Dipartimento Comunicazione & Immagine Responsabile - Lodovico Antonini RASSEGNA STAMPA Anno XVI - 14/09/2015 A cura di Bruno Pastorelli

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dipartimento Comunicazione & Immagine Responsabile - Lodovico Antonini RASSEGNA STAMPA Anno XVI - 14/09/2015 A cura di Bruno Pastorelli"

Transcript

1 A cura di Bruno Pastorelli entra entra entra entra Seguici su: REGISTRATI NELL'AREA RISERVATA AGLI ISCRITTI E AVRAI A DISPOSIZIONE UNA SORTA DI SINDACALISTA ELETTRONICO PERSONALE Sommario PLUS 12 settembre 2015 BANCHE E BANCARI - la SCOMMESSA DELLA LETTERA A draghi E visco IL TIRRENO (tutte le edizioni) LUNEDì 14 settembre 2015 Sessanta esuberi alla Cassa di Volterra Il rebus sostituzioni - I sindacati: fanno contratti ai pensionati, ma non ai giovani L'azienda per ora stabilizziamo soltanto venti interinali CORRIERE DI SIENA domenica 13 settembre 2015 Fruendo srl - Lecce, ipotesi conti in rosso per il 2015 Sindacati chiedono l'intervento di Mps Dal Mensile BANCA FINANZA di settembre 2015 Posti a rischio nel retail Le banche prevedono di chiudere ancora filiali CORRIERE ECONOMIA lunedì 14 settembre 2015 Unicredit L Italia conta di più Forbici su Austria e Germania Genova, Milano e il conforto (mancato) della Borsa - Dopo i dati della semestrale, focus sugli esuberi: circa 10 mila Alle pmi oltre 15 miliardi dai prestiti «Il capitale? Oltre i target» CORRIERE ECONOMIA lunedì 14 settembre 2015 Quell algoritmo che blocca il varo della «Bad Bank» - Il Tesoro propone un prezzo dei crediti deteriorati non di mercato ma equo Però per Bruxelles il conto non torna CORRIERE ECONOMIA lunedì 14 settembre 2015 Popolari Le relazioni scivolose con i soci - Le difficoltà di Veneto e Vicenza fanno emergere gli intrecci del passato E adesso si profila la Borsa CORRIERE ECONOMIA lunedì 14 settembre 2015 Cessioni Caio va a New York e le banche alzano il prezzo - Da Poste, Enav e Gs almeno 4 miliardi

2

3 A cura di Bruno Pastorelli L offesa digitale fa scattare la diffamazione c Articoli PLUS 12 settembre 2015 BANCHE E BANCARI - la SCOMMESSA DELLA LETTERA A draghi E visco Nicola Borzi E' di grande rilevanza politica la lettera unitaria del 4 settembre con la quale i segretari di tutte e sette le organizzazioni sindacali del credito si sono rivolti insieme al presidente della Bce, Mario Draghi, e al Governatore della Banca d'italia Ignazio Visco L'iniziativa di Lando Maria Sileoni della Fabi, Giulio Romani di First Cisl, Agostino Megale di Fisac/ Pietro Pisani di Sinfub, Fabio Verelli di Ugl Credito, Massimo Masi della Uilca ed Emilio Contrasto di Unisin segna un passaggio importante nelle relazioni industriali non solo nel settore bancario Inviata prima del "calcio d'inizio del percorso di riorganizzazione del settore, che sta già prendendo velocità ma che inizierà formalmente dal 10 ottobre con l'assemblea chiamata a varare la trasformazione della prima grande Popolare, Ubi, in Spa, la missiva mette infatti numerosi punti fermi al dibattito che poi si svilupperà nel comparto Un dibattito che, come dimostrano le più recenti dichiarazioni dei vertici di UniCredit avrà ricadute eccezionali sull'occupazione bancaria che non saranno riconducibili solamente alla prevista girandola di integrazioni tra istituti segretari dei sindacati non ricordano solo la preveggenza con la quale hanno realizzato strumenti innovativi di gestione delle precedenti fasi di riorganizzazione del settore (in anticipo di anni sul resto dell'economia nazionale), né si limitano a rivendicare come altrettante medaglie i costi occupazionali delle ristrutturazioni (quasi 70mila uscite nel ventennio che si chiuderà nel 2020), gestite senza tensioni sociali Il mondo del lavoro bancario, unitariamente, si pone come soggetto motore della riforma del comparto e con questa lettera ribalta la prospettiva finanziaria che lo vorrebbe mero "costo" da efficientare Di più: in un passaggio chiave, il sindacato chiede l'avvio di una nuova fase della rappresentanza che consenta l'ingresso di delegati dei bancari nelle strutture di sorveglianza della rinnovata corporate che uscirà dalla riforma del comparto Un tema, sin qui eluso, che diventa il vero spartiacque tra una risistemazione condivisa del settore del credito e una mera riedizione di fasi già vissute Starà ora alla moral di Palazzo Koch e della Bce recepire queste richieste e trasferirle, rinvigorite, ai protagonisti del riassetto È questa la scommessa del mondo del lavoro bancario nicolaborzi RIPRODUZIONE RISERVATA IL TIRRENO (tutte le edizioni) LUNEDì 14 settembre 2015 Sessanta esuberi alla Cassa di Volterra Il rebus sostituzioni - I sindacati: fanno contratti ai pensionati, ma non ai giovani L'azienda per ora stabilizziamo soltanto venti interinali di Andreas Quirici VOLTERRA La Cassa di Risparmio di Volterra va verso una riduzione di personale Azienda e sindacati stanno parlando di questa eventualità che potenzialmente riguarda circa 60 lavoratori sui 530 complessivi

4 A cura di Bruno Pastorelli tratta di persone vicine alla pensione che hanno chiesto ai sindacati di poter usufruire delle agevolazioni previste in casi del genere L'argomento sarà discusso nell'incontro che le parti avranno domani Riunione che riguarderà anche altri aspetti legati al contesto occupazionale Uno di questi è la sostituzione dei lavoratori in uscita con l'assunzione di giovani Secondo un volantino firmato e distribuito da Cgil e Fabi, l'azienda rifiuterebbe «ogni minimo impegno a reintegrare i posti di lavoro con nuove assunzioni, mentre procede alla riassunzione dei pensionati consumando risorse con le quali potrebbero essere assunti un numero importante di giovani del territorio» Sono recenti, infatti, due casi di lavoratori andati in pensione e nuovamente assunti, con contratti a tempo determinato, da parte dell'istituto bancario volterrano Una vicenda, quella dei pensionati tornati a lavorare alla Cr di Volterra, segnalata anche da un giovane lavoratore che opera con contratto di somministrazione L'istituto di credito, al momento, sottolinea che «la discussione è in corso su tutti questi argomenti» Parole di Stefano Picciolini, vice direttore generale della Cassa di Risparmio di Volterra, che aggiunge: «È vero che metteremo in atto la procedura di esodo volontario, ma i numeri non sono ancora fissati Potenzialmente sono sessanta persone, ma ne stiamo parlando con i sindacati, ai quali abbiamo dato la disponibilità a rendere stabili circa venti giovani che stanno lavorando con noi da alcuni anni con contratti di lavoro interinale Questi saranno assunti con contratti a tempo indeterminato Ma sulla possibilità di fare nuove assunzioni non vogliamo prenderci impegni con i sindacati, perché abbiamo in corso una riorganizzazione che, unita all'uscita del personale, non sappiamo ancora che effetti produrrà sulla nostra azienda» Quanto alle assunzioni di pensionati, Picciolini ammette: «Con due lavoratori che avevano raggiunto i contributi per la pensione, ma non l'età pensionabile, siamo giunti all'accordo di riassumerli con contratto a termine di due anni In questa maniera abbiamo ridotto i costi e abbiamo la certezza che tra due anni non saranno più con noi Magari liberando spazi per assunzioni di giovani» Domani sindacati e dirigenti, come già ricordato, s'incontreranno per discutere dell'andamento economico e produttivo dell'azienda e delle previsioni per il bilancio d'esercizio Un altro tema della riunione riguarderà i processi di riconversione strategica e di revisione organizzativa, oltre alla gestione degli accordi sottoscritti, in particolare quello sul part- e la promozione del part- verticale Banca e organizzazioni dei lavoratori parleranno anche delle prospettive occupazionali (chi e quanti sono gli esuberi) di altri argomenti che ruotano attorno alle strategie che la Cassa di Risparmio di Volterra ha intenzione di mettere in pratica nei prossimi mesi Obiettivo dell'istituto è mantenere e, se possibile, aumentare le quote di mercato in un momento estremamente delicato per l'economia della Valdicecina e, in generale, della provincia di Pisa RIPRODUZIONE RISERVATA CORRIERE DI SIENA domenica 13 settembre 2015 Fruendo srl - Lecce, ipotesi conti in rosso per il 2015 Sindacati chiedono l'intervento di Mps SIENA - Poco più di un anno di vita e i posti di lavoro della società Fruendo (1030 in tutta Italia) avrebbero già iniziato a vacillare Lo sostiene il sindacato del ramo pugliese dell'azienda di esternalizzazione La società è nata da una joint venture creata ad hoc tra Bassilichi (operatore del business process outsourcing) e Accenture (multinazionale di consulenza direzionale, servizi tecnologici e outsourcing) per la gestione delle attività amministrative, contabili ed ausiliarie e, all'inizio del 2014, ha ereditato una parte dei dipendenti di Monte dei Paschi di Siena "Lecce, insieme ad altre 6 sedi sparse lungo lo stivale, è stata interessata dal iano di esternalizzazione dei servizi di back office messo in atto dalla banca senese, così Fruendo srl ha assorbito 180 persone nel solo capoluogo salentino" La società, però, è già ritornata nel mirino dei sindacati: seguito ad un incontro tenuto con le parti sociali pochi giorni addietro, l'azienda avrebbe ufficializzato, infatti, la chiusura "in rosso" del bilancio 2015, paventando una perdita di 400 milioni di euro Una tegola sembra caduta sulla testa dei lavoratori che, sin dagli esordi dell'intera operazione, hanno denunciato la mancanza di

5 A cura di Bruno Pastorelli certezze sul reintegro in banca nel caso di crisi della stessa joint venture Ora, detta degli esponenti di Fabi, First Cisl, Cgil Fisac e Sinfub Uilca, "Mps non può disinteressarsi delle sorti dei dipendenti Fruendo" Gli esponenti sindacali ricostruiscono i dettagli dell'ultima riunione tenuta con una delegazione aziendale in cui si è notata l'assenza dell'amministratore delegato: "La società ha richiamato il piano industriale, la volontà di acquisire nuove ed importanti commesse per diventare, nel tempo, indipendenti dalla commessa Mps I risultati di quasi due anni sono, a nostro avviso, sconfortanti: piccole cose, per la quasi totalità girate a Fruendo dai soci"

6 A cura di Bruno Pastorelli Dal Mensile BANCA FINANZA di settembre 2015 Posti a rischio nel retail Le banche prevedono di chiudere ancora filiali

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16 A cura di Bruno Pastorelli governativa su cui poter contare durante e dopo la crisi finanziaria globale Non possiamo sottovalutare l impatto della riduzione del suo supporto ai mercati, anche se lenta» Nonostante questo la media degli strategist di Wall Street si aspetta che l indice azionario americano S&P500 chiuda l anno in positivo, attorno a 2150 punti, con un rialzo quindi di circa il 9% dagli attuali livelli e del 4,4% da inizio 2015, secondo l ultimo sondaggio di Barron s E il settore preferito per affrontare un eventuale rialzo dei tassi è il tecnologico, che dal 1946 ha reagito meglio in condizioni simili: +20% in media dopo l inizio di una stretta monetaria della Fed, secondo uno studio di Sam Stovall, stratega azionario per S&P Capital IQ «Le aziende high-tech sono poco indebitate e quindi non soffrono se il costo del denaro sale spiega Stovall Inoltre se l economia rallenta, le altre aziende tenderanno a investire di più in tecnologia per aumentare la loro produttività e questo aumenterà affari e profitti per il settore high-tech» MARIA TERESA RIPRODUZIONE RISERVATA CORRIERE ECONOMIA lunedì 14 settembre 2015 Ricchi Polizze, fondi e buoni consigli: così i banker guardano oltre la bufera - Nel primo trimestre 39 miliardi di raccolta, il patrimonio è salito a 540 Record di richieste dei clienti nei giorni critici Ma i portafogli hanno tenuto DI PIEREMILIO GADDA Private bank alla prova della tempesta estiva Nel primo trimestre, le masse gestite dai servizi finanziari di alto profilo sono aumentate di 39 miliardi (+7,8%), portando il patrimonio amministrato dall industria a quota 540 miliardi, secondo i dati dell Aipb A fronte di una raccolta netta in costante espansione dal 2011, nel primo quarto d anno il contributo maggiore alla crescita degli asset è venuto da una brillante performance dei portafogli: +5,6%, pari a 28 miliardi Meccanismi La consulenza sul risparmio amministrato, in particolare, ha saputo interpretare al meglio gli andamenti di Borsa, facendo registrare un effetto mercato sugli investimenti pari al 14,4% Ma se nel primo scorcio dell anno il rally dell Europa ha facilitato l attività dei gestori di portafoglio, nei successivi due trimestri il compito è stato più arduo Prima per le rinnovate tensioni sui destini tuttora incerti della Grecia Poi, a causa delle violente turbolenze innescate dai crolli cinesi Senza dimenticare i timori mai sopiti per l annuncio di una svolta monetaria restrittiva ormai prossima da parte della Fed americana Le banche private italiane hanno saputo proteggere i portafogli da eccessivi ribassi? E i banker sono stati in grado di mantenere saldi i nervi dei clienti, evitando una pericolosa emorragia di flussi? Flussi «Durante l estate abbiamo ricevuto un significativo volume di richieste di contatto da parte dei nostri clienti, il più elevato degli ultimi due anni L asset allocation, però, non è cambiata: l entità della correzione non è stata tale da modificare la nostra view di mercato di medio-lungo termine e la clientela ci sta seguendo», spiega Roberto Parazzini, responsabile di Deutsche Asset & Wealth Management per l Italia Indicazioni analoghe provengono da Emilio Carugati, direttore operativo di Ubs Italia: «I flussi sono stabili e la strategia non cambia: rimaniamo positivi sull azionario Europa e specialmente sull Italia, nonostante una volatilità attesa relativamente più alta rispetto alla prima metà dell anno» Niente panico dunque Poche le reazioni scomposte da parte della clientela private Anche perché, spiegano gli operatori, una gestione efficace orientata al controllo dei rischi e l ampia diversificazione hanno protetto i portafogli «Le turbolenze ci sono sempre state Ma oggi abbiamo un arma in più: grazie a una maggiore

17 A cura di Bruno Pastorelli diffusione degli strumenti di risparmio gestito, possiamo controllare meglio i picchi di volatilità e attenuarne le conseguenze», osserva Andrea Jesi Ferrari, responsabile direzione private banking di Cassa Lombarda Nel corso degli ultimi anni, le private bank hanno spostato l ago della bilancia dalla raccolta amministrata a quella gestita che oggi vale in media il 37,8% dei portafogli E la tendenza pare destinata a proseguire, anche per effetto di rendimenti ritenuti troppo magri sui titoli di Stato «Nei prossimi mesi, in vista di una volatilità ancora elevata, mi aspetto un ulteriore crescita della raccolta realizzata tramite hedge fund, Ucits alternativi, fondi specializzati sul real estate e strumenti derivati con una protezione dai ribassi di mercato», chiosa Carugati Due segmenti invece sono destinati a guadagnare quota, secondo Parazzini: da un lato le gestioni patrimoniali, che, grazie alla delega totale, «restano la soluzione principe per questo segmento di clientela Dall altro, i servizi di advisory Ma in quest area prevedo una sensibile diminuzione del peso degli strumenti di risparmio gestito a favore di prodotti passivi come gli Exchange traded fund» Assicurazioni Intanto, anche la componente assicurativa continua a guadagnare spazio nei portafogli: nonostante siano venuti meno alcuni dei benefici fiscali tipici di questi strumenti (dal 1 gennaio, per effetto della legge di Stabilità, sulle plusvalenze delle polizze vita incassate dagli eredi dell assicurato, prima esenti, si paga l imposta sul capital gain), il peso dei prodotti assicurativi è ulteriormente salito nel primo trimestre, toccando l 11,3% «Il trend continuerà prevede Jesi Ferrari I prodotti assicurativi conservano importanti caratteristiche, a cominciare dall esenzione dall imposta di successione: sempre più apprezzata inevitabilmente se dovessero aumentare le aliquote» RIPRODUZIONE RISERVATA CORRIERE ECONOMIA lunedì 14 settembre 2015 Lombardia, Emilia, Veneto e Piemonte Ecco la mappa delle regioni «forziere» Quasi due terzi della ricchezza «private» italiana sono custoditi in quattro regioni: Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Piemonte E il divario tra Nord e Sud tende ad allargarsi con la progressiva uscita del Paese dalla crisi economica É quanto emerge da un analisi dell ufficio studi dell Aipb, secondo cui il 68% del mercato potenziale sarebbe localizzato al Nord, seguito dal Centro Italia (18%) e dalle altre regioni (14%) La Lombardia detiene la quota più rilevante degli asset riconducibili ai grani patrimoni, pari a 295 miliardi di euro, in aumento del 5,6% rispetto all anno precedente Seguono, a distanza, Emilia Romagna (109 miliardi), Veneto e Piemonte (102 miliardi circa a testa) A conti fatti, queste quattro regioni valgono da sole il 62% delle masse private italiane e, secondo stime dell Aipb, hanno assorbito quasi 9 degli oltre 12 miliardi di nuova raccolta realizzata nel corso del 2014 Se la forbice tra Nord e Centro-Sud si allarga è per due motivi: da un lato, i portafogli delle regioni settentrionali vanno leggermente meglio, l effetto performance è stato in media dell 1,6% contro l 1% delle altre regioni Dall altro, secondo l Aipb, al Nord si intravedono segnali di una ritrovata capacità di generare flussi di risparmio finanziario: «Se per anni, durante la crisi, la clientela delle regioni più sviluppate in primis ha destinato le proprie risorse a salvaguardia delle attività reali ricorda l associazione di categoria nel 2014 sembrano essere tornate condizioni più favorevoli per una significativa ricostruzione dei grandi patrimoni» Il processo di ricomposizione dei portafogli delle famiglie private mette in evidenza però dinamiche differenti Nelle regioni settentrionali, ad esempio, i prodotti della raccolta diretta hanno registrato una contrazione delle masse molto più accentuata a favore del risparmio gestito, cresciuto di oltre il 15% negli ultimi due anni Risultato: oggi, nel Nord Ovest, la raccolta gestita vale un quarto dei portafogli delle famiglie high net worth (23,5%), in linea con il Nord Est (22,2%), mentre a Sud e nelle isole, gli asset investiti in fondi

18 A cura di Bruno Pastorelli e gestioni patrimoniali sono meno rilevanti (rispettivamente il 16,8% e 18%) Nelle regioni settentrionali, la raccolta amministrata rappresenta circa un terzo del portafoglio medio, sebbene in diminuzione, mentre a Sud i prodotti assicurativi hanno un peso relativo più elevato Secondo l Aipb, tuttavia, la crescita di questo comparto negli ultimi due anni rappresenta un fenomeno relativamente omogeneo tra le diverse aree P GAD RIPRODUZIONE RISERVATA CORRIERE ECONOMIA lunedì 14 settembre 2015 Professione La finanza (da sola) non basta - Ai nuovi banker richieste competenze allargate e, magari, anche un esperienza in studi professionali DI Pieremilio gadda Se leggere l andamento dei mercati diventa sempre più complesso, anche i gestori di portafoglio devono essere più preparati «Negli ultimi tre anni, i mercati finanziari hanno offerto performance nel complesso positive Ci avviciniamo a una fase caratterizzata da una volatilità più marcata e per fare la differenza, in questo scenario, servono maggiori competenze», premette Stefano Piantelli, direttore commerciale di Bim Banca Intermobiliare Oggi, però, i private banker non possono limitarsi a conoscere bene la materia dei mercati e degli investimenti finanziari «Devono padroneggiare almeno altre tre aree precisa Piantelli : il risparmio assicurativo, la consulenza fiscale e la finanza straordinaria» Competenze Sempre meno gestori di portafoglio, quindi Sempre più consulenti globali, coordinatori della relazione tra il cliente e la banca Così sembra destinata a cambiare la professione del private banker nei prossimi anni E non è un caso che alcune private bank, in fase di reclutamento, tendano a privilegiare professionisti di provenienza non esclusivamente bancaria «Noi guardiamo con attenzione a chi, prima di lavorare in banca, ha fatto esperienza in studi professionali di avvocati, commercialisti o fiscalisti, in società di revisione contabile o nelle fiduciarie», spiega Andrea Nattino, responsabile Family office di Banca Finnat Euramerica Controllo dei rischi e compliance (conformità alle nuove normative, in rapida e costante evoluzione) saranno in misura crescente punti focali dell attività di private banking Un consulente di successo dovrà conoscerne gli elementi di base e avere buona dimestichezza con una serie di altre tematiche: dalla pianificazione successoria alla protezione del patrimonio immobiliare, dai servizi fiduciari alla filantropia Non un banker tuttologo, ma un consulente in grado di interpretare correttamente anche le esigenze extra-finanziarie del cliente e interloquire con le aree competenti della banca o eventualmente con professionisti esterni Normative Un cambio di rotta nella professione potrebbe essere imposto anche dall arrivo della Mifid II La nuova direttiva, che sarà recepita entro il 3 luglio del 2016, per entrare in vigore a gennaio del 2017, dovrebbe favorire la diffusione della consulenza a parcella, valorizzando una forma di remunerazione più esplicita per l attività di advisory, alternativa a quella tradizionale (basata sulle retrocessioni) «Il banker avrà meno conflitti d interesse e un ruolo molto più attivo rispetto ad oggi: nella proposizione delle idee d investimento, nella definizione delle strategie e nel controllo del rischio», osserva Nattino Tecnologia Quello di domani sarà, scommettono gli operatori, anche un professionista «in mobilità» Incontrerà i clienti soprattutto a domicilio, in casa o in ufficio, moltiplicando le occasioni di sviluppo commerciale Non dimentichiamo che molto presto le private bank si troveranno a fare i conti con la sfida della digitalizzazione «Entro i prossimi sei o sette anni, una parte importante della clientela sarà rappresentata dalle nuove generazioni, molto più propense all uso della tecnologia Parallelamente, anche il lavoro dei private banker dovrà cambiare», osserva Piantelli: in futuro, ad esempio, gli ordini verranno inoltrati attraverso la

19 A cura di Bruno Pastorelli piattaforma informatica della banca e i consulenti potranno dedicare più tempo (di qualità) agli incontri con i clienti, perché le procedure operative e la contrattualistica saranno più snelle «La tecnologica ricorda il direttore commerciale di Bim mette a disposizione nuovi strumenti: reportistica avanzata, applicativi per simulare l andamento delle posizioni del cliente al mutare di determinate variabili, meccanismi di alert via sms; questi sistemi possono rappresentare un utile supporto all attività del banker ma richiedono significativi investimenti da parte delle banche e inevitabilmente anche un aggiornamento da parte dei consulenti» RIPRODUZIONE RISERVATA CORRIERE ECONOMIA lunedì 14 settembre 2015 Consulenza Metti in campo una squadra di campioni -- L architettura aperta, cioè l utilizzo di fondi realizzati da altre case, è un pilastro del consiglio personalizzato e (si spera) indipendente DI PATRIZIA PULIAFITO Nel mondo del private banking l architettura aperta resisterà a prescindere dall evoluzione della normativa, perché è un elemento distintivo per offrire un servizio di consulenza indipendente che sta alla base del modello di business di chi gestisce grandi patrimoni «Ne siamo convinti conferma Maurizio Zancanaro, presidente Aipb (Associazione italiana private banking) nonostante la Mifid 2 non impedisca di consigliare i prodotti di casa, a patto che il cliente sia informato e sia d accordo, ponendo, così, fine al dibattito sul conflitto d interesse» Le cifre A distribuire fondi di terzi insieme a quelli di casa è il 60% delle strutture Il dato è costante negli anni e i motivi sono chiari Per Carletto Biolcati, responsabile private & corporate advisory di Ubi Banca, l architettura aperta non è più un opzione, ma è un elemento indispensabile per la gestione dei patrimoni complessi, perché i prodotti di casa non bastano più «Un offerta ricca e diversificata aggiunge Andrea Cingoli, amministratore delegato di Banca Esperia è un elemento prezioso che ci consente di scegliere le soluzioni migliori per costruire portafogli altamente personalizzati, inoltre, per difendere la nostra indipendenza abbiamo scelto di non stringere accordi preferenziali e di non privilegiare i nostri prodotti, ma di farli entrare in competizione con quelli di terzi» Implementare il servizio di consulenza, è stata la prima spinta all adozione dell architettura aperta Le altre leve, nell ordine, sono state: la necessità di diversificazione degli stili di gestione; il completamento della gamma d offerta e la mitigazione del conflitto d interesse dei clienti Molti si stanno organizzando per ampliare l offerta e renderla più efficiente Ci crede fermamente FinecoBank che dispone già di una piattaforma multibrand con oltre cinquemila fondi di 67 case d investimento, ma farà di più «Convinti che la consulenza indipendente sarà sempre una prerogativa importante per il mondo private dice Carlo Giausa, direttore Investimenti e Wealth Management della banca diretta del gruppo Unicredit abbiamo sviluppato un servizio dedicato esclusivamente all individuazione delle migliori soluzioni d investimento per la creazione di portafogli con diversi profili di rischio» Approcci simili sono stati adottati anche da altre strutture, magari con differenti sistemi operativi «I nostri trenta specialisti sono dislocati in sette location dice Stefano Vecchi, head of private banking Credit Suisse Italia, e si occupano della selezione di case e di fondi in stretto coordinamento con le linee guida ricevute dal team di ricerca globale» Specializzazione e performance passate sono in linea di massima i criteri che guidano la selezione dei gestori Il brand conta meno Il minimo comun denominatore è, comunque e sempre, quello di arrivare a soluzioni d investimento sempre più sofisticate In questa ottica, c è chi è già

20 A cura di Bruno Pastorelli oltre alla selezione diretta dei prodotti e ha cominciato a introdurre la delega e altre strategie sofisticate, come Banca Generali e Banca Esperia «Se non troviamo sul mercato il prodotto che risponde puntualmente alle esigenze del cliente spiega Cingoli cerchiamo il gestore di eccellenza nella specifica asset class e gli affidiamo la delega di gestione, sotto il controllo della nostra società lussemburghese che vigila sul contenimento del rischio» Con tale approccio Banca Esperia conta di allargare in futuro la famiglia dei prodotti della Sicav lussemburghese «Banca Generali, spiega Gian Maria Mossa, condirettore generale ha esteso il concetto di architettura aperta introducendo strategie alternative che sono state finora prerogativa esclusiva dei fondi hegde» RIPRODUZIONE RISERVATA CORRIERE ECONOMIA lunedì 14 settembre 2015 Awards Le cento eccellenze che brillano nell Azienda Italia - La quinta edizione italiana del riconoscimento allarga gli orizzonti In evidenza Motta (Banca Generali), Tuzza (Tuv) e Pileri (Italtel) DI LUCIO TORRI Piermario Motta, amministratore delegato di Banca Generali, è il ceo dell anno per il Premio Internazionale Le Fonti A stabilirlo è stata la giuria del riconoscimento giunto quest anno alla quinta edizione in Italia, patrocinato dalla Commissione europea e realizzato con la media partnership di Corriere Economia Per la prima volta nella storia del premio Editrice Le Fonti, il gruppo che organizza la manifestazione (che quest anno si è svolta l 11 e il 25 giugno presso Palazzo Mezzanotte, la sede di Borsa Italiana a Milano), ha deciso di omaggiare non solo le imprese, le compagnie assicurative, gli operatori finanziari e bancari, e gli studi legali, come sempre avvenuto, ma anche i chief executive officer e altri top executive come chief financial officer, chief legal officer, human resources, marketing e pr team Oltre a Motta sono stati premiati, scelti tra una rosa di oltre 50 finalisti, Boris Tuzza, ceo di Tuv Rheinland Italia, nel settore dei servizi certificativi, e Stefano Pileri, ceo di Italtel, nelle telecomunicazioni Il titolo di Chief financial officer dell anno è andato invece ad Antonio Paccioretti, in forza alla Snam Motivazioni «Con questo nuovo riconoscimento, Editrice Le Fonti intende premiare il lavoro di quei professionisti carismatici, capaci di gestire la leadership e di condurre al successo le proprie società», commenta Guido Giommi, presidente del gruppo editoriale Tra le aziende vincitrici figurano Eni, Rai, Snam, Igt Lottomatica, Wind, Bmw, Versace, Amplifon, Prysmian, Metro e Salini Impregilo Complessivamente sono stati consegnati 100 riconoscimenti ad altrettanti protagonisti eccellenti, attivi nel nostro Paese I vincitori, tra gli istituti finanziari e le banche, sono stati Bnp Paribas Investment Partners, Pioneer Investments, Banca Generali, Intesa Sanpaolo Private Banking e Banca Mediolanum Il riconoscimento è quindi andato, tra gli studi legali, a Pirola Pennuto Zei, Nctm, Bird&Bird e Paul Hastings Il mondo delle assicurazioni ha visto la riconferma del gruppo Generali e di Msa Multi Serass, «eccellenza dell anno» nella gestione sinistri in outsourcing, mentre tra le new entry si segnala Rgi Group, eletto software provider assicurativo 2015 Tra consulenti e professionisti, Business Strategies è stata incoronata per il secondo anno consecutivo advisor dell anno per l internazionalizzazione delle pmi, mentre Carnà Partners si è imposto, per il quarto anno di seguito, come studio professionale dell anno nel settore compliance risk management Sul fronte bancario la proposta multicanale di YouBanking di Banco Popolare si conferma vincente e conquista il titolo di mobile bank e di banca online dell anno, anche in questo anno per il quarto anno di fila Fiduciaria dell anno è, per la terza volta, Unione Fiduciaria Nel mercato legale ad ottenere la palma di studio legale dell anno nel diritto del lavoro è Fava Associati, giunto così alla sua quinta vittoria

21 A cura di Bruno Pastorelli Il titolo di avvocato giuslavorista dell anno è andato invece a Francesco Rotondi di LabLaw, mentre tra le boutique del settore labour torna alla vittoria lo Studio Legale Menichetti Boutique d eccellenza dell anno nel diritto amministrativo è lo Studio Legale Malinconico, mentre Giuseppe Franco Ferrari dell omonimo studio si è imposto come avvocato dell anno/boutique d eccellenza diritto amministrativo Loconte Partners si è invece aggiudicato per la quarta volta di fila il titolo di studio legale dell anno per la fiscalità nazionale Eccellenze Tra i penalisti, i riconoscimenti vanno a Giuseppe Iannaccone dell omonimo studio legale associato, per il terzo anno consecutivo avvocato dell anno nel diritto penale; ad Alleva Associati, per la quarta volta studio legale dell anno nel diritto penale finanziario; e a Giuseppe Fornari dello Studio Legale Orlando e Fornari, che ottiene il suo secondo riconoscimento come avvocato dell anno nel penale finanziario Seconda vittoria anche per Dinoia Federico Pelanda Simbari Uslenghi Avvocati che si è imposto nel contenzioso penale, terza per Perroni e Associati, decretato Studio legale dell anno nel diritto penale societario, mentre lo Studio Bolognesi si è aggiudicato per il secondo anno consecutivo il titolo di studio legale dell anno nel diritto penale ambientale E, sempre nel diritto penale ambientale ma come avvocato dell anno, ad ottenere il riconoscimento è stato Luca Santa Maria dello Studio legale associato Santa Maria Valsecchi Vizzardi, mentre Roberto Pisano dello Studio Legale Pisano si è guadagnato la palma di avvocato dell anno boutique d eccellenza diritto penale RIPRODUZIONE RISERVATA CORRIERE ECONOMIA lunedì 14 settembre 2015 Fare i conti con la liquidità -- La (difficile) gestione del denaro L impatto del Quantitative easing sull economia italiana, la gestione degli investimenti finanziari nell attuale situazione di mercato, il presidio da parte delle banche delle piattaforme digitali Sono questi i temi su cui si sono confrontati alcuni dei protagonisti della finanza italiana, vincitori del Premio Internazionale Le Fonti, nel corso del ceo summit svoltosi a Milano «Il Quantitative easing ha garantito una restrizione molto forte degli spread, di cui beneficiano in particolare i paesi periferici, Italia compresa ha commentato Marco Bernardi, direttore commerciale di Banca Generali Il piano sta funzionando nel breve periodo Perché il trend prosegua però, è fondamentale che le riforme strutturali siano portate a compimento» Sul fronte finanziario, ha consigliato Marco Barbaro, ceo di Bnp Paribas Ip sgr, «la gestione di un portafoglio deve puntare sulla diversificazione e sulla dinamicità Non solo dunque investimenti azionari e obbligazionari, ma anche real estate e commodities, tenendo conto che, nei mesi a venire, la volatilità aumenterà» Il 2014 è stato un anno record per il risparmio gestito, un trend confermato anche nel 2015 «La lettura dei mercati è difficile e i pericoli sono sempre dietro l angolo spiega Cinzia Tagliabue, amministratore delegato di Pioneer Investments Italia Con il Quantitative easing i tassi di interesse sono vicini allo zero e gli investitori sono alla ricerca di rendimenti e sono costretti ad assumere più rischi rispetto al passato, passando ad esempio dagli obbligazionari agli azionari o ai mercati high yield Il settore dell asset manager funziona perché garantisce un controllo globale del rischio del portafoglio» Uno dei nuovi territori da presidiare è il mercato delle piattaforme digitali Banco Popolare ha attivato Youbanking, puntando soprattutto sui supporti mobile «Negli ultimi due anni abbiamo investito molto su queste piattaforme, che registrano tassi di crescita a tripla cifra e che nel giro di qualche anno presumiamo possano superare anche il canale Internet tradizionale spiega Angela Dall Olio, responsabile multicanalità di Youbanking L obiettivo è stato creare un sistema che potesse trarre sinergie dall utilizzo simultaneo di più canali Per questo il modello dovrà rimanere misto anche in futuro» L tor RIPRODUZIONE RISERVATA

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI Rassegna Stampa PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI 12 Giugno 2015 Scritto da: Redazione Grande successo per la prima serata

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria Crisi bancarie L'attività bancaria comporta l'assunzione di rischi L'attività tipica delle banche implica inevitabilmente dei rischi. Anzitutto, se un mutuatario non rimborsa il prestito ricevuto, la banca

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI Soggetto delegato #WHYILOVEVENICE PROMOSSO DALLA SOCIETA BAGLIONI HOTELS SPA BAGLIONI HOTELS S.P.A. CON

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

Garnell Garnell Garnell

Garnell Garnell Garnell Il veliero Garnell è un grande esempio di capacità di uscire dagli schemi, saper valutare il cambio di rotta per arrivare serenamente a destinazione, anche nei contesti più turbolenti Il 14 agosto 1919

Dettagli

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it Advisory Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 1 2 3 Il trend del risparmio gestito prima e dopo la crisi finanziaria

Dettagli

L asset management di Banca Fideuram

L asset management di Banca Fideuram L asset management di Banca Fideuram 1 LA SOCIETA 2 La struttura societaria Banca Fideuram 3 Italia 99.5% Irlanda 100% Lussemburgo 99.94% Fideuram Investimenti SGR Gestioni Patrimoniali Fondi Comuni di

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E

R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E 2010 Redexe S.u.r.l., Tutti i diritti sono riservati REDEXE S.r.l., Società a Socio Unico Sede Legale: 36100 Vicenza, Viale Riviera Berica 31 ISCRITTA ALLA CCIAA

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE

LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE Moderatore: Giuliano Bidoli Head of Tax, Experta Corporate and Trust Services S.A. Relatori: Massimo Contini Senior Relationship

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI

DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI 2 Introduzione Questa email è una truffa o è legittima? È ciò che si chiedono con sempre maggiore frequenza

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

DAILY REPORT 20 Agosto 2014

DAILY REPORT 20 Agosto 2014 DAILY REPORT 20 Agosto 2014 I DATI DELLA GIORNATA PROVE DI TENUTA? Ieri abbiamo esaminato l indice Dax. Per certi versi le dinamiche degli ultimi 2 anni sembrano le stesse, anche se il terreno un tantino

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

La funzione di Compliance: profili organizzativi e costi

La funzione di Compliance: profili organizzativi e costi La funzione di Compliance: profili organizzativi e costi Survey Risultati INDICE Pagina 1 Prefazione... 4 2 Premessa... 6 3 Informazioni generali...7 3.1 3.2 3.3 3.4 4 7 8 11 12 Organizzazione della funzione

Dettagli

Maggior Supporto. Enel Produzione SpA

Maggior Supporto. Enel Produzione SpA Enel Produzione SpA Concorso nazionale Le buone pratiche sulla manutnzione sicura Campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri 2010-2011 Napoli, 27 Ottobre 2011 Villa Colonna Bandini Stefano Di Pietro Responsabile

Dettagli

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI Mod. 7A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI La preghiamo di leggere con attenzione il

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT Breve ritratto «Focalizzazione, continuità, prospettiva globale e l opportunità per i clienti di coinvestire con la proprietaria e i collaboratori ci hanno aiutato a sviluppare ulteriormente la nostra

Dettagli

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse CERVED RATING AGENCY Politica in materia di conflitti di interesse maggio 2014 1 Cerved Rating Agency S.p.A. è specializzata nella valutazione del merito creditizio di imprese non finanziarie di grandi,

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti.

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. LINEA INVESTIMENTO GUIDA AI PRODOTTI Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti!

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

Il Comitato dei Ministri, ai sensi dell'articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d'europa,

Il Comitato dei Ministri, ai sensi dell'articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d'europa, CONSIGLIO D EUROPA Raccomandazione CM/REC(2014) 3 del Comitato dei Ministri agli Stati Membri relativa ai delinquenti pericolosi (adottata dal Comitato dei Ministri il 19 febbraio 2014 nel corso della

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO.

MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO. MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO. di A. Lalomia Premessa Si propongono di seguito venticinque items di Storia da utilizzare per una terza prova su argomenti

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

di Francesco Verbaro 1

di Francesco Verbaro 1 IL LAVORO PUBBLICO TRA PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE PARTE II - CAPITOLO 1 I L L A V O R O P U B B L I C O T R A P R O C E S S I D I R I O R G A N I Z Z A Z I O N E E I N N O V A Z I O N E

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko Modelli di consumo e di risparmio del futuro Nicola Ronchetti GfK Eurisko Le fonti di ricerca Multifinanziaria Retail Market: universo di riferimento famiglie italiane con capofamiglia di età compresa

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Introduzione al corso. Mario Parisi. Università di Macerata Facoltà di Economia

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Introduzione al corso. Mario Parisi. Università di Macerata Facoltà di Economia Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Introduzione al corso 1 Inquadramento del corso 1996: Gruppo di ricerca sulle metodologie di analisi, sugli

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0 REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0 PROMOSSO DALLA SOCIETA SCA HYGIENE PRODUCTS SPA Via XXV Aprile, 2 55011 ALTOPASCIO (LU) PIVA 03318780966 REA 186295 SOCIETA

Dettagli

Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti

Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti 08 Giugno 2015 Elisa Noto, Mariateresa Villani Sommario La prescrizione breve in materia di rapporto

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

LETTERA AGLI AZIONISTI E AI PARTNER DI DIGITAL MAGICS

LETTERA AGLI AZIONISTI E AI PARTNER DI DIGITAL MAGICS Milano, 29 gennaio 2014 LETTERA AGLI AZIONISTI E AI PARTNER DI DIGITAL MAGICS Carissimi Azionisti e Partner, Il 2013 per noi è stato un anno entusiasmante. Abbiamo completato con successo il nostro progetto

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli