Biotechnology Design. diid MADE IN ITALY DESIGN FOR. Gabriele Stocchi Piero Quintiliani Ebri Abbott Italia Il Kiwi Il Castagno Avanzini Group

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Biotechnology Design. diid MADE IN ITALY DESIGN FOR. Gabriele Stocchi Piero Quintiliani Ebri Abbott Italia Il Kiwi Il Castagno Avanzini Group"

Transcript

1 03 DESIGN FOR MADE IN ITALY sistema design nelle imprese di Roma e del Lazio Biotechnology Design diid Gabriele Stocchi Piero Quintiliani Ebri Abbott Italia Il Kiwi Il Castagno Avanzini Group

2

3 03 DESIGN FOR MADE IN ITALY sistema design nelle imprese di Roma e del Lazio Biotechnology Design

4 Direttore responsabile Managing Director Tonino Paris Direttore Director Carlo Martino Coordinamento scientifico Scientific Coordination Committe Osservatorio scientifico sul Design del Dipartimanto ITACA, Industrial Design Tecnologia dell Architettura, Cultura dell Ambiente, Sapienza Università di Roma Redazione Editorial Staff Luca Bradini Nicoletta Cardano Ivo Caruso Paolo Ciacci Emanuele Cucuzza Stefano Lacu Antonio Las Casas Sara Palumbo Filippo Pernisco Felice Ragazzo Silvia Segoloni Clara Tosi Pamphili Segreteria di redazione Editorial Headquarter Via Flaminia 70-72, Roma tel/fax /15 Traduzione Translations Claudia Vettore Progetto grafico Graphic design Roberta Sacco Impaginazione Production Sara Palumbo Editore Publisher Rdesignpress Via Angelo Brunetti 42, Roma tel/fax Distribuzione librerie Distribution through bookstores Joo distribution Milano Distribuzione estero Distribution for other countries S.i.e.s. srl Milano Cinisello Balsamo (MI), via Bettola 18 tel fax Stampa Printing Tipografia Ceccarelli, Grotte di Castro - VT DESIGN FOR MADE IN ITALY sistema design nelle imprese di Roma e del Lazio n 3_giugno 2009 allegato alla rivista diid_disegno industriale industrial design Rivista bimestrale di formazione e ricerca Bimonthly magazine of training and research Registrazione presso il tribunale di Roma 86/2002 del 6 marzo 2002 ISSN:

5 indice 04 _ 09 Topic_Biotechnology design Il Design per le Biotecnologie Design for Biotechnology_Tonino Paris Una relazione embrionale An embryonic relationship_carlo Martino La creatività made in Lazio si esprime anche attraverso le biotecnologie Made in Lazio creativity also expresses itself through biotechnologies_pierpaola D Alessandro 10 _ 29 Designer Gabriele Stocchi e Piero Quintiliani Forme di cura: design per la salute Forms of care: design for health_nicoletta Cardano Quando l etica vince sull estetica When ethics wins over aesthetics_sara Palumbo Designer_index 30 _ _ 51 Focus Ebri La contagiosa ricerca di una cura The contagious search for a cure_emanuele Cucuzza Factory Abbott Italia La promessa dell industria chimicofarmaceutica The promise of the pharmachemical industry_ivo Caruso Il Kiwi Terra di kiwi Kiwi country_felice Ragazzo Le biotecnologie nello scenario laziale, il design tra ricerca e prodotto Biotechnology in Lazio - Design alongside research and production_luca Bradini Factory_index 52 _ 61 Innovation Avanzini Group Materioteche intelligenti Intelligent material libraries_antonio Las Casas Castagno wonderful Meraviglioso chestnut-tree_felice Ragazzo 62 _ 63 Lsd _ la sapienza design factory

6 Topic_Biotechnology design Il Design per le Biotecnologie Design for Biotechnology Tonino Paris Il Lazio è una regione che si sta scoprendo, nel senso che i suoi amministratori stanno finalmente leggendo con più attenzione le diverse realtà operanti nel territorio per comprenderne caratteristiche, relazioni e potenzialità. Il fenomeno ha subito una forte accelerazione in questi ultimi anni, e sta facendo emergere uno scenario molto interessante, con importanti ricadute economiche e culturali. Solo per citare alcuni dei passaggi salienti, nel 2006 è stato istituito dalla Regione Lazio il distretto dell Audiovisivo e delle ICT, nel 2007 il Distretto della Nautica, e da ultimo, nel 2008, il Distretto Tecnologico delle Bioscienze. Tutti Sistemi Produttivi Locali o in Rete già esistenti che sono stati però identificati e definiti come assi portanti di una nuova politica regionale. Un processo di riconoscimento che si accompagna a una strategia di valorizzazione e che a sua volta mette sempre più in evidenza l esigenza di un rapporto più sistematico e forte tra il sistema Imprenditoriale e il Design. Un rapporto che passa certamente per il progetto del prodotto e della comunicazione visiva, ma soprattutto per la ricerca e la sperimentazione che non può prescindere dalla formazione. Nell ultimo dei distretti istituiti dalla Regione Lazio, le Biotecnologie e Scienze della Vita rappresentano, di fatto, una nuova frontiera dell economia basata sulla conoscenza, su cui bisogna scommettere, lavorando sull innovazione anche attraverso la sperimentazione. In questo processo, il design può certamente giocare un ruolo guida. 404 The North Tiles (Les Tuiles), Ronan & Erwan Bouroullec, 2006, Bouroullec Tile 4. Ph: Ronan & Erwan Bouroullec The Lazio region is discovering itself, in the sense that the people who run it are finally looking more carefully into the various organizations operating in the local area in order to understand their characteristics, relationships and potential. This phenomenon has boomed in recent years, leading a very interesting scenario to emerge, with important economic and cultural implications. To mention just a few of the main steps taken, in 2006 the Lazio Regional Authorities founded the Audiovisual and ICT District, in 2007 the Boat District and, finally, in 2008 the Technological Bioscience District. These are all local production systems or networks that already existed, but which have been picked out and established as cornerstones of a new regional policy. This recognition process has been accompanied by a promotion strategy which is increasingly emphasizing the need for a stronger and more systematic relationship between the business world and design. This bond certainly involves the design of products and visual communication, but above all it is diffused through research and experimentation, meaning it cannot neglect to take training into consideration. In the latest district established by the Lazio Regional Authorities, Biotechnology and Life Sciences represent a genuine new frontier in the knowledge-based economy. This is something in which we must invest, using experimentation as one of the contributing factors to innovation. In this process, there is no doubt that design can play a guiding role.

7 Carlo Martino Una relazione embrionale An embryonic relationship Algues, Ronan & Erwan Bouroullec, Vitra, 2004, Bouroullec Roubaix Museum 1. Ph: Paul Tahon Il distretto Tecnologico delle Bioscienze del Lazio, così come delineato, comprende le diverse attività professionali e imprenditoriali che coinvolgono le biotecnologie, le scienze della vita, il settore agroalimentare e la tutela dell ambiente, e che a loro volta si traducono in centri di ricerca pubblici e privati, in industrie farmaceutiche e di prodotti medicali, nell industria delle coltivazioni e della distribuzione di prodotti alimentari, nelle attività imprenditoriali legate alla tutela e alle salvaguardia del patrimonio ambientale, ed infine in tutte le imprese che offrono prodotti di ICT a supporto delle precedenti. Le ragioni che hanno governato i processi d insediamento di questi centri produttivi nel tempo, sono diverse e difficili da ricostruire in questa sede. Alcuni processi sono certamente debitori delle agevolazioni fornite dalla ormai estinta Cassa del Mezzogiorno, negli anni del secondo dopoguerra, altri hanno trovato vantaggiosa questa collocazione territoriale per le sue peculiarità bioclimatiche, altri ancora sono stati indotti dai precedenti. L esplorazione del distretto e dei suoi nessi con il design, che qui è sintetizzata, ha messo in luce aspetti molto originali e di sorprendente interesse, facendo affiorare molti punti di contatto e altrettanti di separazione. La lettura dei sistemi professionali e di quelli imprenditoriali coinvolti ha, infatti, evidenziato ancora un uso prevalentemente strumentale e parziale del design, assunto soprattutto nella sua componente visuale e comunicativa. Tutto il sistema dell industria farmaceutica, per esempio, ha utilizzato il design quasi esclusivamente per la progettazione dei packaging e della comunicazione, escludendolo invece da tutti quei processi che partecipano alla ridefinizione di modalità di concezione, di consumo e di distribuzione del farmaco. Rari sono invece in questo ambito i casi di un coinvolgimento del design nella sua componente product, con qualche eccezione nel settore degli elettromedicali. I contributi che invece il design potrebbe realmente dare a tutti gli ambiti del Distretto delle Bioscienze sono molto più numerosi e legati non solo alla comunicazione o al prodotto ma anche all innovazione di processo. La relazione tra Biotecnologie e Design può però essere letta anche in un altra direzione, e cioè in quella per cui il progetto di design si arricchisce di nuove suggestioni e di nuove soluzioni attraverso lo studio e l analisi del mondo naturale e biologico. In questo senso sono molti i segnali che ci vengono dal mondo della sperimentazione e che coniugano il riferimento all universo vegetale e animale con le nuove tecnologie. C è per esempio chi, come l inglese Ross Lovegrove, definendosi un biologo evoluzionista studia le architetture più intime delle strutture molecolari per tradurle in artefatti da produrre in serie, o il francese Patrick Jouin, che nel realizzare sperimentazioni in rapid manufacturing riproduce in sedie e sgabelli le strutture ossee, o ancora i famosi fratelli Bouroullec che nel disegnare un sistema di diaframmi ambientali per la Vitra, algues, ripropone il disegno di alghe marine. Per cui la natura, dopo gli anni dell organicismo scandinavo o del neoorganicismo ludico, continua ad essere oggi uno dei più grandi patrimoni morfologici da studiare ed emulare. Uno scenario questo che dovrebbe far riflettere i designer del Lazio, per le effettive opportunità che la vicinanza di un distretto delle Biotecnologie e delle Scienze della Vita offre in termini di apporti alla progettazione. 505

8 Sigma-Tau, pillole pills. Vertigo Design, packaging. Avanzini Group, cemento traslucente con fibre ottiche Luccon, prodotto dalla Luccon Lichtbeton GmbH, Austria Luccon translucent concrete with fibre optic cables, produced by Luccon Lichtbeton GmbH, Austria. Piero Quintiliani, apparecchiatura per estetica professionale professional aesthetic set, Elmas92 - pq design. 606 The Lazio Technological Bioscience District, as briefly described, takes in the various business and professional activities involving biotechnology, life sciences, the food and agriculture industry and protection of the environment. This basically means private and public research centres, the pharmaceutical and medical product industries, cultivation, the distribution of foodstuffs, business activities connected to the protection and conservation of environmental heritage, and finally all of the companies that offer ICT support products for them. There are various reasons behind the establishment of these production centres over time and it would be difficult to elaborate on them here. There is no question that in some cases it was due to the financing provided by the now defunct Cassa del Mezzogiorno development fund for Southern Italy in the years following the Second World War. Others saw the benefits of the particular bioclimatic characteristics of the area, while the appearance of others still was induced by those that already existed. Examination of the district and its links with design, a summary of which is given here, has spotlighted some highly original and remarkably interesting aspects. It has made it possible to note a number of common factors and just as many diverging ones. Investigation of the business and professional systems involved has underlined the fact that design is still used in a limited manner and in order to achieve specific goals, mainly regarding visual elements and communication. For example, the pharmaceutical industry as a whole uses design almost exclusively for packaging and communication, letting it play no part in the processes that contribute to the redefinition of the means of conception, consumption and distribution of

9 medicines. In this field, it is rare for design to have a hand in shaping the product, with the exception of certain cases involving electromedical devices. However, design could potentially make a significant contribution to all of the fields of the Bioscience District, not just concerning communication and the products, but also innovation of the processes. There is also another way of looking at the relationship between biotechnology and design: the latter s projects are enriched with new ideas and concepts through study and analysis of the natural and biological world. In this respect, there is a vast amount of input that comes from the world of experimentation and unites references to the plant and animal kingdom with new forms of technology. For example, the Welshman Ross Lovegrove calls himself an evolutionary biologist and studies the tiniest architectural details of molecular structures in order to utilize them in mass-produced goods. In the Frenchman Patrick Jouin s experiments with rapid manufacturing, he reproduces bone structures in chairs and stools. The famous Bouroullec brothers based their design for the Algues system of room dividers for Vitra on the shapes of algae. So, after the years of Scandinavian organicism and playful neo-organicism, nature is still one of the greatest morphological sources to study and emulate. This is something that the designers of Lazio should reflect on, given the genuine opportunities that the proximity of a Biotechnology and Life Sciences District can offer in terms of contributions to their work. 707

10 Pierpaola D Alessandro* La creatività Made in Lazio si esprime anche attraverso le biotecnologie Made in Lazio creativity also expresses itself through biotechnologies *Direttore Affari Industriali Sviluppo Lazio S.p.A. Director of Industrial Affairs Sviluppo Lazio S.p.A. Negli ultimi decenni le biotecnologie sono divenute un vero e proprio collettore di comparti che concorrono a costituire quell immenso campo di attività che risponde al nome di Scienze della Vita. Un area che coinvolge realtà imprenditoriali e centri di ricerca di differente natura, dalla farmaceutica alle nanotecnologie, dai nuovi materiali alla bioinformatica, e che dà vita ad un settore che raggruppa una realtà culturale ed economica tra le più vivaci e proiettate verso le collaborazioni scientifiche ed economiche internazionali. Le Biotecnologie figurano tra i settori di eccellenza produttiva del Lazio, seconda regione italiana per numero di addetti ( e 1069 in R&S) e per fatturato (1.685 mld di euro), un tessuto economico animato da 11 poli universitari tra pubblici e privati, 4 tra i maggiori centri di ricerca pubblici, 4 parchi scientifici e tecnologici. L idea di indagare sul rapporto Design e Biotecnologie potrebbe apparire insolita ma nasce dall esigenza di dare visibilità a tutto ciò che nelle produzioni industriali non è immediatamente percettibile e di mettere in luce il valore e l importanza dell aspetto immateriale anche in contesti dove l elemento materiale è fortemente determinante e visibile. È questo il caso del settore delle Biotecnologie e del Biomedicale in cui, nonostante le regole precise dei protocolli di ricerca, l elemento creativo, e quindi immateriale, si esprime in ogni fase, dalla ricerca alla produzione. Nonostante si faccia ampio uso di tecnologie e di elementi riconducibili all ICT che permettono di monitorare le applicazioni scientifiche con impieghi tecnologici diversificati e innovativi, il valore aggiunto proviene dalle opportunità legate alle libertà creativa di scienziati e ricercatori, anche loro, nei loro ambiti, veri e propri artisti del design. La nostra esperienza oramai triennale legata alle Biotecnologie, e al Pharma Finance, Congresso internazionale su biotecnologie e finanza, ci ha condotto ad indagare con curiosità sul rapporto tra materiale ed immateriale, ed i rispettivi pesi strategici ed a scoprire, ad esempio, il caso dell applicazione di creatività in 3D al disegno molecolare per simulazioni da laboratorio, o del primo motore di ricerca made in Lazio per le immagini diagnostiche, o ancora il design applicato alla creazione e realizzazione degli arti artificiali, alle tecnologie innovative impiegate, ad esempio, nelle sonde intra-operatorie per impieghi chirurgici ovvero ai medical devices dedicati alle donne in stato di gravidanza. Un universo, quindi, da investigare e scoprire scorrendo le pagine di questa pubblicazione dove l elemento del Design e la connotazione della creatività laziale emergono in produzioni di alto valore sia economico che socio-culturale. 08

11 In the last decades, biotechnologies have become a real collector of divisions who all contribute to that huge field known as Life Sciences. An area that involves entrepreneurial realities and research centres of different natures, from pharmacology to nanotechnology, from new materials to bioinformatics. An area that gives life to a sector that groups together a cultural and economic reality among the most lively and that is projected towards international scientific and economic collaborations. The Lazio region plays a leading productive role in Biotechnologies. Lazio is the second Italian region in terms of number of operators (14,279 and 1,069 in R&D) and for turnover (1,685 billion euros), an economic framework made up of 11 public and private universities, 4 of which are among the most important public research centres, and 4 are technological and scientific parks. The idea to investigate the relationship between Design and Biotechnologies might seem unusual but it is born from the need to give visibility to all that in industrial production isn t immediately perceptible and to shed light on the value and importance of the immaterial, especially where the material element is strongly influential and visible. This is the case with the Biotechnologies and Biomedical sector in which, despite the precise rules of research protocols, the creative element - the immaterial - expresses itself in every phase, from research to production. Despite the ample use of technologies and elements based on ICT standards that allow for the monitoring of scientific applications with diversified and innovative technological uses, the added-value comes from the opportunities created by the free creativity of scientists and researchers. They too, in their environments, are real and true artists of design. Our three-year experience tied to Biotechnologies, and to Pharma Finance, an international conference on biotechnologies and finance, has led us to investigate with curiosity the relationship between material and immaterial, and the respective strategic weights and to discover, for example, the case of applied creativity in 3D molecular design for lab simulations, or the first made in Lazio research engine for diagnostic images, the design applied to the creation and production of artificial limbs, to innovative technologies used, for example, with intraoperational probes in surgical uses, or medical devices dedicated to pregnant women. It is a universe, therefore, to investigate and discover paging through this publication where the element of Design and the connotations of Lazio creativity emerge through high value productions, both in economic and socio-cultural terms. 09

12 Designer Nicoletta Cardano Gabriele Stocchi e Piero Quintiliani raccontano in forma di intervista la loro esperienza e il loro punto di vista sul design applicato ai settori farmaceutico ed elettromedicale. Personalità del tutto diverse per salto generazionale e per tipo di attività, sono entrambi impegnati a comunicare e a dare forma a prodotti, oggetti, strumentazioni che hanno a che fare con la salute umana: Stocchi ha progettato e seguito sin dalla fine degli anni 50, la grafica e il packaging dei prodotti farmaceutici di una delle maggiori aziende italiane, la Sigma-Tau, che ha sede a Pomezia; Quintiliani nella sua giovane ma intensa attività di industrial designer si è dedicato prevalentemente alla realizzazione di apparecchiature elettromedicali, soprattutto nel campo della neonatologia. Stocchi è un eterodosso con una lunga vicenda professionale giocata autonomamente, fuori dai canoni del mondo del design, a cui non sente di appartenere; un progettista che crede nell anonimato, e non nell affermazione di autorialità, un protagonista ingegnoso e poliedrico che ha trasformato il modo di concepire gli involucri destinati ad avvolgere, contenere e proteggere farmaci e che ha sempre lavorato con il nome dell azienda. Coerente ai canoni della formazione professionale di un giovane designer, Quintiliani è stato determinato sin dagli inizi nell acquisire conoscenze a 360 soprattutto per ciò che riguarda tecniche, materiali e sviluppo del progetto; conoscenze ampiamente sfruttate nel corso dell attività per la progettazione di culle neonatali, lampade per fototerapia, apparecchi per la misurazione della bilirubina per la Ginevri (Albano- Cecchina), o di apparecchiature per la medicina estetica della Triworks (Guidonia). 10 In this interview Gabriele Stocchi and Piero Quintiliani discuss their experience and their views on design in the pharmaceutical and electromedical sectors. While they are from very different generations and working backgrounds, they are both involved in communication and giving a concrete form to products, objects and instruments related to human health. Since the late 1950s, Stocchi has designed and overseen the graphics and packaging of the pharmaceutical products of Pomezia-based Sigma Tau, one of the biggest Italian companies in the field. Quintiliani is still in the early stages of his industrial design career but he has already done a great deal, concentrating mainly on the production of electromedical equipment, especially for neonatal medicine. Stocchi is an unconventional figure who has spent his long professional career working independently, rejecting the rules of the design world, of which he does not feel part. He is a designer who believes in anonymity rather than marking work as one s own; an ingenious, versatile leading presence on the scene who has transformed the way people see the packaging used to wrap, contain and protect pharmaceuticals and medicines. He has always worked under the company s name. In keeping with the standard professional training approach for young designers, right from the start Quintiliani has been determined to gain all-round knowledge of techniques, materials and project development. He has made good use of this know-how in his work designing cots for newborns, lights for phototherapy, bilirubin measurement devices for Ginevri (Albano- Cecchina), and cosmetic medicine equipment for Triworks (Guidonia).

13 Gabriele Stocchi e Piero Quintiliani Forme di cura: design per la salute Forms of care: design for health Produzione farmaceutica e elettromedicale: in che modo si sono evolute le caratteristiche estetiche e tecniche dei prodotti e il linguaggio di comunicazione in questi settori relativi alla salute, al benessere, alla terapia, all estetica? G.S. Tutta la progettazione legata all industria farmaceutica è riconducibile a criteri di estrema semplicità. Di fatto i prodotti fanno riferimento ad alcune tipicità merceologiche: le pillole che vanno nei blister, le gocce nei flaconcini per gocce, le polveri da sciogliere in acqua, chiuse ermeticamente perché non sono stabili, sono igroscopiche Oggi si usano i blister, una volta erano flaconi chiusi ermeticamente come succede ancora negli Stati Uniti quando il farmacista prepara la prescrizione della ricetta. Esistono macchine sofisticate per il confezionamento, realizzate da ditte che le brevettano e le vendono in tutto il mondo. Da questo punto di vista la spinta alla ricerca, all innovazione viene da loro. Vari tipi di prodotti, da quelli alimentari, a quelli cosmetici, per l igiene e quelli farmaceutici sono confezionati in modo analogo tramite delle catene che fanno in fretta gli assemblaggi e dalla polvere arriva fuori il prodotto, l oggetto confezionato, come il pollo che esce fritto Si usa lo stesso sistema, un film di polietilene, un film di alluminio partono da bobine diverse, si accoppiano a caldo e nel frattempo vengono riempiti di ciò che serve e stampati. Non si può inventare altro sulla produzione collaudata nelle catene, non avrebbe senso. Oggi il mercato farmaceutico è in continua espansione, tutto è molto più movimentato, chiassoso; basti pensare a come si presenta una farmacia quando vi entriamo e come si presentava cinquant anni fa. Prima, ad esempio, alcune ditte, specialmente del Nord Europa, sceglievano per i loro prodotti un disegno istituzionale, un logo standard che veniva riproposto cambiando la gamma di colori e i nomi delle specialità. È un sistema che considero valido. Si può fare un disegno una tantum che poi si lascia inalterato, cambiando il nome a seconda del prodotto; è una scelta. Io viceversa sono portato a cambiare continuamente il gioco, perché è quello che mi viene spontaneo, ma naturalmente non è l unica strada percorribile. Nel mio lavoro anche per la mia esperienza dei collages mi sono sempre guardato in giro, ho usato delle forme che riuscivo a trovare, ad individuare. Sigma-Tau, Flore trix, packaging, 2000w. 11

14 12 Piero Quintiliani, Nido culla neonatale narsery, Ginevri, Ho utilizzato a volte come flacone un coperchio e come contenitore un tappo, il contrario di quello che avveniva normalmente. Ci sono dei prodotti che sono stati realizzati utilizzando delle cose incongrue, ma che risultavano alla fine funzionali. Nel caso del Record B12, ad esempio, mi sono servito di ciò che già c era: un tappo brevettato con un settore che si apriva a pressione e lasciava cadere in soluzione un prodotto in polvere; era stato previsto per una quantità di 100 cc., la classica bottiglietta di sciroppo. L idea di averne fatto delle mono-dosi è stata semplicemente l applicazione di un qualcosa che esisteva. Ho utilizzato senza modificarli dei vetri già fatti che si adoperavano per la penicillina, prodotti in milioni esemplari. Ne è venuta fuori una realizzazione che non esisteva, dieci flaconi piccoli anziché uno grande. I flaconi, poi, sono stati sistemati in un disco, e confezionati in una scatola identica a quelle del latte in polvere. P.Q. La maggior parte della mia attività progettuale è stata finora svolta nel settore delle apparecchiature elettromedicali. Collaboro con diverse aziende per la realizzazione di strumenti per la cura, la terapia e ultimamente anche di strumenti per la medicina estetica, di apparecchiature per il benessere e la bellezza. Si tratta di due settori molto vicini e in continua evoluzione. Come in altri campi c è innanzitutto la sperimentazione e l adozione costante di nuovi materiali. Il Mater Bi, ad esempio, che è un materiale biodegradabile al 100% realizzato con l amido di mais, sarà utilizzato, credo, nel campo biomedicale con possibilità innovative, come sarà anche per i nanomateriali. Soprattutto la sensibilità collettiva è in continua evoluzione. C è un mondo di geometrie, forme, colori in costante trasformazione che deve continuamente interpretare nuovi contesti e nuove tecnologie, adeguarsi ai cambiamenti dei modi di vita, dei modi di relazione e di comunicazione. L innovazione nel campo degli strumenti elettromedicali comporta un nuovo modo di concepire le apparecchiature, rendendole sempre più funzionali, comunicative, in sintonia con chi le utilizza, sia come operatore che come fruitore finale. Al tempo stesso questi oggetti così legati alla loro specificità e apparentemente lontani dalla vita quotidiana, possono anche entrare in relazione con gli aspetti e i modi odierni dell esistenza. Un esempio può essere il lavoro fatto con nido, una culla che ho realizzato per la Ginevri, una

15 Piero Quintiliani, collaborazione Arch. Alfredo Bigonio, reparto neonatale collaboration with architect Alfredo Bigonio, maternity ward,

16 ditta di Albano che si occupa di cura neonatale. Le culle normalmente in uso negli ospedali o nelle cliniche sono quelle standard, servono per tenere il neonato vicino alla mamma e per trasportarlo. Finora per risolvere il problema della copertura durante il trasporto si usava un sistema brutalmente empirico, sovrapponendo a mo di coperchio una culla capovolta, come il coperchio di una pentola. Oltre al miglioramento dei materiali e allo studio di un sistema di segni e di linguaggio per comunicare sicurezza e affidabilità, il progetto ha affrontato la In che modo le caratteristiche del farmaco, o dell apparecchio, devono essere percepite o percepibili da chi le usa? G.S. Va detto che trattandosi di prodotti farmaceutici in gran parte prescrivibili su ricetta, il destinatario della comunicazione non è il paziente, ma il medico. Questo mette le cose sotto una luce diversa: non è un prodotto che deve per forza raggiungere il consumatore. In Italia, come nel resto d Europa la pubblicità diretta delle medicine al grande pubblico è vietata e le industrie farmaceutiche aderiscono ad un codice di condotta. La comunicazione 14 questione della copertura creando una struttura girevole come quella di un passeggino, incernierata alla culla, e manovrabile anche con una sola mano. È stato realizzato un cambio di funzione notevole e l oggetto ha oggi delle prestazioni completamente diverse. Talvolta, per altri progetti di macchine destinate alla medicina estetica, cerco di ricavare attraverso una geometria un piano che prevede l appoggio magari di uno smartphone o altri accessori di cui ci stiamo sempre più dotando nella vita di tutti i giorni. L oggetto accoglie così altre funzioni di supporto e si integra con le necessità della quotidianità. è dunque rivolta al medico che riconosce già la tipologia del prodotto dal nome scientifico, stabilito e definito dai ricercatori, previa registrazione brevettuale. All interno del listino dei prodotti dell azienda ci sono una serie di famiglie, suddivise per aree terapeutiche che accorpano tipologie diverse di farmaci a cui si può dare riconoscibilità immediata attraverso un omogeneità cromatica; talvolta si può utilizzare la stessa forma grafica e lo stesso disegno per varianti di una medesima formulazione, come nel caso delle formulazioni plus o mite. Il Ministero della Salute è particolarmente vigile sulla materia. Se ad esempio il prodotto è cardiologico non si può disegnare un cuore; utilizzare un cuore è descrittivo e dato

17 che la cardiologia è una branca specifica e particolarmente importante della medicina non si può far ricorso ad un elemento illustrativo. Il ministero stabilisce le dimensioni del nome, le quantità, la grandezza del testo; la confezione deve essere preventivamente approvata. Le regole sono chiare, non si lavora a ruota libera, non si possono fare parole in libertà; bisogna stare dentro parametri, larghi ma precisi; come fare un sonetto, che ha delle regole strette di composizione, anche se poi non ce n è uno uguale all altro. cercando di utilizzare quello che c era, come nel libro della cucina di Lorenzo Stecchetti L arte di utilizzare gli avanzi : una polpetta viene molto bene da un filetto non finito e lasciato lì il giorno prima. Non ho mai avuto il capriccio di disegnare una bottiglia. L ho sempre evitato, perché si produce una quantità enorme di stampi, un vero spreco. Ci sono migliaia e migliaia di oggetti diversi, realizzati nei decenni, che rimangono inutilizzati, morti e che con un po di attenzione si possono recuperare. Per il Record B12, di cui ho detto prima, ho realizzato i P.Q. Il design è un veicolo di informazione. La corretta informazione viaggia attraverso un buon progetto. Se si lavora con attenzione, con dedizione, direi con amore, si riesce a trasferire attraverso dei messaggi inconsci che non sono propriamente linguistici delle informazioni. Tornando al caso di nido la soluzione della copertura manovrabile anche con una sola mano, comunica affidabilità e il positivo superamento di un problema. Quale è stato nella sua professione il rapporto con le tecnologie e in che modo i vincoli delle tecnologie e dei materiali hanno orientato il suo progetto? G.S. Mi sono trovato nel mio lavoro ad improvvisare barattoli con i tubi fabbricati per i proiettili che avevano una tecnologia e una produttività testate dall esercito. Ho trasformato il prodotto e invece di farlo lungo quaranta centimetri lo facevo di dodici o quindici centimetri, a secondo di quanto mi serviva. Poi veniva messa l etichetta a caldo con la colla; ho scelto la carta patinata per non doverla verniciare. I costi sono stati contenuti e penso che le spese sostenute dalla Sigma-Tau non siano state superiori a quelle di altre ditte che avevano dei prodotti che risultavano meno appariscenti o meno inventati. Per lo spazzolino da denti scalare ho lavorato con una grande ditta produttrice che si trovava sul lago d Orta. In quel periodo c era un grande interesse per gli spazzolini da denti 15

18 16 angolari propagandati per le analogie con lo specchietto del dentista. In realtà avevo considerato che l inclinazione era data dal polso e non dal manico. Così feci realizzare uno spazzolino con il manico completamente dritto e piatto, di facile presa. Riuscii poi a far fresare le setole, alternate con diversa durezza-contraddistinte da un diverso colore blu e rosso - secondo una andatura scalare, operazione questa mai fatta fino ad allora. P.Q. Sono dell idea che un vincolo può diventare la leva per fare un buon progetto, per trovare delle soluzioni sempre più intelligenti, per andare oltre. È un rompicapo, ma risolverlo è di soddisfazione e ci si diverte. Per una progettazione vecchio stile, di tipo tecnico, gli obblighi dovuti a tecnologie e materiali erano quasi un dogma e non si osava mai tentare di superarli. Con l ingresso del designer nelle aziende, viceversa, si tende a superare i vincoli, a vedere quali sono le possibili alternative, si cerca di migliorare. Ho collaborato recentemente a stretto contatto con la Triworks, un azienda giovane che si occupa di apparecchiature elettromedicali e di strumentazioni per la medicina estetica. Utilizzano diverse tecnologie che servono per varie metodiche: la radiofrequenza, la luce pulsata, la cavitazione e altre ancora. Si tratta di apparecchiature sofisticatissime, di macchine che hanno un ottima funzionalità, ma che erano concepite senza nessuna estetica. Si presentavano come un mobile, una scatola di lamiera piegata, una carrozzeria bruta, con un impatto negativo contrastante con la raffinata tecnologia; trasmettevano il contrario della sicurezza e dell affidabilità. Non era solo un fatto estetico, ma di funzionalità, di linguaggio, come mettere un PC portatile di ultima generazione in un PC degli anni 90. Ho progettato un contenitore per ospitare tipi diversi di apparecchiature da tavolo e da terra fatto con degli stampi in poliuretano rigido, che consente di razionalizzare e ottenere dei notevoli risparmi; è composto da due scocche; la posteriore si differenzia con il colore a seconda del tipo di apparecchiatura. Se si mettono a confronto le precedenti macchine con la nuova produzione sembra di accostare la preistoria con la modernità. Quale è stato il rapporto con la committenza nell ambito della sua esperienza professionale? G.S. Ho avuto la fortuna di avere una committenza d eccellenza che si è saputa mettere in gioco. Un committente che si mette in gioco, così come può farlo un grafico o un artista, è molto raro e diventa un collaboratore prezioso per chi lavora con le immagini della comunicazione. È come fare una cinquecento con un motore da SUV o un SUV con un motore di una cinquecento: si può realizzare una bellissima carrozzeria, ma poi ci vuole il motore adatto, ci vuole disponibilità ed apertura, senza le quali è inutile essere bravi e brillanti. Claudio Cavazza, che ha inventato la Sigma-tau non soltanto dal punto di vista scientifico, ha facilitando questa collaborazione. Ha dimostrato coraggio per l intraprendenza nelle decisioni e soprattutto per l attenzione al modo di presentarsi; non un interesse di tipo illustrativo commerciale, ma qualcosa di più. È una dote non comune capire come ci si deve presentare. Se no Pirelli non sarebbe Pirelli, magari sarebbe Goodyear, cioè un altra cosa. Senza questo scambio non sarei riuscito a sviluppare il mio lavoro ed essere soddisfatto. P.Q. Ho avuto finora una buona esperienza. Se il committente ti chiama e ti dà fiducia c è un maggiore coinvolgimento, maggiore responsabilità; si instaura un rapporto molto produttivo. In particolare con la Triworks c è molto affiatamento, forse anche per il fatto di avere la stessa età. Che cosa consiglierebbe ad un giovane che vuole lavorare nel suo stesso settore? G.S. Di fare ciò che sente di fare. Come in tutti i campi la concorrenza è fortissima. Quindi bisogna darsi da fare, non perdere mai niente di vista di ciò che c è in giro perché l unico modo per coagulare le idee è quello di approfittare, di afferrare. Bisogna essere insaziabili, sempre mossi da curiosità tecnica, grafica, culturale, direi artistica. I giovani vogliono subito dei risultati: questo fa pare dell impazienza giovanile, è anche bello, è un motore che serve, ma quello che conta è riflettere, avere delle idee e soprattutto non

19 copiare mai; magari esercitarsi sugli altri, ma non pensare che queste esercitazioni siano il lavoro finale, copiare è una parte di apprendistato, di scuola, non può essere un risultato. Non è detto che ogni cosa debba essere nuova e originale: esistono dei linguaggi, delle linee estetiche da seguire, ma ogni problema va visto singolarmente. Nella progettazione tutto nasce dall impostazione che non è mai identica: fare un libro su Burri o uno su Scialoja non è la stessa cosa. Così per tornare all industria farmaceutica è chiaro che progettare prodotti da banco non è la stessa cosa che fare prodotti specialistici; cosi i prodotti che vanno negli ospedali, dove l applicazione è impostata quantitativamente più che selettivamente, sono altra cosa dai farmaci che vanno a finire negli scaffali o nei cassetti della farmacia, per i quali si possono adottare soluzioni diverse, si può realizzare qualcosa in più. P.Q. Consiglierei di essere il più possibile attenti, informati, sensibili. Non bisogna dormire. Molti giovani sono un po spenti, è necessario uscire dal torpore, dal disinteresse che vedo un po in tutti i campi. Bisogna documentarsi, essere curiosi. Il designer, per riprendere un esempio fatto da altri, dovrebbe essere un po come un reporter, sempre attento a quello che succede. La modernità non si può interpretare stando fermi, c è bisogno di molto dinamismo per fare questa professione. Per quelli che vivono in Italia consiglierei un esperienza all estero, sarà anche perché io non l ho fatta, avendo avuto la fortuna di essere da subito assorbito dalla realtà lavorativa. Sono del parere che non bisogna chiudersi in un ambito. Ultimamente ho disegnato una bagagliera per citycar, mi stimola lavorare anche in molti altri settori. Suggerirei comunque di intraprendere un esperienza nel campo elettromedicale che può essere formativo proprio per quelle difficoltà e quei vincoli di cui abbiamo detto; escluderei quei settori ormai saturi come l oggettistica e i casalinghi. In generale il consiglio è quello di avere comunque coraggio e provare a presentarsi, a proporre la propria collaborazione nelle nuove realtà imprenditoriali che, anche per il ricambio generazionale, hanno, soprattutto nel Lazio, una forte potenzialità. Sigma-Tau, Ezerex, packaging, Sigma-Tau, Amedial BF, packaging, anni s. Sigma-Tau, Cocarnetina b12, packaging, anni s. Sigma-Tau, Reckord b12, packaging, anni s. Piero Quintiliani, luce pulsata da tavolo e cavitazione da tavolo Triworks - pq design Triworks tabletop intense pulsed light flash lamp and tabletop cavitation device. Piero Quintiliani, Deros apparecchiatura Deros set Triworks. 17

20 18 Pharmaceutical and electromedical goods: how have the aesthetic and technical characteristics of the products and the forms of communication evolved in these areas related to health, wellbeing, therapy and beauty? G.S. All of the design linked to the pharmaceutical industry is based on extremely simple criteria. The products relate to a few types of goods: pills go in blister packs, drops go in little bottles, powders that dissolve in water hermetically sealed because they are not stable are hygroscopic Today we use blister packs, but in the past they came in hermetically sealed bottles, as is still the case in the United States when pharmacists prepare prescriptions. Sophisticated packaging machines are produced by companies that patent them and sell them all over the world. In this respect, the drive for research and innovation comes from them. Various types of items, including food, cosmetic, hygiene and pharmaceutical goods are packaged in the same way on fast moving assembly lines, with the product the packaged object coming out of the commotion like a batch of fried chicken The same system is used: a film of polythene and a film of aluminium start off on different rolls, they are heat sealed and in the meantime they are filled with the required products and moulded. Nothing else can be invented for tested assembly line production; it wouldn t make sense. Today the pharmaceutical market is continually growing and everything is busier, more hectic. One only needs to compare how pharmacies are today with how they were fifty years ago. For example, in the past certain companies, especially in the North of Europe, chose an institutional design for their products; a standard logo that always appeared but with different colours and the names of the specialities. I consider it to be a sound system. It is possible to stick with one design that is created and then left unchanged, with the name varying according to the product it s a choice that can be made. I, on the other hand, am inclined to constantly change things because that is what comes to me naturally, but obviously it s not the only way to do things. In my work, partly because of my experience with collages, I have always looked around me and used forms that I have managed to find, to pick out. I have sometimes used a lid as a bottle and a cap as a container the opposite of what happens normally. There are products that have been made using contradictory things, but which have turned out to be practical. For example, with Record B12 I used what was already available: a patented lid with a section that opened when you pushed it, thus releasing a powder into the solution. It had been designed for 100 cc, the size of a standard syrup bottle. The idea of using it for single doses was simply a way of implementing something that already existed. Without making any alterations, I used ready-made glass employed for penicillin, millions of items of which are produced. The result was a product that did not previously exist, with ten small bottles instead of one large one. The bottles were organized in a disc and packaged in a box identical to those used for powdered milk. P.Q. The majority of my design work so far has been in the field of electromedical devices. I have worked with various companies on instruments for care and therapy, and recently also on devices for cosmetic medicine, wellbeing and beauty. The two sectors are closely related and continually evolving. Like in other fields, first and foremost comes experimentation and the constant adoption of new materials. For example, I believe that Mater Bi, a 100% biodegradable material made with maize starch, will be used in the biomedical field for potentially innovative purposes. Above all, the collective awareness is continually evolving. There is a world of constantly changing shapes, forms and colours that has to continually express new

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C T H O R A F L Y Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C SOMMARIO GRUPPO C (SUMMARY C GROUP) 1/C II SISTEMI DI DRENAGGIO TORACICO COMPLETI

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE Una proposta dall estetica esclusiva, in cui tutti gli elementi compositivi sono ispirati dalla geometria più pura e dalla massima essenzialità del disegno per un progetto caratterizzato da semplicità

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test TAL LIVELLO A2 Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo PARTE II: Cloze test PARTE III: Grammatica PARTE IV: Scrittura guidata PARTE V: Scrittura

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy da noi ogni sapone è unico alveare soap gori 1919 soap factory lavorazione artigianale italiana Handmade in Italy I nostri saponi sono il frutto di un

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine 40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine Le puttane sanno condividere le parti più private e delicate del corpo con perfetti sconosciuti. Le puttane hanno accesso a luoghi inaccessibili. Le puttane

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme I pronomi soggetto e complemento Gli aggettivi e pronomi possessivi

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual.

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual. MANUALE GRANDE PUNTO A number of this manual are strongly recommends you read and download information in this manual. Although not all products are identical, even those that range from same brand name

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION PSS Worldwide is one of the most important diver training agencies in the world. It was created thanks to the passion of a few dedicated diving instructors

Dettagli

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo Prova di verifica classi quarte 1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo lo studente prende 20. Qual è la media dopo il quarto esame? A 26 24

Dettagli

CALDO SGUARDO GRECO PDF

CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF ==> Download: CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF - Are you searching for Caldo Sguardo Greco Books? Now, you will be happy that at this time Caldo Sguardo Greco PDF

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS TEMPO PRESENTE In italiano non vi sono differenze particolari tra le due frasi: MANGIO UNA MELA e STO MANGIANDO UNA MELA Entrambe le frasi si possono riferire

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

PRESENT PERFECT CONTINUOS

PRESENT PERFECT CONTINUOS PRESENT PERFECT CONTINUOS 1. Si usa il Present Perfect Continuous per esprimere un'azione che è appena terminata, che si è prolungata per un certo tempo e la cui conseguenza è evidente in questo momento.

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 MADE IN ITALY SOL - Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2013 Sol è un sistema basato interamente sull interpretazione di innovativi principi di calcolo

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

LICEO STATALE Carlo Montanari

LICEO STATALE Carlo Montanari Classe 1 Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme Gli aggettivi e pronomi possessivi Gli articoli a/an, the Il caso possessivo dei sostantivi

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min elettropiloti 0 mm 0 mm solenoids Elettropilota Solenoid valve 0 mm 00.44.0 ACCESSORI - ACCESSORIES 07.049.0 Connettore per elettropilota 0 mm con cavetto rosso/nero, lunghezza 400 mm - connector for 0

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012

KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012 KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012 CLASSE I - IP20 IT Avvertenze La sicurezza elettrica di questo apparecchio è garantita con l uso appropriato di queste istruzioni. Pertanto

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

HIGH SPEED FIMER. HSF (High Speed Fimer)

HIGH SPEED FIMER. HSF (High Speed Fimer) HSF PROCESS HSF (High Speed Fimer) HIGH SPEED FIMER The development of Fimer HSF innovative process represent a revolution particularly on the welding process of low (and high) alloy steels as well as

Dettagli

trovando in loro, veramente ma non pomposamente, le leggi principali della nostra natura:

trovando in loro, veramente ma non pomposamente, le leggi principali della nostra natura: From : The principal object - To : notions in simple and unelaborated expressions. The principal object, then, proposed in these Poems was to choose incidents L oggetto principale, poi, proposto in queste

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOASCIUTT 16 SeccoAsciutto EL & SeccoAsciutto Thermo Piccolo e potente, deumidifica e asciuga Small and powerful, dehumidifies and dries Deumidificare

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione LA CALETTA È proprio nell ambito del progetto NetCet che si è deciso di realizzare qui, in uno dei tratti di costa più belli della Riviera del Conero, un area di riabilitazione o pre-rilascio denominata

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente.

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. 1. SIMPLE PRESENT 1. Quando si usa? Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. Quanto abitualmente? Questo ci viene spesso detto dalla presenza

Dettagli

VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI

VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI MODAL VERBS PROF. COLOMBA LA RAGIONE Indice 1 VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI ----------------------------------------------- 3 2 di 15 1 Verbi modali: aspetti grammaticali e pragmatici

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

MANAGEMENT MISSION, far crescere i collaboratori

MANAGEMENT MISSION, far crescere i collaboratori Trasformare le persone da esecutori a deleg-abili rappresenta uno dei compiti più complessi per un responsabile aziendale, ma è anche un opportunità unica per valorizzare il patrimonio di competenze aziendali

Dettagli

company P R O F I L E

company P R O F I L E company P R O F I L E la nostra azienda about us PASSIONE E TRADIZIONE NEL NOSTRO PASSATO PASSION AND DEEP-ROOTED TRADITION Lavorwash nasce nel 1975 ed è da oltre 35 anni uno dei maggiori produttori al

Dettagli

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non tutti lo conoscono Marco Marchetti L Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie, è la complessiva e sistematica valutazione

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA?

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA? HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE Cosa è l HTA? Marco Marchetti Unità di Valutazione delle Tecnologie Policlinico Universitario "Agostino Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore L Health

Dettagli

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles OLIVIERI Azienda dinamica giovane, orientata al design metropolitano, da più di 80 anni produce mobili per la zona giorno e notte con cura artigianale. Da sempre i progetti Olivieri nascono dalla volontà

Dettagli

Informazioni per i pazienti e le famiglie

Informazioni per i pazienti e le famiglie Che cos è l MRSA? (What is MRSA? Italian) Reparto Prevenzione e controllo delle infezioni UHN Informazioni per i pazienti e le famiglie Patient Education Improving Health Through Education L MRSA è un

Dettagli

Uomo al centro del progetto Design per un nuovo umanesimo Man at the Centre of the Project Design for a New Humanism

Uomo al centro del progetto Design per un nuovo umanesimo Man at the Centre of the Project Design for a New Humanism Uomo al centro del progetto Design per un nuovo umanesimo Man at the Centre of the Project Design for a New Humanism A CURA DI / EDITED BY CLAUDIO GERMAK SAGGI DI / ESSAYS BY LUIGI BISTAGNINO FLAVIANO

Dettagli

ORIENT. Italian design made in Emirates. your style, your bathroom

ORIENT. Italian design made in Emirates. your style, your bathroom ORIENT ORIENT Italian design made in Emirates your style, your bathroom ORIENT Orient, collezione tradizionale, dal design morbido e semplice si adatta perfettamente a qualsiasi bagno. Facile ed immediata

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati Robotica Mobile Lezione 20: Strutture di controllo di robot Come costruire un architettura BARCS L architettura BARCS Behavioural Architecture Robot Control System Strategie Strategie Obiettivi Obiettivi

Dettagli

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE.

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE. UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIR 3 RVIZI ALITALIA. MPR DI PIÙ, PR T. FAT TRACK. DDICATO A CHI NON AMA PRDR TMPO. La pazienza è una grande virtù. Ma è anche vero che ogni minuto è prezioso. Per questo

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

MANUALE CASALINI M10. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale casalini m10 information in this manual.

MANUALE CASALINI M10. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale casalini m10 information in this manual. MANUALE CASALINI M10 A number of this manual are strongly recommends you read and download information in this manual. Although not all products are identical, even people who come from the same brand

Dettagli

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS SISTEMI DI RECUPERO RESIDENZIALE HOME RECOVERY SYSTEMS RECUPERO DI CALORE AD ALTA EFFICIENZA HIGH EFFICIENCY HEAT RECOVERY VENTILAZIONE A BASSO CONSUMO LOW ENERGY VENTILATION SISTEMI DI RICAMBIO CONTROLLATO

Dettagli

Manuale BDM - TRUCK -

Manuale BDM - TRUCK - Manuale BDM - TRUCK - FG Technology 1/38 EOBD2 Indice Index Premessa / Premise............................................. 3 Il modulo EOBD2 / The EOBD2 module........................... 4 Pin dell interfaccia

Dettagli

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Versione 12.6.05 Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche 1 Il contesto del discorso (dalla lezione introduttiva)

Dettagli

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE AUDIZIONE PRESSO UFFICIO DI PRESIDENZA 7ª COMMISSIONE (Istruzione) SULL'AFFARE ASSEGNATO DISABILITÀ NELLA SCUOLA E CONTINUITÀ DIDATTICA DEGLI INSEGNANTI DI SOSTEGNO (ATTO N. 304)

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds 4 to 7 funds 8 to 15 funds 16 to 25 funds 26 to 40 funds 41 to 70 funds 53 Chi siamo Epsilon SGR è una società di gestione del risparmio del gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nella gestione di portafoglio

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

Kaba PAS - Pubblic Access Solution

Kaba PAS - Pubblic Access Solution Kaba PAS - Pubblic Access Solution Fondata nel 1950, Gallenschütz, oggi Kaba Pubblic Access Solution, ha sviluppato, prodotto e venduto per oltre 30 anni soluzioni per varchi di sicurezza automatici. Oggi

Dettagli

FOCUS. Eberhard & Co. 125 anniversario di fondazione

FOCUS. Eberhard & Co. 125 anniversario di fondazione FOCUS Eberhard & Co. 125 anniversario di fondazione Versione in acciaio Extra-fort Roue à Colonnes Grande Date 125ème Anniversaire, cronografo automatico con scala tachimetrica. Steel version Extra-fort

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

LA DIFFERENZA È NECTA

LA DIFFERENZA È NECTA LA DIFFERENZA È NECTA SOLUZIONI BREVETTATE PER UNA BEVANDA PERFETTA Gruppo Caffè Z4000 in versione singolo o doppio espresso Tecnologia Sigma per bevande fresh brew Dispositivo Dual Cup per scegliere il

Dettagli

Come si prepara una presentazione

Come si prepara una presentazione Analisi Critica della Letteratura Scientifica 1 Come si prepara una presentazione Perché? 2 Esperienza: Si vedono spesso presentazioni di scarsa qualità Evidenza: Un lavoro ottimo, presentato in modo pessimo,

Dettagli