COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 06 giugno 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 06 giugno 2014"

Transcript

1 COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 06 giugno 2014

2 Venerdì, 06 giugno 2014 Cronaca 06/06/2014 Corriere di Bologna Pagina 1 Meningite fulminante: morta a 13 anni 1 06/06/2014 Corriere di Bologna Pagina 5 Marina Amaduzzi Uccisa a 13 anni da una meningite Crevalcore chiude le scuole per lutto 2 06/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Bologna) Pagina 25 Anzola Dolcezza e benessere, il gelato /06/2014 La Repubblica (ed. Bologna) Pagina 1 Morire di meningite a tredici anni 5 06/06/2014 La Repubblica (ed. Bologna) Pagina 5 LORENZA PLEUTERI Una bimba di 13 anni stroncata in poche ore da meningite fulminante all' /06/2014 La Repubblica (ed. Bologna) Pagina 20 EVENTI 8 06/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Bologna) Pagina 7 Il sindaco: «Lutto cittadino e scuole chiuse» 9 06/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Bologna) Pagina 7 Margherita stroncata dalla meningite a soli 13 anni 10 Politica locale 06/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Bologna) Pagina 25 Persiceto Petizione per il sottopasso ciclo pedonale Il sindaco: Sport 06/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Bologna) Pagina 8 I voti Monnolo, Juniores da tenere d' occhio Cotti e Gandolfi guidano i /06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Bologna) Pagina 8 PERSICETO, PALESTRA DEL FUTURO 13 06/06/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 10 Riforma Pa, siglato l' accordo governo Regioni 15 06/06/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 28 Da dove far ripartire le riforme costituzionali 16 06/06/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 28 La fatturazione 2.0 è una rivoluzione 18 06/06/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 43 Conservazione entro 15 giorni 19 06/06/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 43 BENEDETTO SANTACROCE FatturaPa da oggi in 18mila uffici 21 06/06/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 43 La chance esternalizzazione 23 06/06/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 47 Appalti, più valore al ruolo dei progettisti 24 06/06/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 47 MARCO MOBILI, MARCO ROGARI Bonus Irpef, platea blindata 25 06/06/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 47 GIANNI TROVATI Comuni, sciopero a Roma sui contratti 27 06/06/2014 Italia Oggi Pagina 18 FRANCO ADRIANO Pomilio Blumm, volume d' affari in crescita a 13,5 milioni di euro (+25,4%) 28 06/06/2014 Italia Oggi Pagina 23 ROBERTO ROSATI P.a., stop alle fatture cartacee 30 06/06/2014 Italia Oggi Pagina 24 BEATRICE MIGLIORINI Autoriciclaggio a vuoto 32 06/06/2014 Italia Oggi Pagina 24 STEFANO MANZELLI Multe, con saldo rapido niente importo doppio 34 06/06/2014 Italia Oggi Pagina 30 LUCA CESTARO COMPONENTE DIRETTIVO E GIUNTA DELL' ANMA L' Anma è pronta alle riforme 35 06/06/2014 Italia Oggi Pagina 33 GIUSY PASCUCCI Appalti, in arrivo requisiti minimi per l' accesso al mercato 37 06/06/2014 Italia Oggi Pagina 33 FRANCESCO CERISANO Un' alleanza per cambiare la p.a /06/2014 Italia Oggi Pagina 34 PAGINA A CURA DI MATTEO BARBERO Tasi, un groviglio di scadenze 41 06/06/2014 Italia Oggi Pagina 36 PAGINA A CURA DI ROBERTO LENZI Decreto cultura, fondi agli enti 43 06/06/2014 Italia Oggi Pagina 36 Liguria, 3 mln per prevenire le calamità naturali 45 06/06/2014 Italia Oggi Pagina 36 Sblocca Italia, segnalazioni entro il 15/ /06/2014 Italia Oggi Pagina 37 Contributi a maglie strette 47

3 06/06/2014 Italia Oggi Pagina 37 GIANFRANCO DI RAGO Lo Scaffale degli Enti Locali 49

4 Pagina 1 Corriere di Bologna Cronaca Alla notte il malore, al mattino il decesso. A Crevalcore oggi scuole chiuse per lutto. Meningite fulminante: morta a 13 anni Margherita ha cominciato a stare male nella notte. Febbre, vomito, mal di testa. I genitori, allarmati, hanno chiamato l' ambulanza che da Crevalcore, dove vivono, l' ha portata al Maggiore. In poche ore la situazione è precipitata e per la ragazzina, 13 anni, che solo la sera prima aveva partecipato a un saggio di danza, non c' è stato nulla da fare. La comunità di Crevalcore è sconvolta e il sindaco Claudio Broglia ha deciso che oggi le scuole restano chiuse per lutto. A PAGINA 5. 1

5 Pagina 5 Corriere di Bologna Cronaca La tragedia La sera aveva partecipato a un saggio di danza, poi la crisi notturna e la morte al Maggiore. Uccisa a 13 anni da una meningite Crevalcore chiude le scuole per lutto Paese sotto choc per Margherita: profilassi e appello dell' Ausl. Margherita ha cominciato a stare male nella notte. Febbre, vomito, mal di testa. I genitori, allarmati, hanno chiamato l' ambulanza che da Crevalcore, dove vivono, l' ha portata al pronto soccorso dell' ospedale Maggiore. Aveva qualche petecchia, sintomo rivelatore della meningite, ma in numero contenuto. In poche ore però la situazione è precipitata e per la ragazzina, che solo la sera prima aveva partecipato a un saggio di danza con le amiche, non c' è stato nulla da fare. Morta a 13 anni per meningite fulminante. La comunità di Crevalcore è sconvolta e il sindaco Claudio Broglia ha deciso per oggi una giornata di raccoglimento e di lutto, decretando la chiusura di tutte le scuole, dai nidi alle superiori. Fin da ieri mattina i medici e gli operatori del dipartimento di Sanità pubblica dell' Ausl hanno preso in mano la situazione. Per contattare tutte le persone che erano entrate in contatto con Margherita. Almeno una cinquantina di persone hanno dovuto sottoporsi alla profilassi, tra compagni di classe della scuola Marco Polo, insegnanti, famigliari, operatori sanitari, amici più stretti e in particolare le amiche che avevano partecipato al saggio di danza della sera precedente. «Stiamo estendendo la possibilità di fare la profilassi anche a chi è entrato in contatto con lei nei giorni precedenti per tranquillizzare le famiglie racconta Fausto Francia, direttore del dipartimento, era una ragazzina molto attiva e aveva partecipato anche a una festa lo scorso fine settimana. I genitori sono molto ansiosi e per tranquillizzarli abbiamo dato le informazioni per la vaccinazione». La conferma che si trattasse di meningococco, nome comune della neisseria meningitidis, è arrivata nel pomeriggio, anche se i sintomi e l' evoluzione fulminea della malattia non lasciavano spazio a dubbi. «Appartiene al ceppo C, uno dei più frequenti spiega Maria Paola Landini, responsabile della Microbiologia del policlinico Sant' Orsola che ha eseguito l' esame sui campioni. Ogni anno in Italia si registrano un centinaio di casi e anche in Emilia Romagna ci sono alcune decine di casi all' anno. Si ammalano le persone che acquisiscono le infezione da un portatore sano, oppure un portatore sano stesso le cui difese immunitarie si abbassano e chi entra in contatto con un malato, ma questi ultimi Continua > 2

6 Pagina 5 < Segue Corriere di Bologna Cronaca sono i meno a rischio». Pare che la ragazzina avesse avuto da poco una forte varicella, che potrebbe aver reso più debole le difese della tredicenne. «Il decorso così veloce è purtroppo normale conclude Landini, l' insorgenza dei sintomi è rapida». La notizia è arrivata subito a scuola e la dirigente dell' Istituto comprensivo di Crevalcore Carla Neri ha aiutato gli operatori dell' Ausl a coordinare le informazioni alle famiglie. «Siamo tutti sconvolti confida, era una ragazzina molto conosciuta, tra le bravissime della scuola, solo la sera prima era al saggio di danza. Abbiamo cercato di contattare tutti quelli che sono entrati in contatto con lei dal 29 maggio, così da decidere chi aveva la priorità nel fare la profilassi. Teniamo tutte le scuole chiuse, anche quelle di Palata Pepoli». Il sindaco Broglia lo ha annunciato dal sito del comune. «Ritengo giusto scrive che tutta la comunità si fermi per un giorno perché si possa stringere intorno alla famiglia e a tutti coloro che amavano Margherita». Marina Amaduzzi Marina Amaduzzi 3

7 Pagina 25 Il Resto del Carlino (ed. Bologna) Cronaca Anzola Dolcezza e benessere, il gelato incontra lo yoga ANZOLA LA GELATERIA Carpigiani propone un incontro goloso sia per il palato che per la mente: domani, presso la gelateria stessa sarà possibile scoprire i benefici dell' abbinare la pratica dello yoga al gelato. La Maestra gelatiera di Carpigiani Gelato University Makoto Irie preparerà per l' occasione lo speciale menù degustazione? gelato&benessere' ispirato ai sette chakra. Sessioni disponibili ore: 15, 16.30, 18 e 19,30 (ultima sessione al tramonto a lume di candela) Non è necessaria alcuna esperienza pregressa per partecipare alle lezioni. Il costo per partecipante è di 15euro e include una lezione pratica di yoga di 50 min. nel giardino della gelateria e il menù degustazione gelato&benessere. 4

8 Pagina 1 La Repubblica (ed. Bologna) Cronaca Al Maggiore la tragedia di una bimba di Crevalcore Ricoverata d' urgenza ieri mattina non ce l' ha fatta È il primo caso dell' anno in città e provincia. Morire di meningite a tredici anni >> > UNA ragazzina tredicenne di Crevalcore, Margherita, è morta ieri al Maggiore, poche ore dopo il ricovero. A stroncarla è stata una meningite batterica di tipo C. I compagni di classe, gli insegnati e le bidelle sono stati sottoposti alla profilassi prevista dai protocolli, estesa all' ospedale e alla materna frequentata dalla sorella minore. Oggi tutte le scuole di ogni ordine e grado del paese, per decisione del sindaco di Crevalcore Claudio Broglia, resteranno chiuse in segno di lutto. Un medico rimarrà a disposizione nell' istituto di Margherita, ancora ospitato in moduli provvisori, per dare informazioni, suggerimenti, consigli. PLEUTERI A PAGINA V. 5

9 Pagina 5 La Repubblica (ed. Bologna) Cronaca Una bimba di 13 anni stroncata in poche ore da meningite fulminante all' ospedale Maggiore Margherita, di Crevalcore, è morta poco dopo il ricovero avvenuto alle 6 del mattino. È il primo caso dell' anno. LORENZA PLEUTERI TUTTACrevalcore piange una ragazzina che aveva solo 13 anni, Margherita. Ed è un dolore che si mescola alla paura e alla apprensione, perché a uccidere quella che era poco più di una bambina è stata la meningite batterica, malattia che sembrava di altri tempi, sconfitta, lontana. «Un certo numero di casi di contagio in realtà si verifica ogni anno dice il sindaco Claudio Broglia ma quasi sempre si arriva in tempo, le persone si salvano». E invece. Per Margherita non è bastata la corsa all' ospedale Maggiore di Bologna. Non è stato sufficiente l' affannarsi dei medici, impotenti. Le lacrime e le preghiere della madre e del padre, distrutti, non sono servite. E ora i genitori dovranno anche trovare le parole per raccontarlo alla figlia più piccola, incapaci di spiegarsi il perché. Margherita, raccontano in paese, mercoledì sera aveva assistito al saggio di danza della sorella minore, all' Auditorium. Non si sentiva bene, ma i sintomi sembravano quelli di un' influenza. Nella notte è peggiorata. Alle 6.20 da casa hanno chiamato il 118. Un' ambulanza ha caricato la ragazzina e l' ha portata d' urgenza al Maggiore. La diagnosi d' ingresso, possibile meningite, ha spinto i sanitari ad allertare la Ausl e a mettere così in moto la macchina della profilassi. «Appena ci hanno avvisato spiega il sindaco Broglia abbiamo attivato le procedure previste. Io per primo ho sperato che da Bologna arrivassero notizie tranquillizzanti. Alla una e mezzo mi hanno telefonato per dirmi che non c' era più nulla da fare. Sto male io. Non riesco neanche a immaginare come si sentano i genitori, i coetanei, chi ha figli di quell' età». La ragazzina faceva la seconda media alla Marco Polo, sezione C, scuola ancora in moduli provvisori. A compagni, insegnanti e bidelle sono stati somministrati antibiotici. «Siamo sconvolti e addolorati ripete la preside, Carla Neri e avvertiamo la preoccupazione delle famiglie. La meningite spaventa. Molti genitori sono venuti qui per avere informazioni dalle dottoresse del servizio igiene pubblica rimaste fino a sera, per chiedere come comportarsi, che precauzioni prendere, quanto i loro timori siano fondati». La profilassi è stata estesa al personale del 118 e agli operatori del Maggiore entrati a contattato con la giovanissima paziente. Oggi farmaci e consigli verranno distribuiti anche all' asilo parrocchiale Camillo Continua > 6

10 Pagina 5 < Segue La Repubblica (ed. Bologna) Cronaca Stagni, dove è iscritta la sorella minore di Margherita. «Saranno coinvolti tutti i bimbi, gli educatori e gli adulti presenti alla nostra festa all' aperto del 2 giugno. Anche lei era venuta, assieme a mamma e papà». Le scuole di ogni ordine e grado in segno di lutto oggi resteranno chiuse. Le medie e la materna saranno accessibili a chiunque voglia parlare con dirigenti e medici. In serata si terrà un momento di riflessione nella chiesa provvisoria della Beata Vergine dei Poveri. «Margherita ricorda il parroco, don Adriano era una ragazzina generosa, buona d' animo, sensibile. Cercheremo di stare vicini alla famiglia con gesti di amore e di unità e con la preghiera». RIPRODUZIONE RISERVATA Si è sentita male dopo il saggio di danza, ma pareva influenza. È la prima vittima dell' anno. LORENZA PLEUTERI 7

11 Pagina 20 La Repubblica (ed. Bologna) Cronaca EVENTI MOSTRE Alle 19 alla Manifattura Saltinbanco (via della Battaglia 9), 'Gocce e Volti' di Eugenia Carraro e Sara Fantuzzi, ingresso libero. OSSERVANZA Oggi (ore 18 19,30 e 20,30 22) e domani (10 12,30 e 13,30 20), alla chiesa dell' Osservanza, visite guidate a sostegno della manutenzione della chiesa, a cura di Gaia Eventi, 10 euro. ENERGIA NEI COLLI Alle 18 a Ca' Shin (Parco Cavaioni 1), manifestazione Energia nei colli, con laboratori, aperitivo e alle 21,30 concerto del duo Quasi 57. CANTAMI O DIVA Alle 21 a Palazzo d' Accursio (p.za Maggiore 6), presentazione del progetto 'Cantami o diva l' ira funesta: gli antichi eroi dai vasi del Museo alle strade della città' a cura della scuola Farini e del Museo Archeologico. FESTE E SAGRE Alle 20 in piazza Garibaldi a San Giovanni in Persiceto, in occasione della festa medievale, serata di danze irlandesi, scozzesi e bretoni. Da oggi a domenica all' Arci San Lazzaro 'Sagra della Lasagna'. 8

12 Pagina 7 Il Resto del Carlino (ed. Bologna) Cronaca CREVALCORE SCONCERTO E CORDOGLIO IN TUTTA LA CITTA' PER LA MORTE DELLA STUDENTESSA. Il sindaco: «Lutto cittadino e scuole chiuse» CREVALCORE OGGI a Crevalcore sarà lutto cittadino. Tutte le scuole rimarranno chiuse e sono stati annullati i numerosi eventi e le manifestazioni in programma per oggi, domani e domenica. Lo ha deciso il sindaco Claudio Broglia assieme alla sua giunta, in segno di profondo cordoglio per la prematura scomparsa di Margherita. «Ieri ero a Roma in Senato per votare la fiducia? dice il primo cittadino?, ma ero stato informato del caso ed ero tenuto costantemente informato dai miei collaboratori. Ma mai avrei pensato che Margherita potesse trovare la morte in un modo così repentino e assurdo. Appena me l' hanno comunicata sono salito sul treno e mi sono precipitato a Crevalcore». «I MEDICI del Maggiore e i sanitari dell' Ausl prosegue il primo cittadino hanno fatto tutto quello che era possibile fare, i genitori dei compagni di classe di Margherita hanno ricevuto ampie informazioni e sono stati tranquillizzati e la situazione è ora assolutamente sotto controllo». E IL SINDACO aggiunge: «Esprimo, a nome della giunta, dell' intero consiglio comunale e dei dipendenti comunali, le miei più sentite condoglianze alla famiglia di Margherita, composta da bravissime persone dedite al lavoro. Stiamo valutando se indire per questa sera una assemblea nell' Auditorium per fare il punto della situazione assieme ai genitori e ai cittadini». LA NOTIZIA della scomparsa della giovanissima studentessa è rimbalzata in città in un baleno, anche tramite i social network, suscitando dolore, sconcerto e profondo cordoglio, nonchè un po' di comprensibile preoccupazione per la consapevolezza che ha uccidere Margherita è stato un batterio micidiale. p.l.t. 9

13 Pagina 7 Il Resto del Carlino (ed. Bologna) Cronaca Margherita stroncata dalla meningite a soli 13 anni La ragazzina è morta ieri mattina al Maggiore di Bologna. CREVALCORE TRAGEDIA a Crevalcore dove Margherita B olelli, una ragazzina di 13 anni, che frequentava la seconda media delle scuole Marco Polo, è stata stroncata ieri mattina da una meningite fulminante. Da quanto si è potuto apprendere la studentessa, che si era da poco ripresa dalla varicella e dalla tonsillite, l' altra sera stava bene tanto che era uscita per andare ad assistere a un saggio di danza nell' auditorium Primo Maggio del centro sportivo di Crevalcore. Rientrata a casa, però a notte fonda, Margherita ha iniziato a sentirsi male. La febbre si è alzata e i genitori, preoccupati, hanno caricato la figlia in auto e l' hanno portata al pronto soccorso dell' ospedale di San Giovanni in Persiceto. Qui, dopo i primi accertamenti, i sanitari hanno deciso l' immediato trasferimento al Maggiore di Bologna. Nel nosocomio del capoluogo gli accertamenti più approfonditi e la tragica diagnosi: meningite batterica. Una forma fulminante che, in poche ore, ha ucciso Margherita. IERI MATTINA l' Ausl di Bologna ha immediatamente dato il via alla fase di profilassi presso le scuole Marco Polo e, nei prefabbricati che accolgono le aule sono stati istituiti dei punti di ascolto sanitari per i genitori dei compagni della sfortunata 13enne. Già dal primo pomeriggio di ieri gli operatori del dipartimento di Sanità pubblica e di quello delle Cure primarie hanno avviato le misure di profilassi previste per una quarantina di persone. Misure analoghe sono state adottate anche nei confronti del personale ospedaliero entrato in contatto con la ragazzina. Successivamente, a scopo precauzionale, la profilassi è stata prescritta anche ai contatti meno stretti. La tragedia di Margherita lascia nella disperazione e nell' incredulità piu totale il papà Gianluca, la mamma Federica Capelli e la piccola sorellina. Pier Luigi Trombetta. 10

14 Pagina 25 Il Resto del Carlino (ed. Bologna) Politica locale Persiceto Petizione per il sottopasso ciclo pedonale Il sindaco: «Un costruttore pronto a realizzare l' opera» PERSICETO UN SOTTOPASSO ciclopedonale tra le vie Sasso e Palma a San Giovanni in Persiceto. Lo chiedono da tempo i residenti della zona che hanno costituito un comitato e hanno raccolto un centinaio di firme per sensibilizzare l' amministrazione comunale. «Nessuno fa nulla? dice Natalia Paglionico, portavoce del comitato? intanto la nostra cittadina è divisa dalla barriera creata dalla ferrovia. Con questo passaggio ciclopedonale, invece, ci si ricongiungerebbe ad altri percorsi e non saremmo più divisi in due. Abbiamo già consegnato le firme in Comune e ora stiamo aspettando». «Il problema è in via di risoluzione? risponde il sindaco Renato Mazzuca neo eletto al secondo mandato?. Un costruttore privato realizzare l' opera che, peraltro, era stata già predisposta. Il sottopaso aggiunge sarà lungo un centinaio di metri, il costo si aggirerà intorno ai 300mila euro e penso che per aprirlo alla circolazione di bici e pedoni ci vorranno almeno due anni. Quindi si tratta di avere un po' di pazienza, ma alla fine la nostra cittadina in quella zona non sarà più divisa in due». p. l. t. 11

15 Pagina 8 Il Resto del Carlino (ed. Bologna) Sport I voti Monnolo, Juniores da tenere d' occhio Cotti e Gandolfi guidano i Giovanissimi San Giovanni in Persiceto ECCO i voti del responsabile del vivaio del Persicato, Lorenzo Giorgetta. JUNIORES : Pierobon (1996, p, Persiceto), Monnolo (1996, c, Unione), Marchesi (1996, a, Centese). ALLIEVI : Morisi (1997, p, Persiceto), Cardellini (1998, c, Persiceto), Molinari (1997, d, Valsa). GIOVANISSIMI : Farinu (1999, c, Persiceto), Cotti (1999, c, Progresso), Gandolfi (1999, d, Sasso Marconi), Stefani (2000, c, Persiceto), Assouan (2000, a, Persiceto), D' Apice (2000, c, Sala Bolognese). ESORDIENTI : Amato (2001, a, Persiceto), Tavani (2001, d, Persiceto), Senatore (2001, d, Sasso Marconi), Altafini (2002, a, Persiceto), Bettini (2002, d, Persiceto), Aiello (2002, c, Libertas Argile). 12

16 Pagina 8 Il Resto del Carlino (ed. Bologna) Sport PERSICETO, PALESTRA DEL FUTURO Vivaio di qualità Il responsabile Giorgetta: «Molti ragazzi sono nel mirino di grandi squadre» Marco Salicini San Giovanni in Persiceto DA ANNI il Persiceto si mette in luce nel mondo del calcio giovanile con una ricetta è molto semplice: pianificazione, programmazione e pazienza. Tre fattori che non appartengono a tutte le società oggigiorno. NUMEROSI sono gli attestati di stima da parte di club professionistici che collaborano con la società presieduta da Domenico Moretti, a conferma del grande lavoro svolto fin dalla scuola calcio: «Da anni società blasonate s' interessano ai nostri ragazzini, quest' anno in diversi dall' annata 2000 all' annata 2003 avranno la loro opportunità» sottolinea il vicepresidente e responsabile del settore giovanile, Lorenzo Giorgetta, che prosegue: «è importante lasciar partire il ragazzo nel momento giusto della sua maturazione e noi a questo prestiamo grande attenzione e riguardo». La cura e l' attenzione sul lavoro da parte di ogni mister è fondamentale: «Noi pianifichiamo l' operato con i mister della scuola calcio, una programmazione a lungo termine, in cui ogni allenatore lavora sui gruppi un biennio per poi ripartire. Ogni mister è affiancato da un aiuto allenatore, addirittura sono in tre nei 2006 vista la rosa di 32 ragazzini», sottolinea Giorgetta. L' affluenza è in aumento a conferma che il lavoro alla fine paga: «Siamo in crescita, contiamo circa 300 iscritti dalla Juniores alla Scuola Calcio. I più piccoli ci hanno dato grandi soddisfazioni sia in campionato che nei tornei estivi, in cui abbiamo centrato le finali con le annate 2001, 2002 e con i 2003 siamo arrivati terzi al Torneo di Savignano. Inoltre questo week end volgerà al termine il nostro storico torneo Morisi, partito l' 1 Aprile che vede coinvolti i ragazzini dal 1999 al 2007». LA SOCIETA' invece vuole migliorare soprattutto con la Juniores: «E' una categoria per noi con alcune lacune a livello qualitativo, stiamo facendo richiesta alla Federazione per la Juniores Regionale e confidiamo con le annate che verranno su dagli Allievi» a proposito di questa categoria è stata una stagione sorprendente sottolinea Giorgetta. «Hanno svolto un grosso lavoro, erano un gruppo di 1998 con pochi 1997 e hanno giocato contro realtà composte da ragazzi più grandi, ciò nonostante sono arrivati alle finali, perdendo contro l' Idea Calcio». L' OBIETTIVO comunque è sempre quello di migliorarsi: «Noi reinvestiamo in nuove strutture e nuovi materiali per i ragazzini del futuro, e il campo in sintetico prossimo ad arrivare ci aiuterà a continuare la nostra crescita. Con i più piccoli puntiamo a fare una buona fase autunnale per poi figurare bene nella fase Continua > 13

17 Pagina 8 < Segue Il Resto del Carlino (ed. Bologna) Sport primaverile», conclude determinato Lorenzo Giorgetta. 14

18 Pagina 10 Il Sole 24 Ore ITALIA SEMPLICE. Riforma Pa, siglato l' accordo governo Regioni È ormai conto alla rovescia per la presentazione della riforma della Pa annunciata per il 13 giugno. In vista di quel passaggio ieri è stato siglato un accordo interistituzionale tra il Governo, rappresentato dai ministri Marianna Madia e Maria Carmela Lanzetta e dal sottosegretario Angelo Rughetti, le Regioni, l' Anci e l' Upi. Il documento indica in 5 interventi strategici l' impegno di tutti i livelli istituzionali a collaborare per il rilancio della funzione pubblica, in applicazione sia della riforma in arrivo sia dell' attuazione della legge 56 (sulle province) e nella prospettiva del nuovo Titolo V. RIPRODUZIONE RISERVATA. 15

19 Pagina 28 Il Sole 24 Ore DOPO LA FASE ELETTORALE. Da dove far ripartire le riforme costituzionali Il rinvio dell' esame a dopo le Europee della riforma costituzionale del bicameralismo e del sistema delle autonomie, a seguito della contrastata seduta della commissione Affari costituzionali del Senato del mese scorso, dovrebbe comportare ora risvolti positivi. È infatti necessario che una riforma di tale importanza venga affrontata con pacatezza e con la determinazione necessaria per arrivare a una efficace conclusione, in un clima scevro dall' ansia per l' esito del voto. Il disegno di legge del Governo può e deve essere rifinito in dettagli importanti, ma il suo impianto non può essere seriamente posto in discussione perché affronta, con soluzioni apprezzabili nelle grandi linee, problemi istituzionali che ci trasciniamo da lungo tempo. Non appaiono giustificate posizioni di retroguardia nel difendere attribuzioni del Senato che mal si conciliano con la funzione di organo di rappresentanza delle autonomie. Ma soprattutto stupisce la circostanza che riemergano, e ancor più che possano trovare consenso, posizioni che ripropongono il confuso e rissoso pseudo federalismo degli anni passati che pensavamo superato dai fatti. Mi riferisco all' ordine del giorno Calderoli approvato dalla Commissione Affari costituzionali il 6 maggio, il cui contenuto stride con la successiva decisione di adottare il ddl del Governo come testo base. L' ordine del giorno prevede la competenza legislativa esclusiva delle Regioni (significa che lo Stato non può intervenire) in settori decisivi come sanità, istruzione, servizi sociali, governo del territorio, mercato e politiche del lavoro. Stabilisce che la "clausola di supremazia" della legge dello Stato su quelle delle Regioni (vale a dire la deroga alle ordinarie attribuzioni di queste ultime, quando lo richiedono esigenze di unità giuridica o economica oppure la realizzazione di programmi e riforme economico sociali di interesse nazionale) possa essere azionata solo in presenza di eventi eccezionali e per un periodo limitato di tempo. Prevede che il Senato sia eletto Regione per Regione in proporzione alla popolazione di ciascuna e affida alla legge regionale (sia pure sulla base della legge dello Stato) la disciplina di tali elezioni. Al Senato verrebbe in pratica conferito il potere di bloccare o di condizionare in maniera decisiva la funzione legislativa della Camera. Questa infatti per superare un' eventuale opposizione del Senato, decisa con maggioranza assoluta o superiore, dovrebbe assumere deliberazioni "con maggioranza equivalente". Per fare un esempio, se il Senato rigetta una legge o propone di modificarla con maggioranza di due terzi, per approvarla nel testo che reputa più opportuno, la Camera deve votarla Continua > 16

20 Pagina 28 < Segue Il Sole 24 Ore con la stessa maggioranza di due terzi. È un marchingegno micidiale che rende più difficile approvare una legge anche rispetto al vigente sistema della navette. È più probabile che ampie convergenze si realizzino tra i rappresentanti degli enti locali che siedono al Senato rispetto ai componenti di un' assemblea politica divisa tra maggioranza e opposizione. Altro che devolution dei tempi di Bossi. Calderoli va ben oltre. Il suo ordine del giorno pone né più né meno che le basi per la disintegrazione dello Stato unitario e alimenta il terreno di cultura di quel confuso sentimento secessionista che ha trovato una sua farsesca e tuttavia inquietante manifestazione nel referendum telematico per l' indipendenza del Veneto. Per altro verso, ammesso e non concesso che un regionalismo così concepito, fondato su una rigida divisione di competenze e un sovraccarico di quelle delle Regioni, possa funzionare nel nostro paese, esso priva di ogni significato la creazione di un Senato delle autonomie, che è istituzione tipica del regionalismo cooperativo. Gli spazi della cooperazione legislativa Stato Regione sarebbero infatti drasticamente ridotti. Mi chiedo se i senatori non appartenenti alla Lega che allora avevano votato l' ordine del giorno abbiano percepito l' esatta portata del suo contenuto. Probabilmente è stato un voto in chiave tattica per non far apparire troppo vincente la proposta del Governo. Era comprensibile che certe cose potessero accadere in un clima pre europee. Ma oggi sono da respingere le confuse fughe in avanti dell' ordine del giorno Calderoli e gli arroccamenti ostruzionistici, per ripartire dal testo base del Governo e migliorarlo all' interno della sua logica iniziale, non per destrutturarlo senza alcuna coerenza e con oltre 5mila emendamenti. Pier Ferdinando Casini è presidente della Commissione Affari esteri del Senato RIPRODUZIONE RISERVATA. 17

21 Pagina 28 Il Sole 24 Ore La fatturazione 2.0 è una rivoluzione ADESSO BISOGNA SEMPLIFICARE GLI ARCHIVI. Da oggi i fornitori dei ministeri, degli enti previdenziali e delle Agenzie fiscali dovranno emettere non più la vecchia fattura cartacea, ma quella elettronica. È un cambiamento epocale, primo passaggio fondamentale nel percorso che porterà a una gestione in modalità esclusivamente dematerializzata dell' intero ciclo degli acquisti e destinato a modificare profondamente le aree gestionali all' interno delle pubbliche amministrazioni e delle stesse aziende fornitrici. Il sistema permetterà tra l' altro un monitoraggio più preciso delle spese sostenute dalla Pa e dei debiti nei confronti delle aziende. Dal 31 marzo 2015 la fatturazione elettronica sarà poi estesa a tutte le altre pubbliche amministrazioni, compresi gli enti locali, mentre a uno o più decreti attuativi della delega fiscale è riservato il compito di estendere, come chiede l' Europa, la digitalizzazione delle fatture anche nei rapporti tra privati. Tutto è pronto, o quasi, per questo primo tassello. Manca solo la semplificazione, promessa ma non ancora attuata, della gestione degli archivi. 18

22 Pagina 43 Il Sole 24 Ore I modelli organizzativi. Un decreto in arrivo porterà il termine a un anno. Conservazione entro 15 giorni Emissione, trasmissione e ricezione delle fatture elettroniche obbligatorie non completano le attività che fornitori e Pubbliche amministrazioni devono realizzare per non farsi trovare impreparati all' appuntamento di oggi. Occorre infatti anche conservare in modalità elettronica tali fatture. La conservazione elettronica è una procedura informatica regolamentata dal Codice dell' amministrazione digitale (Dlgs n. 82/2005) e dalle regole tecniche sui sistemi di conservazione da ultimo dettate dal Dpcm 3 dicembre I sistemi di conservazione già esistenti potranno essere adeguati alle nuove regole entro e non oltre l' 11 aprile 2017 e cioè 36 mesi dall' entrata in vigore secondo un piano dettagliato che va allegato al manuale di conservazione. Le pubbliche amministrazioni, se non hanno strutturato un proprio sistema interno di conservazione, sono tenute, a differenza dei propri fornitori privati, ad avvalersi in caso di esternalizzazione dei servizi, di conservatori accreditati iscritti all' Albo gestito da Agid (si veda l' articolo in alto). Le fatture elettroniche obbligatorie verso le pubbliche amministrazioni sono ovviamente documenti a rilevanza fiscale. Di conseguenza, per la loro conservazione occorre seguire le prescrizioni, soprattutto quella relativa al termine quindicinale per la conclusione del processo di conservazione, ad oggi contenute nel Dm 23 gennaio 2004 recante le modalità di assolvimento degli obblighi fiscali. Quest' ultimo decreto dovrebbe essere sostituito a breve, e cioè a ridosso dell' avvio dell' obbligo di fatturazione elettronica, da un nuovo regolamento che porterà una serie di semplificazioni tra cui quella di allineare a un termine annuale, e non quindicinale, il periodo entro cui completare il processo di conservazione delle fatture elettroniche. Sino all' adozione del nuovo regolamento, fornitori e Pubbliche amministrazioni sono tenuti a conservare le fatturepa emesse e ricevute memorizzando il documento e apponendo poi, sui documenti o su un' evidenza informatica che contiene l' impronta degli stessi, la sottoscrizione elettronica e la marcatura temporale a cura del responsabile della conservazione. Il processo di conservazione deve essere completato con cadenza almeno quindicinale. In altri termini, la conservazione deve essere effettuata entro i quindici giorni decorrenti dal ricevimento per la e dall' emissione per il fornitore. La data di emissione per le fatturepa coincide con la data della ricevuta di consegna trasmessa dal sistema di interscambio al fornitore. L' articolo 2 comma 4 del Dm n. 55 del 2013 prevede infatti espressamente che la fattura elettronica si Continua > 19

Servizio Fatt-PA PASSIVA

Servizio Fatt-PA PASSIVA Sei una Pubblica Amministrazione e sei obbligata a gestire la ricezione delle fatture elettroniche PA? Attivate il servizio di ricezione al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA PASSIVA di Namirial S.p.A.

Dettagli

Devi fare una fattura elettronica alla Pubblica Amministrazione? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt-PA. di Namirial S.p.A.

Devi fare una fattura elettronica alla Pubblica Amministrazione? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt-PA. di Namirial S.p.A. Devi fare una fattura elettronica alla Pubblica Amministrazione? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA di Namirial S.p.A. Entrata in vigore degli obblighi di legge 2 Dal 6 giugno 2014 le

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODGPFB.REGISTRO UFFICIALE(U).0004509.09-06-2014 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per la programmazione Direzione Generale per la Politica Finanziaria e per

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Comune di Castelfranco di Sotto

Comune di Castelfranco di Sotto Comune di Castelfranco di Sotto Ufficio Ragioneria OGGETTO: Introduzione alla fatturazione elettronica presso il Comune di Castelfranco di Sotto L obbligo della fatturazione elettronica nei confronti della

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo.

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. Consiglio dei Ministri: 05/04/2007 Proponenti: Esteri ART. 1 (Finalità

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI 28 luglio 2014 Sommario 1 Cos è la certificazione dei crediti... 3 1.1 Quali crediti possono essere certificati... 3 1.2 A quali amministrazioni o

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI (CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA PROCEDURA TELEMATICA) Versione 1.3 del 26/11/2012 Sommario Premessa... 3 1 Introduzione... 4 1.1 Il contesto normativo...

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE 1 INDICE Introduzione pag. 5 Domanda (1) Cos è il sistema regionale di accreditamento? pag. 5 Domanda (2) Cosa deve fare un Ente di formazione per

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Lavoro Modena, 02 agosto 2014 JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Legge n. 78 del 16 maggio 2014 di conversione, con modificazioni, del DL n. 34/2014 Ministero del Lavoro, Circolare n. 18

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) Protocollo RC n. 28105/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

di Francesco Verbaro 1

di Francesco Verbaro 1 IL LAVORO PUBBLICO TRA PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE PARTE II - CAPITOLO 1 I L L A V O R O P U B B L I C O T R A P R O C E S S I D I R I O R G A N I Z Z A Z I O N E E I N N O V A Z I O N E

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

FATTURAZIONE ELETTRONICA, LA RIVOLUZIONE NON PUO ATTENDERE

FATTURAZIONE ELETTRONICA, LA RIVOLUZIONE NON PUO ATTENDERE FATTURAZIONE ELETTRONICA, LA RIVOLUZIONE NON PUO ATTENDERE A cura di Gerardo De Caro: La fatturazione elettronica obbligatoria verso la Pubblica Amministrazione Executive Summary Il formato fattura PA

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 17 giugno 2014 Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione su diversi tipi di supporto -

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Ordinativo informatico locale - Revisione e normalizzazione del protocollo sulle regole tecniche ed obbligatorietà dell utilizzo nei servizi di tesoreria PREMESSA L

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente"

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente LEGGE 27 LUGLIO, N.212 "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31 luglio 2000 Art. 1. (Princìpi generali) 1. Le disposizioni della

Dettagli

Linee guida per la predisposizione del rendiconto circa la destinazione delle quote del 5 per mille dell Irpef

Linee guida per la predisposizione del rendiconto circa la destinazione delle quote del 5 per mille dell Irpef Direzione Generale per il terzo settore e le formazioni sociali Linee guida per la predisposizione del rendiconto circa la destinazione delle quote del 5 per mille dell Irpef PREMESSA Fonti normative dell

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via 1 ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via Pitagora n. 7 alle ore 20,00 si sono riuniti i Sigg.: - Iacobellis

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico VISTO il Decreto Legge 12 settembre 2014, n. 133 convertito con modificazioni dalla Legge 11 novembre 2014, n. 164 recante Misure urgenti per l'apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche,

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIAROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/71 del 30 dicembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Proroga delle scadenze temporali previste dall'art. 12 del "Regolamento

Dettagli

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 Disposizioni di carattere finanziario indifferibili, finalizzate a garantire la funzionalità di enti locali, la realizzazione di misure in tema di infrastrutture, trasporti

Dettagli

VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE)

VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE) Normativa VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE) a cura di Libero Tassella da Scuola&Scuola, 8/9/2003 Riferimenti normativi: artt. 7,8 legge 29.12.1988, N. 554; artt. 7,8 Dpcm 17.3.1989,

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 918 RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI.

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI. REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI. Foglio notizie: APPROVATO con deliberazione di Consiglio Comunale n. 23 del 05.05.2009 MODIFICATO PUBBLICATO All Albo Pretorio per 15 giorni: - all adozione

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO A. LA NUOVA MODALITA 3 B. RILASCIO DELL ATTESTATO DI ESENZIONE 5 C. REQUISITI PER L ESENZIONE

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n.

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n. PROTOCOLLO D INTESA PER LO SMOBILIZZO DEI CREDITI DEI SOGGETTI DEL TERZO SETTORE NEI CONFRONTI DEGLI ENTI LOCALI E DEL SERVIZIO SANITARIO DELLA TOSCANA TRA REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

SERVIZIO "FATT-PA NAMIRIAL" LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL PACCHETTO FULL OUTSOURCING

SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL PACCHETTO FULL OUTSOURCING SERVIZIO "FATT-PA NAMIRIAL" LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL PACCHETTO FULL OUTSOURCING Versione 1.0 del 23 giugno 2014 Sommario 1. Introduzione... 2 2. Contenuto della Fattura PA... 2 3. Dati obbligatori

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

PREMIO STOR-AGE. Concorso di idee innovative per lo storage energetico REGOLAMENTO

PREMIO STOR-AGE. Concorso di idee innovative per lo storage energetico REGOLAMENTO PREMIO STOR-AGE Concorso di idee innovative per lo storage energetico REGOLAMENTO Art. 1 Oggetto e finalità Il premio STOR-AGE è un iniziativa volta a supportare lo sviluppo di progetti imprenditoriali

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

LA CONFERENZA UNIFICATA

LA CONFERENZA UNIFICATA Intesa tra il Governo e le Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano e gli Enti locali sulla ripartizione del Fondo nazionale per le politiche giovanili di cui all art. 19, comma 2, del decreto legge

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI Deliberazione del Consiglio nazionale dell Ordine dei giornalisti 9 luglio 2014 1. Canale unico di accesso alla professione Per esercitare l attività professionale

Dettagli

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO BANDO PUBBLICO N. 2 PER IL FINANZIAMENTO DI PERCORSI FORMATIVI INDIVIDUALI MEDIANTE ASSEGNAZIONE

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014 STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014 COMUNICATO UFFICIALE N. 1097 del 10 maggio 2014 Indice

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA COMMUNE DE GRESSAN REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA Approvazione deliberazione del Consiglio comunale n. 10 del 13/01/2012 del Consiglio comunale n. del Art.

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014 SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI Bologna, 22 luglio 2014 INQUADRAMENTO NORMATIVO FISCALE La nuova disciplina sulle società tra professionisti non contiene alcuna norma in merito

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia/169/2015/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott.ssa Simonetta Rosa dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

Prot. N. 931 /E7 Volterra, 14 aprile 2014 INTESA CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO

Prot. N. 931 /E7 Volterra, 14 aprile 2014 INTESA CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE GIOSUÈ CARDUCCI LICEO CLASSICO, SCIENTIFICO, SOCIO-PSICO-PEDAGOGICO V.le Trento e Trieste n 26-56048 - Volterra (PI) - tel. 0588 86055 - fax 0588 90203 ISTITUTO STATALE

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

Fattura elettronica: esenzioni

Fattura elettronica: esenzioni Fattura elettronica: esenzioni Con l entrata in vigore del sistema della fatturazione elettronica, istituita dall articolo 1, commi da 209 a 213 della legge 24 dicembre 2007, n. 244 e regolamentata dal

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli