Il Giornale dei Pensionati della Ca de Sass

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Giornale dei Pensionati della Ca de Sass"

Transcript

1 Il Giornale dei Pensionati della Ca de Sass Anno XXXIV, numero 95-96, dicembre 2008 Associazione Pensionati CARIPLO e Banca Intesa Bilancio di un triennio In piazza della Scala per difendere la Cassa Sanitaria Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in Abbonamento Postale 70% DCB Milano Cari amici, nel numero del Giornale inviato nelle vostre case in occasione delle festività natalizie è tradizione commentare quanto, nel corso dell anno che sta per concludersi, ha in generale maggiormente caratterizzato l incedere del tempo nella nostra Associazione. Non intendo certamente sfuggire a questa consuetudine, tanto più che quest anno è anche in scadenza il mandato triennale conferito agli organi di gestione e di controllo, che dovranno essere rinnovati entro la prossima primavera. Ancora una volta, l elemento positivo che emerge dall analisi dell attività associativa dell intero triennio viene dall apprezzamento costante che gli aderenti hanno riservato ed ancora riservano - ai servizi che vengono loro resi, nell ottica della realizzazione di uno degli scopi dela pagina 2 L inaccettabile proposta di riforma della Cassa Sanitaria, i cui particolari sono descritti e commentati ampiamente nell articolo alle pagine 3 e 4, è alla base della riuscita manifestazione svoltasi a Milano in piazza della Scala il 18 novembre scorso, alla quale hanno partecipato alcune centinaia di persone provenienti anche dalle province lombarde e da Torino. Il raduno dei partecipanti, iniziato verso le 9.30, è durato per oltre due ore sempre in piazza della Scala, dato il divieto di portarsi in corteo a piazza Ferrari. Solo a un piccolo gruppo di manifestanti è stato concesso di attestarsi in piazza Ferrari, e ciò ha fatto sì che, su richiesta dei rappresentanti delle Associazioni dei Pensionati che hanno organizzato o aderito alla protesta, una delegazione delle predette Associazioni venisse ricevuta da esponenti del Dipartimento Risorse Umane di Intesa Sanpaolo, capeggiati dalla Dr.ssa Ordasso, in assenza dei diretti responsabili del settore, i quali sono peraltro perfettamente a conoscenza delle problematiche in questione, facendo parte della delegazione aziendale per ogni trattativa sindacale. In quella sede sono state ribadite le ragioni per le quali la struttura della sanità integrativa ipotizzata con la bozza di accordo in discussione è inaccettabile perché estremamente penalizzante, rimarcando in particolare, sulla base di argomenti del tutto puntuali, la necessità di salvaguardare gli irrinunciabili principi di solidarietà e mutualità che fino ad ora hanno caratterizzato la Cassa Sanitaria. Nel primissimo pomeriggio dello stesso giorno è giunta la notizia che a pagina 3

2 Bilancio anno XXXIV, numero 95-96, dicembre 2008 segue da pagina 1 l Associazione. Non va peraltro dimenticato, che gli scopi derivanti dallo statuto non si limitano a tale, ancorché importante, aspetto, ma vanno oltre, perché riguardano pure la tutela dei diritti e degli interessi degli aderenti. Infatti, mai come in questo periodo e, in genere, nel triennio che si conclude il rivolgere l attenzione a tale tutela è stato importante. Del resto, all attento lettore del nostro Giornale non sarà certo sfuggito che l Associazione, con l impegno costante profuso dai suoi Organi, ha riservato la massima attenzione alla salvaguardia, soprattutto, dei diritti dei pensionati. D altro canto, nel contesto della mentalità corrente che, a certi livelli, considera la nostra categoria qualche cosa di ingombrante o, comunque, di fastidioso, ciò è divenuto una necessità. Non ci sono, peraltro, venuti ancora meno né lo spirito né la forza né la voglia di far valere le nostre ragioni in ogni sede, alzando la voce quando occorre, ma sempre in termini civili, senza arroganza. Arroganza che, invece, pare essere ormai insita nel DNA di Intesa Sanpaolo, se penso alla vicenda della Cassa Sanitaria, che ci ha accompagnati non solo nell anno che sta per finire, ma pure nelle annate precedenti. Tuttavia, non essendo più disposti solo a subire, siamo stati costretti a far sentire in più occasioni, non ultima la riuscita manifestazione di protesta del 18 novembre scorso, alta e forte la nostra voce e il nostro dissenso. A margine di essa, finalmente, abbiamo potuto far presente all Azienda non solo il nostro pensiero, ma anche le nostre proposte, perché, sia ben chiaro, pure a noi, se non soprattutto a noi, interessa il buon andamento della sanità integrativa, anche sotto il profilo di un corretto equilibrio finanziario della Cassa. Con le problematiche relative alla salute si sono avvicendate anche quelle riguardanti la previdenza, rivenienti dalla progressiva erosione delle pensioni che riducono sempre più il potere d acquisto, problema grave che interessa, come al solito nella nostra società, i più deboli. Fa specie che, su questo punto, l avversione maggiore per trovare adeguate soluzioni sia venuta da alcune forze sindacali. Sono certo, comunque, che i consiglieri che fra poco andrete ad eleggere nei nuovi organi associativi non mancheranno di proseguire il cammino intrapreso e segnato da coloro che li hanno preceduti, con lo stesso impegno, la medesima competenza e la dovuta professionalità. *** Siamo ormai prossimi ad un periodo nel quale è necessario mettere da parte i pensieri tristi e le preoccupazioni per vivere in pace e serenità, accantonando il sentimentalismo natalizio d impronta consumistica al quale questa società ci ha abituati. Non dobbiamo però dimenticare la sofferenza - che proprio nelle festività può diventare, per varie ragioni, più acuta - dei tanti ai quali non devono mancare la nostra vicinanza e la nostra solidarietà. Auguro a tutti Voi, alle Vostre famiglie, ai Vostri cari ed a tutti coloro che Vi stanno a cuore, di poter trascorre un felice Natale e di poter iniziare e trascorrere il nuovo anno con lo spirito di sempre. Giovanni F. Catenaccio Le assurde pretese dei pensionati Sono vivo scusatemi! scriveva nel 1990 sul nostro Giornale il socio Enrico Liguori, manifestando la propria irritazione nei confronti dei mezzi di comunicazione, che parlavano del preoccupante invecchiamento della popolazione con un tono sussiegoso e iettatorio a un tempo, rammentando che ai tempi di Dante l età media era intorno ai 40 e, appena prima della seconda guerra mondiale, la gente aveva la buona abitudine di togliere il disturbo mediamente è ovvio verso i 55/60. E dopo aver detto che noi vecchi insomma vorremmo solo che non ci si rimproverasse di ostinarci a rimanere al mondo, concludeva così il suo sfogo: Altrimenti, di questo passo, quando inizierà l epoca delle vacanze si lascerà il cane in parcheggio in qualche clinica specializzata e il nonno lo si butterà giù dalla macchina in autostrada. Per il momento questo pericolo non pare imminente, però è anche vero che ci sono modi più subdoli di risolvere il problema della troppo prolungata sopravvivenza dei pensionati. Uno di questi è quello di togliergli o di complicargli al massimo la possibilità di curarsi. Ed è quello che si profila all orizzonte della nostra categoria di ex dipendenti Cariplo alla luce della revisione in corso della Cassa Sanitaria. Ma noi non lo accettiamo. E, parafrasando il titolo di un libro del giornalista Arrigo Levi, diciamo: La vecchiaia può attendere ma le cure no!. Anche perché ce le siamo già pagate da decenni e continuiamo a pagarle in misura maggiore di chi è venuto dopo a beneficiarne. I pensionati incazzati 2

3 anno XXXIV, numero 95-96, dicembre 2008 Cassa Sanitaria L assurda riforma della Cassa Sanitaria Nel mese di dicembre 2007 sul nostro Giornale ci eravamo occupati di (e preoccupati per) una bozza di documento redatto da Banca Intesa, intitolato Armonizzazione dei trattamenti sanitari integrativi nel Gruppo Intesa Sanpaolo, che costituiva una prima avvisaglia della volontà di costituire un unica Cassa Sanitaria per l intero Gruppo. In quella sede non avevamo mancato di esprimere le nostre gravi ambasce per l incedere di una filosofia aziendale che tendeva a distinguere attivi e pensionati, scardinando in tal modo quel principio di solidarietà e mutualità che, da sempre, ha caratterizzato quella che un tempo era chiamata Cassa Mutua. La volontà di trasformazione è rimasta silente fino allo scorso mese di ottobre, quando Intesa Sanpaolo ha messo nelle mani delle Organizzazioni Sindacali - nella loro qualità, al pari dell azienda, di Fonti Istitutive - due nuovi documenti sotto forma di bozze di accordo contrattuale e articolato statutario per la costituzione di un nuovo Fondo Sanitario Integrativo del Gruppo Intesa Sanpaolo ; documenti diversi, quantomeno nell impostazione, dal precedente, del quale, tuttavia, ricalcano la finalità principale: creare in primo luogo la distinzione fra attivi e pensionati, oltre che far confluire nella nuova struttura tutte le realtà del Gruppo. Non solo. La distinzione è stata ritenuta da Intesa Sanpaolo irrinunciabile e, considerata la ferma contrarietà espressa dal sindacato sul punto, posta come pregiudiziale assoluta per la prosecuzione del confronto, con fissazione di un termine bruciante alle forze sindacali per la sua accettazione, trascorso il quale la offerta, perché così è stata reputata da parte aziendale, sarebbe stata ritirata. Tale sconsiderato atteggiamento è quanto emerso, seppur a grandi linee, dall analisi della bozza di accordo contrattuale proposta dalla banca, così riassumibile: costituzione di due distinte sezioni, l una destinata ad accogliere il personale in attività, con i relativi soggetti a carico ed aggregati, e l altra destinata ad accogliere i pensionati, anch essi con i relativi soggetti a carico ed aggregati, aventi entrambe come obiettivo il raggiungimento, anno per anno, del rispettivo equilibrio finanziario; per il raggiungimento di tale obiettivo le due sezioni avrebbero dovuto avere contabilità e rendicontazione separate; in caso di disavanzo della sezione destinata ai quiescenti, si ipotizzava la copertura, almeno in parte, attraverso il travaso di eventuali attività dell altra sezione. In ogni caso, si prevedeva il ritocco delle contribuzioni, ovviamente in aumento, e delle prestazioni, ovviamente in diminuzione, per il raggiungimento dell equilibrio della sezione; quanto alle contribuzioni, non vi era chiarezza sul criterio da adottare. Peraltro, prendendo spunto dalla bozza d accordo, emergeva che, al fine di rendere paritario fra attivi e pensionati il sistema contributivo, si contemplava il versamento di 900 annuali, in misura fissa pro capite, con maggiorazione dell 1% sulla retribuzione. Ma, mentre per gli attivi la quota fissa sarebbe stata elargita dall Azienda, per i pensioa pagina 4 Il cartello usato nel corso della manifestazione del 18 novembre. segue da pagina 1 l Azienda, con una lettera in pari data indirizzata a tutte le OO.SS., ha ritirato la propria offerta, adducendo a motivo il mancato scioglimento, da parte delle suddette Organizzazioni, della riserva sulla pregiudiziale posta dalla stessa in ordine alla prevista suddivisione del costituendo Fondo Sanitario in due sezioni: attivi e pensionati. Si resta ora in attesa di conoscere le prossime mosse di Intesa Sanpaolo, circa le quali l Associazione non mancherà di far conoscere gli scenari che eventualmente dovessero aprirsi. 3

4 Cassa Sanitaria anno XXXIV, numero 95-96, dicembre 2008 nati sarebbe rimasta a loro completo carico. Ciò, come ovvio, avrebbe comportato una gravissima penalizzazione per le pensioni più basse, che si sarebbero viste più che raddoppiare le contribuzioni attualmente in vigore; gli attuali iscritti alla Cassa Sanitaria di Gruppo avrebbero dovuto essere trasferiti d imperio al nuovo ente, con decorrenza Dall esame della bozza di statuto, molto articolata e complessa, emerge invece, per quanto può interessare più da vicino la nostra categoria, che: in seno al consiglio d amministrazione la nostra categoria, nonostante che fra iscritti, soggetti a carico degli stessi e aggregati vanti circa unità, verrebbe rappresentata da un solo consigliere sui tredici previsti; anche relativamente alle prestazioni sarebbe praticata una diversificazione fra attivi e pensionati, senza peraltro fornire alcuna indicazione circa i contenuti delle prestazioni stesse; al compimento del settantacinquesimo anno d età gli aggregati (ma non era chiaro se anche i soggetti a carico) non sarebbero più stati assistiti. Da un siffatto contesto risultava con chiara evidenza la volontà di perseguire un inaccettabile e per certi aspetti odiosa discriminazione della nostra categoria, con una palese violazione dei principi di solidarietà e mutualità che caratterizzano il sistema di assistenza sanitaria integrativa. Le circostanze di cui sopra hanno quindi suggerito a tutte le Associazioni dei pensionati (Cariplo, Comit, Sanpaolo) di organizzare, in meno di una settimana, una manifestazione di protesta - assai riuscita, come si potrà rilevare dalla cronaca riportata in altra parte del Giornale - alla quale hanno pure aderito l Assosegue da pagina 3 ciazione pensionati ex IBI e la Falcri- Pensionati, ed alla quale, siamo certi, avrebbe potuto partecipare un più ampio numero di pensionati, se solo ci fosse stato più tempo per proporla e realizzarla: infatti, proprio per tale motivo, l invito è stato rivolto direttamente a coloro che hanno comunicato il loro recapito alla nostra Segreteria e, indirettamente, attraverso il passaparola telefonico operato dai componenti della Consulta Provinciale, appositamente attivati, nonché da encomiabili volontari. Oggi, peraltro, alla luce del fatto che, nel termine fissato da Intesa Sanpaolo, le Organizzazioni Sindacali non hanno fatto pervenire la risposta - pretesa pregiudizialmente - dalla Banca, quest ultima ha rinunciato a coltivare il proprio progetto e ha privato di qualsiasi effetto i documenti in discussione. Non è il caso di cantare vittoria, perché non è dato di conoscere le mosse aziendali successive: ogni previsione potrebbe essere smentita, dato che, a nostro avviso, Intesa Sanpaolo non rinuncerà a portare a termine la progettata unificazione delle Casse Sanitarie esistenti nel Gruppo. Per la morale della vicenda, nemmeno tanto paradossale se non rispecchiasse la mancanza di qualsiasi sensibilità umana e sociale in chi oggi è chiamato a reggere le sorti di quella che una volta era la Cariplo, rinvio il lettore alle considerazioni dei pensionati incazzati riportate in altra parte di questo Giornale. Giovanni F. Catenaccio AVVISO IMPORTANTE Nuovo Pacchetto di Condizioni agevolate Abbiamo ricevuto da Intesa Sanpaolo - Direzione Centrale Personale questa importante comunicazione, che interessa tutti i nostri iscritti: In deroga a quanto previsto nella Circolare n. 425/2008 del 4/7/2008 Regole in materia di condizioni agevolate al Personale Nuovo Pacchetto, si informa tutto il Personale in servizio ed in quiescenza di Intesa Sanpaolo SpA, nonché delle Banche Rete, che il termine per aderire al nuovo pacchetto è stato prorogato al 31 maggio Restano peraltro confermate le istruzioni a suo tempo rese note per quel che concerne le modalità di adesione, i riferimenti per l inoltro del modulo cartaceo e le tempistiche di allineamento delle condizioni applicate. Comitato TFR Proseguono le cause pilota con il seguente esito: in primo grado una è stata vinta e quattro perse. Tutte saranno appellate. Agli aderenti al Comitato verrà fatta pervenire quanto prima una bozza di lettera da inviare alla Banca per evitare l ulteriore prescrizione dei termini. 4

5 anno XXXIV, numero 95-96, dicembre 2008 Mercati finanziari BUFERA SUI MERCATI FINANZIARI: MANTENERE LA CALMA! Adesso basta. Personalmente, sono stanco di sentire solo cattive, anzi pessime, notizie sui mercati finanziari e sulla situazione economica mondiale. Non c è giorno che i telegiornali e la stampa non diano notizie che sono al limite del terrorismo finanziario. Eppure, sono gli stessi giornalisti che qualche tempo addietro applaudivano certe operazioni che ora sono messe in croce. Attualmente si parla di acquisizioni costose, di mutui subprime, di bolle sui mercati immobiliari, di operazioni comunque rischiose che sono state poste in essere con la complicità del sistema bancario. È chiaro che molte banche hanno esacerbato la loro attività con una visione a breve termine volta a incrementare i propri utili. Inoltre, parecchie gestioni patrimoniali della clientela sono state gonfiate con titoli rischiosi per aumentare le provvigioni e (come sostiene Andreotti, che a pensar male si fa peccato, ma spesso si indovina) per aumentare le prebende ed il prestigio dei gestori. L economia non è esente da colpe, che sono ancora più gravi se si guarda al mondo bancario e assicurativo, senza tralasciare le colpe delle agenzie di rating, alle quali dovrebbero rivolgersi le associazioni di risparmiatori con una class action per ottenere un risarcimento dei danni. È vero che le principali responsabili sono le banche americane, ma anche le banche europee (comprese quelle italiane) non hanno scherzato, rifilando ai risparmiatori, direttamente o indirettamente, titoli che assomigliano a carta straccia. Ma, ripeto, adesso basta. Smettiamo di piangerci addosso e vediamo di affrontare il futuro. Certo non è facile dare consigli in questa situazione. Vediamo però di provarci. Il primo problema è di accettare di vivere un periodo di crisi che, a mio parere, durerà sino alla fine del 2009 e probabilmente anche oltre. Quindi, gli investimenti da prendere in considerazione dovranno riguardare una quota che si può lasciare per un periodo medio-lungo. Poi, non dobbiamo avere fretta di vendere o comprare e non farci coinvolgere né dal panico né dal desiderio di fare affari a prezzi che talvolta sembrano da saldo. Ma, attenzione! Il 2009 sarà un anno molto difficile, con profitti in discesa e, conseguentemente, con i dividendi che potranno risentirne. Ho cominciato dal mercato azionario perché è il più rischioso, nel bene e nel male. I saldi potrebbero non essere così favorevoli. Il mercato rimarrà debole per parecchio tempo: quindi, non più del 10-20% in azioni, secondo le aspettative di ogni singolo risparmiatore e la propensione a dimenticarsi per un certo periodo dei propri investimenti azionari. È, semmai, il momento di rivedere i propri portafogli per puntare su titoli con le migliori prospettive. Poi, fatte le scelte di investimento, smettiamo di guardare ogni giorno le quotazioni per vedere se si perde o si guadagna: finché non si vende, tutto è solo teoria. Passiamo, poi, al mercato obbligazionario. È ovvio che i titoli di stato sono i più sicuri, a meno che non si incappi in paesi come l Argentina. L attenzione è quindi volta al rischio paese che, per fortuna, riguarda marginalmente i paesi europei. Vi sono, poi, i titoli emessi dalle società, i così detti corporate : rendono più dei titoli di stato e, con un po di attenzione, si possono prendere in considerazione, sia pur privilegiando scadenze brevi (a 2/3anni) anche per un 20-30% del portafoglio. Personalmente, sono contrario agli investimenti in fondi comuni. Non si sa mai come sono composti e sono variabili in continuazione. Li comprerei solo se avessi stima nei gestori, per capacità e competenza. La liquidità, infine, non è un investimento, bensì un parcheggio in attesa di scelte. È da prendere in considerazione solo per un breve tempo. Ovviamente, il mio è un discorso generico, perché ogni risparmiatore ha esigenze diverse, alle quali il suo portafoglio va dimensionato. Da ultimo, ricordiamoci che dieci anni fa le economie dell Asia hanno attraversato una crisi che sembrava devastante. Eppure ne sono uscite. Inoltre, tutte le crisi sono terminate con rialzi di borsa che hanno compensato chi ha saputo aspettare. Ricordatevi che un po di ottimismo aiuta. Benito Covolan 5

6 Mercatino anno XXXIV, numero 95-96, dicembre 2008 MERCATINO IMMOBILIARE Ricordiamo a chi vorrà fare inserzioni che il Giornale è distribuito di norma a fine giugno e prima di Natale. Se nel periodo intercorso fra la comunicazione alla Redazione e l uscita del periodico l affare fosse già stato concluso, il proponente è invitato a darne immediata notizia alla Segreteria dell Associazione via e- mail o con lettera, in modo da evitare segnalazioni inutili. Resta comunque inteso che l Associazione non assume alcuna responsabilità per le questioni che a qualsiasi titolo, in relazione agli annunci, dovessero sorgere fra le parti interessate. CASTIGLIONE D INTELVI Fraz. Montronio (Co) Vendesi casa indipendente su due piani completamente ristrutturata, 8 finestre con doppi vetri, balconata, riscaldamento a metano, due bagni, due camini, mq 140; dotata di uno scantinato luminoso di mq 35 con doccia e lavanderia e di un solaio abitabile semiristrutturato; giardinetto recintato, pergolato, prato verde, orto, alberi da frutta e 40 piante da vite. Libero subito. No agenzie. Prezzo da concordare. Monte Antonio / tel cell cell MADONNA DI CAMPIGLIO Campo Carlo Magno (Tn) Vendonsi in multiproprietà a Rio Falzè tre settimane (ultima di gennaio seconda e terza di settembre) Posti letto 4+ 2 Circuito RCI. Cedonsi settimane di settembre per visionare il residence trattabili. Alessandro Cotti / tel cell cell (lasciare SMS) MILANO Inizio via Imbriani affittasi bilocale parzialmente arredato in stabile signorile libero dall La zona è ben collegata al centro, alla Stazione centrale e alle autostrade nord. Bolognini Umberto - tel cell MILANO Vendesi zona Loreto, in signorile contesto anni Trenta, appartamento mq 130, al 6 piano, salone, bicamere, cucina abitabile, doppi servizi, pluribalconato, cantina, solaio, elegantemente ristrutturato. Giuseppe Baldi / tel SIRMIONE Vendesi bilocale uso ufficio, categoria A10, finiture signorili, luminoso, due ampi balconi, garage, ascensore. No agenzie. Bonometti Natalia / tel Nuova convenzione HOTEL LION NOIR L Hotel Lion Noir Frazione Pila Gressan (Ao) riserva ai nostri iscritti - muniti della tessera di socio - ed ai loro famigliari, le sottoindicate condizioni di favore da applicare sul listino della stagione invernale 2008/2009 consultabile nel sito web 1. in tutti i periodi del listino sconto del 10% 2. dal al sconto del 27% 3. dal all e dall al sconto del 23% 4. dal al e dal al sconto del 12% 5. per gruppi di almeno 15 persone, sconto da concordare di volta in volta. Tariffe e sconti per l utilizzo degli impianti di risalita sono desumibili dal sito web Tel fax / sito web:www.lionnoirhotel.it 6

7 anno XXXIV, numero 95-96, dicembre 2008 Milano I più fervidi auguri di un sereno e prospero 2009! Anche quest anno porgiamo ai nostri soci i tradizionali auguri di fine anno con il biglietto creato dall amico Alberto Locatelli. La foto originale, rielaborata graficamente, restituisce una veduta della Milano a cavallo tra Ottocento e Novecento. L immagine raffigura una piazza Cavour in cui è ancora possibile intravedere, sulla sinistra, il ponte sul Naviglio di via Fatebenefratelli. La via da cui proviene il tram, oggi dedicata a Filippo Turati, si chiamava all epoca corso Principe Umberto; al centro, in lontananza, si indovina il profilo di palazzo Dugnani, mentre davanti al giardini pubblici spicca il monumento dedicato al grande statista piemontese. Sul lato destro della piazza, gli edifici ottocenteschi sono stati sostituiti, fra il 1938 e il 1942, dal Palazzo dell Informazione, progettato dall architetto Giovanni Muzio, lo stesso cui si deve la sede della Cassa di Risparmio delle Provincie Lombarde in via Verdi. UN GRAZIE AI LETTORI Nel numero precedente abbiamo lanciato un appello ai nostri lettori perché ci aiutassero a trovare una copia del n. 50 del Giornale dei Pensionati. La risposta è stata prontissima: a una settimana dalla spedizione del periodico ci siamo visti recapitare personalmente o spedire per posta cinque esemplari del giornale. La cosa ci ha fatto molto piacere per una serie di ragioni, prima fra tutte la constatazione che i soci ci leggono con attenzione. Ma ancor più gratificante è il rilevare come non pochi conservino le loro copie; e il fatto che se ne siano privati rende doveroso ringraziarli citandone i nomi: Antonia Argento Lucini di Milano, Angelo Bina di Ispra, Gianni Bonalumi di Cernusco sul Naviglio e Luigi Galbiati di Pioltello. Il quinto donatore ha depositato la propria copia alla segreteria allontanandosi senza lasciare il proprio nome: anche a lui va il nostro sincero grazie. 7

8 anno XXXIV, numero 95-96, dicembre 2008 Usiamo la posta elettronica! Servizio di consulenza Energy Broker Ricordiamo ai nostri iscritti che dal mese di settembre è operativo presso i nostri uffici il nuovo servizio di consulenza sulle problematiche assicurative. La consulenza è effettuata dal Signor Stefano Oldini della Energy Broker Srl, che è presente in Associazione ogni venerdì mattina, previo appuntamento telefonico ai recapiti della nostra Segreteria: 02/ / I soci impossibilitati a venire di persona possono contattarlo telefonicamente agli stessi numeri e nello stesso giorno. Negli altri giorni il Signor Oldini è reperibile direttamente al n. 02/ presso gli uffici Dopo la riuscita manifestazione di protesta del 18 novembre, alcuni iscritti hanno telefonato lamentando di non essere stati informati e di non aver quindi potuto parteciparvi. Considerato che la manifestazione è stata decisa, ma soprattutto organizzata, nel breve volgere di una settimana (l Azienda, infatti, aveva lasciato pochissimo tempo alle OO.SS. per fornire la risposta relativamente all accettazione o meno della costituzione di due Sezioni nel nuovo Fondo Sanitario che, come noto, era stata posta come pregiudiziale per la prosecuzione della trattativa, nell ottica di definire il tutto entro fine novembre), possiamo assicurare che sono stati usati tutti i mezzi disponibili per far conoscere l iniziativa; e lo strumento più efficace in tal senso è stata la posta elettronica. Per questo motivo rivolgiamo un pressante invito a tutti i nostri soci perché utilizzino il più possibile questo strumento di comunicazione, che consentirà alla nostra Segreteria di informarli con maggiore tempestività. Chi dispone di un recapito lo segnali pertanto al più presto. Suggeriamo invece a chi non ne dispone di appoggiarsi a qualche famigliare che possa fare da tramite. In un caso o nell altro, raccomandiamo a chi fa la segnalazione di indicare con esattezza nome, cognome e domicilio del mittente /destinatario dei messaggi. E, per evitare disguidi e/o ritardi, invitiamo i soci a comunicare immediatamente alla Segreteria qualsiasi variazione del loro recapito. Resta ovviamente inteso che l uso della posta elettronica non sostituisce gli attuali canali informativi, ossia le Comunicazioni ai Soci e Il Giornale dei pensionati della Ca de Sass. della Energy Broker di viale Beatrice d Este 15 Milano. I soci che visitano il nostro sito internet possono ricavare la scheda per i preventivi RCA, utile a velocizzare le procedure, dalla bacheca interattiva alla voce Nuovo servizio Energy Broker. Hanno collaborato a questo numero: Giovanni F. Catenaccio, Ermanno Cavagnera, Benito Covolan, Alberto Locatelli, Dante Manara, Gianni Mazzamuto, Giuseppe Passaglia, Luigi Serafini. Ci hanno lasciato... Sono trascorsi solo pochi mesi da quando scrissi un breve testo di saluto per l amico Paolo Alberto Paoletti, che mi passava il testimone per la direzione del Giornale, ringraziandolo per l impegno e la professionalità profusi nella redazione, prima, e nella conduzione, poi, del nostro periodico. Il suo commiato, che pareva temporaneo, è diventato invece definitivo: nel mese di agosto ci ha lasciato per sempre. Sono certo di interpretare i sentimenti di tutti i nostri iscritti nel porgere ai suoi famigliari le più sentite e profonde condoglianze. g. f. c. *** È mancato di recente l amico e collega Luigino Musso, che del Comitato TFR è stato tra i principali promotori e animatori. Ci piace qui ricordarne l affabilità e l impegno a favore della causa nel ruolo di Segretario. A nome di tutti coloro che lo hanno conosciuto porgiamo alla famiglia le più sentite condoglianze. Il Comitato 8

9 anno XXXIV, numero 95-96, dicembre 2008 Lettere Lettere al Direttore Olevano Romano, 29/VI/2008 Caro Direttore, ti ringrazio per la recensione de La mia Milano: tu scrivi che parlare di libri è una esperienza nuova per te, e io posso assicurarti che hai affrontato e superato la prova come un critico di lungo corso (e non perché il giudizio sul mio libro sia positivo a questo proposito ti prego di ringraziare l amico Ermanno Cavagnera per il bel ricordo del lavoro compiuto presso il Servizio Studi da lui, da Alberto Locatelli e un pochino anche da me). La Cariplo non esiste più e io l ho lasciata da poco meno di venticinque anni: a dispetto delle battute finali, che furono amare e deludenti, conservo memorie preziose di uomini, di fatti e di cose. Sino a un certo momento, alla Ca de Sass ho imparato molto, forse ho imparato a vivere. Volessi fare dei nomi, sarei costretto a formare un elenco lunghissimo. Tra i tanti, consentimi di rammentare Giordano Dell Amore, che ebbe il torto di non uscire dalla scena a tempo debito. Dell Amore non era perfetto, ed era legato alla classe politica di mezzo secolo fa, ma, pur non essendo un personaggio neutrale, era uno studioso di vaglia, era intelligente, era colto, aveva classe, apprezzava e ricompensava il merito, sapeva che i confini della decenza erano valicabili solo eccezionalmente: in cambio di un dirigente raccomandato, ne sceglieva almeno nove di valore. Il declino di Dell Amore fu sfortunato, ma declinò tutto un Paese che, un po alla volta, affidò il proprio destino sempre meno a chi sapeva e sempre più a chi apparteneva. La laurea honoris causa prese il posto della laurea conquistata sui banchi dell università. Come tu sai, desideravo scrivere da sempre, e, dopo essermi dimesso, non sono rimasto inoperoso. Ho fatto anche il giornalista, e ho incontrato persone celebri per una o un altra ragione: penso a Pippo Baudo, a Stefania Sandrelli, ad Antonio Bassolino, ad Anna Finocchiaro, a Margherita Hack, a Italo Bocchino, a Mariangela Melato e a molti altri. Penso soprattutto a Licio Gelli, del quale ho raccontato su una rivista: naturalmente ero e sono totalmente estraneo ai progetti di Gelli, però ricordo un vecchio duramente segnato dalla perdita della figlia, e in me prevale un sentimento di pena. Ogni tanto, nelle mie notti di insonnia (fortunatamente rare), mi chiedo quale destino mi avrebbe riservato la banca, se avessi incontrato Gelli trent anni prima, e con propositi diversi dal semplice rilascio di una intervista: forse non sarei fuggito dalla Ca de Sass e oggi non leggerei con preoccupazione la notizia, offerta dal tuo periodico, sul calo di un terzo del potere di acquisto della mia pensione. L impoverimento dei vecchi è un giusto preludio della morte: si impara a perdere, a poco a poco, finché nel giorno segnato si perde tutto. Grazie ancora e un saluto affettuoso dal tuo Giampaolo Rugarli D.S. Se vorrai pubblicare questa lettera, sin da ora esprimo il mio assenso. Caro Rugarli, Ti ringrazio vivamente per aver consentito di pubblicare la lettera che mi hai inoltrato. Essa avrà il non indifferente pregio di portare alla mente di molti di noi i ricordi di un tempo, non tanto per mera nostalgia quanto, piuttosto, per fare un confronto con i tempi attuali, traendone non certamente positive considerazioni. Penso che risulterà difficile non condividere il Tuo pensiero sulle vicende che ci hanno accompagnato, nel bene e nel meno bene, per tanti anni. Purtroppo, il declino del Paese, che Tu evochi ricordando quello di Giordano Dell Amore, sembra non avere mai una fine e i tempi, con gli uomini che li stanno segnando, non mi paiono propizi perché si arresti. Fa parte di questo declino, a mio avviso, anche la grave mentalità corrente (e un poco nazista) che porta sempre più a considerare ingombrante, alla stregua di un fastidio, chi non è più attivo (a proposito, ma è poi così vero che l attività si misura solo sul periodo lavorativo?), come avrai potuto leggere in altra parte del Giornale, ragion per cui nulla più è dovuto a costoro, ma, anzi, gliene va tolto dopo che molto hanno dato. Purtuttavia, la speranza di poter vivere in un mondo migliore, con una sensibilità umana finalmente ritrovata, a mio parere non ci deve mai abbandonare, anche se la Tua ultima considerazione, ancorché amara e inquietante, appare di una attualità e di una verità disarmanti. Con affetto Giovanni F. Catenaccio segue a pagina 10 9

10 Lettere anno XXXIV, numero 95-96, dicembre 2008 Roma, 3 luglio 2008 Egregio Dottor Catenaccio, chi Le sta scrivendo è Stefania De Falco, moglie del pensionato Cariplo Cipriano Rustichelli, per augurare a Lei un buon lavoro quale Direttore del Giornale dei pensionati. Quando il Giornale arriva, lo sfoglio io per prima e comunico gli articoli a mio marito che, essendo ipovedente, ha difficoltà nel leggere se non aiutandosi con una lente oltre gli occhiali. Nel numero 94 del Giornale ho trovato interessante l articolo sulla Cassa Sanitaria. Che cosa ci attende? Proprio in questi giorni trovo difficoltà a richiedere alcune impegnative per le visite ed esami clinici, e quindi è vero che chi ha e avrà ancora problemi sono proprio i pensionati che sono iscritti da anni, e con loro i famigliari per i quali viene pagata una quota annuale... È vero che gratis non si fa nulla, ma per chi ha solo la pensione, tra affitto alto, utenze varie e bene o male bisogna mangiare, e questa viene decurtata di euro in un mese, la vita è dura e sinceramente, dopo tanto rimandare, bisogna anche controllarsi e curarsi Stefania De Falco Interrompo qui la lunga lettera della signora De Falco in Rustichelli, che prosegue lamentando la difficoltà nel farsi rilasciare impegnative dall Agenzia presso la quale viene accreditata la sua pensione, tanto più che, come Le è stato spiegato, gli addetti non sono obbligati a farlo. Così, ultimamente ha dovuto usare il fax per comunicare direttamente con la sede della Cassa sanitaria a Milano, con tutti i problemi che ciò comporta per chi non ha in casa la necessaria strumentazione. Ma, al di là delle considerazioni e delle situazioni personali, la lettera è emblematica della situazione di disagio in cui si trovano non pochi pensionati, specie i più anziani e soli e quelli che abitano in zone decentrate. Qualcuno però, come si può leggere nelle prime pagine del Giornale, aveva trovato la soluzione ad hoc: rendere insopportabili le condizioni di adesione e, quindi, indurre i pensionati ad autoescludersi dalla Cassa Sanitaria. Giovanni F. Catenaccio Buon compleanno! Nel 2009 i sottoelencati iscritti alla nostra Associazione festeggeranno il 90 e il 100 compleanno rispettivamente. A tutti loro vanno i nostri più sinceri e affettuosi auguri. Compiranno 90 anni Aragno Pierina Bernardi Lina Bianchi Palmiro Carmeli Angelo Daffini Elio Drago Angioletta Fanti Letizia Labò Elda Lanfranconi Sisto Mazza Gino Ottini Battista Perego Rina Pettena Vittoria Piazza Ida Ponte Luigi Prudenziati Carlo Rigo Maria Roncaglia Olimpia Rossi Giuseppe Sacchi Pierina Zanti Maria Compiranno 100 anni Barenghi Adele Ferrari Antonietta Giorgetta Linda Lanzani Ferruccio Moggi Clementina Riboni Carlo Stramezzi Elena 10

11 anno XXXIV, numero 95-96, dicembre 2008 Poesie La pagina delle poesie Il precedente numero del Giornale ha dedicato spazio ad alcuni libri scritti da nostri soci e loro famigliari. Questa volta tocca alle poesie, anch esse opera di nostri iscritti. Non si tratta di una selezione delle migliori né si danno giudizi critici, anche se va ricordato che due di esse - quelle di Antonio Monte e Arturo Mottani - hanno ricevuto riconoscimenti ai concorsi cui hanno partecipato. 8 marzo - Festa della donna Splendide donne, è la vostra festa ed è bello narrar le vostre gesta, voi figlie, mamme, nonne, bisnonne siete, in simbiosi, anche madonne. In questa fantastica circostanza offrir un fiore ha grande rilevanza, non importa se tante rosse rose o un fresco ramoscello di mimose. Ciò vuol essere: un sincero omaggio alla libertà, un riconoscimento alla beltà, un momento magico di vero amore, una sequenza di palpiti del cuore, una breve parentesi di tenerezza, un intervallo al colmo dell ebbrezza, un avvincente carica di simpatia, un dolce canto d amor e così sia. Pino Forgia Libertaa bosarda L usellin vola beatt e sodisfaa, in infinito spazzi, in pienna libertaa; a dì la soa contentezza legrios canta, e a chi le ved e le sent fa invidia e tanta; ma con la carestia, adree a fiocca e gel la creaturinna rinonzia a l immensità del ciel, ris cia andà visin a l omm trovandes in gran bisogn e lì finiss la libertaa, svanissen tutti i sogn. La libertaa l è un bel regall, che prodiga natura l è contenta de dall in dotta a chisessia, domà che ciaschedun se le god se l dipend de nissun. Osservo persone e cose con tanto affetto; ciò che definivo prigione ne soffro il distacco. Lo confesso, oggi amo il lavoro più di me stesso. L ultimo giorno di lavoro Potessi rappresentar l assurdo, mutar il dì questo con quello assunto, lesto e meglio riprenderei il fardello. Ritornar giovane e bello. Arturo Mottani Antonio Monte 11

12 Gita sociale anno XXXIV, numero 95-96, dicembre 2008 In gita alla Cluny italiana e al Mondo piccolo di Guareschi All epoca del suo massimo splendore, negli anni attorno al 1080, l abbazia di Polirone divenne la Cluny italiana, il più importante centro benedettino in Europa dopo quello borgognone. E proprio l imponente complesso abbaziale di San Benedetto Po è stata la meta principale della gita sociale 2008, svoltasi l 11 ottobre scorso in una splendida giornata di sole. La guida, una neolaureata in storia dell arte, ha accolto i nostri gitanti davanti al sagrato, conducendoli in visita all interno della basilica, che è stata fondata nel 1007 da Tedaldo di Canossa, nonno della ben più nota Matilde, e ha assunto decise fattezze rinascimentali grazie a Giulio Romano, che vi operò fra il 1540 e il Dalla chiesa il gruppo è passato al bel chiostro dedicato a san Simeone, il monaco giunto a Polirone alcuni anni dopo la fondazione e ivi rimasto vivendo in santità e compiendo miracoli. L ultimo atto del programma mattutino è stata la visita della mostra L abbazia di Matilde, allestita nel refettorio grande, decorato dall Ultima cena di Girolamo Bonsignori e da alcuni affreschi del giovane Correggio. La carente organizzazione della mostra ha concesso purtroppo poco tempo per curiosare fra documenti millenari, manoscritti dello scriptorium dell abbazia, mappe e immagini della comitissa Matilde. A rasserenare gli animi è servito però il pranzo all agriturismo Rossi e Bertoni di Suzzara, dove generale è stato l apprezzamento per la qualità dei cibi, il servizio e la cordialità del titolare. Dopo due gradevoli ore di sosta, la comitiva si è trasferita in meno di trenta minuti in provincia di Reggio Emilia, a Brescello, località resa celebre da Don Camillo e Pep- 12

13 anno XXXIV, numero 95-96, dicembre 2008 Gita sociale pone, personaggi creati dalla fantasia di Giovannino Guareschi. Ogni angolo di Brescello, si può dire, richiama alla memoria le figure, i luoghi e le vicende dei film che hanno divertito alcune generazioni di spettatori. Una breve guida distribuita dal Comune conduce il visitatore a vedere il Crocefisso Parlante, la casa di Peppone e il Museo Peppone e Don Camillo, dove sono conservati, tra l altro, la bicicletta del prete da corsa, la Guzzi col sidecar e la valigia dell onorevole Peppone, mentre davanti al museo il visitatore può toccare il carro armato Sherman usato per la scena della colomba della pace. Una passeggiata fra i ricordi cinematografici degli anni Cinquanta è stata così la degna conclusione di una giornata serena. Ermanno Cavagnera 13

14 Natale anno XXXIV, numero 95-96, dicembre 2008 Natale 2008 Per rispettare la tradizione del nostro Giornale, che ha sempre ospitato un articolo sul Natale, ricorriamo nuovamente alle parole di mons. Enrico Cattaneo. Trentacinque anni fa, il 6 ottobre, il vicino Oriente vide bagliori di guerra: Egitto e Siria contro Israele. Gli eserciti si fronteggiarono in un breve ma feroce conflitto, passato alla storia come guerra del Kippur. La vicenda diede spunto a mons. Cattaneo per una riflessione sulla pace. La situazione in quella terra è mutata, ma non certamente in meglio, e del resto il mondo intero è pervaso da conflitti cruenti di cui non si riesce purtroppo a intravedere la fine. In questo senso acquistano ancora maggior significato le parole conclusive di mons. Cattaneo, che condividiamo pienamente. La pace nella terra di Gesù Natale annuncia tante cose belle, ma la bellissima è l annuncio della pace: Gloria a Dio nel più alto dei cieli e pace in terra agli uomini di buona volontà. Come è triste pensare che nella terra di Gesù ancora ci siano due eserciti in posizione di guerra! Proprio là dove maggiore e più amata dovrebbe esser la pace. E fra due popoli che più degli altri dovrebbero sentirsi fratelli e, invece, da millenni sono sempre in attesa di scontrarsi. Perché mai? Ciascuno ricorda come Abramo non riuscendo ad avere figli dalla propria moglie Sara, seguendo le leggi permissive del tempo, si unì alla schiava Agar ed ebbe il figlio Ismaele. Poi per volontà di Dio, nonostante l età avanzata, anche Sara diede ad Abramo un figlio e fu Isacco. Chi potrebbe pensare ad un accordo fra Agar e Sara, nonostante la buona volontà di Abramo? Agar dovette andarsene e nel deserto rischiò di morire per sete con il figlio Ismaele, ma Dio salvò l una e l altro, che raggiunsero l Arabia. Per questo gli Arabi, in parte appoggiandosi ai documenti e in parte appoggiandosi alla tradizione, si considerano discendenti di Ismaele, lo scacciato dall ebrea Sara. Dall altra parte gli Ebrei vedono in Ismaele, e quindi nei suoi discendenti, il figlio della schiava con tutte le conseguenze evidenti. Tutto ciò evidentemente a livello popolare, non certo degli studiosi arabi ed ebrei, e neppure, penserei, a livello politico. Ma dal basso sale in superficie odio. Eppure Dio dimostrò, proprio secondo il racconto biblico, amore sia per Isacco, sia per Ismaele. Ma, purtroppo, si ricorda sempre l azione umana cattiva e si dimentica spesso quella misericordiosa e generosa di Dio. A me sembra che il racconto fatto possa costituire una parabola, la quale pone una domanda e nello stesso tempo dà la risposta. La domanda: perché gli uomini nella vita politica, come in quella del lavoro, e persino della parentela spesso si odiano o quasi e comunque distruggono la pace? La risposta: perché nei loro ragionamenti ricordano soltanto i torti ricevuti e dimenticano quanto, tutti senza eccezione, furono perdonati da Dio e aiutati generosamente da Lui. Ecco il segreto per amare e lavorare per la pace. Gli angeli sulla grotta di Betlemme, volando, cantavano: pace in terra. E i pastori, guardando in su, cedettero alla pace, che amavano, ma non trovavano sulla terra. Conclusione: la pace si ama e si ottiene ragionando con la mente che pensa a Dio. Chi non è in pace con qualcuno e continua ad affermare che è impossibile fare la pace, provi a ragionare come ho suggerito e poi neghi che si può fare la pace! Il Santo Natale ci invita alla pace con tutti. La invoco con la mia preghiera per tutti voi, per le vostre famiglie, cari pensionati, ed è il contenuto più valido dell augurio che vi faccio, anche per l anno nuovo, con l affetto di amico sincero. Don Cattaneo 14

15 anno XXXIV, numero 95-96, dicembre 2008 Anagrafe Anagrafe (maggio novembre 2008) Per garantire un migliore funzionamento e aggiornamento degli archivi si invitano i soci a segnalare tempestivamente alla Segreteria dell Associazione (02/ / ) ogni variazione anagrafica e/o di indirizzo. NUOVI PENSIONATI DIRETTI (Le località fra parentesi sono quelle di residenza): Bevilacqua Riccardo (Bari), Ferlini Marzia (Pavia), Fossati Luigi (Novate Milanese), Mastroianni Giovanni (Ciampino), Sfondrini Giancarlo (Lungavilla). NUOVI PENSIONATI INDIRETTI: Allevi Maria Luigia Oliva vedova di Tavazza Ernesto, Ameto Maria Luisa vedova di Cannata Gabriele, Barbieri Maria Jolanda vedova di Achilli Valentino, Bruno Germana vedova di Perniceni Costa Franco, Butti Elsa vedova di Mascherpa Carlo, Cantaluppi Renata vedova di Fasola Augusto, Caresana Amelia vedova di Minchiotti Ernesto, Casoni Rosa vedova di Cislaghi Aldo, Cassamagnago Anna vedova di Forlini Adriano, Castiglioni Leonilde vedova di Martinotti Marco, Cattivelli Anna Maria vedova di Gaboardi Franco, Cerati Angiolina Maria Isa vedova di Della Pietà Silvio, Civelli Rosetta Bruna vedova di Vegezzi Ubaldo, Colautti Alberto vedovo di Soresi Marinella, Coser Agnese vedova di Zambon Egidio, Cunico Paolo vedovo di Croce Jannette, Dell Avanzo Anna vedova di Tognini Giovanni, De Vitali Adriana vedova di Farina Angelo, Fadenti Virginia vedova di Zanetti Pier Giorgio, Farina Assunta vedova di Colombo Silvano, Fogazzaro Diomira vedova di Guanella Gianni, Formiglio Addolorata vedova di Montani Claudio, Gelosa Matilde vedova di Ravasi Aurelio, Giulini Angela vedova di Serbolisca Armando, Marangoni Wanda vedova di Rossetti Giuseppe, Micheli Assunta vedova di Nizzi Pierluigi, Moschella Giovanna vedova di De Benedittis Luigi, Pellegrini Rosanna vedova di Fontana Giovanni, Pilla Valentina vedova di Paoletti Paolo Alberto, Piscitilli Rita Silvana vedova di Campari Adelio, Plebani Lelia vedova di Fisogni Pietro, Rodano Cosetta vedova di Basile Enrico, Serra Annamaria vedova di Claudi Evo, Sganzetta Enrica Maria vedova di Barbieri Arialdo, Terranegra Principia vedova di Salvatore Ernesto, Vailati Luigia vedova di Cairoli Gianluigi, Vanetta Giovanna vedova di Pasquali Gino, Veronesi Pierina vedova di Scandolara Franco, Vitali Giuseppina vedova di Alberizzi Marco. NUOVI PENSIONATI INDIRETTI ESATTORIA: Abenante Assunta Anna vedova di Bertossi Alfonso, Arioli Edvige vedova di Colombo Luigi Marino, Belloni Carlo vedovo di Festa Maria, Ciceri Ettorina vedova di Mazzeri Giancarlo, Genola Letizia vedova di Migliavacca Carlo, Re Marta Rosa vedova di Restelli Raffaele. DECEDUTI: : Achilli Valentino, Alberizzi Marco, Allegri Giovanna, Antonioli Carla, Balzarini Attilio, Barbieri Arialdo, Bignotti Almara, Bonacina Maria, Bonelli Giacomina, Bonfanti Candida, Bottani Luisa, Cairoli Gianluigi, Campari Adelio, Cannata Gabriele, Carioni Aurelia, Casiraghi Ugo, Cernia Adele, Cislaghi Aldo, Claudi Evo, Clerici Liliana, Colombo Silvano, Crippa Luigi, Croce Jannette, Damilano Agostino, De Angelis Amedeo, Della Pietà Silvio, Di Giorgio Giuseppe, Faccini Alberto, Falcomer Angelo, Ferrarese Luigi, Ferrari Carla, Ferri Annamaria, Forlini Adriano, Gaboardi Franco, Gentilini Velia, Giuliani Pietro, Guanella Gianni, Landi Rosangela, Longaretti Orsolina, Mapelli Maria, Marcaletti Valerio, Martinoli Mario, Mascherpa Carlo, Minchiotti Ernesto, Miraldi Emanuella Maria, Molteni Alessandro, Moneta Alfonsina, Mundula Albino, Negrinelli Roberto, Nizzi Pierluigi, Noaro Enzo, Nuvolone Delfina, Pallavicini Otello, Pallavicino Santo, Pampaluna Francesca, Paoletti Paolo Alberto, Parazzi Irma, Perniceni Costa Franco, Perotto Brunella, Piffaretti Carla, Porta Bice, Ravasi Aurelio, Rossetti Giuseppe, Rota Stefano, Rovetto Iole, Rusconi Luigia, Saldarini Florindo, Schiatti Alberto, Serbolisca Armando, Serrati Angelo, Tavazza Ernesto, Tesoro Maria Pia, Tognini Giovanni, Torresani Liliana, Tortella Teresa, Vertua Silvio, Zanacchi Pierina, Zanetti Pier Giorgio. DECEDUTI ESATTORIA: Bartozzi Elide, Cenni Vittoria, Colombo Luigi Marino, Mazzeri Giancarlo, Migliavacca Carlo, Mombelli Luigi, Montana Pietro, Orsini Riccardo, Paoletti Leontina, Tomasin Giuditta, Tornaghi Domenico, Zecchin Rino. L Associazione esprime alle famiglie il suo partecipe cordoglio. 15

16 S Segreteria anno XXXIV, numero 95-96, dicembre 2008 Notizie NOTIZIE IN BREVE DALL ASSOCIAZIONE LA SEGRETERIA INFORMA Nel periodo natalizio gli uffici dell Associazione Pensionati rimarranno chiusi nei giorni 24 e 31 dicembre e il 2 e 5 gennaio. I recapiti telefonici sono e Fax diretto: CONSULENZE Rag. Giorgio ARDORE - Problemi di carattere assistenziale (case di riposo) - Problemi di carattere assicurativo Rag. Piero BACCHETTA - Assistenza investimenti finanziari e gestione risparmio Rag. Giovanni BASSANO - Problemi di carattere condominiale Dr. Roberto BORIOLI - Assistenza nel campo dei mutui (preferibilmente via Rag. Franco CAJA - Problemi relativi all INPS Sig. Enzo CAPOLONGO - Problemi di carattere fiscale Avv. Giovanni CATENACCIO - Problemi di carattere legale Avv. Agostino COLACE - Problemi di carattere legale Dr. Benito COVOLAN - Assistenza investimenti finanziari e gestione risparmio Avv. Ferdinando DE PAOLA - Problemi di carattere legale Dr. Giovanni MAZZAMUTO - Assistenza investimenti finanziari e gestione risparmio Geom. Enrico MONETA - Problemi di carattere catastale, urbanistico, compilazione delle dichiarazioni di successione Dr. Aurelio PELLEGRINI - Assistenza investimenti finanziari e gestione risparmio Sig. Roberto RAZZABONI - Problemi relativi all INPS Sig. Luigi SERAFINI - Problemi di carattere assistenziale (assistenza agli anziani, case di riposo, iniziative di solidarietà) Si ricorda che il servizio di assistenza e consulenza viene prestato a titolo gratuito ed esclusivamente previo appuntamento da richiedere tramite la Segreteria dell Associazione, ai numeri telefonici 02/ / oppure all indirizzo In linea di massima nel periodo natalizio le consulenze saranno sospese, salvo casi particolari da concordare con la Segreteria. visitate il nostro sito Web per la nostra posta elettronica Direttore Responsabile: Giovanni F. Catenaccio - Redattore: Ermanno Cavagnera Testata: Alberto Locatelli Grafica, Impaginazione, Stampa: Areaimmagine - Milano Direzione, Redazione e Amministrazione: - Via dell Unione, 1 - Milano Registrazione: Tribunale di Milano n. 127 del 18 aprile 1975 (licenziato alle stampe il 4/12/2008) 16

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO SUPPLICA A SAN GIROLAMO P. Nel nome del Padre. Amen. P. Rivolgiamoci al Signore Gesù con la preghiera di san Girolamo, per ottenere la conversione del cuore, fonte di riconciliazione e di pace con Dio

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Dicembre 2009 ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Sabato 28 novembre si è svolta la tredicesima edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Anche nella nostra provincia la mobilitazione è stata

Dettagli

La vita di Madre Teresa Gabrieli

La vita di Madre Teresa Gabrieli La vita di Madre Teresa Gabrieli 2 Centro Studi Suore delle Poverelle Testo di Romina Guercio 2007 La vita di Madre Teresa Gabrieli Note per l animatrice Teresa Gabrieli è nata a Bergamo il 13 settembre

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI. Anno Scolastico 2012/2013

ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI. Anno Scolastico 2012/2013 ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI Anno Scolastico 2012/2013 Classe 4^ B PREFAZIONE UNA GRANDE AMICIZIA Questo giornalino è nato dall idea di mettere insieme

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Alcuni esempi di lettere

Alcuni esempi di lettere Alcuni esempi di lettere (si riporta soltanto l inizio e la fine della lettera) 1. Ad una sorella Gent.ma Signorina Anna Bianchi Via Arno, 7 50100 Firenze Anna carissima, ho ricevuto con molto ritardo

Dettagli

XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014

XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014 per l Omelia domenicale a cura dell Arcivescovo Mons. Vincenzo Bertolone XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014 Non più sofferenza ma amore Introduzione La parabola discendente di queste due

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

Ideazione e testo: Cosetta Zanotti Illustrazioni: Cinzia Ratto Progetto grafico e stampa: Publistampa Pergine Valsugana

Ideazione e testo: Cosetta Zanotti Illustrazioni: Cinzia Ratto Progetto grafico e stampa: Publistampa Pergine Valsugana Via Aurelia, 796-00165 Roma - Italia www.caritasitaliana.it Ideazione e testo: Cosetta Zanotti Illustrazioni: Cinzia Ratto Progetto grafico e stampa: Publistampa Pergine Valsugana PRIMA SETTIMANA di Avvento

Dettagli

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION Il presente report sintetizza i risultati dell indagine di customer satisfaction, condotta dall Ufficio II della Direzione Centrale

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto.

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto. 1. La Mafia ormai sta nelle maggiori città italiane dove ha fatto grossi investimenti edilizi, o commerciali e magari industriali. A me interessa conoscere questa accumulazione primitiva del capitale mafioso,

Dettagli

Evangelici.net Kids Corner. Abramo

Evangelici.net Kids Corner. Abramo Evangelici.net Kids Corner Abramo Abramo lascia la sua casa! Questa storia biblica è stata preparata per te con tanto amore da un gruppo di sei volontari di Internet. Paolo mise le sue costruzioni nella

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO INSEGNAMENTO IL MIO CUORE CANTA LE TUE LODI a cura di Carlo Arditi, Responsabile del Servizio Musica e Canto Nel preparare questa condivisione mi sono accorto che, pur non avendolo fatto apposta, anche

Dettagli

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA CONVERSAZIONE CLINICA Classe VA 1) Che cosa ti fa venire in mente la parola ''volontariato''? -Una persona che aiuta qualcuno in difficoltà. (Vittoria) -Una persona che si offre per aiutare e stare con

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

ANNIVERSARIO IN ARRIVO?

ANNIVERSARIO IN ARRIVO? ANNIVERSARIO IN ARRIVO? Scopri chi può aiutarti a sorprenderla! 1 CON QUESTA GUIDA SCOPRIRAI: > Perché festeggiare un anniversario di nozze > Quali sono le coppie più felici > I momenti che ricorderai

Dettagli

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la Il vero Amore L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la maggior parte delle nostre azioni, inoltre credo che esso sia la cosa più bella che Dio ci ha donato,

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo:

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: ACCESSO AI CODICI MATEMATICI NELLA SCUOLA DELL INFANZIA ATTRAVERSO UNA DIDATTICA INCLUSIVA CENTRATA SUCAMPI DI ESPERIENZA E GIOCO. Anno accademico

Dettagli

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore. ... stanno arrivando... cosa????... le vacanze!!! Inserto N. 2 2008 Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT N E W S O U T H W A L E S HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION 1998 ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT 2 ITEM 1 PAOLO PAOLO Ieri ho avuto una bella sorpresa; ho ricevuto una lettera da Paolo.

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010 PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010 DIO DIPINGE I COLORI DELLA VITA CHE DONO LA FESTA... HO UN AMICO DI NOME GESU A CHIESA COME SEGNO VIVENTE D 但 MORE Insegnanti: Cambareri

Dettagli

Newsletter di Aggiornamento sui Progetti di Amici dei Bambini. Numero 01, Gennaio 2009. In questo numero:

Newsletter di Aggiornamento sui Progetti di Amici dei Bambini. Numero 01, Gennaio 2009. In questo numero: in Kosovo Newsletter di Aggiornamento sui Progetti di Amici dei Bambini Numero 01, Gennaio 2009 In questo numero: Benvenuto caro sostenitore! Un regalo per me! I bambini dimostrano quello che sanno sull

Dettagli

IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO

IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO La gioia del dono ono emozioni di grande intensità e gioia quelle rimaste nel cuore dei Trentini all indomani della sciata memorabile di Papa Giovanni Paolo

Dettagli

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri IL CREATO DONO DI DIO I bambini sono abituati a vedere gli elementi del creato come oggetti usuali in quanto facenti parte del loro universo percettivo, per questo è importante che possano scoprire il

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

PERCORSO DIDATTICO SUL RISPARMIO Immagini sul risparmio

PERCORSO DIDATTICO SUL RISPARMIO Immagini sul risparmio PERCORSO DIDATTICO SUL RISPARMIO Immagini sul risparmio La virtù del risparmio è cosa da adulti, ma fin da bambini occorre prenderne l abitudine e capirne il valore. Perché gli uomini risparmiano? Per

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030

Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030 Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030 COPIA OMAGGIO 1 Noi come Voi è un associazione che accoglie tutti i giorni mol ti giovani con disabilità

Dettagli

) 6.4 4 0 0 /2 2 /0 7 2 L. 3 0 0 /2 3 5 3.L. D

) 6.4 4 0 0 /2 2 /0 7 2 L. 3 0 0 /2 3 5 3.L. D Numero 3/2009 Supplemento a Segno nel mondo n.6. Poste Italiane S.p.A - Sped. in abb. post. D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n.46) art.1, comma 2, CNS/AC Roma - 1,34 Lo accolse con gioia L anno associativo

Dettagli

Come ti immagini gi insegnanti?

Come ti immagini gi insegnanti? a Come ti immagini gi insegnanti? Quello dell insegnante è un ruolo complesso, in cui entrano in gioco diverse caratteristiche della persona che lo esercita e della posizione che l insegnante occupa nella

Dettagli

PADRE MAESTRO E AMICO

PADRE MAESTRO E AMICO PADRE MAESTRO E AMICO Padre, di molte genti padre, il nostro grido ascolta: è il canto della vita. Quella perenne giovinezza che tu portavi in cuore, perché non doni a noi? Padre, maestro ed amico noi

Dettagli

Un'Esperienza leggendaria

Un'Esperienza leggendaria Un'Esperienza leggendaria In inverno In estate Rifugio Nambino Una struttura ricettiva raffinata e confortevole sulle rive del Lago Nambino, nel cuore del Parco Naturale dell Adamello Brenta. Vi basterà

Dettagli

Newsletter N. 6/2014

Newsletter N. 6/2014 Consiglio Regionale Lazio Newsletter N. 6/2014 Cari amici, siamo giunti alla fine del primo semestre, arrivano le vacanze e con esse la stagione ideale per rilassarci: al mare, in montagna, in campagna

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

DICEMBRE 2013 ANNO 4 - NUMERO 1 L ECO DELL OPERA PIA OPERA PIA CORBETTA - VIA GENTILINI, 4 BORGOLAVEZZARO TEL. 0321-885215

DICEMBRE 2013 ANNO 4 - NUMERO 1 L ECO DELL OPERA PIA OPERA PIA CORBETTA - VIA GENTILINI, 4 BORGOLAVEZZARO TEL. 0321-885215 DICEMBRE 2013 ANNO 4 - NUMERO 1 L ECO DELL OPERA PIA OPERA PIA CORBETTA - VIA GENTILINI, 4 BORGOLAVEZZARO TEL. 0321-885215 Anche quest anno ormai sta volgendo al termine. Con tanta gioia nel cuore posso

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 Cari, amici, cari abitanti della Tasmania. 1. La mia

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO 20 ANNIVERSARIO EVANGELIUM VITAE 25 MARZO 2015... 1) Oggi ricordiamo il Sì di Maria alla vita, quella vita che prodigiosamente sbocciò nel suo grembo immacolato. Mentre ricordiamo

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

CANTORI DELLA STELLA. Non è mai troppo tardi. per le strade del ticino. per formare un gruppo di Cantori della Stella.

CANTORI DELLA STELLA. Non è mai troppo tardi. per le strade del ticino. per formare un gruppo di Cantori della Stella. Non è mai troppo tardi per formare un gruppo di Cantori della Stella. Se desiderate formare un gruppo e volete una mano non esitate a chiamarci. Abbiamo fatto tesoro dei consigli e dell esperienza dei

Dettagli

www.parrocchiamadonnaloreto.it

www.parrocchiamadonnaloreto.it www.parrocchiamadonnaloreto.it Prima di Natale, ci sono quattro settimane che sono molto speciali settimane che prendono il nome di Avvento, perche caratterizzate dall Attesa. Qualcuno potrebbe dire: attesa

Dettagli

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI Convegno Regionale FISM Toscana 2014 LE SCUOLE PARITARIE E IL MODELLO TOSCANO. LAVORI IN CORSO! Novità, impegni e progetti per un sistema scolastico realmente integrato e paritario Firenze, Convitto della

Dettagli

Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo.

Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo. Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo. 1. stadio 2. ristorante 3. cinema 4. stazione 5. biblioteca 6. monumento 7. palazzo 8. fiume 9. _ catena di montagne 10. isola 11. casa 12.

Dettagli

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 Oggetto: Quarto Punto all OdG: Modifica Elenco Annuale LL.PP. Anno 2013 e Piano Triennale OO.PP. 2013-2015. PRESIDENTE: Quarto Punto all OdG: Modifica

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO.

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO. SEMPLICEMENTE INSIEME per condividere esperienze, notizie, gioie, conquiste, vittorie, delusioni, difficoltà, sofferenze come in famiglia, senza giudizi, rispettando l opinione di ciascuno, certi che ognuno

Dettagli

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1 Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ Completa con gli articoli (il, lo, la, l, i, gli, le) TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 30 gennaio

Dettagli

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA Edizione Nr. 5 uscita del 13 febbraio 2015 All interno trovi Curiosità Racconti personali Tante fotografie Le nostre attività Informazioni ed eventi E tanto altro Via

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

I. B 3. Ti lodo Signore, perché mi hai fatto come un prodigio (salmo 139) FELICI DEL TUO ARRIVO con te lodiamo il Signore

I. B 3. Ti lodo Signore, perché mi hai fatto come un prodigio (salmo 139) FELICI DEL TUO ARRIVO con te lodiamo il Signore I. B 3 Ti lodo Signore, perché mi hai fatto come un prodigio (salmo 139) FELICI DEL TUO ARRIVO con te lodiamo il Signore 1 2 Preghiera per un bimbo appena nato Signore, ci hai dato la gioia di un figlio:

Dettagli

CHI SI CURA DI NOI? Sviluppare atteggiamenti di attenzione e cura nei confronti degli altri.

CHI SI CURA DI NOI? Sviluppare atteggiamenti di attenzione e cura nei confronti degli altri. CHI SI CURA DI NOI? Nel libro della Bibbia si narra come da sempre Dio si prende cura dell uomo. Con l aiuto di alcune immagini riflettiamo su chi si preoccupa di noi e in che modo. Proviamo anche noi

Dettagli

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania Cara Arianna, ciao, io sono Federica D.L. e abito a Latina e frequento la scuola elementare dell IC Don

Dettagli

Ai Presidenti delle Sezioni regionali ANAI (anche p.c. ai Consiglieri dei direttivi, ai Sindaci e ai Probi viri) Loro sedi. Roma, 10 dicembre 2013

Ai Presidenti delle Sezioni regionali ANAI (anche p.c. ai Consiglieri dei direttivi, ai Sindaci e ai Probi viri) Loro sedi. Roma, 10 dicembre 2013 Ai Presidenti delle Sezioni regionali ANAI (anche p.c. ai Consiglieri dei direttivi, ai Sindaci e ai Probi viri) Loro sedi Roma, 10 dicembre 2013 Cari Presidenti, le riunioni del Consiglio direttivo insieme

Dettagli

lettera del Presidente Nazionale AIGA, Avv. Dario Greco lettera del Coordinatore Regionale AIGA, Avv. Mariangela Grillo

lettera del Presidente Nazionale AIGA, Avv. Dario Greco lettera del Coordinatore Regionale AIGA, Avv. Mariangela Grillo IN EVIDENZA: 1) Lettera aperta all avvocatura italiana lettera del Presidente Nazionale AIGA, Avv. Dario Greco 2) Perché iscriversi all AIGA lettera del Coordinatore Regionale AIGA, Avv. Mariangela Grillo

Dettagli

unità 9: la casa lezione 17: Comprare casa 1. Leggi e abbina gli annunci a 2 delle foto sopra.

unità 9: la casa lezione 17: Comprare casa 1. Leggi e abbina gli annunci a 2 delle foto sopra. 3 unità 9: la casa lezione 17: Comprare casa 1. Leggi e abbina gli annunci a 2 delle foto sopra. Casa indipendente nel verde Bellissimo appartamento in Borgo dei Mulini Stupenda casa in campagna a 10 chilometri

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

PALSO ESAMI DI LINGUA ITALIANA LIVELLO A2 MAGGIO 2006. Certificazione riconosciuta dall ICC ISTRUZIONI. Nome:... Cognome:...

PALSO ESAMI DI LINGUA ITALIANA LIVELLO A2 MAGGIO 2006. Certificazione riconosciuta dall ICC ISTRUZIONI. Nome:... Cognome:... Nome:... Cognome:... ESAMI DI LINGUA ITALIANA PALSO LIVELLO A2 Certificazione riconosciuta dall ICC ISTRUZIONI MAGGIO 2006 Scrivi il tuo nome e cognome (in questa pagina, in alto). Non aprire questo fascicolo

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank.

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank. Anna Frank era una ragazza ebrea-tedesca, oggi divenuto simbolo dell'olocausto, ovvero dello sterminio degli Ebrei per mano della Germania nazista e dai suoi alleati ai tempi della seconda guerra mondiale.

Dettagli

COMUNE DI BITONTO. Provincia di Bari COPIA VERBALE CONSIGLIO COMUNALE. N. 16... del...17.02.2010. OGGETTO

COMUNE DI BITONTO. Provincia di Bari COPIA VERBALE CONSIGLIO COMUNALE. N. 16... del...17.02.2010. OGGETTO Si trasmette in copia l esecuzione a... Il Segretario Generale COMUNE DI BITONTO Provincia di Bari COPIA VERBALE CONSIGLIO COMUNALE N. 16... del...17.02.2010. OGGETTO INSEDIAMENTO INTERVENTI VARI. L anno

Dettagli

LETTERA AI MIEI FIGLI...

LETTERA AI MIEI FIGLI... 26 aprile 2012 LETTERA AI MIEI FIGLI... Cari bambini Greta e Tommaso, in futuro spero di avervi come figli. Ho molti desideri per voi, uno di questi è che completiate gli studi fino all Università e che

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION ITALIAN 2/3 UNIT (COMMON) LISTENING SKILLS TRANSCRIPT

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION ITALIAN 2/3 UNIT (COMMON) LISTENING SKILLS TRANSCRIPT N E W S O U T H W A L E S HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION 1998 ITALIAN 2/3 UNIT (COMMON) LISTENING SKILLS TRANSCRIPT 2 ITEM 1 MARTA MARIO Abbiamo un bel lago. Se sabato il tempo è buono ne dovremmo

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: Ciao, Flavia. Mi sono divertito moltissimo sabato

Dettagli

Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore

Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore 13 Maggio Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore Raffaella Nassisi 13 MAGGIO Romanzo Milano,Giugno 2011 Settembre 2011 Per te, Alberto Prefazione 13 Maggio è

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

RAMATE MONTEBUGLIO GATTUGNO CORPUS DOMINI. TUTTI MANGIARONO A SAZIETA E FURONO PORTATI VIA I PEZZI LORO AVANZATI. Luca 9, 17

RAMATE MONTEBUGLIO GATTUGNO CORPUS DOMINI. TUTTI MANGIARONO A SAZIETA E FURONO PORTATI VIA I PEZZI LORO AVANZATI. Luca 9, 17 RAMATE MONTEBUGLIO GATTUGNO CORPUS DOMINI TUTTI MANGIARONO A SAZIETA E FURONO PORTATI VIA I PEZZI LORO AVANZATI. Luca 9, 17 Anno 2010 Parrocchia dei SS. Lorenzo ed Anna Ramate di Casale Corte Cerro (VB)

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse Dt 8, 2-3. 14-16 Dal libro del Deuteronòmio Mosè parlò al popolo dicendo: «Ricòrdati di tutto il cammino che il Signore, tuo Dio, ti ha fatto percorrere in questi quarant'anni nel deserto, per umiliarti

Dettagli