II PERIEGESI. Attica e Beozia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "II PERIEGESI. Attica e Beozia"

Transcript

1 II PERIEGESI Attica e Beozia 3 Settembre 2002, martedì Il ritrovo è a Roma, a Fiumicino, di mattina. Dei periegeti del primo viaggio quest anno manca Mauro Moggi e sarà molto rimpianto. Mancano anche Michele Moggi, Nicoletta Gosio, Moreno e Sara. Ci sono però nuovi viaggiatori che poi diventeranno dei punti di riferimento per gli anni a venire: c è un altra Nicoletta (Onesti), germanista a Siena e con lei compare anche Maria Rita Digilo. Nicoletta diventerà una presenza quasi costante nei viaggi a seguire, Maria Rita scomparirà quasi senza lasciar traccia di sé. Ci sono anche Franco Savelli e Teresa Napoli che diventeranno presenze assidue. Abbiamo con noi anche Sandro Biotti, che sostituisce il nostro grecista Lifodi. Sandro non verrà più nei nostri viaggi, ma resterà sempre in contatto con noi, in particolare per parteciparci delle sue notevoli messe in scena dei tre grandi tragici del quinto secolo. Siamo in tutto 13 : Riccardo, Massimo Osanna, chi scrive (Primo), Plinio, Teresa, Franco, Sara, Monica, Nicoletta Onesti, Maria Rita Digilo, Paolo Zanieri, Sandro Biotti e Rosalba. In realtà siamo molti di più: Osanna si è portato dietro i suoi studenti della scuola di specializzazione in archeologia. Un gruppo nutrito, in tutto una trentina di persone, con pochi uomini e molte donne. Subito battezzate come il gruppo delle fanciulle in fiore. Effettivamente ce ne sono alcune proprio belle. Sono tutti gentili, ma i due gruppi non si amalgameranno mai. Purtroppo! Forse la differenza d età, il diverso rapporto con Osanna: per noi amico accompagnatore, per loro maestro. Forse la diversità di abitudini. Ad esempio noi amiamo mangiare con comodo e conversare a tutto campo. Loro spesso si accontentano di panini e conducono la conversazione su temi altri rispetto a quelli antichistici. Noi siamo dei dilettanti, loro aspirano ad essere dei professionisti archeologi. Certe nostre scivolate sul mitologico, sull antropologico, sul letterario, non le amano più di tanto. Forse si sentono anche un po snobbati, forse non ci sanno neanche ben inquadrare. Sembriamo turisti, ma di mondo antico ne sappiamo quanto loro, talvolta di più. Facciamo altri lavori, ma siamo interessati alle loro cose forse più di loro. Diciamo che complessivamente i due gruppi convivono senza troppo mischiarsi. Appena arrivati al Venezilos puntiamo subito su Atene. Un bus di linea ci porta in piazza Syntagma e da lì prendiamo dei taxi che ci portano all Hotel Plaza vicino a Piazza della Vittoria e al Museo Archeologico Nazionale. Il prezzo è decisamente esoso. Il nostro albergo (Hotel Plaza) è in una posizione un po eccentrica rispetto alle nostri sedi consuete sempre volte a stare il più vicino possibile ai luoghi che vogliamo visitare. E in Acharnon, vicino al Museo archeologico, ma ancora di più è capace di evocare i luoghi in cui si svolgono Gli Acarnesi.

2 Già nel primo pomeriggio partiamo in metropolitana verso l acropoli. La guida è di Osanna: guida ferrea e determinata. La prima tappa è alla stazione Acropolis della metropolitana, ancora parzialmente in costruzione, ma già allestita a museo con, ben in evidenza, le trouvailles effettuate in loco grazie agli scavi. Da lì ci dirigiamo verso la collina delle Muse. Abbiamo il lato Sud Ovest dell Acropoli di fronte e Osanna ci traccia un panorama storico dell insediamento. Pone l attenzione in particolare sulla grande scalinata costruita in età giulio claudia, ci parla di Mnesicles e dei Propilei e di tutti i culti che insistevano sul lato Ovest dell acropoli. Ci indica le mura micenee, il pelasgicon... Mentre ci avviciniamo al monumento a Filopappo comincia a piovere ed è una pioggia battente che non accenna a diminuire. Ognuno cerca riparo come può. Si cerca ancora di riprendere il filo del discorso, di parlare delle mura di Temistocle, delle grandi mura che portavano al Pireo, ma non va. La compagnia si sgrana, ognuno cerca una sistemazione di fortuna. Qualcuno anche in quella che è detta la prigione di Socrate. Molti riparano in albergo e poi da lì si recheranno a cena in un ristorante vicino. Altri mangiano e bevono ad un ristorante all inizio della via Apostolou Paoulu. Ci ritroviamo tutti (ma a tarda ora) sulla terrazza dell Hotel Plaza da cui sui gode una magnifica vista sull acropoli illuminata. 4 Settembre Mercoledì Al Plaza la colazione è molto ricca, lo yogurt è ottimo. Intorno a noi il cicaleggio delle fanciulle in fiore. Plinio e Franco si sono già riconosciuti e cominciano a duettare: sarà una costante toscana di molti viaggi in Grecia e anche in Sicilia. Oggi e domani saranno giorni dedicati ad Atene. Oggi visiteremo l acropoli e le sue pendici, poi il Museo Archeologico Nazionale. Domani sarà la volta delle agorà. Di nuovo ci fermiamo alla stazione della metro Acropolis, ancora per vedere il museo in loco. Veramente bravi questi greci nel saper valorizzare i rinvenimenti antichi nel corso dei lavori della metro. Avremo modo di vederne anche altri esempi, ad esempio alla stazione di Monastiraki dove è stato rinvenuto e valorizzato l antico percorso dell Ilisso. Poi saliamo all acropoli. Si prendono prima di tutto in esame i culti che insistono sull area ovest delle pendici. Per l esattezza: - L aeropago; - Il cimitero miceneo; - Il culto eroico di Egeo (con la rupe da cui aveva fatto il famoso catapontismos ) ed Epiblate; - Il culto di Afrodite Pandemos, con una traduzione gustosissima di Plinio del termine pandemos (lett: di tutto il popolo e cioè, in pliniano: che la dà a tutti ); - Il culto della fertilità con gli altari di Demetra Cloe ( la verdeggiante ) e kourotropos ( nutrice di fanciulli ); - Il culto di Hermes, divinità del passaggio. E non poteva non essere dal momento che, proprio dal lato ovest, insisteva l acceso più semplice alla sommità;

3 - Il culto delle Cariti. Ci soffermiamo al c.d. pilastro di Eumene II di Pergamo, parliamo della quadriga di Eumene, del riutilizzo da parte di Agrippa. Un breve accenno alla porta Boulé. Grande attenzione viene portata ai propilei di Mnesicle. Ne ripercorriamo la storia. Pausania alla mano cerchiamo di ricostruire le statue che ornavano i Propilei: - La Afrodite Sosandra, lett. : che salva gli uomini ; - La statua di Alenia, cortigiana amata da Aristogìtone, che si fa strappare la lingua piuttosto che rivelare il complotto; - Il diitrefes il soldato colpito da frecce (Pausania) diremo noi un San Sebastiano ante litteram. E chissà se i cristiani non si siano ispirati proprio da qui ; - Poi la statua di Athena Lemnia, donata dagli abitanti di Lemnno, dai coloni ateniesi di Lemno; - E anche la statua di Athena Igea, che in età romana venne assimilata e onorata come Livia, la moglie di Augusto; - Ma da qui si doveva vedere la potente statua di Athena Promachos, di Fidia, bronzea, alta oltre 9 metri, che, con il suo cimiero luccicante, era visibile ai naviganti già dal golfo del Pireo. Si arriva dunque sulla spianata dell Acropoli. Si cerca di definirne le costruzioni più antiche. L ampio palazzo di Eretteo in primis. E, di fronte, l ara e il primo tempio di Athena Polias. Sul tempio di Athena Polias Osanna terrà una lezione magistrale alla Università di Siena nell Inverno a venire. Molti di noi ci saranno. Si parla delle vicissitudine del tempio della Polias, di ciò che resta. In particolare dei frontoni del tempio di Athena Polias (ora al museo dell Acropoli) fatti in epoca pisistratidea. Si visita con accuratezza l altro tempio di Athena, quello dedicato al figlio Eretteo. E l occasione per una escursione sui primi re mitici di Atene. Si inizia dal mito della nascita di Erittonio. A Riccardo viene lasciata l elucidazione dell episodio mitico dell amore di Efesto per Athena. Si dilunga in particolari assai sapidi (lo sperma di Efesto, le ginocchia della dea dagli occhi scintillanti ) su cui si appunta l arguzia di Plinio. Grande digressione anche sul kasmages, il mito dello sprofondamento di Erittonio, ma anche di tanti altri eroi greci e comunque antichi. Pensiamo anche allo stesso Romolo. Sul luogo dello sprofondamento di Erittonio sarebbe poi stato costruito proprio l Eretteo. Si continua con il mito e la genealogia dei re di Atene: le figlie di Eretteo. Il problema della cista con gli oggetti sacri ad Atena diventa il tema di un intenso dibattito. In cosa consistevano, cosa erano, perché venivano nascosti. Il luogo ci dà l occasione per parlare anche della casa delle Arrefore (da ta arretà : le cose nascoste) e delle casa delle Ergastine (le giovani ateniesi che vi venivano a tessere il peplo di Atena). Nell Eretteo viene onorata Athena, ma anche una Athena ctonia, per un certo tempo deve essere insistito anche un culto oracolare di Athena. E poi di Poseidone, della contesa per il possesso dell Attica. Di una dualità che continua dagli dei ai primi re a cominciare da Eretteo e Bute che si dividono le cariche di re e sacerdote.

4 Si arriva al Partenone e qui è una vero seminario a cielo aperto. Si comincia con Pisistrato e la istituzione delle panatenaiche, istituite nel 563. Per poi passare a parlare non del Partenone, ma dei Partenoni. Dall Ecatonpodon, al Partenone di Temistocle, alla sua distruzione ad opera dei Persiani. Al Partenone di Cimone, per arrivare infine al Partenone di Pericle: da Callicrate a Ictino. Il 449 e la pace di Callia come data in cui, anche formalmente, si decide di ricostruire l acropoli e quindi di venire meno al c.d. giuramento di Platea. Si cercano le tracce di questo confronto (fra Cimone e Pericle) nei segni del manufatto. Per poi passare alla lettura estetica: la particolarità delle colonne, il fregio del naos, le metope, i due frontoni. A cominciare dal frontone est: la nascita di Athena, il carro del sole e della luna. Nell ovest la contesa fra Poseidone ed Atena per il possesso dell Attica, compresa fra i due fiumi: l Ilisso e l Eridano. Con la fantasia ricostruiamo poi l interno del tempio: la cella, la statua crisoelefantina di Atena, la sua difficile gestione e conservazione fin dall antichità. Si visita il Museo dell Acropoli (ancora il vecchio). Il tempo per mangiare qualcosa e poi via a visitare (ormai è pomeriggio) il Museo Archeologico di Atene. Rientriamo in albergo nel tardo pomeriggio. Alcuni cenano lì, altri vanno in centro. Biotti ci porta al Platanos, dove sembra essere giù stato con la Scuola. Sarà la prima di tante cene in un ambiente molto greco pur essendo nel cuore turistico della città: siamo proprio dietro l agora romana, la biblioteca di Adriano e la Torre dei Venti. Ma di questo, lì per lì, non ce ne rendiamo conto, tanto siamo presi dal piacere della convivialità. 5 Settembre 2002 Giovedì Sarà la giornata dedicata alle Agora di Atene: le tante agorà. Osanna è inflessibile: si parte all ora stabilita, chi è in ritardo si arrangia e ci raggiunge quando vuole. Di nuovo una sosta alla fermata Acropolis della metro. Questa volta si discute dell urbanistica ateniese, dello sviluppo della città. Dai primi insediamenti, ancora di epoca micenea sull acropoli, alla necropoli sul lato ovest, agli insediamenti alle pendici del lato nord est: fra la collina dell acropoli e l Ilisso. Qui sarebbe stato il luogo dell arcaia agorà, qui probabilmente anche il primo teatro e un tempio di Teseo: il primo Theseion. Quindi, praticamente, il cuore della città antica sarebbe stato fra l attuale via dei Tripodi, la piazza Lisicrate (che sarà sede di tanti nostri convivi, ma molto dopo) e la porta di Adriano. Lo spostamento dell agorà nella parte ovest sarebbe avvenuto assai tardi, forse addirittura all inizio del VI secolo. A dimostrazione di questa tesi Osanna ci conduce a vedere quelli che secondo lui (e anche altri studiosi) sono i sotterranei del Thesion, ora rinvenuti nei sotterranei di un palazzo privato. La visita non è possibile al comune pubblico e riusciamo ad entrare solo grazie ai suoi buoni uffici.

5 Usciti saliamo fino alla Grotta di Aglauro. Nuova incursione nel mito delle figlie di Cecrope e della sfortunata Aglauro. Riccardo si profonde in tortuose congetture su cosa fossero i famosi arretà contenuti nella cista che Atena affida alle figlie del re. Elucubrazioni anche sul significato della genitura di Atene da Efesto ed Atena. Con naturalmente, nuove proiezioni dell episodio dello sperma di Efesto che continuamente ritorna. A tratti si ha l impressione di entrare in un cinema a luci rosse. Ci distoglie da questo conversare l arrivo alla piazza Diogene e la visita al monumento a Lisicrate. Siamo lungo la via del Tripodi, in cui insistevano i monumenti dedicati ai vincitori degli agoni tragici. Il monumento a Lisicrate è di fine V secolo e una preziosa testimonianza dell iniziale uso del capitello c.d. corinzio, a foglie di acanto che tanta fortuna avrà nel periodo ellenistico e il cui primo uso documentato lo abbiamo trovato nel tempio di Ictino a Basse. E l occasione per un caro ricordo della visita al tempio di Apollo Epicourios dell anno prima. Ma poi riprendiamo il nostro cammino toccando uno dei luoghi più sacri del mondo antico. Visitiamo infatti il teatro e i templi di Dioniso. Forse i primi agoni tragici avvennero nell arcaia agorà, ma ben presto fu qui che si svolsero i sacri riti dedicati a Dioniso. Qui sul lato sud della collina dell acropoli. Il teatro era assai ampio, ma non imponente come quello di Epidauro. Vide rappresentate le prime delle opere di Eschilo, di Sofocle, di Euripide. Vide i loro trionfi e anche quello di altri le cui opere, forse pur pregevoli, non ci sono giunte, incapaci di sopravvivere alle ultime espunzioni dei grammatici alessandrini, alle dimenticanze della nuova religione che pur tanto doveva a Dioniso- Bacco. Ma più ancora alla crisi bizantina del VII secolo, alle lotte iconoclaste, alla tragedia della IV Crociata. Mentre siamo a discutere nell orchestra Biotti ci fa sentire la ricostruzione moderna di un pezzo di musica che cerca di riprodurre l accompagnamento musicale di uno stasimo antico. Ho perso la memoria di cosa fosse, ma i commenti sono stati tutti volti alla sgradevolezza della sensazione musicale. Da qui parte una digressione sulla musica antica, sulla sua tonalità diversa, e quindi su un discorso musicale che male si presta ad essere percepito da orecchie moderne. Sopra la cavea è ben visibile la Grotta di Trasillo, non visitabile al momento e dedicato al terribile mito di Niobe. Segue la visita all edificio che per un certo tempo accolse il serpente dell Asclepeion, monumento tardo avvenuto durante le fasi finali della guerra del Peloponneso. Sofocle sembra aver tenuto il serpente sacro proprio nella sua abitazione: non era un privilegio da poco. Proseguiamo col cercare di ricostruire le strutture del santuario di Themis. Osanna è un profluvio di cose, di nozioni, di dati. Passiamo di fronte al teatro di Erode Attico, con lunga digressione sulla figura dell illustre ateniese-romano. Osanna fa riferimento agli scavi della sua villa nella Penisola del Parnone che visiteremo nel corso della V Periegesi. Siamo ora sul lato nord-ovest dell acropoli. Si parla delle fonti di acqua dolce che dovevano rifornire la città micenea e che forse furono il motivo principale per cui questo scoglio, destinato a diventare così importante, venne scelto dai primi insediamenti umani. Si parla dell accesso nord alla città micenea e del palazzo fortezza che ne doveva vigilare l accesso.

6 Pranziamo in un ristorante vicino al Museo Kannellopoulos. Poi si riparte (è ormai pomeriggio) per la visita delle nuove agorà. Si parla della Stoà di Attalo, ricostruita ex novo dagli americani, e che ora ospita il Museo dell Agorà. Poi della Stoà di Mezzo e della Stoà di Zeus. Si percorre la via panatenaica e si inizia la via sacra verso Eleusi, dove andremo domani. Ci soffermiamo di fronte alle povere vestigia dell altare dei dodici, distrutto dalla metropolitana per il Pireo. Era la prima sosta della sacra Pompè che tante volte Riccardo cercherà di ripercorrere. Poi visitiamo il tempio di Athena ed Efesto, più noto come Thesion. E il tempio di Apollo Patroon. E il Bouleterion. Alla fine della giornata non c è stata pietra che non sia stata nominata, accarezzata, ricordata, segnata con mille rimandi. 6 Settembre venerdì Stamani ci aspetta il pullman e si parte per Eleusi. Durante il viaggio Riccardo legge con molta partecipazione l Inno omerico a Demetra. Visita accurata del santuario con la guida di Osanna. Poi si visita il Museo. Dissertazione sulla ceramica greca di fronte all Hydria con Polifemo e Odisseo. Si pranza sul mare, di fronte a Salamina. Plinio cita a lungo lo scritto di Cesare Brandi sulla Grecia. Ora è la volta dell articolo su Le ciminiere di Eleusi. Nel pomeriggio si torna ad Atene di buon ora. Si cena ancora al Platanos 7 Settembre Sabato Anche stamattina ci aspetta il pullman. Partiamo con un po di ritardo ed Osanna è molto spazientito. Ci dirigiamo verso Il Pireo. Visitiamo in primis il Museo Archeologico che non ha niente che invidiare ad altri musei di Atene. Ricchissimo di materiale ceramico, di tombe, anche ricostruite. Segue poi il giro dell Aktà, il grande promontorio che divide i due approdi del Pireo. E l occasione per una dottissima riflessione condotta da Osanna sui porti di Atene, sulle scelte di Temistocle, sullo sviluppo del nuovo porto, sulla strada che lo collegava ad Atene. Si osserva la collina di Mounichia dove sorgeva un palazzo di Ippia ed un tempio di Artemide. Divinità molto cara ai Pisistratidi che erano originari di Brauron.

7 Si prosegue per il tempio di Apollo Soter a Voulagmeni. Il tempio è stato inglobato in un grande albergo. Per visitarlo dobbiamo chiedere il permesso che ci viene gentilmente concesso. Triste spettacolo di un tempio antico, così importante ridotto a miseri lacerti e poi inglobato e marginalizzati all interno di una struttura turistica che lo vive come una seccatura ( Ah lo potessimo livellare ). Si percorre tutta la costa che porta a Sounio. Osanna vorrebbe farci vedere anche le cave del Laurion, ma il nostro autista è veramente un problema (non conosce le strade, non si sa orientare ) ed è un pericolo (non si fa consigliare, parla solo greco ). Dopo vari tentativi infruttuosi ci consoliamo con una buona taverna sul mare. Assai costosa, cosa che crea qualche malumore fra le Fanciulle in fiore. Si prosegue per Sounion. Visitiamo il tempio di Athena e di Frontis, si cercano le vestigia del porto antico. Infine siamo al tempio di Poseidone dove aspettiamo il tramonto. Ripartiamo per Thoricos dove ci aspetta un albergo assai modesto con luci flebili. La notte il tempo cambia ed arriva un temporale di fine estate che rovescia fiumi di acqua sulla costa. 8 Settembre Domenica Al mattino fa fresco, ma l aria si è fatta diafana dopo la notte di temporali. Modesta colazione, in un albergo modesto nel più tipo stile D Amico. Andiamo a visitare in primo luogo l acropoli di Toricos, poi le tombe micenee. Poi il teatro di Thoricos con il sacello con colonne in antis che si affaccia sullo stesso. Naturalmente dedicato a Dioniso. Secondo il mito Demetra sarebbe approdata qui, provenendo da Creta. Forse riferimento a un primo insediamento di epoca addirittura minoica, da parte dei cretesi interessati alle vicine cave argentifere del Laurion. E l occasione per una dottissima dissertazione sulle origini del teatro, i rapporti con Creta, il mito di Dioniso. Osanna tiene lezione, ma anche Sandro Biotti dà importanti contributi. Si riparte a mattino avanzato per Brauron, dove visitiamo il santuario di Artemide Brauronia. Qui venivano a fare le orsette le giovani fanciulle della migliore società ateniese. Il luogo è tipicamente artemideo: una palude selvaggia, formata dall Erasinos il torrente che qui si impaluda prima di gettarsi nel mare. Ci sono i suggestivi resti del santuario, la stoà, l estiatorium e un grande fico dei cui frutti Franco farà razzia. Sarà l inizio di una attitudine che verrà sovente ripetuta anche negli anni a seguire. Molto apprezzata anche perché l ora si è fatta tarda e non abbiamo ancora mangiato. Anche le fanciulle in fiore si mostrano interessate alla raccolta di Franco. E l occasione per una valutazione accurata. Le passiamo in rassegna una ad una, man mano che si avvicinano ai fichi. Ne segue un confronto, una discussione somatoestesica molto accanita fra me Franco e Plinio. Anche questo avrà molte altre ripetizioni negli anni a seguire. Osanna macina informazioni e impegni di viaggio in modo inflessibile. Dopo un breve relax si riparte alla volta di Maratona. Il gruppo vuol mangiare. Riccardo cerca la solita taverna sul

8 mare, con le tovaglie a quadri.. Pranziamo gradevolmente sul mare di Maratona. E il ristorante Limenaki in cui ritorneremo anche nel 2010, in Inverno con un drappello di periegeti scelti, in pieno Gennaio. Poi visitiamo il tumulo degli ateniesi e dei plateesi. Segue la visita all interessantissimo museo locale con moltissimi reperti anche di origine neolitica: una vera e propria chicca. Nelle vicinanze una villa di Erode Attico, i cui ruderi ci proponiamo di visitare un altra volta. Si discute della battaglia di Maratona, del suo valore. Plinio parla di Eschilo e del fratello Cinegiro che qui troverà la morte. Biotti tende a ridurre l importanza storica della battaglia, suggerendo l idea che si sia trattato di poco più che una scaramuccia. Osanna taglia la testa al toro obbligando a ripartire alla volta di Ramnunte. Il nostro autista è una vera frana: non sa dove sia, non sa leggere la cartina. Mi rendo conto di orientarmi meglio io di lui e cerco di guidarlo: non è cosa facile. Ma con un po di peripezie arriviamo alla mèta. In un paesaggio di grande suggestione visitiamo il tempio di Themi (arcaico) e di Nemesis. (classico). In lontananza verso il mare vediamo ciò che resta di una città micenea. Osanna ci avverte che vi sono incorso interessantissmi scavi, ma al momento non aperti al pubblico. Si sta facendo sera. Ripartiamo alla volta di Skala Europos, il porto dell Europos. Dove ci aspetta l Hotel Alkionis. Arrivarci non è facile, il nostro autista ci fa fare una grossa divagazione sulle montagne della Beozia. Osanna ci fornisce dati storici su questa zana a lungo contesa fra Atene e Tebe. L Hotel Halkionis è di fronte al mare, di là si vede l Eubea. E un albergo sgangheratissimo che fa rimpiangere quello di Torikos. Ce ne lamenteremo con D amico che preso atto con rincrescimento del problema ci farà iniziare il viaggio seguente (la terza periegesi) proprio da questo stesso albergo. Si cena ad una trattoria su mare. Alla fine della cena attacca a piovere. 9 Settembre Lunedì Il mattino ha l aria fresca e una luce accecante. L ambiente della colazione è misero, illuminato dalla luce del mare e dal turbinio delle fanciulle in fiore. Ci dirigiamo al Santuario di Anfiarao che è nell entroterra non molto distante da Skala Europos. E lunedì e lo troviamo chiuso. Le reti alte, forse anche la presenza di un custode ci impediscono di fare quello che è nostro solito. Cerchiamo di farci un idea del sito dall alto. Si parla del santuario e del mito di Anphiarao, dei sette contro Tebe. Delle parole di Eschilo che lo dipinge fra le truppe che vanno all assalto di Tebe. Parole alte e toccanti: mentre tutti gli altri hanno scudi

9 dalle decorazioni elaborate che cercano di suggerire idee sulla loro grandezza e nobiltà, Anfiarao lo ha levigato perché per lui è più importante essere che apparire (Plinio).. Reggeva uno scudo di bronzo tondo e senza alcune insegna: perché non vuole sembrare prode, ma esserlo (Eschilo: I sette contro Tebe) Si discute molto di Anfiarao, dei suoi rapporti con Tidèo, di come ne provocasse indirettamente la morte. Di come venga descritto da Eschilo. Meglio : di come venga scolpito nella sua invettiva contro Tideo e Polinice che l avevano, complice la moglie Erifile, costretto a una guerra che non voleva e di cui, da buon profeta sapeva il triste esito. Del sesto eroe ora dirò: tutto saggezza, profeta di sommo valore, Anfiarào, è schierato alle porte Omolèe. Scaglia aspre ingiurie contro Tideo: lo chiama omicida, sconvolgitore della città, maestro supremo di sciagure in Argo, araldo delle Erinni, sacerdote dello sterminio, autore del malvagio consiglio che mosse Adrasto. Alzando gli occhi al cielo, biasima anche Polinice, tuo fratello, smembrando in due parti il suo nome; e tali parole gli escono dalle labbra: «Oh che bella impresa, gradita agli Dei e bella da udire, e da narrare ai posteri: mettere a sacco la città natale, e gli dei della Patria, e sopra di lei scagliare un'orda straniera! E chi potrà inaridire con buon diritto la fonte della madre? La terra patria presa a forza con le lance, come speri di averla poi amica? Io queste zolle ingrasserò: andrò nascosto sotto la terra ostile

10 io, il profeta. Ora si combatta: io spero che il mio destino non sia senza onore». Secondo il mito infatti Anfiarao provocò la morte di Tideo, alleato nell'esercito ma suo nemico, perché lo aveva condannato alla rovina. Si dice, infatti, che grazie alla sua arte profetica Anfiarao sapesse che la spedizione dei Sette sarebbe finita in un disastro. Così respinse l'offerta del cognato Adrasto di partecipare alla spedizione; ma in altri tempi aveva giurato che qualora fosse stato in disaccordo con Adrasto, sua moglie Erifile avrebbe fatto da arbitro inappellabile. E Tideo convinse Polinice a corrompere Erifile con la Collana di Armonia. Così Anfiarao fu costretto ad andare in guerra. Quando la rovina dei Sette apparve inevitabile, Anfiarao vide che Tideo era stato colpito a morte da Melanippo; ma Atena, che proteggeva Tideo come avrebbe protetto Diomede, di lui figlio, accorse: portava all'eroe una pozione che lo avrebbe salvato. Anfiarao non potè sopportare che Tideo vivesse, e si lanciò su Melanippo: lo decapitò e lanciò il cranio a Tideo. Questi ne divorò il cervello, e Atena si disgustò, abbandonando Tideo alla morte. Ma il profeta non scampò alla sua sorte: Periclimeno, figlio di Poseidone lo inseguì implacabile. Anfiarao invocò Zeus ed Apollo: la terra si aprì davanti al suo carro. Da allora Anfiarao fu l'immagine che appariva in sogno a chi lo invocava nell'oraclo di Oropos; o forse già fin da quel tempo si trova là dove Dante lo incontrò: all'inferno, nella Quarta Bolgia dell'ottavo Cerchio. Tra gli indovini. Su Anfiarao, profeta e veggente, Riccardo si ripropone con complesse letture esegetiche e mitologiche. Che vengono pesantemente rintuzzate da Osanna. Bisogna dire che lo reprime proprio impedendogli di lanciarsi nei suoi complessi, intrigati, intelligenti, fantasiosi, a volte sgangherati ipotesi sul mondo antico. Ma si rifarà negli anni a venire, Osanna assente. Si riparte alla volta di Tebe dove arriviamo ancora in tempo per visitare il Museo archeologico con una raccolta impressionante di Larnaka micenei (urne di terracotta dipinte usati come bare). Importante materiale proveniente dal Santuario di Apollo Ptoo e da quello dei Cabiri: li visiteremo entrambi al prossimo anno. Ora andiamo alla ricerca di un ristorante, ma sopra tutto Riccardo impone una visita alla Rupe della Sfinge. Lì dove sedeva la fanciulla terribile ora c è un ristorante chiuso. Riusciamo comunque ad entrare. Nonostante l incuria e l abbandono il luogo trasmette un che di sacrale capace di evocare molto dell immanifesto che è continuamente all orizzonte del nostro viaggio. Un immanifesto che Riccardo non cessa mai di indicare, di evocare, di suggerire.

11 Ripartiamo per la fortezza di Eleutherìa. E molto tardi, c è molta fame. Cercando un ristorantino bellino con i tavoli sul mare abbiamo finito per far passare il tempo. Finiamo in una locanda trucida per camionisti al passo di Eleutheria. C è chi si contenta di un panino, chi di un insalata. Alcuni mangiano, di tutto punto, tutto quello che viene da una fumosa ed un untuosissima griglia sistemata proprio sulla strada. Fa tutto molto trash on the road. Mi ricorda Orazio (V Satira) e la sua lurida popina. Anche per digerire (o per dimenticar la fame, per qualcuno) visitiamo la fortezza del IV secolo di Eleuthere. Nello splendore della loro civiltà i greci sono all avanguardia anche nell arte della guerra. Hanno inventato la falange, l hanno sfruttata in tutte le sue potenzialità. E con essa che hanno combattuto al guerra del Peloponneso e questa ha messo in evidenza molte fragilità. Ad esempio per gli ateniesi la inadeguatezza della scelta periclea di trasformare Atene in un isola (con le lunghe mura) abbandonando il territorio. Da qui la determinazione di presidiare l Attica che informerà di sé tutta la politica ateniese dopo la sconfitta. Nascono così le fortezze attiche. Una è questa. Volta a presidiare il passo che porta a Tebe. Diventato sempre più importante con il crescere della potenza tebana. Si costruiscono mura dunque. E ambienti dove poter alloggiare truppe e provviste per difendere ed offendere. La fortezza di Eleuthere diventerà così un luogo dove far stazionare truppe di primo impatto contro un eventuale aggressione, ma anche dove far trascorre un periodo ai giovani ateniesi appena arruolati, prima di essere immessi nella falange. Un periodo di servizio militare diremo noi (loro lo chiamavano Efebia ) in cui apprendevano l arte della guerra cominciando dal compiere azioni non canoniche in territorio nemico: azioni di sabotaggio in particolare. Un mezzo eccezionale per esercitare, punzecchiare il nemico, far scaricare l aggressività giovanile. Naturalmente insieme con l arte della costruzione di fortezze compare anche la poliorcetica che è l arte nell espugnarle. Un arte che avrà con Demetrio Poliorcete, figlio di Antigono (uno dei diadochi di Alessandro Magno) il suo primo punto d arrivo. Tutto verrà però di lì a breve superato di slancio da Roma. La visita alla fortezza, lasciata peraltro in completo abbandono, è interessantissima. Osanna ci parla delle fortezze dell Attiva, di quelle dell isola di Kea che ci invita a visitare. Di quelle di Ergostena che visiteremo domani. La fortezza a dominio del passo è un po più in alto. Occorre un po di arrampicata. Poi c è da avventurarsi fra le mura, i sassi, le sassaie. Mi ritrovo accanto Teresa, agilissima e velocissima. Ammirata per i suoi settantanni portati con leggerezza. Una delle fanciulle in fiore (Chiara) ci dà

12 belle informazioni sulle soglie, sulle porte, sulle divinità che le presiedono. Non mi ricordo molto di quello che dice, ma è molto interessante Riuniti nel pullman si riparte per Porto Germenò, l antica Ergostena. Altra fortezza attica a presidio della costa nord della Megaride e del Golfo di Corinto. Arriviamo a sera. L albergo è un po meglio del solito e ha anche una bella piscina. Che invita ad un bagno tonificante. Solo che l acqua è talmente carica di sostanze contro l inquinamento biologico, che è fortemente tossica. Molti ne escono con pelle e mucose fortemente irritati. Per cena scendiamo a piedi fino al mare e ceniamo in un bel ristorante dove si mangia anche bene. Il ritorno a piedi è bellissimo: la strada è buia e silenziosa, l aria piena degli odori del Mediterraneo, intorno lo sciame cicaleggiante delle fanciulle in fiore E qui Plinio propone a Osanna lo scambio scellerato: tutte le nostre donne in cambio di una sola delle sue fanciulle. 10 Settembre Martedì Al mattino andiamo a piedi a visitare la fortezza attica di Porto Germenò. L ambiente è di potente bellezza: le rovine antiche che degradano verso il mare. Anzi che si gettano in amre (la costa è interessata ad un fenomeno di bradisismo che ha fatto abbassare nel mare la linea antica di costa. Il mare è di intensa bellezza. Con una spiaggia lunga e di rena sottile. Su tutto troneggia il Citerone a Nord con le sue ninfe, le baccanti, Edipo appeso, le greggi del re di Corinto e di Tebe Il bagno è un esperienza collettiva. Solo Franco e Plinio si ritirano sotto un ligustro e fanno gli animali di terra. Ma intanto continuano nell opera di catalogazione ora anche anche con più dati obbiettivi Dopo pranzo riprendiamo la via di Atene passando per Eleutere, poi scendendo ad Eleusi. Qui Riccardo vuole scendere per ripercorrere (a ritroso) la ierà odos. Arriviamo ad Atene in tempo per visitare il Museo del Keramicos. Osanna non si risparmia ed è prodigo di notizie sul quartiere del Ceramico. La sua storia, le sue strade e le sue necropoli. La sua porta (il Dipilon). Orami nel tardo pomeriggio rientriamo all Hotel Plaza. Il tempo di scaricare i bagagli e si riparte per il centro. Per molti il ritrovo è al Platanos che d ora in poi diventerà una consuetudine di ogni nostro passaggio per Atene. Abbiamo imparato il nome di un cameriere (Dimitrios), così lo chiamiamo come se fossimo vecchi amici. Lui non ci riconosce, ma è gratificato dalla familiarità e ci trova sempre un bel posto sotto i platani e ci serve velocemente. Si mangia bene, si spende poco e siamo in un angolo appartato della Plaka, che, da lì, è facilmente raggiungibile. 11 Settembre Mercoledì Ritorno via Roma Fiumicino

Il racconto per immagini

Il racconto per immagini Arte cretese Pittura vascolare: Aiace e Achille Altare di Pergamo L opera artistica pittorica o scultorea talvolta riproduce immagini che descrivono episodi tratti da storie fantastiche o da fatti realmente

Dettagli

ATENE ACI RETE MOVING CLUB

ATENE ACI RETE MOVING CLUB ATENE ACI RETE MOVING CLUB 16/18 settembre 2005 PROGRAMMA Venerdì 16 SETTEMBRE Partenza da Roma con volo di linea Aegean Air per Atene Arrivo ad Atene, disbrigo formalita di sbarco e trasferimento all

Dettagli

NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI

NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI Intorno al 1200 a.c. nuovi popoli arrivano in Grecia. Questi popoli partono dal Nord dell'asia e dal Nord dell'europa. Queste persone diventano i nuovi padroni del territorio.

Dettagli

Viaggio di istruzione in NAVE GRECIA CLASSICA ATENE-DELFI-ARGOLIDE-OLYMPIA

Viaggio di istruzione in NAVE GRECIA CLASSICA ATENE-DELFI-ARGOLIDE-OLYMPIA SPECIALE: Viaggio di istruzione in NAVE 7 giorni GRECIA CLASSICA ATENE-DELFI-ARGOLIDE-OLYMPIA NAVE GRIMALDI LINES + BUS GT AL SEGUITO (INCLUSO IMBARCO IN NAVE A/R) DURATA: 7 GIORNI PERIODO : DA FEBBRAIO

Dettagli

La Grecia classica. DELLA CASA Sebastiano OBERTO Marta PITTORI Elisa RAIMONDI Francesco RUBINETTI Greta. Storia dell arte - prof.

La Grecia classica. DELLA CASA Sebastiano OBERTO Marta PITTORI Elisa RAIMONDI Francesco RUBINETTI Greta. Storia dell arte - prof. Dettaglio del Partenone, Atene La Grecia classica Storia dell arte - prof.ssa Tolosano DELLA CASA Sebastiano OBERTO Marta PITTORI Elisa RAIMONDI Francesco RUBINETTI Greta 480 a. C. I Greci sono sconfitti

Dettagli

La civiltà greca. Mondadori Education

La civiltà greca. Mondadori Education La civiltà greca I Greci, discendenti dei Micenei e dei Dori, vivevano in un territorio montuoso con pochi spazi coltivabili; fondarono città-stato indipendenti, le poleis, spesso in lotta tra loro. Le

Dettagli

Viaggio di studio in Grecia (1-7 novembre 2009)

Viaggio di studio in Grecia (1-7 novembre 2009) 1 Associazione Italiana di Cultura Classica Delegazione della Svizzera Italiana Segretariato: c/o G.P. Milani - via Contra 478-6646 Contra 091 745 38 02 gianpietro.milani@bluewin.ch Viaggio di studio in

Dettagli

parcheggio camper al campeggio Simos di Elafonissis

parcheggio camper al campeggio Simos di Elafonissis GRECIA AGOSTO 2008 Dall 8 al 28 agosto 2008 Camper Sharky M6 del 2007 Equipaggio. Andrea (autista e tecnico tuttologo), Emanuela (navigatore e assistente) e Lorenzo (8 anni) Km percorsi: 2800 circa Partenza

Dettagli

La religione dei Greci. Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015

La religione dei Greci. Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015 La religione dei Greci Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015 La nascita della civiltà greca Noi quest anno abbiamo studiato la nascita della Grecia, la vita quotidiana dei Greci,

Dettagli

La religione degli antichi greci

La religione degli antichi greci Unità di apprendimento semplificata Per alunni con difficoltà di apprendimento, per alunni non italofoni, per il ripasso e il recupero A cura di Emma Mapelli La religione degli antichi 1 Osserva gli schemi.

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Atene Monumenti ed edifici storici

Atene Monumenti ed edifici storici Atene Monumenti ed edifici storici Legenda dei punti riportati sulla mappa A Agorà Akropolis Agorà in greco significa piazza e la piazza nel mondo ellenico era il cuore della città dove si votavano le

Dettagli

PRIMA DI INIZIARE: CERCA LA GRECIA SU UNA CARTA GEOGRAFICA I GRECI

PRIMA DI INIZIARE: CERCA LA GRECIA SU UNA CARTA GEOGRAFICA I GRECI PRIMA DI INIZIARE: CERCA LA GRECIA SU UNA CARTA GEOGRAFICA I GRECI MOLTO TEMPO FA IN GRECIA C'ERA LA CIVILTÀ MICENEA. NEL 1200 A. C. I DORI (UN POPOLO CHE VENIVA DALL'EUROPA) INVASERO LA GRECIA. I DORI

Dettagli

Dalle guerre persiane ad Alessandro Magno

Dalle guerre persiane ad Alessandro Magno Dalle guerre persiane ad Alessandro Magno Il periodo storico che viene trattato in questa unità didattica va dagli inizi del V secolo a.c. alla fine del I secolo a.c. e riguarda la Grecia, la Macedonia

Dettagli

GRECIA 2013 - FLOTTIGLIA ALLE CICLADI. Una grande avventura

GRECIA 2013 - FLOTTIGLIA ALLE CICLADI. Una grande avventura GRECIA 2013 - FLOTTIGLIA ALLE CICLADI Una grande avventura 1) SABATO 10 AGOSTO - Arrivati alle 13,20 (intendo il grosso del gruppo) all aeroporto di Atene. - Al porto Kalamaki, dove sono ormeggiate tutte

Dettagli

GRECIA CLASSICA architettura

GRECIA CLASSICA architettura GRECIA CLASSICA architettura 1200-400 a.c. Grecia classica La Mesopotamia è stata la culla delle più antiche civiltà del Vicino Oriente mentre m la Grecia ha rappresentato la radice della civiltà occidentale

Dettagli

DELL ARCHITETTURA GRECA

DELL ARCHITETTURA GRECA GLI ORDINI DELL ARCHITETTURA GRECA APPUNTI SCHIZZI E COMPOSIZIONI DI. Anno scolastico 2013/2014 Classe I media Arte e Immagine Prof.ssa Giuditta Niccoli 1 Gli stili o ordini dell architettura greca sono

Dettagli

Viaggio effettuato dal 30-03-14 al 01-04.14 da due persone con semintegrale Adria del 2004

Viaggio effettuato dal 30-03-14 al 01-04.14 da due persone con semintegrale Adria del 2004 Due giorni tra le province di Roma e Viterbo Viaggio effettuato dal 30-03-14 al 01-04.14 da due persone con semintegrale Adria del 2004 Partenza da Telese Terme (BN) Km percorsi 682 Finalmente riusciamo

Dettagli

LA MIA VENEZIA Reportage di un viaggio con la mia classe

LA MIA VENEZIA Reportage di un viaggio con la mia classe LA MIA VENEZIA Reportage di un viaggio con la mia classe Nei giorni 11 e 12 aprile sono andata in gita scolastica a Venezia. Prima di questo viaggio, nel mio immaginario, Venezia era una città triste,

Dettagli

LE CIVILTÀ CRETESE E MICENEA

LE CIVILTÀ CRETESE E MICENEA LE CIVILTÀ CRETESE E MICENEA Creta è l isola più grande dell arcipelago greco. Si trova al centro del Mar Mediterraneo. L isola aveva un territorio fertile. Queste caratteristiche dell isola hanno permesso

Dettagli

STORIA DELL'ARTE L'ANTICA GRECIA

STORIA DELL'ARTE L'ANTICA GRECIA STORIA DELL'ARTE L'ANTICA GRECIA L'antica Grecia era divisa in tante piccole città-stato (poleis) che avevano tutte più o meno lo stesso assetto. La parte alta della città, l'acropoli, era il luogo sacro

Dettagli

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze SEZIONE DIDATTICA 2011 Schede

Dettagli

Dopo Zancle fu la volta di Naxos (735 a. C.), per lungo tempo considerata la prima colonia greca

Dopo Zancle fu la volta di Naxos (735 a. C.), per lungo tempo considerata la prima colonia greca Itinerario della Sicilia Greca La Sicilia è culla di un antica storia che affonda le sue radici nei lontanissimi secoli Ante Christum, quando a dominare erano i greci, diffusori di una cultura fatta di

Dettagli

1. Il teatro in Grecia (secc. VI-III): I luoghi e le occasioni dello spettacolo

1. Il teatro in Grecia (secc. VI-III): I luoghi e le occasioni dello spettacolo L-FIL-LET/05 - Storia del teatro greco e romano prof. G. Avezzù a.a. 2009-2010 1 1. Il teatro in Grecia (secc. VI-III): I luoghi e le occasioni dello spettacolo Per quanto riguarda l accompagnamento musicale,

Dettagli

GRECIA - LA VIA DEL PENSIERO 25 APRILE - 03 MAGGIO 2015 UN CAMMINO TRA MITO, ANTICA SPIRITUALITÀ, STORIA E FILOSOFIA

GRECIA - LA VIA DEL PENSIERO 25 APRILE - 03 MAGGIO 2015 UN CAMMINO TRA MITO, ANTICA SPIRITUALITÀ, STORIA E FILOSOFIA GRECIA - LA VIA DEL PENSIERO 25 APRILE - 03 MAGGIO 2015 UN CAMMINO TRA MITO, ANTICA SPIRITUALITÀ, STORIA E FILOSOFIA Saliremo le Meteore, rifugio dei monaci, e l Olimpo, casa degli dei. Seguiremo le tracce

Dettagli

PON C-5-FSEPAC_POR_CAMPANIA-2013-187 VS. PROT. N. 1545/C15 del 14/04/2015

PON C-5-FSEPAC_POR_CAMPANIA-2013-187 VS. PROT. N. 1545/C15 del 14/04/2015 PON C-5-FSEPAC_POR_CAMPANIA-2013-187 VS. PROT. N. 1545/C15 del 14/04/2015 Progetto: Forum delle civiltà e delle culture. Grecia: dalle poleis all Unione Giorni 25/05/2015 lunedì 26/05/2015 martedì 27/05/2015

Dettagli

SCRIVIAMO UN IPERTESTO IN HTML

SCRIVIAMO UN IPERTESTO IN HTML SCRIVIAMO UN IPERTESTO IN HTML COMPONENTI DI UN IPERTESTO: home-page (prima pagina) pagine successive STRUTTURA DI UN IPERTESTO: ad albero Home-page Pagina1 Pagina 2 Pagina 1.1 Pagina 1.2 lineare Indice

Dettagli

GRECIA CLASSICA E METEORE IN AEREO:

GRECIA CLASSICA E METEORE IN AEREO: GRECIA CLASSICA E METEORE IN AEREO: A SPASSO NELL'ANTICHITA' ELLENICA 8 giorni / 7 notti CODICE PACCHETTO: GRC-260 Grecia: La Grecia è una terra entusiasmante che ama offrire tutta se stessa ai propri

Dettagli

CULTURA ITALIANA. (5 minuti di proiezione del film)

CULTURA ITALIANA. (5 minuti di proiezione del film) CULTURA ITALIANA Introduzione Bologna è una città medievale, dove la bellezza è nascosta, bisogna scoprirla. Ma ha anche dei segreti, per esempio la qualità della cucina. Il tortellino è il principe della

Dettagli

BODRUM e EFESO. foto di Paola Battisti. di Patrizia Civeli

BODRUM e EFESO. foto di Paola Battisti. di Patrizia Civeli BODRUM e EFESO foto di Paola Battisti 18 di Patrizia Civeli mente aperta, un inalterabile serenità di spirito. Proprio come Erodoto, il primo vero reporter della storia, il primo che per scrivere le sue

Dettagli

un viaggio tra storia, mito e natura

un viaggio tra storia, mito e natura un viaggio tra storia, mito e natura Dalla leggendaria Acropoli di Atene, fortezza naturale che racchiude opere immortali come il Partenone e il tempio di Giove, a Epidauro con il famoso teatro dall'acustica

Dettagli

Atene antica Storia e urbanistica dalla fondazione alla fine dell impero romano. di Pietro Villaschi e Francesco Sala

Atene antica Storia e urbanistica dalla fondazione alla fine dell impero romano. di Pietro Villaschi e Francesco Sala Atene antica Storia e urbanistica dalla fondazione alla fine dell impero romano di Pietro Villaschi e Francesco Sala Mappa di Atene Urbanistica L'antica Atene di epoca greca e romana, nel periodo del suo

Dettagli

Il Partenone di Atene Le sculture delle metope e del fregio

Il Partenone di Atene Le sculture delle metope e del fregio Il Partenone di Atene Le sculture delle metope e del fregio Veduta di Atene nell antichit antichità Prof. Antonio Fosca Docente di Arte e Immagine 12/03/2013 Storia E un tempio greco di ordine dorico dedicato

Dettagli

STORIA E STORIE, DI PAESAGGI, DI ARCHITETTURE E DI CITTÀ Corso di Storia dell architettura, Anno accademico 2008-09, II semestre

STORIA E STORIE, DI PAESAGGI, DI ARCHITETTURE E DI CITTÀ Corso di Storia dell architettura, Anno accademico 2008-09, II semestre STORIA E STORIE, DI PAESAGGI, DI ARCHITETTURE E DI CITTÀ Corso di Storia dell architettura, Anno accademico 2008-09, II semestre 1. Architettura e città I parte. La Polis, l Urbe, gli incastellamenti Dalla

Dettagli

L impero persiano dalle origini al regno di Dario

L impero persiano dalle origini al regno di Dario Indice: L impero persiano dalle origini al regno di Dario L impero persiano alla conquista della Grecia La Prima Guerra Persiana La Seconda Guerra Persiana L Atene di Pericle L impero persiano dalle origini

Dettagli

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare.

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare. Secondo noi le cose significative della zona archeologica di Villa Clelia sono molte: innanzitutto la cappella di San Cassiano, di cui oggi restano solo le fondamenta in sassi arrotondati, di forma quadrata.

Dettagli

ILIADE. Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d Adda a.s.2006/07

ILIADE. Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d Adda a.s.2006/07 ILIADE 1 PERSONAGGI DELL ILIADE I PERSONAGGI DELL ILIADE SONO UOMINI E DEI, ABITANTI DELLA GRECIA E DI TROIA. GLI UOMINI, SONO ECCEZIONALI E HANNO QUALITA FUORI DAL COMUNE. ESSI SONO GUERRIERI VALOROSI

Dettagli

Maria ha mandato una lettera a sua madre.

Maria ha mandato una lettera a sua madre. GRAMMATICA LE PREPOSIZIONI Osservate: Carlo ha regalato un mazzo di fiori a Maria per il suo compleanno. Vivo a Roma. La lezione inizia alle 9:00. Sono ritornata a casa alle 22:00. Ho comprato una macchina

Dettagli

TOUR DELLA GRECIA DEL NORD - FIT

TOUR DELLA GRECIA DEL NORD - FIT TOUR DELLA GRECIA DEL NORD - FIT TOUR DELLA GRECIA DEL NORD (8 GIORNI/ 7 NOTTI) Partenze garantite dal 3/5 al 27/09 (ultimo rientro). Guida bilingue (Italiano/Inglese) Minimo partecipanti 2 DOMENICA- ARRIVO

Dettagli

Capodanno ad Atene. e la Grecia più bella. (Epidauro, Micene, Istmo di Corinto, Capo Sounio, Atene, Delphy, Meteore) Il programma:

Capodanno ad Atene. e la Grecia più bella. (Epidauro, Micene, Istmo di Corinto, Capo Sounio, Atene, Delphy, Meteore) Il programma: Capodanno ad Atene e la Grecia più bella (Epidauro, Micene, Istmo di Corinto, Capo Sounio, Atene, Delphy, Meteore) Il programma: 27/12 domenica - 1 giorno: Ritrovo dei partecipanti alle ore 17.00 presso

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

R O M A Archeologica, Cristiana, Barocca

R O M A Archeologica, Cristiana, Barocca Associazione culturale Bareggese Via Don Biella 2 Bareggio (MI) P. IVA : 07178300963 www.numtuccinsema.it L associazione culturale Bareggese P r o p o n e T o u r d i c i n q u e g i o r n i R O M A Archeologica,

Dettagli

ΟΝΟΜΑΤΕΠΩΝΥΜΟ ΜΑΘΗΤΗ/ΤΡΙΑΣ: ΤΟ ΕΞΕΤΑΣΤΙΚΟ ΔΟΚΙΜΙΟ ΑΠΟΤΕΛΕΙΤΑΙ ΑΠΟ ΕΠΤΑ ( 7) ΣΕΛΙΔΕΣ

ΟΝΟΜΑΤΕΠΩΝΥΜΟ ΜΑΘΗΤΗ/ΤΡΙΑΣ: ΤΟ ΕΞΕΤΑΣΤΙΚΟ ΔΟΚΙΜΙΟ ΑΠΟΤΕΛΕΙΤΑΙ ΑΠΟ ΕΠΤΑ ( 7) ΣΕΛΙΔΕΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ 2011-2012 Μάθημα: Iταλικά Επίπεδο: 3 Διάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία:

Dettagli

TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti

TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti 2014/2015 TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti Atene / Canale di Corinto / Epidauro / Micene / Nauplia / Olympia Arachova / Delfi / Kalambaka / Monasteri Bizantini delle Meteore / Termopili

Dettagli

Cinque occasioni da non perdere. Nazionale.

Cinque occasioni da non perdere. Nazionale. Cinque occasioni da non perdere 1 Il Museo 2 I Templi 3 L anfiteatro. Nazionale. Paestum Una città antica. 4 Il Comune di 5 Il Parco Nazionale del Cilento e Valle di Capaccio, una meraviglia ed una scoperta

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Scopri la Grecia. www.mysunsea.net

Scopri la Grecia. www.mysunsea.net Scopri la Grecia 104 www.mysunsea.net Tour e Crociere Alla scoperta di siti archeologici e bellezze naturali La Grecia un paese tutto da scoprire: girovagare tra le splendide isole con le crociere di 4

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2 Volto che sfugge, nebbia di idee, 9 tu sei solo una grossa bugia! SIb7+ Ti dicono tutti che hai dei talenti, LA9 in fondo ci speri che così sia! RITORNO ALLA CAVA RAP Questo è il mio mondo, qui sono il

Dettagli

Un breve resoconto con un po di indicazioni che spero possano essere utili!

Un breve resoconto con un po di indicazioni che spero possano essere utili! Napoli e dintorni 1 5 gennaio 2015 Equipaggio Lorenzo, Giovanna e Andrea (3 anni) su McLouis Lagan211 Un breve resoconto con un po di indicazioni che spero possano essere utili! Itinerario Giovedì 1 gennaio

Dettagli

molto dissestato a causa delle frequenti piogge nei pressi di San Giovanni Lupatoto. Arrivo alle 11:20 presso la

molto dissestato a causa delle frequenti piogge nei pressi di San Giovanni Lupatoto. Arrivo alle 11:20 presso la Italia: Siena Report : Alex1970 Prima esperienza con camper: Mia moglie ed io abbiamo deciso di fare una esperienza con il Camper in previsione di questa estate, cosi abbiamo deciso di andare a Siena.

Dettagli

Isola di Ortigia. Storia dell Isola di Ortigia

Isola di Ortigia. Storia dell Isola di Ortigia Isola di Ortigia Isola di Ortigia costituisce la parte più antica della città di Siracusa. Il suo nome deriva dal greco antico ortyx che significa quaglia. È il cuore della città, la prima ad essere abitata

Dettagli

ESTERO. Scheda tecnica N. 1 viaggio a BARCELLONA. Caratteristiche del viaggio:

ESTERO. Scheda tecnica N. 1 viaggio a BARCELLONA. Caratteristiche del viaggio: ESTERO Scheda tecnica N. 1 viaggio a BARCELLONA - gg 4 notti 3 in albergo quotare gg. aggiuntivo separatamente; - servizio di transfer da e per l aeroporto quotare separatamente il costo del biglietto

Dettagli

Le guerre del V secolo

Le guerre del V secolo Le guerre del V secolo I Guerra Persiana (490) II Guerra Persiana (480-479) Guerra del Peloponneso (431-404) La prima guerra persiana Fonti importanti: Erodoto Studialo nelle note Eschilo (tragediografo),

Dettagli

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili a cura di Marcello Pezzetti e Umberto Gentiloni Silveri Il volume è frutto della collaborazione della Provincia di Roma

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA FACOLTA DI INGEGNERIA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA FACOLTA DI INGEGNERIA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA FACOLTA DI INGEGNERIA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE CORSO DI STORIA DELL ARCHITETTURA Prof.ssa Irene Giustina Corso di Laurea in Ingegneria Civile V.O. Corso di Laurea

Dettagli

Il tempo e le stagioni

Il tempo e le stagioni Unità IV Il tempo e le stagioni Contenuti - Tempo atmosferico - Stagioni - Mesi - Giorni Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Roberto osserva L Orsoroberto guarda fuori dalla finestra e commenta il tempo atmosferico.

Dettagli

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B 08/06/2015 COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B - Grammatica: svolgi tutti gli esercizi da p. 3 a p. 19 (tranne l es. 6 p. 19) + leggi p. 24-25 (ripasso del verbo) e svolgi gli es. da 1

Dettagli

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto.

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. 1) studente abita a Firenze. 3) Io conosco città italiane.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Eccoci tornati da una splendida esperienza in Portogallo. Questa settimana in trasferta, lontana dalla scuola italiana ma vicina a una concezione di

Eccoci tornati da una splendida esperienza in Portogallo. Questa settimana in trasferta, lontana dalla scuola italiana ma vicina a una concezione di Eccoci tornati da una splendida esperienza in Portogallo. Questa settimana in trasferta, lontana dalla scuola italiana ma vicina a una concezione di scuola diversa, ha arricchito la nostra capacità di

Dettagli

Indice_del volume. capitolo 1_La preistoria. capitolo 2_Imperi e culture del Vicino Oriente

Indice_del volume. capitolo 1_La preistoria. capitolo 2_Imperi e culture del Vicino Oriente Indice_del volume capitolo 1_La preistoria 1_Prima della storia 2 2_Problemi di sopravvivenza e capacità di adattamento 2 Le Parole della Storia_Uomo 3 3_«Uomini» 5 4_La diffusione della specie umana 6

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

LE SCHEDE DIDATTICHE DELLA MAESTRA MPM LE GUERRE PERSIANE

LE SCHEDE DIDATTICHE DELLA MAESTRA MPM LE GUERRE PERSIANE LE GUERRE PERSIANE Mentre le città greche si sviluppavano, i Persiani crearono un vastissimo impero sottomettendo tutti i popoli conquistati. Sparta e Atene, piuttosto di perdere la propria libertà affrontarono

Dettagli

FRATELLI D'ITALIA. spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori

FRATELLI D'ITALIA. spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori FRATELLI D'ITALIA spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori Di seguito vi proponiamo una serie di tematiche, presenti nello spettacolo teatrale, che possono

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

(da La miniera, Fazi, 1997)

(da La miniera, Fazi, 1997) Che bello che questo tempo è come tutti gli altri tempi, che io scrivo poesie come sempre sono state scritte, che questa gatta davanti a me si sta lavando e scorre il suo tempo, nonostante sia sola, quasi

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!!

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! Test your Italian This is the entrance test. Please copy and paste it in a mail and send it to info@scuola-toscana.com Thank you! BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! TEST DI INGRESSO Data di inizio del corso...

Dettagli

TOUR DELLA PUGLIA 2 / 9 LUGLIO 2015 (8 giorni/7 notti)

TOUR DELLA PUGLIA 2 / 9 LUGLIO 2015 (8 giorni/7 notti) TOUR DELLA PUGLIA 2 / 9 LUGLIO 2015 (8 giorni/7 notti) Giovedì 02.07.2015 : ASSAGO / MILANO / BARI / TRANI /BARLETTA/ VIESTE Ad ora da definire in base all orario dei voli, raduno dei Sigg. Partecipanti

Dettagli

DENTRO E FUORI IL MUSEO INGRESSO LIBERO!

DENTRO E FUORI IL MUSEO INGRESSO LIBERO! DENTRO E FUORI IL MUSEO INGRESSO LIBERO! Attività didattica 2012-2013 del Civico Museo Luoghi e Genti dell Auser Presentazione Il Civico Museo Luoghi e Genti dell Auser si avvia a compiere il suo secondo

Dettagli

LA COLONIA MARITTIMA VITTORIO EMANUELE III V. CANTALUPO - D. CERAUDO - V. FRASCA - S. MASTROGIACOMO

LA COLONIA MARITTIMA VITTORIO EMANUELE III V. CANTALUPO - D. CERAUDO - V. FRASCA - S. MASTROGIACOMO LA COLONIA MARITTIMA VITTORIO EMANUELE III V. CANTALUPO - D. CERAUDO - V. FRASCA - S. MASTROGIACOMO 1 Argomento FASE STORICA 1 FASE : La prima colonia marina di Ostia nacque nel 1916, su progetto dell'architetto

Dettagli

Scrivere è una parola!

Scrivere è una parola! Scrivere è una parola! Seminario di scrittura condotto da Luca Chieregato Venerdì 15, Sabato 16, Domenica 17 Maggio 2015 Scrivere. Scrivere una parola, metterla sulla pagina, lasciarla respirare. Guardare

Dettagli

In esclusiva per gli associati FIBA-CISL. Easy Nite. Presenta. In collaborazione con: Per informazioni e prenotazioni: info@easyisrael.

In esclusiva per gli associati FIBA-CISL. Easy Nite. Presenta. In collaborazione con: Per informazioni e prenotazioni: info@easyisrael. In esclusiva per gli associati FIBA-CISL Easy Nite Presenta In collaborazione con: Per informazioni e prenotazioni: info@easyisrael.it SPECIALE GIORDANIA Un viaggio indimenticabile per godere delle meraviglie

Dettagli

ITINERARIO DODECANESO- KOS / KOS 20 / 27 SETTEMBRE 2014

ITINERARIO DODECANESO- KOS / KOS 20 / 27 SETTEMBRE 2014 ITINERARIO DODECANESO- KOS / KOS 20 / 27 SETTEMBRE 2014 SABATO 20 SETTEMBRE ARRIVO A Kos dei vari partecipanti. Cinque Amici /Amiche (Amedeo- Agnese Salvatore Lorenzina Marina) erano già in loco da qualche

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

- Programma Viaggio in Grecia 22-29 Luglio 2011 - 22 luglio: - Ore 7.45raduno presso piazza indipendenza, Reggio Calabria.

- Programma Viaggio in Grecia 22-29 Luglio 2011 - 22 luglio: - Ore 7.45raduno presso piazza indipendenza, Reggio Calabria. Istituto T.Gullì Liceo delle Scienze Umane-Liceo Linguistico P.O.N. C5- Sperimentando a scuola..il lavoro! Agenzia Viaggi Spett/le Istituto Magistrale Statale Tommaso Gullì Corso Vittorio Emanuele,62 89125

Dettagli

ARTE MINOICA prof.ssa Emanuela Pulvirenti www.didatticarte.it. 4a. ARTE MINOICA CORSO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE

ARTE MINOICA prof.ssa Emanuela Pulvirenti www.didatticarte.it. 4a. ARTE MINOICA CORSO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE 4a. ARTE MINOICA ALLE ORIGINI DELL ARTE GRECA La civiltà cretese (o minoica) e quella micenea prendono il nome dai principali centri di sviluppo: l isola di Creta (situata nel mar Egeo, fra la Grecia e

Dettagli

23 24 25 26 27 settembre 2016

23 24 25 26 27 settembre 2016 Associazione culturale Bareggese Via Don Biella 2 Bareggio (MI) P. IVA : 07178300963 www.numtuccinsema.it Castelli Romani e Speciale Roma TOUR DI CINQUE GIORNI 23 24 25 26 27 settembre 2016 Venerdì 23

Dettagli

CINA, KIRGHIZSTAN E KAZAKISTAN

CINA, KIRGHIZSTAN E KAZAKISTAN CINA, KIRGHIZSTAN E KAZAKISTAN Programma di Viaggio 19 Giorni - Cod AC 501 LA VIA DELLA SETA Da Pechino ad Almaty, attraversando il deserto di Gobi fino a raggiungere la spettacolare oasi di Kashgar. Da

Dettagli

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi IL DIO ADE Il dio Ade è fratello del dio Zeus. Ade è il re dei morti. Per gli antichi greci, dopo la morte, gli uomini vanno negli Inferi. Gli Inferi sono un luogo buio e triste che si trova sotto terra.

Dettagli

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Un racconto di Guido Quarzo Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Una gita in Un racconto di Guido Quarzo è una bella fortuna che la scuola dove Paolo e Lucia frequentano la seconda elementare, ospiti

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

SOLO ITALIA BRIDGE Il Bridge va in vacanza

SOLO ITALIA BRIDGE Il Bridge va in vacanza PROGRAMMA Sabato, 22 Febbraio: Aeroporto di Pisa Viareggio Arrivo all'aeroporto Galileo Galilei di Pisa e trasferimento in hotel a Viareggio. Il cocktail di benvenuto sara' servito in hotel prima della

Dettagli

TESTO SEMPLIFICATO PER ALLIEVI NON ITALOFONI

TESTO SEMPLIFICATO PER ALLIEVI NON ITALOFONI TESTO SEMPLIFICATO PER ALLIEVI NON ITALOFONI DI ALESSANDRA SPREAFICO, REVISIONE A CURA DI ANGELA PLAZZOTTA, CENTRO COME 2 IL TESTO CHE ABBIAMO SEMPLIFICATO È STATO REALIZZATO PER ALUNNI DELLA SCUOLA PRIMARIA

Dettagli

Gesù bambino scrive ai bambini

Gesù bambino scrive ai bambini Gesù bambino scrive ai bambini Leonardo Boff scrive a Gesù Bambino sul materialismo del Natale Il materialismo di Babbo Natale e la spiritualità di Gesù Bambino Un bel giorno, il Figlio di Dio volle sapere

Dettagli

SUPPORTO DIDATTICO LA STORIA DI ETRUSCA. Come sarebbe vivere in un mondo rispettoso di ambiente e persone dove la mobilita sostenibile e realta.

SUPPORTO DIDATTICO LA STORIA DI ETRUSCA. Come sarebbe vivere in un mondo rispettoso di ambiente e persone dove la mobilita sostenibile e realta. SUPPORTO DIDATTICO LA STORIA DI ETRUSCA Come sarebbe vivere in un mondo rispettoso di ambiente e persone dove la mobilita sostenibile e realta. Istruzioni Questa è la storia di Etrusca, una bambina che

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

Tour della Sicilia Orientale lo splendore del barocco

Tour della Sicilia Orientale lo splendore del barocco Tour della Sicilia Orientale lo splendore del barocco Taste and Slow Italy - Trasimeno Travel Sas, Via Novella 1/F, 06061 Castiglione del Lago, Perugia. Tel. 075-953969, Fax 075-9652654 www.tasteandslowitaly.com

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

MEDITERRANEO - INCONTRI CON VISITE GUIDATE, IN COLLABORAZIONE CON IL MULINO

MEDITERRANEO - INCONTRI CON VISITE GUIDATE, IN COLLABORAZIONE CON IL MULINO La costa egea nei pressi del monte Pelio , 2 Piazza San Domenico, 40124 Bologna - Tel. 051 233 716 - L incontro sulle coste della penisola italica di popoli della più differente origine. Il sorgere fin

Dettagli

Che arriva a Venezia in macchina deve cercare un parcheggio in Piazzale Roma e poi andare in città con il vaporetto o a piedi.

Che arriva a Venezia in macchina deve cercare un parcheggio in Piazzale Roma e poi andare in città con il vaporetto o a piedi. 1.Introduzione Venezia nasce nel 452 e poco dopo la fondazione della città i commercianti veneziani cominciano a portare dall Oriente prodotti che gli Europei non conoscono: le spezie, il cotone, i profumi

Dettagli

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA ANNO SCOLASTICO 2011/ 12 UNA GIORNATA A BRERA Venerdì 17 febbraio sono andato con la mia classe e la IV E a Brera. Quando siamo arrivati le guide ci hanno diviso

Dettagli

GRECIA 2015 ITINERARIO FLOTTIGLIA ALLE CICLADI OCCIDENTALI - PELOPONNESO ORIENTALE

GRECIA 2015 ITINERARIO FLOTTIGLIA ALLE CICLADI OCCIDENTALI - PELOPONNESO ORIENTALE GRECIA 2015 ITINERARIO FLOTTIGLIA ALLE CICLADI OCCIDENTALI - PELOPONNESO ORIENTALE SABATO 08 AGOSTO Arrivo sparso ad Atene e poi di corsa verso il porto con la voglia di ognuno di dare realmente inizio

Dettagli

Gita al lago: SERRE PONCON (Fr)

Gita al lago: SERRE PONCON (Fr) Gita al lago: SERRE PONCON (Fr) Camper : Mobilvetta top driver 60s ducato JTD 2800 del 2002 (acquistato fine 2006) Equipaggio: Mario (38anni) pilota e mozzo Paola (36anni) comandante Marco (8anni) aiuto-mozzo

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

BASILICA DI SANTA SOFIA LA NECROPOLI

BASILICA DI SANTA SOFIA LA NECROPOLI BASILICA DI SANTA SOFIA LA NECROPOLI BASILICA DI SANTA SOFIA LA NECROPOLI L odierna basilica di Santa Sofia si erge nel centro della principale necropoli dell antica città di Serdica. Questa zona presenta

Dettagli

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto)

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) La Repubblica è una forma di governo. La Repubblica è un modo per governare uno Stato. Nella Repubblica romana c era un Senato e c erano

Dettagli

A dire la verità è molto simpatica, ha tanta intelligenza e una pazienza così lunga da superare perfino il Nilo!

A dire la verità è molto simpatica, ha tanta intelligenza e una pazienza così lunga da superare perfino il Nilo! Lo scorso aprile la nostra scuola ha ospitato Maria Luisa Mesiano, un egittologa che ha partecipato agli scavi. Ci ha parlato di questa sua esperienza in Egitto e dei ritrovamenti effettuati. L egittologa

Dettagli