F2F: File to Factory Dal progetto dell involucro alla realizzazione dei componenti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "F2F: File to Factory Dal progetto dell involucro alla realizzazione dei componenti"

Transcript

1 T E c N L G I A ingegneria dell involucro F2F: File to Factory Dal progetto dell involucro alla realizzazione dei componenti 42 di Giuliano Venturelli n foto/photos: Archivio Frener & Reifer, Giuliano Venturelli F2F: File to Factory From the design of the envelope to the production of the components

2 La digitalizzazione, dal progetto alla realizzazione dei componenti edili, sta trasformando l architettura e l ingegneria. In particolare l uso di programmi integrati permette la partecipazione contemporanea di tutti gli attori del progetto attorno ad un unico modello digitale comune in grado di fornire dati che possono essere utilizzati sia per verifiche strutturali che per simulazioni energetiche, ma anche per gestire macchine per la produzione a controllo numerico. Questo nuovo modo di lavorare sta notevolmente cambiando la progettazione in architettura. Mentre infatti il tradizionale approccio progettuale era caratterizzato da uno sviluppo di tipo lineare (nella maggior parte dei casi) che partiva dall idea iniziale con i primi schizzi per arrivare allo sviluppo degli elaborati esecutivi finali, prevedendo analisi strutturali ed ingegnerizzazione solo nella fase avanzata di progetto, attualmente l uso di modelli digitali permette lo studio del comportamento della struttura, e dunque dei materiali impiegati, sin dalle prime fasi della progettazione. L adozione di un modello digitale consente dunque di verificare e ottimizzare le scelte in funzione di parametri e comportamenti prestabiliti, permettendo di interagire e modificare il modello parametrico in automatico. Il vantaggio fornito da questo approccio digitale, è quello di ridurre i tempi di progettazione anche nel caso di progetti articolati e complessi lavorando direttamente sul modello 3D. Grosse ripercussioni si sono avute anche sulla concezione e progettazione dell involucro portando alla nascita di una vera e propria disciplina che si dedica allo studio ed all ingegnerizzazione dell involucro stesso, dallo sviluppo della geometria, alla scelta dei materiali, alla scomposizione in moduli, per arrivare al loro fissaggio e montaggio, tenendo sotto controllo gli aspetti strutturali ed energetici, ma anche quelli normativi, economici e manutentivi. Di fronte alla progettazione dell involucro due sono le possibili strade da seguire: ricorrere all utilizzo di sistemi e componenti a catalogo, oppure realizzare gli elementi a disegno. Digitalisation, from design to production of the building components, is transforming architecture and engineering. In particular, the use of integrated programmes means that all those in involved in the project can participate at the same time in a single common digital model that can provide data to be used both for structural verifications as well as for energy simulations, and also for controlling numeric control production machinery. This new way of working is substantially changing designing in architecture. While, in fact, the traditional design approach was characterised by a linear type of development (in most cases) that started from the initial concept with the first sketches to arrive at the development of the final operational processes, providing structural and engineering analyses only in the advances stage of the project, currently the use of digital models allows the behaviour not only of the structure to be studied, but also of the materials used right from the early stages of the planning. The adoption of a digital model, therefore, allows decisions to be checked and optimised according to pre-set parameters and behaviours, interacting with and modifying the parametric model in an automated fashion. The advantage of this digital approach is that it reduces design times even in the case of complex projects, by working directly on the 3D model. There have also been important repercussions for how the envelope is conceived and designed, giving rise to a true discipline that is dedicated to the study and engineering of the envelope itself, from the development of the geometry to the selection of materials, to the breakdown into modules, including their fixing and assembly, keeping under control the structural and energy aspects, as well as those concerning standards, costs and maintenance. When having to design the envelope, there are two possible avenues to take: making use of catalogue components and systems, or else Nella prima soluzione la scelta può avvenire tra i prodotti disponibili sul mercato, mentre nel secondo caso il progettista può disegnare struttura e componenti secondo le proprie esigenze. La grossa differenza consiste nel fatto che nella prima soluzione il progetto deve adeguarsi alle condizioni imposte dai prodotti e dai componenti esistenti, dimensioni, forma, materiali, lavorazioni, colorazioni, design, sistemi di fissaggio e montaggio, caratteristiche meccaniche, raggi di curvatura massimi e minimi, finiture, nel caso invece si ricorra all utilizzo di componenti a disegno è data ampia libertà al progettista pur nel limite imposto dai sistemi di produzione o dai costi di realizzazione. Nel caso si intenda percorrere questa strada diversi sono gli ostacoli da superare e diverse le fasi che portano alla scelta ed alla realizzazione della soluzione finale. Innanzitutto è fondamentale porre delle condizioni generali, potremmo dire dettare using made to design elements. In the first case, the selection of materials is made from those available on the market, while in the second case the designer can design the structure and components as he wishes. The main difference is that in the first case the design has to adapt to the conditions imposed by existing products and components, dimensions, form, materials, working, colorations, designs, fixing and assembly systems, mechanical properties, maximum and minimum curvature radiuses, finishes, and in the case using made to design components, on the other hand, more freedom is given to the designer, though still within the limits imposed by the production systems and by production costs. If you intend to take this route, there are various obstacles to overcome and various stages leading to the decision of a final solution and its realisation. First of all, it is crucial to set out some general conditions, to dictate the surrounding conditions or rules of the game, namely to establish some parameters and requisites that the envelope will have to meet: n Geometry (shape, surface, volume) n Materials (establishing the materials that make up the envelope) n Structure (identification and outlining of the structure, modelling, fixing to the primary load-bearing structure, load analyses, agent actions) n Division of the envelope into elements and modules (slabs, panels, staves, etc.) that can be of various shapes, in addition to flat and curved (simple or dual curvature) n Energy behaviour (thermal insulation and solar protection characteristics) n Assessment of economic aspects n Possibility of transporting, assembling and maintenance Each of these parameters, to be set right from the early stages of the project to avoid useless and expensive successive developments in the Frames marzo - aprile

3 T E c N L G I A ingegneria dell involucro le condizioni al contorno o le regole del gioco, vale a dire definire alcuni parametri e requisiti che l involucro dovrà soddisfare: n Geometria (forma, superficie, volume) n Materiali (definizione dei materiali che costituiscono l involucro) n Struttura (individuazione e schematizzazione della struttura, modellazione, fissaggio alla struttura portante primaria, analisi dei carichi, azioni agenti) n Suddivisione dell involucro in elementi o moduli (lastre, pannelli, doghe, ecc.) che possono essere di diverse forme, oltre che piani o curvi (a curvatura semplice o doppia) n Comportamento energetico (caratteristiche di isolamento termico e protezione solare) n Valutazione aspetti economici n Possibilità di trasporto, montaggio e manutenzione Ciascuno di questi parametri, da definire sin dalle prime fasi del progetto per evitare inutili e dispendiosi sviluppi di progettazioni successive, è a sua volta articolato in momenti che prevedono accurate analisi e valutazioni. Questi richiedono a loro volta la presenza contemporanea dell architetto, degli strutturisti, degli ingegneri impiantisti, dei consulenti energetici, degli esperti di facciata e dell involucro (facade engineering) e dei produttori. In particolare la scelta dei materiali da adottare, l analisi strutturale, la modellazione e discretizzazione dell involucro in elementi sono fortemente condizionate da aspetti costruttivi e produttivi e proprio per questo motivo si rende necessaria la stretta collaborazione con partner del mondo della produzione, in grado di gestire il progetto dalle battute iniziali, con lo sviluppo di idee, schizzi e concept, fino all esecuzione finale. La scelta dei materiali è strettamente connessa con le finalità espressive di progetto e dunque ad essa viene demandato il compito di trasformare le immagini di progetto (disegni e rendering) in realtà. Compito questo particolarmente delicato se si pensa alle pelli architettoniche di nuova generazione, spesso caratterizzate da particolari effetti di trasparenza, traslucidità, smaterializzazione,riflessione della luce, colorazione o texture. Molte volte dunque la scelta del materiale da adottare avviene in un secondo tempo analizzando la disponibilità di prodotti sul mercato e scegliendo quello che più si avvicina all idea progettuale, metallo, vetro o altro materiale che sia, sino ad arrivare alla creazione di involucri composti,articolati per strati, realizzati con la sovrapposizione di più materiali o layer. Si pensi ad esempio alla varietà di vetrazioni che è possibile adottare: stratificate, colorate, serigrafate, con interposizione di strati realizzati in tessuto o in metallo, o con coating di superficie. Accanto a questa stratificazione di layer che vengono a costituire un elemento multistrato a sandwich in cui i vari strati sono tra loro collegati o incollati mediante processi industriali che portano alla produzione di un elemento finito, prodotto da un unica azienda o assemblatore, esiste la possibilità di realizzare involucri multistrato con stratificazione di diversi materiali o prodotti tra di loro indipendenti, il cui assemblaggio nella conformazione finale avviene in fase di montaggio in cantiere (per esempio pannelli isolanti e facciate ventilate, oppure vetrata e sistema di oscuramento o controllo solare). Nel primo caso la sovrapposizione o l incollaggio avvengono su scala micro (o addirittura nano) rendendo i vari strati tra di loro solidali, mentre nel secondo caso su scala macro, consentendo ai vari strati di restare tra di loro svincolati anche se collegati meccanicamente. Una volta individuato il materiale da utilizzare (monostrato o multistrato) bisogna definire le dimensioni dei moduli da adottare e la loro geometria. E infatti possibile suddividere la superficie dell involucro in elementi modulari tra di loro identici, o comunque cercando di adottare un numero ridotto di moduli tipo (ottimizzazione), oppure ricorrere ad elementi tra di loro diversi discretizzando la superficie complessiva di progetto, concepita come un ideale continuum, in moduli, attraverso una mesh di elementi 44

4 triangolari, quadrilateri o poliedrici. Questo vale naturalmente sia per superfici piane e regolari come le tradizionali facciate continue che per edifici a superficie complessa (blobject). Definita la discretizzazione della superficie complessiva in elementi modulari va analizzata la dimensione che dovranno avere i singoli elementi, la loro lavorazione ed il fissaggio alla sottostruttura (struttura secondaria) e alla struttura portante (struttura primaria) oltre che il collegamento tra di loro (collegamento modulo-modulo) ed il collegamento con il bordo esterno (collegamento modulo-contorno), ossia degli elementi terminali che delimitano l involucro e ne diventano il contorno. L analisi di questi aspetti è legata al tipo di fissaggio adottato e da esso condizionata, in particolare valutando se il contatto avviene su appoggi continui o puntiformi, attraverso diverse tecnologie o sistemi tipici dei materiali adottati. Vediamone alcuni in dettaglio. Nel caso l involucro sia concepito in vetro si potrà ricorrere a profili continui metallici disposti sul perimetro di ogni lastra vetrata, ricorrendo a fissaggio meccanico oppure ricorrendo all incollaggio dei vetri ad una sottostruttura (VEC) o ancora adottando sistemi di fissaggio delle lastre di tipo puntiforme mediante fori nel vetro (spider e rotule) con sistemi a lastre dipendenti o indipendenti, o per finire, adottando fissaggi puntuali senza foratura del vetro, con ritegno meccanico posto al bordo delle lastre stesse. Nel caso invece di rivestimenti metallici si potranno adottare diversi tipi di soluzione. Tra i metalli i più impiegati ci sono l acciaio (preverniciato, zincato, inox), il rame, lo zinco, il piombo, l alluminio e le varie leghe zincotitanio, rame-zinco,alluminio-zinco. Ciascuno di questi offre ampie possibilità di lavorazione ed è al contempo caratterizzato da proprie peculiarità che ne condizionano la scelta. Diverse sono anche le tecniche di lavorazione, fissaggio e giunzione a cui è possibile ricorrere tra cui il rivestimento a nastri con l aggraffatura doppia o l aggraffatura angolare, a scaglie, a scandole, in fogli con fissaggio per punti, con design, is in its turn an expression of careful analyses and evaluations. These require, in their turn, the contemporary presence of the architect, the constructor of the structure, the plant engineers, the energy consultants, the facade engineers and the manufacturers. In particular, the decision on the materials to be adopted, the structural analysis, the modelling and the division of the envelope into elements are heavily conditioned by construction and production factors, and precisely for this reason it is necessary to have close collaboration with partners in the world of production, who can manage the project from the outset, with the development of ideas, drafts, and concepts, all the way up to the final production. The choice of materials is closely tied to the expressional objectives of the design and therefore they are given the task of transforming the look of the design (designs and renderings) into reality. This is a particularly delicate task given that the new generation architectonic skins are often characterised by special transparency effects, translucency, dematerialisation, light reflection, coloration and textures. Quite often, then, the decision about the material to be used is taken later after checking what the available products on the market are and choosing the product that comes closest to the design concept, metal, glass or another material whatever that is, to attain the creation of composite envelopes with various layers, made with the superimposition of one material on another in layers. If we look, for example, at the variety of glass that is available: stratified, coloured, with silk-screen designs, with the intermediate layers of fabric or metal, or with the coating of surfaces. Alongside this stratification of layers that constitute a multilayer sandwich element in which various layers are connected or glued to each other using industrial processes that lead to the production of a finished element, produced by a single company or assembler, there is also the possibility of creating multilayer envelopes with stratification of different materials or products that are independent from one another, rivettatura, con avvitatura, brasatura, saldatura, incollaggio etc. Tra i materiali metallici grande versatilità è fornita dall alluminio che può essere impiegato ricorrendo a diverse tipologie e formati. Pannelli, pannelli sandwich con nucleo centrale in materiale termoplastico o minerale ad alta densità accoppiati con procedimento di fabbricazione in continuo, pannelli con anima a nido d ape, fogli whose assembly in a final form takes place on the building site (for example insulating panels and ventilated facades, or else darkening or sun control systems or glazing. In the first case the overlapping or gluing is done on a micro scale (or even nano scale) making the various layers more solid, while in the second case it is on a macro scale, allowing the various layers to remain free from one another even if connected mechanically. nce the material to be used has been selected (single layer or multilayer) the dimensions of the modules and their shape need to be established. It is in fact possible to divide the surface of the envelope into identical modular elements, or in any event try to adopt as few as possible different types (optimisation), or else use elements that are different from each other by dividing the overall surface into individually distinct parts, but conceived as an ideal continuum, in modules, through a mesh of triangular, quadrilateral or polyhedral elements. This naturally is valid for both flat and regular surfaces, like the traditional curtain walls, as well as for buildings with complex surfaces (blobjects). nce the division of the complex surface into discrete parts has been established, there should be an analysis of the dimension that the single elements should have, their working and their fixing to the substructure (secondary structure) and the load-bearing structure (primary structure) as well as the connection between them (modulemodule connection) and the connection with the outer edge (moduleedge connection), i.e. the terminal elements that delimit the envelope and become its boundary. The analysis of these aspects is tied to the type of fixing adopted and conditioned by it, especially assessing whether the contact occurs through continual or punctiform supports, through diverse technologies or systems that are typical for the materials adopted. Let us have a look at some in detail. Where the envelope has been designed in glass you could use Frames marzo - aprile

5 T E c N L G I A ingegneria dell involucro in Hylite costituiti da un sandwich a tre strati (alluminio 0,2 mm core in polipropene 0,8 mm, alluminio 0,2 mm), doghe, laminati, lamiere, lastre,cassette, profilati trapezoidali o ondulati, sono alcuni dei prodotti e dei formati che possono essere reperiti in commercio. La stessa analisi può essere fatta per rivestimenti in legno, in laterizio, in ceramica, in reti metalliche, in tessuti, ecc. Tratto caratteristico della progettazione dell involucro a secco è la netta distinzione tra struttura di supporto e materiale di rivestimento. Compito del materiale di rivestimento è quello di conferire carattere e caratterizzare l edificio, ma anche quello di resistere alle azioni esterne (carichi di progetto,dilatazioni termiche) ed agli agenti atmosferici, mentre la struttura di supporto ha il compito di sorreggere i pannelli di rivestimento e trasferire i carichi alla struttura primaria. Così concepito l involucro risulta composto da struttura e rivestimento, talvolta però queste funzioni non sono nettamente scisse e si arriva a forme ibridizzate che definiscono un involucro a scocca o a membrana di cui abbiamo già parlato. Definiti i materiali e la struttura, diventa fondamentale studiare il sistema di fissaggio dell involucro, vale a dire come i moduli si fissano alla sottostruttura e come questa è collegata a sua volta alla struttura primaria. Questa scelta è fortemente condizionata dalla forma e dalla tecnologia costruttiva dei moduli. In particolare i moduli possono essere ottenuti per taglio, piegatura, stampaggio, fusione, curvatura, estrusione, pultrusione, oltre a richiedere altre lavorazioni per la finitura ed il montaggio (verniciatura, sabbiatura, serigrafatura, fresatura, foratura, ecc.). Tutte queste lavorazioni possono essere gestite mediante macchine a controllo numerico che partendo dal modello digitale possono estrapolare le informazioni necessarie per gestire ed eseguire il processo produttivo, da qui la definizione file to factory, ovverossia l informazione progettuale digitale (file) che giunge direttamente alla produzione (factoring) attraverso una serie di modifiche e revisioni effettuate direttamente sul modello 3D. Sempre partendo da modelli digitali è inoltre possibile realizzare prototipi e modelli fisici su cui effettuare valutazioni di natura estetica, tecnica, funzionale o prove simulate (per esempio in galleria del vento). Lo studio per esempio di componenti a disegno può richiedere infatti la produzione di prototipi o campioni di studio necessari per valutarne le problematiche tecnologiche e produttive. In questo caso, mediante l uso di modelli digitali e la loro elaborazione, è possibile ricorrere a diverse tecniche per la produzione di prototipi e modelli: macchine a controllo numerico, frese CNC, taglio laser, ma anche mediante nuove tecnologie di rapid manufacturing o rapid prototyping (prototipazione rapida). Queste prevedono la costruzione del pezzo da realizzare mediante un processo generativo per strati (layer by layer) producendo la geometria tridimensionale, a prescindere dalla complessità, senza l ausilio di alcun attrezzo, ricorrendo esclusivamente a tecniche di tipo additivo e partendo da pure definizioni matematiche (modello 3D). Dapprima infatti si deve disegnare il prototipo mediante programmi CAD e impiegando un modellatore tridimensionale solido o di superficie, controllando in quest ultimo caso che tutte le superfici in cui è scomposto il modello siano ben interconnesse tra loro. La fase successiva prevede che il modello 3D venga elaborato in un formato compatibile con il software impiegato della macchina di prototipazione rapida. Lo standard grafico attualmente accettato da tutti i costruttori è l STL (solid to layer), che prevede la discretizzazione in elementi modulari triangolari; tanto più questi elementi saranno fitti tanto maggiore sarà l approssimazione al modello ideale (soprattutto nel caso di superfici curve). Diverse sono le tecniche, che peraltro meriterebbero un ulteriore approfondimento, con le quali è possibile effettuare la prototipazione rapida: n Stereolitografia (SLA) n Polyjet (stampa a getto di un foto polimero) 46 continuous metallic profiles on the edge of each glass pane, using either mechanical fixings or gluing the glass to a substructure (VEC), or else adopting punctiform systems for fixing the glass by drilling holes in the glass (spiders and rotules) with dependent or independent pane systems, or finally by adopting point fixings without drilling the glass, with a mechanical restraint on the edge of the glass pane itself. Where, on the other hand, there are metallic coverings you could adopt various types of solutions. The most widely used metals are steel (pre-coated, galvanised, stainless), copper, zinc, lead, aluminium and the various alloys of zinctitanium, copper-zinc, aluminium-zinc. Each of these provides broad possibilities for working, and at the same time each has its own specific properties that contribute to the decision whether it is used. There are also different processing, fixing and joint technologies that can be used, including the strip covering with double or corner seaming, scale covering, shingle covering, in sheets with point fixing, with rivets, with screws, brazing, welding, gluing, etc. f the metals, aluminium is extremely versatile, which can be used in various formats and types. Panels, sandwich panels with a central core made of a high density thermoplastic material joined with a continuous manufacturing procedure, panels with a honeycomb core, Hylite sheets composed of a three-layer sandwich (aluminium 0.2 mm, propylene core 0.8 mm, aluminium 0.2 mm), staves, laminates, sheet metal, sheets, boxes, trapezoidal or undulating profiles are just some of the products and formats that can be found on sale. The same analysis can be made for coverings made of wood, brick, ceramic, metallic mesh, fabric, etc. A characteristic trait of the design of the dry envelope is the clear distinction between support structure and covering material. The job of the cladding material is to give a certain feeling to the building, but it also has to be resistant to exterior actions (design loads, thermal expansion) and the weather, while the support structure has the job of supporting the covering panels and transferring loads to the primary structure. When conceived in this way, the envelope is composed of a structure and covering, sometimes however these functions are not clearly separated and hybridised forms are created that create a monocoque or membrane envelope, about which we have already spoken. nce the materials and the structure have been decided, it is important to examine the fixing system for the envelope, namely how the modules are fixed to the substructure and how this in turn is fixed to the primary structure. This decision is heavily influenced by the shape of the modules and how they are made. In particular, the modules can be obtained by cutting, folding, moulding, smelting, curving, extrusion, pultrusion, in addition to requiring other working for finishing and assembling (coating, sanding, silk-screen printing, milling, drilling, etc.). All these processes can be managed using numeric control machines

6 n Multi Jet Modelling (MJM) n Drop on Demand n Selective Laser Sintering (SLS) n Fusion Deposition Modelling (FDM) n Laminated bject Modelling (LM) n 3D Printing n Selective Laser Melting n Electronic Beam Melting Molte volte, soprattutto quando la forma è difficilmente descrivibile con parametri geometrici standard, il punto di partenza per la generazione del prototipo può essere un modello fisico. In questo caso l acquisizione della forma con relativa trasposizione in formato digitale può avvenire con le tecniche del reverse engineering. Questa metodologia permette di risalire ad una descrizione matematica partendo da un modello fisico, mediante diversi possibili sistemi di rilevazione dei punti, generando un file STL idoneo alla successiva fase di prototipazione. L utilizzo di queste tecnologie permette di riprodurre fedelmente ed in maniera economica elementi a disegno, così come concepiti da architetti, ingegneri e designers, permettendo di bypassare costose lavorazioni o produzione di stampi di prova. Il vantaggio è quello di consentire la produzione di prodotti customizzati o comunque serie speciali, senza necessariamente ricorrere alla produzione in serie di grandi quantitativi necessari per ammortizzare costi di realizzazione. Particolare attenzione dovrà essere tuttavia posta alla qualità ed alle caratteristiche estetiche, ma soprattutto meccaniche di queste produzioni, ricorrendo sia ad analisi numeriche (fem) nelle prime fasi di sviluppo, che a prove su campioni reali e test che ne verifichino l effettiva rispondenza ai dati di progetto e ne certifichino l affidabilità e la durata prima della messa in produzione e dell utilizzo in cantiere. that starting with the digital model can extrapolate the information needed for controlling and carrying out the production process, defined as file to factory, namely the digital design information (file) that directly reaches the production (factory) through a series of modifications and revisions carried out directly on the 3D model. Still starting with digital models, it is also possible to create prototypes and physical models on which to effectuate evaluations of an aesthetic, technical and functional nature, or simulated tests (for example in a wind tunnel). The study, for example, of design components can in fact require the production of prototypes or samples needed to assess their technological and production problems. In this case, through the use of digital models and their processing, it is possible to use different techniques for producing prototypes and models: numeric control machines, CNC burrs, laser cutters, and also through the use of new technologies for rapid manufacturing or rapid prototyping. These provide for the construction of the piece to be made through a process generating layers (layer by layer), producing the three-dimensional geometry, leaving aside the complexity, without the aid of any equipment, using exclusively additive types of technology and starting from pure mathematical definitions (3D models). First of all, in fact, you have to design the prototype using CAD programmes and using a solid or surface three-dimensional modeller, making sure that in the case of the latter all the surfaces into which the model has been broken down into are well connected to each other. The successive stage provides for the 3D model being converted into a format that is compatible with the software used by the rapid prototyping machine. The graphic standard currently accepted by all constructors is the STL (solid to layer), which provides for the discretization into modular triangular elements; the more dense these elements are the greater is the approximation to the ideal model (especially in the case of curved surfaces). There are different techniques, which would merit further examination, with which it is possible to carry out rapid prototyping: n Stereolithography (SLA) n Polyjet (jet moulding of a polymer photo) n Multi Jet Modelling (MJM) n Drop on Demand n Selective Laser Sintering (SLS) n Fusion Deposition Modelling (FDM) n Laminated bject Modelling (LM) n 3D Printing n Selective Laser Melting n Electronic Beam Melting Many times, especially when the form is difficult to describe with standard geometric parameters, the starting point for the generation of the prototype can be a physical model. In this case the acquisition of the form with relative conversion into a digital format can be done with reverse engineering technologies. This method allows you to get back to a mathematical description, starting from a physical model, through various possible systems for point tracing, generating a STL file suitable for the successive stage of the prototyping. The use of these technologies allows you to faithfully and cheaply reproduce design elements, as they are conceived by architects, engineers and designers, allowing costly working processes or the production of test moulds to be bypassed. The advantage is that customised production is possible, or in any event special series, without the need for large production batches, which are normally required for keeping production costs down. Special attention will have to be paid, however, to the quality and the aesthetic properties, but above all mechanical properties for this production, making use of both numeric analyses (fem) in the initial stages of development, as well as tests on real samples and tests that assess the effective correspondence with design data and certify the reliability and duration before production starts and before it is used on the construction site. Frames marzo - aprile

ITALTRONIC SUPPORT XT SUPPORT XT

ITALTRONIC SUPPORT XT SUPPORT XT SUPPORT XT 289 CARATTERISTICHE GENERALI Norme EN 60715 Materiale Blend (PC/ABS) autoestinguente GENERAL FEATURES Standard EN 60715 Material self-extinguishing Blend (PC/ABS) Supporti modulari per schede

Dettagli

LA SOLUZIONE PER I VOSTRI PROBLEMI

LA SOLUZIONE PER I VOSTRI PROBLEMI Conservatori serie MULTIPLUS I MULTIPLUS sono impianti studiati e realizzati da ACF per soddisfare l esigenza di quegli operatori che desiderino effettuare sia il ciclo di abbattimento-surgelazione sia

Dettagli

Name on a passport, HANGTAG

Name on a passport, HANGTAG recagroup design architecture art cinema travel music food Name on a passport, HANGTAG A quick look at printing techniques for hangtags RECA GROUP The hangtag of a garment is its ID card, its passport,

Dettagli

SEGATO ANGELA. Progettazione, costruzioni stampi per lamiera Stampaggio metalli a freddo conto terzi

SEGATO ANGELA. Progettazione, costruzioni stampi per lamiera Stampaggio metalli a freddo conto terzi SEGATO ANGELA Progettazione, costruzioni stampi per lamiera Stampaggio metalli a freddo conto terzi Designing and manufacturing dies for sheet metal and metal forming for third parties. Segato Angela,

Dettagli

Facciate Ventilate / Ventilated facades. Anchoring systems. Sistemi di ancoraggio

Facciate Ventilate / Ventilated facades. Anchoring systems. Sistemi di ancoraggio Sistema A.G.V. Il primo in ordine di tempo proposto da Marazzi, è tuttora di grande attualità per la sua semplicità ed economicità. Gli elementi del paramento esterno vengono sorretti da ganci in acciaio

Dettagli

FRAMES WINDOW TECHNOLOGY MOTTURA.COM

FRAMES WINDOW TECHNOLOGY MOTTURA.COM FRAMES WINDOW TECHNOLOGY MOTTURA.COM FRAMES UNA GAMMA DEDICATA Rollbox 40 e 60 sono tende a rullo filtranti ed oscuranti specifiche per installazione diretta senza foratura su serramenti in alluminio.

Dettagli

ITALTRONIC CBOX CBOX

ITALTRONIC CBOX CBOX 61 Contenitori per la Building Automation Materiale: PC/ABS autoestinguente Colore: Grigio scuro È un nuovo sistema PER L EQUIPAGGIAMENTO DI APPARECCHIATURE ELETTRONICHE su scatole elettriche a parete

Dettagli

CHI SIAMO. italy. emirates. india. vietnam

CHI SIAMO. italy. emirates. india. vietnam italy emirates CHI SIAMO india vietnam ITALY S TOUCH e una società con sede in Italia che offre servizi di consulenza, progettazione e realizzazione di opere edili complete di decori e arredi, totalmente

Dettagli

S U R F A C E. 3D Surface Srl

S U R F A C E. 3D Surface Srl S U R F A C E 3D Surface Srl Via dei Confini 228 50013, Capalle, Campi Bisenzio Firenze Email. info@3dsurface.it Telephone. +39 055 0123384 www.3dsurface.it made in Italy 3D SURFACE S.r.l. è una nuova

Dettagli

up date basic medium plus UPDATE

up date basic medium plus UPDATE up date basic medium plus UPDATE Se si potesse racchiudere il senso del XXI secolo in una parola, questa sarebbe AGGIORNAMENTO, continuo, costante, veloce. Con UpDate abbiamo connesso questa parola all

Dettagli

Jujube, progettata da 4P1B Design Studio, è una gamma completa di divani, poltrone, pouf e poltroncine ispirata a un design grafico leggero ma allo

Jujube, progettata da 4P1B Design Studio, è una gamma completa di divani, poltrone, pouf e poltroncine ispirata a un design grafico leggero ma allo indoor & outdoor _3 Jujube, progettata da 4P1B Design Studio, è una gamma completa di divani, poltrone, pouf e poltroncine ispirata a un design grafico leggero ma allo stesso tempo molto caratterizzante.

