"",. DELL'UMBRIA E DELLE MARCHE,." DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n 145 del 11 aprile 2014" name="description"> "",. DELL'UMBRIA E DELLE MARCHE,." DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n 145 del 11 aprile 2014">

n 145 del 11 aprile 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "n 145 del 11 aprile 2014"

Transcript

1 .- - <,<~,'.',.,/":.,,. - /:;' ",,:'.,..' (.~,~.');!. i :':i (',.~ ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE"'>"",. DELL'UMBRIA E DELLE MARCHE,." DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n 145 del 11 aprile 2014 Oggetto: Presa d'atto della Convenzione di Programma di inserimento lavorativo di disabili nella pubblica amministrazione (art. 11, commi l e 4 della Legge n.68/99) tra la Provincia di Perugia e l'izsum. Approvazione procedura idoneativa per l'assunzione' per chiamata nominativa di n. 1 soggetto iscritto negli elenchi di cui all'art. 8 della Legge n. 68/1999, a copertura di n. 1 posto di operatore tecnico cat. B.

2 Oggetto: IL DIREDOREGENERALE <' /.,. / ~~.- ;: i ;, I.: I. ~'.~ \ "r-.. ~ ", 1.1 ' \'~ presa d'atto della Convenzione di Programma di inserimento lavorativo di disabili nella pubblica amministrazione (art. 11, commi 1 e 4 della Leggen. 68/99) tra la Provincia di Perugia è'1~.izsu_m. Approvazione procedura idoneativa per l'assunzione per chiamata nominativa di n. 1 soggetto iscritto negli elenchi di cui all'art. 8 deila legge n. 68/1999, a copertura di n. 1 posto di operatore tecnico cat. B. "., / / VISTAla legge 12 marzo 1999, n. 68, recante "Norme per il diritto al lavoro dei disabili" che ha riformato la disciplina del collocamento dei disabili introducendo il principio dell'inserimento mirato anche nelle pubbliche amministrazioni; ADESO che secondo le risultanze del "Prospetto informativo del personale in servizio" regolarmente inviato dell'ufficio competente, l'istituto, soggetto ai collocamento obbligatorio fascia a) (più di SO dipendenti), risulta scoperto di 2 unità di personale disabile nell'ambito della provincia di Perugia; VISTA la Deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 5 del , così come parzialmente modificata ed integrata con Deliberazione dello stesso CdA n. 11 del , esecutiva ai sensi della Deliberazione della Giunta Regionale dell'umbria n. 582/2011, che ha approvato la dotazione organica dell'istituto e la programmazione triennale delle assunzioni; VISTAla successiva Deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 4 del , esecutiva ai sensi della Deliberazione della Giunta Regionaledell'Umbria n. 391/2013, di parziale modifica della dotazione organica vigente; RiCORDATOche - risultavano programmate, tra le altre, l'immissione in servizio di n. 7 unità di personale del profilo Coilaboratore Tecnico Cat. D, con n. 3 riserve per le categorie protette - disabili; - le stesse non sono state effettuate in quanto nessun appartenente alla suddetta categoria era utilmente collocato nella graduatoria di merito dei relativi concorsi; VI5TO l'art. 7, comma 6, del D.L. n. 101/2013, convertito, con modificazioni, dall'art. 1, comma 1, della legge n. 125/2013, contenente una deroga al divieto di nuove assunzioni per le amministrazioni con personale in eccedenza o in soprannumero, le quali pertanto devono rispettare gli obblighi derivanti dalla legge n. 68/1999 e assumere un numero di lavoratori appartenenti alle categorie protette pari al numero della scopertura, anche in carenza di programmazione triennale; VI5TA la precedente Deliberazione n. 65/2014 con la quale è stato approvato un bando di concorso pubblico per la copertura di una unità del personale in argomento con mansioni di Collaboratore Tecnico Professionale Esperto - 5tatistico - cat. Ds ruolo tecnico - in possesso di laurea magistrale/specialistica in 5cienze 5tatistiche (LM 82); CON51DERATEie ulteriori esigenze organizzative dell'istituto, ed in particolare la necessità di acquisire una unità di personale con mansioni di operatore tecnico cat. B di supporto alle attività sanitarie; DATOADO che, a tal fine, - si è provveduto ad avviare la procedura di copertura attraverso le comunicazioni previste dall'art. 34-bis del D.lgs. n. 165/2001 (cfr. Prot del ); - la struttura competente della Regione Umbria ha comunicato l'assenza di personale da assegnare (cfr. nota prot /13); - il Dipartimento della Funzione Pubblica, nel previsto termine di quindici giorni, non ha disposto assegnazione di personale e sono comunque decorsi i due mesi di cui all'art. 34 bis citato; 1

3 .< "\...',~.):\ "', ~~;, l.:".. r;.:": f -.~. ':1'.-.!~.. - con precedente Deliberazione n. 356/2013, ai sensi dell'art. 30 del D.lgs. n. 165/2001, è\.sr~to.a-pprovato un avviso di mobilità esterna per la copertura del posto in argomento, con scadenza per là:presentazione delle domande fissata al ; -"., - alla scadenza indicata non sono pervenute domande di mobilità; -'. VISTOl'art. 7, comma 2, della legge n. 68 citata, in base al quale i datori di lavoro pubblici effettuano assunzioni obbligatorie ivi previste in conformità all'art. 35 del D.Lgs.n. 165/2001; le CONSIDERATOche i medesimi possono comunque effettuare assunzioni con chiamata nominativa dei soggetti disabili ai sensi dell'art. 11 della legge n. 68/1999, che prevede la possibilità da parte del datore di lavoro di stipulare apposite convenzioni con gli uffici del lavoro competenti, aventi ad oggetto la determinazione di un programma mirante al conseguimento degli obiettivi occupazionali della stessa legge; OSSERVATOche le modalità di assunzione dei disabili nelle Pubbliche Amministrazioni sono regolamentate all'art. 7 comma 2 e all'art. 16 della Leggen. 68/1999, dove si evidenzia come la stipula della convenzione costituisce per l'ente eccezione al principio di chiamata numerica, che intende favorire la programmazione e la gradualità delle assunzioni mirate, per consentire da un lato ai/alle lavoratori/lavoratrici disabili un avviamento confacente alle caratteristiche professionali e umane, dall'altro ai datori di lavoro una sostenibile progressione qualitativa e quantitativa degli inserimenti e una ottimizzazione dell'apporto lavorativo delle persone disabili; VISTA la proposta di convenzione ex art. 11 legge n. 68/1999 presentata dall'istituto, contenente un programma di inserimenti lavorativi di disabili nella pubblica amministrazione finalizzato al conseguimento degli obiettivi occupazionali in misura parziale per l'assunzione di n. 1 unità lavorativa con contratto di lavoro a tempo indeterminato, mediante assunzione con chiamata nominativa di disabili, iscritti negli elenchi di cui all'art. 8 della legge n. 68/1999 ed utilmente collocati nella graduatoria vigente delle precedenze per le assunzioni obbligatorie presso la P.A., da realizzarsi entro dodici mesi dalla stipula e per le mansioni di operatore tecnico cat. B di supporto alle attività sanitarie - CCNLcomparto del S.S.N.; VISTA la determinazione del Dirigente del Servizio Politiche del Lavoro e Servizi alle imprese della Provincia di Perugia n. 326 del di approvazione della proposta di convenzione presentata e di stipula della relativa convenzione ex art. 11 Legge n. 68/1999, articoiata sulla base del programma di inserimenti proposto e mirante al conseguimento degli obiettivi occupazionali in misura parziale; ATIESO che in data il Direttore Generale ha formalmente siglato la suddetta Convenzione che impegna!'istituto a dar corso al programma di.inserimenti lavorativi finalizzato alla copertura parziale della quota d'obbligo, mediante inserimenti mirati effettuati a mezzo di chiamata nominativa, e previa procedura di selezione pubblica in base a criteri di trasparenza, di n. 1 soggetto disabile iscritto negli elenchi di cui all'art. 8 Legge n;.68/1999 in possesso dei requisiti ordinari previsti per il pubblico impiego, utilmente collocato nella graduatoria vigente alla data di scadenzadel bando per la qualifica di operatore tecnico cat. B di supporto alle attività sanitarie - CCNLcomparto del SSNper la sede di Perugia- entro il ; VISTO il regolamento di esecuzione della legge n. 12 marzo 1999, n. 68 approvato con D.P.R. 10 ottobre 2000, n. 333; VISTAla D.G.R. n del 3 settembre 2003 "Indirizzi regionali per l'applicazione della Legge 12 marzo 1999, n. 68, recante norme per il diritto al lavoro dei disabili" che definisce' linee e criteri per la stipula delle convenzioni ex art. 11; RICORDATOche l'obbligo delle Amministrazioni pubbliche di avviare le assunzioni di unità appartenenti alle categorie protette, nel caso non risulti coperta la quota percentuale ex art. 3 della legge n. 68/1999, deve tener conto delle disposizioni di cui alla legge n. 449/1997 concernente la Programmazione triennale del 2

4 /;;;";\-;;'J~~,;': ;.\ fabbisogno di personale, al fine di assicurare le esigenze di funzionalità e di ottimizzazione' d~lle riig-fsepér il miglior funzionamento dei servizi compatibilmente con le disponibilità finanziarie e di biia,neio;' '"'. -, 7 \,.", ' RIBADITA,pertanto, la necessità di addivenire, a completamento del percorso di verifica della,funzionalità della distribuzione quali/quantitativa di risorse umane rispetto all'organizzazione, alla 'definizione complessiva della programmazione delle assunzioni, anche ai fini in argomento; VISTA la dichiarazione di regolarità tecnica del pr Dirigente deil'u.o. Amministrazione Personale' dimento rilasciata, per quanto di competenza, dal ACQUISITOil parere favorevole e di legittimità del Direttore Amministrativo, ai sensi e per gli effetti dell'art, 10 dell'accordo di cui alle Leggi Ref\~o~~~~28/2013 dell'umbria e n. 40/2013 delle Marche e ai sensi dell'art. 10 dello Statuto dell'ente; l-rv-u L, ACQUISITOil parere favorevole del Direttore Sanitario, ai sensi e per gli effetti dell'art.lo dell'accordo di cui alle Leggi Regionali n. 28/2013 della Region /Jmb ia e.40/ 3 della Regione Marche ed ai sensi dell'art. 10 dello Statuto dell'ente; //1 ' Tutto ciò premesso DELIBERA 1. di prendere atto ed approvare la Convenzione di Programma di inserimento lavorativo di disabili nella pubblica amministrazione (art. 11, commi 1 ea della Legge n. 68/1999) tra la Provincia di Perugia e l'istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'umbria e delle Marche, stipulata per conto dell'istituto dal Dirigente del Settore Amministrazione Personale in data (ALLEGATO1); 2. di approvare l'allegato awiso pubblico di procedura idoneativa finalizzata all'assunzione per chiamata nominativa di n. 1 soggetto iscritto negli elenchi di cui all'art. 8 della legge n. 68/1999, a copertura di n. 1 posto di Categoria B - posizione economica iniziale - del ruolo tecnico - profilo di operatore tecnico di supporto alle attività sanitarie (ALLEGATO2); 3. di pubblicare l'avviso all'albo on line e nel sito Web dell'istituto, fissando il termine per la presentazione delle domande non prima del trentesimo giorno successivo alla pubblicazione stessa e comunque in un giorno feriale; 4. di trasmettere il medesimo avviso alla Provincia di Perugia - Servizio Politiche del Lavoro e Servizi alle imprese - Ufficio Specialistico L. 68/99; S. uccessivo alla nomina della commissione esaminatrice. 3

5 0 -,, ", Provincia di Perugia CONVENZIONE DI PROGRAMMA DI INSERIMENTO LAVORATIVO DI DISABILI NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (ART. Il col e 4 L. n. 68/99),~. La PROVINCIA di PERUGIA - AREA LAVORO FORMAZIONE SCUOLA E POLITICHE COMUNITARIEE CULTURALI- SERVIZIO POLITICHE DEL LAVORO E SERVIZI ALLE IMPRESE- RAPPRESENTATADALDIRIGENTEILSERVIZIO Dott. Riccardo Pompili; l'ente Pubblico ISTITUTOZOOPROFILATTICOSPERIMENTALEDELL'UMBRIA E DELLEMARCHE- PERUGIA con sede legale in Perugia, via G. Salvemini n.l, C:F. n , soggetto al collocamento obbligatorio fascia A) oltre 50 dipendenti, rappresentata dal Direttore generale Sig. Silvano Severini, C.F.SVRSVN55M02F478H; vista la legge 12 marzo 1999, n. 68, recante "NORMÉ PER IL DIRITTO AL LAVORO DEI DISABILI" che ha riformato la disciplina del collocamento dei disabili introducendo il principio dell'inserimento mirato; considerati gli obblighi' dell'ente m riferimento al dati contenuti nella proposta di convenzion~ deì 12 dicembre 2013;' -_ _~.

6 visto in particolare l'art. Il della suddetta legge, che prevede la stipula da parte degli uffici competenti di convenzioni con datori di lavoro, aventi ad oggetto la determinazione di un programma mirante al conseguimento degli obiettivi occupazionali della legge n. 68/99; considerato che le modalità di assunzione dei disabili nelle Pubbliche Amministrazioni sono regolamentate come precisato all'art.7 comma 2 della L.68/99 e all'art.7 comma 2 e 4 del DPR 333/00 dove si evidenzia come la stipula della convenzione costituisce per l'ente eccezione al principio di chiamata NUMERICA; considerato che èon il. sistema della con~enzi6ni si intende favorire la programmazione gradualità delle assunzioni mirate, per consentire da un lato ai/alle lavoratori/lavoratrici disabili un avviamento confacente alle caratteristiche professionali e umane, dall'altro ai datori di lavoro una sostenibile progressione qualitativa e quantitativa degli inserimenti e una ottimizzazione. dell'apporto lavorativo delle persone disabili;. ~,-..,...- e la visto il regolamento di esecuzione della legge n. 12 marzo 1999, n. 68 approvato con DPR IO ottobre 2000, n. 333; atteso che l'obbligo di assunzione disabili e categorie protette delle Amministrazioni pubbliche deye tener conto delle disposizioni di cul alla Jegge ;n. 449/1997 concernente _ ~ ",',..,. o '_' ' Programmazione,triennale del fabbisogno di personale, al fine di assicurare le esigenze di funzionalità e di. ottimizzazione delle risorse per il miglior funzionamento dei servizi compatibilmente con le disponibilità finanziarie e di bilancio;.. la vista la D.G.R. n del 03 sette~bre 2003 "Indirizzi regionali per l'applicazione della Legge 12 marzo 1999, n.68, recante nolme per il diritto allavoro.dei disabili" che definisce -. linee e criteri per la stipula delle convenzioni ex art. l I ;..~. considerato che ISTITUTOZOOPROFILATTICO SPERIMENTALEDELL'UMBRIAE DELLEMARCHE- PERUGIAcontraente ha avanzato in data 12 dicembre 2013 la proposta di stipula della convenzione ex art. Il (che costituisce p~e integrante e sostanziale della presente convenzione) avente ad oggetto la determinazione di un programma finalizzato al

7 _".<i.' '-". _~";'" ~~:~~;.~~~.,., '>.:~'to.. ',/" '\ le'..".',}:; ì l. -. ~ \\ ~".' -:.,,~...".,.-.. IJ conseguimento degli obiettivi occupazionali in misura PARZIALE procedend~\hj::assunzione/ di n.1 unità lavorativa disabile entro un anno dalla stipula;'--.:.,-;,~. ~~ ". "1" /~. preso atto del parere favorevole espresso dalla Commissione Provinciale Tripartita nella seduta del 31 gennaio 2014; vista la determinazione Dirigenziale del Servizio Politiche del Lavoro e Servizi alle Imprese della Provincia di Perugia n.326 del 03/02/2014 di approvazione della proposta di convenzione presentata e di stipula della relativa convenzione ex arti I L. 68/99, articolata sulla base del programma di inserimenti proposto e mirante al conseguimento occupazionali in misura PARZIALE;"" degli obiettivi : : CONVENGONO 1. ISTITUTOZOOPIl..oFILATTICÒ SPERIMENTALEDELL'UMBRIAEDELLEMARCHE- PERUGIA si..- impegna. a dar corso all'allegato programma di,.,...,.~.~~ inserimenti lavorativi che forma parte integrante e sostanziale del presente atto, finalizzato alla copertura PARZIALE della quota d'obbligo, mediante inserimento mirato effettuato a mezzo di chiamata nominativa e previa procedura di selezione pubblica in base a criteri di trasparenza, di n.1 soggetto disabile iscritto 'negli elenchi di éui all'art.8 Legge n.68/99 in possesso dei requisiti ordinari previsti per il pubblico impiego, utilmente collocati nella graduatoria vigente alla data di scadenza del bando: per la qu~ìifica di OPERATORE TECNICODI SUPPORTOALLEATTIVITÀSANITARIECAT. B del CCNL comparto S.S.N" secondo la seguente tempistica: del

8 o'.,, /.,~', '. /? ;..' 1 :..--. \"" \:.' ". r '.... <.. n.1 lavoratore a tempo indeterminato pieno entro DODICI mesi dalla stipula della presente convenzione, con diploma di istruzione secondaria di primo grado o assolvimento dell'obbligo scolastico; 2, ISTITUTO ZOOPROFILA TTICO SPERIMENTALE DELL'UMBRIA E DELLE MARCHE - PERUGIA dovrà trasmettere all'ufficio competente della Provincia di Perugia l'elenco dei nominativi dei candidati per la verifica della loro iscrizione alle liste di cui all'art /99 ed il relativo inserimento nella graduatoria vigente alla scadenza della presentazione della domanda nonché della verifica del possesso della documentazione medica necessaria. Tale elenco dovrà essere attinente ai soggetti idonei a partecipare alla prova di selezione previaverifica amministrativa da parte dell 'Ente; o, " 3. l'assunzione del soggetto avverrà previa 'valutazione da parte del Comitato Tecnico di cui all'art /99 della compatibilità della disabilità con le mansioni offerte dal datore di lavoro. Qualora il Comitato Tecnico valuti.la necessità di un progetto di integrazione lavorativa, l'attuazione della presente convenzione si intenderà relativa al comma 4 art.! l 1.68/99 e necessiterà, da parte del datore di lavoro, di apposito documento di "Struttura diprligramma- Prog;tto formativo"; 4. la validità della selezione perde efficacia, di norma, al momento delle relative...,.-- assunzioni. Tuttavia, sentita la Commissione Provinciale Tripartita, può essere consentita l'utilizzazione degli esiti della selezione per la copertura di posti della stessa categoria e profilo professionale previsti nel prognimma triennale purché si verifichino le seguenti condizioni: a) sopravvenienza di esigenze organizzative che '.' '~. ".. -'.. ~-'" -, presentono le caratteristiche della necessità e l'urgenza; b) i criteri di selezione indicati in convenzione siano i medesimi; c) la proposta di ùtiliizaziorie sia presentata entro i limiti di validità della graduatoria delle precedenze per le assunzioni obbligatorie presso la P.A. ai sensi del DPR 18 giugno 1997, n. 246; 5. il datore di lavoro si impegna a dare immediata segnalazione di eventuali difficoltà che - ".....{," ~.. "..: -'.. ',~... possano compromettere l'esito degli impegni di assunzione programmati; 6. ilaatore di lavoro si impegna a inviare una comunicazigne informativa sullo stato di adempimento degli impegni occupazionali sottoscritti; 7. la responsabilità relativa alle procedure adottate per l'accesso alla P.A. resta in capo al datore di lavoro;..., _.'~'......

9 "- 8. in caso di insorgenza di significative variazioni inerenti l'organizzazione, le esigenze e " le caratteristiche del datore di lavoro durante il periodo di vigenza della presente convenzione, comunicate e comprovate dallo stesso, potranno introdursi modifiche al programma di inserimento; 9. nel caso di mancato rispetto, alla cadenza temporale indicata, degli obblighi di assunzione oggetto della presente convenzione, la Provincia, con atto formale di diffida, ne richiederà l'adempimento entro trenta (30) giorni, decorsi i quali e persistendo il comportamento inadempiente del datore di lavoro contraente, la convenzione si intenderà immediatamente risolta, con eventuale applicazione, nei confronti dello stesso, delle sanzioni amministrative previste dall'art. I 5 comma 4 L. n.68/99, a far data dalla presentazione della proposta di éo'nvenzione (12/12/2013). Il presente accordo ha. validità a decorrere dalla data di sottoscrizione e fino al compimento del programma degli inserimenti lavorativi ivi previsti. L. C. S... Perugia, li.9.!9...-:-.9.~::..~lt Per la Provincia di Perugia Il DIRIGENTE il SERVIZIO Servizio Politiche del Lavor."''; Dott. Riccardo Pompili e Per il daiore di lavoro Imentale dell'umbria e delle Marche - Perugia.-.

10 J,.,"" è "".. " ', 0 /' / ~ PROVINCIA DI PERU GIA AREA LAVORO FORMAZIONE SCUOLA, POLo COMUNITARIE E CULTURALE SERVIZIO POLITICHE DEL LAVORO E SERVIZI ALLE IMPRESE DETERMINAZIONE N del 03/02/2014 prot. n. 2014/ C.U,P.: Oggetto: Legge 68/99 Convenzione ex art, Il - Ente Pubblico Istituto Zooprojìlattico Sperimentale dell Umbria e delle Marche - Perugia L'anno duemiladieciquattro(2014),il giorno Lunedi (3) del mese di Febbraio, in Perugia, IL DIRIGENTE RESPONSABILE DI SERVIZIO VISTO il testo unico delle leggi Sull'ordiname~to degli enti iocàliapprovato 18 agosto 2000, n. 267; "'-'... con decreto legislativo VISTO lo statuto e i regolamenti dell Ente VISTO il Decreto legislativo n ; VISTA la Legge Regionale n. 41/98; VISTA la legge 12 marzo 1999, n.68, - Notme per il diritto al lavorodei disabili -,che all'art. Il prevede la stipula da parte degli uffici competenti di convenzioni condaton di lavoro pubblici e privati miranti al conseguimento degli obiettivi occupazionali; ".,t. VISTO il relativo Regolamento di esecuzione emanato con D.P.R , n.333;

11 , : ': i".,, ',.... '. ì' \'" ', VISTE le linee prograrnrnatiche per la stipula delle convenzioni ex art, II della legge n , emanate dal.,' j',., Ministero del Lavoro; VISTA la deliberazione della GiWlta Regionale del 03/09/2003 n.1248 "Indirizzi regionali per l'applicazione della legge 12 marzo 1999 n.68 recante norme per il diritto al lavoro dei disabili"; VISTA la definizione di linee e criteri per la stipula delle convenzioni ex art. I l elaborate dalla Commissione Provinciale Tripartita nella seduta del 25 maggio 2001; VISTO l'art.7, comma 2, della legge n.68/99 cit., in base al quale i datori di lavoro pubblici effettuano le assunzioni in conformità a quanto previsto all'art35 del D.Lgs n ; CONSIDERATO che gli stessi effettuano le assunzioni con chiamala nominativa dei soggetti disabili solo nell' ambito delle convenzioni di cm all'art.! l della legge 68/99;. VISTO che secondo le risultanze del "Prospetto informativo del personale in servizio" al l'ente Pubblico ISTITUTOZOOPROFILAmcc SPERIMENTALEDELL'UMBRIAE DELLEMARCHE- PERUGIA, con sede legale in Perugia, Via G. Salvemini n.l, C.F. n,oo risulta soggetto al collocamento obbligatorio fascia A) (oltre 50 dipendenti) e scoperta di 2 unità disabili; VISTA la proposta di convenzione ex art. li legge n.68/99 presentata dall' Ente Pubblico suddetto contenente Wl programma di inserimenti lavorativi di disabili nella pubblica amministrazione finalizzato al conseguimen~o degli obiettivi occupazionali inmisura parziale per l'assunzione di n.1 unità lavorativa con contratto di lavoro a tempo indeterminato tempo pieno, mediante assunzione con chiamata nominativa di disabile, iscritto negli elenchi di cui all'art8 della legge n.68/99 ed utilmente collocato nella graduatoria delle precedenze per le assnnzioni obbligatorie presso la PA (DPR n.246/97) in vigore negli anni di riferimento ivi previsti da attivarsi entro dodici mesi dalla stipula della convenzione per le mansioni di: Operatore tecnico di supporto alle attività sanitarie cat. B - CCNL del comparto sanità ; SENTITO la Co~sSione Provinciale Tripartita ~ella seduta del3ygennaio acquisito parere favorevole -;-- DETÈRMINA l. Di approvare.la proposta di convenzione ex artll.legge n.68199, comma I, presentata dal datore di lavoro pubblico ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALEDELL'UMBRIA E DELLE MARCHE - PERUGIA, con sede legale in Perugia indicato in premessa; 2. Di procedere alla stipula della relativa:convenzione, articolata sulla base del progranirnadi inserimèritòpropàstoe mirante'al hònseguimènto'degli obieìtivi occupaztoiiaii, secondo i tempi e le modalità ivi previste e che il proponente si impegna ad effettuare entro la scadenza indicata; 3, Di dare atto che, ai sensi dell'art.5 della legge n.241/1990 e dell'art.27 del Regolamento sul procedimento amministrativo, è stato individuato il Responsabile dell'ufficio Specialistico Legge 68/99 Carlo Elia Schoen quale responsabile del procedimento amministrativo; IL DIRIGENTE RESPONSABILE DI SERVIZIO, POLITICHE DEL LAVORO E -SERVIZI.ALLE IMPRI;SE DOtt. RICCARDO POMPILI

12 <-"'" ;~~~'-:..'>~" Untitled Page Pagi~a l di '1..,>, ;,, \;~\ i" \ i-"'~: DSIZY_ pdf.p7m \~', ',' \ ':," DOCUMENTO FIRMATO ELETTRONICAMENTE AI SENSI DELLE ViGENTI " ',', ". DISPOSIZIONI DI LEGGE, DA: POMPILI RICCARDO il: 03/02/ (8TC-' 5'ilJ\ ÌTESTA CHE IL FILE ORIGINALE IN FORMATO ELETTTRONICO E' DEPOSITATO PRESSO L'ARCHIVIO INFORMATICO DELLA PROVINCIA DI PERUGIA. IL PRESENTE DOCUMENTO E' IL RISULTATO DELLA STAMPA DEL FILE ELETTRONICO ORIGINALE CHE RISULTA FIRMATO CON IL SEGUENTE CERTIFICATO DIGITALE: CERTIFICATO DIGITALE RILASCIATO DA:. ENTE CERTIFICATORE: ArubaPEC S.p.A. NO CA l NOME PROPRIETARIO: POMPILI RICCARDO I.' -,"" NUMERO SERIALE: IMPRONTA: 4A l CFD A9B29CC90CDDOCE036DA9B9AFD9k.....,.;..., , ",,-,_...., 04/02/2014

13 I-,....';' y,,-~-, > Ismuro ZOQPROALATIlCO SPF.JUMENTALE DaL 1.JMBRIA E DEU.E MARCHE. PERUGiA C,F, e P. IVAOO IIS U"BRIR E ftarche REGISTRO DI PROTOCOLLO N PBB22G32/t3.1 12'12/2~13 Cla : V ALLA PEC: PROVINOA DI.PERUGIA..SERVIZIOSERVIZIPER L'OCCUPAZIONEE ALLEIMPRESE. UFFICIO SPECIALlSnCO L. 68/99 Via Palermo n PERUGIA nt. VI OGGETIO: L 12.03:1999 n. 68. Richiesta stipula convenzione ex art 11. Con la presente si comunica che, ai fini dell'assolvimento degli obblighi imposti dalla legge n. 68/1999. relativamente alle n. 2 scoperture in quota disabili, non essendo pervenute domande di partecipazione agli avvisi di mobilità, si darà corso alle procedure di assunzione di n. 2 soggetti disabili presso la sede di Perugia~ Con riguardo al posto di COLLABORATORETECNICOPROFESSIONALESPERTOCAT. DS - STATISTICO (C.C.N:L comparto del S.S.N.)si.procederà mediante concorso pubblico, che sarà bandito entro 3 mesi..' ' 'C"_'_. ",,- -. Con riguardo al posto di OPERATORETECNICOCAT. B.(t~C.N.L. com~ito del S.S.N.) si intende procedere alla stipula di una convenzione ex art. 11 della Legge 68/~, chiedendo la trasformazione dell'awiamento numerico in chiamata nominativa. A tal fine si specifica quanto segue: Qualifica professionale: Operatore Tecnico di supporto alle attività.sanitarie dell'istituto (CCNL del comparto Sanità); Inquadramento: Trattamento giuridico ed economico previsto per la categoria B del ruolo tecnico - CCNL comparto Sanità; Titolo di studio: Diploma di istruzione secondaria di pri!,"o grad6.o.assolvimentodell'obbligo scolastico; Mansioni: pulizia, disinfezione; riordino e manutenzione del posto di lavoro ivi compresi materiali di uso e strumentazione; lavaggio, disinfezione, sterilizzazione e confezionamento della vetreria impiegata presso il laboratorio; -".. Sede: Via G. Salvemini, 1- Perugia; Tipologia contrattuale: Tempo pieno ed indeterminato (36 ore settimanali); Stipendio annuo lordo contrattuale: ,88(13 mensilità); Durata conyenzlone: 12 mesi; Responsabile del procedimento:"dotl. Carlo Castrucci.. Dirigente responsabile U.O. Amministrazione Personale. " _.~,".-"",",,~. Si informa, inoltre, che la suddetta convenzione ex art. 11 della legge n. 68/1999 sarà firmata dal sottoscritto; Silvano severini, nato il a Montecopiolo (PU)" residente a Macerata Feltria (PU), via Pieve Carcangelone n. 8/A (C.F. SVRSVN55M02F478H), nella ~uà'~qua1ità'di' legale rappresentante dell'istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'umbria e delle Marche, co~ sede a Perugia, via G. Salvemini n. 1. Distinti saluti.... ".": uoap/bm,,~. SEDE: DIl1215PERUGIA: VII G. s.ivtftlinl. 1 T. li'f5.3q1- D75.IIIM7 SEZlONl: 60100ANCONA: ~Cupadl Posetora.3. Tet Fa 071, MACERATA: '& dii YetrU. 11 lel llS22Ol Fu 073U60i! TERNI: VIaL A.M\lrdJri.'" Tel Fax \ PESARO: V.CInorllCi VilaFastiOai - TeI, Fax07l:1.28J:.K e3q23feruo: C.~s.n Matlno.lYII- Tel : Fa «9

14 Messaggio di posta certificata l'aiina' y,~i'1 r' (,;",~:,la '.,"_" f : <'.:." ",)..f:. ",'",.' "x Il giorno 12/ alle ore 11:49:06 (+0100) il messaggio " /13: 1.12.'03,1999 richiesta stipula convenzione" è stato inviato da indirizz 9 to a:- Il messaggio originale è incluso in allegato. Identificativo messaggio: L'allegato daticert.xml contiene informazioni di servizio sulla trasmissione ---_._ ~--_._- _._._-_._._... _.".. - Legalmall certlfied message On at11:49:06 (+0100) the message " /13: richiesta stipula convenzione" was sent by addressed to: The originai message is attached with the name postacert.eml stipula convenzione. or : richiesta Message ID: The daticert.xml attachment contains service information on the transmission rnhtml:http:// :8808/servizi241iprotocollo/allegatientrata/20i3/12/ /12/2013

15 ~/~,~~.~<~~.~... :~,", li'allegate 2 '<c',;'\ (:_/.?~.:~'-, ~'i\~.( ISTITUTO ZOOPROFILATIICO SPERIMENTALE DELL'UMBRIA E DELLE MARC':'~,,.,",. ; \:~,:1.'",;-,".' PROCEDURA IDONEATIVA PER CHIAMATA NOMINATIVA FINALIZZATA ALL'ASSUNZION{A TEMPO/ INDETERMINATO DI N. 1 SOGGETIO "DISABILE" ISCRITIO NEGLI ELENCHI DI CUI ALL' ART. 8 ÒEli.A'LEGGE// N. 68/1999 DELLA PROVINCIA DI PERUGIA'-~"'>' ':'..\ Si rende noto che è indetta una procedura idoneativa per l'assunzione a tempo indeterminato per chiamata nominativa di n. 1 soggetto "disabile" iscritto negli elenchi di cui all'art. 8 della legge n. 68/1999 presso l'ufficio Specialistico L. 68/99 della Provincia di Perugia, ai sensi della Convenzione stipulata con il predetto Ufficio in data , per la copertura di n. 1 posto di OPERATORE TECNICO - CAT. B del C.C.N.L. del comparto del S.S.N. - di supporto alle attività sanitarie Alla presente selezione si applicano le norme di cui al D.Lgs. 11 aprile 2006 n. 198 e s.m.i., che garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l'accesso al lavoro. ART. 1. REQUISITI PER L'AMMISSIONE 1. Per la partecipazione alla presente selezione i candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti: REQUISITI GENERALI a) Cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell'unione Europea; b) Idoneità fisica all'impego senza alcuna prescrizione limitativa per lo svolgimento della funzione richiesta dal posto messo a selezione. L'accertamento dell'idoneità fisica è effettuato dall'istituto Zooprofilattico Sperimentale deil'umbria e della Marche; c) Godimento dei diritti civili e politici. Non possono accedere all'impiego coloro che siano stati esclusi dall'elettorato attivo nonché coloro che siano stati dispensati dell'impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l'impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile. I cittadini degli Stati membri dell'unione Europea devono, inoltre, possedere, ai sensi dell'art. 3 del D.P.CM. 7 febbraio 1994 n. 174, i seguenti requisiti: d) godimento dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza; e) essere in possesso, fatta eccezione per la cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica; f) avere adeguata conoscenza della lingua italiana. REQUISITI SPECIFiCI, g) diploma di istruzione secondaria di primo grado o assolvimento dell'obbligo scolastico; h) Iscrizione negli elenchi di cui all'art. 8 della legge n. 68/1999 presso l'ufficio Specialistico L. 68/99 della Provincia di Perugia ed essere utilmente collocati nella graduatoria delle precedenze per le assunzioni obbligatorie presso gli enti pubblici, vigente alla data di scadenza del presente avviso. 2. Tutti i requisiti prescritti devono essere posseduti dai candidati alla data di scadenza del termine stabilito dal presente avviso per la presentazione della domanda di ammissione e devono, altresì, permanere per tutto il procedimento selettivo e fino al momento dell'assunzione. 3. Il difetto anche di uno solo dei requisiti prescritti comporta l'esclusione dalla selezione. 4. Ai sensi dell'art. 3, comma 6, della Legge 15 maggio 1997, n. 127, la partecipazione alla selezione non è soggetta a limiti di età. Non è consentito l'accesso a chi ha superato i limiti di età previsti per il collocamento in quiescenza i sensi della normativa vigente. ART. 2. DOMANDA DI PARTECIPAZIONE 1. La domanda di partecipazione alla selezione, redatta in carta semplice ai sensi dell'art. 1, comma 1 della legge , n. 370, secondo lo schema allegato al presente avviso (allegato A), indirizzata al Direttore Generale dell'istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'umbria e delle Marche, Via G. Salvemini n PERUGIA, deve essere presentata entro il giorno _'_'_" 2. Le domande dovranno essere prodotte, a pena di esclusione. con i seguenti mezzi: 1

16 i',,.' '~. \,.-',-,~:;.,. ':... ;:ALi.EGATOX",, '.1.;',d!.'~. '~~~'. \';; " t. /';./.'::".0( ~\",;>o \ -,.+.~;~~:_~~ ~~:"/ j; tramite il servizio postale a mezzo raccomandata con awiso di ricevimento;... " ".' ' " _" tramite Posta Elettronica Certificata (PEC),La domanda dovrà essere inviata tramite la ca~~uapecdel : ',: candidato alia caselia PEC I file trasmessi devono contenere;tutte le informazioni in grado di rappresentare il loro contenuto e quindi non devono contenere link o' fonti " esterni. I documenti non devono inoltre contenere codice eseguibile o macroistruzioni in grado di alterarne il loro contenuto nel tempo. I files ammessi devono appartenere ai seguenti formati: OOT: Files testuali prodotti attraverso lo strumento Write, elaboratore dei testi delia suite di back office OpenOffice, I files con questa estensione sono documenti in formato Open Document Format for Office Applications, OOCX:Files testuali prodotti attraverso lo strumento Word, elaboratore dei testi della suite di back office MS Office 2007, Questi tipi di files non possono contenere, per definizione, macro Visual Basic, Applications Edition (VBAl o controlli ActiveX. Formati immagine: Tutti i più diffusi formati Immagine (JPEG,TIFF,BMP, GIF,ecc.). POF/A: Files in formato PDFche rispettano lo standard ISO :2005. Qualora il documento trasmesso non risponda a tutti i requisiti sopra indicati, la domanda non sarà ritenuta valida. a mano, esclusivamente presso l'ufficio Protocolio della Sede Centrale di Perugia, dal Lunedì al Venerdì dalie ore 9:00 alie ore 12:00. E' esclusa ogni altra forma di presentazione o trasmissione, 3. Si considerano prodotte in tempo utile le domande spedite a mezzo di raccomandata con awiso di ricevimento entro il termine sopra indicato. La data di spedizione delie domande è stabilita e comprovata dalia data e dal timbro apposto dall'ufficio postale accettante" Non saranno prese in considerazione le domande che, ancorché spedite entro il termine sopra indicato, 'pervengano all'istituto dopo l'awio della procedura di selezione, intendendosi per tale il provvedimento di ammissione dei candidati alie prove selettive. Non saranno comunque prese in considerazione le domande pervenute dopo 5 (cinque) giorni dalla scadenza indicata. 4. L'eventuale riserva di invio di documenti è priva di qualsiasi effetto. 5. L'Istituto declina ogni responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatte indicazioni del recapito da parte del candidato oppure la mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell'indirizzo indicato nelia domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o a forza maggiore, 6. La busta contenente la domanda di partecipazione dovrà contenere sull'esterno la dicitura Procedura idoneativa per l'assunzione a tempo indeterminato per chiamata nominativa di n, 1 soggetta "disabile" iscritto negli elenchi di cui all'art. 8 della legge n. 68/1999, 7. La domanda deve essere redatta secondo lo schema che viene allegato all'avviso di selezione (ALLEGATO 8). 8. Nelia domanda i candidati dovranno dichiarare sotto la propria responsabilità: al il cognome, il nome, il luogo e la data di nascita, la residenza e il codice fiscale; b) il possessodelia cittadinanza italiana, owero di essere equiparati dalia legge ai cittadini delio Stato; c) il comune di iscrizione nelie liste elettorali, owero i motivi della non iscrizione o della canceliazione dalie liste medesime; d) di non aver riportato condanne penali e di non aver procedimenti penali pendenti a proprio carico; in caso contrario devono essere indicate le eventuali condanne riportate,.anche se vi sia stata l'amnistia, il condono, l'indulto, la grazia o il perdono giudiziale, nonché i procedimenti penali pendenti; el di aver prestato servizio o di non aver prestato servizio dipendente presso Pubbliche Amministrazioni e le cause di eventuali risoluzioni di precedenti rapporti di pubblico impiego; f) di possedere il diploma di istruzione secondaria di primo grado o assolvimento dell'obbligo scolastico, l'istituto presso il quale è stato conseguito il diploma, la data del conseguimento e la votazione conseguita; g) di essere iscritto negli elenchi di cui all'art, 8 delia legge n, 68/1999 presso l'ufficio Specialistico L. 68/99 delia Provincia di Perugia e utilmente coliocato nelia graduatoria vigente alia data di scadenza dell' awiso; h) l'eventuale possessodi titoli che danno diritto ad usufruire di riserve, precedenze o preferenze; 2

17 ,(..~~s3'~;'~~:,; ::;;,F\,j', j", ALLEGATO,2 '.', :.!';.; i) di possedere l'idoneità fisica all'impiego relativamente al posto messo a selezione; \ ;..."""r j) se, nel caso in cui siano portatori di handicap, abbiano l'esigenza, ai sensi degli artt. 4 e 20'a.eIla legge 5 '\.,'" febbraio 1992, n. 104, di essere assistiti durante la prova, indicando, in caso affermativù,::.[ausilio.: / necessario in relazione al proprio handicap, nonché l'eventuale necessità di tempi aggiuntivi; k) di essere in posizione regolare nei confronti del servizio di leva al quale siano stati eventualmente chiamati; I) di prestare consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del D.Lgs.196/2003; m) il domicilio presso il quale deve essere inoltrata, ad ogni effetto, ogni comunicazione, nonché l'eventuale recapito telefonico e indirizzo . In caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, la residenza di cui alla iettera a). Il candidato deve rendere note le eventuali variazioni di domicilio che si verifichino fino all'esaurimento della procedura selettiva. 9. I candidati dovranno, inoltre, dichiarare: di aver preso completa visione del presente awiso e di accettare espressamente tutto quanto in esso previsto, anche in ordine agli artt. 4. (ammissione e cause di esclusione dalla selezione), 6. (modalità di svolgimento della selezione e materie d'esame), 7. (eventuale prova preselettiva), 8. (diario della prova) e 9. (approvazione atti procedura idoneativa e modalità individuazione soggetto per chiamata nominativa); che le informazioni sopra indicate, quelle contenute nel curriculum formativo e professionale e in tutti gli eventuali titoli allegati corrispondono a verità. lo. L'omissione o l'incompiutezza anche di una sola delle dichiarazioni sopra indicate determineranna l'esclusione dalla selezione. 11. Ai sensi dell'art. 39 del D.P.R. n. 445/2000, la firma in calce alla domanda di ammissione non deve essere autenticata e va apposta dall'interessato in forma leggibile e per esteso. ART. 3. DOCUMENTAZIONEDA ALLEGAREALLA DOMANDA 1. Alla domanda di partecipazione alla selezione, i candidati devono allegare, a pena di esclusione: a) curriculum formativo e professionaie, datato e firmato; b) copia fotostatica firmata del documento di identità in corso di validità. 2. Ai sensi dell'art. 40 del D.P.R. n. 445/2000, come modificato dall'art. 15 della legge n. 183/2011, nei rapporti con gli organi della pubblica amministrazione i certificati e gli atti di notorietà sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni di cui agli articoli 46 e 47 del D.P.R.n. 445/2000. Nell'eventuale dichiarazione sostitutiva, redatta a norma di legge, devono risultare tutti i dati contenuti nel documento originale. 3. La documentazione allegata alla domanda potrà essere ritirata dall'interessato o da un suo delegato o spedita contro assegno, previa richiesta dell'interessato, non prima di un anno dal termine della procedura selettiva. 4. L'Istituto si riserva la facoltà di verificare la veridicità delle dichiarazioni prodotte nonché di richiedere la documentazione relativa, prima di emettere il prowedimento finale favorevole. In caso di falsa dichiarazione si applicano le disposizioni di cui all'art. 76 del D.P.R.n. 445/2000. ART. 4. AMMISSIONE E CAUSEDI ESCLUSIONEDALLASELEZIONE 1. L'Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'umbria e delle Marche, dopo la scadenza del termine e una volta raccolte le domande di partecipazione alla selezione e verificata la regolarità formale, trasmetterà all'ufficio competente della Provincia di Perugia l'elenco dei nominativi dei candidati per la verifica della loro iscrizione alle liste di cui all'art. 8 della Legge 68/1999 ed il relativo inserimento nella graduatoria vigente alla scadenza della presentazione della domanda, nonché alla verifica del possesso della documentazione medica necessaria.tale elenco dovrà essere attinente ai soggetti idonei a partecipare alla prova di selezione previa verifica amministrativa da.parte dell'istituto. 2. L'ammissione e l'esclusione dalla selezione sono disposte con prowedimento motivato del Dirigente dell'u.o Amministrazione Personale; l'esclusione è comunicata entro dieci giorni dalla esecutività del relativo prowedimento con nota raccomandata con.ricevuta di ritorno in cui è indicata la motivazione dell'esclusione medesima..' 3

18 J A~tEGAT6'2:...,./', i.'., l't',.,:,;.," ;:'\ 3, I candidati che non riceveranno la comunicazione di esclusione sono ammessi a sosten,e~ela pr,6v,!#i'''' idoneità presso la sede centrale di questo Istituto, senza ulteriore awiso, I,',c /;::-;.::~ "'~ 4, Costituiscono motivi di esclusione:. é, </ a) la mancanza dei requisiti generali e specifici richiesti dal presente awiso di selezione; \ ""..' " ' b) la presentazione della domanda oltre il termine stabilito all'art. 2 comma 1.; -,<.'." \' ': c) la presentazione della domanda di partecipazione con mezzi diversi rispetto a quelli prescritti dall'art, 2 comma 2.; d) la mancanza nella domanda di ammissione anche di una sola delle dichiarazioni richieste dall'art. 2, comma 8.; e) la mancanza della firma in calce alla domanda di partecipazione; f) la mancata presentazione del curriculum formativo e professionale datato e firmato; g) la mancata presentazione della copia fotostatica del documento di identità in corso di validità firmata. 5. L'elenco dei candidati ammessi sarà comunicato esclusivamente tramite affissione di apposito awiso all'albo on line e nel sito web dell'istituto (www.izsum.it nella sezione Concorsi e Selezioni - Selezioni Pubbliche), entro dieci giorni dall'esecutività del relativo provvedimento. Ai candidati che indicheranno nella domanda un indirizzo di posta elettronica potrà inoltre essere inviato apposito messaggio informativo. ART. 5. COMMISSIONEESAMINATRICE 1. La commissione esaminatrice è nominata con provvedimento del Direttore Generale dell'istituto in conformità alle vigenti disposizioni. Funge da segretario un impiegato dell'istituto con posizione non inferiore alla categoria C. ART. 6. MOOALITA' DI SVOLGIMENTODELLASELEZION E MATERIED'ESAME 1. La selezione è effettuata dalla Commissione come sopra nominata che accerta, mediante l'esame del curriculum formativo ed una prova di idoneità, consistente in una prova teorico-pratica, che il candidato abbia le conoscenze e le capacità necessarie per svolgere le mansioni che gli saranno affidate e proprie della qualifica. 2. La prova teorico-pratica mira all'accertamento delle capacità del candidato in relazione al profilo professionale di Operatore Tecnico di supporto alle attività sanitarie dell'istituto e verterà, in particolare, su attività pulizia, disinfezione, riordino e manutenzione del posto di lavoro ivi compresi materiali di uso e strumentazione; attività lavaggio, disinfezione, sterilizzazione e confezionamento della vetreria impiegata presso il laboratorio; missione, organizzazione e funzionamento degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali. 3. AI termine di ciascuna prova, la Commissione formula un profilo dettagliato del candidato, evidenziando le esperienze acquisite e le eventuali attività professionali svolte, ed esprime un giudizio di idoneità in apposita scheda di valutazione, nella quale sono anche riportati gli elementi del curriculum formativoprofessionale ritenuti qualificanti. 4. AI termine delle prove la Commissione Esaminatrice formerà un elenco di idonei. ART. 7. EVENTUALEPROVAPRESELETTIVA 1. L'Istituto, nel caso in cui dovesse pervenire un numero particolarmente elevato di domande, si riserva di far precedere la prova di idoneità da una prova preselettiva, consistente in una serie di quesiti a risposta multipla sulle stesse materie oggetto della prova teorico-pratica. Saranno ammessi alla prova idoneativa teorico-pratica i primi 10 (dieci) candidati in base al punteggio ottenuto. Saranno comunque ammessi alla prova idoneativa teorico-pratica tutti i candidati che avranno conseguito il medesimo punteggio acquisito dall'ultimo candidato ammissibile (decimo) in base al criterio di cui sopra. 2. In caso di effettuazione deila prova preselettiva, il giorno, l'ora e la sede di svolgimento verranno comunicati ai candidati mediante pubblicazione sul sito internet (www.izsum.it) nella sezione "Concorsi e Selezioni / Selezioni Pubbliche" almeno 15 (quindici) giorni prima della data fissata per la prova stessa. La pubblicazione nel sito web vale a tutti gli effetti come comunicazione. 4

19 //~~~~l~:~!:': / ~ALLEGATO.2 ' :,' '; f -:-.. r _..J 1,~';1'~"~..'. l' (:.-:,r""j,\!>l ~'.:\. \ 3. Alla preselezione sono ammessi i candidati che, a seguito di accertamento, non risultano'; esclu.s'i.'p,e'r i '\.~ ',;! motivi di cui al precedente art. 4. \\'< 'Ò"':' ;' '/ 4. Alla prova preselettiva i candidati devono presentarsi muniti di valido documento di identità.'-\. "/ 5. Lamancata partecipazione all'eventuale prova preselettiva equivale a rinuncia alla selezione....~<..:...;~',/..., 6. Gli esiti della prova preselettiva saranno pubblicati nel sito web dell'istituto (www.izsum.it). nella sezione Concorsi e Selezioni / Selezioni Pubbliche, entro i dieci giorni successivi allo svolgimento; la pubblicazione nel sito web vale a tutti gli effetti come comunicazione. ART. 8. DIARIO DELLAPROVA 1. Il giorno, l'ora e la sede in cui si svolgerà la prova teorico-pratica di idoneità saranno comunicati esclusivamente tramite affissione di apposito avviso ali' Albo on line e nel sito web dell'istituto (www.izsum.it nella sezione Concorsi e Selezioni - Selezioni Pubbliche), almeno 20 giorni prima di quello dello svolgimento della prova stessa. 2. Ai candidati che indicheranno nella domanda un indirizzo di posta elettronica potrà inoltre essere inviato apposito messaggio informativo. 3. I candidati ammessi alla prova di idoneità dovranno presentarsi muniti di valido documento di identità. 4. Il candidato che non si presenta alla prova nella sede, nell'ora e nel giorno stabiliti si considera rinunciatario e viene escluso dalla selezione, qualunque sia la causa dall'assenza, anche se indipendente dalla propria volontà. ART. 9. APPROVAZIONEATTI PROCEDURAIDONEATIVAE MODALITÀ INDIVIDUAZIONESOGGETTOPER CHIAMATA NOMINATIVA 1. Gli atti della procedura idoneativa, unitamente all'elenco finale degli idonei della procedura stessa, sono approvati con provvedimento del Direttore Generale. 2. Con il provvedimento di approvazione dell'elenco degli idonei il Direttore Generale dell'istituto nominerà una apposita commissione con l'incarico di formulare una proposta di individuazione, tra gli idonei, del soggetto per il quale verrà disposta la chiamata, nominativa in base alla comparazione del curriculum allegato alla domanda e della scheda di valutazione, prendendo in esame le attività di formazione e professionali inerenti il profilo di Operatore Tecnico di supporto alle attività sanitarie - Cat. B. La proposta della commissione sarà successivamente approvata con deliberazione dal Direttore Generale. 3. Il provvedimento di individuazione del soggetto per la chiamata nominativa e gli esiti del procedimento sono pubblicati nel sito web dell'istituto. ART. 10. ASSUNZIONEESTIPULADELCONTRATTOINDIVIDUALEDI LAVORO 1. L'Istituto procede all'assunzione per chiamata nominativa di n. 1 candidato individuato tra l'elenco degli idonei, previa valutazione da parte del Comitato Tecnico di cui all'art. 6 della Legge 68/1999 della compatibilità della disabilità con le mansioni offerte dall'istituto. Qualora il Comitato Tecnico valuti la necessità di un progetto di integrazione lavorativa, l'attuazione della convenzione si intenderà relativa all'art. 11, comma 4, della Legge 68/1999 e necessiterà, da parte del datore di lavoro, di apposito documento di "Struttura di programma - Progetto formativo". 2. La validità della selezione perde efficacia al momento dell'assunzione del soggetto idoneo, fatto salvo quanto previsto dalla Convenzione. 3. L'assunzione è formalizzata con la stipula del contratto individuale di lavoro. A tal fine l'istituto invita il candidato idoneo scelto a presentare, nel termine di 30 (trenta) giorni dalla data della relativa comunicazione, a pena di decadenza dei diritti conseguenti alla partecipazione alla selezione, tutti i titoli e i documenti necessari per dimostrare il possessodei requisiti specifici e generali prescritti per l'ammissione alla selezione. Il candidato idoneo scelto deve dichiarare al momento dell'inizio del rapporto di lavoro, di non avere altri rapporti di impiego pubblico o privato e di non trovarsi in alcuna delle situazioni di incompatibilità richiamate dall'art. 53 del D.lgs.16s/ I documenti possono essere presentati in copia legale o autocertificati con le modalità previste dal D.P.R. 445/2000. s

20 -. r-<"-~';:,-;.,fi~~:,.;.'<",. "O-,AlLEG.t:>TO L; >-. / ~:è" ~,~.. \ /~:! _.r>'r:}~:;hf>.,: \ 5, L'Istituto, verificata la sussistenzadei requisiti, procede alla stipula del contratto nel qual~:~arà i6'di~ajaìil:.,,', \ data di presa servizio, La data di inizio del rapporto di lavoro decorre, agli effetti econo~i<ii, d~i(~;d~ta di 'I"~.; effettiva assunzione in servizio, \'," I 6. Scaduto inutilmente il termine assegnato per la presentazione della documentazione, non ~i'd~ luogo alla >' stipulazione del contratto individuale di lavoro, ''', " ' 7, Condizione risolutiva del contratto - in qualsiasi momento - sarà l'aver presentato documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile, Il provvedimento di decadenza è adottato con deliberazione del Direttore Generale, 8, L'accertamento dell'idoneità fisica all'impiego è effettuato a cura dell'istituto, 9, Il rapporto di lavoro è regolato da contratto individuale secondo le disposizioni di legge, dalla normativa e dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CC N,L Comparto Sanità), 10, Il soggetto neoassunto è soggetto al periodo di prova, 11, Il contratto individuale specifica che il rapporto di lavoro è regolato dai contratti collettivi nel tempo vigenti anche per le cause di risoluzione del contratto di lavoro e per i termini di preavviso, E', in ogni caso, condizione risolutiva del contratto, senza obbligo di preavviso, l'intervenuto annullamento o revoca della procedura di reclutamento che ne costituisce il presupposto. ART. 11. TRATIAMENTO DATI PERSONALI 1. Ai sensi del D.lgs. 196/2003, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso l'ufficio Personale dell'istituto per le finalità di gestione della selezione e saranno trattati presso una banca dati automatizzata anche successivamente all'instaurazione del rapporto di lavoro, per le finalità inerenti la gestione del rapporto medesimo. Il conferimento all'istituto di tali dati da parte dei candidati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione alla selezione a pena di esclusione. 2. Gli interessati godono dei diritti di cui al citato D.lgs. 196/2003 tra i quali figura il diritto di accesso ai dati che li riguardano ed il diritto di opporsi al trattamento degli stessi per motivi illegittimi. Tali diritti potranno essere fatti valere nei confronti dell'istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'umbria e delle Marche, titolare del relativo trattamento. ART. 12. DISPOSIZIONI FINALI 1. Per quanto non espressamente previsto dal presente avviso si applica la normativa vigente. 2. L'Istituto si riserva la facoltà di prorogare e riaprire i termini per la presentazione delle domande, modificare, sospendere o revocare il presente avviso, o parte di esso, qualora ne rilevi la necessità o l'opportunità per ragioni di pubblico interesse, previa comunicazione agli interessati, senza che gli stessi possano vantare diritti nei confronti dell'istituto. 3. La partecipazione alla presente selezione,comporta da parte dei candidati il consenso al trattamento dei dati personali forniti per l'espletamento della procedura stessa (D. Lgs. 196/2003 e s.m.i.) e l'accettazione senza riserve delle condizioni e clausole in essacontenute. 4. Il presente avviso è affisso all'albo on line dell'istituto, è pubblicato nel sito web dell'istituto (www.izsum.it) nella sezione Concorsi e Selezioni I Selezioni Pubbliche. 6. Per eventuali informazioni gli interessati potranno rivolgersi all'ufficio Personale dell'amministrazione dell'ente, Via G. Salvemini n. 1, Perugia, tutti i giorni feriali dal lunedì al venerdì, dalle ore 12,00 alle ore 13,00 (telefono 075/343216). Perugia, lì IL DIRETTOREGENERALE f to Silvano Severini BMI 6

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

Comune di Isola del Liri

Comune di Isola del Liri SERVIZIO 1 - SEGRETERIA DEL SINDACO U.R.P. AFFARI GENERALI E PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, AI SENSI DELL ART. 110, COMMA 1, DEL D. LGS. 267/2000, DI N. 1

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

E INDETTA. Art. 1. Articolo 2

E INDETTA. Art. 1. Articolo 2 Direttore: Prof. Filippo Rossi Fanelli SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA (CO.CO.CO.) PER LE ESIGENZE DEL CENTRO

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO 1 PUBBLICATO ALL ALBO DELL ASL 2 SAVONESE IL 08.01.2010 SCADE IL 28.01.2010 AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO In attuazione della deliberazione del Direttore Generale

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER I

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER I AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN PAOLO MILANO - Via A. Di Rudinì, 8 U.O. Amministrazione risorse umane/pd BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

Prot. 604 SCADENZA 10 giugno 2011

Prot. 604 SCADENZA 10 giugno 2011 Prot. 604 SCADENZA 10 giugno 2011 Unione dei Comuni dell Anglona e della Bassa Valle del Coghinas Bulzi - Chiaramonti Erula Laerru Martis Nulvi - Perfugas S.M. Coghinas Sedini - Tergu - Valledoria - Viddalba

Dettagli

MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui

MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui al D.D. n. 7 del 01/04/2015 Al Direttore del Dipartimento di LETTERE dell Università degli Studi di Perugia Piazza Morlacchi, 11-06123 PERUGIA

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

DD I/3 2804 del 06/02/10

DD I/3 2804 del 06/02/10 AREA RECLUTAMENTO E AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE Dirigente Ascenzo FARENTI Coordinatore Dott. Luca BUSICO Unità Amministrazione personale tecnico amministrativo Responsabile Dott. Massimiliano GALLI DD

Dettagli

RECAPITO a mezzo raccomandata/telegramma (se diverso dalla residenza, indicare qui sotto):

RECAPITO a mezzo raccomandata/telegramma (se diverso dalla residenza, indicare qui sotto): Prot. n. di data Riservato all Ufficio Al Direttore Generale dell'università degli Studi di Trieste Ripartizione Reclutamento e Formazione Piazzale Europa, 1-34127 Trieste Il/la sottoscritto/a chiede di

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLEGATO A PARTE RISERVATA ALL UFFICIO AL DIRIGENTE DATA Direzione Risorse Umane e Organizzazione UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TRENTO PROT. N Via Verdi, 6-38100 TRENTO SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E PROVE

Dettagli

Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento

Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento Prot. 26329/2015 Selezione pubblica per l assunzione a tempo indeterminato di 892 unità per la terza area funzionale, fascia retributiva

Dettagli

LAZIODISU. BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 4 POSTI DI OPERATORE INFORMATICO, cat. B3.

LAZIODISU. BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 4 POSTI DI OPERATORE INFORMATICO, cat. B3. LAZIODISU BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 4 POSTI DI OPERATORE INFORMATICO, cat. B3. Visti: il D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165; il D.P.R. 9 maggio 1994 n. 487; il D.P.R

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PER ATTIVITA

Dettagli

RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA

RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA Si rende noto che è indetta una procedura selettiva per individuare un soggetto idoneo a ricoprire la posizione di Informatore/trice

Dettagli

Avviso pubblico per la selezione per titoli e colloqui per l assunzione di personale con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato

Avviso pubblico per la selezione per titoli e colloqui per l assunzione di personale con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato Avviso pubblico per la selezione per titoli e colloqui per l assunzione di personale con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato IL DIRETTORE GENERALE Premesso che: Puglia Sviluppo S.p.A. è

Dettagli

D.D. n. 245 del 11 settembre 2014

D.D. n. 245 del 11 settembre 2014 D.D. n. 245 del 11 settembre 2014 Concorso pubblico, per titoli ed esami, ad un posto di Ricercatore III livello - con contratto di lavoro a tempo determinato, nell ambito del progetto di ricerca Premiale

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO Ospedali: Legnano - Cuggiono - Magenta - Abbiategrasso AVVISO INTERNO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO Ospedali: Legnano - Cuggiono - Magenta - Abbiategrasso AVVISO INTERNO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO Ospedali: Legnano - Cuggiono - Magenta - Abbiategrasso AVVISO INTERNO PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI RESPONSABILE DELLA: STRUTTURA SEMPLICE Gestione

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA C

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA C Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA C Avviso Avviso pubblico, per titoli e colloquio, di mobilità regionale ed interregionale tra Aziende ed Enti del Servizio Sanitario, per la copertura

Dettagli

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE.

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. IL SEGRETARIO GENERALE con la capacità e con i poteri del privato

Dettagli

Art.1 Modalità di accesso

Art.1 Modalità di accesso REGOLAMENTO DISCIPLINANTE I PROCEDIMENTI DI SELEZIONE ED ASSUNZIONE DEL PERSONALE TECNICO ED AMMINISTRATIVO DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI SIENA (Emanato con D.R. n. 418/Uff. Concorsi del 24 aprile 2001,

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca IL DIRETTORE GENERALE VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3, con il quale è stato approvato il testo unico delle disposizioni concernenti lo Statuto degli impiegati civili

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo:

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo: Avviso pubblico per l istituzione di un Albo di esperti da impegnare nelle attività di realizzazione di programmi e progetti di studio, ricerca e consulenza. Art. 1 Premessa E indetto Avviso Pubblico per

Dettagli

ALLEGATO A) SCHEMA DELLA DOMANDA PER I CANDIDATI CITTADINI ITALIANI (in carta semplice)

ALLEGATO A) SCHEMA DELLA DOMANDA PER I CANDIDATI CITTADINI ITALIANI (in carta semplice) ALLEGATO A) SCHEMA DELLA DOMANDA PER I CANDIDATI CITTADINI ITALIANI (in carta semplice) All Università degli Studi di Udine Ripartizione del personale Ufficio Concorsi Via Palladio 8 33100 UDINE Il sottoscritto...

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

Art. 1. (Indizione concorso)

Art. 1. (Indizione concorso) Allegato 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto TeCIP n. 66 del 10/02/2015 Concorso per l attribuzione di due Borse di studio per attività di ricerca della durata di 12 mesi ciascuna presso l Istituto

Dettagli

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO GINNASIO STATALE "M. T. CICERONE" RMPC29000G Via Fontana Vecchia, 2 00044 FRASCATI tel. 06.9416530 fax 06.9417120 Cod.

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Mod. A. Domanda di partecipazione alla selezione, per titoli ed esami, per l individuazione di educatori museali

Mod. A. Domanda di partecipazione alla selezione, per titoli ed esami, per l individuazione di educatori museali Mod. A Al Museo Castello del Buonconsiglio monumenti e collezioni provinciali Via B. Clesio, 5 38122 - TRENTO Esente da bollo ai sensi del D.P.R. 642/1972 Punto 11 Tab. All. B Domanda di partecipazione

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

Norme per la costituzione dei rapporti di lavoro a tempo parziale

Norme per la costituzione dei rapporti di lavoro a tempo parziale Norme per la costituzione dei rapporti di lavoro a tempo parziale 1 - Individuazione qualifiche e numero di rapporti di lavoro a tempo parziale Il rapporto di lavoro a tempo parziale, anche se a tempo

Dettagli

REGOLAMENTO PER ILCONFER'MENTO D' INCARICHI ESTERN' BESTA CARLO ISTITUTO ALLEGATO ALI,A DELIBERA CDA N. III/11912OL4

REGOLAMENTO PER ILCONFER'MENTO D' INCARICHI ESTERN' BESTA CARLO ISTITUTO ALLEGATO ALI,A DELIBERA CDA N. III/11912OL4 ALLEGATO ALI,A DELIBERA CDA N. III/11912OL4 ISTITUTO NSUROLÓCIC* CARLO BESTA REGOLAMENTO PER ILCONFER'MENTO D' INCARICHI ESTERN' Fond*eione I.R.C.C.S. l*tituto Heumlogica Carlo Besta Vi'r Ceior"ra i Ì,?*i;3

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) DISCIPLINA DEI CONCORSI E DI ALTRE PROCEDURE DI ASSUNZIONE (Approvata con delib. G.C. n. 57 del 31/3/1998 e modificata con delibb. G.C. n. 127 del 2/5/2001,

Dettagli

L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA

L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA a cura del Nucleo Promozione e Sviluppo Responsabile: Cesare Hoffer Il presente documento non ha la pretesa di essere

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966 con le modifiche della legge 4 novembre 2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) Legge 28 giugno

Dettagli

COMUNE DI MODENA C O R S O C O N C O R S O

COMUNE DI MODENA C O R S O C O N C O R S O PROT. N. 366 COMUNE DI MODENA C O R S O C O N C O R S O P E R S O L I E S A M I P E R L A C O P E R T U R A D I N. 1 P O S T O N E L P R O F I L O P R O F E S S I O N A L E E P O S I Z I O N E D I L AV

Dettagli

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015 U.O.S.D. FORMAZIONE EDUCAZIONE E PROMOZIONE DELLA SALUTE Scadenza 15 DICEMBRE 2014 AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo

Dettagli

DOMANDA DI AGGIORNAMENTO AI FINI DELLA COSTITUZIONE DELLE GRADUATORIE PER L A.S. 2015/16

DOMANDA DI AGGIORNAMENTO AI FINI DELLA COSTITUZIONE DELLE GRADUATORIE PER L A.S. 2015/16 Modello B2 GRADUATORIE PERMANENTI DEL PERSONALE AMMINISTRATIVO, TECNICO E AUSILIARIO AI SENSI DELL ART. 554 DEL D.L.VO 297/94 (indizione concorsi nell a.s. 2014/15) DOMANDA DI AGGIORNAMENTO AI FINI DELLA

Dettagli

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014 Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma BANDO DI CONCORSO CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 1 GRADO DI TENNIS ISTRUTTORE DI 1 LIVELLO DI BEACH TENNIS

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G Avviso Avviso pubblico, per titoli e colloquio, per la copertura a tempo determinato di n. 12 posti di Dirigente medico - Area medica e delle specialità

Dettagli

IL RESPONSABILE RENDE NOTO. Art. 1 Oggetto dell'avviso

IL RESPONSABILE RENDE NOTO. Art. 1 Oggetto dell'avviso AVVISO PUBBLICO PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DI PROFESSIONISTI DA UTILIZZARE PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI LEGALI ESTERNI DI PATROCINIO E DIFESA DEL COMUNE DI BACOLI IL RESPONSABILE Vista la deliberazione

Dettagli

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i.

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i. 28501 di dare atto che il presente provvedimento non comporta alcun mutamento qualitativo e quantitativo di entrata o di spesa né a carico del bilancio regionale né a carico degli enti per i cui debiti

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Il lavoro subordinato

Il lavoro subordinato Il lavoro subordinato Aggiornato a luglio 2012 1 CHE COS È? Il contratto di lavoro subordinato è un contratto con il quale un lavoratore si impegna a svolgere una determinata attività lavorativa alle dipendenze

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Allegato alla Deliberazione n. 1576 del 19/11/2012 REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Art. 1 OGGETTO E DESTINATARI Il presente regolamento

Dettagli

ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI

ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 15 dicembre 2010 Criteri per l iscrizione all Albo nella categoria 8: intermediazione e commercio dei rifiuti. IL COMITATO NAZIONALE Visto il decreto legislativo

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART - TIME, DELLE INCOMPATIBILITÀ E DEI SERVIZI ISPETTIVI.

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART - TIME, DELLE INCOMPATIBILITÀ E DEI SERVIZI ISPETTIVI. REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART - TIME, DELLE INCOMPATIBILITÀ E DEI SERVIZI ISPETTIVI. APPROVATO CON DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 244 IN DATA 28 OTTOBRE 1997. MODIFICATO CON DELIBERAZIONI

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

REGOLAMENTO ORGANICO DEL PERSONALE DISCIPLINA DEI CONCORSI E DELLE ALTRE PROCEDURE DI ASSUNZIONE

REGOLAMENTO ORGANICO DEL PERSONALE DISCIPLINA DEI CONCORSI E DELLE ALTRE PROCEDURE DI ASSUNZIONE REGOLAMENTO ORGANICO DEL PERSONALE DISCIPLINA DEI CONCORSI E DELLE ALTRE PROCEDURE DI ASSUNZIONE Art. 1- Norme di riferimento Le procedure per l'assunzione del personale sono stabilite dal presente regolamento

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

DICHIARAZIONE AI FINI DELLA LIQUIDAZIONE DEL TFR

DICHIARAZIONE AI FINI DELLA LIQUIDAZIONE DEL TFR Al Dirigente Scolastico DICHIARAZIONE AI FINI DELLA LIQUIDAZIONE DEL TFR Il/La sottoscritto/a Cognome: Nome: -C.F. Luogo di nascita: (Prov. )- data di nascita: Luogo di residenza -Prov. - C.A.P. Indirizzo:

Dettagli

TITOLOPROGETTO SEDE DI ATTUAZIONE N. VOL... ED IO AVRÒ CURA DI TE A CASTELLAMMARE - Viale Europa -

TITOLOPROGETTO SEDE DI ATTUAZIONE N. VOL... ED IO AVRÒ CURA DI TE A CASTELLAMMARE - Viale Europa - BANDO PER LA SELEZIONE DI 2.005 VOLONTARI DA IMPIEGARE IN PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA EUROPEO GARANZIA GIOVANI NELLA REGIONE CAMPANIA Art. 1 Progetti e sedi di

Dettagli

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SUBINGRESSO NELL ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI VENDITA SU AREE PUBBLICHE SIA DI TIPO A (su posteggi dati in concessione per dieci anni) SIA DI TIPO B (su qualsiasi area purché

Dettagli

Scadenza 26/05/2015 Domanda n

Scadenza 26/05/2015 Domanda n Scadenza 26/05/2015 Domanda n Spazio riservato al Protocollo AL COMUNE DI PESCARA Settore Manutenzioni Servizio Politiche della Casa Il/La sottoscritto/a (Cognome) (Nome) nato/a a prov. il / / cittadinanza

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. R CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale Da riportare su carta intestata Mod. 1 sez A Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI ENTI DEL DISTRETTO SOCIO-SANITARIO 14 PER

Dettagli

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA AVVISO PUBBLICO Selezione di Statistici junior BIC Sardegna SpA, Soggetto Attuatore dell intervento IDMS, Sistema Informativo dell indice di Deprivazione Multipla

Dettagli

GUIDA di ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI e ALLA TRASPARENZA (Allegata al modulo di richiesta di accesso agli atti amministrativi)

GUIDA di ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI e ALLA TRASPARENZA (Allegata al modulo di richiesta di accesso agli atti amministrativi) GUIDA di ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI e ALLA TRASPARENZA (Allegata al modulo di richiesta di accesso agli atti amministrativi) Principali norme di riferimento 1) Legge n. 241/1990 - Nuove norme in

Dettagli

Bando di selezione pubblica, per titolo e prova pratica ed orale, per l'assunzione

Bando di selezione pubblica, per titolo e prova pratica ed orale, per l'assunzione Bando di selezione pubblica, per titolo e prova pratica ed orale, per l'assunzione a tempo indeterminato di cinquantuno Aiuti Cuoco con rapporti di lavoro a tempo parziale misto, con diversificazione dell'orario

Dettagli

2. 1. Il datore di lavoro, imprenditore o non imprenditore, deve comunicare per iscritto il licenziamento al prestatore di lavoro.

2. 1. Il datore di lavoro, imprenditore o non imprenditore, deve comunicare per iscritto il licenziamento al prestatore di lavoro. L. 15 luglio 1966, n. 604 (1). Norme sui licenziamenti individuali (2). (1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 6 agosto 1966, n. 195. (2) Il comma 1 dell art. 1, D.Lgs. 1 dicembre 2009, n. 179, in combinato 1.

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI BANDO PER LA VENDITA DI TERRENI CON PATTO DI RISERVATO DOMINIO A FAVORE DI GIOVANI LAUREATI (Determinazione del Direttore Generale n. 642 del 06/12/2012) Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI 1. L Istituto

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI Dipartimento per l impresa e l internazionalizzazione Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione Ufficio Italiano Brevetti e Marchi BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE

Dettagli

2. Requisiti generali. 1. Possono accedere agli impieghi civili delle pubbliche amministrazioni i soggetti che posseggono i seguenti requisiti

2. Requisiti generali. 1. Possono accedere agli impieghi civili delle pubbliche amministrazioni i soggetti che posseggono i seguenti requisiti D.P.R. 9 maggio 1994 n. 487 Regolamento recante norme sull accesso agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni e le modalità di svolgimento dei concorsi, dei concorsi unici e delle altre assunzioni nei

Dettagli

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 0047 Versione 002 2014) Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA'

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE Modello da compilarsi a cura del dichiarante, direttore lavori e impresa esecutrice opere Sportello per l Edilizia COMUNE DI VENEZIA DIREZIONE SPORTELLO UNICO EDILIZIA Sede di Venezia - San Marco 4023

Dettagli