Come le nuove tecnologie digitali rivoluzioneranno il modo di fare business

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Come le nuove tecnologie digitali rivoluzioneranno il modo di fare business"

Transcript

1 Digita manufacturing Come e nuove tecnoogie digitai rivouzioneranno i modo di fare business di Andrea Bacchetti e Massimo Zanardini* Le aziende itaiane (ma non soo), stanno affrontando un periodo ricco di cambiamenti, che si susseguono a veocità notevomente superiore a quanto già accaduto in precedenti momenti storici. Saper cogiere e direttrici di questo cambiamento è fondamentae per poter trasformare questi input in concreti percorsi di cambiamento. Direttrice #1: ne prossimo futuro a manifattura smetterà di essere sempicemente a produzione di beni materiai e si sposterà sempre di più verso una produzione di souzioni. Beni materiai e servizi saranno sempre più integrati. È i ben noto concetto dea servitizzazione, che sta copendo svariati comparti industriai, in particoare quei caratterizzati da prodotti con eevata vita utie e vaore commerciae. De resto, sempre più spesso i ciente si aspetta di essere seguito non soo durante acquisto, bensì, e in misura ancora superiore, durante utiizzo de prodotto. L attenzione non è più escusivamente su vaore di acquisto de bene, bensì sue performance che è in grado di garantire durante intera vita utie, ovvero su vaore d uso de prodotto. intende acquistare. Tae esigenza si traduce in una maggiore ampiezza di gamma, con annessa riduzione dea domanda di ogni articoo a cataogo. Questo è i ben noto paradigma dea coda unga di Chris Anderson 1, che prima di tutti ha saputo cogiere e spiegare i fatto che i business de futuro non consisterà tanto ne produrre pochi prodotti in eevate quantità, bensì nea capacità di produrre tanti codici con domanda reativamente ridotta. In questo senso, è evidente come i modeo dea mass production, e cui paroe chiave sono a saturazione degi impianti e a ottizzazione, non sarà più (necessariamente) i paradigma produttivo idoneo per rispondere a un profio di domanda tendenziamente più intermittente. La risposta potrebbe essere i modeo dea mass customization, che permetterà (ameno in acuni comparti manifatturieri) di reaizzare otti moto piccoi, a più anche unitari (dee vere e proprie commesse singoe non ripetitive), garantendone comunque a competitività economica. La paroa chiave diventerà cioè a fessibiità. In questo scenario competitivo in profonda evouzione, s inseriscono e nuove tecnoogie digita- Direttrice #2: i trend (medio) dea domanda commerciae di prodotti sta assumendo un andamento competamente differente rispetto a pochi anni fa. Le aziende sempre di più si trovano (e troveranno) a competere a interno di mercati stazionari o addirittura in recessione, rendendo necessario (tavota imprescindibie) intraprendere percorsi di internazionaizzazione. Direttrice #3: utimo eemento da considerare è a sempre maggiore frammentazione dea domanda di prodotti, egata aa voontà de ciente di personaizzare i prodotto/a souzione che * Università di Brescia, Suppy Chain & Service Management Research Center 1 Chris Anderson, The Long Tai: Why the Future of Business is Seing Less of More,

2 L OPINIONE i, ora disponibii a prezzi accessibii (anche) ae PMI. Queste tecnoogie, secondo autorevoi fonti (Scientific American 2, McKinsey 3 ), agiranno in modo così trasformativo sui prodotti e sue modaità operative per reaizzari (processi), tai da innescare una vera e propria nuova rivouzione industriae. Tra e svariate tecnoogie a oggi in corso di maturazione, i Laboratorio SCSM sta considerando, ne ambito dea propria ricerca nazionae focaizzata sua manifattura digitae, (i) i 3D Printing, (ii) Internet dee Cose, (iii) a Reatà Aumentata, (iv) a Reatà Virtuae, (v) e Nanotecnoogie e (vi) Inteigenza Artificiae. n 3D printing: stato de arte e trend evoutivi La tecnoogia rappresenta una vera e propria rivouzione, che capovoge i tipico paradigma produttivo che funziona per sottrazione di materiae. La pecuiarità dee tecniche di stampa tridimensionae deriva daa oro capacità di non essere vincoate daa compessità de oggetto: i processi additivi con cui reaizzano oggetto prescindono infatti daa forma e daa geometria de pezzo medesimo, di fatto andando otre ai cassici imiti dea produzione tradizionae. Dagi studi di Wohers 4, emerge chiaramente a Government/ Miitary 5% Academic Institutions 7% Aerospace 10% Architectura 4% Industria Machines 13% Other 4% Medica/Denta 16% Consumer products/ Eectronics 22% trasversaità de impatto di queste tecniche additive. Gi ambiti appicativi sono davvero innumerevoi: da aerospaziae a medicae, da automotive aa produzione di beni di consumo. Le motivazioni di questa eterogeneità appicativa sono da ricercarsi nei benefici che e aziende di questi settori possono ottenere da introduzione di stampanti 3D. Per esempio, i settore dea macchina speciae può giovare dea capacità di reaizzare prodotti unici (su specifica de ciente) in tempi moto brevi, bypassando e operazioni di reaizzazione di uno stampo o di un utensie, convertendo i modeo 3D direttamente in un prodotto funzionante. Sono tre gi ambiti appicativi in cui i 3d printing sta dimostrando di avere enormi potenziaità, seppur con gradi di maturazione differenti: Prototipazione rapida & pre-serie: in questo caso i processo additivo viene utiizzato per a reaizzazione di prototipi, grazie a cui effettuare vautazioni estetiche e/o funzionai. Questo è stato i primo ambito appicativo in cui a stampa 3D ha trovato spazio, e sino a quache anno fa era anche unico. La nota casa automobiistica Ford, sta impementando a tecnoogia additiva per a prototipazione di numerosi componenti dee proprie autovetture (a partire da eementi di ocomozione come motore e organi di trasmissione, sino a ammortizzatori ed eementi dea carrozzeria), comprimendo i tempo di sviuppo (passato da acuni mesi ad acune settimane 5 ) e massimizzando efficacia progettuae (sono consentite diverse prove, con impatto minimo sui costi). Anche azienda Bticino utiizza stampanti 3D per a Automotive 19% reaizzazione di numerosi prototipi estetici e funzionai dei propri componenti, garantendo così a concomitanza dea progettazione meccanica con quea eettrica. La democrazia dea rivouzione associata a 3d printing è evidente nea misura in cui non soo e grandissime aziende possono permettersi di impementare questa tecnoogia. SEF sr, azienda de bresciano (embematico esempio di PMI itaiana) raggiunge di fatto gi stessi benefici di Ford. Neo specifico, ciò che rende a stampa 3D così vantaggiosa è a possibiità di passare direttamente daa fase di design a quea di produzione, eiminando i passaggi intermedi di reaizzazione di utensii e stampi, garantendo a produttore a convenienza dea produzione (anche) in piccoi voumi 6. 2 The next big thing, Scientific American, Maggio Disruptive technoogies: advances that wi transform ife, business, and the goba economy, McKinsey Goba Institute, Maggio Wohers Report 2013 & The Pivota Roe of Rapid Manufacturing in the Production of Cost Effective Customised Products. Christopher Tuck and Richard Hague,

3 Digita manufacturing Produzione di componenti finiti: impementazione dea stampa 3D garantisce ottenimento di forme compesse e geometrie non reaizzabii con i metodi sottrattivi, con opportunità di migiorarne acune caratteristiche meccaniche. Giusto per citare un caso noto, GE Aviation, già oggi stampa diversi componenti dee proprie turbine con tecnoogie additive, con voumi de ordine dei pezzi/anno. Questo è i segnae che a tecnoogia sta evovendo, smettendo di essere efficace soo sue piccoe o piccoissime serie, bensì risutando credibie anche per produzioni di media serie. Ne caso specifico, i benefici possono essere vautati non soo da punto di vista dee prestazioni dee turbine (più eggere e durevoi), ma anche in termini di efficienza de processo produttivo: gi ugei necessari per immissione de propeente nea turbina vengono ora reaizzati in un unico step produttivo, mentre con e tecnoogie tradizionai era necessario produrre separatamente 20 componenti, successivamente da assembare. 28% 1% 6% n Presentation modes n Pattems for prototype tooing n Tooing components n Educationa/research n Viua Aids 10% 5% 10% n Fit and assemby n Pattems for meta casting n Functiona parts n Other 11% 11% Produzione on demand di parti di ricambio: a possibiità di modificare radicamente a configurazione tipica dee fiiere post-vendita dee aziende produttrici di beni di consumo durevoe è uno scenario ad oggi poco investigato, sebbene moto interessante. Queste fiiere sono caratterizzate da una compessità moto eevata, dovendo gestire gamme moto ampie di parti di ricambio, normamente caratterizzate da forte sporadicità dea domanda. Questo significa che, per garantire un adeguato iveo di servizio, e aziende devono produrre/acquistare e poi stoccare ingenti quantità di codici, senza avere acuna certezza circa utiizzo effettivo degi stessi. Se tai aziende avessero opportunità di stampare a bisogno i componenti necessari a intervento manutentivo, ridurrebbero in modo ingente i costi di stoccaggio e trasporto dea merce, garantendo un iveo di servizio (quasi) pari a 100% 7. Wohers 8 stima a suddivisione dea stampa 3D nei tre ambiti descritti in precedenza. In particoare, a prototipazione assorbe oggi circa i 50% dee appicazioni a iveo mondiae, mentre a produzione di componenti finiti si attesta attorno a 28%, in sostanziae crescita anno per anno. n Internet dee cose (IoT) Eemento pecuiare dea tecnoogia IoT è a possibiità che ogni oggetto possa essere in grado di scambiare in modo autonomo informazioni con gi oggetti circostanti, modificando anche i proprio comportamento in funzione degi input ricevuti dagi atri oggetti. Si è iniziato a parare di IoT sin da 2010, da quando (secondo Cisco, uno dei maggiori fornitori di souzioni ICT che sta puntando sempre più attenzione su compesso mondo deo IoT 9 ), i numero di oggetti connessi aa rete (di quasiasi tipoogia e dimensione) ha superato i numero degi abitanti de nostro pianeta. Si stima che entro i 2020 gi oggetti in grado di comunicare ed interagire arriverà a superare a sogia dei 50 miiardi. Secondo o studio effettuato da Gartner, IoT si trova moto vicino a picco dea curva dee aspettative: a oggi de resto si tratta di un tema moto discusso, sebbene e appicazioni effettive siano ancora ridotte e i risutati richiedano ancora tempo prima di poter essere pienamente quantificati. Non a caso, Gartner stima in ameno 10 anni i periodo di maturazione definitiva, coerentemente con a necessità da parte dei provider 7 Rapid manufacturing in the spare parts suppy chain Aternative approaches to capacity depoyment. Homstro m et a Wohers Report 2013 & The Internet of Things: How the Next Evoution of the Internet is Changing Everything, Cisco, Aprie

4 L OPINIONE expectations Consumer 3D Printing Gamification Wearabe User Interfaces Big Data Compex-Event Processing Natura-Language Question Answering Internet of Things Content Anaytics Speech-to-Speech Transation Mobie Robots 3D Scanners Neurobusiness Biochips Autonomous Vehices Prescriptive Anaytics Affective Computing Eectrovibration Voumetric and Hoographic Dispays Human Augmentation Brain-Computer Interface 3D Bioprinting Quantified Sef Quantum Computing Smart Dust Bioacoustic Sensing Innovation Trigger Peak of Infated Expectations Pateau wi be reached in: In-Memory Database Management Systems Virtua Assistants Augmented Reaity Machine-to-Machine Communication Services Mobie Heath Monitoring NFC Mesh Networks: Sensor Coud Computing Trough of Disiusionment Biometric Authentication Methods Enterprise 3D Printing Activity Streams Gesture Contro In-Memory Anaytics Virtua Reaity time Sope of Enightenment ess than 2 years 2 to 5 years 5 to 10 years more than 10 years Predictive Anaytics Speech Recognition Location Inteigence Consumer Teematics As of Juy 2013 Pateau of Productivity obsoete before pateau tecnoogici di creare piattaforme, protocoi ed ecosistemi di sviuppo integrati e diffusi su scaa mondiae, in grado di garantire a sicurezza de interazione tra oggetti diversi in rea time. Le attuai appicazioni sono state infatti impementate in versioni create ad hoc, utiizzando diversi standard per o sviuppo e i depoyment. In questo senso i imiti appaiono ancora moto forti. L utiizzo di queste nuove tecnoogie abiita i processo di servitizzazione dee aziende, di cui aa Direttrice #1 descritta in precedenza. Tae fenomeno è aa base di tutte e poitiche di sfruttamento dei prodotti in conformità a quanto vengono effettivamente utiizzati da ciente (pay x use), oppure in funzione dee ore di disponibiità (pay x avaiabiity), oppure in base a rendimento che essi garantiscono (pay x performance). Un ruoo chiave ce ha ovviamente i ritorno dee informazioni (dai cienti verso i produttori) egate ao stato di funzionamento de prodotto e dee condizioni a contorno (grazie a sensori miniaturizzati), tramite cui poter eaborare specifiche poitiche di manutenzione e service. Rievanti sono gi esempi di Xerox e di Ros Royce. In particoare, azienda britannica ha intrapreso un percorso di servitizzazione già da 2005: tecnicamente essa non vende più turbine per aerei, bensì e ore di voo che tai turbine sono in grado di garantire, permettendo cioè a ciente di pagare un canone mensie/annuae in base a effettivo utiizzo. I dati su funzionamento (prestazioni e condizioni) dei motori sono rievati da sensori avanzati e inviati in tempo reae via sateite a centro operativo R-R in cui vengono eaborati fino a generare report contenenti segnaazioni poi interpretate dagi ingegneri. Otre a ambito dei servizi (potenziamente queo che potrebbe subire i cambiamento più radicae e sconvogente), anche i processi di ogistica e produzione potranno essere fortemente impattati da introduzione sistematica de IoT. Già oggi per esempio Amazon e FedEx hanno messo a punto sistemi in grado non soo di tracciare istantaneamente ogni singoo articoo, bensì comunicare ai destinatari anche e condizioni (temperatura, umidità, soecitazioni, ) in cui sta avvenendo i trasporto. n Reatà aumentata Grazie aa diffusione de termine in seguito a entrata in campo di aziende come Googe e ReconJet, a Reatà aumentata è oramai nota anche a grande pubbico. Sebbene (paradossamente) in ambito manifatturiero a tecnoogia sia ancora poco diffusa, stanno emergendo nuovi possibii campi di appicazione. 33

5 Digita manufacturing La Reatà Aumentata, a differenza dea più nota reatà virtuae aggiunge (o sottrae) informazioni a quanto percepito da utente, così da potero guidare e supportare in attività specifiche. Gi eementi fondanti dea tecnoogia, otre agi strumenti indossabii, come gi occhiai guida, sono un microprocessore, una memoria interna, una fotocamera, e un ocaizzatore GPS, grazie a cui posizionare utente neo spazio e, in funzione di queo che sta osservando, seezionare cosa mostrare per modificare quanto percepito. Così come per a Stampa 3D, anche a Reatà Aumentata come a conosciamo oggi deriva da un processo di maturazione che ha avuto inizio circa 40 anni fa, e soo a oggi risuta essere sufficientemente performante da poter essere impiegata anche in appicazioni industriai. Se consideriamo Hype Cyce di Gartner, vediamo che a reatà aumentata si trova nea fase trough the disiusionment: ciò significa che a seguito dee prime appicazioni industriai e dei primi prototipi, i risutati attesi sono ancora inferiori ae aspettative, con conseguente disiusione rispetto ae potenziaità dea tecnoogia. I casi appicativi più significativi si rivogono principamente a tre differenti aree aziendai: Service/Manutenzione: si pensi aa possibiità di dotare gi operatori de post-vendita di strumentazioni di reatà aumentata (occhiai guida), in grado di indirizzari nee operazioni di manutenzione (sia che si tratti di un grande impianto produttivo, sia di automobii). L operatore, trovandosi nei pressi de prodotto/componente difettoso, potrà visuaizzare a struttura de prodotto, individuando origine de difetto, e venendo guidato sia da una procedura di istruzioni visive sovrapposte a ciò che reamente vede, sia da comandi vocai, nea sostituzione o riparazione de prodotto. I vantaggi derivanti da queste appicazioni si riferiscono aa possibiità di svincoare i tecnici e gi operatori aziendai da tutta a documentazione cartacea necessaria (manuai d uso, schemi di progettazione, disegni tecnici), permettendo anche ad operatori non propriamente formati, di eseguire attività di manutenzione di prodotti compessi. Per citare due casi noti, BMW 10 e Mitsubishi Eectric 11 hanno effettivamente dotato gi operatori di occhiai a Reatà Aumentata, per supportari nee attività di manutenzione. Anche Boeing, per a manutenzione programmata dei propri mezzi e dee proprie turbine, ha avviato una fase di test per utiizzo dea reatà aumentata. Logistica di magazzino: si pensi aa possibiità di guidare gi operatori di magazzino tramite sistemi di reatà aumentata, indirizzandoi verso e scaffaature dove si trovano i prodotti presenti sua ista di picking 12. Un sistema vocae indica quae prodotto deve essere preevato e un insieme di eementi visivi (frecce ed indicatori) guida operatore sino aa posizione dove si trovano i prodotti 13. Knapp ha presentato anno scorso un sistema di identificazione a dir poco rivouzionario per i mondo dea ogistica: si tratta di KiSoft Vision, un sistema di preievo di tipo ottico, che sempifica e rende più efficiente a ricerca e identificazione dei prodotti, faciitando operatore ne acquisizione di tutte e informazioni necessarie a tracciare i prodotto preevato 14. Marketing/Vendite: infine, e souzioni di reatà aumentata possono ridurre a distanza tra i produttore e i ciente, permettendo a quest utimo di testare virtuamente a presenza (per esempio) di un nuovo mobie a interno dea propria stanza, un nuovo paio di occhiai da soe direttamente su nostro viso, piuttosto che i funzionamento di un rasoio eettrico 15. n Reatà virtuae Ben più nota dea reatà aumentata, quea virtuae si caratterizza per una competa immersione de utente in un ambiente digitae costruito ad hoc, ne quae potersi muovere in ibertà. In questo caso, i benefici si egano aa possibiità di compiere test e simuazioni specifiche in ambienti virtuai: simuazioni che possono riferirsi a ayout di un impianto o di un magazzino, vautando a migiore disposizione possibie dee attrezzature e dee scaffaature per ridurre i fussi e e movimentazioni di materiai e prodotti, per una maggiore efficienza dee attività

6 L OPINIONE produttive e ogistiche; simuazioni egate ai parametri di avorazione dei materiai, grazie a cui individuare a configurazione ottimae dei fattori produttivi sia di natura organizzativa (forza avoro, turnazioni, buffer di disaccoppiamento tra e diverse fasi di avoro, ) sia di natura tecnica (temperatura di avorazione, veocità di avorazione, pressione di avorazione, ), senza dover necessariamente predisporre casi piota reai e consumare quindi materiai; simuazione di test estetici e di ergonomia dei prodotti, grazie a cui bypassare competamente a fase di costruzione di prototipi, riducendo sia i costi sia i tempi dea fase di progettazione. La prototipazione virtuae è una metodoogia che permette di ridurre drasticamente i Time To Market e i costi di sviuppo dei prodotti. Di fatto, associando a Prototipazione Virtuae aa Simuazione si può ottenere uno strumento di anaisi e vautazione ancora più potente 16. A iveo internazionae, Jaguar Land Rover Virtua Experience è un progetto avanzato che sta ottenendo ottimi risutati: consente ai cienti di essere coinvoti e interagire con quasiasi veicoo Jaguar o Land Rover, senza che i veicoo sia fisicamente a disposizione dei potenziai acquirenti. Gi utenti possono prendere visione a 360 gradi di esterni e interni, godendosi anche i suono de motore 17. Land Rover ha sfruttato a tecnoogia per offrire ai propri cienti un accesso virtuae hands-on aa sua gamma di modei, iberandosi dae imitazioni dettate da uno showroom convenzionae. Nathan Summers, Direttore Reazione d affari Jaguar Land Rover, ha sottoineato in un intervista a rievanza dea Reatà virtuae nei progetti aziendai: L esperienza virtuae è una novità e rappresenta i futuro de nostro sviuppo tecnoogico. n Nanotecnoogie I primo riferimento a idea di nanotecnoogia risae a discorso tenuto da Richard Feynman ne 1959, intitoato There s penty of room at the bottom in cui considerò a possibiità di una diretta manipoazione di singoi atomi come una forma più rievante di sintesi chimica rispetto a quee in uso ai suoi tempi. Le nanotecnoogie si occupano quindi de controo dea materia su scaa dimensionae inferiore a micrometro (in genere tra 1 e 100 nm) e dea progettazione e reaizzazione di dispositivi in tae scaa. La forza dee nanotecnoogie risiede ne ampiezza e nea diversità dei settori che investono, perché a iveo nanometrico e proprietà dei materiai cambiano radicamente ed è possibie che un metao abbia e stesse prestazioni di un semiconduttore, con costi però assai minori. Dai fogi di carbonio che si comportano come semiconduttori, a protesi utraeggere e impacature per guidare a rigenerazione di ossa e tessuti, fino ai farmaci antitumorai seettivi che non danneggiano i tessuti sani: e nanotecnoogie stanno già rivouzionando non soo i mondo de industria, bensì anche a nostra vita quotidiana 18. Con riferimento ae appicazioni di carattere industriae, i vantaggi possono essere ricondotti aa possibiità di utiizzare materiai più performanti, in grado quindi di aumentare e funzionaità dei prodotti a disposizione (per esempio una matrice di una trafia, se trattata con uno strato superficiae di moecoe di ossido di titanio, non sarebbe più soggetta a usura da sporcizia, eiminando e fasi di manutenzione e rettifica dea stessa), piuttosto che aa possibiità di modificare radicamente i processi aziendai, che possono sfruttare tecniche di avorazione che impementano souzioni nanotecnoogiche, in grado di ridurre i consumi energetici e aumentare a precisione dee avorazioni. Hewett-Packard già da 2008 sta avorando a un progetto innovativo basato proprio sue nanotecnoogie: neo specifico, ha proposto uso di materiae memristor in sostituzione dea memoria Fash, in grado di garantire a reaizzazione di circuiti ad atissima densità (memorie non voatii e memorie RAM), con prestazioni decisamente superiori e dimensioni ridotte, generando meno caore dei transistor. Di fatto, In chip di dimensioni sempre inferiori, si avrebbe a disposizione una capacità di archiviazione decisamente superiore rispetto ae memorie attuai. n Robotica L ambito dea robotica avanzata è queo che va maggiormente di pari passo con o sviuppo tecnoogico compessivo: normamente infatti, e conoscenze e e innovazioni provenienti da atri campi, vengono utiizzate per impementare robot sempre più a avanguardia. I nuovi robot industriai sono in grado di percepire, anaizzare e interagire con i mondo circostante approssimando, in maniera sempre più reaistica, i comportamento di un operatore umano con gi Le appicazioni dee Nanotecnoogie, I Soe 24 Ore, 17 settembre

7 Digita manufacturing stessi input. Ne campo dea robotica può essere citato i caso di Rethink Robotics, start-up di Boston, che ha prodotto Baxter, un robot in grado di caricare e scaricare materiae da inee di montaggio, ordinare e cassificare prodotti, già disponibie a prezzi accessibii ae PMI. Tae robot, dotato di Inteigenza Artificiae, è capace di imparare dae situazioni che gi vengono assegnate e da quanto esegue un operatore umano prima di ui. La compessa struttura di agoritmi e informazioni che o guidano sono pensate per far sì che ui stesso possa auto-generare agoritmi (meta-agoritmi) con cui essere in grado di anaizzare ed eseguire azioni non necessariamente pre-caricate ne software originario. Atri campi di appicazione de Inteigenza Artificiae sono egati aa possibiità di eaborare sistemi di pianificazione e previsione avanzati, in ambito produttivo e/o ogistico per esempio, oppure di controo autonomo dei processi, grazie aa costruzione di sistemi esperti compessi in grado di identificare in modo proattivo situazioni di pericoo (viene modeizzata a conoscenza e non vengono meccanicizzati gi agoritmi risoutivi, rendendo possibie interazione con a macchina direttamente a cooro che possiedono a conoscenza stessa). Tra e aziende che maggiormente stanno investendo neo sviuppo di souzioni dotate di Inteigenza Artificiae a iveo mondiae, troviamo (guarda un po ) Googe: a società americana prevede, infatti, di costruire e anciare su strade dee città di tutto i mondo una piccoa fotta di utiitarie che possano funzionare senza una persona a voante. I veicoi utiizzeranno sensori e potenza di cacoo, senza bisogno de intervento umano. n Concusioni Che gi esempi citati in precedenza siano interessanti, tavota pionieristici e di grande impatto mediatico è fuori discussione. Concretamente parando, è davvero possibie che e nuove tecnoogie digitai possano abiitare una vera e propria nuova rivouzione industriae? A oggi è ancora difficie affermaro con certezza, anche se moti indizi spingono effettivamente in questa direzione. Queo che è certo, adià di ogni più o meno ragionevoe dubbio, è che se e aziende (e a iveo superiore i governi) continueranno a non prestare adeguata attenzione verso questa montante ondata tecnoogica, rischieranno di essere spazzate via da chi a contrario già ora sta avorando (e investendo) in questa direzione. Infatti, acuni paesi (più ungimiranti), hanno già programmato/stanziato investimenti rievanti in questa direzione: gusto per citare un caso iustre, Barack Obama, ne annuae State of the Union address ha dichiarato che a Stampa 3D rappresenta un eemento rivouzionario per industria americana, che deve esserne protagonista. Per questo motivo ha stanziato 200 miioni di doari per stimoare a creazione di un network comprendente centri di ricerca, aziende ed enti pubbici, in grado di sviuppare tae tecnoogia e rendera disponibie a costi (ancor più) accessibii ae aziende de paese. Gi Stati Uniti sono un paese troppo avanzato, rispetto a quae non ha senso fare confronti? Eccovi accontentati. L Estonia (si, avete etto bene: Estonia) è divenuto un paese eader dee nuove tecnoogie grazie ad un piano programmatico (voto a risoevare a piatta economia degi anni 90) basato su iberaizzazione de mercato, investimenti in infrastrutture e connettività; oggi è i primo paese a mondo per numero di start-up tecnoogiche pro-capite. La rapidità con cui sta avvenendo questo cambiamento deve far rifettere cooro che non si sono ancora mossi: sino a quando ci sarà tempo per intraprendere un percorso di innovazione guidato da queste tecnoogie, e non subirne soo gi effetti negativi? I Laboratorio su Suppy Chain & Service Management (SCSM) de Università degi Studi di Brescia ha fatto suo questo tema, progettando una ricerca nazionae, patrocinata da Ministero deo Sviuppo Economico, da titoo: The digita manufacturing revoution. In data 9 ottobre, presso i CSMT di Brescia, si terrà evento di presentazione dei risutati de indagine, vota a fotografare o stato de arte in termini di conoscenza e diffusione di tai tecnoogie nee aziende itaiane. 19 Estonia s technoogy custer ugio 2013 The Economist 36

La solarità nelle varie zone italiane per il fotovoltaico

La solarità nelle varie zone italiane per il fotovoltaico Energia e Ambiente La soarità nee varie zone itaiane per i fotovotaico Modena 5 marzo 2008 Gianni Leanza Energia e Ambiente QUANTA ENERGIA ARRIVA DAL SOLE? Da Soe, si iberano enormi quantità di energia

Dettagli

Guida alle applicazioni ESF Lexmark

Guida alle applicazioni ESF Lexmark Guida ae appicazioni ESF Lexmark Aiutate i vostri cienti a sfruttare a massimo e stampanti e e mutifunzione Lexmark abiitate per e souzioni Le appicazioni Lexmark sono state progettate per consentire ae

Dettagli

3D PRINTING. Verso il rinascimento della manifattura?

3D PRINTING. Verso il rinascimento della manifattura? 3D PRINTING Verso il rinascimento della manifattura? In collaborazione con: Con il sostegno di: Disclaimer Il presente documento è stato steso da Massimo Zanardini e Andrea Bacchetti per il Centro di Competenza

Dettagli

SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE

SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE Focus TU Articoo SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE di Fausto Di Tosto, primo tecnoogo, Sezione Impianti e apparecchiature eettriche - ISPESL

Dettagli

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm Isoamento termico Gamma di prodotti basso emissivi Pikington Pikington K Gass Pikington Optitherm Pikington Optitherm S3 Introduzione a vetro basso emissivo I vetro è uno dei materiai da costruzione più

Dettagli

IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII Un modo migiore di avorare, attraverso un coinvogimento che iberi energie, capacità e potenziaità per a crescita dea motivazione, dea partecipazione e dea

Dettagli

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm Isoamento termico Gamma di prodotti basso emissivi Pikington Pikington K Gass Pikington Optitherm Pikington Optitherm S3 Introduzione a vetro basso emissivo I vetro è uno dei materiai da costruzione più

Dettagli

Un mondo di vantaggi. Un offerta personalizzata. Là dove i Papi vanno in vacanza CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL TECNOLOGIA PER IL CLIENTE

Un mondo di vantaggi. Un offerta personalizzata. Là dove i Papi vanno in vacanza CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL TECNOLOGIA PER IL CLIENTE ECONOMIA CULTURA SOLIDARIETÀ TERRITORIO SPORT PLEIADI N 62 - Semestrae - Aprie 2013 CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL Un mondo di vantaggi TECNOLOGIA PER IL CLIENTE Un offerta personaizzata CASTELLI ROMANI

Dettagli

Lexmark Print Management

Lexmark Print Management Lexmark Print Management Ottimizzate a stampa in rete e create un vantaggio informativo con una souzione di gestione dee stampe che potrete impementare in sede o attraverso coud. Riascio stampe sicuro

Dettagli

ALLEGATO SUB B) ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 64 DEL 11.07.20ll SCHEDE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE

ALLEGATO SUB B) ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 64 DEL 11.07.20ll SCHEDE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE ALLEGATO SUB B) ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 64 DEL 11.07.20 SCHEDE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE VALUTAZIONE ANNO DIPENDENTE: CATEGORIA: B (amministrativo)

Dettagli

Lexmark Solutions Platform: soluzioni software

Lexmark Solutions Platform: soluzioni software Lexmark Soutions Patform Lexmark Soutions Patform: souzioni software Lexmark Soutions Patform è i framework d appicazione creato e sviuppato da Lexmark per fornire efficienti e accessibii souzioni software

Dettagli

Sistemi di gestione per la qualità UNI EN ISO 9001. (edizione 2015)

Sistemi di gestione per la qualità UNI EN ISO 9001. (edizione 2015) Sistemi di gestione per a quaità UNI EN ISO 9001 (edizione 2015) 1 4) CONTESTO DELL'ORGANIZZAZIONE 4.1 Comprendere 'organizzazione e i suo contesto L'organizzazione deve determinare i fattori esterni ed

Dettagli

PIANO DI LAVORO. docente: Lancellotti Canio. classe: 5^ A IGEA. disciplina: ECONOMIA AZIENDALE. consegnato in data: 11 dicembre 2012

PIANO DI LAVORO. docente: Lancellotti Canio. classe: 5^ A IGEA. disciplina: ECONOMIA AZIENDALE. consegnato in data: 11 dicembre 2012 ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO STATALE DI SAN DANIELE DEL FRIULI Istituto Statae d Istruzione Superiore Vincenzo Manzini di San Daniee de Friui Piazza IV Novembre 33038 SAN DANIELE DEL FRIULI (prov. di Udine)

Dettagli

C12-C32-C42-C52 25 10,5 24,4 26,9 10,1 10,7 97,6 108,7 2,643 3,0745 1,97 1,941 20/25 20 29 37 70 47 8 190 (classe 2) 2,8 0,2 0,5 42,09

C12-C32-C42-C52 25 10,5 24,4 26,9 10,1 10,7 97,6 108,7 2,643 3,0745 1,97 1,941 20/25 20 29 37 70 47 8 190 (classe 2) 2,8 0,2 0,5 42,09 DATI TECNICI Tipo Portata Termica Nominae rif. PCI (80/60) Portata Termica Minima rif. PCI (80/60) Potenza Nominae rif. PCI (80/60) Potenza Nominae di condensazione rif. PCI (50/30) Potenza Minima rif.

Dettagli

Guida alla gestione d'impresa. Governare un'impresa

Guida alla gestione d'impresa. Governare un'impresa Guida aa gestione d'impresa Governare un'impresa Edizione 2010 Copyright 2010 Berardino & Partners S.r.. Via Morosini 19 10128 Torino Diritti di riproduzione, con quasiasi mezzo, concessi aa Camera di

Dettagli

FAX Canon B230C FAX Canon B210C. Suite FAX Canon Versione 3.10 Manuale per l utente

FAX Canon B230C FAX Canon B210C. Suite FAX Canon Versione 3.10 Manuale per l utente FAX Canon B230C FAX Canon B210C Suite FAX Canon Versione 3.10 Manuae per utente Copyright 1999 Canon, Inc. Tutti i diritti riservati. Non è consentito riprodurre i presente manuae in acuna forma, competa

Dettagli

Caldaia Murale a CONDENSAZIONE Miniaturizzata Digitale

Caldaia Murale a CONDENSAZIONE Miniaturizzata Digitale La nuova dimensione de caore Cadaia Murae a CONDENSAZIONE Miniaturizzata Digitae MARCATURA DI RENDIMENTO (92/42/CE) La nuova cadaia a condensazione miniaturizzata con tecnoogia eettronica digitae di STEP.

Dettagli

Giovani e NEET in Europa: primi risultati

Giovani e NEET in Europa: primi risultati Fondazione europea per i migioramento dee condizioni di vita e di avoro Giovani e NEET in Europa: primi risutati > Sintesi < Se i giovani non hanno sempre ragione, a società che i ignora e i emargina ha

Dettagli

Lexmark OfficeEdge Stampanti e dispositivi MFP professionali a colori

Lexmark OfficeEdge Stampanti e dispositivi MFP professionali a colori Lexmark OfficeEdge Stampanti e dispositivi MFP professionai a coori La nuova generazione dea stampa aziendae. La serie OfficeEdge è una nuova categoria di dispositivi progettata con componenti professionai

Dettagli

Risoluzione di travature reticolari iperstatiche col metodo delle forze. Complemento alla lezione 43/50: Il metodo delle forze II

Risoluzione di travature reticolari iperstatiche col metodo delle forze. Complemento alla lezione 43/50: Il metodo delle forze II Risouzione di travature reticoari iperstatiche co metodo dee forze ompemento aa ezione 3/50: I metodo dee forze II sercizio. er a travatura reticoare sotto riportata, determinare gi sforzo nee aste che

Dettagli

CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELL ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO

CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELL ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO Newsetter n.7 - (1/2014) CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELL ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO presente numero dea newsetter dea Cassa iustra una rapida situazione de andamento de

Dettagli

LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE SUI LAVORI ELETTRICI SOTTO TENSIONE

LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE SUI LAVORI ELETTRICI SOTTO TENSIONE LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE SUI LAVORI ELETTRICI SOTTO TENSIONE di Fausto Di Tosto dipartimento Certificazione e Conformità dei Prodotti e Impianti INAIL, ex ISPESL Osservatorio a cura de Ufficio Reazioni

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258 PROVINCIA DI ASTI VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258 OGGETTO APPROVAZIONE REGOLAMENTO PROVINCIALE DEL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE 20/62 L anno duemiasei i giorno trenta de

Dettagli

Il Preposto. Stress da lavoro correlato, gestanti, sicurezza negli uffici. Materiale didattico per la formazione dei Preposti

Il Preposto. Stress da lavoro correlato, gestanti, sicurezza negli uffici. Materiale didattico per la formazione dei Preposti Materiae didattico per a formazione dei Preposti I Preposto Stress da avoro correato, gestanti, sicurezza negi uffici Cutura dea sicurezza patrimonio comune de mondo de avoro: impresa, avoratori e parti

Dettagli

74 Quadro RF. Unico 2009 Società di capitali ed enti commerciali

74 Quadro RF. Unico 2009 Società di capitali ed enti commerciali 74 Per i beni mobii registrati, con costo ammortizzabie ai fini fiscai in un periodo non inferiore a dieci anni, a cui utiizzazione richieda un equipaggio di ameno sei persone, quaora siano concessi in

Dettagli

La bonifica dei siti contaminati è un tema sul quale, da diversi anni, si confrontano soggetti

La bonifica dei siti contaminati è un tema sul quale, da diversi anni, si confrontano soggetti Tra i tanti, acque di fada e terre e rocce, MISE e Conferenza dei Servizi Bonifiche in siti produttivi: quai gi aspetti più critici? La bonifica dei siti contaminati è un tema su quae, da diversi anni,

Dettagli

Ricerca Aviva sui comportamenti dei consumatori

Ricerca Aviva sui comportamenti dei consumatori Ricerca Aviva sui comportamenti dei consumatori Contenuto 1. Prefazione di Amanda Mackenzie OBE,Direttore Marketing e Comunicazione, Aviva pc. (p3) 2. Principai evidenze (p4) 3. CAS 2004 - uno sguardo

Dettagli

Pilkington Optilam Pilkington Optiphon Linee guida per l utilizzo

Pilkington Optilam Pilkington Optiphon Linee guida per l utilizzo Pikington Optiam Pikington Optiphon Linee guida per utiizzo Pikington Optiam Pikington Optiphon Introduzione I vetro stratificato è prodotto assembando due o più astre di vetro foat con uno o più intercaari.

Dettagli

Protective Packaging. Il tuo partner per l imballaggio

Protective Packaging. Il tuo partner per l imballaggio Protective Packaging I tuo partner per imbaaggio PROGETTAZIONE E SVILUPPO DI IMBALLAGGI PER OGNI NECESSITÀ PRODUCT CARE La divisione Product Care di Seaed Air risponde ae esigenti sfide poste agi imbaaggi

Dettagli

UNIVERSITÀ DI BRESCIA LABORATORIO RISE Research & Innovation for Smart Enterprises STAMPA 3D. Verso il rinascimento della manifattura

UNIVERSITÀ DI BRESCIA LABORATORIO RISE Research & Innovation for Smart Enterprises STAMPA 3D. Verso il rinascimento della manifattura UNIVERSITÀ DI BRESCIA LABORATORIO RISE Research & Innovation for Smart Enterprises STAMPA 3D Verso il rinascimento della manifattura DISCLAIMER Questo documento è stato redatto da Andrea BACCHETTI e Massimo

Dettagli

Costi del ciclo di vita (LCC) dei sistemi di pompaggio per le acque reflue

Costi del ciclo di vita (LCC) dei sistemi di pompaggio per le acque reflue WHITE PAPER Costi de cico di vita (LCC) dei sistemi di pompaggio per e acque refue Giugno 215. Costi de cico di vita (LCC) dei sistemi di pompaggio per e acque refue Questo white paper si prefigge o scopo

Dettagli

RPE X - HPE X 5 17 Refrigeratori e pompe di calore aria/acqua con ventilatori assiali

RPE X - HPE X 5 17 Refrigeratori e pompe di calore aria/acqua con ventilatori assiali RPE X HPE X 5 7 Caratteristiche tecniche e costruttive mod. RPE X 5 HPE X 5 mod. RPE X 0 HPE X 0 GS ECOLOGICO FUNZIONE UTODTTIV SCMITORE PISTRE VENTILTORI SSILI MONOFSE 5 8,5 MONO E TRIFSE 0 7 LT EFFICIENZ

Dettagli

Atto costitutivo dell'associazione di volontariato

Atto costitutivo dell'associazione di volontariato Esente da imposte di boo e registro ex artt. 6-8 Legge 266/1991. Atto costitutivo de'associazione di voontariato ART. 1 - È costituita fra i suddetti comparenti 'associazione di voontariato costituita

Dettagli

Contenuti. Espresso 1 8. Espresso 2 23. Prefazione 4. Indice delle attività 6. Materiale fotocopiabile 37. Soluzioni 91

Contenuti. Espresso 1 8. Espresso 2 23. Prefazione 4. Indice delle attività 6. Materiale fotocopiabile 37. Soluzioni 91 Contenuti Prefazione 4 Indice dee attività 6 Espresso 1 8 Espresso 2 23 Materiae fotocopiabie 37 Souzioni 91 3 Prefazione Le attività presentate in questo voume offrono agi insegnanti nuovi spunti per

Dettagli

RPE X - HPE X 5 17. Refrigeratori d acqua e pompe di calore. Caratteristiche tecniche e costruttive

RPE X - HPE X 5 17. Refrigeratori d acqua e pompe di calore. Caratteristiche tecniche e costruttive RPE X HPE X 5 7 Refrigeratori d acqua e pompe di caore mod. RPE X HPE X 0,5 con parametri di funzionamento secondo e condizioni di carico de impianto mod. RPE X HPE X 5 Panneatura in acciaio inox compreso

Dettagli

www.alldigitalexpo.it Con il patrocinio di In collaborazione con COMITATO ELETTROTECNICO ITALIANO

www.alldigitalexpo.it Con il patrocinio di In collaborazione con COMITATO ELETTROTECNICO ITALIANO www.adigitaexpo.it In coaborazione con Con i patrocinio di COMITATO ELETTROTECNICO ITALIANO ALL DIGITAL da vent anni è evento fieristico itaiano di riferimento per instaazione professionae - tv digitae

Dettagli

Per la gestione automatica. delle forniture telematiche. Tante forniture un unica soluzione

Per la gestione automatica. delle forniture telematiche. Tante forniture un unica soluzione TuttoTe Per a gestione automatica Tante forniture un unica souzione dee forniture teematiche. La souzione competa per e forniture teematiche di dichiarazioni e deeghe. Per gestire in maniera automatica

Dettagli

Unità. KW Kcal/h KW Kcal/h % KW KW % m 3 /h. Kg/h Kg/h. mbar mbar mbar mbar. C % % % % Nm 3 /h. C C l l bar bar bar l 1,2 7 0,7 0,4 3 150.

Unità. KW Kcal/h KW Kcal/h % KW KW % m 3 /h. Kg/h Kg/h. mbar mbar mbar mbar. C % % % % Nm 3 /h. C C l l bar bar bar l 1,2 7 0,7 0,4 3 150. DATI TECNICI Tipo Portata Termica Nominae Portata Termica Nominae Potenza Nominae Potenza Nominae Rendimento Utie Portata Termica Minima Potenza Minima Rendimento a carico ridotto (0 di Pn) PORTATA GAS

Dettagli

UNIVERSITÀ DI BRESCIA Laboratorio di ricerca SCSM

UNIVERSITÀ DI BRESCIA Laboratorio di ricerca SCSM UNIVERSITÀ DI BRESCIA Laboratorio di ricerca SCSM DIGITAL MANUFACTURING REVOLUTION I numeri del cambiamento tra opportunità e minacce Ing. Andrea Bacchetti AGENDA PERCHÉ LA RICERCA I risultati LO SCENARIO

Dettagli

Le grandi imprese. nascono da piccole opportunita...

Le grandi imprese. nascono da piccole opportunita... Le grandi imprese nascono da piccoe opportunita... CHI SIAMO Direzione Lavoro è una Società speciaizzata in Ricerca & Seezione, Formazione e Gestione Risorse Umane. Nasce da unione di un gruppo di professionisti

Dettagli

la newsletter per l insegnante di storia marzo 2012 Numero 50 PERLASTORIA Progetto Storia 2012

la newsletter per l insegnante di storia marzo 2012 Numero 50 PERLASTORIA Progetto Storia 2012 a newsetter per insegnante di storia marzo 2012 Numero 50 PERLA mai Strumenti e proposte per i avoro in casse e aggiornamento In base ae nuove Indicazioni nazionai e Linee guida Progetto Storia 2012 Edizioni

Dettagli

Fare riferimento ad ambienti confinati e sospetti di inquinamento vuol dire contemplare una

Fare riferimento ad ambienti confinati e sospetti di inquinamento vuol dire contemplare una Articoo In arrivo una nuova norma per a quaificazione dee imprese Le procedure di avoro per garantire a sicurezza negi ambienti confinati Fare riferimento ad ambienti confinati e sospetti di inquinamento

Dettagli

BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO. Standard Internazionali di Valutazione (IVS) Market Comparison Approach (MCA) calcolo dei prezzi marginali

BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO. Standard Internazionali di Valutazione (IVS) Market Comparison Approach (MCA) calcolo dei prezzi marginali BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO Standard Internazionai di Vautazione (IVS) Market Comparison Approach (MCA) cacoo dei prezzi marginai Docente: geom. Antonio Eero CORSO PRATICANTI 205 I PREZZI MARGINALI I prezzo

Dettagli

COMUNE DI SPINO D ADDA LISTA PROGETTO PER SPINO PAOLO RICCABONI SINDACO PAOLO RICCABONI SINDACO. ELEZIONI COMUNALI 15/16 Maggio 2011

COMUNE DI SPINO D ADDA LISTA PROGETTO PER SPINO PAOLO RICCABONI SINDACO PAOLO RICCABONI SINDACO. ELEZIONI COMUNALI 15/16 Maggio 2011 COMUNE DI SPINO D ADDA ELEZIONI COMUNALI 15/16 Maggio 2011 LISTA PROGETTO PER SPINO Disponibiità a servizio Metteremo i singoi cittadini e a coettività a primo posto quai destinatari de nostro avoro. Tutti

Dettagli

Controllo della temperatura. Per tutte le vostre esigenze.

Controllo della temperatura. Per tutte le vostre esigenze. Controo dea temperatura. Per tutte e vostre esigenze. Termoregoatori REGLOPLAS. Controo dea temperatura. Intuitivo. Affidabie. I nostri nuovi prodotti 5 Nuove tecnoogie in uso 7 Souzioni individuai per

Dettagli

Stampa elegante. Colore brillante. Stampante a colori Lexmark C950de

Stampa elegante. Colore brillante. Stampante a colori Lexmark C950de Stampante a coori Lexmark C950de Stampa eegante. Coore briante Stampante a coori Lexmark C950de Progettata per gruppi di avoro, a stampante Lexmark C950de offre stampa a coori A3 di quaità professionae,

Dettagli

D.M. 23 LUGLIO 2009 E ASCENSORI: PIÙ SICUREZZA PER LE INSTALLAZIONI ANTE D.P.R. N. 162/1999

D.M. 23 LUGLIO 2009 E ASCENSORI: PIÙ SICUREZZA PER LE INSTALLAZIONI ANTE D.P.R. N. 162/1999 D.M. 23 LUGLIO 2009 E ASCENSORI: PIÙ SICUREZZA PER LE INSTALLAZIONI ANTE D.P.R. N. 162/1999 di Laura Tomassini Dipartimento Tecnoogie di Sicurezza ISPESL Osservatorio a cura de Ufficio Reazioni con i Pubbico

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO 1tEGIONiì CAABR ~~~."fscoastico Regionae ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLE DELL'INFANZIA, PRIMARIE, SECONDARIE DI 1 GRADO DI AMENDOLARA, ORIOLO E ROSETO CAPO SPULICO Via Roma, 1-87071- AMENDOLARA (CS) I PROT.

Dettagli

Introduzione alla spettroscopia. Spettroscopia infrarossa e spettrometria di massa

Introduzione alla spettroscopia. Spettroscopia infrarossa e spettrometria di massa 12 12 Introduzione aa spettroscopia. Spettroscopia infrarossa e spettrometria di massa Neo studiare a chimica organica, abbiamo finora dato per scontato che, quando si isoa da una reazione un composto

Dettagli

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA art.. 146 Decreto Legisativo 22/01/200 n. 42 AL COMUNE DI FARRA DI SOLIGO SPORTELLO UNICO EDILIZIA RESIDENZIALE SPAZIO RISERVATO ALL UFFICIO PROTOCOLLO ATTIVITÀ

Dettagli

BENFER SCHOMBURG INTERNATIONAL

BENFER SCHOMBURG INTERNATIONAL I sistemi INDUFLOOR -IB La souzione ideae per i commercio e industria Sistemi senza fughe a base di resina epossidica 213 Un Sistema basato su un iveante I sistemi a base di resina epossidica non sono

Dettagli

PesaroS.r.l. LISTINO PREZZI CATALOGO TECNICO

PesaroS.r.l. LISTINO PREZZI CATALOGO TECNICO PesaroS.r.. LISTINO PREZZI CATALOGO TECNICO 2014 Gentie Ciente, La Buoneria Pesaro S.r.. è ieta di mettere a Vostra disposizione edizione riveduta e aggiornata de Cataogo/Listino generae dei nostri prodotti.

Dettagli

LA LEADERSHIP ARCHETIPALE. Pagina 5. Pagina 7. Pagina 3. Consulenza Formazione Coaching. Numero 2 - Marzo/Aprile 2013

LA LEADERSHIP ARCHETIPALE. Pagina 5. Pagina 7. Pagina 3. Consulenza Formazione Coaching. Numero 2 - Marzo/Aprile 2013 Pioe Numero 2 - Marzo/Aprie 2013 Consuenza Formazione Coaching LA LEADERSHIP ARCHETIPALE Quae è a distinzione tra un eader e un manager? Leader si nasce o si diventa? I tema dea eadership da sempre affascina

Dettagli

Pitture per interni. Innovative, efficienti e sostenibili. Qualità da vivere.

Pitture per interni. Innovative, efficienti e sostenibili. Qualità da vivere. Pitture per interni Innovative, efficienti e sostenibii Quaità da vivere. 2 Sostenibii, resistenti e innovative Le pitture hanno da sempre aiutato uomo a vaorizzare gi ambienti abitativi e a proteggere

Dettagli

Interazione tra forze verticali e longitudinali: effetti anti 5.5 aggiornato 19-11-2013

Interazione tra forze verticali e longitudinali: effetti anti 5.5 aggiornato 19-11-2013 Interazione tra forze verticai e ongitudinai: effetti anti 5.5 aggiornato 19-11-2013 Ne piano frontae si studia interazione tra forze verticai Fz e forze aterai Fy sviuppate a iveo de impronta a terra.

Dettagli

Le imprese agrituristiche e gli alberghi diffusi per la competitività della Destinazione Italia

Le imprese agrituristiche e gli alberghi diffusi per la competitività della Destinazione Italia Le imprese agrituristiche e gi aberghi diffusi per a competitività dea Destinazione Itaia MARCO VALERI Sintesi de avoro Obiettivi Obiettivo de avoro è evidenziare i ruoo di formue di business ricettivo

Dettagli

Riscaldamento - Climatizzazione. Listino Prezzi Marzo 2007

Riscaldamento - Climatizzazione. Listino Prezzi Marzo 2007 Riscadamento - Cimatizzazione Listino Prezzi Cadaie murai a Condensazione Pag. Cadaie murai a Condensazione per interno Cadaie murai a Condensazione per esterno Accessori / Optiona Sistemi aspirazione

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI

INFORMAZIONI GENERALI INFORMAZIONI GENERALI SEDE Ergife Paace Hote Roma Via Aureia, 619-00165 ROMA Come raggiungere a sede IN AEREO: Da Aeroporto Internazionae Leonardo da Vinci di Fiumicino a km.25 taxi treno Fiumicino/Roma

Dettagli

RSU ELEZIONI DEL 3-4-5 MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO

RSU ELEZIONI DEL 3-4-5 MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO RSU ELEZIONI DEL 3-4-5 MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO RSU eezioni de 3-4-5 marzo 2015 3 Caendario e tempistica dee procedure eettorai e termine per e adesioni 13 gennaio 2015 annuncio

Dettagli

SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI

SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI La sicurezza ne azienda agricoa e nei cantieri forestai Le opportunità per i dottori agronomi e forestai SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI Prof. Danio MONARCA Art. 26 Obbighi connessi ai contratti

Dettagli

Sicurezza dei pazienti e Gestione del Rischio clinico: la Qualità dell assistenza farmaceutica

Sicurezza dei pazienti e Gestione del Rischio clinico: la Qualità dell assistenza farmaceutica Ministero dea Saute Federazione Ordini Farmacisti Itaiani (FOFI) Società Itaiana di Farmacia Ospedaiera e dei Servizi farmaceutici dee Aziende sanitarie (SIFO) Sicurezza dei pazienti e Gestione de Rischio

Dettagli

e ' Questa storia ha inizio nella

e ' Questa storia ha inizio nella i GIORNALE dea LOGISTICA e ' Francesca Saporiti Le stesse condizioni di temperatura e umidità, a stessa cura e passione di una tradizionae cantina per saumi e insaccati, ma con tecnoogia a'avanguardia

Dettagli

Smalti. Protezione ottimale, fascino assoluto. Qualità da vivere.

Smalti. Protezione ottimale, fascino assoluto. Qualità da vivere. Smati Protezione ottimae, fascino assouto Quaità da vivere. 2 Sostenibii, resistenti e innovative Le pitture hanno da sempre aiutato uomo a vaorizzare gi ambienti abitativi e a proteggere i propri beni

Dettagli

Le pensioni dal 1 gennaio 2014

Le pensioni dal 1 gennaio 2014 Argomento A cura deo Spi-Cgi de Emiia-Romagna n. 1 gennaio 2014 Le pensioni da 1 gennaio 2014 Perequazione automatica 2014 pensioni, assegni e indennità civii assistenziai importo aggiuntivo per anno 2013

Dettagli

QUADRI ELETTRICI BT: GARANTIRE LA SICUREZZA CON LA CONFORMITÀ ALLA NORMATIVA TECNICA

QUADRI ELETTRICI BT: GARANTIRE LA SICUREZZA CON LA CONFORMITÀ ALLA NORMATIVA TECNICA Osservatorio CEI Articoo QUADRI ELETTRICI BT: GARANTIRE LA SICUREZZA CON LA CONFORMITÀ ALLA NORMATIVA TECNICA di Cristina Timò diret tecnico - CEI Angeo Baggini membro comitato - CEI Con i 2012 i periodo

Dettagli

TECNOLISTINO ENERGIE RINNOVABILI MARZO 2015 TECNOLOGIA MADE IN ITALY

TECNOLISTINO ENERGIE RINNOVABILI MARZO 2015 TECNOLOGIA MADE IN ITALY TECNOLISTINO TECNOLOGIA MADE IN ITALY MARZO 2015 ENERGIE RINNOVABILI 1 La A2B Accorroni E.G. è una azienda eader nea produzione di sistemi per riscadamento, raffrescamento, trattamento aria ed energie

Dettagli

SEITORE POLITICHE GIOVANILI E PUBBLICA ISTRUZIONE

SEITORE POLITICHE GIOVANILI E PUBBLICA ISTRUZIONE Gim 41 Cutrtt ""mare d s.a ; ~rmrr ~,.,,tj,,mi~:u Finauiario 'rofocoo N. 'i. 8 DI C 2011 CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoi SEITORE POLITICHE GIOVANILI E PUBBLICA ISTRUZIONE Determinazione

Dettagli

MESA entra all Università: al Politecnico di Milano

MESA entra all Università: al Politecnico di Milano www.mesa-sic.com www.mesa-nord. com Anno 0 - numero 3 SETTEMBRE 2014 Dir. Resp. Orietta Mavisi Moretti MESA entra a Università: a Poitecnico di Miano a Mesa Group ampia a propria attività formativa rivota

Dettagli

NUANCE The experience speaks for itself

NUANCE The experience speaks for itself NUANCE The experience speaks for itsef Confronto dee souzioni PDF - Riepiogo sintetico FUNZIONI DI COMPATIBILITÀ Compatibiità con Microsoft Windows XP (a 32 bit), Vista (a 32 e 64 bit), Windows 7 (a 32

Dettagli

Eccezionali prestazioni a colori per il vostro gruppo di lavoro. Stampante multifunzione a colori Lexmark serie X950

Eccezionali prestazioni a colori per il vostro gruppo di lavoro. Stampante multifunzione a colori Lexmark serie X950 Stampante mutifunzione a coori Lexmark serie X950 Eccezionai prestazioni a coori per i vostro gruppo di avoro Serie Lexmark X950 Ottimizzate ambiente di avoro de vostro ufficio e aumentate a produttività

Dettagli

Elementi di modellazione e programmazione di contenuti digitali

Elementi di modellazione e programmazione di contenuti digitali Eementi di modeazione e programmazione di contenuti digitai Corso di Laurea Magistrae in Metodoogie informatiche per e discipine umanistiche Ing. Michea Paoucci Department of Systems and Informatics University

Dettagli

DIVERSITY MANAGEMENT LAB

DIVERSITY MANAGEMENT LAB MianO itay EMPOWER YOUR knowedge DIVERSITY MANAGEMENT LAB MAppARE, condividere, AGIRE 2015 sdabocconi.it/diversity Mappare, condividere, agire: un percorso in tre tappe per far crescere azienda su fronte

Dettagli

Insiemi e funzioni CAPITOLO 1 1. GLI INSIEMI CON DERIVE. Come creare un insieme

Insiemi e funzioni CAPITOLO 1 1. GLI INSIEMI CON DERIVE. Come creare un insieme CAPITOLO 1 Insiemi e funzioni 1. GLI INSIEMI CON DERIVE Come creare un insieme I modo piuá sempice per creare un insieme con Derive eá queo di eencare i suoi eementi racchiudendoi a'interno di una coppia

Dettagli

Lettori: n.d. Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Pier Carlo Garosci. 01-GEN-2013 da pag. 51

Lettori: n.d. Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Pier Carlo Garosci. 01-GEN-2013 da pag. 51 Lettori: n.d. Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Pier Caro Garosci 01-GEN-2013 da pag. 51 Lettori: n.d. Diffusione: 81.129 Dir. Resp.: Caro Antonei 01-FEB-2013 da pag. 60 Lettori: n.d. Diffusione: 81.129 Dir.

Dettagli

Lexmark M1140, M1145 e M3150

Lexmark M1140, M1145 e M3150 Lexmark M1140, M1145 e M3150 Stampanti aser monocromatiche Prestazioni impressionanti. Monocromatico Stampa fronte/retro Sino a 47 pagine minuto Protezione LCD da 2,4 poici o schermo touch screen da 4,3

Dettagli

Personal Mastery Report

Personal Mastery Report Persona Mastery Report Profio base Esempio nome società Esempio dipartimento Esempio posizione avoro Mario Esempio 28 aprie 1 Report di Mario Esempio - 28 aprie 1 Indice 1 Persona Mastery Report 3 11 omprendere

Dettagli

Lexmark M1145 e M3150

Lexmark M1145 e M3150 Lexmark M1145 e M3150 Stampanti aser monocromatiche I modeo mostrato presenta opzioni aggiuntive Prestazioni impressionanti. Monocromatico Stampa fronte/retro Sino a 47 pagine Protezione LCD da 2,4 poici

Dettagli

E ANTROPOLOGIA ESISTENZIALE Anno accademico 2015-16

E ANTROPOLOGIA ESISTENZIALE Anno accademico 2015-16 COME RAGGIUNGERE L ATENEO n In treno Da stazione Termini, prendere i treno direzione Civitavecchia e scendere a stazione Aureia. Proseguire a piedi per un breve tratto fino ad arrivare in via de Bazo e

Dettagli

Ponteggi e ancoraggi: quali tecniche utilizzare per il montaggio e l uso?

Ponteggi e ancoraggi: quali tecniche utilizzare per il montaggio e l uso? Articoo Sicurezza in cantiere. La posa de parapetto è effettuata da basso verso ato Ponteggi e ancoraggi: quai tecniche utiizzare per i montaggio e uso? I comparto ponteggi ne ambito de ediizia riveste

Dettagli

CONCESSIONE DELLA COLTIVAZIONE DI ORTI SOCIALI SU APPEZZAMENTO DI TERRENO COMUNALE.

CONCESSIONE DELLA COLTIVAZIONE DI ORTI SOCIALI SU APPEZZAMENTO DI TERRENO COMUNALE. Lavori Pubbici Urbanistica Ecoogia e Ambiente Ediizia Privata Moniga de Garda, ì 28/09/2015 CONCESSIONE DELLA COLTIVAZIONE DI ORTI SOCIALI SU APPEZZAMENTO DI TERRENO COMUNALE. IL RESPONSABILE DELL'AREA

Dettagli

Guida all uso 3283. Cenni su questo manuale. Indice. Guida generale. Indicazione dell ora. Cronometro MO1106-IA

Guida all uso 3283. Cenni su questo manuale. Indice. Guida generale. Indicazione dell ora. Cronometro MO1106-IA MO1106-IA Guida a uso 3283 Cenni su questo manuae (Luce) A seconda de modeo di oroogio, a visuaizzazione de testo appare sotto forma di caratteri scuri su sfondo chiaro o sotto forma di caratteri chiari

Dettagli

SETTORE : AMBIENTE. DETERMINAZIONE N. 0 s-- DEL '2.3 GEN. 2015

SETTORE : AMBIENTE. DETERMINAZIONE N. 0 s-- DEL '2.3 GEN. 2015 CITTÀ DI CASTELLAMMARE DI STABIA (Provincia di Napoi ) SETTORE AMBIENTE Via De Turris n.16 "Paazzo S.Anna" Te. 081 3900212 Fax 081 39005382 PEC: ambiente.stabia@asmepec.it SETTORE : AMBIENTE DETERMINAZIONE

Dettagli

Come fare un orto o un giardino condiviso

Come fare un orto o un giardino condiviso Come fare un orto o un giardino condiviso Guida pratica per cominciare Zappata Romana studiouap COLOPHON Testi e grafica studiouap Sivia Cioi Luca D Eusebio Andrea Mangoni con aiuto di Annaisa Abbondanza

Dettagli

PesaroS.r.l. LISTINO PREZZI CATALOGO TECNICO

PesaroS.r.l. LISTINO PREZZI CATALOGO TECNICO PesaroS.r.. LISTINO PREZZI CATALOGO TECNICO 2014 Gentie Ciente, La Buoneria Pesaro S.r.. è ieta di mettere a Vostra disposizione edizione riveduta e aggiornata de Cataogo/Listino generae dei nostri prodotti.

Dettagli

UNIVERSITÀ DI BRESCIA LABORATORIO SCSM Supply Chain & Service Management

UNIVERSITÀ DI BRESCIA LABORATORIO SCSM Supply Chain & Service Management UNIVERSITÀ DI BRESCIA LABORATORIO SCSM Supply Chain & Service Management UNA NUOVA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE: IL DIGITAL MANUFACTURING Andrea Bacchetti DISCLAIMER Il documento è stato steso da Andrea Bacchetti

Dettagli

PIANO ANNUALE DEL CONSIGLIO DI CLASSE anno scolastico 2014-15

PIANO ANNUALE DEL CONSIGLIO DI CLASSE anno scolastico 2014-15 PIANO ANNUALE DEL CONSIGLIO DI CLASSE anno scoastico 2014-15 CORSO: DOCENTE COORDINATORE: DOCENTE SOSTEGNO: ASSISTENTE FISICA: 8 9 10 11 12 14 15 16 17 1. ORARIO DEFINITIVO DELLA CLASSE(in giao:orario

Dettagli

NUOVA SIRIO 25. Libretto istruzioni ed avvertenze. Installatore Utente Tecnico

NUOVA SIRIO 25. Libretto istruzioni ed avvertenze. Installatore Utente Tecnico NUOVA SIRIO 5 Cadaie a basamento con accumuo a camera aperta (tipo B) e tiraggio naturae IT Libretto istruzioni ed avvertenze Instaatore Utente Tecnico corre daa data dea verifica stessa. I certificato

Dettagli

Lexmark M1140, M1145 e M3150

Lexmark M1140, M1145 e M3150 Lexmark M1140, M1145 e M3150 Stampanti aser monocromatiche Prestazioni impressionanti. Monocromatico Stampa fronte/retro Sino a 47 pagine minuto Protezione LCD da 2,4 poici o schermo touch screen da 4,3

Dettagli

ENERGYMETER MID U1281/U1289/U1381/U1387/U1389 Contatori elettronici di energia attiva e reattiva

ENERGYMETER MID U1281/U1289/U1381/U1387/U1389 Contatori elettronici di energia attiva e reattiva 3-349-617-10 10/12.14 Contatore di energia eettrica per sistemi a 2, 3, 4 fii con inserzione diretta 65 A o tramite TA 1 A, 5 A Casse di accuratezza B per uso industriae e commerciae nonché per esigenze

Dettagli

La Carta della statistica pubblica svizzera

La Carta della statistica pubblica svizzera La Carta dea statistica pubbica svizzera Fritz Faser, Ufficio di statistica de Canton Argovia La Carta I frontaieri I 24 maggio 2002 a Conferenza svizzera degi uffici regionai di statistica (CORSTAT) ha

Dettagli

G278 AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

G278 AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE -~ ' UNIVERSITÀ AREA AFFARI GENERAU mtuzionali E LEGAU Ufficio Ediizia Universitaria e Contratti prot SòeaA dei cd?;\ o:t..wx::. G278 AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ART, -OGGETTO, 1. L'Università

Dettagli

SEZIONE 1 INTRODUZIONE

SEZIONE 1 INTRODUZIONE SEZIONE 1 INTRODUZIONE Sezione 1 INTRODUZIONE Gi argomenti trattati in questa sezione sono Veicoi commerciai Cassi, autorizzazioni e imitazioni dea patente di guida per uso commerciae Requisiti per a patente

Dettagli

Provincia di Terni DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Repertorio Generale delle Determinazioni dirigenziali n. 114 del 27/02/2015

Provincia di Terni DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Repertorio Generale delle Determinazioni dirigenziali n. 114 del 27/02/2015 Tit. SETTRE: DIRIGENTE: SERVIZI: Ambiente e Difesa de Suoo Arch. Donatea Venti Gestione amm.va contabie Repertorio U.. dee determinazioni dirigenziai n. 2 de 26/01/2015 GGETT: Piano di Azione Ambientae

Dettagli

SEGMENTAZIONE DELLE IMMAGINI

SEGMENTAZIONE DELLE IMMAGINI EGMENTAZIONE DELLE IMMAGINI Introduzione Generamente una immagine contiene diversi oggetti presenti nea scena. Per esempio, in una cea robotizzata di assembaggio, i sistema di visione acuisisce automaticamente

Dettagli

NUANCE The experience speaks for itself

NUANCE The experience speaks for itself NUANCE The experience speaks for itsef Confronto dee souzioni PDF - Riepiogo sintetico 8 PDF Create 8 Professiona 8 FUNZIONI DI COMPATIBILITÀ Compatibiità con Microsoft Windows XP (a 32 bit), Vista (a

Dettagli

Descrizione del prodotto. Elaboratori e comunicazione VEGAMET 381 VEGAMET 391 VEGAMET 624 VEGAMET 625 VEGASCAN 693

Descrizione del prodotto. Elaboratori e comunicazione VEGAMET 381 VEGAMET 391 VEGAMET 624 VEGAMET 625 VEGASCAN 693 Descrizione de prodotto Eaboratori e comunicazione VEGAMET 8 VEGAMET 9 VEGAMET 64 VEGAMET 65 VEGASCAN 69 Sommario Sommario Descrizione de prodotto....................................................................................

Dettagli

The Internet of Everything Summit Introduzione. Roberto Masiero The Innovation Group Roma, 3 luglio 2014

The Internet of Everything Summit Introduzione. Roberto Masiero The Innovation Group Roma, 3 luglio 2014 The Internet of Everything Summit Introduzione Roberto Masiero The Innovation Group Roma, 3 luglio 2014 L evoluzione verso l Internet of Everything INTERNET OF EVERYTHING NETWORKED MEDIA DEVICES INDUSTRIAL

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... VOLUME 2 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE I TRASPORTI 1. Paroe per capire Aa fine de capitoo scrivi i significato di queste paroe nuove: vie di comunicazione... mezzi di trasporto... autostrada...

Dettagli

TRIBUNALE DI TORINO Sezione Esec. lmm. PERIZIA PER ESECUZIONE IMMOBILIARE

TRIBUNALE DI TORINO Sezione Esec. lmm. PERIZIA PER ESECUZIONE IMMOBILIARE Arch. Favio Contardo Via Baretti 36 ~0125 Torino TRIBUNALE DI TORINO Sezione Esec. mm. Giudice dott. Moroni R.G. Bg/2015 Attore: Xxx Convenuto: Yyy PERIZIA PER ESECUZIONE IMMOBILIARE Con atti des/n/zo4,

Dettagli

Concorso di Ammssione al XIX ciclo di Dottorato in Fisica - Busta n. 1

Concorso di Ammssione al XIX ciclo di Dottorato in Fisica - Busta n. 1 Concorso di Ammssione a XIX cico di Dottorato in Fisica - Busta n. 1 Icandidato svoga unoasceta dei temi erisova unoasceta dei probemi. Temi 1) Approssimazione semicassica in meccanica quantistica. Principi

Dettagli