.5 x EV/Ebitda 4.7 x 4.4 x 3.5 x

Dettagli

Fiera Milano. Prove tecniche di sold out 16 Maggio 2006. Leisure Goods & Services. Rating: NEUTRAL, LR TP: 9.6

Fiera Milano. Prove tecniche di sold out 16 Maggio 2006. Leisure Goods & Services. Rating: NEUTRAL, LR TP: 9.6 Equity Research Reuters: FIMI.MI Bloomberg: FM.IM Leisure Goods & Services Fiera Milano Initiation of coverage Davide Faraldi d.faraldi@centrosim.it +39-02-72261241 Prove tecniche di sold out 16 Maggio

Dettagli

Centrale del Latte di Torino & C. RATING: BUY

Centrale del Latte di Torino & C. RATING: BUY REPORT DI AGGIORNAMENTO SUI RISULTATI 2012 della CENTRALE LATTE TORINO & C. redatto da BIM in qualità di SPECIALIST RATING: BUY FORTE GENERAZIONE DI CASSA IN UN OSTICO CONTESTO 5 aprile 2012 Prezzo: 1.58

Dettagli

Temi della lezione. 1 Il metodo di valutazione dei multipli di borsa: introduzione. 2 Principali fasi di applicazione del metodo

Temi della lezione. 1 Il metodo di valutazione dei multipli di borsa: introduzione. 2 Principali fasi di applicazione del metodo Temi della lezione 1 Il metodo di valutazione dei multipli di borsa: introduzione 2 Principali fasi di applicazione del metodo 3 Il caso Fiorucci: selezione dei comparables 4 Il caso Fiorucci: selezione

Dettagli

Equity Research. Nuovi drivers di creazione del valore. Prezzo ord: 9.41

Equity Research. Nuovi drivers di creazione del valore. Prezzo ord: 9.41 Equity Research Company Update SpA Outperform Prezzo ord: 9.41 12.00 Price and relative price performance 11.50 11.00 10.50 10.00 9.50 9.00 8.50 8.00 7.50 7.00 M A M J J A S O N D J F M ITALGAS Mibtel

Dettagli

INFORMATIVA SINTETICA SULL ATTIVITÀ DI RICERCA

INFORMATIVA SINTETICA SULL ATTIVITÀ DI RICERCA INFORMATIVA SINTETICA SULL ATTIVITÀ DI RICERCA RATING SYSTEM Le raccomandazioni si conformano al seguente rating system, avendo come riferimenti il prezzo di mercato e il target price: BUY: se il target

Dettagli

Lezione 10 Il metodo dei multipli.

Lezione 10 Il metodo dei multipli. Lezione 10 Il metodo dei multipli. Analisi degli Investimenti 2014/15 Lorenzo Salieri 1 Il metodo dei multipli L obiettivo della valutazione basata sui multipli di mercato (valutazione relativa) è la stima

Dettagli

La valutazione d azienda i metodi finanziari e dei multipli. Carlo Savazzi

La valutazione d azienda i metodi finanziari e dei multipli. Carlo Savazzi La valutazione d azienda i metodi finanziari e dei multipli Agenda Metodi di valutazione in generale Il metodo dei multipli Il DCF (Discounted Cash Flow) Un esempio concreto Gli elementi extra-contabili

Dettagli

Pagella Redditività : Solidità : Crescita : Rischio : Rating :

Pagella Redditività : Solidità : Crescita : Rischio : Rating : Analisi Diasorin Introduzione I buoni risultati del I trimestre non bastano ad esprimere un giudizio positivo su Diasorin, il titolo è reduce da un forte apprezzamento e quota a multipli elevati, notizie

Dettagli

Investor Group Presentation

Investor Group Presentation Investor Group Presentation Lugano September 19th, 2014 «La prima parte del viaggio - Fact Sheet 2008-2014» (1/2) L acquisizione di DataService a metà 2007 guidata da Tamburi Investment Partner è origine

Dettagli

La valutazione delle azioni. Corso di Economia del mercato mobiliare a.a. 2014/15

La valutazione delle azioni. Corso di Economia del mercato mobiliare a.a. 2014/15 La valutazione delle azioni Corso di Economia del mercato mobiliare a.a. 2014/15 1 La natura dell investimento in titoli azionari INVESTIMENTO IN AZIONI CAPITALE DI RISCHIO NELL ASPETTO SOGGETTIVO: STATUS

Dettagli

Il Metodo di valutazione dei Multipli. 22 maggio 2014 Università di Pavia Francesca Pezzoli

Il Metodo di valutazione dei Multipli. 22 maggio 2014 Università di Pavia Francesca Pezzoli Il Metodo di valutazione dei Multipli 22 maggio 2014 Università di Pavia Francesca Pezzoli 1 Il metodo di valutazione di impresa mediante multipli di societa comparabili: la logica sottostante Cosa sono

Dettagli

Gruppo Dmail.it SpA Prezzo ord: 15.175

Gruppo Dmail.it SpA Prezzo ord: 15.175 Equity Research 20 19 18 17 16 15 14 13 12 Company Report Price and relative price performance Hold Prezzo ord: 15.175 31 dic 2000A 2001E 2002E 2003E Valore della Produzione ( mil) 26.1 49.6 82.9 119.7

Dettagli

Il Nuovo Mercato incontra i Partners Dai nuovi progetti di business alla quotazione. Le problematiche organizzative e manageriali

Il Nuovo Mercato incontra i Partners Dai nuovi progetti di business alla quotazione. Le problematiche organizzative e manageriali Il Nuovo Mercato incontra i Partners Dai nuovi progetti di business alla quotazione Le problematiche organizzative e manageriali Milano, 30 maggio 2001 Agenda Sessione I INTRODUZIONE 3 Sessione II MANAGEMENT

Dettagli

Gli Intangibili Asset di Bilancio

Gli Intangibili Asset di Bilancio Università Pavia Convegno del sestante 2015 Asset intangibili e creazione di valore, Mercoledì 16 settembre 2015, ore 13.30, Villa d Este, Cernobbio (CO) 1 Indice 1 Cosa Sono gli Intangibili (nella prospettiva

Dettagli

IFRS Financial Ratios Indici IFRS. Dizionario Inglese / Italiano. www.cometis-publishing.de

IFRS Financial Ratios Indici IFRS. Dizionario Inglese / Italiano. www.cometis-publishing.de 100 IFRS Financial Ratios Indici IFRS Dizionario Inglese / Italiano Author s preface Dear readers, the financial markets have always been influenced by the Anglo-Saxon culture. As a consequence of an increasing

Dettagli

Valutazione di intangibili e impairment

Valutazione di intangibili e impairment IMPAIRMENT EVIDENZE DAI MEDIA ITALIANI Valutazione di intangibili e impairment -Valutazione di attività immateriali in aziende editoriali -Valutazioni per impairment test 1 La valutazione di asset si ha

Dettagli

CORSO DI RAGIONERIA GENERALE ED APPLICATA LETTERE A- D

CORSO DI RAGIONERIA GENERALE ED APPLICATA LETTERE A- D CORSO DI RAGIONERIA GENERALE ED APPLICATA LETTERE A- D PROF. FRANCESCO CAPALBO A.A. 2012/2013 ANALISI DI BILANCIO Le slide sono destinate ad uso esclusivo degli studenti che hanno seguito le lezioni dell

Dettagli

Metodo DCF (Discounted cash flow): i flussi di cassa prospettici levered e unlevered

Metodo DCF (Discounted cash flow): i flussi di cassa prospettici levered e unlevered Metodo DCF (Discounted cash flow): i flussi di cassa prospettici levered e unlevered Premessa Il metodo DCF Come noto il metodo DCF (Discounted cash flow) si è affermato da tempo, soprattutto nella prassi

Dettagli

IL BUSINESS PLAN. Il Business Plan - definizioni

IL BUSINESS PLAN. Il Business Plan - definizioni IL BUSINESS PLAN Il Business Plan definizioni Il business plan, o piano di impresa, riassume i contenuti, le caratteristiche e le aspettative future di un iniziativa, di un progetto o di un attività Può

Dettagli

La Valutazione di una Start-up

La Valutazione di una Start-up La Valutazione di una Start-up I metodi di valutazione più utilizzati sono: Discounted Cash Flow e Multipli di Mercato, cui vanno applicati dei correttivi per riflettere le specificità della start-up All

Dettagli

La strategia d impresa ed i beni di proprietà industriale: gli operatori d azienda tra problematiche valutative, finanziarie e fiscali

La strategia d impresa ed i beni di proprietà industriale: gli operatori d azienda tra problematiche valutative, finanziarie e fiscali La strategia d impresa ed i beni di proprietà industriale: gli operatori d azienda tra problematiche valutative, finanziarie e fiscali Angelo Cattaneo Milano, 22 febbraio 2010 INDICE Pirelli RE Immobilizzazioni

Dettagli

Valutazione d azienda: aspetti applicativi. Docente: Prof. Massimo Mariani

Valutazione d azienda: aspetti applicativi. Docente: Prof. Massimo Mariani Docente: Prof. Massimo Mariani 1 METODI FINANZIARI - Durata del periodo di previsione analitica La scelta della durata del periodo di previsione analitica è principalmente legata a: Settore aziendale di

Dettagli

Banca Aletti GRUPPO BANCO POPOLARE DI VERONA E NOVARA

Banca Aletti GRUPPO BANCO POPOLARE DI VERONA E NOVARA Banca Aletti GRUPPO BANCO POPOLARE DI VERONA E NOVARA E Q U I T Y R E S E A R C H El.En. ITALIA: S E T T O R E A P P A R E C C H I A T U R E L A S E R N U O V O M E R C A T O Fatturato* Ebitda* Ebit* Utile

Dettagli

VERISIGN. domenica 12 aprile 2015 1

VERISIGN. domenica 12 aprile 2015 1 VERISIGN domenica 12 aprile 2015 1 Fundamental Analysis Verisign è sul mercato dal 1995 e si occupa principalmente della gestione dei domini.com e.net, oltre che di sicurezza informatica. In particolare

Dettagli

Cisco, risultati in linea ma outlook resta cauto Codice Reuters Mercato Settore Ragione del report Contenuti Analista

Cisco, risultati in linea ma outlook resta cauto Codice Reuters Mercato Settore Ragione del report Contenuti Analista Research & Strategy Cisco Systems Cisco, risultati in linea ma outlook resta cauto Codice Reuters Mercato Settore Ragione del report CSCO Nasdaq Communication equipment Risultati periodo 1Q FY05 Contenuti

Dettagli

Lezione 6 Analisi finanziaria: le determinanti della performance degli azionisti. Analisi degli Investimenti 2014/15 Lorenzo Salieri

Lezione 6 Analisi finanziaria: le determinanti della performance degli azionisti. Analisi degli Investimenti 2014/15 Lorenzo Salieri Lezione 6 Analisi finanziaria: le determinanti della performance degli azionisti Analisi degli Investimenti 2014/15 Lorenzo Salieri Introduzione Esiste una differenza tra analisi finanziaria e analisi

Dettagli

Presentazione del Gruppo CAD IT

Presentazione del Gruppo CAD IT Presentazione del Gruppo CAD IT STAR Conference 17 Marzo 2010 Indice Presentazione del Gruppo CAD IT Risultati Finanziari Strategie Comunicati stampa e News Allegati 2 Presentazione del Gruppo CAD IT When

Dettagli

RENDIMENTO E RISCHIO DEI TITOLI AZIONARI. Prof. Marco Di Antonio

RENDIMENTO E RISCHIO DEI TITOLI AZIONARI. Prof. Marco Di Antonio RENDIMENTO E RISCHIO DEI TITOLI AZIONARI Prof. Marco Di Antonio PROBLEMATICITA Per i titoli azionari la costruzione di indicatori di rendimento è ancora più complessa rispetto ai titoli obbligazionari

Dettagli

EQUITY UPDATE VALSOIA HOLD. 20 maggio 2008. Company Update. 11. Food & Beverage Bloomberg: VLS IM

EQUITY UPDATE VALSOIA HOLD. 20 maggio 2008. Company Update. 11. Food & Beverage Bloomberg: VLS IM 20 maggio 2008 OLD NEW Rating HOLD HOLD Risk Rating Med Med Target 5,5 5,5 Market Data Target Price ( ) 5,5 Close Price ( ) 5,13 Share Outstanding (m) 10,5 Market Cap. ( m) 54,4 Market Float (%) 14,67%

Dettagli

Base di Preparazione. Analisi dei Ricavi Semestrali

Base di Preparazione. Analisi dei Ricavi Semestrali COMUNICATO STAMPA CERVED INFORMATION SOLUTIONS: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO FIRMATO CONTRATTO DI FINANZIAMENTO FORWARD START DI EURO 660 MILIONI PER RIFINANZIARE A

Dettagli

Il reperimento dei dati sui provider economico-finanziari. (intervento del Dott. Stefano Pasetto)

Il reperimento dei dati sui provider economico-finanziari. (intervento del Dott. Stefano Pasetto) Il reperimento dei dati sui provider economico-finanziari. (intervento del Dott. Stefano Pasetto) 2 I. Premessa Le valutazioni aziendali presuppongono il reperimento di diverse tipologie di informazioni

Dettagli

La valutazione d azienda

La valutazione d azienda Maria-Gaia Soana Università degli Studi di Parma corso di Corporate Banking Agenda La valutazione d azienda I metodi patrimoniali, reddituali, misti e i multipli Agenda I metodi patrimoniali I metodi patrimoniali

Dettagli

Angela Gemma Giada Pivotto Luca Rossi Sigrid Rauch Vanessa Dedola CORSO DI ANALISI DEGLI EQUILIBRI GESTIONALI DELLA BANCA PROJECT WORK

Angela Gemma Giada Pivotto Luca Rossi Sigrid Rauch Vanessa Dedola CORSO DI ANALISI DEGLI EQUILIBRI GESTIONALI DELLA BANCA PROJECT WORK * Angela Gemma Giada Pivotto Luca Rossi Sigrid Rauch Vanessa Dedola CORSO DI ANALISI DEGLI EQUILIBRI GESTIONALI DELLA BANCA PROJECT WORK 1) PARTE INTRODUTTIVA equity research cosa è, scopo metodi per l'equity

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL GRUPPO CAD IT

PRESENTAZIONE DEL GRUPPO CAD IT PRESENTAZIONE DEL GRUPPO CAD IT Milano, 2 Dicembre 2004 CAD IT S.p.A. Via Torricelli, 44a 37136 Verona VR - ITALY Tel. +39 045 8211236 Fax. +39 045 8211411 email cadit@cadit.it web www.cadit.it Overview

Dettagli

Monti Ascensori OUTPERFORM (NEW COVERAGE) Direzione Finanza December 11, 2006

Monti Ascensori OUTPERFORM (NEW COVERAGE) Direzione Finanza December 11, 2006 ITALIAN EQUITY RESEARCH December 11, 2006 Monti Ascensori OUTPERFORM (NEW COVERAGE) FY to Revenue EBITDA Adj.EBIT ROS ROI Net Profit Adj.Net Pr. ROE D/E at MKT Adj. EPS DPS EV/EBITDA EV/EBIT P/E Yield

Dettagli

I metodi di valutazione di azienda

I metodi di valutazione di azienda I metodi di valutazione di azienda 2 parte A cura del prof. Michele Rutigliano 1 I metodi finanziari: logica sottostante I metodi finanziari sono generalmente ritenuti i più razionali ai fini della valutazione

Dettagli

La valutazione delle aziende. 3a parte

La valutazione delle aziende. 3a parte La valutazione delle aziende 3a parte 65 I metodi empirici Transazioni comparabili Società comparabili 66 I metodi empirici: generalità e ambiti di utilizzo I metodi empirici vengono solitamente utilizzati

Dettagli

Cisco Systems Inc. Risultati in linea ed outlook positivo. Research & Strategy. Codice Reuters. Mercato. Ragione del report CSCO. Settore.

Cisco Systems Inc. Risultati in linea ed outlook positivo. Research & Strategy. Codice Reuters. Mercato. Ragione del report CSCO. Settore. Research & Strategy Cisco Systems Risultati in linea ed outlook positivo Codice Reuters Mercato Settore Ragione del report CSCO Nasdaq Communication equipment Risultati periodo 2Q FY05 Contenuti Chiuso

Dettagli

Vemer-Siber SpA Prezzo Ord: 2.115

Vemer-Siber SpA Prezzo Ord: 2.115 Equity Research 6.00 Company Update Price and relative price performance SpA Hold Prezzo Ord: 2.115 5.50 5.00 4.50 4.00 3.50 3.00 2.50 2.00 M J J A S O N D J F M A M VEMER SIBER GROUP SPA Mibtel relative

Dettagli

AIM INVESTOR DAY. II Edizione. Palazzo Mezzanotte 15 aprile 2015

AIM INVESTOR DAY. II Edizione. Palazzo Mezzanotte 15 aprile 2015 AIM INVESTOR DAY II Edizione Palazzo Mezzanotte 15 aprile 2015 0 Agenda INDICE Chi siamo pag. 2 Business model pag. 3 I nostri punti di forza pag. 4 Strategia pag. 10 Business Plan 2015-2017 pag. 12 Dividend

Dettagli

Presentazione istituzionale

Presentazione istituzionale Presentazione istituzionale Contenuti Risultati Chi siamo Risultati Risultati consolidati Area assicurativa Area assicurativa Danni Contenuti Area assicurativa Vita Area bancaria Gestione immobiliare e

Dettagli

Banca Aletti GRUPPO BANCO POPOLARE DI VERONA E NOVARA

Banca Aletti GRUPPO BANCO POPOLARE DI VERONA E NOVARA Banca Aletti GRUPPO BANCO POPOLARE DI VERONA E NOVARA E Q U I T Y R E S E A R C H El.En. ITALIA: S E T T O R E A P P A R E C C H I A T U R E L A S E R N U O V O M E R C A T O Fatturato Ebitda Ebit Utile

Dettagli

Beni Stabili: il CdA approva i risultati al 31 marzo 2008

Beni Stabili: il CdA approva i risultati al 31 marzo 2008 Beni Stabili: il CdA approva i risultati al 31 marzo 2008 Reddito Operativo 44,2 milioni di euro (42,7 milioni di euro 1 Q 2007) Risultato netto di Gruppo 5,9 milioni di euro (7,3 milioni di euro nel 1

Dettagli

Newsletter per gli Azionisti 3 Trimestre 2012

Newsletter per gli Azionisti 3 Trimestre 2012 Newsletter per gli Azionisti 3 Trimestre Gentili Azionisti, vi inviamo la newsletter interamente dedicata agli investitori privati di DeA Capital, relativa al terzo trimestre. Vi ricordiamo che siamo sempre

Dettagli

Good Morning. 7 gennaio 2015. News & Views

Good Morning. 7 gennaio 2015. News & Views Good Morning News & Views 7 gennaio 2015 INDEX PERF * 1D 1M 6M 12M Ftse All share -0.4% -9.0% -14.7% -6.9% Ftse Mib -0.2% -9.7% -14.7% -6.8% Ftse Mid cap -1.2% -3.5% -12.6% -7.6% Ftse Small cap -0.2% -3.9%

Dettagli

Un Core Business Sostenibile. Milano, Marzo 2012

Un Core Business Sostenibile. Milano, Marzo 2012 Un Core Business Sostenibile Un Core Business Sostenibile Un core business orientato alla salvaguardia dell ambiente. BIANCAMANO, primo operatore privato nel settore dei Servizi di Igiene Urbana, svolge

Dettagli

Sommario. Presentazione dell edizione italiana... xi. efazione... xiii

Sommario. Presentazione dell edizione italiana... xi. efazione... xiii Sommario Presentazione dell edizione italiana... xi Prefazione efazione... xiii Capitolo 1 Il lato oscuro o della valutazione... 1 Definizione di un impresa tecnologica... 2 La crescita del settore tecnologico...

Dettagli

La società e le sue attività Pag. 1. I servizi offerti e le aziende clienti Pag. 3

La società e le sue attività Pag. 1. I servizi offerti e le aziende clienti Pag. 3 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA La società e le sue attività Pag. 1 I servizi offerti e le aziende clienti Pag. 3 I fattori critici di successo e le linee strategiche di sviluppo Pag. 8 La quotazione

Dettagli

Rosetti Marino. Equity Company Note NO RATING. Impatto della crisi 2009 sul primo semestre 2010. Intesa Sanpaolo Research Department

Rosetti Marino. Equity Company Note NO RATING. Impatto della crisi 2009 sul primo semestre 2010. Intesa Sanpaolo Research Department Equity Company Note Rosetti Marino Impatto della crisi 2009 sul primo semestre 2010 19 Ottobre 2010 NO RATING Rosetti Marino Stime e dati finanziari Y/E Dicembre 2008A 2009A 2010E 2011E Turnover 326.8

Dettagli

Linee Guida del Piano Strategico 2016-2019 Conferenza Stampa

Linee Guida del Piano Strategico 2016-2019 Conferenza Stampa Linee Guida del Piano Strategico 2016-2019 Conferenza Stampa Milano, 30 marzo 2016 ore 11,30 Mittel oggi IL GRUPPO MITTEL CONFERMA UNA FORTE SOLIDITÀ PATRIMONIALE REGISTRANDO UN PATRIMONIO NETTO DI CA.

Dettagli

Finalità. Stephane Beck Photograph by Philippe Matsas

Finalità. Stephane Beck Photograph by Philippe Matsas IAS 36 IMPAIRMENT OF ASSET PWC 1 Finalità Definire i principi che l entità deve seguire per assicurarsi che le proprie attività siano iscritte a un valore non superiore al valore recuperabile. 2 Stephane

Dettagli

8 maggio 2014, Milano. Presentazione del Gruppo. Risultati FY2013. Guidelines Strategiche. Titolo Biancamano. Maggio 2014, Milano

8 maggio 2014, Milano. Presentazione del Gruppo. Risultati FY2013. Guidelines Strategiche. Titolo Biancamano. Maggio 2014, Milano 8 maggio 2014, Milano Presentazione del Gruppo Risultati FY2013 Guidelines Strategiche Titolo 2 Presentazione del Gruppo Un core business orientato alla salvaguardia dell ambiente. BIANCAMANO, primo operatore

Dettagli

Valutazione d Azienda. Lezione 11 I METODI RELATIVI

Valutazione d Azienda. Lezione 11 I METODI RELATIVI Valutazione d Azienda Lezione 11 I METODI RELATIVI 1 I metodi relativi Le valutazioni comparative di mercato «Le valutazioni comparative comportano l applicazione, a grandezze aziendali rilevanti, di moltiplicatori

Dettagli

Analisi Fondamentale Mediaset

Analisi Fondamentale Mediaset Analisi Fondamentale Mediaset Dati Societari Azioni in circolazione: 1181,228 mln. Pagella Redditività : Solidità : Capitalizzazione: 4.689,48 mln. EURO Crescita : Rischio : Rating : HOLD Profilo Societario

Dettagli

Impairment test: la valutazione di una partecipazione

Impairment test: la valutazione di una partecipazione Impairment test: la valutazione di una partecipazione 1 Finalità e limitazioni dell incarico 2 La metodologia valutativa 3 La valutazione della società 4 Criticità riscontrate nella valutazione 5 Verifiche

Dettagli

Fiat. Dal 1 gennaio Fiat si divide in due. 28 dicembre 2010. Nota societaria. Nota ad hoc. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche

Fiat. Dal 1 gennaio Fiat si divide in due. 28 dicembre 2010. Nota societaria. Nota ad hoc. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche Dal 1 gennaio Fiat si divide in due Lo scorporo di Fiat Industrial sta procedendo secondo la tempistica annunciata lo scorso settembre, con data di efficacia 1 gennaio 2011 e l inizio delle contrattazioni

Dettagli

Assemblea degli azionisti di UnipolSai

Assemblea degli azionisti di UnipolSai Assemblea degli azionisti di UnipolSai Carlo Cimbri Amministratore Delegato Bologna, 17 giugno 2015 Semplificazione, Solidità, Sostenibilità Il 2014 in sintesi 1 Semplificazione della struttura del gruppo

Dettagli

Milano, 12 novembre 2015 COMUNICATO STAMPA ex artt. 114 D.Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 e 66 del Regolamento Consob 11971/99

Milano, 12 novembre 2015 COMUNICATO STAMPA ex artt. 114 D.Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 e 66 del Regolamento Consob 11971/99 Milano, 12 novembre 2015 COMUNICATO STAMPA ex artt. 114 D.Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 e 66 del Regolamento Consob 11971/99 APPROVATI I RISULTATI DEL TERZO TRIMESTRE 2015 Ricavi consolidati totali: 36,1

Dettagli

EQUITY RESEARCH DEPARTMENT

EQUITY RESEARCH DEPARTMENT 26 Maggio 2005 EQUITY DAILY EQUITY DAILY Commenti del giorno EQUITY RESEARCH DEPARTMENT Finmeccanica: AgustaWestland vince un contratto da 284mln con il Ministero della Difesa Britannico Sett. Costruzioini:

Dettagli

Approvati risultati al 30 settembre 2015

Approvati risultati al 30 settembre 2015 COMUNICATO STAMPA Approvati risultati al 30 settembre 2015 Risultati record nei primi nove mesi, con il miglior trimestre di sempre Utile netto: 148,8 milioni ( 109,3 milioni al 30 settembre 2014, +36,2%)

Dettagli

Inizio Copertura Art è Prezzo: 29 (3 ottobre 2001) Giudizio: OUTPERFORM. Iniziamo la copertura di Art è con giudizio outperform.

Inizio Copertura Art è Prezzo: 29 (3 ottobre 2001) Giudizio: OUTPERFORM. Iniziamo la copertura di Art è con giudizio outperform. Inizio Copertura Art è Prezzo: 29 (3 ottobre 2001) Nicola Tranquillini +39 02 80231450 nicola.tranquillini@twicetrade.it Giudizio: OUTPERFORM Alessandro Colussi alessandro.colussi@twicetrade.it Ricerca

Dettagli

Assemblea degli azionisti di Unipol Gruppo Finanziario

Assemblea degli azionisti di Unipol Gruppo Finanziario Assemblea degli azionisti di Unipol Gruppo Finanziario Carlo Cimbri Amministratore Delegato Bologna, 18 giugno 2015 Semplificazione, Solidità, Sostenibilità Il 2014 in sintesi 1 Semplificazione della struttura

Dettagli

Titoli azionari. Università di Teramo - Teoria del portafoglio finanziario - Prof. Paolo Di Antonio

Titoli azionari. Università di Teramo - Teoria del portafoglio finanziario - Prof. Paolo Di Antonio Titoli azionari I modelli DDM (Dividend Discount Model) Calcolo del rendimento ex-post di un titolo azionario; Modelli basati sulla profittabilità dell impresa; Modello dei flussi di cassa; Gli indici

Dettagli

SERVIZI ITALIA. 28 Novembre 2012. Equity Update. Sector: Industrial. Antonio Tognoli +39 02 7862 5303 antonio.tognoli@integrae.it

SERVIZI ITALIA. 28 Novembre 2012. Equity Update. Sector: Industrial. Antonio Tognoli +39 02 7862 5303 antonio.tognoli@integrae.it 28 Novembre 2012 Equity Update Target Price: 8,6 Sector: Industrial Rating: BUY SERVIZI ITALIA Year Sales EBITDA EBIT Adj Adj Adj P/CF P/BV EV/EBITDA EV/EBIT DPS Dividend m m m Net Profit EPS P/E x x x

Dettagli

Granducato del Lussemburgo, 15 marzo 2013. Il consiglio di amministrazione di IVS Group S.A. approva i risultati al 31 dicembre 2012

Granducato del Lussemburgo, 15 marzo 2013. Il consiglio di amministrazione di IVS Group S.A. approva i risultati al 31 dicembre 2012 COMUNICATO STAMPA Granducato del Lussemburgo, 15 marzo 2013. Il consiglio di amministrazione di IVS Group S.A. approva i risultati al 31 dicembre 2012 Il Consiglio di Amministrazione di IVS Group S.A.

Dettagli

Il presente comunicato è reso anche ai sensi dell art. 71 bis del Regolamento di attuazione del Decreto Legislativo n. 58 del 1998.

Il presente comunicato è reso anche ai sensi dell art. 71 bis del Regolamento di attuazione del Decreto Legislativo n. 58 del 1998. COMUNICATO STAMPA DEA CAPITAL ENTRA NEL SETTORE DELL ALTERNATIVE ASSET MANAGEMENT ATTRAVERSO L ACQUISIZIONE DI UNA PARTECIPAZIONE DEL 44,4% IN IDEA ALTERNATIVE INVESTMENTS SOTTOSCRITTO UN COMMITMENT FINO

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007:

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007: COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007: RICAVI AGGREGATI PRO-QUOTA * : 1.071,9 MLN DI EURO (+17%) RISULTATO OPERATIVO COMPRENSIVO DEI PROVENTI DA PARTECIPAZIONI: 164 MLN DI EURO;

Dettagli

Un confronto tra i risultati di gruppo per variabili strategiche

Un confronto tra i risultati di gruppo per variabili strategiche Un confronto tra i risultati di gruppo per variabili strategiche metriche di borsa (al 15/12/2014) fonte Bloomberg Ranking per market cap (miliardi di euro) rendimento annuale (%)* P/E** market capmiliardi

Dettagli

Newsletter per gli Azionisti 1 trimestre 2012

Newsletter per gli Azionisti 1 trimestre 2012 Newsletter per gli Azionisti 1 trimestre 2012 Gentili Azionisti, vi inviamo la newsletter interamente dedicata agli investitori privati di DeA Capital, relativa al primo trimestre 2012. Vi ricordiamo che

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

B.E.E. Team: il CDA approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2012

B.E.E. Team: il CDA approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2012 B.E.E. Team: il CDA approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2012 Valore della Produzione pari a Euro 39,69 milioni (Euro 44,52 milioni nel 1H 2011) EBITDA pari a Euro 4,34 milioni (Euro

Dettagli

Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 31.12.2013 Il Piano Industriale 2014-2017. Milano, 25.03.2014

Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 31.12.2013 Il Piano Industriale 2014-2017. Milano, 25.03.2014 Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 31.12.2013 Il Piano Industriale 2014-2017 Milano, 25.03.2014 Agenda I Profilo del Gruppo II Dinamica delle attività III Risultati di esercizio al 31.12.2013

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Parte prima L ANALISI DEL BILANCIO SECONDO IL MODELLO EUROPEO

INDICE SOMMARIO. Parte prima L ANALISI DEL BILANCIO SECONDO IL MODELLO EUROPEO INDICE SOMMARIO Presentazione... pag. XVII Parte prima L ANALISI DEL BILANCIO SECONDO IL MODELLO EUROPEO SEZIONE PRIMA LE ANALISI DI BILANCIO PER INDICI 1. GLI OBIETTIVI DELLE ANALISI PER INDICI 1.1. L

Dettagli

EQUITY ANALYSIS. 03 Marzo 2005. Primo problema (General Motors) risolto. Cosa abbiamo cambiato. Sector: Automotive Reuters: FIA.MI

EQUITY ANALYSIS. 03 Marzo 2005. Primo problema (General Motors) risolto. Cosa abbiamo cambiato. Sector: Automotive Reuters: FIA.MI 03 Marzo 2005 EQUITY ANALYSIS Cosa abbiamo cambiato Rating Target Risk rating OLD OP 7.5 NEW OP 7.2 Above Average Target price ( ) 7.2 Current price ( ) 5.73 Total shares (m) 983.62 Market cap ( m) 5,419

Dettagli

Fincantieri. Accelera sulle navi da crociera. 19 novembre 2014. Nota societaria. Inizio di copertura. Intesa Sanpaolo Direzione Studi e Ricerche

Fincantieri. Accelera sulle navi da crociera. 19 novembre 2014. Nota societaria. Inizio di copertura. Intesa Sanpaolo Direzione Studi e Ricerche Accelera sulle navi da crociera Fincantieri è il più grande gruppo cantieristico occidentale e il quarto al mondo per dimensioni. Il Gruppo è presente con 21 cantieri navali e impianti produttivi in 13

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Luglio 2016

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Luglio 2016 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Luglio 2016 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Le fusioni cross-border nell exchange industry: la misurazione del valore. Josanco Floreani, Maurizio Polato

Le fusioni cross-border nell exchange industry: la misurazione del valore. Josanco Floreani, Maurizio Polato Le fusioni cross-border nell exchange industry: la misurazione del valore Josanco Floreani, Maurizio Polato agenda Le fusioni nell exchange industry: La ratio Opportunità e minacce I driver del valore

Dettagli

TAS: APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2011

TAS: APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2011 Milano, 10 maggio 2011 COMUNICATO STAMPA ex artt. 114 D.Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 e 66 del Regolamento Consob 11971/99 TAS: APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2011 Ricavi consolidati: 10,3 milioni

Dettagli

Be Think, Solve, Execute

Be Think, Solve, Execute 6 Agosto 2014 Company Update Sector: IT Services Be Think, Solve, Execute Target Price: 0,80 Antonio Tognoli +39 02 7862 5303 antonio.tognoli@integrae.it Rating: BUY Year Revenues EBITDA EBIT Net Adj.

Dettagli

Analisi Fondamentale Buzzi Unicem

Analisi Fondamentale Buzzi Unicem Analisi Fondamentale Buzzi Unicem Dati Societari Azioni in circolazione: 206,061 mln. Pagella Redditività : Solidità : Capitalizzazione: 3.067,40 mln. EURO Crescita : Rischio : Rating : HOLD Profilo Societario

Dettagli

Financial Statement 2012

Financial Statement 2012 Financial Statement 2012 SACMI GROUP CONSOLIDATED BALANCE SHEET FOR THE YEAR 2012 Attività in Assets A) Crediti verso soci per versamenti dovuti B) Immobilizzazioni I) Immateriali 1) Costi di impianto

Dettagli

Risultati consolidati 1H15. Carlo Cimbri Amministratore Delegato

Risultati consolidati 1H15. Carlo Cimbri Amministratore Delegato Risultati consolidati Carlo Cimbri Amministratore Delegato Bologna, 7 agosto 2015 Contenuti Risultati consolidati Area assicurativa Area assicurativa Danni Area assicurativa Vita Area bancaria Gestione

Dettagli

Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 30.06.2015 Il Piano Industriale 2015-2017. Roma, 23.09.2015

Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 30.06.2015 Il Piano Industriale 2015-2017. Roma, 23.09.2015 Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 30.06.2015 Il Piano Industriale 2015-2017 Roma, 23.09.2015 Agenda I Profilo del Gruppo II Dinamica delle attività III Risultati di esercizio al 30.06.2015

Dettagli

SCHEMI di un BILANCIO «IAS/IFRS»

SCHEMI di un BILANCIO «IAS/IFRS» SCHEMI di un BILANCIO «IAS/IFRS» Linee guida per il contenuto e per la struttura dei prospetti di stato patrimoniale e conto economico e del prospetto delle variazioni di patrimonio. di Alessio Iannucci

Dettagli

Caso pratico di redazione di un piano di risanamento

Caso pratico di redazione di un piano di risanamento S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO CONVEGNO: DIAGNOSI E SOLUZIONI PER LA CONTINUITA D IMPRESA Caso pratico di redazione di un piano di risanamento GIANNICOLA ROCCA 21 Luglio 2012 - Sala Falck

Dettagli

Consiglio di Amministrazione di Mediobanca

Consiglio di Amministrazione di Mediobanca Consiglio di Amministrazione di Mediobanca Milano, 27 ottobre 2015 Approvata la relazione trimestrale al 30/09/2015 Utile netto a 244m, miglior risultato trimestrale degli ultimi 5 anni Margine di interesse

Dettagli

Sommario. 1. Evoluzione, utilità e limiti dell analisi di bilancio. 2. Come impostare l analisi di bilancio

Sommario. 1. Evoluzione, utilità e limiti dell analisi di bilancio. 2. Come impostare l analisi di bilancio 1. Evoluzione, utilità e limiti dell analisi di bilancio 1.1. Premessa... 3 1.2. L evoluzione dell analisi di bilancio... 3 1.3. Utilità e limiti dell analisi di bilancio... 6 1.4. Gli strumenti di analisi...

Dettagli

Una società in movimento

Una società in movimento distribuisce il presente studio prodotto da Initiating Coverage BLZ.MI BOLZONI ADD 3.90 23/11/06 Prezzo ord: 3.78* * Prezzo di mercato 3.80 3.70 3.60 3.50 3.40 3.30 3.20 3.10 3.00 2.90 J UN J UL AUG SEP

Dettagli

PRESENTAZIONE ALLA COMUNITA FINANZIARIA. Risultati al 31/12/2003. Castelvetro di Modena, 9 febbraio 2004

PRESENTAZIONE ALLA COMUNITA FINANZIARIA. Risultati al 31/12/2003. Castelvetro di Modena, 9 febbraio 2004 PRESENTAZIONE ALLA COMUNITA FINANZIARIA Risultati al 31/12/2003 Castelvetro di Modena, 9 febbraio 2004 1 Risultati economici consolidati RICAVI TOTALI 1.388,7 CAGR RICAVI 8,8 % 1.364,9 1.589,3 1.786,2

Dettagli

Newsletter per gli Azionisti 3 Trimestre 2013

Newsletter per gli Azionisti 3 Trimestre 2013 Newsletter per gli Azionisti 3 Trimestre 2013 Gentili Azionisti, vi inviamo la newsletter interamente dedicata agli investitori privati di DeA Capital, relativa al terzo trimestre 2013. Vi ricordiamo che

Dettagli

Azioni e analisi fondamentale Prof. Mario Comana - Università degli Studi di Bergamo

Azioni e analisi fondamentale Prof. Mario Comana - Università degli Studi di Bergamo Economia del mercato mobiliare e finanziamenti di aziende Azioni e analisi fondamentale Prof. Mario Comana - Università degli Studi di Bergamo I titoli azionari Definizione Gli strumenti di capitale: le

Dettagli

Economia e Bilancio dei Gruppi

Economia e Bilancio dei Gruppi Economia e Bilancio dei Gruppi Cap. 6 a Università degli Studi dell Aquila La Valutazione dei Gruppi (I/II) Anno Accademico 2012-2013 marco.vulpiani@ec.univaq.it Valore & Prezzo Non ci si può proteggere

Dettagli

La valutazione dei titoli azionari mediante il Residual Income Model. Piacenza, 9 giugno 2008

La valutazione dei titoli azionari mediante il Residual Income Model. Piacenza, 9 giugno 2008 La valutazione dei titoli azionari mediante il Residual Income Model Piacenza, 9 giugno 2008 Breve bibliografia Il Residual Income Model (RIM), talvolta indicato come EBO dalle iniziali dei tre autori

Dettagli

Newsletter per gli Azionisti Sintesi 2013

Newsletter per gli Azionisti Sintesi 2013 Newsletter per gli Azionisti Sintesi 2013 Gentili Azionisti, vi inviamo la newsletter interamente dedicata agli investitori privati di DeA Capital, relativa ai risultati del 2013. Vi ricordiamo che siamo

Dettagli