Rilevazione della propensione a svolgere l attività d operatore di fork lift da parte dei portatori di disabilità locomotoria

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rilevazione della propensione a svolgere l attività d operatore di fork lift da parte dei portatori di disabilità locomotoria"

Transcript

1 Bando Unico R&S 2008 Linea A - attività CUP Progetto "Meccatronica: dall handicap ad ugualmente abile" MECHANUGA Realizzato con il determinante contributo regionale a valere sul Programma Operativo Regionale cofinanziato dal FESR per l'obiettivo "competitività regionale e occupazione" anni Rilevazione della propensione a svolgere l attività d operatore di fork lift da parte dei portatori di disabilità locomotoria Organismo di Ricerca Con la collaborazione della Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili di Livorno CEIICP Centro di Eccellenza per l'ingegneria dell'informazione, della Comunicazione e della Percezione della Scuola Superiore Sant'Anna

2 Interviste complete e valide

3 POR CReO - Bando Unico R&S Linea A - attività CUP Progetto MECHANUGA Meccatronica: dall handicap ad ugualmente abile Questionario somministrato - intervista 1. Sesso Uomo Donna 2. Fascia d età A B C Titolo di studio A B C Obbligo Diploma Laurea 4.E' iscritto nell elenco delle categorie protette? Si No

4 POR CReO - Bando Unico R&S Linea A - attività CUP Progetto MECHANUGA Meccatronica: dall handicap ad ugualmente abile Questionario somministrato - intervista 5. Da quanto tempo è portatore di disabilità locomotoria ad entrambi gli arti inferiori? A B C D Congenita <5 anni 5<x<10 anni > 10 anni 6. Da cosa è stata provocata la sua disabilità? A B C D E Congenita malattia trauma operazione/cure altro 7. Qual è la tipologia/grado della sua disabilità? A B C D amputazione amputazione anchilosi paraplegia con protesi senza protesi E F G focomelia artrosi/artriti altro

5 POR CReO - Bando Unico R&S Linea A - attività CUP Progetto MECHANUGA Meccatronica: dall handicap ad ugualmente abile Questionario somministrato - intervista 8. Da quando è portatore di questa disabilità guida l auto? A B C D spesso saltuariamente molto raramente no, mai 9. Da quando è portatore di questa disabilità ha mai lavorato? A B C attualmente in passato no, mai lavoro Se la risposta è A o B chiedere, per cortesia mi può specificare 9.1. Quale tipo di lavoro Se la risposta è B chiedere anche 9.2 Quali sono le ragioni per cui ha concluso l attività lavorativa

6 POR CReO - Bando Unico R&S Linea A - attività CUP Progetto MECHANUGA Meccatronica: dall handicap ad ugualmente abile Questionario somministrato DOMANDE OBIETTIVO (n ) 10. Le piacerebbe saper guidare e manovrare macchine di sollevamento e trasporto merci da magazzino (fork lift), opportunamente adattate per la salita al posto di guida e con tutti i comandi manuali? A B C D Si, molto si no non so [Se la risposta è NO chiedere per cortesia mi può specificare] 10.1 per quale motivo? 11. Ritiene che manovrare il fork lift possa essere un attività lavorativa interessante ed adatta per persone con disabilità simili alla sua? A B C D Si, molto si no non so [Se la risposta è A B o C chiedere per cortesia mi può specificare] 11.1 per quale motivo?

7 POR CReO - Bando Unico R&S Linea A - attività CUP Progetto MECHANUGA Meccatronica: dall handicap ad ugualmente abile Questionario somministrato DOMANDE OBIETTIVO (n ) [Rispondere alla domanda 12 se la risposta è SI MOLTO e SI alla domanda n. 10 o 11] 12. Ritiene necessari specifici adattamenti/accorgimenti per la sicurezza da apportare al mezzo per poter operare con tranquillità sul fork lift? A B C no si non so [Se la risposta è SI chiedere per cortesia mi può specificare] 12.1 quali Note

8 POR CReO - Bando Unico R&S Linea A - attività CUP Progetto MECHANUGA Meccatronica: dall handicap ad ugualmente abile RACCOLTA DATI - RISULTATI DI SINTESI 1. Sesso 2. Fascia d età 3. Istruzione 4. Iscr. Cat. prot. A B C A B C Uomo Donna Obbligo Diploma Laurea Si No Da quanto tempo 6. Da cosa è provocata A B C D A B C D E < 5 > 5 e >10 Congenita Congenita Malattia Trauma Operazioni/ Altro anni < 10 anni cure Tipologia disabilità A B C D E F G Amput. con Amput. Artrosi Anchilosi Paraplegia Focomelia protesi senza prot. artriti Altro

9 POR CReO - Bando Unico R&S Linea A - attività CUP Progetto MECHANUGA Meccatronica: dall handicap ad ugualmente abile RACCOLTA DATI - RISULTATI DI SINTESI 8. Guida la macchina? 9. Mai lavorato? (dopo) A B C D A B C Saltuaria Molto Attualmente No Spesso No Mai In passato mente Raramente lavoro mai Necessari 10. Piacerebbe guidare 11. Manovrare fork lift lavoro accorgimenti per la fork lift? interessante? sicurezza sul fork lift? A B C D A B C D A B C Si, Non Si, Si No Si No Non so No Si Non so molto so molto

10 Raffigurazione grafica della rielaborazione multivariata dei dati 1. Sesso Totale intervistati: 100 n. Donne 37 n. Uomini 63

11 Raffigurazione grafica della rielaborazione multivariata dei dati 2. fascia d età anni. tot. A B C

12 Raffigurazione grafica della rielaborazione multivariata dei dati 3. titolo di studio tot. A obbligo 37 B diploma 54 C laurea 9

13 Raffigurazione grafica della rielaborazione multivariata dei dati 4. Iscritti elenco categorie protette tot. SI 77 NO 23

14 Raffigurazione grafica della rielaborazione multivariata dei dati 5. Da quanto tempo è portatore di disabilità locomotoria ad entrambi gli arti inferiori? tot. A congenita 11 B > 5 anni 30 C 5<x<10 30 D > 10 anni 29

15 Raffigurazione grafica della rielaborazione multivariata dei dati 6. Da cosa è stata causata la sua disabilità? tot. A congenita 12 B malattia 28 C trauma 34 D operazione 24 cure E altro 2

16 Raffigurazione grafica della rielaborazione multivariata dei dati 7. Qual è la tipologia/grado della sua disabilità locomotora? A amput. 27 con protesi B amput. 23 senza protesi C anchilosi 4 D paraplegia 23 E focomelia 1 F artrosi/artriti 18 G altro 4

17 Raffigurazione grafica della rielaborazione multivariata dei dati 8. Da quando è portatore di questa disabilità guida l'auto? A. spesso 51 C. molto raramente 14 B. saltuariamente 34 D. No, mai 1

18 Raffigurazione grafica della rielaborazione multivariata dei dati 9. Da quando è portatore di questa disabilità ha mai lavorato? tot. A attualmente lavoro 51 B in passato 27 C no,mai 22

19 Raffigurazione grafica della rielaborazione multivariata dei dati domanda obiettivo 6. Le piacerebbe saper guidare e manovrare macchine di sollevamento e trasporto merci da magazzino (fork lift), opportunamente adattate per la salita al posto di guida e con tutti i comandi manuali? tot. A si, molto 18 B si 34 C no 10 D non so 38

20 Raffigurazione grafica della rielaborazione multivariata dei dati 11. Ritiene che manovrare il fork lift possa essere un attività lavorativa interessante ed adatta per persone con disabilità simili alla sua? A. si molto 11 C. no 10 B. si 39 D. non so 40

21 Raffigurazione grafica della rielaborazione multivariata dei dati 12. Ritiene necessari specifici adattamenti/accorgimenti per la sicurezza da apportare al mezzo per poter operare con tranquillità sul fork lift? tot. A no 18 B si 20 C non so 30

22 Quadro riepilogativo delle risposte alle domande obiettivo - PROFILO DI SINTESI Rielaborando con la modalità multivariata le domande obiettivo (n ) in base sia alle frequenze categoriali delle risposte è stato possibile delineare il profilo sociodemografico dell operatore di fork lift portatore di disabilità rappresentato in modo ponderato dalle categorie che hanno risposto con maggior frequenza si e si molto.

23 Quadro riepilogativo delle risposte alle domande obiettivo -PROFILO DI SINTESI Alla domanda n. 10: "Le piacerebbe saper guidare e manovrare macchine di sollevamento e trasporto merci da magazzino (fork lift), opportunamente adattate per la salita al posto di guida e con tutti i comandi manuali? La frequenza di risposta di tutte le categorie è stata (in percentuale): si molto 18 % - si 34 % - no 10% - non so 38% Le categorie rappresentative (rappresentanza superiore al 20%) che maggiormente hanno dimostrato interesse e desiderio d apprendere a manovrare un fork lift indicando con maggior frequenza la risposta si molto e si sono, secondo il valore ponderato sono rappresentate: -in maggior misura da donne, con una frequenza percentuale del 54% contro una frequenza del 51% da parte degli uomini; -da chi ha una fascia d età compresa tra 41 e 50 con una frequenza percentuale del 59%, seguita a ruota dalla fascia anni (frequenza del 57%); -da chi è in possesso del diploma di scuola superiore (frequenza del 59%); -da chi è iscritto alle categorie protette (frequenza del 53%); -da chi guida saltuariamente la macchina (frequenza del 76 %); -da chi non ha mai lavorato (frequenza del 73%);.

24 PROFILO DI SINTESI Alla domanda n. 11: ritiene che manovrare il fork lift possa essere un attività lavorativa interessante ed adatta per persone con disabilità simili alla sua? La frequenza di risposta di tutte le categorie è stata (in percentuale): si molto 11 % - si 39 % - no 10 % - non so 40 % Le categorie significative che maggiormente hanno indicato la risposta si molto e si: sono: in prevalenza uomini, con una frequenza del 52% contro una frequenza del 46% da parte delle donne; hanno una fascia d età compresa tra 20 e i 30 anni con una frequenza percentuale del 57%; hanno la scuola dell obbligo con il 50%, seguiti a ruota dai diplomati con il 48%; non sono iscritti alle categorie protette con una frequenza del 52% quasi pari agli iscritti che hanno una frequenza del 50%; guidano raramente la macchina ( con frequenza del 64%) seguiti da chi la guida saltuariamente (frequenza del 59%); ; non hanno mai lavorato (frequenza del 68%); gli piacerebbe molto guidare un fork lift adattato (frequenza del 72%)

25 PROFILO DI SINTESI - L ESIGENZA DI SICUREZZA Alla domanda 12: ritiene necessari specifici adattamenti/accorgimenti per la sicurezza da apportare al mezzo per poter operare con tranquillità sul fork lift? La frequenza di risposta (in percentuale) è stata: si 20 % - no 18 % - non so 30 % La categorie che maggiormente hanno indicato la risposta si è rappresentata da: uomini (frequenza del 38%) anni (frequenza del 44%) diplomati (frequenza del 33%) guidano spesso la macchina (frequenza del 50%) attualmente lavorano (frequenza del 50%) gli piacerebbe molto guidare un fork lift adattato (frequenza del 44%) ritiene che manovrare fork lift sia un lavoro molto interessante (frequenza del 55%)

26 PROFILO DI SINTESI - L ESIGENZA DI SICUREZZA Poche sono state le indicazioni date in risposta alla sottodomanda 12 che richiedeva di specificare quali potessero essere i possibili adattamenti aggiuntivi per la sicurezza. Le principali sono state: Protezioni generiche (tipo barre laterali di sicurezza) Cinghie di sicurezza Come già osservato in precedenza, l elevata frequenza di risposte positive e dei non so a riguardo di misure/accorgimenti aggiuntivi per la sicurezza derivano prevalentemente dalla mancata/scarsa conoscenza delle specifiche costruttive del fork lift e delle modalità di manovra dal posto di guida che genera: in alternativa: una generalizzata e indistinta esigenza di sicurezza nell accostarsi ad una attività che riguardi un mezzo che non si conosce del tutto o si conosce in modo alquanto vago, manovrato finora esclusivamente da personale normodotato; la mancanza di conoscenze pratiche per poter rispondere si o no ; l impossibiltà di poter individuare quali siano gli adattamenti specifici necessari a soddisfare la dichiarata esigenza di sicurezza.

UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA PROGETTO MECHANUGA "Meccatronica: dall'handicap all'ugualmente abile" Applicativi meccatronici ai mezzi di sollevamento e movimentazione merci per lo sviluppo occupazionale

Dettagli

Elaborazione questionario Notorietà ed efficacia del Fondo Sociale Europeo (FSE) in Campania

Elaborazione questionario Notorietà ed efficacia del Fondo Sociale Europeo (FSE) in Campania Elaborazione questionario Notorietà ed efficacia del Fondo Sociale Europeo (FSE) in Campania È stata attivata una ricerca per misurare la conoscenza e la percezione dell efficacia del Programma attraverso

Dettagli

QUESTIONARIO PER ASSISTENTI EDUCATORI

QUESTIONARIO PER ASSISTENTI EDUCATORI Pagina1 QUESTIONARIO PER ASSISTENTI EDUCATORI PROFILO ANAGRAFICO 1. SESSO M F Età PROFILO PROFESSIONALE 2. Presta servizio come educatore in una sola scuola o più scuole? In una sola scuola in n. scuole

Dettagli

QUALCHE INFORMAZIONE SUl SITTING VOLLEY

QUALCHE INFORMAZIONE SUl SITTING VOLLEY QUALCHE INFORMAZIONE SUl SITTING VOLLEY PREMESSA L attività ludico-motoria concorre alla formazione psico-fisica dei giovani in età scolare, anche affetti da disabilità fisiche. Il bambino o l adolescente,

Dettagli

Questionario Trasporti pubblici e Igiene urbana

Questionario Trasporti pubblici e Igiene urbana 1. In quale comune risiede abitualmente? 1. Torino Proseguire 2. Milano Proseguire 3. Roma Proseguire 4. No (Chiudere intervista) 2. Sesso 1. Maschio 2. Femmina Domande Sociodemo Agenzia (8) 3. Mi può

Dettagli

Scuola di sci Sauze d Oulx Project Piazza Assietta 4 10050 Sauze d Oulx (TO) Tel. 0122 858942 Fax 0122 857877 info@sauzeproject.it

Scuola di sci Sauze d Oulx Project Piazza Assietta 4 10050 Sauze d Oulx (TO) Tel. 0122 858942 Fax 0122 857877 info@sauzeproject.it INSEGNAMENTO DELLO SCI ALPINO E DISABILI: L ESPERIENZA DELLA SCUOLA DI SCI SAUZE D OULX PROJECT e IL PROGETTO SciiAbiille 1 Premessa Gli effetti dell attività sportiva sul benessere fisico sono noti da

Dettagli

Università Commerciale Luigi Bocconi, Milano. Progetto Orientamento scolastico e percorsi di studio al termine delle scuole medie

Università Commerciale Luigi Bocconi, Milano. Progetto Orientamento scolastico e percorsi di studio al termine delle scuole medie Università Commerciale Luigi Bocconi, Milano Progetto Orientamento scolastico e percorsi di studio al termine delle scuole medie SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO ANGELO CANOSSI, GARDONE VAL TROMPIA La scelta

Dettagli

COMUNE DI VENEZIA COSES Indagini sulla qualità di alcuni servizi erogati dal Comune di Venezia CENTRO MAREE. per quanto di competenza a cura di

COMUNE DI VENEZIA COSES Indagini sulla qualità di alcuni servizi erogati dal Comune di Venezia CENTRO MAREE. per quanto di competenza a cura di RAPPORTO 85/1 COMUNE DI VENEZIA COSES Indagini sulla qualità di alcuni servizi erogati dal Comune di Venezia CENTRO MAREE V.Colladel C.Pedenzini per quanto di competenza a cura di E.Camporese M.Magagnato

Dettagli

Criteri di selezione del collettivo e definizioni

Criteri di selezione del collettivo e definizioni Appendice A Criteri di selezione del collettivo e definizioni Introduzione L indagine sull integrazione sociale delle persone con disabilità è stata realizzata nell ambito del progetto Sistema di Informazione

Dettagli

Indagine sul Commercio Elettronico

Indagine sul Commercio Elettronico Definizione dei target e delle abitudini di acquisto degli individui acquirenti http://research.onetone.it/ FEBBRAIO 2003 OBIETTIVI DEL LAVORO L obiettivo della seguente indagine è stato di delineare le

Dettagli

ELABORAZIONE QUESTIONARIO STUDENTI

ELABORAZIONE QUESTIONARIO STUDENTI ANALISI DI FABBISOGNI DI INNOVAZIONE E FORMAZIONE 1. Le Figure Professionali IFTS Il Tecnico superiore per l organizzazione ed il marketing del turismo integrato gestisce i rapporti con soggetti pubblici

Dettagli

Istituto Nazionale di Statistica SEZIONE A NOTIZIE ANAGRAFICHE DELLA PERSONA DISABILE

Istituto Nazionale di Statistica SEZIONE A NOTIZIE ANAGRAFICHE DELLA PERSONA DISABILE Associazione Superamento Handicap Istituto Nazionale di Statistica Asl Fg/ San Severo AOC. TIMBRO MMG e PLS Codice _ _ _ _ _ _ DATA DELLA COMPILAZIONE I.D. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ Lista del Medico Sì _

Dettagli

Collocamento Mirato Legge 68/99

Collocamento Mirato Legge 68/99 OJP - Semol Legge 68/99 D.ssa Francesca Giolli P.O. Seminari di Orientamento al Lavoro Focus inserimenti lavorativi protetti Venerdì 16 Maggio 2014 Collocamento mirato: consiste nell attivazione di tutti

Dettagli

IL COLLOCAMENTO MIRATO TRA OBBLIGO E OPPORTUNITÀ

IL COLLOCAMENTO MIRATO TRA OBBLIGO E OPPORTUNITÀ IL COLLOCAMENTO MIRATO TRA OBBLIGO E OPPORTUNITÀ Convegno sull inserimento lavorativo delle persone con disabilità: iniziative, servizi, esperienze e riflessioni San Michele all Adige, 3 giugno 2015 L

Dettagli

A.S.E.R. - Convegno Innovazione e PMI - Milano, 11/10/09. A.S.E.R. - Convegno Innovazione e PMI - Milano, 11/10/09

A.S.E.R. - Convegno Innovazione e PMI - Milano, 11/10/09. A.S.E.R. - Convegno Innovazione e PMI - Milano, 11/10/09 Sesso dei partecipanti Femmine 43,6% Maschi 56,4% Età dei partecipanti Oltre 60 anni 18,1% Fino a 30 anni 42,3% Da 30 a 60 anni 39,6% Come ritiene che evolverà la situazione economica? - Totale 14,7% 41,3%

Dettagli

I DISABILI LA TUTELA E L ASSISTENZA

I DISABILI LA TUTELA E L ASSISTENZA I DISABILI LA TUTELA E L ASSISTENZA Dalla Classificazione Internazionale delle Menomazioni, Disabilità e Handicap, proposta dall Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) nel 1980, si ricavano le definizioni

Dettagli

Legislazione di riferimento - Disabilità

Legislazione di riferimento - Disabilità Legislazione di riferimento - Disabilità Costituzione della Repubblica Italiana 1 / 12 Articolo 2 La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell uomo, sia come singolo, sia nelle formazioni

Dettagli

Settore Istruzione RILEVAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI DEL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA NELLE SCUOLE DELL INFANZIA SINTESI DEI RISULTATI

Settore Istruzione RILEVAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI DEL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA NELLE SCUOLE DELL INFANZIA SINTESI DEI RISULTATI Settore Istruzione RILEVAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI DEL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA NELLE SCUOLE DELL INFANZIA SINTESI DEI RISULTATI M o d e n a, n o v e m b re 2 0 1 4 1 INDICE Pagina INFORMAZIONI

Dettagli

Un corso (accessibile) sull accessibilità dei siti web. di Gianluca Affinito gianluca.affinito@gmail.com

Un corso (accessibile) sull accessibilità dei siti web. di Gianluca Affinito gianluca.affinito@gmail.com Un corso (accessibile) sull accessibilità dei siti web di Gianluca Affinito gianluca.affinito@gmail.com La conoscenza della Legge 4/2004 nella scuola italiana Un recente questionario, proposto dall'istituto

Dettagli

DISTRETTO SOCIO - SANITARIO N. 45

DISTRETTO SOCIO - SANITARIO N. 45 DISTRETTO SOCIO - SANITARIO N. 45 1. NUMERO AZIONE 13 2. TITOLO AZIONE ASSISTENZA IGIENICO-SANITARIA AGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI (Pozzallo) 3. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ Descrivere sinteticamente le

Dettagli

Da compilare SUBITO per tutti i soggetti a cui viene proposto lo studio. 1.1 Data di primo accesso al SerT: giorno mese anno 1.

Da compilare SUBITO per tutti i soggetti a cui viene proposto lo studio. 1.1 Data di primo accesso al SerT: giorno mese anno 1. SEZIONE 1: DATI ANAGRAFICI E INFORMAZIONI PRELIMINARI Da compilare SUBITO per tutti i soggetti a cui viene proposto lo studio 1.1 Data di primo accesso al SerT: giorno mese anno 1.2 Tipologia utente Utente

Dettagli

L INFLUENZA CHE I BAMBINI HANNO SUGLI ACQUISTI FAMILIARI PRESENTAZIONE DEI DATI

L INFLUENZA CHE I BAMBINI HANNO SUGLI ACQUISTI FAMILIARI PRESENTAZIONE DEI DATI L INFLUENZA CHE I BAMBINI HANNO SUGLI ACQUISTI FAMILIARI PRESENTAZIONE DEI DATI Progetto realizzato per conto di: TRADE BUSINESS METODOLOGIA E CAMPIONE Interviste telefoniche C.A.T.I OMNIBUS 206 interviste

Dettagli

Indagine sulla soddisfazione per i servizi sanitari dei cittadini del territorio dell ULSS 3 di Bassano del Grappa

Indagine sulla soddisfazione per i servizi sanitari dei cittadini del territorio dell ULSS 3 di Bassano del Grappa Indagine sulla soddisfazione per i servizi sanitari dei cittadini del territorio dell ULSS 3 di Bassano del Grappa Rocco Micciolo Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale Università degli Studi di

Dettagli

Conoscenza, orientamento e aspettative sulle fonti di energia rinnovabile da parte dei cittadini liguri

Conoscenza, orientamento e aspettative sulle fonti di energia rinnovabile da parte dei cittadini liguri CONOSCENZA DELLE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE Conoscenza, orientamento e aspettative sulle fonti di energia rinnovabile da parte dei cittadini liguri LA METODOLOGIA Il sondaggio di opinione sulla conoscenza

Dettagli

Azione D.2 Contingent valuation implementation and cost-benefit of the ADLFG removal

Azione D.2 Contingent valuation implementation and cost-benefit of the ADLFG removal 3 Meeting con gli stakeholder 11 dicembre 2015 Azione D.2 Contingent valuation implementation and cost-benefit of the ADLFG removal Tonin S. Università Iuav di Venezia Lucaroni G. Università Iuav di Venezia

Dettagli

Cagliari e la pedonalizzazione dei quartieri storici

Cagliari e la pedonalizzazione dei quartieri storici 1 Cagliari e la pedonalizzazione dei quartieri storici Le opinioni dei cagliaritani e gli effetti della pedonalizzazione di Marina e Villanova in una prospettiva multitarget Modulo popolazione Cagliari,

Dettagli

INDICE. 4 IL PROGRAMMA DI ALTA FORMAZIONE 10 4.1 Lo stato di attuazione del 1 bando del Programma Alta Formazione 11

INDICE. 4 IL PROGRAMMA DI ALTA FORMAZIONE 10 4.1 Lo stato di attuazione del 1 bando del Programma Alta Formazione 11 Istituto di Studi sulle Relazioni Industriali IL PROGRAMMA ALTA FORMAZIONE NELL AMBITO DEL MASTER AND BACK V. 1.1 Cagliari 30 Ottobre 2008 INDICE 1 I PRINCIPALI RISULTATI 3 2 IL CONTESTO DEI LAUREATI IN

Dettagli

La percezione del metano nei trasporti

La percezione del metano nei trasporti La percezione del metano nei trasporti Awareness e opinioni degli automobilisti italiani RISULTATI DELL INDAGINE DEMOSCOPICA In collaborazione con Verona, 28 maggio 2014 Premesse In linea con i trend su

Dettagli

Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master

Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master Informazioni sul Master (Fonte: pagine informative del Portale di Ateneo e comunicazioni tutor Master) TITOLO MIEX INTERNATIONAL

Dettagli

12. Modulo di luglio 2002: Salute e lavoro

12. Modulo di luglio 2002: Salute e lavoro 12. Modulo di luglio 2002: Salute e lavoro I quesiti da 69 a 85 vanno posti a tutte le persone tra i 16 e i 64 anni. Il modulo riguarda la salute dell intervistato in relazione al lavoro; più precisamente

Dettagli

La percezione e l utilizzo l navigatori satellitari da parte del pubblico consumer

La percezione e l utilizzo l navigatori satellitari da parte del pubblico consumer Presentano: La percezione e l utilizzo l dei navigatori satellitari da parte del pubblico consumer in occasione di Autodromo di Monza, 14 novembre 2007 Sala Villeneuve Obiettivi della ricerca Obiettivo

Dettagli

Media e scelte d acquisto Report n.3

Media e scelte d acquisto Report n.3 Media e scelte d acquisto Report n.3 Febbraio 2014 Metodologia Committente: Ixè + Osservatorio Socialis Soggetto realizzatore: Ixè srl Metodologia: indagine quantitativa campionaria Metodo di raccolta

Dettagli

Economia e Gestione delle PMI. Risultati dell indagine Alumni 2007

Economia e Gestione delle PMI. Risultati dell indagine Alumni 2007 Corso di laurea in Economia e Gestione delle PMI Risultati dell indagine Alumni 2007 Lorenzo Zanni Presidente del Comitato per la Didattica Facoltà di Economia sede di Arezzo Università di Siena http://www.economia.arezzo.unisi.it

Dettagli

RIFERIMENTI NORMATIVI

RIFERIMENTI NORMATIVI RIFERIMENTI NORMATIVI BARRIERE ARCHITETTONICHE ACCESSIBILITÀ - C ORRADO B ORTOLIN ( NOV 2014) Circolare 01/03/2002 n. 4 Linee guida per la valutazione della sicurezza antincendio nei luoghi di lavoro ove

Dettagli

Indagine sul personale dipendente Questionario Benessere organizzativo ANAC REPORT CONCLUSIVO

Indagine sul personale dipendente Questionario Benessere organizzativo ANAC REPORT CONCLUSIVO Direzione centrale Organizzazione Direzione centrale Risorse Umane Indagine sul personale dipendente Questionario Benessere organizzativo ANAC REPORT CONCLUSIVO DICEMBRE 2014 1 A. Premessa La somministrazione

Dettagli

Paolo Lauriola Direttore Struttura Tematica di Epidemiologia Ambientale ARPA EMILIA ROMAGNA

Paolo Lauriola Direttore Struttura Tematica di Epidemiologia Ambientale ARPA EMILIA ROMAGNA Paolo Lauriola Direttore Struttura Tematica di Epidemiologia Ambientale ARPA EMILIA ROMAGNA OBIETTIVI DELLO STUDIO Analizzare la percezione del rischio di incidente stradale di un campione di giovani prima

Dettagli

I dati integrati dei sistemi di sorveglianza sugli eventi infortunistici in ambito stradale anno 2012

I dati integrati dei sistemi di sorveglianza sugli eventi infortunistici in ambito stradale anno 2012 AZIENDA USL ROMA F Dipartimento di Prevenzione I dati integrati dei sistemi di sorveglianza sugli eventi infortunistici in ambito stradale anno 2012 Nel 2010 l Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha

Dettagli

Questionario sulla soddisfazione degli utenti del portale ISPRA (II semestre luglio /dicembre 2011)

Questionario sulla soddisfazione degli utenti del portale ISPRA (II semestre luglio /dicembre 2011) Questionario sulla soddisfazione degli utenti del portale ISPRA (II semestre luglio /dicembre 2011) Il questionario sulla soddisfazione dell utenza del portale web ISPRA, pubblicizzato con la newsletter

Dettagli

Guida alle agevolazioni previste ai soggetti beneficiari della Legge 80/06

Guida alle agevolazioni previste ai soggetti beneficiari della Legge 80/06 COORDINAMENTO ATTIVITA SOCIALI S.S. MEDICINA LEGALE Guida alle agevolazioni previste ai soggetti beneficiari della Legge 80/06 Lo Stato italiano eroga prestazioni e servizi di tipo assistenziale e previdenziale

Dettagli

LIFC - QUALITA DELLA VITA

LIFC - QUALITA DELLA VITA 1 Dando per scontato che la persona con FC è già a conoscenza dei suoi diritti e delle leggi che lo tutelano: 2 Dando per scontato che la persona FC ha concluso il percorso di studi ed è pronto per entrare

Dettagli

I gusti musicali degli italiani e gli eventi musicali sostenibili

I gusti musicali degli italiani e gli eventi musicali sostenibili I gusti musicali degli italiani e gli eventi musicali sostenibili Indagine quantitativa presso la popolazione italiana Roma, 17 Maggio 2011 (Rif. 2403v311) L interesse per la musica 2 Italiani popolo di

Dettagli

di opinione sulla comunicazione interna della Provincia di Chieti.

di opinione sulla comunicazione interna della Provincia di Chieti. PROVINCIA DI CHIETI Ufficio per le Relazioni con il Pubblico Indagine di opinione sulla comunicazione interna della Provincia di Chieti. Caro collega, oggi ti chiediamo di contribuire al miglioramento

Dettagli

OGGETTO: Direttiva per la guida dei ciclomotori nel caso di minorazioni invalidanti agli arti.

OGGETTO: Direttiva per la guida dei ciclomotori nel caso di minorazioni invalidanti agli arti. MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI Direzione generale per la motorizzazione Comitato Tecnico ex art. 119, comma 10, del D. L.vo n. 285/92 Prot. n. 5341/M334

Dettagli

RILEVAZIONE DELLA QUALITA DEI SERVIZI EROGATI DALL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO E DAGLI UFFICI DEMOGRAFICI (OTTOBRE-DICEMBRE 2004)

RILEVAZIONE DELLA QUALITA DEI SERVIZI EROGATI DALL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO E DAGLI UFFICI DEMOGRAFICI (OTTOBRE-DICEMBRE 2004) RILEVAZIONE DELLA QUALITA DEI SERVIZI EROGATI DALL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO E DAGLI UFFICI DEMOGRAFICI (OTTOBRE-DICEMBRE 2004) La stesura del questionario Il questionario somministrato ai cittadini

Dettagli

Indagine sul gradimento dei servizi del Corpo di Polizia Municipale

Indagine sul gradimento dei servizi del Corpo di Polizia Municipale Indagine sul gradimento dei servizi del Corpo di Polizia Municipale Premessa La qualità delle relazioni tra i cittadini e la Polizia Municipale rappresenta un elemento di centrale interesse per il Corpo,

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Mod. ISTAT/P/90/E SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA (A cura del Comune) Provincia... Comune... RILEVAZIONE TRIMESTRALE DELLE FORZE DI LAVORO Numero generale progressivo: da

Dettagli

I dati integrati dei sistemi di sorveglianza sugli eventi infortunistici in ambito stradale

I dati integrati dei sistemi di sorveglianza sugli eventi infortunistici in ambito stradale AZIENDA USL ROMA F Dipartimento di Prevenzione I dati integrati dei sistemi di sorveglianza sugli eventi infortunistici in ambito stradale Gli incidenti stradali sono in Italia la principale causa di morte

Dettagli

QUESTIONARIO PER L'INDAGINE SUI BISOGNI DELLE FAMIGLIE

QUESTIONARIO PER L'INDAGINE SUI BISOGNI DELLE FAMIGLIE Per iniziare, le chiedo di darmi qualche informazione sulla sua famiglia e sull organizzazione dei tempi. QUESTIONARIO PER L'INDAGINE SUI BISOGNI DELLE FAMIGLIE SONO UN INTERVISTATORE INCARICATO DALLA

Dettagli

Questionario sull utilizzo di strumenti "on line" da parte di cittadini con 65 o più anni

Questionario sull utilizzo di strumenti on line da parte di cittadini con 65 o più anni Questionario sull utilizzo di strumenti "on line" da parte di cittadini con 65 o più anni Caratteristiche dell intervistato età tra 65 e 74 anni tra 75 e 84 anni oltre 84 anni genere femmina maschio scolarità

Dettagli

Istruzioni per la somministrazione del CRIq

Istruzioni per la somministrazione del CRIq Istruzioni per la somministrazione del CRIq La compilazione del CRIq richiede la capacità di condurre una intervista semistrutturata. Si tratta di una raccolta di informazioni e di dati relativi all intera

Dettagli

Progetto Insieme per l integrazione 2011 Obiettivi

Progetto Insieme per l integrazione 2011 Obiettivi Progetto Insieme per l integrazione 2011 Obiettivi La scrivente degli Ipovedenti ONLUS Consiglio Regionale Toscano nella veste di Ente morale preposto all assistenza ed alla tutela degli interessi materiali

Dettagli

Il tennis in carrozzina

Il tennis in carrozzina Le origini Il tennis in carrozzina Nel 1976, grazie alla passione e all impegno dell americano Brad Parks, nacque il wheelchair tennis (tennis in carrozzina). Pensato come attività ricreativa, il tennis

Dettagli

INDICE: 1. Obiettivi, Campione, Strumenti 2. Risultati

INDICE: 1. Obiettivi, Campione, Strumenti 2. Risultati INDICE: 1. Obiettivi, Campione, Strumenti 2. Risultati 2.1. Ricerca A 2.1.1. Formazione (acquisita e desiderata) 2.1.2. Rappresentazione del clima relazionale e della cooperazione sul posto di lavoro 2.1.3.

Dettagli

RILEVAZIONE DELLA QUALITA DEI SERVIZI EROGATI DALL UFFICIO TRIBUTI (ICI E TIA) (NOVEMBRE-DICEMBRE 2004)

RILEVAZIONE DELLA QUALITA DEI SERVIZI EROGATI DALL UFFICIO TRIBUTI (ICI E TIA) (NOVEMBRE-DICEMBRE 2004) RILEVAZIONE DELLA QUALITA DEI SERVIZI EROGATI DALL UFFICIO TRIBUTI (ICI E TIA) (NOVEMBRE-DICEMBRE 2004) La stesura del questionario Il questionario somministrato ai cittadini è così composto : QUESTIONARIO

Dettagli

Premessa. Il Questionario per i cittadini

Premessa. Il Questionario per i cittadini Premessa Buongiorno/Buona sera Sig./Sig.ra...,sono (nome dell intervistatore) e la chiamo da parte della Fondazione per la Sussidiarietà che sta conducendo una ricerca per valutare la conoscenza e la percezione

Dettagli

P ROVOCAZIONI, MA NON TROPPO: STOP ALLE AUTO NELLE ORE DI PUNTA, TRASPORTO PUBBLICO GRATUITO

P ROVOCAZIONI, MA NON TROPPO: STOP ALLE AUTO NELLE ORE DI PUNTA, TRASPORTO PUBBLICO GRATUITO P ROVOCAZIONI, MA NON TROPPO: STOP ALLE AUTO NELLE ORE DI PUNTA, TRASPORTO PUBBLICO GRATUITO AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Febbraio 2010 LE FERMATE AUDIMOB S U L

Dettagli

Presentazione dei risultati Gli indici statistici

Presentazione dei risultati Gli indici statistici Le competenze economicofinanziarie degli italiani Presentazione dei risultati Gli indici statistici Carlo Di Chiacchio - INVALSI I comportamenti finanziari Il possesso di una competenza in campo economico

Dettagli

I CONSUMI CULTURALI DEI CITTADINI DEI COMUNI DEL CONSORZIO BIBLIOTECARIO NORD OVEST - presentazione dei risultati -

I CONSUMI CULTURALI DEI CITTADINI DEI COMUNI DEL CONSORZIO BIBLIOTECARIO NORD OVEST - presentazione dei risultati - Cosa vediamo? I CONSUMI CULTURALI DEI CITTADINI DEI COMUNI DEL CONSORZIO BIBLIOTECARIO NORD OVEST - presentazione dei risultati - Nobody s Unpredictable METODOLOGIA UTILIZZATA Universo di riferimento:

Dettagli

INDAGINE SULLA CONOSCENZA E SODDISFAZIONE DEI CITTADINI IN MERITO AL PERCORSO DI RAVENNA CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA 2019

INDAGINE SULLA CONOSCENZA E SODDISFAZIONE DEI CITTADINI IN MERITO AL PERCORSO DI RAVENNA CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA 2019 COMUNE DI RAVENNA SERVIZIO RISORSE UMANE E QUALITA U.O. ORGANIZZAZIONE, QUALITA E FORMAZIONE INDAGINE SULLA CONOSCENZA E SODDISFAZIONE DEI CITTADINI IN MERITO AL PERCORSO DI RAVENNA CAPITALE EUROPEA DELLA

Dettagli

World Social Work Day 2013. «Promuovere l uguaglianza sociale ed economica» Il nostro punto di vista. Laboratorio interuniversitario

World Social Work Day 2013. «Promuovere l uguaglianza sociale ed economica» Il nostro punto di vista. Laboratorio interuniversitario Universita LUMSA -Roma Roma- Corso di Laurea in Scienze del Servizio Sociale e del No Profit A.A. 2012-2013 2013 World Social Work Day 2013 «Promuovere l uguaglianza sociale ed economica» Il nostro punto

Dettagli

7.2 Indagine di Customer Satisfaction

7.2 Indagine di Customer Satisfaction 7.2 Indagine di Customer Satisfaction Il campione L indagine è stata condotta su un campione a più stadi di 795 clienti TIEMME SpA (errore di campionamento +/ 2%) rappresentativo della popolazione obiettivo,

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO FACOLTA DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELL EDUCAZIONE TESI DI LAUREA SCI DI FONDO: SPORT E SOCIALIZZAZIONE PER NON VEDENTI Candidato : DELLA MEA

Dettagli

ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO

ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO RELAZIONE DELLE ATTIVITA SVOLTE DAL 01 GIUGNO 2014 AL 31 OTTOBRE 2014 NEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIO-SANITARIO DIURNO POLIVALENTE FONDAZIONE ANTHONY CAMPITELLI QUALE AMMORTIZZATORE SOCIALE E SANITARIO

Dettagli

Gli Italiani e le donazioni. Paolo Anselmi, Vice Presidente - GfK Eurisko

Gli Italiani e le donazioni. Paolo Anselmi, Vice Presidente - GfK Eurisko Gli Italiani e le donazioni Paolo Anselmi, Vice Presidente - GfK Eurisko I donatori italiani (ultimi 12 mesi) Trend 2003-2013 50 IERI - 6 punti percentuali OGGI 40 30 28 28 31 31 30 2 27 23 24 23 23 23

Dettagli

Incontro informativo dott. Clara Zuch Specialista in Medicina legale e delle Assicurazioni ASS n. 2 Isontina Medicina legale Gorizia, 3 novembre 2009

Incontro informativo dott. Clara Zuch Specialista in Medicina legale e delle Assicurazioni ASS n. 2 Isontina Medicina legale Gorizia, 3 novembre 2009 Incontro informativo dott. Clara Zuch Specialista in Medicina legale e delle Assicurazioni ASS n. 2 Isontina Medicina legale Gorizia, 3 novembre 2009 Incontro informativo Chiarire le modalità di presentazione

Dettagli

Sistema di sorveglianza PASSI

Sistema di sorveglianza PASSI Sistema di sorveglianza PASSI Sicurezza Domestica 2010-2013 Azienda per l Assistenza Sanitaria n.1 - Triestina AZIENDA PER L ASSISTENZA SANITARIA N 1 Riproduzione autorizzata citando la fonte Redazione

Dettagli

A cura del socio dell associazione

A cura del socio dell associazione Si prega di compilare ed inviare questo questionario via mail a: pollicino@uniamo.org oppure via fax al numero: 049.8215701 entro martedì 31 luglio 2007, all attenzione della dott.ssa Oliviana Gelasio.

Dettagli

PROGRAMMA DI INTERVENTI FINALIZZATI ALL'OCCUPAZIONE STABILE E AL SUPERAMENTO DELLA PRECARIETÀ DEL LAVORO

PROGRAMMA DI INTERVENTI FINALIZZATI ALL'OCCUPAZIONE STABILE E AL SUPERAMENTO DELLA PRECARIETÀ DEL LAVORO Allegato alla deliberazione n. 43/1 del 25.10.2007 PROGRAMMA DI INTERVENTI FINALIZZATI ALL'OCCUPAZIONE STABILE E AL SUPERAMENTO DELLA PRECARIETÀ DEL LAVORO LEGGE REGIONALE 29 MAGGIO 2007, N. 2 - (LEGGE

Dettagli

ANALISI. Questionario per il personale ASI. Data Sezione del documento / Motivo della revisione Revisione 14.01.2011 Prima emissione documento A

ANALISI. Questionario per il personale ASI. Data Sezione del documento / Motivo della revisione Revisione 14.01.2011 Prima emissione documento A Pagina: 1 di 13 Data Sezione del documento / Motivo della revisione Revisione 14.01.2011 Prima emissione documento A Pagina: 2 di 13 QUESTIONARIO PER IL PERSONALE In seno all analisi SWOT, al fine di valutare

Dettagli

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. Prospetto Informativo on line

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. Prospetto Informativo on line MINISTER DEL LAVR E DELLE PLITICHE SCIALI Prospetto Informativo on line Ricevuta del prospetto Tipo comunicazione Codice comunicazione 01 - Prospetto informativo 1802214B00054723 Data invio 30/01/2014

Dettagli

CAPITOLO 6 LE ATTIVITÀ DI DIRITTO ALLO STUDIO

CAPITOLO 6 LE ATTIVITÀ DI DIRITTO ALLO STUDIO CAPITOLO 6 LE ATTIVITÀ DI DIRITTO ALLO STUDIO 6.1. Rilevazione degli interventi per il diritto allo studio Il Politecnico di Torino, a partire dall anno accademico 2000/2001, consente ai propri studenti

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO Settore Sitting Volley COMITATO PROVINCIALE DI TARANTO. Progetto: SITTINGIOCANDO

FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO Settore Sitting Volley COMITATO PROVINCIALE DI TARANTO. Progetto: SITTINGIOCANDO Prot. N 260/P/2 del 24/09/2015 Al Dirigente dell Ufficio VII ambito territoriale per la Provincia di Taranto Egr. Dott. Giuseppe Silipo e, p.c. Fipav Settore Sitting Volley LORO SEDI Oggetto: Presentazione

Dettagli

ASP Cav. Marco Rossi Sidoli

ASP Cav. Marco Rossi Sidoli ALLEGATO A) SCHEMA DI DOMANDA (da redigere in carta semplice) (Avvertenze per la compilazione: barrare e compilare tutte le voci ad esclusione di quelle che non interessano indicate con la voce eventuale).

Dettagli

L atteggiamento degli italiani verso il VOIP

L atteggiamento degli italiani verso il VOIP 20154 Milano - Viale Pasubio, 6 Tel. 02-45467.1 Fax 02-45467.328 www.telesurvey.it e-mail: telesurvey@telesurvey.it L atteggiamento degli italiani verso il VOIP I risultati di un sondaggio d opinioned

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO DEI TRASPORTI TERRESTRI E PER I SISTEMI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE DELLA MOTORIZZAZIONE E DELLA SICUREZZA DEL TRASPORTO TERRESTRE

Dettagli

Report. Indagine di soddisfazione relativa al Servizio Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) Comune di Napoli. Indice

Report. Indagine di soddisfazione relativa al Servizio Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) Comune di Napoli. Indice Report SPERIMENTAZIONE DEL MODELLO CS OFF-LINE Indagine di soddisfazione relativa al Servizio Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) Comune di Napoli Indice Le fasi per la realizzazione dell indagine...2

Dettagli

Il rispetto del codice di comportamento per il settore della vendita diretta

Il rispetto del codice di comportamento per il settore della vendita diretta L a n u o v a d i m e n s i o n e Il rispetto del codice di comportamento per il settore della vendita diretta Rapporto realizzato per AVEDISCO Azienda: GIOEL srl Maggio 2010 Obbiettivi dell indagine VERIFICARE

Dettagli

I scrizione alla prova di ammissione ai diplomi universitari: pochi aspiranti infermieri, perché? DU fisioterapista 745. DU logopedista 179

I scrizione alla prova di ammissione ai diplomi universitari: pochi aspiranti infermieri, perché? DU fisioterapista 745. DU logopedista 179 A TTUALITÀ R U B R I C H E I scrizione alla prova di ammissione ai diplomi universitari: pochi aspiranti infermieri, perché? Durante il mese di agosto diversi media hanno nuovamente denunciato l emergenza

Dettagli

Indagine campionaria sulle scelte e sulle tendenze degli italiani sulla mobilità sostenibile. Rapporto di ricerca. Roma, 20 novembre 2008

Indagine campionaria sulle scelte e sulle tendenze degli italiani sulla mobilità sostenibile. Rapporto di ricerca. Roma, 20 novembre 2008 Roma, 20 novembre 2008 Codice ricerca: 2008163rs Indagine campionaria sulle scelte e sulle tendenze degli italiani sulla mobilità sostenibile Rapporto di ricerca riservatezza Questo documento è la base

Dettagli

IL LAVORO A CARAGLIO

IL LAVORO A CARAGLIO COMUNE DI CARAGLIO ASSESSORATO alle RISORSE GIOVANILI IL LAVORO A CARAGLIO RICERCA NEI SETTORI INDUSTRIA, COMMERCIO E ARTIGIANATO AGRICOLTURA SERVIZI ALLA PERSONA A cura di: Sandroni Pier Giorgio (resp.

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE PARTECIPANTI

BANDO DI SELEZIONE PARTECIPANTI PROGRAMMA OPERATIVO OBIETTIVO CONVERGENZA 2007-2013 FONDO SOCIALE EUROPEO REGIONE SICILIANA ASSE III INCLUSIONE SOCIALE INVESTIAMO PER IL VOSTRO FUTURO P R O G E T T O FORMAZIONE & LAVORO CIP 2007.IT.051.PO.003/III/G/F/6.2.1/0161

Dettagli

CASO 12 Descrizione minorazione: plegia arti inferiori. Paresi degli arti superiori; classe minorazione: 3b-3b/4-4; adattamenti approvati: presa al

CASO 12 Descrizione minorazione: plegia arti inferiori. Paresi degli arti superiori; classe minorazione: 3b-3b/4-4; adattamenti approvati: presa al Lettera Circolare - Ministero Dei Trasporti e della Navigazione - Dipartimento dei Trasporti Terrestri - Unità di gestione Motorizzazione e Sicurezza del Trasporto Terrestre - MOT 5, 30 luglio 1999 Prot.

Dettagli

Comune di Greve in Chianti Provincia di Firenze

Comune di Greve in Chianti Provincia di Firenze SETTORE N. 1 SERVIZI AL CITTADINO E AFFARI GENERALI DETERMINAZIONE N. 35 DEL 7 LUGLIO 2011 Prot. Gen. 246 OGGETTO: 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni. Bando di selezione per rilevatori

Dettagli

I dati integrati dei sistemi di sorveglianza sugli incidenti stradali

I dati integrati dei sistemi di sorveglianza sugli incidenti stradali Piano Regionale della Prevenzione 2010-2012 I dati integrati dei sistemi di sorveglianza sugli incidenti stradali Gli incidenti stradali sono, in Italia, la principale causa di morte e di disabilità sotto

Dettagli

La percezione dei prodotti alimentari funzionalizzati da parte dei consumatori

La percezione dei prodotti alimentari funzionalizzati da parte dei consumatori La percezione dei prodotti alimentari funzionalizzati da parte dei consumatori Luisa TORRI 1, Maria PIOCHI 1, Roberta MARCHIANI 2, Giuseppe ZEPPA 2 1 Università degli Studi di Scienze Gastronomiche 2 Università

Dettagli

OBIETTIVI DELL INDAGINE

OBIETTIVI DELL INDAGINE Progetto PLS3 2012 Situazione di studio e/o lavorativa degli studenti diplomati negli anni 2001 e 2006 OBIETTIVI DELL INDAGINE Analogie e differenze relative all orientamento degli studenti diplomati nel

Dettagli

Biblioteca. Questionario

Biblioteca. Questionario Biblioteca Questionario Gentile utente, Le chiediamo di dedicare alcuni minuti del Suo tempo per rispondere alle domande proposte e per formulare, se lo ritiene opportuno, suggerimenti e osservazioni.

Dettagli

INDAGINE SULLA LETTURA, IL TEMPO LIBERO E I CONSUMI CULTURALI NELLA CITTÀ DI AVELLINO

INDAGINE SULLA LETTURA, IL TEMPO LIBERO E I CONSUMI CULTURALI NELLA CITTÀ DI AVELLINO CITTADINI PER LE BIBLIOTECHE AVELLINESI PRESIDIO DEL LIBRO AVELLINO Associazione senza scopo di lucro INDAGINE SULLA LETTURA, IL TEMPO LIBERO E I CONSUMI CULTURALI NELLA CITTÀ DI AVELLINO Ti chiediamo,

Dettagli

CITTA DI SESTO SAN GIOVANNI Medaglia d Oro al V.M. SETTORE CULTURA, POLITICHE GIOVANILI, SPORT Servizio Bibliotecario Urbano

CITTA DI SESTO SAN GIOVANNI Medaglia d Oro al V.M. SETTORE CULTURA, POLITICHE GIOVANILI, SPORT Servizio Bibliotecario Urbano CITTA DI SESTO SAN GIOVANNI Medaglia d Oro al V.M. SETTORE CULTURA, POLITICHE GIOVANILI, SPORT Servizio Bibliotecario Urbano in collaborazione con l'università Luigi Bocconi Gentile Utente, la biblioteca

Dettagli

L ICF - Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute

L ICF - Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute L ICF - Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute CHE COS È È una classificazione della salute e dei domini ad essa correlati che aiuta a descrivere i cambiamenti

Dettagli

Sviluppo Accessibile con

Sviluppo Accessibile con Sviluppo Accessibile con L accesso alla tecnologia rappresenta un diritto primario per tutti i cittadini in una società realmente democratica. 1 2 I Disabili in Italia In Italia vivono attualmente circa

Dettagli

Indagine sul livello di conoscenza delle droghe da parte della popolazione italiana

Indagine sul livello di conoscenza delle droghe da parte della popolazione italiana Indagine sul livello di conoscenza delle droghe da parte della popolazione italiana Roma, marzo 2007 Codice Ricerca: 2007-033bf www.formatresearch.com PREMESSA E NOTA METODOLOGICA Soggetto che ha realizzato

Dettagli

SCHEDA UTENTE AREA DISABILITA

SCHEDA UTENTE AREA DISABILITA Provincia di Bergamo Settore Politiche Sociali SCHEDA UTENTE AREA DISABILITA Spazio per logo comune o ambito PER LE NOTE CON NUMERO ROMANO IN PARENTESI SI VEDA L ALLEGATO METODOLOGICO A. DATI ANAGRAFICI

Dettagli

ERGONOMIA DEL POSTO DI LAVORO PER DISABILI. RELATORE: Prof. Pierlorenzi Giordano

ERGONOMIA DEL POSTO DI LAVORO PER DISABILI. RELATORE: Prof. Pierlorenzi Giordano ERGONOMIA DEL POSTO DI LAVORO PER DISABILI RELATORE: Prof. Pierlorenzi Giordano BREVE ACCENNO LEGISLATIVO LEGGE 12 MARZO 1999, n n 68: NORME PER IL DIRITTO AL LAVORO DEI DISABILI La presente legge ha come

Dettagli

Opinioni e atteggiamenti dei cittadini

Opinioni e atteggiamenti dei cittadini Il mercato del gas in Italia: Opinioni e atteggiamenti dei cittadini (Da Osservatorio Energia 3 monitor maggio 2011) Milano, 5 luglio 2011 (Rif. 1126v211) Indice 2 Obiettivi e metodologia Pag. 3 Dati di

Dettagli

OPERATORE SOCIO ASSISTENZIALE Misure compensative

OPERATORE SOCIO ASSISTENZIALE Misure compensative Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 3 del 17 gennaio 2005 Allegato A REGIONE CAMPANIA OPERATORE SOCIO ASSISTENZIALE Misure compensative Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 3 del 17

Dettagli

FROM THE GOOD TO THE BEST

FROM THE GOOD TO THE BEST Questionario - Profilo delle competenze FROM THE GOOD TO THE BEST Nell ambito del programma quadro europeo sull Istruzione nello specifico il programma di lifelong learning Leonardo da Vinci stiamo realizzando

Dettagli

Università degli Studi Roma Tre. Immatricolazione

Università degli Studi Roma Tre. Immatricolazione Università degli Studi Roma Tre Immatricolazione Istruzioni per l Immatricolazione Introduzione... 2 Percorso breve... 2 Corsi ad Accesso Libero... 2 Assistenza... 3 Accedi al Portale dello Studente...

Dettagli