"Demoliamo le barriere del pregiudizio" "Una ricerca esplorativa sull'inserimento lavorativo dei Disabili"

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""Demoliamo le barriere del pregiudizio" "Una ricerca esplorativa sull'inserimento lavorativo dei Disabili""

Transcript

1 "Demoliamo le barriere del pregiudizio" "Una ricerca esplorativa sull'inserimento lavorativo dei Disabili"

2 INDICE Introduzione Legislazione Ipotesi di ricerca Metodologia Risultati Conclusione Caso di «buona prassi» Bibliografia e Sitografia

3 INTRODUZIONE Lavoro come forte indicatore per rendere la persona socialmente riconoscibile Il ruolo professionale è un fattore di identità sociale e non. Avere un occupazione è importante non solo per la retribuzione ma per migliorare il proprio status sociale Lavoro come mezzo per la realizzazione personale

4 L obbiettivo da raggiungere è il riconoscimento sociale Le persone disabili incontrano maggiori difficoltà per la situazione lavorativa attuale In ambito lavorativo un ruolo importante è giocato dalla motivazione La demotivazione

5 La percezione di se e quella che gli altri hanno di noi La fiducia Rapporto capacità risorse Il rapporto capacità motivazione e rapporto motivazione risorse

6 Definizione dell OMS di Disabilità: Termine generale che comprende al suo interno il concetto di handicap [ ].(1980) Approccio medico alla disabilità Approccio sociale alla disabilità Nuova classificazione dell OMS sulla disabilità (2001) Obiettivo del nostro lavoro Lo stereotipo Il pregiudizio

7 E in Italia?

8 Legislazione Legge 482/68 Disciplina generale delle assunzioni obbligatorie presso le pubbliche Amministrazioni e le aziende private collocamento obbligatorio Legge 381/91 Disciplina delle cooperative sociali costituzione delle cooperative di tipo B (di produzione e lavoro) finalizzate a creare contesti adatti per l inserimento lavorativo dei disabili Legge 104/92 Legge quadro sull handicap principio di valutare il soggetto rispetto alle concrete capacità lavorative relazionali

9 La persona giusta al posto giusto Legge 68/99 Norme per il diritto al lavoro per i disabili Collocamento obbligatorio Collocamento mirato Progetto individualizzato (ICF) valutare le reali capacità e potenzialità lavorative dei soggetti disabili

10 La legge 68/99 precisa inoltre chi sono gli aventi diritto, cioè i beneficiari, del collocamento mirato: Disabili in età lavorativa con invalidità superiore al 45% Invalidi del lavoro con invalidità superiore al 33% Invalidi di guerra o per servizio Persone non vedenti, sordi o muti E quali sono i soggetti obbligati ad assumere persone con disabilità Enti pubblici Partiti politici Organizzazioni sindacali Organizzazioni senza scopo di lucro Aziende/enti privati

11 Aziende con più di 50 lavoratori 7% di disabili rispetto al totale dei lavoratori Aziende con lavoratori Aziende con lavoratori disabile 2 persone disabili 1 persona E in Sardegna?

12 La legge italiana è ''unanimemente riconosciuta tra le più avanzate nell'ambito della non discriminazione, ma è anche tra le maggiormente inapplicate'' Sottosegretario al Lavoro Franca Biondelli

13 Spesso le integrazioni alle leggi hanno creato confusione e scappatoie Alcuni datori di lavoro preferiscono pagare una multe piuttosto che assumere un disabile In periodo di recessione le aziende in crisi possono sospendere gli obblighi di assunzione dei disabili previsti dalla legge 68/99

14 Non bastano le leggi In Italia sono le persone con handicap iscritte alle liste di collocamento obbligatorio. -solo il 16% lavora. -solo il 5% ha trovato occupazione attraverso un Centro pubblico per l'impiego. Ministero del Welfare 2013 A seguito della petizione di Lorenzo Torto, la Corte di Giustizia dell Unione Europea ha condannato l Italia per non aver imposto a tutti i datori di lavoro l adozione di provvedimenti efficaci e pratici * + a favore di tutti i disabili.

15 L inserimento dei lavoratori disabili non dovrebbe essere un obbligo ma un dovere morale. ogni persona nel corso della sua vita può trovarsi in condizioni di salute tali che, in ambienti sfavorevoli, divengono disabilità.(icf)

16 A society which is good for disabled people is a better society for all. (Dr Lisa Kauppinen, President of World Federation of the Deaf, at the closing of the Copenhagen Summit, 2009)

17 IPOTESI 1.Il lavoro assume un importanza fondamentale nella costruzione dell identità delle persone con disabilità. 2.Le persone con disabilità innata attribuiscano un differente grado di importanza al lavoro rispetto alle persone con disabilità acquisita.

18 Metodologia Ricerca qualitativa Intervista Libera Contesto socio-culturale: Italiano (Sardo) Autorizzazione al trattamento dei dati personali Registrazione Trascrizione Analisi

19 PARTECIPANTI 10 partecipanti 4 con disabilità innata 6 con disabilità acquisita Reclutamento tramite socialnetwork Età (26-74) VARIABILI: 1. Disabilità innata o acquisita 2. Esperienza lavorativa

20 Macro-aree Indagate Importanza attribuita al lavoro; Supporto familiare e/o sociale; La motivazione a lavorare; Difficoltà nell inserimento lavorativo; Aspettative lavorative; Soddisfazione lavorativa; Tutela dei diritti del disabile.

21 RISULTATI I dati hanno confermato la nostra prima ipotesi: Le persone con disabilità, al pari delle persone senza disabilità, attribuiscono al lavoro un importanza fondamentale nella loro vita. «Secondo me il lavoro è tutto perché senza lavoro non si vive, non si può andare avanti» (Luigi). «E stato importante perché mi sono sentita una persona come tutti gli altri» (Lucia).

22 Il lavoro è fondamentale nella costruzione dell identità sociale di un individuo: «Ti dà anche un ruolo il lavoro è una parte della personalità che serve anche a te stessa per la tua autostima» (Sara). «Lavorare è dare un senso alla propria esistenza, creare una famiglia, il lavoro è dignità» (Lorenzo). Il lavoro non è solo un mezzo di sostentamento, ma è uno strumento per avere un ruolo attivo all interno della società: «La persona in quella circostanza ha ancora più voglia di lavorare, di dimostrare a tutti le sue capacità, le sue qualifiche perché sai che siamo persone come tutti, abbiamo una testa, un cuore, una lingua» (Romina)

23 Prevalenza di motivazioni intrinseche che spingono al lavoro: soddisfazione personale e senso di autoefficacia percepito. «Per i soldi non è al primo posto, però anche quello è necessario, però anche per essere una persona che ha la dignità di essere una persona che lavora, non che deve essere un peso per gli altri, la prima cosa è questa» (Lucia) Le aspettative lavorative non sempre vengono soddisfatte, ci si accontenta del proprio lavoro in assenza di prospettive migliori: «Io avevo intenzione di fare la musicista, però ho lasciato la musica. Mi piaceva suonare il pianoforte * + Non avevo intenzione di fare la centralinista» (Lucia).

