FAC-SIMILE PER RICHIESTA DI ESONERO PARZIALE ( Da compilare su carta intestata dell Azienda richiedente, in BOLLO)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FAC-SIMILE PER RICHIESTA DI ESONERO PARZIALE ( Da compilare su carta intestata dell Azienda richiedente, in BOLLO)"

Transcript

1 FAC-SIMILE PER RICHIESTA DI ESONERO PARZIALE ( Da compilare su carta intestata dell Azienda richiedente, in BOLLO) Alla PROVINCIA DI AREZZO Serv. Categorie Protette Via S. Lorentino AREZZO Oggetto: Assunzioni personale disabile Richiesta di esonero parziale. (art. 5 Legge 68/99) (Decreto Ministero del Lavoro e P.S. n.357 del 7 luglio 2000 pubblicato G.U. n.283 del 4 dicembre 2001). L azienda.. codice fiscale con sede legale in.. prov. via/piazza. n... attività esercitata.. CCNL applicato telefono.. referente:. e con n.. dipendenti totali, rivolge ai sensi dell art.5 della legge 68/99 e del Decreto del Ministero del Lavoro n. 357/2000, istanza di

2 esonero parziale dall obbligo di assunzione di personale disabile, dal / / al../../.. nella misura complessiva del.% pari a n. unità..; impegnandosi a versare al Fondo regionale per l occupazione dei disabili un contributo esonerativi, pari a 12,91 per ogni giorno lavorativo, per ciascun lavoratore disabile non occupato e per l intera durata del periodo di parziale esonero. Le unità produttive per le quali la scrivente fa richiesta sono: Provincia via/piazza e n. numero dipendenti operai impiegati unità per le quali viene richiesto l esonero parziale Numero di giorni lavorativi per unità non occupate La richiesta di esonero è motivata da: - NOTIZIE RELATIVE A CIASCUNA UNITÀ PRODUTTIVA INTERESSATA ALLA RICHIESTA DI ESONERO CON L INDICAZIONE DELLE SPECIALI CONDIZIONI (descrivere l attività svolta e le lavorazioni che hanno natura tale da rendere difficoltoso l inserimento di personale disabile), evidenziando la presenza delle seguenti caratteristiche: faticosità della prestazione lavorativa (deambulazione, stazione eretta, movimentazione manuale carichi, elevata manualità, ecc.); pericolosità connaturata al tipo di attività, anche derivante da condizioni ambientali nelle quali si svolge l attività stessa (agenti chimici e/o fisici, processo produttivo, impianti tecnologici, macchine e attrezzature, sostanze e materie prime a rischio, condizioni di esecuzione, movimentazione meccanica ecc.);

3 particolare modalità di svolgimento della prestazione lavorativa (lavoro esterno e/o articolato su turni, personale viaggiante, particolare specializzazione del personale, ecc.). pazio riservato ad una relazione esplicativa e/o integrativa Data. Timbro e firma PROSPETTO RIEPILOGATIVO DEL VERSAMENTO AL FONDO REGIONALE PER L OCCUPAZIONE DEI DISABILI DA COMPILARSI A CURA DELL UFFICIO COLLOCAMENTO DISABILI.. SEMESTRE (....) N disabili... N giorni lavorativi per unità non occupate soggette a contributo. 12,91 = TOTALE URO.

4 PROSPETTO RIEPILOGATIVO ANNUALE DEI VERSAMENTI AL FONDO REGIONALE PER L OCCUPAZIONE DEI DISABILI - ESONERO PARZIALE (art. 5, comma 3 legge n. 68/99) Denominazione azienda. Codice fiscale. Indirizzo. Telefono.. Data spedizione/presentazione istanza. N. Prot. e Data decreto esonero o autoriz. Sospensiva POSIZIONI ESONERATE ANNO.. I SEMESTRE (gennaio giugno) II SEMESTRE (luglio dicembre) N disabili. N giorni lavorativi per unità non occupate soggette a contributo 12,91 = TOTALE URO. N disabili. N giorni lavorativi per unità non occupate soggette a contributo 12,91 = TOTALE URO. VERSATO Data versamento 1^. 2^ Importo versato

5 Allegati: copie delle ricevute di versamento Eventuali note esplicative Data Timbro e firma DOMANDA DI PARZIALE ESONERO Legge 68 del 12 marzo 1999 art. 5; Decreto del Ministero del Lavoro n. 357 del 7 luglio 2000 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La domanda di esonero parziale deve essere presentata al Servizio della provincia dove ha sede l impresa. La domanda di esonero che invece interessa più unità produttive, dislocate in diverse province, è presentata al Servizio della provincia in cui il datore di lavoro ha la sede legale. Tale ufficio provvede entro 15 giorni dal ricevimento, al suo inoltro presso i servizi competenti per ciascuna unità operativa interessata, i quali rilasciano l autorizzazione relativamente a tale unità. La domanda va redatta su carta intestata dell azienda in un unica copia, seguendo la istruzioni contenute nel modello allegato e corredata da una copia dell ultima denuncia annuale o ricevuta dell avvenuta presentazione per via e- mail. Ricordarsi di compilare tutti i campi relativi ai dati dell azienda; Indicare nella denominazione dell azienda l effettiva ragione sociale con la quale essa è registrata alla Camera di Commercio; Sede legale: indicare tutti i dati richiesti sulla sede legale dell azienda; C.C.N.L. (Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro) principale applicato ; Ricordarsi di apporre il timbro e la firma del legale rappresentante; Indicare esattamente la/le Province per le quali si richiede l esonero e l indirizzo delle relative filiali; Qualora la domanda di compensazione territoriale venga inoltrata successivamente alla domanda di esonero si invita l azienda a informare tempestivamente il Servizio.

6 Si ricorda, che al fine di perseguire gli obiettivi di cui alla Legge 68/99, il Servizio, trascorsi sei (6) mesi dal rilascio della prima autorizzazione, può proporre ai datori di lavoro che fruiscono dell autorizzazione all esonero parziale l inserimento mirato di persone disabili con mansioni compatibili. Versamento contributi esonerativi I contributi esonerativi vanno versati sul conto corrente postale n intestato a: REGIONE TOSCANA L.68/99 CONTRIBUTO ESONERI PARZILI SANZIONI SERVIZIO TESORERIA c/o M.P.S. Agenzia FIRENZE, in due rate semestrali posticipate con scadenza rispettivamente 30/04 e 31/10. Il contributo esonerativo di uro 12,91 è dovuto per ciascuna unità non assunta per ogni giorno lavorativo riferito a ciascun disabile non occupato. Il giorno di decorrenza per il calcolo dei contributi è la data di presentazione al Servizio provinciale della domanda di autorizzazione all esonero parziale. I giorni lavorativi sono calcolati con riferimento a cinque (5) giorni nell arco della settimana escluso i giorni delle festività previste dalle disposizioni di legge e dal contratto collettivo e i giorni di ferie previsti dai contratti collettivi in riferimento ai neo assunti. I datori di lavoro devono presentare, ogni anno entro il 31 gennaio, al Servizio provinciale il prospetto riepilogativo annuale, dal quale risulti, distinto per semestre solare, il numero delle unità non occupate per le quali vige l esonero, i giorni lavorativi soggetti a contributo, la data e l importo, relativamente a ciascun versamento effettuato. PROCEDIMENTO PER L AUTORIZZAZIONE ALL ESONERO PARZIALE DALL ASSUNZIONE DEL PERSONALE DISABILE. Presentazione della richiesta Valutazione della richiesta da parte dell Ufficio: presenza di una delle seguenti caratteristiche: - faticosità della prestazione lavorativa richiesta; - pericolosità connaturata al tipo di attività; particolare svolgimento dell attività lavorativa. Se l impresa è ubicata in più province, la domanda va inviata all Ufficio Disabili dove l impresa ha la sede legale. La domanda deve evidenziare: gli elementi identificatori del datore di lavoro; il numero dei dipendenti che lavorano nelle unità produttive interessate all esonero; le speciali condizioni di attività che rendono difficoltoso l inserimento del personale disabile; il carattere di stabilità sul territorio

7 Assenza di situazioni compatibili con le condizioni di disabilità e con le capacità lavorative degli aventi diritto; Motivazioni addotte nella richiesta che devono evidenziare difficoltà di effettuare l inserimento mirato. delle unità operative. AUTORIZZAZIONE entro 120 giorni fino al 60% della quota di riserva; fino all 80% per talune categorie di datori di lavoro. In caso di diniego, dalla notifica, scattano i termini per l assunzione del personale disabile. Pagamento del contributo esonerativi al fondo regionale per l occupazione dei disabili ( uro 12,91 per ciascun disabile non occupato e per ogni giorno lavorativo). i datori di lavoro interessati alla partecipazione a gare d appalto, devono pagare all atto della presentazione della domanda. In caso di mancato o inesatto pagamento: - diffida; - contravvenzione; - sanzione (maggiorazione della somma dovuta) - decadenza.

DICHIARA. - che l organico complessivo aziendale, in ambito nazionale, alla data odierna risulta essere il seguente:

DICHIARA. - che l organico complessivo aziendale, in ambito nazionale, alla data odierna risulta essere il seguente: Alla CITTA METROPOLITANA di Bari Servizio Lavoro e Formazione Professionale Ufficio Collocamento Obbligatorio Via Postiglione, 50 70126 BARI Il sottoscritto....... in qualità di legale rappresentante della

Dettagli

Settore Formazione e Lavoro Servizio Occupazione Disabili. SOTTOCOMITATO DISABILI 16 aprile 2013

Settore Formazione e Lavoro Servizio Occupazione Disabili. SOTTOCOMITATO DISABILI 16 aprile 2013 Settore Formazione e Lavoro Servizio Occupazione Disabili SOTTOCOMITATO DISABILI 16 aprile 2013 PROGETTO DI GESTIONE INFORMATIZZATA DEGLI ESONERI (PROGETTO MAV) L art. 5 della legge 68/99 disciplina l

Dettagli

INTRODUZIONE. Il Prospetto Informativo Aziendale

INTRODUZIONE. Il Prospetto Informativo Aziendale INTRODUZIONE Il Prospetto Informativo Aziendale La disciplina sul diritto al lavoro dei disabili, legge 12 marzo 1999, n. 68, recante Norme per il diritto al lavoro dei disabili, prevede che tutti i datori

Dettagli

RICHIESTA DI ESONERO PARZIALE DAGLI OBBLIGHI DI ASSUNZIONE DEI DISABILI AI SENSI DELL ART. 5, COMMA 3 L. 68/99 e D.M. n. 357/00.

RICHIESTA DI ESONERO PARZIALE DAGLI OBBLIGHI DI ASSUNZIONE DEI DISABILI AI SENSI DELL ART. 5, COMMA 3 L. 68/99 e D.M. n. 357/00. (inviare con raccomandata A.R. o consegnare a mano) Apporre una marca da bollo da euro 14.62 Alla PROVINCIA DI UDINE Centro per l Impiego Ufficio disabili Viale Duodo, 3/a 33100 UDINE RICHIESTA DI ESONERO

Dettagli

LEGGE 12 MARZO 1999, N. 68 NORME PER IL DIRITTO AL LAVORO DEI DISABILI. ADEMPIMENTI NORMATIVI, AGEVOLAZIONI, NOVITÀ PER L'ANNO 2015

LEGGE 12 MARZO 1999, N. 68 NORME PER IL DIRITTO AL LAVORO DEI DISABILI. ADEMPIMENTI NORMATIVI, AGEVOLAZIONI, NOVITÀ PER L'ANNO 2015 Prot. 68312 Reggio Emilia, 18/12/2014 LEGGE 12 MARZO 1999, N. 68 NORME PER IL DIRITTO AL LAVORO DEI DISABILI. ADEMPIMENTI NORMATIVI, AGEVOLAZIONI, NOVITÀ PER L'ANNO 2015 Con la presente nota informativa,

Dettagli

11-dicembre-2009 Sala colonne Via Gandolfo, 13. Seminario formativo richieste on-line Legge 68/99

11-dicembre-2009 Sala colonne Via Gandolfo, 13. Seminario formativo richieste on-line Legge 68/99 11-dicembre-2009 Sala colonne Via Gandolfo, 13 Seminario formativo richieste on-line Legge 68/99 Sommario 1. Vantaggi e premessa; 2. Richiesta di nulla osta; - Esempio di compilazione della richiesta di

Dettagli

STUDIO DI ARCHITETTURA

STUDIO DI ARCHITETTURA STUDIO DI ARCHITETTURA 17 - VIA COL DI LANA - 21053 - CASTELLANZA - VARESE - TELEFONO +39 331 501622 - TELEFAX +39 331 501610 - EMAIL mcaldiroli@betanet.it P I A N O D I S I C U R E Z Z A & C O O R D I

Dettagli

DENUNCIA NOMINATIVA DEI LAVORATORI OCCUPATI

DENUNCIA NOMINATIVA DEI LAVORATORI OCCUPATI Regolamento Cassa Edile Macerata di cui all art 7 dello Statuto del 02.03.2012, approvato dal Comitato di Gestione n 346 del 5 novembre 2014. (In rosso le modifiche apportate) ARTICOLO 1 DENUNCIA NOMINATIVA

Dettagli

Prospetto informativo on-line

Prospetto informativo on-line Prospetto informativo on-line Quadro 1- Dati aziendali Dati prospetto data riferimento prospetto * prospetto presentato dalla Capogruppo * codice fiscale Capogruppo (*) data seconda assunzione (DPR. 333/2000)

Dettagli

Progetto SINTESI. Modulo COB

Progetto SINTESI. Modulo COB Progetto SINTESI Modulo COB Istruzioni operative per la compilazione online della richiesta di esonero parziale comprensiva di imposta di bollo e per il versamento dei contributi esonerativi tramite MAV

Dettagli

REGOLAMENTO della Cassa Edile per la gestione degli accantonamenti per ferie, gratifica natalizia e riposi annui

REGOLAMENTO della Cassa Edile per la gestione degli accantonamenti per ferie, gratifica natalizia e riposi annui REGOLAMENTO della Cassa Edile per la gestione degli accantonamenti per ferie, gratifica natalizia e riposi annui Denuncia nominativa dei Lavoratori occupati Art.1 I Datori di Lavoro sono tenuti ad inviare

Dettagli

Lavoro dei disabili: domanda di compensazione territoriale

Lavoro dei disabili: domanda di compensazione territoriale Lavoro dei disabili: domanda di compensazione territoriale di Rossella Quintavalle Consulente del lavoro in Roma in breve Argomento Con nota del 17 novembre 2008, il Ministero del lavoro detta le modalità

Dettagli

PROSPETTO INFORMATIVO DEL PERSONALE IN SERVIZIO (ART.9 L.12/3/99 N.68 - D.M. 22 NOVEMBRE 1999)

PROSPETTO INFORMATIVO DEL PERSONALE IN SERVIZIO (ART.9 L.12/3/99 N.68 - D.M. 22 NOVEMBRE 1999) PROSPETTO INFORMATIVO DEL PERSONALE IN SERVIZIO (ART.9 L.12/3/99 N.68 - D.M. 22 NOVEMBRE 1999) AL SERVIZIO LAVORO E DIRITTI DI CITTADINANZA DELLA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA - P.zza S. Giovanni, 4-42100

Dettagli

IL RESPONSABILE SERVIZIO AFFARI GENERALI ART. 1 INDIZIONE SELEZIONE

IL RESPONSABILE SERVIZIO AFFARI GENERALI ART. 1 INDIZIONE SELEZIONE BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI ED ESAMI PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER EVENTUALI ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI AGENTE DI POLIZIA MUNICIPALE CAT.C.1 IL RESPONSABILE SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Servizio Inserimento Mirato Disabili. tra

Servizio Inserimento Mirato Disabili. tra PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU SETTORE LAVORO Servizio Inserimento Mirato Disabili CONVENZIONE N del AI SENSI DELL ART. 11 LEGGE 12.03.99 N 68 tra LA PROVINCIA DI CAGLIARI Servizio per l inserimento

Dettagli

Il Dirigente Generale dell Agenzia regionale per l Impiego e la Formazione professionale,

Il Dirigente Generale dell Agenzia regionale per l Impiego e la Formazione professionale, Num.cod.fiscale:80012000826 Partita I.V.A.: 02711070827 REPUBBLICA ITALIANA ASSESSORATO DEL LAVORO, DELLA PREVIDENZA SOCIALE,DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE E DELL EMIGRAZIONE Il Dirigente Generale dell

Dettagli

MANUALE PROSPETTI ONLINE VIA S.A.RE.

MANUALE PROSPETTI ONLINE VIA S.A.RE. Sistema Informativo Lavoro Regione Emilia - Romagna MANUALE PROSPETTI ONLINE VIA S.A.RE. Bologna, 24/01/2008 Versione 1.0 Nome file: Manuale Prospetti doc Redattore: G.Salomone, S.Terlizzi Stato: Bozza

Dettagli

Prot. n. 10187. Treviso, 30.01.2014

Prot. n. 10187. Treviso, 30.01.2014 Prot. n. 10187 Treviso, 30.01.2014 Avviso relativo all inserimento lavorativo di persone con disabilità di cui all art. 1 della legge 68/99, iscritte negli elenchi di cui all art 8 della medesima legge,

Dettagli

ELENCO DELLA DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA RICHIESTA DI FINANZIAMENTO.

ELENCO DELLA DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA RICHIESTA DI FINANZIAMENTO. ELENCO DELLA DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA RICHIESTA DI FINANZIAMENTO. FOTOCOPIA DEL DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO IN CORSO DI VALIDITA E DEL CODICE FISCALE DEL LEGALE RAPPRESENTANTE E DEI SOCI DELLA SOCIETA.

Dettagli

Tipo di controllo. Criteri di controllo

Tipo di controllo. Criteri di controllo Settore Normativa di riferimento L. 68/99 art. 3 L. 133/2008 Decreto direttoriale n. 345 del 17/09/2013 Tipo di procedimento Verifica dell ottemperanza all obbligo di assunzione disabili Genere di impresa

Dettagli

NUOVI PERCORSI DI INSERIMENTO LAVORATIVO

NUOVI PERCORSI DI INSERIMENTO LAVORATIVO NUOVI PERCORSI DI INSERIMENTO LAVORATIVO La nuova legge n. 68 del 12/03/1999 Norme per il diritto al lavoro dei disabili risponde alla necessità di creare maggiori ed innovative opportunità per un collocamento

Dettagli

GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/01/2015 31/12/2019 CIG: 5928937995 Allegato A)

GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/01/2015 31/12/2019 CIG: 5928937995 Allegato A) in bollo Euro 16,00 GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/01/2015 31/12/2019 CIG: 5928937995 Allegato A) Fac-simile istanza / dichiarazione sostitutiva ai sensi degli

Dettagli

Prot. N. Messina, lì 12/10/2015 LETTERA DI INVITO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DELL ISTITUTO CASSIERE DELLA SCUOLA IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Prot. N. Messina, lì 12/10/2015 LETTERA DI INVITO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DELL ISTITUTO CASSIERE DELLA SCUOLA IL DIRIGENTE SCOLASTICO 1 98128 Messina S.S. 114 Km. 5,600 Tel. e Fax 090/622946 Cod.Fisc. 97105730838 Cod. Mecc. MEIC8AC006 e-mail:meic8ac006@istruzione.it meic8ac006@pec.istruzione.it Sito web:www.ictremestierime.i Prot. N.

Dettagli

CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA (SERSE) PER IL. L'anno duemilaundici, addì ( ) del mese di

CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA (SERSE) PER IL. L'anno duemilaundici, addì ( ) del mese di REP. n. del CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA (SERSE) PER IL PERIODO 01.03.2012-31.12.2014 - C.I.G. [ ]. L'anno duemilaundici, addì ( ) del mese di presso la Sede

Dettagli

OGGETTO: Disciplina della procedura di mobilità volontaria nazionale 2012. Circolare

OGGETTO: Disciplina della procedura di mobilità volontaria nazionale 2012. Circolare Direzione Centrale del Personale Settore Gestione del Personale Ufficio Mobilità e Personale Centrale Roma, 25 maggio 2012 Alle Direzioni Regionali LORO SEDI Agli Uffici Centrali LORO SEDI Prot. n. 2012/73668/IM

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO PROVINCIA DI PISTOIA

PROVINCIA DI PRATO PROVINCIA DI PISTOIA PROVINCIA DI PRATO PROVINCIA DI PISTOIA Progetto per la realizzazione di misure aggiuntive di stabilizzazione e di politica attiva del lavoro e per il sostegno delle situazioni di maggiore difficoltà in

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 18 V.le Tre Martiri, 89 ROVIGO. Prot. n. 33280/X.1 Rovigo, 13.06.2014 AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 18 V.le Tre Martiri, 89 ROVIGO. Prot. n. 33280/X.1 Rovigo, 13.06.2014 AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA SCADENZA: 27 Giugno 2014 REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 18 V.le Tre Martiri, 89 ROVIGO Prot. n. 33280/X.1 Rovigo, 13.06.2014 AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA In esecuzione del Decreto del Direttore

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Prospetto Informativo L.68/99 Modelli e regole Versione 3.1 Sommario NOTE GENERALI...3 IL SERVIZIO INFORMATICO PER LA GESTIONE DEL PROSPETTO INFORMATIVO...3

Dettagli

CITTÁ DI ALGHERO Provincia di Sassari SERVIZIO AUTONOMO ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DELLE RISORSE UMANE AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

CITTÁ DI ALGHERO Provincia di Sassari SERVIZIO AUTONOMO ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DELLE RISORSE UMANE AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE CITTÁ DI ALGHERO Provincia di Sassari SERVIZIO AUTONOMO ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DELLE RISORSE UMANE AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE OGGETTO : Manifestazione di interesse per l affidamento

Dettagli

C I T T A D I A R I A N O I R P I N O

C I T T A D I A R I A N O I R P I N O 1 C I T T A D I A R I A N O I R P I N O Provincia di Avellino AVVISO PUBBLICO per prova pratica e colloquio per l assunzione a tempo pieno ed indeterminato di n. 1 unità categoria B posizione economica

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Prospetto Informativo L.68/99 Modelli e regole Versione 3.1 Sommario NOTE GENERALI... 3 IL SERVIZIO INFORMATICO PER LA GESTIONE DEL PROSPETTO INFORMATIVO...

Dettagli

REGIONE TOSCANA - SETTORE

REGIONE TOSCANA - SETTORE Pag.1/7 I nomi, i cognomi e tutti gli altri dati contenuti in questo facsimile di domanda sono puramente di fantasia, servono unicamente a far comprendere la compilazione e non si intende in alcun modo

Dettagli

FAC SIMILE documento riepilogativo MODULO DI DOMANDA - SETTORE EDILIZIA DATI IDENTIFICATIVI DELL IMPRESA RICHIEDENTE:

FAC SIMILE documento riepilogativo MODULO DI DOMANDA - SETTORE EDILIZIA DATI IDENTIFICATIVI DELL IMPRESA RICHIEDENTE: CODICE DOMANDA BANDO PER IL SOSTEGNO AL MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALL INNOVAZIONE TECNOLOGICA in attuazione dell articolo 11, comma 5,

Dettagli

Via FAX Regione Toscana Centro Situazioni Regionale di Protezione Civile Firenze (Fax 055 430285)

Via FAX Regione Toscana Centro Situazioni Regionale di Protezione Civile Firenze (Fax 055 430285) Modello A/1 (carta intestata Comune) RICHIESTA ATTIVAZIONE VOLONTARIATO Via FAX A Regione Toscana Centro Situazioni Regionale di Protezione Civile Firenze (Fax 055 430285) E, p.c. Provincia di Ufficio

Dettagli

AUTODICHIARAZIONE CUMULATIVA

AUTODICHIARAZIONE CUMULATIVA MODELLO B (BUSTA 1) PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEI SERVIZI DI RACCOLTA TRASPORTO E DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI ED ASSIMILATI INGOMBRANTI E NON INGOMBRANTI, CON IL METODO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

Dettagli

PROVINCIA DI MESSINA PROT. DEL / / IL/LA SOTTOSCRITTO/A 1) Contribuente persona fisica

PROVINCIA DI MESSINA PROT. DEL / / IL/LA SOTTOSCRITTO/A 1) Contribuente persona fisica COMUNE DI MERI PROVINCIA DI MESSINA Partita IVA 00460150832 2 SETTORE : AREA ECONOMICO - FINANZIARIA - TRIBUTARIA PROT. DEL / / ISTANZA DI DEFINIZIONE AGEVOLATA AI FINI DELLA TASSA PER L OCCUPAZIONE DI

Dettagli

PROGRAMMA SI.CON.TE Sistema di Conciliazione integrato

PROGRAMMA SI.CON.TE Sistema di Conciliazione integrato PROVINCIA DI PORDENONE UFFICIO POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO Largo San Giorgio, 12 Pordenone Marca da bollo 14,62 PROGRAMMA SI.CON.TE Sistema di Conciliazione integrato Spazio riservato al protocollo Regolamento

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA

AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA Allegato al decreto n. 561 del 30.09.2014 SCADENZA: 3 Novembre 2014 REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 18 V.le Tre Martiri, 89 ROVIGO Prot. n. 54582/x.1 Rovigo, 03.10.2014 AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA In esecuzione

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Prospetto Informativo L.68/99 Modelli e regole Versione 3.0 Sommario NOTE GENERALI... 3 IL SERVIZIO INFORMATICO PER LA GESTIONE DEL PROSPETTO INFORMATIVO...

Dettagli

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. Prospetto Informativo on line

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. Prospetto Informativo on line MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Prospetto Informativo on line Ricevuta del prospetto Soggetto che effettua la comunicazione 001 - Consulenti del Lavoro (art. 1, co. 1, L.. 12/79) Codice

Dettagli

MODULO A ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE UNICA

MODULO A ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE UNICA (da inserire nel plico n. 1 documentazione amministrativa) Marca da bollo 16,00 MODULO A ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE UNICA Istruzione per la compilazione: 1. La dichiarazione va compilata

Dettagli

PROVINCIA DI ROVIGO AREA PERSONALE E LAVORO AVVISO PUBBLICO

PROVINCIA DI ROVIGO AREA PERSONALE E LAVORO AVVISO PUBBLICO PROVINCIA DI ROVIGO AREA PERSONALE E LAVORO AVVISO PUBBLICO Fondo Regionale per l occupazione dei disabili di cui all art. 14 della Legge 12 marzo 1999, n.68 Incentivi all'occupazione ANNO 2014 IL DIRIGENTE

Dettagli

FAC-SIMILE PER LA REDAZIONE DELLA DOMANDA DI SUBAPPALTO

FAC-SIMILE PER LA REDAZIONE DELLA DOMANDA DI SUBAPPALTO FAC-SIMILE PER LA REDAZIONE DELLA DOMANDA DI SUBAPPALTO ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE Al fine di evitare la presentazione di richieste irregolari o incomplete, s invita l appaltatore ad avvalersi del

Dettagli

Quesito 1. Risposta 1. a) le società in A.T.I. con i seguenti requisiti possono partecipare?

Quesito 1. Risposta 1. a) le società in A.T.I. con i seguenti requisiti possono partecipare? Quesito 1 a) le società in A.T.I. con i seguenti requisiti possono partecipare? Società Requisiti Società Capogruppo nell ultimo triennio (2006/2007/2008) in ciascuno degli anni almeno un fatturato pari

Dettagli

CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA PER MINORI NON ACCOMPAGNATI IN ESECUZIONE DEL PROGETTO I-CARE,

CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA PER MINORI NON ACCOMPAGNATI IN ESECUZIONE DEL PROGETTO I-CARE, REP. n. del CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA PER MINORI NON ACCOMPAGNATI IN ESECUZIONE DEL PROGETTO I-CARE, INTEGRAZIONE, CITTADINANZA ATTIVA, RESPONSABILITÀ,

Dettagli

ISTANZA DI AMMISSIONE DICHIARAZIONE UNICA SERVIZI DI MANUTENZIONE ORDINARIA PROGRAMMATA E STRAORDINARIA DEL VERDE PUBBLICO COMUNALE C.I.G.

ISTANZA DI AMMISSIONE DICHIARAZIONE UNICA SERVIZI DI MANUTENZIONE ORDINARIA PROGRAMMATA E STRAORDINARIA DEL VERDE PUBBLICO COMUNALE C.I.G. ALLEGATO 1 ISTANZA DI AMMISSIONE DICHIARAZIONE UNICA SERVIZI DI MANUTENZIONE ORDINARIA PROGRAMMATA E STRAORDINARIA DEL VERDE PUBBLICO COMUNALE C.I.G. 5509080C9F Spett.le Comune di Opera Via Dante n. 12

Dettagli

MARCA DA BOLLO DA 16,00 Modulo A) FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA. (da riportare su carta intestata) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

MARCA DA BOLLO DA 16,00 Modulo A) FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA. (da riportare su carta intestata) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 16,00 Modulo A) FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA (da riportare su carta intestata) Da inserire nella Busta B) Documentazione amministrativa DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Spett.le

Dettagli

AVVISO DI ATTIVAZIONE INDUSTRIA INSALUBRE - Art. 216 R.D. 27.07.34 n 1265 TULLSS - (presentare 15 gg. prima dell inizio dell attività)

AVVISO DI ATTIVAZIONE INDUSTRIA INSALUBRE - Art. 216 R.D. 27.07.34 n 1265 TULLSS - (presentare 15 gg. prima dell inizio dell attività) AVVISO DI ATTIVAZIONE INDUSTRIA INSALUBRE - Art. 216 R.D. 27.07.34 n 1265 TULLSS - (presentare 15 gg. prima dell inizio dell attività) Parte riservata all Ufficio Cod. Ditta n. Pratica n. Al Signor Sindaco

Dettagli

sistema piemonte ProDis Prospetto Disabili Frequently Asked Questions versione 1.1 sistemapiemonte.it

sistema piemonte ProDis Prospetto Disabili Frequently Asked Questions versione 1.1 sistemapiemonte.it sistema piemonte ProDis Prospetto Disabili Frequently Asked Questions versione 1.1 sistemapiemonte.it 1. REGOLE DI COMPILAZIONE 1.1. Quando si presenta il "Prospetto Informativo Disabili"? La presentazione

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA. Viale Regina Elena n. 299. 00161 - Roma

Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA. Viale Regina Elena n. 299. 00161 - Roma Fac-simile MODELLO. n. 1 (Busta A) Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA Viale Regina Elena n. 299. 00161 - Roma OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL

Dettagli

Gestione del personale

Gestione del personale PROCEDURA PGSA 01 Gestione del personale Rev. Data Oggetto Redatto da Approvato da 01 30/09/212 Prima emissione Resp. RSGSA Direzione 1 Sommario 1. Scopo...... 3 2. Campo di applicazione...3 3. Riferimenti...3

Dettagli

Giunta Regionale della Campania DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA

Giunta Regionale della Campania DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA Bollettino Ufficiale della Regione Campania n 67 del 17 dicembre 2001 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA Decreto n. 2516 del 21 novembre 2001 OSSERVATORIO REGIONALE MERCATO DEL

Dettagli

Scheda Informatica della Ditta

Scheda Informatica della Ditta Scheda Informatica della Ditta DATI GENERALI 1.SEDE LEGALE (vedi nota 1 ) Ragione Sociale Indirizzo (via,piazza ecc.+ numero civico) CAP Città Provincia Telefono Fax Indirizzo email Partita IVA Codice

Dettagli

DIREZIONE LAVORO COLLOCAMENTO MIRATO LEGGE 68/99

DIREZIONE LAVORO COLLOCAMENTO MIRATO LEGGE 68/99 Allegato n. 1 DIREZIONE LAVORO COLLOCAMENTO MIRATO LEGGE 68/99 AVVISO PUBBLICO Fondo Regionale per l occupazione dei disabili di cui all art. 14 della Legge 12 marzo 1999, n. 68 Incentivi all'occupazione

Dettagli

Allegato Determina Dirigente Amministrativo n. 9 del 6.08.2007

Allegato Determina Dirigente Amministrativo n. 9 del 6.08.2007 Allegato Determina Dirigente Amministrativo n. 9 del 6.08.2007 RIMBORSO STAMPATI DIRITTO DI ACCESSO MODALITA DI RILASCIO E IPOTESI DI PAGAMENTO DI COPIE DEI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI L interessato alla

Dettagli

REGOLAMENTO SULL INSTALLAZIONE DEGLI APPARATI DI RICEZIONE DELLE TRASMISSIONI SATELLITARI

REGOLAMENTO SULL INSTALLAZIONE DEGLI APPARATI DI RICEZIONE DELLE TRASMISSIONI SATELLITARI COMUNE di NOVARA Assessorato all Edilizia Privata e Commercio Assessore dr. Giovanni RIZZO Servizio Gestione Sviluppo del Territorio e dell Economia - Ufficio S.I.T. Dirigente arch. Roberto Stampini Funzionario

Dettagli

COMUNE DI CINETO ROMANO PROVINCIA DI ROMA

COMUNE DI CINETO ROMANO PROVINCIA DI ROMA COMUNE DI CINETO ROMANO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO GENERALE DELLE ENTRATE Approvato con Delibera del Consiglio Comunale n. 21 del 02.05.2007 Modificato con Delibera del Consiglio n. 52 del 20.12.2007

Dettagli

ALLEGATO 1 Modello dichiarazioni

ALLEGATO 1 Modello dichiarazioni S.C. Approvvigionamenti ALLEGATO 1 Modello dichiarazioni Pag. 1 di 7 Modello A1 Dichiarazione sostitutiva redatta secondo le modalità stabilite dal D.P.R. n. 445-00 Il sottoscritto, in qualità di, dell

Dettagli

IL LAVORO COME MISSIONE... QUASI IMPOSSIBILE.. (LA STAMPA APRILE 2014)

IL LAVORO COME MISSIONE... QUASI IMPOSSIBILE.. (LA STAMPA APRILE 2014) LAVORARE... occupare un posto di lavoro realizzazione personale, familiare indipendenza percepire uno stipendio, reddito conquistare un ruolo attivo riconoscibile dalla comunità, partecipazione sociale,

Dettagli

INFORMATIVA LEGGE 68/99

INFORMATIVA LEGGE 68/99 INFORMATIVA LEGGE 68/99 OBBLIGHI PER LE AZIENDE Con il sistema del collocamento obbligatorio viene imposto alle imprese sia pubbliche che private, di determinate dimensioni, l'obbligo di assumere una percentuale

Dettagli

Il sottoscritto nato a ( ) il residente a Via/Piazza Codice fiscale Cittadinanza

Il sottoscritto nato a ( ) il residente a Via/Piazza Codice fiscale Cittadinanza Marca da bollo Domanda per l esercizio di attività funebre esistente per sede principale e sedi secondarie ai sensi dell art. 13 e dell art. 16 della Legge Emilia Romagna del 29 luglio 2004 n. 19 AL COMUNE

Dettagli

Vista la legge regionale 9 marzo 1988, n. 10 (Riordinamento istituzionale della Regione e riconoscimento e devoluzione di funzioni agli Enti locali)

Vista la legge regionale 9 marzo 1988, n. 10 (Riordinamento istituzionale della Regione e riconoscimento e devoluzione di funzioni agli Enti locali) Vista la legge regionale 9 marzo 1988, n. 10 (Riordinamento istituzionale della Regione e riconoscimento e devoluzione di funzioni agli Enti locali) e sue successive modifiche ed integrazioni; Visto in

Dettagli

DOCUMENTAZIONE TIPO DA ALLEGARE ALL ISTANZA NECESSARIA PER IL RILASCIO DELL AUTORIZZAZIONE AL SUBAPPALTO

DOCUMENTAZIONE TIPO DA ALLEGARE ALL ISTANZA NECESSARIA PER IL RILASCIO DELL AUTORIZZAZIONE AL SUBAPPALTO DOCUMENTAZIONE TIPO DA ALLEGARE ALL ISTANZA NECESSARIA PER IL RILASCIO DELL AUTORIZZAZIONE AL SUBAPPALTO L appaltatore all atto dell offerta, e, nel caso di varianti in corso d opera, all atto dell affidamento

Dettagli

Prot.4601/ACGT IL DIRETTORE

Prot.4601/ACGT IL DIRETTORE Prot.4601/ACGT IL DIRETTORE Visto il Testo Unico delle disposizioni legislative in materia doganale approvato con D.P.R. 23 gennaio 1973, n.43, e, in particolare gli articoli 50, 51 e 52 che dettano norme

Dettagli

OGGETTO: Procedura aperta PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ASSICURATIVI DELLA RUZZO RETI S.P.A.

OGGETTO: Procedura aperta PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ASSICURATIVI DELLA RUZZO RETI S.P.A. ISTANZA DI PARTECIPAZIONE modello A Timbro della ditta OGGETTO: Procedura aperta PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ASSICURATIVI DELLA RUZZO RETI S.P.A. DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R.

Dettagli

Per CONSORZIO DI COOPERATIVE/CONSORZIO STABILE

Per CONSORZIO DI COOPERATIVE/CONSORZIO STABILE Fac-simile MODELLO. n. 2 (Busta A) Per CONSORZIO DI COOPERATIVE/CONSORZIO STABILE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA Viale Regina Elena n. 299. 00161 - Roma OGGETTO: PROCEDURA APERTA

Dettagli

PROSPETTO INFORMATIVO DEL PERSONALE IN SERVIZIO (ART.9 L.12/3/99 N.68 D.M. 22 NOVEMBRE 1999) QUADRO1

PROSPETTO INFORMATIVO DEL PERSONALE IN SERVIZIO (ART.9 L.12/3/99 N.68 D.M. 22 NOVEMBRE 1999) QUADRO1 PROSPETTO INFORMATIVO DEL PERSONALE IN SERVIZIO (ART.9 L.12/3/99 N.68 D.M. 22 NOVEMBRE 1999) QUADRO1 AL SERVIZIO PROVINCIALE DI FORLI P.ZZA G. B. MORGAGNI N. 9 DENOMINAZIONE DEL DATORE DI LAVORO PUBBLICO/PRIVATO:...

Dettagli

(eventualmente) giusta procura generale/speciale n in data del Notaio,

(eventualmente) giusta procura generale/speciale n in data del Notaio, COMUNE DI GREVE IN CHIANTI -Provincia di Firenze - Servizio lavori Pubblici - Progettazione ALLEGATO A al disciplinare MARCA DA BOLLO DA. 14,62 PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO IN PROJECT FINANCING DELLA

Dettagli

BANDO PER LA SELEZIONE DELLE ORGANIZZAZIONI DELLA RETE TERRITORIALE DI ACCOMPAGNAMENTO AI PICCOLI PRESTITI DI EMERGENZA PER LE MICROIMPRESE RETE PEM

BANDO PER LA SELEZIONE DELLE ORGANIZZAZIONI DELLA RETE TERRITORIALE DI ACCOMPAGNAMENTO AI PICCOLI PRESTITI DI EMERGENZA PER LE MICROIMPRESE RETE PEM Allegato A BANDO PER LA SELEZIONE DELLE ORGANIZZAZIONI DELLA RETE TERRITORIALE DI ACCOMPAGNAMENTO AI PICCOLI PRESTITI DI EMERGENZA PER LE MICROIMPRESE RETE PEM Premesse - la Regione Toscana con decisione

Dettagli

Il sottoscritto nato a ( ) il e residente a Via/Piazza Nr. Codice fiscale Cittadinanza

Il sottoscritto nato a ( ) il e residente a Via/Piazza Nr. Codice fiscale Cittadinanza DOMANDA PER L ESERCIZIO DI ATTIVITÀ FUNEBRE PER SEDE PRINCIPALE ai sensi dell art. 13 e dell art. 16 della Legge Emilia Romagna del 29 luglio 2004 n. 19 MARCA DA BOLLO DA 14,62 AL DIRIGENTE DEL SETTTORE

Dettagli

SELEZIONE PER TITOLI E COLLOQUIO PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO DI N

SELEZIONE PER TITOLI E COLLOQUIO PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO DI N SELEZIONE PER TITOLI E COLLOQUIO PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO DI N. 2 UNITA DI PERSONALE CON QUALIFICA DI IMPIEGATO ADDETTO ALLE ATTIVITA DI SEGRETERIA GENERALE

Dettagli

modulo di rendicontazione articoli 20 e 21 del regolamento rendicontazione del progetto impresa pratica n. Progressivo: 59

modulo di rendicontazione articoli 20 e 21 del regolamento rendicontazione del progetto impresa pratica n. Progressivo: 59 Progressivo: 59 legge regionale 22 aprile 2002, n. 12, articolo 53 bis, comma 1 - contributi alle imprese artigiane per investimenti in ricerca, sviluppo, trasferimento tecnologico ed innovazione regolamento

Dettagli

ALLEGATO A) DICHIARAZIONE OGGETTO: AFFIDAMENTO DIRETTO IN ECONOMIA - MEDIANTE R.D.O. SULLA PIATTAFORMA SINTEL

ALLEGATO A) DICHIARAZIONE OGGETTO: AFFIDAMENTO DIRETTO IN ECONOMIA - MEDIANTE R.D.O. SULLA PIATTAFORMA SINTEL ALLEGATO A) DICHIARAZIONE OGGETTO: AFFIDAMENTO DIRETTO IN ECONOMIA - MEDIANTE R.D.O. SULLA PIATTAFORMA SINTEL per INTERVENTI RIFERITI AL SISTEMA DI ANTIFURTO PRESSO LE SCUOLE MEDIE E PRESSO IL PALAZZO

Dettagli

Direzione ed Uffici 47122 Forlì P.zza del Lavoro, 35 Tel. 0543/38411

Direzione ed Uffici 47122 Forlì P.zza del Lavoro, 35 Tel. 0543/38411 Direzione ed Uffici 47122 Forlì P.zza del Lavoro, 35 Tel. 0543/38411 SELEZIONE RISERVATA AI DISABILI LEGGE 68/99 PER L ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO DI N. 1 OPERATORE SPECIALISTA TURNISTA" ADDETTO ALL

Dettagli

Modello di convenzione programmatica convenzione ai sensi dell art.11 (commi 1, 2 e 4) Legge 68/99. Il giorno presso. Tra LA PROVINCIA DI

Modello di convenzione programmatica convenzione ai sensi dell art.11 (commi 1, 2 e 4) Legge 68/99. Il giorno presso. Tra LA PROVINCIA DI PROVINCIA DI LIVORNO DIPARTIMENTO DELLE CULTURE, DELLA FORMAZIONE E DEL LAVORO Unità di Servizio LAVORO Via G. Galilei, 40 57100 LIVORNO Tel. 0586/257527-554 Fax 0586/449623 Modello di convenzione programmatica

Dettagli

Fac simile Spett.le CASA S.p.A. Via Fiesolana, 5 50121 FIRENZE

Fac simile Spett.le CASA S.p.A. Via Fiesolana, 5 50121 FIRENZE Fac simile Spett.le CASA S.p.A. Via Fiesolana, 5 50121 FIRENZE Oggetto : domanda di iscrizione all albo delle imprese da invitare alle procedure ristrette semplificate ex art. 123 del D. Lgs. n. 163/2006

Dettagli

Prospetto Informativo L.68/99

Prospetto Informativo L.68/99 Prospetto Informativo L.68/99 Modelli e regole Versione Gennaio 2013 Revisione 009 Sommario NOTE GENERALI... 3 IL SERVIZIO INFORMATICO PER LA GESTIONE DEL PROSPETTO INFORMATIVO... 3 OBBLIGO DI TRASMISSIONE

Dettagli

Modello di Comunicazione (MOD8530r01) Istruzioni per la compilazione

Modello di Comunicazione (MOD8530r01) Istruzioni per la compilazione Modello di Comunicazione (MOD8530r01) Istruzioni per la compilazione La comunicazione va trasmessa entro 5 giorni al Centro per l Impiego nel cui ambito territoriale è ubicata la sede di lavoro; le agenzie

Dettagli

CASSA EDILE DELLA PROVINCIA DI AREZZO

CASSA EDILE DELLA PROVINCIA DI AREZZO CASSA EDILE DELLA PROVINCIA DI AREZZO Viale Mecenate, 29/C - 52100 AREZZO - Tel. 0575-22711 - Fax 0575-353526 - Codice Fiscale: 80000930513 Sito Internet: www.cassaedilearezzo.it Indirizzo e-mail: info@cassaedilearezzo.it

Dettagli

AUTORIZZAZIONE LAVORO ESTERO GUIDA ALLA GESTIONE TELEMATICA

AUTORIZZAZIONE LAVORO ESTERO GUIDA ALLA GESTIONE TELEMATICA AUTORIZZAZIONE LAVORO ESTERO GUIDA ALLA GESTIONE TELEMATICA 1. Introduzione Il sistema rappresenta un interfaccia in grado di mettere in relazione tra loro le parti coinvolte nel processo di assunzione

Dettagli

RICHIESTA DI LICENZA DI MACINAZIONE AD USO ALIMENTARE/ZOOTECNICO

RICHIESTA DI LICENZA DI MACINAZIONE AD USO ALIMENTARE/ZOOTECNICO UFFICIO LICENZE RICHIESTA DI LICENZA DI MACINAZIONE AD USO ALIMENTARE/ZOOTECNICO ALLA CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI BOLOGNA UFFICIO LICENZE Piazza Costituzione n. 8-3 piano

Dettagli

Dichiarazione unica Spett.le COMUNE DI RHO P.ZZA VISCONTI, 23 20017 RHO (MI)

Dichiarazione unica Spett.le COMUNE DI RHO P.ZZA VISCONTI, 23 20017 RHO (MI) Allegato A (Bollo 1,00 da annullare) 1 Dichiarazione unica Spett.le COMUNE DI RHO P.ZZA VISCONTI, 0017 RHO (MI) OGGETTO: AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DI DUE ASILI NIDO COMUNALI, DEL COORDINAMENTO UNITARIO

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA

AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA Allegato al decreto n. 551 del 18.09.2014 SCADENZA: 19 ottobre 2014 REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 18 V.le Tre Martiri, 89 ROVIGO Prot. n. 51841/x.1 Rovigo, 19.09.2014 AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA In esecuzione

Dettagli

IV Relazione al Parlamento sullo stato di attuazione della Legge 12 marzo 1999, n.68 Norme per il diritto al lavoro dei disabili SICILIA

IV Relazione al Parlamento sullo stato di attuazione della Legge 12 marzo 1999, n.68 Norme per il diritto al lavoro dei disabili SICILIA SICILIA 429 I PRINCIPALI DATI AMMINISTRATIVI SICILIA (9 province) Anno 2006 Anno 2007 Iscritti disabili - Al 31 dicembre Iscritti disabili extracomunitari - Al 31 dicembre Iscritti ex art. 18 - Al 31 dicembre

Dettagli

Presentata dall operatore economico Denominazione sociale:

Presentata dall operatore economico Denominazione sociale: Allegato 1 ISTANZA DI PARTECIPAZIONE PER L AFFIDAMENITO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ORDINARIA E Dl ACCORDATURA DEI PIANOFORTI DEL CONSERVATORIO DI MUSICA SAN PIETRO A MAJELLA DI NAPOLI Codice CIG n Presentata

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE COMUNE DI SANTA MARIA HOE Provincia di Lecco Piazza Mercato n. 2 23889 Santa Maria Hoè C.F. 85001330134 P. Iva 00666180138 Tel. 039.57316 Fax 039.57295 e-mail: protocollo@comune.santamariahoe.lc.it DOCUMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO DEI LAVORATORI E DEI SOCI LAVORATORI DELLA COOPERATIVA SOCIALE. SOTTOSOPRA

REGOLAMENTO DEI LAVORATORI E DEI SOCI LAVORATORI DELLA COOPERATIVA SOCIALE. SOTTOSOPRA REGOLAMENTO DEI LAVORATORI E DEI SOCI LAVORATORI DELLA COOPERATIVA SOCIALE. SOTTOSOPRA In vigore dal luglio 2009 2 PREMESSA Il presente regolamento approvato dal consiglio di amministrazione della cooperativa

Dettagli

Timbro Protocollo. Riquadro da compilare in caso di presentazione da parte di società e simili

Timbro Protocollo. Riquadro da compilare in caso di presentazione da parte di società e simili Timbro Protocollo MOD. 1130 Servizio Attività Economiche e di Servizio SUAP Pianificazione Commerciale DIREZIONE COMMERCIO E ATTIVITA PRODUTTIVE Sportello Unificato per il Commercio Marca da bollo (non

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA Servizio di manutenzione di tutti gli estintori installati presso gli Uffici Comunali. Questa Amministrazione

Dettagli

Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA (R.T.I.)/IMPRESE DI RETE

Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA (R.T.I.)/IMPRESE DI RETE Fac-simile MODELLO. n. 4 (Busta A) Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA (R.T.I.)/IMPRESE DI RETE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA Viale Regina Elena n. 299. 00161 - Roma OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI ROCCAGORGA (Provincia di Latina)

COMUNE DI ROCCAGORGA (Provincia di Latina) COMUNE DI ROCCAGORGA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DEL CONTRASSEGNO DI PARCHEGGIO PER INVALIDI E PER L ISTITUZIONE DEI PARCHEGGI RISERVATI (Simbolo e contrassegno redatto

Dettagli

COMUNE DI LOCERI Provincia dell Ogliastra

COMUNE DI LOCERI Provincia dell Ogliastra COMUNE DI LOCERI Provincia dell Ogliastra CAPITOLATO. PATTI E CONDIZIONI PER LA GESTIONE DELLA BIBLIOTECA COMUNALE Art. 1 Oggetto dell afidamento L affidamento ha per oggetto la gestione del servizio di

Dettagli

PROVINCIA DI PORDENONE Servizio Politiche del Lavoro

PROVINCIA DI PORDENONE Servizio Politiche del Lavoro PROVINCIA DI PORDENONE Servizio Politiche del Lavoro IL COLLOCAMENTO DISABILI ex lege 68/1999 Parlare di COLLOCAMENTO MIRATO non significa che non vi sia più obbligo da parte dei datori di lavoro di assumere

Dettagli

(Approvato con determinazione del Segretario Generale n. 169 del 15/05/2013) DATA DI SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE: 10/06/2013

(Approvato con determinazione del Segretario Generale n. 169 del 15/05/2013) DATA DI SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE: 10/06/2013 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 30.03.2001 N. 165, PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI CATEGORIA B -POSIZIONE ECONOMICA B1 O B2- A TEMPO PIENO E INDETERMINATO, PROFILO

Dettagli

Progetto SINTESI. Modulo Applicativo COB. Prospetto Informativo aziendale 2012. Versione 1.4.13 del 13/01/2012

Progetto SINTESI. Modulo Applicativo COB. Prospetto Informativo aziendale 2012. Versione 1.4.13 del 13/01/2012 Progetto SINTESI Modulo Applicativo COB Prospetto Informativo aziendale 2012 Versione 1.4.13 del 13/01/2012 1 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Aspetti generali 3 2 Flusso di presentazione dei Prospetti Informativi

Dettagli

ORARIO DI SERVIZIO E DI LAVORO DEL PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO

ORARIO DI SERVIZIO E DI LAVORO DEL PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO ORARIO DI SERVIZIO E DI LAVORO DEL PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO PREMESSA La presente regolamentazione disciplina gli adempimenti necessari per l osservanza dell

Dettagli