Il TRENO DELLA MEMORIA VIAGGIO NELLA MEMORIA D EUROPA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il TRENO DELLA MEMORIA VIAGGIO NELLA MEMORIA D EUROPA"

Transcript

1 PROGETTO Il TRENO DELLA MEMORIA VIAGGIO NELLA MEMORIA D EUROPA CONFERENZA STAMPA 27 GENNAIO 2010 Il progetto è promosso dalla Regione Friuli Venezia Giulia nell'ambito dell'accordo di Programma Quadro con lo Stato in materia di politiche giovanili e attività sportive sottoscritto in data La Regione ha individuato la Provincia di Udine quale ente capofila dell'iniziativa a livello regionale in partnership con la Provincia di Pordenone. Le Province di Gorizia e Trieste partecipano alle attività con un impegno concreto sia finanziario che in termini di attività sui rispettivi territori. Finalità Lo spirito dell iniziativa è quello di diffondere tra i giovani della regione la conoscenza degli eventi che si sono verificati prima, durante e immediatamente dopo la seconda guerra mondiale per trasmettere, attraverso l analisi degli eventi e la visita ai luoghi delle sofferenze delle popolazioni europee, la memoria etica e storica delle persone vittime delle prevaricazioni dei regimi totalitari, per la crescita identitaria dei giovani verso un futuro di giustizia, pace e tolleranza nell Europa di oggi e di domani. 1

2 Ciò si connette con il dovere che le istituzioni pubbliche hanno nei confronti dei giovani, affinché il patrimonio di ideali e sofferenze che hanno portato alla scrittura della nostra Carta Costituzionale ed alla creazione della Repubblica Italiana, non vada perduto con la progressiva e inesorabile perdita dei testimoni diretti dell'epoca. Le finalità del progetto, pertanto, sono: accrescere la conoscenza degli avvenimenti verificatisi prima, durante e immediatamente dopo la seconda guerra mondiale con particolare attenzione a quanto è accaduto nei territori del Friuli e della Venezia Giulia; far capire l'importanza della memoria storica per leggere il presente e guardare al futuro favorendo il confronto fra le generazioni protagoniste dei fatti di allora con i giovani di oggi; mettere in collegamento le scuole e le associazioni coinvolte nel progetto con enti e associazioni che si occupano di memoria storica; ampliare la documentazione esistente e renderla fruibile anche a soggetti non coinvolti nel progetto; offrire un opportunità di rielaborazione dell esperienza vissuta. Destinatari I destinatari dell iniziativa a livello regionale sono 220 ragazzi/e delle classi IV e V degli istituti superiori delle province di Gorizia, Trieste, Udine, Pordenone con i docenti che li accompagnano. I gruppi provinciali sono composti da 60 persone e così strutturati: 55 studenti e docenti accompagnatori; 5 animatori e testimoni che hanno il compito di accompagnare i ragazzi nelle visite ai luoghi della memoria, sia a livello fisico che interiore; essi sono i punti di riferimento per i partecipanti e, allo stesso tempo, il valore aggiunto del progetto. 2

3 Fasi progettuali Il percorso si snoda in tre fasi: Storia, Memoria, Testimonianza. Storia Le attività si articolano in tre incontri. Il primo incontro ha l'obiettivo di presentare il progetto ai docenti (referenti e accompagnatori) e agli studenti partecipanti. Vengono presentate le Istituzioni e le Associazioni coinvolte e si illustrano le finalità educative e le modalità di svolgimento. I partecipanti ricevono un cronoprogramma delle attività di preparazione (I fase), dei viaggi in Polonia e nei luoghi della memoria del Friuli Venezia Giulia (II fase) e degli incontri di restituzione e chiusura (III fase). Il secondo incontro di preparazione al viaggio fornisce ai partecipanti alcuni elementi storici, fondamentali per la comprensione delle visite ai luoghi della memoria. Viene illustrata la differenza tra storia, memoria e testimonianza e, con il supporto di presentazioni multimediali, cartine, documentari e fotografie, i passaggi cruciali e i fatti attorno ai quali ruota il progetto. Gli interventi sono stati realizzati sulla base delle conoscenze e dell'età degli studenti. I relatori, che collaborano con le Università di Udine, Trieste, o con l Istituto Italiano di Scienze Umane, hanno trattato i seguenti temi: Concetti-chiave di: totalitarismo, guerra, propaganda, Shoah, luogo della memoria, identità, deportazione, campo di concentramento e di sterminio, resistenza. Ascesa dei totalitarismi. Persecuzione delle minoranze e leggi razziali. Guerre d'africa e occupazione della Jugoslavia. Occupazione nazista del F.V.G., deportazioni e Risiera di San Sabba. Resistenza, reazioni popolari e rappresaglie. Occupazione jugoslava e alleata e la linea Morgan. 3

4 Foibe ed Esodo. Memorandum di Londra. Il terzo incontro è quello che avvicina i partecipanti al tema della deportazione ed è quello che più li coinvolge emotivamente. Grazie alla collaborazione con A.N.E.D., A.N.P.I., A.N.P.P.I.A e Comunità Ebraica, i ragazzi hanno la preziosa occasione di ascoltare la viva voce dei testimoni diretti di alcuni eventi della seconda guerra mondiale e dei campi di lavoro e di sterminio. I protagonisti di questi incontri, che all'epoca dei fatti avevano all incirca la stessa età dei partecipanti, raccontano le proprie drammatiche esperienze di prigionia e deportazione, dove hanno subito, e sono stati testimoni, delle indicibili violenze che avvennero nei campi di concentramento della Germania nazista. Memoria La tappa più importante del progetto è sicuramente il viaggio a Cracovia, che si svolge dal 4 al 10 febbraio 2010; nel giorno della partenza si tiene un assemblea plenaria di tutti i partecipanti al progetto in regione presso la Risiera di San Sabba. Il Treno della Memoria viaggerà, con i suoi 700 partecipanti, lungo i binari che portavano i prigionieri nei campi di lavoro o di sterminio. Durante il viaggio i ragazzi, con l'aiuto degli educatori e degli insegnanti, lavorano sul tema della deportazione, della propaganda e delle leggi razziali attraverso documenti, immagini, mostre montate tra i vagoni del treno. Successivamente il gruppo di partecipanti di ciascuna provincia si reca presso i luoghi della memoria di interesse regionale quali: campo di concentramento e memoriale di Gonars; Malga di Porzus, Foibe di Basovizza. 4

5 Testimonianza Al ritorno dal viaggio a Cracovia i ragazzi sono chiamati a partecipare a un incontro, per riflettere sull'esperienza vissuta e sul presente a cui presenziano i docenti, gli accompagnatori e i referenti di alcune associazioni quali FIVL APO; ai ragazzi, provenienti da tutte le scuole delle province coinvolte, viene chiesto di raccontare con la loro voce l'esperienza sul Treno della Memoria e il significato che hanno ricavato. Il percorso educativo del Treno della Memoria 2010 si concluderà con un evento a Udine intorno alla metà di aprile, al quale saranno invitati tutti coloro che, nelle quattro province, sono stati coinvolti dall iniziativa: sarà l occasione per trarre un definitivo bilancio di tutta l attività e verranno condivise le rispettive esperienza con gli altri partecipanti con l'obiettivo primo di tutto il progetto, ovvero la condivisione e la restituzione. Infine, una delegazione dei ragazzi e degli insegnanti coinvolti in Friuli Venezia Giulia, si unirà ad altre delegazioni regionali rappresentative degli altri territori coinvolti dal progetto nazionale, con le quali, su invito del Presidente Gianfranco Fini, prenderà parte alle celebrazioni ufficiali della Camera dei Deputati per il 25 aprile. Tempistica La tempistica prevista è la seguente: dicembre 2009-gennaio 2010 febbraio-marzo 2010 febbraio-aprile 2010 fase della storia fase della memoria fase della testimonianza 5

PROGETTO TRENO DELLA MEMORIA VIAGGIO NELLA MEMORIA D EUROPA

PROGETTO TRENO DELLA MEMORIA VIAGGIO NELLA MEMORIA D EUROPA PROGETTO TRENO DELLA MEMORIA VIAGGIO NELLA MEMORIA D EUROPA 1. Premessa Lo spirito dell iniziativa è quello di diffondere tra i giovani della regione la conoscenza degli eventi che si sono verificati prima,

Dettagli

IL TRENO DELLA MEMORIA

IL TRENO DELLA MEMORIA IL TRENO DELLA MEMORIA Presentazione del progetto CHE COS È: Il progetto Il Treno della Memoria, ideato e gestito a livello nazionale dall Associazione torinese Terra del Fuoco, è arrivato nel 2010 alla

Dettagli

la Memoria siamo Noi Percorsi educativi su Shoah, totalitarismi e Resistenze

la Memoria siamo Noi Percorsi educativi su Shoah, totalitarismi e Resistenze la Memoria siamo Noi Percorsi educativi su Shoah, totalitarismi e Resistenze Classi terze medie a.s. 2013-2014 Fonti storiche e testimonianze dirette per ricostruire la storia del Novecento e trasmetterne

Dettagli

Percorsi di confine. Trieste / Gorizia / Nova Gorica Redipuglia / Caporetto

Percorsi di confine. Trieste / Gorizia / Nova Gorica Redipuglia / Caporetto Percorsi di confine Trieste / Gorizia / Nova Gorica Redipuglia / Caporetto Visite storiche ai luoghi della memoria a.s. 2013-2014 Non semplici gite, ma percorsi alla scoperta dei luoghi della memoria e

Dettagli

Bando di CONCORSO per studenti del biennio e del triennio degli Istituti di Istruzione secondaria di secondo grado.

Bando di CONCORSO per studenti del biennio e del triennio degli Istituti di Istruzione secondaria di secondo grado. IT Associazione Nazionale Ex Deportati nei Campi Nazisti Ente Morale Bando di CONCORSO per studenti del biennio e del triennio degli Istituti di Istruzione secondaria di secondo grado. ADOTTA UN ARTICOLO

Dettagli

Palestra di Educazione Civile

Palestra di Educazione Civile Palestra di Educazione Civile Piero Calamandrei discorso agli studenti milanesi, 1955 "La Costituzione non è una macchina che una volta messa in moto va avanti da sé. La Costituzione è un pezzo di carta,

Dettagli

Percorsi didattici. Liliana Di Ruscio Sandra Terracina

Percorsi didattici. Liliana Di Ruscio Sandra Terracina Percorsi didattici Liliana Di Ruscio Sandra Terracina Progetto Memoria Fondazione CDEC Centro di Cultura Ebraica della Comunità Ebraica di Roma Assistenza ai testimoni delle persecuzioni anti-ebraiche

Dettagli

LABIRINTO DELLA MEMORIA

LABIRINTO DELLA MEMORIA LABIRINTO DELLA MEMORIA Monumento Interattivo sulla Shoah Cittadella Semi di Pace onlus Ingresso campo di sterminio Auschwitz-Birkenau- Polonia TITOLO del PROGETTO Labirinto della Memoria. Monumento interattivo

Dettagli

Giornata della Memoria " 2015

Giornata della Memoria  2015 Giornata della Memoria " 2015 L'articolo 2 della legge n.211 del 20 luglio 2000 così recita: «In occasione del "Giorno della Memoria" di cui all'articolo 1, sono organizzati cerimonie, iniziative, incontri

Dettagli

MEMOBUS 2014-2015 viaggiare per comprendere, malgrado tutto. Scuole superiori

MEMOBUS 2014-2015 viaggiare per comprendere, malgrado tutto. Scuole superiori MEMOBUS 2014-2015 viaggiare per comprendere, malgrado tutto Scuole superiori Un viaggio di formazione ai campi di concentramento di Auschwitz-Birkenau. Un esperienza educativa per comprendere la storia

Dettagli

Protocollo d Intesa. tra. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. (di seguito denominato MIUR)

Protocollo d Intesa. tra. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. (di seguito denominato MIUR) Protocollo d Intesa tra Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) e Unione delle Comunità Ebraiche Italiane VISTI gli articoli 2-3-13-19-32 della Costituzione

Dettagli

Progetto Gi.A.S. (Giovani Attivi e Solidali)

Progetto Gi.A.S. (Giovani Attivi e Solidali) Associazione di Volontariato Il Noce Casarsa della Delizia Progetto Gi.A.S. (Giovani Attivi e Solidali) Bando Giovani e Volontariato - Legge Regionale 5/2012 art.22 Regione Friuli Venezia Giulia Anno 2012

Dettagli

La sfida dei giovani: verso la cittadinanza attiva nell Italia e nell Europa di oggi e di domani

La sfida dei giovani: verso la cittadinanza attiva nell Italia e nell Europa di oggi e di domani La sfida dei giovani: verso la cittadinanza attiva nell Italia e nell Europa di oggi e di domani Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Servizio pari opportunità e politiche giovanili Riferimenti normativi

Dettagli

Nota prot. n. 9413/U/C32a Torino, 7 ottobre 2013

Nota prot. n. 9413/U/C32a Torino, 7 ottobre 2013 Nota prot. n. 9413/U/C32a Torino, 7 ottobre 2013 Ai Dirigenti delle scuole secondarie di secondo grado Statali e Paritarie del Piemonte E, p.c. Ai Dirigenti e Reggenti degli Ambiti Territoriali del Piemonte

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 16 dicembre 2014, n. 2676

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 16 dicembre 2014, n. 2676 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 16 dicembre 2014, n. 2676 Bollenti Spiriti, programma della Regione Puglia per le Politiche Giovanili 2014 2015 Azione 7 La legalità come cantiere. Adesione progetto

Dettagli

Memobus viaggiare per comprendere, malgrado tutto

Memobus viaggiare per comprendere, malgrado tutto Memobus 2014 viaggiare per comprendere, malgrado tutto Scuole medie a.s. 2013-2014 Un viaggio di formazione ai campi di concentramento di Auschwitz-Birkenau. Un esperienza educativa per comprendere la

Dettagli

GIOVENTU IN AZIONE. Programma comunitario per l educazione non formale e la mobilità giovanile internazionale

GIOVENTU IN AZIONE. Programma comunitario per l educazione non formale e la mobilità giovanile internazionale Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Direzione Generale Unione Europea, Direzione Generale Istruzione e Cultura GIOVENTU IN AZIONE Programma

Dettagli

Giornata della memoria

Giornata della memoria Giornata della memoria La Repubblica italiana riconosce il 27 Gennaio, data dell abbattimento dei cancelli di Auschwitz, «giorno della memoria», al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico),

Dettagli

RACCONTARE LA CITTÀ INDUSTRIALE 3.0

RACCONTARE LA CITTÀ INDUSTRIALE 3.0 RACCONTARE LA CITTÀ INDUSTRIALE 3.0 Terza edizione del progetto didattico promosso dalla per l anno scolastico 2013-2014 e rivolto a 8 classi del Comune di Dalmine. Raccontare la città industriale 3.0

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra il. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. l Unione delle Comunità Ebraiche Italiane

PROTOCOLLO D INTESA. tra il. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. l Unione delle Comunità Ebraiche Italiane PROTOCOLLO D INTESA tra il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca e l Unione delle Comunità Ebraiche Italiane VISTI gli articoli 2-3-13-19-32 della Costituzione Italiana, che garantiscono

Dettagli

RETE SCUOLE SUPERIORI PROVINCIA DI CREMONA

RETE SCUOLE SUPERIORI PROVINCIA DI CREMONA Ministero dell Istruzione,dell Università e della Ricerca I.I.S. J. TORRIANI ISTITUTO TECNICO SETTORE TECNOLOGICO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE Via Seminario, n 19-26100 CREMONA! 037228380

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE EDOARDO AMALDI Liceo Scientifico Scienze Applicate Liceo Sportivo

LICEO SCIENTIFICO STATALE EDOARDO AMALDI Liceo Scientifico Scienze Applicate Liceo Sportivo LICEO SCIENTIFICO STATALE EDOARDO AMALDI Liceo Scientifico Scienze Applicate Liceo Sportivo Cod. Mecc. BGPS17000D - C.F. 80032770168 Via Locatelli, 16-24022 - ALZANO LOMBARDO (BG) tel. 035-511377 - fax

Dettagli

2018 Un progetto di:

2018 Un progetto di: Un progetto di: 2018 IL PROGETTO PromemoriA Auschwitz è un progetto di educazione alla cittadinanza europea pensato per accompagnare le giovani generazioni alla scoperta e alla comprensione della complessità

Dettagli

Linee guida per la progettazione didattica

Linee guida per la progettazione didattica A 100 anni dalla prima guerra mondiale, #suipassidifrancesco Dalla Grande Guerra alla Grande Pace Programma nazionale di Educazione alla Cittadinanza Democratica La mia scuola per la pace Anno scolastico

Dettagli

PROTOCOLLO D'INTESA. Tra

PROTOCOLLO D'INTESA. Tra PROTOCOLLO D'INTESA Tra MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE di seguito denominato Ministero e FONDAZIONE VILLA EMMA RAGAZZI EBREI SALVATI di seguito denominata Fondazione con sede legale in Via Mavora

Dettagli

Concorso Premio Giovanni Grillo

Concorso Premio Giovanni Grillo Concorso Premio Giovanni Grillo Terza Edizione Anno Scolastico 2017 2018 La memoria è una ricostruzione del passato che coinvolge tutti i membri di una società e dal racconto del passato non dipende soltanto

Dettagli

La storia in piazza percorsi di educazione all identità, alla cittadinanza e alla memoria di puccy paleari

La storia in piazza percorsi di educazione all identità, alla cittadinanza e alla memoria di puccy paleari La storia in piazza percorsi di educazione all identità, alla cittadinanza e alla memoria di puccy paleari La proposta di percorsi qui presentati, prende in esame alcune feste e solennità civili che vedono

Dettagli

Senato della Repubblica - Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Senato della Repubblica - Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ALLEGATO 3 Senato della Repubblica - Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto - Concorso Vorrei una legge che... Anno scolastico 2017-2018 1. Oggetto e finalità 1.1. Il Senato

Dettagli

Cari Ragazzi, cari Docenti, Cari Dirigenti scolastici,

Cari Ragazzi, cari Docenti, Cari Dirigenti scolastici, Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Cari Ragazzi, cari Docenti, Cari Dirigenti scolastici, anche quest anno, come ormai accade dal 2000 quando è stata emanata la legge n. 211 che

Dettagli

Associazione Nazionale Venezia Giulia Dalmazia Palermo

Associazione Nazionale Venezia Giulia Dalmazia Palermo Associazione Nazionale Venezia Giulia Dalmazia Palermo Alla cortese attenzione del Dirigente Scolastico e del docente responsabile della Funzione Strumentale OGGETTO: Progetto Didattico per gli Istituiti

Dettagli

CLASSE TURISTICA Festival del Turismo Scolastico Edizione Speciale dedicata alla Storia del Confine orientale

CLASSE TURISTICA Festival del Turismo Scolastico Edizione Speciale dedicata alla Storia del Confine orientale CLASSE TURISTICA Festival del Turismo Scolastico Edizione Speciale dedicata alla Storia del Confine orientale III Seminario nazionale TRIESTE 22 23 febbraio 2012 CLASSE TURISTICA - Festival del Turismo

Dettagli

GIORNO DELLA MEMORIA DESTINATARI

GIORNO DELLA MEMORIA DESTINATARI GIORNO DELLA MEMORIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO Con la Legge del 20 luglio 2000, n. 211 è stato istituito il Giorno della Memoria in ricordo dello sterminio,

Dettagli

A cura della Direzione Regionale del Friuli Venezia Giulia Trieste, Via Giulia, 75

A cura della Direzione Regionale del Friuli Venezia Giulia Trieste, Via Giulia, 75 A cura della Direzione Regionale del Friuli Venezia Giulia Trieste, Via Giulia, 75 Agenzia delle entrate Direzione regionale del Friuli Venezia Giulia Via Giulia 75, 34126 Trieste Tel 040 4198426 dr.friuliveneziagiulia@agenziaentrate.it

Dettagli

Regolamento del Tavolo Tematico. del DSS42 di cui alla L.328/00

Regolamento del Tavolo Tematico. del DSS42 di cui alla L.328/00 Regolamento del Tavolo Tematico " " del DSS42 di cui alla L328/00 Le attività di programmazione e concertazione relative alle azioni in ambito Socio Sanitario da realizzare ai sensi della Legge 328/00,

Dettagli

La Cittadinanza europea e i gemellaggi di Città

La Cittadinanza europea e i gemellaggi di Città La Cittadinanza europea e i gemellaggi di Città Bruxelles, 28 novembre 2012 Emilio Verrengia Segretario Generale Aggiunto A.I.C.C.R.E. Vice Presidente del Congresso dei Poteri locali e regionali del Consiglio

Dettagli

Poviglio: Lezioni di memoria per non dimenticare, serata conclusiva del progetto

Poviglio: Lezioni di memoria per non dimenticare, serata conclusiva del progetto Poviglio: Lezioni di memoria per non dimenticare, serata conclusiva del progetto 26 mag 11 - (68) Categoria Reggio Emilia,Scuola La Fondazione Coopsette presenta, venerdì 27 maggio alle ore 20.30 presso

Dettagli

COMUNE di FERRARA Assessorato Politiche e Istituzioni Culturali MUSEO RISORGIMENTO E RESISTENZA GIORNO DELLA MEMORIA 20011

COMUNE di FERRARA Assessorato Politiche e Istituzioni Culturali MUSEO RISORGIMENTO E RESISTENZA GIORNO DELLA MEMORIA 20011 COMUNE di FERRARA Assessorato Politiche e Istituzioni Culturali MUSEO RISORGIMENTO E RESISTENZA GIORNO DELLA MEMORIA 20011 Conferenze, presentazioni, incontri Mercoledì 19 Gennaio 2011 Ore 17,00 In collaborazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE DEI CRITERI E MODALITÀ PER LA CONCESSIONE DI PATROCINIO, LA PARTECIPAZIONE A COMITATI D ONORE E LA COMPARTECIPAZIONE A

REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE DEI CRITERI E MODALITÀ PER LA CONCESSIONE DI PATROCINIO, LA PARTECIPAZIONE A COMITATI D ONORE E LA COMPARTECIPAZIONE A REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE DEI CRITERI E MODALITÀ PER LA CONCESSIONE DI PATROCINIO, LA PARTECIPAZIONE A COMITATI D ONORE E LA COMPARTECIPAZIONE A INIZIATIVE PREMESSA La Fondazione per lo sport del

Dettagli

FILMARE LA STORIA REGOLAMENTO 2004

FILMARE LA STORIA REGOLAMENTO 2004 FILMARE LA STORIA REGOLAMENTO 2004 Il Concorso Filmare la storia è un concorso a tema per opere multimediali ( vhs, Betacam, cd-rom, dvd e altre tipologie) realizzate e prodotte da studenti e insegnati

Dettagli

ISTRIA, FIUME, DALMAZIA QUANTO COSTAVA ESSERE ITALIANI?

ISTRIA, FIUME, DALMAZIA QUANTO COSTAVA ESSERE ITALIANI? A.N.V.G.D. - Delegazione provinciale di Rovigo ISTRIA, FIUME, DALMAZIA QUANTO COSTAVA ESSERE ITALIANI? La Consulta Provinciale di Rovigo incontra gli studenti in occasione della Giornata del Ricordo 3

Dettagli

70 ANNIVERSARIO RESISTENZA, LIBERAZIONE E AUTONOMIA ATTIVITÀ PER L ANNO gennaio Aosta Palazzo regionale. 27 gennaio Brusson scuola media

70 ANNIVERSARIO RESISTENZA, LIBERAZIONE E AUTONOMIA ATTIVITÀ PER L ANNO gennaio Aosta Palazzo regionale. 27 gennaio Brusson scuola media 70 ANNIVERSARIO RESISTENZA, LIBERAZIONE E AUTONOMIA ATTIVITÀ PER L ANNO 2016 Attività Data Referente Giornate della Memoria Cerimonia di consegna delle medaglie d onore ai cittadini italiani militari e

Dettagli

Senato della Repubblica - Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Senato della Repubblica - Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ALLEGATO 3 Senato della Repubblica - Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto - Concorso Vorrei una legge che... Anno scolastico 2017-2018 1. Oggetto e finalità 1.1. Il Senato

Dettagli

Consiglio regionale della Toscana

Consiglio regionale della Toscana Consiglio regionale della Toscana LEGGE REGIONALE N. 33/2015 (Atti del Consiglio) Disciplina delle iniziative istituzionali del Consiglio regionale per la valorizzazione delle finalità statutarie. Abrogazione

Dettagli

Pratica di cittadinanza e Legami di comunità nel volontariato ANTEAS 9 Incontro annuale di confronto fra i gruppi ANTEAS della Regione

Pratica di cittadinanza e Legami di comunità nel volontariato ANTEAS 9 Incontro annuale di confronto fra i gruppi ANTEAS della Regione Pratica di cittadinanza e Legami di comunità nel volontariato ANTEAS 9 Incontro annuale di confronto fra i gruppi ANTEAS della Regione 26/06/2014 San Giovanni al Natisone 1 Programma h 9.00 Accoglienza

Dettagli

Quale memoria della Shoah?

Quale memoria della Shoah? Educazione alla cittadinanza attiva Quale memoria della Shoah? La proposta si inserisce nel quadro del Progetto del Centro di Documentazione Europea dell'università degli Studi di Perugia: Il volto d'europa.

Dettagli

Unione delle Province del Friuli Venezia Giulia

Unione delle Province del Friuli Venezia Giulia Unione delle Province del Friuli Venezia Giulia Comunicato Stampa 8 luglio Giovani Fvg ed Europa: per il 40% l'ue significa opportunità di carriera e sviluppo economico Mancano politiche estere, fiscali

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE

PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE Consiglio regionale della Toscana Proposta di Legge n. 260 Prot. n. 2624/2.6 del 28.02.2008 Al PRESIDENTE Consiglio Regionale Toscana SEDE Firenze, 13.02.2008 PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE Attività della

Dettagli

Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia

Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia VIII LEGISLATURA - ATTI CONSILIARI - PROGETTI DI LEGGE E RELAZIONI DISEGNO DI LEGGE N. 107 Presentato dalla Giunta regionale

Dettagli

Le strategie regionali di analisi e intervento sul fenomeno del bullismo e del cyberbullismo

Le strategie regionali di analisi e intervento sul fenomeno del bullismo e del cyberbullismo Al servizio di gente unica Le strategie regionali di analisi e intervento sul fenomeno del bullismo e del Trieste, 12 gennaio 2018 Ketty Segatti Direzione centrale lavoro, formazione, istruzione, pari

Dettagli

ACCORDO QUADRO PER LA REALIZZAZIONE DELLE ATTIVITA RELATIVE AL PROGETTO GLI STRUMENTI DELLA LEGALITA DEI CENTRI DI PROMOZIONE DELLA LEGALITA (CPL)

ACCORDO QUADRO PER LA REALIZZAZIONE DELLE ATTIVITA RELATIVE AL PROGETTO GLI STRUMENTI DELLA LEGALITA DEI CENTRI DI PROMOZIONE DELLA LEGALITA (CPL) Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Ufficio V A.T. Como - Settore regionale Ordinamenti e Politiche per gli Studenti Via Pola, 11 20124

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2017/18 PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITÀ

ANNO SCOLASTICO 2017/18 PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITÀ ANNO SCOLASTICO 2017/18 PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITÀ il funzionigramma per l a.s.2017/18 sarà pubblicato sul sito dell Istituto - sezione organizzazione ATTIVITÀ lunedì 4 settembre 2017 10.00 collegio

Dettagli

Senato della Repubblica - Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Senato della Repubblica - Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ALLEGATO 3 Senato della Repubblica - Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto - Concorso Vorrei una legge che... Anno scolastico 2016-2017 1. Oggetto e finalità 1.1. Il Senato

Dettagli

27 Gennaio Giornata della Memoria. per non dimenticare, e liberare il nostro mai più

27 Gennaio Giornata della Memoria. per non dimenticare, e liberare il nostro mai più 27 Gennaio Giornata della Memoria per non dimenticare, e liberare il nostro mai più La Giornata della Memoria Il 27 Gennaio si celebra la Giornata della Memoria. È il giorno dedicato al ricordo della Shoah,

Dettagli

Esso ha quindi come obiettivo ottimale di far giungere l alunno all autovalutazione e all auto-orientamento.

Esso ha quindi come obiettivo ottimale di far giungere l alunno all autovalutazione e all auto-orientamento. PROGETTO ORIENTAMENTO 2013/2014 ORIENTARSI PER SCEGLIERE FINALITA EDUCATIVE L orientamento nella scuola secondaria di I grado è un processo educativo e didattico al quale concorrono, secondo le specifiche

Dettagli

Linee generali attività anno scolastico 2011/2012. Progetti riservati alle classi in regola con l Adesione Scuola al FAI 1

Linee generali attività anno scolastico 2011/2012. Progetti riservati alle classi in regola con l Adesione Scuola al FAI 1 Linee generali attività anno scolastico 2011/2012 Obiettivi delle iniziative Ampliare la conoscenza del FAI e delle sue iniziative attraverso un coinvolgimento diretto di studenti e corpo docenti. Realizzare

Dettagli

DELIBERAZIONE N. DEL. Direzione Regionale: RISORSE UMANE E SISTEMI INFORMATIVI Area: ATTIVITA' ISTITUZIONALI

DELIBERAZIONE N. DEL. Direzione Regionale: RISORSE UMANE E SISTEMI INFORMATIVI Area: ATTIVITA' ISTITUZIONALI REGIONE LAZIO DELIBERAZIONE N. DEL 114 24/03/2015 GIUNTA REGIONALE PROPOSTA N. 4178 DEL 19/03/2015 STRUTTURA PROPONENTE Direzione Regionale: RISORSE UMANE E SISTEMI INFORMATIVI Area: ATTIVITA' ISTITUZIONALI

Dettagli

TRIS REGISTRO PROTOCOLLO /09/ C E

TRIS REGISTRO PROTOCOLLO /09/ C E B A N D O D I C O N C O R S O I giovani ricordano la Shoah Anno scolastico 2016/2017 Nell ambito delle iniziative che saranno realizzate nel nostro Paese in occasione del Giorno della Memoria fissato per

Dettagli

Concorso nazionale A scuola di COSTITUZIONE II edizione

Concorso nazionale A scuola di COSTITUZIONE II edizione Concorso nazionale A scuola di COSTITUZIONE II edizione Nella scuola nasce e cresce la cittadinanza attiva Regolamento Art. 1 Finalità Il Ministero dell Istruzione, e l Associazione Democrazia nelle Regole,

Dettagli

Consiglio Comunale dei Ragazzi Comune di S. Giorgio delle Pertiche Istituto Comprensivo Statale di S. Giorgio delle Pertiche

Consiglio Comunale dei Ragazzi Comune di S. Giorgio delle Pertiche Istituto Comprensivo Statale di S. Giorgio delle Pertiche Consiglio Comunale dei Ragazzi Comune di S. Giorgio delle Pertiche Istituto Comprensivo Statale di S. Giorgio delle Pertiche Obiettivi Contribuire alla formazione dei ragazzi e avvicinare la società civile

Dettagli

Erster Weltkrieg : OBLIO PUBBLICO E OBLIO PRIVATO

Erster Weltkrieg : OBLIO PUBBLICO E OBLIO PRIVATO L ASSOCIAZIONE Frau Erzeg presenta Erster Weltkrieg : OBLIO PUBBLICO E OBLIO PRIVATO BANDO DI CONCORSO PER LE SCUOLE SECONDARIE DI I E II GRADO con il patrocinio di Ministero dell istruzione, dell università

Dettagli

Ad Alta Quota- Percorso di leadership al femminile Presentazione dell azione positiva

Ad Alta Quota- Percorso di leadership al femminile Presentazione dell azione positiva Ad Alta Quota- Percorso di leadership al femminile Presentazione dell azione positiva Gorizia, 08 luglio 2016 Perché questo progetto? Fenomeni come il soffitto di cristallo, ovvero la scarsa presenza femminile

Dettagli

MEMOBUS. Comprendere e raccontare la Shoah. Corso di formazione e viaggio studio a Cracovia-Auschwitz

MEMOBUS. Comprendere e raccontare la Shoah. Corso di formazione e viaggio studio a Cracovia-Auschwitz MEMOBUS. Comprendere e raccontare la Shoah. Corso di formazione e viaggio studio a Cracovia-Auschwitz Che cos è Memobus? È un viaggio, ideale e materiale, attraverso una parte della storia del Novecento.

Dettagli

Protocollo di Continuità

Protocollo di Continuità ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN DANIELE DEL FRIULI Scuole Primarie e dell Infanzia di Dignano, Ragogna, Rive d Arcano, San Daniele, Villanova Scuole Secondarie di I grado di Ragogna e di San Daniele del Friuli

Dettagli

Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione. Futuro presente

Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione. Futuro presente Premessa Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione CONCORSO NAZIONALE UNESCOEdu 2017/2018 Futuro presente REGOLAMENTO Nell ambito del Protocollo d Intesa siglato fra il Ministero

Dettagli

NOTIZIE PER LA STAMPA

NOTIZIE PER LA STAMPA PROVINCIA DI UDINE NOTIZIE PER LA STAMPA -------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 26 febbraio 2016 40esimo terremoto, concorso fotografico

Dettagli

SERVIZIO PROGRAMMAZIONE SCOLASTICA, EDUCATIVA ED INTERVENTI PER LA SICUREZZA SOCIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

SERVIZIO PROGRAMMAZIONE SCOLASTICA, EDUCATIVA ED INTERVENTI PER LA SICUREZZA SOCIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROVINCIA DI REGGIO EMILIA SERVIZIO PROGRAMMAZIONE SCOLASTICA, EDUCATIVA ED INTERVENTI PER LA SICUREZZA SOCIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 836 DEL 13/10/2010 OGGETTO FINANZIAMENTO DEL CICLO DI SEMINARI

Dettagli

Eleonora Mosco. Lavoro, competenze, innovazione Europa, mobilità Educazione civica Prevenzione e salute Cultura Viaggi

Eleonora Mosco. Lavoro, competenze, innovazione Europa, mobilità Educazione civica Prevenzione e salute Cultura Viaggi PROPOSTE DELL ASSESSORATO ALLE POLITICHE GIOVANILI AGLI ISTITUTI SUPERIORI DELLA CITTÀ A.S. 2016/2017 NELL AMBITO DEL PROGRAMMA DI INTERVENTI #GENERAZIONEMERITO Per l anno scolastico 2016-2017, l Assessorato

Dettagli

CON IL PATROCINIO DI Comune di Bellaria Igea Marina, Provincia di Rimini e Regione Emilia Romagna. L Associazione Culturale Riminese FERMENTO ETNICO

CON IL PATROCINIO DI Comune di Bellaria Igea Marina, Provincia di Rimini e Regione Emilia Romagna. L Associazione Culturale Riminese FERMENTO ETNICO CON IL PATROCINIO DI Comune di Bellaria Igea Marina, Provincia di Rimini e Regione Emilia Romagna L Associazione Culturale Riminese FERMENTO ETNICO & Il Comitato GIOVANI IN...FOLK!!! In collaborazione

Dettagli

Soggetto proponente: A N T E A S SASSARI PROGETTO SOGNO DI MEZZA ESTATE L INDUSTRIALIZZAZIONE DI PORTO TORRES

Soggetto proponente: A N T E A S SASSARI PROGETTO SOGNO DI MEZZA ESTATE L INDUSTRIALIZZAZIONE DI PORTO TORRES Soggetto proponente: A N T E A S SASSARI PROGETTO SOGNO DI MEZZA ESTATE L INDUSTRIALIZZAZIONE DI PORTO TORRES Riscoperta della memoria della trasformazione industriale del territorio di Porto Torres attraverso

Dettagli

Determinazione Dirigenziale n del

Determinazione Dirigenziale n del Determinazione Dirigenziale n. 1562 del 20.10.2010 Centro di responsabilità 008 Centro di costo 00002 Pratica n. 2302622 del 20.10.2010 Oggetto: Progetto per l'educazione alla Memoria - Anno scolastico

Dettagli

Premessa. La mafia teme la Scuola più della Giustizia (A. Caponnetto)

Premessa. La mafia teme la Scuola più della Giustizia (A. Caponnetto) Bando per partecipazione al progetto Giuseppe 1 di noi intitolato alla memoria di Giuseppe Bommarito per le Scuole Secondarie di Primo Grado Anno scolastico 2014/2015 Premessa La mafia teme la Scuola più

Dettagli

ROTARY CLUB TERMINI IMERESE

ROTARY CLUB TERMINI IMERESE ROTARY CLUB TERMINI IMERESE CONFERENZA - MOSTRA Il Buon Governo negli affreschi di Ambrogio Lorenzetti 21 Marzo 2013 Liceo Classico Statale G. Ugdulena di Termini Imerese Ad iniziativa del Rotary Club

Dettagli

A SCUOLA DI VOLONTARIATO

A SCUOLA DI VOLONTARIATO A SCUOLA DI VOLONTARIATO SI IMPARA A Ad incontrarsi e a rigenerarsi reciprocamente A stabilire nuove relazioni A creare nuovi legami di solidarietà A pensare e ad agire in termini di gratuità A scoprire

Dettagli

Delibera della Giunta Regionale n. 292 del 23/05/2017

Delibera della Giunta Regionale n. 292 del 23/05/2017 Delibera della Giunta Regionale n. 292 del 23/05/2017 Dipartimento 50 - GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA Direzione Generale 11 - DG PER L'ISTRUZIONE LA FORMAZIONE, IL LAVORO E LE POLITICHE GIOVANILI U.O.D.

Dettagli

Catalogo regionale dell offerta orientativa in Friuli Venezia Giulia

Catalogo regionale dell offerta orientativa in Friuli Venezia Giulia Catalogo regionale dell offerta orientativa in Friuli Venezia Giulia Valorizzare e disseminare esperienze di qualità per promuovere il benessere a scuola e supportare la transizione tra i sistemi Francesca

Dettagli

La Carta della Terra

La Carta della Terra La Fondazione Cogeme Onlus per un educazione sostenibile La Carta della Terra Simone Mazzata Segretario Fondazione Cogeme onlus Rovato, 28 maggio 2008 Chi è la Fondazione Cogeme Onlus realtà nata da Cogeme

Dettagli

BANDO DI PARTECIPAZIONE

BANDO DI PARTECIPAZIONE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Quinto Ennio - GALLIPOLI Liceo Classico Liceo Scientifico Liceo delle Scienze Applicate Liceo Linguistico Liceo delle Scienze Umane FONDO SOCIALE EUROPEO OLIMPIADI NAZIONALI

Dettagli

Circolare 156 Pordenone, 1 dicembre 2015 AI DOCENTI COORDINATORI DI CLASSE

Circolare 156 Pordenone, 1 dicembre 2015 AI DOCENTI COORDINATORI DI CLASSE Circolare 156 Pordenone, 1 dicembre 2015 AI DOCENTI COORDINATORI DI CLASSE AGLI STUDENTI RAPPRESENTANTI DI CLASSE Oggetto: Viaggi d istruzione. Con la presente si trasmettono il regolamento e i modelli

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Prot. n. A00DRFR3150 Trieste, 26 marzo 2009 IL DIRETTORE GENERALE VISTO il D.L.vo 16 aprile 1994 n 297, con particolare riferimento all art. 456; VISTA la Legge 23 dicembre 1998 n 448, con particolare

Dettagli

Direzione Regionale: RISORSE UMANE E SISTEMI INFORMATIVI Area: ATTIVITA' ISTITUZIONALI PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE

Direzione Regionale: RISORSE UMANE E SISTEMI INFORMATIVI Area: ATTIVITA' ISTITUZIONALI PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE REGIONE LAZIO DELIBERAZIONE N. 52 DEL 17/02/2015 GIUNTA REGIONALE PROPOSTA N. 1381 DEL 05/02/2015 STRUTTURA PROPONENTE Direzione Regionale: RISORSE UMANE E SISTEMI INFORMATIVI Area: ATTIVITA' ISTITUZIONALI

Dettagli

Prefettura di Avellino

Prefettura di Avellino GIORNATA DELLA MEMORIA 27 gennaio 2015 Autorità, Signore e Signori, desidero innanzitutto ringraziare tutti Voi per la partecipazione a questa cerimonia che riveste un altissimo valore commemorativo e

Dettagli

AZIONE N. 5 Tanti Consigli, una sola proposta: Milano amica dei bambini e dei ragazzi 22 maggio 2013 - Fabbrica del Vapore via Procaccini 4, Milano

AZIONE N. 5 Tanti Consigli, una sola proposta: Milano amica dei bambini e dei ragazzi 22 maggio 2013 - Fabbrica del Vapore via Procaccini 4, Milano AZIONE N. 5 Realizzazione dell evento cittadino di incontro dei consiglieri CdZRR, degli insegnanti referenti e dei partecipanti ai gruppi di coordinamento zonale. Ogni anno, a maggio i ragazzi e gli insegnanti

Dettagli

Città di Chioggia Assessorato PARI OPPORTUNITA e IL BULLISMO INTERVENTI DI SENSIBILIZZAZIONE CONTRO LA VIOLENZA. I progetti

Città di Chioggia Assessorato PARI OPPORTUNITA e IL BULLISMO INTERVENTI DI SENSIBILIZZAZIONE CONTRO LA VIOLENZA. I progetti Città di Chioggia Assessorato PARI OPPORTUNITA e IL BULLISMO INTERVENTI DI SENSIBILIZZAZIONE CONTRO LA VIOLENZA I progetti A cura di Stefania Denevi 26 novembre 2004 Il bullismo Il bullismo tra i minori

Dettagli

CITTA' DI SAVONA Assessorato a Politiche Giovanili, Eventi, Università e CED L'ESPERIENZA VIRTUOSA DEL TAVOLO DEI GIOVANI

CITTA' DI SAVONA Assessorato a Politiche Giovanili, Eventi, Università e CED L'ESPERIENZA VIRTUOSA DEL TAVOLO DEI GIOVANI L'ESPERIENZA VIRTUOSA DEL TAVOLO DEI GIOVANI Con il secondo mandato amministrativo, il Sindaco di Savona Federico Berruti ha voluto istituire un Assessorato alle Politiche Giovanili perché i giovani rappresentano

Dettagli

FINANZIAMENTI ORDINARI E STRAORDINARI DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

FINANZIAMENTI ORDINARI E STRAORDINARI DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA FINANZIAMENTI ORDINARI E STRAORDINARI DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA Disposizioni per la formazione della Regione (leggi finanziarie/di stabilità 1978 2016) I. FINANZIAMENTI ORDINARI ALLEGATI/TABELLE

Dettagli

SPORTELLO AUTISMO PROVINCIA DI VENEZIA

SPORTELLO AUTISMO PROVINCIA DI VENEZIA SPORTELLO AUTISMO PROVINCIA DI VENEZIA Referente CTS: Dott. Alfio Raunisi Coordinatrice del Gruppo Operativo: Dott.ssa Chiara Iovane (CTI del Miranese) Componenti del gruppo di lavoro, insegnanti: Sara

Dettagli

L arte in una stanza. Archivio: Archivio Giovan Battista Toschi di Baiso. Altri partner: Comune di Baiso, Associazione Baiarte

L arte in una stanza. Archivio: Archivio Giovan Battista Toschi di Baiso. Altri partner: Comune di Baiso, Associazione Baiarte L arte in una stanza Istituzione scolastica capofila: Istituto comprensivo Giovan Battista Toschi di Baiso (Reggio Emilia) - Scuola secondaria di primo grado Archivio: Archivio Giovan Battista Toschi di

Dettagli

1. Ricordo del Giorno della Memoria in Plenum per la prima volta nel 2016

1. Ricordo del Giorno della Memoria in Plenum per la prima volta nel 2016 1. Ricordo del Giorno della Memoria in Plenum per la prima volta nel 2016 Oggi celebrazione con presenze di straordinario valore ospiti, Dureghello, Pezzetti L anno scorso in apertura del Plenum - che

Dettagli

ISTITUTO STORICO DELLA RESISTENZA E DELLA SOCIETA CONTEMPORANEA IN PROVINCIA DI CUNEO D.L.Bianco

ISTITUTO STORICO DELLA RESISTENZA E DELLA SOCIETA CONTEMPORANEA IN PROVINCIA DI CUNEO D.L.Bianco ISTITUTO STORICO DELLA RESISTENZA E DELLA SOCIETA CONTEMPORANEA IN PROVINCIA DI CUNEO D.L.Bianco DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE n. 28 del 03 novembre 2011 OGGETTO: Partecipazione al progetto

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN LETTERE A.A Storia delle istituzioni e delle idee politiche

CORSO DI LAUREA IN LETTERE A.A Storia delle istituzioni e delle idee politiche CORSO DI LAUREA IN LETTERE A.A. 2013-2014 Storia delle istituzioni e delle idee politiche 2 I lavori dell Assemblea Costituente http://archivio.camera.it/patrimonio/archivi_della_trans izione_costituzionale_1944_1948/atc04/struttura/pd:1,

Dettagli

ACCORDO PER LA REALIZZAZIONE IN CO-PROGETTAZIONE DEL PROGETTO DENOMINATO PRESENTE! EDUCAZIONE A SCUOLA IN FAVORE DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI PROVINCIALI

ACCORDO PER LA REALIZZAZIONE IN CO-PROGETTAZIONE DEL PROGETTO DENOMINATO PRESENTE! EDUCAZIONE A SCUOLA IN FAVORE DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI PROVINCIALI ALLEGATO ALLA DETERMINA DIRIGENZIALE N DEL ACCORDO PER LA REALIZZAZIONE IN CO-PROGETTAZIONE DEL PROGETTO DENOMINATO PRESENTE! EDUCAZIONE A SCUOLA IN FAVORE DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI PROVINCIALI L anno

Dettagli

A PIEDI SICURI. da casa a scuola. Io, se avessi 53 minuti da spendere, camminerei adagio adagio verso la fontana. A PIEDI SICURI da casa a scuola

A PIEDI SICURI. da casa a scuola. Io, se avessi 53 minuti da spendere, camminerei adagio adagio verso la fontana. A PIEDI SICURI da casa a scuola Io, se avessi 53 minuti da spendere, camminerei adagio adagio verso la fontana. De Saint-Exupéry, Il piccolo principe Coordinamento: AGENZIA PROVINCIALE PER LA PROTEZIONE DELL AMBIENTE SETTORE INFORMAZIONE

Dettagli

Memoria del novecento. Promozione e sostegno alle attività di valorizzazione della storia del novecento in Emilia-Romagna.

Memoria del novecento. Promozione e sostegno alle attività di valorizzazione della storia del novecento in Emilia-Romagna. Legge Regionale 3 marzo 2016 n. 3 Memoria del novecento. Promozione e sostegno alle attività di valorizzazione della storia del novecento in Emilia-Romagna. (Emilia-Romagna, BUR 3 marzo 2016, n. 58) L'ASSEMBLEA

Dettagli

REPORT INDICE DI GRADIMENTO* Mostra Anne Frank, una storia attuale 27 gennaio-21 marzo 2010 * su un totale di 103 questionari esaminati

REPORT INDICE DI GRADIMENTO* Mostra Anne Frank, una storia attuale 27 gennaio-21 marzo 2010 * su un totale di 103 questionari esaminati REPORT INDICE DI GRADIMENTO* Mostra Anne Frank, una storia attuale 27 gennaio-21 marzo 2010 * su un totale di 103 questionari esaminati 1. Come è venuto a conoscenza della mostra? Articoli su giornali

Dettagli

Giovani, scuola e volontariato

Giovani, scuola e volontariato Giovani, scuola e volontariato Indagine sulle iniziative di promozione e buone pratiche inerenti il volontariato censite nelle scuole secondarie di II grado (statali e non statali) della regione Friuli

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SAN FRANCESCO DI SALES PROGETTO EDUCATIVO

SCUOLA DELL INFANZIA SAN FRANCESCO DI SALES PROGETTO EDUCATIVO SCUOLA DELL INFANZIA SAN FRANCESCO DI SALES PROGETTO EDUCATIVO 1 L identità della scuola e la sua funzione educativa La carta di identità della Scuola Materna San Francesco di Sales è il PIANO EDUCATIVO

Dettagli

Verso il tirocinio del 2 anno. Pietro Tonegato Padova 13 maggio 2011 Verona 18 maggio 2011

Verso il tirocinio del 2 anno. Pietro Tonegato Padova 13 maggio 2011 Verona 18 maggio 2011 Verso il tirocinio del 2 anno Pietro Tonegato Padova 13 maggio 2011 Verona 18 maggio 2011 Il curricolo integrato Insegnamenti Configurazione formativa del corso di laurea: il curricolo integrato (Galliani,

Dettagli

Titolo: UNA SCUOLA PER L AMBIENTE

Titolo: UNA SCUOLA PER L AMBIENTE Titolo: UNA SCUOLA PER L AMBIENTE MOTIVAZIONI DELLA SCELTA L'obiettivo del progetto è quello di promuovere una didattica svolta per l'ambiente, basata sui comportamenti, sui valori e sui cambiamenti. Lo

Dettagli

L azione di rete delle scuole dell Alto Friuli

L azione di rete delle scuole dell Alto Friuli PROGETTO CONTINUITÀ E ORIENTAMENTO L azione di rete delle scuole dell Alto Friuli Pordenone Cervignano Gemona Udine Gorizia Centri regionali di orientamento TRIESTE Attività equipes antidispersione scolastica

Dettagli

L Istituto comprensivo di Rotonda visita la Provincia di Potenza

L Istituto comprensivo di Rotonda visita la Provincia di Potenza L Istituto comprensivo di Rotonda visita la Provincia di Potenza Un piccolo viaggio all interno della Provincia di Potenza. È quello che hanno fatto il 5 febbraio 2014 gli allievi delle classi quinta A

Dettagli