MODULO DI RICHIESTA PER IL RILASCIO DI GARANZIE SU FINANZIAMENTI Regione Lazio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MODULO DI RICHIESTA PER IL RILASCIO DI GARANZIE SU FINANZIAMENTI Regione Lazio"

Transcript

1 MODULO DI RICHIESTA PER IL RILASCIO DI GARANZIE SU FINANZIAMENTI Regione Lazio REGIONE LAZIO Fondo di Garanzia per le imprese del settore agricolo Impresa: Forma giuridica: Comitato Istituto di Credito Consorzio di garanzia Fidi/Organizzazione di Rappresentanza Referente Impresa Recapito Tel. Fax Cell. Comune di Prov. di Spazio riservato ad Unionfidi Lazio S.p.A.

2 Spett.le Unionfidi Lazio S.p.A. Viale Liegi, Roma Spett.le Istituto di Credito Filiale n. di Prov.. Il/La sottoscritto/a... legale rappresentante/titolare della.. avente sede legale in Comune di. Prov. di in Via n.... cap... e sede operativa (se diversa dalla sede legale) in Comune di Prov.di in Via.. costituita il... con capitale sociale di..... iscritta nel Registro delle Imprese di..... C.F.n n. iscrizione.....n. R.E.A P.IVA n Iscr. Albo. n telefono n Fax n.. Sito web.. Settore di Appartenenza..... Associazione di Categoria.. Codice ISTAT Attività aziendale..... Dimensioni aziendali: N. dipendenti (rilevati dall ultimo DM10): N. collaboratori con contratti di collaborazione coordinata e continuativa: Fatturato annuo 1..; Attivo patrimoniale Previsione di fatturato per l anno in corso ) Da rilevare dall ultimo bilancio approvato (se non obbligatorio dalla dichiarazione dei redditi o altro documento equivalente) Chiede che Unionfidi Lazio S.p.A. esamini l opportunità di ammettere alle garanzie, così come previsto dalle convenzioni stipulate con la Regione Lazio e l Istituto di Credito indicato in indirizzo, il seguente intervento: a) Operazioni ammissibili per imprese in possesso di provvedimento di concessione degli aiuti di cui al PSR 2007/2013 Fideiussione a garanzia dell erogazione dell anticipo del contributo (importo in ) Finanziamento e/o chirografario per anticipazione saldo contributi pubblici (importo in ) Fino a 18 mesi 2/12

3 e/o Mutuo chirografario o ipotecario (agrario) Importo in Da rimborsare in 5 anni 10 anni 15 anni b) Altre Operazioni ammissibili Intervento Importo in Durata anni Finanziamenti per operazioni di credito agrario. Finanziamenti per forme di contribuzioni cicliche. Finanziamenti a breve termine per anticipo spese correnti di gestione, acquisto scorte aziendali, innovazioni tecnologiche. Anticipazioni su conferimenti. Anticipazioni su contratti, su fatture, su risarcimento danni assicurati, causati da calamità naturali. Anticipazioni contributi pubblici. Finanziamenti a mlt per sviluppo. Riscadenzamento mutui e/o diversificazione piani di ammortamento. Sospensione temporanea piani di ammortamento. Altro.. TOTALE. A tal fine la richiedente allega alla presente tutta la documentazione richiesta, impegnandosi fin d ora a produrre quant altra documentazione fosse ritenuta necessaria per un completo esame della richiesta. Il soggetto richiedente autorizza sin da ora l Istituto di Credito indicato ed eventualmente alla Direzione dell Assessorato agricoltura della Regione Lazio a fornire ad Unionfidi Lazio S.p.A ogni elemento di valutazione, che possa rappresentare causa ostativa o pregiudiziale al buon esito della richiesta, nonché al trattamento dei dati ai sensi del D.Lgs. 196/ Distinti saluti. Data / / Timbro e firma del legale rappresentante 3/12

4 SCHEDA IDENTIFICATIVA Richiedente (denominazione e rag. sociale).. Data di costituzione././ Sede legale (indirizzo). Tel:.. Fax: Sito Internet: www Sede operativa (indirizzo) Partita IVA. Cod. Fisc. Iscritta al Tribunale/Albo/Registro di. n. il../ /. Iscritta alla Camera di Commercio di. n. il../ /. Iscritta all INPS/ENPAIA di. n. il./ /. Descrizione attività: Fatturato al 31 dicembre (anno antecedente) Risultato di esercizio dell ultimo anno. Legale/i rappresentante/i (nome e cognome).. Qualifica.. Dipendenti (da libro matricola) n. di cui a tempo indeterminato n. determinato n.... Dichiarazione di regole posizione contributiva enti previdenziali: SI NO Requisiti dimensionali PMI (Raccomandazione 2003/316/CE del 6 maggio 2003) Dimensione impresa Numero di Dipendenti Fatturato Stato Patrimoniale MICRO IMPRESA Inferiore a 10 Pari o inferiore a 2 mln Pari o inferiore a 2 mln PICCOLA IMPRESA Inferiore a 50 Pari o inferiore a 10 mln Pari o inferiore a 10 mln MEDIA IMPRESA Inferiore a 250 Pari o inferiore a 50 mln Pari o inferiore a 43 mln 4/12

5 1. Descrizione del richiedente, dell attività svolta e del mercato di riferimento Per completezza delle informazioni è possibile allegare: CV soggetto richiedente, premi, rassegne stampa, referenze, brochure, etc. 2. Compagine sociale Nominativo % di possesso Valore nominale in Totale 100 5/12

6 3. Situazione degli affidamenti bancari in essere ed esposizioni sul sistema Istituto bancario Tipo Affidamento Accordato in Utilizzato in Tasso Garanzie sottoscritte per gli affidamenti di cui sopra: Operazioni di garanzia fidi ottenute e/o in corso con altri soggetti Ente Importo Richiesto in Descrizione Progetto 5. Operazioni di Leasing e/o Factoring - Mutui in essere Istituto Importo Totale N Rate Importo Rata Residuo Data scad.za 6. Altri finanziamenti Riferimento Data presentazione Legislativo domanda Data Delibera Importo riconosciuto Importo erogato 7. Dichiarazione ai fini del de minimis La (ragione sociale) dichiara: Legge agevolativa Data di concessione dell agevolazione Importo dell agevolazione in Timbro e firma 6/12

7 8. Descrizione del progetto con indicazione degli investimenti materiali ed immateriali, loro quantificazione, azioni da intraprendere, benefici attesi (allegare progetti e preventivi) etc. Studi di fattibilità, progettazione esecutiva, direzione lavori, servizi di consulenza ed assistenza Opere murarie e assimilate Macchinari ed attrezzature di produzione Impianti specifici di produzione Impianti generici Automezzi Altri beni Strumentali Arredi e macchine per ufficio Attrezzature informatiche e software Programmi informatici Altri investimenti (specificare): E possibile allegare preventivi/budget o provvedimento completo di concessione degli aiuti in caso di progetti presentati a valere sul PSR 2007/2013 TOTALE INVESTIMENTO Totale investimento già sostenuto (Allegare Copia Fatture).. 7/12

8 9. Descrizione dell operazione rilascio fideiussione per erogazione anticipo contributi : Ente erogante Tipologia contributo Normativa di riferimento Importo ammesso a contributo Data ammissione al contributo TOTALE FIDEIUSSIONE RICHIESTA Descrizione dell operazione di finanziamento per anticipazione saldo contributi : Ente erogante Tipologia contributo Normativa di riferimento Importo ammesso a contributo Data ammissione al contributo TOTALE ANTICIPAZIONE RICHIESTA Descrizione dell operazione di finanziamento per anticipazione saldo contributi : Descrizione di altre operazioni ammissibili previste dalla scheda tecnica del Fondo (Allegato a)) TOTALE INTERVENTO RICHIESTO /12

9 12. RIEPILOGO INTERVENTI RICHIESTI: Operazione rilascio fideiussione per anticipo contributi Operazione per anticipazione saldo contributi Operazione per sviluppo investimenti Altre operazioni IMPORTO TOTALE RICHIESTO Si dichiara che quanto sopra riportato descrive l esatta situazione del soggetto richiedente e che il quadro progettuale rappresentato è conforme alle scelte di sviluppo decise dal richiedente. Data / / Timbro e firma 9/12

10 Spett.le Unionfidi Lazio S.p.A. Viale Liegi, Roma Il/La sottoscritto/a. in qualità di legale rappresentante della.. con sede legale in..... Via....n. C. F./Partita IVA.... consapevole delle sanzioni penali di cui all art. 76 del D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000 in caso di falsità in atti e dichiarazioni mendaci e sotto la propria responsabilità, ai sensi e per gli effetti dell art. 47 del citato D.P.R. 445/00 DICHIARA 1. che i dati e le notizie contenuti nel presente documento e in tutti gli allegati al modulo di richiesta della garanzia corrispondono alla verità e che non sono state omesse situazioni di passività, gravami, vincoli esistenti sull attività, proce-dimenti concorsuali o pignoratizi e/o elementi comunque pregiudizievoli; 2. che il sottoscritto possiede i poteri per sottoscrivere la presente dichiarazione e richiedere alla Banca il finanziamento ovvero le anticipazioni a fronte dei contributi vantati presso un Ente pubblico; 3. che i seguenti contributi non sono stati oggetto di altra anticipazione. Chiede pertanto che il netto ricavo dell operazione dell anticipazione venga accreditato sul c/c n. ABI CAB presso codesta Banca Prende atto ed accetta incondizionatamente che 1. la garanzia si intende rilasciata per le finalità di cui alla Convenzione tra Regione Lazio ed Unionfidi Lazio S.p.A. con esclusione del vincolo di coobbligazione con il soggetto finanziato, i terzi garanti o gli aventi causa; questa viene rilasciata al solo fine di consentire il finanziamento ovvero l anticipazione bancaria rispetto al contributo vantato; 2. la garanzia non ha natura integrativa delle altre garanzie reali e/o personali che assistono il finanziamento e viene concessa a soggetti economicamente e finanziariamente sane; 3. a fronte di contributi certi e documentati l anticipazione bancaria con garanzia di Unionfidi Lazio S.p.A potrà determinare l erogazione delle somme nella misura massima del 90% del contributo, al netto di eventuali precedenti anticipazioni; 4. le operazioni di ammissibili devono avere le seguenti caratteristiche: durata massima fino a 18 mesi per interventi finanziari a breve termine; durata massima fino a 10 anni per i finanziamenti con garanzia chirografaria; durata massima fino a 15 anni per i finanziamenti con garanzia ipotecaria; importo minimo ammissibile pari ad ,00; importo massimo ammissibile pari ad ,00. Le caratteristiche delle operazioni potranno essere modificate con Determinazione Regionale. 10/12

11 5. per il rilascio della garanzia del Fondo, la Unionfidi Lazio S.p.A. non percepisce dal soggetto richiedente alcuna commissione, né a titolo di commissione annua né a titolo di commissione una tantum; 6. le garanzie saranno rilasciate dalla Unionfidi Lazio S.p.A., previa istruttoria formale, secondo le procedure e le condizioni previste dalla convenzione sottoscritta con la Regione Lazio ed il Regolamento di gestione; 7. l erogazione dell'intervento finanziario da parte degli Istituti di credito convenzionati spetta al loro insindacabile giudizio e tale prerogativa è parte integrante delle convenzioni con essi stipulate; 8. che la.... è a prevalente partecipazione femminile Si No ; 9. che l immobile aziendale è: di proprietà in affitto, / /. Timbro e firma del legale rappresentante Si impegna a: 1. sottoscrivere la canalizzazione del contributo che verrà perfezionata dalla Banca e a cura della stessa comunicata all Ente pubblico competente; 2. estinguere le eventuali precedenti anticipazioni già effettuate dal sistema bancario e riguardanti il medesimo contributo oggetto dell attuale anticipazione. Rilascia piena ed ampia liberatoria ad Unionfidi Lazio S.p.A. per le conseguenze derivanti da eventuali giudizi di merito negativi da parte del/degli Istituto/i di credito e/o assicurativo/i convenzionati a causa di: a. omissioni relative alle dichiarazioni di esposizioni sul sistema bancario e/o creditizio; b. pendenze e/o gravami di qualsiasi natura non preventivamente indicate; c. indisponibilità a produrre ulteriore documentazione da essi richiesta e/o indisponibilità al rilascio delle garanzie ritenute necessarie per il buon fine della richiesta. Autorizza Unionfidi Lazio S.p.A. a richiedere ed ottenere dall'istituto di credito prescelto dal soggetto richiedente tutte le informazioni bancarie della Centrale dei Rischi, di Banca d Italia o minori, relative alla posizione globale di rischio del soggetto richiedente, degli amministratori, dei soci e dei terzi garanti, nonché l esito dell istruttoria sulla richiesta di affidamento. Data / / Timbro e firma del legale rappresentante 11/12

12 Unionfidi Lazio S.p.A. Informativa ai sensi dell articolo 13 del d.lgs 196/2003 Codice in materia di protezione dei dati personali Ai sensi dell art. 13, del D.Lgs. 196/03 si informa che i dati personali forniti, ovvero altrimenti acquisiti nell ambito dell at-tività, potranno formare oggetto di trattamento nel rispetto della normativa sopra richiamata e degli obblighi di riservatez-za cui è ispirata la nostra attività. Per trattamento di dati personali si intende la loro raccolta, registrazione, organizzazio-ne, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco,comunicazione, diffusione, cancellazione e distruzione ovvero la combinazione di due o più di tali operazioni. Il titolare dei suddetti trattamenti è la Unionfidi Lazio S.p.A., con sede in Roma Viale Liegi, Tali dati verranno trattati per finalità istituzionali, connesse o strumentali all attività di Unionfidi Lazio S.p.A. Il trattamen-to dei dati avverrà mediante strumenti idonei a garantirne la sicurezza e la riservatezza, nonché mediante strumenti ido-nei a memorizzare, gestire e trasmettere i dati stessi. Le modalità di trattamento dei dati a Lei riferibili possono prevedere l utilizzo di strumenti automatici idonei a collegare i dati stessi anche a dati di altri soggetti, in base a criteri qualitativi,quantitativi e temporali, ricorrenti o definibili di volta in volta. Si informa inoltre che il trattamento dei dati personali forniti, ovvero altrimenti acquisiti nell ambito dell attività, potrà esse-re effettuato: da società, enti o consorzi che, per conto della nostra società, ci forniscano specifici servizi elaborativi o che svolgano attività connesse, strumentali o di supporto a quelle della nostra società, ovvero ancora attività necessarie all esecuzio-ne delle operazioni o dei servizi da Lei richiesti o che richiederà in futuro; da soggetti a cui la facoltà di accedere a dati personali sia riconosciuta da disposizioni di legge o di normativa secon-daria o comunitaria; da soggetti ai quali il trasferimento dei dati personali risulti necessario o sia comunque funzionale allo svolgimento delle attività della nostra società; Si informa altresì che, in relazione ai precedenti trattamenti, si potranno esercitare i diritti di cui all art. 7 del sopra citato decreto ed in particolare ottenere: 1. ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile; 2. ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile; 3. ottenere l indicazione dell origine dei dati personali; delle finalità e modalità del trattamento; della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l ausilio di strumenti elettronici; degli estremi identificativi del titolare, dei responsa-bili e del rappresentante designato ai sensi dell articolo 5, comma 2; dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati; 4. ottenere l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; la 12/12

13 cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; l'attestazio-ne che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro con-tenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impos-sibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato; 5. opporsi, in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. Infine si fa presente che l eventuale diniego a fornirci i dati personali e ad autorizzarne la comunicazione ai soggetti appartenenti alle su citate categorie, potrebbe comportare la mancata esecuzione delle operazioni o dei servizi da richiesti o la mancata instaurazione del rapporto da propostoci. CONSENSO AL TRATTAMENTO In relazione all informativa che avete fornito, esprimo/esprimiamo il consenso, previsto dall articolo 23 del D.Lgs.196/03, al trattamento dei miei/nostri dati personali compresi quelli definiti sensibili e/o giudiziari ai sensi dell articolo 4 comma 1 lettere d) ed e) da parte della Vostra Società per le sue finalità istituzionali, connesse o strumentali, nonché il consenso alla comunicazione ed all invio dei dati stessi ai terzi appartenenti alle categorie di soggetti di cui all apposito elenco, di cui dichiaro/dichiariamo di aver preso visione e che, tempo per tempo aggiornato, tenete a mia/nostra presso i Vostri uffici. Esprimo/esprimiamo altresì il consenso alla comunicazione (ed al conseguente trattamento da parte dei destinatari) dei miei/nostri dati personali a Società, enti o consorzi che Vi forniscano specifici servizi elaborativi ovvero svolgano attività funzionali a quella della Vostra società, nonché attività di supporto all esecuzione delle operazioni o dei servizi da me/noi richiesti o comunque resi, individuati per denominazione (o ragione sociale) o per categorie di appartenenza nel suddetto apposito elenco. Acconsento/acconsentiamo altresì che i miei/nostri dati personali siano resi accessibili anche ad altriintermediari finanziari per fini di controllo dei rischi connessi all attività creditizia e finanziaria. Presto/prestiamo inoltre il consenso a che il trattamento dei miei/nostri dati personali possa avvenire anche con modalità elettroniche e/o automatizzate idonee a collegare i dati stessi anche a quelli di altri soggetti, in base a criteri qualitativi, quantita-tivi e temporali, ricorrenti o definibili di volta in volta. Data / / Firma dell interessato per presa visione 13/12

14 DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE AL PRESENTE MODULO La richiesta di garanzie, da presentare in DUPLICE COPIA, dovrà contenere i seguenti allegati, anche questi in DUPLICE COPIA: PER TUTTI I SOGGETTI RICHIEDENTI Atto Costitutivo e Statuto; Fotocopia del documento di identità e C.F. del/i legale rappresentante/i Certificato iscrizione Camera di Commercio; Certificato attribuzione partita IVA; Dettaglio affidamenti bancari in essere; Situazione contabile provvisoria relativa all esercizio in corso; Relazione tecnico-economica relativa al progetto per il quale si richiede il finanziamento (a); Piano economico-finanziario per la gestione o business plan (b); Titolo di conduzione dell immobile e/o terreno sede dell attività; Copia del provvedimento di concessione degli aiuti. SOCIETA DI CAPITALE Bilanci ufficiali degli ultimi due esercizi completi; SOCIETA DI PERSONE Bilanci ufficiali degli ultimi due esercizi completi; Modello Unico (SP) relativo agli ultimi due esercizi (o riclassificazione degli ultimi due bilanci validi ai fini IRAP) - (in caso di imprese in contabilità ordinaria, le situazioni contabili degli ultimi due esercizi); Per ciascun socio il relativo Modello Unico, relativo agli ultimi due esercizi o altra certificazione reddituale; DITTA INDIVIDUALE Modello Unico (PF) relativo agli ultimi due esercizi (o riclassificazione degli ultimi due bilanci validi ai fini IRAP); Per le operazioni di anticipazione su contributi pubblici oltre alla documentazione di cui sopra dovrà essere allegata copia della documentazione attestante l ammissione al contributo rilasciata dall Ente Erogante. Contestualmente alla richiesta di saldo di contributo presso l Ente erogante dovrà essere inviata anche alla banca copia di tutta la documentazione necessaria alla liquidazione del contributo stesso. a) La relazione tecnico illustrativa deve contenere una descrizione dettagliata del progetto e riportare tutte le informazioni in merito all attività produttiva, l eventuale sistema di qualità che si intende realizzare e il programma di attuazione del sistema stesso, con l indicazione dei singoli interventi e dei relativi tempi di esecuzione. Il piano dei costi deve essere compilato descrivendo e raggruppando (nelle diverse voci di costi ammissibili a finanziamento) le spese che l azienda ha sostenuto e/o deve sostenere per la realizzazione del progetto; b) Il piano economico-finanziario per la gestione deve contenere una proiezione almeno triennale su quelle che si prevede saranno le performance dell impresa, dopo la realizzazione degli investimenti per i quali si richiede il finanziamento. 14/12

15 ALLEGATO A) SCHEDA TECNICA Fondo di garanzia per le imprese del settore agricolo Soggetti beneficiari: Soggetti del comparto agricolo, agroalimentare e dei servizi, piccole e medie imprese operanti nel territorio regionale nel comparto agricolo, agroalimentare, ittico e dei servizi ad esso connessi ad esso connessi che presentano di ammissione al Fondo per interventi individuali o in forma aggregata per la realizzazione di una progettazione integrata di filiera (P.I.F.) Tipologia delle garanzie del Fondo: Garanzia diretta: garanzia prestata dal Fondo direttamente a favore degli Istituti di credito. Cogaranzia: garanzia prestata dal Fondo direttamente a favore degli Istituti di credito e congiuntamente alla garanzia diretta prestata a valere su altri Fondi di Garanzia. La garanzia diretta viene rilasciata fino al 70% dell importo dei finanziamenti bancari Erogati ai soggetti beneficiari, elevabile all 80% per le attività svolte da giovani agricoltori. La co-garanzia viene rilasciata fino alla misura del 30% del finanziamento erogato, salvo diverse Determinazioni regionali, in relazione alla complementarietà del Fondo con il PSR e/o con altri interventi regionali. Tipologia degli interventi: Tutte le azioni riconducibili alla pratica bancaria in rapporto alle esigenza del comparto agricolo di fare fronte ai fabbisogni finanziari, a breve, medio e lungo termine degli operatori nelle specificità riguardanti l impresa agricola multifunzionale nel suo complesso, con particolare riferimento ai temi dell innovazione, dell agriturismo, del turismo rurale, dell agro energia, dell agromeccaniche. Attuazione di progetti specifici di area o di filiera nonché progetti e piattaforme di interesse regionale e nazionale. Azioni di complementarietà per la creazione di nuova occupazione, soprattutto giovanile e femminile, in agricoltura attraverso: o o o o il sostegno alla realizzazione di processi formativi capaci di definire figure professionali e qualifiche che accrescono il valore competitivo delle aziende; sostegno alle attività finalizzate all ottenimento di certificazioni di qualità, brevetti tecnologici, profili di sicurezza, disciplinari di produzione, tracciabilità dei prodotti e valorizzazione dei marchi di origine; incentivazione di forme di auto imprenditorialità in agricoltura; azioni di riqualificazione e riconversione di attività imprenditoriali. Azioni rivolte al rafforzamento della struttura imprenditoriale laziale attraverso il sostegno a forme di: o capitalizzazione d impresa, comprese le cooperative o processi di allineamento dei parametri di rating o forme di aggregazione, gruppi di acquisto e consorzi di tutela o complementarità con le azioni e gli incentivi pubblici. Per il raggiungimento degli obiettivi è prevista l ammissibilità agli interventi del Fondo, a titolo esemplificativo e non esaustivo, per: finanziamenti per operazioni di credito agrario; finanziamenti per forme di contribuzioni cicliche; 15/12

16 finanziamenti a breve termine per anticipo spese correnti di gestione, acquisto scorte aziendali, innovazioni tecnologiche; anticipazioni su conferimenti; anticipazioni su contratti, su fatture, su risarcimenti danni assicurati, causati da calamità naturali; anticipazioni contributi pubblici; fideiussioni bancarie e/o assicurative a garanzia della erogazione di contributi pubblici; finanziamenti a medio/lungo termine finalizzati a: - investimenti agricoli fissi per destinazione, compresi l ampliamento e l ammodernamento delle strutture al servizio dell impresa agricola ed agroalimentare; - acquisto terreni; - opere di irrigazione, bonifica e miglioramento fondiario; - ristrutturazione aziendale e riconversione colturale, costruzione, ristrutturazione ed acquisto di fabbricati rurali ed impianti rurali; - acquisto di macchinari, attrezzature ed automezzi specifici finalizzati al miglioramento della struttura aziendale; - interventi volti alla realizzazione di investimenti per la diversificazione delle attività agricole e/o per il rafforzamento della pluriattività; - esigenze di liquidità aziendali (consolidamento esposizioni debitorie, acquisto quote in società del settore, etc.) riscadenzamento mutui e/o diversificazione dei piani di ammortamento a seguito di impreviste esigenze aziendali o in situazione di crisi generale dell economia e del settore agricolo; sospensione temporanea piani di ammortamento per rimborso mutui a seguito di impreviste esigenze aziendali. Caratteristiche delle operazioni: durata massima fino a 18 mesi per interventi finanziari a breve termine; durata massima fino a 10 anni per i finanziamenti con garanzia chirografaria; durata massima fino a 15 anni per i finanziamenti con garanzia ipotecaria; importo minimo ammissibile pari ad ,00; importo massimo ammissibile pari ad ,00. Le caratteristiche delle operazioni potranno essere modificate con Determinazione Regionale. Tasso di interesse: Euribor + spread commisurato alla classe di rating (tasso variabile) IRS di periodo + spread commisurato alla classe di rating (tasso fisso) Procedura: Domande di ammissione alle garanzie dovranno essere presentate ad Unionfidi direttamente dai soggetti richiedenti o per il tramite della Regione Lazio. Unionfidi procede alle verifiche documentali e di conformità delle domande nel rispetto dei criteri previsti dalle disposizioni regionali. I programmi di sviluppo già oggetto di valutazione da parte di uffici regionali sono da considerare ammissibili anche per Unionfidi. 16/12

MODULO DI RICHIESTA PER IL RILASCIO DI GARANZIE SU FINANZIAMENTI

MODULO DI RICHIESTA PER IL RILASCIO DI GARANZIE SU FINANZIAMENTI MODULO DI RICHIESTA PER IL RILASCIO DI GARANZIE SU FINANZIAMENTI Regione Lazio Fondo di Garanzia Beni e servizi culturali, promozione culturale e spettacolo Società: Forma giuridica: Comitato Istituto

Dettagli

MODULO DI RICHIESTA PER IL RILASCIO DI GARANZIE SU FINANZIAMENTI

MODULO DI RICHIESTA PER IL RILASCIO DI GARANZIE SU FINANZIAMENTI MODULO DI RICHIESTA PER IL RILASCIO DI GARANZIE SU FINANZIAMENTI Fondo di Garanzia Comune di Roma Sostegno PMI Società: Forma giuridica: Comitato Istituto di Credito Consorzio di garanzia Fidi/ Organizzazione

Dettagli

MODULO DI RICHIESTA PER IL RILASCIO DI GARANZIE SU FINANZIAMENTI Regione Lazio - Fondo di Garanzia

MODULO DI RICHIESTA PER IL RILASCIO DI GARANZIE SU FINANZIAMENTI Regione Lazio - Fondo di Garanzia MODULO DI RICHIESTA PER IL RILASCIO DI GARANZIE SU FINANZIAMENTI Regione Lazio - Fondo di Garanzia Beni e servizi culturali, promozione culturale, spettacolo dal vivo, cinema ed editoria Società: Forma

Dettagli

MODULO DI RICHIESTA GARANZIE. COMUNE di

MODULO DI RICHIESTA GARANZIE. COMUNE di MODULO DI RICHIESTA GARANZIE POR-FESR LAZIO 2007-2013 Fondo di Garanzia AIUTI alle PMI Piani Locali Urbani di Sviluppo P.L.U.S. COMUNE di Società/Ditta Referente N. telefono N. tel. cellulare e-mail @

Dettagli

MODULO DI RICHIESTA PER IL RILASCIO DI GARANZIE E COGARANZIE PROGETTO IMPRESE START UP

MODULO DI RICHIESTA PER IL RILASCIO DI GARANZIE E COGARANZIE PROGETTO IMPRESE START UP MODULO DI RICHIESTA PER IL RILASCIO DI GARANZIE E COGARANZIE PROGETTO IMPRESE START UP Società/Ditta Istituto di Credito UNICREDIT BANCA DI ROMA Referente Tel. Fax. Comune di Provincia di Spett.le Unionfidi

Dettagli

MODULO DI RICHIESTA PER IL RILASCIO DI GARANZIE

MODULO DI RICHIESTA PER IL RILASCIO DI GARANZIE ALLEGATO A Modulo di Richiesta della Garanzia Banca Impresa Lazio MODULO DI RICHIESTA PER IL RILASCIO DI GARANZIE Società/Ditta Istituto di Credito Consorzio di garanzia Fidi/ Organizzazione di Rappresentanza

Dettagli

MODULO DI RICHIESTA PER IL RILASCIO DI GARANZIE SU FINANZIAMENTI

MODULO DI RICHIESTA PER IL RILASCIO DI GARANZIE SU FINANZIAMENTI MODULO DI RICHIESTA PER IL RILASCIO DI GARANZIE SU FINANZIAMENTI Fondo di Garanzia Regione Lazio Società/Ditta Comitato Istituto di Credito Consorzio di garanzia Fidi/ Organizzazione di Rappresentanza

Dettagli

Richiesta concessione fido

Richiesta concessione fido Richiesta concessione fido SOLIDARFIDI Consorzio di Imprese Sociali. Società Cooperativa Sociale. Sede operativa: via Due Palazzi, 16 35136 Padova Tel. 049 8900495 Fax 049 8909148 Cod. Fisc. e P.IVA: 02636990281

Dettagli

INFORMATIVA SULLA PRIVACY

INFORMATIVA SULLA PRIVACY INFORMATIVA SULLA PRIVACY Informativa ai sensi dell articolo 13 del Decreto Legislativo n.196/2003 Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali Gentile cliente, la

Dettagli

DOCUMENTI PER L ISCRIZIONE AL REGISTRO PRATICANTI DEI CONSULENTI DEL LAVORO

DOCUMENTI PER L ISCRIZIONE AL REGISTRO PRATICANTI DEI CONSULENTI DEL LAVORO DOCUMENTI PER L ISCRIZIONE AL REGISTRO PRATICANTI DEI CONSULENTI DEL LAVORO Domanda di iscrizione rivolta al Consiglio Provinciale (Vedi fac-simile) in carta bollata con allegati i seguenti documenti:

Dettagli

RICHIESTA DI GARANZIA

RICHIESTA DI GARANZIA Pagina 1 di 5 BANCA : Filiale : Referente : Tel. Fax. RICHIESTA DI GARANZIA CONFIDI PORDENONE Ai sensi della Convenzione stipulata da Codesto Istituto con il CONFIDI PORDENONE, il/la sottoscritto/a COGNOME

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE COMMERCIALI, ARTIGIANE E INDUSTRIALI

REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE COMMERCIALI, ARTIGIANE E INDUSTRIALI Allegato A) Deliberazione Giunta n. 95 del 19/07/2012 REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE COMMERCIALI, ARTIGIANE E INDUSTRIALI ART. 1 Finalità

Dettagli

FACTORING - DOCUMENTI PER ISTRUTTORIA Ditta/Società Via N Città Prov. Tel. Fax Cellulare E-Mail Consulente Dott/Rag. Tel. Fax

FACTORING - DOCUMENTI PER ISTRUTTORIA Ditta/Società Via N Città Prov. Tel. Fax Cellulare E-Mail Consulente Dott/Rag. Tel. Fax FACTORING - DOCUMENTI PER ISTRUTTORIA Ditta/Società Via N Città Prov. Tel. Fax Cellulare E-Mail Consulente Dott/Rag. Tel. Fax Documenti da Produrre per DITTA INDIVIDUALE Presentazione della Ditta e descrizione

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE AL FONDO DI GARANZIA. Estinzione/Differimento degli oneri sociali

DOMANDA DI AMMISSIONE AL FONDO DI GARANZIA. Estinzione/Differimento degli oneri sociali Unione Europea Regione Molise Finmolise SpA D.G.R. 813/2009 Fondo Unico Anticrisi Spettabile Confidi e p.c. Finmolise SpA a Socio Unico Via Pascoli, 68 86100 Campobasso Prot. data (spazio riservato al

Dettagli

SPETT. CONFIDI TRIESTE 34122 TRIESTE. Domanda concessione finanziamento: prestito partecipativo ex legge regionale 4/2001 art.

SPETT. CONFIDI TRIESTE 34122 TRIESTE. Domanda concessione finanziamento: prestito partecipativo ex legge regionale 4/2001 art. SPETT. BOLLO 14.62 CONFIDI TRIESTE VIA SAN LAZZARO, 5 34122 TRIESTE Oggetto: Domanda concessione finanziamento: prestito partecipativo ex legge regionale 4/2001 art. 7 commi 69-70-71 Il sottoscritto: Cognome

Dettagli

Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59

Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59 Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59 Al SUAP territorialmente competente Marca da bollo 1 Solo nel caso in cui l istanza al SUAP riguardi esclusivamente

Dettagli

Il sottoscritto titolare/legale rappresentante della. Ditta con sede in. via n. Unità locale in. Tel. fax Cell. E-Mail

Il sottoscritto titolare/legale rappresentante della. Ditta con sede in. via n. Unità locale in. Tel. fax Cell. E-Mail Alla Banca Filiale di Il sottoscritto titolare/legale rappresentante della Ditta con sede in via n. Unità locale in Tel. fax Cell. E-Mail Codice fiscale n. Partita IVA n. Iscritta alla C.C.I.A.A. di R.E.A.

Dettagli

Certificato Camera Commercio a data recente con Attestazione Fallimentare- Originale;

Certificato Camera Commercio a data recente con Attestazione Fallimentare- Originale; DOCUMENTI PER ISTRUTTORIA CASTELLETTO SCONTO EFFETTI ORDINARIO Via N Città Prov. Tel. Fax Cellulare E-Mail Consulente Dott/Rag. Tel. Fax Documenti da Produrre per DITTA INDIVIDUALE Fotocopia Documento

Dettagli

AL SINDACO del COMUNE DI PIEVE A NIEVOLE SEDE

AL SINDACO del COMUNE DI PIEVE A NIEVOLE SEDE AL SINDACO del COMUNE DI PIEVE A NIEVOLE SEDE OGGETTO: Richiesta di contributo per l iniziativa Il/la sottoscritto/a nato/a il in qualità di legale rappresentante del seguente soggetto organizzatore: Denominazione:

Dettagli

ART. 1 FINALITA ART. 2 BENEFICIARI

ART. 1 FINALITA ART. 2 BENEFICIARI BANDO PER L ACCESSO AL FONDO DI ROTAZIONE PER LA CAPITALIZZAZIONE O LA RICAPITALIZZAZIONE DELLE IMPRESE E PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI PER GLI INVESTIMENTI E IL CONSOLIDAMENTO DELLE

Dettagli

ALLEGATO 9 FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007 2013

ALLEGATO 9 FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007 2013 ALLEGATO 9 CIRCOLANTE - Pag. 1 di 16 ALLEGATO 9 FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007 2013 DGR Basilicata n. 2124 del 15.12.2009 DGR Basilicata n. 353 del 04.04.2013 DGR Basilicata n. 1399

Dettagli

Egr. Signor/Spett.le società,

Egr. Signor/Spett.le società, INFORMATIVA A TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DEL CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI INFORMATIVA E TRATTAMENTO DEI DATI AI SENSI

Dettagli

LAV05 CODICE PER L AVVIO DEL PROCEDIMENTO:

LAV05 CODICE PER L AVVIO DEL PROCEDIMENTO: PROVINCIA DI UDINE AREA LAVORO, WELFARE E SVILUPPO SOCIO-ECONOMICO SERVIZIO LAVORO, COLLOCAMENTO E FORMAZIONE U.O. CONTRIBUTI ALLE IMPRESE Piazza Patriarcato, 3 33100 Udine (UD) Spazio riservato al bollo

Dettagli

RICHIESTA DI AMMISSIONE ALLA CONTROGARANZIA

RICHIESTA DI AMMISSIONE ALLA CONTROGARANZIA ALLEGATO 4 - Pag. 1 di 10 FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007 2013 DGR Basilicata n. 2124 del 15.12.2009 e DGR Basilicata n. 1813 del 29.10.2010 RICHIESTA DI AMMISSIONE ALLA CONTROGARANZIA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE COMMERCIALI, ARTIGIANE E INDUSTRIALI

REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE COMMERCIALI, ARTIGIANE E INDUSTRIALI Allegato A) D.G. n. 154 del 4/12/2014 REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE COMMERCIALI, ARTIGIANE E INDUSTRIALI ART. 1 - Finalità La Camera

Dettagli

COMPARIZIONE AL PROCEDIMENTO DI MEDIAZIONE PROC. N.

COMPARIZIONE AL PROCEDIMENTO DI MEDIAZIONE PROC. N. Sede, data Prot. N. Mod.ad6-it COMPARIZIONE AL PROCEDIMENTO DI MEDIAZIONE PROC. N. Spett.le Organismo di Mediazione Soluzione ImMediata s.r.l. Via Teatro Greco, 76 95124 Catania Cod.Fisc., residente in

Dettagli

MARZO 2010 SCHEDE PRODOTTO

MARZO 2010 SCHEDE PRODOTTO Accordo tra Intesa Sanpaolo e Confesercenti per il sostegno e lo sviluppo delle imprese di commercio, turismo e servizi. MARZO 2010 SCHEDE PRODOTTO Sommario. 1. Rafforzamento patrimoniale Ricap Business

Dettagli

FACSIMILE. Alla FINPIEMONTE S.p.A. Gruppo Tecnico di Valutazione Galleria San Federico, 54 10121 TORINO. Il/La Sottoscritto/a. Codice fiscale.

FACSIMILE. Alla FINPIEMONTE S.p.A. Gruppo Tecnico di Valutazione Galleria San Federico, 54 10121 TORINO. Il/La Sottoscritto/a. Codice fiscale. LR 1/2009, art. 7- DGR n. 63-13339 del 15/02/2010 Fondo per la qualificazione e lo sviluppo delle piccole imprese sezione artigianato Modulo di domanda per i finanziamenti (da inoltrare on-line previa

Dettagli

BANDO PUBBLICO AIUTI DIRETTI ALLE IMPRESE INNOVATIVE. Finanziamento del Ministero dello Sviluppo Economico D.M. 27 gennaio 2005

BANDO PUBBLICO AIUTI DIRETTI ALLE IMPRESE INNOVATIVE. Finanziamento del Ministero dello Sviluppo Economico D.M. 27 gennaio 2005 BANDO PUBBLICO AIUTI DIRETTI ALLE IMPRESE INNOVATIVE. Finanziamento del Ministero dello Sviluppo Economico D.M. 27 gennaio 2005 La società consortile I.TRAS.TE. (Innovazione e Trasferimento Tecnologico)

Dettagli

COMUNE DI PIACENZA DIREZIONE OPERATIVA SERVIZI ALLA PERSONA E AL CITTADINO SERVIZIO FAMIGLIA E TUTELA MINORI BANDO PUBBLICO

COMUNE DI PIACENZA DIREZIONE OPERATIVA SERVIZI ALLA PERSONA E AL CITTADINO SERVIZIO FAMIGLIA E TUTELA MINORI BANDO PUBBLICO COMUNE DI PIACENZA DIREZIONE OPERATIVA SERVIZI ALLA PERSONA E AL CITTADINO SERVIZIO FAMIGLIA E TUTELA MINORI BANDO PUBBLICO Per la selezione dei soggetti interessati ad accedere all'intervento di credito

Dettagli

CHIEDE LA CONCESSIONE DI GARANZIA:

CHIEDE LA CONCESSIONE DI GARANZIA: garanzia_rev_1_2011_bloccato.doc RICHIESTA DI CONCESSIONE DI GARANZIA SPAZIO RISERVATO A COFISAN DATA DI ARRIVO CODICE SOCIO N. PROTOCOLLO PRATICA CONTROGARANZIA ATTIVABILE Note: Spett.le mod_richiesta

Dettagli

DOMANDA DI ACCESSO ALLE AGEVOLAZIONI

DOMANDA DI ACCESSO ALLE AGEVOLAZIONI P.O. FESR Campania 2007-2013 OBIETTIVO OPERATIVO 2.4 CREDITO E FINANZA INNOVATIVA - MIGLIORARE LA CAPACITÀ DI ACCESSO E ALLA FINANZA PER L IMPRESA PER GLI OPERATORI ECONOMICI PRESENTI SUL TERRITORIO REGIONALE

Dettagli

Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59

Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59 Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59 Al SUAP territorialmente competente Marca da bollo 1 Solo nel caso in cui l istanza al SUAP riguardi esclusivamente

Dettagli

Via Taramelli, 12 20124 Milano

Via Taramelli, 12 20124 Milano Al COMITATO TECNICO REGIONALE della Regione Lombardia c/o Finlombarda S.p.A. Via Taramelli, 12 20124 MILANO DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI (CONTRIBUTO IN CONTO CANONI ex l.r. 1/2007) Spett.le

Dettagli

RICHIESTA DI RIESAME - EMERGENZA ECONOMIA / FONDI PUBBLICI

RICHIESTA DI RIESAME - EMERGENZA ECONOMIA / FONDI PUBBLICI RICHIESTA DI RIESAME - EMERGENZA ECONOMIA / FONDI PUBBLICI MODULO DA COMPILARE SOLO SE IL FINANZIAMENTO GARANTITO E GIA STATO EROGATO DALLA BANCA. LA RICHIESTA DOVRA ESSERE OBBLIGATORIAMENTE ACCOMPAGNATA

Dettagli

FidiToscana DOMANDA DI GARANZIA. Spettabile Banca Soc. Leasing/factoring Filiale di Centro Impresa/PMI. con forma giuridica di

FidiToscana DOMANDA DI GARANZIA. Spettabile Banca Soc. Leasing/factoring Filiale di Centro Impresa/PMI. con forma giuridica di Spettabile Fidi Toscana S.p.A. Piazza della Repubblica, 6 50123 FIRENZE AREA RISERVATA RETE INDIRETTA Codice GARANZIA SUSSIDIARIA GARANZIA A PRIMA RICHIESTA FidiToscana DOMANDA DI GARANZIA Spettabile Banca

Dettagli

RICHIESTA DI ESONERO PARZIALE DAGLI OBBLIGHI DI ASSUNZIONE DEI DISABILI AI SENSI DELL ART. 5, COMMA 3 L. 68/99 e D.M. n. 357/00.

RICHIESTA DI ESONERO PARZIALE DAGLI OBBLIGHI DI ASSUNZIONE DEI DISABILI AI SENSI DELL ART. 5, COMMA 3 L. 68/99 e D.M. n. 357/00. (inviare con raccomandata A.R. o consegnare a mano) Apporre una marca da bollo da euro 14.62 Alla PROVINCIA DI UDINE Centro per l Impiego Ufficio disabili Viale Duodo, 3/a 33100 UDINE RICHIESTA DI ESONERO

Dettagli

L ISMEA I servizi Ismea Il subentro in agricoltura Agevolazioni per l insediamento dei giovani in agricoltura Il fondo di garanzia Informazioni e

L ISMEA I servizi Ismea Il subentro in agricoltura Agevolazioni per l insediamento dei giovani in agricoltura Il fondo di garanzia Informazioni e I Servizi ISMEA per i giovani imprenditori agricoli AGENDA L ISMEA I servizi Ismea Il subentro in agricoltura Agevolazioni per l insediamento dei giovani in agricoltura Il fondo di garanzia Informazioni

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI. Titolo II AIUTI AGLI INVESTIMENTI PER IL SOSTEGNO Contributi in conto interessi/canoni

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI. Titolo II AIUTI AGLI INVESTIMENTI PER IL SOSTEGNO Contributi in conto interessi/canoni UNIONE EUROPEA DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI Nuovo Regime di Aiuto per le Imprese Artigiane della Regione Campania II Bando Titolo II AIUTI AGLI INVESTIMENTI PER IL SOSTEGNO Contributi in conto

Dettagli

- Compilare su carta semplice e in ogni sua parte il modello misura A) Donna crea impresa, riportato nel seguito, e composto da 2 sezioni

- Compilare su carta semplice e in ogni sua parte il modello misura A) Donna crea impresa, riportato nel seguito, e composto da 2 sezioni Allegati per presentazione domanda su misura A DONNA CREA IMPRESA Per presentare domanda sulla misura A Donna crea impresa è necessario: - Compilare su carta semplice e in ogni sua parte il modello misura

Dettagli

Spett.le COMUNE di Cagliari Servizio Attività Produttive Ufficio Incentivi alle Imprese Via Sonnino 09100 Cagliari

Spett.le COMUNE di Cagliari Servizio Attività Produttive Ufficio Incentivi alle Imprese Via Sonnino 09100 Cagliari ALLEGATO A Spett.le COMUNE di Cagliari Servizio Attività Produttive Ufficio Incentivi alle Imprese Via Sonnino 09100 Cagliari DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI PER LO SVILUPPO DI PICCOLE E MEDIE

Dettagli

C.R.I.A.S. Le richieste possono essere presentate direttamente presso le sedi C.R.I.A.S. oppure presso le banche convenzionate con quest'ultima.

C.R.I.A.S. Le richieste possono essere presentate direttamente presso le sedi C.R.I.A.S. oppure presso le banche convenzionate con quest'ultima. C.R.I.A.S. Credito di esercizio Le richieste possono essere presentate direttamente presso le sedi C.R.I.A.S. oppure presso le banche convenzionate con quest'ultima. Finanziamento destinato a sopperire

Dettagli

COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FINANZIAMENTI AGEVOLATI IN CONTO INTERESSE ALLE IMPRESE DEI COMPARTI DEL COMMERCIO, TURISMO, SERVIZI E ARTIGIANATO DEL COMUNE DI MALALBERGO PER INVESTIMENTI PRODUTTIVI.

Dettagli

DOMANDA DI ADESIONE AZIENDA SEDE OPERATIVA RISERVATO A FIDINDUSTRIA

DOMANDA DI ADESIONE AZIENDA SEDE OPERATIVA RISERVATO A FIDINDUSTRIA RISERVATO A FIDINDUSTRIA NDG SOCIO BHUBHBJBJKNBJKN NKNNKJNNOL DATA RICEZIONE DOMANDA BHUBHBJBJKNBJKNNK DATA DELIBERA BHUBHBJBJKNBJKNNKN NKJNNOL DOMANDA DI ADESIONE AZIENDA SEDE OPERATIVA DOMANDA DI ADESIONE

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE MODULO PER LA RICHIESTA DEL FINANZIAMENTO SU PROVVISTA CDP S.p.A. E DEL CONTRIBUTO DEL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

Dettagli

Spett.le Amministrazione Provinciale di Udine U.O. Politiche Agricole e Servizi Agroambientali Piazza Patriarcato n 3 33100 UDINE

Spett.le Amministrazione Provinciale di Udine U.O. Politiche Agricole e Servizi Agroambientali Piazza Patriarcato n 3 33100 UDINE 1 Domanda esente da bollo Tab B art. 21 bis DPR 642/72 Spett.le Amministrazione Provinciale di Udine U.O. Politiche Agricole e Servizi Agroambientali Piazza Patriarcato n 3 33100 UDINE OGGETTO: Art. 17

Dettagli

Confidi Abruzzo Banca dell Adriatico FINANZIAMENTO PER INVESTIMENTI BUSINESS

Confidi Abruzzo Banca dell Adriatico FINANZIAMENTO PER INVESTIMENTI BUSINESS FINANZIAMENTO PER INVESTIMENTI BUSINESS Finanziamento a medio lungo termine finalizzato a sostenere ogni tipologia di investimento correlato all attività economica professionale della azienda Small Business.

Dettagli

Presenta domanda di FINANZIAMENTO AGEVOLATO ai sensi della L.R. n. 32 del 23/12/2000 art. 60 comma 1 punto 1

Presenta domanda di FINANZIAMENTO AGEVOLATO ai sensi della L.R. n. 32 del 23/12/2000 art. 60 comma 1 punto 1 tratto di finanziamento non può essere FONDO REGIONALE COMMERCIO Mod. n. 60.01 DOMANDA DI FINANZIAMENTO ai sensi della L.R. 23/12/2000 n. 32 art. 60 comma 1 punto 1 e succ. m. e i. AIUTI ALL INVESTIMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI (Approvato dalla Giunta camerale con atto n. 38 del 24/02/2014) Art. 1 Finalità Nel quadro delle proprie iniziative

Dettagli

8. Aiuti concessi a imprese in difficoltà.

8. Aiuti concessi a imprese in difficoltà. Fondo di Rotazione BANDO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI AGEVOLATI A SOSTEGNO DELLE P.M.I. DELLA PROVINCIA DI FERRARA Docup Obiettivo 2 1997/1999 misura 2.1 1. premessa SIPRO Agenzia Provinciale per

Dettagli

Programma Attività Produttive. Prestito con la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) Prestito Regione Piemonte Loan for SMEs.

Programma Attività Produttive. Prestito con la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) Prestito Regione Piemonte Loan for SMEs. Programma Attività Produttive Prestito con la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) Prestito Regione Piemonte Loan for SMEs. Misura Supporto a progetti di investimento e sviluppo delle PMI piemontesi

Dettagli

DOMANDA di Prestito Partecipativo Legge Regionale n. 4/2001 art. 7 commi 69 e seguenti

DOMANDA di Prestito Partecipativo Legge Regionale n. 4/2001 art. 7 commi 69 e seguenti DOMANDA di Prestito Partecipativo Legge Regionale n. 4/2001 art. 7 commi 69 e seguenti Spett.le CONFIDI GORIZIA Via Morelli, 39 34170 GORIZIA Marca da Bollo di 14,62 Il sottoscritto nato a il rappresentante

Dettagli

... nato/a a.. il... residente a. in via. n. in qualità di... della seguente associazione: (indicare la carica) (denominazione o ragione sociale)

... nato/a a.. il... residente a. in via. n. in qualità di... della seguente associazione: (indicare la carica) (denominazione o ragione sociale) Spazio Riservato al Protocollo Marca da Bollo 16,00 (1) Al Sindaco del Comune di 33061 - RIVIGNANO TEOR OGGETTO: DOMANDA DI CONTRIBUTO ORDINARIO DA PARTE DI ASSOCIAZIONI SENZA FINE DI LUCRO Il/La sottoscritto/a

Dettagli

Conti correnti. Imposta di bollo su Dossier Titoli

Conti correnti. Imposta di bollo su Dossier Titoli LE NOTIZIE in BREVE CCoomuunni iccaattoo dd innffoorrmaazzi ioonnee ssi innddaaccaal lee ppeerr ggl lii issccrri i itttti i ffi ibbaa cci issl l ddeel llaa Baannccaa PPooppool laarree FFrri iuul laaddrri

Dettagli

b) finanziamento condizionato ad aumento di capitale sociale di importo almeno equivalente

b) finanziamento condizionato ad aumento di capitale sociale di importo almeno equivalente DOMANDA DI AMMISSIONE ALL INTERVENTO DI GARANZIA PER IL RISCHIO DI INSOLVENZA SU FINANZIAMENTI Regione Umbria POR FESR 2007-2013 Attività C2 Servizi finanziari alle PMI Domanda presentata a Istituto Finanziatore

Dettagli

Nuove imprese a tasso zero - finanziamenti agevolati per nuove cooperative di giovani e donne.

Nuove imprese a tasso zero - finanziamenti agevolati per nuove cooperative di giovani e donne. Nuove imprese a tasso zero - finanziamenti agevolati per nuove cooperative di giovani e donne. È entrata nella sua fase operativa il provvedimento del Ministero dello Sviluppo Economico che prevede la

Dettagli

Modulo di domanda di partecipazione

Modulo di domanda di partecipazione Allegato 1 PROVINCIA DI NOVARA PIAZZA MATTEOTTI, 1 28100 - NOVARA Modulo di domanda di partecipazione BANDO DI CHIAMATA DI PROGETTI RISERVATO AGLI ENTI GESTORI DELLE FUNZIONI SOCIO ASSISTENZIALI DELLA

Dettagli

Investimenti necessari all acquisto di impianti, macchinari, arredi, beni e servizi necessari all attività corrente dell impresa.

Investimenti necessari all acquisto di impianti, macchinari, arredi, beni e servizi necessari all attività corrente dell impresa. -Idea Credito- FORMA TECNICA - Apertura di credito in c/c, con piano di rimborso programmato: o Per durate fino a 18 mesi: tipo rapporto CC261 IDEA CREDITO BT o Per durate oltre 18 mesi: tipo rapporto

Dettagli

PIANO OPERATIVO PER IL SUBENTRO ISMEA

PIANO OPERATIVO PER IL SUBENTRO ISMEA PIANO OPERATIVO PER IL SUBENTRO ISMEA Che cos'è: Il Subentro in agricolturaè uno degli incentivi in favore dell autoimprenditorialità previsti dal Titolo I del Decreto 185/2000 con funzioni attribuite

Dettagli

PRESTITO PERSONALE LAVORATORI DIPENDENTI

PRESTITO PERSONALE LAVORATORI DIPENDENTI Via V. Bellini N. 3 Pal. B 95030 S.AGATA LI BATTIATI (CT) Tel. 095/7253969 Fax 095/7254184 Sito Internet: www.svilup.it E-Mail: svilup@svilup.it LAVORATORI DIPENDENTI E richiesta un anzianità lavorativa

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE 43 ALLEGATO 6 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Da compilare sul sistema informativo Sigfrido ed inviare in formato digitale mediante Posta Elettronica certificata alla casella PEC regione.marche.innovazionericerca@emarche.it

Dettagli

Prot. n 5163/35 del 25/11/2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Prot. n 5163/35 del 25/11/2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE II ROSSANO (CS) SCUOLA DELL INFANZIA Matassa SCUOLA PRIMARIA - Monachelle SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO - Carlo Levi Sede Centrale Amministrativa: Via Palermo s.n.c. 87067 ROSSANO

Dettagli

Camera di commercio di Cuneo: servizi e opportunita di accesso al credito. Alba, 22 novembre 2013 - Luisa Silvestro Camera di commercio di Cuneo

Camera di commercio di Cuneo: servizi e opportunita di accesso al credito. Alba, 22 novembre 2013 - Luisa Silvestro Camera di commercio di Cuneo Camera di commercio di Cuneo: servizi e opportunita di accesso al credito La riforma delle Camere di commercio Il D. Lgs. 23/2010 modifica la L. 580/1993 L art. 2 della nuova legge 580/1993 riconosce nuove

Dettagli

RICHIESTA DI PICCOLO PRESTITO: MI FIDO DI TE

RICHIESTA DI PICCOLO PRESTITO: MI FIDO DI TE Spettabile Prot.... Data... (spazio riservato alla Finmolise) Via Pascoli, 68 86100 Campobasso Finmolise S.p.A. Società Unipersonale RICHIESTA DI PICCOLO PRESTITO: MI FIDO DI TE IL/LA SOTTOSCRITTO/A...

Dettagli

ISTANZA di AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE AUA ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n. 59

ISTANZA di AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE AUA ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n. 59 ISTANZA di AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE AUA ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n. 59 Al SUAP territorialmente competente Marca da bollo 1 [Solo nel caso in cui l istanza al SUAP riguardi esclusivamente

Dettagli

REGIONE LAZIO Assessorato Bilancio, Programmazione economico-finanziaria e Partecipazione

REGIONE LAZIO Assessorato Bilancio, Programmazione economico-finanziaria e Partecipazione REGIONE LAZIO Assessorato Bilancio, Programmazione economico-finanziaria e Partecipazione Avviso pubblico per la concessione di prestiti a valere sul Fondo per il Microcredito ai sensi dell articolo 1,

Dettagli

RICHIEDE LA CONCESSIONE DI UN PICCOLO PRESTITO

RICHIEDE LA CONCESSIONE DI UN PICCOLO PRESTITO Modulo di domanda per la concessione di microcredito sociale Prot.. data ( a cura della Cooperativa) Spettabile Cooperativa Sociale per i Servizi alla Famiglia - ONLUS Via Sant'Agata de Goti, 4, 00184

Dettagli

RICHIESTA DI CONTRIBUTO

RICHIESTA DI CONTRIBUTO RICHIESTA DI CONTRIBUTO Spett.le Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto Piazza Febei, 3 05018 - Orvieto (TR) RISERVATO ALLA FONDAZIONE Luogo e data: Ricevuto il Protocollo: DATI RIGUARDANTI IL RICHIEDENTE

Dettagli

FINANZIAMENTO QUATTORDICESIMA MENSILITA

FINANZIAMENTO QUATTORDICESIMA MENSILITA Pagina 1 di 11 FINANZIAMENTO QUATTORDICESIMA MENSILITA Spettabile Azienda Associata, ci è gradito portare a Sua conoscenza che, anche per il corrente anno, Unionfidi Le offre la possibilità di fruire del

Dettagli

ACCORDO Regione Puglia e Cofidi Puglia del 06 Dicembre 2012 misura 6.1.6.-Tranche seconda Pagina 1

ACCORDO Regione Puglia e Cofidi Puglia del 06 Dicembre 2012 misura 6.1.6.-Tranche seconda Pagina 1 ACCORDO Regione Puglia e Cofidi Puglia del 06 Dicembre 2012 misura 6.1.6.-Tranche seconda Pagina 1 COMMISSIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo Economico, Lavoro e Innovazione Servizio

Dettagli

DOMANDA AMMISSIONE A SOCIO

DOMANDA AMMISSIONE A SOCIO Socio n Ndg n Spazio riservato a Garcom DOMANDA AMMISSIONE A SOCIO Piacenza, Spett.le COOPERATIVA DI GARANZIA FRA COMMERCIANTI STRADA BOBBIESE, 8 29100 PIACENZA Il sottoscritto nato a il residente in Via

Dettagli

Provincia di Avellino

Provincia di Avellino Al SUAP territorialmente competente Marca da bollo 16,00 Oppure Allegato Mod.01.Dich.Bolli Solo nel caso in cui l istanza al SUAP riguardi esclusivamente l A.U.A. (ai sensi di quanto previsto dall articolo

Dettagli

RICHIESTA DI INTERVENTO FINANZIARIO DA PARTE DEL FONDO PER IL CINEMA E L AUDIOVISIVO DELLA REGIONE TOSCANA ISTITUITO DALL ART. 6 DELLA L.R.

RICHIESTA DI INTERVENTO FINANZIARIO DA PARTE DEL FONDO PER IL CINEMA E L AUDIOVISIVO DELLA REGIONE TOSCANA ISTITUITO DALL ART. 6 DELLA L.R. OPERE SECONDE RICHIESTA DI INTERVENTO FINANZIARIO DA PARTE DEL FONDO PER IL CINEMA E L AUDIOVISIVO DELLA REGIONE TOSCANA ISTITUITO DALL ART. 6 DELLA L.R. 69/08 E DISCIPLINATO DAL REGOLAMENTO N. 45/R del

Dettagli

ANTICIPAZIONE PRIMA CASA

ANTICIPAZIONE PRIMA CASA ANTICIPAZIONE PRIMA CASA NON PUO ESSERE INVIATO VIA FAX 1. DATI DELL ADERENTE Cognome: Nome: Codice Fiscale: Sesso: M F Data di nascita: / / Comune di nascita: Prov: ( ) Tel.: Indirizzo di residenza: CAP:

Dettagli

ACCORDO Regione Puglia e Cofidi Puglia del 06 Dicembre 2012 misura 6.1.6.-Tranche seconda 1

ACCORDO Regione Puglia e Cofidi Puglia del 06 Dicembre 2012 misura 6.1.6.-Tranche seconda 1 ACCORDO Regione Puglia e Cofidi Puglia del 06 Dicembre 2012 misura 6.1.6.-Tranche seconda 1 Pagina COMMISSIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo Economico, Lavoro e Innovazione Servizio

Dettagli

RICHIESTA DI FORNITURA IDRICA

RICHIESTA DI FORNITURA IDRICA Mod. PG001.09 Rev 03 RICHIESTA DI FORNITURA IDRICA _l_ sottoscritt nat a il C.F. residente a in Via n. tel. Per le Ditte o Società: Legale rappresentante della Ditta/Società con sede legale a in Via n.

Dettagli

ATTESTAZIONE BANCARIA SULLA SOSTENIBILITA FINAZIARIA DELL INVESTIMENTO. Su carta intestata dell istituto bancario

ATTESTAZIONE BANCARIA SULLA SOSTENIBILITA FINAZIARIA DELL INVESTIMENTO. Su carta intestata dell istituto bancario Allegato A ATTESTAZIONE BANCARIA SULLA SOSTENIBILITA FINAZIARIA DELL INVESTIMENTO Su carta intestata dell istituto bancario OGGETTO : Regione Puglia Programma di Sviluppo Rurale 2007/2013 Bando pubblicato

Dettagli

RICHIESTA DI DI INTERVENTO RICHIEDE

RICHIESTA DI DI INTERVENTO RICHIEDE Confidi Confidi Intersettoriale Interregionale a Società Società Consortile a a Responsabilità Limitata Via Via XXIV XXIV Maria Maggio, Teresa, 2 2 15121 11 15121 20123 Alessandria Milano Tel. Tel. +39

Dettagli

D I S C I P L I N A R E

D I S C I P L I N A R E D I S C I P L I N A R E per la concessione di contributi in abbattimento del tasso di interesse, a fondo perduto e in abbattimento dei costi di commissione alle piccole/medie imprese, operanti in provincia

Dettagli

DOMANDA DI PRESTITO PARTECIPATIVO

DOMANDA DI PRESTITO PARTECIPATIVO DOMANDA DI PRESTITO PARTECIPATIVO Spettabile Fidi Toscana S.p.A. Viale Mazzini, 46 50132 Firenze mail@pec.fiditoscana.it SI RICORDA CHE LA DOMANDA DEVE ESSERE COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI IN MODO ESAUSTIVO

Dettagli

DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI (Provvedimento di Banca d Italia 29 luglio 2009)

DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI (Provvedimento di Banca d Italia 29 luglio 2009) SEZIONE I - INFORMAZIONI SU UNIONFIDI Unionfidi Piemonte Società Cooperativa di garanzie collettiva fidi è un confidi intermediario finanziario vigilato iscritto, con provvedimento della Banca d Italia

Dettagli

Veneto: L. R. 5/2001 Fondo di Rotazione per i finanziamenti agevolati alle piccole e medie imprese (PMI) Sezione A, Sezione B

Veneto: L. R. 5/2001 Fondo di Rotazione per i finanziamenti agevolati alle piccole e medie imprese (PMI) Sezione A, Sezione B Veneto: L. R. 5/2001 Fondo di Rotazione per i finanziamenti agevolati alle piccole e medie imprese (PMI) Sezione A, Sezione B Scadenze Fino ad esaurimento fondi. In breve La SEZIONE A del Fondo di rotazione

Dettagli

CHIEDE. acquisto di impianti/attrezzature per sistema informatico/comunicazionale e aumento competitività

CHIEDE. acquisto di impianti/attrezzature per sistema informatico/comunicazionale e aumento competitività 1 Appendice n. 3 DOMANDA DI AMMISSIONE PER L ASPIRANTE IMPRENDITORE ALLE AGEVOLAZIONI DI CUI ALLA LEGGE 949/52 ART. 37 E ALLA LEGGE REGIONALE 23/09 ART. 43 COME DISCIPLINATA DALLA DELIBERA DELLA GIUNTA

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE A SOCIO ai sensi dell art. 7 del vigente Statuto

DOMANDA DI AMMISSIONE A SOCIO ai sensi dell art. 7 del vigente Statuto 65015 Montesilvano (PE) Tel/fax 085.4454523 Cell. 338.2427789 Cod. Fisc. 01836690683 P.iva 01929340683 Alla Giunta Esecutiva dell Associazione PMI AbruzzoMolise DOMANDA DI AMMISSIONE A SOCIO ai sensi dell

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETA (Art. 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) Il/la sottoscritto/a. nato a ( ) il

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETA (Art. 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) Il/la sottoscritto/a. nato a ( ) il DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETA (Art. 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) Il/la sottoscritto/a (cognome) (nome) nato a ( ) il (luogo) (prov.) residente a ( ) in Via (luogo) (prov.) (indirizzo)

Dettagli

chiedo il riconoscimento del sussidio funerario a seguito del decesso:

chiedo il riconoscimento del sussidio funerario a seguito del decesso: Richiesta contributo sussidio funerario (inoltrare richiesta entro 90 giorni dalla data del decesso) Oggetto: Mantenimento dell iscrizione alla Gestione Sanitaria Integrativa Io sottoscritto/a....... Coniuge

Dettagli

BANDO Welcome Business

BANDO Welcome Business Il Comune di Milano e la Camera di Commercio di Milano promuovono il presente BANDO Welcome Business Incentivi ai talenti all estero che rientrino in Italia per costituire la loro impresa a Milano Art.1

Dettagli

NOME E COGNOME INDIRIZZO TELEFONO N ISCRIZIONE UIC

NOME E COGNOME INDIRIZZO TELEFONO N ISCRIZIONE UIC NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.Lgs. 385 DEL 1/9/1993 Delibera CICR del 4/3/2003) FOGLIO INFORMATIVO 1 (Ultimo aggiornamento 12/07/2013) GARANZIA A VALERE SUL PATRIMONIO

Dettagli

CASSA di PREVIDENZA dei Dipendenti del Gruppo Credito Emiliano - Fondo Pensione MODULO RICHIESTA ANTICIPAZIONE

CASSA di PREVIDENZA dei Dipendenti del Gruppo Credito Emiliano - Fondo Pensione MODULO RICHIESTA ANTICIPAZIONE MODULO RICHIESTA ANTICIPAZIONE CASSA di PREVIDENZA dei Dipendenti del Gruppo Credito Emiliano - Fondo Pensione Sede Via Emilia S. Pietro 4-42121 Reggio Emilia Codice Fiscale 97096800152 Telefono: 0522

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE. In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 38 del 15/02/2010 dichiarata immediatamente NELL INTENTO

IL DIRETTORE GENERALE. In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 38 del 15/02/2010 dichiarata immediatamente NELL INTENTO Prot. n. 2471 del 22/02/2010 BANDO ANNO 2010 PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI PER FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE ATTIVITA COMMERCIALI, TURISTICHE, ARTIGIANALI E DEI SERVIZI. IL DIRETTORE

Dettagli

GIOVANI CREATIVI. sottoscritt nat a il residente in Via n Comune Provincia Nazione. chiede

GIOVANI CREATIVI. sottoscritt nat a il residente in Via n Comune Provincia Nazione. chiede 22/05/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 41 Pag. 433 di 719 DOMANDA PER LA PARTECIPAZIONE ALL AVVISO PUBBLICO CREATIVI DIGITALI SVILUPPO DI IDEE PROGETTO DEDICATE AL LIBRO ED ALLA LETTURA

Dettagli

Inoltrata per il tramite della:

Inoltrata per il tramite della: MOD. 1/ART TER DOMANDA DI FINANZIAMENTO A TASSO AGEVOLATO PER L ATTIVAZIONE DI PRESTITI PARTECIPATIVI A VALERE SUL FONDO DI ROTAZIONE (Legge regionale 22 aprile 2, 12, articolo 46, comma 1.1) Inoltrata

Dettagli

ISTRUZIONI DI UTILIZZO PER IL MEDIATORE CREDITIZIO

ISTRUZIONI DI UTILIZZO PER IL MEDIATORE CREDITIZIO ISTRUZIONI DI UTILIZZO PER IL MEDIATORE CREDITIZIO Il Mediatore/Agente durante il primo appuntamento con il Cliente dovrà esclusivamente raccogliere le istanze avanzate da questi avvalendosi del set fac-simile

Dettagli

Anno XL - N. 181 - Poste Italiane - Spedizione in abb. postale - art. 1, c. 1 - D.L. n. 353/2003 conv. in L. 27/02/2004 - n. 46 - Filiale di Varese

Anno XL - N. 181 - Poste Italiane - Spedizione in abb. postale - art. 1, c. 1 - D.L. n. 353/2003 conv. in L. 27/02/2004 - n. 46 - Filiale di Varese Anno XL - N. 181 - Poste Italiane - Spedizione in abb. postale - art. 1, c. 1 - D.L. n. 353/2003 conv. in L. 27/02/2004 - n. 46 - Filiale di Varese 36 1º Supplemento Straordinario - Martedì 7 settembre

Dettagli

Interventi per la promozione, il sostegno e lo sviluppo della cooperazione

Interventi per la promozione, il sostegno e lo sviluppo della cooperazione Allegato al decreto n. del Allegato A Interventi per la promozione, il sostegno e lo sviluppo della cooperazione Criteri per l attuazione delle azioni di cui alla l.r. n. 21/2003 art. 5 lettera a) Intervento

Dettagli

Indirizzo di posta elettronica Telefono Cellulare

Indirizzo di posta elettronica Telefono Cellulare Sede legale: Via Monte di Pietà, 32 10122 TORINO Tel. 011 555.62.39 Fax. 011 555.35.31 Cod. Fisc.: 97717360016 web: www.associazionevobis.it E-mail: segreterianazionale@associazionevobis.it MODULO DI ADESIONE

Dettagli

SPAZIO RISERVATO A FRIE

SPAZIO RISERVATO A FRIE DOMANDA DI FINANZIAMENTO A TASSO AGEVOLATO PER L ATTIVAZIONE DI PRESTITI PARTECIPATIVI A VALERE SULLA SEZIONE PER I DISTRETTI INDUSTRIALI DELLA SEDIA E DEL MOBILE DEL FONDO DI ROTAZIONE PER LE INIZIATIVE

Dettagli

FACILITO GIOVANI E INNOVAZIONE SOCIALE DOMANDA DI AGEVOLAZIONE

FACILITO GIOVANI E INNOVAZIONE SOCIALE DOMANDA DI AGEVOLAZIONE DIVISIONE LAVORO SVILUPPO FONDI EUROPEI SMART CITY SERVIZIO FONDI EUROPEI INNOVAZIONE SVILUPPO ECONOMICO FACILITO GIOVANI E INNOVAZIONE SOCIALE DOMANDA DI AGEVOLAZIONE Il sottoscritto Cognome Nome Nata/o

Dettagli

INFORMATIVA SULLA PRIVACY AI SENSI DELL'ART. 13 e 23 DEL D. LGS. 196/2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali")

INFORMATIVA SULLA PRIVACY AI SENSI DELL'ART. 13 e 23 DEL D. LGS. 196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali) INFORMATIVA SULLA PRIVACY AI SENSI DELL'ART. 13 e 23 DEL D. LGS. 196/2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") Gentile Cliente, ai sensi dell'articolo 13 del D.Lgs. 30 giugno 2003 n.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE AGRICOLE

REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE AGRICOLE REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE AGRICOLE ART. 1 Oggetto La Camera di Commercio di Mantova, nel quadro delle proprie iniziative istituzionali,

Dettagli