Comune di Moena PROVINCIA DI TRENTO AVVISO PUBBLICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comune di Moena PROVINCIA DI TRENTO AVVISO PUBBLICO"

Transcript

1 Comune di Moena PROVINCIA DI TRENTO Segreteria Generale Moena, Prot. n AVVISO PUBBLICO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO TURISTICO DI TRASPORTO PUBBLICO DI LINEA CON TRENINO TURISTICO SU RUOTE DA SVOLGERSI NEL TERRITORIO DI MOENA PER LA STAGIONE INVERNALE 2012/ OGGETTO Il Comune di Moena, in conformità alla deliberazione consiliare n. 41/7 di data , esecutiva, ha istituito il servizio di trasporto pubblico di linea mediante l utilizzo di un trenino turistico su ruote da attivarsi durante la stagione invernale 2012/2013. Con deliberazione di Giunta comunale n. 264 di data 8 novembre 2012, immediatamente eseguibile, sono stati definiti gli aspetti organizzativi e gestionali del servizio. Con successiva deliberazione di Giunta comunale n. 284 di data 26 novembre 2012, immediatamente eseguibile, è stata disposta la riapertura dei termini per la presentazione delle domande di richiesta di affidamento del servizio. L Amministrazione comunale intende affidare tale servizio avente le seguenti caratteristiche: - durata affidamento e periodo attivazione servizio: dal al e dal al ; - periodo minimo di attivazione: - minimo di attivazione: al e dal al verranno attivate minimo 5 (cinque) ore giornaliere di servizio (due mattino e tre pomeriggio) per ogni percorso, in orari da concordare con l amministrazione comunale da pubblicizzare con mezzi adeguati; - tariffe a carico degli utenti: bambini fino a 3 anni gratuito; bambini oltre i 3 anni e adulti 2,50 percorso completo A) e B) Per maggiori specificazioni in merito al servizio (percorsi, tariffe a carico degli utenti ecc.) si rimanda allo schema di contratto in allegato al presente avviso quale parte integrante (allegato 3), nonché alle planimetrie per quanto riguarda i percorsi (allegato 4), di seguito descritte: PERCORSO/PERCORS A Piaz de Ramon PERCORSO/PERCORS B Piaz de Ramon

2 Str. G. B. Chiocchetti Tin Strada de Ischiacia Strada de Turchia Strada de Sen Pelegrin L Vial FERMATE FERMÈDES Str. G. B. Chiocchetti Tin Strada de Ischiacia Strada de Turchia Strada de Sen Pelegrin Strada Riccardo Loewy 2. CARATTERISTICHE DEL VEICOLO Il mezzo utilizzato per il trasporto, trenino su ruote gommate, per assolvere pienamente al servizio cui verrà deputato, dovrà avere le seguenti caratteristiche minime: - essere adibito a trasporto di persone con massimo due rimorchi; e possedere caratteristiche tecniche compatibili con il percorso, - rispondere alle direttive comunitarie anti inquinamento denominate euro 2 o successive oppure dovrà essere alimentato a gpl o metano; 3. REQUISITI Le imprese che intendono presentare la propria offerta debbono essere in possesso dei seguenti requisiti: essere iscritte alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura; non essere incorse in una delle cause di esclusione dalla partecipazione a gare di affidamento servizi pubblici ai sensi di legge; essere in possesso dei requisiti indicati nel Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 15 marzo 2007 n. 55 e relative circolari esplicative; avere nel proprio organico personale (titolare o personale dipendente) abilitato alla guida, in possesso di idonea patente; utilizzare trenini turistici detenuti a titolo di proprietà piena, di usufrutto, di locazione con facoltà di acquisto (leasing) e di acquisto con patto di riservato dominio, conforme ai requisiti previsti dal Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 15 marzo 2007 n. 55 e relative circolari esplicative, e che possiedono le caratteristiche tecniche compatibili con il percorso, accertato dal Servizio Trasporti Pubblici della Provincia Autonoma di Trento e precisamente: trenino con massimo n. 2 rimorchi da immatricolare ad uso terzi quale servizio di linea per trasporto persone; utilizzare trenini turistici in regola con le vigenti norme in materia di assicurazione obbligatoria e di circolazione ai sensi del D.L. 30 aprile 1992, n. 285 "Nuovo codice della strada del D.L. 10 settembre 1993, n. 360 e del D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495 "Regolamento al nuovo codice della strada"; il massimale della polizza deve rispettare la normativa vigente, ed in particolare i decreti attuativi della direttiva 2005/14/CEE. conoscere il luogo dove deve essere effettuato il servizio e aver preso conoscenza delle condizioni locali nonché di tutte le circostanze generali e particolari che possano influire sull'esecuzione del servizio; la non adozione nei confronti dell'impresa del provvedimento interdittivo alla contrattazione con le pubbliche amministrazioni e alla partecipazione a gare pubbliche previsto dall'art. 14 del Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81; non essere in stato di fallimento, di liquidazione, di cessazione di attività, di concordato preventivo o di qualsiasi altra situazione equivalente, secondo la legislazione italiana; che non è stata emessa sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta ai sensi dell'art. 444 c.p.p., per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale e per reati di partecipazione a un'organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, come definiti dagli atti comunitari citati all'art. 45, paragrafo 1,

3 direttiva Ce 2004/18. Nelle dichiarazioni dovrà in ogni caso essere riportata l'elencazione delle eventuali condanne riportate; di non aver commesso, nell esercizio della propria attività professionale, errore grave; di essere in regola con i requisiti previsti per il rilascio del documento unico di regolarità contributiva previsto dall articolo 2 comma 2 del D.L. 25/9/2002 n. 210 (ovvero, laddove tale documento non sia acquisibile di essere in regola con gli obblighi concernenti le dichiarazioni e i conseguenti adempimenti in materia contributiva e assicurativa secondo la legislazione italiana; di essere in possesso dei requisiti soggettivi previsti dalla normativa antimafia di cui all art. 10 della Legge 31 maggio 1965 n. 575; Il partecipante dovrà allegare la dichiarazione cumulativa attestante le condizioni di cui sopra utilizzando l'apposito modello di Autocertificazioni (allegato 2 al presente avviso). 4. CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE L aggiudicazione sarà disposta dal segretario generale in favore del concorrente che avrà presentato l offerta economicamente più vantaggiosa. Si procederà all aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida. Il partecipante dovrà allegare la propria offerta utilizzando l apposito modello di Offerta (allegato 1 al presente avviso). Le offerte sono valutate prendendo in considerazione quanto dichiarato nella relazione di cui al punto 6) e nell offerta economica: I punteggi saranno assegnati secondo i seguenti criteri: a) caratteristiche quanti/qualitative dei mezzi utilizzati con particolare riferimento alle dotazione tecnologiche innovative e migliorative del servizio (riscaldamento del rimorchio/rimorchi, dei sedili, classificazione rispetto alle direttive europee antinquinamento, etc.); b) personale dedicato all espletamento del servizio; c) soluzioni tecniche, gestionali, organizzative e promozionali che il concessionario intende effettuare; d) ribasso percentuale indicato nell'offerta economica. I punteggi sono così calcolati: per l elemento a) saranno attribuiti punti da 0 a 10; per l elemento b) saranno attribuiti punti da 0 a 10; per l elemento c) saranno attribuiti punti da 0 a 40; per l elemento d) saranno attribuiti punti da 0 a 40. Valutazione della proposta tecnica di cui ai punti 4 a), 4 b) e 4 c) (max 60 punti) L attribuzione del punteggio relativo alla proposta gestionale avverrà a seguito dell esame della documentazione fornita e sarà ottenuta dalla somma dei singoli punteggi attribuiti alle singole caratteristiche. Dopo la valutazione dei fattori di cui ai punti a) e b) e c) contenuti nel progetto gestionale, si procederà all apertura della busta contenente l offerta economica di cui alla sopraccitata lettera d). Dopo la valutazione dei fattori di cui ai punti a) e b) e c) contenuti nel progetto gestionale, si procederà all apertura della busta contenente l offerta economica di cui alla sopraccitata lettera c). Valore offerta economica (max 40 punti) Al concorrente che avrà offerto la percentuale di ribasso più alta, saranno attribuiti 40 punti ed agli altri concorrenti, punteggi inferiori proporzionalmente rideterminati come segue: a) si procederà alla divisione tra il valore delle percentuale offerta di volta in volta considerata ed il valore percentuale relativo al massimo ribasso; b) il risultato di cui sopra sarà moltiplicato per quaranta.

4 Percentuale di ribasso sulla tariffa a base d asta di volta in volta considerata Massima percentuale di ribasso X 40 Si precisa che: - il risultato finale delle operazioni di cui sopra, limitato al 2 decimale senza arrotondamento, costituirà il punteggio da attribuire all offerta considerata. La Commissione, al suo insediamento, dà lettura sommaria del bando di gara, quindi per ciascun concorrente esamina la regolarità della documentazione prodotta per ottenere l ammissione alla gara e, dichiarata l ammissibilità ed attribuito il punteggio relativo all offerta tecnica, procede all apertura della busta sigillata contenente l offerta economica. Il servizio sarà aggiudicato alla ditta che avrà raggiunto il maggior punteggio, ottenuto sommando i due valori relativi all offerta tecnica ed all offerta economica. 5. TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CARATTERISTICHE Il plico contenente l offerta e la documentazione di gara, deve pervenire al Comune di Moena, a pena di esclusione entro le ore 12:00 del giorno lunedì 3 dicembre 2012 nei seguenti modi: - mediante raccomandata del servizio postale; - mediante plico analogo inoltrato da corrieri specializzati; - mediante consegna diretta all ufficio protocollo del Comune di Moena con sede in Piaz de Sotegrava n. 20, che ne rilascerà apposita ricevuta, dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 12:30. La spedizione o il trasporto del plico risulta ad esclusivo rischio del mittente. L offerta dovrà pervenire in busta chiusa sull esterno della quale deve essere apposta la ragione sociale dell Impresa nonché la seguente dicitura: Offerta per l affidamento del servizio di trasporto pubblico di linea con trenino turistico su ruote periodo invernale 2012/2013. Il recapito del piego, anche se inviato a mezzo posta, rimane esclusivamente a rischio del mittente ove, per qualsiasi motivo, non giunga a destinazione al Comune in tempo utile. I termini sopra indicati hanno carattere tassativo e, pertanto, sarà esclusa l istanza pervenuta oltre tale termine. Altrimenti sarà esclusa l istanza non contente tutte le indicazioni richieste. 6. CONTENUTI OFFERTA Nel plico dovrà essere contenuta la seguente documentazione: a) offerta economica, compilata sul modello allegato 1), contenuta in apposita busta chiusa e sigillata, separata rispetto alla documentazione di cui alle lettere a), b) e c) ; b) dichiarazione compilata sul modello allegato 2); c) relazione contenente gli elementi di cui ai precedente punto 4) a), 4 b) e 4 c) ossia: un progetto gestionale contenente le soluzioni tecniche, gestionali, organizzative ed eventuali investimenti per attrezzature che il concessionario intende effettuare. Eventuali investimenti per attrezzature resteranno di proprietà del concessionario e per essi non potrà essere chiesto alcun rimborso all Amministrazione comunale. In particolare nel progetto dovranno essere indicate le iniziative promozionali che il concessionario intende proporre nei mesi di attività della concessione. Dovranno essere descritte in modo sufficientemente preciso le attività oggetto di proposta indicando il periodo entro cui verranno attuate. In particolare dovrà essere descritta l organizzazione di mezzi e risorse umane (soci, dipendenti, volontari, ecc..) che s intendono utilizzare per l attuazione del progetto gestionale. Il progetto potrà poi considerare metodi e strumenti di autocontrollo delle prestazioni erogate (programmazione e le altre iniziative previste dal progetto) e di valutazione periodica di soddisfacimento dell utenza, nonché raccolta dei reclami e suggerimenti (questi dati dovranno essere comunicati all Amministrazione Comunale). La scarsa chiarezza espositiva del progetto gestionale o la sua estrema sinteticità non darà

5 luogo a richiesta di chiarimenti ma porterà alla conseguenza di un basso punteggio nella valutazione di gara. 7. PROCEDURA DI GARA La procedura di gara sarà espletata il giorno 4 dicembre 2012 con inizio alle ore 10,30 presso l ufficio segreteria sito al 1 piano del Municipio sito in n. 20 a Moena. Il segretario generale, in qualità di presidente della commissione di gara, assistito da due testimoni, in seduta aperta al pubblico, procederà all apertura dei plichi pervenuti, alla verifica della regolarità della documentazione, all apertura ed alla verifica delle offerte nonché all aggiudicazione del contratto, alla ditta che avrà presentato l offerta economicamente più vantaggiosa per il Comune. In caso di offerte presentate in identica misura, si procederà a sorteggio. 8. VERIFICA DEI REQUISITI Il possesso dei requisiti dichiarati dall interessato, nonché l inesistenza delle cause di esclusione, saranno verificati d ufficio dall Amministrazione nei confronti dell aggiudicatario. Qualora l Amministrazione rilevasse l insussistenza dei requisiti o la sussistenza delle cause di esclusione o la mancanza dei requisiti professionali, darà corso all annullamento dell aggiudicazione ed all assegnazione del servizio al concorrente che segue in graduatoria. 9. STIPULAZIONE DEL CONTRATTO La stipulazione del contratto è subordinata alla verifica dei requisiti di cui al precedente punto; il concorrente risultato vincitore, entro il termine che gli sarà comunicato, dovrà provvedere alla consegna della sottoelencata documentazione: a. pagamento delle spese contrattuali nella misura e nei termini che saranno indicati; b. stipulazione di una polizza assicurativa di responsabilità civile come specificato nella bozza del contratto allegato al presente avviso. Data l urgenza di garantire il servizio, lo stesso potrà essere attivato anche in pendenza della formale stipulazione del contratto. 10. NORME DI RIFERIMENTO E RICHIAMI NORMATIVI La gestione dell attività dovrà essere svolta secondo le condizioni indicate nello schema di contratto allegato al presente avviso quale parte integrante, nonché, per quanto non diversamente disposto, con riferimento alle normative di settore. 11. AVVERTENZE GENERALI Il trattamento dei dati personali sarà effettuato ai sensi e nel rispetto del D.Lgs. n. 196 del 2003; il responsabile del procedimento è il segretario generale dott. Luca Zanon. 12. ULTERIORI INFORMAZIONI E' vietato il subappalto del servizio a terzi. La partecipazione alla gara implica la piena accettazione di tutte le clausole previste nel presente avviso e nei documenti allo stesso allegati. La stipulazione del contratto, susseguente all aggiudicazione ed immediatamente vincolante per l aggiudicatario, verrà effettuata immediatamente dopo la presentazione della necessaria documentazione da parte della ditta aggiudicataria entro il termine che gli verrà fissato. Data l urgenza di garantire il servizio, lo stesso potrà essere attivato anche in pendenza della formale stipulazione del contratto. La mancanza, l irregolarità, l incompletezza della documentazione presentata o l inosservanza delle modalità di gara possono comportare l esclusione dalla gara stessa qualora siano violati i principi di imparzialità e di segretezza. I dati acquisiti ai fini della presente procedura di gara saranno trattati secondo le regole di cui all art. 11 del D.Lgs , n Copia del presente avviso è pubblicato sul sito internet del comune dal al , all albo comunale, e agli albi dei principali enti della valle.

6 Per eventuali richieste e/o chiarimenti, gli interessati posso rivolgersi al Servizio Segreteria del Comune di Moena, n. 20, tel. 0462/ int. 1. F.to IL SEGRETARIO GENERALE - dott. Luca Zanon - Allegati: 1. Offerta; 2. Dichiarazioni; 3. Schema contratto servizio; 4. Planimetrie percorsi.

7 Marca bollo da 14,62 A L L E G A T O 1 OFFERTA Il sottoscritto, nato a il in qualità di titolare ditta / legale Rappresentante avente sede in via n. - tel. codice fiscale/p.iva CHIEDE l affidamento del servizio di trasporto pubblico di linea mediante l'utilizzo di un trenino turistico su ruote, secondo i tempi, termini e modalità contenuti nell'avviso di data , prot. n e di tutti gli allegati allo stesso ed alla deliberazione giuntale n. 284 dd , immediatamente eseguibile DICHIARA che il trenino turistico su ruote : risponde alle direttive comunitarie anti inquinamento denominate euro 2 o successive ; è adibito al trasporto di persone ed ha una capacità di trasporto di n. carrozze; e possiede caratteristiche tecniche compatibili con il percorso; ha le seguenti caratteristiche ecologiche (indicare se alimentato a metano o GPL); ED OFFRE un importo in diminuzione percentuale pari al, % (, ) sull'importo della tariffa individuale stabilito dalla giunta comunale 2,50). La tariffa all utenza sarà pertanto, (euro, ) a corsa (bambini fino a 3 anni gratuito). Letto, confermato e sottoscritto. Data,

8 Titolare ditta / Legale rappresentante firma con allegata fotocopia documento di identità

9 A L L E G A T O 2 DICHIARAZIONI Affidamento della gestione del Servizio turistico di trasporto pubblico di linea con trenino turistico su ruote da svolgersi nel territorio di Moena per la stagione invernale 2012/2013. Il sottoscritto, nato a il in qualità di Legale Rappresentante/Procuratore dell Impresa avente sede in via n. codice fiscale/p.iva DICHIARA secondo le modalità di cui all art. 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445, consapevole delle responsabilità penali cui incorre in caso di falsità in atti e di dichiarazioni mendaci e delle relative sanzioni penali previste dall art. 76 del medesimo D.P.R. n. 445/2000, quanto segue: - di essere iscritto alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di n. ; - di non essere incorso in una delle cause di esclusione dalla partecipazione a gare di affidamento servizi pubblici ai sensi di legge; - di essere in possesso dei requisiti indicati nel Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 15 marzo 2007 n. 55 e relative circolari esplicative; - di avere nel proprio organico personale ( titolare o personale dipendente) abilitato alla guida, in possesso di idonea patente; - di utilizzare trenini turistici detenuti a titolo di proprietà piena, di usufrutto, di locazione con facoltà di acquisto (leasing) e di acquisto con patto di riservato dominio, conformi ai requisiti previsti dal Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 15 marzo 2007 n. 55 e relative circolari esplicative, e che possiedono le caratteristiche tecniche compatibili con il percorso, accertate dal Servizio Trasporti Pubblici della Provincia Autonoma di Trento e precisamente: trenino con massimo n. 2 rimorchi da immatricolare ad uso terzi quale servizio di linea per trasporto di persone; - di utilizzare trenini turistici in regola con le vigenti norme in materia di assicurazione obbligatoria e di circolazione ai sensi del D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285 " codice della strada e ss.mm del D.L. 10 settembre 1993, n. 360 e del D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495 "Regolamento al nuovo codice della strada"; il massimale della polizza deve rispettare la normativa vigente, ed in particolare i decreti attuativi della direttiva 2005/14/CEE; - di conoscere il luogo dove deve essere effettuato il servizio e di aver preso conoscenza delle condizioni locali nonché di tutte le circostanze generali e particolari che possono influire sull'esecuzione del servizio;

10 - la non adozione nei confronti dell'impresa del provvedimento interdittivo alla contrattazione con le pubbliche amministrazioni e alla partecipazione a gare pubbliche previsto dall'art. 14 del Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81; - di non essere in stato di fallimento, di liquidazione, di cessazione di attività, di concordato preventivo o di qualsiasi altra situazione equivalente, secondo la legislazione italiana; - che non è stata emessa sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta ai sensi dell'art. 444 del C.P.P., per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale e per reati di partecipazione a un'organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, come definiti dagli atti comunitari citati all'art. 45, paragrafo 1, direttiva Ce 2004/18. Dichiara in ogni caso di aver riportato le seguenti condanne - di non aver commesso errore grave nell'esercizio della propria attività professionale; - di essere in regola con i requisiti previsti per il rilascio del documento unico di regolarità contributiva previsto dall articolo 2 comma 2 del D.L. 25/9/2002 n. 210 (ovvero, laddove tale documento non sia acquisibile, di essere in regola con gli obblighi concernenti le dichiarazioni e i conseguenti adempimenti in materia contributiva ed assicurativa secondo la legislazione italiana e di essere in regola con gli obblighi concernenti le dichiarazioni in materia di imposte e tasse ed i conseguenti adempimenti, secondo la legislazione italiana); - di essere in possesso dei requisiti soggettivi previsti dalla normativa antimafia di cui all'art. 10 della Legge 31 maggio 1965 n Data Firma Titolare ditta / Legale rappresentante

11 Allegato 3 REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI MOENA PROVINCIA DI TRENTO REP. n. / CONTRATTO DI CONCESSIONE DEL SERVIZIO TRASPORTO URBANO DI LINEA MEDIANTE TRENINO TURISTICO SU RUOTE GOMMATE PER IL PERIODO INVERNALE 29012/2013. L anno duemiladodici, il giorno del mese di presso il Comune di Moena Ufficio Segreteria, tra 1. Comune di Moena (cod. fisc ) rappresentato da dott. Luca Zanon, nato a Mezzolombardo (TN) il , in qualità di Segretario generale del Comune di Moena, domiciliato ai fini del presente atto presso il Comune di Moena. 2. nato a il in qualità di titolare della ditta on sede ; Premesso: - che l amministrazione comunale con delibera consiliare n. 41/7 di data , ha istituito il servizio di trasporto pubblico di linea con trenino turistico su ruote; - che con deliberazione di Giunta comunale n. 264 di data sono stati definiti gli aspetti tecnici e gestionali del servizio di trasporto in oggetto; che la durata della concessione è definita per la prossima stagione invernale dal fino al e dal al verrà garantito un minimo di 5 ore giornaliere, in orari da concordare con l amministrazione comunale da pubblicizzare con mezzi adeguati; - che con delibera giuntale n. 264 di data 08 novembre 2012 è stato approvato l avviso pubblico per l affidamento del servizio, nonché lo schema di contratto e relativi allegati; - che con delibera giuntale n. 284 di data 26 novembre 2012 è stata disposta la riapertura dei termini per la presentazione delle domande di richiesta di affidamento del servizio; - che l avviso pubblico di data prot. n. a firma del Segretario generale è stato pubblicato all albo comunale dal al e agli albi dei principali enti di valle e sul sito internet

12 del Comune di Moena; - che con verbale di aggiudicazione d asta di data è stato dichiarato aggiudicatario del servizio il sig. in qualità di titolare della omonima ditta individuale con sede che ha formulato la seguente offerta: tariffa (ribasso del sul prezzo del biglietto a base d asta stabilito in euro 2,50). ART. 1 - OGGETTO - Il Comune di Moena, come sopra rappresentato, affida alla ditta individuale, di seguito denominato semplicemente Ditta, che accetta ed assume il servizio di trasporto pubblico di linea mediante l utilizzo di un trenino turistico su ruote, sui percorsi indicati all art. 2 e nel periodo invernale 2012/2013 come specificato al successivo art. 3 e seguenti. - Ogni eventuale modifica ai percorsi ed alle fermate potrà essere apportata previa approvazione della amministrazione comunale e, se del caso, del Servizio Trasporti Pubblici della Provincia di Trento. ART. 2 PERIODO ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO E PERCORSI RELATIVI - La ditta s impegna a svolgere il servizio nei seguenti periodi: durata affidamento: dal fino al e dal al verrà garantito un minimo di ore giornaliere di servizio dalle ore alle ore e dalle ore alle ore, in orari da concordare con l amministrazione comunale e da pubblicizzare con mezzi adeguati; - tariffe a carico degli utenti: Art. 3 DETTAGLIO PERCORSI A) e B) - La Ditta s impegna a svolgere il servizio nei seguenti percorsi istituiti PERCORSO/PERCORS A Piaz de Ramon Str. G. B. Chiocchetti Tin Strada de Ischiacia Strada de Turchia Strada de Sen Pelegrin L Vial FERMATE PERCORSO/PERCORS B Piaz de Ramon Str. G. B. Chiocchetti Tin Strada de Ischiacia Strada de Turchia Strada de Sen Pelegrin Strada Riccardo Loewy FERMÈDES FERMATE - Eventuali fermate facoltative già autorizzate per il servizio skibus

13 ART. 4 ARTICOLAZIONE CORSE ED ORARI dal fino al e dal al verrà garantito un minimo di 5 ore giornaliere di servizio, in orari da concordare con l amministrazione comunale da pubblicizzare con mezzi adeguati da suddividere nei percorsi A) e B); ART. 5 TARIFFE La Ditta si impegna a svolgere il servizio di trasporto applicando le seguenti tariffe approvate dalla giunta comunale con deliberazione n. 264 dd e soggette a ribasso d asta per complessivi percorsi A e B bambini fino a 3 anni gratuito; bambini oltre i 3 anni e adulti euro 2,50 andata e ritorno o percorso completo A) e B) ART. 6 OBBLIGHI DELCONCESSIONARIO Gli incassi derivanti dalla vendita dei biglietti verranno introitati dalla Ditta. Al termine del servizio dovrà essere presentato un resoconto scritto dettagliato dell attività svolta con particolare riferimento alla vendita dei biglietti ed abbonamenti, ai fini di una verifica dell amministrazione sul gradimento del servizio. Nel caso di sospensione del servizio per causa di forza maggiore o per altri motivi dovrà essere data tempestiva preventiva comunicazione scritta all amministrazione comunale (fax n o Nel caso di reiterate inadempienze l amministrazione comunale valuterà l opportunità di procedere alla revoca dell affidamento del servizio. In tal caso il concessionario non potrà avanzare pretese di alcun genere o richieste di indennizzi o rimborsi. ART. 7 - RESPONSABILITÀ La Ditta si impegna a stipulare idonea polizza per la responsabilità civile verso i terzi, compresi i trasportati e con i massimali di legge per il veicolo utilizzato per il servizio di trasporto oggetto del presente contratto, e si impegna altresì ad inviare copia della polizza di assicurazione che dovrà risultare conforme a quanto previsto dalla normativa in vigore, prima dell inizio del servizio di trasporto, e dopo ogni suo rinnovo. Il massimale della polizza deve rispettare la normativa vigente, ed in particolare i decreti attuativi della direttiva 2005/14/CEE.

14 La Ditta si impegna a tenere sollevato e indenne il Comune da tutti i danni diretti e indiretti che possano verificarsi in dipendenza dell esercizio del servizio di trasporto. ART. 8 - QUALITÀ DEL SERVIZIO Per quanto concerne la qualità dell erogazione del servizio si richiamano i principi disposti dalla Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del Principi sull erogazione dei servizi pubblici - nonché i più generali criteri caratterizzanti il livello del servizio (sicurezza, regolarità, comfort, economicità, velocità) come previsto dalla normativa riguardante la disciplina dei servizi pubblici di trasporto in Provincia di Trento (L.P n. 16). Gli elementi che contribuiscono a determinare la qualità del servizio offerto sono legati sia alla modalità con cui viene svolto che alla capacità di attivare adeguati canali di comunicazione con l utenza. In particolare, i contatti con il pubblico dovranno essere particolarmente curati, vista la rilevanza fondamentale che in tale ambito riveste la cortesia del personale, contribuendo a facilitare lo svolgimento del servizio, ad agevolare l ottenimento di informazioni, anche sugli eventuali disservizi imputabili a cause non aziendali (chiusura strade, imprevisti, ecc.). L attenzione alla qualità del servizio comprende, in particolare, la guida degli autisti, la puntualità del servizio, l adeguatezza del numero delle fermate e la loro localizzazione, la pulizia del mezzo ed il comfort dello stesso. Sarà comunque posta particolare attenzione alla qualità e caratteristiche del trenino che verrà utilizzato per lo svolgimento del servizio di trasporto turistico locale, con riferimento alla adeguatezza e modernità dell automezzo utilizzato. ART. 9 SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO La Ditta s impegna a svolgere il servizio mediante l utilizzo di un trenino su ruote gommate, con massimo n. 2 (due) rimorchi immatricolato ad uso terzi quale servizio di linea per trasporto di persone, di cui ha la disponibilità a titolo di proprietà piena, di usufrutto, di locazione con facoltà di acquisto (leasing) e di acquisto con patto di riservato dominio, secondo i criteri stabiliti dagli artt. 91 e 93 del Codice della Strada; il

15 veicolo dovrà essere in possesso dei requisiti indicati nel Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 15 marzo 2007 n. 55 e relative circolari esplicative. Prima di iniziare il servizio, la Ditta trasmetterà al Comune di Moena copia della carta di circolazione o idoneo documento sostitutivo del veicolo impiegato per detto servizio; detta documentazione dovrà essere presentata ogni qualvolta verrà eventualmente sostituito l automezzo impiegato. La Ditta si impegna inoltre a sottoporre il proprio veicolo alle verifiche periodiche previste dall art. 6 del D.M. 55/2007, e ad inviare al Comune copia del relativo documento di circolazione attestante l idoneità alla circolazione. Il servizio dovrà essere effettuato dal titolare o contitolare o dal personale dipendente della Ditta purché in possesso di idonea patente, con esclusione di qualsiasi forma di subappalto. Prima di iniziare il servizio, la Ditta si impegna a trasmettere al Comune di Moena i nominativi dei propri dipendenti allegando per ciascuno copia della patente in regola con le vigenti normative. La Ditta si obbliga ad osservare tutte le disposizioni in materia di assicurazioni sociali, previdenziali e di collocamento e ad applicare ai propri dipendenti un trattamento minimo retributivo normativo non inferiore a quello risultante dai relativi contratti di categoria. La Ditta, nel garantire la sicurezza dei trasportati, si impegna ad adottare tutte le misure per rispettare le modalità di esecuzione del servizio di trasporto urbano turistico oggetto del presente contratto. La Ditta, qualora le condizioni di transitabilità delle strade percorse non diano sufficienti garanzie di sicurezza, potrà ritardare o sospendere il servizio di trasporto fino a quando non siano ripristinate le normali condizioni di transitabilità, dandone contestuale avviso all Amministrazione comunale. La Ditta favorirà in ogni momento il controllo sulla regolarità del servizio di trasporto effettuato dai dipendenti autorizzati dal Comune e da funzionari autorizzati dalla Provincia Autonoma di Trento attenendosi, nei limiti degli obblighi contrattuali, alle disposizioni da essi impartite. ART DIVIETO DI CESSIONE E' vietato il subappalto del servizio a terzi, nonché la cessione a terzi del presente contratto.

16 ART. 11 RISOLUZIONE DEL CONTRATTO E causa di risoluzione del contratto la perdita di uno dei requisiti necessari ai sensi di legge per l effettuazione del servizio, o la violazione degli obblighi assunti dalla Ditta ai sensi del presente contratto. Vi sarà risoluzione del contratto anche in caso di fallimento o liquidazione della Ditta. ART REVOCA DEL CONTRATTO L Amministrazione concedente si riserva il diritto di sospendere, modificare o revocare in qualsiasi momento il presente atto a suo insindacabile giudizio prima dello scadere del termine stabilito all articolo 2, in caso di esigenze di pubblica utilità senza che il conduttore possa opporsi, vantare titoli o chiedere compensi e risarcimento di danni. ART CONTENZIOSO Tutte le controversie che insorgessero relativamente all interpretazione ed esecuzione del presente contratto sono possibilmente definite in via bonaria tra il dirigente dell area tecnica comunale e la Ditta. Nel caso di esito negativo dei tentativi di composizione di cui al paragrafo precedente, dette controversie sono delegate al giudizio dell autorità giudiziaria ordinaria. Si esclude in termini tassativi il ricorso alla procedura arbitrale per la soluzione delle eventuali controversie insorte. La Ditta dichiara che nei suoi confronti non ricorrono cause di incapacità a contrarre con la pubblica Amministrazione di cui all art. 32 quater del codice penale. ART DISPOSIZIONI SULLA TRACCIABILITA DEI FLUSSI FINANZIARI La Ditta dovrà assumere l obbligo di tracciabilità dei flussi finanziari secondo quanto previsto dall articolo 3 della Legge 13 agosto 2010 n A tal fine si obbliga a comunicare all Amministrazione, entro sette giorni dalla loro accensione, gli estremi identificativi del conto corrente dedicato di cui al comma 1 dell articolo 3 citato nonché, nello stesso termine, le generalità e il codice fiscale delle persone delegate ad operare su di esso. Il mancato rispetto della normativa sulla tracciabilità comporta la risoluzione di diritto del contratto. ART SPESE CONTRATTUALI

17 Le spese inerenti e conseguenti al presente atto sono a carico del Ditta, senza diritto di rivalsa nei confronti del Comune. Di quanto sopra è stato redatto il presente contratto che, previa lettura fatta alle parti, dalle stesse viene confermato e sottoscritto. p. IL COMUNE DI MOENA LA DITTA Il Segretario generale Dott. Luca Zanon Ai sensi dell art c.c., con riferimento agli artt. 9, 11, 12, 13, 14 e 15 si procede a specifica e separata sottoscrizione come di seguito: p. IL COMUNE DI MOENA LA DITTA Il Segretario generale Dott. Luca Zanon

18

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale).

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). Allegato al MOD. PRES. Mod. DICH/14. DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). DELLA IMPRESA (denominazione e ragione sociale). SEDE LEGALE

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

CRITERI PER LA SCELTA DELLE DITTE DA INVITARE

CRITERI PER LA SCELTA DELLE DITTE DA INVITARE CRITERI PER LA SCELTA DELLE DITTE DA INVITARE PROCEDURA NEGOZIATA ART. 33 L.P. 26/1993 PROCEDURE IN ECONOMIA ART. 52 L.P. 26/1993 COMUNE DI CLES PROVINCIA DI TRENTO PROCEDURE NEGOZIATE: CRITERI PER LA

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI BANDO PER LA VENDITA DI TERRENI CON PATTO DI RISERVATO DOMINIO A FAVORE DI GIOVANI LAUREATI (Determinazione del Direttore Generale n. 642 del 06/12/2012) Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI 1. L Istituto

Dettagli

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale Da riportare su carta intestata Mod. 1 sez A Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI ENTI DEL DISTRETTO SOCIO-SANITARIO 14 PER

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari CIG: 55637729E4 Procedura aperta per l affidamento del servizio di raccolta,

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA Mod. PRES 1. PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Per la pubblica gara avente ad oggetto Procedura aperta per l affidamento del servizio di assistenza ad personam Periodo

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA Art. 1 - Oggetto Il presente disciplinare di gara ha per oggetto le norme di partecipazione alla successiva gara,

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE Modello da compilarsi a cura del dichiarante, direttore lavori e impresa esecutrice opere Sportello per l Edilizia COMUNE DI VENEZIA DIREZIONE SPORTELLO UNICO EDILIZIA Sede di Venezia - San Marco 4023

Dettagli

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F.

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. 96154220584 BANDO PER ISTITUZIONE ELENCO IMPRESE DA INVITARE ALLE

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La dichiarazione che segue deve essere resa dall Impresa concorrente completa

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO 1 PUBBLICATO ALL ALBO DELL ASL 2 SAVONESE IL 08.01.2010 SCADE IL 28.01.2010 AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO In attuazione della deliberazione del Direttore Generale

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE Al Comune di Lamporecchio Ufficio Tecnico Lavori Pubblici - Piazza Berni, 1-51035 Lamporecchio (PT) OGGETTO: CONCESSIONE DEI LAVORI DI COSTRUZIONE E GESTIONE DI UN IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO ALIMENTATO

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ'

ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ' Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ' AL COMUNE DI Ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 19 commi

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente STAZIONE UNICA APPALTANTE GUIDA ALLA CONVENZIONE AMBITO DI OPERATIVITA La si occupa dei seguenti appalti: lavori pubblici di importo pari o superiore ad 150.000,00 forniture e servizi di importo pari o

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Comune di Isola del Liri

Comune di Isola del Liri SERVIZIO 1 - SEGRETERIA DEL SINDACO U.R.P. AFFARI GENERALI E PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, AI SENSI DELL ART. 110, COMMA 1, DEL D. LGS. 267/2000, DI N. 1

Dettagli

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SUBINGRESSO NELL ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI VENDITA SU AREE PUBBLICHE SIA DI TIPO A (su posteggi dati in concessione per dieci anni) SIA DI TIPO B (su qualsiasi area purché

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio Aprile 2011 INDICE 1. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 1 2. INSERIMENTO DATI...

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo:

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo: Avviso pubblico per l istituzione di un Albo di esperti da impegnare nelle attività di realizzazione di programmi e progetti di studio, ricerca e consulenza. Art. 1 Premessa E indetto Avviso Pubblico per

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA DIREZIONE CENTRALE AMBIENTE E LAVORI PUBBLICI SERVIZIO EDILIZIA RESIDENZIALE

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA DIREZIONE CENTRALE AMBIENTE E LAVORI PUBBLICI SERVIZIO EDILIZIA RESIDENZIALE ALLEGATO A AVVISO PUBBLICO Manifestazione di interesse alla presentazione di progetti, iniziative e misure da inserire nella proposta di Accordo di Programma della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Dettagli

Al Responsabile del S.U.A.P.

Al Responsabile del S.U.A.P. Marca da bollo Da inviare al Comune competente mediante lettera A/R Al Responsabile del S.U.A.P. Comune di Penna Sant Andrea (TE) M0297/83-AB OGGETTO: Domanda di rilascio nuova autorizzazione di tipo A

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

C O M U N E D I M O D I C A

C O M U N E D I M O D I C A C O M U N E D I M O D I C A XI SETTORE Sezione 1 a - Manutenzione Strade e Illuminazione BANDO DI GARA Ai fini del presente bando-disciplinare si intende per: - CODICE : il D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 29 dicembre 2010 Spett.le Ditta Prot. n.: 46520 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto:

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ARTT. 46 E 47 D.P.R. 445/2000 (possesso requisiti d ordine generale e speciale)

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ARTT. 46 E 47 D.P.R. 445/2000 (possesso requisiti d ordine generale e speciale) mod. dichiarazione sostitutiva possesso requisiti d ordine generale e speciale DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ARTT. 46 E 47 D.P.R. 445/2000 (possesso requisiti d ordine generale e speciale) OGGETTO PROCEDURA

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli