SALONE INTERNAZIONALE DELLE MATERIE PLASTICHE E DELLA GOMMA MILANO, MARZO 2009

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SALONE INTERNAZIONALE DELLE MATERIE PLASTICHE E DELLA GOMMA MILANO, 24-28 MARZO 2009"

Transcript

1 concoitante con pi an o in pr i o EDITRICE: PROMAPLAST SRL - CENTRO DIREZIONALE MILANOFIORI - PALAZZO F/ ASSAGO (MILANO) RIVISTA MENSILE PER LʼINDUSTRIA DELLE MATERIE PLASTICHE E DELLA GOMMA 䊐 p R agin IN N a IN OV 10 E O C LI UR A S ON B O IN SU E P PR RO A GH NT O 䊐 䊐 IOZ IVI M TO p pa ZO E AT TI ag gin 䊐 PR P i M ER AZ na a 3 pa EV U IE IO 45 3 gi IS S I S EO PL NE SI SPO na 2 ION O 䊐 A 䊐 MU RT 9 R I 䊐 L C L A p STI E O ag CH pag AZI E T CU pag M O i i E n n E D a NE M PE ina IT P O E a P R I S I 74 AL 50 E O O 18 acplas 296 arzo 2008 MILANO, MARZO 2009 SALONE INTERNAZIONALE DELLE MATERIE PLASTICHE E DELLA GOMMA Di tre anni in tre anni a Milano una grande vetrina tecnologica di netti con oltre espositori da più di 50 paesi ISSN anno 33 - nuero 296 arzo 2008

2 originale italiana per tecnologia la copetere vincere e Per ulteriori inforazioni: Associazione Nazionale Costruttori di Macchine e Stapi per Materie Plastiche e Goa Assocoaplast - Centro Direzionale Milanofiori - Palazzo F/ Assago (Milano) Tel Fax e-ail:

3

4

5 acplas 296 soario 5 IN QUESTO NUMERO Argoenti del ese... pag. 7 Spunti di attenzione...» 9 Consuntivi e previsioni in Italia...» 10 Rifore sorprendenti...» 18 Diploa europeo...» 18 Rinnovo a singhiozzo...» 18 Dall Italia nel ondo...» 19 Futures odificati...» 20 Corsi e seinari...» 20 Plastica e agricoltura...» 20 Pria tappa...» 20 Osservatorio congiunturale...» 22 Mercato ondiale in cifre...» 24 Annunci econoici...» 27 Notiziario ASSORIMAP...» 28 Recupero in Europa...» 29 Degradabili e naturali...» 29 Giochi verdi...» 30 Edilizia da bottiglie...» 30 Meno eissioni...» 30 Ftalati al bando...» 31 Monouso in ensa...» 31 Applicazioni per sport e tepo libero...» 33 Lavaggio e riciclo...» 38 Orientazione olecolare...» 38 Fuso nel serbatoio...» 38 Rotazione lenta...» 39 Gigante idraulico...» 39 Espansi rigenerati...» 39 Cabio di forato...» 40 Mescolare e iniettare...» 41 Brevetti italiani...» 41 Saldatura tecnica per asseblaggio...» 42 Freddo in bolla...» 43 Macinazione bistadio...» 43 Rifili granulati...» 43 Caera larga...» 43 Dosaggio econoico...» 44 Siulazione e prototipazione...» 45 Materie plastiche al useo...» 50 Mebrane ipereabili...» 51 Posa dei serraenti...» 52 PP e iballaggio...» 53 Vola la ente...» 53 STAR dello stapaggio...» 54 Notiziario UNIPLAST... pag. 57 Norativa tecnica...» 67 Biblioteca tecnica...» 67 Brevetti europei...» 68 Assistenza finanziaria...» 69 Esposizioni e fiere...» 69 Convegni e congressi...» 72 Notiziario dei copositi...» 73 Isola dei copositi...» 74 Biolook...» 74 UFO cercasi...» 75 Airbag alloggiato...» 75 Freccette al carbonio...» 75 Nanoateriali...» 76 Angeli custodi...» 76 PATROCINIO Assocoaplast ASSOCIAZIONE NAZIONALE COSTRUTTORI DI MACCHINE E STAMPI PER MATERIE PLASTICHE E GOMMA AIPE ASSOCIAZIONE ITALIANA POLISTIRENE ESPANSO ASSORIMAP ASSOCIAZIONE NAZIONALE RICICLATORI E RIGENERATORI MATERIE PLASTICHE CIPAD COUNCIL OF INTERNATIONAL PLASTICS ASSOCIATIONS DIRECTORS ISTITUTO ITALIANO DEI PLASTICI FEDERAZIONE GOMMA PLASTICA - UNIONPLAST ENTE ITALIANO DI UNIFICAZIONE DELLE MATERIE PLASTICHE direttore Gino Delvecchio redazione Luca Mei Raffaella Fuagalli segreteria di redazione e pubblicità Veronica Zucchi servizio lettori e abbonati Giapiero Zazzaro ainistrazione Alessandro Cerizza rivista ensile anno 33 - nuero 296 arzo 2008 coitato di direzione Riccardo Coerio - Fulvio Fusco - Eugenio Ferragina - Arando Motta - Eraldo Peccetti La direzione della rivista declina ogni responsabilità per quanto riguarda l attendibilità degli articoli e delle note redazionali di fonte varia. editore Proaplast srl Assago (Milano) tel fax e-ail: registrazione presso Tribunale di Milano N. 68 del iscrizione presso Ufficio Nazionale Stapa n del direttore responsabile Claudio Celata fotocoposizione e stapa Editrice L Aonitore (Varese) inoltro postale Nacor (Bobbio) PREZZO COPIA: 5 EURO Inforativa ex Dlgs 196/03 - Proaplast srl, tratta i dati personali liberaente conferiti per fornire i servizi indicati. Per i diritti di cui all articolo 7 del Dlgs. 196/03 e per l elenco di tutti i responsabili del trattaento, rivolgersi al direttore responsabile. I dati potranno essere trattati da incaricati preposti agli abbonaenti, al arketing, all ainistrazione e potranno essere counicati a società esterne per la spedizione della rivista e per l invio di ateriale proozionale.

6 CESAP srl consortile Via Vienna, Verdellino-Zingonia (BG) Tel Fax e-ail: istruire provare ottiizzare copetere CESAP, dal 1983, offre servizi tecnici alle industrie trasforatrici di aterie plastiche. Gestito da Associazioni di categoria e territoriali, CESAP organizza corsi di forazione per tecnici italiani e stranieri nella propria sede e presso le aziende trasforatrici e utilizzatrici finali di anufatti plastici. Un altro abito di attività di CESAP è la consulenza tecnica per l ottiizzazione dei progetti, in funzione degli obiettivi applicativi, per la risoluzione di problei o difettosità legate ai anufatti, per l attività di ricerca sulle proprietà dei ateriali plastici, per la loro scelta in funzione delle applicazioni, per la progettazione di stapi, filiere ecc. Nel proprio laboratorio, CESAP effettua prove fisico-eccaniche, teriche, di fluidità, chiiche, spettroscopiche ecc., su aterie plastiche e anufatti per individuarne la atrice polierica, per studiare le possibili difettosità e per deterinare le proprietà di un ateriale. Oltre 600 ditte ogni anno fruiscono dei servizi CESAP. Contattateci per inforazioni, referenze e quotazioni.

7 acplas 296 soario 7 Argoenti del ese arketing Consuntivi e previsioni in Italia... pag. 10 UN BUON ANNO COSTRUTTORI ITALIANI COSTRUTTORI ESTERI PRODUTTORI DI MATERIE PRIME TRASFORMATORI RICICLATORI Rifore sorprendenti...» 18 Diploa europeo...» 18 Rinnovo a singhiozzo...» 18 Dall Italia nel ondo...» 19 Futures odificati...» 20 Corsi e seinari...» 20 Plastica e agricoltura...» 20 Pria tappa...» 20 Osservatorio congiunturale...» 22 Mercato ondiale in cifre...» 24 TRASFORMATORI TEDESCHI PVC GLOBALE FOGLIE E LASTRE TUBI RIVESTITI FUSIONI E ACQUISIZIONI Annunci econoici...» 27 plastica e abiente Notiziario ASSORIMAP...» 28 IMPORT-EXPORT REACH: LINEE GUIDA Recupero in Europa...» 29 Degradabili e naturali...» 29 Giochi verdi...» 30 Edilizia da bottiglie...» 30 Meno eissioni...» 30 Ftalati al bando...» 31 Monouso in ensa...» 31 acchine e attrezzature Applicazioni per sport e tepo libero...» 33 Lavaggio e riciclo...» 38 Orientazione olecolare...» 38 Fuso nel serbatoio...» 38 Rotazione lenta...» 39 Gigante idraulico...» 39 Espansi rigenerati...» 39 Cabio di forato...» 40 Mescolare e iniettare...» 41 Brevetti italiani...» 41 Saldatura tecnica per asseblaggio...» 42 Freddo in bolla...» 43 Macinazione bistadio... pag. 43 Rifili granulati...» 43 Caera larga...» 43 Dosaggio econoico...» 44 Siulazione e prototipazione...» 45 ateriali e applicazioni Materie plastiche al useo...» 50 Mebrane ipereabili...» 51 Posa dei serraenti...» 52 PP e iballaggio...» 53 Vola la ente...» 53 STAR dello stapaggio...» 54 rubriche e varie Notiziario UNIPLAST...» 57 SOSTANZE PERICOLOSE IGIENE DEGLI IMBALLAGGI TUBAZIONI NON IN PRESSIONE SALDATURA DI MATERIE PLASTICHE MATERIALI DA RICICLO Norativa tecnica...» 67 PROGETTI DI NORMA Biblioteca tecnica...» 67 GUIDA ALLA ISO 9001 Brevetti europei...» 68 Assistenza finanziaria...» 69 NUOVE IMPRESE RISPOSTE AI LETTORI Esposizioni e fiere...» 69 SUCCESSO MOSCOVITA SVILUPPO CINESE Convegni e congressi...» 72 rinforzati e copositi Notiziario dei copositi...» 73 BREVI DAL MONDO IN LIBRERIA Isola dei copositi...» 74 Biolook...» 74 UFO cercasi...» 75 Airbag alloggiato...» 75 Freccette al carbonio...» 75 Nanoateriali...» 76 Angeli custodi...» 76 Diffusione di questo nuero Industria trasforatrice 6120 Pieonte-Val d Aosta 631 Liguria 85 Lobardia 2449 Veneto 754 Trentino 52 Friuli 129 Eilia-Roagna 661 Toscana 256 Marche 207 Ubria 49 Lazio 139 Abruzzo-Molise 93 Capania 235 Puglia 209 Basilicata 18 Calabria 29 Sicilia 96 Sardegna 28 Soci ASSOCOMAPLAST 180 Macchine e attrezzature 200 Materie prie e additivi 100 Varie 900 Estero 500 Diffusione totale La tiratura di questo nuero è di copie ASSOCIATO A UNIONE STAMPA PERIODICA ITALIANA Testata associata Testata volontariaente sottoposta a certificazione di tiratura e diffusione in conforità al regolaento Per il periodo 1/1/ /12/2007 Tiratura edia n copie Diffusione edia n copie Certificato CSST del 20/2/2008 Società di revisione RSM RIA & PARTNERS Tiratura del presente nuero: n copie

8

9 acplas 296 editoriale 9 Spunti di attenzione... EDITORIA TECNICA E CAOS POSTALE Poste caos - Paralisi delle consegne è uno dei tanti titoli, forse il più ebleatico, apparsi all inizio dell anno sui quotidiani italiani. ANES, l associazione confindustriale che rappresenta in Italia l editoria periodica tecnica, professionale e specializzata, si dichiara seriaente allarata per le gravi conseguenze che questa paralisi sta provocando ai 200 editori associati. Le pubblicazioni che l associazione rappresenta, oltre 900 con un target di 5 ilioni di lettori, sono distribuite prevalenteente in abbonaento, a pagaento o gratuito, a counque attraverso il canale postale. La ission di questo particolare coparto editoriale è quella di produrre e POLIVINIL ROTOMACHINERY - EURO-TANK NORD divulgare, con tepestiva puntualità, contenuti di qualità che rispondano alle esigenze di forazione, inforazione e aggiornaento tecnico-professionale del ondo produttivo e dei servizi, scientifico, tecnologico e coerciale. E questa funzione di stapa di qualità non può essere assolta attraverso un servizio non qualitativo e, tra l altro, sepre più oneroso. Gli editori denunciano ritardi di oltre un ese nelle consegne delle proprie riviste con l inevitabile rischio che i contenuti di aggiornaento diventino obsoleti pria di raggiungere il lettore. Questo si traduce iediataente in perdita di abbonati, oneri aggiuntivi per le ri-spedizioni, diinuzione dei ricavi pubblicitari e quindi crisi econoica di un intero coparto. A noe delle 200 aziende associate - e in attesa di un incontro, più volte sollecitato, con la direzione di Poste Italiane - ANES rivendica la garanzia di un servizio accettabile nei tepi di consegna e condivisibile negli standard e nei costi e auspica che anche nel servizio postale italiano sia data piena applicazione alle nore e ai principi che regolano i rapporti contrattuali tra clienti e fornitori in tutto il ondo. PRIMO PIANO Questo nuero si apre con la consueta analisi seestrale a tutto capo della situazione congiunturale dei diversi coparti dell industria italiana delle aterie plastiche. Sepre nella rubrica del arketing viene dato spazio alle trattative per il rinnovo del contratto nazionale dei lavoratori del settore plastica-goa, che coinvolge (con esiti differenti) le associazioni iprenditoriali copetenti a vari livelli. Nella rubrica plastica e abiente vengono coentati i dati di sintesi relativi al recupero di aterie plastiche in Europa. Subito dopo vengono riportati i risultati di due indagini di ercato sui polieri biodegradabili e naturali, svolte rispettivaente a livello globale e negli Stati Uniti. Nella sezione riservata a acchine e attrezzature la rassegna onografica applicativa è dedicata al settore dello sport e tepo libero, entre quella tecnologica riguarda siulazione e prototipazione, due struenti che hanno rivoluzionato la progettazione di anufatti plastici. Per quanto riguarda ateriali e applicazioni, viene proposto un articolo dedicato a due usei italiani che vedono protagoniste assolute le aterie plastiche, da una parte sotto l aspetto della ricerca e innovazione e dall altra in un contesto artistico. Subito dopo vengono riassunti gli argoenti trattati nel corso di una conferenza tecnica dedicata alla ebrane ipereabili. Infine, nei rinforzati e copositi, viene pubblicato il resoconto relativo alla ostra Seatec di Carrara, sottolineando le diverse iniziative proosse nel suo abito da Assocopositi. IN COPERTINA La foto di copertina - riprodotta anche qui sopra - raffigura un kayak realizzato da Euro-Tank Nord ediante un ipianto per stapaggio rotazionale fornito da Polivinil Rotoachinery, di cui si parla nell articolo a pagina 33 di questo stesso nuero. Questa ibarcazione presenta tre strati di ateriale, uno esterno colorato e decorato, uno interedio in LDPE espanso e u- no interno per conferire doti di robustezza e leggerezza allo stesso tepo. Nella acchina ipiegata per la produzione, l inclinazione del forno contenente lo stapo fa sì che il ateriale, per gravità, si depositi nella parte corrispondente alla punta del kayak e si distribuisca oogeneaente per effetto della rotazione. Lo stesso procediento viene poi eseguito per l altra estreità dell ibarcazione e durante il basculaento il ateriale, passando da una estreità all altra, si deposita anche lungo tutta la sua lunghezza.

10 10 arketing acplas 296 CONSUNTIVI E PREVISIONI IN ITALIA UN BUON ANNO Coe già più volte anticipato negli ultii esi, il 2007 va archiviato coe un anno decisaente positivo per i costruttori di acchine e stapi per aterie plastiche e goa. Al di là di quanto dicono le statistiche ufficiali, l aria che si respirava al K 2007 era decisaente frizzante e i nuerosi contatti in fiera sebra si stiano concretizzando in larga isura in trattative coerciali concrete. Il che, ovviaente, lascia ben sperare anche per i prii esi del Ad ogni buon contro, procedendo con ordine, in assenza dei dati ISTAT definitivi (a fine gennaio di quest anno è stato pubblicato il gennaioottobre 2007 dell exiport italiano di settore), è possibile analizzare le proiezioni elaborate da Assocoaplast. Per quanto riguarda il fatturato coplessivo del coparto (acchinari, attrezzature e stapi), nel 2007 si stia si siano raggiunti ilioni di euro, con un increento del 9% MERCATO ITALIANO DELLE MACCHINE PER MATERIE PLASTICHE E GOMMA (ilioni di euro) sui del Peraltro vi sono previsioni anche più ottiistiche in cui si ipotizza una crescita percentuale a doppia cifra, vale a dire del 10-11%. Coe sepre, a trainare questo auento delle vendite è l export che si dovrebbe attestare a circa euro (+15% sul 2006). Se queste previsioni troveranno confera, la quota dell export sul totale della produzione passerà dal 58,9% del 2006 al 61,9% dell anno scorso, con un balzo in avanti di 3 punti. Quanto all iport, anche questa voce dovrebbe aver registrato una variazione di segno positivo: +5,2% da 589 a 600 ilioni di euro circa. Alla luce dei dati sopra riportati, il ercato interno (produzioneexport+iport) si ritiene abbia raggiunto ilioni di euro, dando segnali di leggero iglioraento rispetto ai del Peraltro, al di là delle statistiche, anche dall industria trasforatrice giungono segnali di ripresa (seppur eno arcata rispetto a quella del coparto ITALTECH (STIMA) PRODUZIONE EXPORT IMPORT MERCATO INTERNO SALDO COMMERCIALE acchine) che giustificano nuovi, a attenti e irati, investienti in tecnologia. La ripresa delle vendite (soprattutto all estero) di acchinari, attrezzature e stapi per aterie plastiche e goa nel 2007, sepre secondo le previsioni di Assocoaplast, ha consentito al saldo della bilancia coerciale di settore (export-iport) di rafforzarsi ulteriorente, raggiungendo ilioni di euro (+18,5% sul Se dalla previsioni quantitative (valori) si passa a quelle geografiche, nel 2007 si dovrebbero essere rafforzate le vendite in Europa, passando dal 60,2 al 64,1% delle esportazioni. Un balzo in avanti rilevante, riconducibile in grande isura alle aggiori vendite nei paesi dell Europa Orientale, Russia in priis. A fronte di un area in crescita c è ne è un altra che registra flessioni: nel triennio le esportazioni verso i paesi NAFTA (Stati Uniti, Canada e Messico) sono passate dal 13,2 all 11,3% per ridursi al 9,5% nel Non è certo un segreto che questo trend negativo sia stato influenzato in odo rilevante dal cabio euro/dollaro, che penalizza non solo i costruttori italiani a in generale quelli europei nelle relazioni coerciali con queste nazioni. Nonostante questo pesante handicap, dalle previsioni sul 2007 risultano in iglioraento le vendite verso il Centro-Sud Aerica (dal 5,6 al 5,7% per toccare il 6,4% dell export lo scorso anno). È peraltro vero che, entre l econoia statunitense sta attraversando una fase non certo positiva (coplice anche il clia di attesa generato dalle prossie elezioni presidenziali), quella sudaericana (per quanto sia sepre difficile generalizzare) è in costante ripresa dopo gli anni bui della crisi argentina (estesasi poi a tutti i paesi dell area) che aveva di fatto bloccato le iportazioni. In calo l export verso l Asia (dal 18 al 17,8 al 14,8% nel triennio ), ove orai la concorrenza cinese e quella taiwanese hanno invaso copletaente il ercato, lasciando libere solo alcune nicchie riservate all hi-tech. Quanto alla classifica dei prii dieci paesi di destinazione dell export italiano di settore, le previsioni conferano di fatto quanto eerso dall analisi per aree geografiche. Al di là della Gerania che, coe sepre nell ultio ventennio, si confera al prio posto (15,2% delle vendite italiane all estero), in forte ascesa (raggiunge il secondo posto) è la Russia con il 7,2% (contro il 4,8 del 2006) entre, al contrario, scendono Stati Uniti (dal 6,5 al 5,8% che vale counque la terza piazza) e Cina (dal 5,8 al 4,2%, pari alla sesta posizione). L ultia citazione è riservata per la Turchia, la cui costante crescita le dovrebbe aver consentito nel 2007 di raggiungere l ottava posizione con il 3,7%. Archiviato il 2007 nel igliore dei odi (i dati statistici ufficiali non dovrebbero che conferare, se non addirittura ritoccare al rialzo, le previsioni elaborate), le aspettative per il 2008 (o quanto eno per i prii sei esi dell anno in corso) sebrano iprontate

11 acplas 296 arketing 11 all ottiiso. È un dato di fatto, coe accennato all inizio, che olte delle trattative intavolate al K 2007 si siano trasforate in concrete offerte e anche in ordini. Sono diversi i costruttori italiani che, inforalente, conferano di avere già un portafoglio ordini che copre i prii sei esi dell anno. Ecco quindi che, perloeno in questa pria fase, il trend dovrebbe rianere di segno positivo. Sulla seconda età dell anno resta più difficile azzardare previsioni. Due sono le incognite: la crisi dell econoia statunitense e il cabio euro/dollaro. Peraltro le due variabili sono strettaente legate: senza volerci addentrare in analisi econoiche che non ci copetono, olti analisti sostengono che, per rianere copetitivo e spingere l econoia (o, eglio, l export), il governo statunitense ha la necessita di antenere un cabio favorevole rispetto all euro. Inoltre, coe già accennato, è prassi negli Stati Uniti (così coe nella aggior parte dei paesi) non intervenire sulla politica econoica in periodo pre-elettorale. Spetterà al nuovo presidente tracciare nuove rotte oppure conferare quella esistente. COSTRUTTORI ITALIANI Di seguito riportiao le doande che sono state poste ad alcuni costruttori italiani di acchine e attrezzature per lavorazione di aterie plastiche e goa: 1)Archiviato da poco il 2007, qual è, a grandi linee, il vostro (pre) consuntivo aziendale? 2)Tenuto conto dei riscontri decisaente positivi al K 2007 (quanto eno per la aggior parte dei partecipanti), quali sono i riverberi coerciali reali che ipotizzate per il 2008 sul ercato italiano e su quelli esteri? 3)Fra i ercati esteri, quali sono i paesi di aggior interesse e in più rapida crescita per la vostra tecnologia? 4)In linea di assia, i principali concorrenti restano i tedeschi per i acchinari hitech e cinesi e taiwanesi per quelli di edio-bassa qualità oppure questa distinzione è sepre eno arcata? 5)Lo slogan piccolo è bello, che per anni ha contraddistinto le iprese del nostro settore (e non solo), è da considerarsi definitivaente traontato? Coe si evince dalla lettura, obiettivo dell intervista non è solo l analisi dell andaento congiunturale (consuntivo 2007 e previsioni 2008) a anche toccare il polso ai costruttori su due teatiche sepre più attuali: concorrenza e diensioni aziendali. Partiao dall opinione di Riccardo Coerio (Coerio Ercole), nella sua duplice veste di iprenditore e presidente di Assocoaplast. Nel 2007 si è registrato un sensibile auento di fatturato, con un iglior ix di prodotto sia per tipologia nei due coparti produttivi (aterie plastiche e goa) sia per destinazione finale dei prodotti. Per quanto riguarda il K 2007, fare una correlazione diretta tra causa (la fiera) ed effetto (vendite) diventa praticaente ipossibile. Il K è una iportantissia vetrina a ritengo sbagliato ipotizzare che una singola anifestazione fieristica, seppure grande coe quella di Düsseldorf, possa influenzare l andaento di ercato. Counque la previsione 2008 è di anteniento della condizione d interesse verso nuovi possibili investienti in beni struentali, anche se le variabili di sistea possono repentinaente odificare lo scenario generale. E qui i rifaccio a tutte le condizioni, per esepio, legate all andaento dell euro rispetto al dollaro, al rinnovo dei contratti di categoria ecc.. È indubbio che un costruttore italiano ha degli svantaggi copetitivi di sistea (il cosiddetto sistea paese..) che possono condizionare negativaente gli andaenti delle nostre aziende. Circa i ercati esteri di aggior interesse, CINDA (Cina+India) riane uno dei più interessanti bacini per la nostra tecnologia, anche se la copetizione è particolarente difficile sia verso soggetti che sfruttano il basso costo della anodopera locale sia verso soggetti industrializzati a che vivono in un tessuto di sistea aggiorente attento alle probleatiche delle aziende e che ben supporta il volano export che ne deriva. Altri interessanti ercati sono quelli del Sudaerica e dell Est Europa. La distinzione fra acchinari hitech italiani e tedeschi e quelli cinesi e taiwanesi di ediobassa qualità non è poi così arcata. Si hanno sepre più concorrenti lontani che cercano di avvicinarsi coe localizzazione all Europa e concorrenti tradizionali europei che delocalizzando in ercato lontani a basso costo riescono a sfruttare ulteriorente questa leva copetitiva contro il prodotto ade in Italy. La nostra azienda ha sepre puntato sull investiento concreto in innovazione costante delle principali soluzioni tecnologiche adottate nei suoi prodotti e tale condizione viene tuttora ritenuta deterinante. In effetti, penso che lo slogan piccolo è bello sia orai traontato. La globalizzazione ha necessariaente costretto a una aggiore e costante presenza su ogni singolo ercato. Auentando la necessità di aggiori forze in capo, ne deriva anche il fatto che i costi auentano così coe i clienti finali vogliono sepre più servizi accessori integrati al prodotto stesso sia verticalente che orizzontalente; quindi la diensione piccolo indubbiaente non aiuta. Il tutto condito in un abito nazionale dove la faosa condizione di aggior vantaggio dato dalla possibile svalutazione copetitiva è andata copletaente esaurendosi. Basta la considerazione, coe dato statistico, che la diensione edia dei concorrenti tedeschi è di 3-4 volte più grande di quella degli italiani. La nostra azienda è da sepre una struttura edia abituata a fornire soluzioni integrate più che prodotti singoli, quindi in questo nuovo contesto globale può eglio ettere a frutto la sua struttura operativa. Per Andrea Rigliano (Bandera) il consuntivo aziendale per il 2007 è positivo: una crescita sostanziale del fatturato in linea con quanto già avvenuto nel Sicuraente positiva è stata l esperienza del K 2007, con richieste per la definizione di progetti iportanti soprattutto nel settore dell iballaggio rigido e flessibile, in particolare odo sul ercato estero. A tale riguardo, i paesi in più rapida crescita appaiono essere quelli dell Est Europa, la Russia in particolare, e il Messico. Quanto ai principali concorrenti, i tedeschi restano i principali avversari a anche gli statunitensi, in virtù di un favorevole cabio euro dollaro, si fanno sentire. Lo slogan piccolo è bello non è più applicabile al settore dei costruttori di acchine per la lavorazione delle aterie plastiche, in quanto la necessaria copertura finanziaria è fondaentale per affrontare le azioni coerciali sui ercati globali. Il 2007 e stato un anno coplessivaente positivo per Doenico Baudino (Bausano), in particolare l ultio seestre ha visto un increento degli ordini, lasciando trasparire buone aspettative per il futuro. Infatti, salvo eventi iprovvisi che possono influenzare il ercato (crollo delle borse, eventi sociopolitici ecc.) le previsioni per il 2008 sono positive, anche alla luce dell attuale portafoglio ordini. Ciò vale per il ercato nazionale a, sopratutto, per quello estero. In tale abito, fra i paesi più interessanti vanno segnalati tutta l area dell Est Europa (in priis la Russia) e il Brasile. Purtroppo la concorrenza asiatica si fa sentire anche in aree a tradizionale presenza tedesca e italiana, ovvero si assiste a uno sdoganaento della erce cinese-taiwanese anche in aree o iprese di buona tecnologia. Fortunataente alcuni problei riscontrati dai clienti ci danno odo di far valere la differenza fra una acchina nostra e una asiatica in terini non solo econoici. Quanto alle diensioni aziendali, essere piccoli rappresenta un vantaggio in terini di attenzione al cliente, a indubbiaente uno svantaggio dal punto di vista globale, visti i sepre aggiori costi da sostenere in terini di

12 12 arketing acplas 296 ricerca, sviluppo e azioni di ercato. Purtroppo questo è un liite per le iprese italiane quando devono scontrarsi con grandi realtà estere. Matteo Spinola (Dolci) affera che il 2007 si era aperto con olte incertezze e con olta titubanza, attendendo i clienti il K 2007 per prendere decisioni. Per questo l azienda ha puntato oltissio sulla fiera investendo notevolente in ricerca e sviluppo. Si è così deciso di portare a tale anifestazione 3 odelli di acchine altaente innovativi. I nuovi prodotti hanno generato ordinativi in fiera senza precedenti, facendo chiudere l anno con prospettive estreaente positive per il Tali ordini si sono tutti trautati in coesse che sono già in fase di evasione. A titolo di esepio, dalla fiera sono stati generati 7 ordini per ipianti cast per fil estensibile. Purtroppo ancora una volta va sottolineato coe il ercato italiano risulti essere di scarso valore aggiunto. Ha diostrato interesse per i nuovi prodotti a non si può dire di vedere una svolta rispetto all ultio biennio. Attualente i ercati di aggior interesse risultano essere Russia, Polonia, Stati Uniti e Canada, Roania e Brasile. La distinzione fra acchinari italiani e tedeschi hi-tech e quelli cinesi e taiwanesi è ancora valida, se si considera la possibilità di vendere ipianti in ercati tecnologicaente più avanzati. È chiaro ed evidente che non può essere persa l opportunità di investire per entrare nei ercati dell Oriente (Cina e India su tutti). I nueri potenziali di queste aree necessitano di attenta riflessione. Da parte nostra sono in atto collaborazioni tecnico-coerciali con partner cinesi e indiani finalizzate alla vendita di acchinari nei due ercati. Sarebbe veraente iope vedere nei concorrenti cinesi e indiani concorrenti di bassa lega non in grado di copetere, perché pria o poi riuscirebbero a entrare anche laddove ora fanno più fatica. Meglio allora pensare a collaborazioni per cercare di essere noi a entrare in odo sepre più peranente in quei ercati dove il tasso di crescita è nettaente superiore. Non credo proprio che lo slogan piccolo è bello sia da considerarsi definitivaente traontato: noi ne siao un esepio. In questo ercato il fatto di essere una faily copany perette di copetere contro i gruppi industriali esteri aventi diensioni ben aggiori. Il fatto è saper investire le risorse nel iglior odo possibile, dedicando gli sforzi all innovazione del prodotto. Inoltre piccolo è bello perette una aggiore flessibilità e velocità di azione in tutti i capi: e questo, in ercati a elevatissia turbolenza econoica, può portare vantaggi. Il tocco finale è poi dato dalla personalizzazione del rapporto col cliente finale che la faiglia della nostra azienda sepre garantisce. Per Eraldo Peccetti (Colines) il (pre) consuntivo 2007 è stato buono per ciò che concerne il giro di affari, solo discreto relativaente al risultato. Quest ultio è stato deterinato da due principali fattori negativi: la perdurante debolezza del dollaro che ha avvantaggiato i concorrenti statunitensi e la scarsa doanda del ercato (salvo rare eccezioni in specifiche aree geografiche), che ha deterinato una aggiore concorrenza tra i costruttori. Per quanto ci riguarda, sul oento ci è parso che il K 2007 potesse rappresentare una svolta. Invece i esi successivi sono ritornati a essere abbastanza cali e quindi non ipotizziao per il 2008 grandi riverberi coerciali. Circa i ercati, specialente la Russia e in subordine India, Vietna e Sudaerica rappresentano al oento quelli che assorbono la nostra tecnologia. I principali concorrenti sono i costruttori tedeschi (per l iagine consolidata e per la possibilità di far proposte finanziarie di credito per i clienti) e quelli statunitensi (per il favorevole cabio). Dato che operiao nei acchinari hitech, le società cinesi, taiwanesi e indiane o brasiliane non ci creano al oento problei. Secondo e lo slogan piccolo è bello non è traontato nel nostro settore di nicchia (forse lo è in altri settori, dato che, soprattutto nei acchinari hitech, si vendono principalente soluzioni tecnologiche e questo è il otivo della verticalizzazione della nostra attività. Ciò nonostante, sarebbe auspicabile riuscire a unire le forze attraverso fore di collaborazione con nostri concorrenti italiani fino ad arrivare a livello di partecipazioni societarie. Questo auenterebbe la assa critica e di conseguenza igliorerebbe anche la copetitività a è un discorso vecchio di difficile realizzazione. Il 2007 si chiuderà con un fatturato di vendita siile a quello 2006, affera Gian Battista Dal Maschio (dell oonia azienda), a con una aggiore percentuale di vendite estere rispetto a quelle italiane. Il 2008 sarà un anno in cui consolidare alcuni ercati esteri e aprire nuove opportunità su quelli ancora per noi inesplorati. In particolare, oltre a paesi europei ben conosciuti coe Regno Unito, Spagna e Francia, quelli di aggior interesse sono il Centro e Sud Aerica e il ercato indiano. Quanto alla distinzione fra costruttori tedeschi ed italiani per l hi-tech e cinesi e taiwanesi per la qualità edio-bassa, risulta essere sepre eno arcata, poiché la realtà attuale è fatta da acchinari tedeschi orai prodotti in paesi eergenti che, quindi, possono essere venduti a prezzi inferiori rispetto un tepo, a danno quindi anche dell hi-tech. Inoltre il ercato cinese e taiwanese igliorano di anno in anno la qualità nel prodotto, entrando in una fascia di prezzo eno copetitivo, senza considerare tuttavia l effetto cabio euro/dollaro. Circa lo slogan piccolo è bello, direi che è da considerarsi definitivaente traontato: solo attuando delle sinergie si può essere copetitivi. Per Giovanni Orio (Eurochiller) la crescita dell azienda, proseguita costanteente negli ultii 5 anni ha registrato nel 2006 e nel 2007 un considerevole increento del giro di affari, rispettivaente quantificabile in un +16% e +21%, seppur dovuto a fattori copletaente diversi. Nel 2006 infatti si è evidenziato un sensibile auento della doanda nazionale, entre il 2007 è stato contraddistinto da crescenti richieste a livello internazionale. Va detto che l auento sensibile del fatturato non ha portato a un proporzionale auento dei ricavi, a causa dell increento fortissio del costo delle aterie prie cobinato a una concorrenza sepre più agguerrita. Quanto al 2008, fare previsioni diventa, giorno dopo giorno, sepre più difficile. Lo stesso FMI ogni sei esi corregge il tiro e la recessione che sta partendo dagli Stati Uniti inevitabilente influenzerà anche il nostro continente. Mi allineo quindi con quanto afferano i più grandi esperti, dichiarandoi oderataente pessiista e certaente consapevole che le due annate appena passate difficilente potranno ripetersi nonostante, a questo è ovvio, in azienda si stiano prendendo tutte le controisure necessarie per far fronte alla situazione e parlo soprattutto di flessibilità e progettazione. In linea di principio, non esistono aree geografiche in più rapida crescita per la nostra tecnologia. I paesi che crescono, crescono per tutti, concorrenti copresi: purtroppo non esistono nuovi paradisi da scoprire e se ci sono durano olto poco perché il bisogno di produrre per consuare prosciuga rapidaente ogni più piccolo rao del fiue. Circa la distinzione fra italiani e tedeschi per l hi-tech e cinesi e taiwanesi per la edio-bassa qualità, tale differenza è sepre eno arcata. L industria italiana (o perloeno la sua parte sana) ha già scontato il gap tecnologico con i tedeschi e quello econoico con i cinesi. Tutti siao orai allineati e pronti per essere scelti dai clienti sulla base della nostra capacità di innovare e trovare soluzioni econoicaente e tecnicaente valide. Con riferiento alle diensioni delle iprese italiane, ognuno deve disegnare la propria azienda in funzione dei ercati di riferiento. Un azienda anche piccola a con un prodotto innovativo e uno staff efficiente ha buone possibilità di crescere nel ercato. Credo si debba sostanzialente avere chiara coscienza dei propri liiti: è iportante chiarire con i propri clienti cosa si è in grado di fare e cosa no, senza alientare inutili e irrealizzabili aspettative.

13 acplas 296 arketing 13 Il 2007 è stato un anno proficuo per Angelo Melizzi (Ipianti OMS) sia in terini di risultati iediati sia di prospettive future. La partecipazione al K 2007 non ha dato alcun riscontro per quanto concerne il ercato italiano. E anche per quello che riguarda i ercati esteri, questa fiera non ha più per noi la stessa iportanza anche a livello ondiale che aveva anni fa, quando serviva ad aprire nuovi sbocchi e a rafforzare la nostra conoscenza soprattutto nei paesi europei. Non a caso oggi partecipiao alle varie fiere che si tengono in tutto il ondo e che ci garantiscono un punto di partenza diretto. I paesi dell Est Europa rappresentano sicuraente l area di aggior interesse e in più rapida espansione per la nostra tecnologia. Quanto alla concorrenza, nel capo dell hi-tech i tedeschi vengono sepre visti un passo avanti rispetto agli italiani, entre cinesi e taiwanesi continuano ad avere un target di ercato edio-basso. Circa lo slogan piccolo è bello, oggi è da considerarsi definitivaente traontato. Milo Capioli (Oso) confera che per la sua azienda il 2007 è stato un anno di crescita, in virtù del fatto che si è iniziato a trarre i benefici degli investienti fatti recenteente sul prodotto. Tali progetti hanno consentito di produrre ipianti di eccellenza tecnologica soprattutto nel settore dei tubi e delle capsule. Ciò si tradurrà in un auento del fatturato, in un trend che ci si aspetta si consolidi anche nel D altro canto le condizioni in cui si vende sono sepre più difficoltose a causa, oltre che della concorrenza, anche dell etica del settore che sicuraente è in calo. L azienda ha recenteente introdotto sul ercato un paio di ipianti rivoluzionari. Uno di questi aveva già suscitato parecchio interesse e qualche iportante riscontro pria del K 2007 e, in quell occasione, la sua esposizione ha avuto un iportante ruolo di volano per lo sviluppo delle trattative in corso e per l apertura di nuove che si sono trautate in ordini nelle settiane successive. Circa i ercati esteri di aggior interesse, olto dipende dal tipo di applicazione. Per le capsule sono vivi il ercato Indiano, cinese, australiano e essicano. Nell abito del flaconaggio, le aggiori soddisfazioni vengono dagli Stati Uniti (dove operiao traite la nostra filiale in Nordaerica) e Sudafrica. Il ercato dei tubi che per noi è in forte crescita è olto diffuso al oento: Francia, Gerania, Stati Uniti, Polonia, Cina. Vi è infine un interessante ripresa di doanda in Estreo Oriente (specificataente in Indonesia) per quanto riguarda il bicchiere. Per quanto riguarda la concorrenza, è in crescita il fenoeno del produttore europeo che delocalizza alcune fasce di prodotti (quelli sui quali evidenteente i argini sono oggi olto risicati) o coponenti. Quindi direi che in prospettiva la distinzione fra acchinari hi-tech e di ediobasso livello, pur rianendo, sarà sepre eno arcata. Il traonto dello slogan piccolo è bello non va preso alla lettera, quanto eno in un ercato in cui a causa della concorrenza proveniente dai paesi a basso costo di produzione i costruttori europei coe noi antengono il proprio ruolo sul ercato attraverso investienti sul prodotto sepre più rilevanti. Ciò consente di antenere la leadership puntando Pianificate la vostra visita alle fiere patrocinate da EUROMAP Il calendario degli eventi riguardanti l industria delle aterie plastiche e della goa è apio e non sepre soddisfa le esigenze di espositori e visitatori. Per questo otivo EUROMAP, Coitato Europeo dei Costruttori di Macchine per l Industria delle Materie Plastiche e della Goa, dà il proprio supporto ad alcune delle più iportanti fiere nazionali e internazionali, con eccellenti record di partecipazione e afflusso, dell industria europea del settore: CHINAPLAS Shanghai aprile 2008 Adsale Exhibition Services, Fax ASEANPLAS Singapore aggio 2008 Messe Düsseldorf Asia, Fax PLAST 09 Milano arzo, 2009 Proaplast, Fax ARABPLAST Dubai gennaio 2009 Al Fajer Infor. & Services, Fax INDIA RUB. EXPO Chennai gennaio 2009 India Rubber Expo, Fax INTERPLASTICA Mosca gennaio 2009 Messe Düsseldorf, Fax PLASTINDIA New Delhi 4-9 febbraio 2009 Plastindia Foundation, Fax NPE Chicago giugno 2009 Sith Bucklin Corp., Fax EUROMAP opera per conto delle Associazioni europee dei costruttori di acchine per aterie plastiche e goa di: Austria, Francia, Gerania, Italia, Lusseburgo, Olanda, Spagna, Svizzera, Turchia, Regno Unito. Nella sezione Machinery Directory del sito internet sono disponibili link utili alla ricerca e dettagliate inforazioni tecniche: EUROMAP General Secretariat c/o VDMA Lyoner Str. 18 DE Frankfurt Main Tel Fax

14 14 arketing acplas 296 sull eccellenza del prodotto a, di conseguenza, al variare della tipologia e del valore del singolo ipianto, è richiesta una diversa gestione oltre che del prodotto anche degli equilibri finanziari. Per Gianfranco Cattapan (Plastic Systes) il 2007 è stato un anno decisaente buono, essendosi chiuso con un più 25% sul 2006 in terini di fatturato. L obiettivo 2008 è consolidare la crescita attuata, antenendo le posizioni in Italia e in Europa. Il ercato asiatico potrà essere uno sbocco interessante. Rianendo a un analisi geografica, fra i ercati esteri quelli di aggior interesse e in più rapida crescita sono Europa, Russia, Medio ed Estreo Oriente. Quanto alla concorrenza, un azienda italiana può produrre anche acchinari diversi a copetitivi con quelli tedeschi. Sicuraente in Gerania sono ben strutturati e probabilente eglio supportati anche dallo stato. Circa le diensioni aziendali, dipende sepre da quanto un azienda voglia investire e rischiare sui nuovi ercati. Coe sappiao, le crescite più iportanti non sono in Europa. Secondo Giorgio Santella (Piovan) il 2007 è stato decisaente un anno di crescita. La necessità dei clienti di ottiizzazione dei processi produttivi, con l obiettivo ultio di elevare l efficienza operativa delle linee (strategia tipica di chi opera in ercati aturi) spinge il costruttore a realizzare apparecchiature tecnologicaente sepre più avanzate. Ovviaente al K 2007 si è puntato proprio sull innovazione e il riscontro è stato assolutaente positivo. La aturità industriale che caratterizza il ercato italiano conferisce grandi potenzialità di crescita nel 2008 a tutte quelle aziende che saranno particolarente predisposte all acquisizione e all utilizzo di tecnologie innovative. I paesi aturi e quelli in via di sviluppo presentano richieste diverse, accounate però da un unico presupposto, ossia: l avanguardia tecnologica delle apparecchiature di processo. Piovan produce le proprie apparecchiature in tre diversi siti, in Italia, Brasile e Cina. Senza dubbio il prodotto tedesco nell abito dei acchinari di processo è ancora un saldo punto di riferiento, a la nostra tecnologia non è certo da eno. Nella fattispecie, la progettazione ha luogo in Italia entre industrializzazione e produzione avvengono localente, in linea con quei criteri che sono propri delle diverse realtà industriali. Peraltro, il prodotto da solo non risponde più alle richieste di un industria che vuole perforance garantite: il supporto al cliente e l organizzazione dei servizi sono variabili fondaentali. Quanto alle diensioni aziendali, quale sia il nostro punto di vista è evidente: Piovan è una piccola ultinazionale con capogruppo in Italia e sedi in tutti i continenti. Luca Sacchi (Polivinil) confera che il 2007 è stato per l azienda un anno positivo sia per l increento delle vendite rispetto gli anni precedenti sia per l auento del fatturato. Anche il K2007 è stato olto positivo, soprattutto per la grande affluenza di partecipanti stranieri, tant è che alcuni olto interessati hanno già conferato degli ordini, garantendo anche per il 2008 delle ottie prospettive. Per la nostra tecnologia i paesi in aggior crescita sono indubbiaente quelli del Est Europa e i aggiori concorrenti riangono italiani, indiani e statunitensi. In effetti, pensiao che lo slogan piccolo e bello sia destinato a scoparire: notiao sepre di più che la aggior parte dei nostri clienti sono interessati aggiorente al prezzo e sepre eno alla qualità. Il pre-consuntivo aziendale è buono, riferisce Lucio Strappazzon (Star Autoation), nel senso che abbiao rispettato e di poco superato il budget ordinativi che ci eravao prefissati a fine In realtà i argini saranno ristretti, a questo orai lo sappiao tutti. L iportante è counque crescere e avere continuità, quindi futuro positivo. È olto difficile ricondurci al K 2007 per capire che cosa nel 2008 ricevereo da questa anifestazione. È stata una fiera vissuta, dove olti produttori hanno cercato di dare il eglio (noi copresi). Si presue, però, siano ben altri i fattori iportanti per coandare l ago della bilancia (la situazione econoica di ogni paese in priis). Tornando alla doanda ipotizziao counque di concretizzare e focalizzare ancor di più il nostro tentativo di risultare un riferiento nell autoazione per il onouso (già stiao lavorando olto proprio in funzione dell applicazione vista al K). Per il robot cartesiano dobbiao aettere che l interesse è riasto quello dei precedenti anni e di conseguenza non ci aspettiao differenze sui risultati (sebbene sarebbero i più abiti per noi). Fra i ercati esteri, ognuno con le proprie caratteristiche e richieste, i paesi di aggior interesse per noi sono:turchia, Russia, Slovenia, Nordafrica anche se liitataente all iballaggio alientare di poche aziende (al riguardo va ricordato che Star Autoation Europe ha copetenze solo sul ercato europeo con qualche puntata spot in Medio Oriente e Nordafrica). In linea di assia, non è vero che la distinzione fra hi-tech europeo e acchinari di ediobassa qualità sta scoparendo. Se vogliao ritornare al K, dobbiao ri-sottolineare la qualità e l efficienza di sistei di autoazione tedeschi e il basso prezzo dei cinesi. Conferiao e dobbiao ancora faticare per raggiungerli. Dal nostro punto di vista, lo slogan piccolo è bello è da considerarsi sulla via del traonto. Livio Diatto (Sytraa) confera che l esercizio 2007 chiuderà in utile. Perane però la convinzione che il settore sia ancora in forte evoluzione, con una battaglia sui prezzi ancora più aspra rispetto agli anni passati. E la situazione non igliorerà nel Non operando più direttaente sull utente finale, la nostra presenza sul ercato si sta forteente differenziando rispetto al passato. Tuttavia, se si dovessero concludere gli accordi attivati al K 2007, riteniao di poter gradataente raggiungere gli obiettivi di ricollocaento dell azienda sul ercato in terini olto copetitivi. In quest ottica la Gerania e l area Corea/Cina sono quelle di aggior interesse. Poichè il robot cartesiano diventa sepre di più un accessorio di altre acchine e non una acchina fine a sé stessa, la differenze di tecnologia poco iportano al ercato che è olto più sensibile al prezzo. Parlare quindi di costruttori italiani e tedeschi per l hi-tech e cinesi e taiwanesi per la produzione di edio-basso livello non ha più olto senso. Al riguardo la presenza in Cina di costruttori europei sarà la pria responsabile della forte caduta della differenza di qualità tra i nostri e i loro prodotti. Quanto al concetto di piccolo è bello, è orai da anni definitivaente traontato. Un attenta analisi di quanto è successo negli ultii 10 anni sui ercati esteri dove il principio di acquisizioni o di private equity è stato l eleento otore della vitalità degli investienti industriali, diostra quanto la nostra cultura d ipresa sia in ritardo. Per Luciano Anceschi (Tria) il 2007 è stato un anno positivo in terini sia di vendite sia di fatturato, con un % sul Inoltre sono igliorati anche i argini dell azienda, un dato sicuraente olto iportante. Soprattutto nella seconda parte dello scorso anno le vendite sono state costanti e distribuite oogeneaente su svariate nazioni. Tutto ciò, ovviaente, lascia ben sperare per il I ercati di aggior interesse (non tanto in terini di volue quanto di potenzialità) sono quelli della cosiddetta area BRIC, vale a dire Brasile, Russia, India e Cina. Resta ben arcata la distinzione fra prodotti cinesi e taiwanesi (la cui crescita è in forte rallentaento) e quelli europei, italiani e tedeschi su tutti. Quando in azienda c è efficienza la produzione tecnologicaente avanzata trova sepre spazio. Certo, scendendo di livello diventa più conveniente andare a produrre nei paesi in via di sviluppo (India e Cina). Il odello del piccolo è bello, a cui per tanto tepo si è rifatta l iprenditoria italiana, è orai finito: oggi ci si confronta con una realtà sepre più coplessa e difficile in cui anche la diensione può avere il suo peso.

15 acplas 296 arketing 15 COSTRUTTORI ESTERI Per Everardo Guggenberg (Gupa), il preconsuntivo aziendale è senz altro positivo e notevolente superiore al 2006, grazie anche al contributo del K Gli effetti positivi di tale anifestazione continueranno a farsi sentire per buona parte del La fiera ha peresso alle rappresentate tedesche di ostrare in dettaglio qualità e tecnologia di avanguardia. In effetti, negli ultii anni la Gerania ha saputo difendersi e contrattaccare la concorrenza proveniente dall Estreo Oriente, sviluppando sepre più prodotti innovativi di alta gaa e igliorando nel contepo la tecnologia dei vari processi di produzione. Un fattore essenziale per questo sviluppo è anche la possibilità di utilizzare aterie prie e seilavorati di qualità elevata - e costante - soprattutto nel capo degli acciai speciali. I ercati esteri più interessanti continuano a essere i paesi dell Est Europa, gli Stati Uniti e i paesi asiatici, ossia tutti quelli ricettivi a tecnologie di alta gaa. È vero che negli ultii anni il gap tra cinesi/taiwanesi ed europei si è ridotto a, secondo noi, il divario è ancora consistente, sopratutto per quanto riguarda la qualità e l affidabilità dei coponenti, la corrispondenza alle nore europee e l assistenza post-vendita. Chi cerca una acchina qualificata e affidabile continua a rivolgersi al ercato europeo. Certo che piccolo è bello a ha i suoi liiti in un ercato globalizzato che richiede la presenza continua nei ercati esteri, con tutte le difficoltà e i costi che ne derivano. In olte aree, per esepio in Russia e Cina, non si è in grado di vincere la concorrenza se non si dispone di una presenza fissa, eglio di un proprio ufficio staccato. Questo coporta ovviaente costi consistenti. D altro canto piccolo auenta la flessibilità e quindi la possibilità di adeguarsi eglio alle esigenze dei singoli potenziali clienti. Giovanni Contini (Kurtz Italia) ci confera che sul ercato italiano si è fatto olto eno di quanto si sarebbe potuto fare per svariate ragioni: situazione politica, econoica ecc.. Di contro, su quelli esteri si è lavorato olto bene. Per la società dell intervistato il K 2007 è sicuraente risultato olto positivo in terini di contatti, a non altrettanto per quanto riguarda ordini effettivi o possibili nel breve-edio terine per il ercato italiano. Meglio, invece, è andata con i clienti/contatti provenienti dai ercati esteri. Particolarente vivace è tutta l area dell Europa Orientale a cui vanno aggiunte Cina e India, oltre al Sudafrica. Per il oento i principali concorrenti restano gli italiani. Circa le diensioni aziendali, è difficile generalizzare: per alcuni tipi di produzione il piccolo è bello può essere ancora un odello valido entre per altri no. Secondo Enrico Vogogna (W&H Italiana), nonostante un bilancio soddisfacente, il 2007 non è stato un anno a livello dei precedenti quanto a ordini. Il K 2007 è riuscito a risvegliare interesse: il ercato italiano avevo bisogno di uno sblocco della situazione. Peraltro la crisi politico/econoica nel nostro paese rischia di danneggiare graveente questa situazione. Di contro i ercati esteri sono interessanti e nell insiee denotano una certa crescita. In particolare, Europa e Aeriche sono le zone che ostrano la più rapida crescita. Quanto alla concorrenza, nei paesi del Sud-Est Asiatico i aggiori restano i produttori locali (cinesi ecc.) con qualità e produttività basse (isurate con gli standard europei), a sufficienti per i ercati nei quali sono operativi. In Europa la qualità non soddisfa le aspettative del ercato. Piccolo è bello non è più sufficiente per l export. Oggi un azienda piccola non è in grado di garantire i servizi che i ercati globalizzati pretendono: qualità standardizzata, servizio tecnico, docuentazioni CE, ricerca e sviluppo, assistenza tecnologica e presenza nelle regioni ondiali con filiali e organizzazioni di servizio tecnico. PRODUTTORI DI MATERIE PRIME Per quanto riguarda l andaento del coparto aterie plastiche vergini in Italia, secondo Giuseppe Rossi, presidente di PlasticsEurope Italia (Federchiica), nel 2007 la doanda di polieri da parte dei trasforatori ha superato 7,4 ilioni di ton, con un auento dell 1,7% rispetto al L andaento dei consui di aterie plastiche può essere dunque considerato, nel coplesso, positivo anche se la crescita è stata inferiore a quella del 2006 (+2,4% rispetto al 2005). Analizzando l andaento specifico dei principali polieri e dei relativi settori di applicazione, si evidenzia quanto segue. La doanda dei polietileni bassa densità è auentata dell 1,5% e i settori di applicazione in sviluppo sono il fil estensibile/retraibile (+2,6%) e quello per confezionaento autoatico (+1,7%). In calo i coparti dello shopper/sacchettae (-0,8%) e del fil agricolo (-3%). Quanto ai polietileni alta densità, la doanda è salita del 2,7% e i coparti trainanti sono i tubi (+4,6%) (in particolare quelli per fognatura/scarico), i fusti/cisterne (+5,8%) e i tappi (+3,8%). Crescite inferiori per il coparto fil. Positivo anche l andaento registrato dal polipropilene: l increento è infatti dell 1,8%. A fare da traino sono gli ipieghi nell estrusione, in particolare per tubi (+14,1%). Positivi, a con crescite inferiori, risultano i coparti iniezione (+1,5%) e fil (+1,3%). In calo il PVC rigido (-1,5%), a causa della decelerazione dei calandrati (-5,3%) e dei tubi (- 2,1%), più che buona, invece, la crescita dei profilati (+6,9%). In sviluppo il PVC plastificato (+3,6%), grazie al buon andaento di tutti i settori. Il polistirene copatto risulta in crescita (+2,4%) al traino del coparto lastre (+4,5%), estrusione (+4,1%) e foglia (+3,2%). In calo, invece, l iniezione (-0,6%). Più che positiva risulta anche la dinaica del polistirene espandibile (+3,2%) grazie, in particolare, al blocco per isolaento (+7,1%). L estrusione foglia (+4,8%) e l iniezione/soffiaggio (+3,7%) PRODUZIONE IMPORT EXPORT CONSUMO ANDAMENTO DEI TERMOPLASTICI IN ITALIA ALTRE APPLICAZIONI AGRICOLTURA ELETTRODOMESTICI TRASPORTI MOBILE E ARREDAMENTO EDILIZIA SUDDIVISIONE DEI CONSUMI DI TERMOPLASTICI IN ITALIA (2007) PLASTIC CONSULT IMBALLAGGIO

16 16 arketing acplas 296 sono alla base della buona crescita della doanda di PET (+3,5%), in recupero rispetto al Le poliaidi non hanno avuto un andaento favorevole (- 0,5%), a causa del forte calo del settore estrusione (-5,6%) che non è stato copensato dalla crescita del coparto iniezione (+1,3%). Da segnalare, infine, la stabilità degli espansi poliuretanici. Per quanto riguarda la produzione nazionale di aterie plastiche, il 2007 si è chiuso positivaente con una crescita di circa il 3%. La crescita dei consui di polieri, a cui si è assistito nel 2007, dovrebbe proseguire anche nel Analoghe le previsioni relative alla produzione. A copletaento di quanto sopra, si riporta una sintesi dello studio annuale realizzato da Plastic Consult circa l andaento di tutti i principali polieri teroplastici nel Secondo tale studio, lo scorso anno il ercato italiano nel suo coplesso è cresciuto discretaente (poco più del 2%), superando per la pria volta i 7 ilioni di tonnellate. Sebbene il tasso d increento risulti inferiore a quello dell anno precedente, vi è tuttavia da notare che, se nel 2006 si trattava di recuperare il tonfo del 2005, nel 2007 è possibile parlare di crescita vera. I polieri, tra quelli di largo consuo, che hanno registrato tassi di crescita sopra la edia nel corso dell anno appena concluso sono: polietilene lineare (+4,6%), trainato dalla continua crescita del fil estensibile; PET (+3,9%); EPS (+3,5%), il cui consuo è stato favorito dalle nuove nore sul rispario energetico in edilizia, e polietilene alta densità (+3,4%), grazie a un buon andaento diffuso dei principali settori di applicazione (contenitori soffiati e tubi). L unica flessione viene registrata dal polietilene bassa densità (-1,3%), che continua a perdere ercato a favore del polietilene lineare. Per quanto riguarda l offerta, si registra un inversione di tendenza nella produzione italiana, che cresce sfiorando il +4%, entre il trend delle iportazioni (che coprono orai il 70% dei consui) risulta in linea con la doanda interna. TRASFORMATORI Questi sono i quesiti forulati ai trasforatori di aterie plastiche e goa: 1) Archiviato da poco il 2007, qual è, a grandi linee, il vostro (pre) consuntivo aziendale? 2) Tenuto conto di alcuni segnali positivi riscontrati al K 2007 (quanto eno per una parte dei trasforatori italiani partecipanti), quali sono i riverberi coerciali reali per il 2008 sul ercato italiano e su quelli esteri? 3) Fra i ercati esteri, quali sono i paesi di aggior interesse e in più rapida crescita? 4) Il prezzo delle aterie prie resta una spada di Daocle sulla testa dei trasforatori: quali sono le attese per il 2008, le ricadute iediate e le eventuali controisure? 5) Lo slogan "piccolo è bello", che per anni ha contraddistinto le iprese del nostro settore (e non solo), è da considerarsi definitivaente traontato? Secondo Maurizio Bianchi (Borioli Rocco) il (pre) consuntivo 2007 si chiude in odo olto positivo, con una crescita che sfiora il 10% in particolare nei principali settori in cui l'azienda lavora: faraceutico e cosetico. Nonostante non vi siano particolari segnali positivi, anche per il 2008 viene ipotizzato una crescita significativa e i presupposti di questo inizio anno lasciano ottiisti per il futuro. Per quanto riguarda i ercati esteri, in più rapida crescita sono quelli sudaericani, la Corea e zone liitrofe, Russia, Cina e India. Purtroppo le attese per il 2008 circa il prezzo delle aterie prie sono ovviaente pessiistiche e le ricadute sono facilente intuibili specialente nell'area dollaro. Le controisure sono una aggiore presenza e controllo del territorio e qualche sacrificio sui argini di contribuzione, a occorre continuare a seinare; inoltre si sta pensando di delocalizzare alcune produzioni. Lo slogan "piccolo è bello" non penso sia traontato, anzi sono convinto che le piccole iprese avranno sepre più spazio. A io avviso le edio-grandi faranno fatica nei prossii anni, entre le piccole ben gestite avranno sepre spazio. Per Renato Levada (Dopla) il principale problea del 2007 sono stati i argini, sepre più ristretti. Si resta schiacciati fra aterie prie e clienti finali, senza riuscire a trasferire copletaente su questi ultii i aggiori costi. Senza poi contare l'increento dei prezzi dell'energia elettrica, degli iballi per il confezionaento (per esepio, i cartoni) ecc. In sintesi, non ci si può laentare dei volui a i argini... Per quanto riguarda il 2008, anche per quest'anno ci si aspetta una leggera crescita, sia sul ercato italiano sia su quello estero (ovviaente resta il grande punto interrogativo legato alle aterie prie). Le esportazioni si distribuiscono su svariati paesi in odo oogeneo, non esistono ercati "di punta" rispetto ad altri. Quanto al "piccolo è bello", la nostra esperienza di edia ipresa ci consente di afferare che in realtà questa diensione offre vantaggi sia sui piccoli (una struttura organizzativa consolidata, investienti in ricerca ecc.) sia sui grandi (che, per esepio, hanno costi di gestione superiori). Sergio Fandella (Habasit) confera che per l'azienda il 2007 è stato buono, con una crescita sul 2006 di oltre il 10%. Questo nonostante il calo del dollaro che ha notevolente segnato i ercati in cui l'ipresa opera. Fortunataente gli investienti fatti in tecnologia e aggiornaento e l'inseriento di nuove linee di prodotto hanno ripagato, perettendo counque di conquistare ulteriori quote di ercato. Per il 2008 è conferata la tendenza a un ritorno verso l'europa di alcune produzioni che erano state forse troppo frettolosaente dislocate, anche se la crisi che si sta coinciando a profilare nel settore autoobilistico porterà a una aggiore concorrenza soprattutto da parte di quei trasforatori che vedranno la loro capacità produttiva non satura. Il ercato italiano continua a essere statico, salvo per quei settori rivolti verso l'export. Si nota counque qualche cenno di rallentaento anche in Europa, anche se altri ercati conferano la loro vitalità. Restando in abito estero, i paesi in più rapida crescita sono gli Stati Uniti (se i recenti piani di rilancio dei consui verranno conferati), il Giappone e, in generale, tutto l'estreo Oriente (Cina copresa) per l'espressione di potenziali ancora inespressi. Circa le aterie prie, sicuraente le poliolefine (e non solo) stanno segnando prezzi record in continuazione e il trend si anterrà per tutto il prio seestre, salvo ripiegare nella seconda età dell'anno. Ovviaente i ercati, già segnati dall'estrea forza dell'euro, non accettano tali auenti che pertanto dovranno essere assorbiti, trovando ulteriori possibilità di iglioraento interno. Non è del tutto vero che lo slogan "piccolo è bello" è orai traontato. Il piccolo può ancora esistere nell'estrea specializzazione, concentrata su due o tre attori di riferiento per i quali si agisce quasi coe un reparto esterno. Altrienti le diensioni ridotte portano a una capacità di contrattazione nulla nei confronti sia dei fornitori sia dei clienti. Inoltre i clienti stessi cercano partner che abbiano una assa critica tale da poter svolgere ricerca applicativa, cosa in genere ipossibile al piccolo. Per Edoardo Mentasti (dell'oonia azienda) il 2007 è stato un anno decisaente positivo sia per il ercato italiano sia per l'export (esportano in 64 paesi e l'export rappresenta il 58% del fatturato). La scelta di esportare in olti paesi, pur con l'ipegno coerciale che ne deriva, perette di ridurre il rischio di una perdita del fatturato e di increentare le vendite in altri ercati nel caso si verificasse una crisi in un deterinato paese. Il K 2007 ha evidenziato una volta di più che la crescita delle aziende trasforatrici è strettaente legata all'aggiornaento tecnologico, continuo e costante, che perette di acquisire coesse per la produzione di articoli

17 acplas 296 arketing 17 coplessi e di difficile realizzazione, al di fuori della portata della grande assa di concorrenti che operano in tutto il ondo, specialente quelli nei paesi eergenti (anche all'interno della stessa Unione Europea) che sono dotati di legislazioni differenti dalle nostre e soprattutto hanno un costo del lavoro risibile nei confronti del nostro. Agguerriti e ben dotati tecnologicaente parlando, si può trovare apio spazio sia nel ercato italiano sia su quelli esteri. Fra questi ultii, in generale gli occhi del ondo sono puntati su Cina e soprattutto sull'india, i cui indicatori econoici denotano una crescita galoppante. Per ciò che riguarda la nostra azienda i paesi di aggiore interesse restano quelli dell'unione Europea e dell'est Europa, entre stiao prestando una particolare attenzione al rapido sviluppo delle econoie di alcuni paesi sudaericani che, nonostante forti disparità sociali al loro interno, hanno ercati con una doanda in forte rialzo. Quanto al prezzo delle aterie prie, le previsioni sono difficili: dipende olto dal costo del petrolio che funge da specchietto per le allodole agli occhi del pubblico ondiale per giustificare le speculazioni delle ultinazionali che producono aterie prie e additivi di derivazione petrolchiica. Nulla potendo contro i "potentati" delle aterie prie, secondo e la controisura più efficace è quella di produrre articoli coplessi nei quali l'incidenza delle aterie prie sia secondaria entre quella tecnologica sia di priaria iportanza in odo tale che il prezzo del prodotto possa sopportare fluttuazioni dei costi dei ateriali. Circa lo slogan "piccolo è bello" personalente credo non sia definitivaente traontato anzi, in un ercato che va globalizzandosi, quindi con standardizzazioni tese a ottiizzare costi, risorse ecc., penso che la piccola "sartoria su isura" abbia nello scenario ondiale grandi possibilità di espressione e di crescita. Puntando sulla creatività, sulla flessibilità e soprattutto sulla rapidità di esecuzione che i grandi gruppi non possono necessariaente avere, "piccolo è bello" ha notevoli prospettive di esistenza e di sviluppo. Dalle nostri parti si dice che i piccoli iprenditori, unitaente ai propri collaboratori, riescono a "strizzare l'acqua dai sassi" e continuando a farlo credo che il futuro presenti il solito percorso irto di difficoltà a superabile in terini positivi di progresso, sepre che la "casta" della politica italiana, dalla quale siao orai copletaente schiavizzati, non riesca ad affossarci tutti definitivaente. Il 2007, ci confera Stefano Talini (Solgoa), si è chiuso per la nostra azienda con un auento del fatturato pari al 4,9% sul Peraltro vanno riarcate alcune differenze all'interno dei vari reparti produttivi: escole conto terzi +12%, rulli -1,5%, articoli tecnici stapati +6%. Negli ultii anni si è assistito a una continua fluttuazione del ercato che non si stabilizza a vive con continue pulsazioni che rispecchiano l'andaento degli ordini e delle produzioni aziendali. Non credo il ercato cabi. Per quanto riguarda i paesi che diostrano una sensibile crescita, sicuraente le nazioni dell'est Europa sono fra le più "brillanti". L'andaento del prezzo delle aterie prie porterà all'abbandono della produzione in Italia di tutti quegli articoli che hanno raggiunto costi non più sostenibili per il loro valore tecnico. Di contro produzioni con alto valore, piccoli lotti, o per velocità di esecuzione dovranno essere pagate per il loro valore reale, quale che sia il costo delle aterie prie. Circa le diensioni aziendali, il cosiddetto "piccolo è bello", non è possibile generalizzare, ogni realtà iprenditoriale è una cosa a sé. Per Roberta Virago (Virosac) il 2007 si è chiuso bene: il fatturato ha sfiorato i 17 ilioni di euro, con un increento del+13% rispetto al Quanto al futuro prossio, lo sviluppo sarà orientato soprattutto verso i ateriali plastici ecocopatibili; Passando ai ercati esteri, sicuraente l'est Europa è la zona di aggior interesse e in più rapida crescita. Il prezzo delle aterie prie si tee tenderà a crescere ancora e la concorrenza dei ercati orientali sarà sepre più pressante. L'unica controisura è lavorare per l'innovazione, il servizio e la qualità, argoenti sui quali la copetizione è ad ari pari. Con riferiento alle diensioni aziendali, piccolo significa elastico, veloce, dinaico e per certi settori può andar bene (vedi, per esepio il settore degli appalti pubblici per la fornitura di ateriali per la raccolta differenziata); per altri (per esepio, GD e GDO) eglio grande perché significa capacità di investiento. RICICLATORI Ancora una volta Antonio Diana, nella duplice veste di presidente Assoriap e iprenditore (Erreplast) operante nel settore, sottolinea che il riciclo di aterie plastiche in Italia continua a risentire dell assenza di una chiara politica di sostegno e di sviluppo del sistea da parte degli organisi preposti. Malgrado la crescita dal punto di vista di nuove installazioni di capacità produttive di riciclo, le iprese italiane del settore versano in condizione di grave difficoltà (difficile reperiento di rifiuti plastici da riciclare, grado di sfruttaento degli ipianti, ancato sviluppo della raccolta differenziata, peggioraento della qualità dei ateriali raccolti, restrizione del ercato di approvvigionaento, significativi e ingiustificati increenti dei valori di acquisto di rifiuti plastici, spinta verso la terovalorizzazione di ateriali plastici ecc.), tale da perdere copetitività rispetto agli operatori europei. Stante l attuale condizione in cui versa il settore non si esclude che nel corso del 2008 si potrebbero registrare cessazioni di attività nonché difficoltà a sostenere la doanda interna di prodotti riciclati per ancata copetitività. Dal punto di vista dei ercati di sbocco dei prodotti riciclati, sepre più internazionali, il 2007 ha continuato a espriere una doanda sostenuta, che si prevede rianga costante anche per il Si segnalano tuttavia alcune ulteriori criticità su cui Assoriap è ipegnata, con particolare riferiento agli orientaenti europei sulla revisione della direttiva quadro sui rifiuti, che rivede la gerarchia nella gestione dei rifiuti ponendo il recupero energetico in posizione prioritaria rispetto al riciclo. Dal punto legislativo - riordino del codice abientale Assoriap è riuscita finalente a ottenere una più qualificata partecipazione dei riciclatori in seno ai consigli di ainistrazione dei consorzi, consentendo alla categoria di recitare un ruolo proporzionato all'interno della "catena di coando" che governa il sistea.

18 18 arketing acplas 296 Rifore sorprendenti I poli estrei che, per la provincia di Varese, eergono da un docuento del Ministro della Pubblica Istruzione sono rappresentati dalla essa a rischio dellʼindirizzo in aterie plastiche e dalle ottie prospettive di creazione di un nuovo corso in trasporti. Tale docuento riduce gli indirizzi di studio da 313 a 10 per gli istituti tecnici - e tra questi ultii non figura quello in aterie Diploa europeo Se in Italia, coe abbiao visto sopra, le rifore relative alla pubblica istruzione percorrono ancora una volta sentieri lontani dalla logica più eleentare, per fortuna a livello europeo non ancano le iniziative intelligenti. Una di queste, proossa da EuPC (European Plastics Converters) in collaborazione con la Federation de la Plasturgie francese, ha portato alla nascita del prio diploa europeo per l'industria delle aterie plastiche. Tale iniziativa risponde all esigenza espressa dalle aziende (di tutte le diensioni) della filiera di qualificare a livello europeo le capacità e le conoscenze degli addetti ai lavori. É ben nota la difficoltà avvertita da olte iprese nel reclutare personale copetente, tecnici e operatori specializzati addetti alla produzione. Una qualificazione ufficialente riconosciuta offrirà alle iprese la garanzia che il proprio staff ha effettivaente raggiunto un plastiche - e da 35 a 9 per quelli professionali. Eppure lʼindirizzo di studio in aterie plastiche era un vero e proprio fiore allʼocchiello dellʼistituto Tecnico Industriale di via Zucchi a Varese, frequentato da circa un centinaio di studenti e con soli due oologhi in tutta la penisola, uno ad Alessandria lʼaltro ad Ascoli Piceno. Considerato che lo studio della plastica e delle sue applicazioni è oggi un capo pressoché sconfinato e, rispetto a non pochi altri, con buone prospettive occupazionali, viene da chiedersi coʼè possibile che non vi sia più bisogno di periti plastici. E se nella logica del provvediento è possibile che tale indirizzo di studio possa confluire in quello eccanico, al oento però non vi sono indicazioni in questo senso. livello di copetenza attestato. Il diploa, conseguibile da parte sia di giovani studenti sia di chi già lavora nel settore, è il prio e unico nel suo genere. Esso si è sviluppato all'interno del progetto europeo Europlastic, nell'abito del prograa counitario Leonardo Da Vinci, nato allo scopo di dare ai tecnici di oggi gli struenti per copetere ai assii livelli. Il progetto ira a creare un legae tra il settore della trasforazione di aterie plastiche e le relative reti di apprendistato; il diploa è tra l'altro trasferibile anche in altri settori dell'industria anifatturiera, in quanto abbraccia sia la conoscenza dei ateriali sia la natura pratica dell'ipiego. L'ipegno richiesto per conseguire tale attestato è di 2 anni a tepo pieno. Tutte le associazioni nazionali europee di settore possono includerlo nei vari percorsi educativi locali al fine di incoraggiare gli studenti a intraprendere una carriera nell'industria europea delle aterie plastiche. Agli studenti è garantita una qualificazione riconosciuta in tutti gli stati ebri dell UE. Alla fine del secondo anno gli studenti avranno l'opportunità di intraprendere uno stage di 4-8 settiane all'interno di un'azienda europea. Contratto nazionale spezzatino per goa-plastica Rinnovo a singhiozzo Nel corso del ese di febbraio e ai prii di arzo si sono susseguiti gli incontri tra le associazioni iprenditoriali e le federazioni sindacali per il rinnovo dei contratti nazionali dei lavoratori operanti nell industria trasforatrice di aterie plastiche e goa. Mentre le trattative condotte da Confartigianato e Unionchiica/Confapi nei rispettivi abiti di copetenza hanno portato alla stesura di un accordo, al oento si è interrotta quella relativa al filone principale, condotta dalla Federazione Goa Plastica per il rinnovo del CCNL Goa-Plastica-Cavi Elettrici scaduto il 31 dicebre scorso. Nella terza sessione di trattativa con le rappresentanze sindacali (Filce-Feca-Uilce), svoltasi il 27 febbraio a Roa, la delegazione della Federazione ha dappria esposto i punti di convergenza L ARTIGIANATO RINNOVA... individuati nelle riunioni di febbraio in riferiento all osservatorio nazionale, alla sicurezza, alla forazione, all aggiornaento delle eseplificazioni contrattuali. Nel contepo la Federazione ha ribadito che l onerosità della piattafora sindacale ipone alle parti di ricercare soluzioni di sostenibilità dei costi, evitando di coproettere gli attuali standard di flessibilità del lavoro. Maggiori livelli di produttività e di copetitività potrebbero essere ottenuti attraverso opportuni interventi sulle nore contrattuali nazionali che riguardano l orario lavorativo e la retribuzione diretta e indiretta delle assenze dal lavoro. Le organizzazioni sindacali hanno tuttavia ribadito l indisponibilità ad affrontare i due argoenti. Tale atteggiaento di chiusura ha finora ipedito di entrare nel Coe accennato sopra, il 25 febbraio le organizzazioni di categoria dell'artigianato (Confartigianato, Cna, Casartigiani e Claai) e i sindacati di categoria (Feca-Cisl, Filce-Cgil, Uilce-Uil) hanno siglato a Roa l'accordo per il rinnovo del CCNL nel settore settore chiica-goaplastica-vetro che riguarda circa addetti. Confartigianato ha precisato che l'accordo prevede un auento edio ensile a regie di 107 euro. Gli increenti salariali saranno erogati in due tranche di pari iporto, la pria a decorrere dal 10 arzo 2008.Verrà inoltre erogata u- na soa una tantu di 420 euro. Nel contratto viene disciplinato l'apprendistato professionalizzante, conferando il eccaniso della deterinazione delle retribuzioni in percentuale crescente con l'anzianità di servizio. Il nuovo contratto prevede inoltre una aggiore possibilità per le iprese di utilizzare i contratti a terine e il part tie. Con questo accordo - sottolinea Confartigianato - si confera positivaente l'ipegno, già assunto con gli altri rinnovi dei contratti artigiani, per valorizzare il nuovo odello di apprendistato professionalizzante, istituto qualificante e peculiare dell'artigianato, sia per la durata della forazione sia per le nuove prestazioni garantite all'apprendista.

19 acplas 296 arketing 19 erito delle principali richieste sindacali, da quelle retributive a quelle in ateria di previdenza e assistenza sanitaria copleentare, alle norative. La delegazione iprenditoriale ha sostenuto la necessità di proseguire il confronto riuovendo le ragioni di principio invocate dalle organizzazioni sindacali. Le organizzazioni sindacali hanno invece ritenuto di interropere il periodo di oratoria proclaando lo stato di agitazione del settore. Ciò coporta lo svolgiento di asseblee nelle aziende, il blocco degli straordinari e una giornata di sciopero effettuata il 14 arzo. Ulteriori 8 ore di sciopero sono state proclaate a non ancora esse in calendario. La Federazione Goa Plastica ritiene che l interruzione della oratoria e la proclaazione dello stato di agitazione sia una risposta sbagliata perché non tiene conto della disponibilità iprenditoriale a iniziare sollecitaente la trattativa nel dicebre scorso, né dell assenza di preclusioni nell affrontare tutte le richieste sindacali. La difficoltà della trattativa dipende invece dall entità coplessiva delle richieste sindacali, elaborate senza tener conto delle caratteristiche peculiari del settore e della... E CONFAPI CONCLUDE congiuntura econoica attraversata. Di seguito vengono riassunti i punti della trattativa sui quali sono stati registrati sostanziali avvicinaenti tra le parti. L Osservatorio Nazionale recepirà le copetenze già attribuite al Coitato Paritetico Nazionale; in tale sede saranno oggetto di esae congiunto fra le parti nazionali argoenti relativi all andaento econoico generale, al lavoro, alla prevenzione e sicurezza, alla forazione. La novità più significativa consiste in un rafforzato ipegno delle parti per l elaborazione di linee guida settoriali in ateria di prevenzione degli infortuni e di forazione degli RLS. Le parti nazionali, inoltre, si sono date l obiettivo di sviluppare prograi di forazione continua d interesse settoriale da sottoporre a Fondipresa e alle sue articolazioni locali. Verrà creata una anagrafe nazionale dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (RLS). Sarà abbassato - coe previsto dalle nuove nore di legge - da 130 a 50 il liite di dipendenti oltre il quale è previsto l onere per le aziende di fornire inforazioni periodiche alle organizzazioni sindacali. Sarà prevista una coissione nazionale di conciliazione per Il 5 arzo, a poco più di due esi dalla scadenza (31 dicebre 2007), è stata siglata l'ipotesi di accordo per il CCNL delle oltre piccole e edie iprese della goa-plastica aderenti a Unionchiica/Confapi ( lavoratori interessati). Il nuovo contratto, che decorre dal 1 gennaio 2008 e sarà valido per la parte norativa fino al 31 dicebre 2011, prevede un auento edio sui inii nel biennio gennaio 2008-dicebre 2009 di 100 euro, distribuiti in tre "tranche": 40 (1 gennaio 2008), 30 (1 gennaio 2009) e 30 (1 ottobre 2009). Di rilievo la norativa "di contrasto" al fenoeno della precarietà: infatti si prevede che i contratti a tepo deterinato e soinistrazione a terine non superino il 15% della forza lavoro. Inoltre non potrà essere utilizzato in ogni singolo ese un nuero di lavoratori superiore al 30%. Altra novità è il riconosciento del part-tie aleno in isura del 4% dei lavoratori in forza. Infine, a decorrere dal 1 gennaio 2010, sarà ripristinato per intero il pagaento del prio giorno di alattia. Sul fronte del "welfare" è prevista - a totale carico delle iprese - anche una quota aggiuntiva dello 0,2% della retribuzione utile per il TFR, finalizzata alla copertura assicurativa in casi di preorienza o invalidità peranente. risolvere eventuali contenziosi aziendali sulla natura riservata di talune inforazioni. In ateria di decentraento produttivo sarà previsto che, in occasione dell inforativa aziendale, verrà data notizia alla RSU circa la ricezione da parte dell azienda coittente della docuentazione di legge sul rispetto delle obbligazioni retributive e contributive da parte dei soggetti appaltatori. Sul tea della classificazione delle ansioni è conferato l ipegno delle parti all aggiornaento periodico delle eseplificazioni contrattuali riportate nell Aalegato 3 al CCNL. Sarà odificata la definizione del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS), che si chiaerà rappresentante dei lavoratori per la sicurezza e l abiente (RLSA). Saranno previste 8 ore aggiuntive di peressi per forazione, da utilizzare da parte degli RLS (ora RLSA) per gli aggiornaenti forativi svolti in base alle linee guida definite dall osservatorio nazionale di categoria. Sarà precisato che potranno essere eletti nella RSU anche i lavoratori non in prova con contratto di apprendistato, di inseriento lavorativo e con contratto a terine di durata aleno pari a 9 esi. Dall Italia nel ondo Nellʼabito delle iniziative previste dallʼintesa operativa siglata da Assocoaplast con il Ministero del Coercio Internazionale e in collaborazione con ICE, si è svolto a Orano (Algeria) il 19 e 20 febbraio un seinario dedicato a aterie plastiche e nuove tecnologie, nella pria parte, e allʼestrusione di tubi nella seconda. La città algerina ospitava per la pria volta un evento di questo tipo e i vari argoenti presentati hanno dato vita, al terine di ciascuna sessione, a un intenso dibattito. Sulla base di un accordo di collaborazione siglato con il inistero del coercio estero egiziano, Assocoaplast ha inoltre organizzato (ancora con il supporto finanziario di ICE) un seinario tecnologico, svoltosi il 12 arzo al Cairo, inerente la produzione di bottiglie in PET per uso alientare. Un esperto ha illustrato i vari argoenti correlati alla teatica, dalle caratteristiche fisiche-chiiche del poliero (anche riciclato) per uso alientare alle tecnologie di soffiaggio delle prefore fino alla norativa di riferiento. L'attenzione verso il ercato egiziano - e la sua attrattiva - è conferata anche dalla partecipazione a una workshop, organizzata sepre al Cairo il arzo da Unido (United Nations Industrial Developent Organization), sulle aterie plastiche sostenibili prodotte da fonti rinnovabili e rifiuti agro-alientari. In prograa anche una relazione di Assocoaplast sulle esperienze italiane in tea di tecnologie per il riciclo di rifiuti in plastica provenienti dal settore agricolo. Tornando allʼattività di forazione proossa da Assocoaplast, dal 7 al 9 aprile è in prograa a Zagabria un corso sull'estrusione di tubi, profili e fil, entre un altro su copounding ed estrusione di fil avrà luogo a Celje (Slovenia) dal 12 al 16 aggio. Tali corsi, organizzati in collaborazione con le associazioni di categoria dei due paesi ospiti, saranno tenuti da docenti selezionati dallʼassociazione italiana e si rivolgeranno a tecnici provenienti da aziende trasforatrici locali. Assocoaplast dedicherà allʼestrusione di fil altri due seinari tecnologici, in prograa uno a Tunisi a età giugno e lʼaltro presso il Cesap di Verdellino-Zingonia (Bergao) nella pria età di luglio per tecnici tailandesi. Il tea del riciclo sarà invece riproposto da Assocoaplast in Malesia. Qui è in fase di organizzazione, con il supporto della locale associazione dell'industria delle aterie plastiche e il coinvolgiento degli enti copetenti per il riciclo delle aterie plastiche post-consuo, un seinario che dovrebbe svolgersi a Kuala Lupur in giugno.

20 20 arketing acplas 296 Futures odificati Lo scorso dicebre il London Metal Exchange (LME) ha deciso di introdurre alcune odifiche alle contrattazioni dei futures per PP e LLDPE, in odo da renderle più siili a quelle già collaudate nel capo dei etalli non ferrosi. Pertanto a partire dal 28 aprile entreranno in vigore le seguenti odifiche. Si passerà infatti dal odello FOT (free-on-truck) a quello "inwarehouse". La riozione degli ordini a scaffale, all'interno dei agazzini, faciliterà una più apia liquidità. La visibilità delle giacenze sarà counque garantita dagli aggiornaenti giornalieri di LME. Anche il cosiddetto "brand listing process" sarà rivisto al fine di perettere agli addetti ai lavori o ai ebri di LME di supportare la copilazione di un portafoglio LME. In riferiento alla riozione della erce a scaffale, verranno apportate anche le seguenti variazioni: la necessità di riforniento del agazzino viene prolungata da M+4 (ese di produzione + 4 esi) a M+1 (ese di produzione + 11 esi). Viene eliinata la fase di sospensione (attualente 18 esi) entro cui l'ordine va effettuato. Secondo LME, nell'insiee queste variazioni faciliteranno l'ingresso di più operatori e ateriali sul ercato, auentando la liquidità e il successo a lungo terine dei contratti. LME ha iniziato la trattativa dei contratti futures per le aterie plastiche nel aggio 2005 con contrattazioni regionali introdotte nel giugno Le trattative avvengono ediante 3 piattafore: liberaente in borsa, telefonicaente attraverso un ufficio interno e ediante una piattafora elettronica. Corsi e seinari Di seguito segnaliao ai lettori il prograa di corsi e seinari di carattere tecnico-pratico (suddivisi per argoento) che si svolgeranno fino alla fine di luglio presso il CESAP di Verdellino-Zingonia (Bergao), centro di assistenza alle iprese trasforatrici e utenti di aterie plastiche gestito dalle associazioni di categoria di settore. A tale proposito vale la pena di sottolineare che il Cesap registra un nuero sepre crescente di partecipanti che, dopo aver seguito per la pria volta un corso, decidono di ritornare per partecipare ad altri eventi forativi. Materie prie e laboratorio 9-10 aprile - conoscenza e criteri di scelta delle aterie plastiche 16 aprile - additivi per le aterie plastiche: classificazione e funzioni 27 aggio - reologia applicata ai processi di trasforazione delle aterie plastiche 29 aggio - analisi delle proprietà fondaentali delle aterie plastiche giugno - caratterizzazione di ateriali plastici: prove eccaniche, teriche, reologiche e identificative 24 giugno - polietilene, il poliero dalle olteplici applicazioni Progettazione e ingegnerizzazione 6-7 aggio - principi di progettazione di un anufatto in plastica aggio - progettazione delle teste di estrusione giugno - decorazione estetica e funzionale dei anufatti in plastica Stapaggio a iniezione 8 aprile - difettosità dei anufatti nello stapaggio a iniezione, cause e riedi 15 aggio - valutazione del costo di un anufatto stapato a iniezione aggio - stapaggio a iniezione: conoscenze di base e prove pratiche 4 giugno - difettosità dei anufatti nello stapaggio a iniezione, cause e riedi 5 giugno - tolleranze diensionali: distorsioni e ritiri 7 giugno - corso pratico di stapaggio giugno - approfondienti sullo stapaggio a iniezione: teoria e pratica Stapi 2 aprile - valutazione econoica-funzionale di uno stapo in relazione alle variabili di progetto 29 aprile - raffreddaento stapi: iportanza del controllo della teperatura aggio - stapi per iniezione: funzioni eccaniche di base 5 giugno - raffreddaento stapi: iportanza del controllo della teperatura Estrusione 3 aprile - fil innovativi a base poliolefinica: il presente e il Plastica e agricoltura Nellʼabito della ostra regionale MACPLASʼ08 (21-24 febbraio, Bari), nei giorni febbraio si è svolto il congresso internazionale Plastica & Agricoltura, con il supporto di Assocoaplast e il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alientari e Forestali. Nellʼarco della giornata il prograa dei lavori prevedeva la presentazione di una ventina di relazioni sul tea da parte di produttori di aterie prie, costruttori di acchine, trasforatori, istituti accadeici, oltre a enti e associazioni di alcuni paesi nordafricani e ediorientali. Alcune delle relazioni saranno riportate in sintesi sul prossio nuero. futuro per reggere la sfida globale 15 aprile - difettosità nell estrusione, cause e riedi aggio - estrusione fil in bolla in PE (ono e coestruso) giugno - estrusore onovite: approfondienti e siulazioni del processo 2-3 luglio - estrusione-soffiaggio corpi cavi 8-10 luglio - analisi del processo di estrusione 10 luglio - difettosità nell estrusione, cause e riedi Il Cesap organizza anche corsi aziendali svolti in base a specifici prograi concordati con le iprese. Inoltre offre consulenza nella progettazione di anufatti, una banca-dati per la scelta dei ateriali, assistenza nella certificazione e prove di laboratorio sui anufatti. Per ulteriori inforazioni gli interessati possono: telefonare ( ), inviare un fax ( ) o una e-ail oppure consultare il sito Pria tappa Il 10 arzo è scaduto il prio terine per le iscrizioni alla ostra internazionale PLAST 09, in prograa dal 24 al 28 arzo 2009 nel quartiere di Fiera Milano a Rho, con il patrocinio di Assocoaplast e del coitato europeo Euroap. Fera restando l opportunità di tracciare un prio bilancio a tepo debito, la segreteria della ostra segnala che, rispetto all analogo periodo di tre anni pria, si è registrato un nuero di doande d iscrizione doppio e un auento delle etrature richieste anche superiore. Anche nel 2009 PLAST sarà la più grande esposizione per l industria delle aterie plastiche e della goa in Europa.

GLI INDICI DEI COSTI DI COSTRUZIONE DI UN FABBRICATO RESIDENZIALE

GLI INDICI DEI COSTI DI COSTRUZIONE DI UN FABBRICATO RESIDENZIALE 21 arzo 2013 GLI INDICI DEI COSTI DI COSTRUZIONE DI UN FABBRICATO RESIDENZIALE La nuova base 2010 A partire dal ese di arzo 2013, l Istituto nazionale di statistica avvia la pubblicazione dei nuovi indici

Dettagli

La probabilità di avere non più di un maschio, significa la probabilità di averne 0 o 1: ( 0) P( 1)

La probabilità di avere non più di un maschio, significa la probabilità di averne 0 o 1: ( 0) P( 1) Esercizi sulle distribuzioni binoiale e poissoniana Esercizio n. Una coppia ha tre figli. Calcolare la probabilità che abbia non più di un aschio se la probabilità di avere un aschio od una feina è sepre

Dettagli

Dai numeri naturali ai numeri reali

Dai numeri naturali ai numeri reali .1 Introduzione Dai nueri naturali ai nueri reali In questa unità didattica vogliao riprendere rapidaente le nostre conoscenze sugli insiei nuerici (N, Z e Q), e successivaente apliarle a coprendere i

Dettagli

Nota metodologica Strategia di campionamento e livello di precisione dei risultati

Nota metodologica Strategia di campionamento e livello di precisione dei risultati Nota etodologica Strategia di capionaento e livello di precisione dei risultati 1. Obiettivi conoscitivi La popolaione di interesse dell indagine in oggetto, ossia l insiee delle unità statistiche intorno

Dettagli

PRINCIPIO DI INDUZIONE. k =. 2. k 2 n(n + 1)(2n + 1) 6

PRINCIPIO DI INDUZIONE. k =. 2. k 2 n(n + 1)(2n + 1) 6 PRINCIPIO DI INDUZIONE LORENZO BRASCO Esercizio. Diostrare che per ogni n si ha nn. 2 Esercizio 2. Diostrare che per ogni n si ha 2 2 nn 2n. Soluzione Procediao per induzione: la 2 è ovviaente vera per

Dettagli

Confronto fra valore del misurando e valore di riferimento (1 di 2)

Confronto fra valore del misurando e valore di riferimento (1 di 2) Confronto fra valore del isurando e valore di riferiento (1 di 2) Talvolta si deve espriere un parere sulla accettabilità o eno di una caratteristica fisica del isurando ediante il confronto fra il valore

Dettagli

MASSICCIO. INNOVATIVO. CONTROLLATO. MANUALE PER LE COSTRUZIONI DI LEGNO MASSICCIO

MASSICCIO. INNOVATIVO. CONTROLLATO. MANUALE PER LE COSTRUZIONI DI LEGNO MASSICCIO www.senft-partner.at MASSICCIO. INNOVATIVO. CONTROLLATO. MANUALE PER LE COSTRUZIONI DI LEGNO MASSICCIO È tepo di riscoprire l essenza del legno su un apia base. La costruzione con questo ateriale sano

Dettagli

Misure elettriche circuiti a corrente continua

Misure elettriche circuiti a corrente continua Misure elettriche circuiti a corrente continua Legge di oh Dato un conduttore che connette i terinali di una sorgente di forza elettrootrice si osserva nel conduttore stesso un passaggio di corrente elettrica

Dettagli

Impianti di Condizionamento: Impianti a tutt'aria e misti

Impianti di Condizionamento: Impianti a tutt'aria e misti Facoltà di Ingegneria - Polo di Rieti Corso di " Ipianti Tecnici per l'edilizia" Ipianti di Condizionaento: Ipianti a tutt'aria e isti Prof. Ing. Marco Roagna INTRODUZIONE Una volta noti i carichi sensibili

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

TIP Aerotermi TIP. Aerotermi come apparecchi a parete e soffitto Catalogo tecnico

TIP Aerotermi TIP. Aerotermi come apparecchi a parete e soffitto Catalogo tecnico TIP Aeroteri TIP Aeroteri coe apparecchi a parete e soffitto Catalogo tecnico Indice 01 Inforazioni sul prodotto 6 Panoraica 7 Dati sul prodotto 8 Guida alla scelta: Panoraica delle versioni 9 TIP in un

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI 2014 CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA

OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI 2014 CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA CRESME RICERCHE SPA OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA Cantiermacchine-ASCOMAC Comamoter-FEDERUNACOMA Ucomesa-ANIMA NELL AMBITO DI FEDERCOSTRUZIONI

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Settembre 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Marche Termine

Dettagli

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte IMPORT & EXPORT DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA 1 semestre 2013 A cura di: Vania Corazza Ufficio Statistica e Studi Piazza Mercanzia, 4 40125 - Bologna Tel. 051/6093421 Fax 051/6093467 E-mail: statistica@bo.camcom.it

Dettagli

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Università degli Studi di Perugia, Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline

Dettagli

Leica Lino L360, L2P5, L2+, L2, P5, P3

Leica Lino L360, L2P5, L2+, L2, P5, P3 Leica Lino L360, L25, L2+, L2, 5, 3 Manuale d'uso Versione 757665g Italiano Congratulazioni per aver acquistato Leica Lino. Le ore di sicurezza sono allegate al Manuale d'uso. Leggere attentaente le ore

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Rapporto annuale Giugno 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. scpa Committente:

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo dicembre 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia

Dettagli

CompitoTotale_21Feb_tutti_2011.nb 1

CompitoTotale_21Feb_tutti_2011.nb 1 CopitoTotale_2Feb_tutti_20.nb L Sia data una distribuzione di carica positiva, disposta su una seicirconferenza di raggio R con densità lineare di carica costante l. Deterinare : al l espressione del capo

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Adam Asmundo POLITICHE PUBBLICHE Attraverso confronti interregionali si presenta una analisi sulle diverse tipologie di trattamenti pensionistici e sul possibile

Dettagli

1.3 IMPORTAZIONE/ESPORTAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI

1.3 IMPORTAZIONE/ESPORTAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI 1.3 IMPORTAZIONE/ESPORTAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI L analisi dettagliata del rapporto tra importazione ed esportazione di rifiuti speciali in Veneto è utile per comprendere quali tipologie di rifiuti non

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte;

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte; CAUTELE NELLE TRATTATIVE CON OPERATORI CINESI La Cina rappresenta in genere un partner commerciale ottimo ed affidabile come dimostrato dagli straordinari dati di interscambio di questo Paese con il resto

Dettagli

Import / Export. LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE IV Trimestre 2014

Import / Export. LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE IV Trimestre 2014 TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE Chiusura editoriale: 16 marzo 2015 Per informazioni: germana.dellepiane@liguriaricerche.it LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE IV Trimestre 2014 LIGURIA RICERCHE SpA Via XX Settembre,

Dettagli

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione titolo della form di ricerca Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca CATEGORIA TITOLO AREA GEOGRAFICA Vigneto/produzione/consumi Superfici vitate

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

r~~f~~. --r-~r-r ---- _[::=_~- r-l

r~~f~~. --r-~r-r ---- _[::=_~- r-l In tutti i problei si userà coe velocità del suono in aria il valore 340 /s (valido per una teperatura dell'aria di circa 18 C), salvo diversa indicazione. La propagazione ondosa La figura seguente ostra

Dettagli

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE Circolare del 31 Marzo 2015 ABSTRACT Si fa seguito alla circolare FNC del 31 gennaio 2015 con la quale si sono offerte delle prime indicazioni

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 Presidenza Comm. Graziano Di Battista Positive anche le previsioni degli imprenditori per il futuro. Unico elemento negativo l occupazione che da gennaio alla

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014 UMBRIA Import - Export caratteri e dinamiche 2008-2014 ROADSHOW PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE ITALIA PER LE IMPRESE Perugia, 18 dicembre 2014 1 Le imprese esportatrici umbre In questa sezione viene proposto

Dettagli

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda COMUNICATO STAMPA Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda Al convegno L Italian Style nei paesi emergenti: mito o realtà? - Russia, India e Cina - presentata la quarta

Dettagli

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni)

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni) ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Gli immobili in Italia - 2015 ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Nel presente capitolo è analizzata la distribuzione territoriale

Dettagli

Stima delle presenze irregolari. Vari anni

Stima delle presenze irregolari. Vari anni Stima delle presenze irregolari. Vari anni Diciottesimo Rapporto sulle migrazioni (FrancoAngeli). Fondazione Ismu. Dicembre 2012 Capitolo 1.1: Gli aspetti statistici Tab. 1 - La presenza straniera in Italia.

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA PROGRAMMA EDUCATION INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA E PREVISIONI DI PENSIONAMENTO Anticipazioni per la stampa dal Rapporto 2009 sulla scuola in Italia della Fondazione Giovanni Agnelli (dicembre

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO M Innovazione Conoscenza RETE REPOR RT ATTIVITA PATENT LIBRARY ITALIA 213 DIREZIONE GENERALE LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E I Sommario Introduzione... 3 I servizi erogati dalla Rete...

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2

UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2 Lezione 14 LE APERTURE A LIVELLO 2 UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2 Tutto parte da una considerazione statistica: 4 aperture (da a ) per descrivere mani di 21+ Punti rappresenta uno spreco in

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

TECO 13 Il Tavolo per la crescita

TECO 13 Il Tavolo per la crescita Componenti TECO 13 Il Tavolo per la crescita Assiot, Assofluid e Anie Automazione, in rappresentanza di un macro-settore che in Italia vale quasi 40 miliardi di euro, hanno deciso di fare un percorso comune

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

RELAZIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO 2014

RELAZIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO 2014 Nucleo di Valutazione RELAZIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO 2014 (ex art. 5, comma 21 della Legge 24 dicembre 1993 n. 537) - GIUGNO 2015 - DOC 07/15 Sommario: 1. Obiettivi e struttura

Dettagli

Lo scenario economico provinciale 2011-2014: il bilancio della crisi

Lo scenario economico provinciale 2011-2014: il bilancio della crisi 2011-2014: iill biillanciio delllla criisii 2011-2014: iill biillanciio delllla criisii . 2011-2014: il bilancio della crisi Il volume è stato realizzato a cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio

Dettagli

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Mergers & Acquisitions Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Di Michael May, Patricia Anslinger e Justin Jenk Un controllo troppo affrettato e una focalizzazione troppo rigida sono la

Dettagli

L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E.

L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E. L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E.) Milano, 25 marzo 2004 p. 1 L import-export dei diritti d autore

Dettagli

Irepa Informa. Anno 2 Numero 2 2 Trimestre 2009. Analisi trimestrale per il settore della pesca e acquacoltura

Irepa Informa. Anno 2 Numero 2 2 Trimestre 2009. Analisi trimestrale per il settore della pesca e acquacoltura Irepa Informa Anno 2 Numero 2 2 Trimestre Analisi trimestrale per il settore della pesca e acquacoltura Le dinamiche congiunturali del secondo trimestre Nel secondo trimestre, i principali indicatori congiunturali

Dettagli

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Convegno Associazione Italiana di Economia Sanitaria La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Giampaolo Vitali Ceris-CNR, Moncalieri Torino, 30 Settembre 2010 1 Agenda Caratteristiche

Dettagli

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 LE DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 La quota forfetaria deducibile per ogni singolo lavoratore subordinato

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

Imprese, Progettisti e Rivenditori. I servizi Isover

Imprese, Progettisti e Rivenditori. I servizi Isover Imprese, Progettisti e Rivenditori I servizi Isover 70 persone sul territorio per rispondere ad ogni esigenza specifica dei Clienti I servizi Isover per Imprese, Progettisti e Rivenditori Questa brochure

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE GUIDA ALLA COMPILAZIONE 1. L istanza di riconoscimento dei CFP, deve essere presentata esclusivamente al CNI mediante una compilazione online di apposito modulo disponibile sulla piattaforma della formazione

Dettagli

SEA, AIR, LOGISTICS AND CARE IL TRASPORTO NEL SUO ELEMENTO

SEA, AIR, LOGISTICS AND CARE IL TRASPORTO NEL SUO ELEMENTO SEA, AIR, LOGISTICS AND CARE IL TRASPORTO NEL SUO ELEMENTO RAGGIUNGERE IL FINE, CON OGNI MEZZO. PIÙ CHE UNA FILOSOFIA, UNA PROMESSA. INSPED ERA GLOBALE PRIMA ANCORA CHE SI PARLASSE DI GLOBALIZZAZIONE.

Dettagli

VI Rapporto su enti locali e terzo settore

VI Rapporto su enti locali e terzo settore COORDINAMENTO Michele Mangano VI Rapporto su enti locali e terzo settore A cura di Francesco Montemurro, con la collaborazione di Giulio Mancini IRES Lucia Morosini Roma, marzo 2013 2 Indice 1. PREMESSA...

Dettagli

Salentini nel mondo. Le statistiche ufficiali. Provincia di Lecce

Salentini nel mondo. Le statistiche ufficiali. Provincia di Lecce Salentini nel mondo Le statistiche ufficiali Provincia di Lecce 1 I SALENTINI NEL MONDO, OGGI 150 ANNI DI PARTENZE DAL SALENTO I TRASFERIMENTI ALL ESTERO NEL TERZO MILLENNIO 2 I SALENTINI NEL MONDO, OGGI

Dettagli

Imprese, Progettisti e Rivenditori. I servizi Isover

Imprese, Progettisti e Rivenditori. I servizi Isover Imprese, Progettisti e Rivenditori I servizi Isover 70 persone sul territorio per rispondere ad ogni esigenza specifica dei Clienti I servizi Isover per Imprese, Progettisti e Rivenditori Questa brochure

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

MACCHINE ELETTRICHE. Stefano Pastore. Macchine in Corrente Continua

MACCHINE ELETTRICHE. Stefano Pastore. Macchine in Corrente Continua MACCHINE ELETTRICHE Mahine in Corrente Continua Stefano Pastore Dipartiento di Ingegneria e Arhitettura Corso di Elettrotenia (IN 043) a.a. 2012-13 Statore Sistea induttore (Statore): anello in ghisa o

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 2014

2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 2014 Indice 1 2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 214 RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI EDIZIONE 214 ISBN 978-88-458-1784-7 214 Istituto nazionale di statistica

Dettagli

Rischio impresa. Rischio di revisione

Rischio impresa. Rischio di revisione Guida alla revisione legale PIANIFICAZIONE del LAVORO di REVISIONE LEGALE dei CONTI Formalizzazione delle attività da svolgere nelle carte di lavoro: determinazione del rischio di revisione, calcolo della

Dettagli

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 -

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Versione 10/04/15 SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Rifiuti dei Beni a base di Polietilene, Piazza di S. Chiara, 49 00186 ROMA) e (facoltativamente) anticipata mezzo fax Il richiedente... In persona del

Dettagli

INJEX - Iniezione senza ago

INJEX - Iniezione senza ago il sistema per le iniezioni senz ago INJEX - Iniezione senza ago Riempire le ampolle di INJEX dalla penna o dalla cartuccia dalle fiale con la penna Passo dopo Passo Per un iniezione senza ago il sistema

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale. Miriam Tagliavia Marzo 2011

Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale. Miriam Tagliavia Marzo 2011 Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale Marzo 2011 2 Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale Il Dipartimento per le Comunicazioni, uno dei

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli