Campagna digitale di informazione sulla responsabilita civile e sulla sicurezza stradale. Vademecum

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Campagna digitale di informazione sulla responsabilita civile e sulla sicurezza stradale. Vademecum"

Transcript

1 Campagna digitale di informazione sulla responsabilita civile e sulla sicurezza stradale Vademecum

2

3 IL PROGETTO Campagna digitale di informazione sulla responsabilità civile auto e sulla sicurezza stradale è una campagna di informazione sulla responsabilità civile auto e sulla sicurezza stradale promosso da Movimento Consumatori, Adusbef e Federconsumatori, con il patrocinio ed il contributo finanziario del CNCU. Il progetto ha lo scopo di fornire a chi è già assicurato, a chi deve cambiare compagnia o assicurarsi per la prima volta, tutte le informazioni utili per una scelta consapevole e responsabile. Per garantire il rapporto diretto con il consumatore è stato attivato un call center con un numero verde (dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 13,00) che fornisce informazioni sull RC Auto, un dedicata ed un sito internet oltre che gli sportelli territoriali delle Associazioni dei Consumatori. E stata realizzata una campagna di comunicazione a supporto del preventivatore unico del Ministero dello Sviluppo Economico. A favore della prevenzione della sicurezza stradale, della sinistrosità e dell importanza della polizza assicurativa è stata promossa la campagna educativa In Auto con Guido con la produzione di tre video e tre mini test caratterizzati da un linguaggio e da immagini semplici e divertenti a favore della sensibilizzazione dei più giovani. I temi e le attività del progetto saranno inoltre divulgati attraverso le newsletter delle associazioni, Consumers news e Federconsumatori news. 3

4 VADEMECUM Questo vademecum vuole essere uno strumento di orientamento e di tutela per gli automobilisti nel mercato assicurativo. Come si sa, l assicurazione per la responsabilità civile è obbligatoria se si vuole circolare con la propria auto. E fondamentale per il consumatore sapersi orientare agevolmente in questo settore che è particolarmente complesso e, negli ultimi anni, è stato oggetto di attenzioni molteplici da parte del legislatore. Proprio per la complessità crescente e l importanza socio-economica che la rc auto riveste al giorno d oggi può essere utile avere una guida sintetica che doti l automobilista/consumatore di alcune dritte per operare una scelta conveniente e consapevole. 4

5 INDICE 1. ULTIME NOVITA 7 2. Il CONTRATTO-BASE DELL RCAUTO 8 3. IL RISARCIMENTO DEL DANNO 9 4. LE CLASSI DI MERITO I CONTRATTI DI ASSICURAZIONE PROFILATI LE ASSICURAZIONI ED I PREVENTIVATORI ONLINE I DOCUMENTI PER LA CIRCOLAZIONE LA SICUREZZA DEI MINORI IN AUTO LA LOTTA ALLE FRODI 28 5

6 6

7 1. ULTIME NOVITA A partire dall inizio del 2012, con il governo Monti, il settore delle assicurazioni ha conosciuto molti tentativi di riforma, molti dei quali però ancora non sono effettivi. Il decreto legge 24 gennaio 2012, n. 1, ha introdotto norme per migliorare la lotta alle frodi e per rendere più efficiente il sistema del risarcimento diretto; ha immesso nel settore la scatola nera, ha inserito disposizioni più stringenti in materia di contraffazione dei contrassegni ed, infine, ha stabilito che, quando l utente vuole stipulare un contratto, la compagnia deve far visionare almeno 3 preventivi di 3 diverse compagnie detto obbligo di confrontabilità. Importanti novità del 2012 varate con il decreto legge n. 179 sono il contratto-base, l abolizione del tacito rinnovo ed ulteriori norme contro le frodi. Restano in standby altri cambiamenti, come la disciplina del risarcimento in forma specifica, previsti nell art. 8 del decreto Destinazione Italia ora abrogato dalla legge di conversione del decreto. 7

8 2. IL CONTRATTO-BASE DELL RC AUTO Il contratto-base è stato introdotto dal decreto sviluppo bis n. 179 del 18 ottobre 2012 e rappresenterà una novità molto importante nel settore della rc auto quando entrerà concretamente in vigore. Finalità del contratto-base è quella di dare una copertura assicurativa minima, basilare e uguale per tutti gli automobilisti italiani a prezzi ragionevoli; il consumatore potrà così mettere a confronto più facilmente le varie offerte e scegliere liberamente la compagnia assicurativa con cui sottoscrivere l rc auto. Una volta entrato in vigore il contratto base, tutte le compagnie assicurative dovranno proporre ai consumatori l assicurazione standard, le stesse decideranno liberamente il prezzo del contratto base e delle ulteriori garanzie proponendolo obbligatoriamente al potenziale contraente. L offerta dovrà essere fatta mediante il modello elettronico predisposto dal Ministero dello Sviluppo Economico, sentita l IVASS, così che il consumatore possa ottenere un unico prezzo complessivo annuo. Il premio di questo contratto base verrà definito da ogni assicurazione in base alle caratteristiche del cliente - età, classe di merito, residenza- e del veicolo che viene assicurato. 8

9 3. IL RISARCIMENTO DEL DANNO Il risarcimento di un danno a seguito di un sinistro può avvenire in 2 modalità: in forma specifica o per equivalente. Nel primo caso il risarcimento reintegra la situazione facendo tornare le cose come erano prima dell evento dannoso; Nel secondo il danneggiato ottiene una somma di denaro che va a compensare solamente la perdita subita ed il mancato guadagno (danno emergente e lucro cessante). In linea di principio dovrebbe essere migliore la reintegrazione in forma specifica, in quanto ripristina lo stato delle cose come era prima del verificarsi del danno; tuttavia è frequente, quando accade un sinistro stradale, che il costo delle riparazioni ecceda il valore di mercato del veicolo. In questi casi, in base all art del Codice Civile, il danneggiato può chiedere la reintegrazione in forma specifica, qualora sia in tutto od in parte possibile. Tuttavia, il giudice può disporre che il risarcimento avvenga solo per equivalente, se la reintegrazione in forma specifica risulti eccessivamente onerosa per il debitore. In materia c è stato anche un recente pronunciamento della Corte di Cassazione che, con l ordinanza n del 4 novembre 2013, ha stabilito che, in seguito a richiesta di risarcimento in forma specifica, se la somma necessaria per la riparazione dell auto risultasse di molto superiore al valore commerciale della stessa, il giudice potrebbe imporre il risarcimento per equivalente. Consideriamo, tuttavia, che il giudice chiamato a stabilire il risarcimento può anche operare una valutazione equitativa del danno e, basandosi così sul principio di ragionevolezza, stabilire una reintegrazione anche superiore al valore commerciale, purché questa non ecceda di molto il valore suddetto (cfr. ordinanza ). 9

