ARTE PREISTORICA - LE CIVILTA FLUVIALI - LE ANTICHE CIVILTA DEL MEDITERRANEO - L ARTE GRECA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ARTE PREISTORICA - LE CIVILTA FLUVIALI - LE ANTICHE CIVILTA DEL MEDITERRANEO - L ARTE GRECA"

Transcript

1 ARTE PREISTORICA - LE CIVILTA FLUVIALI - LE ANTICHE CIVILTA DEL MEDITERRANEO - L ARTE GRECA ISTRUTTORE EDUCATIVO: BREMBILLA LAURA ANNO SCOLASTICO

2 INDICE 3) L ARTE PREISTORICA: Arte rupestre Costruzioni megalitiche 4) Luomo inventa la forma pittorica 5) L invenzione dei graffiti 6) I graffiti dei Camuni 7) Le prime sculture 8) Le statue stele 9) Le prime forme di architettura :menhir e dolmen 10) Il Trilitico 11) L osservatorio astronomico di Stonehnge 12) LE CIVILTA FLUVIALI : 13) L arte della Mesopotamia: il Palazzo Fortezza 14) Lo Ziqqurat 15) Il tempio 16) Le arti figurative 17) La stele di Naram-Sin 18) L Egitto il Tempio 19) Le parti del tempio 20) Le parti del tempio 21) Le Màstabe Le Piramidi 22) La Sfinge 23) Scultura e pittura egizia 24) Il canone egizio 25) Analisi dell opera : Caccia in palude 26) I geroglifici 27) La scultura egizia 28) LE ANTICHE CIVILTA DEL MEDITERRANEO :Le civiltà fluviali 29) Arte fenicia 30) La civiltà nuragica 31) Le Tombe dei giganti 32) Il Palazzo di Cnosso 33) Pitture murali cretesi 34) Analisi dell opera : Gioco del toro 35) I palazzi Micenei 36) La Tholòs nelle civiltà antiche - Il tesoro di Atreo 37) L arte greca 38) La città greca : struttura L acropoli di Atene 39) L acropoli di Atene 40) Il teatro 41) Il tempio - Ordini architettonici 42) Ordine dorico Ordine ionico 43) Ordine corinzio 44) La scultura Scultura arcaica Stile severo 45) Scultura classica- Scultura ellenica 46) La pittura 47) L arte greca in Italia 48) I bronzi di Riace 2

3 L ARTE PREISTORICA Quando l uomo ha iniziato a decorare gli oggetti per renderli più belli o ha iniziato a incidere o disegnare per comunicare o esprimere le proprie emozioni è nato il linguaggio dell arte. Durante la preistoria l uomo inventa: - L ARTE RUPESTRE = disegni incisi nella roccia a volte dipinti -GRANDI E PICCOLE SCULTURE COSTRUZIONI MEGALITICHE= costruite con grandissime pietre 3

4 L UOMO INVENTA LA FORMA PITTORICA (la pittura) anni prima della nascita di Cristo Nell arte paleolitica l uomo dipinge gli animali perché pensa che così riuscirà a catturarli. IL BISONTE DI ALTAMIRA (città della Spagna) L animale dipinto sulla roccia è un bisonte. La groppa (schiena) alzata, la testa bassa le gambe e l occhio spalancato fanno capire che il bisonte è in movimento (si muove). dai ai anni prima della nascita di Cristo La pittura neolitica è schematizzata. Ora l uomo con le immagini vuole raccontare cosa succede 4

5 L INVENZIONE DEI GRAFFITI I GRAFFITI sono immagini lasciate sulla roccia con una punta di metallo o una pietra a punta. A volte i graffiti sono stati colorati con delle terre. Graffiti della Grotta dell Addaura ( a.c. circa) a Palermo Nel graffito vediamo persone in pose diverse che danno l idea del movimento 5

6 I GRAFFITI DEI CAMUNI Le incisioni rupestri sono molto importanti per ricostruire la storia dei Camuni, infatti ci raccontano come viveva questa popolazione. L uomo spesso viene rappresentato nella posizione di preghiera, con le braccia rivolte verso l alto e con in mano l ascia di pietra o l arco e le frecce. Altre figure fondamentali erano il sole e il cervo, considerati importantissimi per la vita della popolazione. 6

7 LE PRIME SCULTURE I tre bisonti sono d argilla. Sono levigati (lisci) e occhi,coda, barba sono stati fatti con strumenti a punta. Venere di Willendorf Nel Paleolitico ci sono poche statuette che rappresentano persone. La maggior parte rappresenta Venere che come nell immagine ha glutei (cosce), seni, ventre (pancia) molto grandi perchè l artista (l uomo che l ha fatta) pensa che sono i simboli della maternità e della ricchezza. Le statuette venivano scolpite nella pietra, nell avorio o nell osso. 7

8 LE STATUE STELE Sono lastre incise su pietra che raffigurano in modo schematico (semplice) la figura umana. Sono poste dove c erano luoghi di culto (preghiera). STELE DELLA LUNIGIANA 8

9 LE PRIME FORME DI ARCHITETTURA MENHIR = Grossa pietra conficcata nel terreno Forse era posta (messa) dove venivano seppelliti i morti A volte sulla pietra hanno inciso un volto (faccia) umano. Menhir nelle Isole Orcadi DOLMEN Formato da due o più pietre verticali sormontate (con sopra) da una da pietra orizzontale Erano costruiti in luoghi sacri o sepolcri (tombe) di più persone 9

10 Tempio di Tarxiem Il modo di costruire si chiama TRILITICO perché composto da tre pietre:due piedritti e l architrave PIEDRITTI ARCHITRAVE Le prime case costruite dall uomo sono le PALAFITTE 10

11 L OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI STONEHNGE Forse serviva a calcolare il passare delle stagioni. Guardavano come cadevano i raggi del sole nei diversi periodi e facevano i loro calcoli per capire in che periodo dell anno erano. Probabilmente gli antichi sacerdoti lo utilizzavano come un calendario, come uno strumento per osservare le stelle e come area sacra. Ingresso (entrata) fossato 11

12 12

13 13

14 14

15 15

16 16

17 17

18 ARTE EGIZIA L'arte nell'antico Egitto aveva lo scopo di celebrare (esalt are) la figura del faraone, attraverso simbologie legate alla religione e alle tradizioni funerarie (culto dei morti). IL TEMP IO Gli antichi egizi costruirono grandissim i t empli che rappresentavano l abitazione terrena della divinità. Ogni nuovo re aggiungeva delle parti al tempio che già c era. 18

19 Le part i che ritroviamo in d iversi t empli eg izi: - Gli obelischi che inquadrano l ingresso Il pilone, grande ingresso Il cortile, quasi sempre con le colonne (questo cortile è il più grande tra quelli dei templi egiziani. Misura 100 metri per 80 ) 19

20 la sala ipostila,che ha al suo interno numerose colonne Il santuario,in cui potevano entrare solo i sacerdoti 20

21 LE MASTABE Erano grandi tombe a forma di tronco di piramide (piramide senza punta). All in izio nelle màstabe ven ivano sepolt i i re, poi quando g li egizi in iziarono a costruire le piramidi, nelle màstabe venivano sepolti i nobili, gli scribi e i sacerdoti. LE PIRAMIDI La piramide è la tomba del faraone. Come lo ziqqurat è il simbolo di unione tra la terra e il cielo. Secondo alcun i studiosi la p iram ide rappresenta il so le e i suoi sp igoli, i ragg i. All interno ci sono percorsi, passaggi segreti, falsi corridoi. Le piramidi iniziarono a essere costruite verso il a.c., durante l Antico Regno. Durante il Nuovo Regno gli egizi non costruirono più le piramidi ma scavarono sui fianchi delle montagne le tombe ipogee. Un esempio è la Valle dei Re che fu scoperta nel necropoli di El-Gizah 21

22 LA SFINGE E una grandissima statua con testa umana (di uomo) e corpo di leone. E scolpita su un unico blocco di pietra e presenta il volto del faraone Chefren, posto (messo) a guardia della sua tomba. Infatti si trova vicino alla scala che porta ad un tempio a lu i ded icato. Sfinge 22

23 SCULTURA E PITTURA EGIZIA L arte egizia deve rendere onore in vita e tramandare (farlo conoscere) la memoria del Faraone. Il legame tra arte e religione è così forte che sono i sacerdoti a dirigere o ad eseguire sculture o pitture. Quasi tutte le sculture e le pitture sono state ritrovate nelle piramidi e nei templi. Rappresentano il faraone, la gente del popolo o gli schiavi. Nell arte egizia -le figure sono bidimensionali e stilizzate, disposte in genere, lungo un unica linea di base; -i colori sono contrastanti e le immagini hanno una linea di contorno; -le proporzioni tra le figure non sono reali (ad esempio il Faraone è rappresentato sempre molto più grande); -nella figura umana il viso è di profilo, il torace di fronte, fianchi,gambe e piedi sono disegnati di profilo, ma mai sovrapposti. 23

24 Sia per le opere di pittura che per quelle di scultura, gli Egizi seguivano un modello preciso, il canone. L artista doveva disegnare la figura su una griglia quadrettata e poi riportarla sulla parete, seguendo misure stabilite. Per esempio la testa occupa due quadrati, il corpo fino al ginocchio dieci quadrati, dal ginocchio ai piedi sei quadrati. Le spalle dell uomo corrispondono a sei quadrati e quelle di una donna cinque. 24

25 ANALISI DELL OPERA CACCIA IN PALUDE L opera rappresenta una scena di caccia. Il Faraone è rappresentato molto più grande della donna. Tutte le figure sono contornate da una linea scura. I colori non sono sfumati, sono vivaci e contrastanti. Non c è la prospettiva e quindi i disegni sono piatti. 25

26 I GEROGLIFICI Gli Egizi scrivevano usando dei segni, chiamat i geroglifici (erano piccoli disegni), i quali potevano indicare una lettera (così come avviene nel nostro alfabeto) o un'intera parola. Geroglifici del tempio di Karnak. Gli Eg izi scrivevano usando dei segni chiamati geroglifici, i quali potevano indicare una lettera (così come avviene nel nostro alfabeto) o un'intera parola. 26

27 LA SCULTURA EGIZIA Gli egizi hanno realizzato (fatto) numerose sculture in pietra arenaria, pietra calcarea, granito, basalto e alabastro. Quasi tutte le opere rimaste sono state trovate nelle piramidi. Statue funerarie raffiguranti il principe Rahotep e la moglie Nofre.Realizzate in pietra calcarea e dipinte, erano collocate nella tomba del principe a Maydum. 27

28 LE ANTICHE CIVILTA DEL MEDITERRANEO LE CIVILTA FLUVIALI L arte delle civiltà mediterranee ha elementi comuni: L arte è naturalistica cioè si ispira ad elementi della natura; Le immagini sono stilizzate, hanno2 dimensioni,hanno linee di contorno nette. I colori sono vivaci e stesi in modo piatto. Si diffondono statue di idoli in ceramica o in pietra. Sono importanti anche i prodotti di artigianato come statuine, gioielli, e oggetti in terracotta o lavorati in avorio, bronzo,argento,oro. 28

29 ARTE FENICIA I fenici realizzano (fanno) molti oggetti come : vasi in terracotta e in vetro gioielli in oro o argento statuine in pietra o avorio Maschere in terracotta In particolare i fenici realizzano molte stele con scolpiti i simboli delle divinità 29

30 LA CIVILTA NURAGICA La civiltà nuragica si sviluppò in Sardegna I nuraghi sono delle torri in pietra di forma tronco conica costruiti durante il II millennio a.c.in Sardegna. 30

31 TOMBE DEI GIGANTI Chiamate così dalla fantasia popolare per via delle loro dimensioni ciclopiche, questi erano invece dei monumenti funerari, una sorta di gigantesca tomba del villaggio, non una tomba reale o principesca come si può pensare e tanto meno dei titani. Erano delle tombe collettive che potevano contenere fino a 200 defunti. L'ingresso della tomba 31

32 CRETA: IL PALAZZO DI CNOSSO Il Palazzo di Cnosso era il centro politico, religioso ed economico della civiltà cretese. Nel Palazzo c era la residenza (casa) del re e degli uomin i che lo aiutavano,le botteghe degli artigiani, i magazzin i, spazi per rit i relig iosi, per spettacoli e giochi. Palazzo di Crosso- ricostruzione Foto di alcune parti del Palazzo arrivate fino a noi 32

33 PITTURE MURALI ISPIRATE ALLA NATURA 1 L arte cretese è ispirata agli elementi della natura: piante e fiori, uccelli o animali domestic i, il mondo marino (del mare). Le figure hanno forme stilizzate (semp lic i) ed arricchite con decorazion i. 2 I dipinti rappresentano soprattutto momenti di festa. I bei vestit i colorati fanno pensare che le persone vivessero bene (non erano povere). 3 In tutte le opere le figure sono rappresentate di profilo, colorate a tinte piatte (cioè senza sfumature) e uniformi. I colori usat i per le donne sono chiari, per gli uomini più scuri. Principe dei gigli 33

34 ANALISI DELL OPERA GIOCO DEL TORO (1500 a.c.) L affresco (dipinto sul muro) è stato ritrovato nel Palazzo di Cnosso. Rappresenta il gioco con il toro: le persone dovevano volteggiare (saltare) in groppa al toro in corsa. il significato è che l uomo con l intelligenza vale di più della forza dell animale. Nella figura ci sono due giovani donne (si riconoscono perchè dipinte con colori chiari) ed un uomo (colore scuro) : una donna si prepara a volteggiare sul toro, l altra, con le braccia distese, lo ha appena fatto. L uomo è ancora sulla groppa dell animale. La figura del toro si ritrova spesso nelle opere cretesi perchè ricorda il Minotauro. Il toro è rappresentato in forme stilizzate, lanciato in corsa. La sua forma è chiara, sia per il colore di sfondo, sia per le linee semplici e chiare. La figura allungata in orizzontale dà l idea della corsa. Al contrario le donne sono figure slanciate in verticale. Non si ha l idea del volume sia perchè i colori sono piatti sia perchè non c è chiaroscuro. 34

35 I PALAZZI MICENEI, L IMMAGINE DELLA FORZA Gli Achei era un popolo chiamato anche miceneo perchè Micene era la loro città più imporante. Hanno costruito grandi fortezze e le città erano circondate da possenti mura, costruiti con enormi blocchi di pietra. Nella parte più alta della città costruirono l acropoli, circondata a sua volta da mura. L acropoli di Micene L'acropoli di Micene è stata costruita su una collina, c era solo un entrata, la Porta dei Leoni ( vedi immagine a lato).la porta dei leoni è formata da quattro grandi pietre: i due stipiti a lato, l architrave e la sog lia. Sopra l architrave c è un monolite, cioè una grossa pietra di forma triangolare, scolpita. Resti del teatro dell acropoli Disegno dell acropoli 35

36 LA THÒLOS NELLE CIVILTA' ANTICHE Le thòlos sono tombe a pianta circolare (rotonda), con il "tetto" a forma di cupola. Le thòlos si trovano sotto una collinetta e si entra attraverso una specie di corridoio chiamato dròmos (vedi foto sotto). IL TESORO DI ATREO Il Tesoro di Atreo è una tholòs ritrovata a Micene dentro la quale sono stati ritrovati oggetti molto preziosi. Per questo si pensa che fosse la tomba del re Atreo e dei suoi figli. L'entrata ha sulla porta una grossa architrave sulla quale c'è uno spazio vuoto triangolare; il "tetto" è a forma di cupola; il corridoi d'entrata è lungo 36 metri e largo 6 ; una grande sala circolare conteneva gli oggetti per il morto; dalla sala circolare si apriva la camera rettangolare, dove veniva messo il morto; l'interno è povero di luce. LA LAVORAZIONE A SBALZO Gli Achei erano abilissimi (molto bravi) nel modellare a sbalzo lamine (tipo fogli) d oro e d argento o nel lavorare il bronzo. Numerosi oggetti sono stati ritrovati nel Tesoro di Atreo. 36

37 L ARTE GRECA Gli artisti grechi seguono queste regole: Utilizzano i canoni (modelli): nella pittura e nella scultura studiano le proporzioni del corpo umano per rappresentarlo; in architettura studiano le misure delle varie parti che compongono gli edifici (= templi, teatri..). La ricerca di modelli ideali ha lo scopo di creare opere sempre più perfette. Imitano la natura. Costruiscono edifici con forme semplici e volumi nitidi (chiari). Utilizzano il sistema costruttivo (modo di costruire) architravato (le colonne verticali sostengono una trave orizzontale). Rappresentano i soggetti (persone, animali ) in modo realistico (così come sono). 37

38 LA CITTA GRECA OBBEDISCE ALLA NATURA I greci costruiscono le loro città adattandole alla natura e utilizzando schemi urbanistici (non costruiscono a caso ma secondo un ordine) a pianta ortogonale (=le strade sono perpendicolari tra loro e non tutte a curve) Ricostruzione mappa di Priene ACROPOLI DI ATENE L'acropoli di Atene, ricostruzione di Leo von Klenze (solo la grande statua non era lì) Resti dell Acropoli di Atene 38

39 L'Acropoli di Atene è un importante testimonianza architettonica e culturale della civiltà greca. L'Acropoli (dal greco città alta ) è stata costruita su di una rocca di 156 metri di altezza, spianata nella parte superiore,dove si trova il Partenone. Nell'Acropoli sono concentrati diversi monumenti: il Partenone, il tempio dell'eretteo con la sua caratteristica loggia delle Cariatidi, (vedi figura a lato) statue di fanciulle messe al posto delle colonne, i teatri di Dionisio e di Erode Attico, il Theseion, uno dei monumenti meglio conservati. 39

40 NUOVI EDIFICI E PIAZZE PER LE CITTA 1) IL TEATRO Il teatro greco sfrutta un terreno in pendenza e si integra (sta bene) con la natura che lo circonda. SCHEMA Càvea: scalinata semicircolare (metà cerchio); Orchestra: zona per le danze del coro di forma circolare o semicircolare; Scena:dove recitano gli attori 40

41 IL TEMPIO Il tempio, la casa degli dei, ha una struttura semplice e un aspetto armonioso. Il tempio è formato da: - il pronao, un porticato a colonne che è prima della cella; - la cella, locale destinato alla statua della divinità; - l'opistodomo, locali posteriori (d ietro) dove si conservavano gli arred i del temp io e le offerte dei fedeli. GLI ORDINI ARCHITETTONICI Il tempio posa su di un basamento formato da gradoni ed è coperta da un tetto a due spioventi che danno origine su lle facc iate brevi a due frontoni o timpani triangolari. L'effetto armonioso del tempio greco è dovuto a un calcolato rapporto di proporzioni fra tutte le parti, principali e secondarie, dell'edificio. In base alle caratteristiche si sono stabiliti degli ordini architettonici. Gli ordini si suddividono in: 41

42 - ordine dorico: La colonna ha delle scanalature (righe verticali incise);si restringe verso l alto;poggia direttamente sullo stilobate: Il capitello ha forma semplice: Sull architrave si sviluppa un freg io con parti scolp ite. ordine ionico: La colonna ha più scanalature della colonna dorica.le scanalature sono arrotondate. Il capitello ha due eleganti volute a forma di spirale. 42

43 Le colonne poggiano su una base. Ha un fregio continuo lungo tutto il perimetro del tempio. - ordine corinzio: Le colonne sono più sottili (strette) e poggiano su una base. I capitelli sono decorati con forme naturalistiche (foglie..). Il fregio è continuo. 43

44 LA SCULTURA I greci producono (fanno) statue da mettere nei temp li. All inizio le statue sono di legno, poi in pietra o in marmo. Col passare degli anni il modo di costruire le statue cambia. SCULTURA ARCAICA Polymèdes di Argo, Kleobis e Biton 580 a.c. La figura è immobile, frontale (di fronte). STILE SEVERO La figura dell atleta è in perfetto equilibrio:il braccio destro è sollevato, quello sinistro appoggiato al ginocchio; le gambe sono piegate per dare la forza necessaria al lancio. Mirone, Discobolo a.c. 44

45 SCULTURA CLASSICA La figura è proporzionata secondo regole precise: l altezza dell uomo deve essere pari a otto volte la testa. La figura è nella posizione naturale di riposo. Policleto, Doriforo, 450 a.c. SCULTURA ELLENICA Il corpo si muove nello spazio. E fissato un attimo passeggero,come se l uomo subito dopo dovesse cambiare posizione. Lisippo, Apoxyòmenos, 300 a.c. 45

46 LA PITTURA I dip inti sui vasi sono gli unici rimast i dei greci antichi. I greci dipingevano sui vasi: motivi geometrici; figure fantastiche e mostruose; figure nere dipinte sul fondo rosso dell argilla; figure rosse su fondo nero 46

47 L ARTE DEI GRECI IN ITALIA Tra l VIII e il V secolo a.c. i greci fondarono numerose colonie in Sicilia e nel sud Italia che per questo venne chiamata Magna Grecia (ved i la cartina all inizio ). Per questo anche in Italia troviamo opere d arte degli antichi greci. Colonne superst iti del Temp io d i Poseidone a Taranto. Tempio di Paestum in Campania Teatro di Siracusa La valle dei Templi, Agrigento 47

48 I Bronzi di Riace sono una coppia di statue in bronzo. Sono state ritrovate nel 1972 in fondo al mare, nei pressi di Riace, in provincia di Reggio Calabria Sono le statue più importanti dell arte ellenica e tra le poche testimonianze dirette dei grandi maestri scultori del mondo greco classico. 48

49 49

Il racconto per immagini

Il racconto per immagini Arte cretese Pittura vascolare: Aiace e Achille Altare di Pergamo L opera artistica pittorica o scultorea talvolta riproduce immagini che descrivono episodi tratti da storie fantastiche o da fatti realmente

Dettagli

Indice del volume. 1 le prime civiltà. 1.1 La preistoria. 1.2 Mesopotamia e Egitto

Indice del volume. 1 le prime civiltà. 1.1 La preistoria. 1.2 Mesopotamia e Egitto ndice del volume 1 le prime civiltà TEST ONLNE 1.1 La preistoria 1.1.1 Cacciatori e agricoltori 2 1.1.2 Pittura e scultura nel Paleolitico 3 Le Grotte di Lascaux 4 1.1.3 L arte del Neolitico 7 Le tecniche

Dettagli

Indice del volume. Le tecniche pittoriche primitive 4. La rappresentazione della figura umana e la pittura a secco presso gli Egizi 34

Indice del volume. Le tecniche pittoriche primitive 4. La rappresentazione della figura umana e la pittura a secco presso gli Egizi 34 ndice del volume 1 LE PRME CVLTÀ 1.1 La preistoria TEST ONLNE 1.1.1 Cacciatori e agricoltori 2 1.1.2 Pittura e scultura nel Paleolitico 2 Le tecniche pittoriche primitive 4 Le Grotte di Lascaux 6 1.1.3

Dettagli

DELL ARCHITETTURA GRECA

DELL ARCHITETTURA GRECA GLI ORDINI DELL ARCHITETTURA GRECA APPUNTI SCHIZZI E COMPOSIZIONI DI. Anno scolastico 2013/2014 Classe I media Arte e Immagine Prof.ssa Giuditta Niccoli 1 Gli stili o ordini dell architettura greca sono

Dettagli

Corso di Storia delle Arti visive. 4. Gli Etruschi

Corso di Storia delle Arti visive. 4. Gli Etruschi Corso di Storia delle Arti visive 4. Gli Etruschi 1 Le civiltà classiche: gli Etruschi Il popolo etrusco si era insediato nel territorio corrispondente alle attuali Toscana, Umbria e Lazio intorno al IX

Dettagli

ARTE MINOICA prof.ssa Emanuela Pulvirenti www.didatticarte.it. 4a. ARTE MINOICA CORSO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE

ARTE MINOICA prof.ssa Emanuela Pulvirenti www.didatticarte.it. 4a. ARTE MINOICA CORSO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE 4a. ARTE MINOICA ALLE ORIGINI DELL ARTE GRECA La civiltà cretese (o minoica) e quella micenea prendono il nome dai principali centri di sviluppo: l isola di Creta (situata nel mar Egeo, fra la Grecia e

Dettagli

CRETA e MICENE Vol. I, pp. 48-57

CRETA e MICENE Vol. I, pp. 48-57 CRETA e MICENE 1700-1400 1400 a.c. La civiltà minoica (dal re Minosse) ) si sviluppa parallelamente a quella egizia e mesopotamica La posizione geografica di è strategica per l area del Mediterraneo Già

Dettagli

I popoli italici. Mondadori Education

I popoli italici. Mondadori Education I popoli italici Fin dalla Preistoria l Italia è stata abitata da popolazioni provenienti dall Europa centrale. Questi popoli avevano origini, lingue e culture differenti e si stabilirono in diverse zone

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO

LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO PROGRAMMA SVOLTO di DISEGNO E STORIA DELL ARTE Prof. ssa Antonella Coda CLASSE 2 I (anno scolastico 2010/2011) MODULO N 1 Le rappresentazioni grafiche U.D.

Dettagli

Corso di Storia delle Arti visive. 2. L origine dell arte

Corso di Storia delle Arti visive. 2. L origine dell arte Corso di Storia delle Arti visive 2. L origine dell arte 1 Il mondo antico: l origine dell arte L arte figurativa del Paleolitico ha lo scopo di favorire la caccia per cui vengono rappresentati prevalentemente

Dettagli

Palazzo di Cnosso XV secolo a.c.

Palazzo di Cnosso XV secolo a.c. Palazzo di Cnosso XV secolo a.c. L isola di Creta è una immensa cittadella con il tempio incorporato nel palazzo circondata dal mare che la cingeva come un invalicabile fossato. Nel palazzo di Minosse

Dettagli

LE PRIME CIVILTA. A cura di ANNA CARMELITANO SI SVILUPPARONO. Vicino ai FIUMI TIGRI, EUFRATE NILO INDO GIALLO VISSERO VISSERO VISSERO VISSERO

LE PRIME CIVILTA. A cura di ANNA CARMELITANO SI SVILUPPARONO. Vicino ai FIUMI TIGRI, EUFRATE NILO INDO GIALLO VISSERO VISSERO VISSERO VISSERO A cura di ANNA CARMELITANO LE PRIME CIVILTA SI SVILUPPARONO Vicino ai FIUMI TIGRI, EUFRATE NILO INDO GIALLO VISSERO VISSERO VISSERO VISSERO I SUMERI, GLI EGIZI GLI INDIANI I CINESI I BABILONESI GLI ASSIRI

Dettagli

STORIA DELL'ARTE L'ANTICA GRECIA

STORIA DELL'ARTE L'ANTICA GRECIA STORIA DELL'ARTE L'ANTICA GRECIA L'antica Grecia era divisa in tante piccole città-stato (poleis) che avevano tutte più o meno lo stesso assetto. La parte alta della città, l'acropoli, era il luogo sacro

Dettagli

Unità di apprendimento semplificata

Unità di apprendimento semplificata Unità di apprendimento semplificata Per alunni con difficoltà di apprendimento, per alunni non italofoni, per il ripasso e il recupero Testo di Amalia Guzzelloni, IP Bertarelli, Milano La prof.ssa Guzzelloni

Dettagli

Rispondi alle seguenti domande

Rispondi alle seguenti domande Gli affreschi e i rilievi delle pareti di templi e piramidi raccontano la storia dell antico Egitto. Si potrebbero paragonare a dei grandi libri illustrati di storia. Gli studiosi hanno così potuto conoscere

Dettagli

GRECIA CLASSICA architettura

GRECIA CLASSICA architettura GRECIA CLASSICA architettura 1200-400 a.c. Grecia classica La Mesopotamia è stata la culla delle più antiche civiltà del Vicino Oriente mentre m la Grecia ha rappresentato la radice della civiltà occidentale

Dettagli

PROGRAMMAZIONE classi: 1^ C; 1^D. A.S. 2007 2008 Materia: DISEGNO E STORIA DELL ARTE Prof. MARISA QUARTA

PROGRAMMAZIONE classi: 1^ C; 1^D. A.S. 2007 2008 Materia: DISEGNO E STORIA DELL ARTE Prof. MARISA QUARTA ISTITUTODI ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO SCIENTIFICO T. L. CARO CITTADELLA PROGRAMMAZIONE classi: 1^ C; 1^D. A.S. 2007 2008 Materia: E STORIA DELL ARTE Prof. MARISA QUARTA Premessa. Gli obiettivi generali

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO

LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO PROGRAMMA SVOLTO di STORIA DELL ARTE Prof. ssa Antonella Coda CLASSE 3 M (anno scolastico 2011/2012) MODULO N 1 Storia dell Arte U.D. 1 - Arte preistorica L

Dettagli

Storia delle immagini

Storia delle immagini Anno 2004 Massimo A. Cirullo Storia delle immagini 1 arte della preistoria Egitto Creta e Micene Dispensa elettronica in formato PDF per i miei studenti di prima media arte della preistoria e più antiche

Dettagli

VISITA GUIDATA ALLE NECROPOLI GRECHE (13/03/15)

VISITA GUIDATA ALLE NECROPOLI GRECHE (13/03/15) VISITA GUIDATA ALLE NECROPOLI GRECHE (13/03/15) Taranto fu fondata nel 706 a.c. dai coloni spartani, rendendo schiave le popolazioni indigene locali. Si estendeva dalla penisola del borgo antico fino alle

Dettagli

Quando l uomo scoprì di esistere

Quando l uomo scoprì di esistere laboratorio Prerequisiti 1 conoscere i contenuti relativi alla preistoria collocare i contenuti appresi nello spazio e nel tempo comprendere e conoscere il concetto-chiave di cultura Obiettivi riflettere

Dettagli

Le principali testimonianze della cosiddetta «arte primitiva» sono

Le principali testimonianze della cosiddetta «arte primitiva» sono . Storia dell arte L arte antica Le principali testimonianze della cosiddetta «arte primitiva» sono andate perse nel corso del tempo. Dell arte preistorica (fino al 3000 a.c.) ci sono giunte le figure

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DI RIVALTA Reggio Emilia CLASSI 5^A e 5^B Anno scolastico 2010-2011

SCUOLA PRIMARIA DI RIVALTA Reggio Emilia CLASSI 5^A e 5^B Anno scolastico 2010-2011 SCUOLA PRIMARIA DI RIVALTA Reggio Emilia CLASSI 5^A e 5^B Anno scolastico 2010-2011 Gli Etruschi dell Etruria Padana, nel VI secolo a.c., vivevano vicino al fiume Eridano ( il Po ), in villaggi di capanne

Dettagli

EVOLUZIONE NELLA PREISTORIA

EVOLUZIONE NELLA PREISTORIA EVOLUZIONE NELLA PREISTORIA PREISTORIA SCIMMIE ANTROPOMORFE: SONO SIMILI ALL UOMO VIVONO SUGLI ALBERI NELLE FORESTE DELL AFRICA DIVENTANO ONNIVORE: MANGIANO TUTTO, ANCHE LA CARNE DA QUADRUPEDI DIVENTANO

Dettagli

LE CIVILTÀ CRETESE E MICENEA

LE CIVILTÀ CRETESE E MICENEA LE CIVILTÀ CRETESE E MICENEA Creta è l isola più grande dell arcipelago greco. Si trova al centro del Mar Mediterraneo. L isola aveva un territorio fertile. Queste caratteristiche dell isola hanno permesso

Dettagli

Cinque occasioni da non perdere. Nazionale.

Cinque occasioni da non perdere. Nazionale. Cinque occasioni da non perdere 1 Il Museo 2 I Templi 3 L anfiteatro. Nazionale. Paestum Una città antica. 4 Il Comune di 5 Il Parco Nazionale del Cilento e Valle di Capaccio, una meraviglia ed una scoperta

Dettagli

IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI

IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI La geografia studia le caratteristiche dell ambiente in cui viviamo, cioè la Terra. Per fare questo, il geografo deve studiare: com è fatto il territorio (per esempio se ci

Dettagli

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte.

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte. RELIGIONE I Fenici erano un popolo molto religioso: erano politeisti, cioè credevano in molti dei. Questi dei erano i fenomeni naturali: la pioggia, i tuoni, i fulmini, i fiumi, i mari, le stagioni, la

Dettagli

PRIMA DI INIZIARE: CERCA LA GRECIA SU UNA CARTA GEOGRAFICA I GRECI

PRIMA DI INIZIARE: CERCA LA GRECIA SU UNA CARTA GEOGRAFICA I GRECI PRIMA DI INIZIARE: CERCA LA GRECIA SU UNA CARTA GEOGRAFICA I GRECI MOLTO TEMPO FA IN GRECIA C'ERA LA CIVILTÀ MICENEA. NEL 1200 A. C. I DORI (UN POPOLO CHE VENIVA DALL'EUROPA) INVASERO LA GRECIA. I DORI

Dettagli

PROGRAMMA DI STORIA DELL ARTE Classe 1 sezione La Docente : Federica Granato Anno Scolastico : 2013-2014

PROGRAMMA DI STORIA DELL ARTE Classe 1 sezione La Docente : Federica Granato Anno Scolastico : 2013-2014 ISTITUTO DI STATO CINE-TV Roberto Rossellini PROGRAMMA DI STORIA DELL ARTE Classe 1 sezione La Docente : Federica Granato Anno Scolastico : 2013-2014 Modulo 1 U D 1: La Preistoria Sui concetti di Storia

Dettagli

L ANTICO EGITTO. GLI EGIZI E LA RELIGIONE a cura di Angela Madia Pagina 1

L ANTICO EGITTO. GLI EGIZI E LA RELIGIONE a cura di Angela Madia Pagina 1 L ANTICO EGITTO. GLI EGIZI E LA RELIGIONE a cura di Angela Madia Pagina 1 Premessa Titolo del presente lavoro è L antico Egitto. Gli Egizi e la Religione. Questo testo semplificato vuole essere un aiuto

Dettagli

UN ALFABETO MISTERIOSO

UN ALFABETO MISTERIOSO UN ALFABETO MISTERIOSO Oggi in classe i bambini hanno trovato una strana iscrizione sulla lavagna: Mattia, il più studioso, riconosce subito i simboli della scrittura utilizzata nell antico Egitto: il

Dettagli

La religione degli antichi greci

La religione degli antichi greci Unità di apprendimento semplificata Per alunni con difficoltà di apprendimento, per alunni non italofoni, per il ripasso e il recupero A cura di Emma Mapelli La religione degli antichi 1 Osserva gli schemi.

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: x LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO ISTITUTO TECNICO

Dettagli

I palazzi cretesi e micenei e le loro differenze strutturali

I palazzi cretesi e micenei e le loro differenze strutturali I palazzi cretesi e micenei e le loro differenze strutturali I palazzi cretesi Gli scavi successivi condotti dallo stesso Evans a Cnosso e da altri archeologi a Festo, Haghià Triada, Mallia, Gurnià, Zacros

Dettagli

GLI STRUMENTI MUSICALI DEGLI EGIZI

GLI STRUMENTI MUSICALI DEGLI EGIZI GLI STRUMENTI MUSICALI DEGLI EGIZI I FLAUTI Erano lunghi, sottili,dritti o leggermente arcuati. Soffiandovi dentro producevano un suono molto dolce. Chiudendo i buchi variava l altezza del suono prodotto.

Dettagli

Scultura greca. Scultura dedalica e arcaica

Scultura greca. Scultura dedalica e arcaica Scultura greca Scultura dedalica e arcaica Scultura geometrica (VIII secolo a.c.) Piccole statuette in bronzo e avoriofigure umane, divine e cavalli Scultura dedalica (VII secolo a.c.) La grande statuaria

Dettagli

OBIETTIVI E CONTENUTI DI ARTE E IMMAGINE nel triennio della Scuola secondaria di primo grado Prof.ssa Isabella Coppola

OBIETTIVI E CONTENUTI DI ARTE E IMMAGINE nel triennio della Scuola secondaria di primo grado Prof.ssa Isabella Coppola A.S 2012 2013 OBIETTIVI E CONTENUTI DI ARTE E IMMAGINE nel triennio della Scuola secondaria di primo grado Prof.ssa Isabella Coppola Obiettivi didattici del 1 anno 1. Capacità di vedere osservare e comprensione

Dettagli

Hatshepsut la donna faraone

Hatshepsut la donna faraone Hatshepsut la donna faraone Sai che nell antico Egitto non esisteva la parola regina? Esisteva una parola che significava moglie del re perché, per molto tempo, solo l uomo poteva diventare faraone eppure

Dettagli

PERCORSI DIDATTICI PRESENTAZIONE ANNO SCOLASTICO 2013/2014

PERCORSI DIDATTICI PRESENTAZIONE ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PERCORSI DIDATTICI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PRESENTAZIONE Anche per l anno scolastico 2013/2014 la Cooperativa Colline Metallifere torna a proporre alle scuole primarie e secondarie i Percorsi Didattici

Dettagli

A R T E E G I Z I A a C. ARTE MONUMENTALE E CELEBRATIVA : architettura, scultura, pittura

A R T E E G I Z I A a C. ARTE MONUMENTALE E CELEBRATIVA : architettura, scultura, pittura A R T E E G I Z I A ANTICO REGNO - MEDIO REGNO NUOVO REGNO 3000 31 a C. circa ARTE MONUMENTALE E CELEBRATIVA : architettura, scultura, pittura Conquista romana dovevano celebrare la grandezza e l immortalità

Dettagli

COME SI VIVEVA IN UN INSULA? COMPLETA. Si dormiva su Ci si riscaldava con Si prendeva luce da.. Si prendeva acqua da. Al piano terra si trovavano le..

COME SI VIVEVA IN UN INSULA? COMPLETA. Si dormiva su Ci si riscaldava con Si prendeva luce da.. Si prendeva acqua da. Al piano terra si trovavano le.. ROMA REPUBBLICANA: LE CASE DEI PLEBEI Mentre la popolazione di Roma cresceva, si costruivano case sempre più alte: le INSULAE. Erano grandi case, di diversi piani e ci abitavano quelli che potevano pagare

Dettagli

Gli Etruschi. Roma Caput Tour della D.ssa Marta De Tommaso telefono 333.4854287 www.romacaputour.it info@romacaputour.it partita iva 02158020566

Gli Etruschi. Roma Caput Tour della D.ssa Marta De Tommaso telefono 333.4854287 www.romacaputour.it info@romacaputour.it partita iva 02158020566 Gli Etruschi Ori, bronzi e terracotte etrusche nel Museo etrusco di Villa Giulia Alla scoperta dei corredi funerari etruschi nel Museo Gregoriano etrusco dei Musei Vaticani Dove riposano gli antenati dei

Dettagli

La civiltà greca. Mondadori Education

La civiltà greca. Mondadori Education La civiltà greca I Greci, discendenti dei Micenei e dei Dori, vivevano in un territorio montuoso con pochi spazi coltivabili; fondarono città-stato indipendenti, le poleis, spesso in lotta tra loro. Le

Dettagli

Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo. Nome e cognome. Classe

Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo. Nome e cognome. Classe Comune di Anzola dell Emilia Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo Nome e cognome Classe Forse avete già sentito la parola archeologia, oppure

Dettagli

Tali raggiungimenti formali sono all'origine del classicismo europeo.

Tali raggiungimenti formali sono all'origine del classicismo europeo. ARTE GRECA Per arte greca si intende l'arte della Grecia antica, ovvero di quelle popolazioni di lingua ellenica che abitarono una vasta area, comprendente la penisola ellenica, le isole egee e ioniche

Dettagli

a.s. 2014-2015 GLI ALUNNI DELLA CLASSE IV DELLA SCUOLA PRIMARIA DI GROSOTTO PRESENTANO

a.s. 2014-2015 GLI ALUNNI DELLA CLASSE IV DELLA SCUOLA PRIMARIA DI GROSOTTO PRESENTANO a.s. 2014-2015 GLI ALUNNI DELLA CLASSE IV DELLA SCUOLA PRIMARIA DI GROSOTTO PRESENTANO LA CIVILTÀ EGIZIA LUOGO SOCIETÀ TEMPO ASPETTI DI VITA QUOTIDIANA CLICCA SULL OVALE CHE PREFERISCI RELIGIONE ECONOMIA

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI REGGIO CALABRIA PROGRAMMA SVOLTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE. Prof. Arturi Giancarlo

LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI REGGIO CALABRIA PROGRAMMA SVOLTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE. Prof. Arturi Giancarlo LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI REGGIO CALABRIA PROGRAMMA SVOLTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE CLASSE 1 A anno scol. 2012/2013 conoscenza della classe presentazione del programma elementi della grammatica

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Schiassi 20120127_Arte cretese, Pagina 1 di 6

Schiassi 20120127_Arte cretese, Pagina 1 di 6 Schiassi 20120127_Arte cretese, Pagina 1 di 6 CIVILTà CRETESE RIASSUNTO DELLA LEZIONE TIPO TWEET Twitter is an online social networking and microblogging service that enables its users to send and read

Dettagli

STORIA E STORIE, DI PAESAGGI, DI ARCHITETTURE E DI CITTÀ Corso di Storia dell architettura, Anno accademico 2008-09, II semestre

STORIA E STORIE, DI PAESAGGI, DI ARCHITETTURE E DI CITTÀ Corso di Storia dell architettura, Anno accademico 2008-09, II semestre STORIA E STORIE, DI PAESAGGI, DI ARCHITETTURE E DI CITTÀ Corso di Storia dell architettura, Anno accademico 2008-09, II semestre 1. Architettura e città I parte. La Polis, l Urbe, gli incastellamenti Dalla

Dettagli

I.S.I.S. FOSSOMBRONI - GROSSETO STORIA DELL ARTE DEL TERRITORIO CLASSE TERZA TURISMO PROGRAMMA CON CONTENUTI MINIMI

I.S.I.S. FOSSOMBRONI - GROSSETO STORIA DELL ARTE DEL TERRITORIO CLASSE TERZA TURISMO PROGRAMMA CON CONTENUTI MINIMI CLASSE TERZA TURISMO Libro di testo: Itinerario nell arte vol. 1, a cura di Cricco e Di Teodoro. 1) Il problema della creazione artistica. La definizione di arte. 2) Il mondo primitivo e le prime manifestazione

Dettagli

L arte come gioco di forme e colori. a.s. 2007-08 Laboratori scuola dell infanzia via Amantea

L arte come gioco di forme e colori. a.s. 2007-08 Laboratori scuola dell infanzia via Amantea L arte come gioco di forme e colori a.s. 2007-08 Laboratori scuola dell infanzia via Amantea Le forme di Kandiskij Scrive Kandinskij: Oggi il punto può significare qualche volta nella pittura più di una

Dettagli

IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE. Disegno e Storia dell Arte_PATRIMONIO CULTURALE

IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE. Disegno e Storia dell Arte_PATRIMONIO CULTURALE IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE IL PATRIMONIO CULTURALE di solito indica quell insieme di cose, mobili ed immobili, dette più precisamente beni, che per il loro interesse pubblico e il valore storico,

Dettagli

Percorso per bambini. Ogni volta che trovi questo pannello, osserva il dettaglio riprodotto, poi cercalo con attenzione nel quadro.

Percorso per bambini. Ogni volta che trovi questo pannello, osserva il dettaglio riprodotto, poi cercalo con attenzione nel quadro. Exposition Mantegna 26 septembre 2008-5 janvier 2009 Percorso per bambini Andrea Mantegna è un artista che ha dato molta importanza ai dettagli. Guardare da vicino la sua pittura aiuta a capire il suo

Dettagli

VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE

VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE 18 PABLO PICASSO Nasce a Malaga in Spagna nel 1881. figlio di un professore di disegno. Dopo aver brillantemente compiuto gli studi presso l accademia

Dettagli

I.I.S. C. MARCHESI. Piano Annuale di Lavoro

I.I.S. C. MARCHESI. Piano Annuale di Lavoro Pag. 1 di 6 ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PIANO ANNUALE DI LAVORO INSEGNANTE Tugnolo Barbara (Suppl. Galletto) CL. 1 SEZ. AM MATERIA Storia dellʼarte 1) PROFILO INIZIALE DELLA CLASSE Il comportamento è corretto

Dettagli

1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra

1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra 1 Dalle prime forme di vita alle prime civiltà 1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra º 1. Dalle origini della Terra alle origini della vita 4 º 2. L origine delle specie 6 º 3. La nascita

Dettagli

Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado

Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado ISTITUTO COMPRENSIVO G. MARCONI di Castelfranco Emilia Mo Via Guglielmo Marconi, 1 Tel 059 926254 - fax 059 926148 email: MOIC825001@istruzione.it Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado Anno

Dettagli

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Unesco quando e perché Firenze è la città artistica per eccellenza, patria di molti personaggi che hanno fatto la storia

Dettagli

La religione dei Greci. Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015

La religione dei Greci. Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015 La religione dei Greci Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015 La nascita della civiltà greca Noi quest anno abbiamo studiato la nascita della Grecia, la vita quotidiana dei Greci,

Dettagli

La civiltà greca. scaricato da www.risorsedidattiche.net

La civiltà greca. scaricato da www.risorsedidattiche.net La civiltà greca I CRETESI Tra il 2.500 a.c. e il 1.500 a.c. nell'isola di Creta fiorì la civiltà cretese. Essa si basava sull'artigianato, e sul commercio. I Cretesi vivevano in città costituite da un

Dettagli

SCOPRENDO LA CIVILTÀ ABBIAMO RICOSTRUITO GLI ELEMENTI DELLA NOSTRA CIVILTÀ CERCANDO DI SPIEGARLI AD UN ALIENO.

SCOPRENDO LA CIVILTÀ ABBIAMO RICOSTRUITO GLI ELEMENTI DELLA NOSTRA CIVILTÀ CERCANDO DI SPIEGARLI AD UN ALIENO. SCOPRENDO LA CIVILTÀ ABBIAMO RICOSTRUITO GLI ELEMENTI DELLA NOSTRA CIVILTÀ CERCANDO DI SPIEGARLI AD UN ALIENO. CIVILTÀ: INSIEME DI ELEMENTI CHE CARATTERIZZANO UN POPOLO CHE VIVE IN UN DETERMINATO PERIODO

Dettagli

Agli inizi dell arte

Agli inizi dell arte Calendario incontri mercoledì 27.10 e giovedì 11, 18 e 25.11.2010 Mercoledì, 27 ottobre Auditorium, terzo piano Giovedì, 11 novembre Auditorium, terzo piano Giovedì 18 novembre, Aula 11, Palazzo Rosso

Dettagli

Piano di lavoro annuale

Piano di lavoro annuale Piano di lavoro annuale Primo biennio a.s. 2013/2014 IL PIANO DI LAVORO RAPPRESENTA UNA IMPOSTAZIONE DEL PERCORSO PREVISTO DAL DOCENTE CHE PUÒ ESSERE MODIFICATO, INTEGRATO, PERSONALIZZATO NEL CORSO DELL

Dettagli

I sogni dipinti del duca

I sogni dipinti del duca I sogni dipinti del duca sii depinta tutta a zigli nel campo celestro, mettendo de le stelle tra l uno ziglio e l altro Lo stesso Duca Galeazzo Maria indicava i motivi delle decorazioni delle sale della

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI di REGGIO CALAGRIA PROGRAMMA SVOLTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE. Prof. Arturi Giancarlo

LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI di REGGIO CALAGRIA PROGRAMMA SVOLTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE. Prof. Arturi Giancarlo LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI di REGGIO CALAGRIA PROGRAMMA SVOLTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE CLASSE 1 E anno scol. 2013/2014 Prof. Arturi Giancarlo conoscenza della classe presentazione del programma

Dettagli

COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA?

COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA? COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA? Nell antica Roma tutti si mettevano un vestito lungo. Questo vestito si chiama tunica. Uomini e donne legavano la tunica con una cintura. Sopra la tunica le donne ricche

Dettagli

TITOLO : La civiltà cretese e micenea

TITOLO : La civiltà cretese e micenea 1E 120112_Tomasi_Laciviltàcretesemicenea, Pagina 1 di 7 TITOLO : La civiltà cretese e micenea L isola di Creta e la sua posizione centrale nel Mediterraneo Arthur Evans Arthur Evans mentre analizza un

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

4 anno GLI SCRIBI REALI AL TEMPO DEGLI EGIZI. AUTORE: N. Vittori. APPROFONDIMENTI: N. Vittori. ILLUSTRAZIONI: Caba e Chesi PAGINE: 160 PREZZO: 7,00

4 anno GLI SCRIBI REALI AL TEMPO DEGLI EGIZI. AUTORE: N. Vittori. APPROFONDIMENTI: N. Vittori. ILLUSTRAZIONI: Caba e Chesi PAGINE: 160 PREZZO: 7,00 4 anno UN TUFFO NELLA STORIA scuola primaria GLI SCRIBI REALI AL TEMPO DEGLI EGIZI AUTORE: N. Vittori APPROFONDIMENTI: N. Vittori ILLUSTRAZIONI: Caba e Chesi PAGINE: 160 PREZZO: 7,00 ISBN: 978-88-472-0640-3

Dettagli

LA CASA PIÙ GRANDE DEL MONDO SEI UN TESORO! TERRA, ACQUA E SEMI

LA CASA PIÙ GRANDE DEL MONDO SEI UN TESORO! TERRA, ACQUA E SEMI LA CASA PIÙ GRANDE DEL MONDO Dai disegni dei bambini e dal loro concetto di casa, spazio vissuto o luogo magico, inizia l esplorazione del palazzo che, così importante per dimensioni e storia, è stato

Dettagli

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare.

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare. Secondo noi le cose significative della zona archeologica di Villa Clelia sono molte: innanzitutto la cappella di San Cassiano, di cui oggi restano solo le fondamenta in sassi arrotondati, di forma quadrata.

Dettagli

La Chiesa Dei Santi Tommaso E Benedetto Bosco Chiesanuova

La Chiesa Dei Santi Tommaso E Benedetto Bosco Chiesanuova La Chiesa Dei Santi Tommaso E Benedetto Bosco Chiesanuova Salienti pietra Facciata Campanile Pietra bianca Bifore vetro Rosone Pietra bianca e vetro Contrafforti pietra rossa chiara Lunetta affresco Portale

Dettagli

ARTE ED IMMAGINE MODULI OPERATIVI:

ARTE ED IMMAGINE MODULI OPERATIVI: ARTE ED IMMAGINE INDICATORE DISCIPLINARE Promuovere l alfabetizzazione dei linguaggi visivi per la costruzione e la lettura dei messaggi iconici e per la conoscenza delle opere d arte con particolare riferimento

Dettagli

La numismatica (dal latino numisma, a sua volta dal greco: νόμισμα - nomisma - cioè moneta) è lo studio scientifico della moneta e della sua storia,

La numismatica (dal latino numisma, a sua volta dal greco: νόμισμα - nomisma - cioè moneta) è lo studio scientifico della moneta e della sua storia, La numismatica (dal latino numisma, a sua volta dal greco: νόμισμα - nomisma - cioè moneta) è lo studio scientifico della moneta e della sua storia, in tutte le sue varie forme, dal punto di vista storico,

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE S. BOSCARDIN Sede: via Baden Powell, 35-36100 Vicenza - 0444-928688/928488

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE S. BOSCARDIN Sede: via Baden Powell, 35-36100 Vicenza - 0444-928688/928488 ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE S. BOSCARDIN Sede: via Baden Powell, 35-36100 Vicenza - 0444-928688/928488 c.f. 80015110242 - c.m. VIIS019008 - e-mail: viis019008@istruzione.it pec: viis019008@pec.istruzione.it

Dettagli

Civiltà protostoriche e antiche fra Vicino Oriente e Mediterraneo

Civiltà protostoriche e antiche fra Vicino Oriente e Mediterraneo Università degli Studi di Roma La Sapienza - CdL in Ingegneria per l Edilizia e il Territorio - Rieti Fondamenti di storia dell architettura - a.a. 2012-2013 - Prof. Arch. Cristiano Marchegiani II. Egeo

Dettagli

389 Nuoro-Bitti, Complesso nuragico di Noddule Il nuraghe

389 Nuoro-Bitti, Complesso nuragico di Noddule Il nuraghe Lungo la SS 389 Nuoro-Bitti, prima di raggiungere la Fonte sacra di Su Tempiesu, sono ubicati, vicino alla strada e quindi facilmente accessibili, i complessi monumentali di Noddule e di Su Pradu che si

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE DOCENTE MIRELLA RAFFAELLI

PROGRAMMAZIONE DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE DOCENTE MIRELLA RAFFAELLI PROGRAMMAZIONE DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE DOCENTE MIRELLA RAFFAELLI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 LICEO GALILEO GALILEI SIENA INTRODUZIONE Il disegno e la storia dell arte, grafico e teorica sono materie

Dettagli

I materiali estratti e lavorati da Toscana Pietra sono pietre arenarie, calcaree e altre tipiche della

I materiali estratti e lavorati da Toscana Pietra sono pietre arenarie, calcaree e altre tipiche della profilo aziendale i la storia La storia di Toscana Pietra inizia nel 1969 quando dopo anni di esperienza nell estrazione di pietra arenaria e calcarea, il signor Urbano Sercecchi fondò un azienda in grado

Dettagli

IL CUBISMO. Immagine esempio visi da Les demoiselles d Avignon. Ritratto di Dora Maar visto di fronte e di profilo

IL CUBISMO. Immagine esempio visi da Les demoiselles d Avignon. Ritratto di Dora Maar visto di fronte e di profilo IL CUBISMO Nei primi anni del 1900 i pittori cubisti (Pablo Picasso, George Braque) dipingono in un modo completamente nuovo. I pittori cubisti rappresentano gli oggetti in modo che l oggetto appare fermo,

Dettagli

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Progetto Guggenheim: Arte segni e parole I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Composizione di segni Prove di scrittura Disegnare parole e frasi Coltivare

Dettagli

DOCENTE: GIORGIO WALTER CANDELORO

DOCENTE: GIORGIO WALTER CANDELORO LICEO SCIENTIFICO FILIPPO LUSSANA BERGAMO PROGRAMMA DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE SVOLTO NELL' A.S. 2014-15 CLASSE 1P INDIRIZZO: SCIENZE APPLICATE DOCENTE: GIORGIO WALTER CANDELORO QUADRO ORARIO Ordinamento

Dettagli

La colonizzazione greca e le sue conseguenze

La colonizzazione greca e le sue conseguenze Unità di apprendimento semplificata Per alunni con difficoltà di apprendimento, per alunni non italofoni, per il ripasso e il recupero A cura di Emma Mapelli La colonizzazione greca e le sue conseguenze

Dettagli

geometriche. Parte Sesta Trasformazioni isometriche

geometriche. Parte Sesta Trasformazioni isometriche Parte Sesta Trasformazioni isometriche In questa sezione di programma di matematica parliamo della geometria delle trasformazioni che studia le figure geometriche soggette a movimenti. Tali movimenti,

Dettagli

Shunga. Arte ed Eros nel Giappone del periodo Edo. Highlights della mostra. NIPPON-multimedia. www.nipponlugano.ch

Shunga. Arte ed Eros nel Giappone del periodo Edo. Highlights della mostra. NIPPON-multimedia. www.nipponlugano.ch Highlights della mostra Libretto in bianco e nero Le illustrazioni di questo libretto riflettono lo stile cosiddetto primitivo dei primi shunga. Piccoli libretti come questo erano tenuti dal samurai come

Dettagli

CRICCO DI TEODORO (IL) 1. VERS. GIALLA (LD) / ITINERARIO NELL'ARTE. DALLA PREISTORIA ALL'ETA' ROMANA, ZANICHELLI ALLEGATO 1

CRICCO DI TEODORO (IL) 1. VERS. GIALLA (LD) / ITINERARIO NELL'ARTE. DALLA PREISTORIA ALL'ETA' ROMANA, ZANICHELLI ALLEGATO 1 Anno Scolastico 2015-16 Classe 1DS DISCIPLINA* DISEGNO STORIA DELL ARTE DOCENTE: BELLOTTI LAURA Libro di testo in adozione DISEGNO VOLUME A / DAGLI ENTI GEOMETRICI FONDAMENTALI ALLA PROGETTAZIONE, GREPPI

Dettagli

ARTE E IMMAGINE Competenze Scuola Primaria. PRIMO BIENNIO - Classe Prima e Seconda Scuola Primaria. Competenze Abilità Conoscenze

ARTE E IMMAGINE Competenze Scuola Primaria. PRIMO BIENNIO - Classe Prima e Seconda Scuola Primaria. Competenze Abilità Conoscenze ARTE E IMMAGINE Competenze Scuola Primaria PRIMO BIENNIO - Classe Prima e Seconda Scuola Primaria Competenze Abilità Conoscenze Riconoscere gli elementi fondamentali del linguaggio visuale e utilizzarli

Dettagli

La Grecia: origini e sviluppo dello spazio scenico

La Grecia: origini e sviluppo dello spazio scenico La Grecia: origini e sviluppo dello spazio scenico Il mondo greco e i principali teatri dell antichità Mappa della distribuzione dei teatri antichi greci e romani nel bacino del Mediterraneo Atene,

Dettagli

VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO

VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO Martedì, 1 marzo siamo andati a Palazzo Cisterna di Torino. Questo palazzo, tanti anni fa, era di proprietà di Amedeo I di Savoia, duca d Aosta, re di Spagna e sua moglie

Dettagli

Il contesto storico L'arte rinascimentale Cosa s'intende per Rinascimento La Prospettiva Corpi proporzionati Luce e ombra : il chiaroscuro

Il contesto storico L'arte rinascimentale Cosa s'intende per Rinascimento La Prospettiva Corpi proporzionati Luce e ombra : il chiaroscuro Prof.Giuseppe Torchia Il contesto storico L'arte rinascimentale Cosa s'intende per Rinascimento La Prospettiva Corpi proporzionati Luce e ombra : il chiaroscuro IL RINASCIMENTO IL CONTESTO STORICO LUCE

Dettagli

MUSEO ARCHEOLOGICO POLVERIERA GUZMAN ORBETELLO OFFERTA DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015

MUSEO ARCHEOLOGICO POLVERIERA GUZMAN ORBETELLO OFFERTA DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 MUSEO ARCHEOLOGICO POLVERIERA GUZMAN ORBETELLO OFFERTA DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 1 MOTIVAZIONI E FINALITÀ Il Museo Archeologico di Orbetello ha predisposto per l anno scolastico 2014-2015 un

Dettagli

Lo Yoga è nato in India

Lo Yoga è nato in India Lo Yoga è nato in India 1 Più esattamente nel nord dell India, circa 5mila anni fa, presso una civiltà molto sviluppata e raffinata, che abitava in una zona molto fertile, nella valle tra il fiume Indo

Dettagli

1. Siamo a Firenze nel secolo. Adesso leggi l'inizio della storia della famiglia dei Medici e rispondi alle domande

1. Siamo a Firenze nel secolo. Adesso leggi l'inizio della storia della famiglia dei Medici e rispondi alle domande La Firenze dei medici: la famiglia e il Rinascimento Il luogo è Firenze, ma di quale secolo parliamo? Guarda queste tre immagini legate al titolo e decidi a quale secolo si riferiscono: a) XIX sec. d.

Dettagli

La Grecia classica. DELLA CASA Sebastiano OBERTO Marta PITTORI Elisa RAIMONDI Francesco RUBINETTI Greta. Storia dell arte - prof.

La Grecia classica. DELLA CASA Sebastiano OBERTO Marta PITTORI Elisa RAIMONDI Francesco RUBINETTI Greta. Storia dell arte - prof. Dettaglio del Partenone, Atene La Grecia classica Storia dell arte - prof.ssa Tolosano DELLA CASA Sebastiano OBERTO Marta PITTORI Elisa RAIMONDI Francesco RUBINETTI Greta 480 a. C. I Greci sono sconfitti

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN 1 CIRCOLO SPINEA ANNO SCOLASTICO 2005-06. Prog. MATEMATICA Gruppo ANNI 5 Periodo MARZO Documentazione di MIELE GIOVANNA

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN 1 CIRCOLO SPINEA ANNO SCOLASTICO 2005-06. Prog. MATEMATICA Gruppo ANNI 5 Periodo MARZO Documentazione di MIELE GIOVANNA SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN 1 CIRCOLO SPINEA ANNO SCOLASTICO 2005-06 Prog. MATEMATICA Gruppo ANNI 5 Periodo MARZO Documentazione di MIELE GIOVANNA Il progetto sulla Terza Dimensione Queste attività si

Dettagli

Scuola dell infanzia. Percorsi proposti:

Scuola dell infanzia. Percorsi proposti: Museo Nazionale Preistorico Etnografico L. Pigorini w w w.pigorini/beniculturali.it Scuola dell infanzia Una serie di percorsi ludico-didattici rivolti in particolare alla scuola dell infanzia, per dare

Dettagli

L uso di imbalsamare i corpi fu probabilmente suggerito agli antichi Egizi dall osservazione di un fenomeno naturale: i morti, sepolti

L uso di imbalsamare i corpi fu probabilmente suggerito agli antichi Egizi dall osservazione di un fenomeno naturale: i morti, sepolti La mummificazione o imbalsamazione è il metodo con cui gli antichi Egizi conservavano i corpi dei defunti, preservandoli dalla decomposizione. Questo risultato era particolarmente importante perché, secondo

Dettagli

greci.notebook September 29, 2015 civiltà greca

greci.notebook September 29, 2015 civiltà greca greci.notebook September 29, 2015 civiltà greca 1 Le origini Mentre nel Mar Mediterraneo si sviluppava la civiltà cretese in Grecia vi erano molti villaggi e alcune città più importanti. Una di queste

Dettagli