I social network nella didattica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I social network nella didattica"

Transcript

1 Professore di Linguaggi dei media e competenze Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale Convegno Università degli Studi Link Campus University Social Media Week - Roma, 11 giugno 2015 I social network nella didattica

2 Saperi significativi, stabili, capitalizzabili; non saperi atomizzati ma reticoli di conoscenze ORGANIZZAZIONE MODULARE

3

4 a.a 2013/2014 Costruttivismo l apprendimento non avviene in modo passivo, ma attivo e per scoperta l apprendimento non avviene per motivazioni esterne, ma piuttosto con motivazioni intrinseche (da un locus of control esterno ad uno interno) l allievo deve arrivare ad impadronirsi dei contenuti autonomamente e deve sviluppare le proprie capacità cognitive e le proprie risorse culturali in modo da avere un apprendimento stabile anche in contesti extrascolastici

5 a.a 2013/2014 Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale Teoria costruttivista in piena sintonia con l open learning Sapere come costruzione personale dell individuo a partire dall osservazione dell ambiente circostante L apprendimento è libero da strutturazioni pre-costituite, è realistico e pieno di stimoli Ogni singolo soggetto inventa e costruisce il mondo con le sue azioni e le sue interazioni sociali all interno delle comunità di cui fa parte, anche attraverso la condivisione del linguaggio e delle esperienze.

6 85% = stimolo immediatezza comunicazione - gruppo

7

8

9 Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale I docenti e le tecnologie secondo l indagine Edu-Tech Si tratta di un indagine condotta su 1000 docenti Sette professori su dieci usano il PC, ma pochi hanno una vera formazione Il 18% non accende mai il computer, il 67% lo usa abitualmente, il 43% una volta a settimana, mentre solo il 24% lo fa ogni giorno

10 I docenti e le tecnologie secondo l indagine di Edu Tech Linguaggio condiviso e non Hard disk = 44% (altri: «gruppo rock metal popolare via web», «è come il cd/dvd», «è uno dei motori del pc») download = 55% (altri: «è una radio via web» per il 22%) LIM = 24% (altri: «è un programma ministeriale» per il 19%) Web, i PRO: Favorisce l interazione con gli studenti (19%) Opportunità ancora da sviluppare pienamente (41%) Strumento per coinvolgere maggiormente gli studenti (14%) La rete è indispensabile per lo sviluppo delle competenze degli studenti (31%)

11

12

13

14

15 Oppure utilizzare i Social Network nella didattica già utilizzati a livello personale?

16

17

18

19 Bisogna fare una distinzione tra media competence media skill media literacy

20 Competenza digitale La competenza digitale consiste nel saper utilizzare con dimestichezza e spirito critico le tecnologie della società dell informazione (TSI) per il lavoro, il tempo libero e la comunicazione. Essa è supportata da abilita di base nelle TIC: l uso del computer per reperire, valutare, conservare, produrre, presentare e scambiare informazioni nonché per comunicare e partecipare a reti collaborative tramite Internet.

21 Abilità complesse nell uso della rete Learning to learn Senso di rete Senso critico nell uso della rete Creatività nell uso della rete Abilità nel mediare fra i contesti formali e informali

22

23 Cosa si può fare in didattica con i social software Esplorare e analizzare uno strumento o un ambiente online Partecipare e allestire una lezione laboratoriale e/ ercitazione collaborativa Comunicare un concetto ad un neofita /pari/docente Presentare un elaborato ad un docente Analizzare e commentare il lavoro di altri Fare un compito collaborativamente Revisione in gruppo degli elaborati

24 Cosa si può fare in didattica con i social software Scrittura individuale Scrittura collaborativa Gestire le priorità Assegnare compiti e ruoli Creare la sintesi di un progetto Organizzare uno schedario Creare una lista di risorse bibliografiche condivisa...

25

26 A che punto siamo? L apparente disponibilità al cambiamento dei docenti incontra l ostacolo della sofferenza legata all abbandono del già conosciuto

27 Grazie per l attenzione! Stefania Nirchi

GENER@ZIONE WEB LOMBARDIA. 1/3 Lo scenario e l azione regionale. Valentina Aprea

GENER@ZIONE WEB LOMBARDIA. 1/3 Lo scenario e l azione regionale. Valentina Aprea GENER@ZIONE WEB LOMBARDIA 1/3 Lo scenario e l azione regionale Valentina Aprea 1 La competenza digitale 1. Dimensione tecnologica esplorare nuovi contesti tecnologici in modo flessibile 2. Dimensione cognitiva

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ENEA TALPINO Nembro. Curricolo verticale COMPETENZE DIGITALI

ISTITUTO COMPRENSIVO ENEA TALPINO Nembro. Curricolo verticale COMPETENZE DIGITALI ISTITUTO COMPRENSIVO ENEA TALPINO Nembro Curricolo verticale COMPETENZE DIGITALI 1 ORIZZONTE DI RIFERIMENTO EUROPEO: COMPETENZA DIGITALE PROFILO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE:

Dettagli

DISCIPLINE ARTISTICHE E T.I.C

DISCIPLINE ARTISTICHE E T.I.C DISCIPLINE ARTISTICHE E T.I.C (tecnologie dell informazione e della comunicazione) programma del corso base L uso dei blog nella didattica delle discipline artistiche Criteri per la selezione di software

Dettagli

Cl@sse 2.0 Modello di progettazione condiviso per una didattica inclusiva

Cl@sse 2.0 Modello di progettazione condiviso per una didattica inclusiva Cl@sse 2.0 Modello di progettazione condiviso per una didattica inclusiva ISTITUTO COMPRENSIVO CARPI 2 SCUOLA PRIMARIA «SANDRO PERTINI» CLASSE II SEZIONE B Gennaio/giugno 2014 Presentazione dell unità

Dettagli

DIDATEC Corso base e corso avanzato

DIDATEC Corso base e corso avanzato PROGETTI DI FORMAZIONE PER DOCENTI 2012/2013 DIDATEC Corso base e corso avanzato PER I TUTTI DOCENTI I DOCENTI DI ITALIANO Fotografia di Giuseppe Moscato Scuola primaria e secondaria di primo grado e biennio

Dettagli

Imparare è una esperienza, tutto il resto è solo informazione automatizzata. Albert Einstein

Imparare è una esperienza, tutto il resto è solo informazione automatizzata. Albert Einstein Imparare è una esperienza, tutto il resto è solo informazione automatizzata Albert Einstein MISSION Sosteniamo la Cultura Digitale (corretto approccio alle nuove tecnologie e internet) sviluppando le I-Competence

Dettagli

LABORATORIO INFORMATICO/ PROGETTO GIORNALINO

LABORATORIO INFORMATICO/ PROGETTO GIORNALINO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A. S. 2013/14 ATTIVITA EXTRACURRICULARE LABORATORIO INFORMATICO/ PROGETTO GIORNALINO Denominazione del progetto/laboratorio A PORTATA DI MOUSE Responsabile di progetto Analisi

Dettagli

IN VIAGGIO VERSO LA COMPETENZA DIGITALE a cura dal raggruppamento Touch-M.E.

IN VIAGGIO VERSO LA COMPETENZA DIGITALE a cura dal raggruppamento Touch-M.E. partner Azienda certificata UNI EN ISO 9001:2000 Certificato n 258 Partner Touch-M-E. Distributore servizio CeTICompetence Business Partner HP Edu Partner NEC Educational Partner Toshiba Acer Active Partner

Dettagli

DIDATEC Corso base e corso avanzato

DIDATEC Corso base e corso avanzato PROGETTI DI FORMAZIONE PER DOCENTI DIDATEC Corso base e corso avanzato PER I TUTTI DOCENTI I DOCENTI DI ITALIANO Scuola Primaria e Secondaria di I Grado e Biennio Secondaria di II Grado D-5-FSE-2010-1

Dettagli

Il LAZIO verso una scuola digitale

Il LAZIO verso una scuola digitale Il LAZIO verso una scuola digitale Progetto di formazione e aggiornamento sulle nuove tecnologie nella didattica per il Polo formativo del Lazio Istituto Magistrale Statale MARGHERITA DI SAVOIA INDIRIZZI:

Dettagli

Modello Formativo. DIDATEC Corso base PON DIDATEC: Quadro culturale e aspetti metodologici. Concetta Grasso

Modello Formativo. DIDATEC Corso base PON DIDATEC: Quadro culturale e aspetti metodologici. Concetta Grasso Modello Formativo DIDATEC PON DIDATEC: Quadro culturale e aspetti metodologici Concetta Grasso Il docente nel XXI secolo la scuola dell insegnamento Ruolo, funzioni, profili professionali dell insegnante

Dettagli

Indicazioni e orientamenti metodologici per gli Obiettivi ed Azioni del Fondo Sociale Europeo

Indicazioni e orientamenti metodologici per gli Obiettivi ed Azioni del Fondo Sociale Europeo UNIONE EUROPEA Direzione Generale Occupazione e Affari Sociali MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE Dipartimento dell Istruzione Direzione Generale per gli Affari Internazionali Uff. V PROGRAMMA OPERATIVO

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CASTELVERDE. Scuola dell infanzia il girasole. Anno scolastico 2013-2014. Piccibaby MOTIVAZIONE

ISTITUTO COMPRENSIVO CASTELVERDE. Scuola dell infanzia il girasole. Anno scolastico 2013-2014. Piccibaby MOTIVAZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO CASTELVERDE Scuola dell infanzia il girasole Anno scolastico 2013-2014 Piccibaby MOTIVAZIONE L'approccio corretto alle tecnologie è indispensabile per i bambini di oggi che hanno bisogno

Dettagli

DISCIPLINE ARTISTICHE E T.I.C (tecnologie dell informazione e della comunicazione) programma del corso avanzato OBIETTIVI L uso avanzato dei blog nella didattica delle discipline artistiche (inserimento

Dettagli

COMPETENZA DIGITALE DISCIPLINE DI RIFERIMENTO: TUTTE

COMPETENZA DIGITALE DISCIPLINE DI RIFERIMENTO: TUTTE COMPETENZA DIGITALE DISCIPLINE DI RIFERIMENTO: TUTTE Dalla raccomandazione del parlamento europeo e del consiglio del 18 dicembre 2006 La competenza digitale consiste nel saper utilizzare con dimestichezza

Dettagli

TECNOLOGIA SCUOLA PRIMARIA

TECNOLOGIA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO RIVA 1 PIANO DI STUDIO DI ISTITUTO TECNOLOGIA SCUOLA PRIMARIA PREMESSA Secondo le Linee Guida per l elaborazione dei Piani di Studio Provinciali (2012) la TECNOLOGIA, intesa nel suo

Dettagli

Didattica laboratoriale e multidisciplinarietà: dalla realizzazione di un libro pop up alla Robotica Educativa applicata ad un caso di ADHD.

Didattica laboratoriale e multidisciplinarietà: dalla realizzazione di un libro pop up alla Robotica Educativa applicata ad un caso di ADHD. Didattica laboratoriale e multidisciplinarietà: dalla realizzazione di un libro pop up alla Robotica Educativa applicata ad un caso di ADHD. Una delle dicotomie pedagogiche che hanno avuto non facile risoluzione,

Dettagli

RICONOSCIMENTO, VALIDAZIONE E CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE. CON QUALI COMPETENZE?

RICONOSCIMENTO, VALIDAZIONE E CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE. CON QUALI COMPETENZE? Convegno Nazionale RICONOSCIMENTO, VALIDAZIONE E CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE. CON QUALI COMPETENZE? Padova, 6 Giugno 2014 Con il patrocinio della Convegno Nazionale RICONOSCIMENTO,

Dettagli

LA LIM NELLA DIDATTICA: CAMBIARE PUNTO DI VISTA PER MIGLIORARE GLI APPRENDIMENTI

LA LIM NELLA DIDATTICA: CAMBIARE PUNTO DI VISTA PER MIGLIORARE GLI APPRENDIMENTI LA LIM NELLA DIDATTICA: CAMBIARE PUNTO DI VISTA PER MIGLIORARE GLI APPRENDIMENTI LICEO STATALE C. MONTANARI VERONA 25 MARZO 2013 PAOLA VERONESI PROGRAMMA DELL INCONTRO Competenza digitale Alcune «riflessioni»

Dettagli

OGGETTO: ATTO D INDIRIZZO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO PER LA PREDISPOSIZIONE DEL PIANO TRIENNALE DELL OFFERTA FORMATIVA EX ART.1, COMMA 14, LEGGE N.

OGGETTO: ATTO D INDIRIZZO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO PER LA PREDISPOSIZIONE DEL PIANO TRIENNALE DELL OFFERTA FORMATIVA EX ART.1, COMMA 14, LEGGE N. Prot. n. 3258/A04a Verona, 12 ottobre 2015 AL COLLEGIO DEI DOCENTI E P.C. AL CONSIGLIO D ISTITUTO AI GENITORI AL PERSONALE ATA ATTI ALBO OGGETTO: ATTO D INDIRIZZO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO PER LA PREDISPOSIZIONE

Dettagli

RELAZIONE FINALE MODULO DI PROGETTAZIONE

RELAZIONE FINALE MODULO DI PROGETTAZIONE Pagina 1 di 5 RELAZIONE FINALE MODULO DI PROGETTAZIONE La partecipazione al DOL Diploma On Line per Esperti di Didattica assistita dalle Nuove Tecnologie del Politecnico di Milano ha richiesto a ciascun

Dettagli

CONVEGNO SCUOLA DIGITALE: AMBIENTI E STRUMENTI PER LA DIDATTICA VERSO EUROPA 2020

CONVEGNO SCUOLA DIGITALE: AMBIENTI E STRUMENTI PER LA DIDATTICA VERSO EUROPA 2020 Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale UFFICIO III - Politiche formative e rete scolastica U.O. 2: Fondi Strutturali dell

Dettagli

La lavagna interattiva multimediale nella scuola primaria. Istituto Comprensivo F.De Pisis Ferrara

La lavagna interattiva multimediale nella scuola primaria. Istituto Comprensivo F.De Pisis Ferrara La lavagna interattiva multimediale nella scuola primaria Istituto Comprensivo F.De Pisis Ferrara Lim in classe o in laboratorio? Il progetto suggeriva l introduzione della Lim nelle singole classi, ma

Dettagli

11.3 Software didattico (scelta, uso, sviluppo)

11.3 Software didattico (scelta, uso, sviluppo) 11.3 Software didattico (scelta, uso, sviluppo) a cura di Enrico Giliberti, Università di Bologna Quando si parla di software didattico (cioè programmi che servono per facilitare il processo di insegnamento/apprendimento)

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO PADRE PIO AIROLA

ISTITUTO COMPRENSIVO PADRE PIO AIROLA ISTITUTO COMPRENSIVO PADRE PIO AIROLA PROGETTO INFORMATICA: UNPLUGGED ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PREMESSA Come è noto, l insegnamento della tecnologia/informatica è entrata a far parte del normale curricolo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE DOCENTE: MATERIA: CLASSE: Anno scolastico

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE DOCENTE: MATERIA: CLASSE: Anno scolastico ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER I SERVIZI ENOGASTRONOMICI E L OSPITALITA ALBERGHIERA MICHELANGELO BUONARROTI FIUGGI (Fr) CODICE MECCANOGRAFICO: FRRH03008 C.F.: 92070770604 Via Garibaldi s.n.c. 03014

Dettagli

Cambia la scuola che cambia

Cambia la scuola che cambia SEMINARIO Cl@ssi 2.0 A Rimini dal 10 all'11 febbraio docenti e dirigenti per pensare la scuola del futuro Cambia la scuola che cambia Docenti partecipanti prof.: Gentile Laura, Mazzeo Lucia, Santoro Marina

Dettagli

DivertiScienza. DivertiScienza 1

DivertiScienza. DivertiScienza 1 1 ABSTRACT DEL PROGETTO Il progetto si pone l obiettivo di ridurre la percentuale di insuccesso scolastico e, più in generale, di migliorare il livello di preparazione degli studenti in fisica. Poiché

Dettagli

CATALOGO CORSI COMPETENZE DIGITALI 2015

CATALOGO CORSI COMPETENZE DIGITALI 2015 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GR AFICO MUSICALE LUCIANO BIANCIARDI CATALOGO CORSI COMPETENZE DIGITALI 2015 Agenzia Formativa Bianciardi Consorzio Istituti Professionali Associati

Dettagli

Cre@tivi Digit@li. S.M.S. Don Milani - Genova. Liguria

Cre@tivi Digit@li. S.M.S. Don Milani - Genova. Liguria Cre@tivi Digit@li S.M.S. Don Milani - Genova Liguria S.M.S. Don Milani - Scuola sperimentale Progetto Nazionale Scuola Laboratorio don Milani, ex art.11 (iniziative finalizzate all innovazione), D.P.R.

Dettagli

METODOLOGIA Scuola dell infanzia La progettazione, l organizzazione e la valorizzazione degli spazi e dei materiali

METODOLOGIA Scuola dell infanzia La progettazione, l organizzazione e la valorizzazione degli spazi e dei materiali METODOLOGIA Scuola dell infanzia La scuola dell infanzia è un luogo ricco di esperienze, scoperte, rapporti, che segnano profondamente la vita di tutti coloro che ogni giorno vi sono coinvolti, infatti

Dettagli

Scuola + 15 PROGETTI DI DIDATTICA INTEGRATA. Progetto realizzato da Fondazione Rosselli con il contributo di Fondazione Roma

Scuola + 15 PROGETTI DI DIDATTICA INTEGRATA. Progetto realizzato da Fondazione Rosselli con il contributo di Fondazione Roma Scuola + 15 PROGETTI DI DIDATTICA INTEGRATA Progetto realizzato da Fondazione Rosselli con il contributo di Fondazione Roma 2 Scuola, tecnologie e innovazione didattica La tecnologia sembra trasformare

Dettagli

PROGETTARE, INSEGNARE E VALUTARE PER COMPETENZE IL CONTRIBUTO DEI PROGETTI EUROPEI DI COLLABORAZIONE ON LINE. Dino Cristanini

PROGETTARE, INSEGNARE E VALUTARE PER COMPETENZE IL CONTRIBUTO DEI PROGETTI EUROPEI DI COLLABORAZIONE ON LINE. Dino Cristanini PROGETTARE, INSEGNARE E VALUTARE PER COMPETENZE IL CONTRIBUTO DEI PROGETTI EUROPEI DI COLLABORAZIONE ON LINE Dino Cristanini Indicazioni nazionali k per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo

Dettagli

da NATIVI DIGITALI a PROSUMER

da NATIVI DIGITALI a PROSUMER Scuola Secondaria di 1 Grado Francesco TORRACA M A T E R A da NATIVI DIGITALI a PROSUMER 1^ A CL@SSE 2.0 1 da NATIVI DIGITALI a PROSUMER 1^ A CL@SSE 2.0 FASE 1 - CONCEPT 1.a ANALISI DELLA DOMANDA La classe

Dettagli

1. Descrizione dei contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti

1. Descrizione dei contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti Relazione finale del progetto: Laboratorio di scrittura 1. Descrizione dei contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti Il progetto intendeva fornire competenze lessicali, grammaticali

Dettagli

LE MAPPE CONCETTUALI PER PROMUOVERE L APPRENDIMENTO SIGNIFICATIVO JOSEPH D. NOVAK

LE MAPPE CONCETTUALI PER PROMUOVERE L APPRENDIMENTO SIGNIFICATIVO JOSEPH D. NOVAK LE MAPPE CONCETTUALI PER PROMUOVERE L APPRENDIMENTO SIGNIFICATIVO JOSEPH D. NOVAK Le mappe concettuali sono strumenti per l organizzazione delle informazioni in modo da favorire ad un livello profondo

Dettagli

Linee di indirizzo Tecnologie nella didattica e nella scuola Tavolo 3 - Tecnologie

Linee di indirizzo Tecnologie nella didattica e nella scuola Tavolo 3 - Tecnologie Prot. MIUR AOODRLO R.U. 1817 del 31/01/2013 Linee di indirizzo Tecnologie nella didattica e nella scuola Tavolo 3 - Tecnologie Dentro il cambiamento L introduzione delle tecnologie e la transizione al

Dettagli

AGENDA DELLA FORMAZIONE

AGENDA DELLA FORMAZIONE Un progetto di innovazione didattica dell'istituto Comprensivo Statale "Galileo Galilei" - Pieve a Nievole AGENDA DELLA FORMAZIONE a cura di Carlo Mariani Universitàdi Firenze Piano di Lavoro Gennaio Febbraio

Dettagli

Valutare gli ambienti digitali e valutare negli ambienti digitali. E-learning, valutazione e università.

Valutare gli ambienti digitali e valutare negli ambienti digitali. E-learning, valutazione e università. Valutare gli ambienti digitali e valutare negli ambienti digitali. E-learning, valutazione e università. Luciano Cecconi Professore associato di Pedagogia sperimentale Facoltà di Scienze della Formazione

Dettagli

Anno scolastico 2009/2010. Docente ANTONELLA CADDEO (Classe di concorso C300)

Anno scolastico 2009/2010. Docente ANTONELLA CADDEO (Classe di concorso C300) Classe Indirizzo Denominazione disciplina N ore /sett. Anno scolastico 2009/2010 I SEZ B Amministrazione Finanza e Marketing 2 Docente ANTONELLA CADDEO (Classe di concorso C300) PREMESSA Il computer è

Dettagli

PROGETTO INTERCULTURALE DI RETE ACCOGLIENZA E ALFABETIZZAZIONE ALUNNI STRANIERI LABORATORI L2. Istituto Comprensivo C.

PROGETTO INTERCULTURALE DI RETE ACCOGLIENZA E ALFABETIZZAZIONE ALUNNI STRANIERI LABORATORI L2. Istituto Comprensivo C. PROGETTO INTERCULTURALE DI RETE ACCOGLIENZA E ALFABETIZZAZIONE ALUNNI STRANIERI LABORATORI L2 Istituto Comprensivo C. Angiolieri Siena Centro di Alfabetizzazione Italiano L2 C. Angiolieri Scuola Secondaria

Dettagli

Scuola Media Statale Della Torre/Garibaldi

Scuola Media Statale Della Torre/Garibaldi PROGETTO CL@SSI2.0 Titolo: DIGITALI Finalità generale del Progetto Creare occasioni significative di formazione integrale della persona, per sviluppare in modo particolare la capacità di orientarsi nella

Dettagli

Mariella Proietta. Introduzione

Mariella Proietta. Introduzione Mariella Proietta maripro@yahoo.it Joomla per una scuola secondaria superiore: una piattaforma per integrare l insegnamento della lingua straniera e migliorare la professionalità docente Introduzione L

Dettagli

E-Learning in campo musicale Esperienze e prospettive

E-Learning in campo musicale Esperienze e prospettive Paolo Tortiglione E-Learning in campo musicale Esperienze e prospettive 2007 Paolo@tortiglione.com Evoluzione dei sistemi di apprendimento Perché fare E-Learning anche in campo musicale? Si è pensato di

Dettagli

E-learning: tra passato, presente e futuro (una sfida ancora attuale?)

E-learning: tra passato, presente e futuro (una sfida ancora attuale?) Tavola Rotonda E-learning: tra passato, presente e futuro (una sfida ancora attuale?) L'idea è quella di confrontare, nelle nostre diverse esperienze, come e quanto l'uso di Moodle è cambiato ed ha cambiato

Dettagli

CURRICOLO PER LE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO INFORMATICA

CURRICOLO PER LE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO INFORMATICA CURRICOLO PER LE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO INFORMATICA La pervasività dell informatica e il suo essere ormai indispensabile nella vita quotidiana hanno reso necessario l

Dettagli

Professor Luca Piergiovanni luca.piergiovanni@libero.it 3387594929

Professor Luca Piergiovanni luca.piergiovanni@libero.it 3387594929 CORSI DI FORMAZIONE Insegnare e apprendere con i Social Network e gli strumenti didattici 2.0 Ricordo ai corsisti questo fatto importante, ovvero che alle lezioni in presenza, le quali avranno un taglio

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Quadro degli Interventi dell IC9 di Bologna per gli alunni con BES

Quadro degli Interventi dell IC9 di Bologna per gli alunni con BES Per ciascuna materia o ambito di studio sono state individuate le abilità e le conoscenze fondamentali che l allievo deve acquisire, affinché sia mantenuta la validità effettiva del corso di studi, ma

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A. S. 2014-15 ATTIVITA EXTRACURRICULARI PROGETTO INFORMATICA/GIORNALINO SCUOLA PRIMARIA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A. S. 2014-15 ATTIVITA EXTRACURRICULARI PROGETTO INFORMATICA/GIORNALINO SCUOLA PRIMARIA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A. S. 2014-15 ATTIVITA EXTRACURRICULARI PROGETTO INFORMATICA/GIORNALINO Denominazione del progetto/laboratorio CLICCA E IMPARA SCUOLA PRIMARIA Responsabile di progetto Analisi

Dettagli

ASSISTENTE DI DIREZIONE

ASSISTENTE DI DIREZIONE GESTIONE AZIENDALE ASSISTENTE DI DIREZIONE PREMESSA Il ruolo dell Assistente di Direzione è complesso ed articolato, la sua attività diviene di giorno in giorno più complessa e necessita di tecniche sempre

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO 2 VALDAGNO

ISTITUTO COMPRENSIVO 2 VALDAGNO ISTITUTO COMPRENSIVO 2 VALDAGNO Via Lungo Agno Manzoni, 17 36078 VALDAGNO (VI) VIIC88000X Telefono: 0445-401048 fax: 0445-401236 C.F.: 85001390245 VIIC8800OX@ISTRUZIONE.IT VIIC88000X@PEC.ISTRUZIONE.IT

Dettagli

I WEBQUEST SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO. Palermo 9 novembre 2011

I WEBQUEST SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO. Palermo 9 novembre 2011 I WEBQUEST SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA Palermo 9 novembre 2011 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO Webquest Attività di indagine guidata sul Web, che richiede la partecipazione attiva degli studenti,

Dettagli

Cittadinanza e Costituzione Le parole, gli strumenti, i percorsi

Cittadinanza e Costituzione Le parole, gli strumenti, i percorsi Cittadinanza e Costituzione Le parole, gli strumenti, i percorsi Un orizzonte di senso Ripensare il curricolo alla luce di Cittadinanza e Costituzione Maria Teresa Ingicco ingiccomt@libero.it Torino 2

Dettagli

Testi sull uso delle tecnologie digitali a scuola disponibili nella Biblioteca Regionale di Aosta

Testi sull uso delle tecnologie digitali a scuola disponibili nella Biblioteca Regionale di Aosta Testi sull uso delle tecnologie digitali a scuola disponibili nella Biblioteca Regionale di Aosta Scheda a cura di Tiziana Ferrini Tirocinante presso L Università della Valle d Aosta 1) Codonesu, F. L.

Dettagli

IL RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE

IL RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE IL RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE Priorità strategiche della valutazione - Riduzione della dispersione e dell insuccesso scolastico. - Rafforzamento delle competenze di base degli studenti rispetto alla situazione

Dettagli

Grazie, grazie, grazie, la Vostra donazione è per noi molto importante, ci infatti di guardare avanti con l orgoglio di una scuola che cambia!

Grazie, grazie, grazie, la Vostra donazione è per noi molto importante, ci infatti di guardare avanti con l orgoglio di una scuola che cambia! Spett. le Fondazione De Mari desideriamo ringraziarvi per il finanziamento che abbiamo ricevuto; il Vostro contributo ha dato un importante aiuto alla nostra scuola consentendole di andare avanti e di

Dettagli

Anno Accademico 2006-07 LABORATORIO DI TECNOLOGIE DELL EDUCAZIONE

Anno Accademico 2006-07 LABORATORIO DI TECNOLOGIE DELL EDUCAZIONE Anno Accademico 2006-07 LABORATORIO DI TECNOLOGIE DELL EDUCAZIONE Prof. Andrea Porcarelli Applet, Learning Object, Ambienti di Pubblicazione e di Simulazione Prof. Claudio Cancelli SILSIS- Sede di Bergamo

Dettagli

FONDI STRUTTURALI EUROPEI -Programma Operativo Nazionale Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento

FONDI STRUTTURALI EUROPEI -Programma Operativo Nazionale Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento FONDI STRUTTURALI EUROPEI -Programma Operativo Nazionale Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento Il Programma Operativo Nazionale Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento,

Dettagli

Disabilità e Internet: il progetto www.vostromondo.it

Disabilità e Internet: il progetto www.vostromondo.it Disabilità e Internet: il progetto www.vostromondo.it Facoltà di Psicologia La sperimentazione di un intervento di comunicazione mediata come strumento riabilitativo Relatore Chiarissimo Professore Carlo

Dettagli

ANALISI SULL ATTIVAZIONE DEL PROGRAMMA CISCO NETWORKING ACADEMY NEGLI ISTITUTI SECONDARI SUPERIORI

ANALISI SULL ATTIVAZIONE DEL PROGRAMMA CISCO NETWORKING ACADEMY NEGLI ISTITUTI SECONDARI SUPERIORI DATA SHEET ANALISI SULL ATTIVAZIONE DEL PROGRAMMA CISCO NETWORKING ACADEMY NEGLI ISTITUTI SECONDARI SUPERIORI Lo scopo di questa ricerca è quello di descrivere il percorso che alcune scuole secondarie

Dettagli

I.P.S A. Filosi Terracina Programmazione del Consiglio di Classe a.s. 2014/2015

I.P.S A. Filosi Terracina Programmazione del Consiglio di Classe a.s. 2014/2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca - Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Professionale di Stato per i Servizi Commerciali, Socio-Sanitari, per l Enogastronomia e

Dettagli

Dal curricolo alle competenze Laboratorio verticale in rete realizzato dalla rete di scuole della Valle del Savuto

Dal curricolo alle competenze Laboratorio verticale in rete realizzato dalla rete di scuole della Valle del Savuto Dal curricolo alle competenze Laboratorio verticale in rete realizzato dalla rete di scuole della Valle del Savuto SCUOLA CAPOFILA: Istituto Omnicomprensivo Bianchi- Scigliano SCUOLE IN RETE: Istituto

Dettagli

Integrare la formazione in presenza e a distanza nella didattica curricolare delle scuole superiori

Integrare la formazione in presenza e a distanza nella didattica curricolare delle scuole superiori Integrare la formazione in presenza e a distanza nella didattica curricolare delle scuole superiori a cura di Patrizia Vayola Moodlemoot Italia 2006, Alessandria, 6-7 aprile 2006 Alcuni dati Cosa: utilizzo

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO PER LA STESURA DEL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PER IL TRIENNIO 2016/2019

LINEE DI INDIRIZZO PER LA STESURA DEL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PER IL TRIENNIO 2016/2019 I.C. 6 QUASIMODO DICEARCHIA 80078 POZZUOLI (NA)-Via Caio Vestorio,3 Tel e Fax 081/8042620 Cod. Fisc. 96029330634 Cod.Mecc. NAIC8DY002 http://www.ic6quasimododicearchia.gov.it e-mail: NAIC8DY002@istruzione.it

Dettagli

PoliCollege Corsi on-line per una scuola moderna

PoliCollege Corsi on-line per una scuola moderna PoliCollege Corsi on-line per una scuola moderna Progetto realizzato dal Laboratorio HOC del Dipartimento di Elettronica e Informazione delpolitecnico di Milano con il patrocinio ed il supporto della Dir.

Dettagli

Social Learning E.T.I.CA. PUBBLICA NEL SUD

Social Learning E.T.I.CA. PUBBLICA NEL SUD Social Learning E.T.I.CA. PUBBLICA NEL SUD Indice: 1 Social Learning 2 Social Learning per E.T.I.CA. 3 RiusaLO 4 Percorsi integrati 5 Community 6 Best, la Banca dati delle Esperienze Trasferibili 7 Social

Dettagli

La scuola secondaria di fronte ai DSA e ai BES

La scuola secondaria di fronte ai DSA e ai BES Lab.D.A. Laboratorio sui Disturbi dell Apprendimento Galleria Berchet, 3 Padova Direttore: Prof. Cesare Cornoldi La scuola secondaria di fronte ai DSA e ai BES La gestione delle verifiche e degli strumenti

Dettagli

La formazione degli studenti nelle biblioteche dell Università di Pisa:

La formazione degli studenti nelle biblioteche dell Università di Pisa: La formazione degli studenti nelle biblioteche dell Università di Pisa: dai crediti ai tirocini personalizzati Milano, 16 marzo 2012 Patrizia Lùperi, Università di Pisa, Sistema bibliotecario d Ateneo

Dettagli

PIANO DI FORMAZIONE PROVINCIALE PER DOCENTI

PIANO DI FORMAZIONE PROVINCIALE PER DOCENTI Corso 1: Dal banco al web Conoscere e saper utilizzare le risorse multimediali per implementare una didattica attiva. Obiettivi: Il percorso si propone di: progettare e sperimentare percorsi didattici

Dettagli

RiusaLO, la libreria di Learning Object della PA

RiusaLO, la libreria di Learning Object della PA RiusaLO, la libreria di Learning Object della PA 26 giugno 2013 Di cosa parleremo - Il Progetto ETICA pubblica nel sud e il Social learning - RiusaLO: obiettivi, contenuti e funzionalità della libreria

Dettagli

Il corso prevede attività sia on-line a distanza che in presenza, secondo una modalità didattica blended. Accanto ad insegnamenti teorici ampio

Il corso prevede attività sia on-line a distanza che in presenza, secondo una modalità didattica blended. Accanto ad insegnamenti teorici ampio Il corso prevede attività sia on-line a distanza che in presenza, secondo una modalità didattica blended. Accanto ad insegnamenti teorici ampio spazio sarà riservato ad approfondimenti di software base,

Dettagli

Sceneggiare un unità di lavoro per la LIM (Modello 2)

Sceneggiare un unità di lavoro per la LIM (Modello 2) Sceneggiare un unità di lavoro per la LIM (Modello 2) L'attività propone al corsista di descrivere l'uso della tecnologia nelle sequenze principali di un'unità didattica da svolgere in un'aula dotata di

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE

LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE San Benedetto PIANO DI LAVORO Docente Stefano Maggi Disciplina INFORMATICA Libro di testo INFORMATICA 2 di Gallo Sirsi ed. Minerva Scuola Classe/Sezione Terza Anno scolastico

Dettagli

I S T I T U T O C O M P R E N S I V O O R V I E T O B A S C H I ORVIETO

I S T I T U T O C O M P R E N S I V O O R V I E T O B A S C H I ORVIETO I S T I T U T O C O M P R E N S I V O O R V I E T O B A S C H I ORVIETO A scuola tra le nuvole Il progetto intende realizzare il connubio tra la tecnologia, come strumento di mediazione dell apprendimento,

Dettagli

Gli studenti sono immersi nelle tecnologie ma sono carenti nel loro utilizzo dal punta di vista metodologico. Tocca agli insegnanti avviare un

Gli studenti sono immersi nelle tecnologie ma sono carenti nel loro utilizzo dal punta di vista metodologico. Tocca agli insegnanti avviare un AULA 2.0 La sperimentazione aula 2.0, basata sulla didattica in rete o e_learning o FAD di III generazione, implica inevitabilmente la trasformazione della didattica che passa da una tipologia comunicativa

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A. S. 2012/13 ATTIVITA EXTRACURRICULARE: PROGETTO DI INFORMATICA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A. S. 2012/13 ATTIVITA EXTRACURRICULARE: PROGETTO DI INFORMATICA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A. S. 2012/13 ATTIVITA EXTRACURRICULARE: PROGETTO DI INFORMATICA Denominazione del progetto UN TUFFO NELLA MULTIMEDIALITÀ Responsabile di progetto D Angelo Matilde Analisi

Dettagli

PUA (Politica d Uso Accettabile e Sicura della rete) Introduzione e processo di revisione

PUA (Politica d Uso Accettabile e Sicura della rete) Introduzione e processo di revisione PUA (Politica d Uso Accettabile e Sicura della rete) Introduzione e processo di revisione ( Questa versione (bozza iniziale) della PUA è stata creata da una Commissione, incaricata dal Dirigente Scolastico,

Dettagli

Piano Formativo 2011 PROGRAMMA DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE

Piano Formativo 2011 PROGRAMMA DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE Piano Formativo 2011 PROGRAMMA DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE manageriali f o r m a z i o n e IL CONTESTO Le trasformazioni organizzative e culturali che stanno avvenendo nelle amministrazioni comunali,

Dettagli

Costruire ambienti di apprendimento collaborativo on line di Andrea Varani Informatica & Scuola n. 4, dicembre 2003 (Rubrica: Laboratorio )

Costruire ambienti di apprendimento collaborativo on line di Andrea Varani Informatica & Scuola n. 4, dicembre 2003 (Rubrica: Laboratorio ) Costruire ambienti di apprendimento collaborativo on line di Andrea Varani Informatica & Scuola n. 4, dicembre 2003 (Rubrica: Laboratorio ) Fino ad ora, l istituzione scolastica ha basato la sua azione,

Dettagli

Istituto SANTA TERESA Scuola dell Infanzia paritaria

Istituto SANTA TERESA Scuola dell Infanzia paritaria Istituto SANTA TERESA Scuola dell Infanzia paritaria Via Palazzo di Città, 5 10023 CHIERI (TO) tel. 011-9472245 fax 011-9473410 email: infanzia@santateresachieri.it sito web: www.santateresachieri.it SU

Dettagli

3.3 Software didattico (scelta, uso, sviluppo)

3.3 Software didattico (scelta, uso, sviluppo) 3.3 Software didattico (scelta, uso, sviluppo) a cura di Enrico Giliberti, Università di Bologna 3.3.1 Reperimento dell informazione sul SD Individuare, accedere e consultare le principali fonti di informazione

Dettagli

Nuovi media digitali: equivoci tecnologici e opportunità didattiche

Nuovi media digitali: equivoci tecnologici e opportunità didattiche Riflessioni Nuovi media digitali: equivoci tecnologici e opportunità didattiche Bambini e adolescenti, si sa, hanno grande familiarità con gli strumenti del Web o il telefono cellulare, ma questo non basta.

Dettagli

Relazione finale. Progetto: Attività didattiche integrative con Moodle

Relazione finale. Progetto: Attività didattiche integrative con Moodle Relazione finale Progetto: Attività didattiche integrative con Moodle 1. Descrizione di contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti Il progetto consiste nella creazione e somministrazione

Dettagli

Ridurre l abbandono precoce, con attenzione particolare a specifici target

Ridurre l abbandono precoce, con attenzione particolare a specifici target Obiettivo tematico 10 Istruzione e Formazione Risultati attesi Obiettivi Specifici Azioni Interventi di sostegno agli studenti caratterizzati da particolari fragilità (azioni di tutoring e mentoring, attività

Dettagli

Anno scolastico 2003/2004 DENOMINAZIONE:

Anno scolastico 2003/2004 DENOMINAZIONE: DIREZIONE DIDATTICA STATALE 1 CIRCOLO A. GRAMSCI VIALE XX SETTEMBRE 70016 NOICATTARO (BA) Tel./Fax 080 4782237 e-mail: scuolgramsci@libero.it Anno scolastico 2003/2004 DENOMINAZIONE: CLASSE/I: 2^ A- B-

Dettagli

Istituto Scolastico comprensivo G. Lanfranco Gabicce Mare. Educare nell era digitale ARGG! : un esperienza di didattica aumentata NADIA VANDI

Istituto Scolastico comprensivo G. Lanfranco Gabicce Mare. Educare nell era digitale ARGG! : un esperienza di didattica aumentata NADIA VANDI Istituto Scolastico comprensivo G. Lanfranco Gabicce Mare Educare nell era digitale ARGG! : un esperienza di didattica aumentata Perché la scuola si è occupata di tecnologie digitali Esperienza di didattica

Dettagli

Guida per il partecipante

Guida per il partecipante CORSO DI ALFABETIZZAZIONE DIGITALE PER CITTADINI Primo Livello COMPUTER/TABLET Guida per il partecipante Indice dei contenuti Introduzione al corso... 2 Destinatari dei Corsi... 2 Obiettivi del corso...

Dettagli

Linee guida per le attività didattiche in modalità e- learning

Linee guida per le attività didattiche in modalità e- learning Linee guida per le attività didattiche in modalità e- learning Approvate dal Senato Accademico nella seduta del 23/01/2013 1. Introduzione: modelli ISA e blended learning... 2 2. Linee guida... 3 2.1.

Dettagli

CATALOGO 2014-2015. Indice dei corsi di formazione individuali. Modalità online

CATALOGO 2014-2015. Indice dei corsi di formazione individuali. Modalità online CATALOGO 2014-2015 Indice dei corsi di formazione individuali Modalità online 1. Progettare il curricolo per competenze 2. Valutare gli apprendimenti. Dalla valutazione alla certificazione delle competenze:

Dettagli

CORSI RIVOLTI A GENITORI/INSEGNANTI/TUTOR/STUDENTI PER ESSERE ADULTI CONSAPEVOLI

CORSI RIVOLTI A GENITORI/INSEGNANTI/TUTOR/STUDENTI PER ESSERE ADULTI CONSAPEVOLI CORSI RIVOLTI A GENITORI/INSEGNANTI/TUTOR/STUDENTI PER ESSERE ADULTI CONSAPEVOLI Premessa I Disturbi evolutivi Specifici dell Apprendimento (DSA) sono disturbi delle abilità scolastiche che comportano:

Dettagli

Il cloud learning e i nuovi ambienti di apprendimento collaborativo nelle tecnologie per una didattica per competenze Strumenti

Il cloud learning e i nuovi ambienti di apprendimento collaborativo nelle tecnologie per una didattica per competenze Strumenti dei corsi Il corso denominato G1 non compare in quanto le iscrizioni all incontro col prof. Tagliagambe sono stati diversamente contemplati. Il codice del corso, indicato sulla destra nella casella dei

Dettagli

Il Working Partnership

Il Working Partnership Il Working Partnership Il Working Partnership è uno strumento/risorsa per tutti coloro che sono interessati allo sviluppo e al miglioramento del lavoro di partnership. Lo strumento deriva da un precedente

Dettagli

Conservatorio Statale di Musica Giovanni Pierluigi da Palestrina di Cagliari. Corso di Formazione sul Linguaggio Musicale

Conservatorio Statale di Musica Giovanni Pierluigi da Palestrina di Cagliari. Corso di Formazione sul Linguaggio Musicale Conservatorio Statale di Musica Giovanni Pierluigi da Palestrina di Cagliari Scuola di Didattica della Musica e dello Strumento Corso di Formazione sul Linguaggio Musicale A cura della Prof.ssa ALESSANDRA

Dettagli

educommunity Educational Community Associazione per la Professionalità Docente SERVIZI

educommunity Educational Community Associazione per la Professionalità Docente SERVIZI educommunity Educational Community Associazione per la Professionalità Docente SERVIZI 2 chi siamo educommunity è una Associazione professionale (senza fini di lucro) del personale dell istruzione, della

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Direzione Didattica e Servizi agli Studenti

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Direzione Didattica e Servizi agli Studenti Percorso Abilitante Speciale P.A.S. a.a. 2014-2015 Laboratorio di Tecnologie Didattiche (3 cfu, 18 ore d aula + 18 ore online) Prof. Giancarlo Gola ggola@units.it Syllabus a.a. 2014-15, versione 01 BREVE

Dettagli

Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci Pescara DALL IDEA IL PROGETTO FUORICL@SSE. La comunità che apprende

Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci Pescara DALL IDEA IL PROGETTO FUORICL@SSE. La comunità che apprende Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci Pescara Fuoricl@sse 2.0 2012 Docente: Silvia Di Paolo Destinatari: studenti Cl@sse 2.0, I sez. I a.s. 2012/2013 DALL IDEA IL PROGETTO FUORICL@SSE La comunità che apprende

Dettagli

Proposta a cura del Gruppo di coordinamento del Piemonte in collaborazione con le classi

Proposta a cura del Gruppo di coordinamento del Piemonte in collaborazione con le classi DIREZIONE DIDATTICA STATALE G. MAZZINI C.so Orbassano, 155/A - 10136 TORINO Tel. e fax : 011/390778 e-mail: ddmazzinisegreteria@ddmazzinitorino.it Cod. fisc. : 80090820012 Cl@ssi 2.0 I fase Progettazione

Dettagli

COOPERATIVA SOCIALE E.D.I. ONLUS EDUCAZIONE AI DIRITTI DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA

COOPERATIVA SOCIALE E.D.I. ONLUS EDUCAZIONE AI DIRITTI DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA COOPERATIVA SOCIALE E.D.I. ONLUS EDUCAZIONE AI DIRITTI DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA OGGETTO: PERCORSI SULL USO RESPONSABILE DEI NUOVI MEDIA E LA CITTADINANZA DIGITALE PROPOSTA PER LE SCUOLE La Cooperativa

Dettagli

Associazione per la Professionalità Docente. formazione. Educommunity Educational Community

Associazione per la Professionalità Docente. formazione. Educommunity Educational Community Associazione per la Professionalità Docente formazione Educommunity Educational Community 2 OFFERTA SCUOLE 3 la nostra offerta Educational Community, grazie all esperienza maturata nel contesto scolastico

Dettagli