Dettagli

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services ECCELLENZA NEI RISULTATI. PROGETTUALITÀ E RICERCA CONTINUA DI TECNOLOGIE E MATERIALI INNOVATIVI. WE AIM FOR EXCELLENT RESULTS

Dettagli

LAVORAZIONE DI BINARI RAIL MACHINING

LAVORAZIONE DI BINARI RAIL MACHINING LAVORAZIONE DI BINARI RAIL MACHINING 1 BENVENUTI WELCOME OTTIMIZZARE LE LAVORAZIONI Nel settore delle lavorazioni dei binari Ingersoll è il partner affidabile a livello mondiale, in particolare se l obiettivo

Dettagli

SOLUZIONI PER IL FUTURO

SOLUZIONI PER IL FUTURO SOLUZIONI PER IL FUTURO Alta tecnologia al vostro servizio Alta affidabilità e Sicurezza Sede legale e operativa: Via Bologna, 9 04012 CISTERNA DI LATINA Tel. 06/96871088 Fax 06/96884109 www.mariniimpianti.it

Dettagli

kubica design Motus lab

kubica design Motus lab librerie bookcases kubica design Motus lab 12 13 KUbicA design Motus lab KUbicA Si sviluppa come un sistema infinito di contenitori polifunzionali ideale per la realizzazione di originali soluzioni di

Dettagli

CHI SIAMO WHO WE ARE

CHI SIAMO WHO WE ARE CHI SIAMO WHO WE ARE CHI SIAMO Uriel Design è una realtà che opera nel settore dell architettura in vetro e acciaio e ha come principale obiettivo la fornitura di prodotti di elevatissima qualità a prezzi

Dettagli

Fiorentino. Il nostro biliardo in marmo. Our marble pool table 100% MADE IN ITALY

Fiorentino. Il nostro biliardo in marmo. Our marble pool table 100% MADE IN ITALY Fiorentino Il nostro biliardo in marmo Our marble pool table 100% MADE IN ITALY Marmo Bianco Carrara selezionato in cava. Carrara white marble selected in the quarry. I panni di alta qualità sono disponibili

Dettagli

MORE IS BETTER. SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE 2013 CONTRACT DIVISION

MORE IS BETTER. SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE 2013 CONTRACT DIVISION MORE IS BETTER. SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE 2013 CONTRACT DIVISION _3 CHATEAU D AX TORNA AL SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE DI MILANO 2013 PRESENTANDO MORE IS BETTER, UN NUOVO CONCETTO DI VIVERE

Dettagli

KLAPP, design Steffen Kehrle Sedia pieghevole / folding chair

KLAPP, design Steffen Kehrle Sedia pieghevole / folding chair KLAPP, design Steffen Kehrle Sedia pieghevole / folding chair Salone Internazionale del Mobile 2014, Milano Padiglione / pavilion 12, stand C16 KLAPP: un applauso alla sedia pieghevole Sedie con le carte

Dettagli

RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN

RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN Per affrontare al meglio le problematiche relative al settore delle costruzioni, abbiamo ritenuto più sicura e affidabile la soluzione di costituire un consorzio stabile

Dettagli

Plano riflette la nuova concezione della cabina doccia destrutturata, concepita come uno spazio delimitato unicamente da superfici di vetro.

Plano riflette la nuova concezione della cabina doccia destrutturata, concepita come uno spazio delimitato unicamente da superfici di vetro. Plano Plano riflette la nuova concezione della cabina doccia destrutturata, concepita come uno spazio delimitato unicamente da superfici di vetro. Il progetto è declinato nella versione ad angolo e a

Dettagli

Combinazioni serie IL-MIL + MOT

Combinazioni serie IL-MIL + MOT Combinazioni tra riduttori serie IL-MIL e MOT Combined series IL-MIL + MOT reduction units Combinazioni serie IL-MIL + MOT Sono disponibili varie combinazioni tra riduttori a vite senza fine con limitatore

Dettagli

Ccoffeecolours. numero 49 marzo / aprile 2011. edizione italiano /english. t h e i t a l i a n c o f f e e m a g a z i n e

Ccoffeecolours. numero 49 marzo / aprile 2011. edizione italiano /english. t h e i t a l i a n c o f f e e m a g a z i n e Ccoffeecolours t h e i t a l i a n c o f f e e m a g a z i n e numero 49 marzo / aprile 2011 edizione italiano /english P r o f e s s i o n i s t i d e l c a f f e Sirai e Fluid-o-Tech: l eccellenza italiana

Dettagli

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 Ingegneria del Software Testing Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 1 Definizione IEEE Software testing is the process of analyzing a software item to detect the differences between

Dettagli

Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the

Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the 1 2 3 Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the body scientists say these cells are pluripotent.

Dettagli

MAIL LE NUOVE APPLIQUE S, L, XL. MAIL is the new wall lamp collection, with indirect light, designed by Alberto Saggia and Valerio Sommella.

MAIL LE NUOVE APPLIQUE S, L, XL. MAIL is the new wall lamp collection, with indirect light, designed by Alberto Saggia and Valerio Sommella. MAIL LE NUOVE APPLIQUE S, L, XL / The new wall lamps S, L, XL MAIL è la nuova collezione di applique a luce indiretta disegnata da Alberto Saggia e Valerio Sommella. I designer ALBERTO SAGGIA nasce a Novara

Dettagli

Telecontrol systems for renewables: from systems to services

Telecontrol systems for renewables: from systems to services ABB -- Power Systems Division Telecontrol systems for renewables: from systems to Adrian Timbus - ABB Power Systems Division, Switzerland Adrian Domenico Timbus Fortugno ABB - Power ABB Power Systems Systems

Dettagli

INDUSTRIAL AUTOMATION

INDUSTRIAL AUTOMATION INDUSTRIAL AUTOMATION INDUSTRIAL AUTOMATION PRELIMINARY VERIFICATION DESIGN CONSTRUCTION INSTALLATIONS START SYSTEM INDUSTRIAL AUTOMATION Gli impianti industriali di produzione sono completati da apparecchiature

Dettagli

TECNOROBOT. Official Integrator FANUC Robotics A NEW DIMENSION IN INDUSTRIAL ROBOTICS

TECNOROBOT. Official Integrator FANUC Robotics A NEW DIMENSION IN INDUSTRIAL ROBOTICS TECNOROBOT Official Integrator FANUC Robotics A NEW DIMENSION IN INDUSTRIAL ROBOTICS 2 la società / the company Tecnorobot è una moderna società attiva dal 1993, nella ricerca, sviluppo, produzione e vendita

Dettagli

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Prof. Alberto Portioli Staudacher www.lean-excellence.it Dipartimento Ing. Gestionale Politecnico di Milano alberto.portioli@polimi.it Lean

Dettagli

design: F.Bucco G.Roccabruna CALYPSO

design: F.Bucco G.Roccabruna CALYPSO design: F.Bucco G.Roccabruna CALYPSO CALYPSO 2 3 Calypso è un progetto unico sotto ogni punto di vista, che si sviluppa in tre stili diversi. Nuovi contrasti caratterizzati, per esaudire fin nei minimi

Dettagli

I plotter della serie COLORSCAN sono tra i più avanzati sistemi di decorazione digitale

I plotter della serie COLORSCAN sono tra i più avanzati sistemi di decorazione digitale INTESA S.p.A. è una società del GRUPPO SACMI specializzata nella produzione e fornitura di tecnologie per la smaltatura e la decorazione di piastrelle ceramiche. Nata dall esperienza di SACMI e INGEGNERIA

Dettagli

Sistema AluK SPV STRUTTURA DI SUPPORTO PER PANNELLI FOTOVOLTAICI MANUALE TECNICO

Sistema AluK SPV STRUTTURA DI SUPPORTO PER PANNELLI FOTOVOLTAICI MANUALE TECNICO Sistema AluK SPV STRUTTURA DI SUPPORTO PER PANNELLI FOTOVOLTAICI MANUALE TECNICO SISTEMA SPV SPV SYSTEM REVISIONE DESCRIZIONE E SPECIFICHE... 1.01 FEB 11 ACCESSORI... 2.01 FEB 11 PROFILI....3.01 FEB 11

Dettagli

COMECO Macchine Trattamento Acque s.r.l.

COMECO Macchine Trattamento Acque s.r.l. PACCHI LAMELLARI PL VERSIONE STANDARD (a nido d ape autoportante) VERSIONI SPECIALI (lastre e struttura metallica di sostegno) spessore lastre: 2.5 mm interasse lastre: a richiesta struttura di sostegno:

Dettagli

SLEEVE APPLICATOR MACHINE

SLEEVE APPLICATOR MACHINE SLEEVE APPLICATOR MACHINE 2 TWINPACK TWINPACK Twinpack progetta, produce e installa macchine per l applicazione di maniglie, fasce adesive per multimballi, film termoriducenti e clusteratrici. La storia

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

GIUNTO MODULARE - ALGAFLEX TM - MODULAR SYSTEM JOINT

GIUNTO MODULARE - ALGAFLEX TM - MODULAR SYSTEM JOINT Algaflex TM rappresenta l ultimo sviluppo nel campo dei giunti dilatazione, di una tecnologia ampiamente sperimentata da Alga, per le medie e grandi escursioni. La grande versatilità dei giunti Algaflex

Dettagli

T +39 031 75381 F +39 031 7538220 info@tecnospa.com www.tecnospa.com. Multy

T +39 031 75381 F +39 031 7538220 info@tecnospa.com www.tecnospa.com. Multy T +39 031 75381 F +39 031 7538220 info@tecnospa.com www.tecnospa.com Multy 2014 Multy 2014 Gabriele e Oscar Buratti Concepito dai due designer Gabriele e Oscar Buratti, il progetto, realizzato grazie alla

Dettagli

linea Stampi per cioccolato ZIN GIANNI S.R.L. Catalogo Catalogue

linea Stampi per cioccolato ZIN GIANNI S.R.L. Catalogo Catalogue linea Stampi per cioccolato ZIN GIANNI S.R.L. Catalogo Catalogue 2008 IT ENG Il marchio per una politica aziendale di qualità. The trade-mark for a quality company policy. Il marchio per una politica

Dettagli

CAVAGNA. Four companies forming one great enterprise. Cavagna has specialised in die-casting zinc. alloys since the mid nineteen eighties.

CAVAGNA. Four companies forming one great enterprise. Cavagna has specialised in die-casting zinc. alloys since the mid nineteen eighties. CAVAGNA Four companies forming one great enterprise Cavagna has specialised in die-casting zinc alloys since the mid nineteen eighties. The modern production plant covers a surface area of 12,000 m 2 and

Dettagli

linea Stampi per cioccolato ZIN GIANNI S.R.L. Catalogo Catalogue

linea Stampi per cioccolato ZIN GIANNI S.R.L. Catalogo Catalogue linea Stampi per cioccolato ZIN GIANNI S.R.L. Catalogo Catalogue 2008 IT ENG Il marchio per una politica aziendale di qualità. The trade-mark for a quality company policy. Il marchio per una politica

Dettagli

collection Giò Pagani wallpaper collection Life! collection Think Tank collection Big Brand

collection Giò Pagani wallpaper collection Life! collection Think Tank collection Big Brand collection 12 collection Life! collection Giò Pagani wallpaper collection Think Tank collection Big Brand Wall&Decò is a creative project in continuous ferment able to express styles, trends and evocative

Dettagli

brand implementation

brand implementation brand implementation brand implementation Underline expertise in reliable project management reflects the skills of its personnel. We know how to accomplish projects at an international level and these

Dettagli

L AZIENDA COMPANY PROFILE TAGLIO, PIEGA E PUNZONATURA CNC CUTTING, BENDING, PUNCHING BY NC MACHINERY

L AZIENDA COMPANY PROFILE TAGLIO, PIEGA E PUNZONATURA CNC CUTTING, BENDING, PUNCHING BY NC MACHINERY L AZIENDA COMPANY PROFILE La I.C.O.S. di Leonelli Marino S.p.A. opera nel settore della lavorazione lamiere e delle lavorazioni meccaniche dal 1950, costantemente alla ricerca di un continuo aggiornamento

Dettagli

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34 This week I have been walking round San Marco and surrounding areas to find things that catch my eye to take pictures of. These pictures were of various things but majority included people. The reason

Dettagli

Catalogo Catalogue E1W 06-05

Catalogo Catalogue E1W 06-05 Catalogo Catalogue E1W 06-05...THE ELECTRIC GENERATION - - - - E1W AC ALTERNATORI/SALDATRICI AC SENZA SPAZZOLE (A CONDENSATORE) BRUSHLESS ALTERNATORS/AC WELDERS (WITH CAPACITOR) La serie E1W AC è costituita

Dettagli

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Roberto Butinar Cristiano Dal Farra Danilo Selva 1 Agenda Panoramica sulla metodologia CRISP-DM (CRoss-Industry Standard Process

Dettagli

portfolio www.zero3studio.it info@zero3studio.it

portfolio www.zero3studio.it info@zero3studio.it portfolio www.zero3studio.it info@zero3studio.it comunicazione visiva, progettazione grafica e sviluppo web visual communication, graphic design and web development www.zero3studio.it info@zero3studio.it

Dettagli

GrAPHicA. GrAPHicA Alalda design

GrAPHicA. GrAPHicA Alalda design oggetti objects GrAPHicA Alalda design GrAPHicA Alalda design GrAPHicA dall accostamento di singoli elementi in metallo dalla forma semplice e stilizzata, nasce un sistema modulare di pareti divisorie

Dettagli

Prova finale di Ingegneria del software

Prova finale di Ingegneria del software Prova finale di Ingegneria del software Scaglione: Prof. San Pietro Andrea Romanoni: Francesco Visin: andrea.romanoni@polimi.it francesco.visin@polimi.it Italiano 2 Scaglioni di voto Scaglioni di voto

Dettagli

BILANCIAI. Pesetta aerea. modello AR-TC SOCIETA COOPERATIVA SINCERT LABORATORIO N. 44/M

BILANCIAI. Pesetta aerea. modello AR-TC SOCIETA COOPERATIVA SINCERT LABORATORIO N. 44/M I Z N I I SINR R M D R F 29001 034 LBORORIO N. 44/M UROPN OMMISSION D.G. XIII SPRIN SPIFI PROJS SPI 072/2 Pesetta aerea modello R PPROVZION SOI OOPRIV BILNII Modello R aratteristiche generali Pesetta aerea

Dettagli

DESIGN IS OUR PASSION

DESIGN IS OUR PASSION DESIGN IS OUR PASSION Creative agency Newsletter 2014 NOVITA' WEB MANAGEMENT NEWS BUSINESS BREAKFAST Live the SITE experience with us! From September 2014 Carrara Communication has introduced to their

Dettagli

CURVATURA - BENDING C50 ES

CURVATURA - BENDING C50 ES CURVATURA BENDING CURVATURA BENDING SPESSORE MASSIMO MAX thickness 5 mm Ø 38 4 mm Ø 42 3 mm Ø 50 C50 ES La curvatubi C50 ES è l attrezzatura ideale per piegare tubi rigidi oleodinamici in acciaio inox

Dettagli

MAIL S, MAIL, MAIL L, MAIL XL MAIL COLLECTION

MAIL S, MAIL, MAIL L, MAIL XL MAIL COLLECTION MAIL MAIL S, MAIL, MAIL L, MAIL XL MAIL COLLECTION MAIL SMALL MAIL MAIL LARGE MAIL EXTRA LARGE ALBERTO SAGGIA & VALERIO SOMMELLA THE DESIGNERS ALBERTO SAGGIA nasce a Novara nel 1978. Laureatosi nel 2004

Dettagli

true Le linee essenziali della leggerezza. [hebe] The essential lightness. design made in italy

true Le linee essenziali della leggerezza. [hebe] The essential lightness. design made in italy Le linee essenziali della leggerezza. The essential lightness. true design made in italy true design made in italy design made in italy Divano caratterizzato da linee essenziali e rigorose per una pulizia

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

BUILT-IN HOODS COLLECTION

BUILT-IN HOODS COLLECTION BUILT-IN HOODS COLLECTION COLLECTION BUILT-IN Fabula 10 Heaven 2.0 11 Heaven Glass 2.0 11 SkyLift 6 SkyPad 10 BUILT-IN CABINET Inca Lux 13 Inca Lux Glass 13 Inca Plus HCS 14 Inca Smart HCS 14 Intra 18

Dettagli

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem.

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem. CRWM CRWM (Web Content Relationship Management) has the main features for managing customer relationships from the first contact to after sales. The main functions of the application include: managing

Dettagli

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA LA STORIA ITI IMPRESA GENERALE SPA nasce nel 1981 col nome di ITI IMPIANTI occupandosi prevalentemente della progettazione e realizzazione di grandi impianti tecnologici (termotecnici ed elettrici) in

Dettagli

NOVEKO catalogo NOVEKO catalogue

NOVEKO catalogo NOVEKO catalogue NOVEKO catalogo noveko catalogue ALFA SCALE srl I 41016 Novi di Modena Via Provinciale Modena 51-53 Tel. +39 059 679511 Fax +39 059 679530-31 www.alfascale.it info@alfascale.it P.IVA 00906160361 C.F. e

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Mod. 1067 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE. Sch./Ref.1067/003

Mod. 1067 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE. Sch./Ref.1067/003 Mod. 1067 DS1067-019 LBT8388 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE Sch./Ref.1067/003 ITALIANO DESCRIZIONE GENERALE L interfaccia 1067/003 consente di collegare alla Centrale 1067/032 o 1067/042 (ver. 2.00

Dettagli

PAPER CUP DISPENSERS

PAPER CUP DISPENSERS PAPER CUP DISPENSERS NC La più universale dell intera gamma, si presta all utilizzo di differenti tipi di pirottini: - pirottini tradizionali rotondi per muffins e cupcakes - pirottini rettangolari di

Dettagli

ACCESSORI MODA IN PELLE

ACCESSORI MODA IN PELLE ACCESSORI MODA IN PELLE LEMIE S.p.a. Azienda - Company Produzione - Manufacturing Stile - Style Prodotto - Product Marchi - Brands 5 9 13 15 17 AZIENDA - COMPANY LEMIE nasce negli anni settanta come

Dettagli

Intermediazione, acquisto e vendita metalli non ferrosi. Trading, buying and selling non-ferrous metals

Intermediazione, acquisto e vendita metalli non ferrosi. Trading, buying and selling non-ferrous metals Intermediazione, acquisto e vendita metalli non ferrosi Trading, buying and selling non-ferrous metals Alluminio Primario Primary Aluminium Alluminio Secondario Secondary Aluminium Alluminio Rottami Aluminium

Dettagli

La carpenteria metallica Metal processing. Company Profile

La carpenteria metallica Metal processing. Company Profile La carpenteria metallica Metal processing Company Profile La carpenteria all avanguardia per lavorazioni leggere e medio-pesanti Advanced technology for light and medium-heavy manufacturing Newton Officine

Dettagli

Furnaces. Forni Fusori e Attesa Melting and Holding

Furnaces. Forni Fusori e Attesa Melting and Holding Furnaces Forni Fusori e Attesa Melting and Holding Our melting and holding furnaces, are designed and manufactured based on customer needs and the characteristics required from him; with capacities from

Dettagli

Quality Certificates

Quality Certificates Quality Certificates Le più importanti certificazioni aziendali, di processo e di prodotto, a testimonianza del nostro costante impegno ed elevato livello di competenze. Qualità * certificata * Certified

Dettagli

Settori Applicativi Field of Application

Settori Applicativi Field of Application ERIMAKI Brochure_23 Luglio_okDEFINITIVO_Layout 1 23/07/12 12.51 Pagina 1 Settori Applicativi Field of Application Trattamento Plastica Plastic treatment Legno e Vetro Wood and glass Stoccaggio Storage

Dettagli

WP 3.2.3 Compendio di progetti di casi studio. I passi verso il WP 4.1.3 Costituzione di uno Sportello energia provinciale

WP 3.2.3 Compendio di progetti di casi studio. I passi verso il WP 4.1.3 Costituzione di uno Sportello energia provinciale Paving the way for self sufficient regional Energy supply based on sustainable concepts and renewable energy sources WP 3.2.3 Compendio di progetti di casi studio I passi verso il WP 4.1.3 Costituzione

Dettagli

16 F-LIGHT GENERATION

16 F-LIGHT GENERATION 16 F-LIGHT GENERATION F-LIGHT GENERATION 17 F-LIGHT GENERATION Nasce F-light generation. Cappa o lampadario? Lampadario o cappa? Faber non ama compromessi, per questo li ha uniti in un unico oggetto. Vera

Dettagli

ACQUISTI PORTALE. Purchasing Portal

ACQUISTI PORTALE. Purchasing Portal ACQUISTI PORTALE Purchasing Portal Il portale acquisti della Mario De Cecco è ideato per: The Mario De Cecco purchase portal is conceived for: - ordinare on line in modo semplice e rapido i prodotti desiderati,

Dettagli

P.o.P. solutions. Espositori permanenti - Permanent display units

P.o.P. solutions. Espositori permanenti - Permanent display units P.o.P. solutions Espositori permanenti - Permanent display units Una struttura base robusta e modulare - A robust and modular structure Dall idea al prodotto finito con i risultati che solo una grande

Dettagli

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI Ai sensi dell art. 13 del Decreto Legislativo 25 luglio 2005, n. 151 "Attuazione delle Direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE,

Dettagli

Made in Italy, Made in Arbol

Made in Italy, Made in Arbol Made in Italy, Made in Arbol Design STEFANO BONETTI Nato nel 1981 a Trento; laureato in Economia a Bologna nel 2004 ed a Milano nel 2007 in disegno Industriale. Inizia la propria attività professionale

Dettagli

NOVAITALY by MELPORT NOVAITALY STUDIO DI PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE INTERIOR DESIGN AND REALIZATION OFFICE ARCHITETTURA - ARREDAMENTO

NOVAITALY by MELPORT NOVAITALY STUDIO DI PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE INTERIOR DESIGN AND REALIZATION OFFICE ARCHITETTURA - ARREDAMENTO NOVAITALY by MELPORT DESIGNER Giacomo Melpignano STUDIO DI PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE INTERIOR DESIGN AND REALIZATION OFFICE ARCHITETTURA - ARREDAMENTO GENERAL CONTRACTOR - INDUSTRIAL DESIGN 1 2 NOVAITALY

Dettagli

D e s i g n e m o v i m e n t o

D e s i g n e m o v i m e n t o Design e movimento Oltre alla svariata gamma di prodotti l azienda Pozzoli realizza prodotti su disegno esclusivo per le singole aziende. Richiedete informazioni al nostro ufficio commerciale, saremo lieti

Dettagli

Lavorazioni. Processes

Lavorazioni. Processes Azienda Company È la passione per la meccanica e per la lavorazione della lamiera il motore di questa azienda. Nata nel 1978 come torneria da lastra nel laboratorio sotto casa, oggi si sviluppa su un area

Dettagli

Sever Maison rappresenta un nuovo concetto e una nuova proposta, nell ambito delle forniture Contract.

Sever Maison rappresenta un nuovo concetto e una nuova proposta, nell ambito delle forniture Contract. INTERIOR DESIGN Sever Maison rappresenta un nuovo concetto e una nuova proposta, nell ambito delle forniture Contract. L esperienza di una squadra giovane e dinamica con la volontà di esaudire le esigenze

Dettagli

Materiali / Materials

Materiali / Materials Materiali /Materials a1 RAME MAISTRAL MAISTRAL COPPER Particolare lavorazione artigianale ideata e realizzata da DeCastelli; consiste nella colorazione del rame con diversi passaggi, tra cui verniciatura

Dettagli

COSTRUZIONE STAMPI TRANCIA - IMBUTITURE PROFONDE FINO A 500 TON. STAMPAGGI - TRANCIATURE - SALDATURE ROBOTIZZATE - SBAVATURE ROBOTIZZATE

COSTRUZIONE STAMPI TRANCIA - IMBUTITURE PROFONDE FINO A 500 TON. STAMPAGGI - TRANCIATURE - SALDATURE ROBOTIZZATE - SBAVATURE ROBOTIZZATE COSTRUZIONE STAMPI TRANCIA - IMBUTITURE PROFONDE FINO A 500 TON. STAMPAGGI - TRANCIATURE - SALDATURE ROBOTIZZATE - SBAVATURE ROBOTIZZATE Azienda METALFIRMA S.R.L. nata come piccola unità artigianale operante

Dettagli

CUBE. Bench piano unico con contenitore di servizio Bench made by unique top on low service cabinet

CUBE. Bench piano unico con contenitore di servizio Bench made by unique top on low service cabinet Bench piano unico con contenitore di servizio Bench made by unique top on low service cabinet Scrivania con contenitore di servizio Desk on low service cabinet Scrivania con contenitore di servizio Desk

Dettagli

Tutte le fotografie presenti in catalogo hanno valore cromatico puramente indicativo. Essenze e formati possono variare. All the pictures of this

Tutte le fotografie presenti in catalogo hanno valore cromatico puramente indicativo. Essenze e formati possono variare. All the pictures of this T E C N O L O G I A L A S E R L A S E R T E C H N O L O G Y Tutte le fotografie presenti in catalogo hanno valore cromatico puramente indicativo. Essenze e formati possono variare. All the pictures of

Dettagli

Valvole a sfera INOX

Valvole a sfera INOX Valvole a sfera INOX Pag. Note sulla Direttiva 94/9/EC-ATEX 2.2 2 pezzi FF a passaggio totale SF2 SF2T comando a leva basic 2.3 3 pezzi FF e SW SF3T 2.4 Wafer SFW 2.5 3vie FF SFMV 2.6 Split body SFSB 2.7

Dettagli

ITALTRONIC MODULBOX PLC MODULBOX XT PLC

ITALTRONIC MODULBOX PLC MODULBOX XT PLC MODULBOX PLC 155 Contenitori per strumentazione elettronica agganciabili su guida DIN (EN 60715) Materiale: Blend PC/ABS autoestinguente UL94-VO Colore: Grigio RAL 7035 Misure: 6M, 8M, 9M, 12M CARATTERISTICHE

Dettagli

FOTOVOLTAICO E INCOMBUSTIBILITA : PANNELLI ZEROKLASS ROOF

FOTOVOLTAICO E INCOMBUSTIBILITA : PANNELLI ZEROKLASS ROOF FOTOVOLTAICO E INCOMBUSTIBILITA : PANNELLI ZEROKLASS ROOF I recenti DPR 151/11 Regolamento di semplificazione dei procedimenti di prevenzione incendi e Circolare 1324 del 07/02/2012 Guida per l installazione

Dettagli

Energia pulita. da reflui zootecnici e biomasse Clean energy from zootechnical sewage and biomasses

Energia pulita. da reflui zootecnici e biomasse Clean energy from zootechnical sewage and biomasses Energia pulita da reflui zootecnici e biomasse Clean energy from zootechnical sewage and biomasses Biogengas si propone come società primaria nella progettazione e realizzazione di impianti per la produzione

Dettagli

no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02

no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02 TECHNICAL REPORT RAPPORTO TECNICO no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02 This technical report may only be quoted in full. Any use for advertising purposes must be granted in writing. This report is

Dettagli

Reti anticaduta Safety nets. Reti di sicurezza tipo S S type safety nets. Scheda Prodotto Product Sheet

Reti anticaduta Safety nets. Reti di sicurezza tipo S S type safety nets. Scheda Prodotto Product Sheet Reti anticaduta Safety nets Reti di sicurezza tipo S S type safety nets Scheda Prodotto Product Sheet Fall arrest systems - Safety nets Reti anticaduta. Sistemi provvisori di protezione collettiva. Safety

Dettagli

Generatori di Vapore Steam Jet Generator

Generatori di Vapore Steam Jet Generator 9 0. 2 0 6. 11 0 0 1 GENERATORE DI VAPORE Versione senza serbatoio. Compatta e facile da usare, questa macchina è dotata di un esclusivo sistema di controllo del livello acqua in caldaia che interrompe

Dettagli

Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip

Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip Premessa Questo prodotto è stato pensato e progettato, per poter essere installato, sia sulle vetture provviste di piattaforma CAN che su

Dettagli

UNIVERSITÀ DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA

UNIVERSITÀ DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA UNIVERSITÀ DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI Tesi di Laurea Analisi statistica di propagazione di campo elettromagnetico in ambiente urbano. Relatori:

Dettagli

Pubblicazioni COBIT 5

Pubblicazioni COBIT 5 Pubblicazioni COBIT 5 Marco Salvato CISA, CISM, CGEIT, CRISC, COBIT 5 Foundation, COBIT 5 Trainer 1 SPONSOR DELL EVENTO SPONSOR DI ISACA VENICE CHAPTER CON IL PATROCINIO DI 2 La famiglia COBIT 5 3 Aprile

Dettagli

"Il nostro valore aggiunto è l'innovazione tecnologica volta a soddisfare i bisogni specifici dei clienti, nel rispetto dell'ambiente.

Il nostro valore aggiunto è l'innovazione tecnologica volta a soddisfare i bisogni specifici dei clienti, nel rispetto dell'ambiente. "Il nostro valore aggiunto è l'innovazione tecnologica volta a soddisfare i bisogni specifici dei clienti, nel rispetto dell'ambiente." "Our added value is innovation technology aimed at meeting custom-based

Dettagli

formati > formats Esagono 15 15x17 (6 x6.7 ) Esagono 5 5x5,7 (2 x2.2 ) Optical Mod. A 15x17 (6 x6.7 ) Optical Mod. B 15x17 (6 x6.

formati > formats Esagono 15 15x17 (6 x6.7 ) Esagono 5 5x5,7 (2 x2.2 ) Optical Mod. A 15x17 (6 x6.7 ) Optical Mod. B 15x17 (6 x6. Catalogo Catalogue >2 Assecondando l evoluzione della piastrella diamantata a rivestimento, è giunto il momento per ETRURIA design di pensare anche al pavimento. La prima idea è quella di portare il diamantato

Dettagli

» N R U T A S R E V 20

» N R U T A S R E V 20 VERSATURN 20 versaturn Modulo cablato integrato a scomparsa girevole Built-in power retractable swiveling system VERSATURN È UN SISTEMA DI CABLAGGIO ELETTRICO E DATI MULTIFUNZIONE CORREDATO DA UN SISTEMA

Dettagli

MALIKA. Malikachair.com

MALIKA. Malikachair.com Grazie all ergonomia, alle linee pulite e alla garanzia di ottimizzare gli spazi disponibili, Malika è il prodotto ideale per architetti e designers. Con sedile e schienale in plastica, versione su slitta

Dettagli

PRODUZIONE CAMME LAVORAZIONI MECCANICHE CAM PRODUCTION MECHANICAL OPERATION

PRODUZIONE CAMME LAVORAZIONI MECCANICHE CAM PRODUCTION MECHANICAL OPERATION PRODUZIONE CAMME LAVORAZIONI MECCANICHE CAM PRODUCTION MECHANICAL OPERATION PRESENTAZIONE PRESENTATION Nata nel 1994 per produrre esclusivamente camme, Autcam negli anni si è specializzata anche in molti

Dettagli

materiali plastici colorati per occhialeria colored plastics for eyewear lo veste per natura Trust who wears colours by nature

materiali plastici colorati per occhialeria colored plastics for eyewear lo veste per natura Trust who wears colours by nature materiali plastici colorati per occhialeria colored plastics for eyewear FIDATI di chi il colore lo veste per natura Trust who wears colours by nature COLORAZIONE MATERIE PLASTICHE. ANCHE...L OCCHIALE

Dettagli

Modelli 3D di conchiglie con Carta di Riso. 3D models of shells with Rice Paper

Modelli 3D di conchiglie con Carta di Riso. 3D models of shells with Rice Paper Modelli 3D di conchiglie con Carta di Riso 3D models of shells with Rice Paper Gilda Pianciamore e Claudio Fanelli member of the Team of the International Teaching Malacology Project versione 02.00 pagina

Dettagli