10 4. le CLASSI DI MERITO La legge prevede che i contratti assicurativi per le autovetture, per i ciclomotori e per i motocicli siano stipulati in base: a clausole di franchigia che prevedono la compartecipazione dell assicurato al risarcimento del danno; alla tipologia bonus/malus che prevede la variazione annuale del premio da pagare in relazione al fatto che l assicurato abbia causato sinistri oppure no. BONUS/MALUS è la tipologia di tariffazione più utilizzata ed è basata sulla cosiddetta classe di merito. La posizione cioè che la compagnia assegna al contraente in base alla condotta di guida tenuta negli anni e che può subire variazioni peggiorative o migliorative in relazione al verificarsi o meno di sinistri nel corso del periodo di riferimento. Le classi di merito stabilite dalla legge sono 18: la classe più bassa è la 1 ed è la più vantaggiosa identificando il guidatore virtuoso, la classe più alta è la 18 ed è la meno conveniente, riferita al guidatore meno esemplare. La classe di ingresso per chi si assicura per la prima volta è la 14ma. Per ogni anno trascorso senza aver causato alcun sinistro, la compagnia assicurativa attribuisce all assicurato un bonus consistente nell accesso alla classe di merito immediatamente più vantaggiosa; l assicurato ottiene anche una riduzione del premio assicurativo per l anno successivo. Nel caso contrario, invece, l assicurato riceverà un malus con retrocessione di due classi di merito subendo un aumento del premio assicurativo. 10

11 L attestato di rischio è il documento che rappresenta lo storico dei sinistri del veicolo assicurato degli ultimi 5 anni; la compagnia è obbligata ad inviare l attestato di rischio all assicurato almeno 30 giorni prima della scadenza della polizza. 4. I CONTRATTI DI ASSICURAZIONE PROFILATI Quando si parla di obbligatorietà dell assicurazione auto ci si riferisce soltanto alla copertura per la responsabilità civile, cioè quella relativa ai danni provocati ai veicoli altrui quando si causa un incidente. Esistono altre coperture opzionali che non sono obbligatorie, ma che può essere opportuno avere in quanto assicurano protezione anche da altri danni che non siano quelli derivanti dalla responsabilità civile. ASSICURAZIONE INCENDIO E FURTO La garanzia accessoria furto comprende i danni materiali e diretti derivati dalla sottrazione, anche violenta, del veicolo (furto/rapina totale) o di sue parti (furto/rapina parziale). Se previsto dal contratto, tale garanzia copre anche i danni derivanti dal solo tentativo di 11

12 furto o dalla sottrazione di parti integranti del veicolo (ad esempio l autoradio). La garanzia accessoria incendio copre l assicurato dai danni al veicolo causati dal fuoco generato da cause esterne, come esplosioni e fulmini, ed interne, come guasti alla vettura tipo il surriscaldamento del motore. Se non è stabilito diversamente dal contratto, la copertura assicurativa non si estende ai beni/oggetti presenti nell abitacolo. Possono essere anche previste delle garanzie aggiuntive che vanno a coprire i danni che l evento può causare a terzi oppure quelli alle apparecchiature elettroniche ad installazione fissa presenti nell auto (radio, tv, navigatori, lettori cd ). ASSICURAZIONE ATTI VANDALICI La garanzia atti vandalici di solito viene proposta in abbinamento all opzione furto ed incendio. Tale garanzia copre i danni subiti da eventi sociopolitici, sabotaggio, sommosse, tumulti e soprattutto da atti di vandalismo purché tali atti non possano essere ricondotti ad altre garanzie accessorie (ad esempio furto ed incendio). ASSICURAZIONE PER L ASSISTENZA STRADALE Garanzia accessoria che assiste l automobilista offrendogli un aiuto immediato e tecnico nel caso in cui si trovi in difficoltà a causa del verificarsi di un evento fortuito (ad esempio, un guasto o un incidente a seguito dei quali il veicolo non è in condizioni di circolare). 12

13 La garanzia comprende il recupero dell auto rimasta ferma in strada ed il trasporto fino al centro di assistenza. I limiti territoriali e di costo entro i quali tale garanzia accessoria opera sono stabiliti dal contratto e variano, quindi, da compagnia a compagnia. La garanzia accessoria può prevedere anche la possibilità di mettere a disposizione dell assicurato un auto sostitutiva. Tale opzione può essere gratuita o può richiedere il pagamento di un importo aggiuntivo. ASSICURAZIONE PER I CRISTALLI La garanzia cristalli assicura una copertura delle spese per la sostituzione o riparazione dei cristalli dell autovettura a causa di rotture provocate da terzi o da eventi accidentali. Ogni compagnia assicurativa propone la propria polizza con proprie condizioni e limiti nell erogazione del risarcimento; pertanto si consiglia di prestare attenzione alle eventuali clausole contrattuali. A titolo esemplificativo, è bene sapere che non tutte le compagnie assicurano la sostituzione del cristallo nel caso in cui questo sia solo rigato. LA POLIZZA KASKO La polizza Kasko è una copertura opzionale e piuttosto costosa che tutela dai danni subiti dall auto dell assicurato derivanti dalla circolazione. Agisce a prescindere dalla responsabilità dell assicurato; in sostanza, sia che ci sia responsabilità, sia nel caso in cui il danno si verifichi anche in assenza di questa, la copertura Kasko permette di ottenere il risarcimento. 13

14 Esistono due forme di kasko: completa: è la tipologia più estesa e, indipendentemente dalla responsabilità dell assicurato, copre tutti i danni: dal danneggiamento alla distruzione del veicolo o di sue parti, causati dalla collisione con altri veicoli, da urti, da ribaltamenti ed uscite di strada, verificatisi durante la circolazione su aree pubbliche o private; mini: è la tipologia meno completa e rimborsa solo i danni propri derivanti da collisione con un altro veicolo identificato, cioè di cui si possiedono i dati della targa. ASSICURAZIONE PER LA TUTELA LEGALE Prevede la copertura delle eventuali spese legali, normalmente a carico dell assicurato, dovute a procedimenti giudiziari o stragiudiziali; le spese coperte dalla polizza includono i costi di perizia, di consulenza legale così come le spese di consulenza da sostenere quando la colpa è attribuita all assicurato. La controversia legale può essere intrapresa dallo stesso assicurato allo scopo di far valere i propri diritti o da un soggetto terzo che chiami in causa l assicurato. Al momento della sottoscrizione della polizza, è bene prestare attenzione a quanto stabilito in merito all importo massimo che la compagnia decide di elargire per il risarcimento (massimale), all importo minimo stabilito al di sotto del quale la compagnia non risarcisce lasciando tale onere all assicurato (franchigia), alle situazioni stabilite in presenza delle quali la compagnia esclude il diritto al risarcimento (ad esempio in caso di guida sotto l effetto di sostanze stupefacenti), prevedendo altresì un azione di rivalsa nei confronti dell assicurato. 14

15 ASSICURAZIONE INFORTUNI CONDUCENTE L assicurazione copre i costi dei danni che il conducente subisce, anche nel caso in cui la responsabilità del sinistro sia sua. L assicurazione tradizionale rc auto, infatti, copre solo i danni causati a persone o a veicoli terzi. Se si ha una copertura per chi guida, la compagnia assicuratrice garantisce il risarcimento in caso di morte ed invalidità permanente del conducente, oltre la copertura delle spese sanitarie connesse al danno subito. Talora le compagnie assicuratrici, a fronte del pagamento di un premio più alto, offrono la possibilità di assicurare altre persone oltre al conducente (ad esempio i membri della stessa famiglia). ASSICURAZIONE EVENTI ATMOSFERICI La garanzia eventi atmosferici prevede il risarcimento dei danni subiti dal veicolo e causati da situazioni atmosferiche quali grandine, bufere, trombe d aria, inondazioni, valanghe, alluvioni, terremoti ed altri. Questa tipologia di assicurazione consente di coprire i danni totali o parziali riportati dal veicolo, in base ad un massimale stabilito in fase contrattuale e in caso di distruzione dell auto, in base al valore commerciale del mezzo. ASSICURAZIONE TEMPORANEA L assicurazione temporanea è una tipologia di polizza che consente di assicurare il proprio veicolo per un periodo determinato che va dai tre giorni ai sei mesi e può essere principalmente di due tipi: 15

16 a tempo limitato: è la tipologia più simile alla rc auto tradizionale, variando soltanto il tempo di durata/validità; oraria e giornaliera: è la tipologia che consente al veicolo di essere coperto dalla responsabilità civile solo in determinati orari ed in determinati giorni della settimana. Tale forma di assicurazione è apprezzata notevolmente da chi non utilizza l auto quotidianamente ma solo, ad esempio, nel weekend. ASSICURAZIONE AUTO CON SCATOLA NERA Molte compagnie propongono ai propri clienti l istallazione all interno dei veicoli della cosiddetta scatola nera ; un dispositivo mobile satellitare con rilevatore gps incorporato, in grado di ricavare una serie di informazioni relative alla velocità, alle accelerazioni e alle conseguenti decelerazioni, ai chilometri percorsi. In caso di guasto o incidente l istallazione del dispositivo garantisce una rapida localizzazione del veicolo e quindi un celere soccorso. Le compagnie, utilizzando i dati raccolti dalla scatola nera, avranno strumenti di prova inconfutabili sulla guida dei propri clienti e, quindi, sulla causa del sinistro. I costi relativi all attivazione, alla disattivazione, alla sostituzione e all abbonamento del dispositivo variano da compagnia a compagnia; consigliamo, pertanto, di prestare attenzione alle singole clausole contrattuali. 16

17 6. LE ASSICURAZIONI ED I PREVENTIVATORI ONLINE Le assicurazioni online si stanno diffondendo nell ultimo decennio in maniera consistente, soprattutto perché sono convenienti; hanno permesso alle imprese di risparmiare abbattendo i costi dell affitto dei locali, della gestione del personale e delle consulenze. Attraverso un semplice algoritmo informatico hanno elaborato un motore di ricerca interno che struttura il preventivo personalizzandolo a seconda delle caselle barrate. Tuttavia, sebbene assicurarsi online possa risultare vantaggioso per gli automobilisti, occorre fare attenzione e seguire alcune semplici regole prima di stipulare un contratto. L elenco dei siti internet delle imprese, dai quali si possono ottenere preventivi personalizzati, è agevolmente consultabile sia sul sito dell IVASS - Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni (www.ivass.it) sia su quello della Ania (Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici) (www.ania.it). Tale elenco ha la finalità di fornire all utenza uno strumento che agevoli l individuazione e il collegamento ai siti delle imprese, le quali sono responsabili in via esclusiva dell operatività e funzionalità degli stessi, nonché della correttezza e completezza dei dati ivi pubblicati. Anche l IVASS, in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico, ha creato un preventivatore online che si chiama tuo preventivatore ed è consultabile sul sito stesso dell IVASS o andando su: 17

18 Prima di tutto occorre confrontare i vari preventivi offerti dalle diverse compagnie; in rete sono presenti vari siti di comparazione attraverso i quali, inserendo i dati dell assicurato e quelli del veicolo, si ottiene il preventivo più vantaggioso. E comunque bene sempre andare a controllare anche sul sito stesso delle compagnie per fare una verifica ulteriore. Occorre poi fare attenzione alle varie garanzie accessorie. Oltre ai costi sono da considerare le franchigie e gli scoperti. La franchigia viene definita attraverso una cifra ben definita, mentre lo scoperto viene indicato attraverso una percentuale. Sarà, quindi, opportuno calcolare con precisione quanto verrà effettivamente rimborsato dalla compagnia. Bisogna fare attenzione alle clausole contrattuali, con particolare riferimento ai casi in cui la compagnia risarcisce e a quelli in cui, invece non è prevista la copertura. Il sito di un assicurazione online è strutturato in modo tale che chi sottoscrive una polizza online possa essere seguito passo passo nella gestione della propria pratica o in caso di sinistro. Per parlare direttamente con un operatore, quasi tutti i siti hanno a disposizione un numero verde gratuito. Nel sito di una compagnia on-line devono essere indicati: dati identificativi dell intermediario; indirizzo della sede, recapito telefonico, numero di fax e indirizzo di posta elettronica; numero e data di iscrizione al Registro unico degli intermediari assicurativi e riassicurativi e indicazione che l intermediario è soggetto al controllo dell IVASS. 18

19 Prima di effettuare la sottoscrizione di un qualsiasi contratto assicurativo, anche se di breve durata, è consigliabile consultare sul sito dell IVASS: gli elenchi delle imprese italiane ed estere ammesse ad operare in Italia (elenchi generali ed elenco specifico per la rc auto); l elenco degli avvisi relativi a Casi di contraffazione o società non autorizzate ; il Registro unico degli intermediari assicurativi e l elenco degli intermediari dell Unione Europea. 7. I DOCUMENTI PER LA CIRCOLAZIONE IL BOLLO Il bollo auto è una tassa sul possesso applicato a tutti i veicoli sul territorio nazionale da versare alla Regione in cui è residente il proprietario dell autoveicolo o motoveicolo. Le persone che risultano essere proprietarie di uno o più veicoli al Pubblico Registro Automobilistico sono tenute a versare la quota annuale, indipendentemente dall utilizzo del mezzo, per poter circolare regolarmente sul territorio nazionale. 19

20 Maggiore sarà la classe d inquinamento (Euro 3, Euro 4, etc) e più bassa sarà la tassa da pagare per il veicolo. Sono esenti dal pagamento del bollo, ma sono comunque assoggettati ad un tassa di circolazione o tassa forfettaria i veicoli di interesse storico, aventi un età di vita compresa generalmente tra i 20/30 anni (a seconda della regione) e sia iscritto a registri storici, in questo caso la tassa è obbligatoria solo in caso d utilizzo del mezzo, con il pagamento del cosiddetto minibollo (da 25 a 30 euro secondo le regioni). Il bollo può essere pagato presso: Automobile Club d Italia (ACI); Posta; Agenzie di pratiche automobilistiche; Tabaccheria tramite sistema informatico della Lottomatica; on-line in certe regioni. LA CARTA DI CIRCOLAZIONE La carta di circolazione è il documento necessario alla circolazione del veicolo che il conducente deve sempre portare nel veicolo per poter circolare; è rilasciata dall ufficio provinciale della Motorizzazione Civile e riporta i dati relativi alle caratteristiche tecniche del veicolo. IL CERTIFICATO DI PROPRIETA E il documento rilasciato dagli uffici provinciali dell ACI Pubblico Registro Automobilistico; non è necessario per la circolazione, ma deve essere comunque conservato in quanto attesta lo stato giuridico attuale del veicolo. 20

21 IL CONTRASSEGNO ASSICURATIVO E il documento cartaceo che attesta che l auto è assicurata per la responsabilità civile. Va esposto in evidenza su veicolo (ad esempio sul parabrezza). A richiesta delle autorità, va esibito anche il certificato di assicurazione, che contiene gli estremi della polizza ed i principali dati anagrafici del contraente. Il contrassegno riporta stampati il nome e il logo della compagnia, oltre all anagrafica del contraente. Chi non lo espone rischia una multa da 41 a 168 euro. Il decreto interministeriale n. 110 del 9 agosto 2013 regola nel dettaglio la progressiva dematerializzazione dei contrassegni RC Auto. Entro ottobre 2015, essi saranno sostituiti da strumenti informatici che confluiranno in una banca dati telematica. Il database sarà alimentato con i dati relativi alla copertura rc auto per i veicoli circolanti. In tal modo le forze dell ordine potranno verificare la copertura assicurativa dei veicoli connettendosi direttamente alla banca dati. Non sarà più obbligatorio esporre il contrassegno. La dematerializzazione dovrebbe consentire di eliminare i fenomeni fraudolenti legati alla contraffazione dei contrassegni. La durata della rc auto è fissata in un anno: decorre dalle 24 del giorno in cui si paga il premio. In quasi tutti i contratti, se alla scadenza il contraente non paga i premi successivi, la polizza si sospende a partire dalle ore 24 del quindicesimo giorno successivo a quello di scadenza. Per 15 giorni dopo la scadenza, l assicuratore risponde dei sinistri causati dal proprio assicurato anche se il pagamento del premio non è avvenuto: è il periodo di tolleranza. 21

22 Quando ancora esisteva il tacito rinnovo, occorreva, se si voleva risolvere il contratto di rc auto, inviare la disdetta alla compagnia; oggi si può disdire il contratto semplicemente lasciando che scada e non pagando più la polizza. La nuova normativa dell art. 170-bis del Codice delle Assicurazioni (Decreto Legislativo 7/9/2005, n. 209), introdotto dal Decreto Legge n. 179 del 2012, prevede anche che, qualora sussistano ancora nei contratti clausole di tacito rinnovo, queste sono nulle. Attenzione, però: la norma che ha abolito il tacito rinnovo vale solo per la responsabilità civile e non anche per le altre coperture opzionali. I RECLAMI Possono presentare reclamo gli utenti assicurativi (assicurati e/o danneggiati) - sia persone fisiche che giuridiche - e le associazioni riconosciute per la rappresentanza degli interessi dei consumatori. I reclami possono essere presentati sulle materie di: mancata osservanza, da parte delle imprese di assicurazione e di riassicurazione, degli intermediari e dei periti assicurativi, delle disposizioni del Codice delle assicurazioni, delle relative norme di attuazione nonché delle norme sulla commercializzazione a distanza dei prodotti assicurativi; liti transfrontaliere in materia di servizi finanziari per le quali si chiede l attivazione della rete FIN-NET (risoluzioni extragiudiziali delle controversie). Nel caso in cui sia già stata adita l autorità giudiziaria non è possibile inoltrare reclamo. Il reclamo va presentato, in prima istanza, alla compagnia. 22

23 Le imprese hanno degli uffici specializzati attraverso i quali gestiscono i reclami e danno riscontri agli utenti. Gli indirizzi di questi uffici sono reperibili nelle note informative rilasciate dall impresa, sul sito internet della stessa oppure sul sito dell IVASS nella specifica sezione Uffici reclami delle imprese. E importante inviare in prima battuta il reclamo all impresa in quanto se questo viene mandato direttamente all IVASS, l Istituto dovrà girarlo all impresa con conseguente allungamento dei tempi di gestione e risposta. Solo se la compagnia non dà risposta (deve farlo entro 45 giorni), o dà un riscontro insoddisfacente, allora si può indirizzare la lamentela all IVASS. Il reclamo (i cui modelli sono reperibili su diversi siti internet aventi ad oggetto la materia assicurativa e sul sito dell Ivass) deve contenere i seguenti elementi essenziali: nome, cognome e domicilio del reclamante, denominazione dell impresa, dell intermediario o del perito di cui si lamenta l operato, breve descrizione del motivo della lamentela ed ogni documento utile a descrivere compiutamente il fatto e le relative circostanze. IL MODULO BLU Il modulo blu o constatazione amichevole d incidente è il documento che si deve compilare quando si rimane coinvolti in un incidente stradale. Compilato in modo chiaro e corretto e firmato da entrambi i conducenti coinvolti nel sinistro, il modulo blu permette di semplificare e velocizzare le pratiche del risarcimento. E comunque opportuno compilarlo sempre, anche nel caso in cui le parti non trovino l accordo sulla dinamica dell accaduto: ciascun automobilista riporterà la propria versione dei fatti. 23

24 8. LA SICUREZZA DEI MINORI IN AUTOMOBILE Il trasporto dei bambini sui veicoli è regolato dall art. 172 del Codice della Strada (decreto legislativo n. 285 del 1992, come modificato dal decreto legislativo n. 150/2006) che prevede che i passeggeri di altezza inferiore a 1,50 mt siano agganciati a un sistema di ritenuta omologato (seggiolini o adattatori), adeguato al peso ed alla statura del bambino e dotato di etichetta di omologazione come prescritto dalle normative stabilite dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, conformemente ai regolamenti della Commissione Economica per l Europa delle Nazioni Unite o dalle equivalenti direttive comunitarie (ECE R44-03/ ECE R44-04). I dispositivi di ritenuta sono obbligatori dalla nascita fino al raggiungimento di 36 Kg di peso; fino ai 18 kg possono essere usati solo i seggiolini, oltre questo peso possono essere usati anche gli adattatori (piccoli sedili che, sollevando il bambino, permettono di usare le cinture di sicurezza dell auto che andranno passate sotto le alette poste ai lati, in senso longitudinale al torace). Tutti i prodotti omologati devono essere dotati di un etichetta che attesti l idoneità al trasporto del bambino. L etichetta deve riportare: la normativa di riferimento (es: ECE R44/04) il tipo di omologazione (es: Universale sta ad indicare che il seggiolino è indicato per ogni tipo di autovettura; Non universale sta ad indicare, al contrario, che il seggiolino può essere posizionato solo su alcune vetture) il peso del bambino marchio di omologazione. Il numero è riferito al Paese di omologazione (1 Germania, 2 Francia, 3 Italia, 4 Paesi Bassi, 5 Svezia, 6 Regno Unito..) numero di omologazione numero progressivo di produzione 24

25 I dispositivi più recenti sono contrassegnati dalle sigle ECE R44-04 e ECE R Le omologazioni ECE R44/01 ed ECE R44/02 non sono più legalmente valide e quindi ne è proibita la vendita e l utilizzo. Nel mese di luglio 2013 è entrata in vigore la normativa Europea I -Size (UN R129) che vige in parallelo con la normativa ECE R44/04 e mira a migliorare il livello di sicurezza dei bambini in auto garantendo migliore protezione in caso di impatto laterale e frontale. La normativa europea prevede 5 classi di ritenuta, ripartite in base alle fasce di peso dei bambini che possono utilizzarli; nello specifico: - GRUPPO 0: PER BAMBINI FINO a 10 KG. Il sistema di ritenuta va montato in senso contrario a quello di marcia. Se si decide di montare il seggiolino sul sedile anteriore e il veicolo risulta essere dotato di airbag frontale, bisogna disinstallare l airbag attraverso il dispositivo di disabilitazione. Disattivato l airbag e posizionato il seggiolino sul sedile anteriore, è opportuno tirare il sedile indietro, per aumentare la distanza tra il seggiolino e il cruscotto. Sono incluse in questo gruppo anche le navicelle, ovvero le culle imbottite fissate con le cinture dell auto. - GRUPPO 0+: PER BAMBINI FINO ai 13 KG. Questi seggiolini hanno le stesse caratteristiche dei seggiolini appartenenti al gruppo precedente ma offrono maggiore protezione a testa e gambe. Nel presente gruppo sono inclusi i cosiddetti ovetti. - GRUPPO 1: PER BAMBINI DAI 9 ai 18 KG. Seggiolini montati nel senso di marcia e fissati con la cintura di sicurezza del veicolo. 25

26 - GRUPPO 2 : PER BAMBINI DAI 15 ai 25 KG. Seggiolini dotati di un piccolo schienale e talvolta poggiatesta che offre la massima sicurezza. Servono a sollevare il bambino in maniera da poter usare, con l aggiunta di un dispositivo di aggancio, le cinture di sicurezza dell auto che in questo modo passano nei punti corretti ( sopra il bacino e sopra la spalla invece che sopra il petto e il collo). - GRUPPO 3: PER BAMBINI DAI 22 ai 36 KG. E il cosiddetto rialzo, cuscino senza braccioli che serve ad aumentare l altezza del bambino affinché si possano usare le cinture di sicurezza. Esistono in commercio specifici seggiolini per i portatori di handicap, muniti di base girevole che facilita l inserimento, l uscita nonché la sistemazione del bambino in auto. Ovviamente si tratta di seggiolini omologati e sottoposti a test di sicurezza secondo la normativa ECE-R44/04. Esistono poi i seggiolini con il sistema Isofix Universale che possono essere installati su tutte le vetture dotate di ancoraggio Top Tether. Isofix è un sistema di montaggio standardizzato a livello internazionale che permette di installare velocemente e correttamente un seggiolino in auto senza utilizzare le cinture di sicurezza. L art. 172 del Codice della Strada prevede alcune sanzioni per il mancato/ errato utilizzo di cinture di sicurezza e di sistemi di ritenuta; la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 80 a euro 323 per chiunque non faccia uso dei dispositivi di ritenuta; quando il mancato uso riguarda il minore, della violazione risponde il conducente ovvero, se presente sul veicolo al momento del fatto, chi è tenuto alla sorveglianza del minore stesso. 26

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

Contratto di assicurazione per autovetture

Contratto di assicurazione per autovetture Contratto di assicurazione per autovetture Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa comprensiva del Glossario, le Condizioni di Assicurazione e, dove prevista, la Proposta, deve

Dettagli

AUTO CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTOVETTURE. Genertel S.p.A.

AUTO CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTOVETTURE. Genertel S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTOVETTURE Genertel S.p.A. AUTO Il presente Fascicolo informativo, contenente la Nota Informativa e le Condizioni di Assicurazione, deve essere consegnato

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA Roma 9 marzo 2015 Prot. n. 45-15 001407 All.ti n. Alle Imprese di assicurazione con sede legale in Italia che esercitano la r.c.

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ALTRI VEICOLI

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ALTRI VEICOLI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ALTRI VEICOLI Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa, comprensiva del Glossario e le Condizioni di assicurazione deve essere consegnato

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO

ISTRUZIONI PER L USO ASSOCIAZIONE DI BOLOGNA Servizi alla Comunità Settore Autoriparazione AUTO SOSTITUTIVA ISTRUZIONI PER L USO Premessa pag. 3 Tipologie con le quali è possibile gestire il servizio pag. 4 Aspetti gestionali

Dettagli

protezione al volante

protezione al volante auto e moto protezione al volante IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: NOTA INFORMATIVA COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE COMPRENSIVE DELL INFORMATIVA SULLA PRIVACY

Dettagli

IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro

IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro Arca Assicurazioni S.p.A. Contratto di assicurazione di responsabilità civile per la circolazione di veicoli a motore (R.C.A.) e per i danni al veicolo IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro

Dettagli

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni.

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni. AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ Le polizze più complete per i tuoi veicoli Condizioni di assicurazione www.toroassicurazioni.it Indice Pagina AUTOSYSTEM PIÙ - DRIVERSYSTEM PIÙ - MOTOSYSTEM

Dettagli

Fascicolo informativo

Fascicolo informativo Polizza Auto Fascicolo informativo Contratto di Assicurazione per Autovetture Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa comprensiva del Glossario e le Condizioni di Assicurazione,

Dettagli

Guida pratica alle Assicurazioni

Guida pratica alle Assicurazioni Guida pratica alle Assicurazioni Le regole delle Assicurazioni R.C. Auto, Vita, Previdenziali e Malattia spiegate dall Autorità di vigilanza del settore Sommario Che cosa è l ISVAP 5 Assicurazioni R.C.

Dettagli

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

Genertel S.p.A. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa.

Genertel S.p.A. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA CIRCOLAZIONE DI ALTRI VEICOLI Genertel S.p.A. G l S A ALTRI ALTRI VEICOLI Il presente Fascicolo informativo, contenente la Nota Informativa e le Condizioni di Assicurazione,

Dettagli

GENERALI SEI IN AUTO

GENERALI SEI IN AUTO GENERALI SEI IN AUTO AUTOVETTURE Il presente Fascicolo informativo, contenente Nota informativa, comprensiva del Glossario Condizioni di Assicurazione deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione

Dettagli

Contratto di Assicurazione Autovetture

Contratto di Assicurazione Autovetture Fascicolo Informativo Modello 35000 - Edizione Aprile 2015 Contratto di Assicurazione Autovetture Responsabilità Civile verso Terzi, Incendio e Furto, Cristalli e Perdite Pecuniarie, Kasko, Eventi Naturali

Dettagli

Fascicolo Informativo edizione 01.04.2015. Modello: AZ FI000 VEIC RCAARD AFOARD 01042015 0019. Il presente Fascicolo Informativo, contenente:

Fascicolo Informativo edizione 01.04.2015. Modello: AZ FI000 VEIC RCAARD AFOARD 01042015 0019. Il presente Fascicolo Informativo, contenente: CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA RESPONSABILITA CIVILE AUTO E CORPI VEICOLI TERRESTRI Autocarri Camper - Autocase - Motocarri - Targhe Prova Autobus Filobus Macchine Operatrici e carrelli Macchine Agricole

Dettagli

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI Mod. 7A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI La preghiamo di leggere con attenzione il

Dettagli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli La Compagnia di assicurazione diretta del INDICE Servizio Assistenza Clienti Servizio Sinistri +390306762100 Per chiamate dall estero

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI TERMINI E CONDIZIONI GENERALI Leggere attentamente Termini e Condizioni prima di noleggiare una vettura con Atlaschoice. I Termini si applicano a qualsiasi prenotazione effettuata con Atlaschoice tramite

Dettagli

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni ASSISTENZA ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI SERVIZIO Il presente documento costituisce un estratto delle Condizioni di Servizio, il cui testo integrale è depositato presso la sede legale del contraente, oppure

Dettagli

Seggiolini auto: dov è il "vantaggio per le famiglie"?

Seggiolini auto: dov è il vantaggio per le famiglie? Ufficio stampa del TCS Vernier Tel +41 58 827 27 16 Fax +41 58 827 51 24 www.pressetcs.ch Comunicato stampa Seggiolini auto: dov è il "vantaggio per le famiglie"? Emmen, 15 novembre 2012. Il test del TCS

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende) RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing (Enti e Aziende) Richiesta di abbonamento del Il/La sottoscritta Nome Cognome Legale Rappresentante dell Azienda Attività Sede Legale

Dettagli

AUTOSYSTEM PIÙ. Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni

AUTOSYSTEM PIÙ. Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni AUTOSYSTEM PIÙ Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni Contratto di assicurazione di Tutela Legale per la copertura dei rischi di assistenza stragiudiziale e giudiziale

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

Guaranteed Asset Protection INSURANCE

Guaranteed Asset Protection INSURANCE CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZA COLLETTIVA N. 5253/02 Guaranteed Asset Protection INSURANCE (data dell ultimo aggiornamento: 31.01.2012) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO, CONTENENTE LA NOTA

Dettagli

TESTATA DA UTILIZZARSI PER GLI STAMPATI DI GRUPPO

TESTATA DA UTILIZZARSI PER GLI STAMPATI DI GRUPPO ZuriGò Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e Altri Rischi Diversi Autobus, rimorchi di autobus, autocarri, rimorchi di autocarri, motocarri, ciclomotori per trasporto cose, macchine

Dettagli

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi,

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, incrementarne la resa ma pensate che sia necessario un

Dettagli

Contratto di Assicurazione Protezione Rischi (CVT ed Assistenza stradale) Nuova 1 Global Linea Veicoli

Contratto di Assicurazione Protezione Rischi (CVT ed Assistenza stradale) Nuova 1 Global Linea Veicoli La polizza auto cucita su misura per te. Contratto di Assicurazione Protezione Rischi (CVT ed Assistenza stradale) Nuova 1 Global Linea Veicoli Modello 14-000000094 - Ed. 01.05.2015 IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

EQUIPAGGIAMENTI E PREZZI VOLT

EQUIPAGGIAMENTI E PREZZI VOLT EQUIPAGGIAMENTI E PREZZI LUGLIO 2012 LISTINO PREZZI Volt CHIAVI IN MANO CON IVA MESSA SU STRADA PREZZO DI LISTINO CON IVA PREZZO LISTINO (IVA ESCLUSA) 44.350 ALLESTIMENTI 1.400,00 42.950,00 35.495,87 SPECIFICHE

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

Tech in One Macchine e installazioni tecniche. L assicurazione degli oggetti tecnici può essere così semplice

Tech in One Macchine e installazioni tecniche. L assicurazione degli oggetti tecnici può essere così semplice Tech in One Macchine e installazioni tecniche L assicurazione degli oggetti tecnici può essere così semplice Assicurare le macchine e le installazioni tecniche Tech in One, l assicurazione semplice Perché

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

Istruzioni per la compilazione

Istruzioni per la compilazione ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL RICORSO - RISOLUZIONE STRAGIUDIZIALE DELLE CONTROVERSIE RICORSO ALL ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO Istruzioni per la compilazione ATTENZIONE:

Dettagli

Contratto di Assicurazione per la Responsabilità Civile Autoveicoli terrestri ed altre garanzie. Modello S09052A/KS Ed. 01.05.2015

Contratto di Assicurazione per la Responsabilità Civile Autoveicoli terrestri ed altre garanzie. Modello S09052A/KS Ed. 01.05.2015 Contratto di Assicurazione per la Responsabilità Civile Autoveicoli terrestri ed altre garanzie. Modello S09052A/KS Ed. 01.05.2015 IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE a) Nota Informativa comprensiva

Dettagli

Nobis Compagnia di Assicurazioni INFORMATIVA, COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO NOBISTRUCK A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE LA CIRCOLAZIONE

Nobis Compagnia di Assicurazioni INFORMATIVA, COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO NOBISTRUCK A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE LA CIRCOLAZIONE Indice Nobis Compagnia di Assicurazioni I. NOTA NOBISTRUCK INFORMATIVA, COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO Pagina della Nota informativa A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE... 1.... 2. DI RESPONSABILITÀ... CIVILE PER

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI COS E A CHI E RIVOLTA COSA OFFRE RC PROFESSIONALE È un programma assicurativo studiato per offrire una copertura completa e personalizzabile in base alle specifiche esigenze. Sono previste garanzie in

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose;

g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose; articolo 7: Regolamentazione della circolazione nei centri abitati 1. Nei centri abitati i comuni possono, con ordinanza del sindaco: a) adottare i provvedimenti indicati nell'art. 6, commi 1, 2 e 4; b)

Dettagli

Cosa fanno gli altri?

Cosa fanno gli altri? Cosa fanno gli altri? Sig. Morgan Moras broker di riassicurazione INCENDIO (ANIA) Cosa fanno gli altri? rami assicurativi no copertura polizza incendio rischi nominali - rischio non nominato - esplosione,

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI Il presente fascicolo informativo contenente: a) Nota Informativa, comprensiva del glossario; b) Condizioni di assicurazione Deve essere consegnato al contraente

Dettagli

Tabella dei punti decurtati dalla "patente a punti" secondo il nuovo codice della strada

Tabella dei punti decurtati dalla patente a punti secondo il nuovo codice della strada Tabella dei punti decurtati dalla "patente a punti" secondo il nuovo codice della strada Descrizione Punti Articolo sottratti Art. 141 Comma 9, 2 periodo Gare di velocità con veicoli a motore decise di

Dettagli

COSTI ANNUI NON PROPORZIONALI ALLA PERCORRENZA

COSTI ANNUI NON PROPORZIONALI ALLA PERCORRENZA CONSIDERAZIONI METODOLOGICHE Per "costo di esercizio del veicolo", è inteso l'insieme delle spese che l'automobilista sostiene per l'uso del veicolo, più le quote di ammortamento (quota capitale e quota

Dettagli

SCHEMI OPERATIVI. Indice: COPIA AGGIORNATA 07.04.2013. Redatti dal Commissario Aggiunto Gianni Sansonne

SCHEMI OPERATIVI. Indice: COPIA AGGIORNATA 07.04.2013. Redatti dal Commissario Aggiunto Gianni Sansonne SCHEMI OPERATIVI COPIA AGGIORNATA 07.04.2013 Redatti dal Commissario Aggiunto Gianni Sansonne Indice:. Pagina 2: Equiparazione delle patenti rilasciate fino al 18.01.13 alle nuove categorie previste dal19.01.13;.

Dettagli

CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI, CUSTODIA PELLICCE INFORMAZIONI SULLA BANCA

CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI, CUSTODIA PELLICCE INFORMAZIONI SULLA BANCA Conforme alle disposizioni di vigilanza sulla trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari e degli artt. 115 e segg. T.U.B aggiornamento 21-apr-2015 CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI,

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

Norme che regolano il contratto

Norme che regolano il contratto Norme che regolano il contratto Mod. 250/B ed. 04/2007 (dati tipografia, n copie) L assicurazione in generale DEFINIZIONI Nel testo di polizza si intendono per: Assicurazione: il contratto di assicurazione

Dettagli

ACQUISTO AUTO: IVA AGEVOLATA

ACQUISTO AUTO: IVA AGEVOLATA ACQUISTO AUTO: IVA AGEVOLATA Al momento dell'acquisto di un veicolo, nuovo o usato, le persone disabili o i familiari che le hanno fiscalmente in carico possono usufruire di una riduzione dell'aliquota

Dettagli

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti PRINCIPALI EVIDENZE DELL INCIDENTALITÀ STRADALE IN ITALIA I numeri dell incidentalità stradale italiana Nel 2011, in Italia si sono registrati 205.638 incidenti stradali, che hanno causato 3.860 morti

Dettagli

CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI. Articolo 1 Definizioni

CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI. Articolo 1 Definizioni Regolamento in materia di procedure di risoluzione delle controversie tra operatori di comunicazioni elettroniche ed utenti, approvato con delibera n. 173/07/CONS. [Testo consolidato con le modifiche apportate

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 59 PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE Approvato con D.G.P. in data 19.4.2012

Dettagli

Il mutuo per la casa in parole semplici

Il mutuo per la casa in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il mutuo per la casa in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il mutuo dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN 2283-5989 (online)

Dettagli

INSER S.P.A. Ordine di Milano. Giugno 2014. Riservato e Confidenziale Documento non riproducibile

INSER S.P.A. Ordine di Milano. Giugno 2014. Riservato e Confidenziale Documento non riproducibile INSER S.P.A. Proposta di Agevolazione RC Professionale Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Ordine di Milano Riservato e Confidenziale Documento non riproducibile Giugno 2014 Indice Proposta di

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. R CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 111 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Modifiche al codice della strada, di cui al decreto

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto

Dettagli

SVILUPPO ITALIA. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. HDI Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Talanx)

SVILUPPO ITALIA. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. HDI Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Talanx) SVILUPPO ITALIA Contratto di assicurazione Incendio-Furto dedicato alle Attività Produttive destinatarie delle agevolazioni finanziarie concesse dall Agenzia Nazionale per l attrazione degli investimenti

Dettagli

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento economico

Dettagli

Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare

Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare 1. In generale Conformemente all articolo 4 capoverso 2 dell ordinanza dell Assemblea federale

Dettagli

Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali

Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali ED. LUGLIO 2013 Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda

Dettagli

DIRITTI DEI CONSUMATORI

DIRITTI DEI CONSUMATORI DIRITTI DEI CONSUMATORI 1. Quali sono i diritti dei consumatori stabiliti dal Codice del Consumo 2. Qual è la portata della disposizione? 3. Qual è l origine dell elencazione? 4. In che cosa consiste il

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

SALUTE E SICUREZZA nell autotrasporto: le condizioni psicofisiche

SALUTE E SICUREZZA nell autotrasporto: le condizioni psicofisiche SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA ROMAGNA Azienda Unità Sanitaria Locale di Bologna Dipartimento di Sanità Pubblica SALUTE E SICUREZZA nell autotrasporto: le condizioni psicofisiche Giorgio Ghedini Medico

Dettagli

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA CAPO I

REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA CAPO I REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA CAPO I SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA ART.1 - DEFINIZIONE DEL SERVIZIO Sono definiti

Dettagli

UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING BMW FINANCIAL SERVICES.

UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING BMW FINANCIAL SERVICES. BMW Financial Services Piacere di guidare UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING BMW FINANCIAL SERVICES. CONGRATULAZIONI. Grazie mille per la fiducia da lei riposta in BMW Financial Services

Dettagli

AUTOVETTURE FASCICOLO INFORMATIVO. Helvetia Italia Assicurazioni S.p.A. una Società del Gruppo Helvetia.

AUTOVETTURE FASCICOLO INFORMATIVO. Helvetia Italia Assicurazioni S.p.A. una Società del Gruppo Helvetia. FASCICOLO INFORMATIVO Contratto di assicurazione di responsabilità civile per la circolazione di veicoli a motore di tipo: AUTOVETTURE Mod. FI-VAUTO1 - Ed. 04/2014 Il presente fascicolo informativo, riservato

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE

FORMAZIONE PROFESSIONALE FORMAZIONE PROFESSIONALE Le coperture a tutela dell impresa EDIZIONE 21 maggio 2014 DOCENZA IN WEBCONFERENCE PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per il conseguimento della formazione professionale

Dettagli

Principali aspetti della nuova direttiva UE sui diritti dei consumatori

Principali aspetti della nuova direttiva UE sui diritti dei consumatori Principali aspetti della nuova direttiva UE sui diritti dei consumatori giugno 2014 Nell Unione europea la legislazione a tutela dei consumatori garantisce a ogni cittadino il diritto di ricevere un trattamento

Dettagli

Le patenti sono 15, ciascuna con una sua autonomia, senza categorie e sottocategorie.

Le patenti sono 15, ciascuna con una sua autonomia, senza categorie e sottocategorie. ENTRA IN VIGORE LA PATENTE UNICA EUROPEA (parte generale) 19 gennaio 2013: entra in vigore la patente dell Unione Europea, unica ed uguale per tutti i cittadini europei, in formato card, con la foto digitale

Dettagli

4) In ogni caso, a prescindere dal rimedio scelto la vittima dell altrui inadempimento potrà comunque agire per il risarcimento dei danni subiti.

4) In ogni caso, a prescindere dal rimedio scelto la vittima dell altrui inadempimento potrà comunque agire per il risarcimento dei danni subiti. LA RISOLUZIONE. PREMESSA Sappiamo che un contratto valido può non produrre effetto, o per ragioni che sussistono sin dal momento in cui lo stesso viene concluso (ad es. la condizione sospensiva), o per

Dettagli

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il Credito ai consumatori in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il credito ai consumatori dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Il presente Fascicolo Informativo contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

Modello unico per l iscrizione, la reiscrizione e la cancellazione Sezione A

Modello unico per l iscrizione, la reiscrizione e la cancellazione Sezione A SPAZIO RISERVATO ALL IVASS ALLEGATO Modello unico per l iscrizione, la reiscrizione e la cancellazione Sezione A BOLLO (applicare obbligatoriamente una marca dell importo previsto dalla disciplina vigente

Dettagli

3. L ingresso al campeggio è subordinato al consenso della Direzione.

3. L ingresso al campeggio è subordinato al consenso della Direzione. 1. Per l entrata ed il soggiorno in campeggio è obbligatoria la registrazione di ogni singola persona. All arrivo ogni ospite è tenuto a depositare un documento d identità e controllare l esattezza delle

Dettagli

Parte viii> contenzioso e strumenti Per evitarlo

Parte viii> contenzioso e strumenti Per evitarlo Parte viii> contenzioso e strumenti Per evitarlo 1. come rimediare a errori e dimenticanze: il ravvedimento Il ravvedimento per imposte dirette e Iva Modalità di pagamento Presentazione della dichiarazione

Dettagli

REGISTRARE CONTRATTO

REGISTRARE CONTRATTO REGISTRARE UN CONTRATTO DI LOCAZIONE Se si affitta un immobile o un fondo rustico, sia l affittuario (conduttore) che il proprietario (locatore) sono obbligati a registrare il contratto di locazione eadassolvere

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli