Cipro, l isola della discordia, ultimo muro d Europa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Cipro, l isola della discordia, ultimo muro d Europa"

Transcript

1 Ars amandi Cipro, l isola della discordia, ultimo muro d Europa I viaggi sono come gli artisti, nascono e non si possono creare. Le circostanze che contribuiscono a metterli in essere sono migliaia, e ben poche sono quelle cercate consapevolmente o prodotte dalla volontà, per quanto si possa immaginare il contrario. I viaggi sbocciano spontaneamente dalle esigenze della nostra natura e i più belli non ci conducono solamente più lontano nello spazio, ma anche dentro noi stessi. Il viaggio può trasformarsi nella forma più appagante di introspezione Sono pensieri che appartengono a una Venezia all alba, vista dal ponte della nave che mi deve portare a Cipro attraverso le isole; una Venezia che freme in mille riflessi d acqua, fresca come una gelatina. Come se un grande maestro, impazzito, avesse scagliato l intera scatola dei colori contro il cielo per assordare l occhio interiore del mondo. Lawrence Durrell, poeta britannico, Gli amari limoni di Cipro

2 Il mare Un immenso gigante Che dorme Tutti i sonni dei pesci Avvolto in coperte di spuma Su letti di baldacchini e coralli Tra balaustre di scogli e conchiglie silenti; Questo mare Così luminoso e caldo Così accogliente e terso - Sereno - Da mozzare il fiato Anche al più distratto Visitatore cieco. Cristina Vascon, Il mare di Cipro a cura di Cristina Vascon & Marialuce Baretella Foto Vascon/Baretella L unica cattedrale gotica sfoggiando le sue corna sgraziate di minareti brillava fragile nella luce che svaniva, ambra di alveare contro l occhio di pavone del mare. Era il posto ideale in cui riflettere sulla vanità delle cose umane. Mi piaceva camminare per i passaggi erbosi con gli amici o i compagni di lavoro, assaporando il silenzio che si dilata nell intervallo lasciato tra due frasi pronunciate in mezzo alle rovine del tempo; con la consapevolezza che un giorno la nostra storia avrebbe raggiunto e conosciuto la propria, per entrare nella grande confluenza di correnti che si incontrano per l eternità, nel punto in cui il presente si unisce al passato in un abbraccio di morte. Lawrence Durrell, poeta britannico, Gli amari limoni di Cipro 1957 "Avrei potuto intitolare questo capitolo "L isola della discordia", "L ultimo muro d Europa", espressione tanto cara alla retorica giornalistica scrive Marta Ottaviani in "Mille e una Turchia". Invece ho scelto, appositamente, la parola "dolore", perché fra tutti i luoghi che ho visitato in questo lungo viaggio attraverso il Paese, Cipro è la storia che ha più bisogno di essere raccontata, e non solo perché al momento è uno degli ostacoli più grossi all ingresso del Paese nell Unione Europea, ma anche perché è una di quelle che si conoscono meno, o peggio ancora male, e che invece ci riguarda da vicino. Come molti sanno, dal 1974, data dell intervento turco, Cipro è divisa in due: la Repubblica di Cipro vera e propria, a maggioranza greca, membro dell Unione Europea e riconosciuta da tutta la comunità internazionale, tranne che dalla Turchia, e la Repubblica turca di Cipro nord, con circa 265mila abitanti, la cui esistenza è riconosciuta solo da Ankara. ( ) Indipendentemente dal giudizio storico che si può dare dell accaduto, adesso una parte dell isola è membro dell Unione Europea, con tutto quello che ne consegue. L altra non è riconosciuta da tutto il resto del mondo. Così se un giovane greco-cipriota vuole andare all estero può farlo con un passaporto europeo. Un turco-cipriota deve passare da uno scalo turco e mostrare un passaporto alternativo. Che poi è quello che si legge sui cartelli al controllo passaporti degli aeroporti della Mezzaluna: i cittadini provenienti dalla Repubblica turca di Cipro Nord che si recano all estero sono pregati di tirare fuori un secondo passaporto, che poi, il più delle volte, è ovviamente quello turco. Chi va a Cipro Nord e poi in Grecia, invece, si fa mettere il timbro dello Stato che non esiste su un foglio a parte, come si fa in Israele, per non avere problemi in caso di eventuale ingresso nello Stato ellenico. Storie di una terra dilaniata, che va a due velocità diverse, ricchi, progrediti e con i finanziamenti europei a Nicosia, poveri, tristi e tagliati fuori a Lefko a. E in entrambi i casi pieni di rancore, soprattutto le nuove generazioni, che pagano colpe non loro e che si vedono, nel caso dei turchi, trattati come figli di un Dio minore rispetto a quelli dell altra parte della barricata. All ombra di quell ultimo muro, che rischia di diventare la più grande sconfitta dell Europa." 50 51

3 Particolare della Moschea di Lala Mustafa Pa a Marialuce con papà Marco a Famagosta Cipro, un frammento staccatosi dalla regione taurica dell Asia Minore. Cipro, l isola della bella Afrodite e del filosofo Zenone di Cizio; l isola in cui il Botticelli non poteva non ambientarvi la sua stupenda Primavera. Cipro, l ospitale; Cipro, l eterna contesa. Eccoci di nuovo in volo con la nostra bimba - Marialuce - che a soli due anni è sempre pronta a partire, dal momento che suo padre, tra le mille cose, si occupa anche di organizzare viaggi. In volo verso Cipro, l isola dalle mille divergenze, dalle mille incongruenze e sfumature; un isola tutta da riscoprire, lentamente, piano, piano, tra presente e passato, tra presente e chissà mai quale enigmatico, suo futuro. Cipro delle contraddizioni tra architettura post moderna, villaggi tribali e rovine storiche testimoni silenziose di un epoca di brillante cultura. Il problema dell ospitale Cipro è sempre stato quello d essere situata in una posizione tale, che nessun grande paese del Mediterraneo orientale ha mai tollerato fosse sottoposta all egemonia o controllo di una potenza rivale. La geografia è, infatti, spesso la prima condizione della storia; e con la sua posizione, le sue miniere, foreste e porti, Cipro ha sempre fornito motivi più che sufficienti ad attirare le brame dei conquistatori. Mentre in Italia le giornate vanno declinando verso toni più smorzati e dolci (il viaggio risale a settembre 2011), e le serate si fanno più fresche, qui a Cipro siamo ancora in piena estate; fiori di oleandri, di gerani, e di mille altre varietà colorate e intense, fanno da cornice a questa calda notte che si distende a forma di infinita e vasta culla. Mille bambini attirano la nostra attenzione in questa zona naturalistica e per eccellenza tranquilla, dove il mare riesce a essere particolarmente caldo e intriso di un azzurra e intensa luce che tutto rigenera; il mare, che degrada lentamente verso il largo, senza il benché minimo, incongruente moto, accarezzando una sabbia rosata che al tramonto s accende di guizzi rosso fuoco e sfumature d argentata cenere; qui dove minuscoli, veloci pesci e bianchi, sinuosi flutti, ornano battigie incoronate di devote preghiere e struggenti canzoni d amore. E se non fosse, che si conosce la storia sofferta di quest isola, tuttavia qui serena, potremmo dire di essere giunti, grazie all atmosfera di ospitalità squisita che ci circonda, in un oasi di pace; il luogo ideale dove viaggiare con i propri figli, dove trascorrere giorni spensierati, lontano dal vicino e rumoroso, inquinato mondo. Su di un isola, zattera solitaria e libera, tutto sembrerebbe accadere in modo più protettivo e silenzioso rispetto alla terraferma, dove i confini si delineano più o meno in forma quasi matematica, e quindi, più facilmente risolvibili, almeno in teoria, una volta ritrovata la formula. Nell isola, al contrario, i confini sono più morbidi, decisamente mobili e frastagliati, guizzano tra poetiche spume e silenziose conchiglie, talvolta incredibilmente procellosi, ma mai autodistruttivi; baluardi in balia delle maree: alte a purificarne i contorni; basse a ridarne forma, respiro e vita. Cipro, che come la bella Afrodite rinasce dalle proprie onde. Cipro dove verrebbe da pensare che ancor oggi, a distanza di secoli, la filosofia di Zenone di Cizio (300 a.c.), trovi qui accoglienti fronde e frutti, oltre che a profonde radici e grossi tronchi. Zenone, padre per eccellenza dello Stoicismo - il cui nome deriva dallo Stoà Pecile o "portico dipinto" dove lo stesso filosofo impartiva le proprie lezioni - non essendo ateniese, ma fenicio di Cipro, non gli era data la possibilità di possedere una propria abitazione dove tra l altro insegnare. Gli stoici sostennero le virtù dell autocontrollo e del distacco dalle cose terrene, portate all estremo nell ideale dell atarassia, come mezzo per raggiungere l integrità morale e intellettuale. Nell ideale stoico è il dominio sulle passioni, ovvero l apatia, che permette allo spirito il raggiungimento della saggezza. Riuscire è un compito individuale e scaturisce dalla capacità del saggio di disfarsi delle idee e dei condizionamenti che la società in cui vive gli ha inculcato. Penso ai numerosi tentativi di riunificazione dell isola tuttora lacerata dalla separazione, e mi sovviene che forse dietro a tanta ospitalità e sorrisi, che da sempre caratterizzano questi popoli miti, si celino ferite che ancora sanguinano profonde, nonostante la tanto agognata atarassia. Famagosta, un gioiello dei Lusignano. Arrivati a Famagosta, dopo aver superato i classici, fatiscenti quartieri di periferia, lasciamo la macchina in un parcheggio, quasi a ridosso della trecentesca Cattedrale di San Nicola l attuale Moschea di Lala Mustafa Pa a - che ci appare in una cornice di stupendi fiori fucsia ed eterei merletti verde-argentati, da cui sbuca, come in un dipinto impressionista, il minareto che le è stato aggiunto per evitarne la distruzione, dopo l invasione ottomana. Camminiamo tranquillamente per le vie di questa città quasi addormentata: una vecchia signora bellissima, alla quale il tempo non ha risparmiato il proprio passaggio, reso ancora più evidente e marcato, in un reticolo di rughe profonde e malinconiche occhiaie, dall incuria dell uomo e dalle vicende bellicose che l hanno negli anni sfigurata, trasformandola in una nobile e decaduta, pensierosa città, riservata e fiacca. Eppure una visita a Famagosta, non poteva non rientrare tra le nostre mete; il fascino languido e malinconico della sua bellezza e sontuosità ormai perduta, non si lascia dimenticare tanto facilmente. Tutta la zona est di Cipro gravita intorno a Famagosta. L immagine attuale della città fortificata, perla del Levante durante il regno dei Lusignano, ed estremo avamposto della cristianità dopo la fine delle crociate, è strettamente legata al suo passato. L ampia Baia di Famagosta e la vasta pianura della Mesarya (Masaoira) furono colonizzate da diverse città, delle quali restano tre rilevanti testimonianze: la città di Enkomi (Alasia), le cui origini vengono fatte risalire al XVII sec. a.c., ma che fu particolarmente fiorente nell età del bronzo, le tombe micenee del IX sec. a.c., che attestano l esistenza della fiorente cultura descritta nell Iliade e il famoso regno di Salamina, che prosperò nel corso del VI sec. a.c. La città di Famagusta come continuano a chiamarla i turchi-ciprioti - fu fondata dall egiziano Tolomeo Filadelfo, nel III secolo a.c., e ricevette il nome greco di Ammohostos, che significa "sepolto nella sabbia". Per molto tempo essa svolse un ruolo di secondo piano rispetto alla città-stato di Salamina, situata poco più a Nord. Fu alla fine del XIII sec. che Famagosta divenne il principale centro dei trasporti della regione e di lì a poco si trasformò in una delle città più ricche e prospere del Mediterraneo orientale. Il commercio dell Europa con l Oriente passava di qui e i profitti ricavati con le spezie, la seta, i metalli e le pietre preziose riempirono i forzieri della città al punto che i commercianti locali si ritrovarono con un tenore di vita a dir poco elevatissimo. "Non oso parlare delle loro pietre preziose e dei meravigliosi tessuti e altre ricchezze" scriveva un visitatore "perché si tratta di qualcosa mai visto prima e incredibile." Famosa per il suo stile di vita lussuoso e i gioielli più sfarzosi di tutte le corti d Europa, la città suscitò l invidia dei visitatori stranieri e la riprovazione dei puritani che criticavano i costumi spesso dissoluti dei suoi abitanti. Si dice che per ovviare a questi severi giudizi in città furono costruite numerose chiese: una per ogni giorno dell anno. Il poeta James Elroy Flecker ( ) preferì coglierne l immagine più romantica: "Ho visto vecchie navi veleggiare come cigni addormentati/oltre quel paese che gli uomi

4 ni chiamano ancora Tiro,/Per Famagosta e il sole celato/che circonda l oscura Cipro con un mare di fuoco". Scorci di Famagosta Sotto il dominio ottomano, la città cadde in totale rovina. Da allora gli antichi edifici non furono mai più restaurati, e chi oggi passeggia per le sue strade, o la osserva dall alto della torre di Otello, potrebbe avere la sensazione di trovarsi in una città di epoca gotica devastata dalla guerra o più semplicemente terremotata. Il profilo delle chiese gotiche in rovina si staglia contro il cielo, mentre le case basse e le viuzze tortuose destano un impressione talvolta di fatiscenza, in quella che fu, un tempo, la città più potente e ricca dell isola. L imponenza e l estensione della cinta muraria di Famagosta, ne mettono in evidenza le considerevoli dimensioni della città vecchia. Colin Thubron, autore del documentario Journey into Cyprus, contemplava meditabondo queste mura paragonandole a quelle di Gerusalemme e di Instanbul. Le proporzioni della cinta 15 metri di altezza e fino a 8 di spessore sono davvero maestose. Costruite all inizio del XVI sec. dai veneziani, le mura proteggono la città abbracciandone l intero perimetro, ma nonostante l aspetto così imponente e massiccio esse non poterono impedirne la conquista da parte degli ottomani; per lo meno ne risparmiarono la distruzione toccata ad altre città. I turchi posero l assedio a Famagosta nel 1570 con un esercito che, a quanto pare, contava soldati, contro gli appena veneziani a difesa delle mura. Dopo dieci mesi di assedio durante i quali si stima siano stati sparati oltre proiettili di cannone contro le mura della città - i turchi non erano ancora riusciti a superare i chilometri di mura difensive, nonostante avessero già perso uomini nei vari tentativi di scoprire un punto vulnerabile in quella possente fortificazione. La mancanza di viveri e il logoramento della modesta guarnigione riuscirono, però, a fare ciò che gli attacchi diretti non erano stati in grado di ottenere e costrinsero i veneziani, guidati dal valoroso Marco Antonio Bragadin, ad arrendersi, il 1 agosto del 1571, alle forze ottomane guidate da Lala Mustafa Pa a. Data la presenza di numerose postazioni militari, non è concesso compiere l intero percorso lungo le mura, ma è comunque possibile farsi un idea abbastanza precisa della loro configurazione dal Bastione 54 55

5 Particolare delle mura veneziane di Famagosta CONTRADDIZIONI ARCHITETTONICHE di Ravelin (Rivettina), situato all estremità meridionale, nei pressi della Porta di Terra. Alcuni dei combattimenti più aspri dell assedio ottomano di Famagosta del ebbero luogo proprio intorno a questo bastione, dove i turchi riuscirono ad aprire la prima breccia nelle fortificazioni veneziane. All estremità sud-orientale sorge, invece, il Bastione di Canbulat, dove, durante l assedio, trovò la morte un eroe turco, il generale Canbulat Bey, dopo essersi lanciato con il proprio cavallo contro una micidiale struttura difensiva, costituita da una ruota dotata di punte acuminate. L eroe sacrificò la propria vita, ma distrusse la ruota e così facendo accelerò la caduta della città; è in questo angolo delle mura che ha attualmente sede il Museo Canbulat. Alla fine i turchi ebbero la meglio, ma i conquistatori e il bastione furono fatti saltare in aria dai veneziani. Passeggiando intorno alle fortificazioni si possono notare strutture sulle quali neanche quei dieci mesi di assedio riuscirono a lasciare segni profondi. La Cittadella e il porto La Cittadella di Famagosta nacque come estensione della cinta muraria sul lato nordorientale, rivolto verso il mare. È anche conosciuta come la torre di Otello, anzi, è di fatto chiamata la torre di Otello, in quanto questo nome ha un richiamo turistico maggiore di "Cittadella". Il nesso che la lega all Otello di Shakespeare è puramente una congettura, anche se nell opera si parla di un "porto di Cipro" e di "Cipro, la cittadella". È stata anche suggerita l ipotesi che il "valoroso Moro" a servizio della Serenissima Repubblica di Venezia potesse essere Cristoforo Moro - luogotenente-governatore di Cipro nel sec. XVI - oppure Francesco de Sessa, un mercenario italiano, vissuto a Cipro in epoca successiva, e soprannominato "il Moro". Scriveva Shakespeare nei suoi versi: " Quando consideriamo/l importanza di Cipro per i Turchi /Non dobbiamo pensare che i Turchi siano così inesperti/da lasciare per ultima la cosa che interessa loro per prima". La torre fu edificata all epoca dei Lusignano, allo scopo di proteggere il porto e la Porta del Mare, quando le minacce principali provenivano dalle frecce e dai massi scagliati con le catapulte. Ai tempi dei veneziani, però, l artiglieria richiedeva mura più solide e imponenti opere di rinforzo; nel 1492 ne furono rafforzate le difese, trasformandole in una vera e propria roccaforte, come era già stato fatto con il castello di Kyrenia. Sopra il grandioso ingresso della cittadella campeggia il Leone di Venezia, che reca un iscrizione dell architetto Nicolò Foscarini. Lo stesso Leonardo da Vinci, in occasione della sua visita a Cipro nel 1481, sembrereb

6 be aver dato alcuni preziosi suggerimenti in merito alla ristrutturazione della torre. La migliore veduta del porto di Famagosta si ha proprio dall alto della torre di Otello, da dove si può fare un raffronto fra la vita raffigurata nelle vecchie stampe e le attività attuali. Famagosta è collegata via mare con la Turchia, e le sue banchine sono meta di mercantili provenienti da tutto il mondo. La città è tuttavia considerata un porto illegale dai greco-ciprioti, e i capitani delle navi che da Famagosta arrivano a Limassol o Larnaca, nelle Repubblica di Cipro, sono passibili di arresto o detenzione. Moschea di Lala Mustafa Pa a Dopo una lunga passeggiata per le vie di Famagosta, ci sediamo all ombra di un enorme, secolare albero che svetta, come guardia travestita grazie a un abito di verde innocenza, davanti alla sua protetta: la moschea di Lala Mustafa Pa a - il più pregevole esempio di architettura gotica dei Lusignano dell intera Cipro. Costruita tra il 1298 e il 1326 sul modello della cattedrale francese di Reims, supera in bellezza la Chiesa di Agia Sofia di Nicosia Nord - oggi Moschea di Selimiye. L edificio, trasformato dopo l invasione ottomana del 1571 in moschea, è uno dei principali punti di interesse della città vecchia. La cattedrale di Agios Nikolaos - San Nicola - come fu chiamata all epoca della sua costruzione, era la gloria della città nel periodo di maggior fortuna dei Lusignano; l ultimo re della dinastia, Giacomo II, fu sepolto al suo interno insieme al figlio, Giacomo III, morto in tenera età. Durante l assedio della città, la chiesa fu seriamente danneggiata e le due torri gemelle furono distrutte. In seguito gli ottomani, rapiti dalla sua bellezza, decisero di non abbatterla; vi rimossero qualsiasi traccia del culto cristiano, vi aggiunsero un minareto, e la trasformarono nella Moschea di Lala Mustafa Pa a. Particolarmente degna di nota è la facciata occidentale, che si può ammirare in tutto il suo splendore da quando lo spazio di fronte alla moschea è stato chiuso al traffico automobilistico. Tre graziosi portali guardano verso una finestra a sei vetrate, decorata con un rosone. L interno, imbiancato a calce, secondo la consuetudine islamica, conserva le linee agili e svettanti tipiche dell architettura gotica. Dopo esserci riposati e riempiti gli occhi di tanta bellezza, ci avviamo verso la sua "...poi finalmente la merenda!!!" "Prima il bagnetto!!!" 58 59

7 Entrata della Moschea "Che tappetino morbido!!!" entrata, dove sostano in frotta scarpe di tutte le nazionalità e fatture, alle quali si andranno presto ad affiancare anche le nostre, in religioso e rispettoso silenzio. Marialuce, in braccio al papà, si affretta a imitarci slacciandosi i sandaletti e volando via, scalza e leggera, come una farfallina eterea, tra tappetti e gradini, e ampi spazi di quest immensa e slanciata opera. A un certo punto si ferma, ha intercettato uno sgabello abbandonato che fa subito suo. Nel frattempo, uno dei due bambini del custode, si avvicina piano, piano, le sorride e si accoccola silenziosamente ai piedi di una delle colonne presso la quale lei si sta divertendo a giocare. Di rimando lei alza lo sguardo, trasferendolo da lui a me e di nuovo a lui, tutta trepidante e felice; non conosce la sua lingua, ma non si darà per vinta, e troverà presto il modo per avvicinarlo, piano, piano, senza fretta e movimenti bruschi, come se stesse addomesticando la volpe del "Piccolo principe" (l opera più conosciuta di Antoine de Saint-Exupéry). Dopo diversi riti d iniziazione, ecco i due bambini seduti l uno accanto all altro, le mani vicinissime quasi a sfiorarsi: due piccole manine che si trasformeranno in una tenera carezza elargita da Marialuce all altro bambino in attesa; e a tanta vista, che illumina il nostro cuore, rendendolo ancora più luminoso e grande, viene presto da pensare che non vi possa essere modo migliore di unire le proprie mani in grazia e preghiera, come questi due bambini se

8 "Non sembra... ma sto socializzando" Grande albero so che ci sei che mi accompagni Particolari dell'interno della Moschea renamente insieme, nonostante di lingua e religione assai diversa. Selin e Melih Ogni viaggio, se sai coglierlo appieno, ti regala almeno un dono prezioso; io mi reputo una persona fortunata perché di norma riesco a portarne a casa almeno un paio. Sono regali che hanno un valore prezioso, sapendo trasformarsi in parti integranti di noi stessi, modellandoci in forme diverse e più profonde, trasformandoci in persone nuove e si spera migliori. Si tratta di emozioni, colori, profumi, paesaggi, opere d arte, pezzi di storia, poesie, tradizioni, culture e, se sei doppiamente fortunato, anche di un amicizia che ti può aiutare a capire e a credere nell uomo di qualsivoglia nazionalità e provenienza. Oggi Selin e Melih, una bellissima coppia di ragazzi turchi, dall inglese fluente e dal cuore grande, ci accompagnano quasi quotidianamente con i loro racconti, foto, tradizioni e viaggi, sogni e valori, che per nulla si discostano dai nostri. La loro conoscenza la dobbiamo alla nostra piccola bambina, prezioso magnete incontrollabile e raro, che non possiamo che ringraziare per quello che ci sta insegnando, giorno dopo giorno, dall altezza dei suoi due anni; grazie Marialuce per aiutarci nell esercizio del vedere e veramente sentire, del sapere andare oltre, giù, nel profondo pozzo dell animo, dove ogni passo è un viaggio interiore verso l Eterno. ma non riesco a sentire la frescura dei tuoi rami né il dolce bisbigliare delle tue foglie scosse appena dal vento di Ottobre E quindi ti cerco poco Consapevole dei miei fallimenti eppure ti vorrei più di ogni altra cosa ci sono momenti in cui mi sembra inutile parlare con chiunque non sia tu vorrei riuscire a mettere di nuovo la mia testa, la mia spalla nell incavo tra il tuo petto ed il tuo braccio e infilarmi lì e stare lì lì dove sono nato e soprattutto cresciuto lì dove tornerò, questo è certo Prima di allora Dammi il coraggio delle grandi scelte E il sorriso buono che avevi tu Prima di allora Fa che i miei giorni siano pieni di vento e le mie notti piene di vita e che un gabbiano uno solo si affacci ogni tanto a dirmi che sei proprio tu così che possiamo sorriderci. Marco Corbi, "Albero, vento, gabbiano" dalla raccolta Disarmonie

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Attimi d amore Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Distesa davanti alla collina Occhi verdi come il prato distesa e non pensi a nulla. Ricordo

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

Giovani poeti crescono.

Giovani poeti crescono. Giovani poeti crescono. L amicizia Passa un aereo Passa un treno Ma cosa si portano sul loro sentiero? E un qualcosa di luminoso Sarà la notte che fugge via o forse solo la vita mia?. Ora ho capito che

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

La poesia per mia madre

La poesia per mia madre La poesia per mia madre Oggi scrivo una poesia per la mamma mia. Lei ha gli occhi scintillanti come dei diamanti i capelli un po chiari e un po scuri il corpo robusto come quello di un fusto le gambe snelle

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

Poesie, filastrocche e favole per bambini

Poesie, filastrocche e favole per bambini Poesie, filastrocche e favole per bambini Jacky Espinosa de Cadelago Poesie, filastrocche e favole per bambini Ai miei grandi tesori; Elio, Eugenia ed Alejandro, coloro che ogni giorno mi fanno crescere

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le risposte dei ragazzi, alcune delle quali riportate sotto, hanno messo in evidenza la grande diversità individuale nel concetto

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

Gesù bambino scrive ai bambini

Gesù bambino scrive ai bambini Gesù bambino scrive ai bambini Leonardo Boff scrive a Gesù Bambino sul materialismo del Natale Il materialismo di Babbo Natale e la spiritualità di Gesù Bambino Un bel giorno, il Figlio di Dio volle sapere

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

Collana: Libri per bambini

Collana: Libri per bambini La Madonna a Medjugorje appare SHALOM Collana: Libri per bambini Testi e illustrazioni: Editrice Shalom Editrice Shalom 25.06.2014 33 o Anniversario delle apparizioni a Medjugorje ISBN 9788884043498 Per

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

ANGELA RAINONE POESIE

ANGELA RAINONE POESIE 1 ANGELA RAINONE POESIE EDIZIONE GAZZETTA DIE MORRESI EMIGRATI Famiglia Rainone Angela Lugano Svizzera 2 3 PREFAZIONE Tra i giovani che hanno sporadicamente inviato delle poesie per pubblicarle sulla Gazzetta

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Ti racconto attraverso i colori

Ti racconto attraverso i colori Ti racconto attraverso i colori Report del viaggio a Valcea Ocnele Mari Copacelu INVERNO 2013 "Reale beatitudine Libero vuol dire vivere desiderando casa protetta Libertà è tenere persone accanto libere

Dettagli

Colori e pensieri per i. bambini emiliani 04/06/2012. Colori e pensieri per i bambini emiliani 04/06/2012

Colori e pensieri per i. bambini emiliani 04/06/2012. Colori e pensieri per i bambini emiliani 04/06/2012 Colori e pensieri per i Colori e pensieri per i bambini emiliani bambini emiliani 04/06/2012 04/06/2012 Ass. Culturale B-Side in Spazio Luce, Milano. Da una idea di: Dott.ssa Anna La Guzza, Psicologa Noi

Dettagli

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA.

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. COME AL SOLITO CI SIAMO MESSI IN CERCHIO ABBIAMO ASCOLTATO LA FIABA DEI Mille

Dettagli

PRESENTAZIONE INDICE

PRESENTAZIONE INDICE PRESENTAZIONE Quest anno noi ragazzi di prima C, con l aiuto dell insegnante di Lettere, abbiamo deciso di comporre alcune brevi poesie per creare un atmosfera natalizia dolce e festosa. Oltre a rallegrarvi

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA DOPO LE OSSERVAZIONI FATTE DALLE MAESTRE DURANTE I NOSTRI GIOCHI CON IL MATERIALE DESTRUTTURATO SI SONO FORMATI QUATTRO GRUPPI PER INTERESSE DI GIOCO.

Dettagli

CIPRO NORD: L'ISOLA DI VENERE TRA CASTELLI E SPIAGGE CRISTALLINE

CIPRO NORD: L'ISOLA DI VENERE TRA CASTELLI E SPIAGGE CRISTALLINE CIPRO NORD: L'ISOLA DI VENERE TRA CASTELLI E SPIAGGE CRISTALLINE 8 giorni / 7 notti CODICE PACCHETTO: CIP-1255 1 Giorno: PARTENZA CON VOLO E SISTEMAZIONE IN HOTEL Incontro dei partecipanti all'aeroporto

Dettagli

1 Premio sez. Poesia. C era una volta.

1 Premio sez. Poesia. C era una volta. 1 Premio sez. Poesia C era una volta. C era una volta una bimba adorabile ben educata e un sorriso invidiabile. Nulla le mancava, tutto poteva, una vita da sogno conduceva. C era una volta un bimbo adorabile

Dettagli

Che arriva a Venezia in macchina deve cercare un parcheggio in Piazzale Roma e poi andare in città con il vaporetto o a piedi.

Che arriva a Venezia in macchina deve cercare un parcheggio in Piazzale Roma e poi andare in città con il vaporetto o a piedi. 1.Introduzione Venezia nasce nel 452 e poco dopo la fondazione della città i commercianti veneziani cominciano a portare dall Oriente prodotti che gli Europei non conoscono: le spezie, il cotone, i profumi

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte.

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte. RELIGIONE I Fenici erano un popolo molto religioso: erano politeisti, cioè credevano in molti dei. Questi dei erano i fenomeni naturali: la pioggia, i tuoni, i fulmini, i fiumi, i mari, le stagioni, la

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

Come fare una scelta?

Come fare una scelta? Come fare una scelta? Don Alberto Abreu www.pietrscartata.com COME FARE UNA SCELTA? Osare scegliere Dio ha creato l uomo libero capace di decidere. In molti occasioni, senza renderci conto, effettuiamo

Dettagli

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino Una proposta di itinerario per... sposi in cammino dedicato a tutti gli sposi che hanno il desiderio di interrogarsi sul significato del loro matrimonio Sposi in cammino FAMIGLIA SORGENTE DI COMUNIONE

Dettagli

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili a cura di Marcello Pezzetti e Umberto Gentiloni Silveri Il volume è frutto della collaborazione della Provincia di Roma

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Candela bianca. Silvia Angeli

Candela bianca. Silvia Angeli Candela bianca È successo ancora. Il buio della stanza mi chiama alla realtà. Abbandono riluttante le coperte calde, rifugio sicuro e accendo una candela bianca, con la sua fiamma dorata. È successo di

Dettagli

E ora inventiamo una vita.

E ora inventiamo una vita. E ora inventiamo una vita. - Venga Cristina, facciamo due chiacchiere. Il ragioniere dell'ufficio personale si accomoda e con un respiro inizia il suo discorso. Lei sa vero che ha maturato l'età per il

Dettagli

POESIE PER IL POETA DELL ANNO SCUOLA SECONDARIA MONTERADO

POESIE PER IL POETA DELL ANNO SCUOLA SECONDARIA MONTERADO POESIE PER IL POETA DELL ANNO SCUOLA SECONDARIA MONTERADO FAMIGLIA Famiglia è un insieme di persone che riescono a scaldarti il cuore; ti aiutano a passare i momenti peggiori, sanno sempre che fare, sanno

Dettagli

LE SFIDE SULLE SPALLE!

LE SFIDE SULLE SPALLE! LE SFIDE Questo quarto incontro vuole aiutare a riflettere sulle sfide che l animatore si trova a vivere, sia in rapporto all educazione dei ragazzi, sia in riferimento alla propria crescita. Le attività

Dettagli

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio L incontro con padre Fabrizio è stato molto importante per capire che noi siamo fortunatissimi rispetto a tante altre persone e l anno prossimo

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A»

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A» Prima settimana Le tentazioni di Gesù e le nostre «Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo» (Mt 4,1-11). 1. Osserviamo il disegno. Tenendo presente il brano del Vangelo

Dettagli

LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI

LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI In un mondo che ha perso quasi ogni contatto con la natura, di essa è rimasta solo la magia. Abituati come siamo alla vita di città, ormai veder spuntare un germoglio

Dettagli

AUGURI MAMME! FESTA DELLA MAMMA 2011 CLASSE 4C DE FILIPPO. La mia mamma

AUGURI MAMME! FESTA DELLA MAMMA 2011 CLASSE 4C DE FILIPPO. La mia mamma AUGURI MAMME! FESTA DELLA MAMMA 2011 CLASSE 4C DE FILIPPO La mia mamma La mia mamma con la giacca in mano, sempre pronta a portarmi ovunque sia, con gli occhioni color terra. Io la guardo e penso a tante

Dettagli

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi Concorso Nazionale di poesia città di Foligno Sezione Ragazzi LA VITA La vita è come un libro illustrato Dal quale spesso rimani affascinato A tal punto che resteresti incollato E vorresti sfogliarla tutta

Dettagli

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici Come possono due genitori, entrambi lavoratori e con dei bambini piccoli, fare volontariato? Con una San Vincenzo formato famiglia! La Conferenza Famiglia

Dettagli

La religione degli antichi greci

La religione degli antichi greci Unità di apprendimento semplificata Per alunni con difficoltà di apprendimento, per alunni non italofoni, per il ripasso e il recupero A cura di Emma Mapelli La religione degli antichi 1 Osserva gli schemi.

Dettagli

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Una parola per te Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Prima edizione Fabbri Editori: aprile

Dettagli

MA CHE FREDDO FA! La prima neve di Gaia

MA CHE FREDDO FA! La prima neve di Gaia MA CHE FREDDO FA! Iniziamo con la lettura di un racconto. Lettura dell insegnante. Questo percorso didattico propone attività di analisi dei mutamenti della natura e delle attività dell uomo nella stagione

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo.

In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo. Pensieri.. In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo. Simone Per me non è giusto che alcune persone non abbiano il pane e il cibo che ci spettano di diritto. E pensare che molte

Dettagli

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto)

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) La Repubblica è una forma di governo. La Repubblica è un modo per governare uno Stato. Nella Repubblica romana c era un Senato e c erano

Dettagli

LABORATORIO GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO 2010/2011 PRIMO QUADRIMESTRE

LABORATORIO GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO 2010/2011 PRIMO QUADRIMESTRE LABORATORIO GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO 2010/2011 PRIMO QUADRIMESTRE Le immagini contenute in questa presentazione sono estratte da pagine web, se qualcuno dovesse trovare immagini coperte da copyright,

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007

RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007 ATTORI: 3B RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007 CANTANTI: 4B Narratrice Valentina Massimo Re sì Re no Orsetto Farfalla Uccellino Cerbiatto Lepre Popolo del paese sì Popolo del paese no Sophie Dana

Dettagli

I colori dell autunno

I colori dell autunno I quaderni di Classe II A Scuola Secondaria di I Grado A. Zammarchi Castrezzato (BS) I colori dell autunno Haiku Poëtica Novembre 2009 Poëtica Classe II A - Scuola Secondaria di I Grado A. Zammarchi -

Dettagli

il piacere muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana

il piacere muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana il piacere di muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana Muoviti per la salute Scienziati, medici ed esperti di problemi legati all età anziana

Dettagli

1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI:

1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI: 1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI: L Asilo nido è un servizio essenziale per noi genitori lavoratori, sarebbe impossibile concepire l assenza di un servizio

Dettagli

Nicolò UGANDA Gapyear

Nicolò UGANDA Gapyear Nicolò, Diario dall Uganda Se c è il desiderio, allora il grande passo è compiuto, e non resta che fare la valigia. Se invece ci si riflette troppo, il desiderio finisce per essere soffocato dalla fredda

Dettagli

Lasciatevi incantare

Lasciatevi incantare Lasciatevi incantare Rita Pecorari LASCIATEVI INCANTARE favole www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Rita Pecorari Tutti i diritti riservati Tanto tempo fa, io ero ancora una bambina, c era una persona

Dettagli

IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI

IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI RIVA DEL GARDA, 14 NOVEMBRE 2013 IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI Dott.ssa Mara Marchesoni Hospice Amedeo Bettini Medico Da soli o insieme Tutte le persone sono diverse

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

DA DUE A TRE. dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ. Virginia Satir

DA DUE A TRE. dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ. Virginia Satir DA DUE A TRE dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ Voglio poterti amare senza aggrapparmi, apprezzarti senza giudicarti, raggiungerti senza invaderti, invitarti senza insistere, lasciarti senza

Dettagli

Le due diverse facce di Shanghai, la parte moderna del Pudong e la parte tradizionale tra mercati e case in

Le due diverse facce di Shanghai, la parte moderna del Pudong e la parte tradizionale tra mercati e case in Più volte ho provato a descrivere la realtà cinese, la frenetica realtà cinese, con il suo progresso e con il suo attaccamento alla tradizione, con i suoi colori e i suoi odori. Più volte ho provato e

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

poesie del rispetto Le muse per una città che si vuole bene

poesie del rispetto Le muse per una città che si vuole bene Una parola sola è come muta Pensiamo le parole: una a una, una parola sola è come muta, ombra d assenza, eco di silenzio. Anche quando è nobile, un nome, la parola assoluta di qualcuno, se è sola, si affanna,

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola. Pagine di diario di chi ci crede ancora. Erickson

Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola. Pagine di diario di chi ci crede ancora. Erickson Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola Pagine di diario di chi ci crede ancora Erickson Lo sguardo dei bambini 39 Capitolo quinto Lo sguardo dei bambini di Camillo Bortolato Quando

Dettagli

Adorazione Eucaristica

Adorazione Eucaristica Adorazione Eucaristica Pregare come i Santi I santi sono coloro che hanno creduto e vissuto con amore il mistero di Cristo. Essi hanno saputo vivere nel difficile nascondimento la preghiera, sottratta

Dettagli

Strumenti chiari e strategie efficaci per Vincere!

Strumenti chiari e strategie efficaci per Vincere! Luca d Alessandro COME VIVERE PROSPERANDO ATTRAVERSO L INVESTIMENTO IMMOBILIARE ----------- O ----------- Strumenti chiari e strategie efficaci per Vincere! 2 Titolo COME VIVERE PROSPERANDO ATTRAVERSO

Dettagli

E pace in terra. raccolta di poesie di alcuni alunni delle classi 3A 3B 3E 2A. della Scuola Media C.Aschieri di S.Pietro in Cariano 13.12.

E pace in terra. raccolta di poesie di alcuni alunni delle classi 3A 3B 3E 2A. della Scuola Media C.Aschieri di S.Pietro in Cariano 13.12. E pace in terra raccolta di poesie di alcuni alunni delle classi 3A 3B 3E 2A della Scuola Media C.Aschieri di S.Pietro in Cariano 13.12.2007 INTRODUZIONE Il lavoro è stato svolto all interno di tre classi

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

(da La miniera, Fazi, 1997)

(da La miniera, Fazi, 1997) Che bello che questo tempo è come tutti gli altri tempi, che io scrivo poesie come sempre sono state scritte, che questa gatta davanti a me si sta lavando e scorre il suo tempo, nonostante sia sola, quasi

Dettagli

NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO

NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE Cos è la fede? FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO EBREI 11:1 che si sperano SPERANZA: Aspettazione fiduciosa di qualcosa in cui

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

LA PERLA IL TESORO PREZIOSO

LA PERLA IL TESORO PREZIOSO LA PERLA E IL TESORO PREZIOSO In quel tempo, Gesù disse alla folla: Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto in un campo; un uomo lo trova e lo nasconde di nuovo, poi va, pieno di gioia, vende

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ 2009-2010 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: 2 Διάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία:

Dettagli