Titanium Rapid Casting. Progetti dal 1996 al 2008 sviluppati da CRP con modelli a perdere in polistirene ideati con tecnologia SLS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Titanium Rapid Casting. Progetti dal 1996 al 2008 sviluppati da CRP con modelli a perdere in polistirene ideati con tecnologia SLS"

Transcript

1 Titanium Rapid Casting Progetti dal 1996 al 2008 sviluppati da CRP con modelli a perdere in polistirene ideati con tecnologia SLS INTRODUZIONE CRP ha avuto un ruolo importante nel successo di molte squadre di F1, Moto GP, Rally Raid, ALMS e del Campionato Mondiale di Rally Essa offre un alto livello di supporto garantito durante l intero svolgimento del progetto, processo di costruzione compreso A rendere quest azienda diversa dalle altre sono le collaborazioni che si creano con le varie squadre CRP viene coinvolta sin dalle prime fasi del disegno e dello sviluppo, e il nostro approccio innovativo nell uso di materiali e tecnologie inedite è ampiamente riconosciuto dall industria delle macchine da corsa CRP Technology in un unico service point supporta quindi il disegno, l ingegnerizzazione e le tecnologie di processo ai costruttori di vetture da competizione CRP Technology oggi può contare su diverse attività: HQ & HSM CNC Machining (lavorazioni meccaniche di precisione in alta velocità e alta qualità a 5 assi) Rapid Casting (fusione a perdere con modelli in RP) in leghe di Titanio, Alluminio, Acciaio o superleghe Ultrarapid Casting, per ora ottimizzato per l Alluminio Servizi di Rapid Manufacturing e Rapid Prototyping; Produzione e vendita di materiali compositi per il Rapid Manufacturing e Rapid Prototyping: Windform Gestione e Controllo della Qualità Totale (Total Quality Management) R&D: attenzione continua alla ricerca su materiali quali le leghe di metallo e materiali plastici e sviluppo di nuovi processi di fabbricazione Reverse Engineering CRP RP Department Tel/Phone /821135/ wwwcrpeu

2 In particolare, CRP Technology porta a termine progetti innovativi, dalle fusioni ad alta precisione in lega di titanio alle lavorazioni di materiali complessi avanzati, tipo MMC di Alluminio I materiali Windform sviluppati dal dipartimento R&D di CRP Technology, vengono commercializzati in tutto il mondo, con applicazioni di brevetto e marchi registrati In particolare, Windform PRO e PRO B da quest anno, sono coperti da brevetto e marchi registrati in US Il procedimento Il dipartimento R&D di CRP è coinvolto nella tecnologia del Rapid Casting fin dal 1997 Nel 1998 CRP ha cominciato la sua collaborazione con il Team Minardi F1, allo scopo di ottimizzare la progettazione e lo sviluppo del processo di fabbricazione dei portamozzi anteriori e posteriori, partendo dallo studio del processo di Rapid Casting del titanio Tel/Phone /821135/ wwwcrpeu

3 F1 Upright Titanium Rapid Casting Il Rapid Casting è basato sulla combinazione della tecnologia della Prototipazione Rapida, per fabbricare il modello a perdere, e la tecnologia di Investment Casting Disposable pattern: laser sintering and red wax infiltration Il campione a perdere viene creato dalla sovrapposizione consecutiva di strati di materiale polimerico, utilizzando la tecnologia del Selective Laser Sintering (SLS) Il sistema non richiede nessun supporto perché il pezzo è sostenuto dalle polveri non sinterizzate, dando perciò completa liberà di concezione funzionale del prodotto (al contrario di ciò che accadeva per il CNC) A schematic drawing of an SLS process La prassi operativa del Rapid Casting si compone di alcuni step: Tel/Phone /821135/ wwwcrpeu

4 il modello a perdere è realizzato attraverso tecniche RP e utilizzando un materiale polistirene; il modello è sottoposto ad infiltrazioni con cera (immersione e capillarità) per renderlo meno fragile e per aumentare la sua evacuabilità; il modello è rivestito da successivi bagni di ceramica; immersioni in bagni di leganti, aspersioni con materiale refrattario, e successiva essiccazione; evacuazione del modello a perdere;deceramento con flash firing o in autoclave e cottura del guscio ceramico; fusione della lega con induttore o ad arco voltaico; colata, raffreddamento, riduzione del guscio, pallinatura, taglio primario dell alimentazione, trattamenti termici Example of disposable pattern, ceramic shell and casting La struttura del getto di precisione è formata da un aggregato di grani o cristalliti poliedriche che, mentre nelle piastre e barre da lavorazione sono anisotrope, in una fusione danno isotropia per compensazione: è chiaro che l isotropia ha grandi vantaggi, per esempio, i calcoli FEM risultano essere molto vicini al reale comportamento del pezzo, grazie all isotropia del pezzo Micrography in which it's possible to see the alpha-beta structure in the grain center and the typical annealed alpha structure at the grain border Tel/Phone /821135/ wwwcrpeu

5 L isotropia offre diversi vantaggi, come ad esempio la resistenza del pezzo, l affidabilità e calcoli FEM molto vicini a riprodurre la realtà Per questa ragione, Il Rapid Casting (essendo un processo di fusione) permette di produrre parti con qualità e proprietà (durata ed affidabilità) molto simili a quelle di un pezzo lavorato dal pieno, ma con tutti i vantaggi tipici di una fusione, dati dalla struttura isotropica, come ad esempio la maggiore resistenza del pezzo, una riduzione delle limitazioni nel disegno e la possibilità di alleggerire il pezzo durante il corso della stagione agonistica Inoltre, il Rapid Casting con modelli a perdere prodotti con tecniche RP permette una maggiore libertà di forma e permette di ridurre alcuni problemi durante la fase di lavorazione meccanica E quindi possibile creare il prodotto lungo le sue direttrici di sollecitazione meccanica, ed ottenere una riproduzione perfetta di tutti i dettagli del modello RP, con tolleranze e superficie simile a quelle dei pezzi lavorati completamente dal pieno É ciò che noi chiamiamo DFFF: Design For Functionality & Fun, permettendo di pensare soltanto a ciò di cui si ha bisogno, curandosi quindi minimamente di come doverlo fare (Design for Functionality instead of Design for Manufacturing) I Materiali Nel 1997, CRP ha iniziato a studiare la tecnologia del Laser Sintering per produrre modelli a perdere complessi utilizzando materiali come il Polycarbonate e il Trueform Sebbene questi materiali non fossero adatti per la creazione di modelli a perdere in lega di titanio, essi tuttavia risultavano essere perfetti per la creazione di modelli con leghe quali l alluminio e l acciaio Il problema principale per le leghe di titanio è dato dall alto contenuto di ceneri, le quali, rimanendo all interno della forma ceramica, a contatto con il titanio darebbero luogo a reazioni chimiche che danneggerebbero il getto finito, producendo porosità e quindi pezzi scarti CRP, perciò, decise di sviluppare nuovi materiali per la creazione di modelli a perdere anche per materiali altamente reattivi come il titanio, e iniziò la collaborazione con la DTM Corp nel 1998, così da divenire i primi ad utilizzare la tecnologia del Rapid Casting per forme difficili da fondere, come ad esempio i portamozzi in F1 e le scatole del cambio, con leghe come il Titanio Lo staff CRP fu il primo ad ottimizzare il polistirene per realizzare modelli a perdere realizzati in SLS, il CastForm CRP ha utilizzato Castform sviluppato con DTM Corp per diversi anni Il dipartimento R&D di CRP Technology, accrescendo la propria conoscenza ed esperienza nel Rapid Prototyping, nel Casting, e nella lavorazione da pieno, divenne un esperto nel processo del Rapid Casting Questo impegno ha portato CRP ad essere riconosciuta come leader indiscusso nell uso del Rapid Casting per applicazioni del Motorsport nel mondo Questi sforzi hanno aperto una breccia in questo campo, il nuovo Windform PS Windform PS è un nuovo polistirene, ideale per produrre modelli a perdere complessi per fusioni a cera persa I modelli sinterizzati sono sufficientemente porosi per permettere una infiltrazione con cera basso-fondente che li rende di facile manipolazione, permettendo anche una eccellente finitura Tel/Phone /821135/ wwwcrpeu

6 I modelli in Windform PS si adattano perfettamente alla procedura tipica di Rapid Casting, incluse le fasi di de-waxing in autoclave e con flash firing, e i forni a bassa temperatura con forme in gesso sotto vuoto Le caratteristiche migliorate, se comparate con i polistireni già presenti sul mercato, e che fanno la differenza, sono: Migliore qualità superficiale e di riproduzione dei dettagli Meno effetto curling nei primi strati Contenuto di cenere molto basso, quindi perfettamente idoneo per leghe altamente reattive, come le leghe di titanio, oltre ad alluminio, magnesio, acciaio e le leghe a base nichel È un materiale perfettamente adatto per le fonderie e il mercato RP dal momento che le principali applicazioni sono: Modelli a perdere estremamente complessi Fusioni di leghe altamente reattive, oltre alle classiche leghe da fusione a cera persa Complex investment casting patterns made by Windform PS Leghe di titanio erano già sfruttate anche in F1 con lavorazioni dal pieno ma mai in processi fusori con modelli a perdere in RP La novità di CRP è quindi l introduzione nel mondo del Motorsport del Titanium Rapid Casting Il nostro obiettivo era quello di utilizzare il Rapid Casting per produrre particolari altamente performanti con un occhio particolare per la F1, quindi con forme e geometrie complicate, il tutto utilizzando la migliore lega disponibile per il processo di fusione: Ti-6Al4V Grazie al metodo CRP e al continuo processo R&D sui materiali di polistirene, la creazione di ceneri durante l evacuazione del modello dalla forma ceramica è stata ridotta: le ceneri, infatti, a contatto col titanio, darebbero luogo a reazioni chimiche che danneggerebbero il getto finito, e vanno quindi eliminate completamente prima di versare il metallo fuso nella forma ceramica Questo ha permesso a CRP di divenire i primi ad utilizzare la tecnologia del Rapid Casting per forme difficili da fondere, come ad esempio i portamozzi in F1 e le scatole del cambio, con leghe come il Titanio Tel/Phone /821135/ wwwcrpeu

7 Upright disposable model made with Windform PS and Titanium Upright Il Ti-6Al-4V è la lega più utilizzata nel mercato del motorsport e dell aerospaziale e quella sfruttata da CRP in particolare Essa contiene il 6% di alluminio e il 4% di vanadio ed è un eccellente combinazione di resistenza agli sforzi e tenacità, con ottima resistenza alla corrosione Minardi Titanium Rapid Casting gearbox 2000 F1 Upright Titanium Rapid Casting Tra gli aspetti positivi del titanio (Ti6Al4V): Leggerezza (densità 4,43g/cm3) Elevato carico di rottura specifico (225,73 MPa/(g/cm3) per unità di densità) (carico di rottura 1000 Mpa) Biocompatibilità Bassa conducibilità termica ed elettrica Resistenza alla corrosione e alla tensocorrosione In caso di Titanium Rapid Casting, sui getti così prodotti vengono eseguiti trattamenti termici che comportano diversi vantaggi: Riduzione degli stress residui Duttilità Lavorabilità Stabilità dimensionale e strutturale Alle fusioni in lega di Titanio, data la loro grande difficoltà intrinseca, dovuta all alta reattività del Titanio, si applicano, in aggiunta, i seguenti trattamenti: Tel/Phone /821135/ wwwcrpeu

8 Fresatura chimica: per rimuovere l alpha case (microstruttura particolare delle leghe di titanio) che si genera quando il metallo si trova a contatto con la forma ceramica HIP (Hot Isostatic Pressure), in atmosfera inerte (argon) per eliminare le porosità e le micro-porosità dall interno del materiale Weld repair: saldatura TIG in atmosfera inerte per rimuovere le porosità o gli avallamenti dovuti all HIP, controllata da ispezioni continue ai raggi X Pallinatura controllata per ridurre lo stress ed aumentare la resistenza alla fatica Questa tecnologia è stata subito molto apprezzata dai clienti, proprio in virtù dei vantaggi significativi che ha introdotto: il Rapid Casting fornisce, infatti, durata e affidabilità (una fusione è naturalmente isotropica per compensazione), meno limitazioni nel disegno e possibilità di alleggerire il pezzo, con tasche, o renderlo più rigido, aggiungendo nervature, durante la stagione agonistica L ESPERIENZA MINARDI I primi particolari in Titanio realizzati per Minardi sono stati i Portamozzi anteriori e posteriori con la tecnologia del Rapid Casting Il portamozzo è il componente critico e portante del cuore sospensivo: esso infatti è il collegamento tra il gruppo ruota (Pneumatico, cerchione, disco freno, Hub), da una parte, e il gruppo sospensione (wishbone inferiore e superiore, pushrod arm, steering arm o toe-in arm), dall'altra Inoltre ad esso è connessa la pinza freno La criticità del pezzo risiede proprio nel fatto che viene considerato una massa non sospesa che raccoglie una notevole quantità di sollecitazioni, da quelle dovute alla dinamica di marcia dell'automezzo, a quelle derivate dalle frenate e agli scostamenti delle sospensioni, generando continui trasferimenti di carico Le proprietà necessarie sono le seguenti: leggerezza (essendo una massa non-sospesa), rigidezza (una deformazione comprometterebbe la cinetica della sospensione e della frenata) ed affidabilità, essendo uno dei componenti di sicurezza Minardi M02 front upright (2000 season) Rear suspension, in which the torsion bars are hinged in the higher part I portamozzi tradizionalmente erano realizzati attraverso un lungo e complicato ciclo di formatura e taglio di lamiere di acciaio, saldatura, trattamento termico, lavorazione meccanica e verniciatura finale per protezione contro la corrosione Questo processo, oltre ad essere particolarmente laborioso, non consentiva la realizzazione di geometrie complesse rivolte Tel/Phone /821135/ wwwcrpeu

9 all ottimizzazione delle prestazioni meccaniche, a discapito del peso del particolare finale Inoltre essendo un particolare saldato, presentava una anisotropia strutturale che ne pregiudicava la durata e quindi l affidabilità nel tempo All inizio vennero testate le classiche leghe per fusione, come l alluminio, ma immediatamente CRP decise di fare il salto e di studiare il Titanium Rapid Casting Nel 1998 lo studio è iniziato dal Team della Minardi F1, con Marc Gené, e i primi portamozzi furono prodotti nel 1999 Il Titanium Rapid Casting fu per la prima volta introdotto nel mondo della F1 dalla CRP nel 1999 Nel 2000 e 2001, i portamozzi anteriori e posteriori fusi in Titanio furono prodotti per altri Team della F1 i cui nomi devono restare riservati Nel 2002 e 2003, Il portamozzo anteriore in Cast Titanium venne studiato e prodotto anche per Jaguar Racing F1 Team, guidata da Eddie Irvine Più tardi quasi tutti i team della F1 hanno optato per i portamozzi in Titanio con Tecnologia del Rapid Casting Tel/Phone /821135/ wwwcrpeu

10 Tel/Phone /821135/ wwwcrpeu

11 Tel/Phone /821135/ wwwcrpeu

12 La scatola del cambio di Minardi Nel 2000 è stata sviluppata la scatola del cambio in titanio della Minardi Titanium gearbox: season 1999 (Magnesium), 2000 and 2001 (Titanium) Tel/Phone /821135/ wwwcrpeu

13 Dopo la scatola del cambio fabbricata in titanio (Ferrari 1997) e la scatola in fibra di carbonio (Arrows 1998/ Stewart 1998), la scatola del cambio in Titanio nata dal Rapid Casting era l ultima evoluzione in questo campo ed è tutt ora una delle poche a fornire prestazioni così elevate, come dimostrato dalle varie imitazioni dopo la sua introduzione nel 2000 su Minardi I requisiti sono gli stessi che per i portamozzi, anche se la complessità del disegno e le dimensioni sono molto più importanti Se viene fatto il confronto direttamente con una scatola del cambio in magnesio, si nota - un risparmio del peso del 20-25% - una riduzione delle dimensioni circa del 20% - la rigidezza torsionale è doppia, - gear wear è ridotto, la perdita di frizione è ridotta, con la possibilità di mantenere una temperatura dell olio più elevata e una viscosità più bassa I vantaggi del Rapid Casting Il Rapid Casting in leghe di titanio fu immediatamente apprezzato dai clienti, grazie ad alcune particolarità, ben comprese e sfruttate da CRP: la leggerezza delle leghe di titanio, rispetto per esempio all acciaio la possibilità di un controllo post stress del pezzo migliore, rispetto per esempio ai compositi i tempi relativamente brevi della tecnica fusoria la durata del particolare i minori limiti alla progettazione la riduzione dei costi Titanium Rapid Casting non solo per la F1 Nel 2002 CRP decise di estendere le proprie collaborazioni al di fuori della F1 Le intenzioni erano quelle di introdurre all interno di altre serie, nuove soluzioni altamente tecnologiche, allo scopo di aumentare le prestazioni meccaniche e l affidabilità dei particolari CRP ha dato il via a diverse collaborazioni in varie serie (ALMS, WRC, MotoGP) utilizzando prima il Titanium Rapid Casting, poi, da quando in alcune serie nel 2003 venne bandito il Titanio, proponendo la tecnologia del Rapid Casting anche per leghe speciali come l acciaio Tel/Phone /821135/ wwwcrpeu

14 Mitsubishi Dakar Proprio nel WRC e nel Rally Raid CRP è intervenuta pesantemente sin dalla fase di progetto iniziale collaborando nell ottimizzazione del disegno del pezzo con lo staff tecnico della casa costruttrice ed ha visto premiati i suoi sforzi 2002 Nel 2002 vennero studiati e prodotti per Peugeot i portamozzi anteriori e posteriori in fusione di Titanio Nel 2002 Peugeot e MARCUS GRONHOLM hanno vinto il Campionato Mondiale Rally con i portamozzi studiati e realizzati in collaborazione con CRP Nel 2002 CRP ha iniziato anche ad usare il 17-4 PH, un lega d acciaio con alte caratteristiche meccaniche CRP perciò realizzò lo sudio e la produzione dei portamozzi anteriori e posteriori in fusione con lega d acciaio 17-4 PH per la 3GR Cadillac team ufficiale ALMS 2004 Tel/Phone /821135/ wwwcrpeu

15 Nel 2004 CRP ha studiato gli stessi portamozzi per il team della Mitsubishi Rally Raid Team (Paris-Dakar) CRP ha inoltre ideato e prodotto prototipi di Cast Titanium anteriori e posteriori per la Citroen Official WRC Team 2005 Nel 2005, Mitsubishi Repsol Official Rally Raid Team e LUC ALPHAND hanno vinto il Lisbon- Dakar Rally Raid con I portamozzi 17-4PH Steel fatti da CRP 2006 Nel 2006 CRP Technology ha condotto lo studio e ha prodotto il Cast Titanium 17-4 PH anteriore e posteriore per la Mitsubishi Repsol Official Rally Raid Team e ha ideato e prodotto i porta mozzi in Cast Titanium anteriore e posteriore per il team ufficiale di Le Mans Nello stesso hanno ha ricevuto grandi soddisfazioni da Repsol-Mitsubishi nella Dakar La strategia vincente: l esperienza Mitsubishi, 2007 Paris-Dakar Le ultime applicazioni che CRP ha fatto per Mitsubishi è stato nel 2007 con Mitsubishi Pajero / Montero Evolutions Si tratta del portamozzo per l auto da Rally Raid Tel/Phone /821135/ wwwcrpeu

16 Dopo aver avuto l approvazione da parte degli ingegneri di Mitsubishi, CRP ha iniziato il ciclo produttivo coinvolgendo il suo dipartimento di Rapid Prototyping In seguito ad una ispezione questi modelli a perdere in PS sono stati usati per il processo di casting Il servizio CNC (Continuous Numerical Control) ha completato diversi test su alcune parti, incluso il NDT (Non Destructive Test) e i test 3D, permettendo ai porta mozzi di essere completati in breve tempo per la costruzione dell auto L opportunità di decidere tra diversi tipi di processi di produzione all interno della stessa azienda è fondamentale per garantire il migliore risultato La flessibilità di uno staff altamente specializzato assicura un elevato livello di affidabilità e di efficacia afferma Franco Cevolini questo è uno dei motive per cui Mitsubishi ha scelto CRP Technology Le condizioni estreme di un evento come il Dakar Rally sottolineano l eccellenza di questo lavoro, eliminando i margini d errore Esempio Attacco inferiore Il design dei porta mozzi Mitsubishi Pajero/Montero Evolutions (2007) Nuovo disegno della sua sede, in modo da uniformare gli spessori per migliorare la qualità del getto e diminuirne il peso, e nuovo orientamento delle nerve per meglio sopperire alle necessità meccaniche dovute alle sollecitazioni riscontrate La struttura a calotta è la diretta conseguenza dei calcoli strutturali effettuati sulla matematica e, grazie alla nuova morfologia, è stata resa possibile una distribuzione più uniforme delle tensioni ed una conseguente diminuzione del peso E stata risparmiata di conseguenza una grande quantità di materiale in una delle zone nevralgiche del portamozzo prima dopo Tel/Phone /821135/ wwwcrpeu

17 2008 La nuova sfida: l esperienza Epsilon Euskadi, 2008 Le Mans 24H La collaborazione tra Epsilon Euskadi e CRP Technology è cominciata alla fine del 2007 con l obiettivo di ottimizzare alcuni particolari di sicurezza cruciali della nuova Epsilon Euskadi ee1 per le Le Mans Series e la 24 Ore di Le Mans 2008: i portamozzi anteriori e posteriori in fusione di titanio con metodo Rapid Casting CRP L importanza del progetto e dunque la responsabilità degli stessi partner che vi hanno preso parte, tra i quali CRP Technology, si può capire ripercorrendo la storia della progettazione della ee1, dai disegni al CAD fino al primo prototipo in fase finale di costruzione Il progetto della ee1 è iniziato nel 2004, anno in cui fece l ingresso alla guida di Epsilon Euskadi (fino ad allora solo team della World Series di Renault) Joan Villadelprat con i suoi 30 anni di esperienza in F1 Nel 2005 è ufficialmente partito il progetto ee1, sotto la direzione tecnica di John Travis, in precedenza ingegnere alla Lola e poi alla Penske e in F1 Alla fine del 2007, il progetto è passato sotto la guida tecnica di Sergio Rinland, a sua volta con un pregresso in F1 La sinergia tra Epsilon Euskadi e CRP Technology ha trovato dunque piena realizzazione nello sviluppo di uno dei componenti chiave dell apparato sospensivo, nonché core business per CRP: i portamozzi in titanio In particolare, vista la lunghissima esperienza di CRP nello studio e nella produzione dei suddetti particolari maturata in Formula 1 e in WRC (World Rally Championship), i tecnici specializzati interni all azienda sono stati dedicati all engineering dei portamozzi Epsilon in un'ottica di microfusione, o fusione a cera persa ad alta precisione, in lega di titanio, con modelli realizzati in Rapid Prototyping Epsilon Euskadi upright s pattern Tel/Phone /821135/ wwwcrpeu

18 Ma per realizzare un componente con questo metodo, il partner del team racing, in questo caso CRP, deve avere una approfondita conoscenza di svariati materiali e un eccellente padronanza dei diversi processi costruttivi impiegati in successione I passaggi del metodo CRP saranno pubblicati dopo Le Mans 2008, insieme alla descrizione dettagliata delle varie fasi, da cui si deduce la necessità di una conoscenza perfetta di materie plastiche e leghe di metallo, per realizzare i modelli a perdere e i particolari finiti, processi di Rapid Prototyping, Reverse Engineeering per controlli di qualità di fase, engineering e calcolo FEM, processi fusori, lavorazioni CNC, controlli non distruttivi di fase e finali, controlli dimensionali CMM e molto altro ancora, per garantire la totale e completa tracciabilità del particolare, dalla certificazione della lega metallica impiegata al certificato di collaudo finale, prima dell assemblaggio in vettura Questa è la ragione per la quale Sergio Rinland ha scelto CRP: CRP is one of the most experienced companies when it comes to Titanium castings, I have work with the Cevolini family since a long time They are professionally competent and they understand the Motorsport business like not many suppliers do Conclusione Tutto questo è possibile grazie all esperienza di CRP che ha potuto maturare negli ultimi 11 anni, il cosìdetto CRP METHOD Anni di studi in cui si sono apportati miglioramenti ci hanno permesso di raggiungere alti livelli nel panorama internazionale Un importante know-how nell ambito del Rapid Prototyping (creazione di modelli a perdere), della tecnologia casting, l ottimizzazione del design, i materiali, le leghe e così via Uno stadio elevato di applicazioni grazie alla profonda esperienza E molto importante capire la necessità dei clienti e delle parti (pesi, condizioni di lavoro delle parti ecc) pertanto la collaborazione tra cliente e fornitore (CRP) è fondamentale CRP continuerà a studiare nuovi materiali e a lavorare nell ambito del settore racing per ideare le migliori soluzioni per ogni partner, aiutando il team nello scegliere i materiali il design e il processo produttivo nel minor tempo possibile, dal momento che il moto sport ha tempistiche molto brevi e ha bisogno di aziende in grado di dare flessibilità Questo è senza dubbio una strategia vincente perchè i team sportive hanno bisogno di un prodotto chiavi in mano pronto per l utilizzo Tel/Phone /821135/ wwwcrpeu

Gruppo CRP: Via C. Della Chiesa, 21-41126 Modena - Italy - Tel. +39 059 821135 www.crp-group.com - info@crp-group.com

Gruppo CRP: Via C. Della Chiesa, 21-41126 Modena - Italy - Tel. +39 059 821135 www.crp-group.com - info@crp-group.com Gruppo CRP: Via C. Della Chiesa, 21-41126 Modena - Italy - Tel. +39 059 821135 IL GRUPPO CRP Il Gruppo CRP ha sede a Modena, nel distretto industriale della MotorValley italiana, famoso in tutto il mondo

Dettagli

Motorsport Case Study. Lo sviluppo dei portamozzi di Epsilon

Motorsport Case Study. Lo sviluppo dei portamozzi di Epsilon Motorsport Case Study Lo sviluppo dei portamozzi di Epsilon La collaborazione tra Epsilon Euskadi e CRP Technology è cominciata alla fine del 2007 con l obiettivo di ottimizzare alcuni particolari di sicurezza

Dettagli

Una quarta dimensione per la costruzione di componenti in metallo

Una quarta dimensione per la costruzione di componenti in metallo Una quarta dimensione per la costruzione di componenti in metallo piccolo quantità > 100² complesso La tecnologia MIM è un procedimento di ottenimento di forme complesse da una polvere metallica. La prerogativa

Dettagli

Il ruolo dei materiali metallici nelle tecniche di Additive Manufacturing (AM)

Il ruolo dei materiali metallici nelle tecniche di Additive Manufacturing (AM) Il ruolo dei materiali metallici nelle tecniche di Additive Manufacturing (AM) Processi di fabbricazione polveri, caratterizzazione di prodotto, metallurgia di processo O.Tassa, M.Murri (Centro Sviluppo

Dettagli

Introduzione alle tecnologie di fabbricazione Introduzione 1.1 Processi tecnologici di trasformazione 1.2 Attributi geometrici dei prodotti

Introduzione alle tecnologie di fabbricazione Introduzione 1.1 Processi tecnologici di trasformazione 1.2 Attributi geometrici dei prodotti Indice PREFAZIONE RINGRAZIAMENTI DELL EDITORE GUIDA ALLA LETTURA XIII XIV XV 1 Introduzione alle tecnologie di fabbricazione 1 Introduzione 1 1.1 Processi tecnologici di trasformazione 1 1.1.1 Precisione

Dettagli

Analisi sperimentale del processo SLM per la produzione di palette di turbina in Ti-6Al-4V

Analisi sperimentale del processo SLM per la produzione di palette di turbina in Ti-6Al-4V Analisi sperimentale del processo SLM per la produzione di palette di turbina in Ti-6Al-4V Fabrizia Caiazzo Dipartimento di Ingegneria Industriale Università degli Studi di Salerno Sinterizzazione laser:

Dettagli

Case study progetto ombre di Viabizzuno

Case study progetto ombre di Viabizzuno Case study progetto ombre di Viabizzuno Introduzione e sviluppo del concetto Realizzare un pannello con tutti gli apparecchi illuminanti da esterno riprodotti in scala ed in modo fedele. Questo è stato

Dettagli

Indice Prefazione XIII 1 Introduzione alle tecnologie di fabbricazione 2 Principi fondamentali della produzione per fonderia

Indice Prefazione XIII 1 Introduzione alle tecnologie di fabbricazione 2 Principi fondamentali della produzione per fonderia Indice Prefazione XIII 1 Introduzione alle tecnologie di fabbricazione 1 Introduzione 1 1.1 Processi tecnologici di trasformazione 2 1.1.1 Precisione nelle trasformazioni 5 1.2 Attributi geometrici dei

Dettagli

Il primo telaio per biciclette in metallo stampato 3D prodotto da Renishaw per Empire Cycles

Il primo telaio per biciclette in metallo stampato 3D prodotto da Renishaw per Empire Cycles Studio di applicazione dalla divisione Additive Manufacturing H-5800-1059-02-B Il primo telaio per biciclette in metallo stampato 3D prodotto da Renishaw per Empire Cycles Il telaio è stato prodotto con

Dettagli

Definizione. Tecniche di prototipazione rapida. Layer Manufacturing. Confronto. Applicabilità delle tecniche RP. Caratteristiche delle tecniche RP

Definizione. Tecniche di prototipazione rapida. Layer Manufacturing. Confronto. Applicabilità delle tecniche RP. Caratteristiche delle tecniche RP Tecniche di prototipazione rapida Definizione Prototipazione rapida (RP): classe di tecnologie che consentono di costruire modelli fisici anche complessi partendo direttamente dalle rappresentazioni CAD

Dettagli

Metrologia Tridimensionale a Raggi X

Metrologia Tridimensionale a Raggi X Tomografia a raggi X: l indagine 3D non distruttiva per componenti in carbonio strutturali La MeTriX 3D si pone come partner d avanguardia per tutti i servizi di metrologia e controllo qualità ad alto

Dettagli

PROCESSO DI ASSEMBLAGGIO

PROCESSO DI ASSEMBLAGGIO PROCESSO DI ASSEMBLAGGIO La fabbricazione degli elementi meccanici seguita dalla loro unione sono i principali compiti dell industria produttiva. Essenzialmente l assemblaggio consiste nel collegare degli

Dettagli

Leggerezza non convenzionale

Leggerezza non convenzionale materiali Ibridi plastica/metallo Leggerezza non convenzionale Una nuova tecnologia di produzione di ibridi di nanocristalli di metallo su substrato polimerico permette di realizzare componenti estremamente

Dettagli

HSL si integra con la struttura tecnica del cliente e contribuisce ad accrescere le sue competenze trasferendogli esperienze ed idee.

HSL si integra con la struttura tecnica del cliente e contribuisce ad accrescere le sue competenze trasferendogli esperienze ed idee. HSL: un altro paradigma PARTNER PER LO SVILUPPO DI PRODOTTI IN PLASTICA HSL è un centro di sviluppo integrato di prodotto; l aggiornamento costante delle competenze e l esperienza maturata in oltre 20

Dettagli

integrated mechanical team

integrated mechanical team i m t integrated mechanical team STAMPERIA BOSATRA 1934 plastics technology IMT è un gruppo di 5 aziende situate nel nord Italia a pochi km da Milano, forti di un esperienza maturata in decenni di attività

Dettagli

THE NEED FOR SPEED. Corrado Lanzone. Fabbrica Futuro Bologna, 19 marzo 2014. Direttore di Produzione Scuderia Ferrari

THE NEED FOR SPEED. Corrado Lanzone. Fabbrica Futuro Bologna, 19 marzo 2014. Direttore di Produzione Scuderia Ferrari THE NEED FOR SPEED Corrado Lanzone Direttore di Produzione Scuderia Ferrari Fabbrica Futuro Bologna, 19 marzo 2014 AGENDA Ferrari: l azienda e il marchio Formula 1 e Scuderia Ferrari Complessità e velocità

Dettagli

D e s i r e f o r T e c h n o l o g y

D e s i r e f o r T e c h n o l o g y D e s i r e f o r T e c h n o l o g y 2011 Il Gruppo FONDMETAL crea tecnologia per l auto tramite progetti rivolti all ottenimento del massimo delle prestazioni meccaniche, aerodinamiche e velocistiche.

Dettagli

ITIS OTHOCA ORISTANO PROGRAMMAZIONE AUTOMATICA CAM. Prof. Ignazio Peddis A.S. 2007/08

ITIS OTHOCA ORISTANO PROGRAMMAZIONE AUTOMATICA CAM. Prof. Ignazio Peddis A.S. 2007/08 ITIS OTHOCA ORISTANO PROGRAMMAZIONE AUTOMATICA CAM Prof. Ignazio Peddis A.S. 2007/08 Programmazione automatica CAM Il CAM (Computer Aided Manufacturing) è una tecnologia mediante la quale si realizza l'integrazione

Dettagli

Da anni, almeno un buon decennio,

Da anni, almeno un buon decennio, Un nuovo processo Da brevissimo tempo è finalmente disponibile un processo diverso, che supera quei limiti e che - secondo l azienda proponente - permette di realizzare stampi davvero equivalenti a quelli

Dettagli

Per Prototipazione Rapida (Rapid Prototyping) si intende la realizzazione in poco tempo di un prototipo con costi molto contenuti.

Per Prototipazione Rapida (Rapid Prototyping) si intende la realizzazione in poco tempo di un prototipo con costi molto contenuti. La Prototipazione Rapida Per Prototipazione Rapida (Rapid Prototyping) si intende la realizzazione in poco tempo di un prototipo con costi molto contenuti. Un prototipo può essere usato per: o Verifiche

Dettagli

CLADDING MODIFICHE SULLE SUPERFICI CON L IMPIEGO DEL LASER. applicazioni

CLADDING MODIFICHE SULLE SUPERFICI CON L IMPIEGO DEL LASER. applicazioni MODIFICHE SULLE SUPERFICI CON L IMPIEGO DEL LASER CLADDING 1. I rivestimenti mediante la tecnica laser cladding hanno dimostrato di prolungare la durata dei componenti fino a 6 volte. Di N. Longfield,

Dettagli

COME NASCE UN CERCHIO IN CARBONIO

COME NASCE UN CERCHIO IN CARBONIO COME NASCE UN CERCHIO IN CARBONIO Mike Wilson, che ha passato quasi tutta la sua vita lavorativa in Dymag, è il responsabile della progettazione. Insieme al suo team valuta tutti gli aspetti progettuali

Dettagli

Alluminio e sue leghe

Alluminio e sue leghe Alluminio e sue leghe Proprietà dell alluminio puro Basso peso specifico Elevata conducibilità eletrica Buona resistenza alla corrosione Scarse caratteristiche meccaniche L alligazione dell alluminio ne

Dettagli

Disegno di Macchine. Lezione n 1 Introduzione al Corso. corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing.

Disegno di Macchine. Lezione n 1 Introduzione al Corso. corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing. Disegno di Macchine corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing. Francesca Campana Lezione n 1 Introduzione al Corso Ruolo del Disegno Nell ambito dell ingegneria industriale ed in particolar

Dettagli

Prodotti sinterizzati

Prodotti sinterizzati Prodotti sinterizzati - Composto bimetallico refrattario prodotto tramite un processo, rigorosamente controllato, di pressatura e sinterizzazione di polveri di tungsteno e infine infiltrazione del materiale

Dettagli

DIMI. Università degli studi di Brescia. Dipartimento Ingegneria Meccanica e Industriale. Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Industriale

DIMI. Università degli studi di Brescia. Dipartimento Ingegneria Meccanica e Industriale. Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Industriale Componenti strutturali per telai automobilistici: problematiche metallurgiche di assemblaggio e finitura Andrea Panvini, Giovanna Cornacchia, Michela Faccoli DIMI Dipartimento Ingegneria Meccanica e Industriale

Dettagli

La disciplina di Tecnologia Meccanica ed Esercitazioni è coinvolta nel progetto di Sperimentazione Meccatronica,

La disciplina di Tecnologia Meccanica ed Esercitazioni è coinvolta nel progetto di Sperimentazione Meccatronica, PROGRAMMA MINIMO COMUNE DI TECNOLOGIA MECCANICA ED ESERCITAZIONI ANNO SCOLASTICO 2010/2011 La disciplina di Tecnologia Meccanica ed Esercitazioni è coinvolta nel progetto di Sperimentazione Meccatronica,

Dettagli

STAMPA 3D OPPORTUNITA E TECNOLOGIE PROFESSIONALI Bari 25 Ottobre 2014. La Stampa 3D presentata da chi ne fa una professione da oltre 15 anni

STAMPA 3D OPPORTUNITA E TECNOLOGIE PROFESSIONALI Bari 25 Ottobre 2014. La Stampa 3D presentata da chi ne fa una professione da oltre 15 anni STAMPA 3D OPPORTUNITA E TECNOLOGIE PROFESSIONALI Bari 25 Ottobre 2014 La Stampa 3D presentata da chi ne fa una professione da oltre 15 anni Chi siamo Selltek Srl Prototek Srl Nati nel 2001 da quasi 15

Dettagli

Tecnologie di stampa tridimensionale per attività di prototipazione e produzione:

Tecnologie di stampa tridimensionale per attività di prototipazione e produzione: Tecnologie di stampa tridimensionale per attività di prototipazione e produzione: COME AFFIDARSI ALLA FABBRICAZIONE ADDITIVA PER REALIZZARE PRODOTTI MIGLIORI Real Parts. Really Fast. to Labs, Ltd., Via

Dettagli

Convegno Stampa 3D Progettare per il processo

Convegno Stampa 3D Progettare per il processo Convegno Stampa 3D Progettare per il processo Roberto Rivetti Alessandro Consalvo Renishaw SpA - Italy Agenda Introduzione a Renishaw società e prodotti Progettare per il processo: Un esempio concreto

Dettagli

L ultima operazione è quella che ci permette di trasformare il nostro linguaggio di disegno in linguaggio macchina, cioè, grazie a dei programmi

L ultima operazione è quella che ci permette di trasformare il nostro linguaggio di disegno in linguaggio macchina, cioè, grazie a dei programmi MODULO 9 Introduzione a un progetto: realizzazione dei disegni meccanici con l ausilio di programmi CAD-CAM. Concetti di base su programmazione su macchine utensili a CNC: tornio, fresatrici ed elettroerosione.

Dettagli

TRASFERIMENTO DEL METALLO FUSO

TRASFERIMENTO DEL METALLO FUSO VERNICI FILTRAZIONE SISTEMI DI ALIMENTAZIONE PRODOTTI REFRATTARI PER FONDERIA TRATTAMENTO DEL METALLO RESINE CROGIOLI RISPARMIO ENERGETICO, M E TO D O P U L I TO, I N S TA L L A Z I O N E R A P I D A TRASFERIMENTO

Dettagli

1. PROGETTAZIONE E SVILUPPO

1. PROGETTAZIONE E SVILUPPO [Digitare il testo] 1. PROGETTAZIONE E SVILUPPO L AUREKAP SRL si occupa della progettazione e sviluppo del disegno con 4 persone qualificate che utilizzano i sistemi di progettazione più evoluti sul mercato

Dettagli

Classificazione acciai

Classificazione acciai Leghe ferrose Classificazione acciai Acciai al Carbonio: Fe + C (%C da 0,06% a 2,06 %) High Strengh Low Alloy (HSLA): contengono 0.2% di C, 1.5% Mn e piccoli tenori di Si, Cu, V, Nb), sono prodotti con

Dettagli

Materiali ceramici. CERAMDIS è il vostro fornitore competente per soluzioni su misura in ceramica ad alto rendimento.

Materiali ceramici. CERAMDIS è il vostro fornitore competente per soluzioni su misura in ceramica ad alto rendimento. CERAMDIS è il vostro fornitore competente per soluzioni su misura in ceramica ad alto rendimento. Materiali ceramici Nitruro di silicio Carburo di silicio Ossido ceramica CeSinit Per profilati tondi, piatti,

Dettagli

TECNICHE DI NITRURAZIONE CON SUPPORTO AL PLASMA

TECNICHE DI NITRURAZIONE CON SUPPORTO AL PLASMA TRATTAMENTO DELLE SUPERFICI TECNICHE DI NITRURAZIONE CON SUPPORTO AL PLASMA 108 I sistemi e il processo di plasma nitrurazione Ionit e Ionit Ox, della Metaplas Ionon, facente capo alla svizzera Sulzer,

Dettagli

G. M. La Vecchia Dipartimento di Ingegneria Meccanica Università di Brescia

G. M. La Vecchia Dipartimento di Ingegneria Meccanica Università di Brescia G. M. La Vecchia Dipartimento di Ingegneria Meccanica Università di Brescia Solubilizzazione Cementazione Nitrurazione Tempra di soluzione ed invecchiamento Coltre bianca cementato Nitrurazione 550 C x

Dettagli

ITA. AREA Centro di lavoro CNC per elementi strutturali

ITA. AREA Centro di lavoro CNC per elementi strutturali ITA AREA Centro di lavoro CNC per elementi strutturali 2 OUR TECHNOLOGY BEHIND YOUR IDEAS Area Centro di lavoro CNC per elementi strutturali PROGETTO 3D PROGRAMMAZIONE SFILATURA PIALLATURA ASSEMBLAGGIO

Dettagli

Trattamento delle superfici con Aquence. La protezione intelligente contro la corrosione

Trattamento delle superfici con Aquence. La protezione intelligente contro la corrosione Trattamento delle superfici con Aquence La protezione intelligente contro la corrosione Dürr e Henkel Una partnership di forze Dürr e Henkel sono due imprese che credono e operano per rendere possibile

Dettagli

La nostra filosofia al tuo servizio

La nostra filosofia al tuo servizio CPC Inox: dal 1976 una leadership inossidabile La nostra filosofia al tuo servizio CPC Inox oggi è azienda leader nella lavorazione dell acciaio inossidabile su scala nazionale ed internazionale, con tre

Dettagli

Programmazione modulare di Tecnologia Meccanica Classe: 5^ Meccanica e Meccatronica Tempo previsto: 132 h/annuali

Programmazione modulare di Tecnologia Meccanica Classe: 5^ Meccanica e Meccatronica Tempo previsto: 132 h/annuali ITI M. FARADAY A.S. 201-2015 Programmazione modulare di Tecnologia Meccanica Classe: 5^ Meccanica e Meccatronica Tempo previsto: 132 h/annuali Prof. Giordano Cecchetti Prof. Salvatore Di Novo 1 N modulo

Dettagli

Prototipazione rapida: tecniche e applicazioni

Prototipazione rapida: tecniche e applicazioni Prototipazione rapida: tecniche e applicazioni Piano della presentazione La Prototipazione Rapida Classificazione delle tecniche di P.R. in funzione dell utilizzo Classificazione delle tecniche di P.R.

Dettagli

Indice. Parte 1 Fondamenti 2. 1 Introduzione 3. 3 Analisi dei carichi e delle tensioni e deformazioni 65. 2 Materiali 29

Indice. Parte 1 Fondamenti 2. 1 Introduzione 3. 3 Analisi dei carichi e delle tensioni e deformazioni 65. 2 Materiali 29 Romane.pdf 19-09-2008 13:20:05-9 - ( ) Prefazione all edizione italiana Ringraziamenti Simboli xxi xix Parte 1 Fondamenti 2 1 Introduzione 3 xvii 1 1 Il progetto 4 1 2 La progettazione meccanica 5 1 3

Dettagli

La nostra filosofia al vostro servizio

La nostra filosofia al vostro servizio CPC Inox: dal 1976 una leadership inossidabile La nostra filosofia al vostro servizio CPC Inox oggi è azienda leader nella lavorazione dell acciaio inossidabile su scala nazionale ed internazionale, con

Dettagli

CAPITOLO 11 Materiali ceramici ESERCIZI CON SOLUZIONE SVOLTA. Problemi di conoscenza e comprensione

CAPITOLO 11 Materiali ceramici ESERCIZI CON SOLUZIONE SVOLTA. Problemi di conoscenza e comprensione CAPITOLO 11 Materiali ceramici ESERCIZI CON SOLUZIONE SVOLTA Problemi di conoscenza e comprensione 11.10 (a) Le strutture a isola dei silicati si formano quando ioni positivi, come Mg 2+ e Fe 2+, si legano

Dettagli

E ENTE PER LE NUOVE TECNOLOGIE L ENERGIA E L AMBIENTE ACCADEMIA DI BELLE ARTI BOLOGNA

E ENTE PER LE NUOVE TECNOLOGIE L ENERGIA E L AMBIENTE ACCADEMIA DI BELLE ARTI BOLOGNA ACCADEMIA DI BELLE ARTI BOLOGNA NUOVE TECNOLOGIE PER LA MEMORIA Il laboratorio Protocenter dell ENEA di Bologna impegnato nella riproduzione digitale delle sculture di Luciano Minguzzi Comune di Bologna

Dettagli

Document title. Optional subheading. Ymvit Acciai da smaltatura ad alte prestazioni

Document title. Optional subheading. Ymvit Acciai da smaltatura ad alte prestazioni Document title Optional subheading Ymvit Acciai da smaltatura ad alte prestazioni YMVIT La base per delle prestazioni di lunga durata 2 La gamma Ymvit di acciai laminati a freddo e ricotti in forno a campana

Dettagli

Tecnologie Meccaniche flessibili per il Lean Manufacturing

Tecnologie Meccaniche flessibili per il Lean Manufacturing UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE Incontro U to A - Metodi e Strumenti per il Lean Product Development 4 Marzo 2011 Tecnologie Meccaniche flessibili per il Lean Manufacturing Attività di ricerca del

Dettagli

Corso di Tecnologia Meccanica ( ING/IND16) CF 8. Saldature. Sistemi di Produzione/ Tecnologia Meccanica

Corso di Tecnologia Meccanica ( ING/IND16) CF 8. Saldature. Sistemi di Produzione/ Tecnologia Meccanica Corso di Tecnologia ( ING/IND16) CF 8 Saldature Saldatura: Processo di unione permanente di due componenti meccanici. Variabili principali: Lega da saldare Spessore delle parti Posizione di saldatura Produzione

Dettagli

Il laser come utensile per finire i manufatti realizzati mediante Additive Manufacturing

Il laser come utensile per finire i manufatti realizzati mediante Additive Manufacturing 0 Il laser come utensile per finire i manufatti realizzati mediante Additive Manufacturing Ing. Alessandro Ascari Piano della presentazione Principali tecniche di AM Perché rifinire i manufatti realizzati

Dettagli

DEGLI ACCIAI TRAFILATI PERFORMANTI PER I PARTICOLARI DI PRECISIONE

DEGLI ACCIAI TRAFILATI PERFORMANTI PER I PARTICOLARI DI PRECISIONE Dossier DEGLI ACCIAI TRAFILATI PERFORMANTI PER I PARTICOLARI DI PRECISIONE Fornire degli acciai più resistenti e di qualità migliore, questa è la missione che si è data Steeltec AG, una società del gruppo

Dettagli

Progettazione. Produzione. Assistenza

Progettazione. Produzione. Assistenza simply automation Profilo aziendale Fondata nel 1991, Evolut ha iniziato l attività come partner tecnologico dei principali produttori di robot. Evolut oggi si posiziona sul mercato come uno dei più importanti

Dettagli

Group. The precision company SURFACE TECHNOLOGIES INTERNATIONAL. STI DryCoat System. Surface solutions by STI Group. Italiano

Group. The precision company SURFACE TECHNOLOGIES INTERNATIONAL. STI DryCoat System. Surface solutions by STI Group. Italiano Group SURFACE TECHNOLOGIES INTERNATIONAL The precision company STI DryCoat System Italiano Surface solutions by STI Group La redditività quale fattore di successo La competenza nella tecnologia dei rivestimenti

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DELLE LAVORAZIONI MECCANICHE

CLASSIFICAZIONE DELLE LAVORAZIONI MECCANICHE CLASSIFICAZIONE DELLE LAVORAZIONI MECCANICHE Le lavorazioni meccaniche possono essere classificate secondo diversi criteri. Il criterio che si è dimostrato più utile, in quanto ha permesso di considerare

Dettagli

L arte del saper fare...

L arte del saper fare... L arte del saper fare... SCANFERLA La Scanferla È il grande desiderio Imprenditoriale che ha condotto Bruno Scanferla a fondare nel gennaio 1981 l omonima azienda. Affiancato nel progetto aziendale dalla

Dettagli

Schema generale laminazioni

Schema generale laminazioni Laminazione Processo di riduzione dell altezza o cambio di sezione di un pezzo attraverso la pressione applicata tramite due rulli rotanti. La laminazione rappresenta il 90% dei processi di lavorazione

Dettagli

SCHEMA. Mandato CEN M/120 Prodotti metallici per impieghi strutturali e loro accessori.

SCHEMA. Mandato CEN M/120 Prodotti metallici per impieghi strutturali e loro accessori. SCHEMA per la certificazione del controllo di produzione in fabbrica ai fini della marcatura CE dei prodotti di alluminio e di leghe di alluminio cui alla norma UNI EN 15088:2006 0 STORIA Edizione 0 08/06/2012

Dettagli

A qualcuno piacecaldo

A qualcuno piacecaldo LASER Speciale ttaglio A qualcuno piacecaldo di Roberto Catania Buona parte dei componenti strutturali delle scocche automobilistiche è realizzata tramite stampaggio a caldo. Su questi elementi le operazioni

Dettagli

Molds for diecasting. Injection molding technology

Molds for diecasting. Injection molding technology Molds for diecasting Injection molding technology 1 2 3 4 5 6 CHIAMATA DEL COMMITTENTE IL QUALE ESPONE L IDEA STUDIO DI FATTIBILITA IN STRETTA COLLABORAZIO- NE CON IL COMMITTENTE REALIZZAZIONE DEL PROTOTIPO

Dettagli

Test di ingresso MECCANICA Classe 20A

Test di ingresso MECCANICA Classe 20A Test di ingresso MECCANICA Classe 0A 1. Tre corpi di massa rispettivamente m, m e 3m, collegati rigidamente fra loro con elementi di massa trascurabile, sono disposti in senso orario su una semicirconferenza

Dettagli

DANNEGGIAMENTI IN ESERCIZIO FENOMENI DI DANNEGGIAMENTO IN ESERCIZIO IN COMPONENTI MECCANICI REALIZZATI CON MATERIALI METALLICI

DANNEGGIAMENTI IN ESERCIZIO FENOMENI DI DANNEGGIAMENTO IN ESERCIZIO IN COMPONENTI MECCANICI REALIZZATI CON MATERIALI METALLICI FENOMENI DI DANNEGGIAMENTO IN ESERCIZIO IN COMPONENTI MECCANICI REALIZZATI CON MATERIALI METALLICI 1 LA CORROSIONE Fenomeno elettrochimico che si può manifestare quando un metallo o una lega metallica

Dettagli

TEMPRA IN STAMPO Caratteristiche e gestione del processo

TEMPRA IN STAMPO Caratteristiche e gestione del processo Giornata di studio Deformazione e variazione di forma permanente Cause e tecniche per la gestione del processo TEMPRA IN STAMPO Caratteristiche e gestione del processo Andrea Zanotti Gruppo Proterm - Trattamenti

Dettagli

Io vorrei... 2 I Compartis integrated systems

Io vorrei... 2 I Compartis integrated systems .la differenza Io vorrei... 2 I Compartis integrated systems ... che fosse cosi semplice da fare. Perché fare le cose difficili? Lo vorrei che fosse semplice da usare, preciso e con la nuova tecnologia

Dettagli

INDICE. Premessa, XII

INDICE. Premessa, XII INDICE Premessa, XII 1. Prestazioni dei materiali e progetto, 3 1.1 Comportamento meccanico, 6 1.2 Azione dell ambiente, 6 1.3 Vita di servizio e durabilità, 11 1.4 Prevenzione del degrado, 16 1.5 Restauro,

Dettagli

IL FERRO Fe. Che cos è la siderurgia? E l insieme dei procedimenti per trasformare i minerali di ferro in Prodotti Siderurgici.

IL FERRO Fe. Che cos è la siderurgia? E l insieme dei procedimenti per trasformare i minerali di ferro in Prodotti Siderurgici. IL FERRO Fe 1 Il ferro è un metallo di colore bianco grigiastro lucente che fonde a 1530 C. E uno dei metalli più diffusi e abbondanti sulla terra e certamente il più importante ed usato: navi, automobili,

Dettagli

Metrologia Tridimensionale a raggi X

Metrologia Tridimensionale a raggi X Tomografia 3D a raggi X metrologica e difettologica Tecnologia, Applicazioni e Settori Rel: Pierluca Magaldi Raggi X visione delle parti interne. Tomografia Raggi X Tomografia MeTriX 3D MCT225 Radiografie

Dettagli

Lezione 21 Materiali di impiego aeronautico e loro trattamenti

Lezione 21 Materiali di impiego aeronautico e loro trattamenti di impiego aeronautico e loro trattamenti Giuseppe Quaranta giuseppe.quaranta@polimi.it Forze che agiscono sul velivolo Portanza Trazione Resistenza Ambiente Operativo Peso Argomenti del corso Aerodinamica

Dettagli

58 tecnologie meccaniche Febbraio 2013 www.techmec.it

58 tecnologie meccaniche Febbraio 2013 www.techmec.it Fornire supporto alle aziende lungo l intero processo manifatturiero è il core business di Protesa. La società imolese, forte di un esperienza tecnologica e organizzativa maturata all interno del Gruppo

Dettagli

Realizzazione di componenti metallici per sinterizzazione laser

Realizzazione di componenti metallici per sinterizzazione laser Realizzazione di componenti metallici per sinterizzazione laser Enrico Maria Orsi Additive Manufacturing Product Manager per l Italia Expolaser 15 novembre 2013 Introduzione a Renishaw I fondamentali della

Dettagli

I componenti presinterizzati DB+e DB+LUX vanno lavorati secondo la seguente procedura suggerita:

I componenti presinterizzati DB+e DB+LUX vanno lavorati secondo la seguente procedura suggerita: Premessa:; le caratteristiche meccaniche e chimiche dei componenti vengono raggiunti dopo la sinterizzazione (rif.: curva di cottura); qualsiasi lavorazione meccanica diversa da quella suggerita nel Manuale

Dettagli

TRATTAMENTI TERMICI IMPORTANZA DI ESEGUIRE IL TRATTAMENTO TERMICO NEL MOMENTO OPPORTUNO DEL PROCESSO DI REALIZZAZIONE DEL PEZZO

TRATTAMENTI TERMICI IMPORTANZA DI ESEGUIRE IL TRATTAMENTO TERMICO NEL MOMENTO OPPORTUNO DEL PROCESSO DI REALIZZAZIONE DEL PEZZO TRATTAMENTI TERMICI IL TRATTAMENTO TERMICO CONSISTE IN UN CICLO TERMICO CHE SERVE A MODIFICARE LA STRUTTURA DEL MATERIALE PER LA VARIAZIONE DELLE SUE CARATTERISTICHE MECCANICHE: RESISTENZA DEFORMABILITA

Dettagli

EPUCRET Il fornitore di sistemi per basamenti di macchine

EPUCRET Il fornitore di sistemi per basamenti di macchine EPUCRET Il fornitore di sistemi per basamenti di macchine Soluzioni complete e sistemi di posizionamento e movimentazione conformi alle specifiche dei clienti sulla base di innovativi basamenti per macchine

Dettagli

Politecnico di Torino Dipartimento di Meccanica DAI PROVINI AI COMPONENTI

Politecnico di Torino Dipartimento di Meccanica DAI PROVINI AI COMPONENTI DAI PROVINI AI COMPONENTI Vi sono molti fattori che influenzano la resistenza a fatica; fra i fattori che riguardano il componente hanno particolare importanza: le dimensioni (C S ) la presenza di intagli

Dettagli

FONDERIE LEGHE ALLUMINIO E BRONZO

FONDERIE LEGHE ALLUMINIO E BRONZO FONDERIE LEGHE ALLUMINIO E BRONZO SILCOMETAL è una fonderia di leghe di alluminio e bronzo per conto terzi. Si è costituita nel novembre 2009 subentrando alla NOVA FONDAL srl (attività di famiglia esistente

Dettagli

IMPIANTO AUTOMATICO PER LA SALDATURA DI ESTRUSI DI ALLUMINIO PER APPLICAZIONI NAVALI.

IMPIANTO AUTOMATICO PER LA SALDATURA DI ESTRUSI DI ALLUMINIO PER APPLICAZIONI NAVALI. IMPIANTO AUTOMATICO PER LA SALDATURA DI ESTRUSI DI ALLUMINIO PER APPLICAZIONI NAVALI. Tube Tech Machinery Marcello Filippini Il settore dei trasporti, specialmente i trasporti passeggeri con treni e navi,

Dettagli

Centro Sviluppo Materiali

Centro Sviluppo Materiali Centro Sviluppo Materiali La Gestione di Materiali e Componenti come conoscenza associata di prodotto Elisabetta Amici Tecnologie ed Ingegneria di Prodotto Centro Sviluppo Materiali La conoscenza di un

Dettagli

Le ruote. Edizione febbraio 2015

Le ruote. Edizione febbraio 2015 Le ruote Edizione febbraio 2015 Assoruote è l associazione italiana produttori italiani di ruote in lega leggera e in acciaio. Si propone fin dall inizio, come rappresentante ufficiale del mondo dei produttori

Dettagli

Scienza e Tecnologia dei Materiali

Scienza e Tecnologia dei Materiali Scienza e Tecnologia dei Materiali Ingegneria Civile Docente: Prof. Laura Montanaro laura.montanaro@polito.it Prof. L. Montanaro STM Ing. Civile 1 Generalità Orario lezioni: Lunedì 11.30-13.00 Martedì

Dettagli

METODOLOGIA DI REALIZZAZIONE DI UN PORTAMOZZO: DALLA FUSIONE IN GRAVITA ALLA FUSIONE IN BASSA PRESSIONE

METODOLOGIA DI REALIZZAZIONE DI UN PORTAMOZZO: DALLA FUSIONE IN GRAVITA ALLA FUSIONE IN BASSA PRESSIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BERGAMO FACOLTA DI INGEGNERIA MECCANICA METODOLOGIA DI REALIZZAZIONE DI UN PORTAMOZZO: DALLA FUSIONE IN GRAVITA ALLA FUSIONE IN BASSA PRESSIONE Sommario Obiettivo Il progetto

Dettagli

Stampa 3D per le imprese P rototipazione e produzione. Cinetica 3d Marika Rugani - Cristian Serafini Dott. Daniele Boschi

Stampa 3D per le imprese P rototipazione e produzione. Cinetica 3d Marika Rugani - Cristian Serafini Dott. Daniele Boschi Stampa 3D per le imprese P rototipazione e produzione Cinetica 3d Marika Rugani - Cristian Serafini Dott. Daniele Boschi Cos'è la stampa 3d Trasformare un'idea progettuale in un modello fisico in tempi

Dettagli

COMIMET S.R.L. CARPENTERIA MECCANICA, TAGLIO LASER, PLASMA, OSSITAGLIO

COMIMET S.R.L. CARPENTERIA MECCANICA, TAGLIO LASER, PLASMA, OSSITAGLIO COMIMET S.R.L. CARPENTERIA MECCANICA, TAGLIO LASER, PLASMA, OSSITAGLIO La presenza pluriennale nel settore della carpenteria pesante ha orientato il processo di sviluppo aziendale della Comimet s.r.l.

Dettagli

L ECCELLENZA NEI CONTROLLI NON DISTRUTTIVI

L ECCELLENZA NEI CONTROLLI NON DISTRUTTIVI L ECCELLENZA NEI CONTROLLI NON DISTRUTTIVI TOMOGRAFIA INDUSTRIALE M. Reggiani - M. Moscatti TEC Eurolab Srl - Campogalliano (MO) Nel 1979 l'ingegnere inglese Godfrey Hounsfield e il fisico sudafricano

Dettagli

a cura di Massimo Reboldi MATERIALI PER UTENSILI

a cura di Massimo Reboldi MATERIALI PER UTENSILI MATERIALI PER UTENSILI Gli utensili 2 Il comportamento di un utensile influenza in maniera determinante la: Qualità del prodotto finito; Costo parti lavorate; Gli utensili 3 Nelle due principali fasi devono

Dettagli

Byspeed. laser cutting. efficiency in. L impianto di taglio laser universale e altamente dinamico

Byspeed. laser cutting. efficiency in. L impianto di taglio laser universale e altamente dinamico efficiency in laser cutting Byspeed L impianto di taglio laser universale e altamente dinamico 2 Byspeed rapido, dinamico, altamente preciso Grazie alla sua concezione singolare, Byspeed consente velocità

Dettagli

Se nell ambito movimento

Se nell ambito movimento s componenti di Cristiano Pinotti SSAB Hardox Lamiere L acciaio che cambia il mercato Un materiale che ha cambiato il modo di pensare e di costruire le gru. Si tratta del Weldox, l acciaio strutturale

Dettagli

COMPANY PROFILE. www.sideius.com. SIDEIUS A brand of TEC Eurolab Via Europa, 40 41011 Campogalliano (Modena), Italia

COMPANY PROFILE. www.sideius.com. SIDEIUS A brand of TEC Eurolab Via Europa, 40 41011 Campogalliano (Modena), Italia SIDEIUS A brand of TEC Eurolab Via Europa, 40 41011 Campogalliano (Modena), Italia Tel. +39 059 525605 Fax +39 059 5220269 info@sideius.com www.sideius.com COMPANY PROFILE Indice Azienda 02 La nostra Impresa

Dettagli

1 Technology Day del Progetto TARGET mercoledì 9 aprile 2014. primaelectro.com

1 Technology Day del Progetto TARGET mercoledì 9 aprile 2014. primaelectro.com 1 Technology Day del Progetto TARGET mercoledì 9 aprile 2014 Il Gruppo Prima Industrie opera in due settori principali: Macchine per taglio laser e lavorazione lamiera: brand Prima Power Elettronica e

Dettagli

Un concetto avanzato.

Un concetto avanzato. Un concetto avanzato. Tempi più brevi per la lavorazione ed il mercato. Pronto all uso Il TOOLOX è un moderno acciaio per utensili, pre-temprato e bonificato, consegnato con caratteristiche meccaniche

Dettagli

La pultrusione può essere definita sinteticamente. Semilavorati in materiale composito per applicazioni industriali. I pultrusi MATERIALE DEL MESE

La pultrusione può essere definita sinteticamente. Semilavorati in materiale composito per applicazioni industriali. I pultrusi MATERIALE DEL MESE La rubrica Materiale del mese è curata da: Matech materiali innovativi g Alessio Cuccu MaTech Parco Scientifico e Tecnologico Galileo Corso Stati Uniti,14 35127 Padova Tel.+39.049.8705973 - Fax.+39.049.8061222

Dettagli

TECNOLOGIE DI LIQUID MOULDING

TECNOLOGIE DI LIQUID MOULDING TECNOLOGIE DI LIQUID MOULDING Tecniche legate alla produzione di materiali compositi, caratterizzate dal flusso di una matrice polimerica termoindurente (resina) attraverso un rinforzo asciutto a base

Dettagli

Tecnologia di formatura in autoclave

Tecnologia di formatura in autoclave POLITECNICO DI MILANO Dipartimento di Ingegneria Aerospaziale Corso di Tecnologie Aeronautiche Docente: Giuseppe Sala Tecnologia di formatura in autoclave Paolo Bettini tel. 0223998044 E-mail bettini@aero.polimi.it

Dettagli

Profilo Elena P. INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

Profilo Elena P. INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA Profilo Elena P. INFORMAZIONI PERSONALI Luogo e data di nascita Ovada, il 21/10/1983 Residenza Rocca Grimalda (AL) Nazionalità Italiana ESPERIENZA LAVORATIVA Date (da a) Da Giugno ad Agosto 2013 SPA -

Dettagli

Sistemi di colata sotto vuoto

Sistemi di colata sotto vuoto Sistemi Renishaw di colata sotto vuoto H-5800-0113-01-A Sistemi di colata sotto vuoto Repliche multiple del modello master entro 24 ore Risparmio di tempo e denaro con la colata sotto vuoto Renishaw Pezzi

Dettagli

TECNOLOGIA A SPIRALE TECNOTANK

TECNOLOGIA A SPIRALE TECNOTANK TECNOLOGIA A SPIRALE TECNOTANK P ERGINE V ALS UGANA T R E N T O ( I T A L I A ) TE L.+3 9/04 61/5 38330-22 FAX +39 /0461 /509038 info@tecno -gen.it www.tecno-g en.com PERCHÈ AZIENDE LEADER HANNO GIÀ SCELTO

Dettagli

LEGHE METALLICHE STRUTTURA DELLE LEGHE LA GHISA E L ACCIAIO. I metalli sono dei SOLIDI POLICRISTALLINI (aggregati di molti cristalli, detti GRANI)

LEGHE METALLICHE STRUTTURA DELLE LEGHE LA GHISA E L ACCIAIO. I metalli sono dei SOLIDI POLICRISTALLINI (aggregati di molti cristalli, detti GRANI) LEGHE METALLICHE LA GHISA E L ACCIAIO Prof.ssa Silvia Recchia Le leghe sono delle DISPERSIONI DI UN SOLIDO IN UN ALTRO SOLIDO SOLVENTE: metallo base (metallo presente in maggiore quantità) SOLUTO: alligante

Dettagli

Advanced Technology. Advanced Technology

Advanced Technology. Advanced Technology Advanced Technology Advanced Technology onda exo azienda garantita affidabile sicura nel temporonda exo azienda garantita affidabile sicura nel tempo L azienda Il gruppo ZIENDA Nata oltre vent anni fa

Dettagli

L ACCIAIO INOSSIDABILE NELLA COSTRUZIONE DI AUTOBUS F. Capelli, V. Boneschi Centro Inox, Milano

L ACCIAIO INOSSIDABILE NELLA COSTRUZIONE DI AUTOBUS F. Capelli, V. Boneschi Centro Inox, Milano Articolo pubblicato su Lamiera n.10 ottobre 2000 Introduzione L ACCIAIO INOSSIDABILE NELLA COSTRUZIONE DI AUTOBUS F. Capelli, V. Boneschi Centro Inox, Milano In questo articolo si illustrerà brevemente

Dettagli

Attività e insegnamenti dell indirizzo Produzioni industriali e artigianali. Articolazione Industria. Opzione Arredi e forniture d interni

Attività e insegnamenti dell indirizzo Produzioni industriali e artigianali. Articolazione Industria. Opzione Arredi e forniture d interni Attivitàeinsegnamentidell indirizzo Produzioniindustrialieartigianali Articolazione Industria Opzione Arrediefornitured interni Disciplina: LABORATORI TECNOLOGICI ED ESERCITAZIONI Il docente di Laboratori

Dettagli

Ceramica Tecnologia d eccellenza

Ceramica Tecnologia d eccellenza Ceramica Tecnologia d eccellenza CERAMDIS è il vostro fornitore competente in fatto di ceramica ad alto rendimento e fatta su misura, nonché per le soluzioni in grafite. Oggi ci sono molte applicazioni

Dettagli

Acquisire le conoscenze propedeutiche alle tematiche che saranno trattate in corsi successivi:

Acquisire le conoscenze propedeutiche alle tematiche che saranno trattate in corsi successivi: 1 Acquisire i principi e le metodologie che si impiegano nella moderna ingegneria per la progettazione strutturale e funzionale delle macchine e dei sistemi meccanici. Acquisire le conoscenze propedeutiche

Dettagli