24 Il lavoro è considerato fondamentale per l integrazione sociale: «Per essere inserita socialmente, cioè, per non rimanere al di fuori della società, perché uno che non lavora [..] non ti senti partecipe, non mi sento integrata» (Sonia) «Quando mi sono messa a lavorare lavoravo con piacere perché mi sentivo in mezzo agli altri, con tante persone, ho conosciuto tante persone» (Lucia) Forte supporto sociale e familiare: «Per quanto riguarda la tua famiglia o anche la società, ti incoraggiano e ti motivano a lavorare?» «A livello familiare tantissimo, e anche a livello sociale» (Romina)

25 Conoscenza delle leggi che tutelano le persone con disabilità, sebbene non sempre siano applicate in maniera adeguata: «Io ho diritto ad una postazione particolare e una seduta ergonomica tutto scritto dal medico * + mi sto portando un attrezzo da casa perché la schiena è mia e aspetto che loro provvedano ma è una cosa che ha dell incredibile» (Sara) «Mi sono iscritta anche alle categorie protette della legge 68/99 ma sono cose che non servono a niente. Perchè, quando tu ti iscrivi alle categorie protette, sei tu che devi andarti a cercare lavoro» (Carla).

26 Le barriere dentro e fuori...

27 Un mondo a parte? Costruzione del'identità dei soggetti Immagine speculare offerta dall'esterno Le aspettative Le credenze comportamenti nella ricerca del lavoro

28 ho accettato me stessa e sono riuscita comunque a farmi accettare anche dalla società, sono al corrente che purtroppo viviamo in un mondo dove ci sono tanti ostacoli, tanti limiti. *...+ Romina per poter imparare le cose mi dicevo: se tu vuoi, puoi, devi volerlo. E alla fine ci sono riuscita ( Lucia) *...+ dopo che ho lavorato, mi sono sentita inserita tranquillamente, e ha cambiato la mia depressione e le pastigliette le ho buttate via. (Lucia)

29 Una parte del mondo! Non è stata rilevata differenza alcuna tra le persone con disabilità acquisita e i le persone con disabilità innata. Entrambi cercano il lavoro in maniera attiva, senza che la disabilità diventi un ostacolo alla realizzazione personale e lavorativa, mostrando una forte resilienza malgrado le avversità e i limiti imposti spesso dall ambiente esterno.

30 Resilienza Sono i piccoli uomini a cambiare il mondo... La mia storia è volontà di dare un futuro a tanti *...+ l'ho fatto per tanti, per chi ha perso le speranze... per chi ha triplicato la sua sofferenza a causa dell'indiferenza. *...+ è un problema di tutti! *...+credo di lasciare qualcosa di buono, il mio messaggio...cercherò finchè non avrò respiro! Siamo risorsa per il nostro paese Torto Lorenzo

31 Adattare il lavoro all'essere umano, alle sue peculiari capacità perchè esse possano essere sviluppate e non mortificate.

32 "la mia vita è stata sempre una lotta continua, la sofferenza il suo completamento, il mio istito di soppravivenza e di rivalsa il mio unico stile di vita che mi ha permesso di alzare le mani al cielo in segno di vittoria...la battaglia finchè sarò in vita non finirà mai" (La finestra sull'anima. Antonio Pistarà)

33 La parola al Sindacato Alcuni di questi dati rilevati in questi tre intervistati sono risultati in contrasto con i dati raccolti durante l intervista al Responsabile del Sindacato (anch esso disabile ma dalla nascita)

34 Posso andarmene con questa patologia? Le persone che si sono rivolte a voi erano motivate a riprendere l attività lavorativa pur con delle limitazioni reali o ci sono state maggiori richieste di tutela per l ottenimento per es. di un prepensionamento? Richiedono di più una soluzione per andarsene del tipo: C è la possibilità di andarmene con questa patologia?.

35 Poca informazione e molte pretese Nella vostra esperienza sindacale ritiene che le persone siano sufficientemente informate dei loro diritti e tutele? No. Inizialmente vengono per pretendere poi ci si accorge che non hanno una conoscenza adeguata dei loro diritti e doveri

36 Amministrazione sensibile Ci sono state persone che hanno avuto durante il corso dell attività lavorativa dei problemi di tale rilievo da non essere più in grado di svolgere le loro mansioni? Sì due o tre casi in cui abbiamo trovato comunque delle linee di lavoro. L Amministrazione da questo punto di vista è stata molto sensibile in modo da non dare la mansione inferiore e quindi riduzione dello stipendio.

37 I disabili soprattutto nelle fasce basse.. Attraverso quali canali sono stati reclutati i lavoratori che appartengono alle fasce deboli e come sono rappresentati nelle diverse categorie? In prevalenza sono state assorbite dall Ufficio Provinciale del Lavoro tramite selezione. In particolare per le categorie A e B ma siamo rappresentati in tutte le categorie mmm no meno la C e D e non mi risulta che ce ne siano nelle categorie dirigenziali a parte qualche caso ma raro

38 Lavoro non certificato Credete che la loro remunerazione sia adeguata rispetto alla mansione svolta? No c è una sovraesposizione di compiti e competenze che non sono della categoria per cui lo stai pagando. L assegnazione del lavoro non certificato è molto elevata nelle categorie A B ma anche nelle C e D.

39 Migliorato l inserimento rispetto a vent anni fa Inserirsi nel mercato del lavoro oggi per una persona con una qualche difficoltà : è cambiato qualcosa rispetto ad una ventina di anni fa? Prima non era in vista è migliorata la situazione precedente è migliorata rispetto a prima avevo difficoltà persino ad avere i dati e rispetto alla legge 468.

40 Se lavoro voglio più soldi Nella vostra esperienza le persone con disabilità se devono scegliere tra un sostegno economico (104 + indennità di accompagnamento) che risulta equivalente al livello economico ad uno stipendio da lavoratore cosa scelgono? Scelgono l indennità di accompagnamento perché se lavoro voglio uno stipendio più alto.. ma è uno questione generale c è un lassismo

41 Il lavoro è uno strumento di crescita professionale e personale Che cosa conta di più nell attività lavorativa? La preparazione e l aggiornamento lo studio, l analisi. Siamo stati i primi ad informatizzare gli uffici. Essere preparati e innovativi anche se la motivazione è tutto altrimenti diventi un qualunquista che aspetta il 27. Quali sono gli aspetti positivi del lavoro (se ce ne sono)? Mi dà la possibilità di studiare, di imparare mi piace molto la giurisprudenza e questo è utile per me e per l Amministrazione. Mi dicono che sono rompi ma abbiamo competenze e le portiamo fuori e poniamo soluzioni ai problemi e proposte.

42 Una decisione personale La decisione di lavorare è stata presa di libera scelta o spinta da qualcuno o qualcosa? Mia, data dalle esigenze di una famiglia numerosa. Avrei voluto fare l insegnante ma non c erano i soldi il mio desiderio era aiutare gli altri. Mi ha aiutato molto l ambiente nel quale ho vissuto: il collegio. Le suore mi hanno aiutato a tirar fuori il carattere a non commiserarmi ad aiutare gli altri che sono stati meno fortunati di me. Sono stato fortunato perché le suore mi hanno spronato a trovare la voglia di essere autonomo e non dipendere dagli altri.

43 Quando il lavoro diventa un miraggio

44 Richieste possibili? Operaio di stabilimento Cagliari, Sardegna. ricerca 3 operai di stabilimento. Il candidato ricercato è in possesso dei seguenti requisiti: Diploma, età preferibile max 30 anni, automunito, domicilio Cagliari e zone limitrofi. Cerchiamo persone motivate, disponibili a lavorare su turni anche notturni e nel week end e festivi. Per candidarsi inviare il curriculum a.

45 Addetto/a segreteria -disabile Cerchiamo un addetta/o di segreteria amministrativa, appartenente alle categorie protette come disabile. Si richiede: Titolo di studio minimo Diploma di Maturità, ottima esperienza in ambito segretariale; disponibilità immediata. Si offre ctr. a tempo determinato. : Esperienza minima: 2 anni Competenze necessarie: Ottimo Office

46

47 DALLA DANZA ALLA PITTURA.

48 Scrittrice e poi?

49 Anche nel nostro territorio possiamo vedere realizzati esempi di Buona prassi senza dover per forza andar via

50 I nostri sogni e desideri cambiano il mondo. (Karl Popper) Guardo Lorenzo, seduto dietro la sua scrivania, intento nel caricare dati nel pc del suo ufficio. Si alza e ci viene incontro, è la prima volta che lo vediamo nella sua nuova dimensione: quella lavorativa. L'emozione trapela dagli occhi e viene subito smorzata da una battuta scherzosa "Stai attenta a non perderti!" dice presentandoci orgogliosamente il suo piccolo ufficio.

51 Non è sempre stato così. Ci guardiamo, ancora increduli eppure è lì davanti ai nostri occhi che ci chiede, riordinando alcune pratiche, se ci va un caffè. Mi ritorna in mente la fenice che rinasce dalle proprie ceneri, a questo mitologico uccello assomiglio Lorenzo.

52 DUE MODELLI OPPOSTI

53 Da Handicappato (ICDH 1980) A PERSONA CON DISABILITA (ICF 2001)

54

55 Un cambio di prospettiva La particolarità di questo progetto è costituita dal cambio di prospettiva lavorativa e dalle modalità di costruzione dell'attività cucita in funzione delle abilità attuali e potenziali della persona.

56 Un posto di lavoro o un lavoro? Il progetto presenta infatti un'inversione di tendenza rispetto a quello che concretamente si realizza nel territorio: finora la maggior parte dei progetti, che vengono presentati alle aziende lasciano alla stessa la possibilità/obbligo di trovare una qualche occupazione per la persona diversamente abile.

57 Sentirsi un peso La legge, come sorta di risarcimento, offre la possibilità alle aziende di beneficiare di alcune agevolazioni e sgravi fiscali. Raramente però in questi casi l'impiego offerto si sposa con le effettive capacità della persona che spesso finisce per sentirsi di peso e non effettivamente integrata in un sistema produttivo.

58 Il progetto di vita Questo progetto invece si svincola dalle suddette logiche, ha l'ambizione di essere realmente produttivo, sovvertendo le tradizionali regole di mercato e sperimentando un nuovo modello di produzione. Esso nasce e si concretizza dallo studio e la ricerca di opportunità in linea con il progetto di vita di Lorenzo, partendo da un'idea del padre del ragazzo che ha intravisto nell ambito di aree di sviluppo dell azienda attraverso una gestione esternalizzata, la possibilità di valorizzare le sue competenze credendo in una reale possibilità per l utilizzo delle sue potenziali professionalità.

59 Il tessuto sociale Il lavoro delle figure di supporto è mirato sia alle fasi di avvio di ogni attività, con l'utilizzo di modalità e strumenti atti a rendere il suo lavoro più autonomo possibile, sia alla creazione di un tessuto sociale dove poter crescere come persona e come lavoratore.

60 Strumento competitivo che crea legami Il servizio è concepito per offrirsi nel mercato attuale alle aziende come strumento economico e competitivo orientato nel creare legami forti e stabili nel territorio e a creare valore per le persone e per l'intera comunità. La forte competizione tra le aziende porta alla necessità di una differenziazione dei servizi da cui nasce l'esigenza di comunicare in modo chiaro ed efficace la propria diversità, il proprio valore.

61 Diversità = valore La forte competizione tra le aziende porta alla necessità di una differenziazione dei servizi da cui nasce l'esigenza di comunicare in modo chiaro ed efficace la propria diversità, il proprio valore.

62 Comunicazione come strumento per creare un identità sul mercato Accessibilità Costi contenuti Servizi alla portata di tutti, la creatività e l'innovazione sono lo spirito con il quale lavoriamo per garantire la continuità ed il livello dei risultati raggiunti.

63 Un vestito su misura L'obiettivo di ogni azienda dalla più piccola alla più grande è di crescere e di qui la necessità di sapere in anticipo le risorse necessarie, razionalizzare gli sforzi e gli obiettivi e definire i parametri con i quali valutare i risultati raggiunti. Diventa allora necessaria una pianificazione razionale ma creativa, tempestiva flessibile e dinamica, un "vestito su misura" sia per il piccolo imprenditore sia per le aziende a struttura complessa.

64 Marketing non solo sopravvivenza ma generazione di nuovo valore La promozione del mercato (marketing) contribuisce a ritmare ed organizzare la vita di tutte le aziende. Una minaccia sempre costante per le aziende è il fenomeno della perdita della clientela: il cliente si mostra sempre più esigente e tende ad identificare l'azienda con i soggetti che svolgono il servizio e tutto ciò a scapito dell'identità aziendale. E' importante perciò conoscerne le cause e porre rimedio non solo perchè da questo ne deriva la sopravvivenza della stessa azienda ma per generare nuovo valore.

65 Fedeltà del cliente Ogni azienda ha un valore proprio che nasce dall'idea che ha spinto le persone ad investire sul mercato e dei valori potenziali che spesso rischiano di restare inespressi perchè l'offerta dei servizi e dei prodotti è elevata ed il cliente si trova perso in questo panorama di mercato mutevole ed instabile. Risulta pertanto evidente come la fedeltà dei clienti sia un obiettivo prioritario per tutte le aziende.

66 I valori La forte motivazione, la collaborazione la tenacia e l'impegno di differenti competenze e professionalità sono gli strumenti attraverso i quali prende forma il progetto la cui unicità rispecchia l'unicità di ogni individuo. Dinamismo Inclusività Partecipazione sociale

67 L unicità dell individuo La forte motivazione, la collaborazione la tenacia e l'impegno di differenti competenze e professionalità sono gli strumenti attraverso i quali prende forma il progetto la cui unicità rispecchia l'unicità di ogni individuo.

68 Può la disabilità diventare un lavoro?

69

70 Cambiamento culturale RICORDIAMOCI CHE: Qualunque persona in qualunque momento della vita può avere una condizione di salute che in un ambiente sfavorevole diventa disabilità

71 Abbattiamo le barriere del pregiudizio!

72 Per liberarsi del pregiudizio di uomini hanno bisogno innanzitutto di vivere in una società libera. (Norberto Bobbio)

73 Bibliografia Albrecht, Gary L., ed. Encyclopedia of Disability. Thousand Oaks, CA: Sage, 2005, 5 vol. Alfio Cascioli e Paola Cascioli, "Identità personale e identità professionale", Psicologia e lavoro, XXII(87), 1992, pp. 12 ANTHONY, W.A., ROGERS, E.S., COHEN, M., DAVIES, R.R. (1995). Relationships between psychiatric symptomatology, work skills, and future vocational performance. Psychiatric Services, 46, Barnes, C. and G. Mercer. Exploring disability. Cambridge: Polity Press, Bell, Christopher, ed. Blackness and Disability: Critical Examinations and Cultural Interventions. Münster: LIT, CSRI (2013), Mercato del Lavoro in Sardegna Rapporto 2012, CUEC, Cagliari, cura di M.L. Pruna Depolo M., Sarchielli G., Psicologia della disoccupazione, Il Mulino, Bologna, 1987 DONATELLO M., MICHIELIN P. Lavoro e oltre. Inserimento lavorativo e sociale delle persone con disabilità. Milano, McGraw Hill, Erving Goffman. Stigma: l'identità negata. Ombrecorte, Verona, 1983 Johnstone, David. An Introduction to Disability Studies. London: David Fulton, Reyneri, E. (2005, nuova edizione 2011) Sociologia del mercato del lavoro, vol. I Il mercato del lavoro tra famiglia e welfare, Il Mulino, Bologna. Trigilia, C. (1998, nuova edizione 2009) Sociologia economica, vol. II Temi e percorsi contemporanei, Il Mulino, Bologna. WHO. International Classification of Functioning, Disability and Health (ICF) WHO Member States in the Fifty-fourth World Health Assembly on 22 May 2001.

74 Sitografia trovare-lavoro-una-missione-impossibile- RpP1Er1Di7ZqlYcaFIqIKI/pagina.html

75 A cura di Daniela Gambirasio Silvia Orrù Cristel Pisano Barbara Zucca Anna Cardis

IL LAVORO COME MISSIONE... QUASI IMPOSSIBILE.. (LA STAMPA APRILE 2014)

IL LAVORO COME MISSIONE... QUASI IMPOSSIBILE.. (LA STAMPA APRILE 2014) LAVORARE... occupare un posto di lavoro realizzazione personale, familiare indipendenza percepire uno stipendio, reddito conquistare un ruolo attivo riconoscibile dalla comunità, partecipazione sociale,

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

REALIZZA IL TUO FUTURO. Di Annamaria Iaria

REALIZZA IL TUO FUTURO. Di Annamaria Iaria REALIZZA IL TUO FUTURO Di Annamaria Iaria INDICE 1.Presentazione... 2 2.Chi sono... 2 3.Il cuore dell idea... 4 4.Come si svolge... 5 5.Obiettivo... 5 6.Dove si svolge... 6 7. Idee collegate... 6 2013-2014

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

Verona Innovazione 19/06/2015. Giovani e Imprese Valorizziamo i saperi. Chiara Remundos Responsabile Servizio Orientamento Verona Innovazione CCIAA Vr

Verona Innovazione 19/06/2015. Giovani e Imprese Valorizziamo i saperi. Chiara Remundos Responsabile Servizio Orientamento Verona Innovazione CCIAA Vr Verona Innovazione Chiara Remundos Responsabile Servizio Orientamento Verona Innovazione CCIAA Vr 19/06/2015 Giovani e Imprese Valorizziamo i saperi La parola ai nostri protagonisti Diario descrittivo

Dettagli

I giovani del Medio Campidano

I giovani del Medio Campidano I giovani del Medio Campidano Indagine sulla condizione giovanile nella Provincia Ufficio Provinciale Giovani - Associazione Orientare Pagina 1 Il questionario è stato predisposto e realizzato dall Associazione

Dettagli

"Gli Elementi del Successo" non sono per Tutti. Sono per te?

Gli Elementi del Successo non sono per Tutti. Sono per te? "Gli Elementi del Successo" non sono per Tutti. Sono per te? Stiamo cercando persone che possano avere successo nel MLM. Come abbiamo fatto noi. E come vogliamo fare ancora quando c'è il "business perfetto

Dettagli

IL METODO DI STUDIO PAOLA BRUNELLO

IL METODO DI STUDIO PAOLA BRUNELLO IL METODO DI STUDIO PAOLA BRUNELLO APPRENDIMENTO L apprendimento è un processo attivo di costruzione di conoscenze, abilità e competenze in un contesto di interazione dei ragazzi con gli insegnanti, i

Dettagli

Disabili e lavoro, le barriere fisiche (e culturali) dell'italia. Dr.ssa M. SIVU

Disabili e lavoro, le barriere fisiche (e culturali) dell'italia. Dr.ssa M. SIVU Disabili e lavoro, le barriere fisiche (e culturali) dell'italia Dr.ssa M. SIVU Gli strumenti per il collocamento mirato sono quelli previsti dalla Legge 68/99 PER APPROFONDIREil testo della Legge 92/12

Dettagli

www.internetbusinessvincente.com

www.internetbusinessvincente.com Come trovare nuovi clienti anche per prodotti poco ricercati (o che necessitano di essere spiegati per essere venduti). Raddoppiando il numero di contatti e dimezzando i costi per contatto. Caso studio

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

PERSONAL BRANDING COME PROMUOVERSI & FARSI CAPIRE NEL MONDO DEL LAVORO

PERSONAL BRANDING COME PROMUOVERSI & FARSI CAPIRE NEL MONDO DEL LAVORO in collaborazione con PERSONAL BRANDING COME PROMUOVERSI & FARSI CAPIRE NEL MONDO DEL LAVORO Fausto Ciarcia (Direttore HR W. Astoria Hilton) Stefano Biscioni (Presidente ESI) Giovedi 13/03/2014 Salone

Dettagli

CONVEGNO NAZIONALE. Palermo, 16-18 gennaio 2005

CONVEGNO NAZIONALE. Palermo, 16-18 gennaio 2005 CONVEGNO NAZIONALE SCUOLA E VOLONTARIATO Palermo, 16-18 gennaio 2005 "Non so quale sarà il vostro destino, ma una cosa la so: gli unici tra voi che saranno felici davvero saranno coloro che avranno cercato

Dettagli

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita Come Guadagnare Molto Denaro Lavorando Poco Tempo Presentato da Paolo Ruberto Prima di iniziare ti chiedo di assicurarti di

Dettagli

Lo scenario economico pro attività e atteggiamento 8 Ottobre 2012

Lo scenario economico pro attività e atteggiamento 8 Ottobre 2012 Lo scenario economico pro attività e atteggiamento 8 Ottobre 2012 CORSO DATE OBIETTIVO DESCRIZIONE INTRODUZIONE Lunedì 8 Ottobre 9,30-13,30 Dare avvio al programma formativo, descrivendo il percorso e

Dettagli

La qualitàdel accoglienza turistica

La qualitàdel accoglienza turistica La qualitàdel accoglienza turistica Turismopertutti: l accoglienzadiqualitàel eccelenzadeiservizi Ciclodiseminariinfo-formativi Roma Febbraio-Luglio2014 Laqualitàpercepitadaicitadininelvivereilteritorio

Dettagli

IL COLLOCAMENTO MIRATO TRA OBBLIGO E OPPORTUNITÀ

IL COLLOCAMENTO MIRATO TRA OBBLIGO E OPPORTUNITÀ IL COLLOCAMENTO MIRATO TRA OBBLIGO E OPPORTUNITÀ Convegno sull inserimento lavorativo delle persone con disabilità: iniziative, servizi, esperienze e riflessioni Esperienze aziendali tratte dal video prodotto

Dettagli

Nozioni di psicologia applicata ai giovani atleti. Dott.ssa Claudia Fiorini, psicologa

Nozioni di psicologia applicata ai giovani atleti. Dott.ssa Claudia Fiorini, psicologa Nozioni di psicologia applicata ai giovani atleti Un po di teoria: cos è la motivazione L allenatore quale costruttore di un ambiente motivante Motivare la squadra e l atleta PER QUALE MOTIVO, QUESTA SERA,

Dettagli

TITOLO IV INTERVENTI DI SOSTEGNO PER IL REINSERIMENTO NELLA VITA DI RELAZIONE

TITOLO IV INTERVENTI DI SOSTEGNO PER IL REINSERIMENTO NELLA VITA DI RELAZIONE Regolamento per l erogazione agli invalidi del lavoro di dispositivi tecnici e di interventi di sostegno per il reinserimento nella vita di relazione TITOLO IV INTERVENTI DI SOSTEGNO PER IL REINSERIMENTO

Dettagli

Avvicinare i giovani allo Sport fa bene all Impresa

Avvicinare i giovani allo Sport fa bene all Impresa Avvicinare i giovani allo Sport fa bene all Impresa Un progetto socialmente responsabile in collaborazione tra Assolombarda Coni Lombardia Fondazione Sodalitas Impresa & Sport è un progetto che nasce da

Dettagli

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 Sintesi per le partecipanti Laboratorio LAVORO 1 e 2 Progetto Leadership femminile aprile-giugno 2013 Elena Martini Francesca Maria Casini Vanessa Moi 1 LE ATTESE E LE MOTIVAZIONI

Dettagli

Progetto DiversaMente

Progetto DiversaMente Progetto DiversaMente Pillole formative sul Diversity Management Aprile 2014 1 Cosa si intende per Diversity Management? Il D.M. è una filosofia di gestione delle risorse umane che si concretizza in strumenti,

Dettagli

L ACCERTAMENTO ISPETTIVO IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO

L ACCERTAMENTO ISPETTIVO IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO L ACCERTAMENTO ISPETTIVO IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO Cagliari, 22 luglio 2010 ore 10.00 Intervento di apertura dei lavori del Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori Edili Simona Pellegrini Vi

Dettagli

Il Segretariato Sociale: uno strumento in via di estinzione? di Silvia Clementi*

Il Segretariato Sociale: uno strumento in via di estinzione? di Silvia Clementi* Il Segretariato Sociale: uno strumento in via di estinzione? di Silvia Clementi* Il segretariato sociale ha una storia e una tradizione che hanno accompagnato la professione dalla sua nascita, e pertanto

Dettagli

IL LAVORO CHE CAMBIA? ITALIANI DIVISI A METÀ!

IL LAVORO CHE CAMBIA? ITALIANI DIVISI A METÀ! IL LAVORO CHE CAMBIA? ITALIANI DIVISI A METÀ! Indagine AstraRicerche e Manageritalia (aprile 2015) Enrico Pedretti direttore marketing Manageritalia MILANO 24 NOVEMBRE 2015 L INDAGINE Manageritalia, con

Dettagli

JOB RECRUITMENT. www.puntoservice.org

JOB RECRUITMENT. www.puntoservice.org JOB RECRUITMENT www.puntoservice.org CHI SIAMO CERCHIAMO Punto Service è operatore leader in Italia nel settore dei servizi alla persona, dedicati in particolare alla terza età ed all infanzia, con un

Dettagli

Supronto Back AG, Egolzwil (LU)

Supronto Back AG, Egolzwil (LU) Supronto Back AG, Egolzwil (LU) La Supronto Back AG Il datore di lavoro Willi Suter: «Siamo una tradizionale panetteria-pasticceria industriale. Io e mia moglie abbiamo iniziato 25 anni fa con un apprendista

Dettagli

DISABILITA E CONTESTI. a cura di Stefania Barbaro psicopedagogista

DISABILITA E CONTESTI. a cura di Stefania Barbaro psicopedagogista DISABILITA E CONTESTI a cura di Stefania Barbaro psicopedagogista obiettivi e contenuti dell incontro Considerare l importanza del contesto nella professione docente e non docente L incontro delle professionalita

Dettagli

JOB ROTATION PICCOLO EXCURSUS STORICO

JOB ROTATION PICCOLO EXCURSUS STORICO JOB ROTATION PICCOLO EXCURSUS STORICO LA JOB ROTATION piccolo excursus storico La Job Rotation, strumento innovativo delle politiche attive del lavoro largamente utilizzato in tutta Europa con risultati

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Guardando al domani mi sento di dire con certezza che continueremo a promuovere l'organizzazione perché possa esprimere sempre più le capacità

Dettagli

Un mestiere difficile

Un mestiere difficile Un mestiere difficile.forse troppo? a cura di Beatrice Chirivì INTRODUZIONE Sono in media 1.300 all anno le persone che inviano il proprio curriculum al COSV. In gran parte si tratta di candidature di

Dettagli

EDUCARE ALLA SESSUALITA E ALL AFFETTIVITA

EDUCARE ALLA SESSUALITA E ALL AFFETTIVITA EDUCARE ALLA SESSUALITA E ALL AFFETTIVITA Accompagnare i nostri figli nel cammino dell amore di Rosangela Carù QUALE EDUCAZIONE IN FAMIGLIA? Adolescenti Genitori- Educatori Educazione 1. CHI E L ADOLESCENTE?

Dettagli

IL SERVIZIO DI INSERIMENTO LAVORATIVO di ANFFAS TRENTINO ONLUS. CONVEGNO NAZIONALE ANFFAS ONLUS Non discriminazione = pari opportunità

IL SERVIZIO DI INSERIMENTO LAVORATIVO di ANFFAS TRENTINO ONLUS. CONVEGNO NAZIONALE ANFFAS ONLUS Non discriminazione = pari opportunità IL SERVIZIO DI INSERIMENTO LAVORATIVO di ANFFAS TRENTINO ONLUS CONVEGNO NAZIONALE ANFFAS ONLUS Non discriminazione = pari opportunità Bologna, 20 ottobre 2007 Realizzazione delle pari opportunità Gli Stati

Dettagli

Il management cooperativo e l innovazione

Il management cooperativo e l innovazione AZIENDE IN RETE NELLA FORMAZIONE CONTINUA Strumenti per la competitività delle imprese venete Il management cooperativo e l innovazione DGR n. 784 del 14/05/2015 - Fondo Sociale Europeo in sinergia con

Dettagli

COME CRESCERE IL MICROCREDITO IN ITALIA

COME CRESCERE IL MICROCREDITO IN ITALIA COME CRESCERE IL MICROCREDITO IN ITALIA 61 di TEODORO FULGIONE * Intervista ad Alessandro Luciano capo del progetto Monitoraggio delle politiche del lavoro con le politiche di sviluppo locale dei sistemi

Dettagli

Team Building e Volontariato d impresa

Team Building e Volontariato d impresa Team Building e Volontariato d impresa LE MALATTIE RARE OGNI MINUT0 NEL MONDO NASCONO 10 BAMBINI COME TOMMASO, AFFETTI DA UNA MALATTIA GENETICA RARA. La Formazione di Valore produce VALORE Rebis e Zeta

Dettagli

Favorire l autostima nel bambino. Mario Di Pietro www.educazione-emotiva.it segreteria@mariodipietro.it

Favorire l autostima nel bambino. Mario Di Pietro www.educazione-emotiva.it segreteria@mariodipietro.it Favorire l autostima nel bambino Mario Di Pietro www.educazione-emotiva.it segreteria@mariodipietro.it 1 Un senso di impotenza si sviluppa in seguito all incapacità di influenzare positivamente le proprie

Dettagli

Da dove cominciare? Dalla mia Tesi

Da dove cominciare? Dalla mia Tesi Il TdP incontra gli ex esposti all Amianto: una Storia fatta di Persone Oristano 27 maggio 2011 M. FADDA - Asl Oristano Da dove cominciare? Dalla mia Tesi Mentre costruivo la mia Tesi di Laurea non immaginavo

Dettagli

Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale

Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale Oscar Davila Toro MATRIMONIO E BAMBINI PER LA COPPIA OMOSESSUALE www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Oscar Davila Toro Tutti i diritti riservati Dedicato

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

MARCO ANTUZI MOTIVATORE DI ME STESSO

MARCO ANTUZI MOTIVATORE DI ME STESSO MARCO ANTUZI MOTIVATORE DI ME STESSO Ricostruire la Propria Identità attraverso la Determinazione e la Libertà di Scelta 2 Titolo MOTIVATORE DI ME STESSO Autore Marco Antuzi Editore Bruno Editore Sito

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: Insieme per fare, insieme per ESSERE SETTORE e Area di Intervento: Settore: Assistenza Ambito: A06 - Disabili OBIETTIVI DEL PROGETTO ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO Il

Dettagli

Lezione n 2 L educazione come atto ermeneutico (2)

Lezione n 2 L educazione come atto ermeneutico (2) Lezione n 2 L educazione come atto ermeneutico (2) Riprendiamo l analisi interrotta nel corso della precedente lezione b) struttura dialogica del fatto educativo Per rispondere a criteri ermenutici, l

Dettagli

La lettera di presentazione

La lettera di presentazione La lettera di presentazione Aggiornato a novembre 2008 La lettera di presentazione è necessaria nel caso di autocandidatura e facoltativa (quando non richiesta esplicitamente dall'azienda) negli altri

Dettagli

dal 2007 - Kryptos LA PERSONA ECCELLENZE: Lorenzo Zago

dal 2007 - Kryptos LA PERSONA ECCELLENZE: Lorenzo Zago ECCELLENZE: Lorenzo Zago dal 2007 - Kryptos LA PERSONA Nel corso della storia, la libertà di scelta è stata una grande conquista da parte dell uomo. Oggi, la maggior parte di noi vive in Paesi dove è possibile

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione.

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. La Compagnia Della Rinascita PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si

Dettagli

Modesto Di Noia e il Potere della Mente nella Formazione Aziendale

Modesto Di Noia e il Potere della Mente nella Formazione Aziendale Modesto Di Noia e il Potere della Mente nella Formazione Aziendale Modesto Di Noia. Trainer in PNL e Psicologia Analogica. Titolare di Mentaltra, giovane azienda appena insediatosi nella Zona Industriale

Dettagli

Cooperativa Sociale ZANZIBAR

Cooperativa Sociale ZANZIBAR Cooperativa Sociale ZANZIBAR PROGETTO SLID WP4. Il Centro Lavoro Guidato come strumento per la Progettazione Professionale Disabili. Dott. Stefano Defendi 17/10/12 CLG Cooperativa Sociale Zanzibar Onlus

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

QUESTIONARIO EUTELIA

QUESTIONARIO EUTELIA QUESTIONARIO EUTELIA 1. Sesso a) M b) F 2. Quanti anni hai? 3.Qual è il tuo livello d inquadramento contrattuale 4.Stato civile a) Celibe/nubile b) Sposato con dei figli a carico c) Divorziato d) Sposato/convivente

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

NUMANI PER CHI AMA DISTINGUERSI

NUMANI PER CHI AMA DISTINGUERSI NUMANI PER CHI AMA DISTINGUERSI NuMani è una realtà e nasce dall unione d esperienza di persone che da 11 anni si occupano a tempo pieno dell applicazione e decorazione unghie con l ambiziosa idea delle

Dettagli

Ricerca attiva del lavoro

Ricerca attiva del lavoro Ricerca attiva del lavoro La ricerca attiva in tre fasi 1 3 2 CONSAPEVOLEZZA STRUMENTI INFORMAZIONI Fase 1: Consapevolezza Io cosa offro? Bilancio di competenze Strumenti: Domande individuali: cosa so

Dettagli

Francesca della Ratta-Rinaldi Istat, Indagine sulle Forze di lavoro

Francesca della Ratta-Rinaldi Istat, Indagine sulle Forze di lavoro Francesca della Ratta-Rinaldi Istat, Indagine sulle Forze di lavoro La ricerca Richiesta Cgil e Internazionale di condurre uno studio che illustrasse la condizione dei lavoratori precari Ampio spazio alla

Dettagli

I criteri della scelta e della riforma

I criteri della scelta e della riforma I criteri della scelta e della riforma La preghiera ha il fine di vincere se stessi, vincere la propria ignoranza, la propria pigrizia mentale per conoscere il Signore. Ogni preghiera deve essere mirata

Dettagli

The Leader. Scopri la tua tecnica nella vita. Solleverai qualsiasi peso. Emanuele Radice. Sviluppo personale - self Help

The Leader. Scopri la tua tecnica nella vita. Solleverai qualsiasi peso. Emanuele Radice. Sviluppo personale - self Help Scopri la tua tecnica nella vita. Solleverai qualsiasi peso. The Leader Sviluppo personale - self Help Permettimi di darti un consiglio: Scegli ora di essere tu il tuo LEADER SEMPRE! Sviluppo personale

Dettagli

Conoscersi meglio per un legame solido. Consulenza aziendale BancaStato

Conoscersi meglio per un legame solido. Consulenza aziendale BancaStato Conoscersi meglio per un legame solido Consulenza aziendale BancaStato 1 Fondamenta solide basate sulla tradizione BancaStato è una banca solida e moderna. Offre prodotti e servizi concorrenziali e trasparenti

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

CERCHI LAVORO? Da oggi sul tuo territorio c è un opportunità in più! PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE RINFORZO AUTONOMIA

CERCHI LAVORO? Da oggi sul tuo territorio c è un opportunità in più! PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE RINFORZO AUTONOMIA CERCHI LAVORO? Da oggi sul tuo territorio c è un opportunità in più! PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE RINFORZO AUTONOMIA Una migliore conoscenza del mercato del lavoro. La partecipazione attiva alla costruzione

Dettagli

La Ricerca. Key Findings

La Ricerca. Key Findings La Ricerca Key Findings Men at Shopping La Ricerca LE NOSTRE DOMANDE... Il mondo del marketing è da sempre abituato a considerare il target grocery quasi esclusivamente femminile, escludendo i maschi.

Dettagli

Alcuni casi interessanti osservati durante esperienze didattiche di tipo cooperativo

Alcuni casi interessanti osservati durante esperienze didattiche di tipo cooperativo Alcuni casi interessanti osservati durante esperienze didattiche di tipo cooperativo Alice (15 anni, II ITIS, 8 sett. Appr. Cooperativo, marzo-aprile 2005) E una ragazzina senza alcun problema di apprendimento

Dettagli

ASSISTENZA DOMICILIARE GARANZIA DI UN AMBIENTE DI SOSTEGNO: il ruolo del servizio sociale territoriale

ASSISTENZA DOMICILIARE GARANZIA DI UN AMBIENTE DI SOSTEGNO: il ruolo del servizio sociale territoriale ASSISTENZA DOMICILIARE GARANZIA DI UN AMBIENTE DI SOSTEGNO: il ruolo del servizio sociale territoriale INTRODUZIONE L'orientamento progettuale della domiciliarità: 1. diversificazione di interventi e servizi

Dettagli

1. Qual è l'idea e il progetto che si intende realizzare (il servizio o l'attività e le sue caratteristiche)?

1. Qual è l'idea e il progetto che si intende realizzare (il servizio o l'attività e le sue caratteristiche)? Il Progetto Caratteristiche del progetto 1. Qual è l'idea e il progetto che si intende realizzare (il servizio o l'attività e le sue caratteristiche)? L idea è di creare un centro giovani in Parrocchia

Dettagli

12 Punti sulla via del successo

12 Punti sulla via del successo 12 Punti sulla via del successo Come anticipato nella pagina del nostro sito web (www.comincioda.ch), ti proponiamo di seguito un elenco di punti fondamentali per aiutarti ad intraprendere correttamente

Dettagli

Scuola dell Infanzia M.Montessori. Progetto Educativo-Didattico A.S.2011-12

Scuola dell Infanzia M.Montessori. Progetto Educativo-Didattico A.S.2011-12 Scuola dell Infanzia M.Montessori Progetto Educativo-Didattico A.S.2011-12 Premessa Ogni bambino-a giunge alla Scuola dell Infanzia con un bagaglio di esperienze e conoscenze legate alla propria storia

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Cosa ci può stimolare nel lavoro?

Cosa ci può stimolare nel lavoro? a Cosa ci può stimolare nel lavoro? Quello dell insegnante è un ruolo complesso, in cui entrano in gioco diverse caratteristiche della persona che lo esercita e della posizione che l insegnante occupa

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

Linguaggio del corpo per la seduzione (per donne che vogliono sedurre uomini)

Linguaggio del corpo per la seduzione (per donne che vogliono sedurre uomini) Linguaggio del corpo per la seduzione (per donne che vogliono sedurre uomini) Come scoprire i significati della comunicazione non verbale per sedurre gli uomini. IlTuoCorso - Ermes srl Via E.De Amicis

Dettagli

I PRIMI PASSI NEL NETWORK! MARKETING!

I PRIMI PASSI NEL NETWORK! MARKETING! I PRIMI PASSI NEL NETWORK MARKETING Ciao mi chiamo Fabio Marchione abito in brianza e sono un normale padre di famiglia, vengo dal mondo della ristorazione nel quale ho lavorato per parecchi anni. Nel

Dettagli

ADOZIONE DELLA CONVENZIONE ONU SUI DIRITTI DELLE PERSONE CON DISABILITA. PREMESSO che:

ADOZIONE DELLA CONVENZIONE ONU SUI DIRITTI DELLE PERSONE CON DISABILITA. PREMESSO che: Sindaco Paolo Mascaro paolo.mascaro@comune.lamezia-terme.cz.it Presidente del consiglio comunale Francesco De Sarro francesco.desarro@comune.lamezia-terme.cz.it Oggetto: mozione ex art. 18 regolamento

Dettagli

L UOMO L ORGANIZZAZIONE

L UOMO L ORGANIZZAZIONE UNITÀ DIDATTICA 1 L UOMO E L ORGANIZZAZIONE A.A 2007 / 2008 1 PREMESSA Per poter applicare con profitto le norme ISO 9000 è necessario disporre di un bagaglio di conoscenze legate all organizzazione aziendale

Dettagli

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Associazione di Volontariato per la Qualità dell Educazione UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Esplora con noi il mondo del volontariato! con il contributo della con il patrocinio Comune di Prepotto Club UNESCO

Dettagli

Corso di Marketing per le piccole imprese

Corso di Marketing per le piccole imprese Corso di Marketing per le piccole imprese Terralba Serale 17 Settembre 13 Ottobre Il marketing è indispensabile anche alla tua impresa Grazie al corso scoprirai cosa è il marketing e come applicarlo, da

Dettagli

1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa.

1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa. Livello A2 Unità 6 Ricerca del lavoro Chiavi Lavoriamo sulla comprensione 1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa. Vero Falso L archivio telematico contiene solo le offerte di lavoro.

Dettagli

I GRUPPI DI AUTO MUTUO AIUTO DI STUDIOBETA 2015-2016

I GRUPPI DI AUTO MUTUO AIUTO DI STUDIOBETA 2015-2016 I GRUPPI DI AUTO MUTUO AIUTO DI STUDIOBETA 2015-2016 QUANDO LA PERSONA E IN DIFFICOLTA...... IL GRUPPO TROVA LE SOLUZIONI I GRUPPI DI AUTO MUTUO AIUTO DINAMICHE COOPERATIVE E DI AUTO MUTUO AIUTO Dr.ssa

Dettagli

Padova, 8,9 ottobre 2010. Ciclo di vita Orientamento 3C Life Skill Contratto psicologico bel Lavoro Aristocratici e servi Outplacement Mobilità

Padova, 8,9 ottobre 2010. Ciclo di vita Orientamento 3C Life Skill Contratto psicologico bel Lavoro Aristocratici e servi Outplacement Mobilità Padova, 8,9 ottobre 2010 Ciclo di vita Orientamento 3C Life Skill Contratto psicologico bel Lavoro Aristocratici e servi Outplacement Mobilità 15 a 65 a fase pre-organizzativa: scelta degli studi vocational

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA. Facoltà di Sociologia. Corso di Laurea in Sociologia. Flessibilità e Precarietà.

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA. Facoltà di Sociologia. Corso di Laurea in Sociologia. Flessibilità e Precarietà. UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA Facoltà di Sociologia Corso di Laurea in Sociologia Flessibilità e Precarietà. Le conseguenze sulla vita dei giovani lavoratori temporanei. Relatrice: Prof.ssa

Dettagli

I sondaggi consentono la realizzazione di strategie di marketing, promozione e PR, consapevoli e mirate. LORENZA MIGLIORATO - CONSULENTE

I sondaggi consentono la realizzazione di strategie di marketing, promozione e PR, consapevoli e mirate. LORENZA MIGLIORATO - CONSULENTE La comunicazione efficace - cioè quella qualità nella comunicazione che produce il risultato desiderato nell interlocutore prescelto - è il prodotto di un perfetto ed equilibrato mix di scientificità,

Dettagli

CODICE ETICO ICF Aggiornamento 2009

CODICE ETICO ICF Aggiornamento 2009 CODICE ETICO ICF Aggiornamento 2009 CAPITOLO 1: Definizione del coaching Sezione 1: definizioni Coaching: con il coaching si stabilisce una relazione con i clienti nell ambito di un processo di creatività

Dettagli

Corso di Marketing per le piccole imprese

Corso di Marketing per le piccole imprese in collaborazione con il Centro Commerciale Naturale di Ales organizza il Corso di Marketing per le piccole imprese Ales 6 Novembre 3 Dicembre Il marketing è indispensabile anche alla tua impresa Grazie

Dettagli

Tatsiana: possiamo finalmente superare molti pregiudizi nei confronti degli altri, che sono diversi solo apparentemente

Tatsiana: possiamo finalmente superare molti pregiudizi nei confronti degli altri, che sono diversi solo apparentemente Buongiorno, mi chiamo Tatsiana Shkurynava. Sono di nazionalità bielorussa, vivo in Italia a Reggio Calabria. In questo breve articolo vorrei raccontare della mia esperienza in Italia. Tutto è cominciato

Dettagli

Api Formazione. Dal 2002 più di 18.000 persone hanno partecipato a oltre 1.200 corsi Api Formazione

Api Formazione. Dal 2002 più di 18.000 persone hanno partecipato a oltre 1.200 corsi Api Formazione Api Formazione Dal 2002 più di 18.000 persone hanno partecipato a oltre 1.200 corsi Api Formazione Api Formazione, Società Consortile a Responsabilità Limitata senza scopo di lucro, è nata nel 1992 come

Dettagli

L alternanza scuola lavoro Dott.ssa Eleonora Grossi

L alternanza scuola lavoro Dott.ssa Eleonora Grossi L alternanza scuola lavoro Dott.ssa Eleonora Grossi Neuroscienze e Riabilitazione neuropsicologica Psicologia dello sviluppo e dell educazione Potenziamento cognitivo Metodo Feuerstein L alternanza scuola

Dettagli

Sei stato sospeso, ti trovi in mobilità, hai perso il lavoro? Fai la mossa giusta.

Sei stato sospeso, ti trovi in mobilità, hai perso il lavoro? Fai la mossa giusta. UNIONE EUROPEA MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI Direzione Generale per le Politiche per l Orientamento e la Formazione PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Investiamo nel vostro futuro

Dettagli

Giovani e lavoro tra continuità e segnali di cambiamento

Giovani e lavoro tra continuità e segnali di cambiamento Giovani e lavoro tra continuità e segnali di cambiamento Quali sono le caratteristiche del lavoro a cui i giovani assegnano maggiore importanza? Che cosa desiderano? E importante rispondere a queste domande

Dettagli

una storia di solidità e sicurezza

una storia di solidità e sicurezza G. CASE viene fondata nel 1996 da persone provenienti da esperienze pluriennali nel settore edilizio, che sentivano l esigenza di realizzare un progetto autonomo nel settore immobiliare delle seconde case

Dettagli

ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI

ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI DOTT. CARLOS A. PEREYRA CARDINI - PROF.SSA ALESSANDRA FERMANI PROF.SSA MORENA MUZI PROF. ELIO RODOLFO PARISI UNIVERSITÀ DEGLI

Dettagli

MARKETING, COMUNICAZIONE, DEONTOLOGIA: il biglietto da visita del libero professionista

MARKETING, COMUNICAZIONE, DEONTOLOGIA: il biglietto da visita del libero professionista MARKETING, COMUNICAZIONE, DEONTOLOGIA: il biglietto da visita del libero professionista Bologna 24 novembre 2013 Roberta Arbellia Indagine Nursind e Cergas Bocconi ottobre 2013 Infermieri forte orgoglio

Dettagli

è lo spazio che intercorre tra gli obiettivi degli interessati che hanno la volontà di

è lo spazio che intercorre tra gli obiettivi degli interessati che hanno la volontà di Sessione La negoziazione Introduzione INTRODUZIONE Il presente modulo formativo ha lo scopo di aiutare il manager a riesaminare le dinamiche interpersonali e le tecniche che caratterizzano una negoziazione

Dettagli

Hai mai pensato di diventare

Hai mai pensato di diventare Hai mai pensato di diventare Collegati al sito WWW.TU-WELFARE.IT/DITUTTI Compila il modulo di manifestazione di interesse e inviaci il tuo curriculum Attendi l invito all incontro di presentazione del

Dettagli

Corso di Marketing per piccole imprese 48^ edizione. 21 gennaio 16 febbraio 2010 martedì e giovedì

Corso di Marketing per piccole imprese 48^ edizione. 21 gennaio 16 febbraio 2010 martedì e giovedì Corso di Marketing per piccole imprese 48^ edizione 21 gennaio 16 febbraio 2010 martedì e giovedì Il Marketing e la Comunicazione sono strumenti indispensabili anche alla tua attività Grazie al corso scoprirai

Dettagli

Le caratteristiche must have del software gestionale ideale

Le caratteristiche must have del software gestionale ideale Le caratteristiche must have del software gestionale ideale ww.microsa Quali sono i principali elementi da tenere in considerazione per la scelta del Quali software sono i ottimale? principali elementi

Dettagli

IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI

IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI RIVA DEL GARDA, 14 NOVEMBRE 2013 IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI Dott.ssa Mara Marchesoni Hospice Amedeo Bettini Medico Da soli o insieme Tutte le persone sono diverse

Dettagli

LA VITA E CAMBIAMENTO

LA VITA E CAMBIAMENTO Free Session Included! LA VITA E CAMBIAMENTO Giuliano Mandotti COACHING - INFORMATICA - FORMAZIONE Chi vuole fare sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa Proverbio africano Life COACHING

Dettagli