Offerta di corsi Per la protezione della popolazione.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Offerta di corsi Per la protezione della popolazione. www.protpop.ch"

Transcript

1 Schweizerische Eidgenossenschaft Confédération suisse Confederazione Svizzera Confederaziun svizra Eidgenössisches Departement Bevölkerungsschutz und Spor Bundesamt für Bevölkerun Ausbildung Schweizerische Eidgenossenschaft Confédération suisse Confederazione Svizzera Confederaziun svizra Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport DDPS Ufficio federale della protezione della popolazione UFPP Istruzione 2016 Offerta di corsi Per la protezione della popolazione

2 Impressum Edito da: Ufficio federale della protezione della popolazione Divisione Istruzione Maggio 2015 Design e layout: UFPP / sonnenbern.ch, agenzia di design, Berna Stampa: UFCL, Berna Fotografie: UFPP / sonnenbern.ch

3 VISIONE GENERALE 1 OFFERTA DI CORSI 2016 PER LA PROTEZIONE DELLA POPOLAZIONE Quadri e specialisti della protezione civile, dell aiuto alla condotta e della protezione dei beni culturali Quadri e specialisti dell aiuto alla condotta in seno agli organi di condotta Quadri e specialisti della protezione ABC Specialisti della Rete radio nazionale di sicurezza POLYCOM Specialisti dell aiuto psicologico d urgenza Membri degli organi di condotta Maggio 2015

4 2 OFFERTA DI CORSI 2016 PER LA PROTEZIONE DELLA POPOLAZIONE Distribuzione Numero di copie cartacee digitali Uffici e organizzazioni della protezione della popolazione Ufficio cantonale responsabile della protezione della popolazione 3 Ufficio cantonale responsabile della protezione civile 3 Federazione svizzera della protezione civile (FSPC) 5 Conferenza governativa degli affari militari, della protezione civile e dei pompieri (CGMPP) Conferenza delle direttrici e dei direttori dei dipartimenti cantonali di giustizia e polizia (CDDGP) Conferenza dei comandanti delle polizie cantonali della Svizzera (CCPCS) Ufficio federale di polizia (fedpol) Isituto svizzero di polizia (ISP) Federazione svizzera dei pompieri (FSP) Coordinazione svizzera dei pompieri (CSP) Interassociazione di salvataggio (IAS) Conferenza svizzera delle direttrici e dei direttori cantonali della sanità (CDS) Federazione svizzera delle psicologhe e degli psicologi (FSP) Società svizzera per cani da ricerca e da salvataggio (REDOG) Istituto Paul Scherrer (IPS) Institut de radiophysique CHUV Ferrovie federali svizzere (FFS) Ferrovia del Lötschberg (BLS) Difesa, protezione della popolazione e sport (DDPS) Segreteria generale del DDPS Comando del corso di formazione per capicucina Istruzione superiore dei quadri dell esercito (ISQE) Istruzione alla gestione, all'informazione e alla comunicazione (IGIC) Enti federali Segreterie generali di tutti i dipartimenti Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) Direzione consolare (DC) Ufficio federale del personale (UFPER) Ufficio federale dell ambiente (UFAM) Ufficio federale per l approvvigionamento economico del Paese (UFAE) Ufficio federale delle strade (USTRA) Partner stranieri Ufficio tedesco della protezione della popolazione e dell'aiuto in caso di catastrofe (BBK) Agenzia tedesca di soccorso tecnico (THW) Ufficio della protezione civile e dell'approvvigionamento del Principato del Liechtenstein È possibile ordinare ulteriori copie presso il seguente indirizzo: Ufficio federale della protezione della popolazione Istruzione Centro federale d'istruzione Kilchermatt Schwarzenburg

5 OFFERTA DI CORSI 2016 PER LA PROTEZIONE DELLA POPOLAZIONE 3 Premessa Siamo lieti di presentarvi la nostra offerta formativa. Essa contiene i corsi nell'ambito della protezione della popolazione organizzati dalla Divisione Istruzione dell'ufficio federale della protezione della popolazione nel L offerta è destinata principalmente agli operatori delle organizzazioni d'emergenza dei Comuni, delle Regioni, dei Cantoni e, in casi particolari, delle imprese, che svolgono compiti di condotta, aiuto alla condotta, protezione, assistenza e protezione dei beni culturali. Per la formazione del personale insegnante, rimandiamo al documento Offerta di corsi per il personale insegnante della protezione della popolazione. Attendiamo con piacere la vostra partecipazione ad uno dei nostri corsi. UFFICIO FEDERALE DELLA PROTEZIONE DELLA POPOLAZIONE Divisione istruzione Nota: I corsi sono ovviamente aperti a persone di ambo i sessi, anche se per semplicità nel presente documento si è rinunciato alla forma femminile.

6 4 OFFERTA DI CORSI 2016 PER LA PROTEZIONE DELLA POPOLAZIONE Indice Pagina Premessa 3 Indicazioni generali relative ai corsi 6 Corsi per Quadri e specialisti della protezione civile, dell aiuto alla condotta e della protezione dei beni culturali Corso quadri per comandanti della PCi 8 Corso tecnico per cuochi 9 Corso quadri per capicucina 10 Corso quadri per capi della protezione dei beni culturali 11 Corso quadri per capigruppo telematica 12 Corso quadri per capi telematica 13 Corso di perfezionamento telematica: Tecnica 14 Militi della protezione civile (mil PCi) Membri delle altre organizzazioni partner Membri degli organi di condotta Militi dell esercito (mil Es) Altri / terzi (per es. Amministrazione) Quadri e specialisti dell aiuto alla condotta in seno agli organi di condotta Corso quadri per capi dell analisi della situazione 15 Corso di perfezionamento per capi dell analisi della situazione Evento critico (Strategie di cooperazione) 16 Corso quadri per capi del coordinamento logistico 17 Quadri e specialisti della protezione ABC Corso complementare per ricercatori N 18 Corso complementare per persone competenti in radioprotezione in seno alle organizzazioni di soccorso 19 Corso quadri per capi della protezione ABC 20 Corso complementare: Posto di consulenza radioattività 21 Corso tecnico Posto d'allarme atomico "PAT-Base" 22 Persona competente in radioprotezione addetta all impianto a raggi per il controllo dei bagagli (IRB) 23 Specialisti della Rete radio nazionale di sicurezza POLYCOM Corso tecnico per istruttori sui terminali 24 Corso tecnico per dispatcher, incl. terminale 25 Corso tecnico per programmatori di terminali, incl. terminale 26 Corso tecnico per programmatori di sistema 27

7 OFFERTA DI CORSI 2016 PER LA PROTEZIONE DELLA POPOLAZIONE 5 Pagina Corsi per Militi della protezione civile (mil PCi) Membri delle altre organizzazioni partner Membri degli organi di condotta Militi dell esercito (mil Es) Altri / terzi (per es. Amministrazione) Specialisti dell'aiuto psicologico d'urgenza Corso complementare per soccorritori psicologici (peer nella protezione civile e nell esercito) 28 Corso tecnico Introduzione all'aiuto psicologico d'urgenza (peer e care giver) 29 Corso tecnico per peer Assistenza individuale 30 Corso tecnico per peer Assistenza di gruppo 31 Corso di perfezionamento per peer: violenza / mobbing 32 Corso di perfezionamento per peer: errore, colpa, perdono 33 Corso di perfezionamento per peer: Prevenzione guardare tre volte 34 Corso tecnico per care giver 35 Corso di perfezionamento per care giver: religioni e assistenza spirituale 36 Corso di perfezionamento per care giver: errore, colpa, perdono 37 Corso quadri per coordinatori dell'aiuto psicologico d'urgenza in seno ad uno stato maggiore 38 Curriculum sull'aiuto psicologico d'urgenza 39 Membri degli organi di condotta Corso di base: Risoluzione sistematica di problemi 40 Corso di base: Principi del lavoro di stato maggiore 41 Corso di base: Rapporti con i media 42 Calendario Modulo d'iscrizione... = Corso obbligatorio per militi PCi = Corso facoltativo secondo le esigenze

8 6 OFFERTA DI CORSI 2016 PER LA PROTEZIONE DELLA POPOLAZIONE Indicazioni generali relative ai corsi 1. Istituzione certificata La Divisione Istruzione dell'ufpp è gestita in base a tre processi di conduzione del sistema di gestione integrato dell'ufpp (IMS): pianificazione, conduzione e ottimizzazione aziendale. L UFPP è certificato secondo le norme ISO. I corsi sull'aiuto psicologico d'urgenza sono certificati RNAPU. La Rete nazionale per l'aiuto psicologico d'urgenza (RNAPU) è un gruppo specialistico del Servizio sanitario coordinato che certifica le organizzazioni che si attengono alle sue direttive d'intervento ed ai suoi standard didattici. 2. d ammissione Le condizioni d ammissione ai corsi sono elencate nella descrizione del relativo corso e sono vincolanti. Per i militi della protezione civile valgono le Istruzioni concernenti l'assolvimento e lo svolgimento della protezione civile (ICPC) del 1 gennaio Il personale insegnante a tempo pieno è autorizzato a frequentare uno offerti solo se questo è obbligatorio per assumere una determinata funzione (per es. comandante della protezione civile, capo telematica o membro di un organo di condotta) e non viene offerto dalla scuola per istruttori. Per la formazione e il perfezionamento del personale insegnante rimandiamo al documento Offerta di corsi per il personale insegnante della protezione della popolazione. 3. Iscrizioni / Convocazione e inviti I partecipanti devono essere iscritti in forma scritta per la via di servizio, ossia tramite il più alto organo o posto di comando (cantonale/federale) preposto oppure tramite l ufficio cantonale responsabile della protezione della popolazione/protezione civile, all Ufficio federale della protezione della popolazione, Centro federale d'istruzione, Kilchermatt 2, 3150 Schwarzenburg, non più tardi di 12 settimane prima dell inizio del corso. Le iscrizioni a breve termine vengono prese in considera zione solo a condizione che vi siano ancora posti liberi a disposizione e che i partecipanti diano il loro consenso. Chi iscrive partecipanti non soggetti all obbligo di prestare servizio di protezione civile deve indicare, nella colonna funzione/grado, incorporazione, la loro funzione nella protezione della popolazione. Se si tratta di persone soggette all obbligo militare, indicare il grado e l incorporazione figuranti nel libretto di servizio. 4. Insegnamento / Documentazione didattica Di regola i corsi sono tenuti in classi di 5 10 partecipanti. La documentazione del corso deve essere portata al corso (secondo le pertinenti istruzioni). 5. Congedo, differimento del servizio, dispensa / Annullamento dell iscrizione Di principio non sussiste diritto al congedo. Le relative domande devono essere inoltrate conformemente alle disposizioni amministrative allegate alla convocazione o all invito. Un servizio d istruzione della protezione civile è considerato adempiuto quando è stato seguito per almeno il 90 per cento del tempo indicato nel programma d istruzione. 6. Decisione di svolgimento Se il numero di partecipanti è insufficiente, la divisione Istruzione dell UFPP si riserva il diritto di annullare il corso in questione. Le persone iscritte vengono informate in merito alla decisione del posto di notifica competente. Previo accordo, e se ci sono ancora dei posti liberi, le persone iscritte vengono iscritte a un corso successivo. Una modifica dell iscrizione avviene unicamente con la conferma scritta del posto di notifica competente. 7. Valutazione dei partecipanti / Attestato I membri della protezione civile vengono valutati se il corso dura almeno cinque giorni. La valutazione viene effettuata secondo le Raccomandazioni per la valutazione e la selezione di quadri nella protezione civile, I partecipanti ottengono un attestato di frequenza o un certificato per ogni corso frequentato nella misura in cui è stato assolto per almeno l 80 per cento (90 per cento per i corsi della protezione civile). 8. Congedo di fine settimana durante i corsi della protezione civile di due settimane Se non specificato altrimenti nel progrmma, i partecipanti sono congedati il venerdì pomeriggio della prima settimana. Le lezioni riprendono il lunedì mattina della seconda settimana. 9. Assunzione dei costi Tasse d iscrizione Valgono le tariffe indicate nella descrizione. Queste valgono per il Le tariffe per i partecipanti stranieri si basano sui relativi accordi. Vitto e alloggio I partecipanti sono alloggiati in camere doppie. Se disponibili, a pagamento vengono messe a disposizione camere singole o doppie ad uso individuale. Per i militi della protezione civile (mil PCi) in servizio obbligatorio, i militi dell'esercito (mil Es) e i membri delle autorità e delle organizzazioni per il salvataggio e la sicurezza (AOSS), il vitto e l'alloggio in camere doppie sono gratuiti. 10. Viaggio I militi della protezione civile (mil PCi) in servizio obbligatorio ricevono con la convocazione anche un codice promozionale con cui possono ritirare gratuitamente presso il ticketshop delle FFS un biglietto dal domicilio al luogo del corso. I biglietti per i congedi secondo la cifra 8 e per il ritorno al domicilio vengono emessi sul posto. I militi dell esercito (mil Es) ricevono il rispettivo ordine di marcia dall'autorità responsabile della convocazione. Per gli altri partecipanti, le spese di viaggio sono a carico del loro datore di lavoro, risp. del posto di comando o di notifica competente. 11. Assicurazione Per l intera durata del corso, congedi di fine settimana inclusi, i militi della protezione civile (mil PCi) e dell esercito (mil Es) sono assicurati contro malattia e infortunio presso l assicurazione militare federale. Per gli altri partecipanti, la copertura assicurativa dev'essere regolata dal datore di lavoro, risp. dal posto di comando o di notifica competente.

9 OFFERTA DI CORSI 2016 PER LA PROTEZIONE DELLA POPOLAZIONE 7 Indicazioni generali relative ai corsi Prezzi Alloggio presso il Centro federale d istruzione di Schwarzenburg (prezzi per persona e notte in CHF) Camera doppia con TV 1 2 notti o più notti 27. Camera doppia con TV ad uso individuale (se disponibile) 1 2 notti o più notti 43. (supplemento) Camera singola con cabina doccia e TV (se disponibile) 1 2 notti o più notti 64. (supplemento) Pagamento in contanti, carta Maestro o Postcard Vitto Colazione 7.50 Pranzo 14. Cena 13. Pagamento bar 1 Se le tasse d iscrizione comprendono l alloggio (secondo l offerta ), tutti i prezzi IVA inclusa 12. Soldo / Indennità I militi della protezione civile in servizio obbligatorio (vedi pagine 4 e 5) ricevono il soldo secondo le disposizioni dell Ordinanza sulle funzioni, i gradi e il soldo nella protezione civile (OFGS) del 9 dicembre 2003 e la domanda IPG. 13. Informazioni in Internet L offerta di corsi 2016 può essere consultata anche in Internet all indirizzo: Informazioni Ufficio federale della protezione della popolazione Divisione Istruzione Centro federale d'istruzione Kilchermatt Schwarzenburg Tel Fax

10 8 Quadri e specialisti della protezione civile, dell aiuto alla condotta e della protezione dei beni culturali Corso quadri per comandanti della protezione civile Aspiranti comandanti della protezione civile e loro sostituti Formazione di caposezione assistenza oppure caposezione sostegno assolta Eccezioni con decisione del Cantone secondo gli articoli 2 e 3 delle Istruzioni dell Ufficio federale della protezione della popolazione concernenti l assolvimento e lo svolgimento della protezione civile (ICPC) Durata 2 x 5 giorni Luogo Schwarzenburg I partecipanti sono in grado di gestire la protezione civile dal punto di vista organizzativo preparare, svolgere e valutare i corsi di ripetizione dirigere gli interventi della protezione civile Principi della tecnica di condotta Compiti e posizione del comandante della protezione civile Compiti ed impiego della PCi in caso di catastrofe e altre situazioni d emergenza Risoluzione di compiti pianificatori e organizzativi nell ambito della pianificazione d intervento, del personale e dell istruzione Metodologia didattica durante i corsi di ripetizione Condotta degli interventi della protezione civile Conferenze e relazioni A carico della Confederazione secondo gli art. 39 e 71 LPPC Corso (parte 1) e (parte 2) d Corso (parte 1) e (parte 2) d / f Corso (parte 1) e (parte 2) d Le due parti del corso formano un insieme e devono essere svolte entrambe. Non c'è possibilità di scelta tra la prima e la seconda parte sopra indicati.

11 QUADRI E SPECIALISTI DELLA PROTEZIONE CIVILE, DELL AIUTO ALLA CONDOTTA E DELLA PROTEZIONE DEI BENI CULTURALI Corso tecnico per cuochi in collaborazione con il comando di formazione per capicucina a Thun 9 Aspiranti cuochi della protezione civile Reclutato come cuoco Istruzione generale Convenzione fra l'ufpp e il Cantone di provenienza dei mil PCi Durata 5 giorni Luogo Caserma di Thun I partecipanti saranno in grado di mettere in esercizio e fuori esercizio una cucina sotto la direzione del capo cucina preparare autonomamente la sussistenza conforme alle esigenze (o parti di essa) secondo l incarico e rispettando le prescrizioni d igiene organizzare e preparare la distribuzione della sussistenza secondo le direttive del capocucina Igiene e controllo autonomo Controllo delle forniture / immagazzinamento di prodotti alimentari Uso corretto degli utensili e degli apparecchi, comprese conoscenze del materiale Preparare i pasti per un numero elevato di persone Informazioni sull istruzione complementare per diventare: capocucina Conferenze e relazioni Lavori pratici in cucina Fr per persona e giorno secondo gli art. 10 e 39 LPPC Corso d Corso d / f Corso d / f Corso d / f Corso d Corso d / f

12 10 QUADRI E SPECIALISTI DELLA PROTEZIONE CIVILE, DELL AIUTO ALLA CONDOTTA E DELLA PROTEZIONE DEI BENI CULTURALI Corso quadri per capicucina in collaborazione con il comando di formazione per capicucina a Thun Aspiranti capi cucina della protezione civile Istruzione specialistica come cuoco (corso tecnico per cuochi) Convenzione fra l'ufpp e il Cantone di provenienza dei mil PCi Durata 5 giorni Luogo Caserma di Thun I partecipanti saranno in grado di dirigere i collaboratori conformemente alla situazione e impartire ordini chiari valutare l'idoneità della cucina e trarre le conseguenze per l'organizzazione del lavoro coordinare la presa in consegna e la restituzione della cucina adattare un piano della sussistenza in base alla situazione e alle esigenze pianificare l'acquisto dei viveri applicare e far rispettare l'igiene, la legislazione sulle derrate alimentari e le prescrizioni di sicurezza preparare pasti per un numero elevato di persone Conoscenze di base del capocucina (principi, compiti e posizione del capocucina / la sussistenza nella protezione civile / principi della condotta) Conoscenze tecniche del capocucina (condotta in cucina / pianificazione e acquisto del vitto / collaborazione con i fornitori) Compiti del capocucina (preparativi nell ambito del corso preparatorio per quadri / organizzazione, presa in consegna e gestione di una cucina / condotta della cucina / Riordino e restituzione della cucina) Conferenze e relazioni Lavori pratici in cucina Fr per persona e giorno secondo gli art. 10 e 39 LPPC Corso d / f Corso d / f Corso d / f

13 QUADRI E SPECIALISTI DELLA PROTEZIONE CIVILE, DELL AIUTO ALLA CONDOTTA E DELLA PROTEZIONE DEI BENI CULTURALI 11 Corso quadri per capi della protezione dei beni culturali Aspiranti capi PBC Per i militi PCi: Specialisti della protezione dei beni culturali Per gli altri: Attività presso un istituzione culturale del cantone (archivio, biblioteca, museo) Durata 5 giorni Luoghi Corso 1 Altdorf UR (partecipanti di regioni rurali) Corso 2 Berna BE (partecipanti di regioni urbane) Corso 3 Couvet NE (partecipanti della Svizzera romanda) I partecipanti sono informati in merito ai compiti e ai doveri del C PBC e delle organizzazioni partner I partecipanti saranno in grado di organizzare e dirigere il servizio allestire l inventario e i piani d intervento adottare le misure di protezione previste in caso d emergenza Approfondimento delle conoscenze tecniche Compiti e possibilità del capo della protezione dei beni culturali nella vita quotidiana in caso di danni, di chiamata in servizio per l aiuto in caso di catastrofi e altre situazioni d'emergenza, nonché in caso di conflitti armati Elaborazione delle basi per l esecuzione ed il perfezionamento dei preparativi in vista di interventi della PBC Principi del lavoro di stato maggiore con l ausilio di esempi pratici Istruzioni concernenti l'organizzazione dei servizi d istruzione Conferenze e relazioni Membri OC a livello cantonale A carico della Confederazione secondo gli art. 39 e 71 LPPC A carico della Confederazione secondo gli art. 10 e 71 LPPC Fr per persona e giorno più vitto e alloggio secondo gli art. 10 e 39 LPPC Corso d Corso d Corso f

14 12 QUADRI E SPECIALISTI DELLA PROTEZIONE CIVILE, DELL AIUTO ALLA CONDOTTA E DELLA PROTEZIONE DEI BENI CULTURALI Corso quadri per capigruppo telematica Aspiranti capigruppo telematica Per i militi PCi: Istruzione specialistica per assistenti di stato maggiore Durata 10 giorni Luogo Schwarzenburg I partecipanti saranno in grado di dirigere un gruppo (istruzione e intervento) realizzare, gestire ed eseguire la manutenzione dei mezzi telematici organizzare il proprio settore di competenza assicurare l istruzione degli assistenti di stato maggiore nel settore telematica Principi didattici e di condotta Reti, mezzi e installazioni telematiche presso le ubicazioni di condotta Compiti, organizzazione e documenti del settore specialistico Temi dall'istruzione sui terminali POLYCOM Conferenze e relazioni Scenari ed esercizi didattici Membri OC a livello cantonale A carico della Confederazione secondo gli art. 39 e 71 LPPC A carico della Confederazione secondo gli art. 10 e 71 LPPC Fr per persona e giorno più vitto e alloggio secondo gli art. 10 e 39 LPPC Corso d / f Corso d / f Corso d / f

15 QUADRI E SPECIALISTI DELLA PROTEZIONE CIVILE, DELL AIUTO ALLA CONDOTTA E DELLA PROTEZIONE DEI BENI CULTURALI 13 Corso quadri per capi telematica Responsabili del settore Telematica negli organi civili di condotta Capigruppo telematica Durata 5 giorni Luogo Schwarzenburg I partecipanti saranno in grado di applicare le basi tecniche e legali tradurre in pratica i compiti relativi al personale e al materiale allestire un piano telematico e un concetto (tecnico/tattico) per l esercitazione dirigere e coordinare la telematica Basi tecniche e legali Ampliamento dei sistemi telematici (informazioni sulla pianificazione del futuro telematico) Responsabilità nell ambito del personale e del materiale Conoscenze sulla diffusione dell allarme Allestimento di un piano telematico e di un concetto per l esercitazione Conferenze e relazioni Scenari ed esercizi didattici Membri OC a livello cantonale A carico della Confederazione secondo gli art. 39 e 71 LPPC A carico della Confederazione secondo gli art. 10 e 71 LPPC Fr per persona e giorno più vitto e alloggio secondo gli art. 10 e 39 LPPC Corso d / f

16 14 QUADRI E SPECIALISTI DELLA PROTEZIONE CIVILE, DELL AIUTO ALLA CONDOTTA E DELLA PROTEZIONE DEI BENI CULTURALI Corso di perfezionamento telematica: Tecnica Responsabili del settore Telematica negli organi civili di condotta Capo telematica Durata 2 giorni Luogo Schwarzenburg I partecipanti saranno in grado di amministrare la matrice di comunicazione dei partner della protezione della popolazione di allestire, gestire ed eseguire la manutenzione di un ubicazione di condotta secondo le disposizioni della telematica dirigere in modo tecnicamente corretto un rapporto di coordinamento con i partner della protezione della popolazione Riconoscere e coordinare mezzi e necessità di comunicazione delle organizzazioni partner Completare e gestire le installazioni telematiche presso l ubicazione di condotta con sistemi telematici ampliati Conferenze e relazioni Scenari ed esercizi didattici Membri OC a livello cantonale A carico della Confederazione secondo gli art. 39 e 71 LPPC A carico della Confederazione secondo gli art. 10 e 71 LPPC Fr per persona e giorno più vitto e alloggio secondo gli art. 10 e 39 LPPC Corso d

17 Quadri e specialisti dell aiuto alla condotta in seno agli organi di condotta 15 Corso quadri per capi dell'analisi della situazione Responsabili del settore ANSIT negli organi civili di condotta, nonché aiutanti della condotta del settore ANSIT nelle organizzazioni di primo intervento con conoscenze nell'ambito delle attività di condotta Per i militi PCi: Istruzione specialistica per assistenti di stato maggiore Durata 5 giorni Luogo Schwarzenburg I partecipanti saranno in grado di identificare i principi fondamentali della collaborazione tra mezzi d intervento e organi civili di condotta in situazioni straordinarie e di riconoscere l importanza che assume l aiuto alla condotta nel settore dell analisi della situazione riconoscere i compiti specifici da svolgere per gestire l'interazione fra le attività di condotta e il ciclo di elaborazione della situazione generare, analizzare ed interpretare il quadro della situazione, effettuare e discutere le valutazioni della situazione presentare oralmente il quadro della situazione, prendere atto ed ev. adattare il mandato di prestazioni necessario per svolgere la loro funzione Situazioni particolari e straordinarie e loro conseguenze per il capo dell analisi della situazione Processi fondamentali nel settore dell analisi della situazione dal punto di vista del capo analisi della situazione Interdipendenza tra attività di condotta e ciclo di elaborazione della situazione Interazione nel settore dell analisi della situazione tra direzioni d intervento, installazioni di base e organi di condotta Istruzione pratica nell ambito dell analisi della situazione Conferenze e relazioni Scenari ed esercizi didattici Membri OC a livello cantonale A carico della Confederazione secondo gli art. 39 e 71 LPPC A carico della Confederazione secondo gli art. 10 e 71 LPPC Fr per persona e giorno più vitto e alloggio secondo gli art. 10 e 39 LPPC Corso d / f Corso d Corso d / f

18 16 QUADRI E SPECIALISTI DELL AIUTO ALLA CONDOTTA IN SENO AGLI ORGANI DI CONDOTTA Corso di perfezionamento per capi dell'analisi della situazione Evento critico (Strategie di cooperazione) Responsabili del settore ANSIT negli organi civili di condotta, nonché aiutanti della condotta del settore ANSIT nelle organizzazioni di primo intervento con conoscenze nell'ambito delle attività di condotta Capo analisi della situazione Durata 2 giorni Luogo Schwarzenburg I partecipanti saranno in grado di individuare rapidamente gli elementi della situazione e valutare l'evoluzione della situazione a lungo termine in veste di capo ANSIT in caso d'evento presentare un quadro complessivo della situazione chiaro, completo, ben strutturato e visualizzato sottoporre al capo di stato maggiore delle proposte relative alle priorità (tematiche, geografiche e cronologiche) nel campo dell'analisi della situazione moderare, in team e in un tempo prestabilito, una comprensione del problema quale base per la valutazione della situazione e presentare la soluzione presentare il quadro della situazione in modo breve e conciso Settore ANSIT in occasione di manifestazioni di grandi dimensioni Ricerca di informazioni su attori della controparte Differenziazione tra situazione prioritaria per la protezione della popolazione (BREL) e situazione prioritaria per la sicurezza (SIREL) Collaborazione tra organi di condotta e il partner polizia nell'ambito della sicurezza interna Aspetti più importanti per il capo Ansit come quadro, valutazione e controllo della situazione nonché definizione delle priorità Conferenze e relazioni Scenari ed esercizi didattici Membri OC a livello cantonale A carico della Confederazione secondo gli art. 39 e 71 LPPC A carico della Confederazione secondo gli art. 10 e 71 LPPC Fr per persona e giorno più vitto e alloggio secondo gli art. 10 e 39 LPPC Corso d / f

19 QUADRI E SPECIALISTI DELL AIUTO ALLA CONDOTTA IN SENO AGLI ORGANI DI CONDOTTA 17 Corso quadri per capi del coordinamento logistico Responsabili del coordinamento logistico negli organi di condotta civili Per i militi PCi: Contabili e addetti all ordinario o capi dell elemento logistico Durata 5 giorni Luogo Schwarzenburg I partecipanti saranno in grado di fornire consulenza e assistenza nel campo della logistica ai propri superiori ed ai membri di un organo di condotta dirigere il settore del coordinamento logistico applicare le attività della condotta al settore della logistica coordinare i provvedimenti e i mezzi logistici formare e impiegare gli elementi logistici Principi della logistica Compiti della logistica nella protezione della popolazione Coordinamento della logistica (procedure e mezzi ausiliari) Studio di scenari (compiti del coordinamento logistico con l ausilio di esempi pratici) Pianificazioni d intervento Conferenze e relazioni Scenari ed esercizi didattici Membri OC a livello cantonale A carico della Confederazione secondo gli art. 39 e 71 LPPC A carico della Confederazione secondo gli art. 10 e 71 LPPC Fr per persona e giorno più vitto e alloggio secondo gli art. 10 e 39 LPPC Corso d / f

20 18 Quadri e specialisti della protezione ABC Corso complementare per ricercatori N Aspiranti ricercatori N Per i militi PCi: Istruzione di base Durata 2 giorni Luogo Schwarzenburg I partecipanti sono in grado, conformemente alla situazione radiologica e all incarico ricevuto, di misurare l intensità di dose ambientale e la contaminazione allestire le relative notifiche sostenere le misure di radioprotezione ordinate aiutare durante i lavori di decontaminazione Pericoli e protezione in caso di aumento della radioattività Conoscenza delle apparecchiature e tecnica di misurazione Basi della decontaminazione ABC Conferenze e relazioni Lavori pratici (misurazioni) A carico della Confederazione secondo gli art. 39 e 71 LPPC Fr per persona e giorno più vitto e alloggio secondo gli art. 10 e 39 LPPC Corso f Corso d

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida La formazione professionale di base su due anni con certificato federale di formazione pratica Guida 1 Indice Premessa alla seconda edizione 3 Introduzione 4 1 Considerazioni preliminari 7 2 Organizzazione

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

Struttura giuridica e sede del Tribunale

Struttura giuridica e sede del Tribunale Bundesgericht Tribunal fédéral Benvenuti! Visita del Tribunale federale Tribunale federale Tribunal federal Vista della facciata frontale, Tribunale federale Losanna Foto: Philippe Dudouit L organizzazione

Dettagli

Obiettivi strategici del Consiglio federale per la sua partecipazione alla RUAG Holding SA (strategia basata sul rapporto di proprietà 2011 2014)

Obiettivi strategici del Consiglio federale per la sua partecipazione alla RUAG Holding SA (strategia basata sul rapporto di proprietà 2011 2014) Obiettivi strategici del Consiglio federale per la sua partecipazione alla RUAG Holding SA (strategia basata sul rapporto di proprietà 2011 2014) Introduzione L'obiettivo primario della società di partecipazione

Dettagli

Organo di mediazione per il personale federale. Non lasciate che il fulmine si abbatta.

Organo di mediazione per il personale federale. Non lasciate che il fulmine si abbatta. Organo di mediazione per il personale federale Non lasciate che il fulmine si abbatta. Agite prima che si scateni la bufera. L Organo di mediazione per il personale federale vi aiuta a risolvere i conflitti

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S)

Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S) Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S) 318.703 i 01.15 2 di 11 Indice 1. Scopo del questionario... 3 2. Compiti degli organizzatori(trici)

Dettagli

Riforma "Specialista del commercio al dettaglio" Direttive concernenti lo svolgimento di esami modulari per candidati specialisti del commercio al

Riforma Specialista del commercio al dettaglio Direttive concernenti lo svolgimento di esami modulari per candidati specialisti del commercio al Specialista del commercio al Riforma "Specialista del commercio al " Direttive concernenti lo svolgimento di esami modulari per candidati specialisti del commercio al (La designazione di persone o gruppi

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità 6.01 Stato al 1 gennaio 2009 perdita di guadagno Persone aventi diritto alle indennità 1 Hanno diritto alle indennità di perdita di guadagno (IPG) le persone domiciliate in Svizzera o all estero che: prestano

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003)

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003) Sezione della logistica Repubblica e Cantone Ticino Via del Carmagnola 7 Dipartimento delle finanze e dell'economia 6501 Bellinzona Divisione delle risorse Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni

Dettagli

Soldato di professione nel Distaccamento d esplorazione dell esercito 10

Soldato di professione nel Distaccamento d esplorazione dell esercito 10 Soldato di professione nel Distaccamento d esplorazione dell esercito 10 1 2 3 4 5 6 7 8 Impiego & compito I Processo di selezione & requisiti I Istruzione I Attività lavorative I Contatto Il distaccamento

Dettagli

Lista di controllo «Interlocutori»: chi dev'essere informato e quando?

Lista di controllo «Interlocutori»: chi dev'essere informato e quando? Nationale Plattform Naturgefahren PLANAT Plate-forme nationale "Dangers naturels" Plattaforma nazionale "Pericoli naturali" National Platform for Natural Hazards c/o BAFU, 3003 Berna Tel. +41 31 324 17

Dettagli

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Allegato alla Deliberazione n. 1576 del 19/11/2012 REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Art. 1 OGGETTO E DESTINATARI Il presente regolamento

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione tra Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione F.I.N. C.N.S. FIAMMA La Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.), con sede legale in Roma, rappresentata

Dettagli

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Discriminazione sul posto di lavoro Quando una persona viene esclusa o trattata peggio delle altre a causa del sesso, della

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera (Legge sulla cittadinanza, LCit) 1 141.0 del 29 settembre 1952 (Stato 1 gennaio 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera,

Dettagli

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs 3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l'età ordinaria

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale Corsi di Perfezionamento Professionale I Corsi di Perfezionamento Professionale costituiscono una struttura creata per fornire determinati servizi centrali all ICEC (Istituto cantonale di economia e commercio)

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

Le professioni nello studio medico dentistico

Le professioni nello studio medico dentistico Le professioni nello studio medico dentistico L assistente dentale AFC L assistente di profilassi La segretaria odontoiatrica L igienista dentale SSS L assistente dentale AFC Requisiti Buona formazione

Dettagli

del 19 giugno 1992 (Stato 1 gennaio 2014)

del 19 giugno 1992 (Stato 1 gennaio 2014) Legge federale sulla protezione dei dati (LPD) 235.1 del 19 giugno 1992 (Stato 1 gennaio 2014) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 95, 122 e 173 capoverso 2 della Costituzione

Dettagli

Legge federale sul Tribunale federale dei brevetti

Legge federale sul Tribunale federale dei brevetti Legge federale sul Tribunale federale dei brevetti (Legge sul Tribunale federale dei brevetti; LTFB) Avamprogetto del... L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto l articolo 191a capoverso

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

La depressione può colpire chiunque. Fattori di rischio, autoesame e interlocutori in breve

La depressione può colpire chiunque. Fattori di rischio, autoesame e interlocutori in breve La depressione può colpire chiunque Fattori di rischio, autoesame e interlocutori in breve «Faccio fatica a prendere qualsiasi decisione, seppur minima. Addirittura facendo la spesa. Ho sempre paura di

Dettagli

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità 6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le donne che esercitano un attività lucrativa hanno diritto all indennità di maternità

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

Note esplicative Rassegne stampa cartacee/elettroniche

Note esplicative Rassegne stampa cartacee/elettroniche A f f i n c h é l a t t o c r e a t i v o o t t e n g a i l g i u s t o r i c o n o s c i m e n t o ProLitteris Società svizzera per i diritti degli autori d arte letteraria e visuale, cooperativa Note

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

visto l articolo 6 capoverso 5 del Regolamento del Consiglio svizzero della scienza e dell innovazione del 1 giugno 2014 (Regolamento CSSI),

visto l articolo 6 capoverso 5 del Regolamento del Consiglio svizzero della scienza e dell innovazione del 1 giugno 2014 (Regolamento CSSI), Dipartimento federale dell economia, della formazione e della ricerca DEFR Consiglio svizzero della scienza e dell innovazione CSSI Direttive del Consiglio svizzero della scienza e dell innovazione che

Dettagli

Incompatibilità con il mandato parlamentare

Incompatibilità con il mandato parlamentare Incompatibilità con il mandato parlamentare Principi interpretativi dell Ufficio del Consiglio nazionale e dell Ufficio del Consiglio degli Stati per l applicazione dell articolo 14 lettere e ed f della

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

Codice IBAN: IT 52 H 07601 03200 001013078355

Codice IBAN: IT 52 H 07601 03200 001013078355 Pagamenti Per iscriversi a uno dei corsi di lingua italiana della Scuola Romit è necessario il pagamento della tassa di iscrizione di 50 euro più l importo equivalente al 20% del totale costo del corso,

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo. Atto di fondazione. (Fondazione) Entrata in vigore: 1 dicembre 2011

Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo. Atto di fondazione. (Fondazione) Entrata in vigore: 1 dicembre 2011 Swiss Life SA, General-Guisan-Quai 40, Casella postale, 8022 Zurigo Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo (Fondazione) Atto di fondazione Entrata in vigore: 1 dicembre 2011 web1486 / 04.2012

Dettagli

Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro

Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro 2.07 Contributi Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve La procedura di conteggio semplificata rientra nel quadro della legge federale concernente

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92)

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) REGOLAMENTO RECANTE APPROVAZIONE DELLE DELIBERAZIONI IN DATA 16 MAGGIO

Dettagli

QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE

QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE N.B. Qualora ritenga importante integrare il questionario con commenti particolari o chiarimenti che ritiene importanti può farlo scrivendo quanto ritiene opportuno nello

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

RACCOMANDAZIONE SULLA PROTEZIONE DEI LAVORATORI CONTRO LE RADIAZIONI IONIZZANTI 1

RACCOMANDAZIONE SULLA PROTEZIONE DEI LAVORATORI CONTRO LE RADIAZIONI IONIZZANTI 1 Raccomandazione 114 RACCOMANDAZIONE SULLA PROTEZIONE DEI LAVORATORI CONTRO LE RADIAZIONI IONIZZANTI 1 La Conferenza generale dell Organizzazione Internazionale del Lavoro, convocata a Ginevra dal Consiglio

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

http://www.tassisto.it/

http://www.tassisto.it/ F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TASSISTO FRANCESCO Indirizzo VIA MARTIRI DELLA LIBERAZIONE, 80/2A 16043 CHIAVARI Telefono 0185325331 Cellulare

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO (F.I.N.) - ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE REGOLAMENTO DELLA STRUTTURA DI PROTEZIONE CIVILE

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO (F.I.N.) - ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE REGOLAMENTO DELLA STRUTTURA DI PROTEZIONE CIVILE FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO (F.I.N.) - ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Premessa La Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento di Protezione Civile, in base alla Legge

Dettagli

4.06 Stato al 1 gennaio 2013

4.06 Stato al 1 gennaio 2013 4.06 Stato al 1 gennaio 2013 Procedura nell AI Comunicazione 1 Le persone che chiedono l intervento dell AI nell ambito del rilevamento tempestivo possono inoltrare una comunicazione all ufficio AI del

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. 81/2008) Allegato

Dettagli

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI)

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) 4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Tutte le persone che abitano o esercitano un attività lucrativa in Svizzera sono per principio

Dettagli

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte?

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte? Kanton Zürich Finanzdirektion Scheda informativa per i dipendenti assoggettati all imposta alla fonte nel Cantone di Zurigo Valida dal 1 gennaio 2015 Kantonales Steueramt Dienstabteilung Quellensteuer

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI SCUOLA SECONDARIA STATALE DI PRIMO GRADO IGNAZIO VIAN Via Stampini 25-10148 TORINO - Tel 011/2266565 Fax 011/2261406 Succursale: via Destefanis 20 10148 TORINO Tel/Fax 011-2260982 E-mail: TOMM073006@istruzione.it

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

Direzione scolastica congiunta per gli istituti scolastici di Medio Malcantone, Croglio Monteggio, Ponte Tresa, Pura e Sessa

Direzione scolastica congiunta per gli istituti scolastici di Medio Malcantone, Croglio Monteggio, Ponte Tresa, Pura e Sessa Concorso per l assunzione di un/a direttore/direttrice scolastico/a con un grado di occupazione al 100% per le scuole elementari e dell infanzia dall anno scolastico 2015-2016 Il Municipio di Novaggio

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE.

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. Casi pratici sulla corretta registrazione delle operazioni attinenti la gestione collettiva del risparmio

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE

SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE ORDINE REGIONALE DEI GEOLOGI PUGLIA SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE Antonio Buonavoglia & Vincenzo Barbieri Planetek Italia s.r.l. n 2/2004 pagg. 32-36 PREMESSA Il progetto

Dettagli

OPERATORI TECNICI ALTA SCUOLA TECNICI ALTA SCUOLA FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO

OPERATORI TECNICI ALTA SCUOLA TECNICI ALTA SCUOLA FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO OPERATORI TECNICI ALTA SCUOLA TECNICI ALTA SCUOLA FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO 1 GENERALITA L Alta Scuola nasce in Italia nel XV sec. I tra i grandi maestri, i più noti ci sono: Giambattista Pignatelli,

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti 2 Questo opuscolo La informa sulla Sua situazione assicurativa spiegandole se e in che misura Lei è coperto

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

Profilo e compiti istituzionali dell insegnante della scuola ticinese

Profilo e compiti istituzionali dell insegnante della scuola ticinese Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento dell educazione, della cultura e dello sport Profilo e compiti istituzionali Bellinzona, novembre 2014 Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento dell educazione,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO SERVIZIO DECENTRAMENTO E ASSISTENZA AMMINISTRATIVA AI PICCOLI COMUNI SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE ATTIVITA TURISTICHE E SPORTIVE www.provincia.torino.gov.it FORUM IN MATERIA DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

Dettagli

Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall Assemblea federale il 20 aprile 1999 1 Entrato in vigore mediante scambio di note il 1 maggio 2000

Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall Assemblea federale il 20 aprile 1999 1 Entrato in vigore mediante scambio di note il 1 maggio 2000 Testo originale 0.360.454.1 Accordo tra la Confederazione Svizzera e la Repubblica italiana relativo alla cooperazione tra le autorità di polizia e doganali Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall

Dettagli

Documentazione per la formazione

Documentazione per la formazione La mia formazione professionale di base come assistente di farmacia Documentazione per la formazione Versione luglio 2007 Nome/cognome Farmacia Inizio della formazione professionale Fine della formazione

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

Comune di Isola del Liri

Comune di Isola del Liri SERVIZIO 1 - SEGRETERIA DEL SINDACO U.R.P. AFFARI GENERALI E PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, AI SENSI DELL ART. 110, COMMA 1, DEL D. LGS. 267/2000, DI N. 1

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

Rimborso delle spese di viaggio nell AI

Rimborso delle spese di viaggio nell AI 4.05 Stato al 1 gennaio 2008 Rimborso delle spese di viaggio nell AI In generale 1 L assicurazione invalidità (AI) rimborsa le spese di viaggio giudicate appropriate e necessarie all attuazione dei provvedimenti

Dettagli

412.106.16 Regolamento del Consiglio dello IUFFP concernente gli emolumenti dell Istituto universitario federale per la formazione professionale

412.106.16 Regolamento del Consiglio dello IUFFP concernente gli emolumenti dell Istituto universitario federale per la formazione professionale Regolamento del Consiglio dello IUFFP concernente gli emolumenti dell Istituto universitario federale per la formazione professionale (Regolamento degli emolumenti IUFFP) del 17 febbraio 2011 (Stato 1

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

Collaborazione tra medici specialisti in psichiatria e psicoterapia e case manager degli assicuratori privati

Collaborazione tra medici specialisti in psichiatria e psicoterapia e case manager degli assicuratori privati Collaborazione tra medici specialisti in psichiatria e psicoterapia e case manager degli assicuratori privati Per facilitare la lettura del testo, si è scelto di non utilizzare esplicitamente la formulazione

Dettagli

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU INTRODUZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE IN QUALSIASI FORMA COSTITUITE

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli