relitti p Quante volte,

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "relitti p Quante volte,"

Transcript

1 Sui IN MAR ROSSO relitti p DISTEFANORUIAFOTOPAONE Il primo esperimento della ricerca Dweller ha avuto esito estremamente positivo: un team di subacquei tecnici Pss ha completamente esplorato e documentato il relitto dello Zealot, a oltre cento metri di profondità nello sperduto reef di Daedalus. 59 Quante volte, navigando nelle acque del Mar Rosso, avete pensato che i suoi infidi reef devono avere rappresentato l incontro fatale per molte navi? Le pareti verticali, le barriere semiaffioranti, le forti correnti sono un mix veramente pericoloso. Soprattutto dopo l inaugurazione del Canale di Suez, quando un intenso traffico navale ha investito un area, fino ad allora di interesse limitato per la navigazione, con una cartografia approssimata. Eppure i relitti conosciuti del Mar Rosso non sono molti se confrontati alla pericolosità del sito. Il motivo per cui questi relitti sono sconosciuti ai subacquei è che essi giacciono oltre le profondità consuete dell attività subacquea ricreativa. Tutto ciò diventa una vera e propria golosità per i subacquei tecnici! Ma come poter scendere in Mar Rosso, magari a oltre cento metri di profondità? Certo non è difficile, basta usare il metodo made in Usa : una nave appositamente attrezzata, una spedizione in piena regola, con a disposizione budget milionari (di dollari), un team di professionisti pagati profumatamente... Non mi sembra però una via percorribile facilmente da tutti i subacquei che si immergono solo per proprio piacere, magari utilizzando le preziose ferie. Ecco quindi che per decine e decine di anni questi relitti sono rimasti celati alla nostra vista. Già da qualche anno, però, in Mar Rosso comincia a circolare il nitrox, si possono affittare bombolini e da poco si trova anche l elio. Forse questi elementi possono rendere non necessario il metodo made in Usa e fare diventare praticabile quello tipicamente italiano : «Utilizza quello che è disponibile e ingegnati per il resto». Per verificare praticamente questa possibilità, la divisione Technical Training della Pss Worldwide ha concepito il programma di ricerca Dweller, acronimo di Deep Wrecks Esploration with Light and Limited Equipment Research (Ricerca sull esplorazione dei relitti profondi con attrezzatura leggera e limitata). La prima occasione Una ghiotta occasione per il primo esperimento pratico di questo programma è stata proposta da Enzo Giannini della Planet Divers, una rinomata compagnia di charter che opera da molti anni in Egitto su rotte inconsuete ( Sulla punta nord-ovest del piccolo reef di Daedalus, a circa sei ore di navigazione dal più vicino centro abitato, due guide Planet avevano scoperto molti rottami, che ipotizzavano appartenere a un relitto. Il luogo è remoto e la bella barca da crociera Planet One si presta a essere adattata all immersione tecnica. Le pareti di Daedalus, inoltre, sprofondano verticali fino a oltre 60 metri, per poi cadere con forte pendenza a profondità abissali; vi era quindi una buona probabilità che un eventuale relitto fosse a profondità intorno ai cento metri, limite minimo imposto dai protocolli del programma di ricerca. L occasione offriva, quindi, il mix ottimale di ingredienti per un primo esperimento pratico del programma. Mancava solo di trovare i componenti del team, reperiti attraverso le strutture didattiche Pss Technical Training. Per la parte documentaristica, di estrema importanza nell ambito della ricerca, si è potuto contare sull indiscussa bravura del regista Pippo Cappellano e dei foto-

2 rofondi Per potere raggiungere il punto di immersione, le diverse squadre dovevano utilizzare dei gommoni (foto grande), in quanto il punto di entrata è esposto a vento, onde e correnti. Ma oltre i cento metri (foto piccola), la tranquillità regna sovrana. 60

3 LA FILOSOFIA DIDATTICA PSS TECHNICAL TRAINING Un esperienza di adattamento resa possibile solo da una peculiarità dell addestramento tecnico di Pss Worldwide. Una delle ragioni dell ottima riuscita di questo esperimento discende direttamente da una caratteristica della didattica Pss Technical Training: l addestramento adattativo. Questo tipo di formazione, nel contesto odierno, costituisce una peculiarità Pss. All interno del percorso didattico che porta al raggiungimento dell ambito brevetto Trimix 100 metri, infatti, gli allievi dei corsi tecnici devono provare diverse configurazioni di attrezzature, varie miscele e più algoritmi decompressivi. Non bisogna poi dimenticare che in Pss Technical Training confluiscono le conoscenze di molti esperti, quale il guru della subacquea tecnica Jim Bowden, e ognuno porta il meglio della propria decennale esperienza, in un ampio rapporto dialettico con gli altri, ma con posizioni non sempre coincidenti. In definitiva, invece di insegnare un metodo basato su rigide codifiche comportamentali e di configurazione di attrezzature, in Pss Technical Training si insegna il metodo della predominanza della conoscenza e della razionalità sulle attrezzature e sulle disponibilità. Il percorso formativo è sicuramente più lungo e complesso, in quanto bisogna sviluppare una profonda conoscenza e una grande pratica di molti sistemi, ma alla fine si raggiunge un livello di qualità tale da permettere di adattarsi a qualunque situazione senza avere l insensata pretesa che sia la situazione... ad adattarsi alle proprie esigenze. Per ulteriori informazioni: grafi Antonello Paone e Maria Pia Pezzali. Per potere godere di tempi di fondo maggiori e garantirsi risultati migliori, i due esperti fotografi hanno deciso di utilizzare i rebreather Buddy Inspiration, mentre Pippo Cappellano ha voluto adottare le stesse attrezzature a circuito aperto utilizzate dagli altri componenti del team. Lo scopo della ricerca Dweller è proprio quello di verificare se sia possibile esplorare relitti profondi con le attrezzature disponibili localmente, a parte qualche specifico componente non reperibile sul posto. Appena ottenuti i necessari permessi eravamo pronti a partire! Le attrezzature Le scelte delle attrezzature, quindi, non derivano da criteri di configurazione ottimale, ma dalla ottimizzazione di quanto esistente in loco. Per esempio, il disporre di un collettore che unisce due bombole da 15 o più litri probabilmente permetterebbe di gestire meglio la notevole scorta di gas necessaria per immergersi a profondità di cento metri e oltre. Purtroppo normalmente in 61 Fra le attrezzature portate dall Italia è stato essenziale il prototipo di un mixer trimix da viaggio in plastica realizzato dalla Mps Technology (in alto). Anche i programmi decompressivi sono stati calcolati autonomamente dal team (in basso), con ottimi risultati. Egitto si trovano bombole da 12 litri in alluminio, rispondenti a criteri di omologazione diversi da quelli europei (la capacità include il volume del metallo). Questo significa che la loro capacità reale è inferiore a quella nominale, avvicinandosi agli 11 litri. Se un subacqueo qualsiasi si reca in Egitto, trova queste bombole. La scelta per la miscela di fondo è stata, quindi, quella di abbinare due bombole di questo tipo, mantenendole indipendenti e dotando ogni bombola di un proprio erogatore e manometro. Anche per una miscela decompressiva (nitrox al 40% di ossigeno) si è utilizzato lo stesso tipo di bombola, mentre per la miscela di servizio (aria) qualcuno ha optato per una bombola da 12 litri, mentre qualcun altro ha

4 Sui relitti profondi IL TEAM E I NUMERI Un lavoro eccellente non può prescindere dalla necessità di lavorare in un gruppo ben affiatato. Il team di questo primo esperimento, svolto nell ambito del progetto di ricerca Dweller (Deep Wreck Esploration with Light and Limited Equipment Research), era costituito da subacquei tecnici formati all interno di Pss Worldwide e coordinati da Stefano Ruia. A loro, per l occasione, si sono affiancati la troupe di ripresa del famoso regista Pippo Cappellano e i due bravissimi fotografi Antonello Paone e Maria Pia Pezzali. Non minore l importanza dell aiuto fornito dal formidabile equipaggio della Planet One. Profondisti: Andrea Ginesi, Enzo Giannini, Francesco Giovannozzi, Luigi Golfieri, Marco Arnaud, Salah Rayan, Stefano Ruia. Troupe di ripresa video: Pippo Cappellano (profondista), Marina Cappabianca, Claudia Candido (assistenza a bordo). Fotografi: Antonello Paone, Maria Pia Pezzali. Assistenza profonda: Federica Leuter, Marco Pivetta, Mohamed Rayan. Supervisione assistenza generale: Serenella Angelici. Responsabile logistica: Enzo Giannini. Capitani barca: Mohamed Rayan, Salah Rayan. Medico di bordo: Marco Pivetta. Buone le cifre del lavoro svolto: sono state eseguite 73 immersioni-uomo sul relitto, con un totale di tempo di fondo di circa 20 ore (1191 minuti), il che significa quasi 130 ore (7743 minuti) di tempo totale di immersione, che diventano oltre 168 sommandovi la durata delle 40 immersioni-uomo di assistenza. Sebbene sia a cento metri di profondità, il relitto si presenta molto incrostato e ricco di colore, anche grazie alla temperatura e alla trasparenza dell acqua. preferito utilizzare bombole da 6 o 7 litri, sempre in alluminio, che si possono noleggiare facilmente a Hurghada (oltre a essere disponibili sulla Planet One). Anche la scelta del nitrox al 40% di ossigeno non risponde a criteri di ottimizzazione delle miscele, ma alla precisa intenzione di non dovere utilizzare attrezzature pulite per ossigeno, di difficile reperimento in loco. L ossigeno puro era quindi disponibile solo tramite narghilé, sulla stazione di decompressione e come miscela opzionale (la riserva di Ean 40 individuale era sufficiente a coprire le esigenze decompressive di due subacquei). Ogni subacqueo si immergeva con le proprie attrezzature preferite, in modo di avere una ampia disponibilità di variabili (muta stagna o semistagna, erogatori di diverso tipo e marca ecc.) più confacente all oggetto di studio del programma. Per la miscelazione del trimix è stato fondamentale l apporto della Mps di Lignano Sabbiadoro, che ha dotato il team Dweller di uno speciale mixer T-mix di plastica molto robusta, con elettronica separabile. Questo mixer può quindi viaggiare senza problemi nel bagaglio spedito in aeroplano. Oggi, che sono reperibili facilmente i bomboloni di ossigeno e - con poche difficoltà in più - quelli di elio, un pannello da viaggio leggero e antinoie ai controlli aeroportuali si è rivelato una scelta vincente. Per evitare inutili perdite di elio dal basamento dei compressori, la Mps ci ha dotato anche di due speciali sistemi di recupero elio dal tappo dell olio, per minimizzare le perdite del prezioso gas. Il nuovo analizzatore per elio He Check Lite della Underwater Technology, grande quanto un analizzatore di ossigeno e altrettanto rapido, ha permesso una facile verifica della percentuale di elio nella miscela introdotta nelle bombole. Tutte queste attrezzature sono state trasportate sul posto in aeroplano come bagaglio al seguito. I profili decompressivi La scelta di disporre di varie miscele decompressive rispondeva all esigenza di poter sopperire, senza allungare eccessivamente i tempi di decompres- 62

5 sione, alla eventuale mancanza di una di esse per malfunzionamento tecnico. In un profilo decompressivo tipo, quale 100 metri/14 minuti, si aveva, in questo modo, un run-time variabile fra 96 minuti (senza inconvenienti) e 107 minuti (bail-out massimo). Le tabelle sono state appositamente elaborate per l occasione utilizzando un software con algoritmo a gas libero, quindi con tappe decompressive che iniziano in profondità (prima tappa a 69 metri per il profilo 100 m/14 ). I profili generati dal software sono poi stati inseriti in un ruler in grado di calcolare e plottare i gradienti di sovrasaturazione massima per 18 compartimenti di un algoritmo haldaniano classico - con periodi di emisaturazione fra 1 e 640 minuti - in modo da determinare delle correzioni standard da apportare alle soste meno profonde (dai 12 metri alla superficie), per ridurre le asperità della curva della tensione tissutale nei diversi compartimenti. Non ci sono stati incidenti di nessun tipo, né sensazioni anomale attribuibili a embolie invisibili (affaticamento, nausea, piccoli dolori articolari, ecc.). Ogni subacqueo era dotato di un completo set di tabelle: per quattro livelli di profondità, quattro scaglioni di tempi e con tre bail-out (profili di emergenza) per ogni abbinamento tempo-profondità. Il fattore limitante per la durata massima delle immersioni è stato, ovviamente, il consumo di gas, che ha imposto permanenze brevi, dovendo le due piccole bombole di miscela di fondo essere in grado di sopperire anche alla mancanza della prima decompressiva. Il controllo del consumo da parte dei subacquei ha permesso comunque di ottenere un tempo di fondo medio di oltre 16 minuti, non male per una configurazione litri e immersioni svolte fra i 90 e i 120 metri. L attività sul campo Le prime ricerche storiche avevano evidenziato che a Daedalus ci furono due naufragi eccellenti fra il 1885 e il 1890: una nave passeggeri più grande e una da carico più piccola. Sebbene scopo primario del programma Dweller sia lo studio della possibilità di effettuare questo tipo di attività nelle condizioni descritte, per questo primo esperimento potevano quindi essere assegnati divertenti compiti operativi : bisognava capire se i rottami, visibili già a 50 metri di profondità, appartenessero a un relitto, dove fosse posizionato lo scafo, a che epoca appartenesse e quale fosse il suo Sul troncone di prua, a circa -90 metri, sono visibili due grandi ancore ammiragliato sovrapposte. Sotto, il team al completo (sotto), anche se, ovviamente, manca il fotografo, Antonello Paone. nome; inoltre bisognava fotografarlo e riprenderlo nella sua interezza. Il tutto considerando che la parete nord del reef di Daedalus è quella più esposta alle onde, al vento dominante e alle correnti, mentre l unico ridosso valido per la barca è posto a sud, vicino al pontile del faro, la sola terraferma che emerge dalle acque. Le nostre immersioni iniziano sulla punta nord-ovest, caratterizzata da un grande masso corallino bianco posto sopra il reef. Quattro scouts scendono proprio a nord-ovest del masso e già a 90 metri intravedono la struttura di un relitto, evidentemente spezzato in più tronconi e in parte collassato. Capiamo subito che la nave non è integra. In questa immersione Antonello inizia uno dei balletti con gli squali che caratterizzeranno tutte le nostre discese: un bel grigio, a cento metri di profondità, sembra molto interessato a questo pescione mai visto prima (il rebreather di Antonello, a diffe- 63

6 Sui relitti profondi Per il comfort dei sub è stata realizzata una stazione deco per le tappe superficiali che includeva il narghilé a ossigeno puro, anche se il gas non era essenziale ai fini della decompressione. LA STORIA DELLO ZEALOT Uno steamer di fine Ottocento. Lo Zealot è una delle numerose prove che nella scaramanzia dei marinai ci può essere un minimo di verità. La tradizione marinaresca vuole infatti che cambiare il nome a una nave le porti sfortuna. In effetti lo Zealot, lungo 74 metri e con una capacità di carico pari a 1328 tonnellate lorde, iniziò la sua carriera nel 1873 con il nome Helme Park. Era uno splendido spar-decked steamer, cioè una nave a vapore attrezzata con alberi per le vele, simile al più famoso Carnatic, relitto molto frequentato dai subacquei e situato molto più a nord. Era quello, infatti, il periodo di transizione fra la fine dei grandi clipper (i veloci velieri da trasporto) e l affermazione del motore a vapore, che avrebbe completamente soppiantato la navigazione a vela. Un altro evento ha un influenza cruciale sui relitti oggi dispersi in Mar Rosso: l inaugurazione del Canale di Suez, il 17 settembre Grazie al collegamento fra Mediterraneo e Mar Rosso, diventavano molto più brevi le rotte per le Indie e l Oceania. Ma poiché fino ad allora il Mar Rosso non aveva visto un grande traffico di navi, la cartografia era abbastanza approssimata e la conoscenza delle renza dei nostri circuiti aperti, non fa bolle). Il secondo giorno ci dividiamo in due squadre: una scenderà poco più a fondo, sul pedagno posizionato ieri, mentre la nostra forti correnti che scorrono fra i suoi reef semiaffioranti molto limitata. Inoltre, molte di queste barriere coralline si elevano da profondità vicine ai 100 metri, con pareti verticali pericolosissime per le navi che vi urtano contro. Per questi motivi gli anni Settanta e Ottanta del 1800 hanno visto molte splendide navi naufragare nelle profonde acque del Mar Rosso. La Helme Park passò spesso in questo mare, essendo destinata alla rotta per l India. Il 14 ottobre del 1887, con il nome cambiato in Zealot, la nave urtò il reef di Daedalus alle 5.49 di mattina, lanciata a 12 nodi grazie ai 120 hp del suo motore a due cilindri di espansione. Sembra che l incidente sia accaduto perché il neopromosso primo ufficiale, accortosi di un errore commesso, abbia cercato di modificare la rotta con piccole correzioni di timone, onde non rendere necessario svegliare il comandante, che aveva ordinato di chiamarlo se fossero state effettuate variazioni significative di rotta. In questo modo il prezioso carico di balle, casse e oltre 100 tonnellate di ferro (per un valore totale di circa sterline al tempo) andò perduto. Per fortuna non ci furono perdite di vite umane, né fra i due passeggeri né fra i cinquantatré membri dell equipaggio. esplora un area posta 50 metri più a ovest, nascosta da alcuni grandi massi corallini. I risultati sono ottimi. La nostra squadra trova una parte di relitto che va dagli 80 ai 100 metri di profondità. Vediamo anche un troncone di albero, dei carrelli, due ancore ammiragliato sul ponte, sulle cui lamiere si erge una grande bitta di ormeggio. Sembrerebbe proprio un troncone di prua. L altra squadra trova numerose bottiglie, protette da una parte di fiancata di scafo. Inoltre ci sono molti elementi metallici: cavi, barre, tubi. Troppi per essere parte dell attrezzatura della nave. Durante la decompressione in parete vediamo due grandi squali volpe, un grigio e un martello, che, molto incuriosito, ci viene ad annusare. Le condizioni del mare, già proibitive, peggiorano ulteriormente e i gommoni non possono più portarci sul punto di immersione, per cui ci concediamo un giorno di riposo, impegnati a descrivere minuziosamente e disegnare i pezzi di relitto sparsi in profondità. Grazie a questa prima mappatura, possiamo mettere a punto procedure di ricerca più efficaci. Il giorno dopo, sebbene le condizioni meteomarine siano migliorate di poco, decidiamo di andare in acqua lo stesso e affrontiamo onde molto alte. Il pedagno non è più al suo posto ma il masso bianco (ricordatelo se ci andate!) è un ottimo riferimento. Scendiamo in parete e ogni squadra si sposta rapidamente nella zona di sua competenza. Troviamo così l elica e alcuni resti appartenenti alla sala macchine. Uno dei due grandi squali volpe passa superbamente sopra le nostre teste mentre ci avviciniamo alla parete per effettuare la decompressione. Il giorno dopo è dedicato alle riprese di parte di quanto fino a ora individuato. Portare a quelle profondità una camera Sony Beta professionale, nella sua immensa scafandratura in allumino, non è certo un gioco da ragazzi, ma non immaginavamo che la parte più difficile fosse raggiungere il punto d immersione con i gommoni! Anche questa volta, per le con- 64

7 Sui relitti profondi dizioni del mare, si scende al volo e nel blu. Sul fondo le riprese sono perfette e Antonello fa ottimi scatti fotografici. Sui 110 metri di profondità, sotto i resti degli espansori, troviamo due grosse caldaie a vapore. Ci siamo! Ci sono gli alberi e le caldaie: è uno steamer, quindi l epoca è proprio quella giusta. Sebbene la notizia ci galvanizzi il ritorno è mesto: oggi nessuno ha visto uno squalo... che Daedalus ci abbia traditi? Certamente no: appena giunti alla barca veniamo allietati dalla vista di uno splendido Longimanus albimarginatus, lungo poco più di due metri, che da ore (ci dirà Serenella) nuota a pelo d acqua dietro la poppa. Una mezz ora di snorkeling con il nostro amico ci fa amare Daedalus in modo passionale! Il giorno dopo continuiamo le riprese, filmando il troncone più a ovest, mentre un altra squadra identifica sul fondo i resti di numerose casse, dal contenuto incerto. Incontriamo l ormai solito squalo volpe, una tartaruga viene a curiosare fra le decompressive e al ritorno il Longimanus è alla barca. Che volete di più? Un altra giornata di mare mosso ci induce a sospendere le riprese e a scendere per individuare cosa ci sia nelle casse. Purtroppo è difficile capirlo. Gran parte del legno è scomparso e restano solo l armatura esterna in ferro e le concrezioni. Il solito volpe ci accompagna in decompressione. Sicuramente le dimensioni del relitto e il tipo di ritrovamento fanno pensare a una nave da carico. Il mare, che continua a essere nervoso, ci consiglia di fare un altro giorno di sosta. Abbiamo così modo di scambiare due chiacchiere con la guida di una barca giunta a Daedalus per immersioni ricreative. Per nostra fortuna la guida, neozelandese, è un appassionato subacqueo tecnico, che lavora spesso con i migliori team inglesi di ricerca ed esplorazione di relitti. Uno scambio di opinioni con lui ci offre la possibilità di confermare che il relitto esplorato è lo Zealot, sul quale pochi mesi prima sono già scesi anche loro, ma con i rebreather. D.W.E.L.L.E.R. ALL EUDISHOW Un esauriente resoconto di questo primo esperimento del programma Dweller, con la presentazione in anteprima delle immagini video di Pippo Cappellano e di una serie di diapositive di Antonello Paone e Maria Pia Pezzali, sarà presentato all Eudishow, sala rossa, alle ore 15 di sabato 12 marzo. Nei giorni seguenti il vento si placa e si sposta verso sud-est. La visibilità in acqua migliora e ne approfittiamo per documentare l insieme dei vari tronconi, partendo dai rottami sparsi, che sono in pratica costituiti quasi completamente da tubi. Ormai possiamo disegnare una mappa completa dell insieme del relitto. La cosa che più stupisce è la quantità di oggetti rinvenibile sul fondo, prova evidente del fatto che fino a oggi si sono immersi solo due team di subacquei. L ultimo giorno, oltre alla documentazione, ci occupiamo del recupero dei nostri pedagni. Purtroppo dobbiamo ripartire. Daedalus ci saluta ancora una volta con uno squalo grigio e il solito volpe! Conclusioni Questo primo esperimento del programma Dweller di Pss Technical Training ha dimostrato come condurre una seria ed esauriente ricerca e documentazione di relitti molto profondi in Mar Rosso non sia né un azzardo né impossibile. Al contrario è una reale e concreta possibilità cui tutti i subacquei tecnici, purché dotati di una buona preparazione di base e della dovuta esperienza, possono partecipare, grazie alla crescita delle risorse disponibili localmente. In poche parole anche per i subacquei tecnici ricreativi, che si immergono per proprio piacere, è iniziata l era dell esplorazione dei relitti profondi delle calde acque del Mar Rosso. Il programma Dweller è stato concepito proprio per dare un cordiale benvenuti a tutti coloro che decideranno di esplorare le calde acque dell ancora vergine fascia profonda di questo sorprendente mare

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

IL MERCATO DELLE IMBARCAZIONI A VELA DEI NAVIGATORI.

IL MERCATO DELLE IMBARCAZIONI A VELA DEI NAVIGATORI. IL MERCATO DELLE IMBARCAZIONI A VELA DEI NAVIGATORI. CHI SONO I NAVIGATORI E QUANTE CATEGORIE NE ESISTONO. I TIPI DI BARCHE: dimensioni, caratteristiche e attrezzatura. LE ATTIVITA DI BORDO: navigazione,

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

Nell esempio riportato qui sopra è visibile la sfocatura intenzionale di una sola parte della foto

Nell esempio riportato qui sopra è visibile la sfocatura intenzionale di una sola parte della foto LE MASCHERE DI LIVELLO Provo a buttare giù un piccolo tutorial sulle maschere di livello, in quanto molti di voi mi hanno chiesto di poter avere qualche appunto scritto su di esse. Innanzitutto, cosa sono

Dettagli

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO Come effettuare il monitoraggio dei nostri allenamenti? Spesso è difficile misurare il livello di sforzo di una particolare gara o sessione di allenamento. Come vi sentite?

Dettagli

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Non aspettare, il tempo non potrà mai essere " quello giusto". Inizia da dove ti trovi, e lavora con qualsiasi strumento di cui disponi, troverai

Dettagli

Una data speciale in tutto il mondo : 12 Ottobre 1492

Una data speciale in tutto il mondo : 12 Ottobre 1492 Progetto : Io con te Una data speciale in tutto il mondo : 12 Ottobre 1492 Il 12 Ottobre ricorre un avvenimento molto importante per la Storia: la scoperta dell America. Il protagonista di questo evento

Dettagli

Avvicinarsi al Mare ed alla Vela. Scritto da Giorgio Bolens Lunedì 04 Luglio 2011 20:37

Avvicinarsi al Mare ed alla Vela. Scritto da Giorgio Bolens Lunedì 04 Luglio 2011 20:37 Il mare e la vela (a parere di molti l espressione più pura dell andar per mare) attraggono molte persone, anche in un periodo di crisi generale ed economica come quella che stiamo attraversando in questi

Dettagli

Listino Prezzi 2015 Diving a Palermo con la Linosa Sunshine Dive Boat

Listino Prezzi 2015 Diving a Palermo con la Linosa Sunshine Dive Boat Listino Prezzi 2015 Diving a Palermo con la Linosa Sunshine Dive Boat Immersioni guidate base Guida sub, passaggio barca, bombola carica, zavorra. Immersione Notturna Guida sub,passaggio barca, bombola

Dettagli

Le Piattaforme elevatrici!

Le Piattaforme elevatrici! Le Piattaforme elevatrici Milo Patruno Ascensori www.miloascensori.it info@miloascensori.it INDICE Prefazione 4 La piattaforma elevatrice 4 Introduzione 4 La legislazione 4 Le caratteristiche del prodotto

Dettagli

MONITORAGGIO REMOTO DELLE NAVI E STRATEGIE DI MANUTENZIONE

MONITORAGGIO REMOTO DELLE NAVI E STRATEGIE DI MANUTENZIONE ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI NAPOLI COMMISSIONE NAVALE 24 Giugno2008 Conversazione all Ordine MONITORAGGIO REMOTO DELLE NAVI E STRATEGIE DI MANUTENZIONE Ing. Fabio Spetrini 1 STRATEGIE DI

Dettagli

a partire dalla progettazione e costruzione di un comparto polifunzionale industriale, artigianale, commerciale, direzionale

a partire dalla progettazione e costruzione di un comparto polifunzionale industriale, artigianale, commerciale, direzionale L EFICIENZA E RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEI PARCHI INDUSTRIALI a partire dalla progettazione e costruzione di un comparto polifunzionale industriale, artigianale, commerciale, direzionale Gianni Lorenzetti

Dettagli

Kettlebell Workshop I Livello. Il Metodo Kettlebell. Tutti i diritti riservati StudioMiletto.com Diffidate dalle imitazioni

Kettlebell Workshop I Livello. Il Metodo Kettlebell. Tutti i diritti riservati StudioMiletto.com Diffidate dalle imitazioni Kettlebell Workshop I Livello Il Metodo Kettlebell Sommario - Presentazione - Perché decidere di allenarsi con i kettlebells? - Perché allenarsi in modo funzionale? - Struttura del corso - Materiali forniti

Dettagli

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO SO Office Solutions Con la Office Solutions da oggi. La realizzazione di qualsiasi progetto parte da un attenta analisi svolta con il Cliente per studiare insieme le esigenze al fine di individuare le

Dettagli

La prima mezza maratona

La prima mezza maratona Allenamento/ passo successivo La prima mezza maratona A cura della redazione Foto: Michele Tusino Siete ormai in grado di correre per un ora. E adesso? Quanti chilometri riuscite a percorrere in questi

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GOLF

FEDERAZIONE ITALIANA GOLF FEDERAZIONE ITALIANA GOLF Manuale azzurro: allegato C La formazione degli atleti La formazione degli atleti è svolta prevalentemente nel circolo di appartenenza, e tenendo conto delle differenze dovute

Dettagli

Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni

Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni In una riunione del Comitato di direzione, la nostra direzione

Dettagli

Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco

Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco. L asilo nido Collodi, gestito dalla Cooperativa Accomazzi per conto della Città di Piossasco, accoglie 45 bambini dai 6 ai 36 mesi. Aspetto

Dettagli

Un altro anno di crescita per Media Vending

Un altro anno di crescita per Media Vending edia Vending Un altro anno di crescita per edia Vending e i t e n d i v R l I e r c a t o d d e l V e n d i n g edia Vending è una dinamica rivendita che da alcuni anni opera con successo nella Provincia

Dettagli

La macchina fantastica: il libro dentro un computer Percorsi di esplorazione tecnologica nella scuola dell infanzia

La macchina fantastica: il libro dentro un computer Percorsi di esplorazione tecnologica nella scuola dell infanzia 1 Difficile raccontare un esperienza vissuta in modo così coinvolgente lavorando fianco a fianco con un piccolo gruppo di bambini di cinque anni. Difficile essere credibili in una relazione tecnica che

Dettagli

Installare un nuovo programma

Installare un nuovo programma Installare un nuovo programma ICT per la terza età Le video lezioni della Fondazione Mondo Digitale Diapositiva Introduzione Installare un nuovo programma sul computer installazione Quando acquistiamo

Dettagli

Alimentatore per TomTom da moto con cavo diretto miniusb

Alimentatore per TomTom da moto con cavo diretto miniusb Alimentatore per TomTom da moto con cavo diretto miniusb Gironzolando in moto ho avuto la necessità diverse volte di avere il TomTom che mi guidasse per la retta via. Nessun problema se il viaggio o l

Dettagli

Flavio Turchet Cell. +39 335 70 61 395 Email: flavio.turchet@libero.it Web: www.flavioturchet.com

Flavio Turchet Cell. +39 335 70 61 395 Email: flavio.turchet@libero.it Web: www.flavioturchet.com 1 Questo corso è pensato per assimilare i principi di base per immergersi con lo Scooter o DPV (Diver Propulsion Vehicle). Vengono prese in esame le abilità critiche necessarie nel momento i cui si utilizza

Dettagli

LIVELLO 3. Guida subacquea

LIVELLO 3. Guida subacquea LIVELLO 3 Guida subacquea - pren 329.03.01-3, Servizi per attività Subacquea ricreativa - Requisiti minimi di sicurezza relativi all addestramento di un subacqueo ricreativo Parte 3: Livello 3 Dive Leader

Dettagli

Crociera BROTHER/DAEDALUS a bordo del M/Y ALDEBARAN. SUPER OFFERTA PROMO EURO 1.095,00 per persona

Crociera BROTHER/DAEDALUS a bordo del M/Y ALDEBARAN. SUPER OFFERTA PROMO EURO 1.095,00 per persona Crociera BROTHER/DAEDALUS a bordo del M/Y ALDEBARAN 17 24 MAGGIO 2014 SUPER OFFERTA PROMO EURO 1.095,00 per persona LA QUOTA INCLUDE: Volo a/r Milano Malpensa/Marsa Alam/Milano Malpensa in classe economica

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

RELITTO BARON GAUTSCH RELITTO DRAGA

RELITTO BARON GAUTSCH RELITTO DRAGA RELITTO BARON GAUTSCH Distanza dal centro: 14 NM Massima profondità: 39 metri Minima profondità: 28 metri Lunghezza: 89 metri Questa e la nave di passeggeri Austriaca ed e la più conosciuta destinazione

Dettagli

Il consulente aziendale di Richard Newton, FrancoAngeli 2012

Il consulente aziendale di Richard Newton, FrancoAngeli 2012 Introduzione Chiedete a qualunque professionista di darvi una definizione dell espressione consulente aziendale, e vedrete che otterrete molte risposte diverse, non tutte lusinghiere! Con tale espressione,

Dettagli

A pesca di lucci in Svezia

A pesca di lucci in Svezia A pesca di lucci in Svezia Eccomi a raccontare una nuova esperienza di pesca..per chi non lo sapesse io sono nato in Svezia e quindi dopo diverse esperienze di pesca in giro per il mondo quest anno ho

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

ESB perché? Dare una svolta all'azienda grazie all'integrazione Dati.

ESB perché? Dare una svolta all'azienda grazie all'integrazione Dati. 1 ESB perché? Dare una svolta all'azienda grazie all'integrazione Dati. 2 Indice generale Abstract...3 Integrare: perché?...3 Le soluzioni attuali...4 Cos'è un ESB...5 GreenVulcano ESB...6 3 Abstract L'integrazione

Dettagli

Codici Numerici. Modifica dell'informazione. Rappresentazione dei numeri.

Codici Numerici. Modifica dell'informazione. Rappresentazione dei numeri. Codici Numerici. Modifica dell'informazione. Rappresentazione dei numeri. A partire da questa lezione, ci occuperemo di come si riescono a codificare con sequenze binarie, quindi con sequenze di 0 e 1,

Dettagli

CORSO BASE (1 livello)

CORSO BASE (1 livello) CORSI VELA CORSO BASE (1 livello) L'obiettivo del corso base è quello di iniziare a conoscere la barca :si imparerà a condurre un' imbarcazione nelle varie andature, bolina,traverso,lasco, poppa, tante

Dettagli

Rimini Fiera 7-10 novembre 07 ECOMONDO

Rimini Fiera 7-10 novembre 07 ECOMONDO Rimini Fiera 7-10 novembre 07 Presentazione La presenza dell U.O.S. Tutela dell Ambiente Naturale fra le iniziative previste nella manifestazione fieristica 2007 nasce dal desiderio di approfittare di

Dettagli

LE BANDIERE E IL NOSTRO GUIDONE INIZIANO A RISENTIRE DELLE MIGLIA PERCORSE MA CONTINUANO GAGLIARDI AD ACCOMPAGNARE IL RIENTRO DELLA MAJA IN ITALIA.

LE BANDIERE E IL NOSTRO GUIDONE INIZIANO A RISENTIRE DELLE MIGLIA PERCORSE MA CONTINUANO GAGLIARDI AD ACCOMPAGNARE IL RIENTRO DELLA MAJA IN ITALIA. DAL MAR DI TRACIA A TRIESTE IN BARCA A VELA. LE BANDIERE E IL NOSTRO GUIDONE INIZIANO A RISENTIRE DELLE MIGLIA PERCORSE MA CONTINUANO GAGLIARDI AD ACCOMPAGNARE IL RIENTRO DELLA MAJA IN ITALIA. Di Sara

Dettagli

Zucca zuccone tutta arancione

Zucca zuccone tutta arancione Zucca zuccone tutta arancione La festa di Halloween, tradizione dei paesi anglosassoni, è oramai entrata nella nostra società; i bambini sono molto attratti dalle icone paurose di questo festeggiamento:

Dettagli

I Motori Marini 1/2. Motore a Scoppio (2 o 4 tempi) Motori Diesel (2 o 4 tempi)

I Motori Marini 1/2. Motore a Scoppio (2 o 4 tempi) Motori Diesel (2 o 4 tempi) I Motori Marini 1/2 Classificazione Descrizione I motori marini non sono molto diversi da quelli delle auto, con lo stesso principio di cilindri entro cui scorre uno stantuffo, che tramite una biella collegata

Dettagli

PICCOLE UTILITA - SCARICABATTERIE NICD - SPINOTTI SUPPLEMENTARI IN AUTO SCARICABATTERIE NICD

PICCOLE UTILITA - SCARICABATTERIE NICD - SPINOTTI SUPPLEMENTARI IN AUTO SCARICABATTERIE NICD PICCOLE UTILITA - SCARICABATTERIE NICD - SPINOTTI SUPPLEMENTARI IN AUTO SCARICABATTERIE NICD Le Batterie al Nichel Cadmio, già conosciute e robuste ormai superate da quelle agli ioni di litio, hanno una

Dettagli

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone.

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone. La nuova adozione a distanza della Scuola Secondaria di Primo Grado di Merone. Riflessione sull Associazione S.O.S. INDIA CHIAMA L' India è un' enorme nazione, suddivisa in tante regioni (circa 22) ed

Dettagli

Il taccuino dell esploratore

Il taccuino dell esploratore Il taccuino dell esploratore a cura di ORESTE GALLO (per gli scout: Lupo Tenace) QUARTA CHIACCHIERATA IL VENTO Durante la vita all aperto, si viene a contatto con un elemento naturale affascinante che

Dettagli

Guida all uso. on line

Guida all uso. on line Guida all uso on line www.romatiburtina.it Ricco di storia, di attività, di tanti beni e servizi che sono cresciuti insieme alle case, alle famiglie e alle loro esigenze, nel V Municipio, tutto è a portata

Dettagli

LAVORO IL MERCATO DEL LAVORO IN SICILIA E LE FORZE DI LAVORO POTENZIALI

LAVORO IL MERCATO DEL LAVORO IN SICILIA E LE FORZE DI LAVORO POTENZIALI LAVORO NOTIZIARIO DI STATISTICHE REGIONALI A CURA DEL SERVIZIO STATISTICA DELLA REGIONE SICILIANA IN COLLABORAZIONE CON ISTAT ANNO 6 N.1/2014 In questo notiziario torniamo ad occuparci di mercato del nella

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

e per esterni il più efficiente ed economico Solar DB. Pannelli caratterizzati da appositamente per l utilizzo in impianti con sistema l installazione

e per esterni il più efficiente ed economico Solar DB. Pannelli caratterizzati da appositamente per l utilizzo in impianti con sistema l installazione Gruppo termico a condensazione con integrazione solare, da incasso e da esterno. Inka Solar La soluzione ideale INKA SOLAR, la prima stazione solare ad incasso. Questo nuovo sistema, brevettato da Gruppo

Dettagli

Liceo scientifico T. Taramelli

Liceo scientifico T. Taramelli BASE DI CAPRERA Liceo scientifico T. Taramelli Scuola di vela 2014 CORSI DI VELA PER CLASSI SCOLASTICHE 1. Il corso di vela si terrà presso il centro velico di Caprera nella settimana 14-21 giugno 2014.

Dettagli

TEST COLTELLO LASER OMERSUB

TEST COLTELLO LASER OMERSUB TEST COLTELLO LASER OMERSUB Per collaudare/testare un coltello non servono pescate e prove particolari, ma serve un utilizzo costante e verificare l usura nel tempo. Il coltello da me provato è il Laser

Dettagli

UNIVERSITA MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA CIVILE CORSO DI INFRASTRUTTURE FERROVIARIE

UNIVERSITA MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA CIVILE CORSO DI INFRASTRUTTURE FERROVIARIE UNIVERSITA MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA CIVILE CORSO DI INFRASTRUTTURE FERROVIARIE LECTURE 01 - GENERALITA SUL TRASPORTO FERROVIARIO Docente: Ing. Marinella Giunta CENNI

Dettagli

Attività a Tema in Branca L/C

Attività a Tema in Branca L/C in Branca L/C Queste note fanno seguito al laboratorio sulle del 13 marzo 2013 a Roma e riprendono il sussidio, ormai introvabile, concepito nel 1973 e rivisto nel 1982. Le nascono nella Branca Lupetti

Dettagli

IL RISPARMIO ENERGETICO E GLI AZIONAMENTI A VELOCITA VARIABILE L utilizzo dell inverter negli impianti frigoriferi.

IL RISPARMIO ENERGETICO E GLI AZIONAMENTI A VELOCITA VARIABILE L utilizzo dell inverter negli impianti frigoriferi. IL RISPARMIO ENERGETICO E GLI AZIONAMENTI A VELOCITA VARIABILE L utilizzo dell inverter negli impianti frigoriferi. Negli ultimi anni, il concetto di risparmio energetico sta diventando di fondamentale

Dettagli

IL NOSTRO AMICO GULLIVER, VIAGGIANDO IN MONGOLFIERA, ARRIVO IN UN PAESE CHE SI CHIAMAVA CARTAPAES E

IL NOSTRO AMICO GULLIVER, VIAGGIANDO IN MONGOLFIERA, ARRIVO IN UN PAESE CHE SI CHIAMAVA CARTAPAES E IL NOSTRO AMICO GULLIVER, VIAGGIANDO IN MONGOLFIERA, ARRIVO IN UN PAESE CHE SI CHIAMAVA CARTAPAES E AL SUO RITORNO, GULLIVER CI HA PREPARATO UNA SORPRESA GULLIVER DAL CARTAPAESE CI HA PORTATO UN SACCO

Dettagli

Come ricavarsi l ossatura di una nave antica (Parte 2) Clayton Johnson (traduzione di Enzo De Sanctis)

Come ricavarsi l ossatura di una nave antica (Parte 2) Clayton Johnson (traduzione di Enzo De Sanctis) La prima cosa da fare quando affronterete il disegno della struttura, se non l aveste già affrontata durante le vostre ricerche, è quello di stabilire lo spessore delle ordinate, dall interno dello scafo

Dettagli

L EFFICIENTAMENTO ENERGETICO. a partire dalla costruzione di uno STABILIMENTO

L EFFICIENTAMENTO ENERGETICO. a partire dalla costruzione di uno STABILIMENTO L EFFICIENTAMENTO ENERGETICO a partire dalla costruzione di uno STABILIMENTO Gianni Lorenzetti La Bottega di Adò snc Energy Media Event, 22 Ottobre 2014 SIAMO PARTITI DA UNA DOMANDA E DA UNA CONSIDERAZIONE:

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI LENO SCUOLE DELL INFANZIA DI LENO, CASTELLETTO E PORZANO PROGETTO

ISTITUTO COMPRENSIVO DI LENO SCUOLE DELL INFANZIA DI LENO, CASTELLETTO E PORZANO PROGETTO ISTITUTO COMPRENSIVO DI LENO SCUOLE DELL INFANZIA DI LENO, CASTELLETTO E PORZANO PROGETTO ANNO SCOLASTICO 2012-2013 RAGIONI DELLA SCELTA L acqua è un elemento fondamentale per la nostra vita. E importante

Dettagli

Analisi del sito www.asai.it

Analisi del sito www.asai.it Analisi del sito www.asai.it O S S E R VA Z I O N I E C R I T I C I TÀ E M E R S E TO R I N O, 1 1 D I C E M B R E 2 0 1 4 Argomenti Considerazioni generali Analisi sulle prestazioni del sito Aspetti di

Dettagli

Vacanze studio, tutto quello che c è da sapere

Vacanze studio, tutto quello che c è da sapere RASSEGNA WEB giornalettismo.com Data Pubblicazione: 07/06/2013 giornalettismo.com http://www.giornalettismo.com/archives/967721/vacanze-studio-tutto-quello-che-ce-da-sapere/comment-page1/#comment-972985

Dettagli

Scheda 4 «Mobilità sostenibile» LA SOSTENIBILITÀ ECONOMICA DELLA MOBILITÀ. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 4 «Mobilità sostenibile» LA SOSTENIBILITÀ ECONOMICA DELLA MOBILITÀ. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 4 «Mobilità sostenibile» LA SOSTENIBILITÀ ECONOMICA DELLA MOBILITÀ GREEN JOBS Formazione e Orientamento Il tema della mobilità sostenibile può essere visto da un particolare punto di vista cioè

Dettagli

Prova di auto-valutazione 2006

Prova di auto-valutazione 2006 Prova di auto-valutazione 2006 Questa prova permette ai candidati di valutare la propria abilità di risolvere problemi e di riconoscere le nozioni mancanti. La correzione sarà fatta dal proprio professore

Dettagli

COME NEL 2011 VI PROPONIAMO SULLA ROTTA DEGLI SQUALI CON ELEONORA DE SABATA

COME NEL 2011 VI PROPONIAMO SULLA ROTTA DEGLI SQUALI CON ELEONORA DE SABATA COME NEL 2011 VI PROPONIAMO SULLA ROTTA DEGLI SQUALI CON ELEONORA DE SABATA DAL 04 MAGGIO AL 20 MAGGIO 2014 Sulla rotta degli squali con Eleonora de Sabata dal 04 Maggio al 20 Maggio 2014 SUDAN FOTO CARLO

Dettagli

DIVE OCEAN DHUNI KOLHU INFORMAZIONI GENERALI LOCALI A DISPOSIZIONE TEAM

DIVE OCEAN DHUNI KOLHU INFORMAZIONI GENERALI LOCALI A DISPOSIZIONE TEAM DIVE OCEAN DHUNI KOLHU Qui di seguito trovate tutte le informazioni necessarie per la vostra vacanza da noi all insegna delle immersioni. Nel caso in cui abbiate una domanda specifica o altre richieste,

Dettagli

tradizione e rivoluzione nell insegnamento delle scienze Istruzioni dettagliate per gli esperimenti mostrati nel video La Fisica nella TV

tradizione e rivoluzione nell insegnamento delle scienze Istruzioni dettagliate per gli esperimenti mostrati nel video La Fisica nella TV tradizione e rivoluzione nell insegnamento delle scienze Istruzioni dettagliate per gli esperimenti mostrati nel video La Fisica nella TV prodotto da Reinventore con il contributo del MIUR per la diffusione

Dettagli

CHO OYU 8201 m RELAZIONE TECNICA DELLA SALITA PER LA VIA NORMALE SUL LATO NORD (TIBET)

CHO OYU 8201 m RELAZIONE TECNICA DELLA SALITA PER LA VIA NORMALE SUL LATO NORD (TIBET) CHO OYU 8201 m RELAZIONE TECNICA DELLA SALITA PER LA VIA NORMALE SUL LATO NORD (TIBET) IL CHO OYU VISTO DALLA PIANA DI TINGRI LA VIA NORMALE SUL VERSANTE NORD-OVEST TEMPISTICA PER LA SALITA E DISCESA CAMPO

Dettagli

Progetto TRAMPOLINO ANIMAZIONE DI STRADA A POLIN

Progetto TRAMPOLINO ANIMAZIONE DI STRADA A POLIN Progetto TRAMPOLINO ANIMAZIONE DI STRADA A POLIN Il progetto è nato nel 2005 dopo un confronto tra Servizio Sociale, l Amministrazione Comunale di Tione in collaborazione con la Cooperativa Sociale L Ancora.

Dettagli

Cartella: L esperienza del contare. Attività: CONTIAMO I FAGIOLI

Cartella: L esperienza del contare. Attività: CONTIAMO I FAGIOLI Cartella: L esperienza del contare Attività: CONTIAMO I FAGIOLI www.quadernoaquadretti.it Attività testata da Martina Carola (Gruppo di ricerca sulla scuola primaria del Seminario di Didattica della Matematica

Dettagli

PROVE SU PISTA CAN LCU-ONE. LCU-ONE CAN su motori 2 Tempi. Per migliorare la tecnica di guida e per perfezionare la messa a punto del kart

PROVE SU PISTA CAN LCU-ONE. LCU-ONE CAN su motori 2 Tempi. Per migliorare la tecnica di guida e per perfezionare la messa a punto del kart LCU-ONE CAN + TERMOCOPPIA GAS DI SCARICO CONTROLLO PUNTUALE DEL TUO MOTORE PROVE SU PISTA LA PROVA LCU-ONE CAN su motori 2 Tempi UNO STRUMENTO ESSENZIALE Per migliorare la tecnica di guida e per perfezionare

Dettagli

CORSO AUTOCAD CENNI PRELIMINARI

CORSO AUTOCAD CENNI PRELIMINARI CORSO AUTOCAD CENNI PRELIMINARI Benvenuti a tutti al corso sull utilizzo di Autocad, in questa prima lezione voglio quali sono i principi base del funzionamento di Autocad. Autocad non è nient altro che

Dettagli

GRAFICO DI FUNZIONI GONIOMETRICHE

GRAFICO DI FUNZIONI GONIOMETRICHE GRAFICO DI FUNZIONI GONIOMETRICHE y = A* sen x ( ω + ϕ ) Prerequisiti e Strumenti Obiettivi Tempi di lavoro Problema stimolo Descrizione consegne Verifica e valutazione Prerequisiti Prerequisiti disciplinari:

Dettagli

WEB MARKETING MIX BROCHURE TECNICA

WEB MARKETING MIX BROCHURE TECNICA WEB MARKETING MIX BROCHURE TECNICA ZIMMERMANNUNDKOLL.IT PAG. 1 DI 8 INDICE INTRODUZIONE AL WEB MARKETING MIX PAG. 03 LE FASI CHIAVE PAG. 04 RISCHIO DI INVESTIMENTO PAG. 05 DETTAGLIO SERVIZI PAG. 07 BUDGET

Dettagli

PROGRAMMA di ADDESTRAMENTO PER PILOTI E TECNICI ROV

PROGRAMMA di ADDESTRAMENTO PER PILOTI E TECNICI ROV PROGRAMMA di ADDESTRAMENTO PER PILOTI E TECNICI ROV DSI UNDERWATER ROBOTIC CENTRE ITALY DIVISION www.dsi-italy.com ELETTROTECNICA ELETTRONICA Durante il percorso formativo sono previste attività pratiche

Dettagli

Il percorso dedicato a Venere venne strutturato in varie direzioni:

Il percorso dedicato a Venere venne strutturato in varie direzioni: Progetto Venere Poco prima di Natale 2014 Venere è stata adottata. Arrivata cucciolona dall'aquila verso la fine del 2012, ha mostrato subito un carattere chiuso, poco disponibile al contatto con le persone,

Dettagli

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici Come possono due genitori, entrambi lavoratori e con dei bambini piccoli, fare volontariato? Con una San Vincenzo formato famiglia! La Conferenza Famiglia

Dettagli

Fonti di energia non rinnovabili

Fonti di energia non rinnovabili Fonti di energia non rinnovabili envi.stromzivota.sk ENVI-MOBILE: Integration of mobile learning into environmental education fostering local communities development 2014-1-SK01-KA200-000481 ERAZMUS+ Programme

Dettagli

DUE SORELLE. Cutter Italiano adibito al trasporto di marmo e vino nel periodo 1920-1960. Marina di campo - Isola d Elba - ITALIA

DUE SORELLE. Cutter Italiano adibito al trasporto di marmo e vino nel periodo 1920-1960. Marina di campo - Isola d Elba - ITALIA DUE SORELLE Cutter Italiano adibito al trasporto di marmo e vino nel periodo 1920-1960 Marina di campo - Isola d Elba - ITALIA Costruttore: Cantieri navali CELLI di Viareggio Proprietario: MATTERA GABRIELLO

Dettagli

Il massimo dei risultati, con il minimo sforzo e nel minor tempo possibile! Creative Consulting

Il massimo dei risultati, con il minimo sforzo e nel minor tempo possibile! Creative Consulting Il massimo dei risultati, con il minimo sforzo e nel minor tempo possibile! Creative Consulting La maggior parte della nostra attività di consulenza ruota intorno a un Framework che abbiamo ideato e perfezionato

Dettagli

La sicurezza attiva e passiva del lavoro a bordo. Confronti con ISM

La sicurezza attiva e passiva del lavoro a bordo. Confronti con ISM La sicurezza attiva e passiva del lavoro a bordo Confronti con ISM Cap. Cosimo Sforza D.P.A. & C.S.O. Motia Compagnia di Navigazione SPA Cos è la Sicurezza La scienza della sicurezza è la disciplina che

Dettagli

CNC a 3 assi La domanda che mi sono subito fatto era questa: In che modo fare un incisore spendendo veramente poco ma avendo una macchina con una buona precisione? La risposta mi è subito venuta in mente

Dettagli

La natura è governata da modelli... Prendere le maree per esempio. Ogni giorno oceani e mari danno alte e basse maree, provocate dall'attrazione

La natura è governata da modelli... Prendere le maree per esempio. Ogni giorno oceani e mari danno alte e basse maree, provocate dall'attrazione La natura è governata da modelli... Prendere le maree per esempio. Ogni giorno oceani e mari danno alte e basse maree, provocate dall'attrazione gravitazionale del sole e della luna. Finché la terra continua

Dettagli

L90 L250. Compressori rotativi a vite a iniezione d olio. Intelligent Air Technology

L90 L250. Compressori rotativi a vite a iniezione d olio. Intelligent Air Technology L90 L250 Compressori rotativi a vite a iniezione d olio Intelligent Air Technology L90 L250 Compressori rotativi a vite a iniezione d olio La nuovissima gamma CompAir di compressori rotativi a vite a iniezione

Dettagli

DAVIDE COLONNELLO LE BASI DEL FOREX TRADING

DAVIDE COLONNELLO LE BASI DEL FOREX TRADING DAVIDE COLONNELLO LE BASI DEL FOREX TRADING Guida Pratica per Evitare gli Errori da Principianti e Imparare a Guadagnare con il Forex 2 Titolo LE BASI DEL FOREX TRADING Autore Davide Colonnello Editore

Dettagli

Cani d accompagnamento per bambini con autismo Svizzera

Cani d accompagnamento per bambini con autismo Svizzera Cani d accompagnamento per bambini con autismo Svizzera Cani per famiglie con bambini autistici Fondazione Scuola Svizzera per cani guida per ciechi Allschwil Cani d accompagnamento per bambini con autismo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM Biblioteca Interculturale Mobile Nei libri il mondo Classe I - II A docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti

Dettagli

Alimentatore switching controllato, per Led di potenza.

Alimentatore switching controllato, per Led di potenza. Alimentatore switching controllato, per Led di. Detto alimentatore è controllato da un circuito, che consente la possibilità a qualsiasi corpo illuminante, ( stradale ovvero di interni ), di erogare la

Dettagli

Sintesi Scopo Metodo

Sintesi Scopo Metodo Sintesi Scopo: analizzare le variazioni aerodinamiche dovute allo sbandamento in una barca a vela monoscafo. Metodo: - definizione di un modello ideale di vela; - simulazione numerica del flusso d aria

Dettagli

Gli strumenti della geografia

Gli strumenti della geografia Gli strumenti della geografia La geografia studia lo spazio, cioè i tanti tipi di luoghi e di ambienti che si trovano sulla Terra. La geografia descrive lo spazio e ci spiega anche come è fatto, come vivono

Dettagli

Foto IR Descrizione di elaborazione file nef in post-produzione

Foto IR Descrizione di elaborazione file nef in post-produzione Foto IR Descrizione di elaborazione file nef in post-produzione Questo che vado a farvi vedere e un breve riassunto su come vado a realizzare le mie foto IR, chi si avvicina o pratica già da tempo questo

Dettagli

dicembre 24, 2013 last news, Turismo Author: Sergio Leave a reply

dicembre 24, 2013 last news, Turismo Author: Sergio Leave a reply dicembre 24, 2013 last news, Turismo Author: Sergio Leave a reply Un viaggio in moto inizia nella nostra testa. Da un sogno, da un idea, da una fantasia, una foto vista su qualche rivista, il racconto

Dettagli

ORE 10.30: Piacenza ORE 13.15: Autogrill di Affi ORE 14.30: S. Sebastiano di Folgaria

ORE 10.30: Piacenza ORE 13.15: Autogrill di Affi ORE 14.30: S. Sebastiano di Folgaria Inserto speciale dedicato alla settimana bianca della Dante & Carducci Gennaio/Febbraio 2007 Come ogni anno, i ragazzi di terza media della Scuola Dante & Carducci hanno passato cinque fantastici ed emozionanti

Dettagli

1. Introduzione al corso

1. Introduzione al corso E107 WEB SYSTEM Corso on line di progettazione siti dinamici: livello base R E A L I Z Z A Z I O N E D I 1. Introduzione al corso By e107 Italian Team Sito web:http://www.e107italia.org Contatto: admin@e107italia.org

Dettagli

Avete un problema di automazione industriale? Per ogni problema esiste la soluzione, e se siete qui l avete già trovata.

Avete un problema di automazione industriale? Per ogni problema esiste la soluzione, e se siete qui l avete già trovata. Avete un problema di automazione industriale? Per ogni problema esiste la soluzione, e se siete qui l avete già trovata. Dal 1987 risolvo problemi di automazione industriale. Aziende leader nei settori

Dettagli

NEWSLETTER N. 26 maggio 2014

NEWSLETTER N. 26 maggio 2014 2222222222222222222222222222222222222222 2222222222222222222222222222222222222222 NEWSLETTER N. 26 maggio 2014 Un benvenuto ai nuovi lettori e ben ritrovato a chi ci segue da tempo. Buona lettura a tutti

Dettagli

TERZINE IN SESTINA FIGURE DI 2. Alla compagna di coppia

TERZINE IN SESTINA FIGURE DI 2. Alla compagna di coppia TERZINE IN SESTINA FIGURE DI 2 Alla compagna di coppia Ho sempre pensato che per vincere alla roulette sia necessario fare un gioco su molte partite brevi, che abbiano una buona percentuale di chiusura

Dettagli

CON IL PATROCINIO DI:

CON IL PATROCINIO DI: Con la collaborazione di: SPONSOR TECNICO ELETTRONICO CANTIERE FORNITORE CATAMARANO Genova Milano Marittima, 19 giugno 31 luglio ITALIA IN VELA GIRO D ITALIA IN CATAMARANO CON IL PATROCINIO DI: FEDERAZIONE

Dettagli

2014 : Fondi o Etf? Mono o multimarca?

2014 : Fondi o Etf? Mono o multimarca? 2014 : Fondi o Etf? Mono o multimarca? Venerdì 29 novembre 2013 In questo Diario di Bordo parliamo in sintesi: MERCATO OBBLIGAZIONARIO. MEGLIO FONDI O ETF? MEGLIO OPERARE CON UNA SOLA SOCIETA DI GESTIONE

Dettagli

In caso di catastrofe AiTecc è con voi!

In caso di catastrofe AiTecc è con voi! In caso di catastrofe AiTecc è con voi! In questo documento teniamo a mettere in evidenza i fattori di maggior importanza per una prevenzione ottimale. 1. Prevenzione Prevenire una situazione catastrofica

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli VOLUME 3 1 GIANLUIGI BALLARANI Autore di Esami No Problem Esami No Problem Tecniche per

Dettagli

INDICE PROGRAMMA CORSO

INDICE PROGRAMMA CORSO INDICE PROGRAMMA CORSO PRIMA LEZIONE: Componenti di un computer: Hardware, Software e caratteristiche delle periferiche. SECONDA LEZIONE: Elementi principali dello schermo di Windows: Desktop, Icone, Mouse,

Dettagli

Perché affrontare il tema dell inquinamento?

Perché affrontare il tema dell inquinamento? Perché affrontare il tema dell inquinamento? Il problema dell'inquinamento dell'aria a Piacenza è serio e grave. Naturalmente sappiamo che non è grave solo nella nostra città, ma in tutta l Emilia Romagna

Dettagli

Tipi di cupole che proponiamo:

Tipi di cupole che proponiamo: Siamo onorati di potervi sottoporre alla vostra attenzione alcuni dei nostri prodotti nel settore delle cupole per osservatorio astronomico. La nostra Nuova linea di produzione con prodotti realizzabili

Dettagli

L'impulso di una forza che varia nel tempo

L'impulso di una forza che varia nel tempo Lezione 13 approfondimento pag.1 L'impulso di una forza che varia nel tempo Un riassunto di quel che sappiamo Riprendiamo in esame il solito carrellino che si trova sopra la rotaia a basso attrito. Se

Dettagli