Bollettino Antifrode

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bollettino Antifrode"

Transcript

1 Bollettino Antifrode Ed. N. 13 Febbraio/Marzo 2014 Rassegna stampa sul mondo delle frodi assicurative Pubblicata da: A cura di Giovanni Romito In questo numero: ben 108 imputati a Brindisi per truffa assicurativa. Napoli: colpevole e vittima del sinistro sono la stessa persona. Militare in Libano fa incidente a Nocera.

2 SOMMARIO 06/02/2014 Civitanova MessaggeroDigital Truffa alle assicurazioni, centinaia di auto senza tagliando p.3 06/02/2014 Civitanova CorriereAdriatico Truffa clienti e società assicuratrice radiata p.4 06/02/2014 S.Maria C.V. Interno18 tentata truffa alle assicurazioni, prosciolto Giovanni Pimpinella p.5 Gazzetta 10/02/2014 Brindisi Mezzogiorno Truffa assicurazioni, in aula ben 108 imputati p.6 11/02/2014 Napoli Napoli Today Colpevole e vittima del sinistro sono la stessa persona p.7 12/02/2014 Modena Rainews Truffa assicurazioni da 800mila euro p.8 17/02/2014 Nocera Inf. IlMattino Falsi incidenti, 60 rinvii a giudizio p.9 18/02/2014 Genova Repubblica La grande truffa delle polizze low cost p.10 18/02/2014 Genova GenovaToday Cornigliano: la Maxi truffa delle assicurazioni low cost p.11 20/02/2014 Genova CittàdiGenova Assicurazioni, mega truffa a Cornigliano p.12 20/02/2014 Genova Sicurauto Genova, la super truffa delle RCA p.13 22/02/2014 Marsala Marsalaviva Taroccavano le classi di merito della auto: in 6 accusati p.14 01/03/2014 Battipaglia IlMattino Auto, targhe e assicurazioni false, immatricolazioni nei paesi dell'est p.15 01/03/2014 Bologna BolognaToday Tegola cade e danneggia auto: testimone sventa truffa p.16 01/03/2014 Salerno CittàdiSalerno Truffa sulle assicurazioni, indagate 58 persone p.17 03/03/2014 San Marino SanMarinoNotizie Truffa alle assicurazioni: il PM chiede 8 condanne p.18 03/03/2014 Nocera Inf. IlMattino Truffa alle assicurazioni, otto misure interdittive p.19 Sala 03/03/2014 Consilina ValloWeb Truffa su polizze assicurative, 58 indagati nel salernitano p.20 03/03/2014 Nocera Inf. 24NewsCampania Truffe alle asssicurazioni nell'agro-nocerino: notificati 150 avvisi p.21 04/03/2014 Pagani PositanoNews Assicurazioni false in tutta Italia con l'aiuto del clan dei casalesi p.22 05/03/2014 Torino TorinoToday Polizze "Fantasma", arrestato il truffatore delle assicurazioni p.23 05/03/2014 Catanzaro CatanzaroInforma Catanzaro, falsi attestati per truffare le assicurazioni p.24 06/03/2014 Nocera Inf. IlMattino Militare in Libano, falso incidente a Nocera. p.25 06/03/2014 Latina CorrierediLatina Trotta&Company, dieci rinvii a giudizio per truffa alle assicurazioni p.26 06/03/2014 Milano Sicurauto Truffa alle assicurazioni sui bolidi p.27 06/03/2014 Bari BariToday Falsi incidenti stradali per intascare i rimborsi, chiesto processo per 87 p.28 06/03/201 Benevento Ottopagine.it Truffe alle assicurazioni: decise sette condanne e dieci assoluzioni p.29 11/03/2014 Pescara Pagine Abruzzo Provoca incidenti, truffa alle assicurazioni. Arrestato teatino p.30 11/03/2014 Pescara AbruzzoWeb Truffe e finti incidenti: nuovo arresto per giovane chietino p.31 12/03/2014 Firenze NoveFirenze Truffa dello specchietto, anziana fiorentina non ci casca p.32 12/03/2014 Zagarolo CinqueQuotidiano Truffa delle assicurazioni. Un arresto e due denunce p.33 13/03/2014 Roma Altopascio.info Simulavano incidenti stradali per intascare risarcimenti p.34 13/03/2014 Macerata Altopascio.info La maxi inchiesta sui falsi incidenti finisce con archiviazioni e prescrizioni p.35 13/03/2014 Genova Repubblica La gang degli assicuratori intascavano rimborsi per pagarsi i rolex p.36 25/03/2014 Faenza FaenzaNotizie Assicurazioni false e revisioni alterate, i controlli della PM p.37 26/03/2014 Pesaro IlrestodelCarlino False assicurazioni, residenti a Napoli si spacciavano per pesaresi p.38 25/03/2014 Udine Assicurazione Online Udine: cerca di truffare l'assicurazione con il bianchetto p.39 2

3 da MessaggeroDigital 06 febbraio 2014 CIVITANOVA, TRUFFA DELLE ASSICURAZIONI CENTINAIA DI AUTO SENZA TAGLIANDO CIVITANOVA - Aveva truffato centinaia di clienti, denunciata un'assicuratrice di Civitanova. L'indagine è stata condotta dalla Guardia di finanza di Civitanova I fatti sono venuti a galla l'anno scorso, dopo la denuncia di diversi clienti della donna, che erano venuti a sapere che benché avessero stipulato una regolare polizza per l'auto, in realtà non avevano nessuna copertura assicurativa. Una truffa orchestrata a danno sia della compagnia assicuratrice per la quale lavorava, sia di clienti. In tantissimi, secondo le indagini della Finanza, erano finiti nella trappola, tesa in maniera molto semplice e continuata per oltre un anno. La donna stipulava con i clienti le assicurazioni per l'auto. E dava loro il regolare tagliandino da esporre sul parabrezza. Poi però faceva una cosa ulteriore: annullava l'assicurazione. E giustificava la cosa dicendo che il cliente era insolvente. Una operazione che la donna, stando alle indagini, avrebbe ripetuto migliaia di volte. Fino a quando l'ingranaggio si è inceppato. Perché alcuni clienti, nell'imminenza della scadenza della polizza, le avevano chiesto l'attestato di rischio. A quel punto l'assicuratrice aveva cominciato a tergiversare, trovando scuse per non rilasciarlo. Alcuni dei clienti, non ottenendo quanto richiesto si erano rivolti alla sede centrale della compagnia, per avere informazioni. E la compagnia aveva risposto loro che non risultava fossero assicurati. 3

4 da CorriereAdriatico.it 06 febbraio 2014 TRUFFA CLIENTI E SOCIETÀ ASSICURATRICE RADIATA CIVITANOVA - Truffava contemporaneamente la compagnia di assicurazioni per cui lavorava ed i propri clienti. E così finita nei guai un assicuratrice civitanovese, ora radiata dall albo, che nel giro di diversi anni ha truffato migliaia di automobilisti e nei cui conti correnti la Guardia di finanza ha rinvenuto un tesoretto di 5 milioni di euro non dichiarati al fisco. L indagine è partita dalle denunce presentate dai clienti della donna che, agli occhi della compagnia di assicurazione, risultavano insolventi pur avendo pagato regolarmente la quota assicurativa all agente civitanovese di fiducia. 4

5 da Interno18-06 febbraio 2014 SANTA MARIA CAPUA VETERE. TENTATA TRUFFA ALLE ASSICURAZIONI, PROSCIOLTO GIOVANNI PIMPINELLA SANTA MARIA CAPUA VETERE - Il gup del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Marcello De Chiara, ha prosciolto l'imprenditore Giovanni Pimpinella dall'accusa di tentata truffa aggravata e di falso nei confronti di una compagnia di assicurazioni. Il gup ha accolto la tesi dell'avvocato dell'imprenditore. I fatti risalgono a qualche anno fa e presero il via da una denuncia dell'associazione secondo la quale Giovanni Pimpinella avrebbe tentato di riscuotere una polizza assicurativa di circa 11 milioni di euro che in realtà non gli era dovuta. Il pm aveva chiesto l'arresto dell'imprenditore (indagato insieme a due medici legali e un avvocato), il gup invece ha disposto il proscioglimento degli indagati. 5

6 da Gazzetta del Mezzogiorno 10 febbraio 2014 TRUFFA ALLE ASSICURAZIONI IN AULA BEN 108 IMPUTATI di Brindisi. Cento e otto gli imputati, tra i quali tre avvocati. Riguarda l operazione che il 20 luglio del 2010 fu effettuata dalla Polizia stradale di Brindisi. In carcere il presunto capo del gruppo, Angelo Balestra, un carrozziere con officina in via Aniene a Brindisi, il fratello Luciano Balestra, ex dipendente dell ospedale Perrino, e Pancrazio Vergari, di Cellino San Marco, proprietario di un officina sempre a Cellino. Ai domiciliari, invece, Angelo Rollo, operaio in un autocarrozzeria nella zona industriale, Massimo Martucci, Maurizio Rillo e Gianluca Palma, tutti di Brindisi. Tutti gli altri furono denunciati a piede libero. Trentasei gli incidenti stradali ritenuti fasulli. Il processo è stato aggiornato dopo che il giudice ha sciolto la riserva su una eccezione sollevata dall avv. Fabio Di Bello. Gli imputati sono: Rocco Andriulo di Brindisi; Antonio Antico di Ceglie Messapica; Giuseppe Bagnato, di Brindisi; Angelo Balestra, di Brindisi; Luciano Balestra, di Brindisi; Andrea Barbonetti, di Brindisi; Silvia Bellino, di Brindisi; Benedetto Blasi, di Brindisi; Luigi Blasi, di Brindisi; Laerte Braga, di Brindisi; Annamaria Buccarella di Brindisi; Eupremio Canario, di Brindisi; Antonella Castellana, di Brindisi; Iordanka Keranova, bulgara residente a Bologna; Angelo Chiatante, di Brindisi; Carmelo Ciullo, di Brindisi; Stefano Ciullo, di Brindisi; Assunta Corlianò, di Brindisi; Marco D Aversa, di Brindisi; Giovanna De Fazio, di Brindisi; Massimo De Fazio, di Brindisi; Maria De Leo, di Brindisi; Antonio De Salvo, di Brindisi; Giuseppe De Tommaso, di Brindisi; Salvatore Del Monte, di Brindisi; Francesco Della Giorgia, di Brindisi; Vincenzo D Ignazio, di Brindisi; Francesco Elia, di Mesagne; Mario Epifani, di Brindisi; Nicola Fabrizio, di Cellino San Marco; Angelo Fortunato, di San Pietro Vernotico; Luca Fortunato, di San Pietro Vernotico; Concetta Francioso, di Brindisi; Francesco Fraticelli, di Brindisi; Barbara Fusco, di Tricase (Lecce); Domenico Gaudino, di Brindisi; Francesco Giglio, di Brindisi; Antonio Greco, di Brindisi; Roberto Greco, di Brindisi; Archimede Guadalupi, di Brindisi; Federica Guerra, di Brindisi; Carlo Landolfa, di Brindisi; Marco Lavino, di Brindisi; Sara Lazoi, di Brindisi; Luigi Leo, di Copertino, Lecce; Massimiliano Leo, di Copertino; Cosima Libardo, di Brindisi; Alessandro Licastro, di Brindisi; Roberto Licastro, di Brindisi; Angela Ligorio, di Brindisi; Sandra Litti di San Pietro Vernotico; Riccardo Lodedo, di Ostuni; Gennaro Lovecchio, di Brindisi; Alessandro Manni, di Brindisi; Angela Marra, di Cellino San Marco; Cristian Martina, di Mesagne; Massimo Martucci, di Brindisi; Giuseppe Mazza, di Brindisi; Vito Miceli, di Brindisi; Manuel Mignogna, di Alatri (Frosinone); Anna Muccio, di Brindisi; Ilaria Muccio, di Brindisi; Giovanna Murgia, di Brindisi; Damiano Napolitano, di Brindisi; Gianluca Narcisi, di Brindisi; Antonio Olimpio, di Brindisi; Vittorio Olimpio, di Brindisi; Giuseppe Ordinanza, di Brindisi; Gianluca Palma, di Brindisi; Diego Perrone, di Brindisi; Cosimo Pignataro, di Brindisi; Cristian Quarta, di Varese; Giuseppina Quarta, di Brindisi; Antonio Ragusa, di Brindisi; Mauro Rametta, di Brindisi; Pietro Randino, di Brindisi; Maurizio Rillo, di Brindisi; Antonio Rizzello, di Veglie (Lecce); Carmine Rizzello, di Lecce; Angelo Rollo, di Brindisi; Maria Rollo, di Brindisi; Giuseppina Romanelli, di Brindisi; Paola Rosa, di Brindisi; Daniela Rosafio, di Brindisi; Santino Rosafio, di Brindisi; Giuseppina Rospi, di Brindisi; Marco Rospi, di Brindisi; Federico Sarcinella, di Brindisi; Gianluca Schirinzi, di Brindisi; Luigi Salvatore Sergi, di Brindisi; Gianluca Sgura, di Brindisi; Angelo Spagnolo, di Brindisi; Filomena Turi, di Brindisi; Antonio Vergari, di Brindisi; Pancrazio Vergari, di Brindisi; Fabio Vinci, di Brindisi; Angelo Zimbari, di Cellino San Marco; Davide Zimbari, di Mesagne; Elvira Zullino, di Brindisi; Gianluca Re, di San Donaci; Silvestro Tafuro, di Brindisi; Ivano Nani, di Brindisi; Luana Curto, di Brindisi; Luca Altavilla, di Brindisi; Damiano Licciulli, di Brindisi; Roberta Lamarina, di Brindisi; Anna Manni, di Brindisi; Andrea Iunco, di Brindisi. [Pi. Arg] 6

7 Da Napoli Today 11 febbraio 2014 TRUFFA ALL'ASSICURAZIONE: COLPEVOLE E VITTIMA DEL SINISTRO SONO LA STESSA PERSONA Truffa all'assicurazione: colpevole e vittima del sinistro sono la stessa persona dati identificativi personali di un 26enne, forniti in occasione della stipula di un contratto assicurativo, erano stati utilizzati per stilare un nuovo contratto assicurativo ad un pregiudicato, sottoposto alla misura alternativa dell affidamento in prova ai servizi sociali. A scoprire la truffa, sono stati gli agenti del Commissariato di Polizia Secondigliano che hanno denunciato in stato di libertà due fratelli, di 23 e 31 anni, titolari di un agenzia di pratiche auto al Corso Secondigliano ed un pregiudicato di 42anni, perché responsabili, in concorso tra loro, del reato di associazione a delinquere finalizzata alla truffa. La vittima, infatti, era stata contattata dalla compagnia di assicurazioni che chiedeva spiegazioni circa un sinistro, avvenuto nello scorso mese di dicembre, tra il suo scooter ed un autovettura intestata al pregiudicato. Il giovane ha però subito dichiarato di non essere intestatario di uno scooter e si è rivolto alla Polizia per sporgere denuncia. I poliziotti hanno così accertato che lo scooter in questione, era utilizzato dallo stesso proprietario dell auto, quello stesso pregiudicato che era anche la vittima del sinistro. Palese quindi lo stratagemma architettato per truffare la compagnia assicuratrice. Gli agenti hanno anche accertato che l'uomo, inoltre, scontava il suo affidamento in prova ai servizi sociali (a seguito di una condanna per reati di truffa e associazione a delinquere) proprio lavorando in quella stessa agenzia di pratiche auto. Nell ambito delle indagini della Polizia, in Via delle Filandre, inoltre, è stato scoperto un box al cui interno erano nascoste due autovetture rubate, una Fiat 500 ed una Alfa Romeo Giulietta. I poliziotti hanno anche rinvenuto e sequestrato vari arnesi, targhe di prova, delle targhette alfanumeriche utilizzate per la contraffazione del telaio. 7

8 Da Rainews 12 febbraio 2014 GDF, TRUFFA ASSICURAZIONE 800MILA EURO 5.34 Una maxi-truffa da 800 mila euro è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Modena ai danni di oltre 40 clienti delle province di Modena e Reggio Emilia. Un agente assicuratore proponeva ai suoi assicurati polizze già esistenti e attive, all'insaputa dei reali intestatari e della Compagnia. Alla scadenza del termine del contratto di assicurazione,l'agente non restituiva ai clienti il capitale maturato, trattenendolo per sé. Sequestrati i suoi conti correnti. 8

9 da IlMattino 17 febbraio 2014 FALSI INCIDENTI, SESSANTA RINVII A GIUDIZIO PER TRUFFA ALLE ASSICURAZIONI Sessanta rinvii a giudizio per concorso in truffa alle assicurazioni. È quanto disposto dal gup del tribunale di Nocera Inferiore Paolo Valiante a carico di altrettante persone coinvolte a vario titolo in uno dei tronconi dell inchiesta, l ultima chiusa dal pm Elena Guarino prima del suo trasferimento a Salerno, la quale aveva chiesto il processo per ben 101 persone su 324 indagati. L inchiesta è del 2012 e i fatti vedono in prima linea un avvocato di Angri il quale, con la complicità della madre e della sorella aveva messo su una vera e propria associazione a delinquenre per raggirare le assicurazioni con il coinvolgimento di falsi testimoni, medici e insospettabili dell Agro nocerino sarnese, dell area stabiese e Torrese. 9

10 da Repubblica.it 18 febbraio 2014 LA GRANDE TRUFFA DELLE POLIZZE LOW COST PREZZI STRACCIATI, DOCUMENTI FALSI L'UFFICIO al piano strada era sempre pieno di clienti perché in questi tempi di crisi l'international Service, agenzia per assicurazioni Rc auto aperta in via Cornigliano, offriva polizze a tariffe vantaggiose, meno del 50% rispetto alle concorrenti. Ma, secondo un'indagine della magistratura affidata al sostituto procuratore Massimo Terrile e condotta dall'ufficio "Falsi Documentali" del reparto di polizia giudiziaria dei vigili, contratti e contrassegni erano irregolari, frutto di un inganno ingegnoso di una donna di 42 anni, che ora è indagata per truffa. Nelle sua rete sono finiti italiani e stranieri, albanesi, rumeni e soprattutto suoi connazionali maghrebini: sono state sequestrate 250 polizze in bianco e già sottoscritte, record mai registrato in Italia. Macchine e camion andavano quindi in giro senza una copertura assicurativa perché, di fatto, ogni documento era falso in quando la compagnia madre non aveva rilasciato nessun contratto. I tagliandi della società francese La Parisienne - completamente estranea ai fatti non erano copiati, nel senso che non erano stati imitati con uno scanner, ma irregolari, anche perché un'auto con targa italiana non può venire assicurata da una società estera. Ma facciamo un passo indietro, fino a qualche mese fa, quando una pattuglia del Primo distretto ferma un'auto a Caricamento. Scatta il controllo dei documenti. Stranamente il tagliando è di un'agenzia con sede a Nizza, ma la macchina ha targa italiana: per legge è vietato. L'automobilista è sincero. Racconta che ha sottoscritto la polizza valida sei mesi da una sua connazionale. Sporge denuncia e giorno dopo giorno negli uffici di piazzale Ortiz arrivano sempre più querele. Scatta la perquisizione a Cornigliano e i detective analizzando le carte scoprono il trucco. 10

11 da GenovaToday - 18 febbraio 2014 CORNIGLIANO: LA MAXI TRUFFA DELLE ASSICURAZIONI LOW COST Un'indagine della magistratura, condotta dall'ufficio Falsi Documentali del reparto di polizia giudiziaria dei vigili, ha portato alla luce un'ingegnosa truffa riguardante le polizze assicurative. Protagonista della vicenda un'agenzia di via Cornigliano. Il marchingegno messo in moto da una quarantenne magrebina (indagata per truffa) prevedeva tariffe molto vantaggiose, alla metà del prezzo rispetto le concorrenti, attraverso documenti falsi che facevano riferimento alla società francese La Parisienne, estranea a quanto accaduto. I veicoli di fatto non erano assicurati data l'assenza di un regolare contratto e facevano riferimento a un'agenzia con sede all'estero (vietato per la legge italiana). Gli inquirenti hanno sequestrato ben 250 polizze in bianco e già sottoscritte, un record per l'italia. A far partire le indagini un normale controllo dei documenti realizzato qualche mese fa a Caricamento da una pattuglia del Primo distretto. Macchina con targa italiana e tagliando di un'agenzia francese: c'è qualcosa che non quadra. L'autista del veicolo, un magrebino, sporge denuncia. Giorno dopo giorno fioccano altre querele che portano alla perquisizione di Cornigliano. 11

12 da CittàdiGenova - 20 febbraio 2014 ASSICURAZIONI, MEGA TRUFFA A CORNIGLIANO Genova - Almeno 250 persone sono state truffate da una sedicente agenzia assicurativa di Cornigliano: la filiale, diretta da una donna di nazionalità magrebina, offriva polizze auto a prezzo stracciato. I tagliandi assicurativi appartenevano ad una compagnia francese, "La Parisienne", che è risultata all'oscuro di tutto. La vicenda è emersa dopo un controllo di routine dei carabinieri che hanno scoperto un falso tagliando: a quel punto sono partite le denunce e tutto il sistema truffaldino è caduto come un castello di carte. 12

13 da Sicurauto 20 febbraio 2014 GENOVA, LA SUPER TRUFFA DELLE RCA La grande truffa delle RCA low cost a Genova: l'international Service, agenzia per assicurazioni auto aperta in via Cornigliano, come racconta repubblica.it, offriva polizze a tariffe vantaggiose, meno del 50% rispetto alle concorrenti. Il motivo? Le garanzie erano false, e così automobilisti e camionisti viaggiavano senza copertura RCA. È il frutto di un'indagine della magistratura affidata al sostituto procuratore Massimo Terrile e condotta dall'ufficio Falsi documentali del reparto di polizia giudiziaria dei vigili. TUTTO... NON IN REGOLA - Contratti e contrassegni erano irregolari, frutto di un inganno ingegnoso di una donna di 42 anni, che ora è indagata per truffa. Nelle sua rete sono finiti italiani e stranieri, albanesi, romeni e soprattutto suoi connazionali maghrebini: sono state sequestrate addirittura 250 polizze in bianco e già sottoscritte, record mai registrato in Italia. I tagliandi farlocchi erano della società francese La Parisienne, Compagnia esistente e del tutto estranea ai fatti, anch'essa vittima indiretta del raggiro. Tutto è nato qualche mese fa, quando una pattuglia del primo distretto ha fermatp un'auto a Caricamento. I vigili verificano la polizza, scoprono che è fasulla e iniziano a indagare, sino ad arrivare a scoprire la mega truffa. COMPAGNIE FANTASMA - La truffa di Genova conferma che il fenomeno delle Compagnie fantasma (vedi qui il nostro elenco aggiornato costantemente e immediatamente) non conosce tregua. Sono frodi basate su prezzi RCA ultra low cost, spesso con nomi di Assicurazioni che esistono davvero ma che non operano in Italia: tutti ingredienti per una trappola perfetta. Ma le frodi diventano sempre più diaboliche, con siti Internet, addirittura call center fasulli, Rca temporanee, tariffe ancora più allettanti: ormai è una piaga diffusa in tutto lo Stivale, e non solo al Sud, dove le polizze raggiungono vette impensabili (anche euro l'anno). Occhio anche alle RCA temporanee (quelle di Genova potevano durare anche meno di un anno): per esempio, qualche mese fa, l'ivass (Istituto di vigilanza sulle Assicurazioni) ha reso noto che sono stati segnalati casi di commercializzazione di polizze Rc auto contraffatte aventi durata temporanea (5 giorni) per il tramite di Delta broker Insurance con sede in Iglesias (CI), Via Carrara 5, soggetto non iscritto nel Registro unico degli intermediari assicurativi e non presente nell'elenco degli intermediari della Unione europea. La denominazione sociale non deve essere confusa con quella di Delta Broker Srl, con sede in via Baccio Da Montelupo 77/A, Firenze, intermediario abilitato a operare in Italia. Infine, l'ivass lancia l'allerta per le polizze contraffatte, aventi durata temporanea, intestate a Towarzystwo Ubezpiecen Wzajemnych Tuz, società che non rientra tra le compagnie autorizzate o, comunque, abilitate all'esercizio dell'attività assicurativa sul territorio italiano. Come si vede, frodi ingegnose, basate su nomi stranieri accattivanti o che suonano bene, con Compagnie esistenti e inconsapevoli di essere sfruttate per una frode. RISCHI ENORMI - Ricordiamo che, per chi guida senza RCA, la sanzione amministrativa pecuniaria è di 841 euro, più sequestro amministrativo del veicolo secondo l'articolo 193 del Codice della strada. Ma questo è il meno. In caso di sinistro provocato, tutti i danni a veicoli, animali, cose e persone comunque coinvolti, dovranno essere liquidati di tasca propria: si arriva a milioni di euro nei casi gravi. Sono 3,8 milioni i veicoli in Italia senza assicurazione. Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, avvalendosi dei dati forniti gratuitamente dalle Compagnie di assicurazione, dal 5 febbraio forma periodicamente un elenco dei veicoli a motore che non risultano coperti dall'assicurazione per la responsabilità civile verso i terzi. Il ministero comunica ai proprietari l'inserimento dei veicoli senza RCA, informandoli circa le conseguenze previste a loro carico nel caso in cui i veicoli stessi siano posti in circolazione su strade di uso pubblico o su aree a queste equiparate. Gli iscritti nell'elenco hanno 15 giorni di tempo per regolarizzare la propria posizione. Trascorso il termine, l'elenco di chi non ha regolarizzato la propria posizione viene messo a disposizione delle forze di polizia. 13

14 da Marsalaviva.it - 22 febbraio 2014 MARSALA, "TAROCCAVANO LE CLASSI DI MERITO DELLE AUTO": IN 6 ACCUSATI DI TRUFFA AD UN ASSICURAZIONE (22 Febbraio 2014) Registrando le auto tutte nella prima classe di merito, invece che nella 18esima, come avrebbero dovuto, avrebbero ottenuto uno sconto truffando la compagnia assicurativa di circa 55mila euro. È quanto emerso ieri, in tribunale, dalla deposizione di un funzionario della compagnia assicurativa, chiamato a testimoniare nell ultima udienza del processo (la prima dibattimentale) che vede sei marsalesi accusati di associazione a delinquere e truffa. Secondo l accusa avrebbero gabbato un agenzia assicurativa per risparmiare sulla classe di merito della auto assicurate. Al centro della vicenda c è una società che ha sede in contrada Strasatti e si occupa di noleggio di auto e furgoni di varia cilindrata. La ditta si chiama «G.P. rent a car» e appartiene a Elena Cudia, anche se è gestita, di fatto, dal marito della donna, Giuseppe Genna, meglio noto come Pino. Entrambi i coniugi, assistiti dagli avvocati Stefano Pellegrino e Maurizio D Amico, sono adesso imputati nel processo che vede alla sbarra anche altre quattro persone: Giovanni Anselmi e Salvatore Lo Grasso, collaboratori della ditta di noleggio, Francesco Lo Grasso, intestatario di alcuni contratti assicurativi, assistito dall avvocato Paolo Paladino, e Pietro Barraco, difeso dai legali di fiducia Giovanni Galfano e Giacomo Cannizzo. A far scaturire le indagini è stata proprio una denuncia presentata dall Italiana spa, agenzia di assicurazioni che ha la sede centrale a Milano, presso la quale erano stati stipulati i contratti assicurativi delle auto da cui è scaturito il procedimento. A deporre, quale testimone indicato nella lista della parte civile, difesa dall avvocato Vulpitta, ossia l Italiana spa, è stato Bruno Isolabella, funzionario dell assicurazione che fa capo alla Reale Mutua. «Faccio parte dell unità antifrode dell azienda ha detto e ho curato le indagini interne su questa vicenda. Il procedimento nasce da due nostre querele. La prima è dell 8 agosto 2009 e trova spunto da due lettere che ricevemmo nel febbraio Con la prima lettera del 2 febbraio un assicurato ci chiedeva di approfondire un caso: due mezzi sarebbero stati assicurati con noi, ma lui ne aveva uno solo e non era assicurato con noi. Poi noi chiedemmo all agenzia presso la quale erano stati stipulati i contratti e, poco dopo, l 11 febbraio, ci arrivò una seconda lettera in cui lo stesso primo mittente si smentiva dicendo di essersi sbagliato e che quei due mezzi erano suoi, ma le firme erano diverse. Il signore era Francesco Lo Grasso. Incongruenza che ci ha indotto ad approfondire tramite investigatore, che nel giugno 2009 ha prodotto documenti. Ha sentito Francesco Lo Grasso che ha detto di non possedere mezzi e di non aver scritto nessuna lettera. L investigatore ha contattato anche l agenzia che ha disconosciuto tutto. E abbiamo presentato denuncia per truffa. La seconda querela ha fatto seguito ad una richiesta dei carabinieri in quanto 27 veicoli venivano assicurati a Giuseppe Genna, ma risultavano di altra società. Con l investigatore abbiamo appurato che Francesco Lo Grasso non era titolare di nessuna delle 18 auto assicurate da noi a suo nome. La truffa sarebbe stata fatta per beneficiare di un grosso sconto assicurativo. Ogni auto entrava nella classe prima, ma avrebbe dovuto essere nella 18esima. Ciò era possibile collegando ogni contratto ad un altro, il fatto è che anche la prima polizza era stata fatta dichiarando il falso. Quasi tutte le auto appartenevano alla GP Rent a Car». 14

15 da IlMattino 01 marzo 2014 BATTIPAGLIA. AUTO, TARGHE E ASSICURAZIONI FALSE: IMMATRICOLAZIONI NEI PAESI DELL'EST BATTIPAGLIA - Falsificano le targhe delle auto, i documenti di circolazione e le polizze delle assicurazioni per non pagare i premi assicurativi o pagarli molto meno simulando che l'immatricolazione è avvenuta all'estero, in Romania o Bulgaria. A scoprire l'ennesima truffa i carabinieri di Battipaglia, diretti dal capitano Giuseppe Costa, che negli ultimi giorni hanno sequestrato cinque auto con le targhe, spesso rubate, e i documenti di circolazione contraffatti ed hanno denunciato a piede libero i proprietari dei veicoli per ricettazione e falso. 15

16 Da BolognaToday 01 marzo 2014 TEGOLA CADE E DANNEGGIA AUTO: TESTIMONE 'SCOMODO' SVENTA TRUFFA AI DANNI DELL'ASSICURAZIONE Automobilista 'furbetto' smascherato da un testimone 'assai scomodo', guadagna una denucnia per truffa. E' accaduto l'altro giorno, protagonista un impiegato di 44 anni, residente a Bologna, che si era recato dai Carabinieri di Borgo Panigale per denunciare il danneggiamento della propria auto. Ad opera di ignoti - lamentava lui - al fine di ottenere il risarcimento dalla sua assicurazione. Come da prassi, i militari avevano inoltrato la denuncia ai colleghi dell Arma di Lizzano in Belvedere perché, a dire dell impiegato, il fatto era accaduto proprio in quel territorio. così è venuta alla luce la verità. A rovinare la carrozzeria del veicolo, però, non era stata la mano violenta di un delinquente, ma alcune tegole che si erano accidentalmente staccate dal tetto di una casa ed erano cadute andando a colpire la Volkswagen Polo del denunciante. Ad assistere alla scena era stato proprio un Carabiniere del luogo che si era anche preoccupato di rintracciare e informare il proprietario dell auto. Quest ultimo, sporgendo denuncia in un altro comune, sperava che la verità non fosse mai emersa ed ottenere così il risarcimento del danno. I Carabinieri di Lizzano in Belvedere però lo hanno denunciato per falsità ideologica commessa dal privato e tentata truffa. 16

17 da La Città di Salerno - 01 marzo 2014 TRUFFA SULLE ASSICURAZIONI INDAGATE 58 PERSONE La Guardia di Finanza di Sala Consilina ha scoperto na truffa sulle assicurazioni rc auto sull asse Vallo di Diano e provincia di Napoli. Al momento risultano coinvolte una donna di Sala Consilina, considerata dagli inquirenti la mente della frode, e altre 57 persone. Si tratta, per la maggior parte di automobilisti residenti in provincia di Napoli, ma fra essi figurano anche diversi stranieri di origine cinese, indiana e romena così come accertato nel corso delle indagini che sono state coordinate dal magistrato Carlo Rinaldi, sostituto procuratore al tribunale di Lagonegro. La truffa consisteva nell accendere nuove polizze auto a favore di automobilisti consenzienti ai quali venivano applicate le tariffe della Basilicata anzichè quelle della Campania, e ciò attraverso la contraffazione di documenti (carte d identità ed attestati di rischio falsi). In tal modo si otteneva un consistente risparmio sul premio assicurativo il cui importo, in alcuni casi, risultava essere tre volte minore rispetto alle tariffe vigenti in Campania. In Basilicata, infatti, i premi assicurativi sono molto bassi per la scarsa percentuale di sinistri che vi si registrano. La mente della truffa era una donna di Sala Consilina che lavorava quale subagente in un agenzia assicurativa del Vallo di Diano, agenzia che, del tutto estranea ai fatti, una volta scoperto il raggiro ha provveduto immediatamente a denunciarlo alla competente autorità giudiziaria. La donna, con l aiuto di alcuni suoi complici residenti nel Napoletano, intercettava gli automobilisti ai quali veniva proposto di risparmiare sulla polizza assicurativa. 17

18 da SanMarinoNotizie 03 marzo 2014 TRUFFA ALLE ASSICURAZIONI: IL PM CHIEDE 8 CONDANNE Inscenarono incidenti stradali per intascare i soldi dell assicurazione: a giudizio un noto giornalista di San Marino e un avvocato riminese. Con loro, a processo finiranno altre quattro persone, due delle quali assoldate per l occasione: assicurazioni truffate per quasi 50mila euro. Ma per la difesa I indagine sarebbe «viziata da un conflitto di interessi azzarda parte di coloro che hanno indagato hanno rapporti di inimicizia con gli imputati principali». L inchiesta, rimasta secretata per mesi, è arrivata alla sua conclusione da poco e il decreto di citazione è stato emesso nei giorni scorsi. Sono due i casi contestati, a vario titolo, ai sei imputati ma solo il giornalista, 35enne di Morciano ma al lavoro sul Titano, e un altra donna figurano coinvolti in entrambi gli episodi, inscenati tra l altro sempre sulla stessa strada: via Ordelaffi a Borgo Maggiore. Second o l accusa, il modulo di constatazione amichevole fa figurare il primo finto incidente nell ottobre del 2009: stando a quanto compilato, la Fiat Panda con dotta da una quarantenne di Rimini e con a bordo l avvocato riminese 35enne (entrambi imputati) avrebbe tamponato la Golf alla cui guida stavano il giornalista e un altra donna, sua parente, di 66 anni, anch ella a giudizio. Così facendo, secondo gli inquirenti le compagnie assicurative avrebbero risarcito i quattro con somme che andavano dai 2mila fino addirittura ai quasi 17mila euro, quanto corrisposto solo all avvocato riminese (per un total e di euro): quest ultimo avrebbe poi consegnato 5mila euro in contanti alla 40enne di Rimini che si era prestata al gioco, il giornalista avrebbe guadagnato solo per quell incidente un risarcimento totale di euro. Stesso copione, due anni più tardi ma sempre su quella via, anche se cambiano in parte i protagonisti: anche in quel caso il giornalista, alla guida di un Honda, e con a bordo due suoi parenti (un uomo di 66 e la donna dell incidente di due anni prima), sarebbe stato tamponato da un autocarro Isuzu condotto da un 39enne di Misano, assoldato dal primo al prezzo di 2mila euro in contanti, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti. Anche in quel caso, le assicurazioni sborsarono risarcimenti per euro: la fetta più grossa l avrebbe presa il giornalista al quale vennero riconosciuti indennizzi per quasi 9mila euro. 18

19 da Il Mattino - 03 marzo 2014 TRUFFA ALLE ASSICURAZIONI, OTTO MISURE INTERDITTIVE PER MEDICI E AVVOCATI Otto provvedimenti di interdizione dalla professione sono stati notificati dal gip del tribunale di Nocera inferiore ad altrettanti avvocati e medici, accusati di far parte di un' organizzazione dedita a truffe alle assicurazioni per falsi incidenti. Per il momento massimo riserbo sui nomi dei professionisti dei coinvolti, che sarebbero quelli di volti notissimi della Nocera bene. Nell'inchiesta figurano complessivamente più di cento indagati 19

20 da ValloWeb 03 marzo 2014 Truffa su polizze assicurative, 58 indagati nel salernitano. Documenti falsi per risparmiare La Guardia di Finanza di Sala Consilina (Salerno) scopre una truffa sulle assicurazioni rc auto sull asse Vallo di Diano (Salerno) e provincia di Napoli. Al momento risultano coinvolte una donna di Sala Consilina, considerata dagli inquirenti la mente della frode, e altre 57 persone. Si tratta, per la maggior parte di automobilisti residenti in provincia di Napoli, ma fra essi figurano anche diversi stranieri di origine cinese, indiana e romena così come accertato nel corso delle indagini che sono state coordinate dal magistrato Carlo Rinaldi, sostituto procuratore presso il tribunale di Lagonegro (Potenza). La truffa consisteva nell accendere nuove polizze auto a favore di automobilisti consenzienti ai quali venivano applicate le tariffe della Basilicata anziché quelle della Campania, e ciò attraverso la contraffazione di documenti (carte d identità ed attestati di rischio falsi). In tal modo si otteneva un consistente risparmio sul premio assicurativo il cui importo, in alcuni casi, risultava essere tre volte minore rispetto alle tariffe vigenti in Campania. In Basilicata, infatti, i premi assicurativi sono molto bassi per la scarsa percentuale di sinistri che vi si registrano. La mente della truffa era una donna di Sala Consilina che lavorava quale sub agente presso un agenzia assicurativa del Vallo di Diano, agenzia che, del tutto estranea ai fatti, una volta scoperto il raggiro, ha provveduto immediatamente a denunciarlo alla competente autorità giudiziaria. La donna, con l aiuto di alcuni suoi complici residenti nel Napoletano, intercettava gli automobilisti ai quali veniva proposto di risparmiare, appunto, sulla polizza assicurativa. 20

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

Indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Arezzo, che ha permesso di disvelare un articolato sodalizio criminale finalizzato all

Indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Arezzo, che ha permesso di disvelare un articolato sodalizio criminale finalizzato all Indagine Fort Knox Roma, 08 aprile 2014 Indagine Fort Knox Indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Arezzo, che ha permesso di disvelare un articolato sodalizio criminale finalizzato all

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi,

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, incrementarne la resa ma pensate che sia necessario un

Dettagli

Proprietario Sì! ma solo sulla carta! Divieto di intestazione fittizia dei veicoli, art. 94-bis C.d.S.

Proprietario Sì! ma solo sulla carta! Divieto di intestazione fittizia dei veicoli, art. 94-bis C.d.S. codice della strada di Raffaele Chianca* e Gianluca Fazzolari** Proprietario Sì! ma solo sulla carta! Divieto di intestazione fittizia dei veicoli, art. 94bis C.d.S. Nel non troppo lontano 2009 il nostro

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri In caso di rapina in un pubblico esercizio Mantieni la massima calma ed esegui prontamente ciò che viene chiesto dai rapinatori. Non prendere

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA Roma 9 marzo 2015 Prot. n. 45-15 001407 All.ti n. Alle Imprese di assicurazione con sede legale in Italia che esercitano la r.c.

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

www.avvocatoromano.it www.studiolegalegiovanniromano.it

www.avvocatoromano.it www.studiolegalegiovanniromano.it Avv. Giovanni Romano Avv. Paola Genito Avv. Natascia Delli Carri Avv. Maria Cristina Fratto Avv. Annalisa Iannella Avv. Egidio Lizza Avv. Giuseppina Mancino Avv. Roberta Mongillo Avv. Francesco Pascucci

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato. in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) DECISIONE

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato. in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) DECISIONE N. 01133/2010 01471/2009 REG.DEC. REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A ha pronunciato la presente IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) DECISIONE

Dettagli

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA (Elaborato a seguito delle disposizioni contenute nella L.

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

Procura della Repubblica presso il Tribunale di MILANO

Procura della Repubblica presso il Tribunale di MILANO INFORMAZIONI GENERALI PER LA PERSONA INFORMATA SUI FATTI CITATA A COMPARIRE DAVANTI AL PUBBLICO MINISTERO Il decreto di citazione di persona informata sui fatti, per rendere sommarie informazioni testimoniali

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

REQUISITI FORMALI DELLA RICETTA NON RIPETIBILE Alla luce del D.LGS. 219 DEL 2006 Codice di recepimento normativa europea farmaci ad uso umano

REQUISITI FORMALI DELLA RICETTA NON RIPETIBILE Alla luce del D.LGS. 219 DEL 2006 Codice di recepimento normativa europea farmaci ad uso umano REQUISITI FORMALI DELLA RICETTA NON RIPETIBILE [STUDIO avv. Paola Ferrari ] info@studiolegaleferrari.it per Pronto Soccorso fimmg lombardia QUESITO: Mi è arrivata una notifica di violazione amministrativa

Dettagli

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 Il Tribunale di Imperia, la Procura della Repubblica sede, l Ufficio Esecuzione Penale Esterna Sede di Imperia, l Ordine degli avvocati

Dettagli

Fascicolo informativo

Fascicolo informativo Polizza Auto Fascicolo informativo Contratto di Assicurazione per Autovetture Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa comprensiva del Glossario e le Condizioni di Assicurazione,

Dettagli

sul ricorso numero di registro generale 6522 del 2007, proposto da:

sul ricorso numero di registro generale 6522 del 2007, proposto da: N. 00513/2015 REG.PROV.COLL. N. 06522/2007 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A Il Tribunale Amministrativo Regionale della Campania (Sezione Quarta) ha pronunciato la presente ORDINANZA sul ricorso

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 www.autotrasportionline.com Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 01/set/2009-30/set/2011 Rispetto a: Sito Visualizzazioni di pagina uniche 30.000 30.000 15.000 15.000 0 0 1

Dettagli

Deliberazione n.57/pareri/2008

Deliberazione n.57/pareri/2008 Deliberazione n.57/pareri/2008 REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Nicola Mastropasqua Presidente dott. Giorgio Cancellieri

Dettagli

Coordinatore Settore Civile Tel.081.223.9787 Torre A - 24 piano

Coordinatore Settore Civile Tel.081.223.9787 Torre A - 24 piano CANCELLERIE DEL SETTORE CIVILE DELLA CORTE DI APPELLO DI NAPOLI ( CENTRO DIREZIONALE) Coordinatore Settore Civile Tel.081.223.9787 Torre A - 24 piano 1^ sezione civile Tribunale Acque Pubbliche Sezione

Dettagli

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 Sortino Consuelo Pisano Antonino Impellizzeri Giulia Petriglieri Emilio Silvestro Federica Ciadamidaro Rocco graphic design 3 / triennio lunedì

Dettagli

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione BANDO DI CONCORSO per l erogazione di borse di studio in favore dei figli e degli orfani dei dipendenti iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (art.1,c.245 della legge 662/96)

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

DDL 1345-S in materia di delitti ambientali. (Approvazione in Senato 4 marzo 2015)

DDL 1345-S in materia di delitti ambientali. (Approvazione in Senato 4 marzo 2015) DDL 1345-S in materia di delitti ambientali. (Approvazione in Senato 4 marzo 2015) Il testo inserisce nel codice penale un nuovo titolo, dedicato ai delitti contro l'ambiente, all'interno del quale vengono

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : MATERA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : MATERA GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) Protocollo RC n. 28105/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale CDS Master Organizzazione: Trionfo Ligure - Genova RISULTATI 100 METRI MASTER F Serie Unica VILLA GENTILE - 18 Maggio 2013 Ora Inizio: 16:26 - Vento: +0.4 1 4

Dettagli

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI Mod. 7A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI La preghiamo di leggere con attenzione il

Dettagli

Istruzioni per la compilazione

Istruzioni per la compilazione ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL RICORSO - RISOLUZIONE STRAGIUDIZIALE DELLE CONTROVERSIE RICORSO ALL ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO Istruzioni per la compilazione ATTENZIONE:

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi)

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) Autorizzazione/Atto Contenuto Destinatario Documentazione ANNA MARCHI MAZZINI Autorizzazione

Dettagli

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Area Affari Generali Servizio Società Partecipate INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Di seguito si riportano i dati relativi alle partecipazioni in società

Dettagli

Nuova Panda Sconto 12% POP Extrasconto 400 Easy con clima E xtrasconto 650 Lounge con pack premium Extrasconto 650 Natural Power E xtrasconto 300

Nuova Panda Sconto 12% POP Extrasconto 400 Easy con clima E xtrasconto 650 Lounge con pack premium Extrasconto 650 Natural Power E xtrasconto 300 500L Nuova Panda POP Extrasconto 400 Easy con clima E xtrasconto 650 Lounge con pack premium Extrasconto 650 Natural Power E xtrasconto 300 Bravo Extrasconto 1.100 cumulabile con rottamazione 400 500 e

Dettagli

A012 PORRECA Patrizia A058-A060-A074 Pisticci 101 95 95 DOP. A016 COLLETTA Olga Ren. A072- Sostegno Policoro 46 40 Senza sede

A012 PORRECA Patrizia A058-A060-A074 Pisticci 101 95 95 DOP. A016 COLLETTA Olga Ren. A072- Sostegno Policoro 46 40 Senza sede Altra Classe di Sede e A012 PORRECA Patrizia A058-A060-A074 Pisticci 101 95 95 DOP A016 COLLETTA Olga Ren. A072- Sostegno Policoro 46 40 Senza sede A017 GAUDIANO Domenico A039 ITC"Ol."MT 299 Matera 305

Dettagli

DETERMINAZIONE N 1 DEL 2009

DETERMINAZIONE N 1 DEL 2009 Oggetto: approvazione graduatoria finale della selezione pubblica per titoli per il reperimento di figure professionali necessarie al funzionamento dell ufficio di Piano e per attività e servizi previsti

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014.

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014. Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014 Editrice Comitato scientifico: Elisabetta BERTACCHINI (Professore

Dettagli

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Nominativo / SCS AZIONINNOVA SPA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA UNIVERSITA' LA

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI TERMINI E CONDIZIONI GENERALI Leggere attentamente Termini e Condizioni prima di noleggiare una vettura con Atlaschoice. I Termini si applicano a qualsiasi prenotazione effettuata con Atlaschoice tramite

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA Graduatoria Docenti aspiranti all UTILIZZAZIONE nei LICEI MUSICALI Anno Scolastico 0/ Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA sul posto o sulla quota orario assegnata nell anno scolastico 0/ (docenti titolari

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

Il mio ricorso alla CEDU: Come presentarlo e in che modo lo stesso viene gestito

Il mio ricorso alla CEDU: Come presentarlo e in che modo lo stesso viene gestito Il mio ricorso alla CEDU: Come presentarlo e in che modo lo stesso viene gestito La Corte dichiara inammissibili la maggior parte dei ricorsi senza esaminarli nel merito, a causa del mancato rispetto dei

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata STRALCIO DI ALTRE LEGGI IN CUI, SEMPRE INGRASSETTO, SONO EVIDENZIATI ALTRI BENEFICI VIGENTI A FAVORE DELLE VITTIME DEL TERRORISMO.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare Adozione con delibera

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI LISTE REGIONALI SEZ. 1 SEZ. 2 SEZ.3 SEZ.4 SEZ. 5 SEZ. 6 SEZ. 7 SEZ. 8 SEZ. 9 SEZ. 10 SEZ. 11 SEZ. 12 SEZ. 13 TOTALE LISTA N. 1 CANCELLERI Giovanni Carlo 72 103 104 106 70 53 90 91 59 86 77 89 96 1096 LISTA

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION

POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION I. SCOPO POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION La corruzione è proibita dalle leggi di quasi tutte le giurisdizioni al mondo. Danaher Corporation ( Danaher ) si impegna a rispettare le leggi

Dettagli

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI COS E A CHI E RIVOLTA COSA OFFRE RC PROFESSIONALE È un programma assicurativo studiato per offrire una copertura completa e personalizzabile in base alle specifiche esigenze. Sono previste garanzie in

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Legge 15 dicembre 1990, n. 386, come modificata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507. Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Art. 1. Emissione di assegno senza autorizzazione

Dettagli

Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai

Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai Nel 2014 l'ai ha avviato indagini in 2200 casi per sospetto abuso assicurativo e ne ha concluse 2310. In 540

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

ESECUZIONE DI PENE DETENTIVE. PROBLEMATICHE RELATIVE AL DECRETO DI SOSPENSIONE PER LE PENE DETENTIVE BREVI

ESECUZIONE DI PENE DETENTIVE. PROBLEMATICHE RELATIVE AL DECRETO DI SOSPENSIONE PER LE PENE DETENTIVE BREVI 1 ESECUZIONE DI PENE DETENTIVE. PROBLEMATICHE RELATIVE AL DECRETO DI SOSPENSIONE PER LE PENE DETENTIVE BREVI. LINEAMENTI DELLE MISURE ALTERNATIVE ALLE PENE DETENTIVE BREVI Dott. Umberto Valboa Il pubblico

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Testo estratto dagli archivi del sistema ItalgiureWeb del CED della Corte di Cassazione

Testo estratto dagli archivi del sistema ItalgiureWeb del CED della Corte di Cassazione Testo estratto dagli archivi del sistema ItalgiureWeb del CED della Corte di Cassazione LEGGE 20 FEBBRAIO 1958, n. 75 (GU n. 055 del 04/03/1958) ABOLIZIONE DELLA REGOLAMENTAZIONE DELLA PROSTITUZIONE E

Dettagli

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI Giovedì 28 agosto 2014: inizio operazioni ore 10,00 PROV. 1 CISCO EMANUELA 02/02/1982 VI 2 RONCAGLIA FRANCESCA 06/03/1983 VI 3 PAGLIAMINUTA

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ A) ASPETTI GENERALI SU CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD na Carta di Credito TOP senza uguali sul mercato. Per gli Associati che non vorranno o non potranno avere

Dettagli

Legge federale per la protezione degli stemmi pubblici e di altri segni pubblici

Legge federale per la protezione degli stemmi pubblici e di altri segni pubblici Legge federale per la protezione degli stemmi pubblici e di altri segni pubblici 232.21 del 5 giugno 1931 (Stato 1 agosto 2008) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, in virtù degli articoli

Dettagli

La Truffa Che Viene Dal Call Center

La Truffa Che Viene Dal Call Center OUCH! Luglio 2012 IN QUESTO NUMERO Introduzione La Truffa Come Proteggersi La Truffa Che Viene Dal Call Center L AUTORE DI QUESTO NUMERO A questo numero ha collaborato Lenny Zeltser. Lenny si occupa normalmente

Dettagli

Leonardo Orlando Barcellona La famiglia mafiosa dei Barcellonesi, fin dai primi anni

Leonardo Orlando Barcellona La famiglia mafiosa dei Barcellonesi, fin dai primi anni Domenica 4 Gennaio 2015 BARCELLONA, IERI DEPOSITATI I VERBALI CON LE CLAMOROSE DICHIARAZIONI DEL PENTITO CARMELO D AMICO: C ERA UN PATTO TRA MAFIA E MASSONERIA. GLI INTRECCI E I NOMI SVELATI DAL COLLABORATORE

Dettagli

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO TARDIVO OD OMESSO VERSAMENTO SANZIONI - RICORSI IL RAVVEDIMENTO - COMPENSAZIONE RIMBORSI SCHEDA N. 3 Claudio Venturi Camera di Commercio Diritto Annuale

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali?

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali? Domanda: Risposta (a cura di Maurizio Santoloci): Oggi un impresa edile che trasporta in proprio i rifiuti non pericolosi con proprio mezzo al contrario di quanto accadeva nella previdente disciplina deve

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

Volare low cost LA NOSTRA INCHIESTA

Volare low cost LA NOSTRA INCHIESTA Volare low cost Q uanto tempo prima della partenza bisogna acquistare il biglietto aereo, per assicurarsi la tariffa più bassa? La domanda ce la siamo posta tutti, innumerevoli volte, senza capire nulla

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CHIETI

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CHIETI GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli