SYSTEM MANUAL SM_0045 ESEMPI INTEGRAZIONE PRODOTTI. Connessione GPRS/VPN di un modulo ETG302x

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SYSTEM MANUAL SM_0045 ESEMPI INTEGRAZIONE PRODOTTI. Connessione GPRS/VPN di un modulo ETG302x"

Transcript

1 SYSTEM MANUAL ESEMPI INTEGRAZIONE PRODOTTI Connessione GPRS/VPN di un modulo ETG302x SM_0045

2 Cosa è una VPN Con il termine VPN si indica una risorsa di connettività, distribuita su una infrastruttura condivisa, che mantiene le stesse politiche e prestazioni di una rete privata, ma che, a differenza di quest'ultima, permette di ridurre i costi totali di gestione. Sostanzialmente una VPN può essere distinta sia per la tecnologia: Trusted: sfrutta uno o più circuiti noleggiati da un fornitore di telecomunicazioni. Ogni circuito si comporta come il singolo cavo di una ipotetica rete controllata dall'utente. La riservatezza consiste nell'assicurazione, data dal fornitore, che il cliente è il solo ad utilizzare e ad avere accesso ai dispositivi di un determinato circuito. Le più diffuse tecnologie impiegate sono: o Circuiti ATM; o Circuiti Frame Relay; o Trasporto di frames di livello 2 su Multiprotocol Label Switching (MPLS); o MPLS con restrizioni nella distribuzione delle informazioni di routing attraverso l'uso del Border Gateway Protocol (BGP). Secure: utilizza mezzi di comunicazione pubblici e mantiene la riservatezza di quanto trasportato mediante l'uso di un protocollo di tunnel crittografato e specifiche procedure di sicurezza. Le principali tecnologie impiegate includono: o IPsec: principalmente in modalità Tunnel Mode, per connessioni site-to-site; o IPsec all'interno di L2TP; o SSL 3 o TLS; o PPTP. Hybrid: nasce dall'uso combinato di trusted VPN e secure VPN. che per l'impiego che se ne fa: Remote access: quando ad accedere alle risorse dell'organizzazione è un utente remoto; Site-to-site (o router-to-router): in generale è un'alternativa diretta all'infrastruttura WAN. In pratica permette la connessione di sedi distaccate, di dipartimenti interni o di società con le quali si ha un rapporto di collaborazione, ad una parte o alla totalità delle risorse di rete dell'organizzazione. I sistemi operativi Microsoft permettono la realizzazione di una VPN senza l'impiego di hardware o software aggiuntivo, sia per quanto riguarda la parte server che client. Schneider Electric Pronto Contatto 2

3 VPN - IPSEC IPSec fornisce un metodo robusto e facilmente espandibile a garanzia della sicurezza del protocollo IP, sia esso versione 4 che 6, e dei protocolli di livello superiore (come ad esempio UDP e TCP), proteggendo i pacchetti che viaggiano tra due sistemi host, tra due security gateway (ad esempio router o firewall) oppure tra un sistema host ed un security gateway. L'architettura IPSec offre: Controllo degli accessi; Integrità dei datagrammi; Autenticazione dell'origine dei dati; Rifiuto dei pacchetti introdotti nuovamente in rete (una forma parziale di verifica dell'integrità di sequenza); Riservatezza (mediante l'uso della crittografia); Limitata riservatezza del flusso del traffico. grazie all'utilizzo di: una coppia di archivi per ogni interfaccia IPSec: uno per la gestione delle politiche di sicurezza (Security Policy Database), l'altro per la raccolta dei parametri di ogni singola associazione di sicurezza attiva (Security Association Database); due protocolli per la sicurezza del traffico: AH (Authentication Header) ed ESP (Encapsulating Security Payload); un protocollo per la gestione del materiale chiave: IKE (Internet Key Exchange). e diverse modalità di funzionamento: Modalità Trasporto (Transport Mode): quando, tra due sistemi terminali di una connessione IPSec, viene ad essere garantita la sicurezza dei protocolli di livello superiore ad IP; Modalità Tunnel (Tunnel Mode): quando gli attori vengono ad essere i security gateway e la sicurezza è data a tutto il pacchetto IP. Vediamo adesso in modo più approfondito i singoli componenti dell'architettura per poi passare alle diverse modalità di funzionamento. Schneider Electric Pronto Contatto 3

4 VPN - Security Policy Database (SPD) SPD definisce i requisiti di sicurezza per IPSec. E' consultato ogni qualvolta sia necessario trattare del traffico, sia in ingresso che in uscita e basandosi su caratteristiche legate al protocollo IP oppure a quanto contenuto nei protocolli di livello superiore, permette l'applicazione di un semplice criterio: Scarta: impedirà al pacchetto di entrare/uscire; Non applicare: non applicherà i servizi di sicurezza al pacchetto in uscita e non si aspetterà di averne sul pacchetto in entrata; Applica: applicherà i servizi di sicurezza al pacchetto in uscita e si aspetterà di averne sul pacchetto in entrata. Schneider Electric Pronto Contatto 4

5 VPN - Security Association (SA) e Security Association Database (SAD) Una SA è un insieme di accordi circa i protocolli, gli algoritmi crittografici e le chiavi da utilizzare per la comunicazione IPSec. Ogni SA, che sia creata manualmente o come vedremo dopo, mediante IKE, definisce, anche in base al protocollo utilizzato, che sia esso AH o ESP, un legame di tipo unidirezionale. Supponendo, ad esempio, di avere due sistemi, A e B, connessi mediante IPSec, si avrà per ognuno dei due una SAingresso ed una SAuscita, aventi però gli stessi parametri dal punto di vista crittografico. SAD è l'archivio all'interno del quale, ogni singolo sistema conserverà un elenco delle SA attive, identificandole con un parametro a 32 bit, chiamato Security Parameter Index (SPI) ed una serie di dati come l'indirizzo IP di destinazione e l'identificativo del protocollo di sicurezza utilizzato (Security Protocol Identifier). Schneider Electric Pronto Contatto 5

6 VPN - IKE (Internet Key Exchange) IKE è un protocollo ibrido di tipo generico che agisce nelle fasi iniziali di una comunicazione, permettendo la creazione di SA e la gestione dell'archivio a queste dedicato (SAD). Prima di passare a vedere come questo viene raggiunto, vediamone i principali elementi costitutivi: Internet Security And Key Management Protocol (ISAKMP): definisce le procedure ed i formati dei pacchetti per stabilire, negoziare, modificare e cancellare una SA. Fornisce inoltre un'architettura di riferimento per la gestione delle chiavi, indipendente dal protocollo usato per lo scambio delle stesse, dal metodo di autenticazione nonchè dagli algoritmi crittografici impiegati. L'implementazione attuale prevede l'uso combinato delle caratteristiche di due protocolli: o OAKLEY: un protocollo con il quale due parti autenticate possono giungere ad un accordo circa il materiale chiave da utilizzare e di cui IKE sfrutterà le caratteristiche per lo scambio chiave; o SKEME: un protocollo di scambio chiave simile a OAKLEY di cui però IKE utilizzerà caratteristiche diverse come il metodo crittografico a chiave pubblica e quello di rinnovo veloce della chiave. E' di fondamentale importanza notare che, essendo IKE un protocollo generico, potrebbe essere utilizzato per la creazione di SA per differenti protocolli, vi è quindi la necessità di definire quello che è il suo ambito di utilizzo o Domain of Interpretation (DOI). Nel nostro caso, si parlerà quindi di IPSec DOI. Altri protocolli definiranno un proprio DOI. Lo scopo di IKE viene raggiunto attraverso una negoziazione in due fasi: Fase 1: stabilisce una SA per ISAKMP da utilizzare come canale sicuro per effettuare la successiva negoziazione IPSec, in particolare: o Negozia i parametri si sicurezza; o Genera un segreto condiviso; o Autentica le parti. vi sono due possibili tipi di Fase 1: o Main mode: consiste nello scambio di sei messaggi di cui tre inviati dall'originatore al destinatario e tre di risposta nel senso contrario; o Aggressive mode: utilizza solo tre messaggi. Due messaggi inviati dall'originatore ed uno di risposta. la differenza principale, oltre al numero di messaggi utilizzati risiede nel fatto che la prima modalità, anche se più lenta, garantisce una protezione dell'identità. 4 Fase 2 (definita anche "Quick mode"): è simile ad una negoziazione "Aggressive mode" ma meno complessa visto che sfrutta la comunicazione già in atto. Serve principalmente a negoziare dei servizi IPSec di carattere generale ed a rigenerare il materiale chiave. Dopo questa panoramica sui componenti, in cui ho volutamente tralasciato la struttura dei messaggi scambiati, passiamo a vedere le varie modalità di funzionamento. Schneider Electric Pronto Contatto 6

7 VPN - Authentication Header (AH) Il protocollo AH garantisce sia per l'intestazione IP che per i dati trasportati nel pacchetto, l'autenticazione, l'integrità e la protezione contro un eventuale riutilizzo ma non la riservatezza. Per raggiungere il suo scopo utilizza una funzione crittografica di hash del pacchetto così che il destinatario possa verificarne l'integrità ed al tempo stesso l'identità del mittente. AH può essere implementato nella modalità Transport Mode (utilizzando la porta IP 51), vedi fig1 Figura 1 o nella modalità Tunnel Mode, in cui l'intero pacchetto IP originario viene incapsulato in un nuovo pacchetto, vedi fig2 questa modalità è quella più utilizzata tra gateway o gateway e sistema host, per trasmettere in modo sicuro i dati attraverso un mezzo non sicuro, ad esempio Internet, creando una vera e propria rete privata virtuale (VPN). Come ultima opzione, AH può essere combinato il protocollo ESP. Figura 2 Schneider Electric Pronto Contatto 7

8 VPN - Encapsulating Security Payload (ESP) Il protocollo ESP garantisce, oltre a quanto visto in precedenza per il protocollo AH, anche la riservatezza delle comunicazioni. Anch'esso può essere implementato nella modalità Transport Mode (utilizza la porta IP 50). Vedi Fig.1 Figura 1 che Tunnel Mode. Vedi Fig.2 e in modalità combinata con AH. Figura 2 Schneider Electric Pronto Contatto 8

9 Architettura ETGITALY1 etgitaly1.dyndns.org ETGITALY etgitaly.dyndns.org MODBUS ip: sm: gt: M340 ip: sm: gt: ETHERNET ip: sm: gt: Master SIM DATI: SIM VOCE: XXX SIM DATI: SIM VOCE: Slave OTB1S0DM9LP Add: 5 BaudRate: Parità : EVEN ETG3021 Modem GSM Interno ETG3021 Modem GSM Interno PCSERRY pcserry.dyndns.org ADSL IP FISSO IP: SM: GT: DNS1: DNS2: Schneider Electric Pronto Contatto 9

10 EtgItaly1 Configurazione Seriale Schneider Electric Pronto Contatto 10

11 EtgItaly1 Configurazione IP Schneider Electric Pronto Contatto 11

12 EtgItaly1 Configurazione controllo accessi Schneider Electric Pronto Contatto 12

13 EtgItaly1 Configurazione Modem Schneider Electric Pronto Contatto 13

14 EtgItaly1 Configurazione VPN Schneider Electric Pronto Contatto 14

15 EtgItaly1 Configurazione Phone List Schneider Electric Pronto Contatto 15

16 EtgItaly1 Configurazione DNS Schneider Electric Pronto Contatto 16

17 EtgItaly1 Configurazione SNTP Schneider Electric Pronto Contatto 17

18 EtgItaly1 Configurazione SNMP Schneider Electric Pronto Contatto 18

19 EtgItaly1 Diagnostica logfile modem Schneider Electric Pronto Contatto 19

20 EtgItaly1 Monitor data editor Schneider Electric Pronto Contatto 20

21 EtgItaly Configurazione Seriale Schneider Electric Pronto Contatto 21

22 EtgItaly Configurazione IP Schneider Electric Pronto Contatto 22

23 EtgItaly Configurazione controllo accessi Schneider Electric Pronto Contatto 23

24 EtgItaly Configurazione Modem Schneider Electric Pronto Contatto 24

25 EtgItaly Configurazione VPN Schneider Electric Pronto Contatto 25

26 EtgItaly Configurazione Phone List Schneider Electric Pronto Contatto 26

27 EtgItaly Configurazione DNS Schneider Electric Pronto Contatto 27

28 EtgItaly Configurazione SNTP Schneider Electric Pronto Contatto 28

29 EtgItaly Configurazione SNMP Schneider Electric Pronto Contatto 29

30 EtgItaly Diagnostica logfile Modem Schneider Electric Pronto Contatto 30

31 EtgItaly Diagnostica connessione VPN Schneider Electric Pronto Contatto 31

32 EtgItaly Monitor data editor Schneider Electric Pronto Contatto 32

33 Indirizzo IP del PC Attenzione!!! Il PC deve avere un indirizzo IP statico o dinamico, ma in ogni caso deve essere PUBBLICO. Cosa vuol dire Pubblico: essere autenticato sulla rete con un indirizzo ip visibile da tutti gli altri nodi internet, quindi non ruotato (routed) e non nattato (dietro una NAT); ad esempio un comune router ADSL tipo Alice da al PC un IP che è sempre xxx.yyy, ma lui assume sulla rete un ip pubblico. Ciò vuol dire che sulla rete si vedrà l IP del router e non quello del PC! Schneider Electric Pronto Contatto 33

34 Software da installare sul PC Scaricare ed installare il SW greenbow VPN Client dal sito Configurarlo come di seguito indicato Al termine dell installazione, verificare in Pannello di controllo - Strumenti di Amministrazione - Servizi che il servizio Servizi IPSEC sia in condizione di Arresto o Disabilitato; andrebbe in conflitto con il servizio di GreenBow che si chiama TGBIKE Starter Questo software si può acquistare anche online oppure può lavorare in modalità DEMO per 30gg. Schneider Electric Pronto Contatto 34

35 Configurazione Greenbow per connessione PC su ETGITALY - Autenticazione Schneider Electric Pronto Contatto 35

36 Configurazione Greenbow per connessione PC su ETGITALY Configurazione IPSec Schneider Electric Pronto Contatto 36

37 Greenbow per connessione PC su ETGITALY Console connessione VPN Schneider Electric Pronto Contatto 37

38 Greenbow per connessione PC su ETGITALY IPSec connesso Schneider Electric Pronto Contatto 38

39 Greenbow per connessione PC su ETGITALY Console connessione VPN Schneider Electric Pronto Contatto 39

40 OPPURE Utilizzo di IPSEC CMD senza l ausilio del software GREEMBOW. Nelle slide che seguono verrà indicato come installare il servizio in modo opportuno Schneider Electric Pronto Contatto 40

41 Connessione mediante IPSec Anzitutto occorre installare (ammesso che non lo sia già) il servizio IPSEC di windows Ipseccmd fa parte degli strumenti di supporto di windows XP Service Pack2. Fare riferimento all articolo della KnowledgeBase di Microsoft per l installazione. Gli Strumenti di supporto non vengono installati automaticamente assieme a Windows XP SP2. Per installare gli Strumenti di supporto in un computer che esegue Windows XP, eseguire il file Setup.exe dalla cartella \Support\Tools sul CD di Windows XP. Al termine dell installazione, dopo aver riavviato il PC, verificare che nei servizi di windows sia attivo servizio IPSec e qualora fosse stato installato un altro servizio ipsec quale Greenbow, disattivarlo(disattivare greenbow). Schneider Electric Pronto Contatto 41

42 EtgItaly Configurazione VPN per IPSec Schneider Electric Pronto Contatto 42

43 EtgItaly1 Configurazione VPN per IPSec Schneider Electric Pronto Contatto 43

44 Installazione IPSec Nei riquadri delle due slide precedenti, la connessione del PC è stata evidenziata in quanto differisce rispetto alla configurazione che veniva definita per Greenbow che richiede un indirizzo nel campo Remote LAN Dallo stesso PC come nell esempio in esame è possibile connettersi con tutti e due i moduli ETG; è sufficiente creare un file batch (VPNON.bat) che contiene le righe di comando come indicato nella slide seguente Schneider Electric Pronto Contatto 44

45 copiare ed incollare ipseccmd -1s 3DES-SHA-2 -n AH[MD5] -f 0= *.* -t etgitaly1.dyndns.org -a PRESHARE:"1234" -p "vxworkstunnel" -r "PCToTarget1" -1k 3600s -w reg -x ipseccmd -1s 3DES-SHA-2 -n AH[MD5] -f *.*=0 -t serrypc.dyndns.org -a PRESHARE:"1234" -p "vxworkstunnel" -r "TargetToPC1" -1k 3600s -w reg -x ipseccmd -1s 3DES-SHA-2 -n AH[MD5] -f 0= * -t etgitaly.dyndns.org -a PRESHARE:"1234" -p "vxworkstunnel" -r "PCToTarget" -1k 3600s -w reg -x ipseccmd -1s 3DES-SHA-2 -n AH[MD5] -f *=0 -t serrypc.dyndns.org -a PRESHARE:"1234" -p "vxworkstunnel" -r "TargetToPC" -1k 3600s -w reg -x Schneider Electric Pronto Contatto 45

46 Test della connessione A questo punto basta fare un semplice PING verso l indirizzo per vederne la risposta, oppure fare un ping verso l indirizzo ed anche questo risponderà Ad operazioni ultimate è sufficiente chiudere la connessione con un comando come il seguente da inserire anch esso in un file.bat ipseccmd -p "vxworkstunnel" -w reg -y -o Schneider Electric Pronto Contatto 46

47 Possibili configurazioni E possibile ottenere diverse funzionalità in funzione del fatto che si voglia utilizzare la sola connessione GPRS oppure anche una connessione VPN. E estremamente importante ricordare che una connessione VPN, è sicura in quanto i dati che transitano sono tutti cifrati; l operazione di cifratura è tutt altro che semplice ed ovviamente introduce un ritardo su tutti i pacchetti in transito che ovviamente vengono codificati prima dell invio e decodificati all arrivo. Schneider Electric Pronto Contatto 47

48 Configurazione 1 PLC_3 ETG_1 PLC_1 ETG_2 ETHERNET PLC_2 ETHERNET OTB_1 MODBUS Master ETG3021 ETG3021 Modem GSM Interno Modem GSM Interno Slave PC_1 ADSL IP PUBBLICO Schneider Electric Pronto Contatto 48

49 Possibilità della configurazione 1 senza VPN Si suppone che le SIM GPRS abbiano un normale contratto telefonico e l indirizzo IP ottenuto sia variabile Chiunque al mondo su una connessione Internet accede ad ETG_1 ed ETG_2 PC_1 accede ad ETG_1 PC_1 accede ad ETG_2 PC_1 accede al PLC_2 PC_1 accede ad OTB_1 Cose non permessa: PC_1 non accede a PLC_1 e PLC_3 ETG_1 non accede a ETG_2 Quindi: Senza VPN si accede esclusivamente alle ETG ed ai dispositivi che sono sotto la seriale modbus (Gateway TCP/Seriale) Schneider Electric Pronto Contatto 49

50 Cnf 1 in sintesi PLC_3 ETG_1 PLC_1 ETG_2 ETHERNET PLC_2 ETHERNET OTB_1 MODBUS Master ETG3021 ETG3021 Modem GSM Interno Modem GSM Interno Slave PC_1 ADSL IP PUBBLICO Schneider Electric Pronto Contatto 50

51 Configurazione 2 PC_2 PLC_3 ETG_1 ETHERNET PLC_1 ETHERNET ETG_2 OTB_1 MODBUS Master VPN ETG3021 PLC_2 Modem GSM Interno Slave PC_1 ETG3021 Modem GSM Interno ADSL IP PUBBLICO Schneider Electric Pronto Contatto 51

52 Possibilità della configurazione 2 con VPN Si suppone che sul PC ci sia installato il software client VPN Si suppone che le SIM GPRS abbiano un normale contratto telefonico e l indirizzo IP ottenuto sia variabile PC_1 accede ad ETG_1, ETG_2, PLC_1, PLC_2, PLC_3, OTB_1(a tutto) con tempi di risposta al ping indicativamente intorno a 650msec(ATTENZIONE!!! Dipende dalla distanza dell apparato dalla centralina telefonica più vicina, dal provider, ecc ) PLC_1 accede ad ETG_2, PLC_2, PLC_3, OTB_1, ETG_1 (scambio dati i9 PLC_3 accede ad ETG_2, PLC_1, PLC_3, OTB_1, ETG_1 PC_2 accede ad ETG_1, ETG_2, PLC_1, PLC_2, PLC_3, OTB_1 con tempi di risposta al ping indicativamente intorno a 1,1 1,2 sec(attenzione!!! Dipende dalla distanza dell apparato dalla centralina telefonica più vicina, dal provider, ecc ). Questo significa che un sistema di programmazione posto su PC2 per la programmazione di un dispositivo dietro l ETG_1 potrebbe anche non connettersi. ETG_1 non accede ad ETG_2 a meno che i contratti GPRS non siano con IP fisso; inoltre non è possibile ATTUALMENTE utilizzare come Servizio un altra ETG connessa su GPRS, in quanto il servizio ad oggi vorrebbe utilizzare il canale Ethernet fisico e non la connessione remota. Schneider Electric Pronto Contatto 52

53 Cnf 2 in sintesi PC_2 PLC_3 ETG_1 ETHERNET PLC_1 ETHERNET ETG_2 OTB_1 MODBUS Master VPN ETG3021 PLC_2 Modem GSM Interno Slave PC_1 ETG3021 Modem GSM Interno ADSL IP PUBBLICO Schneider Electric Pronto Contatto 53

54 Considerazioni finali Alcuni provider nel territorio italiano, forniscono anche SIM con indirizzo IP fisso su connessione GPRS, ed in alcuni casi forniscono anche un servizio MOBILE privato, ovvero l IP fisso rilasciato sulla rete GPRS è dedicato a quel specifico cliente(un po come se fosse una VPN in ambito telefonico) e non è visibile sulla rete ; questo garantisce la velocità tipica della rete GPRS (con tutte le limitazioni proprie di questa tecnologia), permette la trasparenza come indicato nella Configurazione 2 senza dover configurare sulle ETG una VPN, annullando di fatto anche tutte le limitazioni sulla criticità della programmazione (in ogni caso è meglio verificare quali sono le caratteristiche della rete GPRS in quella specifica posizione). Verificare sempre che il provider scelto per la connessione GPRS non abbia delle limitazioni in termini di porte aperte e quantomeno che l indirizzo IP rilasciato su GPRS sia pubblico. Schneider Electric Pronto Contatto 54

55 ultima nota sul GPRS. Schneider Electric Pronto Contatto 55

56 COMPONENTI Oggetto SM_ Connessione GPRS/VPN di un modulo ETG302x Materiali Codice Versione TSXETG3021 V1.1 WEBDESIGNER V2.12 SISTEMA OPERATIVO PC WIN XP SP2 Link Struttura di una rete Varie Versione di questo documento V:1.0 Redatto da: Pronto Contatto: Ultima Revisione Data: 30 Ottobre 2008 Schneider Electric Pronto Contatto 56

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 NB: alcune domande hanno risposta multipla: si richiede di identificare TUTTE le risposte corrette.

Dettagli

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi:

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Routing (instradamento) in Internet Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Stub AS: istituzione piccola Multihomed AS: grande istituzione (nessun ( transito Transit AS: provider

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Trapa L., IBN Editore, a cui si può fare riferimento per maggiori approfondimenti. Altri argomenti correlati

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

ARP (Address Resolution Protocol)

ARP (Address Resolution Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) Il routing Indirizzo IP della stazione mittente conosce: - il proprio indirizzo (IP e MAC) - la netmask (cioè la subnet) - l indirizzo IP del default gateway, il router

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Sicurezza delle reti wireless Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Concetti di base IEEE 802.11: famiglia di standard tra cui: 802.11a, b, g: physical e max data rate spec. 802.11e: QoS (traffic

Dettagli

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI GUIDA D INSTALLAZIONE E USO Contenuto della Confezione La confezione Alice Business Gate 2 plus Wi-Fi contiene il seguente

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari

Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari Rev 1.0 Indice: 1. Il progetto Eduroam 2. Parametri Generali 3. Protocolli supportati

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Progetto VirtualCED Clustered

Progetto VirtualCED Clustered Progetto VirtualCED Clustered Un passo indietro Il progetto VirtualCED, descritto in un precedente articolo 1, è ormai stato implementato con successo. Riassumendo brevemente, si tratta di un progetto

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Guida Utente TD-W8960N. Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0

Guida Utente TD-W8960N. Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0 Guida Utente TD-W8960N Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0 TP-LINK TECHNOLOGIES CO., LTD COPYRIGHT & TRADEMARKS Le specifiche sono soggette a modifiche senza obbligo di preavviso.

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless AP Router Portatile Wireless HNW150APBR www.hamletcom.com Indice del contenuto 1 Introduzione 8 Caratteristiche... 8 Requisiti dell apparato... 8 Utilizzo del presente documento... 9 Convenzioni di notazione...

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 04/2013

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 04/2013 SIMATIC WinCC Runtime Professional V12 ARCHITETTURE Ronald Lange (Inventor 2011) TIA Portal: Automation Software that Fits Together As Perfectly As Lego Blocks Versione 1.0 04/2013 - Architetture Novità

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO DOCUMENTO ELETTRONICO, FIRMA DIGITALE E SICUREZZA IN RETE.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO DOCUMENTO ELETTRONICO, FIRMA DIGITALE E SICUREZZA IN RETE. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO DOCUMENTO ELETTRONICO, FIRMA DIGITALE E SICUREZZA IN RETE. INTRODUZIONE ALL ARGOMENTO. A cura di: Eleonora Brioni, Direzione Informatica e Telecomunicazioni ATI NETWORK.

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Cisco SPA 122 ATA con router

Cisco SPA 122 ATA con router Data Sheet Cisco SPA 122 ATA con router Servizio VoIP (Voice over IP) conveniente e ricco di funzionalità Caratteristiche Qualità vocale e funzionalità telefoniche e fax associate al servizio VoIP (Voice

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor NetMonitor Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor Cos è NetMonitor? NetMonitor è un piccolo software per il monitoraggio dei dispositivi in rete. Permette di avere una panoramica sui dispositivi

Dettagli

Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali. Payment Card Industry Data Security Standard

Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali. Payment Card Industry Data Security Standard Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali Payment Card Industry Data Security Standard STANDARD DI SICUREZZA SUI DATI PREVISTI DAI CIRCUITI INTERNAZIONALI (Payment Card Industry

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello DigitPA Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello Versione 3.0 Dicembre 2010 Il presente documento fornisce le indicazioni e la modulistica necessarie alla registrazione,

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility.

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility. V11 Release 1 New Devices. New Features. Highlights dell innovaphone PBX Versione 11 Release 1 (11r1) Con il software Versione 11 dell innovaphone PBX la soluzione di telefonia IP e Unified Communications

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Imola Prontuario di configurazioni di base

Imola Prontuario di configurazioni di base Imola Prontuario di configurazioni di base vers. 1.3 1.0 24/01/2011 MDG: Primo rilascio 1.1. 31/01/2011 VLL: Fix su peso rotte 1.2 07/02/2011 VLL: snmp, radius, banner 1.3 20/04/2011 VLL: Autenticazione

Dettagli

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Questa nota di applicazione descrive come installare e impostare la comunicazione tra l'inverter e il server di monitoraggio SolarEdge. Questo documento

Dettagli

Protocollo HTTP. Alessandro Sorato

Protocollo HTTP. Alessandro Sorato Un protocollo è un insieme di regole che permettono di trovare uno standard di comunicazione tra diversi computer attraverso la rete. Quando due o più computer comunicano tra di loro si scambiano una serie

Dettagli

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Mediatrix 2102 ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL MEDIATRIX 2102...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 03/2014

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 03/2014 SIMATIC WinCC Runtime Professional V13 ARCHITETTURE Ronald Lange (Inventor 2011) TIA Portal: Automation Software that Fits Together As Perfectly As Lego Blocks Versione 1.0 03/2014 - Architetture Novità

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO La seguente guida mostra come trasferire un SiteManager presente nel Server Gateanager al Server Proprietario; assumiamo a titolo di esempio,

Dettagli

Architettura SPC e porta di dominio per le PA

Architettura SPC e porta di dominio per le PA Libro bianco sulla SOA v.1.0 Allegato 2_1 Architettura SPC e porta di dominio per le PA vs 02 marzo 2008 Gruppo di Lavoro SOA del ClubTI di Milano Premessa L architettura SPC e la relativa porta di dominio

Dettagli

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO Informazioni generali Il programma permette l'invio di SMS, usufruendo di un servizio, a pagamento, disponibile via internet. Gli SMS possono essere

Dettagli

Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015

Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015 Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015 Definizione Mentre una LAN è una rete locale costituita da un certo numero di pc connessi ad uno switch, una VLAN è una LAN VIRTUALE (Virtual

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET Programmi Outlook Express Internet Explorer 72 DNS Poiché riferirsi a una risorsa (sia essa un host oppure l'indirizzo di posta elettronica di un utente) utilizzando un

Dettagli

Sicurezza del DNS. DNSSEC & Anycast. Claudio Telmon ctelmon@clusit.it

Sicurezza del DNS. DNSSEC & Anycast. Claudio Telmon ctelmon@clusit.it Sicurezza del DNS DNSSEC & Anycast Claudio Telmon ctelmon@clusit.it Perché il DNS Fino a metà degli anni '80, la traduzione da nomi a indirizzi IP era fatta con un grande file hosts Fino ad allora non

Dettagli

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Sommario Premessa Definizione di VPN Rete Privata Virtuale VPN nel progetto Sa.Sol Desk Configurazione Esempi guidati Scenari futuri Premessa Tante Associazioni

Dettagli

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete FS-1118MFP Guida all'installazione dello scanner di rete Introduzione Informazioni sulla guida Informazioni sul marchio Restrizioni legali sulla scansione Questa guida contiene le istruzioni sull'impostazione

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

NAS 321 Hosting di più siti web in un host virtuale

NAS 321 Hosting di più siti web in un host virtuale NAS 321 Hosting di più siti web in un host virtuale Hosting di più siti web e abilitazione del servizio DDNS A S U S T O R C O L L E G E OBIETTIVI DEL CORSO Al termine di questo corso si dovrebbe essere

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

QUIPAGO - MODALITÀ PAYMENT

QUIPAGO - MODALITÀ PAYMENT E-Commerce Qui Pago è l offerta di Key Client per il Commercio Elettronico: un Pos virtuale altamente affidabile ed efficiente che prevede diverse modalità d utilizzo: Payment (integrazione col sito del

Dettagli

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it)

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) In una rete TCP/IP, se un computer (A) deve inoltrare una richiesta ad un altro computer (B) attraverso la rete locale, lo dovrà

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. IT Security. Syllabus

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. IT Security. Syllabus EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE IT Security Syllabus Scopo Questo documento presenta il syllabus di ECDL Standard IT Security. Il syllabus descrive, attraverso i risultati del processo di apprendimento,

Dettagli

Manuale - TeamViewer 6.0

Manuale - TeamViewer 6.0 Manuale - TeamViewer 6.0 Revision TeamViewer 6.0 9947c Indice Indice 1 Ambito di applicazione... 1 1.1 Informazioni su TeamViewer... 1 1.2 Le nuove funzionalità della Versione 6.0... 1 1.3 Funzioni delle

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli