Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "caterina.rizzi@unibg.it"

Transcript

1 CURRICULUM VITAE (FORMATO EUROPEO) INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo CATERINA RIZZI VIA PAPA GIOVANNI XXIII, RHO (MI) Uff. DIP. INGEGNERIA INDUSTRIALE VIALE MARCONI, 5 - I DALMINE (BG) Telefono Uff Fax Uff Nazionalità Italiana Pagina 1 - Curriculum vitae di Caterina Rizzi Data di nascita 16 AGOSTO 1958 ESPERIENZE LAVORATIVE Periodo 15 novembre novembre 1986 Politecnico di Milano, Dipartimento di Meccanica Via Bonardi, 2 - Milano Tipo di azienda o settore Università Tipo di impiego Contratto di consulenza Principali mansioni e responsabilità Attività di ricerca scientifica nell'ambito del Progetto Finalizzato Tecnologie Meccaniche - CADME e riguardante la definizione e/o sviluppo di un sistema per la progettazione in campo meccanico, in particolare, lo studio di base per l'ingegnerizzazione e lo sviluppo del modellatore CADME per il trattamento di superfici sculturate. Periodo gennaio luglio 1986 Istituto di Fisica Cosmica e Tecnologie Relative, CNR Via Bonardi - Milano Tipo di azienda o settore Istituto pubblico di ricerca Tipo di impiego Contratto di consulenza Principali mansioni e responsabilità Attività di ricerca scientifica riguardante l'analisi esplorativa d immagini telerilevate dal sensore TM del satellite Landsat 5. Periodo 15 novembre novembre 1987 Italcad- Selenia Autotrol Genova Tipo di azienda o settore CAD vendor Tipo di impiego Borsa di Studio Principali mansioni e responsabilità Attività di ricerca scientifica svolta nell'ambito del Progetto Finalizzato Tecnologie Meccaniche - CAPPME e riguardante lo "Studio di impostazione e realizzazione di un prototipo di Generatore Automatico di Post Processor" per macchine utensili a controllo numerico, presso il Politecnico di Milano, Dipartimento di Meccanica, Sezione Disegno di Macchine. Periodo Dicembre 1987 novembre 1988 Italcad Tecnologie e Sistemi Genova Tipo di azienda o settore CAD vendor Tipo di impiego Contratto di collaborazione Principali mansioni e responsabilità Attività di ricerca scientifica svolta presso l'istituto di Macchine Utensili del C.N.R. e contratto riguardante la Definizione di specifiche dell'interfaccia Utente per il pacchetto di CAD meccanico Series 7000 (Auto-trol Technology Corp.), utilizzando lo strumento

2 Domain/DIALOGUE della Apollo Inc. e lo Studio e lo sviluppo prototipico di un generatore di User Interface per un modellatore di superfici Stand Alone. Periodo 30 dicembre ottobre 1992 CNR progetto Finalizzato Robotica c/o ITIA, Via Ampere Milano Tipo di azienda o settore Centro Nazionale delle Ricerche Tipo di impiego Contratto di a tempo determinato tramite selezione Ex art. 35 Principali mansioni e responsabilità Attività di ricerca e coordinamento del Progetto Finalizzato Robotica Periodo 1 Novembre ottobre 1995 Università di Napoli Federico II Piazzale Tecchio, I Napoli Tipo di azienda o settore Università Tipo di impiego Contratto a tempo indeterminato Principali mansioni e responsabilità Professore Associato del SSD ING-IND15 Disegno e Metodi dell Ingegneria Industriale Periodo 1 Novembre ottobre 2001 Università di Parma, Dipartimento di Ingegneria Industriale Viale Area delle Scienze, 181/A I Parma Tipo di azienda o settore Università Tipo di impiego Contratto a tempo indeterminato Principali mansioni e responsabilità Professore Associato del SSD ING-IND15 Disegno e Metodi dell Ingegneria Industriale Periodo Tipo di azienda o settore Tipo di impiego Principali mansioni e responsabilità 1 Novembre 2001 ad oggi Università di Bergamo, Dipartimento di Ingegneria Industriale Viale Marconi, 5 I Dalmine (BG) Università Contratto a tempo indeterminato Professore Ordinario del SSD ING-IND15 Disegno e Metodi dell Ingegneria Industriale ISTRUZIONE E FORMAZIONE Periodo Nome e tipo di istituto di istruzione Laurea in Fisica (indirizzo Cibernetico) o formazione Università degli Studi di Milano, Facoltà di Scienze Fisiche, Naturali e Matematiche Principali materie / abilità Ha svolto una tesi nel settore del trattamento d immagini rilevate da satellite e del pattern professionali oggetto dello studio recognition. L'attività si è rivolta allo studio ed alla realizzazione di un sistema per l'osservazione ed il controllo temporale delle masse glaciali mediante immagini telerilevate integrate con dati tradizionali Relatore Prof. Anna Della Ventura. Qualifica conseguita Laurea con votazione 107/110 Periodo Nome e tipo di istituto di istruzione Diploma di Maturità Scientifica presso il Liceo Scientifico "E. Maiorana" di Rho (Milano) o formazione Principali materie / abilità Materie umanistiche e scientifiche secondo il programma del Liceo Scientifico. professionali oggetto dello studio Qualifica conseguita Maturità scientifica. Pagina 2 - Curriculum vitae di Caterina Rizzi

3 INCARICHI Direttore del Centro Interdipartimentale COGES (CENTRO PER L INNOVAZIONE E LA GESTIONE DELLA CONOSCENZA) promosso dal Dipartimento di Ingegneria Industriale ed il Dipartimento di Lettere, Arti e Multimedialità con lo scopo di riunire le diverse competenze (da quelle prettamente tecniche a quelle teoriche e legali) necessarie per sviluppare e/o integrare in modo sinergico nuove metodologie a supporto dell innovazione tecnologica e la gestione della proprietà intellettuale. Presidente della Commissione Brevetti d Ateneo per il quadriennio Rappresentante per la Facoltà di Ingegneria dell Università degli Studi di Bergamo per il Programma Socrates (Ex-Erasmus) dall A.A ad oggi. Membro della Giunta del Dip. di Ingegneria Industriale, Università degli Studi di Bergamo. Membro della Commissione della Scuola di Dottorato in Ingegneria della Produzione Industriale con sede amministrativa presso l Università di Padova. Socio fondatore e Presidente del Consiglio Direttivo dell Associazione Apeiron (www.apeiron-trzi.org), nata nel settembre del 2003 dall iniziativa di un gruppo di persone, provenienti da ambiente sia professionale che accademico, legate dal comune interesse verso le metodologie a supporto dell innovazione sistematica, e in particolare verso TRIZ. Delegato del Rettore dell Ateneo di Bergamo per la Ricerca Scientifica per il quadriennio Esperto del Reperotorio della Sovvenzione Globale Ingenio (Programma Operativo Regione Lombadia Ob. 3 Fondo Sociale Europeo ) per l erogazione di servizi specialistici di tipo consulenziale e tutoraggio destinati ai Beneficiari della sovvenzione. E, stata inoltre Chiamata dalla Commissione Europea - a partecipare, in qualità di esperto, alla valutazione e selezione di progetti di ricerca per il V, VI e VII programma Quadro della Comunità Europea, quali CRAFT, Integrated Project e Marie Curie. Ha partecipato in qualità di ricercatrice e coordinatrice scientifica a diversi progetti di ricerca industriale finanziati dalla Comunità Europea e dal Ministero dell Università e della Ricerca Scientifica. ATTIVITÀ SCIENTIFICA Autore di più di 150 pubblicazioni riguardanti le seguenti tematiche: Prototipazione virtuale, metodi strumenti ICT e metodi per il ciclo di vita del prodotto, Modellazione e simulazione di oggetti altamente deformabili, Innovazione sistematica (es. TRIZ) e strumenti CAI (Computer Aided Innovation), Gestione della proprietà intellettuale e forecasting tecnologico, Modellazione e simulazione di processi sviluppo prodotto, Gestione dei dati di prodotto in vari contesti industriali. Progetti di ricerca in essere: Referente e Coordinatore per l Università degli Studi di Bergamo del progetto Leonardo IN- OLTRE3 (LLP-LdV-PLM-08-IT-249) in collaborazione con il Politecnico di Milano e l Università degli Studi di Padova e 6 aziende operanti in 5 paesi europei per favorire la mobilità degli studenti in ambito europeo. Referente e Coordinatore per l Università degli Studi di Bergamo Centro COGES dei progetti I4BIO (Innovation for BIOengineering) e I4BIO2 finanziato dalla Fondazione CARIPLO, sett.embre 2008-marzo 2011 Coordinatore per l Università degli Studi di Bergamo Centro COGES del progetto Sviluppo di metodi e strumenti per la gestione e valorizzazione della Proprietà Intellettuale per la crescita competitiva delle PMI bergamasche finanziato dalla Camera di Commercio di Bergamo e Regione Lombardia, luglio 2009-giungo PROGETTI INTERNAZIONALI Ha inoltre partecipato ai seguenti progetti di ricerca internazionali: Dal settembre 2004 partecipa alle attività di ricerca del Politecnico di Milano nell ambito dell IP (Integrated Project) CUSTOM-FIT A knowledge based Manufacturing System, established by integrating Rapid Manufacturing, IST and Material Science to improve the quality of the European Citizens through Custom-fit product (resp. Prof. U. Cugini). Dal 1 marzo 2002 a 31 dicembre 2003 ha partecipato alle attività dell Unità Operativa dell Università di Bergamo nell ambito del progetto Pilota PANEUROPEAN I-TECH CHALLENGE, progetto d innovazione transnazionale cofinanziato dalla Comunità Europea nell ambito del programma LEONARDO Pilot Project (resp. Prof. E.Cossali. Pagina 3 - Curriculum vitae di Caterina Rizzi

4 Dal giugno 1997 al 31 maggio 2001 ha partecipato, in qualità di ricercatrice e responsabile tecnico dell'unità operativa dell'università di Parma - Dipartimento di Ingegneria Industriale, al progetto Brite Euram n. BE : DMU-FS Digital Mock-up Functional Simulation, riguardante lo sviluppo di un sistema per la modellazione e la simulazione funzionale di componenti nel settore automobilistico e aeronautico - Resp. Prof. U. Cugini. Dal marzo 1997 al 31 maggio 2001 ha partecipato, in qualità di ricercatrice e responsabile tecnico dell'unità operativa dell'università di Parma - Dipartimento di Ingegneria Industriale, al progetto Brite Euram n BE : MASCOT 3D Garment Design and Simulation, riguardante lo sviluppo di un sistema per la simulazione 3D del comportamento di capi di abbigliamento da donna - Resp. Prof. U. Cugini. Dal 1 agosto 1997 a 31 luglio 2000 ha partecipato, in qualità di rappresentante dell Università degli Studi di Parma, all Azione Concertata FAIR CT MACA Meat Automation Concerted Action. In tale ambito è inoltre Coordinatrice del Gruppo di Lavoro: Grasping and Manipulation e membro del Comitato di Coordinamento (Steering Committee) dell Azione Concertata. Dal maggio 1992 a aprile 1995, ha partecipato, in qualità di ricercatrice dell'unità operativa dell'università di Parma - Dipartimento di Ingegneria Industriale, al progetto Esprit III n. 6061: INTERACTORS - High Level Multimedia User-Interface Interactors for Real Time Applications, riguardante lo sviluppo di strumenti general purpose per l'implementazione di interfacce utenti multimediali per applicazioni industriali real-time - Resp. Prof. U. Cugini. Dal settembre 1991 all agosto 1994, ha partecipato, in qualità di ricercatrice dell'unità operativa dell'università di Parma - Dipartimento di Ingegneria Industriale, al progetto Brite Euram n. 4259: NORMAH - Research on Automatic Handling Techniques for Non-rigid Materials Based on their Properties, riguardante lo sviluppo di un prototipo per lo studio del comportamento di materiali non rigidi (carni, verdure, etc.) nei processi di manipolazione automatica (mediante sistemi robotizzati) - Resp. Prof. U. Cugini. Dall'ottobre 1990 al novembre 1992 ha partecipato in qualità di ricercatrice dell'unità operativa dell'imu - CNR al Progetto Esprit II n HYPERFACE che si proponeva lo sviluppo di un generatore di interfacce utente per applicazioni industriali real time - Resp. Prof. U. Cugini. Dal dicembre 1986 al dicembre 1989 ha partecipato, in qualità di ricercatrice dell'unità operativa del Politecnico di Milano, al progetto Esprit I n VITAMIN - Visualization Standards Tools in manufacturing Industry per lo sviluppo di strumenti software grafici per la gestione ed il controllo di sistemi di produzione - Responsabile Prof. U. Cugini. PROGETTI NAZIONALI Ha inoltre partecipato ai seguenti progetti di ricerca nazionali: Dal 1 luglio 2006 al 31 maggio 2008 è referente per l Università degli Studi di Bergamo e coordinatore del progetto Leonardo IN-OLTRE2 (N. I/06/A/PL/ SU) in collaborazione con il Politecnico di Milano e l Università degli Studi di Padova e 6 aziende operanti in 5 paesi europei per favorire la mobilità degli studenti in ambito europeo. Dal 1 marzo 2006 al 31 ottobre 2006 partecipa al Progetto TRIZ: Innovazione Sistematica per le PMI", ID Dispositivo Azioni di Sistema per il miglioramento delle Risorse Umane nel Settore della Ricerca e sviluppo Tecnologico Misura D4 finanziato dalla Regione Lombardia e coordinato dal Politecnico Innovazione Dal 31 gennaio 2006 al 30 gennaio 2008 partecipa in qualità di Coordinatore scientifico nazionale al progetto PRIN05 - Integrazione di metodologie innovative per la progettazione e lo sviluppo di prodotti custom-fit: applicazione e validazione al caso di un'invasatura per protesi d'arto inferiore. Dal 15 novembre 2003 al 14 novembre 2005 ha partecipato in qualità di Coordinatore scientifico nazionale al progetto PRIN03 - Studio e Sviluppo di un Ambiente Integrato per la Progettazione Tridimensionale di Tessuti e Capi di Abbigliamento. Dal 1 ottobre 2004 al 31 maggio 2006 è stata referente per l Università degli Studi di Bergamo e coordinatore del progetto Leonardo IN-OLTRE (N. I/047 /PL/ SU) in collaborazione con il Politecnico di Milano e l Università degli Studi di Padova e 6 aziende operanti in 5 paesi europei per favorire la mobilità degli studenti in ambito europeo. Pagina 4 - Curriculum vitae di Caterina Rizzi

5 PROGETTI NAZIONALI PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE Dal settembre 1997 al maggio 2001 ha partecipato, in qualità di ricercatrice e responsabile tecnico dell'unità operativa dell'università degli Studi di Parma - Dipartimento di Ingegneria Industriale, al progetto del Programma Nazionale di ricerca e formazione nel settore Tessile-Abbigliamento: Supporti Informatici e telematici per l attuazione di una risposta rapida TEMA 9. Le attività dell U.O. riguardano lo sviluppo di un ambiente 3D integrato per la modellazione e la simulazione di capi di abbigliamento maschile - Resp. Prof. U. Cugini. Dal 1995 al 1998 ha partecipato, in qualità di ricercatrice dell'unità operativa dell'università degli Studi di Parma - Dipartimento di Ingegneria Industriale, al progetto del Programma Nazionale di Ricerca in Antartide: "Progetto e Realizzazione di un sistema robotico teleoperato per la rivelazione di dati ambientali: progettazione e simulazione - Resp. Prof. U. Cugini. Dal 1993 al 1996, ha partecipato, in qualità di ricercatrice, prima, dell unità operativa dell Università degli Studi di Napoli Federico II (Resp. F. Caputo), poi, dell'università degli Studi di Parma (Resp. U. Cugini) al Progetto Nazionale di Ricerca Metodi per la progettazione industriale basati sulla conoscenza ex-quota 40% (Resp. nazionale U. Cugini. Dal febbraio 1991 al gennaio 1994, ha partecipato in qualità di ricercatrice dell'unità operativa dell'università degli Studi di Parma - Istituto di Informatica e Biomatematica, al progetto del P.F. RAISA: "Informatizzazione e robotizzazione dell'allevamento bovino da latte: sistema di gestione integrato e sviluppo robot di mungitura - Resp. Prof. A. Grasselli. Pubblicazioni Scientifiche nel triennio ( ): D. Regazzoni, C. Rizzi and R. Nani, (2007). Intellectual Property Management: a TRIZ-based approach to manage innovation within SMEs, in Proceeding ERIMA07- International Symposium on Innovative Management Practices, Biarritz, 15-16th March Crotti A., Ghitti M., Regazzoni D. and Rizzi C., (2007). Trends od Evolution and Patent Analysis: Application in the Household appliance field, The Future od Product development, Proceedings of The 17th CIRP Design Conference, Springer, Berlin, Editor: F.L. Krause, pp , ISBN G. Colombo, S. Filippi, P. Rissone and C. Rizzi, (2007). DESPRO Project: a computer assisted methodology for prosthesis development, in Proceeding Congresso Internazionale Congiunto XVI ADM XIX INGEGRAF, Perugia, 6-8 giugno 2007, pp ISBN D. Bronco, C. Rizzi, G. Colombo and D. Regazzoni, (2007). Virtual Ergonomics analysis to validate product design, in Proceeding ISC07, Edited by Jaap Ottjes and Hans Veeke Delft (NL), June 2007, pp , ISBN C. Rizzi, D. Regazzoni, (2007). Conceptual Design Knowledge Management in a PLM Framework, Product Lifecycle management, Proceeding PLM07, Eds. M. Garetti, S. Terzi, P. D. Ball, S. Han, Inderscience Publishers, pp ISBN (Print) ISBN (Online). G. Colombo, S. Filippi, P. Rissone and C. Rizzi, (2007). ICT Methodologies to Model and Simulate Parts of Human Body for Prosthesis Design, Digital Human Modeling, HCI 2007, LNCS 4561, Ed. Vincent G. Duffy, Springer, Berlin, pp ISBN D. Regazzoni, C. Rizzi and R. Nani, (2007). L innovazione sistematica applicata al Marketing delle Tecnologie, La commercializzazione della proprietà intellettuale nel sistema economico globale: sfide, opportunità e nuove tendenze, Ed. Franco Angeli, Milano, pp ISBN 13: Crotti A., Ghitti M., Regazzoni D. and Rizzi C., (2007). Il caso di studio Carlo Banfi Spa : innovazione e standardizzazione di valvole di regolazione per impianti di granigliatura, Innovazione sistematica e Triz. Casi di applicazione nelle Pmi, Ed. FrancoAngeli Milano, pp ISBN: RIZZI C., U. CUGINI, M. FONTANA. (2007). Computer-Aided Apparel Tailoring with virtual simulation. International Journal of Product Development Vol. 4, No.6 pp DOI: /IJPD , ISSN (Online): ISSN (Print): PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE G. Colombo, S. Filippi C. Rizzi, F. Rotini, (2008). A Computer Assisted Methodologies to improve prosthesis development process, in Proceeding, CIRP Design Conference 2008: Design Synthesis, Editors: Fred J.A.M. van Houten, Jan Miedema, Eric Lutters, April 7-9, Pagina 5 - Curriculum vitae di Caterina Rizzi

6 2008,ISBN Cascini G., Russo D., Regazzoni D., Rizzi C. (2008) Enhancing the innovation capabilities of engineering students, Tools and Methods of Competitive Engineering - TMCE 2008, Edited by I. Horváth and Z. Rusák, April 21 25, 2008, Izmir, Turkey, Vol. 2, pp , ISBN Frillici F.S., Rissone P., Rizzi C, Rotini F.: *The role of simulation tools to innovate the prosthesis socket design process* in Intelligent Production Machines and Systems, Editors: D.T. Pham, E.E. Eldukhri and A.J. Soroka, Whittles Publishing, ISBN , May 2008, pp G. Colombo, S. Filippi, P. Rissone and C. Rizzi, DESPRO Project: a computer assisted methodology for prosthesis development. Anales de Ingeniería Gráfica, n. 19/2007, INGEGRAF, Spain (already published in proceedings of XVI ADM - XIX INGEGRAF 2007). Pages ISSN: /SitGes/Perugia G. Colombo, D. Pugliese, and C. Rizzi, (2008), Developing DA Applications in SMEs Industrial Context, Computer Aided Innovation (CAI), WCC 2008, Ed. G. Cascini, Spriger, pp ISBN G. Colombo and C. Rizzi, Design Automation and Knowledge Management within SMEs, Proceedings of IDMME - Virtual Concept 2008, Beijing, China, October 8 10, 2008 (CD- ROM). G. Colombo, G. De Ponti, and C. Rizzi, Virtual Ergonomic analyses to optimize refrigerated display units design, Proceedings of IDMME - Virtual Concept 2008, Beijing, China, October 8 10, 2008 (CD-ROM). G. Colombo, G. De Ponti, and C. Rizzi. Digital Human Modelling for Ergonomic analysis of refrigerated cabinets, In: Research into design. Supporting multiple facets of product development, Edited by Amaresh Chakrabarti., Research Publishing Singapore,, International Conference on Research Design - ICORD 09, Bangalore, 7-9 January 2009, pp , ISBN/ISSN: D. Regazzoni, Rizzi C., D. Russo. TRIZ-driven Eco-design and Innovation In: Research into Design: Supporting Multiple Facets of Product Development. Edited by Amaresh Chakrabarti., Research Publishing Singapore, International Conference on Research Design - ICORD 09, Bangalore, 7-9 January 2009, pp , ISBN/ISSN: G. Colombo, G. Facoetti, S. Gabbiadini, C. Rizzi. Knowledge Management and Customised 3D modelling to improve prosthesis design, Proceeding ASME 2009 Design Engineering Technical Conferences & Computers and Information in Engineering Conference, San Diego, 30 August 2 September 2009 (CD ROM), ISBN: M. Bertoni, M. Bordegoni, U. Cugini, D. Regazzoni, and C. Rizzi, PLM paradigm: How to lead BPR within the Product Development field, Computers in Industry 60 (2009), pp DOI: /j.compind G. Colombo, S. Filippi, C. Rizzi and F. Rotini (in press), A new design paradigm for the development of custom-fit soft sockets for lower limb prostheses, Computers in Industry (special issue on "Computer Techniques in Design and Manufacturing of Soft. ATTIVITÀ DIDATTICA Docente dei seguenti corsi: Disegno Tecnico Industriale per Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica Prototipazione Virtuale per Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica Metodi e strumenti per il Ciclo di vita del progetto per Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale e Meccanica Pagina 6 - Curriculum vitae di Caterina Rizzi

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G.

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale G. CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM FRANCO FRATTOLILLO Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G. Rummo" di Benevento, con votazione 60/60.

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

email: vito.introna@uniroma2.it telefono: +39.0672597179 luogo: Dip. di Ing. Mecc., st. 2102/13 Sito internet personale: non disponibile

email: vito.introna@uniroma2.it telefono: +39.0672597179 luogo: Dip. di Ing. Mecc., st. 2102/13 Sito internet personale: non disponibile email: vito.introna@uniroma2.it telefono: +39.0672597179 luogo: Dip. di Ing. Mecc., st. 2102/13 Sito internet personale: non disponibile Orario di ricevimento studenti: su appuntamento via mail * foto

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome/i nome/i Castelli Flavio Email flavio.castelli@gmail.com Sito web personale http://www.flavio.castelli.name Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Indice 1 Definizioni 2 Premesse 3 Commissione di Ateneo per l Accesso aperto 4 Gruppo di lavoro 5

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

La Visione Artificiale: Controllo di Qualità, Fotogrammetria e Realtà Virtuale

La Visione Artificiale: Controllo di Qualità, Fotogrammetria e Realtà Virtuale La Visione Artificiale: Controllo di Qualità, Fotogrammetria e Realtà Virtuale D. Prattichizzo G.L. Mariottini F. Moneti M. Orlandesi M. Fei M. de Pascale A. Formaglio F. Morbidi S. Mulatto SIRSLab Laboratorio

Dettagli

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Ing. Gaetano Trotta Responsabile Unico di Progetto Nata nel 1978, è una Società di Ingegneria

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. m.maisano@unime.it ESPERIENZA LAVORATIVA PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. m.maisano@unime.it ESPERIENZA LAVORATIVA PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MAISANO MASSIMILIANO Indirizzo Telefono 0902212435 Cellulare Fax 0902213448 E-mail m.maisano@unime.it Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Parole Chiave: Sviluppo di un nuovo prodotto, MSNP, design di prodotto, Stage-Gate

Parole Chiave: Sviluppo di un nuovo prodotto, MSNP, design di prodotto, Stage-Gate 6.1 Metodi per lo sviluppo di nuovi prodotti (MSNP) Parole Chiave: Sviluppo di un nuovo prodotto, MSNP, design di prodotto, Stage-Gate Questo capitolo presenta alcune metodologie per gestire al meglio

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 SUA-RD Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 Finalità della presentazione Questa presentazione ha lo scopo di esaminare le modalità di compilazione della

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015)

CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015) CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015) Si ricorda che le attività di orientamento predisposte per l'anno scolastico 2014/2015 sono state

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Art. 1. (Indizione concorso)

Art. 1. (Indizione concorso) Allegato 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto TeCIP n. 66 del 10/02/2015 Concorso per l attribuzione di due Borse di studio per attività di ricerca della durata di 12 mesi ciascuna presso l Istituto

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Università di Camerino

Università di Camerino Università di Camerino FONDO DI ATENEO PER LA RICERCA Bando per il finanziamento di Progetti di Ricerca di Ateneo Anno 2014-2015 1. Oggetto del bando L Università di Camerino intende sostenere e sviluppare,

Dettagli

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE Prof. MARCO GIULIANI Docente di Economia Aziendale Università Politecnica delle Marche Socio LIVE m.giuliani@univpm.it Jesi, 11 ottobre 2013 1 Prime

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99)

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99) Mod. 6322/triennale Marca da bollo da 16.00 euro Domanda di laurea Valida per la prova finale dei corsi di studio di primo livello Questo modulo va consegnato alla Segreteria amministrativa del Corso a

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALLEGATO I parametri e i criteri, definiti mediante indicatori quali-quantitativi (nel seguito denominati Indicatori), per il monitoraggio e la valutazione (ex post) dei risultati dell attuazione dei programmi

Dettagli

UN AMBIENTE OPEN SOURCE PER LA GESTIONE DEL PODCASTING E UNA SUA APPLICAZIONE ALLA DIDATTICA

UN AMBIENTE OPEN SOURCE PER LA GESTIONE DEL PODCASTING E UNA SUA APPLICAZIONE ALLA DIDATTICA Alberto Betella, Marco Lazzari, "Un ambiente open source per la gestione del podcasting e una sua applicazione alla didattica", Didamatica 2007, Cesena, 10-12/5/2007 Abstract UN AMBIENTE OPEN SOURCE PER

Dettagli

Cos è l Ingegneria del Software?

Cos è l Ingegneria del Software? Cos è l Ingegneria del Software? Corpus di metodologie e tecniche per la produzione di sistemi software. L ingegneria del software è la disciplina tecnologica e gestionale che riguarda la produzione sistematica

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

FAQ Bando Professori visitatori didattica

FAQ Bando Professori visitatori didattica FAQ Bando Professori visitatori didattica Sommario 1. Qual è l obiettivo principale del bando Professori visitatori didattica? 2. Entro quando è possibile presentare proposta? 3. Chi può presentare domanda?

Dettagli

PRISMA PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER SMART-GOVERNMENT. Progetto PRISMA

PRISMA PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER SMART-GOVERNMENT. Progetto PRISMA PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER SMART-GOVERNMENT PRISMA Progetto PRISMA SMART CITIES AND COMMUNITIES AND SOCIAL INNOVATION Cloud Computing per smart technologies PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line.

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Provincia di Cosenza Dipartimento di Economia e Statistica Università della Calabria Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Il trasporto pubblico locale della Provincia di Cosenza in rete - 1 - Premessa

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano IO E PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Il diploma accademico di primo livello è equipollente alla laurea triennale. La scuola, a livello universitario, intende

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

XX EDIZIONE. Diventa manager del sociale MASTER UNIVERSITARIO IN GESTIONE DI IMPRESE SOCIALI A.A. 2015/2016 NOVEMBRE 2015 - OTTOBRE 2016 / TRENTO

XX EDIZIONE. Diventa manager del sociale MASTER UNIVERSITARIO IN GESTIONE DI IMPRESE SOCIALI A.A. 2015/2016 NOVEMBRE 2015 - OTTOBRE 2016 / TRENTO XX EDIZIONE MASTER UNIVERSITARIO IN GESTIONE DI IMPRESE SOCIALI A.A. 2015/2016 NOVEMBRE 2015 - OTTOBRE 2016 / TRENTO Diventa manager del sociale IN BREVE DESTINATARI neo-laureati in lauree triennali, specialistiche

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED ANALYTICS WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it ADVANCED ANALYTICS

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO Emanato con Decreto Rettorale n. 623/AG del 23 febbraio 2012 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 52 del 2 marzo 2012 STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI E PRINCIPI Art.

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome(i/)/Nome(i) Bardi Dianora Indirizzo(i) Via Trento 14, Mozzo BG Telefono(i) 3404655491 3463644048 E- mail dianorab@gmail.com Cittadinanza italiana

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

Tecnologia personale per l autonomia di persone con disabilità nel calcolo del resto

Tecnologia personale per l autonomia di persone con disabilità nel calcolo del resto Tecnologia personale per l autonomia di persone con disabilità nel calcolo del resto Giovanni Dimauro 1, Marzia Marzo 2 1 Dipartimento di Informatica, Università degli Studi di Bari, dimauro@di.uniba.it

Dettagli

Presentazione della Societa CAE Technologies Srl VAR Dassault Systemes SIMULIA

Presentazione della Societa CAE Technologies Srl VAR Dassault Systemes SIMULIA Presentazione della Societa CAE Technologies Srl VAR Dassault Systemes SIMULIA pag. 1 La Societa CAE Technologies Srl e stata fondata nel marzo 2013. Il nome breve della CAE Technologies Srl e CAETECH.

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli