UNIVERSITA DI BERGAMO Sergio Valentini. Pagamenti Internazionali 3

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIVERSITA DI BERGAMO Sergio Valentini. Pagamenti Internazionali 3"

Transcript

1 UNIVERSITA DI BERGAMO Sergio Valentini Pagamenti Internazionali 3

2 CheckList per pagamenti Verifica di affidabilità/solvibilità controparte Scelta (o preferenza) per soluzione di pagamento da portare in sede in trattativa Stringere gli accordi sempre in forma scritta Utilizzare testi standard da adattare caso per caso Definizione della forma tecnica con termini non ambigui Concordare data di ricezione garanzia bancaria e/o Stand by letter of Credit e contenuto Definire tempi del pagamento, scadenze e modalità del trasferimento fondi Identificare banca e sue coordinate (BIC, IBAN) Informarsi sulla banca estera utilizzata per il trasferimento Precisare chi paga le commissioni e spese Secondo la valuta, gestire l eventuale rischio di cambio (le banche gestiranno la transazione al cambio del giorno di negoziazione) Per i crediti documentari: concordare data di notifica e contenuto

3 CheckList gestione rischi mancato pagamento Pagamento anticipato Raccolta informazioni sulla controparte e accantonamento riserve Copertura assicurativa dei crediti export Garanzie passive (payment guarantee) dalla banca del compratore o Stand by letter of credit Pagamento con credito documentario irrevocabile Pagamento con circuito elettronico di incasso Smobilizzo dei crediti con cessione pro soluto (forfaiting) Accedere a operazioni di buyer s credit o supplier s credit (credito acquirente e fornitore)

4 Risultato - Mezzo di pagamento RISCHIO CRESCENTE PER ESPORTATORE Bonifico bancario anticipato Lettera di Credito confermata Lettera di Credito non confermata (con designazione) Lettera di Credito non confermata (senza designazione) Stand by letter of Credit /Demand guarantee Promissory note Bill of Exchange avallate o garantite Incasso documentario Promissory note Bill of Exchange Assegno bancario Bonifico bancario posticipato INCERTEZZA CRESCENTE PER IMPORTATORE

5 Principali Forme di Pagamento Il Venditore sceglierà la forma più appropriata al caso specifico dal lato tecnico RIMESSA DIRETTA (contante, bonifico internazionale, assegno internazionale) INCASSO SEMPLICE (cambiale internazionale) INCASSO CONTRO DOCUMENTI (incasso documentario: D/P, D/A) CREDITO DOCUMENTARIO (L/C, stand-by L/C) INCASSO ELETTRONICO (RID, ecc)

6 Rimesse Dirette Contante, Bonifico Bancario Internazionale, Assegno Bancario Internazionale

7 C.O.D. Cash On Delivery

8 Nel Cash on delivery il pagamento della fornitura avviene al momento della consegna della stessa. In questo caso si incaricherà uno spedizioniere di consegnare la merce e di ritirare il pagamento che potrà essere effettuato tramite: banconote assegno bancario assegno circolare pagherò cambiario accettazione di un tratta C.O.D attestazione bancaria di aver ricevuto ordine di pagamento attestazione bancaria di avvenuto trasferimento di fondi, irrevocabile e incondizionata a favore del venditore Soltanto le banconote e l attestazione bancaria assicurano il venditore dell avvenuto trasferimento dei fondi

9 C.O.D. - Responsabilità dello spedizioniere L esportatore, normalmente, incarica uno spedizioniere (che a sua volta incaricherà un vettore) disponendo di consegnare la merce solo se in cambio del documento accordato per il pagamento La responsabilità dello spedizioniere deriva dall art c.c. e si configura come responsabilità derivanti dal mandato. Lo spedizioniere risulterebbe, quindi, responsabile solo se non seguisse le istruzioni impartite (errore nel ritiro del tipo di documento, assegno emesso dal compratore invece che da primaria banca ecc.). Risulta quindi di primaria importanza istruire lo spedizioniere e conferirgli un mandato dettagliato

10 Nome e indirizzo del destinatario La merce è pronta per il carico dal/il: Presso i nostri stabilimento sito in Bergamo Via Sotto il Monte 1 Bergamo (BG) Italia, dalle alle Merce resa Assicurazione coperta da noi all risk Non coperta da noi Società incaricata del carico Targa motrice Targa rimorchio Partenza prevista il Vettore incaricato Società incaricata della consegna Targa motrice Targa rimorchio

11 Si prega di istruire il vettore che effettuerà il trasporto della merce a destinazione che questa non dovrà essere resa al cliente se non al ritiro del seguente documento: Dichiarazione di pagamento emessa (bank payment declaration) dalla: xxx Bank di importo(amount): xxxxx,00 Recante come beneficiario (beneficiary) : xxxxx In caso di dubbio sulla conformità del titolo lo spedizioniere si impegna a mettere in atto, nell interesse del committente, le procedure necessarie ad accertare tale conformità. Lo spedizioniere si intende fin d ora ad attenersi strettamente alle istruzione impartitegli dal committente, pertanto, si considera responsabile per conseguenze derivanti dalla mancata osservazione delle suddette ai sensi dell art 1739 del cc. Osservazioni: IL MEZZO DI TRAPORTO DOVRA ESSERE TELONATO COMPLETAMENTE APRIBILE PER CARICO DALL ALTO TRAMITE CARRO PONTE IL MEZZO DI TRASPORTO DOVRA ESSERE DOTATO DI OPPORTUNA COPERTURA (TELONE) PER LA PROTEZIONE DELLA MERCE DAGLI AGANTI ATMOSFERICI) Marche,Numeri e Descrizione Lordo Netto Si prega di restituire la seguente lettera di istruzioni Timbrata e Firmata per accettazione.

12 Non lasciare la gestione del trasporto alla controparte Scelta accurata dello spedizioniere quando si richiederanno le quotazioni per i trasporti, bisognerà informarlo di essere in presenza di un pagamento alla consegna, oltre alla richiesta di un nolo finito e il costo di trasporto secondo l incoterms richiesto Scelto lo spedizioniere, oltre alla conferma scritta di voler utilizzare i servizi da lui forniti ai prezzi e alle condizioni da lui esposte, inviare una lettera di istruzioni (un vero e proprio mandato) nella quale dovranno essere indicate le istruzioni impartite allo spedizioniere. Per il sistema di pagamento dovrà essere chiaramente indicato il titolo di credito che il vettore dovrà ritirare: 1. - Il tipo di titolo di credito 2. - che siano indicati il luogo o la data di emissione 3. - che sia presente la firma di traenza 4. - che vi sia corrispondenza tra importo in cifra e importo in lettere

13 Attenzione a: Specificare sempre che si terrà lo spedizioniere responsabile, qualora non ottemperasse alle istruzioni e da ciò derivasse un danno all impresa. Verificare tempestivamente che il COD sia andato a buon fine In difetto, va subito contestato con raccomandata con ricevuta di ritorno

14 Bonifici Bancari

15 Bonifico bancario Il bonifico bancario consiste in un ordine di pagamento disposto su istruzioni del debitore dalla banca ad una banca corrispondente nel paese del creditore, con l invito ad effettuare a quest ultimo un pagamento incondizionato. I bonifici internazionali avvengono tramite S.W.I.F.T. code acronimo di Society for Worlwide Interbanking Financial Telecomunication. Dati necessari: Numero di C/C Indirizzo SWIFT ABI CAB.

16 Pagamenti con bonifico in UE Le banche dell'unione Europea hanno raggiunto un accordo circa l'armonizzazione delle coordinate bancarie con l'intento di rendere i pagamenti più rapidi e senza rischi di errore nell'individuazione del beneficiario e del suo conto corrente le coordinate bancarie internazionali, da utilizzarsi per i pagamenti da e verso paesi aderenti all'euro, sono formate dal codice internazionale della banca del beneficiario (detto codice BIC - Bank Identifier Code) e dalle coordinate internazionali del conto corrente del beneficiario "IBAN" (International Bank Account.Number)

17 Bonifico bancario Con questa formula di pagamento uno dei due partner rimane sempre a rischio: per il debitore esiste il rischio di inadempienza dell esportatore per il creditore esiste il rischio di insolvenza del debitore, cui si aggiunge il rischio paese.

18 Bonifico Bancario tramite banca corrispondente IMPORTATORE (ordinante) ESPORTATORE (beneficiario) 1. CONTRATTO 2. ORDINE DI PAGAMENTO (incarico) 4.ACCREDITO BANCA DELL ORDINANTE (importatore) 3. TRASFERIMENTO FONDI (via swift) BANCA DEL BENEFICIARIO (esportatore)

19 Bonifico Bancario tramite banca NON corrispondente 2. ORDINE DI PAGAMENTO (incarico) IMPORTATORE (ordinante) BANCA DELL ORDINANTE (importatore) 1. CONTRATTO 3B. AVVISO TRASFERIMENTO FONDI ESPORTATORE (beneficiario) 5.ACCREDITO BANCA DEL BENEFICIARIO (esportatore) 3A. TRASFERIMENTO FONDI BANCA INTERMEDIARIA 4.GIRO DEI FONDI

20 SEPA flusso per bonifici IMPORTATORE (ordinante) ESPORTATORE (beneficiario) CONTRATTO BANCA DELL ORDINANTE (importatore) BANCA DEL BENEFICIARIO (esportatore) MECCANISMO DI COMPENSAZIONE E REGOLAMENTAZIONE PER BONIFICI

21 Assegni

22 Assegno bancario Questo metodo di pagamento nasconde molte insidie a causa dei diversi regimi a cui è assoggettato: Mancanza di esecutività del titolo non esclude la possibilità di protestare il titolo, in questo caso il titolo di credito rappresenterebbe solo un titolo probatorio Mancanza di autonomia e astrattezza del titolo (astrattezza: il diritto a riscuotere non è legato alla causa per la quale è stato spiccato ma è indipendente. La mancanza di questo requisito comporta, per contestazioni sulla fornitura per l assegno cui si riferisce il pagamento, il blocco fino a controversia risolta) Presenza stop payment il pagamento può essere bloccato dal cliente con un semplice stop payment anche prima che siano decorsi i termini di presentazione

23 Altri Assegni: circolare, piazzato Assegno circolare (International money order, cashier s check) È un titolo di credito consistente in una promessa di pagamento a vista di una certa somma, fatta da una banca a favore di un beneficiario. Assegno piazzato (banker s draft) Il traente: è una banca che in qualità di titolare di un conto in valuta presso un altra banca all estero, a richiesta di un suo cliente (il debitore) emette un assegno, traendolo dal conto citato.

24 Soggetti che intervengono nell emissione di un assegno circolare Banca emittente è la banca che rilascia la promessa di pagamento Beneficiario è in genere il creditore a favore del quale viene emesso l assegno. Ricevuto l assegno dal debitore, il beneficiario lo completa apponendo la firma di girata e lo presenta alla propria banca (anche se nulla vieta che lo invii direttamente alla banca emittente) richiedendone l accredito sbf o l invio dopo l incasso. La banca verifica: la regolarità formale del titolo: che siano indicati il luogo o la data di emissione che sia presente la firma di traenza che vi sia corrispondenza tra importo in cifra e importo in lettere che rechi la girata del beneficiario appone sull assegno i timbri di barratura e di girata per l incasso contabilizza l operazione accreditando sbf il conto del beneficiario, qualora lo stesso goda di un affidamento; in caso contrario, l accredito avverrà soltanto ad incasso avvenuto

25 Soggetti che intervengono nell emissione di un assegno piazzato La banca trassata è la banca all estero preso la quale la banca traente trattiene un proprio conto in valuta Il beneficiario in genere è il creditore a favore del quale viene emesso l assegno Valgono le stesse regole dell assegno circolare, la differenza dalla tipologia precedente consiste nel fatto che la banca emittente/traente rende disponibile l assegno sul c/c con cui la banca estera intrattiene rapporti

26 Altri Assegni Anche per l assegno circolare o l assegno piazzato si configura il rischio dello stop payment, il debitore potrà ottenere il blocco dell assegno su sola richiesta L accredito non ha la caratteristica di definitività, si corre il rischio di vedersi stornare l importo

27 Ricordare che La convenzione di Ginevra 1930 regola la normativa dei titoli di credito come l assegno e la cambiale. E stata sottoscritta da:austria, Belgio, Brasile, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Grecia, Italia, Lussemburgo, Olanda, Norvegia, Polonia, Portogallo, Svezia, Svizzera, Ungheria, ex Unione Sovietica. In questi paesi i titoli di credito hanno caratteristiche molto simili ai titoli di credito italiani anche se possono essere diverse le azioni per il recupero del credito

28 Assegni: mancato pagamento In caso di mancato pagamento il portatore può esercitare il regresso contro i giranti, il traente e gli altri obbligati, se l assegno presentato in tempo utile non viene pagato, purché il rifiuto sia constatato con atto pubblico (protesto) Il protesto, la constatazione cioè di mancato pagamento effettuata con atto pubblico da non confondere con l istituto del protesto previsto dall ordinamento giuridico italiano o la dichiarazione equivalente deve farsi prima che sia spirato il termine di presentazione Se la presentazione è fatta l ultimo giorno del termine, il protesto o la dichiarazione può essere fatto il primo giorno feriale successivo. Tutte gli obbligati in virtù dell assegno bancario, rispondono in solido verso il portatore Perché il titolo non è immediatamente esecutivo

29 Assegni: cautele Non accettare pagamenti con assegni se è possibile concordare pagamenti alternativi più sicuri Esigere sempre la Non Trasferibilità Non accettare pagamenti rilevanti con assegni Verificare sempre la solvibilità della controparte (e nel caso assicurarsi) All occorrenza, farsi inviare l assegno su base d incasso o in lock box per maggiore sicurezza

30 Assegno su base d incasso Per ridurre i rischi legati ai tempi (lunghi) di negoziazione degli assegni internazionali è preferibile inviare l assegno su base d incasso Questo servizio va richiesto alla banca all atto della presentazione, come invio al dopo incasso In questo modo l accredito una volta effettuato - non è più stornabile (con poche eccezioni tra cui gli USA) per cui: Se ne conosce l esito in breve tempo E possibile azione di regresso in caso di esito negativo

31 Lock Box Consiste in un sistema di incasso degli assegni emessi dal cliente estero all ordine di un esportatore Italiano, studiato per aumentare il grado di sicurezza e per accelerare i tempi Prevede la domiciliazione presso un banca nel paese del debitore quale recapito degli assegni emessi per il pagamento di fatture di esportazione Il creditore non dovrà entrare fisicamente in possesso degli assegni esteri (riceverli materialmente in Italia) e gli assegni, anziché esser inviati dal traente estero sono spediti direttamente a una casella postale lock box appositamente aperta presso un banca in cui gli assegni sono emessi incassando direttamente su piazza

32 Lock Box : procedura Il Venditore istruisce il cliente per l invio dell assegno al Lock Box della banca italiana domiciliata presso la banca estera Contestualmente, dà mandato alla banca estera di negoziare e incassare gli assegni che pervengono Sulle fatture si indica di canalizzare il pagamento presso il lock box in questione La banca estera riceve l assegno accreditandolo SBF alla banca italiana (con estremi fatture) inviando via SWIFT le fatture La banca italiana accredita SBF il conto del venditore La banca estera cura l accredito SBF girandoli per conto e a rischio del beneficiario In caso di insoluto la stessa avvisa la banca italiana per restituire l importo accreditato e riaddebita al fornitore

33 Lock Box Si riducono così i tempi e i rischi (furto, smarrimento) poiché vengono inviati direttamente nel Paese stesso a una casella postale presso banca domiciliata (A, B, CH, D, E, F, USA, UK) Questo servizio va richiesto alla banca all atto della presentazione, come invio al dopo incasso In questo modo l accredito una volta effettuato è pressochè certo, meno giorni di valuta, minori costi, con incasso SWIFT certo Si risparmiano spese bancarie

34 Assegno Bancario Estero 1. INVIO ASSEGNO 4. Accredito SBF con valuta 10/20 gg 6. Addebito in C/c ACQUIRENTE (ordinante) 2. Consegna per negoziazion e 3. Invio per incasso VENDITORE (beneficiario) 9. Accredito Definitivo BANCA ITALIANA 8. Accredito BANCA ESTERA SULLA QUALE E TRATTO L ASSEGNO 7. Accredito 5. Invio per incasso BANCA ESTERA CORRISPONDENTE (Cash letter service)

35 Incasso Semplice Cambiale Internazionale

36 Cambiale internazionale La Cambiale internazionale comprende la vera e propria cambiale o pagherò cambiario (promissory note) e la cambiale tratta internazionale (bill of exchange/draft) Presenta gli stessi problemi dell assegno per quanto riguarda l assoggettabilità ai regimi nazionali Mancanza di esecutività del titolo Mancanza di autonomia e astrattezza del titolo

37 Cambiale internazionale: caratteristiche È titolo di credito riconosciuto, anche se non esecutivo in tutti i Paesi, consentendo il recupero delle somme in caso di mancato pagamento È ampiamente utilizzato per forniture di importo rilevante, di impianti o beni strumentali Permette (con lo sconto pro soluto) di entrare in possesso subito della somma smobilizzando il credito mentre il compratore può rateizzare il debito

38 Attenzione a: Regno Unito, Irlanda, Australia, Stati Uniti. In questi paesi il titolo di credito (e l assegno) corrisponde ad un mero riconoscimento di aver assunto un impegno nel confronto del creditore I tempi richiesti dai vari iter processuali per ottenere l esecuzione forzata del titolo protestato. Grecia: ha tempi talmente lunghi da vanificare qualsiasi azione Germania, Danimarca: il contenzioso si chiude entro 6 mesi Il creditore ha però la possibilità di chiedere che l effetto venga garantito da un avallante, di solito rappresentato da una primaria banca nel paese dell importatore

39 Altri titoli di pagamento Promissory note La cambiale è un documento rappresentativo di un credito con la quale una persona (debitore-emittente) promette ad una seconda (creditorebeneficiario) di pagare una somma determinata a una data scadenza. Drawee ( colui che emette la cambiale/ il debitore/ importa la merce/trassato) Beneficiario (esportatore, colui che riceve il pagamento della cambiale) La domiciliazione rappresenta il luogo dove il debitore indica sarà pagata la cambiale

40 Altri titoli (segue) Bill of exchange/draft Titolo di credito all'ordine con cui un soggetto, chiamato traente, ordina incondizionatamente ad un altro soggetto, chiamato trattario, di pagare una certa somma ad un terzo, chiamato prenditore o beneficiario, a vista o ad un'epoca futura determinata. In genere viene spiccata da una banca, presentata al debitore per l accettazione, ha come beneficiario l esportatore Anche su questa tipologia di cambiale è prevista l avvallo

41 Cautele Per utilizzare questi strumenti conviene predisporsi degli adeguati moduli in lingua Inglese e Francese predisposti dalla Camera di Commercio Internazionale. Differenze dai moduli Italiani: Il pagamento sarà per il valore facciale dell effetto (le spese sono cioè a carico dell importatore)

42 Incassi Documentari Documenti contro Pagamento (D/P -CAD) Documenti contro Accettazione (D/A)

43 Incasso documentario L incasso contro documenti (anche rimessa documentaria o documentata incasso ) è la forma di pagamento che prevede il pagamento dell importo dovuto all atto del trasferimento al compratore dei documenti commerciali che solitamente accompagnano la merce. In questo modo l importatore per ricevere i documenti che gli consentono il ritiro della merce, deve compiere i propri obblighi contrattuali ovvero: 1. Pagamento (anche conosciuto come D/P) 2. Accettazione della tratta (anche conosciuto come D/A)

44 Le parti nell incasso documentario Venditore/ordinante cedente i documenti (principal) Banca trasmittente (remitting bank) Banca incaricata dell incasso (collecting bank) Banca presentatrice (presenting bank) Compratore/trassato (drawee)

45 Istruzioni all incasso (1) 1. Tutti i documenti devono essere accompagnati dalle istruzioni d incasso con l indicazione che l incasso vi è soggetto. Le istruzioni d incasso devono contenere i dettagli del cedente (esportatore-principal) e al trassato (importatore-trassato-drawee); indicazioni circa la banca trasmittente (remitting bank) che può agire soltanto in base al contenuto di tali istruzioni e alla banca presentatrice (presenting bank). 2. Devono contenere valuta e importo da incassare; lista dei documenti acclusi completa di originali e copie presentate; termini e condizioni per ottenere pagamento o accettazione; indicazioni di chi si accolla le spese e commissioni bancarie dell operazione e in quale misura, metodo e forma di trasmissione dei fondi al pagamento; comportamento che la banca presentatrice deve tenere in caso di non pagamento

46 Istruzioni all incasso (2) Le banche non possono essere ritenute responsabili per qualsiasi disguido o ritardo quando le istruzioni di incasso siano imprecise o incomplete Quando l operazione prevede l emissione di un documento da parte dell importatore le istruzioni di incasso devono contenere anche i dati che devono apparire nel documento

47 Fasi dell Operazione (1) compratore e venditore concludono il contratto di compravendita; il venditore spedisce la merce al compratore; il venditore consegna i documenti alla propria banca con l'incarico di inviarli alla banca del compratore affinché ne curi l'incasso (pagamento) oppure l'accettazione; la banca del venditore invia i documenti, tramite formulari appositi, a una propria corrispondente, nel Paese del compratore, conformemente alle istruzioni ricevute; la banca incaricata dell'incasso, nel Paese del compratore, invia i documenti alla banca del compratore con le istruzioni di consegnarli allo stesso contro pagamento (D/P), oppure contro accettazione (D/A), a seconda delle istruzioni ricevute;

48

49 Fasi dell Operazione (2) la banca presentatrice avvisa il compratore dell'arrivo dei documenti, invitandolo a presentarsi agli sportelli per il ritiro degli stessi contro pagamento dell'importo (D/P) o contro accettazione (D/A); il compratore si presenta alla banca presentatrice e ritira i documenti, dopo averli pagati o accettati, conformemente alle istruzioni contenute nella lettera di trasmissione degli stessi; il compratore può così sdoganare e ritirare la merce; la banca presentatrice trasferisce l'importo alla banca trasmittente, tramite la banca incaricata nel caso di D/P, mentre nel caso di accettazione (D/A), avvisa dell'avvenuta accettazione e trattiene presso di sé (se le istruzioni sono in tal senso) la tratta accettata la banca trasmittente accredita l importo al venditore

50 Incassi Documentari: Cautele Rischio Paese (attenzione alla situazione del Paese del compratore) Affidabilità del Cliente (meglio avvalersene solo con compratori noti e verificati) Rivendibilità dei beni (meglio evitare incassi documentari con beni che non sono facilmente rivendibili per cautelarsi dal mancato ritiro) Vincoli all ingresso (è necessario accertarsi preventivamente che i beni possano entrare nel Paese senza problemi)

51 Rischi negli incassi documentari (1) Prima di scegliere queste forme di pagamento occorre valutare i rischi legati a: 1. MANCATO RITIRO: poiché rimane a carico del compratore il rischio che il venditore sia insolvente, cioè non si presenti a ritirare la merce - In alcuni Paesi è difficile anche prevedere il ritorno della merce, se non ci si affida ad uno spedizioniere preparato che accetti il mandato di far ritornare la merce in Italia nel caso il compratore non si presenti - In questo caso si procede a immagazzinare (se possibile, con costi aggiuntivi), oppure si concede sconto al compratore (passato o nuovo se possibile), vendita all incanto - In tutti i casi si perde in misura anche rilevante

52 Rischi negli incassi documentari (2) 2. RITIRO DELLA MERCE SENZA PAGAMENTO O ACCETTAZIONE: In alcuni Paesi non è infrequente che la merce possa essere sdoganata anche senza la polizza di carico. Ci si troverà senza il corrispettivo e senza la merce (in questo caso è utile indicare la banca del compratore come destinataria della merce) 3. RITIRO DELLA MERCE SENZA DOCUMENTO RAPPRESENTATIVO (ad es: dietro rilascio di fideiussione per mancanza polizza di carico) 4. MANCATO PAGAMENTO DELLA TRATTA (in caso di cambiale o pagherò) 5. Richiesta di ritiro per somma inferiore/scontata 6. Difficoltà a far rientrare la merce non ritirata

53 Incassi Documentari: suggerimenti Gestione del trasporto con Incoterms 2010 controllando l operazione con spedizioniere di completa fiducia per il controllo della catena di trasporto Eleggere un mandatario nel Paese di destinazione di supporto a eventuali azioni correttive (con chiaro mandato che la Banca debba rispettare) Definire preventivamente l accollo delle spese bancarie (che altrimenti vanno in automatico al venditore) Assoggettare l incasso alle NUI pubbl. 600 della CCI (Norme Uniformi di Incasso: per maggiore chiarezza di gestione)

54 Incassi Documentari: Tipi Contro pagamento a vista (D/P CAD) Contro accettazione con pagamento a data determinata (D/A) Contro accettazione con pagamento a data determinata (D/A) e contestuale avallo e/o garanzia autonoma Franco di pagamento/regolamento

55 D/P D/A Documenti contro pagamento : L esportatore incarica la propria banca di far consegnare i documenti soltanto previo pagamento dell importo pattuito È anche denominato contanti contro documenti (CAD) Documenti contro accettazione: L esportatore che ha concesso alla controparte una dilazione di pagamento, dà istruzioni alla propria banca di consegnare i documenti solo alla firma di uno più effetti

56 Documenti contro Garanzie Una terza forma è documenti contro garanzia bancaria (con pagamento differito) Con questa forma il compratore assume l obbligazione e ritira i documenti, a fronte di contestuale garanzia rilasciata dalla banca a favore del venditore (impegnandosi a pagare in caso il compratore non onorasse l impegno)

57 D/P e D/A: flussi

58 Documenti contro pagamento D/P-CAD VENDITORE (ordinante/principal) 1. CONTRATTO TRASSATO (compratore/drawee) 3. Consegna i documenti BANCA TRASMITTENTE (remitting bank) 9. ACCREDITO 2. SPEDISCE LA MERCE 7. Paga e ritira i documenti 6. presenta i documenti 4. Invia i documenti BANCA INCARICATA (collecting bank) 8. Trasferisce i fondi BANCA PRESENTATRICE (presenting bank) 5. Invia i documenti per la presentazione al trassato

59 Documenti contro accettazione D/A VENDITORE (ordinante) 1. CONTRATTO TRASSATO (compratore) 3. Consegna i documenti 11. Accredito 2. SPEDISCE LA MERCE 7. Accetta e ritira i documenti BANCA TRASMITTENTE (remitting bank) 9. PAGA 6. presenta i documenti 4. Invia i documenti BANCA INCARICATA (collecting bank) 10.Trasferisce i fondi 8. Comunica Avvenuta Accettazione BANCA PRESENTATRICE (presenting bank) 5. Invia i documenti per la presentazione al trassato

60 Incassi Elettronici

61 Incassi elettronici La smaterializzazione dei documenti con incassi elettronici sta fortemente comprimendo i costi delle transazioni aumentandone la certezza e velocità In Italia sono le RIBA (incasso elettronico delle Ricevute Bancarie) con corrispettivi in altri paesi UE e non

62 LCR Lettre de change relevé Consiste nell incasso elettronico di effetti cartacei tramite una rete telematica istituita dalla Banque de France, che consente di smaterializzare gli effetti cartacei sostituendoli con gli effetti elettronici La procedura più affidabile per il pagamento tramite questo strumento è la LCR accettata (visto che se non onorata porta alla segnalazione nel bollettino insoluti della BdF) Prevede per la sua gestione corretta la fornitura di una serie di informazioni che ne rendono possibile l immissione sul circuito elettronico bancario francese Attenzione: se non accettata, la LCR non onorata non comporta conseguenze!

63 LCR gestione Il creditore Italiano informa il cliente francese di voler utilizzare LCR come regolamento del rapporto. Il cliente fornirà i seguenti dati bancari: a) Confermando l'accordo, dà le sue coordinate bancarie (RIB relevé d'identité bancaire - codice 23 caratteri tipo IBAN / per importi elevati anche codice SIREN) b) Il cliente Italiano (tramite la propria banca, che a sua volta si appoggerà a banche Francesi convenzionate) darà mandato alla banca Francese di emettere e firmare per traenza gli effetti che verranno materialmente presentati al cliente per accettazione c) Una volta che la tratta è stata accettata, la banca Francese inserisce, transitando dalla Banque de France, i dati forniti dal cliente (codice RIB ed eventuale codice SIREN). d) Le informazioni giungono alla banca del debitore che a scadenza addebita l importo sul c/c del debitore (trasmettendo un estratto delle operazioni del giorno) e) L importo viene accreditato SBF sul conto del creditore con valuta differita di pochi giorni f) Il debitore, se trova non conforme l addebito, ha la possibilità di farselo stornare in pochi giorni g) Il debitore storna l addebito la Banque de France, nel vedere passare lo storno di un operazione relativa ad un effetto accettato, segnala la stessa in un bollettino aggiornato giornalmente NB: la normativa francese non conferisce all'effetto cambiario carattere esecutivo e richiede da parte del creditore l'avvio di procedura giudiziaria

64 IEF incaso electronico de efecto E simile alla LCR e consiste nella sostituzione della materialità degli effetti Il venditore dovrà concordare con il compratore l utilizzo di questa procedura e fornire alla banca Italiana tutti i dati relativi al cliente spagnolo, coordinate bancarie, importo, n. di fattura, scadenza. La banca Italiana invierà su supporto elettronico i dati alla corrispondente in Spagna che, a scadenza, provvederà ad addebitare il debitore e accreditare l importo SBF alla banca Italiana che a sua volta ripeterà l accredito al proprio cliente Rispetto alla LCR, non è possibile chiedere alla banca spagnola l accettazione e i dati devono essere presentati alla banca almeno 30gg. prima della scadenza, per permettere il tempestivo inserimento nella procedura. L accredito potrà essere considerato definitivo dopo 15gg.

65 Banklastschriften (incasso con note di addebito in Germania e Austria) Il creditore esportatore Italiano può procedere all incasso dei crediti con la semplice richiesta alla banca del debitore, e l autorizzazione preventiva dello stesso, ad addebitare l importo della transazione sul conto corrente del debitore. Con il lastschriften, il venditore procede all incasso con la semplice richiesta alla banca del compratore e l autorizzazione preventiva (permanente o alla scadenza caso per caso per ciascun ammontare) a far addebitare il suo conto corrente Attenzione: il presupposto per il servizio è un accordo scritto tra le parti

I PAGAMENTI INTERNAZIONALI IN UN OTTICA LEGALE E CONTRATTUALE

I PAGAMENTI INTERNAZIONALI IN UN OTTICA LEGALE E CONTRATTUALE I PAGAMENTI INTERNAZIONALI IN UN OTTICA LEGALE E CONTRATTUALE Una delle maggiori difficoltà che devono affrontare gli imprenditori che operano con l estero è l individuazione delle condizioni di pagamento

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

di Antonio Di Meo Estero>> Commercio internazionale

di Antonio Di Meo Estero>> Commercio internazionale PAGARE L IMPORTAZIONE CON LETTERA DI CREDITO DOCUMENTARIO QUALI I RISCHI E COME CAUTELARSI di Antonio Di Meo Estero>> Commercio internazionale La gran parte delle forniture di merci e/o di servizi che

Dettagli

Tavola VI NORME UNIFORMI RELATIVE AGLI INCASSI. Articolo 1 - Ambito di applicazione delle norme

Tavola VI NORME UNIFORMI RELATIVE AGLI INCASSI. Articolo 1 - Ambito di applicazione delle norme Tavola VI NORME UNIFORMI RELATIVE AGLI INCASSI A. DISPOSIZIONI GENERALI E DEFINIZIONI Articolo 1 - Ambito di applicazione delle norme a) Le norme uniformi relative agli incassi, revisione 1995, pubbl.

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N.

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N. INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

Ordini di pagamento a favore di terzi Italia (Bonifici Assegni di traenza Assegni circolari)

Ordini di pagamento a favore di terzi Italia (Bonifici Assegni di traenza Assegni circolari) FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Informazioni sulla Banca Ordini di

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014 INFORMAZIONI SU CREDIVENETO Denominazione e forma giuridica CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO Società Cooperativa Società Cooperativa per Azioni a Resp. Limitata Sede Legale e amministrativa:

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import)

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) Pagina 1/7 FOGLIO INFORMATIVO 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

Norme ed usi uniformi relativi ai crediti documentari

Norme ed usi uniformi relativi ai crediti documentari Appendice 6 Norme usi uniformi relativi ai criti documentari Sommario A Disposizioni generali e definizioni Applicazioni delle NNU Art. 1 Significato di crito «2 Criti e contratti «3 Documenti e merci/servizi/prestazioni

Dettagli

di Antonio Di Meo Estero >> Commercio internazionale

di Antonio Di Meo Estero >> Commercio internazionale TERMINI TECNICI PER DEFINIRE LA CONDIZIONE DI PAGAMENTO di Antonio Di Meo Estero >> Commercio internazionale Una delle più grosse problematiche che gli operatori devono affrontare nelle vendite all estero

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DOPO INCASSO EFF/RIBA/RID INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO CONDIZIONI ECONOMICHE

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DOPO INCASSO EFF/RIBA/RID INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO CONDIZIONI ECONOMICHE INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA ALTO VICENTINO CREDITO COOPERATIVO SCPA - SCHIO Sede Legale, Amministrativa e Direzione Generale Via Pista dei Veneti, 14 36015 Schio (VI) Tel.: 0445/674000 - Fax: 0445/674500

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 5 SCRITTURE DI RETTIFICA SU ACQUISTI e SCRITTURE RELATIVE AL REGOLAMENTO DEI DEBITI 24 ottobre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 3) Rettifiche

Dettagli

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC Le vendite e il loro regolamento Classe III ITC La vendita di merci La vendita di beni e servizi rappresenta un operazione di disinvestimento, per mezzo della quale l impresa recupera i mezzi finanziari

Dettagli

Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base per gli addebiti diretti e SEPA per gli addebiti

Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base per gli addebiti diretti e SEPA per gli addebiti Schema SEPA per gli addebiti diretti Beneficiari Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base e SEPA per gli addebiti diretti B2B (SEPA Core e B2B Direct Debit) per beneficiari di pagamenti

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

Bonifici provenienti dall estero. Il servizio consente di incassare i propri crediti attraverso bonifici provenienti da banca estere.

Bonifici provenienti dall estero. Il servizio consente di incassare i propri crediti attraverso bonifici provenienti da banca estere. 18/05/2009 FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Bonifici provenienti dall

Dettagli

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

PROGRAMMA PERCORSO SEMINARIALE

PROGRAMMA PERCORSO SEMINARIALE PROGRAMMA PERCORSO SEMINARIALE 16 E 17 GENNAIO 2013 Metodologia Didattica STUDIO DEL SORBO SRL L'attività didattica si avvale di metodologie finalizzate a rendere il partecipante protagonista del processo

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

QUANTO PUÒ COSTARE IL FIDO. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto

QUANTO PUÒ COSTARE IL FIDO. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Barlassina Società Cooperativa Via C. Colombo, 1/3 20825 BARLASSINA (MB) Tel.: 036257711 - Fax: 0362564276 Email: info@bccbarlassina.it - Sito internet:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO

FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO BANCA DEGLI ERNICI di Credito Cooperativo SCpA VIA ROMANA SELVA, SNC - 03039 - SORA (FR) Tel. : 07768520 - Fax: 0776852030 Email:info@bancadegliernici.it

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015 Foglio informativo INTERNET BANKING INFORMAZIONI SULLA BANCA Credito Cooperativo Mediocrati Società Cooperativa per Azioni Sede legale ed amministrativa: Via Alfieri 87036 Rende (CS) Tel. 0984.841811 Fax

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti a marchio Church s conclusa a distanza attraverso il sito web www.churchfootwear.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Etica Società Cooperativa per Azioni Via Niccolò Tommaseo, 7 35131 Padova Tel. 049 8771111 Fax 049 7399799 E-mail: posta@bancaetica.it Sito Web: www.bancaetica.it

Dettagli

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Il presente modulo, sottoscritto e corredato della documentazione necessaria, può essere: consegnato in un qualunque Ufficio Postale

Dettagli

www.sanzioniamministrative.it

www.sanzioniamministrative.it SanzioniAmministrative. it Normativa Legge 15 dicembre 1990, n. 386 "Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari" (Come Aggiornata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507) Art. 1. Emissione

Dettagli

293,10 Non previsto. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto

293,10 Non previsto. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto Questo conto è particolarmente adatto per chi al momento dell apertura del conto pensa di svolgere un numero bassissimo di operazioni o non può stabilire, nemmeno orientativamente, il tipo o il numero

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma)

Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma) Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma) Il valore imponibile a fronte di bollette doganali è oggetto di numerose liti fiscali a causa della poca chiarezza

Dettagli

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

Regolamento delle fatture di acquisto. Esempio 1 pagamento con denaro contante:

Regolamento delle fatture di acquisto. Esempio 1 pagamento con denaro contante: Regolamento delle fatture di acquisto. Quando paghiamo una fattura di acquisto il nostro patrimonio netto non subisce variazione dal punto di vista quantitativo, ma solo qualitativo. Se paghiamo in contante

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE Pag. 1 / 5 Anticipi import export ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena

Dettagli

NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA INTERO CONTRATTO Le presenti Condizioni Generali di vendita ed i termini e le obbligazioni in esse contenute sono le uniche e sole obbligazioni vincolanti

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete

Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete CG di BKW I per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma PRODOTTO BASE UTENTE INFORMAZIONI SULL EMITTENTE ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo Sede legale e amministrativa Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25 E-mail

Dettagli

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... Come accade per tutte quelle aziende che servono in ogni momento

Dettagli

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n.

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n. PROTOCOLLO D INTESA PER LO SMOBILIZZO DEI CREDITI DEI SOGGETTI DEL TERZO SETTORE NEI CONFRONTI DEGLI ENTI LOCALI E DEL SERVIZIO SANITARIO DELLA TOSCANA TRA REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA Foglio N. 6.07.0 informativo Codice Prodotto Redatto in ottemperanza al D.Lgs. 385 del 1 settembre 1993 Testo Unico delle leggi in materia bancarie creditizia (e successive modifiche ed integrazioni) e

Dettagli

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Legge 15 dicembre 1990, n. 386, come modificata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507. Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Art. 1. Emissione di assegno senza autorizzazione

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Domanda di concessione dell assegno integrativo

Domanda di concessione dell assegno integrativo mod. Ass. integrativo COD. SR91 Domanda di concessione dell assegno integrativo (Art. 9, comma 5, della legge n. 223/1991) La presente domanda deve essere presentata per la concessione dell assegno integrativo.

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Edizione 2 del 23/12/08

FOGLIO INFORMATIVO Edizione 2 del 23/12/08 FOGLIO INFORMATIVO Edizione 2 del 23/12/08 CONTO CORRENTE di CORRISPONDENZA Sez. I Informazioni sulla Banca Denominazione e forma giuridica: BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE Soc. Coop. per azioni Sede legate:

Dettagli

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura adottate dall'associazione olandese Grossisti di Prodotti di Floricoltura ( Vereniging van Groothandelaren in Bloemkwekerijproducten

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. Identità e contatti del finanziatore/ intermediario del credito Finanziatore Indirizzo Telefono Email Fax Sito web Creditis Servizi Finanziari

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria)

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Alto Adige Società cooperativa per azioni Via

Dettagli

Guida alla cancellazione dei protesti di cambiali ed assegni

Guida alla cancellazione dei protesti di cambiali ed assegni Guida alla cancellazione dei protesti di cambiali ed assegni Rev. 2 del 05.11.2014 Sommario PARTE PRIMA Protesti e relativa cancellazione 4 1. Titoli di credito e protesti 5 1.1 Titoli di credito 5 1.2

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche

Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche Il/la sottoscritto/a Cognome e Nome Codice Fiscale Partita IVA Data di nascita Comune di nascita

Dettagli

FISCALI. con il cd. decreto «salva Italia» (D.L. 6

FISCALI. con il cd. decreto «salva Italia» (D.L. 6 Guida ai NOVITÀ CIRCOLAZIONE del CONTANTE: LIMITAZIONI NAZIONALI e COMUNITARIE Analisi della circolazione del contante alla luce degli interventi chiarificatori offerti dal Mef, dall Agenzia delle Entrate,

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

0,00 EUR Canone mensile. 0,00 EUR Canone/forfait/spese trimestrali. 0,00 EUR Spese annue per conteggio interessi e competenze (*)

0,00 EUR Canone mensile. 0,00 EUR Canone/forfait/spese trimestrali. 0,00 EUR Spese annue per conteggio interessi e competenze (*) CONTO CORRENTE WEBANK L offerta commerciale della Banca contempla prodotti, servizi e attività differenti che si contraddistinguono per specifiche caratteristiche (es. i prodotti contraddistinti dal marchio

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

AFFIDAMENTI PER ANTICIPI SU FATTURE E CONTRATTI

AFFIDAMENTI PER ANTICIPI SU FATTURE E CONTRATTI DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il Credito ai consumatori in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il credito ai consumatori dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI Redatto ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, titolo VI del Testo Unico ed ai sensi delle Istruzioni di Vigilanza

Dettagli

La Direttiva Europea sui servizi di pagamento (PSD) e il Credito Cooperativo. Compendio sulle nuove regole dei Servizi di Pagamento

La Direttiva Europea sui servizi di pagamento (PSD) e il Credito Cooperativo. Compendio sulle nuove regole dei Servizi di Pagamento La Direttiva Europea sui servizi di pagamento (PSD) e il Credito Cooperativo Compendio sulle nuove regole dei Servizi di Pagamento Versione 1.0, 16 febbraio 2010 Indice 1 Premessa... 7 1.1 Contenuti di

Dettagli

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI );

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI ); CONVENZIONE TRA il Ministero dello Sviluppo Economico, con sede in Roma, Via Vittorio Veneto 33, Codice fiscale n. 80230390587 (di seguito il Ministero ); E Associazione Bancaria Italiana, con sede in

Dettagli

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express.

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale delle Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit,

Dettagli

Aggiornato al 19/12/2014 1

Aggiornato al 19/12/2014 1 SERVIZI Estero Foglio Informativo n. 041108 Finanziamenti Import TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI Titolo VI (artt. 115-128) Testo Unico Bancario FOGLI INFORMATIVI INFORMAZIONI SULLA BANCA

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA CREMASCA Credito Cooperativo Società Cooperativa Piazza Garibaldi 29 26013 Crema (CR) Tel.: 0373/8771 Fax: 0373/259562

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

P.O.S. (POINT OF SALE)

P.O.S. (POINT OF SALE) P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino)

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

BUONI-ACQUISTO STUPEFACENTI

BUONI-ACQUISTO STUPEFACENTI GUIDA PRATICA PER IL FARMACISTA BUONI-ACQUISTO STUPEFACENTI La vendita o cessione, a qualsiasi titolo, anche gratuito, delle sostanze e dei medicinali compresi nelle tabelle I e II, sezioni A, B e C, è

Dettagli

Principali aspetti della nuova direttiva UE sui diritti dei consumatori

Principali aspetti della nuova direttiva UE sui diritti dei consumatori Principali aspetti della nuova direttiva UE sui diritti dei consumatori giugno 2014 Nell Unione europea la legislazione a tutela dei consumatori garantisce a ogni cittadino il diritto di ricevere un trattamento

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

Execution & transmission policy

Execution & transmission policy Banca Popolare dell Alto Adige società cooperativa per azioni Sede Legale in Bolzano, Via Siemens 18 Codice Fiscale - Partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Bolzano 00129730214

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli