Regione Campania ASL Caserta

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Regione Campania ASL Caserta"

Transcript

1 Regione Campania ASL Caserta Via Unità Italiana, Caserta Servizio Provveditorato TEL.0823/ FAX 0823/ AVVISO DI GARA CIG: FF0 Questa ASL di Caserta indice procedura aperta per l affidamento triennale del Servizio di Disinfezione, Disinfestazione e Derattizzazione (D.D.D.) sul territorio della A.S.L. di Caserta, con il criterio di aggiudicazione ai sensi dell art.83 D.Lgs.163/06, a lotto unico, a favore dell offerta economicamente più vantaggiosa. Il valore economico complessivo presunto triennale è pari a ,00 I.V.A. esclusa. La scadenza per la presentazione delle offerte è fissata per le ore del giorno 12/04/2012. La seduta pubblica per l apertura delle offerte è fissata per le ore del giorno 17/04/2012. IL DIRIGENTE SERVIZIO PROVVEDITORATO DR. GIUSEPPE GASPARIN

2 Regione Campania ASL Caserta Via Unità Italiana, Caserta Servizio Provveditorato TEL.0823/ FAX 0823/ DISCIPLINARE DI GARA 1- OGGETTO DELL APPALTO Servizio di Disinfezione, Disinfestazione e Derattizzazione (D.D.D.) sul territorio della A.S.L. di Caserta, con le modalità descritte nell allegato Capitolato Speciale di gara. 2- CODICE C.I.G.: FF0 3- DURATA Periodo di validità: anni tre. Il prezzo di aggiudicazione resterà fisso ed invariabile per tutta la durata contrattuale. La revisione dei prezzi potrà essere operata ai sensi e nei limiti previsti all art.115 del D.Lgs.163/ TIPO DI PROCEDURA Procedura aperta 5- CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE Ai sensi dell art.83 D.Lgs.163/06, a lotto unico, a favore dell offerta economicamente più vantaggiosa con assegnazione di max 40 punti al prezzo e 60 punti alla qualità. 6- IMPORTO PRESUNTO Valore economico complessivo presunto: ,00 IVA esclusa per il triennio. 7- MODALITA DI PARTECIPAZIONE Le ditte interessate a partecipare alla gara dovranno far pervenire c/o l Ufficio Protocollo Generale dell A.S.L. di Caserta Via Unità Italiana n.28 Caserta, entro e non oltre le ore del giorno _12/04/2012 un plico sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura con la dicitura: OFFERTA PER LA GARA DEL GIORNO _17/04/2012 ALLE ORE RELATIVA AL SERVIZIO DI DISINFEZIONE DISINFESTAZIONE DERATTIZZAZIONE DELLA ASL DI CASERTA contenente: - busta n.1 sigillata, con scritta Documentazione Amministrativa e riportante gli estremi del concorrente; - busta n.2 sigillata con scritta Offerta tecnica e gli estremi del concorrente; - busta n.3 sigillata con scritta Offerta economica e gli estremi del concorrente. 8- MODALITA DI PRESENTAZIONE DELLA BUSTA N.1 La busta n.1 deve obbligatoriamente riportare sul frontespizio gli estremi del concorrente e la dicitura DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA. Essa deve contenere i seguenti documenti: 8.1 Certificato, o dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, attestante l iscrizione alla C.C.I.A.A., numero di iscrizione, oggetto sociale etc., completo di dicitura di nullaosta ai fini dell art.10 L.575/65, di data non 1

3 anteriore a sei mesi, ovvero certificato di iscrizione nel registro professionale dello Stato di residenza se straniero; 8.2 Dichiarazione di non trovarsi nelle condizioni di esclusione di cui all art.38 del D. Lgs. 163/06 e s.m.i. comprese modifiche disposte con la legge 106 del 2011; 8.3 Dichiarazione della ditta di essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili di cui alla legge 12 marzo 1999 n.68; 8.4 Dichiarazione con la quale si attesti che alla gara non concorrono, singolarmente o in raggruppamento, società o imprese nei confronti delle quali sussistono rapporti di raggruppamento o controllo ai sensi dell art.2359 c.c. ovvero, alternativamente, la dichiarazione di essere in una situazione di controllo di cui all art.2359 c.c. e di aver formulato autonomamente l offerta con indicazione del concorrente con cui sussiste tale situazione; tale dichiarazione è corredata dai documenti di cui all art.3 comma 2 D.L. 25/09/09 n.135; 8.5 Dichiarazione attestante il fatturato globale dell azienda per l ultimo triennio; 8.6 Dichiarazione relativa al fatturato per servizi identici a quelli oggetto di gara relativi all ultimo triennio, con importo, data, destinatario. Il limite minimo di fatturato complessivo per servizi identici effettuati nell ultimo triennio deve essere non inferiore all importo di ,00 complessivo presunto posto a base di gara. Per le A.T.I. detto requisito economico deve essere posseduto dalla mandataria (capogruppo) almeno per il 40% e della mandante o dalle singole mandanti almeno per il 10% di quanto richiesto cumulativamente; 8.7 Certificazione di qualità, in originale o copia conforme, per la categoria oggetto della presente gara, rilasciata da un Ente accreditato; 8.8 Dichiarazione attestante l adozione del documento di valutazione dei rischi per la propria azienda, e l ottemperanza agli obblighi previsti dal D.Lgs. 81/2008; 8.9 Dichiarazione in ordine alla regolarità contributiva, nonché tutti i dati anagrafici necessari per consentire i controlli in via telematica sul sito dello Sportello Unico Previdenziale (quali la Matricola Azienda INPS, il Codice Azienda INAIL, PAT, il numero addetti); 8.10 Dichiarazione di accettare il fax quale strumento per le comunicazioni formali inerenti la gara in oggetto e il numero di fax di riferimento alla presente gara; 8.11 Referenze (almeno due) rilasciate da AA.SS.LL. o altri enti riferite a servizi identici all oggetto di gara, anche in forma di autocertificazione, purché sia dichiarato il corretto e puntuale espletamento del servizio; 8.12 Idonee referenze bancarie (almeno una); 8.13 Copia del presente Disciplinare, del Capitolato speciale e allegati, nonché di tutti gli eventuali chiarimenti pubblicati sul sito internet della ASL, sottoscritti in ogni pagina, per accettazione, dal legale rappresentante della ditta, se trattasi di impresa singola, di ognuna delle ditte raggruppate nel caso di partecipazione in A.T.I.; 8.14 Dichiarazione, in caso di A.T.I., circa la ripartizione delle quote del servizio da appaltarsi tra le imprese raggruppate e l impegno alla presentazione, in caso di aggiudicazione, della copia conforme all originale dell Atto notarile di costituzione dell A.T.I.; 8.15 Dichiarazione di accettazione di tutti gli adempimenti richiesti in ossequio alle procedure attivate in esecuzione L.136/10 per garantire la tracciabilità dei pagamenti delle pubbliche amministrazioni; 8.16 Copia del versamento di 200,00, quale contribuzione per la partecipazione a gara, a favore dell Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture, in attuazione dell art.1 commi 65 e 67 della legge n.266. Il versamento va effettuato con le modalità indicate sul sito dell Autorità: La causale del versamento deve riportare il codice fiscale della ditta e il seguente codice identificativo della procedura (CIG): FF0; 8.17 La quietanza comprovante la costituzione del deposito cauzionale provvisorio pari al 2% dell importo totale a base d asta per un totale di ,00 (ovvero il 2% di ,00). La durata del suddetto deposito deve essere di almeno 180 giorni, dalla data di presentazione dell offerta, che dovrà essere costituito mediante: - versamento in contanti presso il Tesoriere di questa ASL, o in titoli del debito pubblico dello Stato o garantiti dallo Stato, il cui valore nominale sia almeno pari a quello richiesto per la cauzione, sempre presso il Tesoriere di questa ASL; - fideiussione bancaria rilasciata da una delle Aziende di credito di cui all art.5 del R.D.L n.375 e successive modifiche; - polizza assicurativa rilasciata da impresa di assicurazione autorizzata all esercizio del ramo cauzioni, ai sensi del T.U. Esercizio delle Assicurazioni Private, approvato con DPR 2

4 n.449, e compresa nell elenco pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n.28 del ed eventuali successivi aggiornamenti. La fidejussione bancaria o la polizza assicurativa deve prevedere espressamente la rinuncia alla preventiva escussione nei riguardi della Ditta obbligata, la rinuncia all eccezione di cui all art comma 2 del cc, nonché l operatività della garanzia medesima entro quindici giorni, a semplice richiesta scritta della ASL, il rinnovo del periodo di validità dopo la scadenza su richiesta della ASL. Per fruire del beneficio di cui al comma 7 art.75 D.Lgs. 163/06 la ditta dovrà segnalarlo e documentarlo nei modi prescritti dalle norme vigenti Dichiarazione di impegno alla costituzione della cauzione definitiva nella misura del 10% dell importo di aggiudicazione ai sensi dell art. 113 del D.Lgs.163/06; 8.21 Dichiarazione di autorizzazione al trattamento dei dati ai sensi della L. 196/03. Le dichiarazioni di cui sopra devono essere sottoscritte dal legale rappresentante della ditta o suo delegato. Devono essere rese ai sensi dell art.46 D.P.R. 445/00 senza autentica della sottoscrizione in quanto la singola dichiarazione viene presentata unitamente a copia fotostatica di un valido documento di identità del sottoscrittore. 9- MODALITA DI PRESENTAZIONE BUSTA N.2 La busta n.2 deve obbligatoriamente riportare sul frontespizio gli estremi del concorrente e la dicitura Documentazione Tecnica. All interno dovrà contenere la relazione tecnica-progetto di offerta che dovrà essere composta da un massimo di n.250 pagine formato A4, e comprendere la precisa indicazione delle modalità di espletamento del servizio, l organizzazione del personale e ogni altra documentazione, ritenuta utile ai fini dell attribuzione del punteggio di qualità. Le schede tecniche e di sicurezza degli strumenti e delle sostanze utilizzati, oltre che delle apparecchiature adoperate per effettuare il servizio. La ditta potrà offrire eventuali migliorie al servizio, rispetto ai contenuti ed alle modalità di espletamento dello stesso previsto dal capitolato, i connessi oneri saranno considerati, comunque, compresi nel prezzo di offerta per il servizio reso secondo le modalità di cui al capitolato speciale. Prima dell attuazione di qualsivoglia tipologia di miglioria del servizio sarà, in ogni caso, necessaria la relativa autorizzazione della Direzione del Dipartimento di Prevenzione. Nella busta dovrà essere inserito quanto segue: - la relazione tecnica-progetto di gestione del servizio in conformità con quanto prescritto nell allegato Capitolato Speciale di gara; - l elenco dei prodotti chimici e dispositivi medici, con le relative schede tecniche e le dichiarazioni di conformità alla normativa vigente, e l elenco di tutti i prodotti e strumentario vario utilizzati per l espletamento del servizio; - l elenco degli automezzi collaudati e attrezzati secondo la normativa vigente, completi di libretti di circolazione e collaudi aggiornati; - il personale impiegato, con l indicazione della qualifica, per l espletamento delle varie fasi del servizio, piano di formazione e aggiornamento del personale; - la nomina del direttore dei lavori che deve essere in possesso del titolo specifico per l assunzione di tale servizio; - il tempo (espresso in numero di giorni consecutivi) impiegato per la realizzazione sull intero territorio della ASL di ciascuno dei trattamenti, distinto per tipologia di trattamento. La ditta dovrà presentare una dettagliata relazione tecnica di espletamento del servizio, con riferimento ai tipi di infestanti presenti nelle varie zone del territorio, metodologia di lotta ottenuta attraverso un dettagliato studio del territorio 10- MODALITA DI PRESENTAZIONE BUSTA N.3 La busta n.3 chiusa, sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura deve obbligatoriamente riportare sul frontespizio gli estremi del concorrente e la dicitura OFFERTA ECONOMICA. Deve contenere l offerta economica che deve essere sottoscritta da persona abilitata ad impegnare l offerente quale legale rappresentante della ditta o procuratore della stessa (in tal caso dovrà essere allegata l originale della procura o copia autenticata). In caso di raggruppamento temporaneo di imprese l offerta dovrà essere sottoscritta e firmata dai rappresentanti legali di tutte le imprese associate. L offerta va formulata come miglior prezzo annuo omnicomprensivo per il servizio reso con le modalità di cui al capitolato speciale di appalto e secondo quanto descritto nell offerta tecnica. 3

5 Il prezzo, calcolato come sopra descritto, sarà, quindi, moltiplicato per il triennio di validità del contratto. Al più basso prezzo di offerta, calcolato come sopra dettagliatamente specificato, sarà assegnato il più alto punteggio/prezzo ai fini dell aggiudicazione, ovvero punti 40. Alle altre ditte offerenti sono assegnati punteggi minori secondo la funzione inversamente proporzionale secondo la formula di seguito specificata ( 16-). Il suddetto prezzo dovrà essere scritto sia in cifre che in lettere, in caso di discordanza tra le due indicazioni sarà ritenuta valida quella scritta in lettere. In detta offerta deve essere apposta la dichiarazione che detto prezzo è remunerativo, che verrà mantenuto fisso ed invariato per tutto il periodo di validità dell'offerta, non inferiore a giorni 180 e di accettare tutte le condizioni del presente disciplinare e capitolato speciale. I prezzi riportati nell offerta economica si intendono comprensivi di ogni onere, ad eccezione dell I.V.A. che sarà a carico dell ASL. L offerta dovrà essere corredata, a pena di esclusione, dalle giustificazioni di cui all art. 87, comma 2 del D.Lgs 163/06 relative alle voci di prezzo che concorrono a formare l importo complessivo del servizio. Saranno valutate come inammissibili le offerte nelle quali il costo del lavoro previsto sia inferiore al costo stabilito dal CCNL di categoria e delle leggi previdenziali ed assistenziali risultante da atti normativi. 11- PRESENTAZIONE PLICHI CONTENENTI LE OFFERTE Il/i plico/hi sigillato/i e controfirmato/i sui lembi con la prescritta dicitura, contenente le buste sopra descritte, deve pervenire entro i termini previsti c/o l Ufficio Protocollo Generale A.S.L. di Caserta, Via Unità Italiana n.28, Caserta. Sono escluse dalla gara le ditte le cui offerte non siano pervenute entro il termine di scadenza posto (vedi supra 8-). 12- CHIARIMENTI Le ditte interessate alla partecipazione alla gara, qualora lo ritengano indispensabile ai fini della formulazione dell offerta, possono richiedere chiarimenti, a mezzo fax al numero 0823/ Il relativo riscontro, oltre che alla ditta richiedente, verrà reso noto a tutte le ditte potenzialmente interessate alla gara mediante pubblicazione sul sito internet aziendale. Non saranno prese in esame e, quindi, non saranno oggetto di riscontro le eventuali richieste di chiarimenti che dovessero pervenire negli ultimi 15 giorni prima della scadenza fissata per la presentazione delle offerte. 13- MODALITA DI ESPLETAMENTO DELLA GARA Nel giorno fissato la Commissione giudicatrice, costituita ai sensi e per gli effetti dell art.84 D.Lgs.163/06, procederà, in seduta pubblica, al controllo dei plichi pervenuti entro il termine di scadenza posto e all apertura degli stessi, alla verifica della presenza all interno del plico delle n.3 buste e alla successiva apertura della busta documentazione amministrativa per la verifica della conformità della documentazione presentata alle norme prescritte. All apertura dei plichi i soggetti abilitati ad intervenire nel procedimento di gara sono esclusivamente i legali rappresentanti delle ditte o i soggetti muniti di procura. Subito dopo l operazione di verifica della documentazione amministrativa, si procederà al sorteggio delle ditte per il controllo del possesso dei requisiti ai sensi dell art.48 D.Lgs.163/06. Alle stesse verrà richiesto di comprovare quanto dichiarato mediante la presentazione, entro 10 giorni, dalla data di richiesta medesima, della documentazione. In successiva data, dopo la verifica ai sensi dell art.48 D.Lgs.163/06, la Commissione Giudicatrice procederà, in seduta pubblica da tenersi in una data previamente comunicata alle ditte partecipanti alla gara - all apertura delle buste contenenti le offerte tecniche delle ditte ammesse. Trattandosi di gara da aggiudicarsi ai sensi dell art.83 D.Lgs.163/06, a favore dell offerta economicamente più vantaggiosa, in successiva/e seduta/e riservata/e la Commissione procederà all esame della documentazione tecnica delle ditte ammesse ed all attribuzione del punteggio qualitativo. I parametri che verranno adottati per la valutazione sono quelli di seguito indicati. 14- VALUTAZIONE QUALITATIVA DELL OFFERTA Per il prezzo sono attribuibili max punti 40. Per la qualità sono attribuibili max punti 60 così ripartiti: Si indicano di seguito gli elementi di valutazione tecnico qualitativa. 14.1) Sistema organizzativo: MAX PUNTI 27 4

6 Il punteggio è assegnato sulla base del sistema organizzativo delineato per l espletamento del servizio, con particolare riferimento: Al piano di lavoro relativo al servizio max punti All organizzazione del personale, numero, curriculum, turni, sostituzioni etc. max punti Al programma di formazione e aggiornamento del personale max punti ) Metodologie tecnico-operative: MAX PUNTI 18 Il punteggio è assegnato in base alle metodologie tecnico-operative impiegate, con riferimento a: Alla descrizione delle metodologie, delle attività e dei criteri tecnico-operativi - max punti Alla programmazione del tipo di intervento in rapporto alla tipologia di territorio e alle problematiche connesse e alla durata del tempo previsto per gli interventi, atteso che gli stessi dovranno interessare simultaneamente vaste aree geografiche per garantire una uniformità nel trattamento del territorio ed evitare il rischio di migrazioni degli animali bersaglio, da zone trattate a zone non trattate max punti ) Attrezzature e sostanze impiegate: MAX PUNTI 10 Il punteggio è assegnato in riferimento agli automezzi, all anno di produzione degli stessi, strumenti, attrezzature e macchinari utilizzati, nonché i prodotti e le sostanze impiegate nell espletamento del servizio con specifico riferimento alle schede di sicurezza e di conformità presentate dalla ditta, livello di aggiornamento e precisamente con riferimento: Agli automezzi, strumentario, attrezzature e macchinari vari max punti Ai prodotti e alle sostanze max punti ) Migliorie: MAX PUNTI 5 Nella valutazione delle offerte migliorative, la cui realizzazione non dovrà comportare alcun costo aggiuntivo per la ASL, verrà dato particolare apprezzamento, al contenuto tecnico ed alla consistenza delle proposte migliorative, si considereranno positivamente quelle migliorie finalizzate a conseguire effetti migliorativi visibili e concreti che tengano conto della morfologia e delle specificità territoriali e che giovino visibilmente alla cittadinanza della provincia e le attività ivi presenti, anche con l eventuale ausilio di report dimostrativi degli effetti. Il totale del punteggio di qualità è, pertanto, pari a: MAX PUNTI 60. Per la valutazione della qualità è stabilita una soglia di sufficienza pari a punti 31, le ditte che avranno riportato un punteggio per qualità inferiore a detta soglia saranno escluse dalle fasi successive della gara. 15- AGGIUDICAZIONE PROVVISORIA Successivamente, in data che verrà comunicata ai concorrenti ammessi, dopo che la Commissione avrà attribuito i punteggi qualità, si darà corso in seduta pubblica alla lettura dei punteggi di qualità e alla successiva apertura delle buste contenenti le offerte economiche. Alla ditta che avrà offerto il prezzo più basso (calcolato come descritto supra 11-) saranno assegnati punti 40. Alle altre ditte saranno assegnati punteggi decrescenti secondo la funzione inversamente proporzionale rispetto al prezzo registrato come il più basso, utilizzando la seguente formula: Punteggio al prezzo conseguito dalla ditta A = P.b. x Max Punti P.d.A P.b. = Prezzo più basso Max Punti = Punteggio massimo attribuibile pari a 40 punti P.d.A = Prezzo della ditta A Si procederà successivamente alla somma, per ciascuna ditta, del punteggio conseguito per la qualità e del punteggio conseguito per il prezzo. Si procederà, quindi, alla provvisoria aggiudicazione a favore della ditta che avrà totalizzato il maggior punteggio complessivo (qualità+prezzo) sempre che il prezzo complessivo di offerta rientri nel valore economico complessivo di cui al par. 6. Nel caso di punteggi paritetici si procederà al sorteggio in seduta pubblica. N.B. Qualora il prezzo complessivo di offerta dovesse risultare superiore all importo posto a gara, si procederà all automatica esclusione dell offerta. Si precisa che in nessun caso si potrà procedere all aggiudicazione qualora il prezzo complessivo risulti superiore all importo complessivo presunto posto a base di gara. 5

7 16- VALIDITA DELL OFFERTA L offerta deve essere completa e formulata così come previsto nel presente disciplinare. Saranno escluse dalla gara le offerte: - di importo superiore all importo a base di gara (v. supra 6); - pervenute oltre il termine perentorio indicato; - sottoposte a condizioni, ovvero modificative della proposta dell Amministrazione aggiudicatrice; - incomplete, parziali, plurime o espresse in modo indeterminato; - espresse con riferimento ad altra offerta; - che presentino correzioni che non siano espressamente confermate e sottoscritte dal dichiarante; ovvero in tutti i casi in cui i plichi-offerta non siano integri o presentino irregolarità e in tutti gli altri casi specificati ai sensi del D.Lgs. 163/06 come modificato dalla legge 106 del L ASL a suo insindacabile giudizio si riserva la facoltà di non procedere all aggiudicazione in presenza di una sola offerta valida. SEGUE: - A) CAPITOLATO SPECIALE - B) SCHEMA CONTRATTO Per accettazione Ditta: Il legale rappresentante: 6

8 REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE di CASERTA Bando di gara per Procedura Aperta LOTTO CIG FF0 I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ASL di Caserta Via Unità Italiana, Caserta Tel 0823/ Fax 0823/ sito internet ; I.2) Tipo di amministrazione aggiudicatrice e principali settori di attivita : Organismo di diritto pubblico-salute; II.1.1) Denominazione conferita all appalto dall amministrazione aggiudicatrice: Procedura aperta per l affidamento del Servizio di Disinfezione, Disinfestazione e Derattizzazione(D.D.D.) sul territorio della A.S.L. di Caserta ; II.1.2) Tipo di appalto e luogo di esecuzione, luogo di consegna o prestazione dei servizi: servizi; ITF 31; II.1.6) Vocabolario comune per gli appalti (CPV): ; II.1.8) Divisione in lotti: NO; II.1.9) Ammissibilità di varianti: no; II.2.1) Quantitativo o entità totale: ,00 Iva esclusa; II.3) Durata dell appalto o termine di esecuzione: mesi 36; III. 1.1) Cauzioni e garanzie richieste: come da Disciplinare e Capitolato di gara ; III. 1.3) Forma giuridica che dovrà assumere il raggruppamento di operatori economici aggiudicatario dell appalto: ammessi prestatori di singoli servizi, consorzi e raggruppamenti di imprese ai sensi dell art. 34 del D.Lgs. 163/06; III.2.2) Capacità economica e finanziaria: come da regolamento per la presentazione delle offerte; III.2.3) Capacità tecnica: come da regolamento per la presentazione delle offerte; IV.1.1) Tipo di procedura: Aperta; IV.2.1) Pagina 1 di

9 Criteri di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi art. 83 del D. Lgs. 163/2006; IV.3.4) Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione: Data 12/04/2012 ore 12:00; IV.3.6) Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte/domande di partecipazione: Italiano; IV.3.7) Periodo minimo durante il quale l offerente è vincolato alla propria offerta: 180 giorni (dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte);iv.3.8) Modalità di apertura delle offerte:data 17/04/2012 ore 10:00 Luogo UOC Provveditorato ASL Caserta Via Unità Italiana, Caserta, Italia; VI.5) Data di spedizione del presente avviso: GUCE 07/02/2012. Il Capo Servizio Provveditorato Dr. Giuseppe Gasparin Pagina 2 di

10 CAPITOLATO TECNICO PER I SERVIZI DI DISINFESTAZIONE, DISINFEZIONE E DERATTIZZAZIONE DEL TERRITORIO E DELLE SCUOLE DEI COMUNI DELL A.S.L. CASERTA Il presente capitolato Tecnico ha per oggetto la regolamentazione degli interventi di disinfezione, disinfestazione e derattizzazione di tutte le superfici scoperte delle aree urbane e prossimamente periferiche dei 104 Comuni ricadenti nel territorio dell ASL di Caserta nonché degli edifici scolastici statali. La valutazione delle caratteristiche orografiche e idrografiche del territorio, unita alle esperienze maturate nel corso delle precedenti bonifiche ha consentito al Dipartimento di Prevenzione dell ASL Caserta, l'individuazione di un programma di profilassi sul territorio articolato secondo i tempi, il numero di interventi e requisiti minimi indispensabili richiesti alle Ditte per consentire di ottenere la massima efficacia nei trattamenti appresso indicati. Art. 1 - PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI DI BONIFICA TERRITORIO Il programma di interventi individuati prevede trattamenti di disinfezione, trattamenti di disinfestazione ovicidalarvicida, trattamenti di disinfestazione larvicida-adulticida e trattamenti di derattizzazione. Detti interventi saranno eseguiti sotto la totale responsabilità della Ditta appaltatrice. E' richiesto l'impiego di formulati di comprovata efficacia, in quantità e concentrazioni tali da non essere tossici e/o nocivi per uomini e/o animali, di composizione idonea a scongiurare eventuali fenomeni di assuefazione che potrebbero determinarsi nella comunità degli infestanti. Gli interventi dovranno interessare simultaneamente vaste aree geografiche, per garantire una uniformità nel trattamento del territorio ed evitare il rischio di migrazioni degli animali bersaglio, da zone trattate a zone non trattate. I prodotti offerti dalle ditte concorrenti dovranno essere tutti registrati come Presidi Medico-chirurgici presso il Ministero della Salute ed al momento dell'uso non dovrà essere intervenuto provvedimento di revoca dell'autorizzazione; in tal caso, si potrà utilizzare un prodotto sostitutivo equivalente, registrato presso il Ministero della Salute, il cui impiego potrà avvenire dopo aver acquisito il parere del competente Servizio. Numero ed epoca dei trattamenti L attività di bonifica, che deve essere diretta da un tecnico designato dalla ditta appaltatrice in possesso di adeguati titoli accademici (laurea in chimica, biologia, agraria) a cui farà riferimento, a seconda dell evento, il Direttore del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica i Responsabili delle Unità Operative di Prevenzione Collettiva territorialmente competenti, dovrà comprendere i trattamenti appresso indicati: - N. 2 (due) trattamenti di disinfestazione ad azione ovicida-larvicida, da effettuarsi a seconda delle condizioni climatiche nel periodo marzo-giugno; - N. 6 (sei) trattamenti di disinfestazione ad azione adulticida associata a disinfezione, da effettuarsi nel periodo maggio-ottobre, a cadenza mensile; - N. 7 (sette) trattamenti di derattizzazione, da realizzarsi a cadenze di 40 giorni. In linea di massima tre interventi generali saranno condotti nel periodo autunno - inverno ed inverno-primavera; i restanti quattro di controllo saranno realizzati nel periodo aprile-ottobre. - N. 1 (uno) trattamento di disinfezione, disinfestazione e derattizzazione delle scuole pubbliche che insistono sul territorio della ASL da effettuare prima della ripresa dell'attività scolastica dopo la pausa estiva. I grossi agglomerati urbani di Castelvolturno, Mondragone, Cellole (fascia costiera), Sessa Aurunca (fascia costiera), devono essere sottoposti ad un ulteriore intervento di derattizzazione nel periodo aprile-ottobre a completamento degli altri trattamenti. 1

11 Inoltre per i Comuni di Castelvolturno, Mondragone, Cellole e Sessa Aurunca, della fascia costiera, che durante il periodo estivo sono sottoposti ad un incremento notevole della popolazione, sono da prevedersi i seguenti trattamenti aggiuntivi: n. 2 (due) trattamenti di disinfestazione ovicida-larvicida da effettuarsi nel periodo luglio-agosto; e n. 2 (due) trattamenti di disinfestazione adulticida associata a disinfezione. Il tecnico relazionerà al Direttore del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica sul monitoraggio ambientale che sarà effettuato prima dell inizio dei trattamenti e, a conclusione del singolo ciclo di interventi, sui risultati degli interventi. Art. 2 - DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI Gli interventi indicati al precedente articolo, sono di seguito descritti: - Disinfestazione: è intesa come il complesso di procedimenti ed operazioni che mirano alla distruzione di piccoli animali in particolare di artropodi. A seconda dello stadio dell insetto colpito, si possono distinguere in interventi ad azione ovicida-larvicida ed ad azione adulticida. Gli interventi di disinfestazione ad azione ovicida-larvicida dovranno prevedere il trattamento dei focolai di riproduzione degli artropodi volanti (mosche, zanzare, ecc.), in modo da ridurre la formazione di stadi successivi dell'insetto e contenerne quindi la moltiplicazione nelle prime fasi di sviluppo. I trattamenti di questo tipo, pertanto, prevederanno il trattamento di raccolte di acqua di qualunque tipo (fogne, cunette, caditoie stradali, ecc.), nel caso della lotta alla zanzara, e di tutti gli ambienti in cui siano in atto fenomeni di fermentazione di sostanza organica (discariche e cumuli di rifiuti urbani, depuratori, ecc.) pabulum ideale di sviluppo ovo-larvale di mosche ed altri insetti. Gli interventi di disinfestazione ad azione adulticida contro insetti volatili e striscianti, dovranno prevedere il trattamento delle superfici urbane e periurbane dei Comuni, con particolare attenzione ai centri di richiamo quali mercati, macelli, pescherie, macellerie, aree a verde pubblico, ecc. al fine di combattere principalmente gli adulti infestanti. Dovranno essere ricompresi nella disinfestazione anche interventi mirati nel caso di infestazioni da zecche. - Disinfezione: è intesa come complesso di procedimenti e operazioni atti a rendere sani determinati ambienti e aree di pertinenza mediante la distruzione o la inattivazione di microrganismi patogeni. Gli interventi di disinfezione, dovranno essere effettuati sulle aree scoperte dei centri urbani con particolare attenzione ai mercati, mattatoi, luoghi di collettività ed ovunque il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica ed i Responsabili delle UU. OO. di Prevenzione Collettiva riterranno opportuno effettuare i trattamenti, a loro insindacabile giudizio. Al fine di ridurre i tempi operativi connessi agli interventi la Disinfezione e la Disinfestazione saranno effettuate congiuntamente, purché siano osservate le norme di sicurezza e garantita l'efficacia. - Derattizzazione: è intesa come complesso di procedimenti e operazioni atti a determinare la distruzione o la riduzione del numero della popolazione dei ratti e dei topi al di sotto di una certa soglia. Gli interventi di derattizzazione dovranno prevedere il trattamento delle aree urbane e periurbane dei Comuni, con particolare attenzione alle zone di annidamento (impianti fognari, zone spondali di corsi d'acqua, ecc.) e di richiamo (mercati, zone industriali, discariche non controllate, ecc.). Gli interventi di derattizzazione non dovranno coincidere con quelli di disinfestazione. Le operazioni di bonifica saranno condotte sotto il controllo del Responsabile della U.O.P.C. territorialmente competente o di persona dallo stesso designata, che è autorizzato anche a prelevare campioni di prodotto utilizzato, nonché, a indicare tutte le disposizioni complementari per il buon andamento dei servizi. Le 2

12 operazioni di sanificazione possono essere presidiate anche da personale indicato dal Sindaco, o suo delegato, del comune oggetto di trattamento. Art. 3 - PRODOTTI CONSIGLIATI I principi attivi di seguito indicati e considerati come preferenziali nella lotta chimica agli infestanti, devono essere tutti registrati presso il Ministero della Salute come Presidi Medico-chirurgici. Tutti i principi attivi indicati dovranno essere utilizzati durante la campagna di bonifica, secondo le indicazioni tecniche contenute nella relazione presentata dalla Ditta ed approvata dal Servizio competente, alternando l uso dei prodotti in modo da evitare possibili fenomeni di assuefazione con selezione di soggetti resistenti. La Ditta aggiudicataria dell appalto potrà prevedere l utilizzo di principi attivi alternativi a quelli consigliati da questa Amministrazione nel caso in cui si dovessero verificare fenomeni di resistenza o inefficacia. Per questi principi attivi dovrà essere presentata una scheda tecnico-tossicologica, da sottoporre preventivamente alla verifica del Responsabile del Servizio Igiene e Sanità Pubblica. Il numero complessivo degli interventi dovrà in ogni caso rimanere inalterato ed i prodotti devono avere le stesse caratteristiche riferite a campo d azione, compatibilità ambientale, salvaguardia della salute dell uomo e degli animali presenti sul territorio. I principi attivi consigliati per l'esecuzione dei trattamenti territoriali sono di seguito specificati: 1. Principi attivi per la disinfestazione ad azione ovicida -larvicida Diflubenzuron in formulazione liquida e/o in compresse e/o compresse effervescenti Pyriproxyfen in formulazione granulare 2. Principi attivi per la disinfestazione ad azione larvicida-adulticida per esterni Cipermetrina in formulazione liquida Permetrina in formulazione liquida Deltametrina in formulazione liquida Cipermetrina + Tetrametrina in formulazione liquida 3. Principi attivi per la disinfestazione ad azione larvicida-adulticida per ambienti confinati Piretrine naturali in formulazione liquida Bifentrina formulazione liquida Alfametrina + flufenoxuron formulazione liquida 3

13 4. Principi attivi per la derattizzazione Bromadiolone formulato in pellet, pellet paraffinato, bustine e pasta fresca Difenacoum formulato in pellet, pellet paraffinato e bustine Brodifacoum formulato in pellet, pellet paraffinato e bustine Clorofacinone formulato in pellet, pellet paraffinato e bustine I principi attivi consigliati per l'esecuzione dei trattamenti nelle scuole sono di seguito specificati: 1. Principi attivi per la disinfestazione Bifentrina formulazione liquida Alfametrina formulazione liquida 2. principi attivi per la disinfezione Sali quaternari di ammonio in formulazione liquida 3. principi attivi per la derattizzazione Bromadiolone formulato in pellet paraffinato, bustine e pasta fresca Tutti i prodotti disinfestanti dovranno rispondere al duplice requisito: essere efficaci contro le diverse specie infestanti, ed innocui per l'uomo e gli animali domestici. Tra questi i derattizzanti dovranno essere confezionati in bustine o strips di sicurezza, recanti in modo ben leggibile l'indicazione sull'impiego e le eventuali avvertenze. Inoltre, la deposizione delle esche ratticide, dovrà avvenire in modo da salvaguardare persone e/o animali, ed in modo da poterne verificare l'efficacia del trattamento. La derattizzazione delle zone acquitrinose, alvei coperti e scoperti, fognature, ecc., dovrà esser eseguita mediante distribuzione di esche paraffinate, al fine di impedire fenomeni di dispersione o di alterazione delle esche stesse. Tutti gli interventi dovranno interessare simultaneamente vaste aree geografiche, per garantire una uniformità di trattamento del territorio ed evitare il rischio di migrazione. Art. 4 - NORMATIVE SUPPLEMENTARI. La ditta partecipante dovrà allegare all offerta economica a pena di esclusione dalla gara, una Relazione Tecnica in cui dovrà analiticamente indicare quanto segue: 1. Indagine preliminare del territorio; 2. Biologia degli infestanti da controllare; 3. Metodologie d intervento; 4. Descrizione quali-quantitativa delle attrezzature e del personale che si intende utilizzare per il servizio; 5. Sistemi ed attrezzature di prevenzione e sicurezza degli operatori; 6. Descrizione qualitativa dei prodotti commerciali che si intendono utilizzare per il servizio; 7. Calendario dei trattamenti. 8. Monitoraggio degli infestanti. 9. Schede di sicurezza dei prodotti offerti per l esecuzione dei servizi. 4

14 10. Schede Tecniche dei prodotti offerti per l esecuzione dei servizi. 11. Relazione Tossicologica in cui siano evidenziate le caratteristiche chimiche, tossicologiche, di azione dei principi attivi offerti e la loro sostituibilità con quelli consigliati. Tale relazione deve essere presentata unicamente nel caso in cui i prodotti offerti per l esecuzione del servizio contengano principi attivi alternativi a quelli indicati nel Capitolato Tecnico a) PRODOTTI I prodotti commerciali ammessi all'impiego debbono essere tutti debitamente registrati presso il Ministero della Sanità, come Presidi medico-chirurgici. La ditta aggiudicataria dell'appalto dovrà essere disponibile, se richiesto, a depositare presso depositi o altri siti a ciò adibiti, dieci giorni prima di ogni trattamento, i materiali descritti nella propria offerta, nei tipi e nelle quantità ritenute necessarie, relativi al trattamento programmato. E' facoltà dell'ente committente procedere, in qualunque momento, al prelievo dei campioni dei Presidi medico-chirurgici impiegati e dichiarati nel corso degli interventi per sottoporli a controlli qualiquantitativi e tossicologici presso laboratori specializzati a ciò designati. b) ATTREZZATURE Considerata l estensione territoriale dell A.S.L. Caserta e la necessità di intervenire contemporaneamente su tutto il territorio assicurando, in tal modo, la tempestività e la generalità del trattamento, è necessario che la ditta disponga delle seguenti attrezzature minime: N. 30 (trenta) automezzi per il servizio di disinfestazione- disinfezione muniti di impianto nebulizzante, le cui caratteristiche dovranno essere descritte nell'allegata relazione. Le attrezzature atomizzanti montate su gli automezzi dovranno essere conformi alla normativa CEE 89/392 N. 20 (venti) automezzi per il servizio di derattizzazione, le cui caratteristiche dovranno essere descritte nell'allegata relazione; N. 16 (sedici) atomizzatori a spalla, per il servizio di disinfestazione in zone non accessibili agli automezzi. N. 16 (sedici) nebulizzatori elettrici, per il servizio di disinfezione in zone non accessibili agli automezzi. Le attrezzature devono essere corredate dei seguenti documenti: Fotocopia dei libretti di circolazione degli automezzi che la ditta utilizzerà per la prestazione del servizio oggetto di gara, da cui si evinca l intestatario. Fotocopia delle polizze assicurative degli automezzi che la ditta utilizzerà per la prestazione del servizio oggetto di gara, da cui si evinca la targa e la data di scadenza. Fotocopia dei Certificati di conformità alla Direttiva CEE 89/392, delle attrezzature atomizzanti montate sugli automezzi per la disinfezione-disinfestazione. c) PERSONALE La Ditta partecipante dovrà avere alle proprie dipendenze un numero non inferiore a 30 (trenta) unità lavorative, con qualifica professionale adeguata ed in regola con le vigenti normative contributive, retributive e di sicurezza. 5

15 In caso di A.T.I., tale requisito deve essere posseduto dalla Capogruppo nella misura minima del 60% (sessanta percento) e la restante parte deve essere posseduta cumulativamente dalle altre imprese associate, nella misura minima del 20% (venti percento) per ciascuna di esse. I lavori dovranno essere diretti da un tecnico competente al quale l Amministrazione farà riferimento per tutte le problematiche connesse all esecuzione del servizio oggetto della presente gara. Art. 5 - CALENDARIO DI LAVORO E INFORMAZIONE ALLA POPOLAZIONE La programmazione dei servizi di disinfezione, disinfestazione e derattizzazione del territorio e quelli alle scuole sarà definita dal Direttore dei Lavori e dal Responsabile del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica, sulla base dell'esperienza acquisita negli anni precedenti ed in funzione dell'andamento climatico stagionale. Tutti gli interventi di bonifica devono essere effettuati secondo modalità ed in orari tali da non arrecare disagio alla popolazione. Indicativamente i trattamenti di disinfezione, disinfestazione e derattizzazione territoriali e quelli delle scuole potranno essere eseguiti nei seguenti orari: Trattamento di disinfestazione ovicida-larvicida: l'intervento dovrà essere eseguito nelle ore diurne a partire dalle ore 8,30; Trattamento di disinfestazione adulticida: l'intervento dovrà essere eseguito nelle ore notturne a partire dalle ore 22,30. L'orario di inizio di questa tipologia di intervento, potrà variare a seconda delle diverse epoche stagionali, concordandolo direttamente con il Responsabile dell'u.o. di Prevenzione Collettiva; Trattamento di derattizzazione: l'intervento dovrà essere eseguito nelle ore diurne a partire dalle ore 8,30; Trattamento di disinfezione, disinfestazione e derattizzazione delle scuole: l'intervento dovrà essere eseguito nelle ore diurne a partire dalle ore 8,30. Definita la programmazione si provvederà alla redazione di un calendario degli interventi che, una volta sottoscritto dal Direttore dei Lavori e dal Responsabile del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica sarà consegnato dalla Ditta aggiudicataria a tutti i Responsabili delle UU.OO.P.C. ed a tutti i Sindaci dei Comuni con lettera di accompagnamento. Le responsabilità della mancata consegna saranno a carico della ditta. La Ditta aggiudicataria dovrà provvedere ad una adeguata informazione della popolazione a mezzo manifesti murali: Per la disinfestazione adulticida: affissione di manifesti di avviso alla cittadinanza, da effettuare l - 2 giorni prima di ogni intervento, in cui dovrà essere riportata la data e l'orario del trattamento; Per la derattizzazione: affissione di manifesti con la scritta "AREA SOGGETTA A DERATTIZZAZIONE", all'atto dell'esecuzione dell'intervento. Tali manifesti dovranno riportare i riferimenti della Ditta operante, le avvertenze e gli interventi di pronto soccorso in caso di ingestione accidentale dell'esca. 6

16 REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE - CASERTA CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE SUL TERRITORIO DELL A.S.L. DI CASERTA C.I.G. L anno duemila il giorno del mese di nella sede dell Azienda Sanitaria Locale Caserta, Via Unita Italiana n. 28 Caserta, avanti a me nato a il, Dirigente dell A.S.L. medesima, nella qualità di Ufficiale rogante delegato alla stipula dei contratti in forma pubblica amministrativa con la deliberazione, sono comparsi i sigg.: - Dr., nato a il in qualità di della A.S.L. di Caserta, codice fiscale, domiciliato per la carica presso la sede dell Azienda Sanitaria Locale di Caserta, il quale dichiara di agire esclusivamente in nome, per conto e nell interesse dell Amministrazione che rappresenta; - Sig., nato a il e residente in Via, codice fiscale in qualità di legale rappresentante della ditta, con sede, codice fiscale ; comparenti della cui identità personale e capacità giuridica io ufficiale rogante sono personalmente certo. Di comune accordo le parti su nominate, che hanno i requisiti di legge, rinunciano col mio assenso all assistenza dei testimoni. Premesso - che con deliberazione n. del si è proceduto all aggiudicazione definitiva della gara in oggetto alla Ditta ed al prezzo di cui all offerta ;

17 - che la Ditta ha presentato la documentazione richiesta ai fini della stipula del presente contratto; - che è stata acquisita agli atti del Servizio Provveditorato l Informativa Antimafia dalla Prefettura di e che nulla osta ai fini dell art.10 della L.575/1965 e ss.mm.ii. ovvero: - che, ricorrendo il presupposto dell urgenza, è stato acquisito agli atti del Servizio competente il Certificato della C.C.I.A.A. di rilasciato in data dal quale risulta che per la Ditta nulla osta ai fini dell art.10 della L.575/1965 e ss.mm.ii. nelle more dell acquisizione dell Informativa Antimafia, ai sensi dell art.4 D.Lgs.490/94 e art.10 D.P.R. n.252/98, già richiesta alla Prefettura di con nota prot. del, fermo restando l esercizio da parte dell A.S.L. del recesso ai sensi del comma 2 dell art.11 del citato D.P.R. n.252/98; ciò premesso le parti convengono e stipulano quanto segue: Art.1 OGGETTO DEL CONTRATTO: affidamento del servizio di Disinfezione, Disinfestazione e Derattizzazione (D.D.D.) su tutto il territorio della ASL di Caserta. Art.2 CAPITOLATO SPECIALE E NORME REGOLATRICI DEL CONTRATTO: Il servizio viene affidato ed accettato sotto l osservanza piena, assoluta, inderogabile delle norme, condizioni, patti, obblighi, oneri e modalità richiamati e risultanti dai seguenti documenti, che formano parte integrante e sostanziale del presente contratto: 1. Capitolato Speciale di gara, che si allega in copia al presente contratto; 2. Relazione tecnica/offerta tecnica della Ditta che si allega in copia al presente contratto; 3. Offerta economica della Ditta n. che si allega in copia al presente contratto;

18 Art.3 DECORRENZA E DURATA CONTRATTUALE: la decorrenza contrattuale è fissata al. Il contratto avrà durata triennale. Art.4 PREZZO CONTRATTUALE: il corrispettivo che sarà riconosciuto per il servizio reso è pari quello di cui all allegata offerta economica, il prezzo rimarrà valido ed invariato per tutta la durata contrattuale. Art.5 REVISIONE PREZZI Il prezzo contrattuale potrà essere revisionato secondo la procedura prevista all art.115 D.Lgs. 163/06. Art.6 MODIFICA DELLE CONDIZIONI: L A.S.L. si riserva, nel corso del contratto, di apportare, in accordo con la Ditta, modifiche e/o integrazioni alle condizioni indicate nel Capitolato Speciale di gara relativamente alle modalità di espletamento in conseguenza di sopravvenuti cambiamenti strutturali-organizzativi o dovuti all intervento di differenti normative nazionali o regionali, ovvero derivanti da eventi straordinari non previsti né in alcun modo prevedibili. Art. 7 RESPONSABILE DEL CONTRATTO: per l esecuzione del presente contratto la responsabilità è affidata a Art. 8- SUBAPPALTO: Il contratto non può essere ceduto a pena di nullità. Previa istanza della Ditta ed autorizzazione dell A.S.L., nel rispetto dell art. 118 D.Lgs. 163/06 e art.57 L.R. Campania 3/07, le prestazioni che la Ditta ha espressamente indicato, a tale scopo, in sede di presentazione dell offerta, possono essere subappaltate, nella misura, alle condizioni e con i limiti e le modalità concordate. L A.S.L. non provvede al pagamento diretto dei subappaltatori. La ditta si impegna, comunque, al rispetto di tutti gli adempimenti in materia disposti dalla legge sulla tracciabilità dei pagamenti. Art. 9 DEROGA ALL ECCEZIONE DI INADEMPIMENTO: Data la natura di servizio pubblico dell attività oggetto del presente contratto, la Ditta rinuncia espressamente al diritto di cui all art c.c., impegnandosi ad adempiere regolarmente le prestazioni contrattuali anche in caso di mancata tempestiva controprestazione da parte del committente.

19 ART RISOLUZIONE DEL CONTRATTO L A.S.L. avrà facoltà di risolvere il contratto ai sensi dell art C.C. per inadempimento della Ditta aggiudicataria con preavviso raccomandato di almeno 30 giorni nei seguenti casi: - sospensione, abbandono o mancata effettuazione del servizio, anche parziale, da parte della Ditta; - grave violazione ed inadempimento degli obblighi contrattuali previsti nel presente capitolato, non eliminati a seguito di diffida scritta; - mancata osservanza del divieto di cessione in subappalto, non autorizzato; - inosservanza delle norme di legge in materia di lavoro e previdenza, prevenzione, infortuni, sicurezza; - ripetuti ritardi nell effettuazione del servizio; - gravi azioni a danno della dignità personale degli utenti da parte degli operatori della Ditta. Il contratto sarà risolto, inoltre, nel caso in cui nel periodo di vigenza contrattuale la Società SO.RE.SA., titolare degli acquisti di beni e servizi per le AASSLL e AAOO della Regione Campania, proceda ad aggiudicare in sede centralizzata il medesimo servizio. ART DANNI A PERSONE E COSE: RESPONSABILITA DELLA DITTA La Ditta sarà responsabile di ogni danno che possa derivare alla A.S.L. ed a terzi nell espletamento del servizio oggetto del presente contratto anche in relazione all operato dei dipendenti. Qualora la Ditta non provveda al risarcimento od al ripristino nel termine prefissato dall A.S.L., questa potrà provvedervi direttamente a spese della Ditta stessa, trattenendo l importo su quanto dovuto. ART CAUZIONE DEFINITIVA A garanzia dell esecuzione del contratto, la Ditta aggiudicataria ha prestato idonea cauzione definitiva, pari al 10% dell importo presunto previsto per il servizio, mediante fideiussione bancaria o assicurativa.

20 L A.S.L.: a) ha il diritto di valersi della cauzione per l eventuale maggiore spesa sostenuta per il completamento delle prestazioni in caso di risoluzione del contratto disposta in danno della Ditta; b) ha il diritto di valersi sulla cauzione per provvedere al pagamento di quanto dovuto dalla Ditta per le inadempienze derivanti dall inosservanza di norme e prescrizioni dei contratti collettivi, delle leggi e dei regolamenti sulla tutela, protezione, assicurazione, assistenza e sicurezza fisica dei lavoratori; c) può richiedere alla Ditta la reintegrazione della cauzione ove questa sia venuta meno, in tutto od in parte; in caso di inottemperanza la reintegrazione si effettua a valere sui ratei di prezzo da corrispondere alla Ditta. La garanzia deve essere integrata ogni volta che l A.S.L. abbia provveduto alla sua escussione, anche parziale, ai sensi del presente contratto. La cauzione definitiva si svincola con le modalità di cui all art.113 del D.Lgs.163/06. ART.13 - PENALITA' In caso di interruzione o di irregolarità nella esecuzione del servizio, ferma restando la facoltà di risoluzione del contratto, l'a.s.l. potrà: far effettuare il servizio a terzi, in danno dell'aggiudicatario inadempiente, con addebito allo stesso delle maggiori spese sostenute; applicare una penalità. La penale è calcolata applicando una percentuale stabilita al valore della fornitura non eseguita o non idonea o eseguita in ritardo. In caso di affidamento in danno a terzi, l'a.s.l. è obbligata a darne comunicazione all'aggiudicatario inadempiente entro il termine di trenta giorni mediante raccomandata A.R. In caso di inadempimento delle disposizioni contrattuali, l'a.s.l. potrà rivalersi, senza alcuna formalità ed in qualsiasi momento, sulla cauzione disponibile, ovvero sull'importo delle fatture in attesa di liquidazione. ART MODALITA' DI FATTURAZIONE E PAGAMENTO

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

COMUNE DI NISCEMI PROVINCIA DI CALTANISSETTA Ripartizione Lavori Pubblici e Ambiente

COMUNE DI NISCEMI PROVINCIA DI CALTANISSETTA Ripartizione Lavori Pubblici e Ambiente COMUNE DI NISCEMI PROVINCIA DI CALTANISSETTA Ripartizione Lavori Pubblici e Ambiente OGGETTO: SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE IN TUTTO IL TERRITORIO COMUNALE, NELLE SCUOLE E EDIFICI PUBBLICI

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE IN PROVINCIA DI COMO ED. 2009 Coordinamento del progetto: Osservatorio Territoriale per la provincia di Como per le Imprese di pulizia In collaborazione

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO AFFIDAMENTO ANNUALE DELLA GESTIONE DELLA CASA FAMIGLIA PER DISABILI ADULTI SITA IN LARGO FRATELLI LUMIERE, 36, NONCHÉ QUELLA DEL CENTRO DIURNO SE FINANZIATO DA ROMA CAPITALE

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione ALBO FORNITORI POSTE ITALIANE S.P.A. CATEGORIA SERVIZI DI PULIZIA ED IGIENE AMBIENTALE REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE Pagina 1 di 20 INDICE 1. DISPOSIZIONI GENERALI...3 1.1. Premessa e ambito

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DERATIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE SULLE AREE PUBBLICHE COMUNALI

CAPITOLATO SPECIALE TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DERATIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE SULLE AREE PUBBLICHE COMUNALI Provincia di Salerno Area Tecnica Assetto ed Utilizzazione del Territorio CAPITOLATO SPECIALE TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DERATIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE SULLE AREE PUBBLICHE COMUNALI ART.1

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale).

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). Allegato al MOD. PRES. Mod. DICH/14. DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). DELLA IMPRESA (denominazione e ragione sociale). SEDE LEGALE

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it Allegato 4) Regolamento... li... ALLA SRT - SOCIETA PUBBLICA PER IL RECUPERO ED IL TRATTAMENTO DEI RIFIUTI S.p.A. Strada Vecchia per Boscomarengo s.n. 15067 NOVI LIGURE AL Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

2) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ins. Maria Lorizio Istruttore Direttivo Amm.vo

2) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ins. Maria Lorizio Istruttore Direttivo Amm.vo COMUNE DI PUTIGNANO BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA PER IL SERVIZIO DI FACCHINAGGIO E DI POSIZIONAMENTO, TENUTA IN EFFICIENZA E RIMOZIONE TRANSENNE E SEGNALETICA MOBILE. Allegato A alla determina dirigenziale

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS UFFICIO LAVORI PUBBLICI LAVÔRS PUBLICS Tel. 0432 99 20 21 - Fax 0432 99 20 51 lavori.pubblici@com-gonars.regione.fvg.it

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La dichiarazione che segue deve essere resa dall Impresa concorrente completa

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO 1 PUBBLICATO ALL ALBO DELL ASL 2 SAVONESE IL 08.01.2010 SCADE IL 28.01.2010 AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO In attuazione della deliberazione del Direttore Generale

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA Art. 1 - Oggetto Il presente disciplinare di gara ha per oggetto le norme di partecipazione alla successiva gara,

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI Dipartimento per l impresa e l internazionalizzazione Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione Ufficio Italiano Brevetti e Marchi BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione Scheda 2.4 Imprese di, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione SOGGETTI RICHIEDENTI/AMBITO DI APPLICAZIONE La presente scheda riguarda unicamente soggetti ricadenti nella qualifica

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 29 dicembre 2010 Spett.le Ditta Prot. n.: 46520 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto:

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

Comune di Isola del Liri

Comune di Isola del Liri SERVIZIO 1 - SEGRETERIA DEL SINDACO U.R.P. AFFARI GENERALI E PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, AI SENSI DELL ART. 110, COMMA 1, DEL D. LGS. 267/2000, DI N. 1

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione COMUNE DI ALBIATE Provincia di Monza e della Brianza REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RIPARTIZIONE TRA IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E GLI INCARICATI DELLA REDAZIONE DEL PROGETTO, DEL COORDINAMENTO PER LA

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare COMUNE DI BARLETTA CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA N. 1/2009 Il Comune di Barletta, in esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari CIG: 55637729E4 Procedura aperta per l affidamento del servizio di raccolta,

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a Il Presidente Pavia, 15 aprile 2015 EB/dc Prot. Spett.le Alla cortese attenzione Sig. via fax anticipata via mail a OGGETTO: Procedura negoziata per l affidamento del servizio di copertura assicurativa

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/19 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:218544-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva 2004/17/CE

Dettagli

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24 ALLEGATO 4 SCHEMA DI CONTRATTO PER I SERVIZI DI DISINFESTAZIONE, DISINFEZIONE, DERATTIZZAZIONE, SANIFICAZIONE E CURA DEL VERDE DA EFFETTUARSI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI ROMA. Lotto Allegato 5 Schema

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli