LA SMART CITY È UNA CITTÀ FLUIDA, AMICA, CONNESSA, INTELLIGENTE, SEMPLICE. Report Smart City Index 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA SMART CITY È UNA CITTÀ FLUIDA, AMICA, CONNESSA, INTELLIGENTE, SEMPLICE. Report Smart City Index 2013"

Transcript

1 UN POZZO DI SCIENZA - VIII edizione 24 febbraio - 16 aprile 2014 Anteprima sabato 22 febbraio, Ravenna BE SMART! Città intelligenti e creatività scientifica LA SMART CITY È UNA CITTÀ FLUIDA, AMICA, CONNESSA, INTELLIGENTE, SEMPLICE. Report Smart City Index 2013 E SOLO I CITTADINI DEL FUTURO POTRANNO REALIZZARLA. un pozzo di scienza si rinnova! Da quest anno l iniziativa, ideata, promossa e sostenuta dal Gruppo Hera, si realizza in collaborazione con ComunicaMente, Science Centre Immaginario Scientifico di Trieste e Docenti del Dipartimento di Ingegneria (ENDIF) dell Università degli Studi Ferrara. L evento itinerante di divulgazione scientifica dedicato alle scuole superiori torna dal 24 febbraio al 16 aprile 2014 nelle principali città dell Emilia-Romagna e, pur mantenendo inalterati lo spirito e il format, si prolunga per dedicare più tempo agli studenti di ciascuna città. BE SMART! Città intelligenti e creatività scientifica è il tema dell edizione 2014: un occasione per esplorare il ruolo della ricerca e della creatività scientifica nello sviluppo delle smart cities, un connubio vincente per affrontare la sfida della globalizzazione e i nuovi bisogni di un mondo in costante cambiamento. Ma cos è una smart city? Il concetto di smart city nasce dalla necessità di trovare un equilibrio e una combinazione fra parte hard (fisica, economica e infrastrutturale) e parte soft (culturale, sociale e umana) di un determinato luogo, integrando i saperi e gli obiettivi, anche e soprattutto attraverso approcci multidisciplinari, ai problemi e superando le strutture gerarchiche tradizionali. Una città diventa smart quando riesce a creare una sostanziale differenza tra il prima e il dopo, quando riesce cioè a far percepire ai propri cittadini che ha una visione del proprio futuro, che ha avviato un percorso concreto verso quella visione, che è capace di rendere l innovazione tangibile e diffusa nella città. Le città italiane stanno cercando la loro strada verso la smart city e nel report 2013 sullo Smart City Index, che ha analizzato oltre 100 realtà lungo lo stivale, è emerso che le città dell Emilia Romagna fanno la parte del leone: Bologna è stata eletta città più avanti nel percorso verso le smart cities, con un livello di innovazioni molto superiore alla media, mentre quelle dell Emilia Romagna rientrano nelle primissime posizioni tra le città smart e vivibili in Italia. Una città smart è una città in cui gli spostamenti sono agevoli (mobilità), una città smart promuove uno sviluppo sostenibile (energia, ambiente), una città smart è un luogo di apprendimento continuo (economia della conoscenza), una città smart ha una visione strategica del proprio sviluppo (trasformazioni urbane). BE SMART! una grande festa di apertura, incontri-gioco, laboratori interattivi, mostre multimediali, escursioni sul territorio, uno speciale click day e una maratona fotografica a tema per spiegare le nuove frontiere di uno sviluppo sostenibile e partecipato. LE CITTÀ > RAVENNA 24 febbraio - 1 marzo > RIMINI 3-8 marzo > BOLOGNA marzo > CESENA marzo > FAENZA marzo > FERRARA marzo > MODENA 31 marzo - 5 aprile > FORLI' 7-12 aprile > IMOLA aprile 1

2 Real Chat: la scienza dà spettacolo SIETE PRONTI A METTERVI IN GIOCO? Quest anno un pozzo di scienza propone incontri-gioco con divulgatori ed esperti basati sul meccanismo della gamification: il gioco diventa vettore di coinvolgimento degli studenti e dà ritmo agli interventi degli ospiti. Video, quiz, sondaggi e molto altro: micce per accendere la curiosità e stimolare l apprendimento! Durata incontri: 1h30 circa GESTIRE LE RISORSE? SEMPRE PIU FACILE Una città smart promuove uno sviluppo sostenibile che ha come paradigmi la riduzione dell ammontare dei rifiuti, la differenziazione della loro raccolta, la loro valorizzazione economica; l ottimizzazione delle emissioni industriali; l uso ragionato e la salvaguardia delle risorse idriche. 1. NON TI RIFIUTO Barbara Bovelacci - Coordinatrice progetto RAEE: in carcere L Emilia-Romagna è la terza regione in Italia per raccolta dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (i Raee). Il loro recupero ha da tempo assunto un ruolo fondamentale per quanto riguarda la tutela dell ambiente. Ma il progetto RAEE: in carcere va oltre il semplice recupero dei RAEE, tentando di inserire i detenuti in un processo a carattere industriale, in modo da creare una solida opportunità di lavoro e favorirne il loro successivo reinserimento nella vita sociale, una volta scontata la pena. 2. T-RICICLOPC: UNA SECONDA VITA PER I PC Marica Landini - Presidente Ferrara Linux User Group RicicloPC è un progetto di riutilizzo delle apparecchiature informatiche dismesse avviato dal Comune di Ferrara grazie alla collaborazione del Ferrara Linux User Group, Ingegneria Senza Frontiere e Centro Servizi Volontariato di Ferrara. I volontari delle associazioni di informatici allungano la vita ai personal computer che l'amministrazione Comunale dismette perché considerati obsoleti, prima installando il software open source quindi assegnando in uso gratuito le macchine rinnovate ad associazioni di volontariato, onlus, scuole, centri sociali. 3. GLOBAL WARMING & STRATEGIE DI ADATTAMENTO URBANO Sergio Castellari - Divisione Servizi Climatici, Centro Euro- Mediterraneo sui cambiamenti climatici Le aree urbane sono la parte del pianeta in cui si potrebbero pagare i maggiori costi sociali del global warming e per queste ragioni appare sempre più urgente un attenzione specifica nell ambito di strategie di adattamento. Il quadro dei fenomeni meteo-climatici che determinano impatti consistenti nelle città è complesso e riguarda diverse matrici naturali, che proprio nelle aree urbane si comportano in modo difforme dalle normali dinamiche. La questione degli eventi estremi è decisiva sia sul versante delle tendenze e previsioni, sia sul versante della sicurezza e del rischio, dell adattamento, della difesa, ma soprattutto della prevenzione. 4. IL TRASPORTO PIÙ VERDE? È QUELLO BLU! Mauro Monti - Responsabile Progetto Idrovia Ferrarese Il Progetto Idrovia Ferrarese consiste in una serie di interventi di riqualificazione e valorizzazione dell asta navigabile che collega Pontelagoscuro a Porto Garibaldi (FE), al fine di trasformare il territorio circostante in una vera e propria risorsa culturale, turistica ed economica. A contraddistinguerne gli intenti è una visione che mette la comunità e la cittadinanza al centro della riqualificazione territoriale per innescare un modello di sviluppo economico e produttivo sostenibile e duraturo. 5. RIFIUTI E RACCOLTA DIFFERENZIATA Sandro Boarini - Responsabile Ambiente area Bologna, Hera S.p.A. Riutilizzare e riciclare sono azioni entrate nella nostra quotidianità senza incontrare grandi difficoltà o resistenze. Ma per avere davvero uno stile di vita virtuoso in senso ambientale è necessaria una terza R, quella del ridurre. La strada per ridurre la produzione dei rifiuti rappresenta una sfida di non facile soluzione, eppure, proprio questa terza R è la chiave per immaginare un futuro diverso. 6. NANOTECNOLOGIE AL SERVIZIO DELLE ACQUE Fabrizio Pirri - Docente presso il Dipartimento di Scienza Applicata e Tecnologia, Politecnico di Torino Sostanze come i farmaci, le droghe d abuso, e le sostanze chimiche contenute in prodotti di uso comune come disinfettanti, deodoranti, profumi e cosmetici sono stati trovati nelle acque fognarie depurate, nelle acque superficiali di fiumi e laghi e nelle acque di falda e potabili. Tutte queste sostanze sono oggetto di interesse da parte di ricercatori che tentano di limitarne la presenza grazie all utilizzo delle nuove tecnologie. 2

3 ENERGIE: INNOVARE E MIGLIORARE Una città smart promuove: il miglioramento dell industria edilizia e del mercato della casa, così da abbattere le emissioni dovute a riscaldamento e climatizzazione; la razionalizzazione dell illuminazione pubblica; lo sviluppo di piani energetici sostenibili e di nuove forme di energia. 7. COME ELABORARE UN PIANO ENERGETICO SOSTENIBILE Michele Pinelli e Mirko Morini - Docenti presso il Dipartimento di Ingegneria, Università di Ferrara Tutto è energia: la sanità è energia, la scuola è energia, il divertimento è energia. Ma l'energia ha un costo. Un occasione per discutere dell'impatto che i sistemi per la conversione dell'energia hanno sui substrati ambientale, sociale, economico e tecnologico nei quali si innestano. 8. IL LAMPIONE INTELLIGENTE Mauro Annunziato - Responsabile progetti Smart Cities, ENEA (in via di conferma) Un modello di smart city in via di sviluppo è basato su servizi smart integrati nella rete della illuminazione pubblica, che vengono erogati in base alle esigenze degli utenti. Grazie ai lampioni intelligenti sarà possibile ridurre drasticamente l energia consumata per l illuminazione. 9. DOMUS AUTOMATICA Enrico Loccioni - Presidente Loccioni Group La domotica è una scienza interdisciplinare che abbraccia diverse branche (ingegneria, elettrotecnica, elettronica, telecomunicazioni, informatica) tutte volte a migliorare la qualità della vita, e tutte riunite in una gestione unica che si rapporta con l utente tramite interfacce di schermi, telecomandi o riconoscimenti vocali. Grazie a elettrodomestici che possono dialogare fra loro e con le smart grid, soprattutto tramite Internet, la domotica è quindi entrata a pieno titolo nella possibile progettazione di smart city, anche per gli apporti al risparmio energetico che da essa possono arrivare. 10. SMART CITY, SMART GRID E SMART HERA Stefano Venier - Direttore Generale Sviluppo e Mercato Hera S.p.A. Parte dal Frignano (MO) la rete elettrica del futuro. Una rete elettrica, ad esempio, in grado di prevenire e minimizzare gli impatti dei guasti, di gestire con flessibilità gli sbalzi di carico che derivano dall immissione in rete di energia proveniente da fonti rinnovabili legate a condizioni meteo, come i pannelli fotovoltaici. Una rete in grado, in futuro, di dialogare con i clienti. In una parola: una rete smart, ossia una smart grid. 11. TRASH ENERGY: ENERGIA DAI RIFIUTI Michele Pinelli e Mirko Morini - Docenti presso il Dipartimento di Ingegneria, Università di Ferrara Cantava De Andrè: «Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori». Così, dai rifiuti organici e da fonti naturali, grazie alla ricerca applicata, investimenti industriali e buone pratiche dei cittadini è possibile produrre energia. Come? Quali sono i problemi che si incontrano? 12. GEOTERMIA: L ENERGIA DELLA TERRA AL SERVIZIO DELLE SMART CITIES Fausto Ferraresi - Direttore Teleriscaldamento Hera S.p.A Pulita e rinnovabile, l energia geotermica è una fonte energetica che sta assumendo un ruolo sempre più importante nel soddisfacimento del fabbisogno energetico delle città virtuose. LIBERI DI MUOVERSI Una città smart è una città in cui gli spostamenti sono agevoli, è una città che garantisce una buona disponibilità di trasporto pubblico innovativo e sostenibile, che promuove l uso dei mezzi a basso impatto ecologico; una città smart adotta soluzioni avanzate di mobility management e di info-mobilità. 13. AL VOLANTE CON INTELLIGENZA (ARTIFICIALE) Roberto Brignolo - Ingegnere capo Centro Ricerche Fiat La ricerca per la sicurezza in automobile trasforma le vetture in computer a quattro ruote. Sensori che monitorano distanza e velocità degli altri autoveicoli, meccaniche rivoluzionarie che garantiscono sempre il miglior assetto per la tenuta di strada, sistemi in grado di reagire con tempestività agli imprevisti della strada. Ma soprattutto tanta connettività. Il presente e il futuro dell automobilismo a prova d incidente. 14. INFOMOBILITÀ: DIETRO LE QUINTE DEL TRAFFICO Fabio Pressi - Amministratore Delegato InfoBlu Per infomobilità si intende l'utilizzo delle tecnologie dell'informazione per migliorare la mobilità di persone e merci: un settore che ha rivoluzionato l'approccio agli spostamenti, sia per le lunghe distanze sia per i percorsi urbani e metropolitani. E che si sta trasformando grazie alle nuove tecnologie a disposizione. 15. I FLUSSI DI MASSA? QUESTIONE DI MATEMATICA! Lorenzo Pareschi - Docente presso il Dipartimento di Matematica e Informatica, Università di Ferrara Pianificare un viaggio in modo da toccare tutte le destinazioni una sola volta percorrendo la strada più corta: può sembrare semplice, ma è un problema che tiene impegnati gli scienziati da oltre ottant'anni. Come la matematica può aiutare a perdere meno tempo in ingorghi e a ridurre gli sprechi energetici nei trasporti. 16. RIPENSARE LE CITTÀ Giangi Franz - Esperto riqualificazione urbana e territoriale, Direttore Master Ecoplis Il tema dello sviluppo e riqualificazione urbana è una componente essenziale delle smart cities e molti sono i progetti, in Italia e nel mondo, che mirano a garantire uno sviluppo urbano equilibrato e sostenibile. 3

4 17. MIMUOVOSMARTCITY - UN APP PER MUOVERSI A BOLOGNA Andrea Colombo - Assessore alla Mobilità, Comune di Bologna Consultare in tempo reale orari e percorsi dei mezzi pubblici, limitazioni e problemi al traffico, piste ciclabili, disponibilità di parcheggi, avvisi e lavori pubblici, tutto in un'unica app. A rivoluzionare le abitudini dei cittadini bolognesi sarà MiMuovoSmartCity, la nuova piattaforma di infomobilità del Comune di Bologna, per avere informazioni su tutto ciò che riguarda la mobilità privata e pubblica cittadina. 18. COMPORTAMENTI EMERGENTI E MOBILITÀ SMART Paolo Bellavista - Docente presso il Dipartimento di Informatica, Scienza e Ingegneria, Università di Bologna Succede che a volte un sistema complesso esibisca proprietà inspiegabili considerando le sue componenti prese singolarmente. È il caso, per esempio delle colonie di formiche o degli sciami di api. Gli stessi principi che regolano la costruzione di un formicaio possono essere usati per gestire al meglio la mobilità. CAMBIARE IN MEGLIO Una città smart ha una visione strategica del proprio sviluppo; considera centrale la manutenzione del patrimonio architettonico e la sua gestione; privilegia il riuso e la valorizzazione dell esistente; promuove la corretta gestione e l ampliamento del verde urbano; si percepisce come un laboratorio di nuove idee. 19. CONNETTIVITÀ SMART E WI-FI 2.0 Gianluca Mazzini - Docente presso il Dipartimento di Ingegneria, Università di Ferrara Con circa 5 milioni di oggetti connessi via mobile, l Italia è un terreno molto fertile per lo sviluppo di realtà cittadine che in un futuro (non troppo lontano) consentiranno di gestire e monitorare la vita urbana attraverso la rete. Oggi, il valore di questo criterio è riconosciuto anche nell architettura e nel design, e tale tipo di metodologia è definita biomimetica, incrocio tra biologia e tecnologia. 22. LE MANI NELLA TERRA Giovanni Bazzocchi - Responsabile progetti Horticity / Biodivercity; Michele Mellara e Alessandro Rossi - Registi Il racconto di chi, da vicino, si occupa di recuperare, salvaguardare e valorizzare i terreni cittadini attraverso la realizzazione di orti urbani e di aree verdi. Ma anche il racconto di chi, attraverso le telecamere, testimonia il prepotente bisogno degli uomini di immergere nuovamente le mani nella terra. 23. LE NUOVE TECNOLOGIE AL SERVIZIO DELLA SALUTE Paolo Netti - Docente presso l Università Federico II di Napoli; Francesco Mollica - Docente presso il Dipartimento di Ingegneria, Università di Ferrara Un incontro per esplorare nuovi modi di comunicare e ripensare la salute, tenendo conto dei cambiamenti di una società multietnica, e raccogliere le sfide imposte dalle nuove tecnologie applicate alla salute. 24. RIVOLUZIONE DIGITALE Michele Vianello - Smart community strategist e scrittore; Filippo Bocchi - Direttore Corporate Social Responsability Hera S.p.A. Internet sta cambiando le nostre città, innovando in modo dirompente ormai ogni ambito dell'organizzazione e della vita cittadina. Tuttavia le governance locali e le persone non ne sono del tutto consapevoli e subiscono l'innovazione piuttosto che trarne tutti i benefici economici e sociali che questa offre. Oggi è invece necessario ridefinire la "cittadinanza" negli ambienti urbani e mettere le persone, meglio i city user, al centro del processo di cambiamento. 20. FABLAB: OFFICINE CREATIVE PER PICCOLE-GRANDI INVENZIONI Francesco Bombardi - Responsabile FabLab Reggio Emilia Fablab è uno spazio in cui tutti posso (co)progettare e realizzare i loro oggetti, esattamente come li vogliono. È il figlio dell industria da cui ha preso la precisione e la riproducibilità dei prodotti, il nipote dell artigianato da cui ha preso la progettazione su misura, fratello dell open source con cui condivide la filosofia di scambiarsi progetti liberamente! 21. BIOMIMETICA: LA NATURA COME MODELLO PER L ARCHITETTURA E L AERODINAMICA Alessandro Corsini - Docente presso il Dipartimento di Ingegneria meccanica e aerospaziale, Sapienza - Università di Roma «Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l ha già creata»: lo sosteneva Albert Einstein. Per millenni l uomo ha potuto ispirarsi a questo tipo di approccio proponendo forme e soluzioni. 4

5 CREATIVITÀ È PARTECIPAZIONE Una città smart è un luogo di apprendimento continuo; è una città che offre un ambiente adatto alla creatività; che privilegia la costruzione di una rete di reti non gerarchica, ma inclusiva; è una città che sviluppa alleanze con le università, i centri di ricerca, le istituzioni della formazione, che privilegia tutte le forme in cui il sapere è libero e diffuso. È una città che crea le condizioni per promuovere la coesione e l inclusione sociale. 25. COME NASCONO LE IDEE: LA NEUROSCIENZA E LA CITTÀ SMART Edoardo Boncinelli - Docente presso l Università Vita-Salute San Raffaele, Milano Come scocca la scintilla della novità, della creatività, della genialità? Cosa succede nel nostro cervello quando si accende la lampadina dell'idea, dell'intuizione? Si tratta di un momento magico, di una sorta di illuminazione, o piuttosto lo sbocciare di un'idea è il frutto estemporaneo di una lunga preparazione silenziosa? E come distinguere le buone intuizioni da quelle inutili? Le dinamiche di quel misterioso fenomeno che chiamiamo genericamente creatività. 26. LA SERENDIPITÀ: L INTUIZIONE E LA CREATIVITÀ NELLA SCIENZA Luca Lupo - Docente presso l Università della Calabria La storia della scienza è piena di scoperte per caso. Non che la fortuna sia sufficiente, ma l'imprevisto è spesso stato al centro di importanti scoperte. C'è anche un termine per definire questi casi in cui la fortuna gioca un ruolo decisivo: serendipity, o serendipità, in italiano. Un'antica favola persiana narra infatti di tre principi di Serendippo, l'attuale Sri Lanka, uomini intelligenti ma un tantino ingenui, che cercavano invano una certa principessa. Non la trovarono mai, ma lungo la strada "per caso, per sagacia o per associazioni di idee" trovarono invece molti altri tesori: piante, animali, pietre preziose e curiose invenzioni. 29. CITTADINI SMART PER UNA CITTÀ INTELLIGENTE Matteo Pompili - Tecnoscienza.it I ragazzi verranno posti di fronte a una grande mappa che rappresenta una città ideale. Ci sono giardini, palazzi, strade, persone. Tutto sembra essere come in una normale città ma alcuni punti appaiono diversi: sono degli hot-spot smart. I ragazzi, investiti del ruolo di cittadini, dovranno riscattare la loro città facendola evolvere verso una dimensione smart e sostenibile. Per farlo però dovranno superare delle prove per acquisire le conoscenze e le competenze che ogni hotspot Smart rappresenta. Se accumuleranno sufficienti punti e riusciranno a diffondere gli hot-spot smart per tutta la città allora sì che alla fine del gioco potranno dire di essere diventati cttadini smart per una città intelligente. 30. SMART CITY, WISE SOCIETY Silvia Ghirotto e Francesca Tassi - Ricercatrici presso il Dipartimento di Scienze della vita e biotecnologie, Università di Ferrara Razza: un concetto ancora oggi utilizzato nel dibattito politico-culturale e in diverse aree scientifiche (antropologia, genetica, farmacologia). Ma è corretto usarlo? Nell incontro si decostruisce il concetto di razza mostrando come esso non corrisponda ad alcuna entità scientificamente riconoscibile e sia inutile per comprendere le basi delle nostre differenze biologiche e culturali. Alcuni incontri possono essere limitati a singole località o a precise giornate. Per maggiori informazioni rivolgersi alla segreteria organizzativa. 27. L AGIRE CREATIVO COME SOLUZIONE PER UNO SVILUPPO INTELLIGENTE Roberto Grandi - Docente presso l Università di Bologna Per essere smart, una città dev essere creativa. Di conseguenza, investire in creatività diventa l unica possibilità per uno sviluppo smart del territorio. Ciò che serve è dunque una strategia di sviluppo europeo che tenga conto della creatività. 28. L IMPORTANTE È PARTECIPARE Giancarlo Sturloni - Giornalista, esperto di comunicazione della scienza In una smart city la parola d ordine è partecipare. Dall elaborazione dei piani per il risparmio energetico a quelli per la gestione dei rifiuti, la cittadinanza è chiamata sempre più spesso a dire la propria. 5

6 Experimenta: laboratori interattivi PER SPERIMENTARE NUOVI ORIZZONTI SMART Un menù di attività didattiche laboratoriali svolte nelle classi da personale formato e scelte dagli insegnanti per le loro classi. Durata laboratori: 1h30 circa A. TECNOLOGIA DIY: Do It Yourself! una parola d'ordine e una filosofia che fa prefigurare una sorta di nuova, globale, rivoluzione industriale al contrario e promette di trasformare radicalmente il nostro modo di vivere, produrre, creare, consumare, lavorare, comunicare e condividere. Una stampante 3D in azione e i componenti di piccoli congegni che fanno uso di Arduino, sono il porto di partenza per un viaggio che lambisce righe di comando, barre filettate, social networking, sensori, interfacce, ugelli, circuiti stampati, materiali plastici, communities globali, motorini elettrici Un laboratorio che offre l'occasione, anche a chi è totalmente digiuno di programmazione, di mettere il naso nell'emergente mondo dell'open source e dell'open hardware, di scoprire le dinamiche delle nascenti comunità internazionali che stanno usando, sviluppando, scambiando, migliorando, moltiplicando gli strumenti e la tecnologia low-cost per liberare creatività e produttività personale, trasformare le idee in oggetti digitali e gli oggetti digitali in oggetti reali pronti per l'uso. B. CHIMICA Tutto è chimica! Tocchiamo, vediamo, sentiamo, mangiamo chimica usiamo, consumiamo, produciamo reazioni chimiche. Un laboratorio tra aceto, sapone, ammoniaca e bicarbonato per misurare il ph e imparare a distinguere la chimica che ci circonda. Un "gioco di società" tra anidridi e sali, ossidazioni e riduzioni, scambi semplici e doppi per far precipitare un sale, sciogliere un metallo, colorare un idrossido. Un percorso tra gruppi, periodi e numeri atomici per curiosare tra gli elementi della tavola periodica, scoprirne le caratteristiche più o meno note, e individuare le proprietà più interessanti e quelle più utilizzate nelle tecnologie odierne. C. ENERGIA Il tema della produzione di energia è ormai riconosciuto come questione cruciale globale. Ma cosa sappiamo dell energia che usiamo quotidianamente? Qual è la differenza tra una fonte e un vettore di energia? Cosa significa efficienza energetica o generazione distribuita? Tra generatori elettrici, reti, fonti rinnovabili e non, sondiamo le caratteristiche principali e le criticità della produzione energetica con un laboratorio che invita a osservare il comportamento, a volte sorprendente, di alcuni oggetti e a interpretarlo dal punto di vista dell energia in gioco: fenomeni meccanici, termici ed elettrici per mettere in evidenza come l energia si conserva e si può accumulare. D. AMBIENTE La sostenibilità non è un tema o una materia ma un filo conduttore, un'abitudine, un modus operandi che unisce saperi, discipline, ambiti diversi e coinvolge la vita di ognuno. Da qualsiasi parte lo si prenda, è un filo che fa riemergere le inesauribili e ineluttabili dinamiche dell'instancabile natura in ogni ambito del nostro ambiente e vivere quotidiano, civilizzato, domestico, urbanizzato, industrializzato, tecnologico Un laboratorio che con attività pratiche, interattive e sperimentali, invita a confrontarsi, a porre attenzione ai temi del costo energetico degli stili di vita, dei costi e della gestione del consumo idrico, del ciclo dei rifiuti per comprendere la cifra dell'impronta umana sull'ambiente e il valore dei comportamenti dei singoli e delle comunità. 6

7 EVENTI SPECIALI 1. Anteprima TUTTI INSIEME PER DARE IL BENVENUTO ALL EDIZIONE 2014 DI UN POZZO DI SCIENZA! Sabato 22 febbraio, h Ravenna (luogo in via di definizione) Ingresso libero In occasione dell inizio di un pozzo di scienza, un evento speciale aperto a tutti, insegnanti, studenti e cittadini: la proiezione del pluripremiato documentario God Save the Green, un aperitivo e tanta musica! GOD SAVE THE GREEN Documentario Durata: 75 minuti Regia: Michele Mellara e Alessandro Rossi Un documentario che racconta storie di persone che, attraverso la coltivazione di orti urbani, danno un nuovo senso alla parola comunità. La narrazione sviluppa un mosaico di storie tutte incentrate sull esigenza dei cittadini di lavorare comunque la terra, anche in mezzo al cemento e alle strade, nelle maniere più disparate, nei luoghi più disagiati, scardinando ritmi e obblighi del vivere urbano: l ultimo giardino in uno dei più popolati quartieri di Casablanca (Marocco); coltivazioni idroponiche gestite da un gruppo di donne a Teresina (Brasile); orti comunitari a Berlino (Germania); coltivazioni all interno di sacchi nella bidonville di Nairobi (Kenya); giardini pensili a Torino e Bologna. L affresco di un mondo che attraverso il verde urbano, ha ridefinito la propria esistenza. Il documentario sarà accompagnato da una presentazione dei registi. A seguire, aperitivo e dj set! 2. Mostre multimediali: esperienze immersive in città Rimini, 3-8 marzo, luogo in via di definizione Ferrara, marzo, luogo in via di definizione Bologna, 7-12 aprile, luogo in via di definizione UN ENSEMBLE PERFETTO PER COINVOLGERE ED EMOZIONARE un pozzo di scienza esce dalle scuole e incontra la città con mostre multimediali a forte impatto: su schermi di grandi dimensioni, immagini spettacolari e musiche originali accompagnano il pubblico in un viaggio alla scoperta delle pietre miliari del pensiero scientifico, a loro volta alla base dello sviluppo delle smart cities. BIG WORLD BIG SCIENCE Albe della Via Lattea, pendoli multipli e caotici, simulazioni cosmologiche, atomi al microscopio a sonda di scansione, molecole di trasporto che camminano come funamboli sui filamenti del citoscheletro, tracce di particelle subatomiche: i visitatori vengono così accompagnati in un emozionante passeggiata a ritmo di musica tra 13 grandi idee con cui l uomo ha saputo riconoscere l ordine e la connessione delle cose che ci scorrono attorno. 13 teorie, idee o invenzioni scientifiche dalle quali non si può prescindere per guardare il mondo. 13 pilastri che sorreggono la grande scienza di tutti i tempi, che ha colto ciò che rimane vero in tutti i luoghi del nostro grande mondo. DE REVOLUTIONIBUS Un excursus che parte dal 1543, anno in cui esce il De revolutionibus orbium coelestium di Copernico, al 2007, anno in cui Al Gore e l Intergovernmental Panel on Climate Change ricevono il Premio Nobel per la Pace per il loro impegno nella sensibilizzazione sui temi del riscaldamento globale e dei cambiamenti climatici. Il tutto contrappuntato da immagini delle altre storie : dell arte, della musica, della politica, del costume, della filosofia. Le visite con laboratorio alle multivisioni possono essere richieste dalle scuole accordandosi direttamente con la segreteria organizzativa. Le spese per raggiungere le città sedi delle multivisioni sono a carico della scuola. 7

8 3. Expedition: in visita alle eccellenze del territorio ALLA SCOPERTA DEI DISTRETTI TECNOLOGICI DELL EMILIA ROMAGNA Su richiesta delle scuole sono possibili visite di studio personalizzate ad alto contenuto formativo nei principali distretti tecnologici locali. Un occasione per conoscere da vicino eccellenze industriali uniche al mondo che rappresentano il cuore produttivo e creativo del territorio. DISTRETTO CERAMICO DI SASSUOLO Il distretto di Sassuolo è uno dei principali poli produttivi mondiali per la produzione di piastrelle in ceramica, realizzando l 80% della produzione nazionale. FORLÌ: IL DISTRETTO DELLE ENERGIE RINNOVABILI Uno dei luoghi perfetti in cui far crescere l'idea di una sinergia efficace tra sviluppo economico e rispetto ambientale. PACKAGING VALLEY A BOLOGNA La provincia di Bologna è la capitale della produzione italiana di macchine automatiche per il confezionamento e l'imballaggio, tanto da meritarsi il nome di Packaging Valley. AGROENERGIE PER FERRARA La provincia di Ferrara è al 13 posto tra le province italiane nella classifica di produzione del biogas; i suoi utilizzi sono molteplici, a partire dalla produzione combinata di energia per l autotrasporto. Attività particolarmente consigliata per le ultime classi. Le visite ai distretti tecnologici saranno condotte da personale specializzato e da rappresentanti delle aziende e possono essere prenotate dalle scuole accordandosi direttamente con la segreteria organizzativa. Le spese per raggiungere le zone dei distretti sono a carico della scuola. 4. Smart Day? In un click Giovedì 24 aprile 2014, ore 9.30 Tutte le scuole insieme per una gara on-line all ultimo quiz! UNA SFIDA A PROVA DI CLICK Le scuole che aderiscono a un pozzo di scienza sono automaticamente iscritte a partecipare a una gara di abilità all ultimo click sui contenuti dell edizione All orario stabilito, tutti davanti al computer per la sfida on-line: pochissimi minuti per rispondere a quiz e domande sui temi della sostenibilità: gli eco-consapevoli più veloci e bravi a rispondere riceveranno un premio a sorpresa! Il regolamento completo sarà disponibile a partire da martedì 14 gennaio Non occorre iscrizione, ogni scuola è iscritta automaticamente. 5. Maratona DISTURbo Evento smart aperto a tutti nell ambito di un pozzo di scienza Sabato 24 maggio 2014, ore Partenza: Parco della Montagnola, Via Irnerio, Bologna MARATONA FOTOGRAFICA A PREMI Gran finale a Bologna con un urban game che combina gioco di squadra, orientamento, creatività e passione per la fotografia. Divisi in team, i concorrenti avranno una lista di obiettivi smart - come oggetti da trovare, luoghi e azioni - da fotografare in un tempo limitato. In palio tantissimi premi: il premio Hera per il team più smart, poi i più veloci, i più lenti, i più spiritosi e chi più ne ha più metta. È consentito solamente l uso di mezzi di trasporto pubblici o qualsiasi altro mezzo di trasporto che non sia a motore, come la consigliatissima bicicletta! La maratona fotografica è ideata e organizzata dall Associazione DISTURbo. Per informazioni e iscrizioni contattare la segreteria organizzativa. 8

9 INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI ComunicaMente segreteria organizzativa da lunedì a venerdì, tel: N.B. Specificare sempre sia nella mail che via telefono nome e tipo di scuola, città, referente principale, numero di classi che si intende far partecipare e attività alle quali si è interessati. Le visite alle multivisioni e ai distretti tecnologici vanno concordate specificamente, essendo organizzate a livello personalizzato istituto per istituto. 9

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento Scritture di movimenti Autori bambine e bambini dai 5 ai 6 anni IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento IL CORPO E LA SUA DANZA Incontri di studio per la formazione

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it Indirizzi di studio 1. Meccanica, Meccatronica ed Energia 2. Elettronica ed Elettrotecnica 3. Informatica e Telecomunicazioni

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Facciamo scuola consapevolmente

Facciamo scuola consapevolmente SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Progettazione e realizzazione di laboratori sull educazione al Consumo consapevole - Anno scolastico 2011/2012 BANDO 2011 ATTENZIONE La scheda progettuale, divisa in una parte

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano Le piante producono alimenti, legno, carburante, tessuti, carta, fiori e l ossigeno che respiriamo! La vita

Dettagli

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola E' italiana la casa ad alta efficienza energetica campione del mondo che si è aggiudicata il primo posto

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

Un esperienza di riuso creativo per dare nuovo valore all anno che verrà

Un esperienza di riuso creativo per dare nuovo valore all anno che verrà Un esperienza di riuso creativo per dare nuovo valore all anno che verrà Un esperienza di riuso creativo per dare nuovo valore all anno che verrà Affrontare l anno che verrà (e quelli successivi) responsabilmente

Dettagli

Negli UFFICI. 28 settembre 2010

Negli UFFICI. 28 settembre 2010 Negli UFFICI Come si fa 28 settembre 2010 Dai suggerimenti ai benefici Alcuni sono di facile attuazione, altri sono complessi o/e onerosi economicamente. Ovviamente non è necessario adottarli tutti e subito

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Dove: Principioattivo Via Melzo 34, 20129 Milano Giorni/Orari apertura: 14/19

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali GUIDA ALLA RIFORMA degli istituti tecnici e professionali Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali Il futuro è la nostra

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Cà Dotta Le Vie del Fumo

Cà Dotta Le Vie del Fumo Cà Dotta Le Vie del Fumo Laboratorio di didattica multimediale per la Promozione della Salute Esperienze Sensazioni Conoscenze - Emozioni L ULSS n 4 Alto Vicentino, in collaborazione con la Regione Veneto

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico istituto tecnico SETTORE TECNOLOGICO chimica e materiali elettronica e telecomunicazioni informatica meccanica e meccatronica

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

POWERED BY SUN LEAF ROOF

POWERED BY SUN LEAF ROOF POWERED BY SUN LEAF ROOF DALLA COPERTURA COME PROTEZIONE... [...] essendo sorto dopo la scoperta del fuoco un principio di comunità fra uomini [...] cominciarono in tale assembramento alcuni a far tetti

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

Concorso La scuola più riciclona

Concorso La scuola più riciclona Il futuro è nella nostra natura Concorso La scuola più riciclona Nell'ambito del Piano dell'offerta Formativa Territoriale (POFT) 2014/2015, il Comune di Bitonto indice il concorso La scuola più riciclona

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009 RICERCA-AZIONE ovvero l insegnamento riflessivo Gli insegnanti sono progettisti.. riflettono sul contesto nel quale devono lavorare sugli obiettivi che vogliono raggiungere decidono quali contenuti trattare

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 REGIONE ABRUZZO Servizio Politica Energetica, Qualità dell aria, SINA Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 anno scolastico 2014-2015 1. PREMESSA La Regione Abruzzo - insieme al MIUR (Ministero della Pubblica

Dettagli

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara PROMECO Progettazione e intervento per la prevenzione Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara Aprile 2006 Premessa Punti di forza, obiettivi raggiunti Elementi su cui

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Progetto macchina con tetto fotovoltaico

Progetto macchina con tetto fotovoltaico ITIS A.PACINOTTI Via Montaione 15 Progetto macchina con tetto fotovoltaico Classe 2 C Informatica Docente referente: Prof.ssa Leccesi Progetto: Educarsi al futuro Premessa Motivazione per la partecipazione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI ALCUNI DATI L Istituto Trento 5 comprende 3 scuole primarie e 2 scuole secondarie di I grado. Il numero totale di alunni

Dettagli

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute The Ottawa Charter for Health Promotion 1 Conferenza Internazionale sulla promozione della salute 17-21 novembre 1986 Ottawa, Ontario, Canada La 1 Conferenza

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA!

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! Febbio (1200-2063 m.) Comune di Villa Minozzo, alle pendici del Monte Cusna; località inserita nel meraviglioso contesto

Dettagli

Micro.Stat Workshop laboratori

Micro.Stat Workshop laboratori Promozione e diffusione della cultura statistica Micro.Stat Workshop laboratori I numeri raccontano storie a chi li sa leggere. Le statistiche parlano di ciò che siamo e della società in cui viviamo. Chi

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

ACCENDIAMO IL RISPARMIO

ACCENDIAMO IL RISPARMIO ACCENDIAMO IL RISPARMIO PUBBLICA ILLUMINAZIONE PER LA SMART CITY Ing. Paolo Di Lecce Tesoriere AIDI Amministratore Delegato Reverberi Enetec srl LA MISSION DI REVERBERI Reverberi Enetec è una trentennale

Dettagli

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Process Counseling Master Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Il percorso Una delle applicazioni più diffuse del Process Counseling riguarda lo sviluppo delle potenzialità

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Compiti di prestazione e prove di competenza

Compiti di prestazione e prove di competenza SPF www.successoformativo.it Compiti di prestazione e prove di competenza Maurizio Gentile www.successoformativo.it www.iprase.tn.it www.erickson.it Definizione 2 I compiti di prestazione possono essere

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Workshop n. 3 Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Introducono il tema e coordinano i lavori - Irene Camolese, Confcooperative - Franca Marchesi, Istituto Comprensivo

Dettagli

Programmazione educativo-didattica didattica anno scolastico 2014-2015 TECNOLOGIA CLASSE PRIMA PRIMARIA

Programmazione educativo-didattica didattica anno scolastico 2014-2015 TECNOLOGIA CLASSE PRIMA PRIMARIA Istituto Maddalena di Canossa Corso Garibaldi 60-27100 Pavia Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di 1 grado Programmazione educativo-didattica didattica anno scolastico 2014-2015 TECNOLOGIA

Dettagli

l'?~/?: /;/UI,"lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ";1

l'?~/?: /;/UI,lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ;1 MIUR - Ministero dell'istruzione dell'untversùà e della Ricerca AOODGPER - Direzione Generale Personale della Scuola REGISTRO UFFICIALE Prot. n. 0006768-27/0212015 - USCITA g/~)/rir. (" J7rti///Nt4Ik0"i

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli