Dipartimento Comunicazione & Immagine Responsabile - Lodovico Antonini RASSEGNA STAMPA Anno XVI - 14/09/2015 A cura di Bruno Pastorelli

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dipartimento Comunicazione & Immagine Responsabile - Lodovico Antonini RASSEGNA STAMPA Anno XVI - 14/09/2015 A cura di Bruno Pastorelli"

Transcript

1 A cura di Bruno Pastorelli entra entra entra entra Seguici su: REGISTRATI NELL'AREA RISERVATA AGLI ISCRITTI E AVRAI A DISPOSIZIONE UNA SORTA DI SINDACALISTA ELETTRONICO PERSONALE Sommario PLUS 12 settembre 2015 BANCHE E BANCARI - la SCOMMESSA DELLA LETTERA A draghi E visco IL TIRRENO (tutte le edizioni) LUNEDì 14 settembre 2015 Sessanta esuberi alla Cassa di Volterra Il rebus sostituzioni - I sindacati: fanno contratti ai pensionati, ma non ai giovani L'azienda per ora stabilizziamo soltanto venti interinali CORRIERE DI SIENA domenica 13 settembre 2015 Fruendo srl - Lecce, ipotesi conti in rosso per il 2015 Sindacati chiedono l'intervento di Mps Dal Mensile BANCA FINANZA di settembre 2015 Posti a rischio nel retail Le banche prevedono di chiudere ancora filiali CORRIERE ECONOMIA lunedì 14 settembre 2015 Unicredit L Italia conta di più Forbici su Austria e Germania Genova, Milano e il conforto (mancato) della Borsa - Dopo i dati della semestrale, focus sugli esuberi: circa 10 mila Alle pmi oltre 15 miliardi dai prestiti «Il capitale? Oltre i target» CORRIERE ECONOMIA lunedì 14 settembre 2015 Quell algoritmo che blocca il varo della «Bad Bank» - Il Tesoro propone un prezzo dei crediti deteriorati non di mercato ma equo Però per Bruxelles il conto non torna CORRIERE ECONOMIA lunedì 14 settembre 2015 Popolari Le relazioni scivolose con i soci - Le difficoltà di Veneto e Vicenza fanno emergere gli intrecci del passato E adesso si profila la Borsa CORRIERE ECONOMIA lunedì 14 settembre 2015 Cessioni Caio va a New York e le banche alzano il prezzo - Da Poste, Enav e Gs almeno 4 miliardi

2

3 A cura di Bruno Pastorelli L offesa digitale fa scattare la diffamazione c Articoli PLUS 12 settembre 2015 BANCHE E BANCARI - la SCOMMESSA DELLA LETTERA A draghi E visco Nicola Borzi E' di grande rilevanza politica la lettera unitaria del 4 settembre con la quale i segretari di tutte e sette le organizzazioni sindacali del credito si sono rivolti insieme al presidente della Bce, Mario Draghi, e al Governatore della Banca d'italia Ignazio Visco L'iniziativa di Lando Maria Sileoni della Fabi, Giulio Romani di First Cisl, Agostino Megale di Fisac/ Pietro Pisani di Sinfub, Fabio Verelli di Ugl Credito, Massimo Masi della Uilca ed Emilio Contrasto di Unisin segna un passaggio importante nelle relazioni industriali non solo nel settore bancario Inviata prima del "calcio d'inizio del percorso di riorganizzazione del settore, che sta già prendendo velocità ma che inizierà formalmente dal 10 ottobre con l'assemblea chiamata a varare la trasformazione della prima grande Popolare, Ubi, in Spa, la missiva mette infatti numerosi punti fermi al dibattito che poi si svilupperà nel comparto Un dibattito che, come dimostrano le più recenti dichiarazioni dei vertici di UniCredit avrà ricadute eccezionali sull'occupazione bancaria che non saranno riconducibili solamente alla prevista girandola di integrazioni tra istituti segretari dei sindacati non ricordano solo la preveggenza con la quale hanno realizzato strumenti innovativi di gestione delle precedenti fasi di riorganizzazione del settore (in anticipo di anni sul resto dell'economia nazionale), né si limitano a rivendicare come altrettante medaglie i costi occupazionali delle ristrutturazioni (quasi 70mila uscite nel ventennio che si chiuderà nel 2020), gestite senza tensioni sociali Il mondo del lavoro bancario, unitariamente, si pone come soggetto motore della riforma del comparto e con questa lettera ribalta la prospettiva finanziaria che lo vorrebbe mero "costo" da efficientare Di più: in un passaggio chiave, il sindacato chiede l'avvio di una nuova fase della rappresentanza che consenta l'ingresso di delegati dei bancari nelle strutture di sorveglianza della rinnovata corporate che uscirà dalla riforma del comparto Un tema, sin qui eluso, che diventa il vero spartiacque tra una risistemazione condivisa del settore del credito e una mera riedizione di fasi già vissute Starà ora alla moral di Palazzo Koch e della Bce recepire queste richieste e trasferirle, rinvigorite, ai protagonisti del riassetto È questa la scommessa del mondo del lavoro bancario nicolaborzi RIPRODUZIONE RISERVATA IL TIRRENO (tutte le edizioni) LUNEDì 14 settembre 2015 Sessanta esuberi alla Cassa di Volterra Il rebus sostituzioni - I sindacati: fanno contratti ai pensionati, ma non ai giovani L'azienda per ora stabilizziamo soltanto venti interinali di Andreas Quirici VOLTERRA La Cassa di Risparmio di Volterra va verso una riduzione di personale Azienda e sindacati stanno parlando di questa eventualità che potenzialmente riguarda circa 60 lavoratori sui 530 complessivi

4 A cura di Bruno Pastorelli tratta di persone vicine alla pensione che hanno chiesto ai sindacati di poter usufruire delle agevolazioni previste in casi del genere L'argomento sarà discusso nell'incontro che le parti avranno domani Riunione che riguarderà anche altri aspetti legati al contesto occupazionale Uno di questi è la sostituzione dei lavoratori in uscita con l'assunzione di giovani Secondo un volantino firmato e distribuito da Cgil e Fabi, l'azienda rifiuterebbe «ogni minimo impegno a reintegrare i posti di lavoro con nuove assunzioni, mentre procede alla riassunzione dei pensionati consumando risorse con le quali potrebbero essere assunti un numero importante di giovani del territorio» Sono recenti, infatti, due casi di lavoratori andati in pensione e nuovamente assunti, con contratti a tempo determinato, da parte dell'istituto bancario volterrano Una vicenda, quella dei pensionati tornati a lavorare alla Cr di Volterra, segnalata anche da un giovane lavoratore che opera con contratto di somministrazione L'istituto di credito, al momento, sottolinea che «la discussione è in corso su tutti questi argomenti» Parole di Stefano Picciolini, vice direttore generale della Cassa di Risparmio di Volterra, che aggiunge: «È vero che metteremo in atto la procedura di esodo volontario, ma i numeri non sono ancora fissati Potenzialmente sono sessanta persone, ma ne stiamo parlando con i sindacati, ai quali abbiamo dato la disponibilità a rendere stabili circa venti giovani che stanno lavorando con noi da alcuni anni con contratti di lavoro interinale Questi saranno assunti con contratti a tempo indeterminato Ma sulla possibilità di fare nuove assunzioni non vogliamo prenderci impegni con i sindacati, perché abbiamo in corso una riorganizzazione che, unita all'uscita del personale, non sappiamo ancora che effetti produrrà sulla nostra azienda» Quanto alle assunzioni di pensionati, Picciolini ammette: «Con due lavoratori che avevano raggiunto i contributi per la pensione, ma non l'età pensionabile, siamo giunti all'accordo di riassumerli con contratto a termine di due anni In questa maniera abbiamo ridotto i costi e abbiamo la certezza che tra due anni non saranno più con noi Magari liberando spazi per assunzioni di giovani» Domani sindacati e dirigenti, come già ricordato, s'incontreranno per discutere dell'andamento economico e produttivo dell'azienda e delle previsioni per il bilancio d'esercizio Un altro tema della riunione riguarderà i processi di riconversione strategica e di revisione organizzativa, oltre alla gestione degli accordi sottoscritti, in particolare quello sul part- e la promozione del part- verticale Banca e organizzazioni dei lavoratori parleranno anche delle prospettive occupazionali (chi e quanti sono gli esuberi) di altri argomenti che ruotano attorno alle strategie che la Cassa di Risparmio di Volterra ha intenzione di mettere in pratica nei prossimi mesi Obiettivo dell'istituto è mantenere e, se possibile, aumentare le quote di mercato in un momento estremamente delicato per l'economia della Valdicecina e, in generale, della provincia di Pisa RIPRODUZIONE RISERVATA CORRIERE DI SIENA domenica 13 settembre 2015 Fruendo srl - Lecce, ipotesi conti in rosso per il 2015 Sindacati chiedono l'intervento di Mps SIENA - Poco più di un anno di vita e i posti di lavoro della società Fruendo (1030 in tutta Italia) avrebbero già iniziato a vacillare Lo sostiene il sindacato del ramo pugliese dell'azienda di esternalizzazione La società è nata da una joint venture creata ad hoc tra Bassilichi (operatore del business process outsourcing) e Accenture (multinazionale di consulenza direzionale, servizi tecnologici e outsourcing) per la gestione delle attività amministrative, contabili ed ausiliarie e, all'inizio del 2014, ha ereditato una parte dei dipendenti di Monte dei Paschi di Siena "Lecce, insieme ad altre 6 sedi sparse lungo lo stivale, è stata interessata dal iano di esternalizzazione dei servizi di back office messo in atto dalla banca senese, così Fruendo srl ha assorbito 180 persone nel solo capoluogo salentino" La società, però, è già ritornata nel mirino dei sindacati: seguito ad un incontro tenuto con le parti sociali pochi giorni addietro, l'azienda avrebbe ufficializzato, infatti, la chiusura "in rosso" del bilancio 2015, paventando una perdita di 400 milioni di euro Una tegola sembra caduta sulla testa dei lavoratori che, sin dagli esordi dell'intera operazione, hanno denunciato la mancanza di

5 A cura di Bruno Pastorelli certezze sul reintegro in banca nel caso di crisi della stessa joint venture Ora, detta degli esponenti di Fabi, First Cisl, Cgil Fisac e Sinfub Uilca, "Mps non può disinteressarsi delle sorti dei dipendenti Fruendo" Gli esponenti sindacali ricostruiscono i dettagli dell'ultima riunione tenuta con una delegazione aziendale in cui si è notata l'assenza dell'amministratore delegato: "La società ha richiamato il piano industriale, la volontà di acquisire nuove ed importanti commesse per diventare, nel tempo, indipendenti dalla commessa Mps I risultati di quasi due anni sono, a nostro avviso, sconfortanti: piccole cose, per la quasi totalità girate a Fruendo dai soci"

6 A cura di Bruno Pastorelli Dal Mensile BANCA FINANZA di settembre 2015 Posti a rischio nel retail Le banche prevedono di chiudere ancora filiali

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16 A cura di Bruno Pastorelli governativa su cui poter contare durante e dopo la crisi finanziaria globale Non possiamo sottovalutare l impatto della riduzione del suo supporto ai mercati, anche se lenta» Nonostante questo la media degli strategist di Wall Street si aspetta che l indice azionario americano S&P500 chiuda l anno in positivo, attorno a 2150 punti, con un rialzo quindi di circa il 9% dagli attuali livelli e del 4,4% da inizio 2015, secondo l ultimo sondaggio di Barron s E il settore preferito per affrontare un eventuale rialzo dei tassi è il tecnologico, che dal 1946 ha reagito meglio in condizioni simili: +20% in media dopo l inizio di una stretta monetaria della Fed, secondo uno studio di Sam Stovall, stratega azionario per S&P Capital IQ «Le aziende high-tech sono poco indebitate e quindi non soffrono se il costo del denaro sale spiega Stovall Inoltre se l economia rallenta, le altre aziende tenderanno a investire di più in tecnologia per aumentare la loro produttività e questo aumenterà affari e profitti per il settore high-tech» MARIA TERESA RIPRODUZIONE RISERVATA CORRIERE ECONOMIA lunedì 14 settembre 2015 Ricchi Polizze, fondi e buoni consigli: così i banker guardano oltre la bufera - Nel primo trimestre 39 miliardi di raccolta, il patrimonio è salito a 540 Record di richieste dei clienti nei giorni critici Ma i portafogli hanno tenuto DI PIEREMILIO GADDA Private bank alla prova della tempesta estiva Nel primo trimestre, le masse gestite dai servizi finanziari di alto profilo sono aumentate di 39 miliardi (+7,8%), portando il patrimonio amministrato dall industria a quota 540 miliardi, secondo i dati dell Aipb A fronte di una raccolta netta in costante espansione dal 2011, nel primo quarto d anno il contributo maggiore alla crescita degli asset è venuto da una brillante performance dei portafogli: +5,6%, pari a 28 miliardi Meccanismi La consulenza sul risparmio amministrato, in particolare, ha saputo interpretare al meglio gli andamenti di Borsa, facendo registrare un effetto mercato sugli investimenti pari al 14,4% Ma se nel primo scorcio dell anno il rally dell Europa ha facilitato l attività dei gestori di portafoglio, nei successivi due trimestri il compito è stato più arduo Prima per le rinnovate tensioni sui destini tuttora incerti della Grecia Poi, a causa delle violente turbolenze innescate dai crolli cinesi Senza dimenticare i timori mai sopiti per l annuncio di una svolta monetaria restrittiva ormai prossima da parte della Fed americana Le banche private italiane hanno saputo proteggere i portafogli da eccessivi ribassi? E i banker sono stati in grado di mantenere saldi i nervi dei clienti, evitando una pericolosa emorragia di flussi? Flussi «Durante l estate abbiamo ricevuto un significativo volume di richieste di contatto da parte dei nostri clienti, il più elevato degli ultimi due anni L asset allocation, però, non è cambiata: l entità della correzione non è stata tale da modificare la nostra view di mercato di medio-lungo termine e la clientela ci sta seguendo», spiega Roberto Parazzini, responsabile di Deutsche Asset & Wealth Management per l Italia Indicazioni analoghe provengono da Emilio Carugati, direttore operativo di Ubs Italia: «I flussi sono stabili e la strategia non cambia: rimaniamo positivi sull azionario Europa e specialmente sull Italia, nonostante una volatilità attesa relativamente più alta rispetto alla prima metà dell anno» Niente panico dunque Poche le reazioni scomposte da parte della clientela private Anche perché, spiegano gli operatori, una gestione efficace orientata al controllo dei rischi e l ampia diversificazione hanno protetto i portafogli «Le turbolenze ci sono sempre state Ma oggi abbiamo un arma in più: grazie a una maggiore

17 A cura di Bruno Pastorelli diffusione degli strumenti di risparmio gestito, possiamo controllare meglio i picchi di volatilità e attenuarne le conseguenze», osserva Andrea Jesi Ferrari, responsabile direzione private banking di Cassa Lombarda Nel corso degli ultimi anni, le private bank hanno spostato l ago della bilancia dalla raccolta amministrata a quella gestita che oggi vale in media il 37,8% dei portafogli E la tendenza pare destinata a proseguire, anche per effetto di rendimenti ritenuti troppo magri sui titoli di Stato «Nei prossimi mesi, in vista di una volatilità ancora elevata, mi aspetto un ulteriore crescita della raccolta realizzata tramite hedge fund, Ucits alternativi, fondi specializzati sul real estate e strumenti derivati con una protezione dai ribassi di mercato», chiosa Carugati Due segmenti invece sono destinati a guadagnare quota, secondo Parazzini: da un lato le gestioni patrimoniali, che, grazie alla delega totale, «restano la soluzione principe per questo segmento di clientela Dall altro, i servizi di advisory Ma in quest area prevedo una sensibile diminuzione del peso degli strumenti di risparmio gestito a favore di prodotti passivi come gli Exchange traded fund» Assicurazioni Intanto, anche la componente assicurativa continua a guadagnare spazio nei portafogli: nonostante siano venuti meno alcuni dei benefici fiscali tipici di questi strumenti (dal 1 gennaio, per effetto della legge di Stabilità, sulle plusvalenze delle polizze vita incassate dagli eredi dell assicurato, prima esenti, si paga l imposta sul capital gain), il peso dei prodotti assicurativi è ulteriormente salito nel primo trimestre, toccando l 11,3% «Il trend continuerà prevede Jesi Ferrari I prodotti assicurativi conservano importanti caratteristiche, a cominciare dall esenzione dall imposta di successione: sempre più apprezzata inevitabilmente se dovessero aumentare le aliquote» RIPRODUZIONE RISERVATA CORRIERE ECONOMIA lunedì 14 settembre 2015 Lombardia, Emilia, Veneto e Piemonte Ecco la mappa delle regioni «forziere» Quasi due terzi della ricchezza «private» italiana sono custoditi in quattro regioni: Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Piemonte E il divario tra Nord e Sud tende ad allargarsi con la progressiva uscita del Paese dalla crisi economica É quanto emerge da un analisi dell ufficio studi dell Aipb, secondo cui il 68% del mercato potenziale sarebbe localizzato al Nord, seguito dal Centro Italia (18%) e dalle altre regioni (14%) La Lombardia detiene la quota più rilevante degli asset riconducibili ai grani patrimoni, pari a 295 miliardi di euro, in aumento del 5,6% rispetto all anno precedente Seguono, a distanza, Emilia Romagna (109 miliardi), Veneto e Piemonte (102 miliardi circa a testa) A conti fatti, queste quattro regioni valgono da sole il 62% delle masse private italiane e, secondo stime dell Aipb, hanno assorbito quasi 9 degli oltre 12 miliardi di nuova raccolta realizzata nel corso del 2014 Se la forbice tra Nord e Centro-Sud si allarga è per due motivi: da un lato, i portafogli delle regioni settentrionali vanno leggermente meglio, l effetto performance è stato in media dell 1,6% contro l 1% delle altre regioni Dall altro, secondo l Aipb, al Nord si intravedono segnali di una ritrovata capacità di generare flussi di risparmio finanziario: «Se per anni, durante la crisi, la clientela delle regioni più sviluppate in primis ha destinato le proprie risorse a salvaguardia delle attività reali ricorda l associazione di categoria nel 2014 sembrano essere tornate condizioni più favorevoli per una significativa ricostruzione dei grandi patrimoni» Il processo di ricomposizione dei portafogli delle famiglie private mette in evidenza però dinamiche differenti Nelle regioni settentrionali, ad esempio, i prodotti della raccolta diretta hanno registrato una contrazione delle masse molto più accentuata a favore del risparmio gestito, cresciuto di oltre il 15% negli ultimi due anni Risultato: oggi, nel Nord Ovest, la raccolta gestita vale un quarto dei portafogli delle famiglie high net worth (23,5%), in linea con il Nord Est (22,2%), mentre a Sud e nelle isole, gli asset investiti in fondi

18 A cura di Bruno Pastorelli e gestioni patrimoniali sono meno rilevanti (rispettivamente il 16,8% e 18%) Nelle regioni settentrionali, la raccolta amministrata rappresenta circa un terzo del portafoglio medio, sebbene in diminuzione, mentre a Sud i prodotti assicurativi hanno un peso relativo più elevato Secondo l Aipb, tuttavia, la crescita di questo comparto negli ultimi due anni rappresenta un fenomeno relativamente omogeneo tra le diverse aree P GAD RIPRODUZIONE RISERVATA CORRIERE ECONOMIA lunedì 14 settembre 2015 Professione La finanza (da sola) non basta - Ai nuovi banker richieste competenze allargate e, magari, anche un esperienza in studi professionali DI Pieremilio gadda Se leggere l andamento dei mercati diventa sempre più complesso, anche i gestori di portafoglio devono essere più preparati «Negli ultimi tre anni, i mercati finanziari hanno offerto performance nel complesso positive Ci avviciniamo a una fase caratterizzata da una volatilità più marcata e per fare la differenza, in questo scenario, servono maggiori competenze», premette Stefano Piantelli, direttore commerciale di Bim Banca Intermobiliare Oggi, però, i private banker non possono limitarsi a conoscere bene la materia dei mercati e degli investimenti finanziari «Devono padroneggiare almeno altre tre aree precisa Piantelli : il risparmio assicurativo, la consulenza fiscale e la finanza straordinaria» Competenze Sempre meno gestori di portafoglio, quindi Sempre più consulenti globali, coordinatori della relazione tra il cliente e la banca Così sembra destinata a cambiare la professione del private banker nei prossimi anni E non è un caso che alcune private bank, in fase di reclutamento, tendano a privilegiare professionisti di provenienza non esclusivamente bancaria «Noi guardiamo con attenzione a chi, prima di lavorare in banca, ha fatto esperienza in studi professionali di avvocati, commercialisti o fiscalisti, in società di revisione contabile o nelle fiduciarie», spiega Andrea Nattino, responsabile Family office di Banca Finnat Euramerica Controllo dei rischi e compliance (conformità alle nuove normative, in rapida e costante evoluzione) saranno in misura crescente punti focali dell attività di private banking Un consulente di successo dovrà conoscerne gli elementi di base e avere buona dimestichezza con una serie di altre tematiche: dalla pianificazione successoria alla protezione del patrimonio immobiliare, dai servizi fiduciari alla filantropia Non un banker tuttologo, ma un consulente in grado di interpretare correttamente anche le esigenze extra-finanziarie del cliente e interloquire con le aree competenti della banca o eventualmente con professionisti esterni Normative Un cambio di rotta nella professione potrebbe essere imposto anche dall arrivo della Mifid II La nuova direttiva, che sarà recepita entro il 3 luglio del 2016, per entrare in vigore a gennaio del 2017, dovrebbe favorire la diffusione della consulenza a parcella, valorizzando una forma di remunerazione più esplicita per l attività di advisory, alternativa a quella tradizionale (basata sulle retrocessioni) «Il banker avrà meno conflitti d interesse e un ruolo molto più attivo rispetto ad oggi: nella proposizione delle idee d investimento, nella definizione delle strategie e nel controllo del rischio», osserva Nattino Tecnologia Quello di domani sarà, scommettono gli operatori, anche un professionista «in mobilità» Incontrerà i clienti soprattutto a domicilio, in casa o in ufficio, moltiplicando le occasioni di sviluppo commerciale Non dimentichiamo che molto presto le private bank si troveranno a fare i conti con la sfida della digitalizzazione «Entro i prossimi sei o sette anni, una parte importante della clientela sarà rappresentata dalle nuove generazioni, molto più propense all uso della tecnologia Parallelamente, anche il lavoro dei private banker dovrà cambiare», osserva Piantelli: in futuro, ad esempio, gli ordini verranno inoltrati attraverso la

19 A cura di Bruno Pastorelli piattaforma informatica della banca e i consulenti potranno dedicare più tempo (di qualità) agli incontri con i clienti, perché le procedure operative e la contrattualistica saranno più snelle «La tecnologica ricorda il direttore commerciale di Bim mette a disposizione nuovi strumenti: reportistica avanzata, applicativi per simulare l andamento delle posizioni del cliente al mutare di determinate variabili, meccanismi di alert via sms; questi sistemi possono rappresentare un utile supporto all attività del banker ma richiedono significativi investimenti da parte delle banche e inevitabilmente anche un aggiornamento da parte dei consulenti» RIPRODUZIONE RISERVATA CORRIERE ECONOMIA lunedì 14 settembre 2015 Consulenza Metti in campo una squadra di campioni -- L architettura aperta, cioè l utilizzo di fondi realizzati da altre case, è un pilastro del consiglio personalizzato e (si spera) indipendente DI PATRIZIA PULIAFITO Nel mondo del private banking l architettura aperta resisterà a prescindere dall evoluzione della normativa, perché è un elemento distintivo per offrire un servizio di consulenza indipendente che sta alla base del modello di business di chi gestisce grandi patrimoni «Ne siamo convinti conferma Maurizio Zancanaro, presidente Aipb (Associazione italiana private banking) nonostante la Mifid 2 non impedisca di consigliare i prodotti di casa, a patto che il cliente sia informato e sia d accordo, ponendo, così, fine al dibattito sul conflitto d interesse» Le cifre A distribuire fondi di terzi insieme a quelli di casa è il 60% delle strutture Il dato è costante negli anni e i motivi sono chiari Per Carletto Biolcati, responsabile private & corporate advisory di Ubi Banca, l architettura aperta non è più un opzione, ma è un elemento indispensabile per la gestione dei patrimoni complessi, perché i prodotti di casa non bastano più «Un offerta ricca e diversificata aggiunge Andrea Cingoli, amministratore delegato di Banca Esperia è un elemento prezioso che ci consente di scegliere le soluzioni migliori per costruire portafogli altamente personalizzati, inoltre, per difendere la nostra indipendenza abbiamo scelto di non stringere accordi preferenziali e di non privilegiare i nostri prodotti, ma di farli entrare in competizione con quelli di terzi» Implementare il servizio di consulenza, è stata la prima spinta all adozione dell architettura aperta Le altre leve, nell ordine, sono state: la necessità di diversificazione degli stili di gestione; il completamento della gamma d offerta e la mitigazione del conflitto d interesse dei clienti Molti si stanno organizzando per ampliare l offerta e renderla più efficiente Ci crede fermamente FinecoBank che dispone già di una piattaforma multibrand con oltre cinquemila fondi di 67 case d investimento, ma farà di più «Convinti che la consulenza indipendente sarà sempre una prerogativa importante per il mondo private dice Carlo Giausa, direttore Investimenti e Wealth Management della banca diretta del gruppo Unicredit abbiamo sviluppato un servizio dedicato esclusivamente all individuazione delle migliori soluzioni d investimento per la creazione di portafogli con diversi profili di rischio» Approcci simili sono stati adottati anche da altre strutture, magari con differenti sistemi operativi «I nostri trenta specialisti sono dislocati in sette location dice Stefano Vecchi, head of private banking Credit Suisse Italia, e si occupano della selezione di case e di fondi in stretto coordinamento con le linee guida ricevute dal team di ricerca globale» Specializzazione e performance passate sono in linea di massima i criteri che guidano la selezione dei gestori Il brand conta meno Il minimo comun denominatore è, comunque e sempre, quello di arrivare a soluzioni d investimento sempre più sofisticate In questa ottica, c è chi è già

20 A cura di Bruno Pastorelli oltre alla selezione diretta dei prodotti e ha cominciato a introdurre la delega e altre strategie sofisticate, come Banca Generali e Banca Esperia «Se non troviamo sul mercato il prodotto che risponde puntualmente alle esigenze del cliente spiega Cingoli cerchiamo il gestore di eccellenza nella specifica asset class e gli affidiamo la delega di gestione, sotto il controllo della nostra società lussemburghese che vigila sul contenimento del rischio» Con tale approccio Banca Esperia conta di allargare in futuro la famiglia dei prodotti della Sicav lussemburghese «Banca Generali, spiega Gian Maria Mossa, condirettore generale ha esteso il concetto di architettura aperta introducendo strategie alternative che sono state finora prerogativa esclusiva dei fondi hegde» RIPRODUZIONE RISERVATA CORRIERE ECONOMIA lunedì 14 settembre 2015 Awards Le cento eccellenze che brillano nell Azienda Italia - La quinta edizione italiana del riconoscimento allarga gli orizzonti In evidenza Motta (Banca Generali), Tuzza (Tuv) e Pileri (Italtel) DI LUCIO TORRI Piermario Motta, amministratore delegato di Banca Generali, è il ceo dell anno per il Premio Internazionale Le Fonti A stabilirlo è stata la giuria del riconoscimento giunto quest anno alla quinta edizione in Italia, patrocinato dalla Commissione europea e realizzato con la media partnership di Corriere Economia Per la prima volta nella storia del premio Editrice Le Fonti, il gruppo che organizza la manifestazione (che quest anno si è svolta l 11 e il 25 giugno presso Palazzo Mezzanotte, la sede di Borsa Italiana a Milano), ha deciso di omaggiare non solo le imprese, le compagnie assicurative, gli operatori finanziari e bancari, e gli studi legali, come sempre avvenuto, ma anche i chief executive officer e altri top executive come chief financial officer, chief legal officer, human resources, marketing e pr team Oltre a Motta sono stati premiati, scelti tra una rosa di oltre 50 finalisti, Boris Tuzza, ceo di Tuv Rheinland Italia, nel settore dei servizi certificativi, e Stefano Pileri, ceo di Italtel, nelle telecomunicazioni Il titolo di Chief financial officer dell anno è andato invece ad Antonio Paccioretti, in forza alla Snam Motivazioni «Con questo nuovo riconoscimento, Editrice Le Fonti intende premiare il lavoro di quei professionisti carismatici, capaci di gestire la leadership e di condurre al successo le proprie società», commenta Guido Giommi, presidente del gruppo editoriale Tra le aziende vincitrici figurano Eni, Rai, Snam, Igt Lottomatica, Wind, Bmw, Versace, Amplifon, Prysmian, Metro e Salini Impregilo Complessivamente sono stati consegnati 100 riconoscimenti ad altrettanti protagonisti eccellenti, attivi nel nostro Paese I vincitori, tra gli istituti finanziari e le banche, sono stati Bnp Paribas Investment Partners, Pioneer Investments, Banca Generali, Intesa Sanpaolo Private Banking e Banca Mediolanum Il riconoscimento è quindi andato, tra gli studi legali, a Pirola Pennuto Zei, Nctm, Bird&Bird e Paul Hastings Il mondo delle assicurazioni ha visto la riconferma del gruppo Generali e di Msa Multi Serass, «eccellenza dell anno» nella gestione sinistri in outsourcing, mentre tra le new entry si segnala Rgi Group, eletto software provider assicurativo 2015 Tra consulenti e professionisti, Business Strategies è stata incoronata per il secondo anno consecutivo advisor dell anno per l internazionalizzazione delle pmi, mentre Carnà Partners si è imposto, per il quarto anno di seguito, come studio professionale dell anno nel settore compliance risk management Sul fronte bancario la proposta multicanale di YouBanking di Banco Popolare si conferma vincente e conquista il titolo di mobile bank e di banca online dell anno, anche in questo anno per il quarto anno di fila Fiduciaria dell anno è, per la terza volta, Unione Fiduciaria Nel mercato legale ad ottenere la palma di studio legale dell anno nel diritto del lavoro è Fava Associati, giunto così alla sua quinta vittoria

21 A cura di Bruno Pastorelli Il titolo di avvocato giuslavorista dell anno è andato invece a Francesco Rotondi di LabLaw, mentre tra le boutique del settore labour torna alla vittoria lo Studio Legale Menichetti Boutique d eccellenza dell anno nel diritto amministrativo è lo Studio Legale Malinconico, mentre Giuseppe Franco Ferrari dell omonimo studio si è imposto come avvocato dell anno/boutique d eccellenza diritto amministrativo Loconte Partners si è invece aggiudicato per la quarta volta di fila il titolo di studio legale dell anno per la fiscalità nazionale Eccellenze Tra i penalisti, i riconoscimenti vanno a Giuseppe Iannaccone dell omonimo studio legale associato, per il terzo anno consecutivo avvocato dell anno nel diritto penale; ad Alleva Associati, per la quarta volta studio legale dell anno nel diritto penale finanziario; e a Giuseppe Fornari dello Studio Legale Orlando e Fornari, che ottiene il suo secondo riconoscimento come avvocato dell anno nel penale finanziario Seconda vittoria anche per Dinoia Federico Pelanda Simbari Uslenghi Avvocati che si è imposto nel contenzioso penale, terza per Perroni e Associati, decretato Studio legale dell anno nel diritto penale societario, mentre lo Studio Bolognesi si è aggiudicato per il secondo anno consecutivo il titolo di studio legale dell anno nel diritto penale ambientale E, sempre nel diritto penale ambientale ma come avvocato dell anno, ad ottenere il riconoscimento è stato Luca Santa Maria dello Studio legale associato Santa Maria Valsecchi Vizzardi, mentre Roberto Pisano dello Studio Legale Pisano si è guadagnato la palma di avvocato dell anno boutique d eccellenza diritto penale RIPRODUZIONE RISERVATA CORRIERE ECONOMIA lunedì 14 settembre 2015 Fare i conti con la liquidità -- La (difficile) gestione del denaro L impatto del Quantitative easing sull economia italiana, la gestione degli investimenti finanziari nell attuale situazione di mercato, il presidio da parte delle banche delle piattaforme digitali Sono questi i temi su cui si sono confrontati alcuni dei protagonisti della finanza italiana, vincitori del Premio Internazionale Le Fonti, nel corso del ceo summit svoltosi a Milano «Il Quantitative easing ha garantito una restrizione molto forte degli spread, di cui beneficiano in particolare i paesi periferici, Italia compresa ha commentato Marco Bernardi, direttore commerciale di Banca Generali Il piano sta funzionando nel breve periodo Perché il trend prosegua però, è fondamentale che le riforme strutturali siano portate a compimento» Sul fronte finanziario, ha consigliato Marco Barbaro, ceo di Bnp Paribas Ip sgr, «la gestione di un portafoglio deve puntare sulla diversificazione e sulla dinamicità Non solo dunque investimenti azionari e obbligazionari, ma anche real estate e commodities, tenendo conto che, nei mesi a venire, la volatilità aumenterà» Il 2014 è stato un anno record per il risparmio gestito, un trend confermato anche nel 2015 «La lettura dei mercati è difficile e i pericoli sono sempre dietro l angolo spiega Cinzia Tagliabue, amministratore delegato di Pioneer Investments Italia Con il Quantitative easing i tassi di interesse sono vicini allo zero e gli investitori sono alla ricerca di rendimenti e sono costretti ad assumere più rischi rispetto al passato, passando ad esempio dagli obbligazionari agli azionari o ai mercati high yield Il settore dell asset manager funziona perché garantisce un controllo globale del rischio del portafoglio» Uno dei nuovi territori da presidiare è il mercato delle piattaforme digitali Banco Popolare ha attivato Youbanking, puntando soprattutto sui supporti mobile «Negli ultimi due anni abbiamo investito molto su queste piattaforme, che registrano tassi di crescita a tripla cifra e che nel giro di qualche anno presumiamo possano superare anche il canale Internet tradizionale spiega Angela Dall Olio, responsabile multicanalità di Youbanking L obiettivo è stato creare un sistema che potesse trarre sinergie dall utilizzo simultaneo di più canali Per questo il modello dovrà rimanere misto anche in futuro» L tor RIPRODUZIONE RISERVATA

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI www.effemagazine.it NOVEMBRE 2014 MENSILE - ANNO 4 - NUMERO 11 - NOVEMBRE 2014 POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - 70% - LO/MI 5,00 EURO 4,00 EURO TORNA L AVVERSIONE AL RISCHIO ECCO

Dettagli

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo No. 5 - Settembre 2013 2 I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo Con il mercato obbligazionario

Dettagli

Gruppo Deutsche Bank Finanza & Futuro. Finanza & Futuro A tu per tu con le soluzioni ideali per il tuo patrimonio.

Gruppo Deutsche Bank Finanza & Futuro. Finanza & Futuro A tu per tu con le soluzioni ideali per il tuo patrimonio. Gruppo Deutsche Bank Finanza & Futuro Finanza & Futuro A tu per tu con le soluzioni ideali per il tuo patrimonio. Una realtà solida e affidabile con oltre 25 anni di esperienza. A tu per tu, personalmente.

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Insider. Osservatorio trimestrale sul mondo dei promotori finanziari

Insider. Osservatorio trimestrale sul mondo dei promotori finanziari Insider Osservatorio trimestrale sul mondo dei promotori finanziari Secondo trimestre 2014 Promotori stregati dagli emergenti Torna la voglia di emergenti tra i promotori finanziari in un contesto di magri

Dettagli

Fondi Managed, oltre gli alti e bassi dei mercati

Fondi Managed, oltre gli alti e bassi dei mercati Fondi Managed, oltre gli alti e bassi dei mercati Oltre gli schemi, verso nuove opportunità d investimento Adottare un approccio di gestione standard, che utilizza l esposizione azionaria come un indicatore

Dettagli

Insider. Osservatorio trimestrale sul mondo dei promotori finanziari

Insider. Osservatorio trimestrale sul mondo dei promotori finanziari Insider Osservatorio trimestrale sul mondo dei promotori finanziari Primo trimestre 2014 I promotori puntano sulle Borse Europee Chi va a caccia di rendimenti nei prossimi 6 mesi dovrà poter contare su

Dettagli

INSIEME PER L IMPRESA. La forma e la sostanza.

INSIEME PER L IMPRESA. La forma e la sostanza. INSIEME PER L IMPRESA La forma e la sostanza. 2 La cultura d impresa è un patrimonio prezioso come i capitali e le buone consulenze. BANCA D IMPRESA SI NASCE ESPERIENZA, SPECIALIZZAZIONE E ORGANIZZAZIONE

Dettagli

Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali

Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali Comunicato stampa RISULTATI DEL 1 SEMESTRE DEL GRUPPO CARIPARMA FRIULADRIA Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali Utile Netto

Dettagli

Pianificare il futuro

Pianificare il futuro Pianificare il futuro THINK private. Linea Planning Banca Fideuram Banca Fideuram è uno dei principali protagonisti del private banking in Europa, con oltre 50 miliardi di euro di attività in gestione.

Dettagli

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

DUAL Cyber RESPONSABILITÀ CIVILE

DUAL Cyber RESPONSABILITÀ CIVILE RESPONSABILITÀ CIVILE DUAL Cyber LA POLIZZA DI ASSICURAZIONE CHE COPRE LA RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI DERIVANTE DAI RISCHI INFORMATICI. UNA COPERTURA COMPLETA PER IL TUO BUSINESS: DALLA PERDITA DEI

Dettagli

Alla ricerca del rendimento perduto

Alla ricerca del rendimento perduto Milano, 10 aprile 2012 Alla ricerca del rendimento perduto Dalle obbligazioni alle azioni. La ricerca del rendimento perduto passa attraverso un deciso cambio di passo nella composizione dei portafogli

Dettagli

TeamSystem rinnova la propria strategia per il canale

TeamSystem rinnova la propria strategia per il canale TeamSystem rinnova la propria strategia per il canale Si è tenuta nella cornice del Palacongressi di Rimini la 36esima edizione della convention annuale dedicata ai partner di TeamSystem, principale software

Dettagli

La Mission di UBI Pramerica

La Mission di UBI Pramerica La Mission di UBI Pramerica è quella di creare valore, integrando le competenze locali con un esperienza globale, per proteggere e incrementare la ricchezza dei propri clienti. Chi è UBI Pramerica Presente

Dettagli

PROMOTORI & CONSULENTI

PROMOTORI & CONSULENTI art PROMOTORI & CONSULENTI FONDI&SICAV Dicembre 2010 Federico Sella di Banca patrimoni Sella &c.: «Trasparenti e prudenti» Reclutamento I soldi non sono tutto Concentrazione Un mondo sempre più di grandi

Dettagli

Insider. Osservatorio trimestrale sulle preferenze dei promotori finanziari in termini di fondi

Insider. Osservatorio trimestrale sulle preferenze dei promotori finanziari in termini di fondi Insider Osservatorio trimestrale sulle preferenze dei promotori finanziari in termini di fondi Aprile 2015 Il valore aggiunto target qualificato di un Advisor Insider nasce nella primavera del 2014 con

Dettagli

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds Relazione Semestrale al 30.06.2013 Fondo ADVAM Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Turati 9, 20121 Milano Tel 02.620808 Telefax 02.874984 Capitale Sociale Euro 1.903.000 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA

Dettagli

Rassegna stampa - TENDERCAPITAL

Rassegna stampa - TENDERCAPITAL Rassegna stampa - TENDERCAPITAL Rassegna del 22/05/2014 INDICE TENDERCAPITAL 21/05/2014 Fondi & Sicav È sempre grande America 21/05/2014 Fondi & Sicav Nel complesso benino 21/05/2014 Fondi & Sicav Il vero

Dettagli

Indagine sugli strumenti fiscali e finanziari a sostegno della crescita

Indagine sugli strumenti fiscali e finanziari a sostegno della crescita Indagine sugli strumenti fiscali e finanziari a sostegno della crescita Camera dei Deputati VI Commissione Finanze Audizione del Direttore Generale Pianificazione, Immobiliare e Diversificate Gruppo Unipol

Dettagli

La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO

La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO TopLegal Roma, 23 settembre 2010 Il progetto Nel mese di dicembre 2009, su iniziativa

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il rischio debito affonda le Borse, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta corretta è una soltanto. FRANCOFORTE.

Dettagli

RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI

RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI In un contesto ancora debole, il esprime una redditività in crescita continuando

Dettagli

Le banche LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO

Le banche LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO Banche Intermediari creditizi non bancari Intermediari della securities industry Assicurazioni LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO Fonte Banca d Italia, Relazione

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono

Dettagli

Innovazione e asset allocation comportamentale: la segmentazione del cliente private

Innovazione e asset allocation comportamentale: la segmentazione del cliente private Innovazione e asset allocation comportamentale: la segmentazione del cliente private L incrocio tra clusterizzazione e approccio di finanza comportamentale Il delegatore impegnato Informato di finanza

Dettagli

L evoluzione dal Private Banking al Global Wealth Management come fattore critico di successo

L evoluzione dal Private Banking al Global Wealth Management come fattore critico di successo L evoluzione dal Private Banking al Global Wealth Management come fattore critico di successo Valerio Pacelli Vice Direttore Generale 1 Chi è Banca Steinhauslin Banca Steinhauslin & C. rappresenta uno

Dettagli

CEDOLARMENTE UNA SELEZIONE DI PRODOTTI CHE PREVEDE LA DISTRIBUZIONE DI UNA CEDOLA OGNI 3 MESI. REGOLARMENTE.

CEDOLARMENTE UNA SELEZIONE DI PRODOTTI CHE PREVEDE LA DISTRIBUZIONE DI UNA CEDOLA OGNI 3 MESI. REGOLARMENTE. CEDOLARMENTE UNA SELEZIONE DI PRODOTTI CHE PREVEDE LA DISTRIBUZIONE DI UNA CEDOLA OGNI MESI. REGOLARMENTE. PERCHÉ UN INVESTIMENTO CHE POSSA GENERARE UN FLUSSO CEDOLARE LE SOLUZIONI DI UBI SICAV Nell attuale

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Piano Economico Finanziario 2008. Consiglio Generale: seduta del 26 Ottobre 2007

Piano Economico Finanziario 2008. Consiglio Generale: seduta del 26 Ottobre 2007 Piano Economico Finanziario 2008 e previsioni anni 2009 e 2010 Consiglio Generale: seduta del 26 Ottobre 2007 Indice Scenario & Previsioni PIANO ANNUALE 2008 1Fonti di finanziamento 2Impieghi 3Ricavi 4Costi

Dettagli

PATRIMONIO, FUTURO PRESENTE. TUTELIAMO IL PATRIMONIO E LA FIDUCIA DEI NOstri CLIENTI

PATRIMONIO, FUTURO PRESENTE. TUTELIAMO IL PATRIMONIO E LA FIDUCIA DEI NOstri CLIENTI PATRIMONIO, FUTURO PRESENTE. TUTELIAMO IL PATRIMONIO E LA FIDUCIA DEI NOstri CLIENTI Valori senza tempo e un orientamento comune La VOSTRA unicità e le nostre competenze si incontrano nel più ampio orizzonte

Dettagli

2014 : Fondi o Etf? Mono o multimarca?

2014 : Fondi o Etf? Mono o multimarca? 2014 : Fondi o Etf? Mono o multimarca? Venerdì 29 novembre 2013 In questo Diario di Bordo parliamo in sintesi: MERCATO OBBLIGAZIONARIO. MEGLIO FONDI O ETF? MEGLIO OPERARE CON UNA SOLA SOCIETA DI GESTIONE

Dettagli

Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano. Audizione dell Istituto nazionale di statistica:

Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano. Audizione dell Istituto nazionale di statistica: VERSIONE PROVVISORIA Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano Audizione dell Istituto nazionale di statistica: Dott. Roberto Monducci Direttore

Dettagli

zurich open flex i passi giusti per il futuro

zurich open flex i passi giusti per il futuro zurich open flex i passi giusti per il futuro zurich open flex i passi giusti per il futuro Zurich Open Flex è la polizza unit linked pensata da Zurich Investments life per rispondere alle tue domande

Dettagli

SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE PER LA CLASSE DIRIGENTE COOPERATIVA

SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE PER LA CLASSE DIRIGENTE COOPERATIVA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE PER LA CLASSE DIRIGENTE COOPERATIVA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE PER LA CLASSE DIRIGENTE COOPERATIVA IL BISOGNO CHE VOGLIAMO SODDISFARE Accompagnare amministratori e manager delle

Dettagli

Comunicato stampa CONTINUA LA CRESCITA SOSTENIBILE E LA CREAZIONE DI VALORE

Comunicato stampa CONTINUA LA CRESCITA SOSTENIBILE E LA CREAZIONE DI VALORE Comunicato stampa GRUPPO CARIPARMA FRIULADRIA: I RISULTATI DI BILANCIO 2008 CONTINUA LA CRESCITA SOSTENIBILE E LA CREAZIONE DI VALORE Dati economici consolidati riclassificati Proventi Operativi Netti

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 8 agosto A cura dell

Dettagli

Il credito finalizzato nella strategia di un primario Gruppo Creditizio - Consum.it

Il credito finalizzato nella strategia di un primario Gruppo Creditizio - Consum.it Il credito finalizzato nella strategia di un primario Gruppo Creditizio - Consum.it Roma, 26 Febbraio 2002 Sommario Strategia Gruppo MPS Situazione antecedente la costituzione di Consum.it Perché nasce

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

8a+ Investimenti Sgr. Latemar

8a+ Investimenti Sgr. Latemar 8a+ Investimenti Sgr Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Latemar RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2007 Sede Legale: Varese, Piazza Monte Grappa 4 Tel 0332-251411 Telefax 0332-251400 Capitale

Dettagli

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds Relazione Semestrale al 30.06.2014 Fondo ADVAM Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Turati 9, 20121 Milano Tel 02.620808 Telefax 02.874984 Capitale Sociale Euro 2.200.000 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA

Dettagli

MIO FIGLIO OGGI FESTEGGIA 3 ANNI. DI MATRIMONIO.

MIO FIGLIO OGGI FESTEGGIA 3 ANNI. DI MATRIMONIO. MIO FIGLIO OGGI FESTEGGIA 3 ANNI. DI MATRIMONIO. Il tuo domani è più vicino di quello che pensi. Progettalo già da oggi risparmiando passo dopo passo. L importanza di pianificare già da oggi per essere

Dettagli

KAIROS PARTNERS SGR S.p.A.

KAIROS PARTNERS SGR S.p.A. KAIROS PARTNERS SGR S.p.A. Relazione Semestrale al 30.06.2015 FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO Kairos Income Kairos Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via San Prospero 2, 20121 Milano Tel 02.777181

Dettagli

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE OFFERTA FORMATIVA Titolo: MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE Padova, Roma e Bologna. Destinatari: Il Master si rivolge a laureati, preferibilmente in discipline economiche,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. - In crescita significativa la massa amministrata, che supera i 94 miliardi di euro (+ 8% a/a)

COMUNICATO STAMPA. - In crescita significativa la massa amministrata, che supera i 94 miliardi di euro (+ 8% a/a) GRUPPO CARIPARMA CRÉDIT AGRICOLE: UTILE NETTO 2014 A 182 MILIONI (+21% A/A) TRAINATO DALLA GESTIONE OPERATIVA (+14% A/A); POSIZIONE PATRIMONIALE SOLIDA E LIVELLI PIÙ CHE ADEGUATI DI LIQUIDITÀ Il ha conseguito

Dettagli

IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO. Gli effetti di una profonda trasformazione

IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO. Gli effetti di una profonda trasformazione IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO Gli effetti di una profonda trasformazione 1 LA TRASFORMAZIONE DEL SISTEMA BANCARIO TENDENZE DI FONDO DELLO SCENARIO MACROECONOMICO LA RISPOSTA DELLE BANCHE Progresso tecnologico

Dettagli

Private Banking e Fondi Immobiliari

Private Banking e Fondi Immobiliari 0 Private Banking e Fondi Immobiliari Il mercato dei fondi immobiliari Il mercato dei fondi immobiliari nel mondo e in Europa Nel 2005 il portafoglio dei gestori professionali ha superato gli 800 mld di

Dettagli

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 VALORI % Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 Abbiamo alle spalle ancora un anno difficile per le famiglie La propensione al risparmio delle famiglie italiane ha evidenziato un ulteriore

Dettagli

Il risparmio degli italiani e l evoluzione dell offerta dei prodotti vita

Il risparmio degli italiani e l evoluzione dell offerta dei prodotti vita Il risparmio degli italiani e l evoluzione dell offerta dei prodotti vita Presentazione del rapporto annuale L'ASSICURAZIONE ITALIANA 2011-2012 Roberto Manzato Vita e Danni non Auto Milano, 16 luglio 2012

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Valore Cedola x 5-11/2014 A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Valore Cedola x 5-11/2014 A chi si rivolge info Prodotto è un Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un rendimento

Dettagli

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Economia > News > Italia - lunedì 13 gennaio 2014, 16:00 www.lindro.it Segnali positivi Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Antonio Forte La

Dettagli

Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale

Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale No. 4 - Giugno 2013 Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale Nelle ultime settimane si sono verificati importanti

Dettagli

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012 L Azienda Digitale Viaggio nell'italia che compete Executive Summary Ottobre 2012 Realizzato da NetConsulting per Repubblica Affari&Finanza e Samsung Evento Territoriale di Modena NetConsulting 2012 1

Dettagli

La gestione degli investimenti

La gestione degli investimenti La gestione degli investimenti Un servizio personalizzato, professionale e trasparente. L investimento patrimoniale dovrebbe produrre il massimo rendimento possibile in base all evoluzione dei mercati

Dettagli

Il risparmio durante la crisi: Diversificazione o concentrazione del rischio?

Il risparmio durante la crisi: Diversificazione o concentrazione del rischio? Il risparmio durante la crisi: Diversificazione o concentrazione del rischio? Fabio Innocenzi CEO UBS Italia S.p.A. 8 Giugno 2012 QFinPanel, Politecnico di Milano Gli effetti della crisi economica sul

Dettagli

Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509

Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509 Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509 Piano strategico di investimento e di risk budgeting art. 4.3 e art. 7.4 del Regolamento per la

Dettagli

Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 31.12.2013 Il Piano Industriale 2014-2017. Milano, 25.03.2014

Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 31.12.2013 Il Piano Industriale 2014-2017. Milano, 25.03.2014 Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 31.12.2013 Il Piano Industriale 2014-2017 Milano, 25.03.2014 Agenda I Profilo del Gruppo II Dinamica delle attività III Risultati di esercizio al 31.12.2013

Dettagli

Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il. ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più

Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il. ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più importanti banche del Paese (In Italia: 5.809 sportelli, 11,4 mln.

Dettagli

CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale

CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale Realizzato dall EURES Ricerche Economiche e Sociali in collaborazione con il Consiglio Regionale dell Economia

Dettagli

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business I risultati della survey Workshop Milano,12 giugno 2012 Il campione 30 SGR aderenti, rappresentative di circa il 75% del patrimonio

Dettagli

ROAD SHOW 2008 Company Results

ROAD SHOW 2008 Company Results ROAD SHOW 2008 Company Results Milano, 24 marzo 2009 1 Relatori Luca Bronchi Direttore Generale Ugo Borgheresi Investor Relator 2 Agenda Company Highlights 31 Dicembre 2008 Linee Guida Piano Industriale

Dettagli

IL PROMOTORE FINANZIARIO IN ITALIA. IL PROFESSIONISTA AL CENTRO DEL SISTEMA.

IL PROMOTORE FINANZIARIO IN ITALIA. IL PROFESSIONISTA AL CENTRO DEL SISTEMA. IL PROMOTORE FINANZIARIO IN ITALIA. IL PROFESSIONISTA AL CENTRO DEL SISTEMA. Analisi dell evoluzione della professione di promotore finanziario in Italia PF Monitor 2005-2014 GfK Eurisko Milano, Nicola

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GRUPPO CATTOLICA ASSICURAZIONI: RADDOPPIA L UTILE NETTO (125 MILIONI +98%) FORTE CRESCITA DEI PREMI: +12,89% A 4.

COMUNICATO STAMPA GRUPPO CATTOLICA ASSICURAZIONI: RADDOPPIA L UTILE NETTO (125 MILIONI +98%) FORTE CRESCITA DEI PREMI: +12,89% A 4. Società Cattolica di Assicurazione - Società Cooperativa Sede in Verona, Lungadige Cangrande n.16 C.F. 00320160237 Iscritta al Registro delle Imprese di Verona al n. 00320160237 COMUNICATO STAMPA GRUPPO

Dettagli

ll boom del risparmio gestito: distribuzione e nuove regole S. Ambrosetti

ll boom del risparmio gestito: distribuzione e nuove regole S. Ambrosetti Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

PRESS KIT. Arca Vita S.p.A. Arca Assicurazioni S.p.A. Press Kit maggio 2015 p. 1 di 8

PRESS KIT. Arca Vita S.p.A. Arca Assicurazioni S.p.A. Press Kit maggio 2015 p. 1 di 8 PRESS KIT Arca Vita S.p.A. Arca Assicurazioni S.p.A. Press Kit maggio 2015 p. 1 di 8 ARCA VITA E ARCA ASSICURAZIONI: CHI SIAMO Cenni storici Arca Vita ha iniziato la propria attività nel 1989 con lo scopo

Dettagli

PIANIFICAZIONE ED ORGANIZZAZIONE PIANIFICAZIONE ED ORGANIZZAZIONE

PIANIFICAZIONE ED ORGANIZZAZIONE PIANIFICAZIONE ED ORGANIZZAZIONE PIANIFICAZIONE ED ORGANIZZAZIONE un team di professionisti al servizio della tua banca La definizione degli obiettivi strategici e di sviluppo è da sempre un esigenza connaturata nella realtà di Cassa

Dettagli

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 98 MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il semestre

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 7 luglio A cura dell

Dettagli

Giuseppe Rovani Direttore Generale

Giuseppe Rovani Direttore Generale In 40 anni di attività nel private banking, abbiamo consolidato una profonda esperienza nei servizi di investimento ad elevato valore aggiunto, orientati al controllo del rischio ed alla personalizzazione.

Dettagli

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza IL REAL ESTATE RESIDENZIALE Paola Dezza Immobiliare, asset class vincente Le ricerche sull impiego del capitale nel lungo periodo mostrano quasi sempre l ottima prestazione del mattone rispetto ad altre

Dettagli

Cedolarmente. Una selezione di prodotti che prevede la distribuzione di una cedola ogni 3 mesi. Regolarmente.

Cedolarmente. Una selezione di prodotti che prevede la distribuzione di una cedola ogni 3 mesi. Regolarmente. Cedolarmente Una selezione di prodotti che prevede la distribuzione di una cedola ogni 3 mesi. Regolarmente. PERCHÉ UN INVESTIMENTO CHE POSSA GENERARE UN FLUSSO CEDOLARE LE SOLUZIONI DI UBI SICAV Nell

Dettagli

L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia

L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia Paolo Sestito Servizio struttura Economica, Banca d Italia Modena, 4 giugno 215 Il contesto internazionale e l area dell euro 2 Nei paesi emergenti,

Dettagli

Agosto 2012. Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011

Agosto 2012. Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011 Agosto 2012 Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011 Aumentano le imprese con Ebitda insufficiente per sostenere oneri e debiti finanziari Alla ricerca della marginalità perduta Sintesi dei risultati

Dettagli

MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI

MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI Silvano Carletti * Nei suoi primi cinque appuntamenti (l ultimo a fine settembre 2015) il Targeted Longer-Term Refinancing Operations (TLTRO)

Dettagli

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N N O 2 0 0 9 R A P P O R TO A N N U A L E 2 0 0 9 1. L andamento del mercato

Dettagli

Overview del settore Wealth Management Luca Caramaschi Università di Parma. 6 maggio 2015

Overview del settore Wealth Management Luca Caramaschi Università di Parma. 6 maggio 2015 Overview del settore Wealth Management Università di Parma 6 maggio 2015 Overview e trend del settore Wealth Management 2 Overview del settore Wealth Management - Università di Parma - 06.05.2015 Il Mercato

Dettagli

COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE

COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE Il Libro Bianco sul Welfare presentato dal Ministro del Lavoro si muove su uno scenario

Dettagli

Morningstar. Italy ETF Survey 2011. Sponsored by

Morningstar. Italy ETF Survey 2011. Sponsored by Morningstar Italy ETF Survey 2011 Sponsored by Etf, promossi per i costi, ma gli investitori vogliono saperne di più Conosce cosa sono gli Etf/Etc, ma vuole saperne di più sul funzionamento. Li sceglie

Dettagli

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO OTTOBRE 2010 a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi e dell Ufficio Lavori all Estero e Relazioni Internazionali

Dettagli

GP Private. Servizio d'investimento commercializzato da: Sede legale e direzione generale 38122 Trento - Via Segantini, 5 +39.0461.

GP Private. Servizio d'investimento commercializzato da: Sede legale e direzione generale 38122 Trento - Via Segantini, 5 +39.0461. GP Private Servizio d'investimento commercializzato da: Sede legale e direzione generale 38122 Trento - Via Segantini, 5 +39.0461.313111 www.cassacentrale.it Messaggio pubblicitario. Non costituisce offerta

Dettagli

Concetti di marketing turistico

Concetti di marketing turistico Concetti di marketing turistico Introduzione Un impresa, per individuare la linea d azione che ha la maggior probabilità di portare al successo il proprio prodotto, cerca di anticipare i bisogni dei consumatori,

Dettagli

Patrimoni e rendimenti delle Gestioni Separate: utilizzo tattico e decisioni strategiche per gli stakeholder

Patrimoni e rendimenti delle Gestioni Separate: utilizzo tattico e decisioni strategiche per gli stakeholder Patrimoni e rendimenti delle Gestioni Separate: utilizzo tattico e decisioni strategiche per gli stakeholder Roberto Casanova Milano, 24 maggio 2012 Solvency II: i passi da compiere per definire e gestire

Dettagli

Le Soluzioni Multi-Asset di Russell

Le Soluzioni Multi-Asset di Russell INVESTED TOGETHER. Le Soluzioni Multi-Asset di Russell MATERIALE RISERVATO AD OPERATORI PROFESSIONALI. VIETATA LA DISTRIBUZIONE AI CLIENTI FINALI. INVESTED TOGETHER. Il fine è il nostro inizio. In Russell,

Dettagli

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione MACCHINE E APPARECCHIATURE ELETTRICHE Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione Nel primo grafico viene rappresentata la crescita del settore dell industria dell elettronica;

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY 27 aprile 2010 Beni Stabili Gestioni S.p.A. SGR rende noto che in

Dettagli

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N N O 2 0 0 8 R A P P O R TO A N N U A L E 2 0 0 8 1. L andamento del mercato

Dettagli

Azienda 2.0. Le imprese e i social networks, opportunità e gestione dei rischi. Stefano Ventura

Azienda 2.0. Le imprese e i social networks, opportunità e gestione dei rischi. Stefano Ventura Azienda 2.0 Le imprese e i social networks, opportunità e gestione dei rischi Stefano Ventura 1. Il nuovo scenario social 2. Necessaria strategia 2.0 3. La nostra esperienza 4. La gestione dei rischi 1.

Dettagli

DOCUMENTO DI ILLUSTRAZIONE DELLO SCENARIO ECONOMICO DELLA FILIERA TLC

DOCUMENTO DI ILLUSTRAZIONE DELLO SCENARIO ECONOMICO DELLA FILIERA TLC DOCUMENTO DI ILLUSTRAZIONE DELLO SCENARIO ECONOMICO DELLA FILIERA TLC INCONTRO 31 GENNAIO 2012 TRA ASSTEL E SLC-CGIL, FISTEL-CISL E UILCOM-UIL SUL RINNOVO DEL CONTRATTO COLLETTIVO DI LAVORO Sviluppo e

Dettagli

Ritardi di pagamento in Cina: nel 2014, l 80% delle imprese ne è colpito

Ritardi di pagamento in Cina: nel 2014, l 80% delle imprese ne è colpito Hong Kong / Parigi, 12 marzo 2015 Ritardi di pagamento in Cina: nel 2014, l 80% delle imprese ne è colpito Nel 2015 prevista una crescita più lenta e un aumento dei prestiti in sofferenza Un nuovo studio

Dettagli

PartnerWorld. Straordinarie possibilità di crescita con. IBM Global Financing. Servizi finanziari per i Business Partner IBM. IBM Global Financing

PartnerWorld. Straordinarie possibilità di crescita con. IBM Global Financing. Servizi finanziari per i Business Partner IBM. IBM Global Financing PartnerWorld IBM Global Financing Straordinarie possibilità di crescita con IBM Global Financing Servizi finanziari per i Business Partner IBM ibm.com/partnerworld Accesso diretto a un avanzato servizio

Dettagli

INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA

INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA Hannover Messe 2014 Walking Press Conference, 8 Aprile 2014 L industria Elettrotecnica ed Elettronica in Italia ANIE rappresenta da sessant anni l industria

Dettagli

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI Rassegna Stampa PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI 12 Giugno 2015 Scritto da: Redazione Grande successo per la prima serata

Dettagli

Approvati i risultati al 31 marzo 2015

Approvati i risultati al 31 marzo 2015 COMUNICATO STAMPA Approvati i risultati al 31 marzo 2015 UTILE NETTO: 47,8 milioni ( 36,9 milioni al 31 marzo 2014, +29,4%) Ricavi totali: 137 milioni ( 113 milioni al 31 marzo 2014, +20,9%) Cost/Income

Dettagli

INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI

INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI Giuseppe Ricciuti. Roma, 10 giugno 2010 Lo Scenario: La recente crisi economico finanziaria che ha colpito l Italia, ha prodotto

Dettagli

CoStrUirE Un patrimonio mese dopo mese ControLLando il rischio Con nord ESt fund

CoStrUirE Un patrimonio mese dopo mese ControLLando il rischio Con nord ESt fund CoStrUirE Un patrimonio mese dopo mese ControLLando il rischio Con nord ESt fund piano di accumulo gennaio 100 febbraio 50 marzo 150 agosto 50 aprile 15o maggio 100 LUgLio 100 giugno 50 La SoLUzionE per

Dettagli

La ricchezza Private in Italia

La ricchezza Private in Italia La ricchezza Private in Italia Il contesto attuale, lo scenario futuro, le prossime sfide: una leva per la sostenibilità del sistema e la solidità del paese 14 giugno 2011 Indice 1. La ricchezza Private

Dettagli

Modula. Perchè ogni impresa è diversa

Modula. Perchè ogni impresa è diversa Modula Perchè ogni impresa è diversa Troveremo la risposta giusta alle vostre esigenze Indipendentemente dalla natura e dalle dimensioni della vostra attività, sicuramente c è una cosa su cui sarete d

Dettagli

VERBALE DI INCONTRO. L Azienda premette che:

VERBALE DI INCONTRO. L Azienda premette che: VERBALE DI INCONTRO L Azienda premette che: il collocamento di prodotti e servizi offerti alla clientela richiede processi di formazione e aggiornamento continuo per le figure di rete commerciale, a tale

Dettagli

BORSA PROTETTA ARANCIO: DOLCETTO O SCHERZETTO? (25/10/2011)

BORSA PROTETTA ARANCIO: DOLCETTO O SCHERZETTO? (25/10/2011) BORSA PROTETTA ARANCIO: DOLCETTO O SCHERZETTO? (25/10/2011) E uno dei prodotti di maggior successo di Ing, un fondo d investimento lussemburghese collocato dal 2008 e caratterizzato secondo quanto riportato

Dettagli

P o r me m t e ei e a/ci s a Link Ist s ituti t ona n l a Ad A vi v so s ry

P o r me m t e ei e a/ci s a Link Ist s ituti t ona n l a Ad A vi v so s ry Prometeia/CI spa: La confrontabilità dei bilanci è necessaria quanto l adozione di criteri contabili in grado di esprimere equilibrio tra resilienza nei momenti di crisi e trasparenza. Se non c è autoregolamentazione

Dettagli