I corsi di PSICOLOGIA. Lauree triennali. Facoltà di Psicologia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I corsi di PSICOLOGIA. Lauree triennali. Facoltà di Psicologia"

Transcript

1 MILANO-BRESCIA a.a I corsi di PSICOLOGIA Lauree triennali Facoltà di Psicologia

2 GUIDA ALLA LETTURA Un momento importante: stai cominciando a immaginare il tuo futuro «Stai per cominciare a leggere», scriveva Italo Calvino all inizio del suo famoso romanzo Se una notte d inverno un viaggiatore, «Rilassati. Raccogliti. Allontana da te ogni altro pensiero». È quello che ti invitiamo a fare anche adesso, mentre sfogli questo piccolo vademecum, pensato perché tu possa trovare le prime risposte per scegliere consapevolmente e con serenità la strada che ti porta verso la realizzazione dei tuoi sogni e delle tue aspirazioni. Si tratta di una guida ai corsi di studio dell Università Cattolica, divisa in due parti. La prima - Scegli la tua strada - illustra la nostra proposta formativa: tutti i corsi di laurea triennale attivi all interno della facoltà che ti interessa, gli sbocchi professionali dei diversi percorsi proposti e l elenco degli esami che dovrai sostenere. Entrare in università significa anche avere a che fare con un nuovo linguaggio e con parole che bisogna conoscere: è per questo che troverai anche un piccolo glossario che ti permetterà di parlare con facilità la lingua dell università. La seconda - Coltiva i tuoi talenti - è una mappa dei servizi che l Ateneo mette a tua disposizione. Conoscere le possibilità che l università ti offre, ti permetterà di studiare con profitto avvalendoti di risorse specifiche a te dedicate, ma anche di disporre del tuo tempo per le attività che preferisci, dalla musica allo sport, dalle esperienze di studio agli stage o al lavoro all estero: perché non si cresce solo stando sui libri.

3 I corsi di PSICOLOGIA Lauree triennali SOMMARIO SCEGLI LA TUA STRADA Psicologia in Università Cattolica...4 Le idee, la storia, i valori La proposta formativa Le opportunità I criteri di ammissione Mappa orientativa... I Corsi di Laurea...9 Scienze e tecniche psicologiche...10 Presentazione Struttura e profili del corso Sbocchi professionali Piani di studio Milano Piani di studio Brescia Le parole dell Università...16 COLTIVA I TUOI TALENTI Opportunità e strumenti...20 Studia Conosci il mondo Impara dai maestri Mettiti alla prova Fuori sede? Rispetta te stesso Dai valore al tuo tempo libero Resta connesso Incontra l altro L università per tutti Quanto costa studiare in Cattolica Contatti e link utili...24

4 100% università 2 2

5 SCEGLI LA TUA STRADA

6 PSICOLOGIA in Università Cattolica LE IDEE, LA STORIA, I VALORI Iscriversi alla facoltà di Psicologia dell Università Cattolica significa entrare a far parte di una scuola prestigiosa e antica, che ha le sue radici nelle origini stesse dell Ateneo e negli studi del suo fondatore padre Agostino Gemelli. A lui si deve la nascita del Laboratorio di psicologia nel 1924, fucina di una ricerca d avanguardia, che è stata palestra di una nuova generazione di studiosi, diventati poi alcuni tra i maggiori psicologi (e docenti di psicologia) italiani. È su queste basi che oggi si fonda una delle facoltà di punta di questa università che, alla tradizione, è stata in grado negli anni di accompagnare un costante aggiornamento, un apertura internazionale e un orientamento fortemente professionalizzante, favoriti anche dalla sinergia con la prestigiosa Alta Scuola in Psicologia Agostino Gemelli. I laureati in questa facoltà sono dunque persone non solo culturalmente solide, ma anche preparate al confronto e al dialogo: qualità indispensabili al lavoro dello psicologo in qualsiasi ambito. In una recente classifica, pubblicata sul sito di QS World University Rankings 2014, la Facoltà di Psicologia dell Università Cattolica si inserisce fra le prime 100 a livello mondiale, ottenendo il massimo delle valutazioni per Teaching, Engagement, Employability, Facilities. «L a nostra Facoltà è il frutto della decantazione di una tradizione molto lunga: si tratta di un eredità incredibile, che è l idea di una cultura ampia fondata su una molteplicità di discipline, dalla medicina alla filosofia, che consente di porre le giuste domande al sapere. Ecco il miracolo generativo di questa nostra facoltà: la straordinaria collaborazione tra studiosi e tra saperi differenti, che ha portato a lavorare a un progetto di respiro ampio e di lunga prospettiva, di cui gli studenti sono stati e sono ancora oggi i protagonisti veri». Eugenia Scabini, primo preside della Facoltà di Psicologia, (Ad fontes, 2011) «La psicologia è certamente fatta di scienza e cultura. Ma le conoscenze non ci bastano: la nostra offerta formativa costruisce, su un background scientifico molto forte, una proposta che piega e orienta questo background nell individuazione di percorsi professionalizzanti. Una psicologia che non si traduca in un fare al servizio della società e della persona è una psicologia che non ci interessa». A. Claudio Bosio, Preside della Facoltà di Psicologia la nostra facoltà è il frutto della decantazione di una tradizione molto lunga 4

7 persone non solo culturalmente solide, ma anche preparate al confronto e al dialogo

8 LA PROPOSTA FORMATIVA La Facoltà di Psicologia dell Università Cattolica presenta il corso di laurea triennale in Scienze e tecniche psicologiche (appartenente alla Classe L24) nelle sedi di Milano e Brescia. Durante i tre anni di corso si acquisiscono le conoscenze di base in ambito psicologico, i metodi e le tecniche della ricerca e dell intervento, nonché le competenze trasversali e di base per la professione di psicologo. L offerta formativa dell Ateneo è a ciclo completo: a Milano e a Brescia è possibile completare la formazione con quattro percorsi di laurea magistrale: Psicologia clinica: salute, relazioni familiari e interventi di comunità (Milano) Psicologia delle organizzazioni e del marketing (Milano) Psicologia dello sviluppo e della comunicazione (Milano) Psicologia degli interventi clinici nei contesti sociali (Brescia) 6

9 LE OPPORTUNITÀ Studiare Psicologia in Università Cattolica significa avere la possibilità di sviluppare al massimo le proprie attitudini e le proprie competenze, attraverso: 1) attività pratiche: Previste fin dal secondo anno della laurea triennale, completano la formazione teorica appresa durante le lezioni tradizionali e danno modo di orientare il proprio percorso sulla base di esperienze concrete. In particolare si tratta di: attività di laboratorio (metodi e tecniche di ricerca e di intervento psicologico), che consentono l acquisizione delle procedure e degli strumenti per la professione psicologica; esperienze pratiche guidate (E.P.G.): percorsi di riflessione e approfondimento sull identità professionale dello psicologo e sulle professioni psicologiche declinate in contesti specifici. 2) esperienze internazionali: Compiere una parte del proprio percorso di studi all estero è facile grazie alla Commissione Erasmus - appositamente costituita all interno della Facoltà di Psicologia - per garantire che i crediti e le ore degli esami all estero siano comparabili a quelli dei corsi curriculari, che i programmi siano equivalenti a quelli dei corsi del nostro Ateneo, che gli esami all estero siano convalidati al rientro in Italia. La collaborazione con l Alta Scuola in Psicologia Agostino Gemelli apre inoltre la possibilità di frequentare corsi di approfondimento e specializzazioni estivi (Summer School) nei migliori campus internazionali. WELCOME DAY Ogni anno nel mese di settembre c è la possibilità di partecipare a giornate organizzate dalla Facoltà di Psicologia appositamente per le matricole. Si tratta di un introduzione non solo alle materie che saranno oggetto di studio durante il percorso universitario, ma anche alle opportunità che l Ateneo offre e alle prospettive lavorative del dopo-laurea. I CRITERI DI AMMISSIONE Il corso di laurea in Scienze e tecniche psicologiche è a numero programmato: sono disponibili 330 posti nella sede di Milano e 120 posti nella sede di Brescia, ai quali si accede attraverso un test scritto di ammissione - della durata di 0 minuti - diviso in due parti: la prima relativa alla competenza linguistica e al ragionamento logico, la seconda alla comprensione testuale e cultura generale. Il test si svolge nel mese di luglio (ogni anno il bando per le prove di ammissione viene pubblicato sul sito Il punteggio finale per l ammissione è determinato per il 50% dal punteggio del test e per il 50% dal voto dell esame di maturità. 7

10 MILANO Scienze e tecniche psicologiche O Relazioni interpersonali e interventi di comunità O Processi di sviluppo dell infanzia e nell adolescenza O Psicologia della comunicazione e dei processi cognitivi O Ricerca-intervento per le organizzazioni e il marketing BRESCIA Scienze e tecniche psicologiche

11 I CORSI di laurea

12 Scienze e tecniche psicologiche Studiare Scienze e tecniche psicologiche in Università Cattolica significa scegliere di avere un approccio estremamente ricco e versatile alle discipline specifiche di questo corso di studi. Come sosteneva padre Gemelli, la psicologia si pone «al centro delle scienze che studiano l uomo» ed è per questo che una parte fondamentale delle formazione è una base culturale solida e ampia. Accanto a questa, l esperienza sul campo già durante il percorso di laurea triennale è garantita dai numerosi laboratori attivi, che consentono di sviluppare in modo concreto e diretto le proprie attitudini di ricerca. Struttura del corso La laurea si articola in tre anni di corso. I primi due offrono un bagaglio di esperienze formative (corsi, metodi e tecniche, esperienze pratiche guidate-epg) comuni e condivise, finalizzate alla costruzione di un sistema di conoscenze e competenze di base generali e trasversali a tutti gli sviluppi professionali. Il terzo anno offre la possibilità di approfondimenti su specifici ambiti della psicologia per sostenere il processo di ricentramento e scelta della professione. Con riferimento alla sede di Milano, il terzo anno propone quattro profili di riferimento, mentre per la sede di Brescia il profilo è unico. Sbocchi professionali La laurea in Scienze e tecniche psicologiche mira a fornire allo studente quelle conoscenze e competenze di base, comuni a tutti gli sviluppi professionali, successivamente articolati nell offerta formativa delle lauree magistrali. Alla fine della laurea triennale è comunque già possibile accedere all Albo degli Psicologi (sezione B) dopo aver superato l Esame di Stato. Alla sezione A si può accedere invece solo dopo aver conseguito la laurea magistrale. I corsi di laurea di Psicologia dell Università Cattolica consentono di richiedere il riconoscimento Europsy (Certificato Europeo in Psicologia). Lo studente in questo caso deve sostenere un corso a scelta di almeno 4 Cfu, appartenente all ambito psicologico, dal settore M-PSI/01 al settore M-PSI/0. NOTA bene Corsi di Teologia Nel piano di studio di ogni corso è prevista la frequenza ai corsi di Teologia, per offrire una conoscenza motivata, ragionata e organica della fede cattolica. Il programma si svolge nei tre anni in ragione di 3 ore settimanali per 12 settimane e si articola nelle tematiche seguenti: I anno: Introduzione alla Teologia e questioni di Teologia fondamentale; II anno: Questioni di Teologia speculativa e dogmatica; III anno: Questioni di Teologia morale e pratica. 10

13 PIANI di studio I piani di studio qui pubblicati potranno subire modifiche; quelli di riferimento ufficiale saranno presentati nella Guida specifica di Facoltà. SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE Sede di Milano Crediti formativi Per il conseguimento della laurea di durata triennale sono necessari 10 crediti formativi universitari (CFU) che si acquisiscono con: il superamento degli esami (20). Ad ogni esame viene attribuito un certo numero di crediti, uguale per tutti gli studenti, e un voto (espresso in trentesimi) che varia a seconda del livello di preparazione; l accertamento con esito positivo di attività formative, quali: Esperienze Pratiche Guidate (E.P.G.) con valenza di tirocinio, Lingua inglese, Prova finale. Parte comune I ANNO ( ) CFU Attività formative Psicologia generale Psicologia sociale Metodologia della ricerca psicologica (con laboratorio) Storia della filosofia contemporanea o Epistemologia delle scienze umane Psicologia dinamica Fondamenti neurobiologici e genetici 6 Pedagogia generale o Sociologia generale Attività formative per la lingua straniera Lingua inglese 6 ( ) Oltre alle attività formative indicate nel piano di studio, gli studenti immatricolati al I anno di corso dovranno frequentare, sostenendone la relativa prova di idoneità, un corso introduttivo all insegnamento di Neuropsicologia e neuroscienze cognitive, denominato Fondamenti anatomo-fisiologici dell attività psichica, per poi frequentare e sostenere il relativo esame al II anno di corso. II ANNO CFU Attività formative Psicologia dello sviluppo Psicometria Metodi e tecniche dell intervista e del questionario (con laboratorio) Neuropsicologia e neuroscienze cognitive 10 Psicologia del lavoro e dell organizzazione Psicologia clinica Un insegnamento a scelta(*) 4 Attività di laboratorio ed esperienze applicative E.P.G. Professione psicologo 4 ICT e società dell informazione 4 (*) Lo studente può scegliere qualunque attività formativa di crediti uguali o superiori a 4, sia nella Facoltà di Psicologia, tranne i corsi attivati per le lauree magistrali, sia nelle altre Facoltà dell Ateneo. Deve tuttavia optare per un attività diversa, per denominazione o almeno per contenuto, da quelle già sostenute. La Facoltà, infatti, non consente iterazioni di corsi. Per arricchire l offerta formativa, la Facoltà propone i seguenti insegnamenti a scelta di 4 CFU: Psicologia della personalità, Prospettive psicodinamiche attuali, Epistemologia della psicologia (seconda parte del corso di Epistemologia delle scienze umane; l insegnamento può essere fruito solo se non si è già scelto al I anno il corso di Epistemologia delle scienze umane). III ANNO CFU Metodi e tecniche dei test (con laboratorio) Metodi e tecniche di analisi della domanda nel colloquio psicologico (con laboratorio) Un insegnamento a scelta(*) Prova finale(**) 4 (*) Lo studente può scegliere qualunque attività formativa di crediti uguali o superiori a, sia nella Facoltà di Psicologia, tranne i corsi attivati per le lauree magistrali, sia nelle altre Facoltà dell Ateneo. Deve tuttavia optare per un attività diversa, per denominazione o almeno per contenuto, da quelle già sostenute. La Facoltà, infatti, non consente iterazioni di corsi. (**) Prova finale: per conseguire il titolo lo studente è tenuto a sostenere una prova finale che consiste in un breve elaborato scritto che, a partire da un tema tra quelli affrontati durante il percorso formativo del triennio, consenta allo studente di acquisire competenze specifiche quali la capacità di identificare e circoscrivere un oggetto di interesse, la ricerca delle fonti bibliografiche, la produzione di una sintesi organica di contributi sul tema, allo scopo di favorire lo sviluppo di un percorso autonomo di studio e di ricerca. 11

14 Nell ambito delle attività formative opzionali, che lo studente deve indicare all atto della presentazione del proprio piano di studio, la Facoltà ha individuato delle combinazioni di insegnamenti che consentono l acquisizione di crediti formativi universitari in relazione ai seguenti profili di competenza: Relazioni interpersonali e interventi di comunità, Processi di sviluppo nell infanzia e nell adolescenza, Psicologia della comunicazione e dei processi cognitivi, Ricerca-intervento per le organizzazioni e il marketing. Profilo Relazioni interpersonali e interventi di comunità Questo profilo mira a sviluppare abilità volte a facilitare lo scambio relazionale tra membri familiari, a sostenere la famiglia nelle transizioni critiche e a gestire processi di ricerca-intervento nelle comunità. CFU Psicologia dei legami familiari Psicologia dei gruppi e di comunità Metodi e tecniche di intervento per la famiglia e la comunità (con laboratorio) Esperienze pratiche guidate di progetto (E.P.G.) 6 Profilo Processi di sviluppo nell infanzia e nell adolescenza Questo profilo mira a sviluppare competenze di rilevazione, diagnosi e valutazione dei livelli di sviluppo psicologico di bambini e ragazzi. CFU Psicologia dell infanzia e counselling psicologico-educativo Psicologia dell adolescenza e counselling psicologico-educativo Metodi e tecniche di osservazione del comportamento infantile (con laboratorio) Esperienze pratiche guidate di progetto (E.P.G.) 6 12 Profilo Psicologia della comunicazione e dei processi cognitivi Questo profilo mira a fornire competenze specifiche nell ambito dell analisi e dell interpretazione psicologica della comunicazione, che si accompagnano all apprendimento di metodi, tecniche e procedure operative per la gestione della comunicazione. CFU Psicologia della comunicazione Psicologia cognitiva applicata Metodi e tecniche di analisi della comunicazione e dei processi cognitivi (con laboratorio) Esperienze pratiche guidate di progetto (E.P.G.) 6 Profilo Ricerca-intervento per le organizzazioni e il marketing Questo profilo ha l obiettivo di fornire competenze psicologiche applicabili nella ricerca e nelle organizzazioni, in termini di gestione sia dei processi interni sia dell offerta di beni e servizi. CFU Psicologia della formazione e dell intervento organizzativo Ricerca psicosociale applicata al marketing e alle organizzazioni Metodi e tecniche di conduzione dei gruppi (con laboratorio) Esperienze pratiche guidate di progetto (E.P.G.) 6 K

15 PIANI di studio I piani di studio qui pubblicati potranno subire modifiche; quelli di riferimento ufficiale saranno presentati nella Guida specifica di Facoltà. SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE Sede di Brescia Crediti formativi Per il conseguimento della laurea di durata triennale sono necessari 10 crediti formativi universitari (CFU) che si acquisiscono con: il superamento degli esami. Ad ogni esame viene attribuito un certo numero di crediti, uguale per tutti gli studenti, e un voto (espresso in trentesimi) che varia a seconda del livello di preparazione; l accertamento con esito positivo di attività formative, quali: Esperienze Pratiche Guidate (E.P.G.), Lingua inglese, ICT e società dell informazione e Prova finale. I ANNO CFU Psicologia generale Psicologia sociale Psicologia dinamica Metodologia della ricerca psicologica (di cui 2 Cfu di laboratorio) Fondamenti neurobiologici e genetici dell attività psichica Pedagogia generale o Sociologia generale Forme e modelli del pensiero filosofico o Storia della filosofia Lingua inglese 6 M II ANNO CFU Psicologia dello sviluppo Psicologia del lavoro e dell organizzazione Psicologia clinica Neuropsicologia e neuroscienze cognitive Psicometria Metodi e tecniche dell intervista e del questionario (di cui 4 Cfu di laboratorio) Attività a libera scelta 4 ICT e società dell informazione 4 Esperienze pratiche guidate 4 III ANNO CFU Psicologia dei gruppi e di comunità Counselling nel ciclo di vita Metodi e tecniche di assessment psicologico (di cui 4 Cfu di laboratorio) Esperienze pratiche guidate 6 Un insegnamento a scelta sia tra quelli attivati nella laurea triennale della Facoltà dell Ateneo, sia tra quelli attivati nelle altre Facoltà Metodi e tecniche dei test (di cui 4 Cfu di laboratorio) Metodi e tecniche di analisi della domanda nel colloquio psicologico (di cui 4 Cfu di laboratorio) Prova finale(*) 4 (*) Prova finale: per conseguire il titolo lo studente è tenuto a sostenere una prova finale che consiste in un breve elaborato scritto. 13

16

17 15

18 Cosa significa... wanno ACCAdEMICO (A.A.) L anno accademico inizia con l avvio delle lezioni (fine settembre-inizio ottobre) e termina a settembre dell anno successivo, anche se i corsi generalmente terminano nel mese di maggio. Ogni anno accademico prevede tre o quattro sessioni d esame (a seconda delle facoltà) che si svolgono di norma nei mesi di dicembre-febbraio, marzo, giugno-luglio e settembre. L e p a r o l e d e l l U n i v e r s i t à CLASSI di LAUREA Le classi dei corsi di studio, tra cui le classi di laurea (istituite dall articolo 4 del decreto Ministero dell Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica 3 novembre 1999, n. 509 e confermate dall articolo 4 del decreto del Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca 22 ottobre 2004, n. 270), sono dei raggruppamenti di corsi di studio universitari di pari livello che condividono alcuni obiettivi formativi e rilasciano titoli aventi identico valore legale. Al momento esistono 43 classi di laurea triennale, 94 classi di laurea magistrale e classi di laurea magistrale a ciclo unico. Le singole università possono attivare per ogni classe una o più lauree, scegliere il nome e decidere i piani di studio (rispettando i vincoli della classe). Tutte le lauree che appartengono ad una classe hanno lo stesso valore legale; per questo motivo i bandi dei concorsi pubblici fanno riferimento alle classi e non alle lauree. APPELLO E SESSIONE d ESAME L appello è la data in cui si può sostenere un esame. Gli elenchi delle date degli esami vengono affissi nelle apposite bacheche in sede e pubblicati sul sito web. Ogni facoltà decide autonomamente quanti appelli programmare durante l anno e in quali mesi. Il periodo di sospensione delle lezioni, durante il quale è possibile sostenere gli esami si chiama Sessione. Ogni sessione prevede più appelli d esame. CORSO ANNUALE Corso di durata annuale le cui lezioni si svolgono da settembre/ottobre a maggio. CORSO SEMEStRALE Corso il cui numero di ore e periodo di svolgimento sono equivalenti alla metà del corso annuale. L inizio dei corsi semestrali è a settembre/ottobre e/o febbraio con esami alla fine di ogni semestre. FACOLtà La facoltà è una struttura organizzativa che comprende uno o più corsi di laurea. Lo studente svolge il suo percorso universitario all interno di una facoltà, nella quale sceglie e si iscrive a un determinato corso. Le facoltà hanno il compito primario di organizzare l attività didattica per il conseguimento dei titoli di diploma di laurea, e di specializzazione, nonché altre attività didattiche previste dalla legge, dallo Statuto e dai regolamenti. Concorrono con i dipartimenti a organizzare i dottorati di ricerca. AtENEO Il termine Ateneo deriva da Athena, la dea Minerva e quindi, per esteso, dal tempio a lei dedicato, dove retori e poeti recitavano i loro componimenti. Oggi è sinonimo di università. L Università Cattolica si articola in Facoltà. CREDITO FORMATIVO UNIVERSITARIO (CFU) Il credito formativo universitario (CFU) è una modalità usata nelle università italiane per misurare la quantità di lavoro di apprendimento richiesto a uno studente. Ad ogni esame universitario è associato un certo numero di CFU, che ne stima l impegno richiesto; convenzionalmente 1 CFU è pari a 25 ore di lavoro (indipendentemente dal fatto che questo sia svolto come studio personale o come frequenza a laboratori o lezioni). Per conseguire la laurea triennale occorrono 10 CFU: di regola se ne acquisiscono 60 ogni anno. Ad ogni insegnamento viene attribuito un certo numero di crediti, uguale per tutti gli studenti, e un voto (espresso in trentesimi) che varia a seconda del livello di preparazione. Per la laurea magistrale sono necessari altri 120 CFU. I crediti formativi possono essere acquisiti non solo sostenendo gli esami, ma anche attraverso attività extra curriculari riconosciute dalla facoltà. 16

19 IMMAtRICOLAzIONE L immatricolazione è l iscrizione al primo anno di università. Con l iscrizione si riceve un numero di matricola che si conserva per tutto il percorso di studi e che è necessario per iscriversi agli esami e usufruire dei servizi dell ateneo. Da qui, per esteso, l uso equivalente di matricola per indicare uno studente del primo anno. LAUREA Per laurea, si intende la laurea triennale, detta anche di primo livello, e si consegue con 10 CFU. Fornisce allo studente un adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici generali e garantisce l acquisizione di specifiche conoscenze professionali. Alla fine del corso si ottiene il titolo di dottore. LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO Sono le lauree in Architettura e ingegneria edile-architettura, Conservazione e restauro dei beni culturali, Farmacia e farmacia industriale, Giurisprudenza, Medicina veterinaria, Scienze della formazione primaria (durata 5 anni), Medicina e chirurgia e Odontoiatria e protesi dentaria (durata 6 anni) per le quali non è previsto alcun titolo dopo i primi tre anni, ma solo al completamento del ciclo di studi. ] LAUREA MAGIStRALE La laurea magistrale, detta anche di secondo livello, ha durata biennale e vi si accede dopo la laurea triennale. Si ottiene aggiungendo 120 CFU ai 10 conseguiti con la laurea triennale. Fornisce una formazione teorica e metodologica di livello avanzato per l esercizio di attività di elevata qualificazione in ambiti specifici. Alla fine del corso si ottiene il titolo di dottore magistrale. PIANO di StUdI Il Piano di studi è l insieme degli insegnamenti, ripartiti per ciascun anno di corso, che lo studente deve frequentare, sostenendo i relativi esami, al fine del conseguimento della laurea. Deve essere compilato ogni anno per quei corsi che prevedono insegnamenti a scelta; può essere modificato ogni anno, entro determinate scadenze, ad eccezione dello studente fuori corso. StAGE E tirocinio Lo stage è un attività formativa che consente di entrare in contatto con il mondo del lavoro. Alcuni corsi di laurea prevedono un periodo di tirocinio o stage presso enti o aziende convenzionate con l università da svolgersi preferibilmente nel corso dell ultimo anno. Questa attività consente di acquisire crediti. Esiste inoltre la possibilità di effettuare esperienze di stage e lavoro in Italia e all estero al di fuori del percorso curriculare. MAStER UNIvERSItARI di PRIMO E SECONdO LIvELLO I master sono corsi di formazione professionale. Esistono master di primo livello, a cui si può accedere dopo la laurea triennale, e master di secondo livello, a cui invece si accede in seguito alla laurea magistrale. Possono durare uno o più anni e al termine è prevista una prova finale. tesi di LAUREA O PROvA FINALE È un elaborato scritto nel quale lo studente sviluppa un progetto o una ricerca personale, in genere su un argomento relativo a un insegnamento compreso nel proprio piano di studi. È svolto sotto la guida di un docente che ha il ruolo di relatore. La presentazione dell elaborato e la relativa discussione davanti a una commissione è necessaria per il conseguimento della laurea. La valutazione complessiva, che tiene conto anche dei risultati dei singoli esami, viene espressa in centodecimi. orientamento.unicatt.it/sot-il-sistema-universitario-glossario 17

20 100% talento 1

21 COLTIVA I TUOI TALENTI

22 OPPORTUNITÀ e strumenti Entrare in università significa confrontarsi con un mondo fatto di corsi e di esami da scegliere, di docenti e di colleghi da conoscere, di tempi da imparare a gestire. Intraprendere questo percorso vuol dire iniziare a costruire il proprio futuro, seguendo le proprie aspirazioni e i propri interessi, in un periodo della vita ricco di sogni, progetti, energie. L Università Cattolica è il terreno fertile in cui ognuno può coltivare i propri talenti. A questo scopo, mette a disposizione strumenti e servizi per superare con consapevolezza e serenità tutte le prove e crea occasioni per conoscersi, per approfondire, per crescere umanamente e culturalmente. STUDIA Servizi on line, libri, strumenti e spazi I-Catt Il portale dedicato agli studenti iscritti e al loro mondo, permette di avere accesso da un punto unico a tutte le informazioni personalizzate sui servizi, sui corsi e sulla didattica e gestire la propria carriera universitaria. Per smartphone e tablet esiste la app I-Catt Mobile, scaricabile gratuitamente sia da Apple Store sia da Google Play. Blackboard È lo spazio online di interazione e collaborazione tra studenti e docenti. Su questa piattaforma digitale sono disponibili strumenti e sussidi per l apprendimento e l approfondimento dei programmi dei singoli corsi. Info: ilab.unicatt.it/blackboard Libri Consultare, prenotare e controllare, da pc, tablet o smartphone, attraverso la pagina personale Mylibrary, i libri di una delle migliori biblioteche universitarie italiane, con un patrimonio di oltre due milioni di volumi che percorrono la storia della scrittura, dalle tavolette sumeriche alle risorse digitali. I libri adottati nei corsi si possono acquistare nella libreria di Brescia e a Milano presso Vita e Pensiero, oltre che agli sportelli di EDUCatt, che vende, a prezzi agevolati, i testi approntati dai professori per i propri corsi e gestisce anche un servizio di prestito e vendita di libri usati. Info: brescia.unicatt.it/libreria; Spazi Per studiare in Università le possibilità sono diverse. A Milano: le biblioteche dei dipartimenti, con libri a scaffale aperto; la biblioteca centrale, con una grande sala attrezzata con postazioni ergonomiche; lo spazio dedicato alla ristorazione, che in orario pomeridiano offre posti per la lettura e per lo studio. A Brescia: la biblioteca (con quattro sale di consultazione in cui è anche possibile accedere ad Internet con il proprio notebook o con un pc portatile fornito dalla biblioteca stessa) e le aule studio dislocate nelle varie sedi. Tutorato A ogni studente di ciascuna facoltà viene assegnato un tutor al momento dell immatricolazione. Una figura che aiuta a trovare informazioni sui corsi e sui servizi, a pianificare esami e sessioni, ma anche ad acquisire un metodo di studio efficace. Il Servizio Tutorato, in collaborazione con l Orientamento organizza i Welcome Day (a Milano) e Benvenuta Matricola (a Brescia), giornate di accoglienza dedicate alle matricole di ciascuna facoltà. Info: EDUCatt EDUCatt, l Ente per il Diritto allo Studio Universitario dell Università Cattolica, è la Fondazione che sostiene l Ateneo nella gestione di alcuni servizi fondamentali per migliorare la qualità della vita dello studente. Tra questi figurano in particolare quelli riferiti a bisogni economici, di ascolto e di informazione, ma anche alla ristorazione, all alloggio, allo studio e allo svago. Info: CONOSCI IL MONDO Le lingue e le esperienze all estero Selda Il Servizio linguistico di Ateneo promuove l apprendimento delle lingue straniere per tutti gli iscritti. Attivo in tutti i campus, è dotato, a Milano e Brescia, di un centro per l autoapprendimento dove è possibile continuare il processo di studio delle lingue in autonomia. Organizza, inoltre, corsi indirizzati al conseguimento di alcune certificazioni internazionali. Info: selda.unicatt.it Ucsc international Propone una ricca serie di programmi per studiare o lavorare all estero: dai semestri di studio in prestigiose università internazionali alla possibilità di fare esperienze di ricerca in altri Paesi per la tesi di laurea; dai corsi di lingua intensivi nei migliori campus europei ed extraeuropei alle esperienze di stage e di lavoro nel mondo, con la possibilità di ottenere contributi e concorrere per scholarship. Info: ucscinternational.unicatt.it 20

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA LAUREE QUADRIENNALI: FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA o ECONOMIA E COMMERCIO media aritmetica dei voti degli esami di profitto con esclusione dei voti delle Teologie e di quelli riguardanti

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI CIMEA di Luca Lantero Settembre 2008 1 Cicli Titoli di studio EHEA 1 2 3 Istruzione superiore universitaria Laurea Laurea Magistrale

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 SOMMARIO L UNIVERSITÀ DI TRENTO 7 IL SISTEMA UNIVERSITARIO

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni )

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni ) ORARIO LEZIONI 2 semestre - Anno accademico 2014/2015 2 semestre 1 ANNO GIORNI ORE LUNEDÌ Teologia morale fondamentale Teologia morale fondamentale Psicologia dello sviluppo I Psicologia dello sviluppo

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como Corso di Laurea in Scienze della Mediazione Interlinguistica e Interculturale Classe L-12 Mediazione Linguistica

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Divisione Studenti Servizi agli Studenti Divisione Studenti ISU BOCCONI Università Commerciale Luigi Bocconi Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Questo documento riassume le caratteristiche principali

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO D. R. 767 del 30/06/2014 MANIFESTO GENERALE DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2014/2015 IL RETTORE VISTA la Legge 19 novembre 1990

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it

Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it REGOLE PER GLI STUDENTI Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it REGOLE VALIDE PER I CORSI ATTIVATI AI SENSI DEL D.M. 270/04 Immatricolazione

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALLEGATO I parametri e i criteri, definiti mediante indicatori quali-quantitativi (nel seguito denominati Indicatori), per il monitoraggio e la valutazione (ex post) dei risultati dell attuazione dei programmi

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

Regione Toscana. Bando di concorso a.a. 2014/2015. Borse di studio Posti alloggio

Regione Toscana. Bando di concorso a.a. 2014/2015. Borse di studio Posti alloggio Regione Toscana Bando di concorso a.a. 2014/2015 Borse di studio Posti alloggio Luglio 2014 Pubblicazione a cura del Servizio Comunicazione Impaginazione a cura di: Leda Lazzerini Redazione testo: Servizi

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015 STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS Anno Accademico 2014/2015 PERCHE LA SCHEDA SUA CDS? L Obiettivo della scheda SUA-CdS non è puramente compilativo; tale strumento vuole essere una guida ad

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

Istituto di Alta Formazione Musicale - Conservatorio Niccolò Paganini - Genova DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ

Istituto di Alta Formazione Musicale - Conservatorio Niccolò Paganini - Genova DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ Istituto di Alta Formazione Musicale - Conservatorio Niccolò Paganini - Genova DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ DCPL07 - CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO

Dettagli

PROGETTO STUD. I. O. STUDENTI IN ORIENTAMENTO

PROGETTO STUD. I. O. STUDENTI IN ORIENTAMENTO PROGETTO STUD. I. O. STUDENTI IN ORIENTAMENTO 1 Esistono difficoltà di accesso degli studenti all Università rilevate dagli esiti dei test di ingresso. 2 A ciò si aggiunge il ritardo negli studi universitari

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO A. A. 2015/16

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO A. A. 2015/16 BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO A. A. 2015/16 Prot. N 41920 N. Repertorio 3115/2015 Titolo V Classe 5 Fascicolo Milano, 30 giugno 2015 VISTI gli

Dettagli

Manifesto degli studi Anno Accademico 2012-2013

Manifesto degli studi Anno Accademico 2012-2013 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA Manifesto degli studi Anno Accademico 2012-2013 Immatricolazione e Iscrizione ai Corsi di studio di cui ai DD.MM. 03.11.1999 n.509 (G.U. 04.01.2000), 04.08.2000 (G.U.

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

Università degli Studi Roma Tre. Prenotazione on-line

Università degli Studi Roma Tre. Prenotazione on-line Università degli Studi Roma Tre Prenotazione on-line Istruzioni per effettuare la prenotazione on-line degli appelli presenti sul Portale dello Studente Assistenza... 2 Accedi al Portale dello Studente...

Dettagli

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE ONLINE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO SERVIZIO FRONT OFFICE GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE

Dettagli

Classe di abilitazione C032 Calendario e modalità di svolgimento delle prove

Classe di abilitazione C032 Calendario e modalità di svolgimento delle prove Classe di abilitazione C032 Calendario e modalità di delle prove Per lo degli esami sono previste più date in tre diversi periodi (maggio/giugno 2015, luglio 2015, gennaio 2016) con la possibilità per

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile Quante volte l anno si svolgono gli esami di Stato? Sono previste due sessioni d esame

Dettagli

1) Sono fuori dai termini per cancellare/prenotare un esame, come posso rimediare?

1) Sono fuori dai termini per cancellare/prenotare un esame, come posso rimediare? 1) Sono fuori dai termini per cancellare/prenotare un esame, come posso rimediare? 2) Non ho prenotato, posso chiedere al docente di sostenere ugualmente l'esame? 3) La regola dell'appello alternato vale

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

Guida ai Bandi a.a. 2014/2015

Guida ai Bandi a.a. 2014/2015 DIPARTIMENTO DI ITALIANISTICA Guida ai Bandi a.a. 2014/2015 Disegni di Oretta Giorgi Azienda Regionale per il Diritto agli Studi Superiori dell Emilia Romagna Comunicare con l Azienda I bandi di concorso

Dettagli

Normativa generale per la determinazione dei contributi universitari

Normativa generale per la determinazione dei contributi universitari Normativa generale per la determinazione dei contributi universitari Anno Accademico 2014/2015 Milano Piacenza-Cremona Brescia Avvertenze - Sono esclusi gli studenti non comunitari residenti all estero

Dettagli

Classe di abilitazione - A076 Trattamento Testi, Calcolo, Contabilità elettronica ed applicazioni industriali

Classe di abilitazione - A076 Trattamento Testi, Calcolo, Contabilità elettronica ed applicazioni industriali Classe di abilitazione - A076 Trattamento elettronica ed applicazioni industriali Calendario e modalità di delle prove Per lo degli esami sono previste più date in tre diversi periodi (maggio/giugno 2015,

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

Ministero dell Università e della Ricerca

Ministero dell Università e della Ricerca Statuto dei diritti e dei doveri degli Studenti Universitari In attuazione dell art. 34 della Costituzione della Repubblica Italiana, che sancisce il diritto per tutti i capaci e meritevoli, anche se privi

Dettagli