MECCATRONICA Modulo 9: Prototipazione Rapida

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MECCATRONICA Modulo 9: Prototipazione Rapida"

Transcript

1 MECCATRONICA Modulo 9: Prototipazione Rapida Manuale Esercizi Soluzioni (concetto) prof. dr. hab. inz. Edward Chlebus dr inż. Bogdan Dybała, dr inż. Tomasz Boratyński dr inż. Jacek Czajka dr inż. Tomasz Będza dr inż. Mariusz Frankiewicz mgr inż. Tomasz Kurzynowski Università Tecnica di Breslavia, Polonia Concetto europeo per la Formazione Continua in Meccatronica di personale esperto nella produzione industriale globalizzata Progetto UE no Minos, durata dal 2005 al 2007 Progetto UE no. DE/08/LLP-LdV/TOI/ MINOS ++, durata dal 2008 al 2010 Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L autore è il solo responsabile di questa pubblicazione (comunicazione) e la Commissione declina ogni responsabilità sull uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute.

2 Partners per la creazione, valutazione e diffusione dei progetti MINOS e MINOS**. - Chemnitz University of Technology, Institute for Machine Tools and Production Processes, Germany - np neugebauer und partner OhG, Germany - Henschke Consulting, Germany - Corvinus University of Budapest, Hungary - Wroclaw University of Technology, Poland - IMH, Machine Tool Institute, Spain - Brno University of Technology, Czech Republic - CICmargune, Spain - University of Naples Federico II, Italy - Unis a.s. company, Czech Republic - Blumenbecker Prag s.r.o., Czech Republic - Tower Automotive Sud S.r.l., Italy - Bildungs-Werkstatt Chemnitz ggmbh, Germany - Verbundinitiative Maschinenbau Sachsen VEMAS, Germany - Euroregionala IHK, Poland - Korff Isomatic sp.z.o.o. Wroclaw, Polen - Euroregionale Industrie- und Handelskammer Jelenia Gora, Poland - Dunaferr Metallwerke Dunajvaros, Hungary - Knorr-Bremse Kft. Kecskemet, Hungary - Nationales Institut für berufliche Bildung Budapest, Hungary - Christian Stöhr Unternehmensberatung, Germany - Universität Stockholm, Institut für Soziologie, Sweden Articolazione del materiale didattico Minos : moduli 1 8 (manuale, soluzioni e esercizi): Conoscenze fondamentali/ competenze interculturale, gestione del progetto/ tecnica pneumatica/ azionamenti elettrici e controlli automatici/ componenti meccatronici/ sistemi meccatronici e funzioni/ attivazione, sicurezza e teleservizio/ manutenzione remota e diagnosi Minos **: moduli 9 12 (manuale, soluzioni e esercizi): Prototipazione Rapida/ robotica/ migrazione/ Interfacce Tutti i moduli sono disponibili nelle seguenti lingue: tedesco, inglese, spagnolo, italiano, polacco, ceco e ungherese Per ulteriori informazioni si prega di contattare Dr.-Ing. Andreas Hirsch Technische Universität Chemnitz Reichenhainer Straße 70, Chemnitz Tel.: + 49(0) Fax.: + 49(0) Internet: oder

3 MECCATRONICA Modulo 9: Prototipazione Rapida Manuale (concetto) prof. dr. hab. inz. Edward Chlebus dr inż. Bogdan Dybała, dr inż. Tomasz Boratyński dr inż. Jacek Czajka dr inż. Tomasz Będza dr inż. Mariusz Frankiewicz mgr inż. Tomasz Kurzynowski Università Tecnica di Breslavia, Polonia Concetto europeo per la Formazione Continua in Meccatronica di personale esperto nella produzione industriale globalizzata Progetto UE no Minos, durata dal 2005 al 2007 Progetto UE no. DE/08/LLP-LdV/TOI/ MINOS ++, durata dal 2008 al 2010 Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L autore è il solo responsabile di questa pubblicazione (comunicazione) e la Commissione declina ogni responsabilità sull uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute.

4 1. INTRODUZIONE 5 2. CAD (DISEGNO ASSISTITO DAL CALCOLATORE) 7 3. CAD RP COMUNICAZIONE FORMATO STL Struttura e creazione di un file STL Orientamento dei Triangoli Sistema di coordinate e unità nel formato STL Creazione di un File STL Errori e difetti più frequenti del formato STL Regole di costruzione di un file STL Generazione di file *.stl in diversi programmi PRE PROCESS ACTIVITIES IN RP MODIFICA DEI FILE STL FISSAGGIO DEI FILE STL GENERAZIONE DEI SUPPORTI RAPID PROTOTYPING RP (PROTOTIPAZIONE RAPIDA) STEREOLITOGRAFIA(SLA, SL) SELECTIVE LASER SINTERING/MELTING SLS/SLM MCP Realizer II dispositivo MCP HEK company EOSINT M 270 dispositivo RP di EOS company M3 Linear un dispositivo della società Concept Laser TrumaForm LF 250 dispositivo della società TRUMPF EBM S12 dispositivo della società ARCAM Sistema di sinterizzazione HiQ dispositivo della società 3D SYSTEMS LAMINATED OBJECT MANUFACTURING (LOM) FUSED DEPOSITION MODELING FDM METODO DI FORMATURA LASER DELLE POLVERI INK JET PRINTING DP STAMPANTE A 3 DIMENSIONI 62 3

5 5.8. SGC SOLID GROUND CURING METHOD INGEGNERIZZAZIONE INVERSA INTRODUZIONE AREE DI APPLICAZIONE DELL INGEGNERIZZAZIONE INVERSA METODI DI DIGITALIZZAZIONE Metodi di digitalizzazione mediante contatto Metodi basati su punti ottici Metodi ottici lineari Metodi basati sulla zona ottica Scansione distruttiva APPARECCHIATURE E SOFTWARE DIGITALIZZAZIONE DELLA GEOMETRIA Fasi di digitalizzazione Pianificazione del processo di digitalizzazione Acquisizione di dati Elaborazione dei dati e costruzione di modelli CAD LETTERATURA 93 4

6 1. Introduzione Attualmente, nel mondo altamente industrializzato, un bisogno incessante di ridurre i tempi di pianificazione e progettazione di beni e la necessità di garantire la massima qualità dei prodotti al momento del lancio forza lo sviluppo di nuove tecnologie, finalizzate alla riduzione del lancio dei prodotti. Le nuove tecnologie forniscono strumenti che consentono l'estensione del concetto di garanzia della qualità dalla zona di produzione all intero ciclo di vita del prodotto. Essi consistono in tecniche e metodi, che consentono la riduzione dei tempi di sviluppo prodotto, a partire dalla fase di formulazione dei bisogni fino alla fase di introduzione di un prodotto finito sul mercato. Uno degli obiettivi fondamentali è quello di minimizzare il tempo di inattività con un contemporaneo miglioramento della qualità del prodotto. Il modello matematico di oggetti (CAD 3D) è considerato il componente di base di tutte queste tecniche. Tale modello è un insieme di dati che consentono una descrizione accurata della forma geometrica di un oggetto tridimensionale. Le regole fondamentali e gli strumenti potenziali sono noti da anni, ma a causa di taluni problemi, soprattutto connessi con i costi, strumenti dedicati e di cultura, le applicazioni di solito sono dirette a clienti facoltosi o a clienti strategici. Il modello matematico può essere ottenuto in due modi diversi: Direttamente, utilizzando strumenti informatici per la progettazione tridimensionale (CAD-Computer Aided Design) Copiando un elemento con l'uso di strumenti, come videocamere, sistemi di reverse engineering, CAT (Tomografia Assiale Computerizzata), che sono scelte in funzione del tipo di elemento, la zona di applicazione,la richiesta di precisione,ecc Una volta ottenuto, il modello può essere utilizzato per vari scopi, a partire dall archiviazione alla possibilità di eseguire le prove, migliorando la geometria, l'uso in applicazioni multimediali, nonché nelle analisi e test FEM di processi reali di produzione, preparazione di prototipi e forme con l'uso di prototipazione rapida e delle tecniche di lavorazione rapide [19]. 5

7 Tali tecnologie sono la prototipazione rapida e le tecniche di strumenti rapidi che utilizzano i vari dispositivi e materiali, in grado di produrre, secondo un materiale target, un prototipo o una serie di prototipi di un oggetto basandosi sul suo modello numerico ottenuto da un sistema CAD 3D o da un processo di reverse engineering. Il modo di costruire il prototipo, che è costruito con l'uso di processi che minimizzano gli scarti in base alle informazioni contenute in un file STL. L RP, che è uno strumento visuale, aiuta le aziende a ridurre la probabilità di rilascio di un prodotto di bassa qualità sul mercato. Tali modelli hanno numerose applicazioni. Rendono in un modo visuale perfetto mentre si scambiano idee con i collaboratori o clienti. Inoltre, possono essere utilizzate nelle fasi di test. Per esempio, un ingegnere dell'aviazione può utilizzare il modello di un ala di aereo e misurare le interazioni aerodinamiche (forze di resistenza). Oltre a preparare i prototipi, le tecniche di RP possono essere utilizzate per la fabbricazione di strumenti (i cosiddetti strumenti rapidi) o anche prodotti di alta qualità (produzione rapida). Ovviamente, la prototipazione rapida non è perfetta. Il volume degli elementi creati sono limitati, la loro dimensione dipende dal tipo di dispositivo. Per le grandi produzioni in serie o di semplici oggetti, le tecniche di produzione tradizionali sono di solito più economiche. Se si ignorano queste limitazioni, tuttavia, la prototipazione rapida è una tecnologia degna di nota che aiuta in modo significativo il processo di fabbricazione. Con il tempo, la ricerca e lo sviluppo consentirà un'ulteriore evoluzione di questi sistemi in termini di efficienza (tempi di costruzione più brevi, minore variabilità, qualità di superficie migliore, un aumento della resistenza dei modelli RP nei confronti delle condizioni meccaniche, termiche e chimiche). Si è affermata l introduzione sul mercato e il successo più recente di queste tecnologie, ed è frutto di una tendenza incondizionata a ridurre i tempi di sviluppo di nuovi prodotti. E 'stato il principale fattore di successo. 6

8 2. CAD (Disegno assistito dal calcolatore) CAD è l'acronimo di Computer Aided Design. Questo tipo di software permette di progettare un elemento singolo o un meccanismo inventato da un ingegnere. I sistemi CAD contemplano processi di costruzione e di progettazione, e sono utilizzati per il disegno e la modellazione geometrica. La modellazione geometrica è utilizzata per rappresentazioni 3D di parti modellate e assiemi. La rappresentazione degli assemblati contiene anche la descrizione della struttura di montaggio, che viene indicata come struttura del prodotto. La rappresentazione in 3D di parti e assiemi è utilizzata per la creazione di documentazione tecnica, ad esempio, disegni, elenchi di parti, distinte materiali. I primi sistemi CAD sviluppati hanno offerto funzionalità che hanno permesso la creazione di documentazione in piano. Nel corso del tempo, sono state aggiunte le funzioni per la generazione di modelli 3D. Era disponibile una libreria di primitive (cono, cilindro, sfera, ecc), che potevano essere utilizzate durante la costruzione dei modelli 3D. Si poteva supporre di creare prima una documentazione 2D e poi, sulla sua base, i modelli 3D. Tuttavia questo approccio è cambiato con il tempo a causa di uno sviluppo dinamico dei moduli 3D. Infine, gli strumenti per la progettazione 3D sono diventati abbastanza semplici ed efficaci tanto che che cominciarono ad essere il modulo base del sistema CAD 2D considerando che sono stati solo un supplemento. Infine, è stato precisato che i disegni 2D sono a dir poco una presentazione di un modello 3D, che consente di generare documentazione 2D quasi automaticamente. I sistemi CAD includono librerie di oggetti pronti (viti, cuscinetti, chiavette, ecc) che possono essere utilizzate in opere di design. Un costruttore non ha ad utilizzare vari tipi di cataloghi, mentre cerca un qualsiasi elemento. Lui può trovare nell archivio o, in aggiunta, scaricare il suo modello 3D per il suo design. Le librerie di parti di solito sono aperte e gli utenti possono arricchirle con pezzi da loro stessi creati. In tal caso questi diventano accessibili per gli altri utenti di sistemi CAD in una azienda ed hanno accesso alle librerie di parti. Le librerie di questo tipo rendono il processo di progettazione più efficiente. La modellazione geometrica è una tecnica utilizzata per descrivere le certe forme di oggetti. I sistemi CAD consentono di migliorare il processo di progettazione, nonché ridurre i tempi di sviluppo del prodotto. L'applicazione di computer e programmi di grafica facilita o migliora le 7

9 opere connesse con la progettazione del prodotto - dal concepimento alla documentazione. Lavorare con il sistema CAD è una sessione interattiva con un sistema informatico, che conduce alla modellazione delle parti. Poi, possono essere eseguite varie operazioni su un modello costruito. In contemporanea i sistemi CAD consentono la modellazione parametrica, che si basa sulla relazione biunivoca tra le dimensioni, che possono essere presentati in modalità sketch, in modalità 3D o 2D disegno e in geometria 3D e vice-versa. Ciò significa che in qualsiasi fase della progettazione di componenti, possiamo cambiare ognuna delle dimensioni prima introdotte. Esempi di tali programmi sono SolidWorks e CATIA. Tali sistemi registrano ogni fase di progettazione e tutta la storia della creazione di un modello viene presentata in forma di un albero. La modifica dei parametri del modello avviene attraverso l'operazione di accertamento della struttura e la modifica dei suoi parametri. Gli schizzi sulla base dei quali l'operazione è stata fatta possono anche essere modificati. Dopo aver salvato le modifiche, viene aggiornato l'intero modello. L'attualizzazione del modello può essere un fallimento, perché le seguenti operazioni possono essere basate sulla geometria dell'operazioni modificate. In tal caso, il sistema indica che le operazioni sono critiche e richiedono l'intervento dell'utente. Attualmente, tutti i sistemi CAD consentono di rispettare: la creazione di progetti tridimensionali, la creazione di schemi di montaggio di vari elementi distinti, controllando se corrispondono l'un all'altro, lavorando a un grande progetto di molti, aggiornamento automatico di tutti i disegni di montaggio dopo la modifica di un singolo dettaglio, creazione automatica della lista dei dettagli, stima dei costi, la cooperazione con il magazzino, ecc, visualizzazioni. Le principali caratteristiche dei sistemi CAD sono: modellazione degli oggetti geometrici, creazione e la modifica della documentazione di costruzione, il risparmio e la conservazione di documentazione in forma elettronica - sia come file sia come database, lo scambio di dati con altri sistemi, la creazione di progetti tridimensionali di elementi costruiti, la creazione di schemi di montaggio di diverse parti distinte, Lavorare su un singolo progetto di molte persone, 8

10 aggiornamento automatico di tutti i disegni di montaggio dopo la sostituzione di uno di essi, stima dei costi automatico, la cooperazione con il magazzino, ecc Il disegno assistito dal calcolatore si compone di tre livelli: prototipo, in cui le analisi, la compilazione della soluzione e la stima della stessa sono condotte dal punto della correttezza, sviluppo del prototipo, in cui ha luogo la specificazione del concetto di soluzione, impostando la portata del progetto, la costruzione del modello e la stima della soluzione, dettaglio, in cui si verifica la rappresentazione individuale di parti e la stima di soluzioni Un processo CAD è composto da 6 fasi [7]: bisogno di riconoscimento definizione del problema, sintesi, analisi e ottimizzazione, valutazione, presentazione. Fig. 2.1 Processo di disegno usando il CAD I vantaggi dell'utilizzo di sistemi CAD: possibilità di determinare la soluzione ottimale, miglioramento della qualità della soluzione ottenuta (precisione dei modelli matematici (CAD 3D)), 9

11 alleviare il progettista da perdite di tempo e in genere da noiosa routine (redazione, calcoli), maggiore possibilità di utilizzare soluzioni progettuali esistenti, grazie alle banche dati informatiche delle norme esistenti e cataloghi, possibilità di simulare il comportamento del manufatto progettato in varie condizioni, già nella fase di progettazione. I vantaggi derivanti dalla realizzazione di un sistema CAD sono indiscutibili e l'azienda può migliorare la propria posizione competitiva in questo modo. La posizione strutturale di un prodotto come l'intero knowhow della pianta è solo uno degli anelli della catena di attività tecniche di preparazione di produzione. Se non è collegato in modo ottimale e in modo interattivo con tutti i campi, come gli altri classificati del know-how della pianta, poi la medesima installazione del miglior sistema CAD non porterà l'azienda benefici (a parte l'incremento di comfort, cultura e l'efficienza di lavoro nel reparto di costruzione). Fig. 2.2 Models of objects in a CAD system Nel CAD sono utilizzati due tipi di modelli geometrici: 1. piano - con contorno, modello grafico 2D, in cui alcuni accordi di linea collegano una serie di punti, il modello viene creato utilizzando elementi, quali: linee rette, archi, cerchi, parabole, ecc modello grafico 2,5D, cioè la modellazione di oggetti prismatici o di rotazione definiti mediante elementi piani (un modello solido 10

12 viene creato mediante la traslazione o la rotazione di un elemento di superficie piana intorno all'asse di rotazione / rivoluzione). 2. spazio - con elementi tridimensionali. modellazione solida che consiste nel montaggio di un disegno tridimensionale di solidi di base matematica, come cilindro o toro; modellazione di superfici utilizzate per la creazione di oggetti di superficie, che consistono di bordi collegati da superfici, le cosiddette sfaccettature (emerge una griglia poligonale, la cui superficie è piana); modellazione all'avanguardia, utilizzata per la creazione di oggetti - scheletri di figure con elementi lineari e ad arco. Fondamentalmente, i software CAD sono utilizzati per la progettazione di costruzioni, di conseguenza, essi sono per lo più associati con la meccanica. Alcuni dei più popolari sistemi CAD sono elencati di seguito: CATIA Solid Works ProEngineer SolidEdge Unigraphics Inventor AutoCAD Ulteriori informazioni relative ai singoli sistemi possono essere consultate sui siti web del produttore. I sistemi CAD sono utilizzati per quanto riguarda le seguenti caratteristiche: Precisione di progettazione, minore quantità di lavoro, Possibilità di analizzare i modelli, Visualizzazione, Automazione della progettazione, rapida introduzione di modifiche, Facilità di gestione del progetto, Possibilità di integrazione con altri sistemi, Altri. 11

13 3. CAD RP Comunicazione 3.1. Formato STL L'idea di creare un formato STL (Standard Triangulation Language) è stata proposta dalla società di 3D Systems, che è pioniere nel settore della stereolitografia. Su suo ordine, la prima versione del STL è stato creato da Albert Consulting Group nel Il formato divenne presto un modello di base dello scambio di dati in processi di prototipazione rapida. Il successo del STL è venuto dalla sua semplicità, originalità e sufficientemente precisa rappresentazione (mappatura) del modello progettato. Il compito principale del formato discusso è il trasferimento di modelli CAD 3D a dispositivi di Rapid Prototyping. Attualmente la maggior parte programmi CAD / CAM ha la possibilità di salvare il modello in formato STL, che potrebbe essere letta da quasi tutti i sistemi di Rapid Prototyping [10] Struttura e creazione di un file STL Un file STL è costituito da un elenco di superfici triangolari, chiamata anche griglia triangolare, che è definita come un insieme di vertici, spigoli e triangoli collegati fra loro in modo tale che ogni spigolo e vertice è condiviso da almeno due triangoli adiacenti (regola vertice -a- vertice). In altre parole, la griglia triangolare presenta approssimativamente le superfici di un modello 3D salvato in formato STL. La rappresentazione, tuttavia, ignora elementi quali: punti, linee, curve, livelli e colori Fig. 3.1 Approssimazione del modello mediante l utilizzo di triangoli BRAK FOTO I file STL vengono salvati con l'estensione *. stl, comunque parte dei programmi consentono anche l utilizzazione di altre estensioni. La dimensione del file dipendono dal numero di triangoli in cui le superfici del modello sono state divise e, di conseguenza, dalla precisione con cui i triangoli descrivono la geometria del modello. 12

14 Fig. 3.2 Differenze nel modello geometrico al variare del numero di triangoli Il salvataggio di un modello 3D in formato STL avviene come risultato della divisione delle pareti del solido in superfici triangolari, che sono a loro volta sono rappresentati da una serie di coordinate X, Y, Z di ogni vertice e dal vettore normale, diretto da una superficie data verso l'esterno del modello. Fig. 3.3 Descrizione dell area triangolare Orientamento dei Triangoli I triangoli, in cui le pareti del modello 3D sono state divise, determinano anche il confine tra la sua parte interna ed esterna. Il loro orientamento può essere determinato in due modi: 1. Basato su un vettore normale, diretto all esterno. 2. Osservando il modello dal suo esterno, l'ordine dei vertici è in senso antiorario (il metodo attualmente in uso) 13

15 Fig. 3.4 Orientamento delle superfici dei triangoli Nella figura precedente, sono presentate due superfici triangolari. La superficie sul lato sinistro è visto dal di dentro, che è indicata dalla disposizione in senso orario dei vertici del triangolo e il senso del vettore normale. La situazione opposta si verifica nel caso del triangolo a destra, visto dal di fuori del modello Sistema di coordinate e unità nel formato STL Uno dei requisiti del formato STL è che un modello presentato deve essere posizionato nella parte positiva del sistema di coordinate. Significa che nessuna delle coordinate dei vertici dei triangoli può essere inferiore o uguale a zero. Un programma, ad esempio, che non consente di generare un file STL nel caso in cui se le coordinate dei vertici sono negativi o pari a zero, è AutoCAD. Esistono, tuttavia, molti programmi CAD che permettono un qualsiasi posizionamento del modello. Un file salvato in formato STL non contiene alcune informazione circa le dimensioni del modello. Essi sono presentati in unità sconosciute libere. Per questo motivo è importante che il modello sia stato completamente definito prima della conversione, dal momento che molti programmi di Rapid Prototyping hanno le funzioni che consentono il ripristino di elementi basandosi sulle dimensioni racchiuse. 14

16 Creazione di un File STL Per salvare un modello 3D generato in formato STL, si dovrebbe procedere come segue: Scegliere una parte (parti) che dovrà essere convertita in formato STL. Impostare la tolleranza dei parametri di processo. Scegli il formato di archiviazione di file (ASCII o binario). Salvare il file. Nel caso dei modelli di superficie, salvare il file in formato STL è leggermente più complicato, e comprende le seguenti fasi: Determinare tutte le superfici adiacenti. Sottoporre ogni superficie per il processo di divisione in triangoli. Impostazione del vettore normale, indicando la parte al di fuori di ogni superficie. Salvare il file. Va ricordato che durante il salvataggio del file in formato STL sono stati definiti i seguenti parametri: La tolleranza di divisione in triangoli, che determina come sarà la rappresentazione "liscia" del modello 3D (valore di default: 0,0025 "o 0,05 mm). Tolleranza di adiacenza dei triangoli (valore di default: 0,005 "o 0,12 mm). Generazione automatica di vettori normali (on / off). Visualizzazione dei vettori normali (on / off). Visualizzazione di superfici triangolari (on / off). informazioni relative ai file (on / off) Errori e difetti più frequenti del formato STL Il formato STL, come la maggior parte dei formati CAD / CAM, può contenere alcuni errori, che spesso hanno un influsso negativo sulla analisi del modello condotta da una persona. Incompatibilità con la regola del Vertice-a-Vertetice La compatibilità con la regola vertice a vertice è una delle condizioni fondamentali che devono essere soddisfatte da un file salvato in formato STL. Secondo tale principio, ogni triangolo ha due vertici da condividere con triangoli adiacenti, e nessun vertice di un triangolo può posizionarsi su un lato di un altro triangolo. Nella figura seguente, sono presentate due figure (quadrati), che sono state suddivise in triangoli. Triangolo 15

17 di figura "a" contiene addirittura quattro "punti di vertice", mentre solo tre di loro sono reali (il punto X non può essere trattato come un vertice in quanto è posizionato su un lato di un triangolo). Il vertice inferiore sinistro del triangolo 1, tuttavia, non è condiviso con nessun altro triangolo della figura descritta. inoltre, quando si arriva ai triangoli 2 e 3 della figura, entrambe contengono un punto corretto condiviso con il triangolo 1, e uno scorretto X, non essendo un vero e proprio vertice del triangolo 1. Fig. 3.5 Regola del vertice a vertice Per soddisfare la regola del "vertice-a-vertice, il triangolo 1 dovrebbe essere diviso in due triangoli come indicato in figura" b " o collegare i triangoli 2 e 3, come indicato in figura "c". Variabilità (dispersione) Tutte le superfici contenute in un file STL dovrebbero creare almeno una unità invariabile, secondo la regola di Eulero per le normali dei solidi: F-E+V=2B dove: F numero delle superfici, E numero dei bordi, V numero dei vertici, B numero dei singoli solidi. Un esempio nel soddisfacimento di tale regola può essere il cubo presentati all'inizio (Figura 6), per il quale F = 6, E = 12, V =8 and B =1, hence: = 2x1 2=2 Se la condizione precedente non è soddisfatta, allora un modello STL è considerato "fallace", che perde. In un momento in cui un file STL che perde è sottoposto al processo di generazione degli strati, secondo un 16

18 algoritmo assunto; un algoritmo di questo tipo non può rilevare l'errore e di conseguenza i bordi aperti emergono. Se un modello generato erroneamente in modo che venga utilizzato in un processo di RP, un laser, una fresa o qualsiasi altro strumento che crea singoli strati del modello, nell incontrare una lacuna della superficie può trattarla come intenzionale e il modello verrà creato incompatibilmente alle nostre aspettative o nel corso di un ulteriore processo il modello sarà distorta in modo tale che esso causerà il blocco del dispositivo. Fig. 3.6 Esempio di un errore in un file *.stl superfici di incrocio (Nel caso di un modello in cui le operazioni booleane, sono state fatte con troppa poca precisione, la perdita è un errore comune. Essa si manifesta con il fatto che elementi di geometria corretta, non vengono sempre visualizzati). Fig. 3.7 Esempio di un errore in un file *.stl fori sul bordo di una superficie (gap che compare sul bordo della superficie può essere causato da un software virus o da una non corretta configurazione del file *. stl) Vi sono, tuttavia, programmi, come il 3D LightYear di 3Dsystems o Magics che permettono di riparare gli errori con l'aggiunta di un segmento che collega i bordi danneggiati. 17

19 Superfici degeneri La degenerazione delle superfici non è un errore così grave come quelli sopra citati. Tuttavia, può talvolta causare qualche danno alla costruzione del modello. Fig. 3.8 Esempi di degenerazione delle superfici La figura precedente presenta tre vertici di alcune superfici. Si tratta di un fatto essenziale che siano o siano diventati collineari. Ia loro collinearità risultati da un precedente accorciamento di coordinate non-collineari durante l'importazione. Anche se la degenerazione delle superfici non è un errore grave, non dovrebbe essere ignorata in quanto: In primo luogo, i dati relativi alle superfici aumentano la dimensione del file STL, le superfici degenerate saranno causa di errore per gli algoritmi che analizzano i processi di prototipazione rapida, la loro trasmissione sarà molto più difficile. La degenerazione della superficie può anche portare ad un altro errore, la comparsa di buchi (lacune) nella griglia triangolare. Il problema consiste nel fatto che i triangoli, a seguito della richiesta di importare il formato STL diventano linee che causano l emergere di buchi (gaps) in punti geometrici con curvature di grandi dimensioni. Fig. 3.9 Un foro in una griglia triangolare 18

20 Errori nei modelli Questo tipo di errori non derivano dalla conversione in formato STL, ma da errori avvenuti durante la creazione del modello. Se un solido modellato in modo non corretto viene salvato in formato STL, tutte le informazioni relative agli errori non verranno visualizzate. E quindi essenziale per l'errato modello solido che siano stati fissati prima ancora di essere salvati in formato STL. In caso contrario, significative non compatibilità con il processo di Rapid Prototyping possono verificarsi, e l individuazione e la correzione di un errore all'interno del modello salvato in formato STL è un processo estremamente difficile e dispendioso. Ridondanza Un difetto di base del formato STL è la sua ridondanza (eccessiva), che risulta dal raddoppio dei vertici e bordi dei triangoli. Fig Ridondanza in un file STL Regole di costruzione di un file STL La generazione di file *. STL è di solito un compito semplice. Tuttavia, ogni produttore di software CAD 3D usa diversi termini e parametri per salvare i file come *. STL. Eppure non c'è bisogno di conoscere tutti i parametri per salvare un modello generato correttamente nel formato *.STL. Procedendo secondo le seguenti linee guida si garantisce la creazione di un file corretto *. STL. 1. Un tipico esempio di una griglia triangolare, che garantisce una buona qualità di un file generato *. stl, è una dimensione compresa tra 0,02 mm (0.001 ") e 0,05 mm (0.002"). Tuttavia, va ricordato che diminuire la tolleranza della griglia non sempre causa l'aumento della precisione del prototipo. Un sofisticato solido con una grande quantità di curve e arrotondamenti deve avere una precisione maggiore di un modello geometrico semplice. 2. Si è preferito salvare i file STL in formato binario e non in formato ASCII. 19

MECCATRONICA Modulo 9: Prototipazione Rapida

MECCATRONICA Modulo 9: Prototipazione Rapida MECCATRONICA Modulo 9: Prototipazione Rapida Manuale (concetto) prof. dr. hab. inz. Edward Chlebus dr inż. Bogdan Dybała, dr inż. Tomasz Boratyński dr inż. Jacek Czajka dr inż. Tomasz Będza dr inż. Mariusz

Dettagli

MECCATRONICA. Modulo 3: tecnica pneumatica

MECCATRONICA. Modulo 3: tecnica pneumatica MECCATRONICA Modulo 3: tecnica pneumatica Esercizi (concetto) Matthias Römer Università Tecnica di Chemnitz, Germania Concetto europeo per la Formazione Continua in Meccatronica di personale esperto nella

Dettagli

MECCATRONICA Modulo 9: Prototipazione Rapida

MECCATRONICA Modulo 9: Prototipazione Rapida MECCATRONICA Modulo 9: Prototipazione Rapida Soluzioni (concetto) prof. dr. hab. inz. Edward Chlebus dr inż. Bogdan Dybała, dr inż. Tomasz Boratyński dr inż. Jacek Czajka dr inż. Tomasz Będza dr inż. Mariusz

Dettagli

MECCATRONICA. Modulo 2: gestione del progetto (parte 2)

MECCATRONICA. Modulo 2: gestione del progetto (parte 2) MECCATRONICA Modulo 2: gestione del progetto (parte 2) Manuale (concetto) Andre Henschke Henschke Consulting Dresden Germania Concetto europeo per la Formazione Continua in Meccatronica di personale esperto

Dettagli

MECCATRONICA. Concetto europeo per la Formazione Continua in Meccatronica di personale esperto nella produzione industriale globalizzata

MECCATRONICA. Concetto europeo per la Formazione Continua in Meccatronica di personale esperto nella produzione industriale globalizzata MECCATRONICA Modulo 1: conoscenze fondamentali Esercizi (concetto) Matthias Römer Università Tecnica di Chemnitz, Istituto di macchine utensili e dei processi produttivi Germania Concetto europeo per la

Dettagli

Definizione. Tecniche di prototipazione rapida. Layer Manufacturing. Confronto. Applicabilità delle tecniche RP. Caratteristiche delle tecniche RP

Definizione. Tecniche di prototipazione rapida. Layer Manufacturing. Confronto. Applicabilità delle tecniche RP. Caratteristiche delle tecniche RP Tecniche di prototipazione rapida Definizione Prototipazione rapida (RP): classe di tecnologie che consentono di costruire modelli fisici anche complessi partendo direttamente dalle rappresentazioni CAD

Dettagli

INTRODUZIONE AI SISTEMI CAD

INTRODUZIONE AI SISTEMI CAD INTRODUZIONE AI SISTEMI CAD 407 Introduzione Il termine CAD sta per Computer-aided Design. L interpretazione corretta del termine è quella di progettazione assistita dal calcolatore (e non di disegno assistito

Dettagli

BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA...

BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA... INDICE 1) SOMMARIO... 1 2) PRIMO AVVIO... 1 3) BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA... 2 4) DATI AZIENDALI... 3 5) CONFIGURAZIONE DEL PROGRAMMA... 4 6) ARCHIVIO CLIENTI E FORNITORI... 5 7) CREAZIONE PREVENTIVO...

Dettagli

Gli oggetti 3D di base

Gli oggetti 3D di base Gli oggetti 3D di base 04 Attraverso gli oggetti 3D di base, AutoCAD dispiega la sua capacità di modellazione per volumi e per superfici per quei modelli che si possono pensare come composizioni di oggetti

Dettagli

TECNOLOGIE INNOVATIVE RAPID PROTOTYPING & MANUFACTURING

TECNOLOGIE INNOVATIVE RAPID PROTOTYPING & MANUFACTURING TECNOLOGIE INNOVATIVE RAPID PROTOTYPING & MANUFACTURING I.P.S.I.A. Amantea & EUROCOMIND DALL IDEA AL PRODOTTO FINITO Il Ciclo Di Sviluppo Tradizionale il secolo XX, con la rivoluzione industriale e la

Dettagli

SoftWare DMGraphics. Indice. Manuale d uso. 1) Introduzione. 2) Pagine grafiche. 3) Grafici. 4) Menù

SoftWare DMGraphics. Indice. Manuale d uso. 1) Introduzione. 2) Pagine grafiche. 3) Grafici. 4) Menù SoftWare DMGraphics Manuale d uso Indice 1) Introduzione 2) Pagine grafiche. 2.1) Pagina grafica 2.2) Concetti generali 2.3) Scale dei valori 2.4) Posizionamento elementi nel grafico 3) Grafici 3.1) Grafici

Dettagli

MECCATRONICA Modulo 12: Interfacce

MECCATRONICA Modulo 12: Interfacce MECCATRONICA Modulo 12: Interfacce Soluzioni (concetto) Dr.-Ing. Gabriele Neugebauer Matthias Römer np neugebauer und partner ohg, Germania Concetto europeo per la Formazione Continua in Meccatronica di

Dettagli

MECCATRONICA. Concetto europeo per la Formazione Continua in Meccatronica di personale esperto nella produzione industriale globalizzata

MECCATRONICA. Concetto europeo per la Formazione Continua in Meccatronica di personale esperto nella produzione industriale globalizzata MECCATRONICA Modulo 2: competenze interculturale (parte 1) Soluzioni (concetto) Christian Stöhr Christian Stöhr Unternehmensberatung Germania Concetto europeo per la Formazione Continua in Meccatronica

Dettagli

MECCATRONICA. Modulo 2: gestione del progetto (parte 2)

MECCATRONICA. Modulo 2: gestione del progetto (parte 2) MECCATRONICA Modulo 2: gestione del progetto (parte 2) Soluzioni (concetto) Andre Henschke Henschke Consulting Dresden Germania Concetto europeo per la Formazione Continua in Meccatronica di personale

Dettagli

Il menu File contiene tutti i comandi relativi alle seguenti operazioni:

Il menu File contiene tutti i comandi relativi alle seguenti operazioni: 1 - FILE FIGURA 1.1 Il menu File contiene tutti i comandi relativi alle seguenti operazioni: - apertura e salvataggio di disegni nuovi ed esistenti; - spedizione di disegni tramite email; - collegamento

Dettagli

Disegno di Macchine. Lezione n 1 Introduzione al Corso. corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing.

Disegno di Macchine. Lezione n 1 Introduzione al Corso. corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing. Disegno di Macchine corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing. Francesca Campana Lezione n 1 Introduzione al Corso Ruolo del Disegno Nell ambito dell ingegneria industriale ed in particolar

Dettagli

TypeEdit LaserType. TypeEdit e LaserType: i software artistici CAD/CAM, leader nel mercato, Vi offrono nuove e potenti funzionalità.

TypeEdit LaserType. TypeEdit e LaserType: i software artistici CAD/CAM, leader nel mercato, Vi offrono nuove e potenti funzionalità. TypeEdit LaserType V11 Innovativo Produttivo Ottimizzato TypeEdit e LaserType: i software artistici CAD/CAM, leader nel mercato, Vi offrono nuove e potenti funzionalità. Con la nuova versione V11, ottimizzano,

Dettagli

TEbIS TAglIo A FIlo DIrETTAMEnTE DAl MoDEllo CAD un programma A CnC perfetto per Il TAglIo A FIlo.

TEbIS TAglIo A FIlo DIrETTAMEnTE DAl MoDEllo CAD un programma A CnC perfetto per Il TAglIo A FIlo. Tebis Taglio a filo Direttamente dal modello CAD un programma a CNC perfetto per il taglio a filo. Con il nuovo modulo dedicato ai processi di elettroerosione a filo, Tebis rende disponibile un ulteriore

Dettagli

Aggiunta di simboli e tratteggi (Retini)

Aggiunta di simboli e tratteggi (Retini) Aggiunta di simboli e tratteggi (Retini) Introduzione ai blocchi............................................1 Inserimento di blocchi.............................................2 Introduzione ai tratteggi...........................................4

Dettagli

DeeControl Manuale dell'utente

DeeControl Manuale dell'utente Impostazione, manutenzione e funzionalità del software di taglio DeeControl DeeControl Manuale dell'utente Versione 1.1 - 2 - Contenuto Introduzione... - 4 - Requisiti minimi... - 4 - Installazione...

Dettagli

ARGO DOC Argo Software S.r.l. e-mail: info@argosoft.it -

ARGO DOC Argo Software S.r.l. e-mail: info@argosoft.it - 1 ARGO DOC ARGO DOC è un sistema per la gestione documentale in formato elettronico che consente di conservare i propri documenti su un server Web accessibile via internet. Ciò significa che i documenti

Dettagli

3DE Modeling Professional

3DE Modeling Professional 3DE Modeling Professional 3DE Modeling Professional è la parte di 3DE Modeling Suite che si occupa della modellazione 3D automatica di oggetti ed edifici a partire da nuvole di punti ottenute con scanner

Dettagli

3 D S C A N N I N G A N D R E V E R S E E N G I N E E R I N G S O L U T I O N S

3 D S C A N N I N G A N D R E V E R S E E N G I N E E R I N G S O L U T I O N S 2 3 D S C A N N I N G A N D R E V E R S E E N G I N E E R I N G S O L U T I O N S D I S C O V E R N E W L E I O S! Benefici 2 WORKFLOW OTTIMIZZATO APPROCCIO TIME-TO-MARKET PIU' RAPIDO SCANNER INTEGRATION

Dettagli

Gestione delle informazioni necessarie all attività di validazione degli studi di settore. Trasmissione degli esempi da valutare.

Gestione delle informazioni necessarie all attività di validazione degli studi di settore. Trasmissione degli esempi da valutare. Gestione delle informazioni necessarie all attività di validazione degli studi di settore. Trasmissione degli esempi da valutare. E stato previsto l utilizzo di uno specifico prodotto informatico (denominato

Dettagli

Crotone, maggio 2005. Windows. Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it

Crotone, maggio 2005. Windows. Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it Crotone, maggio 2005 Windows Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it Sistema Operativo Le funzioni software di base che permettono al computer di funzionare formano il sistema operativo. Esso consente

Dettagli

Manuale elettronico Selection CAD

Manuale elettronico Selection CAD Manuale elettronico Selection CAD Versione: 1.0 Nome: IT_AutoCAD_V1.PDF Argomenti: 1 Nozioni generali su Selection CAD (AutoCAD)...2 2 Interfaccia AutoCAD...2 2.1 Funzioni di menu...2 2.2 Funzioni delle

Dettagli

La stampa 3D non è quindi possibile senza il disegno CAD 3D dell'oggetto.

La stampa 3D non è quindi possibile senza il disegno CAD 3D dell'oggetto. COS È LA STAMPA 3D https://www.youtube.com/watch?v=n1nrcb8p18y La STAMPA 3D è la denominazione di un insieme di varie tecnologie di produzione automatica additiva, a strati, grazie alle quali si rende

Dettagli

S.C.S. - survey CAD system Tel. 045 / 7971883. Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per:

S.C.S. - survey CAD system Tel. 045 / 7971883. Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per: 1 - File Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per: - l apertura e salvataggio di disegni nuovi e esistenti; - al collegamento con altri programmi, in particolare AutoCAD; - le opzioni di importazione

Dettagli

V20. Novità e migliorie. WorkNC - Sistema CAD/CAM Automatico per lavorazioni da 2 a 5 assi. software house

V20. Novità e migliorie. WorkNC - Sistema CAD/CAM Automatico per lavorazioni da 2 a 5 assi. software house V20 Novità e migliorie WorkNC - Sistema CAD/CAM Automatico per lavorazioni da 2 a 5 assi software house Novità e Migliorie CAD Compatibilità' e Import Import e riconoscimento diretto delle features 3D

Dettagli

EasyPrint v4.7. Impaginatore Album. Manuale Utente

EasyPrint v4.7. Impaginatore Album. Manuale Utente EasyPrint v4.7 Impaginatore Album Manuale Utente Lo strumento di impaginazione album consiste in una nuova funzione del software da banco EasyPrint 4 che permette di organizzare le immagini in maniera

Dettagli

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE APPROFONDIMENTO ICT Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA INDICE SOFTWARE PER

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

Bisanzio Software Srl AMICA IMPORTA. Come importare dati nella famiglia di prodotti AMICA GESTIONALE (www.amicagestionale.it)

Bisanzio Software Srl AMICA IMPORTA. Come importare dati nella famiglia di prodotti AMICA GESTIONALE (www.amicagestionale.it) Bisanzio Software Srl AMICA IMPORTA Come importare dati nella famiglia di prodotti AMICA GESTIONALE (www.amicagestionale.it) Nicola Iarocci 10/05/2010 AMICA IMPORTA Stato del documento: BOZZA Stato del

Dettagli

Progettare la gioielleria

Progettare la gioielleria Sergio Petronilli Giovanna Migliorelli ANTEPRIMA Progettare la gioielleria in 3D con Rhinoceros il nuovo libro per i designer orafi che usano il CAD Tutorial 13 CIONDOLO CUORE A SBALZO www.logis3d.it Tutorial

Dettagli

Modulo 6 Strumenti di presentazione

Modulo 6 Strumenti di presentazione Modulo 6 Strumenti di presentazione Gli strumenti di presentazione permettono di realizzare documenti ipertestuali composti da oggetti provenienti da media diversi, quali: testo, immagini, video digitali,

Dettagli

A. Gradazione e miscelazione del colore 32 nuove funzioni B. Cerchi concentrici C. Punto radiale D. Punto a spirale E.

A. Gradazione e miscelazione del colore 32 nuove funzioni B. Cerchi concentrici C. Punto radiale D. Punto a spirale E. PE-DESIGN Ver. 6 Software per la creazione di disegni da ricamo personalizzati A. Gradazione e miscelazione del colore 32 nuove funzioni B. Cerchi concentrici C. Punto radiale D. Punto a spirale E. Funzione

Dettagli

PaperPort 12 comprende molte nuove e utili funzioni che consentono di gestire i documenti.

PaperPort 12 comprende molte nuove e utili funzioni che consentono di gestire i documenti. Benvenuti! Nuance PaperPort è un pacchetto software desktop per la gestione di documenti che consente di acquisire, organizzare, accedere, condividere e gestire i documenti cartacei e digitali sul personal

Dettagli

Introduzione al foglio elettronico

Introduzione al foglio elettronico Introduzione al foglio elettronico 1. Che cos'è un foglio elettronico? Un foglio elettronico è un programma che permette di inserire dei dati, di calcolare automaticamente i risultati, di ricalcolarli

Dettagli

1) GESTIONE DELLE POSTAZIONI REMOTE

1) GESTIONE DELLE POSTAZIONI REMOTE IMPORTAZIONE ESPORTAZIONE DATI VIA FTP Per FTP ( FILE TRANSFER PROTOCOL) si intende il protocollo di internet che permette di trasferire documenti di qualsiasi tipo tra siti differenti. Per l utilizzo

Dettagli

Esame di Informatica CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO. Facoltà di Scienze Motorie

Esame di Informatica CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO. Facoltà di Scienze Motorie Facoltà di Scienze Motorie CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO Una tabella che contiene parole e numeri che possono essere elaborati applicando formule matematiche e funzioni statistiche. Esame di Informatica

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

CAD 2D / 3D. Autocad 2D/3D - Revit - Inventor - RhinoCeros - Autocad Eletrical

CAD 2D / 3D. Autocad 2D/3D - Revit - Inventor - RhinoCeros - Autocad Eletrical CAD 2D / 3D Autocad 2D/3D - Revit - Inventor - RhinoCeros - Autocad Eletrical Autocad 2D / 3D Questo corso è indirizzato a chi intenda acquisire le conoscenze necessarie per utilizzare AutoCAD 2D e 3D

Dettagli

COMET 5 SCANSIONE 3D

COMET 5 SCANSIONE 3D COMET 5 SCANSIONE 3D 2 COMET 5: IL SENSORE 3D DI RIFERIMENTO Il nuovo sensore COMET 5 sviluppato dalla Steinbichler Optotechnik rivoluziona la tecnologia di scansione finalizzata al rilievo di oggetti

Dettagli

GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR. PJ-623/PJ-663 Stampante mobile. Versione 0 ITA

GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR. PJ-623/PJ-663 Stampante mobile. Versione 0 ITA GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR PJ-6/PJ-66 Stampante mobile Versione 0 ITA Introduzione Le stampanti mobili Brother, modelli PJ-6 e PJ-66 (con Bluetooth), sono compatibili con numerose

Dettagli

Scan to PC Desktop: Image Retriever 5.2 per Xerox WorkCentre C2424

Scan to PC Desktop: Image Retriever 5.2 per Xerox WorkCentre C2424 Scan to PC Desktop: Image Retriever 5.2 per Xerox WorkCentre C2424 Scan to PC Desktop comprende Image Retriever, progettato per monitorare una specifica cartella su un file server in rete o sull'unità

Dettagli

Per Prototipazione Rapida (Rapid Prototyping) si intende la realizzazione in poco tempo di un prototipo con costi molto contenuti.

Per Prototipazione Rapida (Rapid Prototyping) si intende la realizzazione in poco tempo di un prototipo con costi molto contenuti. La Prototipazione Rapida Per Prototipazione Rapida (Rapid Prototyping) si intende la realizzazione in poco tempo di un prototipo con costi molto contenuti. Un prototipo può essere usato per: o Verifiche

Dettagli

MECCATRONICA Modulo 12: Interfacce

MECCATRONICA Modulo 12: Interfacce MECCATRONICA Modulo 12: Interfacce Manuale (concetto) Dr.-Ing. Gabriele Neugebauer Matthias Römer np neugebauer und partner ohg, Germania Concetto europeo per la Formazione Continua in Meccatronica di

Dettagli

NOVITA VERSIONE 2011. La soluzione CAD/CAM per il cablaggio elettrico

NOVITA VERSIONE 2011. La soluzione CAD/CAM per il cablaggio elettrico NOVITA VERSIONE 2011 La soluzione CAD/CAM per il cablaggio elettrico Edizione 12 novembre 2010 Definizione Cavi Con Cabling 4D 2011 è possibile definire un cavo multipolare all interno della finestra di

Dettagli

Approccio al BIM BUILDING INFORMATION MODELING

Approccio al BIM BUILDING INFORMATION MODELING Dipartimento di Architettura e Territorio darte Corso di Studio in Architettura quinquennale Classe LM-4 a.a. 2014-2015 Corso di Project Management, Gestione OO.PP e Cantiere - C prof. Renato G. Laganà

Dettagli

Stampa su moduli prestampati utilizzando Reflection for IBM 2011 o 2008

Stampa su moduli prestampati utilizzando Reflection for IBM 2011 o 2008 Stampa su moduli prestampati utilizzando Reflection for IBM 2011 o 2008 Ultima revisione 13 novembre 2008 Nota: Le informazioni più aggiornate vengono prima pubblicate in inglese nella nota tecnica: 2179.html.

Dettagli

Altri metodi di indicizzazione

Altri metodi di indicizzazione Organizzazione a indici su più livelli Altri metodi di indicizzazione Al crescere della dimensione del file l organizzazione sequenziale a indice diventa inefficiente: in lettura a causa del crescere del

Dettagli

Guida rapida - versione Web e Tablet

Guida rapida - versione Web e Tablet Guida rapida - versione Web e Tablet Cos è GeoGebra? Un pacchetto completo di software di matematica dinamica Dedicato all apprendimento e all insegnamento a qualsiasi livello scolastico Gestisce interattivamente

Dettagli

Sardegna Ricerche. Laboratorio di Prototipazione Rapida

Sardegna Ricerche. Laboratorio di Prototipazione Rapida Sardegna Ricerche Laboratorio di Prototipazione Rapida 1 Il Laboratorio di Prototipazione Rapida Laboratorio nato per diventare un punto di riferimento per le imprese che operano nel campo della ricerca,

Dettagli

Realizza i tuoi progetti con grande facilità. Con KomPonGo ti basteranno pochi click per creare nuovi schemi di pallettizzazione.

Realizza i tuoi progetti con grande facilità. Con KomPonGo ti basteranno pochi click per creare nuovi schemi di pallettizzazione. KomPonGo 3D Software for palletizing solutions Creare schemi di pallettizzazione non è mai stato così semplice. KomPonGo è un software innovativo che consente di soddisfare le esigenze produttive della

Dettagli

S.I.I.P.A.L. Sistema Informativo Integrato Pubblica Amministrazione Locale

S.I.I.P.A.L. Sistema Informativo Integrato Pubblica Amministrazione Locale S.I.I.P.A.L. Sistema Informativo Integrato Pubblica Amministrazione Locale SPECIFICHE DI RILASCIO AGGIORNAMENTO PRODOTTI PATCHELETT100908 (database ver. 264) Pagina 1 di 9 S.I.I.P.A.L. Sistema Informativo

Dettagli

Guida all'esportazione dei contratti di noleggio per l'agenzia delle Entrate con il programma MyRent

Guida all'esportazione dei contratti di noleggio per l'agenzia delle Entrate con il programma MyRent Guida all'esportazione dei contratti di noleggio per l'agenzia delle Entrate con il programma MyRent Il programma MyRent mette a disposizione la funzionalità per l'esportazione dei contratti di noleggio

Dettagli

TEBIS VIEWER METTE IN COMUNICAZIONE DINAMICA LA TUA AZIENDA

TEBIS VIEWER METTE IN COMUNICAZIONE DINAMICA LA TUA AZIENDA TEBIS Viewer TEBIS VIEWER METTE IN COMUNICAZIONE DINAMICA LA TUA AZIENDA in tempi sempre più ridotti, con tecnologie sempre più all avanguardia e con costi produttivi sempre più contenuti I sistemi Viewer

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L AUTOMAZIONE INDUSTRIALE

TECNICO SUPERIORE PER L AUTOMAZIONE INDUSTRIALE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L AUTOMAZIONE INDUSTRIALE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA FIGURA

Dettagli

DUPLIKO! Manuale Utente

DUPLIKO! Manuale Utente DUPLIKO Manuale Utente Indice 1. Introduzione 1.1 Scopo 1.2 Generalità 2. Menu Principale 2.1 Interfaccia 2.2 Il Menu Principale 3. Archivi 3.1 Tabelle Generiche 4. Gestione 4.1 Caricare un anagrafica

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ASSISTITA DAL COMPUTER (CAD/CAM)

PROGRAMMAZIONE ASSISTITA DAL COMPUTER (CAD/CAM) PROGRAMMAZIONE ASSISTITA DAL COMPUTER (CAD/CAM) Con la programmazione manuale, il programmatore descrive un ciclo di lavoro nella sequenza voluta ed in un linguaggio comprensibile all unità di governo.

Dettagli

Sistema per il test dell impianto elettrico in linea di montaggio della vettura FERRARI 575 MM.

Sistema per il test dell impianto elettrico in linea di montaggio della vettura FERRARI 575 MM. Sistema per il test dell impianto elettrico in linea di montaggio della vettura FERRARI 575 MM. La sfida Certificare il corretto montaggio dell impianto elettrico, escludendo la presenza di cortocircuiti

Dettagli

Servizio di Prototipazione Rapida 3D Printer

Servizio di Prototipazione Rapida 3D Printer Servizio di Prototipazione Rapida 3D Printer La Prototipazione Rapida (RP) è una tecnologia innovativa che rende possibile la produzione, in poche ore e senza l'uso di utensili, di oggetti di geometria

Dettagli

Il foglio elettronico

Il foglio elettronico Il foglio elettronico Foglio di calcolo, Spreadsheet in inglese, Permette di elaborare DATI NUMERICI. E una TABELLA che contiene numeri che possono essere elaborati con FUNZIONI matematiche e statistiche.

Dettagli

per immagini guida avanzata Uso delle tabelle e dei grafici Pivot Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1

per immagini guida avanzata Uso delle tabelle e dei grafici Pivot Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1 Uso delle tabelle e dei grafici Pivot Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1 Una tabella Pivot usa dati a due dimensioni per creare una tabella a tre dimensioni, cioè una tabella

Dettagli

AUTOMAZIONE DELLE PROCEDURE DI GESTIONE MAGAZZINO E GESTIONE LAVORAZIONI, CON INTRODUZIONE DI LETTORI PORTATILI DI CODICI A BARRE WI-FI

AUTOMAZIONE DELLE PROCEDURE DI GESTIONE MAGAZZINO E GESTIONE LAVORAZIONI, CON INTRODUZIONE DI LETTORI PORTATILI DI CODICI A BARRE WI-FI AUTOMAZIONE DELLE PROCEDURE DI GESTIONE MAGAZZINO E GESTIONE LAVORAZIONI, CON INTRODUZIONE DI LETTORI PORTATILI DI CODICI A BARRE WI-FI INTRODUZIONE Il progetto nasce dall esigenza dei clienti di sviluppare

Dettagli

Il programma CONFELMOD CAD creazione e modifica

Il programma CONFELMOD CAD creazione e modifica CREAZIONE DEI PEZZI DEL MODELLO Dopo aver fatto la lista di tutti i componenti nella scheda modello si passa alla creazione dei pezzi. Si seleziona il modello e si clicca su Apri Modello 1 Con questa operazione

Dettagli

SprutCAM è un sistema CAM per la generazione di programmi NC per lavorazioni di fresatura con più assi, tornitura motorizzata ed elettroerosione a

SprutCAM è un sistema CAM per la generazione di programmi NC per lavorazioni di fresatura con più assi, tornitura motorizzata ed elettroerosione a SprutCAM è un sistema CAM per la generazione di programmi NC per lavorazioni di fresatura con più assi, tornitura motorizzata ed elettroerosione a filo, su macchine a controllo numerico. Il sistema consente

Dettagli

The Free Interactive Whiteboard Software

The Free Interactive Whiteboard Software The Free Interactive Whiteboard Software Per eseguire il Download del Software Digita nella barra di Google l indirizzo Una finestra di dialogo ti chiederà di inserire i tuoi dati personali Scegli il sistema

Dettagli

INFORMATICA PER LE APPLICAZIONI ECONOMICHE PROF.SSA BICE CAVALLO

INFORMATICA PER LE APPLICAZIONI ECONOMICHE PROF.SSA BICE CAVALLO Basi di dati: Microsoft Access INFORMATICA PER LE APPLICAZIONI ECONOMICHE PROF.SSA BICE CAVALLO Database e DBMS Il termine database (banca dati, base di dati) indica un archivio, strutturato in modo tale

Dettagli

THINKING3D. GUIDA AL DESIGN PER LA STAMPA IN FDM Fused deposition modeling

THINKING3D. GUIDA AL DESIGN PER LA STAMPA IN FDM Fused deposition modeling GUIDA AL DESIGN PER LA STAMPA IN FDM Fused deposition modeling GUIDA AL DESIGN PER LA STAMPA IN FDM Le nostre stampanti FDM utilizzano principalmente filamenti in PLA. Il PLA (acido polilattico) è un polimero

Dettagli

Nexus Badge Manager Manuale Uso

Nexus Badge Manager Manuale Uso Nexus Badge Manager Manuale Uso 1. Primo avvio La prima volta che verrà eseguito il software apparirà il seguente messaggio: Collegare il dispositivo ad una qualsiasi porta USB libera del PC e seguire

Dettagli

Elenco installazioni componenti fondamentali per LINUX-Ubuntu

Elenco installazioni componenti fondamentali per LINUX-Ubuntu Elenco installazioni componenti fondamentali per LINUX-Ubuntu Installazione componente per l'importazione dei documenti PDF in LibreOffice sudo apt-get install libreoffice-pdfimport Installazione dei caratteri

Dettagli

Per aprire Calcolatrice, fare clic sul pulsante Start, scegliere Tutti i programmi, Accessori e quindi Calcolatrice.

Per aprire Calcolatrice, fare clic sul pulsante Start, scegliere Tutti i programmi, Accessori e quindi Calcolatrice. LA CALCOLATRICE La Calcolatrice consente di eseguire addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni e divisioni. Dispone inoltre delle funzionalità avanzate delle calcolatrici scientifiche e statistiche. È possibile

Dettagli

www.spc-international.com

www.spc-international.com User's Guide Guida all'uso Pixe www.spc-international.com Indice 1.0 Introduzione 2.0 Procedimento di avvio e requisiti di sistema 3.0 Pixe Parte Laboratorio 3.1 Iniziare il lavoro 3.2 Creare un nuovo

Dettagli

Word prima lezione. Prof. Raffaele Palladino

Word prima lezione. Prof. Raffaele Palladino 7 Word prima lezione Word per iniziare aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per lavorare su uno già esistente occorre avviare il programma di gestione testi. In ambiente Windows, esistono

Dettagli

Statistica 4038 (ver. 1.2)

Statistica 4038 (ver. 1.2) Statistica 4038 (ver. 1.2) Software didattico per l insegnamento della Statistica SERGIO VENTURINI, MAURIZIO POLI i Il presente software è utilizzato come supporto alla didattica nel corso di Statistica

Dettagli

Università degli studi di Verona. Corso di Informatica di Base. Lezione 5 - Parte 2. Disegni e Immagini

Università degli studi di Verona. Corso di Informatica di Base. Lezione 5 - Parte 2. Disegni e Immagini Università degli studi di Verona Corso di Informatica di Base Lezione 5 - Parte 2 Disegni e Immagini In questa seconda parte ci occuperemo della gestione di disegni e immagini. In particolare vedremo come:

Dettagli

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3 Foglio elettronico OpenOffice.org Calc 1.1.3 PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Aprire il programma Menu Avvio applicazioni Office OpenOffice.org Calc. Chiudere il programma Menu File Esci. Pulsanti

Dettagli

I parte Disegnare ed elaborare le informazioni con il CAD

I parte Disegnare ed elaborare le informazioni con il CAD I parte Disegnare ed elaborare le informazioni con il CAD Jacopo Russo - SISTEMI di ELABORAZIONE delle INFORMAZIONI Creare ed utilizzare un computer virtuale Per rendere più agevole il nostro lavoro insieme,

Dettagli

1. Introduzione. 2. Installazione di WinEMTLite. 3. Descrizione generale del programma

1. Introduzione. 2. Installazione di WinEMTLite. 3. Descrizione generale del programma Indice 1. Introduzione...3 2. Installazione di WinEMTLite...3 3. Descrizione generale del programma...3 4. Impostazione dei parametri di connessione...4 5. Interrogazione tramite protocollo nativo...6

Dettagli

Periferiche di hardcopy 2D e 3D

Periferiche di hardcopy 2D e 3D Knowledge Aided Engineering Manufacturing and Related Technologies Dipartimento di Ingegneria Industriale Università di Parma Periferiche di hardcopy 2D e 3D Motivazione sono necessari documenti permanenti,

Dettagli

BruxMeter. Manuale Utente. Software di elaborazione per la valutazione. del bruxismo. BruxMeter Manuale Utente Spes Medica S.r.l

BruxMeter. Manuale Utente. Software di elaborazione per la valutazione. del bruxismo. BruxMeter Manuale Utente Spes Medica S.r.l Manuale Utente BruxMeter Software di elaborazione per la valutazione del bruxismo Pag. 1/21 Pag. 2/21 Spes Medica s.r.l. Via Europa Zona Industriale 84091 Battipaglia (Sa) tel. +39 0828 614191 fax +39

Dettagli

TRASMISSIONE RAPPORTO ARBITRALE IN FORMATO PDF

TRASMISSIONE RAPPORTO ARBITRALE IN FORMATO PDF TRASMISSIONE RAPPORTO ARBITRALE IN FORMATO PDF Come da disposizioni di inizio stagione, alcune Delegazioni provinciali hanno richiesto la trasmissione dei referti arbitrali solo tramite fax o tramite mail.

Dettagli

Capitolo 11. Il disegno in 3D

Capitolo 11. Il disegno in 3D Capitolo 11 Il disegno in 3D o 11.1 Uso delle coordinate nello spazio o 11.2 Creazione di oggetti in 3D o 11.3 Uso dei piani di disegno in 3D (UCS) o 11.4 Creazione delle finestre di vista o 11.5 Definizione

Dettagli

Scansione. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424

Scansione. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424 Scansione In questo capitolo sono inclusi i seguenti argomenti: "Nozioni di base sulla scansione" a pagina 4-2 "Installazione del driver di scansione" a pagina 4-4 "Regolazione delle opzioni di scansione"

Dettagli

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo:

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo: Guida SH.Shop Inserimento di un nuovo articolo: Dalla schermata principale del programma, fare click sul menu file, quindi scegliere Articoli (File Articoli). In alternativa, premere la combinazione di

Dettagli

'LVSHQVD :LQGRZV GL0&ULVWLQD&LSULDQL

'LVSHQVD :LQGRZV GL0&ULVWLQD&LSULDQL 'LVSHQVD 'L :LQGRZV GL0&ULVWLQD&LSULDQL ',63(16$',:,1'2:6,QWURGX]LRQH Windows 95/98 è un sistema operativo con interfaccia grafica GUI (Graphics User Interface), a 32 bit, multitasking preempitive. Sistema

Dettagli

L ACQUISIZIONE E LA GESTIONE DEI DOCUMENTI ELETTRONICI

L ACQUISIZIONE E LA GESTIONE DEI DOCUMENTI ELETTRONICI L ACQUISIZIONE E LA GESTIONE DEI DOCUMENTI ELETTRONICI DOCUSOFT integra una procedura software per la creazione e l'archiviazione guidata di documenti in formato elettronico (documenti Microsoft Word,

Dettagli

ITIS OTHOCA ORISTANO PROGRAMMAZIONE AUTOMATICA CAM. Prof. Ignazio Peddis A.S. 2007/08

ITIS OTHOCA ORISTANO PROGRAMMAZIONE AUTOMATICA CAM. Prof. Ignazio Peddis A.S. 2007/08 ITIS OTHOCA ORISTANO PROGRAMMAZIONE AUTOMATICA CAM Prof. Ignazio Peddis A.S. 2007/08 Programmazione automatica CAM Il CAM (Computer Aided Manufacturing) è una tecnologia mediante la quale si realizza l'integrazione

Dettagli

Manuale per l utente ScanGear Toolbox CS 2.0. per scanner di immagini a colori CanoScan FB320U/FB620U

Manuale per l utente ScanGear Toolbox CS 2.0. per scanner di immagini a colori CanoScan FB320U/FB620U Manuale per l utente ScanGear Toolbox CS 2.0 per scanner di immagini a colori CanoScan FB320U/FB620U 1 Uso del manuale Manuale stampato CanoScan FB320U/FB620U Guida introduttiva Descrive le procedure per

Dettagli

"Rapid Prototyping: studio delle possibili sorgenti di errore"

Rapid Prototyping: studio delle possibili sorgenti di errore "Rapid Prototyping: studio delle possibili sorgenti di errore" Facoltà di Ingegneria Civile ed Industriale Corso di laurea in Ingegneria Meccanica Laureando: Daniele Cortis Relatore: Ing. Francesca Campana

Dettagli

EasySTONE 4.5 Scheda Informativa

EasySTONE 4.5 Scheda Informativa EasySTONE 4.5 Scheda Informativa TOP DA CUCINA TOP DA BAGNO TAVOLI DISPOSIZIONE INTERATTIVA PEZZI E SOTTOPEZZI SIMULAZIONE 3D PIATTO DOCCIA VIRTUAL MILLING CORNICI VASCHE E LAVELLI TORNIO INCISIONE CON

Dettagli

Tutorial 3DRoom. 3DRoom

Tutorial 3DRoom. 3DRoom Il presente paragrafo tratta il rilievo di interni ed esterni eseguito con. L utilizzo del software è molto semplice ed immediato. Dopo aver fatto uno schizzo del vano si passa all inserimento delle diagonali

Dettagli

Strumenti e metodi per la redazione della carta del pericolo da fenomeni torrentizi

Strumenti e metodi per la redazione della carta del pericolo da fenomeni torrentizi Versione 1.0 Strumenti e metodi per la redazione della carta del pericolo da fenomeni torrentizi Corso anno 2011 D. MANUALE UTILIZZO DEL VISUALIZZATORE Il Visualizzatore è un programma che permette di

Dettagli

Il foglio elettronico: Excel

Il foglio elettronico: Excel Il foglio elettronico: Excel Laboratorio di Informatica Corso di Laurea triennale in Biologia Dott. Fabio Aiolli (aiolli@math.unipd.it) Dott.ssa Elisa Caniato (ecaniato@gmail.com) Anno accademico 2007-2008

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Maria Maddalena Fornari Aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per

Dettagli

Il software CAD/CAM artistico universale

Il software CAD/CAM artistico universale Il software CAD/CAM artistico universale Soluzioni CAD/CAM artistiche www.type3.it Alla scoperta dello straordinario modulo 2D di TypeEdit Alla scoperta dello straordinario modulo 2D di TypeEdit TypeEdit

Dettagli

TEMPO X PRODURRE ARTICOLO QUANTITÀ LAVORAZIONE MACCHINA 1 PEZZO Taglio Seghetto 30 minuti. Tornitura Tornio 20 minuti

TEMPO X PRODURRE ARTICOLO QUANTITÀ LAVORAZIONE MACCHINA 1 PEZZO Taglio Seghetto 30 minuti. Tornitura Tornio 20 minuti PIANIFICAZIONE DELLA PRODUZIONE CON ACCESS E PROJECT 2007 In questo articolo esamineremo come una applicazione Access ed una applicazione Project 2007 possono interagire per creare un piano di produzione

Dettagli

SOMMARIO. 1 ISTRUZIONI DI BASE. 2 CONFIGURAZIONE. 7 STORICO. 9 EDITOR HTML. 10 GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI. 11 GESTIONE MAILING LIST.

SOMMARIO. 1 ISTRUZIONI DI BASE. 2 CONFIGURAZIONE. 7 STORICO. 9 EDITOR HTML. 10 GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI. 11 GESTIONE MAILING LIST. INDICE 1) SOMMARIO... 1 2) ISTRUZIONI DI BASE... 2 3) CONFIGURAZIONE... 7 4) STORICO... 9 5) EDITOR HTML... 10 6) GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI... 11 7) GESTIONE MAILING LIST... 12 8) E-MAIL MARKETING...

Dettagli

La manutenzione per ridurre i costi dell aria compressa ed incrementare l efficienza degli impianti

La manutenzione per ridurre i costi dell aria compressa ed incrementare l efficienza degli impianti Maintenance Stories Fatti di Manutenzione Kilometro Rosso - Bergamo 13 novembre 2013 La manutenzione per ridurre i costi dell aria compressa ed incrementare l efficienza degli impianti Guido Belforte Politecnico

Dettagli