ASSISTENZA FISCALE AI LAVORATORI DIPENDENTI EFFETTUAZIONE DEL CONGUAGLIO RELATIVO ALL IRPEF E ALLE ADDIZIONALI REGIONALE E COMUNALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ASSISTENZA FISCALE AI LAVORATORI DIPENDENTI EFFETTUAZIONE DEL CONGUAGLIO RELATIVO ALL IRPEF E ALLE ADDIZIONALI REGIONALE E COMUNALE"

Transcript

1 ASSISTENZA FISCALE AI LAVORATORI DIPENDENTI EFFETTUAZIONE DEL CONGUAGLIO RELATIVO ALL IRPEF E ALLE ADDIZIONALI REGIONALE E COMUNALE Entro il 24 giugno u.s. (termine inizialmente fissato al 17 giugno 2013 e prorogato dal DPCM 29 maggio 2013) i CAF e i professionisti abilitati dovevano consegnare al contribuente copia del Mod. 730 elaborato ed il relativo prospetto di liquidazione (Mod ). Dovevano, inoltre, trasmettere telematicamente entro l 8 luglio u.s. (termine inizialmente fissato al 30 giugno 2013 e prorogato dal DPCM 29 maggio 2013) all Agenzia delle Entrate i dati delle dichiarazioni elaborate e dei relativi prospetti di liquidazione. I sostituti d'imposta che prestano l'assistenza - o direttamente o avvalendosi di professionisti o di imprese esterne alla propria organizzazione - hanno provveduto a consegnare a ciascun assistito, entro il 14 giugno u.s. (termine inizialmente fissato al 31 maggio 2013 e prorogato dal DPCM 26 aprile 2013), copia della dichiarazione Modello 730/2013, corredata del relativo prospetto di liquidazione Modello I sostituti d'imposta che non prestano l'assistenza e i cui dipendenti si siano rivolti ai CAF o ai professionisti abilitati al fine di ottenere l'assistenza fiscale hanno ricevuto da questi ultimi o direttamente dall Agenzia delle Entrate (se hanno inviato l apposita comunicazione entro lo scorso 31 marzo), entro l 8 luglio u.s., i Modelli recanti i risultati contabili relativi alle dichiarazioni Modd. 730/2012 presentate dai lavoratori dipendenti ai CAF e ai professionisti medesimi. I sostituti d imposta che intendevano ricevere i dati per effettuare i conguagli direttamente dall Agenzia delle Entrate, dovevano comunicare in via telematica con apposito modello all Agenzia stessa, entro il 31 marzo u.s. l indirizzo telematico presso il quale sarebbe stato recapitato l avviso della disponibilità dei risultati contabili delle dichiarazioni mod Il flusso informativo dei dati in oggetto non doveva essere inoltrato da coloro che l avevano già trasmesso nel 2012 se i dati forniti in precedenza non avevano subito variazioni. Nel caso in cui il sostituto d imposta non abbia inviato tale comunicazione, i Caf sono tenuti alla consegna del per le vie ordinarie e i sostituti dovranno poi restituire, entro 15 giorni, una copia dei modelli ricevuti. Ciò premesso, passiamo ad un breve esame delle ormai prossime operazioni di conguaglio cui saranno tenuti i sostituti d'imposta. SOSTITUTI D IMPOSTA TENUTI AD EFFETTUARE I CONGUAGLI DA MOD. 730 Le operazioni di conguaglio dovranno essere obbligatoriamente effettuate tanto dai sostituti d'imposta che hanno prestato l'assistenza quanto dai sostituti che, non prestando assistenza diretta, hanno però ricevuto i Modelli dai CAF e dai professionisti o direttamente dall Agenzia delle Entrate telematicamente. I sostituti d'imposta che prestano l'assistenza dovranno effettuare i conguagli: per i propri dipendenti che hanno richiesto assistenza diretta all'impresa; per i propri dipendenti che si sono rivolti ai CAF o ai professionisti abilitati. I sostituti d'imposta che non prestano l'assistenza dovranno effettuare i conguagli per i propri dipendenti che si sono rivolti ai CAF o ai professionisti. SU QUALI COMPETENZE VANNO EFFETTUATI I CONGUAGLI DA MOD. 730 Le operazioni di conguaglio in questione consistono: nel trattenere al dipendente dalla retribuzione di competenza del mese di luglio 2013 gli importi dell'irpef a saldo, dell addizionale regionale IRPEF e dell addizionale comunale IRPEF dovuti per l'anno 2012 e risultanti dal prospetto di liquidazione, Modello 730-3, eventualmente aumentati

2 della prima rata di acconto IRPEF nonché dell acconto di addizionale comunale IRPEF per l'anno in corso, oppure risultanti dal Modello nei casi di assistenza prestata da un CAF.; nel rimborsare, mediante accredito sulla retribuzione di competenza del mese di luglio 2013, i crediti di IRPEF, di addizionale regionale IRPEF e di addizionale comunale IRPEF risultanti dai medesimi prospetti. I contribuenti hanno la facoltà di utilizzare il credito risultante dalla dichiarazione dei redditi, modello 730/2013, per il pagamento dell'imposta municipale propria (cd IMU) dovuta per l'anno Per l'esercizio di tale facoltà, è necessario compilare il relativo quadro I. Il soggetto che esercita la facoltà presentando il modello 730 non avrà, nel mese di luglio o agosto, da parte del sostituto d'imposta, il rimborso degli importi a credito risultanti dalla dichiarazione, per la parte corrispondente all'importo del credito che ha chiesto di utilizzare per il pagamento dell'imu mediante compensazione nel modello F24. Come sopra evidenziato le operazioni di conguaglio vanno effettuate, secondo le indicazioni fornite dall Agenzia delle Entrate con la Circolare Ministeriale 9 maggio 2013, n. 14/E, con la retribuzione di competenza del mese di luglio. Per quanto riguarda i conguagli IRPEF, pertanto, le predette operazioni di maggiori trattenute o di rimborso interesseranno, a seconda della modalità di pagamento seguita dall'impresa,: le competenze di luglio 2013 erogate a fine luglio 2013 (con versamento delle relative ritenute al 20 agosto come previsto dall art. 3-quater della Legge 26 aprile 2012 n. 44); oppure le competenze di luglio erogate a inizio agosto 2013 (con versamento delle relative ritenute al 16 settembre). MODALITÀ DI EFFETTUAZIONE DEI CONGUAGLI DA MOD. 730 L'IRPEF a saldo 2012, l addizionale regionale IRPEF e l addizionale comunale IRPEF per il 2012 e la eventuale prima rata di acconto IRPEF 2013 nonché l acconto di addizionale comunale IRPEF per il 2013 andranno versate, in entrambi i casi, entro il prossimo 20 agosto 2013 (scadenza prevista a regime dalla Legge 26 aprile 2012 n. 44, art. 3-quater), ovvero entro il prossimo 16 settembre (a seconda che le competenze del mese di luglio siano pagate a fine luglio o nel mese di agosto). Quest anno l Agenzia delle Entrate precisa che se il sostituto riceve un Modello 730-4, pervenuto dall Agenzia delle Entrate o direttamente dal soggetto che ha prestato l assistenza fiscale, oltre il termine utile per effettuare il conguaglio sulla retribuzione di competenza del mese di luglio, effettua il conguaglio il primo mese utile senza applicazione di interessi sulle eventuali somme a debito. I crediti IRPEF rimborsati, unitamente all importo riconosciuto al sostituto d'imposta che ha fornito l'assistenza quale compenso per ogni modello 730 elaborato, andranno a diminuire l'ammontare delle ritenute su lavoro dipendente (cod. 1001) da versarsi entro il 20 agosto p.v. (scadenza prevista a regime dalla Legge 26 aprile 2012 n. 44, art. 3-quater), ovvero entro il 16 settembre p.v., nonché, novità dell anno scorso, l ammontare delle somme a debito da assistenza fiscale. Nella citata Circolare n. 14/E, con riferimento alle modalità delle operazioni dei conguagli a credito, viene affermato quanto segue: Se il risultato contabile della dichiarazione evidenzia un credito, il rimborso è effettuato mediante una corrispondente riduzione delle ritenute a titolo di IRPEF e/o di addizionale comunale e regionale all IRPEF effettuate sui compensi di competenza del mese di luglio, utilizzando, se necessario, l ammontare complessivo delle suddette ritenute relative alla totalità dei compensi di competenza del mese di luglio corrisposti dal sostituto a tutti i percipienti e delle somme derivanti dai conguagli a debito da assistenza fiscale.

3 In sostanza, sulla base delle predette indicazioni il sostituto d imposta può effettuare i rimborsi di IRPEF, di addizionale regionale e/o di addizionale comunale utilizzando a tale fine, a piacimento, ritenute IRPEF e/o trattenute per addizionale regionale e/o trattenute per addizionale comunale. Inoltre i rimborsi possono essere effettuati anche mediante riduzione delle somme derivanti da conguagli a debito da assistenza fiscale. Si sottolinea che non devono essere effettuate operazioni di conguaglio, né a credito né a debito, se l importo di ogni singola imposta o addizionale risultante dalla dichiarazione non supera il limite di dodici euro. (comma 137 dell articolo unico della legge 23 dicembre 2005, n. 266) Come già precisato, l importo dell'irpef dovuta a saldo 2012, quelli eventualmente dovuti come addizionale regionale IRPEF ed addizionale comunale IRPEF per il 2012 nonchè come prima rata d'acconto IRPEF per il 2013 e come acconto di addizionale comunale IRPEF per il 2013 vanno trattenuti dalla retribuzione di competenza del mese di luglio. Nel caso in cui, invece, risultino somme a credito dell'assistito per IRPEF, il relativo rimborso sarà effettuato mediante una corrispondente riduzione delle ritenute d'acconto relative ai redditi di lavoro dipendente di competenza del mese di luglio. Ove tale ammontare risulti insufficiente, il rimborso avverrà utilizzando l'intero importo delle ritenute relative alla totalità dei compensi di competenza del mese di luglio corrisposti dal sostituto a tutti i dipendenti e delle somme derivanti dai conguagli a debito da assistenza fiscale. Per esemplificare, supponiamo che in un'impresa quattro dipendenti abbiano richiesto l'assistenza fiscale e che dai rispettivi prospetti di liquidazione risultino le seguenti situazioni: dipendente A: IRPEF da trattenere saldo dipendente B: IRPEF da trattenere saldo dipendente C: IRPEF da rimborsare 59 dipendente D: IRPEF da rimborsare 43 Il sostituto d'imposta dovrà, nel caso sopra esposto, trattenere ai dipendenti A e B, in aggiunta alle ordinarie ritenute, a titolo di IRPEF a saldo 2012, la somma complessiva di 33. Dovrà inoltre provvedere a rimborsare ai dipendenti C e D i rispettivi crediti IRPEF, utilizzando a questo riguardo sia le ritenute sui redditi di lavoro dipendente sia le trattenute per addizionale regionale e/o comunale e sia la somma di 33 trattenuta quale saldo IRPEF ai dipendenti A e B. Per quanto riguarda le somme a credito dell assistito per addizionale regionale IRPEF e/o per addizionale comunale IRPEF, i rimborsi dovranno essere effettuati dal sostituto d imposta utilizzando le trattenute a titolo di addizionale regionale e/o comunale derivanti da assistenza fiscale e, in caso di insufficienza, utilizzando le trattenute correnti per addizionale regionale e/o comunale o le correnti ritenute IRPEF. Riteniamo consigliabile, comunque, che i rimborsi dei crediti per addizionali regionale e/o comunale vengano effettuati, se possibile, nell ambito di ciascuna tipologia di addizionale. Inoltre, come indicato in precedenza, dall anno scorso le somme a credito possono essere rimborsate anche mediante riduzione delle somme derivanti da conguagli a debito da assistenza fiscale. Nel caso in cui le predette imposte non siano sufficienti per rimborsare tutte le somme a credito, gli importi residui sono rimborsati con una corrispondente riduzione delle ritenute relative ai compensi corrisposti nei successivi mesi dell anno. Di tale evenienza, la circolare precisa che il sostituto ne deve dare notizia al dipendente contestualmente all erogazione della prima rata di rimborso. CONGUAGLI DA MOD. 730 PER CO.CO.PRO. E CO.CO.CO. Anche i possessori di redditi di collaborazione coordinata e continuativa (es. amministratori) e di collaborazione a progetto hanno potuto ottenere assistenza fiscale rivolgendosi ad un CAF o a un professionista abilitato.

4 Le modalità di effettuazione delle operazioni di conguaglio, per tali soggetti, sono analoghe a quelle sopra viste per i lavoratori dipendenti. In particolare, in presenza di un risultato contabile a credito per il contribuente, il sostituto effettua il rimborso mediante una corrispondente riduzione delle ritenute d acconto relative ai compensi di competenza del mese di luglio, ovvero utilizzando, se necessario, l ammontare complessivo delle ritenute (e/o delle addizionali) relative alla totalità dei compensi di competenza dello stesso mese di luglio e delle somme derivanti dai conguagli a debito da assistenza fiscale. L assenza di compensi al collaboratore per il mese di luglio non è di ostacolo per la restituzione di eventuali importi a credito, al quale il sostituto potrà, come visto, provvedere all occorrenza, anche utilizzando ritenute di lavoro dipendente e/o addizionali. In presenza di un risultato contabile a debito, il sostituto trattiene gli importi dovuti dai compensi di competenza del mese di luglio. Nel caso in cui il compenso di competenza del mese di luglio risulti insufficiente a trattenere l intero importo dovuto, la parte residua sarà trattenuta dal compenso di competenza del successivo mese di agosto e, in caso di ulteriore incapienza, dai compensi relativi ai successivi mesi del 2013, con l applicazione dell interesse dello 0,40 per cento in ragione mensile. ACCONTO DI IMPOSTA 20% SUI REDDITI SOGGETTI A TASSAZIONE SEPARATA Ricordiamo che con D.L. 31/12/1996, n. 669 convertito nella Legge 28/2/1997 n. 30 è stato istituito un acconto di imposta del 20% sui redditi soggetti a tassazione separata per i quali non è stata effettuata alcuna ritenuta alla fonte. Tale tipo di reddito può essere dichiarato, limitatamente ad alcune fattispecie, con il Mod Qualora il sostituto di imposta si trovi a dover versare l'acconto del 20% su tali redditi, a seguito di segnalazione sul Mod. 730/4, dovrà utilizzare il codice tributo: "Acconto delle imposte dovute sui redditi soggetti a tassazione separata trattenuto dal sostituto di imposta, sez. Erario. MODALITÀ DI VERSAMENTO Per un riscontro più completo ed approfondito di quanto esposto con la presente rimandiamo ai chiarimenti forniti dalla più volte richiamata Circolare Ministeriale 9 maggio 2013, n. 14/E. Per quanto concerne le modalità di versamento dell'irpef a saldo e in acconto, andranno utilizzati gli specifici codici tributo: 4731, denominato: "IRPEF a saldo trattenuta dal sostituto d'imposta, sez. Erario; 4730, denominato: "IRPEF in acconto trattenuta dal sostituto d'imposta, sez. Erario; Per quanto riguarda le modalità di versamento dell addizionale regionale IRPEF, andrà utilizzato il seguente codice tributo: 3803, denominato Addizionale regionale all IRPEF trattenuta dal sostituto d imposta a seguito di assistenza fiscale, sez. Regioni. Per quanto riguarda le modalità di versamento dell addizionale comunale IRPEF per il 2012, andrà utilizzato il seguente codice tributo: 3846, denominato Addizionale comunale all IRPEF trattenuta dal sostituto d imposta Mod. 730 saldo, sez. IMU e altri tributi locali. Per quanto riguarda le modalità di versamento dell acconto dell addizionale comunale IRPEF per il 2013, andrà utilizzato il seguente codice tributo:

5 3845, denominato Addizionale comunale all IRPEF trattenuta dal sostituto d imposta Mod 730 acconto, sez. IMU e altri tributi locali. Per quanto riguarda le modalità di versamento dell imposta sostitutiva sul reddito delle persone fisiche e delle relative addizionali regionali e comunali per il 2012, andrà utilizzato il seguente codice tributo: 1057, denominato "Imposta sostitutiva dell'irpef e delle addizionali regionali e comunali sui compensi accessori del reddito da lavoro dipendente a seguito di assistenza fiscale", sez. Erario. Per quanto riguarda le modalità di versamento della cedolare secca a saldo e in acconto, andranno utilizzati i seguenti codici tributo: 1845, denominato Imposta sostitut. dell'irpef e delle relat.addiz., nonchè delle imposte di registro e di bollo, sul can.di locaz. relat. ai contratti aventi ad ogg. immob. ad uso abitativo e le relat. pertinen. locate congiuntam. all'abitaz.-art.3,dlgs. n.23/2011-ass.fisc.-acconto, sez. Erario; 1846, denominato Imposta sostitut. dell'irpef e delle relat.addiz., nonchè delle imposte di registro e di bollo, sul can.di locaz. relat. ai contratti aventi ad ogg. immob. ad uso abitativo e le relat. pertinen. locate congiuntam. all'abitaz.-art.3,dlgs. n.23/2011-ass.fisc.-saldo, sez. Erario. I versamenti IRPEF per acconti e saldo, quelli di addizionale regionale e di addizionale comunale nonché quelli dell acconto 20% sui redditi soggetti a tassazione separata, devono essere eseguiti con il Modello F24. POSSIBILITA DI RATEAZIONE I pagamenti dovuti a titolo di saldo e di primo acconto IRPEF ed eventualmente a titolo di addizionale regionale e di addizionale comunale, di acconto dell addizionale comunale, all imposta sostitutiva sugli emolumenti legati alla produttività nonchè di acconto 20% sui redditi soggetti a tassazione separata e cedolare secca possono essere rateizzati (numero di rate compreso tra un minimo di due e un massimo di cinque). I dipendenti avranno avuto cura di indicare tale loro volontà nel Mod. 730 ed il C.A.F. o il professionista abilitato avrà segnalato al sostituto di imposta il fatto con il Mod I datori di lavoro dovranno suddividere gli importi dovuti a seguito dell assistenza fiscale per il numero delle rate richieste. Se il contribuente ha chiesto la rateizzazione del pagamento delle somme risultanti a debito, il sostituto calcola l importo delle singole rate, maggiorate dei relativi interessi previsti nella misura dello 0,33 per cento mensile, e trattiene gli importi mensilmente dovuti a decorrere dai compensi di competenza del mese di luglio. Può accadere che il sostituto non possa rispettare la scelta operata dal contribuente circa il numero delle rate prescelte. Infatti, la rateazione deve terminare comunque con il versamento, entro il 16 dicembre 2013 delle ritenute operate nel mese di novembre. In questo caso il sostituto deve ripartire le somme a debito in un numero di rate che sia il più vicino a quello scelto dal contribuente, ma che consenta comunque di rispettare il termine entro il quale deve cessare la rateazione. Restano in ogni caso non dovuti gli interessi sulla prima rata. Per quanto riguarda, ad esempio, la rateizzazione del saldo IRPEF e della prima rata di acconto, ipotizzando che le competenze di luglio vengano corrisposte a fine luglio, entro il 20 agosto (scadenza prevista a regime dalla Legge 26 aprile 2012 n. 44, art. 3-quater) i sostituti verseranno la prima rata di saldo e la prima rata di acconto con i codici loro propri; entro il 16 settembre verseranno la seconda rata di saldo e la seconda rata di acconto, entrambe maggiorate dello 0,33% e proseguiranno maggiorando sempre le rate successive dello 0,33%. In pratica le rate potranno essere così calcolate:

6 RATA SCADENZA INTERESSI % 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ 20 agosto 16 settembre 18 ottobre 16 novembre 16 dicembre 0 0,33 0,66 0,99 1,32 Gli interessi maturati sulle rate versate dopo il 20 agosto dovranno essere versati utilizzando i seguenti specifici codici tributo: 1630 denominato "Interessi pagamento dilazionato dell'irpef trattenuta dal sostituto d'imposta a seguito di assistenza fiscale"; 3790 denominato "Interessi pagamento dilazionato dell'addizionale regionale all'irpef trattenuta dal sostituto d'imposta a seguito di assistenza fiscale"; 3795 denominato "Interessi pagamento dilazionato dell'addizionale comunale all'irpef trattenuta dal sostituto d'imposta a seguito di assistenza fiscale".

Modello 730 presentato al CAF LE OPERAZIONI DI CONGUAGLIO. AF n. 09/2013. Dalla nostra NewsLetter di maggio 2013

Modello 730 presentato al CAF LE OPERAZIONI DI CONGUAGLIO. AF n. 09/2013. Dalla nostra NewsLetter di maggio 2013 AF n. 09/2013 Dalla nostra NewsLetter di maggio 2013 Agenzia Entrate Circolare 14/E - Modello 730/2013 - Redditi 2012 - Assistenza fiscale prestata dai sostituti di imposta, dai Centri di assistenza fiscale

Dettagli

LE OPERAZIONI DI CONGUAGLIO: COME E QUANDO

LE OPERAZIONI DI CONGUAGLIO: COME E QUANDO LE OPERAZIONI DI CONGUAGLIO: COME E QUANDO Le modalità ed i termini entro i quali il sostituto d imposta deve operare i conguagli nei confronti dei propri dipendenti che hanno presentato il modello 730

Dettagli

MODELLO 730-3 redditi 2013

MODELLO 730-3 redditi 2013 MODELLO 730-3 redditi 03 prospetto di liquidazione relativo all'assistenza fiscale prestata Modello N. 989980 Impegno ad informare il contribuente di eventuali comunicazioni dell'agenzia delle Entrate

Dettagli

MODELLO LE NUOVE SCADENZE PER L ASSISTENZA FISCALE

MODELLO LE NUOVE SCADENZE PER L ASSISTENZA FISCALE MODELLO 730- LE NUOVE SCADENZE PER L ASSISTENZA FISCALE PREMESSA GENERALE: alcune considerazioni Il problema dell'imu sulla prima casa è destinato ad essere un argomento molto importante sia dal punto

Dettagli

Rimborsi per versamenti in eccedenza

Rimborsi per versamenti in eccedenza Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 58 20.02.2015 Rimborsi per versamenti in eccedenza Categoria: Versamenti Sottocategoria: D imposta L art. 15, D.Lgs n. 175/2014 introduce, a decorrere

Dettagli

- ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati nel 2006 ed entro il ;

- ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati nel 2006 ed entro il ; PROSPETTO ST Dati relativi a: - ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati nel 2006 ed entro il 12.01.2007; - ritenute operate in sede di conguaglio di fine anno 2006 effettuato entro il 28.02.2007;

Dettagli

- ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati entro il relativi all anno 2007;

- ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati entro il relativi all anno 2007; PROSPETTO ST - ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati entro il 12.01.2008 relativi all anno 2007; - versamenti effettuati entro marzo 2008 relativi alle operazioni di conguaglio di fine anno

Dettagli

Scadenze fiscali: MAGGIO 2011

Scadenze fiscali: MAGGIO 2011 Scadenze fiscali: MAGGIO 2011 data soggetti adempimento modalità codici tributo lunedì 2 soggetti iva che effettuano operazioni con operatori economici aventi sede, residenza o domicilio negli Stati o

Dettagli

MODELLO 730-3 redditi 2009

MODELLO 730-3 redditi 2009 MODELLO 730-3 redditi 009 prospetto di liquidazione relativo alla assistenza fiscale prestata genzia ntrate Impegno ad informare il contribuente di eventuali comunicazioni dell Agenzia delle Entrate relative

Dettagli

MOD COMUNICAZIONE DEL RISULTATO CONTABILE

MOD COMUNICAZIONE DEL RISULTATO CONTABILE MOD. 730-4 COMUNICAZIONE DEL RISULTATO CONTABILE ASPETTI GENERALI Il Mod. 730-4 contiene il risultato contabile della dichiarazione elaborata, in cui il CAF o il professionista abilitato riportano i dati

Dettagli

Circolare N.158 del 24 novembre Ridotto l acconto Irpef di novembre. Il versamento di mercoledì prossimo scende dal 99% all'82%

Circolare N.158 del 24 novembre Ridotto l acconto Irpef di novembre. Il versamento di mercoledì prossimo scende dal 99% all'82% Circolare N.158 del 24 novembre 2011 Ridotto l acconto Irpef di novembre. Il versamento di mercoledì prossimo scende dal 99% all'82% Ridotto l acconto Irpef di novembre: il versamento di mercoledì prossimo

Dettagli

Roma, 26 agosto Oggetto: MODELLO 730-SITUAZIONI PARTICOLARI, REDDITI 2012.

Roma, 26 agosto Oggetto: MODELLO 730-SITUAZIONI PARTICOLARI, REDDITI 2012. l Roma, 26 agosto 2013 Oggetto: MODELLO 730-SITUAZIONI PARTICOLARI, REDDITI 2012. L art.51-bis Ampliamento assistenza fiscale del D.L. n.69 del 21 giugno 2013, convertito dalla legge n.98 del 9 agosto

Dettagli

19. QUADRO SV - TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF

19. QUADRO SV - TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF 19. QUADRO SV - TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF ATTENZIONE Il presente quadro non deve essere compilato dalle amministrazioni dello Stato, comprese quelle con ordinamento autonomo. Il quadro

Dettagli

Scadenze fiscali: LUGLIO 2011

Scadenze fiscali: LUGLIO 2011 Scadenze fiscali: LUGLIO 2011 data soggetti adempimento modalità codici tributo mercoledì persone fisiche, società semplici, società di persone ovvero persone fisiche che partecipano a società soggette

Dettagli

Principali scadenze dal 16 al 31 luglio 2012

Principali scadenze dal 16 al 31 luglio 2012 Principali scadenze dal 16 al 31 luglio 2012 Si segnala che le scadenze riportate tengono conto del rinvio al giorno lavorativo seguente per gli adempimenti che cadono al sabato o giorno festivo, così

Dettagli

11. PROSPETTO SX - RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI

11. PROSPETTO SX - RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI 11. PROSPETTO SX - RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI ATTENZIONE Il presente prospetto non deve essere compilato dalle amministrazioni dello Stato, comprese quelle con ordinamento autonomo. In

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi alle operazioni di assistenza fiscale

La comunicazione dei dati relativi alle operazioni di assistenza fiscale La comunicazione dei dati relativi alle operazioni di assistenza fiscale L a parte D del modello 770/ S/2006 va compilata riportando i dati relativi alle operazioni di conguaglio effettuate a seguito dell

Dettagli

Termini di effettuazione del conguaglio:

Termini di effettuazione del conguaglio: Conguaglio fiscale In occasione della cessazione del rapporto di lavoro ovvero a fine anno, il sostituto deve operare il conguaglio fiscale secondo la disciplina prevista dai commi 3 e 4 dell art. 23 del

Dettagli

1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 LUGLIO 2014 AL 15 AGOSTO 2014

1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 LUGLIO 2014 AL 15 AGOSTO 2014 Principali scadenze 1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 LUGLIO 2014 AL 15 AGOSTO 2014 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 al 15 agosto 2014, con il commento dei termini di prossima scadenza.

Dettagli

La dichiarazione del contribuente: modello 730

La dichiarazione del contribuente: modello 730 La dichiarazione del contribuente: modello 730 La dichiarazione del contribuente: modello 730 a cura di Studio Associato Paola Sanna e Luca Vichi Entro il prossimo 30 aprile il lavoratore dipendente e

Dettagli

Scadenze fiscali: OTTOBRE 2011

Scadenze fiscali: OTTOBRE 2011 Scadenze fiscali: OTTOBRE 2011 data soggetti adempimento modalità codici tributo titolari di contratti di locazione che hanno esercitato l opzione per il regime della cedolare secca ed hanno optato per

Dettagli

VERSAMENTO del SALDO IVA RELATIVO al 2010

VERSAMENTO del SALDO IVA RELATIVO al 2010 Circolare informativa per la clientela n. 7/2011 del 24 febbraio 2011 VERSAMENTO del SALDO IVA RELATIVO al 2010 In questa Circolare 1. Versamento del saldo Iva 2010 Modalità 2. Differimento del versamento

Dettagli

Operazioni di assistenza fiscale: così la comunicazione dei dati Matteo Ferraris Responsabile dei servizi fiscali di Unindustria Alessandria

Operazioni di assistenza fiscale: così la comunicazione dei dati Matteo Ferraris Responsabile dei servizi fiscali di Unindustria Alessandria Operazioni di assistenza fiscale: così la comunicazione dei dati Matteo Ferraris Responsabile dei servizi fiscali di Unindustria Alessandria La parte D del modello 770/S/2008 va compilata riportando i

Dettagli

Scadenze fiscali: GIUGNO 2013

Scadenze fiscali: GIUGNO 2013 Scadenze fiscali: GIUGNO 2013 data soggetti adempimento modalità codici tributo venerdì 14 lunedì 17 lunedì 17 datori di lavoro o enti pensionistici che prestano assistenza fiscale soggetti Iva contribuenti

Dettagli

Scadenze fiscali: AGOSTO 2011

Scadenze fiscali: AGOSTO 2011 Scadenze fiscali: AGOSTO 2011 data soggetti adempimento modalità codici tributo lunedì 1 titolari di contratti di locazione che non hanno optato per il regime della cedolare secca versamento imposta di

Dettagli

9. PROSPETTO ST - RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE

9. PROSPETTO ST - RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE 9. PROSPETTO ST - RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE ATTENZIONE Il presente prospetto non deve essere compilato dalle amministrazioni dello Stato, comprese quelle

Dettagli

SCADENZARIO FISCALE SETTEMBRE 2015

SCADENZARIO FISCALE SETTEMBRE 2015 ENTRO IL CHI CHE COSA COME CODICE TRIBUTO RIFERIMENTI NORMATIVI E DI PRASSI 15 Martedì Soggetti Iva Emissione e registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese solare

Dettagli

PROFESSIONISTI AZIENDALI ASSOCIATI I PROFESSIONISTI PER L AZIENDA

PROFESSIONISTI AZIENDALI ASSOCIATI I PROFESSIONISTI PER L AZIENDA CIRCOLARE INFORMATIVA N. 54 Del 29 Giugno 2016 SCADENZIARIO TERZO TRIMESTRE 2016. LUGLIO Le scadenze dei versamenti derivanti dal mod. UNICO 2016 sono riportate alla luce della proroga disposta dal DPCM

Dettagli

9.PROSPETTO ST - RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE

9.PROSPETTO ST - RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE 9.PROSPETTO ST - RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE ATTENZIONE Il presente prospetto non deve essere compilato dalle amministrazioni dello Stato, comprese quelle

Dettagli

6. PROSPETTO ST - RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE

6. PROSPETTO ST - RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE 6. PROSPETTO ST - RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE ATTENZIONE Il presente prospetto non deve essere compilato dalle amministrazioni dello Stato, comprese quelle

Dettagli

20. QUADRO SX - RIEPILOGO DELLE COMPENSAZIONI

20. QUADRO SX - RIEPILOGO DELLE COMPENSAZIONI 20. QUADRO SX - RIEPILOGO DELLE COMPENSAZIONI Questo quadro può essere compilato per esporre le compensazioni, nel caso di presenza di ritenute da lavoro dipendente e da lavoro autonomo, solo dai sostituti

Dettagli

Scadenze fiscali: GIUGNO 2011

Scadenze fiscali: GIUGNO 2011 Scadenze fiscali: GIUGNO 2011 data soggetti adempimento modalità codici tributo lunedì 6 mercoledì 15 parti contraenti dei contratti di locazione aventi ad oggetto immobili ad uso abitativo contribuenti

Dettagli

Scadenze fiscali: MAGGIO 2012

Scadenze fiscali: MAGGIO 2012 Scadenze fiscali: MAGGIO 2012 data soggetti adempimento modalità codici tributo 2 contraenti di contratti di locazione che non hanno optato per il regime della cedolare secca versamento imposta di registro

Dettagli

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 LUGLIO 2013 AL 15 AGOSTO 2013

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 LUGLIO 2013 AL 15 AGOSTO 2013 Occhio alle scadenze Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 LUGLIO 2013 AL 15 AGOSTO 2013 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 2013 al 15 agosto 2013, con il commento dei termini di prossima

Dettagli

Principali scadenze dal 16 al 31 ottobre 2012

Principali scadenze dal 16 al 31 ottobre 2012 Principali scadenze dal 16 al 31 ottobre 2012 Si segnala che le scadenze riportate tengono conto del rinvio al giorno lavorativo seguente per gli adempimenti che cadono al sabato o giorno festivo, così

Dettagli

Operazioni di assistenza fiscale: così la comunicazione dei dati

Operazioni di assistenza fiscale: così la comunicazione dei dati Operazioni di assistenza fiscale: così la comunicazione dei dati La parte D del modello 770/S/2007 va compilata riportando i dati relativi alle operazioni di conguaglio effettuate a seguito dell assistenza

Dettagli

SCADENZARIO TRIBUTARIO: NOVEMBRE Torino, 03/11/2016. Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di novembre 2016.

SCADENZARIO TRIBUTARIO: NOVEMBRE Torino, 03/11/2016. Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di novembre 2016. SCADENZARIO TRIBUTARIO: NOVEMBRE 2016 Torino, 03/11/2016 Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di novembre 2016. 15 Martedì IVA Fatturazione differita: scade il termine per l emissione

Dettagli

Prospetto SX RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI

Prospetto SX RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI Prospetto SX RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI ADEMPIMENTO SOGGETTI INTERESSATI SOGGETTI ESCLUSI COME SI COMPILA CASI PRATICI Il prospetto SX riguarda il riepilogo dei crediti e delle compensazioni.

Dettagli

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 AGOSTO 2013 AL 15 SETTEMBRE 2013

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 AGOSTO 2013 AL 15 SETTEMBRE 2013 Occhio alle scadenze Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 AGOSTO 13 AL 15 SETTEMBRE 13 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 13 al 15 settembre 13, con il commento dei termini di prossima

Dettagli

Gli Approfondimenti di Lavorofacile.it Numero 26/2012 Giovedì 28 giugno 2012 ASSISTENZA FISCALE 2012: I CONGUAGLI IN BUSTA PAGA

Gli Approfondimenti di Lavorofacile.it Numero 26/2012 Giovedì 28 giugno 2012 ASSISTENZA FISCALE 2012: I CONGUAGLI IN BUSTA PAGA Gli Approfondimenti di Lavorofacile.it Numero 26/2012 Giovedì 28 giugno 2012 ASSISTENZA FISCALE 2012: I CONGUAGLI IN BUSTA PAGA L Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 15/E del 25 maggio 2012, ha

Dettagli

Scadenze fiscali: GENNAIO GENNAIO 2015 SOGGETTI IVA

Scadenze fiscali: GENNAIO GENNAIO 2015 SOGGETTI IVA Scadenze fiscali: GENNAIO 2015 15 GENNAIO 2015 SOGGETTI IVA La fattura deve anche contenere l'indicazione della data e del numero dei documenti cui si riferisce. Per tutte le cessioni e prestazioni di

Dettagli

Scadenze fiscali: FEBBRAIO 2013

Scadenze fiscali: FEBBRAIO 2013 Scadenze fiscali: FEBBRAIO 2013 data soggetti adempimento modalità codici tributo venerdì 1 4 venerdì 15 soggetti iva che presentano la dichiarazione in via autonoma proprietari o titolari di altro diritto

Dettagli

Prospetto SV TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF

Prospetto SV TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF Prospetto SV TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF ADEMPIMENTO SOGGETTI INTERESSATI COME SI COMPILA CASI PARTICOLARI CASI PRATICI Il prospetto SV riguarda il riepilogo dei dati relativi alle trattenute

Dettagli

studio associato zaniboni

studio associato zaniboni N.protocollo: 34/2008 Data: 14 luglio 2008 Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 LUGLIO AL 15 AGOSTO 2008 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 luglio 15 agosto 2008, con il commento dei

Dettagli

Mod COMUNICAZIONE DEL RISULTATO CONTABILE

Mod COMUNICAZIONE DEL RISULTATO CONTABILE Mod. 730-4 COMUNICAZIONE DEL RISULTATO CONTABILE ADEMPIMENTO COME SI COMPILA CASI PARTICOLARI Il Mod. 730-4 contiene il risultato contabile della dichiarazione elaborata, in cui il CAF o il professionista

Dettagli

Torino, 10/10/2012 SCADENZARIO TRIBUTARIO: OTTOBRE 2012. Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di ottobre 2012.

Torino, 10/10/2012 SCADENZARIO TRIBUTARIO: OTTOBRE 2012. Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di ottobre 2012. Torino, 10/10/2012 SCADENZARIO TRIBUTARIO: OTTOBRE 2012 Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di ottobre 2012. 15 Lunedì IVA Fatturazione differita: scade il termine per l emissione

Dettagli

GIUGNO GIUGNO 6 GIUGNO

GIUGNO GIUGNO 6 GIUGNO GIUGNO 2011 Le principali scadenze contabili fiscali ed amministrative del mese Gli adempimenti previdenziali e fiscali che scadono di sabato o di giorno festivo sono da considerare tempestivi se eseguiti

Dettagli

ntrate ANGIONI IGNAZIO MODELLO redditi 2015 prospetto di liquidazione relativo all assistenza fiscale prestata

ntrate ANGIONI IGNAZIO MODELLO redditi 2015 prospetto di liquidazione relativo all assistenza fiscale prestata 0998 ANGIONI IGNAZIO MODELLO 0- redditi prospetto di liquidazione relativo all assistenza fiscale prestata 0 rettificativo 0 integrativo genzia ntrate Impegno ad informare il contribuente di eventuali

Dettagli

OGGETTO: Modello Redditi Persone Fisiche: le principali scadenze

OGGETTO: Modello Redditi Persone Fisiche: le principali scadenze Informativa per la clientela di studio N. 6 del 24.05.2017 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Modello Redditi Persone Fisiche: le principali scadenze Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

Che cosa: Versamento ritenute alla fonte su provvigioni corrisposte nel mese precedente

Che cosa: Versamento ritenute alla fonte su provvigioni corrisposte nel mese precedente Che cosa: Versamento ritenute alla fonte su provvigioni corrisposte nel mese Codici tributo: 1038 - Ritenute su provvigioni per rapporti di commissione, di agenzia, di mediazione e di rapporti di commercio

Dettagli

Scadenzario fiscale Dicembre 2015

Scadenzario fiscale Dicembre 2015 Scadenzario fiscale Dicembre 20 Indicazioni generali sui termini di versamento e di presentazione delle dichiarazioni Tutti i termini di versamento e di presentazione delle dichiarazioni, compresi gli

Dettagli

OGGETTO: 730 e utilizzo del credito Irpef in compensazione

OGGETTO: 730 e utilizzo del credito Irpef in compensazione Informativa per la clientela di studio Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: 730 e utilizzo del credito Irpef in compensazione Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo

Dettagli

Risoluzione del 30/05/2014 n Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Servizi ai

Risoluzione del 30/05/2014 n Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Servizi ai Risoluzione del 30/05/2014 n. 57 - Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Chiarimenti in merito allo svolgimento dellassistenza fiscale per la presentazione della dichiarazione

Dettagli

1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE 2013 AL 15 DICEMBRE 2013

1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE 2013 AL 15 DICEMBRE 2013 Principali scadenze 1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE 2013 AL 15 DICEMBRE 2013 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 2013 al 15 dicembre 2013, con il commento dei termini di prossima

Dettagli

SALDO IMPOSTE DIRETTE E ACCONTO 2016

SALDO IMPOSTE DIRETTE E ACCONTO 2016 SALDO IMPOSTE DIRETTE E ACCONTO 2016 1. Importi da versare a saldo e primo acconto dell Irpef 2. Termini di versamento e modalità di versamento 3. Rateazione Il saldo Irpef e relative addizionali risultanti

Dettagli

COMPENSAZIONI TRAMITE F24: I CODICI TRIBUTO PER I SOSTITUTI D IMPOSTA

COMPENSAZIONI TRAMITE F24: I CODICI TRIBUTO PER I SOSTITUTI D IMPOSTA COMPENSAZIONI TRAMITE F24: I CODICI TRIBUTO PER I SOSTITUTI D IMPOSTA A cura di Paolo Rossi A seguito delle novità introdotte dal Decreto Semplificazioni fiscali 1, in vigore dal primo gennaio 2015, l

Dettagli

DICHIARA. Il sottoscritto, sul suo onore afferma che quanto sopra dichiarato corrisponde al vero. F.to. Nicola Mazzocca

DICHIARA. Il sottoscritto, sul suo onore afferma che quanto sopra dichiarato corrisponde al vero. F.to. Nicola Mazzocca Allegato 5 Dichiarazione, ex art. 4 D.Lgs. n. 33/03, resa dal componente dell Organo di indirizzo in riferimento al mancato consenso del coniuge non separato e/o dei parenti entro il secondo grado Il sottoscritto

Dettagli

Modello 730/2010 Operazioni di conguaglio

Modello 730/2010 Operazioni di conguaglio n 27 del 09 luglio 2010 circolare n 459 del 06 luglio 2010 referente BERENZI/af Modello 730/2010 Operazioni di conguaglio Premessa Con la Circolare n. 16 del 27 marzo 2010, l'agenzia delle Entrate ha fornito

Dettagli

SCADENZARIO FISCALE OTTOBRE 2015

SCADENZARIO FISCALE OTTOBRE 2015 ENTRO IL CHI CHE COSA COME CODICE TRIBUTO 1 Giovedì Parti contraenti di contratti di locazione e affitto che non abbiano optato per il regime della "cedolare secca" Versamento dell'imposta di registro

Dettagli

Torino, 05/12/2014 SCADENZARIO TRIBUTARIO: DICEMBRE Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di dicembre 2014.

Torino, 05/12/2014 SCADENZARIO TRIBUTARIO: DICEMBRE Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di dicembre 2014. Torino, 05/12/2014 SCADENZARIO TRIBUTARIO: DICEMBRE 2014 Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di dicembre 2014. 15 Lunedì IVA Fatturazione differita: scade il termine per l emissione

Dettagli

SCADENZE PARTICOLARI. Registrazioni contabili associazioni sportive dilettantistiche

SCADENZE PARTICOLARI. Registrazioni contabili associazioni sportive dilettantistiche Circolare n 11 Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2011 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 al 15 dicembre 2011, con il commento

Dettagli

MODELLO REDDITI 2017 PERSONE FISICHE SALDO 2016 E PRIMO ACCONTO 2017

MODELLO REDDITI 2017 PERSONE FISICHE SALDO 2016 E PRIMO ACCONTO 2017 Circolare informativa per la clientela n. 19/2017 del 25 maggio 2017 MODELLO REDDITI 2017 PERSONE FISICHE SALDO 2016 E PRIMO ACCONTO 2017 1. Obbligo di versamento 2. Individuazione dell importo da versare

Dettagli

Nuovi codici tributo F24, Comunicazione ricezione modelli 730-4, Studi di settore e Calcolo cedolino. SEQUENZA OPERATIVA

Nuovi codici tributo F24, Comunicazione ricezione modelli 730-4, Studi di settore e Calcolo cedolino. SEQUENZA OPERATIVA INTEGRAZIONE RELEASE 04/2015 A tutti gli utenti della procedura Paghe e Stipendi e Loro Sedi Oggetto : Nuovi codici tributo F24, Comunicazione ricezione modelli 730-4, Studi di settore e Calcolo cedolino.

Dettagli

MODELLO redditi 2015 prospetto di liquidazione relativo allʼassistenza fiscale prestata

MODELLO redditi 2015 prospetto di liquidazione relativo allʼassistenza fiscale prestata MODELLO 730-3 redditi prospetto di liquidazione relativo allʼassistenza fiscale prestata Modello N. 730 rettificativo 730 integrativo Impegno ad informare il contribuente di eventuali comunicazioni dell

Dettagli

Le compensazioni dei crediti da assistenza fiscale e per eccesso di versamento delle ritenute in F24

Le compensazioni dei crediti da assistenza fiscale e per eccesso di versamento delle ritenute in F24 Le compensazioni dei crediti da assistenza fiscale e per eccesso di versamento delle ritenute in F24 Considerazioni dopo un anno di applicazione della nuova norma 2015 Studio Tributario e Societario 1

Dettagli

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE 2012 AL 15 DICEMBRE 2012

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE 2012 AL 15 DICEMBRE 2012 Occhio alle scadenze Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE 2012 AL 15 DICEMBRE 2012 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 2012 al 15 dicembre 2012, con il commento dei termini di

Dettagli

studio associato zaniboni

studio associato zaniboni N.protocollo: 32/2008 Data: 9 giugno 2008 Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 GIUGNO AL 15 LUGLIO 2008 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 giugno al 15 luglio 2008, con il commento dei

Dettagli

Scadenze fiscali: APRILE 2012

Scadenze fiscali: APRILE 2012 Scadenze fiscali: APRILE 01 data soggetti adempimento modalità codici tributo contraenti di contratti di locazione che non hanno optato per il regime della cedolare secca versamento imposta di registro

Dettagli

Scadenze fiscali: DICEMBRE 2011

Scadenze fiscali: DICEMBRE 2011 Scadenze fiscali: DICEMBRE 2011 data soggetti adempimento modalità codici tributo d'acconto irpef operate sui redditi di lavoro dipendente corrisposti nel mese precedente, comprese le addizionali regionali

Dettagli

Scadenze fiscali: MAGGIO 2015

Scadenze fiscali: MAGGIO 2015 Scadenze fiscali: MAGGIO 2015 4 MAGGIO 2015 PARTI CONTRAENTI DI CONTRATTI DI LOCAZIONE E AFFITTO CHE NON ABBIANO OPTATO PER IL REGIME DELLA "CEDOLARE SECCA " Versamento dell'imposta di registro sui contratti

Dettagli

OGGETTO: Versamento imposte di UNICO PF 2013 e rateizzazioni

OGGETTO: Versamento imposte di UNICO PF 2013 e rateizzazioni Roma,31/07/ Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Versamento imposte di UNICO PF e rateizzazioni Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza del

Dettagli

Torino, 03/06/2014 SCADENZARIO TRIBUTARIO: GIUGNO Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di giugno 2014.

Torino, 03/06/2014 SCADENZARIO TRIBUTARIO: GIUGNO Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di giugno 2014. Torino, 03/06/2014 SCADENZARIO TRIBUTARIO: GIUGNO 2014 Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di giugno 2014. 16 Lunedì IVA Fatturazione differita: Scade il termine per l emissione e

Dettagli

Agenzia delle Entrate Circolare 22 agosto 2013, n.28/e

Agenzia delle Entrate Circolare 22 agosto 2013, n.28/e www.soluzioni24fisco.ilsole24ore.com Agenzia delle Entrate Circolare 22 agosto 2013, n.28/e Assistenza fiscale prestata dai Centri di assistenza fiscale per lavoratori dipendenti e dai professionisti abilitati

Dettagli

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 SETTEMBRE 2013 AL 15 OTTOBRE 2013

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 SETTEMBRE 2013 AL 15 OTTOBRE 2013 Occhio alle scadenze Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 SETTEMBRE 2013 AL 15 OTTOBRE 2013 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 2013 al 15 ottobre 2013, con il commento dei termini di

Dettagli

SCADENZIARIO MESE DI OTTOBRE 2016

SCADENZIARIO MESE DI OTTOBRE 2016 SCADENZIARIO MESE DI OTTOBRE 2016 17/10/2016 Sostituti d'imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente RITENUTE FISCALI - 1. Cosa: Versamento della rata dell'addizionale regionale dell'irpef

Dettagli

PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE

PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE Principali scadenze PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2016 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti 16 al 15 dicembre 2016, con il commento dei termini di prossima scadenza. segnala

Dettagli

OGGETTO: Chiarimenti in merito allo svolgimento dell assistenza fiscale per la presentazione della dichiarazione con il modello 730/2014

OGGETTO: Chiarimenti in merito allo svolgimento dell assistenza fiscale per la presentazione della dichiarazione con il modello 730/2014 RISOLUZIONE N. 57/E Direzione Centrale Servizi ai contribuenti Roma, 30 maggio 2014 OGGETTO: Chiarimenti in merito allo svolgimento dell assistenza fiscale per la presentazione della dichiarazione con

Dettagli

Modello 770: ST e SX

Modello 770: ST e SX Modello 770: ST e SX Modello Ordinario SI I quadri ST e SX vanno con il Modello Ordinario o con il Modello Semplificato * NO I quadri ST e SX vanno con il Modello Semplificato * Se non sono state effettuate

Dettagli

del 15 giugno 2012 Proroga dei termini di versamento - Differimento delle scadenze di agosto 2012 INDICE

del 15 giugno 2012 Proroga dei termini di versamento - Differimento delle scadenze di agosto 2012 INDICE Circolare n. 20 del 15 giugno 2012 Proroga dei termini di versamento - Differimento delle scadenze di agosto 2012 INDICE 1 Premessa... 2 2 Proroga dei versamenti collegati alle dichiarazioni... 2 2.1 Persone

Dettagli

Mod. 730/2012 quadro F: cedolare secca e pignoramenti presso terzi

Mod. 730/2012 quadro F: cedolare secca e pignoramenti presso terzi Mod. 730/2012 quadro F: cedolare secca e pignoramenti presso terzi di Saverio Cinieri (*) L ADEMPIMENTO Il Quadro F del Mod. 730/2012 e` destinato all indicazione di alcuni importanti dati ai fini della

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 55 09.02.2017 IRPEF ed imposte sostitutive: il nuovo prospetto di rateizzo Categoria: Versamenti Sottocategoria: D imposta A cura di Pirone Pasquale

Dettagli

studio associato zaniboni

studio associato zaniboni N.protocollo: 14/2007 Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2007 Data: 12 novembre 2007 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 novembre al 15 dicembre 2007, con il

Dettagli

Le principali scadenze fiscali dal 16 Settembre al 30 Settembre 2015

Le principali scadenze fiscali dal 16 Settembre al 30 Settembre 2015 Le principali scadenze fiscali dal 16 Settembre al 30 Settembre 2015 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 al 30 2015, con il commento dei termini di prossima scadenza. Si segnala ai Signori

Dettagli

Scadenze fiscali: FEBBRAIO FEBBRAIO 2015

Scadenze fiscali: FEBBRAIO FEBBRAIO 2015 Scadenze fiscali: FEBBRAIO 2015 2 FEBBRAIO 2015 SOGGETTI PASSIVI IVA ITALIANI CHE ABBIANO EFFETTUATO OPERAZIONI DI ACQUISTO DA OPERATORI ECONOMICI AVENTI SEDE, RESIDENZA O DOMICILIO NELLA REPUBBLICA DI

Dettagli

Scadenzario fiscale settembre enti che non svolgono attività commerciale. Entro il:

Scadenzario fiscale settembre enti che non svolgono attività commerciale. Entro il: Scadenzario fiscale settembre 2011 - enti che non svolgono attività commerciale Chi: Soggetti Iva che effettuano operazioni con operatori economici aventi sede, residenza o domicilio negli Stati o territori

Dettagli

PRINCIPALI SCADENZE DEL MESE DI LUGLIO

PRINCIPALI SCADENZE DEL MESE DI LUGLIO Dott. Mario Conte Ragioniere Commercialista Dott. Dario Cervi Ragioniere Commercialista Dott. Giovanni Orso Dottore Commercialista Rag. Pierluigi Martin Consulente aziendale Dott.ssa Arianna Bazzacco Dottore

Dettagli

MODELLO redditi 2013

MODELLO redditi 2013 MIAGIO0 MIANO GIOVANNI MNIGNN7D06A99M MODELLO 70- redditi prospetto di liquidazione relativo all'assistenza fiscale prestata Modello N. Impegno ad informare il contribuente di eventuali comunicazioni dell'agenzia

Dettagli

IL VERSAMENTO DEL SALDO 2016 E DELL ACCONTO 2017 DELLE IMPOSTE

IL VERSAMENTO DEL SALDO 2016 E DELL ACCONTO 2017 DELLE IMPOSTE IL VERSAMENTO DEL SALDO 2016 E DELL ACCONTO 2017 DELLE IMPOSTE In applicazione dei nuovi termini di versamento introdotti dal Decreto Collegato alla Finanziaria 2017, entro il prossimo 30.6.2017 ovvero

Dettagli

Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di Giugno 2009.

Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di Giugno 2009. Torino, 09/06/2009 SCADENZARIO TRIBUTARIO: GIUGNO 2009 Vi ricordiamo le principali scadenze tributarie del mese di Giugno 2009. 1 15 Lunedì IVA Fatturazione differita: Scade il termine per l emissione

Dettagli

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito. Direzione Centrale Finanza, Contabilità e Bilancio

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito. Direzione Centrale Finanza, Contabilità e Bilancio Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Finanza, Contabilità e Bilancio Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Roma, 22 Luglio 2002 Circolare n. 132

Dettagli

Scadenzario fiscale Giugno 2017

Scadenzario fiscale Giugno 2017 Scadenzario fiscale Giugno 2017 Indicazioni generali sui termini di versamento e di presentazione delle dichiarazioni Scadenze con data variabile Nel corso del mese scade: Tutti i termini di versamento

Dettagli

PRINCIPALI ADEMPIMENTI MESE DI NOVEMBRE 2011

PRINCIPALI ADEMPIMENTI MESE DI NOVEMBRE 2011 Circolare n. 28 del 07 Novembre 2011 La presente circolare si propone di dare evidenza ai signori clienti dei PRINCIPALI ADEMPIMENTI MESE DI NOVEMBRE 2011 GIOVEDI 10 NOVEMBRE 2011 Modello 730 termine per

Dettagli

in caso di credito i rimborsi sono eseguiti dall Amministrazione finanziaria sulla base del risultato finale delle dichiarazioni

in caso di credito i rimborsi sono eseguiti dall Amministrazione finanziaria sulla base del risultato finale delle dichiarazioni Focus di pratica professionale di Roberto Chiumiento Modalità per la presentazione del Modello 730 in assenza di sostituto d imposta. Il Provvedimento e la circolare n.28/e dell Agenzia delle Entrate del

Dettagli

Scadenzario fiscale Luglio 2016

Scadenzario fiscale Luglio 2016 Scadenzario fiscale Luglio 20 Indicazioni generali sui termini di versamento e di presentazione delle dichiarazioni Scadenze con data variabile Nel corso del mese scade: Tutti i termini di versamento e

Dettagli

AudiTaxLegal Co r p o r a t e & L e g a l A d v i s o r s

AudiTaxLegal Co r p o r a t e & L e g a l A d v i s o r s LE SCADENZE verde: scadenze confermate, blu: novità del 2017 16 GENNAIO 29 GENNAIO (slitta a lunedì 30) Modello integrativo Unico 2016 o Irap 2016 / Modifica del rimborso in credito d imposta I contribuenti,

Dettagli

Scadenze fiscali: OTTOBRE 2014

Scadenze fiscali: OTTOBRE 2014 Scadenze fiscali: OTTOBRE 2014 1 OTTOBRE 2014 PARTI CONTRAENTI DI CONTRATTI DI LOCAZIONE E AFFITTO CHE NON ABBIANO OPTATO PER IL REGIME DELLA "CEDOLARE SECCA " Versamento dell'imposta di registro e degli

Dettagli

LE SCADENZE DI LUGLIO 2017

LE SCADENZE DI LUGLIO 2017 LE SCADENZE DI LUGLIO 2017 MOD. 730/2017 (lavoratori/pensionati) venerdì 7 luglio 2017 I lavoratori dipendenti/pensionati consegnano i Modd. 730 e 730-1. MOD. 730/2017 - SOSTITUTI D'IMPOSTA Datori di lavoro

Dettagli

COM O - VI A R OVELLI, 40 - TEL F AX INFORMATIVA N. 21/2015

COM O - VI A R OVELLI, 40 - TEL F AX INFORMATIVA N. 21/2015 Como, 12.6.2015 INFORMATIVA N. 21/2015 Proroghe versamenti e differimento delle scadenze di agosto 2015 INDICE 1 PREMESSA... pag. 2 2 PROROGA DEI VERSAMENTI COLLEGATI ALLE DICHIARAZIONI... pag. 2 2.1 CONTRIBUENTI

Dettagli

lo Scadenzario Tributario del proprietario di casa e del condominio

lo Scadenzario Tributario del proprietario di casa e del condominio lo Scadenzario Tributario del proprietario di casa e del condominio a cura di CONFEDILIZIA OTTOBRE 2017 L M M G V S D 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Dettagli