SISTEMI DI CONTROLLO CENTRALIZZATI SPY SYSTEM - SPY CENTER24 - SPY CENTER

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SISTEMI DI CONTROLLO CENTRALIZZATI SPY SYSTEM - SPY CENTER24 - SPY CENTER"

Transcript

1 SISTEMI DI CONTROLLO CENTRALIZZATI SPY SYSTEM - SPY CENTER24 - SPY CENTER

2 UN AZIENDA ITALIANA 1996 LINCE ENERGY, nonostante la presenza di forti leader di mercato, fa l ingresso nel campo dell illuminazione di emergenza La società scommette sul futuro. Lince Energy diventa LINERGY. Viene cambiata gestione, rinnovata l immagine e potenziati tutti i settori, dalla produzione, alla forza vendita, al marketing. Grandi energie e investimenti vengono dedicati alla sezione Ricerca e Sviluppo. È l anno della svolta Nasce SPY SYSTEM il sistema di supervisione centralizzata controllabile da computer a distanza Gli accordi di distribuzione e l apertura di filiali rafforzano il mercato internazionale Nasce LEDY, il connubio perfetto tra alta tecnologia e design. Una novità che affascina il mondo degli architetti. Ottiene la certificazione ISO Oggi Linergy vanta una gamma completa di prodotti e accessori per tutti i tipi di applicazione. Pensa, progetta, produce e commercializza i prodotti in totale autonomia. Questa è 1

3 DOVE SERVE L ILLUMINAZIONE D EMERGENZA LUOGHI NORME E LEGGI PRESTAZIONI ATTIVITà COMMERCIALI - Supermercati e Centri Commerciali con superficie superiore a 400 m 2 ALBERGHI - Alberghi, motel, affittacamere, case per vacanze, agriturismo, ostelli, rifugi alpini, residence DM 27/07/2010 DM 9/4/ lux sulle vie di esodo, 5 lux su ogni altro ambiente, prevede un autonomia di 90 minuti. Le uscite di sicurezza e i percorsi per raggiungerle devono essere evidenziati da segnaletica luminosa mantenuta accesa durante l esercizio dell attività Alimentazione di sicurezza ad interruzione breve (<0,5 sec); tempo di ricarica 12 h; autonomia 1h; illuminamento non inferiore a 5 lux.a EDIFICI - Di civile abitazione con altezza superiore a 32 metri - A destinazione prevalentemente residenziale: ristoranti, magazzini, banche abitazioni, uffici, negozi, magazzini - Parcheggi sotteranei o in locali chiusi con più di 300 autoveicoli, negozi, Uffici DM 16/5/1987, n 246 Norma CEI DM 1/2/1986 Norma CEI Illuminazione di sicurezza affidabile e segnalazione delle vie di esodo in edifici con altezza superiore a 32 m. è opportuno l illuminazione di sicurezza con autonomia di almeno 1h. Illuminazione di sicurezza ad intervento immediato, con illuminamento di 5 lux minimi per le operazioni di sfollamento IMPIANTI SPORTIVI DM 18/03/96 LOCALI PER USO MEDICO - Ospedali, case di cura e simili con oltre 25 posti letto - Case di cura private Costruzioni ospedaliere UNI aprile 1989 Norma CEI 64-8 Sez. 710 DM 18/09/02 DM 8/3/1985 DM 5/8/1977 DDF 29/7/1939 Alimentazione di sicurezza ad interruzione breve (<0,5 sec); tempo di ricarica 12h; autonomia 1h, illuminamento non inferiore a 5 lux Si deve mantenere il 10% del livello d illuminamento medio sul campo da gioco e nei tratti iniziali delle vie d uscita Alimentazione di sicurezza ad interruzione breve (es. lampade scialitiche), media o lunga; tempo di ricarica 12h; autonomia 2h; 1h in caso di presenza di gruppo elettogeno. Illuminamento non inferiore a 5 lux lungo le vie di esodo. L illuminazione di sicurezza deve garantire un affidabile segnalazione delle vie di esodo, che per durata e livello di illuminamento consenta un adeguato sfollamento Autonomia ed immediata disponibilità di alimentazione di emergenza per i servizi essenziali, nonchè un minimo di illuminazone negli altri ambienti AMBIENTI AD ALTO RISCHIO Norma UNI EN 1838 Alimentazione di sicurezza ad interruzione tale da avere il flusso luminoso nominale entro 0,5 sec; illuminamento sul piano di riferimento non inferiore al 10% di quello previsto e comunque > 15 lux LUOGHI DI LAVORO - Con più di 100 persone - Dove vi siano esplosivi o materiali infiammabili - Dove l abbandono immediato sia di pregiudizio per la sicurezza delle persone o degli impianti - Luogo di lavoro pubblico e privato - In cui si trasforma energia elettrica - Uffici DPR 27/4/1955, n.547 DL 19/9/1994, n. 626 DPR 24/4/1955, n.547 DL 19/9/1994, n. 626 DM 22/02/2006 Illuminazione di emergenza con la presenza di oltre 100 lavoratori; in caso di pericolo per l abbandono immediato di macchine e apparecchi e quando si lavorano sostanze pericolose Illuminazione di sicurezza di intensità sufficiente nelle uscite di emergenza che richiedono illuminazione artificiale e dove i lavoratori sono particolarmente esposti a rischio Alimentazione di sicurezza ad interruzione breve (< 0,5 sec); tempo di ricarica 12h, autonomia 2h ( 1h con apparecchi autonomi); illuminamento non inferiore a 5 lux ad 1m di altezza lungo le vie d uscita - In sotterraneo DPR 20/3/1956, n. 320 EDIFICI PREGEVOLI PER ARTE E STORIA ADIBITI A: - Musei esposizione o mostre - Biblioteche, archivi CEI Alimentazione di sicurezza ad interruzione breve (< 0,5 sec); tempo di ricarica 12; autonomia 1 h; illuminamento di 2 lux in tutti gli ambienti con presenza di pubblico e 5 lux sulle uscite e nelle scale PREVENZIONE INCENDI - Locali per esposizione e/o vendita all ingrosso o al dettaglio con superficie lorda superiore 400 mq. - Aziende e uffici nei quali siano occupati oltre 500 addetti - Teatri di posa per le riprese cinematografiche e televisive - Stabilimenti per sviluppo e stampa DM 8/3/1985 L illuminazione di sicurezza deve garantire un affidabile segnalazione delle vie di esodo, che per durata e livello di illuminamento consenta un adeguato sfollamento SCUOLE - Edifici e locali adibiti a scuole - Scuole di ogni ordine, grado e tipo, collegi, accademie e simili per oltre 100 persone presenti DM 26/8/1992 DM 8/3/1985 Illuminazione di sicurezza con tempo di ricarica 12 h, autonomia 30 ; Illuminamento non inferiore a 5 lux LOCALI PUBBLICO SPETTACOLO - Teatri, cinematografi, sale per concerti o da ballo, per esposizioni, conferenze o riunioni di pubblico spettacolo in genere DM 19/08/1996 Norma CEI 64/8 terza ediz. Norma CEI 64/50 Circolare n. 16/1951 Regia Decr. 7/11/1942, n Circolare n.79-27/08/1971 Illuminazione di emergenza entro un tempo breve (< 0,5sec) con indicazione delle vie di esodo; illuminamenti di 2 lux in tutti gli ambienti con presenza di pubblico e 5 lux sulle uscite e nelle scale; ricarica completa in 12 ore, autonomia di almeno 1h 2

4 INDICE SISTEMI DI SUPERVISIONE CENTRALIZZATA 5 SPY SYSTEM Dati tecnici Principali caratteristiche Novità del nuovo software Connessioni Comparazione modelli Accessori Codici d ordine Esempio di collegamento con max. 170 apparecchi Esempio di collegamento con max. 256 apparecchi Esempio di collegamento con max apparecchi Konnex Modbus TCP 16 GAMMA APPARECCHI SPY SYSTEM 17 SPY CENTER Dati tecnici Principali caratteristiche Connessioni e cablaggi Software per la gestione dell impianto incluso nel sistema Schema di collegamento Modulo di monitoraggio per apparecchi a LED Linergy 24V 30 SPY CENTER Normative e disposizioni per l illuminazione di sicurezza ad alimentazione centralizzata Esempio di calcolo della capacità del gruppo batteria Calcolo della potenza del gruppo batteria Cenni sui cavi per sistema SPY CENTER Monitoraggio Circuiti finali Precauzioni sullo stoccaggio delle batterie Disposizione elettrica del sistema Caratteristiche principali del sistema SPY CENTER Funzioni di monitoraggio Struttura e configurazione opzionale Esempi di configurazione SPY CENTER 42 ACCESSORI SPY CENTER Unità centrale CPU Scheda integrata per il controllo delle linee Stampante incorporata Modulo esterno per il monitoraggio delle linee Modulo di monitoraggio dei singoli apparecchi Modulo esterno per il monitoraggio fasi Monitor fase a contatto pulito Pannello sinottico remoto Scatola di derivazione resistente al fuoco Scatola di derivazione resistente al fuoco 30 con fusibili Porta ethernet Modulo luce scale Schemi e dimensioni Armadio di distribuzione resistente al fuoco Cabinet per la distribuzione normale Cabinet di sistema 50 GAMMA APPARECCHI SPY center 51 3

5 SERVIZI Spedizione con corriere espresso L evasione di ordini di materiale standard avviene entro 5 gg lavorativi ed è affidata a corrieri espresso che garantiscono la consegna entro le 24 ore su tutto il territorio nazionale. Rete vendita Linergy fornisce un servizio tecnico commerciale immediato attraverso una rete di agenzie che copre l intero territorio italiano. Supporto alla clientela I servizi post-vendita permettono alla Linergy di essere sempre a fianco dell installatore nella gestione e risoluzione di eventuali problemi. Per il servizio di consulenza diretta via posta elettronica, sono operative le seguenti caselle: - Richieste di qualsiasi tipo. - Servizio vendite Italia. - Export department. -Servizio di assistenza tecnica. Assistenza tecnica telefonica Linergy mette a disposizione della clientela un servizio di assistenza tecnica telefonica gestito direttamente dall azienda con personale altamente specializzato. Numeri telefonici Dal lunedì al venerdì e Software illuminotecnico Con una semplice richiesta, gratuitamente Linergy fornisce il CD con i dati di tutti i prodotti nello standard EULUMDAT: lo standard riconosciuto a livello europeo per effettuare la progettazione completa e professionale dell impianto di illuminazione di emergenza. Inoltre per ogni esigenza progettuale Linergy fornisce a richiesta un software di calcolo illuminotecnico. 4

6 Sistemi di Supervisione Centralizzata CONOSCERLI PER SFRUTTARLI A FONDO Cosa sono? Sono sistemi che, attraverso una centrale computerizzata, controllano tutte le lampade di un impianto di emergenza. La centrale è in grado di gestire e memorizzare le informazioni provenienti dalle lampade assicurando la perfetta e puntuale manutenzione dell impianto. Le centrali di ultima generazione, come quelle della LINERGY, oltre a una completa programmabilità di tutte le variabili del sistema, permettono una gestione evoluta delle informazioni e dialogano con gli altri sistemi di gestione intelligente degli edifici e con i quali si integrano perfettamente. Perché usarli? Le normative prescrivono che l impianto di emergenza deve essere tenuto sempre in perfetta efficienza, in quanto collegato con la sicurezza dell edificio. In particolare, tutte le lampade devono essere funzionanti, e la batteria interna deve essere in grado di assicurare l autonomia nominale. La manutenzione regolare dell impianto di emergenza è fondamentale per assicurare il suo corretto funzionamento. Dove usarli? Questi sistemi sono usati di regola per la manutenzione di impianti con un numero rilevante di lampade. Comunque, la disponibilità di sistemi evoluti a costi ormai molto contenuti, li rendono utilizzabili anche con impianti con meno di 50 lampade. Attraverso questi sistemi, soprattutto quelli dell ultima generazione, si può effettuare una gestione professionale della manutenzione dell impianto di emergenza. La scelta del sistema, una scelta fondamentale Come sceglierli - SPY SYSTEM o SPY CENTER? Qualora il progetto richieda un gruppo batterie unico per tutti gli apparecchi di emergenza dell impianto SPY CENTER adempie a questa filosofia. È un sistema intelligente di controllo per impianti centralizzati che utilizzano anche plafoniere standard o già in opera. Se il progetto richiede una centrale dinamica che controlli lo stato degli apparecchi di emergenza autonomi SPY SYSTEM è la scelta giusta. Numero di lampade collegabili alla centrale È fondamentale conoscere quante lampade può gestire la centrale in funzione dell impianto da realizzare. In ogni caso nella scelta della centrale sarà opportuno lasciare dei margini per future espansioni. Espandibilità del sistema - SPY SYSTEM Per gli impianti che possono crescere un domani è necessario valutare le possibilità di espansione della centrale scelta e la semplicità con cui essa si realizza. Le centrali SPY SYSTEM possono gestire fino a 1200 lampade inserendo semplicemente dei moduli ripetitori per il bus dati ogni 128 lampade. Nel caso di impianti superiori ai 1200 punti luce si possono far colloquiare tra loro più centrali: in questo modo l espansione è praticamente illimitata. Espandibilità del sistema - SPY CENTER Fino a prodotti controllabili tramite modulo di indirizzamento MDL, possibilità di collegare fino a 128 linee da 650W protette dal corto circuito. Elevato range di potenza da 500W ad oltre 80KW, quadri e accessori resistenti alla propagazione del fuoco in caso di incendio. Funzionamento combinato per segnalazione di via di fuga in modalità permanente e illuminazione di emegrnza in modalità non permanente in un unico circuito finale. Facilità di installazione - SPY SYSTEM Il sistema deve identificare ogni lampada dell impianto univocamente; è quindi importante sapere come esso funziona. La maggior parte dei sistemi sul mercato prevede l assegnazione a ogni singola lampada di un indirizzo binario impostando un dip-switch sulla stessa lampada. Il sistema è dotato di una procedura automatica di installazione mediante la quale riconosce automaticamente le lampade collegate mediante un codice univoco assegnato in fabbrica. In altre parole, chi installa deve solo prendere nota del codice per localizzare la lampada. Facilità di installazione - SPY CENTER I circuiti finali possono essere collegati direttamente nell armadio del sistema poichè la sua dimensione può essere progettata secondo le esigenze del progetto. Telaio a 19 per un facile montaggio e smontaggio ad innesto, sistema di monitoraggio e controllo indipendenti e coordinati da bus RS485. Distribuzioni complete disponibili in E30 (linea resistente al fuoco 30 minuti). Presentazione dei dati La chiarezza con cui vengono presentati i dati è importantissima. I sistemi più evoluti, come quelli Linergy, sono dotati di una schermo LCD dove è facilmente leggibile il risultato dei test. e gli altri dati del sistema. Quasi tutti i sistemi sono dotati di stampante termica per la presentazione dei dati. Possibilità di telegestione Collegarsi da remoto con un PC per verificare i dati e pianificare gli eventuali interventi di manutenzione senza recarsi sul posto. Possibilità di integrazione In un qualsiasi edificio il sistema per la gestione dell impianto di emergenza deve essere aperto al dialogo con eventuali altri sistemi presenti all interno dell edificio stesso. SPY SYSTEM e Spy Center sono dotati di una porta ethernet con protocollo TCP/IP, che è lo standard nelle reti locali per un integrazione perfetta con la rete intranet o internet. 5

7 6

8 SPY SYSTEM SISTEMA DI SUPERVISIONE CENTRALIZZATA DELL IMPIANTO DI EMERGENZA PER APPARECCHI AUTONOMI SISTEMA CENTRALIZZATO UTILE AL CONTROLLO CONFORME ALLE NORMATIVE CEI EN UNI

9 1.0 DATI TECNICI Alimentazione 230V 50 Hz Assorbimento 20 VA Interfaccia utente Display grafico da 6,4 a colori con touch screen. Stampante Termica a 16 colonne Autonomia in mancanza di rete 12 h (con salvataggio di tutti i dati) Numero max di lampade gestite 1280 con un unica centrale Lampade collegabili 256 sulla centrale ogni linea del Repeter Ripetitori collegabili Max 8 Bus dati lampade 2 fili-polarizzato (cavo twistato e schermato) Interfacce esterne 1 Porta USB per il mouse 1 Porta USB per la tastiera 1 Porta RJ-45 per rete ethernet Protocollo ethernet TCP/IP con web server Modem PSTN (opzionale) NUOVO SOFTWARE 2.0 PRINCIPALI CARATTERISTICHE 2.1 novità del nuovo software Sistema di supervisione centralizzata dell impianto di emergenza ad apparecchi autonomi Display a colori da 6,4 con interfaccia utente grafica e touch screen Stampante alfanumerica termica incorporata Batteria Pb per 12 ore di autonomia in mancanza di rete Memoria storica non volatile degli eventi e dei test eseguiti sull impianto Scambio dati con lampade su bus dati a due fili con protocollo di sicurezza Max 1280 lampade gestibili con un unica centrale 256 apparecchi collegabili sulla centrale base Moduli ripetitori a 2 e 4 vie da 128 plafoniere Gestione di 32 gruppi logici di lampade Nuova grafica più intuitiva Tastiera virtuale su lcd con touchscreen Possibilità di aggiornare il software della centrale Pagina per modificare i serial number degli apparecchi Possibilità di accensione/spegnimento di apparecchi permanenti* Possibilità di variare l intensità luminosa *solo sugli apparecchi predisposti Configurazione dell impianto mediante procedura automatica Completa programmabilità delle modalità operative della centrale A Completa programmabilità degli orari e dei giorni di esecuzione dei test Possibilità di connessione remota attraverso modem Possibilità di interfaccia con sistema Konnex e Mod-Bus Porta ethernet con protocollo TPC/IP per collegamento intranet/internet B Web server incorporato per la gestione dell impianto attraverso internet Alimentazione: 230 Vac 50Hz Temperatura massima di esercizio batteria CEI EN Versioni disponibili in contenitore rack 19 e per guida DIN A = 290 mm B = 380 mm C = 100 mm C 8

10 SPY SYSTEM SPY-SYSTEM è il sistema più evoluto per una completa gestione, supervisione e manutenzione di un impianto di emergenza. La gestione dei test prevede la possibilità di scegliere il giorno e l ora di esecuzione per ciascuno dei 32 gruppi in cui può essere diviso l impianto. È stata studiata per essere facilmente integrata con i moderni sistemi di building automation. Dispone infatti di una porta ethernet con gestione del protocollo TCP/IP: lo standard dei moderni sistemi tecnologici. La centrale è inoltre dotata di un Web server per accedere attraverso internet con un comune browser, a tutte le sue funzioni. Test Periodici sull impianto Spy System controlla l efficienza dell impianto di emergenza in conformità alle norme CEI EN e UNI Segnala e registra eventuali anomalie che si manifestano sull impianto gestendo due tipi di test periodici sulle lampade di emergenza collegate: 1. Test funzionale. Viene testato il funzionamento generale della lampada ed in particolare del tubo fluorescente. Un risultato negativo indica che deve essere sostituito il tubo. 2. Test di autonomia. Viene simulata la mancanza di energia elettrica. La lampada viene accesa mediante la batteria interna fino alla sua completa scarica. In questo modo è possibile misurare l autonomia reale della lampada di emergenza e confrontarla con quella nominale. Il fallimento di questo test indica che la batteria va sostituita. Registro eventi La centrale gestisce su una memoria non volatile un completo registro eventi. Oltre ai risultati dei test vengono memorizzati tutti gli eventi che occorrono sull impianto, come ad esempio l intervento in emergenza o eventuali inibizioni. Il registro eventi può essere visualizzato sul display e stampato sulla stampante incorporata. Collegandosi con un PC in locale o in remoto attraverso la rete intranet/internet si può accedere al registro eventi e copiarlo sul pc per successive elaborazioni. Web server Per collegarsi con la centrale SPY SYSTEM, sia con un PC connesso alla centrale, sia attraverso rete locale che attraverso internet, non è necessario alcun programma specifico. La centrale è infatti dotata di un web server che consente di accedere a tutte le funzionalità. Con l uso di un comune browser per Internet (ad esempio Firefox o Explorer) essa si attiva con tutti i sistemi operativi, siano essi Windows, Mac o Linux. Massima flessibilità e minimo costo. Programmazioni La centrale, dotata di una programmazione di fabbrica, è operativa alla prima accensione. Si può comunque agire su diversi parametri per adattare il sistema alle esigenze specifiche dell impianto. La centrale è predisposta per eseguire il test funzionale ogni 15gg, e quello di autonomia ogni 90gg. Queste periodicità possono essere variate a piacimento agendo sia sull intero impianto che sui gruppi di lampade. Si possono cambiare anche i parametri di svolgimento del test. Ad esempio, per una lampada con autonomia nominale 3 ore si può impostare il test di autonomia a 2 ore se per l applicazione specifica è richiesta una tale autonomia. In questo modo è possibile avere un impianto più duraturo nel tempo. Plafoniere Compatibili Sono compatibili con il sistema SPY-SYSTEM tutte le plafoniere LINERGY delle serie CRISTAL, CRISTAL 65, STEP, STONE, TEKNA, FASTINVERTER L, LYRA EVO, ORION, VIA LED e LEDY contrassegnate dal codice che termina per RC. Elenco codici di esempio: LD 100 L 10 EB RC ST 18 N 10 AB RC/H LV 32 N 10 AB RC 9

11 3.0 CONNESSIONI 128 LAMPADE bus 128 lampade 128 LAMPADE bus bus 128 lampade interfaccia konnex bus lan mouse usb TCP ModBus usb RJ-45 tcp/ip internet tastiera router wifi 4.0 COMPARAZIONI MODELLI pc remoto Comparazione tra le varie versioni SPY SYSTEM Versione Modello Display Stampante Max Lampade Installazione Dimensioni SS CENT-PR SS CENT-00 SI SI SI NO Parete Parete A=290mm B=380mm C=100mm SS PRO-PR SS PRO-00 SI SI SI NO Rack 19 (4 Unità) Rack 19 (4 Unità) A=483mm B=177mm C=210mm D=453mm E=170mm F=252mm SS PRO II no no 1280 Rack 19 (2 Unità) A=483mm B=88mm C=210mm D=453mm E=81mm F=252mm SS MINI SS MINI-00 SS MINI-170 NO NO NO opzionale opzionale opzionale Guida DIN Guida DIN Guida DIN C=62mm D=90mm A=108mm B=215mm 10

12 SPY SYSTEM 5.0 ACCESSORI SS-PRINTER Modulo stampante per SS MINI-00 e SS MINI-170 SS-REP Repeater Disponibile nelle versioni 2 e 4 vie permette l ampliamento delle plafoniere collegate alla centrale. Possibilità di installazione su barra DIN. SS-VIEW Software di supervisione grafica. Questo Software permette al manutentore di visualizzare graficamente in maniera precisa la posizione di ogni singolo apparecchio; in caso di guasto ogni singola plafoniera si evidenzierà, semplificando la ricerca e velocizzando la manutenzione. La programmazione, facile ed intuitiva, viene effettuata inserendo sullo sfondo un immagine della piantina dell impianto, ed inserendo sopra le singole plafoniere attribuendo il proprio codice seriale. SS-KNX MODEM PER INTERFACCIA SISTEMA DI DOMOTICA KONNEX MODBUS TCP SS-MODBUS Software Spy SYSTEM con predisposizione al MODBUS TCP SS-WIFI ROUTER PER COLLEGAMENTO SENZA FILI ALLA CENTRALE DA PC O PALMARE 6.0 CODICI ORDINE Codice Modello Descrizione CENTRALI SS CENT-PR Centrale SPY SYSTEM con display e stampante SS CENT-00 Centrale SPY SYSTEM con display SS PRO-PR Centrale SPY SYSTEM - Rack 19 4 unità con display e stampante termica a 16 colonne SS PRO-00 Centrale SPY SYSTEM - Rack 19 4 unità con display SS PRO II Centrale SPY SYSTEM - Rack 19" 2 unità SS MINI-170 Centrale SPY MINI per guida DIN apparecchi SS MINI -00 Centrale SPY MINI per guida DIN apparecchi SS MINI Centrale SPY MINI per guida DIN - 98 apparecchi ACCESSORI SS PRINTER Modulo stampante per SS MINI SS OPT-MD Opzione Modem per centrali SPY SYSTEM SS-REP/2 Ripetitore per SPY SYSTEM 2x lampade SS-REP/4 Ripetitore per SPY SYSTEM 4x lampade SS-VIEW Software di supervisione grafica SS- KNX Modem per interfaccia sistema domotica Konnex SS-KNX-CENT Interfaccia hardware e software per protocollo KONNEX - Centrali Spy System SS-KNX-MINI Interfaccia hardware e software per protocollo KONNEX - Centrali Spy Mini SS-MODBUS Software Spy System con predisposzione al Modbus Tcp SS-WIFI Router per collegamento senza fili alla central e da pc o palmare SS-SERVIZIO Servizio di messa in funzione valido per una singola centrale Spy System 11

13 7.0 Esempio di collegamento di un sistema Spy SYSTEM con max 170 apparecchi SCHEMA DI COLLEGAMENTO Massimo 64/85* Plafoniere su questa linea Bus. Lunghezza massima del Cavo 500mt. Terminare il Bus su quest ultima Plafoniera. T Plafoniere al Primo Piano Massimo 64/85* Plafoniere su questa linea Bus. Lunghezza massima del Cavo 500mt. Terminare il Bus su quest ultima Plafoniera. T Rete di Alimentazione 230Vac Linea Bus 2 Linea Bus 1 *Con SSMINI -170 CAVETTO 4X0,25 IN DOTAZIONE Plafoniere al Piano Terra L N 230 V~50 Hz COLLEGAMENTO ETHERNET CARATTERISTICHE TECNICHE COMUNI A TUTTI GLI IMPIANTI SPY MINI E SPY SYSTEM CAVO PER IL BUS Cavo schermato per controllo e segnalazione/sezione 0.50 mm² Tipo FR2OH2R N.P.I. 2x0.50 Twistato e schermato, per impianti di controllo, misura, segnalazione e comando nel settore industriale. Di piccole dimensioni e flessibile, protegge da disturbi elettromagnetici esterni. RISPETTARE LA POLARITÀ DEL BUS APPARECCHIO 1 FITTING APPARECCHIO 2 FITTING La tipologia di connessione deve essere Entra-Esci per entrare ed uscire da ogni apparecchio come è visibile nello schema a fianco. Il collegamento deve essere fatto rispettando le polarità di A e B sia sulle lampade che sulla centrale. TERMINAZIONE DEL BUS Avvertenze: Per un corretto funzionamento di tutto l impianto occorre terminare il Bus inserendo i ponticelli (forniti con la centrale o con il ripetitore) sugli strip all interno della scheda elettronica di tutte le lampade che si trovano alla fine delle linee di ogni serie. T jumper su J8 n.b: Gli schemi proposti servono esclusivamente per illustrare il funzionamento del sistema e non intendono sostituirsi ai progetti. Per ulteriori informazioni contattare l assistenza tecnica Linergy allo , 12

14 Serial Number: attaccare l etichetta adesiva o copiare dal prodotto. Numero progressivo che assegna la centrale al momento dell acquisizione da modificare secondo la propria logica di numerazione dell impianto. Serve a localizzare in maniera precisa la plafoniera. Identificativo della Zona (se creata). Descrizione della Zona (se creata). I Gruppi hanno funzioni attive, La Zona ha solo uno di fabbrica scopo descrittivo, la centrale ha un solo gruppo definito non ha nessuna funzione attiva. a cui tutte le lampade vengono assegnate. 358 LOCALE CALDAIE C PIANO TERRA 6 Identificativo LOCALI TECNICI TEST SOLO LA DOMENICA CODICE PRODOTTO CR24N10EGRC PITTOGRAMMA CON FRECCIA IN BASSO Applicare fornita in duplice in modo copia visibile insieme sugli apparecchi al lampada l d emergenza. etichetta Identificatrice Apply in a visible mode on the fittings the indentifying label supply in two copies toghether to the emergency fittings SPY SYSTEM 7.1 Esempio di collegamento di un sistema Spy SYSTEM con max 256 apparecchi SCHEMA DI COLLEGAMENTO Plafoniere max 128, lunghezza max cavo 500 m 230 V~ 50 Hz Primo piano L N T Terminare il Bus 230 V~ 50 Hz Plafoniere max 128, lunghezza max cavo 500 m Piano terra L N Bus 1 Bus 2 T Terminare il Bus COLLEGAMENTO ETHERNET - RJ45 L N 230 V~ 50 Hz MOD - BUS TCP (OPZIONALE) COLLEGAMENTO ETHERNET - RJ45 CARATTERISTICHE TECNICHE COMUNI A TUTTI GLI IMPIANTI SPY MINI E SPY SYSTEM Terminazione del bus su apparecchi a led P1 N1 P N B A 120 ohm Sugli apparecchi di tipo Ledy, Lyra Evo, Orion e Fastinverter L la terminazione del bus non si effettua con ponticello ma tramite resistenza di 120 ohm in dotazione alla Centrale. P N C ON B A 120 ohm MODULO RACCOLTA INFORMAZIONI IMPIANTO/LAMPADE Il presente modulo può essere uno strumento utile per poter meglio associare le plafoniere al luogo esatto della loro installazione. Non tutti i campi sono estremamente necessari, ma la compilazione di alcuni di essi è di fondamentale importanza per ridurre i tempi di programmazione della centrale e/o di verifica dell intero l impianto. Descrizione ID SN Description ZONA / Zone GROUP Descrizione n Description Product code Note Il Modulo Raccolta Informazioni è fornito in dotazione agli apparecchi centralizzati ed è indispensabile per la loro tracciabilità durante l installazione. Questi dati possono essere ricopiati negli spazi in dotazione nel software della centrale. Riga di Esempio Descrizione del Gruppo a cui è associata la plafoniera (se creato). Numero del Gruppo a cui è associata la plafoniera (se creato). Registrare il codice prodotto per una migliore gestione della manutenzione dell impianto. Spazio riservato per alcune osservazioni. Applicare in modo ben visibile sugli apparecchi l etichetta fornita. n.b: Gli schemi proposti servono esclusivamente per illustrare il funzionamento del sistema e non intendono sostituirsi ai progetti. Per ulteriori informazioni contattare l assistenza tecnica Linergy allo , 13

15 7.2 Esempio di collegamento di un sistema Spy SYSTEM con max 1280 apparecchi SCHEMA DI COLLEGAMENTO Plafoniere max 128, lunghezza max cavo 500 m Lampade bar L N Lampade locali tecnici L N Plafoniere max 128, lunghezza max cavo 500 m T Terminare il Bus T Terminare il Bus Plafoniere max 128, lunghezza max cavo 500 m Lampade bagni L N Lampade uffici L N Plafoniere max 128, lunghezza max cavo 500 m T Terminare il Bus T Terminare il Bus Plafoniere max 128, lunghezza max cavo 500 m Lampade parcheggio sotterraneo L N Bus 2 Bus 1 T SS-REP/4 Terminare il Bus Lampade ristoranti BUS MASTER OUT IN Plafoniere max 128, lunghezza max cavo 500 m Lampade negozi L N Terminare il Bus T Plafoniere max 128, lunghezza max cavo 500 m Lampade piazza e corridoio Lampade bagni Plafoniere max 128, lunghezza max cavo 500 m Bus 4 Bus 3 Bus 2 Bus 1 Terminare il Bus T Plafoniere max 128, lunghezza max cavo 500 m Lampade supermercato LINEA LINEA LINEA LINEA SS-REP/4 BUS MASTER IN Bus 1 OUT Il Bus Repeater è un dispositivo essenziale che amplia le linee dell impianto e rafforza il bus laddove possono esserci disturbi elettromagnetici derivati da altre apparecchiature presenti nella struttura. Bus KNX Bus V~ 50 Hz L N Collegamento ethernet n.b: Gli schemi proposti servono esclusivamente per illustrare il funzionamento del sistema e non intendono sostituirsi ai progetti. Per ulteriori informazioni contattare l assistenza tecnica Linergy allo , 14

16 SPY SYSTEM 8.0 Konnex è il primo standard di domotica aperto, coperto da royalty ed indipendente dalla piattaforma. Lo standard è stato sviluppato da KNX Association sulla base dell esperienza dei suoi predecessori BatiBUS, EIB ed EHS. è approvato come: Standard Europeo (CENELEC EN 50090, CEN EN e CEN EN KNXnet/IP ) Standard Internazionale (ISO/IEC ) Standard Cinese (GB/Z 20965) Standard US (ANSI/ASHRAE 135) In questa tipologia di bus ciascun dispositivo può avere funzionalità di sensore, attuatore o entrambe. Un sensore avrà la capacità di inviare sul bus il dato a esso relativo. Ad esempio: un termometro KNX può leggere la temperatura di una stanza e comunicarla sul bus. Un attuatore leggerà i valori sul bus che sono indirizzati a lui e di conseguenza farà delle azioni. Ad esempio: una caldaia potrebbe leggere il valore del termometro e accendersi quando questo è al di sotto di una soglia. Mezzi trasmissivi Lo standard KNX prevede diversi mezzi trasmissivi. Ognuno di essi può essere utilizzato in combinazione con uno o più modi di configurazione. Il mezzo trasmissivo della centrale SPY SYSTEM è il Twister Pair: La centrale Spy System ha la possibilità di inviare messaggi sul bus. Per la configurazione della centrale è necessario utilizzare il software ETS. Tramite questo software è possibile programmare l invio di diversi oggetti: Stato della centrale (start - stop) Stato del bus (se esistono lampade che non rispondono) Stato delle lampade (se ci sono lampade in emergenza) Esito del test (funzionale e autonomia) Allarmi per ciascun gruppo per i test funzionale e d autonomia (nel caso ci sia qualche lampada del gruppo che abbia fallito il test) Gli oggetti possono essere inseriti o meno nel progetto. Nel caso che un oggetto non sia inserito, al variare del valore da esso rappresentato, non verrà inviato nessun messaggio sul bus Konnex. I messaggi inviati possono essere intercettati da oggetti Konnex (ad esempio una spia o un software) ad essi collegati, quindi si attivano per svolgere un azione. Ad esempio una spia potrebbe accendersi per segnalare che alcune lampade hanno fallito uno dei test di controllo. TP (Twisted Pair) TP-1: indica un cavo bus twistato con velocità pari a 9600 bit/s). I cavi hanno colore rosso per il positivo e nero per il negativo. Configurazione System-Mode È necessario l uso di un PC e di un software di programmazione (ETS). S-Mode (System Mode): Questa configurazione è orientata ad installatori con formazione KNX avanzata per realizzare sofisticate funzioni di controllo dell edificio. Un impianto costituito da componenti S-Mode, può essere progettato con un tool software comune (ETS 3Professional) partendo da un database di prodotti S-Mode fornito dai costruttori. ETS è utilizzato anche per collegare i prodotti e configurarli. S-Mode offre il livello più elevato di flessibilità per realizzare le funzioni di controllo dell edificio. 15

17 8.1 MODBUS TCP Il Modbus è un protocollo di comunicazione seriale creato da Modicon nel 1979 per mettere in comunicazione i propri controllori logici programmabili (PLC). È diventato uno standard de facto nella comunicazione di tipo industriale, ed è ora il protocollo di connessione più diffuso fra i dispositivi elettronici industriali. È molto diffuso perchè è uno standard aperto, royalty free e di facile implementazione. Modbus consente la comunicazione fra diversi dispositivi connessi alla stessa rete. Esistono due versioni del protocollo: una su porta seriale (RS232 di default, ma anche RS485), l altra su Ethernet. Esistono in commercio gateway che permettono la conversione tra le varie versioni. Le varianti principali del protocollo sono l ASCII e la RTU. Il formato RTU è una rappresentazione dei dati compatta di tipo esadecimale e fa seguire ai comandi/dati un campo checksum di tipo cyclic redundancy check (CRC). il formato ASCII, utiliazzato dalla Spy System, utilizza dei comandi testuali, ed usa un checksum di tipo LRU (longitudinal redundancy check). Modbus/TCP è molto simile al Modbus RTU, ma trasmette i pacchetti del protocollo dentro pacchetti di dati TCP/IP. La centrale Spy System può comunicare con il bus Modbus attraverso il mezzo fisico del cavo ethernet. Tramite questa interfaccia è possibile inviare e ricevere messaggi sul bus. La centrale accetta connessioni Modbus/TCP alla porta 502 e qundo è attivato può essere interrogato per leggere o scrivere i valori dei registri. Mediante la lettura dei messaggi, possono essere ricavati tutti gli stati della centrale e delle lampade numero di lampade presenti risultati dei test stato del bus etc presenza rete Scrivendo dei valori sui registri è inoltre possibile inviare comandi alla centrale. È possibile: arrestare/avviare la centrale, eseguire dei test alle lampade (in modalità singola, per gruppi o broadcast). 16

18 GAMMA APPARECCHI SPY SYSTEM LEDY LAMPADE A LED CODICE IP42 CODICE IP65 N led AUTONOMIA TIPO FLUSSO MEDIO (lm) SE FLUSSO MEDIO (lm) SA BATTERIA RICARICA 6-8w LD 100 L 10 EBRC LS 100 L 10 EBRC 1 led 1h SE 85 Li-ion 3,7V 0,85Ah 3h LD 100 L 30 EBRC LS 100 L 30 EBRC 1 led 3h SE 85 Li-ion 3,7V 1,7Ah 6h 11-18w LD 200 L 10 EBRC LS 200 L 10 EBRC 2 led 1h SE 175 Li-ion 3,7V 1,7Ah 6h LD 200 L 30 EBRC LS 200 L 30 EBRC 2 led 3h SE 175 Li-Po 3,7V 4Ah 12h 24w LD 300 L 10 EBRC LS 300 L 10 EBRC 3 led 1h SE 260 Li-ion 3,7V 1,7Ah 6h LD 300 L 30 EBRC LS 300 L 30 EBRC 3 led 3h SE 260 Li-Po 3,7V 4Ah 12h 6-8w LD 100 L 10 ABRC LS 100 L 10 ABRC 1 led 1h SA Li-ion 3,7V 0,85Ah 3h LD 100 L 30 ABRC LS 100 L 30 ABRC 1 led 3h SA Li-ion 3,7V 1,7Ah 6h 11-18w LD 200 L 10 ABRC LS 200 L 10 ABRC 2 led 1h SA Li-ion 3,7V 1,7Ah 6h LD 200 L 30 ABRC LS 200 L 30 ABRC 2 led 3h SA Li-Po 3,7V 4Ah 12h 24w LD 300 L 10 ABRC LS 300 L 10 ABRC 3 led 1h SA Li-ion 3,7V 1,7Ah 6h LD 300 L 30 ABRC LS 300 L 30 ABRC 3 led 3h SA Li-Po 3,7V 4Ah 12h 17

19 GAMMA APPARECCHI SPY SYSTEM EVOLUTION LED LAMPADE A LED CODICE IP42 CODICE IP65 P(W) AUTONOMIA TIPO FLUSSO MEDIO (lm) SE FLUSSO MEDIO (lm) SA BATTERIA RICARICA EL 06 N 10 EBRC ES 06 N 10 EBRC 6 1h SE 70 NiCd 3,6V 0,5Ah 12h EL 06 N 30 EBRC ES 06 N 30 EBRC 6 2h/3h SE 70 NiCd 3,6V 1h 12h - 24h EL 08 N 10 EBRC ES 08 N 10 EBRC 8 1h SE 118 NiCd 3,6V 0,5Ah 12h EL 08 N 30 EBRC ES 08 N 30 EBRC 8 2h/3h SE 118 NiCd 3,6V 1,3Ah 12h - 24h EL 11 N 10 EBRC ES 11 N 10 EBRC 11 1h SE 148 NiCd 3,6V 1h 12h EL 11 N 30 EBRC ES 11 N 30 EBRC 11 2h/3h SE 148 NiCd 3,6V 1,8Ah 12h - 24h EL 18 N 10 EBRC ES 18 N 10 EBRC 18 1h SE 180 NiCd 3,6V 1,3Ah 12h EL 18 N 30 EBRC ES 18 N 30 EBRC 18 2h/3h SE 180 NiCd 3,6V 2,8h 12h - 24h EL 24 N 10 EBRC ES 24 N 10 EBRC 24 1h SE 235 NiCd 3,6V 1,8Ah 12h EL 24 N 30 EBRC ES 24 N 30 EBRC 24 2h/3h SE 235 NiCd 3,6V3Ah 12h - 24h EL 06 N 10 ABRC ES 06 N 10 ABRC 6 1h SA NiCd 3,6V 0,5Ah 12h EL 06 N 30 ABRC ES 06 N 30 ABRC 6 2h/3h SA NiCd 3,6V 1h 12h - 24h EL 08 N 10 ABRC ES 08 N 10 ABRC 8 1h SA NiCd 3,6V 0,5Ah 12h EL 08 N 30 ABRC ES 08 N 30 ABRC 8 2h/3h SA NiCd 3,6V 1,3Ah 12h - 24h EL 11 N 10 ABRC ES 11 N 10 ABRC 11 1h SA NiCd 3,6V 1h 12h EL 11 N 30 ABRC ES 11 N 30 ABRC 11 2h/3h SA NiCd 3,6V 1,8Ah 12h - 24h EL 18 N 10 ABRC ES 18 N 10 ABRC 18 1h SA NiCd 3,6V 1,3Ah 12h EL 18 N 30 ABRC ES 18 N 30 ABRC 18 2h/3h SA NiCd 3,6V 2,8h 12h - 24h EL 24 N 10 ABRC ES 24 N 10 ABRC 24 1h SA NiCd 3,6V 1,8Ah 12h EL 24 N 30 ABRC ES 24 N 30 ABRC 24 2h/3h SA NiCd 3,6V3Ah 12h - 24h ALTO FLUSSO CODICE IP42 CODICE IP65 P(W) AUTONOMIA TIPO FLUSSO MEDIO (lm) SE FLUSSO MEDIO (lm) SA BATTERIA RICARICA EL 06 N 10 EBRC/H ES 06 N 10 EBRC/H 6 1h SE 85 NiCd 3,6V 0,5Ah 12h EL 06 N 30 EBRC/H ES 06 N 30 EBRC/H 6 2h/3h SE 85 NiCd 3,6V 1h 12h - 24h EL 08 N 10 EBRC/H ES 08 N 10 EBRC/H 8 1h SE 135 NiCd 3,6V 0,5Ah 12h EL 08 N 30 EBRC/H ES 08 N 30 EBRC/H 8 2h/3h SE 135 NiCd 3,6V 1,3Ah 12h - 24h EL 11 N 10 EBRC/H ES 11 N 10 EBRC/H 11 1h SE 155 NiCd 3,6V 1h 12h EL 11 N 30 EBRC/H ES 11 N 30 EBRC/H 11 2h/3h SE 150 NiCd 3,6V 1,8Ah 12h - 24h EL 18 N 10 EBRC/H ES 18 N 10 EBRC/H 18 1h SE 285 NiCd 3,6V 1,3Ah 12h EL 18 N 30 EBRC/H ES 18 N 30 EBRC/H 18 2h/3h SE 285 NiCd 3,6V 2,8h 12h - 24h EL 24 N 10 EBRC/H ES 24 N 10 EBRC/H 24 1h SE 500 NiCd 3,6V 1,8Ah 12h EL 24 N 30 EBRC/H ES 24 N 30 EBRC/H 24 2h/3h SE 500 NiCd 3,6V3Ah 12h - 24h EL 06 N 10 ABRC/H ES 06 N 10 ABRC/H 6 1h SA NiCd 3,6V 0,5Ah 12h EL 06 N 30 ABRC/H ES 06 N 30 ABRC/H 6 2h/3h SA NiCd 3,6V 1h 12h - 24h EL 08 N 10 ABRC/H ES 08 N 10 ABRC/H 8 1h SA NiCd 3,6V 0,5Ah 12h EL 08 N 30 ABRC/H ES 08 N 30 ABRC/H 8 2h/3h SA NiCd 3,6V 1,3Ah 12h - 24h EL 11 N 10 ABRC/H ES 11 N 10 ABRC/H 11 1h SA NiCd 3,6V 1h 12h EL 11 N 30 ABRC/H ES 11 N 30 ABRC/H 11 2h/3h SA NiCd 3,6V 1,8Ah 12h - 24h EL 18 N 10 ABRC/H ES 18 N 10 ABRC/H 18 1h SA NiCd 3,6V 1,3Ah 12h EL 18 N 30 ABRC/H ES 18 N 30 ABRC/H 18 2h/3h SA NiCd 3,6V 2,8h 12h - 24h EL 24 N 10 ABRC/H ES 24 N 10 ABRC/H 24 1h SA NiCd 3,6V 1,8Ah 12h EL 24 N 30 ABRC/H ES 24 N 30 ABRC/H 24 2h/3h SA NiCd 3,6V3Ah 12h - 24h N.B Gli apparecchi con un tempo di ricarica di 12 ore garantiscono 2 ore di autonomia 18

20 GAMMA APPARECCHI SPY SYSTEM ORION SEGNALAZIONE A LED MOD. SCOCCA GRIGIA MOD. SCOCCA BIANCA AUTONOMIA TIPO VISIBILITà BATTERIA RICARICA OR 32 N 10 A G R C OR 32 N 10 A B R C 1h SA 32 m NiCd 4,8V 0,5Ah 12 h OR 32 N 30 A G R C OR 32 N 30 A B R C 3h SA 32 m NiCd 4,8V 0,5Ah 12 h LYRA EVO SEGNALAZIONE A LED AUTONOMIA TIPO VISIBILITà BATTERIA RICARICA LV 32 N 10 A B R C 1h SA 32 m NiCd 4,8V 0,5Ah 12 h LV 32 N 30 A B R C 3h SA 32 m NiCd 4,8V 0,5Ah 12 h VIALED SPOT A LED (SIMMETRICO) LED AUTONOMIA TIPO FLUSSO MEDIO (lm) SE BATTERIA RICARICA VL 03 N 10 EBRC/S 3W 1h SE 300 NiCd 4,8V 1,4Ah 12 h VL 03 N 30 EBRC/S 3W 3h SE 300 NiMH 4,8V 2Ah 12 h (ASIMMETRICO) LED AUTONOMIA TIPO FLUSSO MEDIO (lm) SE BATTERIA RICARICA VL 03 N 10 EBRC/A 3W 1h SE 300 NiCd 4,8V 1,4Ah 12 h VL 03 N 30 EBRC/A 3W 3h SE 300 NiMH 4,8V 2Ah 12 h 19

SISTEMI DI CONTROLLO CENTRALIZZATI SPY SYSTEM - SPY CENTER24 - SPY CENTER

SISTEMI DI CONTROLLO CENTRALIZZATI SPY SYSTEM - SPY CENTER24 - SPY CENTER SISTEMI DI CONTROLLO CENTRALIZZATI SPY SYSTEM - SPY CENTER24 - SPY CENTER UN AZIENDA ITALIANA 1996 LINCE ENERGY, nonostante la presenza di forti leader di mercato, fa l ingresso nel campo dell illuminazione

Dettagli

230Vac - 50Hz 10 W IP 20. Guida DIN 12 moduli

230Vac - 50Hz 10 W IP 20. Guida DIN 12 moduli DESCRIZIONE DI CAPIOLAO Centrale di Supervisione MINI PLUS per impianti di illuminazione di sicurezza, munita di microprocessore in grado di eseguire automaticamente controlli centralizzati periodici per

Dettagli

LAMPADE DI EMERGENZA A LED VEDERE IL BUIO SOTTO UN ALTRA LUCE

LAMPADE DI EMERGENZA A LED VEDERE IL BUIO SOTTO UN ALTRA LUCE LAMPADE DI EMERGENZA A LED VEDERE IL BUIO SOTTO UN ALTRA LUCE PROGETTATE CON L AMBIENTE NELLA MENTE Le lampade a LED Linergy sono dotate di batteria al litio a minimo impatto ambientale. I ridotti consumi

Dettagli

CATA - LISTINO ITALIA

CATA - LISTINO ITALIA N 16 2013 REV. 1 CATA - LISTINO ITALIA I prezzi dei nostri prodotti sono comprensivi degli Eco-contributi RAEE MADE IN ITALY LEGENDA CODICI PRODOTTO CATA-LISTINO ITALIA n 16 Valido dal 04/03/2013 PRODOTTO

Dettagli

linee guida per l uso dell illuminazione di sicurezza Associazione Nazionale Produttori Illuminazione

linee guida per l uso dell illuminazione di sicurezza Associazione Nazionale Produttori Illuminazione Illuminazione di emergenza: una guida sicura linee guida per l uso dell illuminazione di sicurezza Associazione Nazionale Produttori Illuminazione Perché questa guida I professionisti della sicurezza sanno

Dettagli

SERIE 90 EIB. Apparecchi per la domotica

SERIE 90 EIB. Apparecchi per la domotica Apparecchi per la domotica 179 IL SISTEMA BUS KNX/ E LA SUA ARCHITETTURA I sistemi BUS costituiscono una moderna tecnologia per la realizzazione degli impianti negli edifici residenziali, in quelli dedicati

Dettagli

CONTROL DIGIT GAMMA DI PRODUZIONE DESCRIZIONE

CONTROL DIGIT GAMMA DI PRODUZIONE DESCRIZIONE Giugno 2010 (revisione 0.1) CONTROL DIGIT GAMMA DI PRODUZIONE Codice Nome N Miscelatrici N zone N deumidificatori 01000245 Control Digit 1 2 15 25 01000246 Control Digit 2 4 90 50 01000247 Control Digit

Dettagli

Schneider Electric, soluzioni per il mondo residenziale

Schneider Electric, soluzioni per il mondo residenziale Schneider Electric, soluzioni per il mondo residenziale Il Mercato residenziale: investimenti 2 Il Mercato residenziale: nuovi permessi 3 Una società globale Nord America 27% 28,000 Europa 44% 48,000 Resto

Dettagli

ACP. Centrali antincendio analogiche indirizzabili SICUREZZA ANTINCENDIO

ACP. Centrali antincendio analogiche indirizzabili SICUREZZA ANTINCENDIO ACP Centrali antincendio analogiche indirizzabili SICUREZZA ANTINCENDIO Centrali antincendio analogiche indirizzabili Semplicità e versatilità sono le parole chiave del nuovo sistema analogico indirizzato

Dettagli

SISTEMA DI REGOLAZIONE NEST

SISTEMA DI REGOLAZIONE NEST SISTEMA DI REGOLAZIONE NEST La regolazione è il cuore efficiente del sistema NEST di riscaldamento e di raffrescamento degli ambienti. Il sistema permette in primo luogo di tenere sotto controllo continuamente

Dettagli

Centrale di rilevazione incendio analogica-indirizzabile

Centrale di rilevazione incendio analogica-indirizzabile Centrale di rilevazione incendio analogica-indirizzabile Rivelatori analogici HFA-2000 Centrale incendio analogica-indirizzabile Progettata per funzionare esclusivamente con i rivelatori incendio Serie

Dettagli

Interfaccia EIB - centrali antifurto

Interfaccia EIB - centrali antifurto Interfaccia EIB - centrali antifurto GW 20 476 A 1 2 3 1 2 3 4 5 Terminali bus LED di programmazione indirizzo fisico Tasto di programmazione indirizzo fisico Cavo di alimentazione linea seriale Connettore

Dettagli

Ing. Alessandro Pisano. Università degli Studi di Cagliari Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica pisano@diee.unica.

Ing. Alessandro Pisano. Università degli Studi di Cagliari Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica pisano@diee.unica. Ing. Alessandro Pisano Università degli Studi di Cagliari Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica pisano@diee.unica.it Cagliari, 25 settembre 2009 Impianti domotici Una opportuna interconnessione

Dettagli

l evoluzione della casa Lo Standard KNX Introduzione allo standard Mondiale Home & Building Konnex. Aspetti normativi. Elementi base del sistema KNX

l evoluzione della casa Lo Standard KNX Introduzione allo standard Mondiale Home & Building Konnex. Aspetti normativi. Elementi base del sistema KNX MART Lo Standard KNX Introduzione allo standard Mondiale Home & Building Konnex. Aspetti normativi. Elementi base del sistema KNX 1 Obiettivo: la Semplificazione... Per controllare tutte le apparecchiature

Dettagli

I.B.S. Intelligent Building System Ver. 1.0

I.B.S. Intelligent Building System Ver. 1.0 I.B.S. Intelligent Building System Ver. 1.0 Pagina 1 di 31 I.B.S. Intelligent Building System Pagina 2 di 31 INDICE I.B.S. INTELLIGENT BUILDING SYSTEM 1. Cosa è I.B.S. Descrizione pag. 4 2. Componenti

Dettagli

Una delle più importanti referenze di cui DEF può fregiarsi è il museo del Louvre a Parigi - 2 -

Una delle più importanti referenze di cui DEF può fregiarsi è il museo del Louvre a Parigi - 2 - Una delle più importanti referenze di cui DEF può fregiarsi è il museo del Louvre a Parigi - - Caro Cliente, Siamo presenti da più di 55 anni nel settore dei sistemi di sicurezza ed in special modo nella

Dettagli

DCC 4.01. Data Center Control. Da oltre 20 ANNI, la nostra esperienza a vostra disposizione

DCC 4.01. Data Center Control. Da oltre 20 ANNI, la nostra esperienza a vostra disposizione DCC 4.01 Data Center Control Da oltre 20 ANNI, la nostra esperienza a vostra disposizione DCC 4.01 - DATA CENTER CONTROL Il DCC4.01 è un sistema opportunamente studiato per la gestione e il controllo di

Dettagli

Unità intelligenti serie DAT9000

Unità intelligenti serie DAT9000 COMPONENTI PER L ELETTRONICA INDUSTRIALE E IL CONTROLLO DI PROCESSO Unità intelligenti serie DAT9000 NUOVA LINEA 2010 www.datexel.it serie DAT9000 Le principali funzioni da esse supportate, sono le seguenti:

Dettagli

Impianti di rilevazione incendio indirizzati ad anello (loop)

Impianti di rilevazione incendio indirizzati ad anello (loop) Impianti di rilevazione incendio indirizzati ad anello (loop) In questi impianti la linea bifilare che parte dalla centrale di controllo non termina con la resistenza di fine linea, ma si richiude sulla

Dettagli

Guida rapida. Collegamento indipendente nella rete GAMMA instabus EIB/KNX (LOGO! e modulo EIB/KNX) www.siemens.com

Guida rapida. Collegamento indipendente nella rete GAMMA instabus EIB/KNX (LOGO! e modulo EIB/KNX) www.siemens.com Guida rapida Collegamento indipendente nella rete GAMMA instabus EIB/KNX (LOGO! e modulo EIB/KNX) www.siemens.com s Campi d impiego... 3 Collegamento dei moduli LOGO! - KNX... 10 Conclusioni... 21 Descrizione

Dettagli

Sulla sicurezza meglio vederci chiaro.

Sulla sicurezza meglio vederci chiaro. Sulla sicurezza meglio vederci chiaro. Vimar presenta E-way: una novità nell ottica di una tecnologia intelligente. Da 65 anni Vimar è protagonista di una storia fatta di tecnologia avanzata, design italiano

Dettagli

DOMO. La tua casa in un tocco. Il sistema più efficiente per controllare e ridurre i tuoi consumi energetici.

DOMO. La tua casa in un tocco. Il sistema più efficiente per controllare e ridurre i tuoi consumi energetici. Il sistema più efficiente per controllare e ridurre i tuoi consumi energetici. Risparmia fino al 30% sui costi di gas ed energia elettrica! My DOMO La tua casa in un tocco COME USIAMO LA NOSTRA ENERGIA?

Dettagli

ABB i-bus KNX Centralina di allarme pericoli KNX GM/A 8.1, 2CDG110150R0011

ABB i-bus KNX Centralina di allarme pericoli KNX GM/A 8.1, 2CDG110150R0011 Dati tecnici 2CDC513071D0901 ABB i-bus KNX Descrizione del prodotto La centralina di allarme pericoli KNX viene utilizzata per gestire fino a 5 aree logiche con un massimo di 344 gruppi di rivelatori,

Dettagli

SISTEMA DI SICUREZZA SU BUS RS485

SISTEMA DI SICUREZZA SU BUS RS485 10 SISTEMA DI SICUREZZA SU BUS RS485 Per lo sviluppo del sistema sono state utilizzate le più moderne tecnologie sia in termini di componenti elettronici che di protocolli di comunicazione al fine di garantire

Dettagli

SUPREMATouch. Sistema modulare di monitoraggio Fire & Gas

SUPREMATouch. Sistema modulare di monitoraggio Fire & Gas SUPREMATouch Sistema modulare di monitoraggio Fire & Gas Soluzioni di monitoraggio Fire & Gas I sistemi permanenti di monitoraggio gas di MSA sono utilizzati in tutto il mondo per proteggere le persone

Dettagli

Sistemi Rilevazione Incendio

Sistemi Rilevazione Incendio stemi Rilevazione Incendio stemi antincendio convenzionali - pag. 32 stemi antincendio analogici indirizzati - pag. 36 Organi di segnalazione - pag. 41 Rilevatore termico lineare - pag. 43 stemi ad aspirazione

Dettagli

02 IL SISTEMA BUS KNX. Fondamenti e modalità di configurazione

02 IL SISTEMA BUS KNX. Fondamenti e modalità di configurazione 02 IL SISTEMA BUS KNX Fondamenti e modalità di configurazione OBIETTIVI DEL MODULO Al termine del corso conoscerete: le caratteristiche della tecnologia a bus la storia dell associazione Konnex (KNX) che

Dettagli

Manuale uso della MultiPresa MPP Serie Intell IP- USB ver. 4.2

Manuale uso della MultiPresa MPP Serie Intell IP- USB ver. 4.2 Manuale uso della MultiPresa MPP Serie Intell IP- USB ver. 4.2 Multipresa con 6 prese - fissaggio orizzontale a rack 19 Multipresa con 8-16 - 24 prese - fissaggio in verticale a rack La MultiPresa Professionale

Dettagli

Concento. Chiamata infermiera e sistema di comunicazione. Concento. Descrizione del sistema. Descrizione del sistema

Concento. Chiamata infermiera e sistema di comunicazione. Concento. Descrizione del sistema. Descrizione del sistema Concento Chiamata infermiera e sistema di comunicazione Tunstall Italia s.r.l. 0 1 V07 Generale Concento è un sistema di chiamata infermiera e di comunicazione che può essere utilizzato in strutture quali

Dettagli

EMI-10L Introduzione Il convertitore EMI-10L permette di convertire una porta di comunicazione seriale RS485 in un bus ethernet con protocollo TCP/IP.

EMI-10L Introduzione Il convertitore EMI-10L permette di convertire una porta di comunicazione seriale RS485 in un bus ethernet con protocollo TCP/IP. MANUALE ISTRUZIONI IM471-I v0.2 EMI-10L Introduzione Il convertitore EMI-10L permette di convertire una porta di comunicazione seriale RS485 in un bus ethernet con protocollo TCP/IP. Transmission Control

Dettagli

HOME AUTOMATION Controllo accessi

HOME AUTOMATION Controllo accessi Campo di applicazione La gamma di prodotti consente di realizzare, in ambito residenziale, terziario e alberghiero dei sistemi di controllo accessi e gestione utenze sicuri, affidabili e flessibili. Disponibile

Dettagli

MTWEB Sistema di controllo e regolazione per cabine gas

MTWEB Sistema di controllo e regolazione per cabine gas Sistema di controllo e regolazione per cabine gas Sistema di controllo e regolazione per impianti tecnologici Sistema intelligente e versatile, grazie alle sue caratteristiche funzionali, risponde in modo

Dettagli

SISTEMA ANTINTRUSIONE 1067

SISTEMA ANTINTRUSIONE 1067 SISTEMA ANTINTRUSIONE 1067 Centrali Il nuovo sistema antintrusione è idoneo per ogni tipo di applicazione ed è destinato in particolare ad impianti di medie dimensioni: il suo campo di applicazione spazia

Dettagli

Ricevitore RF 8 canali EIB - da incasso GW 10 798 GW 12 798 GW 14 798

Ricevitore RF 8 canali EIB - da incasso GW 10 798 GW 12 798 GW 14 798 Ricevitore RF 8 canali EIB - da incasso GW 0 798 GW 798 GW 4 798 3 8 A 3 4 5 4 0 5 9 6 7 6 Pulsante di test canali EIB 3 4 5 6 LED multifunzione LED di programmazione indirizzo fisico Tasto di programmazione

Dettagli

Introduzione. Sistemi intelligenti

Introduzione. Sistemi intelligenti Sistemi Introduzione Sistemi Intelligenti I sistemi Dardo per il controllo centralizzato dell illuminazione d emergenza prevedono una centralina che verifica gli apparecchi collegati tramite una linea

Dettagli

EI16DI-ETH: Modulo di Acquisizione 16 ingressi digitali PNP comunicante su ethernet con protocollo ModBUS-TCP

EI16DI-ETH: Modulo di Acquisizione 16 ingressi digitali PNP comunicante su ethernet con protocollo ModBUS-TCP EI16DI-ETH: Modulo di Acquisizione 16 ingressi digitali PNP comunicante su ethernet con protocollo ModBUS-TCP DESCRIZIONE GENERALE Il dispositivo EI16DI-ETH consente ad un terminale remoto, tramite la

Dettagli

Gruppi di continuità UPS Line Interactive. PC Star EA

Gruppi di continuità UPS Line Interactive. PC Star EA Gruppi di continuità UPS Line Interactive PC Star EA Modelli: 650VA ~ 1500VA MANUALE D USO Rev. 01-121009 Pagina 1 di 8 SOMMARIO Note sulla sicurezza... 1 Principi di funzionamento... 2 In modalità presenza

Dettagli

TOUCH SEMPLICE AFFIDABILE COMPLETO

TOUCH SEMPLICE AFFIDABILE COMPLETO TOUCH SEMPLICE AFFIDABILE COMPLETO CHECK LIST Risoluzione 0.1 C - Accuratezza 0.1 C (*) Display 7 Touch screen Registrazione continua delle temperature Illuminazione a LED Porta USB - SD - SIM con accesso

Dettagli

INNOVAZIONE FIOCCHETTI NUOVA GAMMA DI FRIGORIFERI FIOCCHETTI

INNOVAZIONE FIOCCHETTI NUOVA GAMMA DI FRIGORIFERI FIOCCHETTI INNOVAZIONE FIOCCHETTI NUOVA GAMMA DI FRIGORIFERI FIOCCHETTI Le ultime novità dell elettronica entrano nel campo del freddo medicale per garantire massime prestazioni e sicurezza ai vostri prodotti. TOUCH

Dettagli

Serie Smart App Professional Rackmount

Serie Smart App Professional Rackmount PR2UD0012EU-01 Protezione Estesa per Applicazioni Mission - Critical La serie di UPS Professional RackMount fornisce un avanzato livello di protezione a supporto di dispositivi di telecomunicazione, VOIP,

Dettagli

HOME & BUILDING AUTOMATION LO STANDARD KONNEX

HOME & BUILDING AUTOMATION LO STANDARD KONNEX HOME & BUILDING AUTOMATION LO STANDARD KONNEX Roma 01/07/2010 Ing. Salvatore Gargano Cell 3277383610 s.gargano@spaziodomotica.it Agenda L impianto tradizionale e l impianto a bus Prodotti proprietari e

Dettagli

GRUPPI STATICI DI CONTINUITÀ ON LINE DOPPIA CONVERSIONE PROGRAMMABILE

GRUPPI STATICI DI CONTINUITÀ ON LINE DOPPIA CONVERSIONE PROGRAMMABILE OP ON LINE DOPPIA CONVERSIONE PROGRAMMABILE Tipologia "on-line doppia conversione programmabile" Classificazione VFI-SS- secondo EN00- Ingresso e uscita monofase Ingresso trifase ed uscita monofase (versioni

Dettagli

SolarMax Serie MT. Massima potenza per rendimenti elevati.

SolarMax Serie MT. Massima potenza per rendimenti elevati. SolarMax Serie MT Massima potenza per rendimenti elevati. Tre fasi sono il numero perfetto. Da oltre 20 anni Sputnik Engineering produce inverter senza trasformatore. I nostri ricercatori e ingegneri hanno

Dettagli

Accessori. - Scheda EMB-CV1: convertitore isolato di seriale RS422/RS232. - Scheda EMB-RPT1: ripetitore di seriale RS485

Accessori. - Scheda EMB-CV1: convertitore isolato di seriale RS422/RS232. - Scheda EMB-RPT1: ripetitore di seriale RS485 Accessori - Scheda EMB-CV1: convertitore isolato di seriale RS422/RS232 - Scheda EMB-RPT1: ripetitore di seriale RS485 - Scheda EMB-SG1: scaricatore per seriale RS485 - Scheda Gateway FLY-MOXA - Scheda

Dettagli

Moduli IP IPC-3008/3108 IPC-3004/3104 IPC-3002/3102

Moduli IP IPC-3008/3108 IPC-3004/3104 IPC-3002/3102 MANUALE INSTALLAZIONE Moduli IP IPC-3008/3108 IPC-3004/3104 IPC-3002/3102 Manuale Installazione v3.0.3/12 1 IP Controller System In questa guida sono contenute le specifiche essenziali di installazione

Dettagli

Sistemi di Video Sorveglianza

Sistemi di Video Sorveglianza Sistemi di Video Sorveglianza WEB Based Technology Il sistema di video-sorveglianza è basato su un sistema di visualizzazione-registrazione costituito da un Camera Server e da una o più telecamere Digitali

Dettagli

TEBE È UN UNITÀ DI GESTIONE E CONTROLLO, DOTATA DI:

TEBE È UN UNITÀ DI GESTIONE E CONTROLLO, DOTATA DI: TEBE È UN UNITÀ DI GESTIONE E CONTROLLO, DOTATA DI: Microprocessore AXIS RISC 32 Bit, sistema operativo Linux Memoria flash 4 MB, RAM 16 MB Porte integrate: - 3 RS 232-1 Ethernet 10/100BaseT - 4 USB 1

Dettagli

Building Automation. Building Automation

Building Automation. Building Automation Building Automation Il concetto di Building Automation prevede la gestione integrata e computerizzata degli impianti dell edificio, sia esso residenziale, terziario o industriale. Gli impianti, prima indipendenti

Dettagli

Il sistema più efficiente per controllare e ridurre i tuoi consumi energetici, via internet o smartphone!

Il sistema più efficiente per controllare e ridurre i tuoi consumi energetici, via internet o smartphone! VIRTUOSO IT_Layout 1 10/01/13 10:45 Pagina 1 Virtuoso Home Il sistema più efficiente per controllare e ridurre i tuoi consumi energetici, via internet o smartphone! Risparmia fino al 30% sui costi di gas

Dettagli

Caratteristiche 1. CARATTERISTICHE

Caratteristiche 1. CARATTERISTICHE Manuale istruzioni 02824 02825 02826 Centrale per sistema con supervisione centralizzata, installazione su guida DIN (60715 TH35), occupa 12 moduli da 17,5 mm Indice 1. CARATTERISTICHE.... 4 2. VISTA

Dettagli

Caratteristiche generali e tecnologia

Caratteristiche generali e tecnologia Caratteristiche generali e tecnologia Indice Descrizione Campi di applicazione... / Struttura del sistema e posa dei cavi... / Tipologia dei dispositivi... / Modalità di trasferimento delle informazioni

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE Lingua del manuale Serie Prodotto Descrizione Contenuti:

MANUALE DI INSTALLAZIONE Lingua del manuale Serie Prodotto Descrizione Contenuti: MANUALE DI INSTALLAZIONE Lingua del manuale Serie Prodotto Descrizione Contenuti: ITALIANO Z-PC Z-PASS1-0 Modbus Ethernet/Serial Gateway and Serial Device Server with VPN 1. AVVERTENZE PRELIMINARI 2. ISTRUZIONI

Dettagli

MANUALE D USO serie TP1043

MANUALE D USO serie TP1043 MANUALE D USO serie TP1043 M7029_04 06/15 INDICE 1. Introduzione... 1 1.1. Qualificazione del personale... 1 1.2. Simboli... 1 1.3. Nomenclatura... 2 1.4. Sicurezza... 2 1.5. MANUALI DI RIFERIMENTO...

Dettagli

CBA 1000. Strumento Prova Interruttori e Microhmmetro CARATTERISTICHE

CBA 1000. Strumento Prova Interruttori e Microhmmetro CARATTERISTICHE CBA 1000 Strumento Prova Interruttori e Microhmmetro Prova interruttori e microhmmetro 200 A in uno solo strumento. Misura dei tempi di 6 contatti principali, 6 resistivi e 4 ingressi ausiliari. Sino a

Dettagli

Introduzione. Questo marchio identifica un dispositivo DALI compatibile.

Introduzione. Questo marchio identifica un dispositivo DALI compatibile. IL PROTOCOLLO DALI Introduzione DALI è acronimo di "Digital Addressable Lighting Interface". E' di fatto un protocollo standard internazionale (emendamento della Norma IEC60929 E4) per il controllo del

Dettagli

da 3 a 200 kva un'alimentazione centralizzata per i vostri sistemi di emergenza CPSS: principali vantaggi

da 3 a 200 kva un'alimentazione centralizzata per i vostri sistemi di emergenza CPSS: principali vantaggi * un'alimentazione centralizzata per i vostri sistemi di emergenza La soluzione per Sistemi di alimentazione centralizzata > Terziario > Industria > Piccole imprese > Musei, ospedali GREEN 025 A GREEN

Dettagli

ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4

ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4 ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4 Sistemi di installazione intelligente INDICE 1 GENERALE... 4 2 CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 2.1 DATI TECNICI... 5 3 MESSA IN SERVIZIO...

Dettagli

Prestazioni ed efficienza

Prestazioni ed efficienza 01 I Prestazioni ed efficienza Sistemi di gestione dell'aria compressa Superior control solutions SmartAir Master Efficienza. Prestazioni. Monitoraggio. Enorme potenziale per il risparmio energetico La

Dettagli

ANTINTRUSIONE VIA FILO

ANTINTRUSIONE VIA FILO ANTINTRUSIONE VIA FILO Sistemi e componenti alleati della sicurezza L antrintrusione filare Urmet offre una gamma di sistemi ad alte performance, con soluzioni studiate per diverse tipologie di utenza:

Dettagli

EXIWAY POWER Manuale integrativo di installazione ed uso del soccorritore Exiway Power per applicazione in impianti di illuminazione d emergenza

EXIWAY POWER Manuale integrativo di installazione ed uso del soccorritore Exiway Power per applicazione in impianti di illuminazione d emergenza Manuale integrativo di installazione ed uso del soccorritore Exiway Power per applicazione in impianti di illuminazione d emergenza ^ Indice 1 Introduzione 3 2 Installazione 3 2.1 Schema a blocchi... 3

Dettagli

PERCHE SCEGLIERE QUESTO PRODOTTO

PERCHE SCEGLIERE QUESTO PRODOTTO PERCHE SCEGLIERE QUESTO PRODOTTO CENTRALE ANTINCENDIO CONVENZIONALE CRS8 Pannello sinottico La centrale antincendio mod. CRS8, controllata a microprocessore, è stata progettata per alimentare e gestire

Dettagli

Interfaccia KNX/IP Wireless GW 90839. Manuale Tecnico

Interfaccia KNX/IP Wireless GW 90839. Manuale Tecnico Interfaccia KNX/IP Wireless GW 90839 Manuale Tecnico Sommario 1 Introduzione... 3 2 Applicazione... 4 3 Menù Impostazioni generali... 5 3.1 Parametri... 5 4 Menù Protezione WLAN... 6 4.1 Parametri... 6

Dettagli

KNX/EIB Tensione di alimentazione 640 ma a prova di interruzione. 1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio. N.

KNX/EIB Tensione di alimentazione 640 ma a prova di interruzione. 1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio. N. N. ordine : 1079 00 Istruzioni per l uso 1 Indicazioni di sicurezza L'installazione e il montaggio di apparecchi elettrici devono essere eseguiti esclusivamente da elettrotecnici. In caso di inosservanza

Dettagli

COMBI Lift Systems. Sistema di gestione delle chiamate di emergenza per ascensori. VANTAGGI Vivavoce cabina. Vivavoce integrato.

COMBI Lift Systems. Sistema di gestione delle chiamate di emergenza per ascensori. VANTAGGI Vivavoce cabina. Vivavoce integrato. COMMUNICATION Vega Communication è la divisione specializzata di Vega che sviluppa accessori per ascensori dedicati alle comunicazioni di sicurezza con l esterno. Soluzioni evolute che fanno sistema operando

Dettagli

DOMOTICA TECNOLOGIA DELL ABITARE

DOMOTICA TECNOLOGIA DELL ABITARE CUnEdI Centro Universitario Edifici Intelligenti Università degli Studi di Trento DOMOTICA TECNOLOGIA DELL ABITARE COMO-17 novembre 2006 1 PREMESSA INTRODUZIONE Il maggior limite alla diffusione della

Dettagli

Gestione della termoregolazione in un impianto domotico KNX. Save 2012 - Veronafiere 24-25 ottobre

Gestione della termoregolazione in un impianto domotico KNX. Save 2012 - Veronafiere 24-25 ottobre Gestione della termoregolazione in un impianto domotico KNX Save 2012 - Veronafiere 24-25 ottobre PROGRAMMA Il sistema KNX Descrizione dei dispositivi utilizzati Impianti di termoregolazione gestiti Modalità

Dettagli

MANUALE D USO serie TP1057

MANUALE D USO serie TP1057 MANUALE D USO serie TP1057 ME7026_03 09/15 INDICE 1. Introduzione... 1 1.1. Qualificazione del personale... 1 1.2. Simboli... 1 1.3. Nomenclatura... 1 1.4. Sicurezza... 1 1.5. MANUALI DI RIFERIMENTO...

Dettagli

DIGITALE >ANTINCENDIO SISTEMA FAP500 ANTINCENDIO

DIGITALE >ANTINCENDIO SISTEMA FAP500 ANTINCENDIO ANTINCENDIO >ANTINCENDIO DIGITALE SISTEMA FAP500 ANTINCENDIO SISTEMA FAP500 Alta flessibilità del sistema Il sistema FAP500 è un sistema intelligente modulare, omologato EN54, realizzato con una tecnologia

Dettagli

LOGO! Avvio alla programmazione. Versione 1.0 Guida pratica per compiere i primi passi con LOGO!

LOGO! Avvio alla programmazione. Versione 1.0 Guida pratica per compiere i primi passi con LOGO! LOGO! Avvio alla programmazione Versione 1.0 Guida pratica per compiere i primi passi con LOGO! [Digitare il testo] [Digitare il testo] [Digitare il testo] CONTENUTI 1 INTRODUZIONE... 3 2 PRIMI PASSI PER

Dettagli

MAC SYSTEM LAMPADE DI EMERGENZA CATALOGO PRODOTTI DISTRIBUZIONE MATERIALE ELETTRONICO

MAC SYSTEM LAMPADE DI EMERGENZA CATALOGO PRODOTTI DISTRIBUZIONE MATERIALE ELETTRONICO MAC SYSTEM DISTRIBUZIONE MATERIALE ELETTRONICO LAMPADE DI EMERGENZA CATALOGO PRODOTTI MAC SYSTEM DISTRIBUZIONE MATERIALE ELETTRONICO Settori trattati: Antincendio Rivelazione Gas Antintrusione Antintrusione

Dettagli

Grado di protezione IP 65 Classe di protezione Condizioni ambientali Da - 25 C a + 55 C

Grado di protezione IP 65 Classe di protezione Condizioni ambientali Da - 25 C a + 55 C 52 / Guida Pratica Prodotti e Servizi Accessori per inverter / I nostri accessori completano tutti gli impianti FV, semplificano l installazione e provvedono alla necessaria sicurezza del sistema Fronius

Dettagli

SolarMax serie HT La soluzione perfetta per impianti fotovoltaici commerciali e industriali

SolarMax serie HT La soluzione perfetta per impianti fotovoltaici commerciali e industriali SolarMax serie HT La soluzione perfetta per impianti fotovoltaici commerciali e industriali Massima redditività Gli impianti fotovoltaici sui tetti delle aziende commerciali e industriali hanno un enorme

Dettagli

Genio Il sistema antintrusione piccolo, potente e modulare

Genio Il sistema antintrusione piccolo, potente e modulare Genio Il sistema antintrusione piccolo, potente e modulare antintrusione 92 Why Genio? 10 buoni motivi per scegliere l eccellenza 01. estetica dal design accattivante 02. tecnologia modulare per applicazioni

Dettagli

ZP 120 N. UPS 1,2,3,6,10,20 kva. online LOCAL AREA NETWORKS (LAN) SERVERS DATA CENTERS

ZP 120 N. UPS 1,2,3,6,10,20 kva. online LOCAL AREA NETWORKS (LAN) SERVERS DATA CENTERS online UPS 1,2,3,6,10,20 kva LOCAL AREA NETWORKS (LAN) SERVERS DATA CENTERS INTERNET CENTERS (ISP/ASP/POP) INDUSTRIAL PLCS DISPOSITIVI DI EMERGENZA (LUCI, ALLARMI) DISPOSITIVI ELETTROMEDICALI DISPOSITIVI

Dettagli

Illuminazione di emergenza

Illuminazione di emergenza Illuminazione di emergenza Elettra 352 N. Rapida 356 Rilux 360 Rilux 11/6 363 CEE 365 Luxa 368 Rilux T5 372 Universal 374 Elettra IP65 377 Domina 381 Europa 384 Guardian 387 Record DL 626 389 Everdry 391

Dettagli

ABB i-bus EIB / KNX Terminali di ingresso binari BE/S

ABB i-bus EIB / KNX Terminali di ingresso binari BE/S Manuale di prodotto ABB i-bus EIB / KNX Terminali di ingresso binari BE/S Sistemi di installazione intelligente Questo manuale descrive il funzionamento dei terminali di ingresso binari BE/S. Questo manuale

Dettagli

Sistema integrato di chiamata infermiere

Sistema integrato di chiamata infermiere Descrizione del sistema Componenti principali dell'impianto: Per la realizzazione di un impianto di chiamata mbc call vengono utilizzati i seguenti componenti: Alimentatore con uscita bus 2 Vdc Montaggio

Dettagli

-V- Novità. Unità operative FED, Front End Display 7.1. Interfaccia Ethernet (opzionale) Semplice progettazione con l editor designer 6.

-V- Novità. Unità operative FED, Front End Display 7.1. Interfaccia Ethernet (opzionale) Semplice progettazione con l editor designer 6. D07_01_010_F-FED D07_01_009_E-FED Unità operative FED, Interfaccia Ethernet (opzionale) Semplice progettazione con l editor designer 6.02 Interfaccia PC/stampante (FED-90) Clock interno 2003/10 Con riserva

Dettagli

EBS Compact. Sistema di batterie centralizzato compatto e semplice. I vantaggi di un sistema di batterie centralizzato...

EBS Compact. Sistema di batterie centralizzato compatto e semplice. I vantaggi di un sistema di batterie centralizzato... Sistema di batterie centralizzato compatto e semplice L EBS Compact è la versione più piccola dell EBS, il sistema di batterie centralizzato ETAP per le luci d emergenza. È un sistema compatto e semplice

Dettagli

ABB i-bus EIB Tutto sotto controllo. Sicuramente.

ABB i-bus EIB Tutto sotto controllo. Sicuramente. ABB i-bus EIB Tutto sotto controllo. Sicuramente. Il sistema ABB i-bus EIB rappresenta una nuova filosofia impiantistica ed è la scelta più semplice e intelligente per le soluzioni di building automation

Dettagli

REGOLAZIONE H-CLIMA STYLE

REGOLAZIONE H-CLIMA STYLE REGOLAZIONE H-CLIMA STYLE UFH-RHS Descrizione: Il sistema di regolazione H-Clima Style si propone come sistema di eccellenza nella regolazione della temperatura ambiente, in particolare per il controllo

Dettagli

FACILE IL SISTEMA DI SICUREZZA COSTRUITO SU MISURA PER TE

FACILE IL SISTEMA DI SICUREZZA COSTRUITO SU MISURA PER TE FACILE IL SISTEMA DI SICUREZZA COSTRUITO SU MISURA PER TE Nasce FACILE, il nuovo sistema di sicurezza e automazione, completamente gestibile da qualunque smart phone, tablet o pc CON FACILE É PIÚ FACILE

Dettagli

INVERTER AD ONDA SINUSOIDALE PURA. SISTEMA DI ACCUMULO ENERGIA CON QUADRO INTERFACCIA E GESTIONE.

INVERTER AD ONDA SINUSOIDALE PURA. SISTEMA DI ACCUMULO ENERGIA CON QUADRO INTERFACCIA E GESTIONE. INVERTER AD ONDA SINUSOIDALE PURA. SISTEMA DI ACCUMULO ENERGIA CON QUADRO INTERFACCIA E GESTIONE. Inverter DC-AC ad onda sinusoidale pura Da una sorgente in tensione continua (batteria) 12Vdc, 24Vdc o

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE. Funzione. Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici. Caratteristiche funzionali

MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE. Funzione. Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici. Caratteristiche funzionali 28111.03 www.caleffi.com Regolatore digitale SOLCAL 1 Copyright 2012 Caleffi Serie 257 MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE Funzione 1 Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici 3 Caratteristiche

Dettagli

Descrizione di un moderno sistema di controllo del punto luce a LED

Descrizione di un moderno sistema di controllo del punto luce a LED DOCUMENTO DIVULGATIVO Descrizione di un moderno sistema di controllo del punto luce a LED DDPL04I2 rev.2 0511 Pag. 1 di 14 S O M M A R I O 1. GENERALITA 3 2. MONITORAGGI E COMANDI UTILIZZABILI NEL SISTEMA

Dettagli

Manuale Installazione e Utilizzo

Manuale Installazione e Utilizzo Manuale Installazione e Utilizzo IP Controller Serie IP-3000 Manuale di installazione IP Controller V 1.1 1 Indice generale L IP CONTROLLER...4 L IP CONTROLLER...4 MORSETTI E CONNETTORI DEL IP CONTROLLER...5

Dettagli

ATS AFAPARK. Sistema di guida dei veicoli nei parcheggi coperti AFAPARK & LIGHTPARK WWW.ATSPARCHEGGI.COM. Versione del. 03.2010.

ATS AFAPARK. Sistema di guida dei veicoli nei parcheggi coperti AFAPARK & LIGHTPARK WWW.ATSPARCHEGGI.COM. Versione del. 03.2010. Sistema di guida dei veicoli nei parcheggi coperti & LIGHTPARK Versione del. 03.2010. WWW.PARCHEGGI.COM STRUTTURA DEL SISTEMA STRUTTURA DEL SISTEMA CONCENTRATORE MASTER Il Concentratore MASTER è l elemento

Dettagli

Sistema UPS trifase indipendente dal rack. DPA UPScale RI 10 80 kw L UPS modulare per soluzioni personalizzate

Sistema UPS trifase indipendente dal rack. DPA UPScale RI 10 80 kw L UPS modulare per soluzioni personalizzate Sistema UPS trifase indipendente dal rack DPA UPScale RI 10 80 kw L UPS modulare per soluzioni personalizzate DPA UPScale RI l UPS individuale DPA UPScale RI (rack-independent) indipendente dal rack, è

Dettagli

AUTROSAFE 4 La nuova generazione di sistemi di rivelazione incendi interattivi

AUTROSAFE 4 La nuova generazione di sistemi di rivelazione incendi interattivi AUTROSAFE 4 La nuova generazione di sistemi di rivelazione incendi interattivi Autronica Fire and Security AS COLLAUDATO, AFFIDABILE ED INNOVATIVO AUTROSAFE 4 - la nuova generazione di sistemi di rivelazione

Dettagli

ARMATURA A 32 LED. per sbraccio tra -5 e + 5. per cima palo tra 0 e + 10

ARMATURA A 32 LED. per sbraccio tra -5 e + 5. per cima palo tra 0 e + 10 ARMATURA A 32 LED Armatura stradale compatta dalla linea innovativa e aerodinamica. Il Corpo portante è in pressofusione di lega di alluminio UNI 5076, verniciato con polveri poliesteri di colore RAL 7035.

Dettagli

the easy solution for Smart Metering

the easy solution for Smart Metering PRESENTAZIONE SOLUZIONE SMART WIRELESS M-Bus sinapsitech REV.1.1 the easy solution for Smart Metering 1 EQUOBOX COSA E EQUOBOX è un sistema per la contabilizzazione dell'energia e delle risorse di un edificio

Dettagli

UPS TRIMOD UPS. da 10 a 60 kva LO SPECIALISTA GLOBALE DELLE INFRASTRUTTURE ELETTRICHE E DIGITALI DELL EDIFICIO

UPS TRIMOD UPS. da 10 a 60 kva LO SPECIALISTA GLOBALE DELLE INFRASTRUTTURE ELETTRICHE E DIGITALI DELL EDIFICIO UPS TRIMOD UPS modulare trifase da 10 a 60 kva LO SPECIALISTA GLOBALE DELLE INFRASTRUTTURE ELETTRICHE E DIGITALI DELL EDIFICIO Modulare ed espandibile con potenze da 10 a 60kVA in strutture compatte con

Dettagli

Panorama delle applicazioni

Panorama delle applicazioni GCM02 Panorama delle applicazioni VANTAGGI PER LA PRODUZIONE DELLA QUADRISTICA RIDUZIONE DEI COMPONENTI, DEI TEMPI E DEI COSTI DI PRODUZIONE; CABLAGGIO LIMITATO ALLA PIASTRA INTERNA, SULLA PORTA VANNO

Dettagli

TFPS-5 Gruppo di alimentazione indirizzato. TFPS-5 Alimentatore indirizzato. Gruppo di alimentazione TFPS-5

TFPS-5 Gruppo di alimentazione indirizzato. TFPS-5 Alimentatore indirizzato. Gruppo di alimentazione TFPS-5 Gruppo di alimentazione indirizzato Gruppo di alimentazione Gruppo di alimentazione supplementare indirizzato per sistemi di rivelazione e di segnalazione d incendio per edifici. Tensione nominale di alimentazione

Dettagli

Centralina di regolazione multifunzione espandibile con telegestione, con ingresso 4-20mA - MASTER. Dimensioni (mm)

Centralina di regolazione multifunzione espandibile con telegestione, con ingresso 4-20mA - MASTER. Dimensioni (mm) EV87 EV87 Centralina di regolazione multifunzione espandibile con telegestione, con ingresso 4-20mA - MASTER Il regolatore climatico è adatto alla termoregolazione climatica con gestione a distanza di

Dettagli

i NOSTRI NUMERI VERDE Indirizzi e-mail: accademia@beghelli.it progetti@beghelli.it renato.frongillo@beghelli.it cell. 348 7130449

i NOSTRI NUMERI VERDE Indirizzi e-mail: accademia@beghelli.it progetti@beghelli.it renato.frongillo@beghelli.it cell. 348 7130449 i NOSTRI NUMERI VERDE Indirizzi e-mail: accademia@beghelli.it progetti@beghelli.it renato.frongillo@beghelli.it cell. 348 7130449 Catalogo STELLA POLARE LED Illuminazione/Emergenza ILLUMINAZIONE DI EMERGENZA

Dettagli

Rilheva. La soluzione per il monitoraggio

Rilheva. La soluzione per il monitoraggio Rilheva. La soluzione per il monitoraggio non presidiato. Vemer-Siber Group S.p.A. - Sede Commerciale di Brugherio - Via Belvedere, 11-20047 Brugherio (MI) Tel. 039 20901 - Fax 039 2090222 - www.vemersiber.it

Dettagli

Sistema di controllo per tracciamento elettrico

Sistema di controllo per tracciamento elettrico DIGITRACE HTC-915-CONT Sistema di controllo per tracciamento elettrico Descrizione del prodotto Il sistema DigiTrace HTC-915 è un unità di controllo compatta per circuiti di tracciamento elettrico, funzionalmente

Dettagli