POLIZZA DI ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITA CIVILE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "POLIZZA DI ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITA CIVILE"

Transcript

1 POLIZZA DI ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITA CIVILE

2 SCHEDA DI POLIZZA CONTRAENTE: TRM Trattamento Rifiuti Metropolitani Spa Via Livorno, Torino DECORRENZA della COPERTURA: la copertura avrà effetto dalle h dell Ultimazione Lavori ed in ogni caso dall avvio dell Esercizio Provvisorio Ultimazione lavori: si intende la data di avvenuta ultimazione dei lavori ai sensi dell articolo 172 del D.P.R. 554/99 che coincide con l inizio del periodo di Esercizio Provvisorio. Esercizio provvisorio: si intende il periodo della durata di 12 mesi a far data dall avvenuta ultimazione dei lavori ai sensi dell art. 172 del D.P.R. 554/99 certificata dal Direttore Lavori, nel corso del quale l Appaltatore dovrà provvedere alla completa ed autonoma gestione dell impianto per 7 giorni su 7 e 24 ore su 24. ASSICURATI: Sezione Responsabilità Civile Verso Terzi (RCT ) e Prodotti (RCP) a. Contraente b. Concedente (Ass.ne d Ambito Torinese per il governo dei rifiuti) c. Enti Finanziatori d. Eventuali Subappaltatori e. EPC contractor (Ati tra CNIM, COOPSETTE E UNIECO) solo relativamente al periodo di gestione provvisoria f. eventuale O&M Contractor Sezione Responsabilità Civile Dipendenti a. Contraente ATTIVITA ASSICURATA Proprietà, manutenzione, e gestione di un impianto di trattamento e smaltimento rifiuti, nonché produzione di Energia Elettrica incluse attività connesse e complementari e le aree adiacenti ed utilizzate per l attività L attività potrà essere effettuata attraverso l operatività di Dipendenti distaccati (V.D.Lgs n. 276 del art. 30). Nei limiti delle Norme e Condizioni della presente polizza, l assicurazione vale anche per i rischi derivanti dalle attività preliminari, complementari, accessorie, assistenziali, sportive, ricreative, nella 2

3 sua qualità di proprietario, conduttore, gestore, committente di quanto forma dell attività sopra descritta. MASSIMALI ASSICURATI R.C.T. unico per ogni sinistro e anno ,00 R.C.O. per ogni sinistro ,00 ma col limite per ogni persona lesa di ,00 R.C. PRODOTTI unico per ogni sinistro e anno ,00 SOTTOLIMITI PER EVENTO E PER ANNO ASSICURATIVO R.C.T. Danni da interruzione/sospensione di attività di terzi ,00 Danni da Incendio ,00 Danni a cose in consegna e custodia ,00 Danni da Furto ,00 Ddanni da Inquinamento accidentale ,00 R.C.O. Malattie Professionali ,00 R.C.P. Danni da interruzione/sospensione di attività di terzi ,00 Danni da Inquinamento accidentale ,00 FRANCHIGIE E SCOPERTI Per tutte le sezioni: ,00 solo per danni a cose 3

4 PARAMETRO PER IL CALCOLO DEL PREMIO FATTURATO Periodo Fatturato Tasso imponibile Premio imponibile 1 annualita annualita annualita

5 I N D I C E OGGETTO DELLA COPERTURA - Responsabilità Civile Terzi - Responsabilità Civile Dipendenti e/o Prestatori di Lavoro - Responsabilità Civile Prodotti e Smercio RISCHI ESCLUSI, GARANZIE R.C. TERZI RISCHI ESCLUSI, GARANZIE R.C. TERZI E R.C. DIPENDENTI/PRESTATORI DI LAVORO RISCHI ESCLUSI, GARANZIE R.C. PRODOTTI E SMERCIO ATTIVITA ASSICURATA MASSIMALI, LIMITI DI RISARCIMENTO E FRANCHIGIE DEFINIZIONI CLAUSOLE, CONDIZIONI SPECIFICHE E GARANZIE che integrano e/o prevalgono, se per l Assicurato più favorevoli, sulle Condizioni Generali 1) Operatività delle garanzie R.C. Terzi / R.C. Dipendenti/Prestatori di Lavoro 2) Malattie Professionali Garanzie R.C. Dipendenti/Prestatori di Lavoro 3) Estensione territoriale 4) Rischi atomici e danni all ambiente 5) Precisazioni - estensioni 6) Responsabilità Civile personale 7) Responsabilità Civile incrociata, appalto, sub-appalto 8) Cral aziendali 9) Danni a cose in consegna e custodia 10) Danni da furto 11) Integrativa auto CONDIZIONI SPECIFICHE GARANZIE R.C. PRODOTTI E SMERCIO 12) Inizio e termine della garanzia 13) Estensione territoriale garanzie R.C. Prodotti 14) Rischi atomici e danni all ambiente 15) Nuovi prodotti 16) Limiti di indennizzo 17) Precisazioni - estensioni CONDIZIONI VALIDE PER TUTTE LE GARANZIE R.C. TERZI / PRESTATORI DI LAVORO R.C. PRODOTTI / SMERCIO 5

6 18) Qualifica di Assicurato 19) Acquisizione di nuove Aziende 20) Attività di consorzio e joint-venture 21) Comodato leasing locazione 22) Fonti radioattive 23) Rinuncia alla surroga / rivalsa 24) Assicurazioni complementari 25) Regolazione del premio 26) Denuncia dei sinistri 27) Larga tolleranza 28) Primarietà della copertura CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE Valide per tutte le Sezioni, salvo quanto eventualmente derogato in senso più favorevole per l Assicurato nella presente polizza e/o successive appendici Art. 1) Pagamento del premio e decorrenza dell assicurazione Art. 2) Durata dell Assicurazione Art. 3) Variazioni di rischio Art. 4) Modifiche dell assicurazione Art. 5) Buona fede Art. 6) Variazioni nella persona dell Assicurato Art. 7) Alienazione dell Azienda o delle cose cui si riferisce l assicurazione Art. 8) Recesso in caso di sinistro Art. 9) Gestione delle vertenze di danno spese legali Art. 10) Imposte e oneri fiscali Art. 11) Competenza territoriale Art. 12) Legge applicabile - giurisdizione Art. 13) Forma delle comunicazioni alla Società Art. 14) Rinvio alle norme di legge Art. 15.1) Clausola Broker Art. 15.2) Informazioni inerenti gli intermediari 6

7 CONDIZIONI GENERALI OGGETTO DELLA COPERTURA RESPONSABILITA CIVILE TERZI La Società si obbliga a tenere indenne il Contraente e/o l Assicurato di quanto questi sia tenuto a pagare quale civilmente responsabile a sensi di legge a titolo di risarcimento (capitali, interesse e spese) di danni involontariamente cagionati a terzi compresi i prestatori di lavoro a qualsiasi titolo, fatta eccezione soltanto per i casi in cui sia prevista per legge una assicurazione specifica obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro che risulti operante in caso di sinistro - per morte, lesioni personali e per danneggiamento o deterioramento di cose, in conseguenza di azioni od omissioni verificatesi in relazione all attività svolta, comprese tutte le attività ed operazioni inerenti, accessorie e complementari di qualsiasi natura e con qualsiasi mezzo svolte, nessuna esclusa né eccettuata. L assicurazione comprende altresì i danni derivanti da interruzioni o sospensioni, totali o parziali, di qualsiasi attività di terzi (industriali, commerciali, artigianali, agricole, di servizi, assistenziali, finanziarie, ecc.) purché conseguenti a sinistro indennizzabile a termini di polizza. L assicurazione vale inoltre per la responsabilità civile che possa derivare al Contraente e/o all Assicurato da fatto doloso di persone delle quali debba rispondere. RESPONSABILITA CIVILE DIPENDENTI E/O PRESTATORI DI LAVORO La Società si obbliga a tenere indenne il Contraente e/o l'assicurato di quanto questi sia tenuto a pagare (capitale, interessi e spese) quale civilmente responsabile ai sensi di legge, per gli infortuni e i danni sofferti da Prestatori di Lavoro. L'assicurazione vale anche per le azioni esperite da qualsiasi istituto previdenziale ed assistenziale, nei termini e con le modalità stabilite dalle norme di legge vigenti al momento del sinistro. Da tale assicurazione sono comunque escluse le malattie professionali. L'assicurazione é efficace alla condizione che, al momento del sinistro, qualora l obbligo di corrispondere i contributi agli istituti previdenziali ed assistenziali ricada in tutto o in parte sull Assicurato, lo stesso sia in regola con gli obblighi per l'assicurazione di legge; qualora tuttavia l'irregolarità derivi da comprovate inesatte interpretazioni delle norme di legge vigenti in materia, l'assicurazione conserva la propria validità. RESPONSABILITA CIVILE PRODOTTI E SMERCIO La Società si obbliga a tenere indenne il Contraente e/o l Assicurato di quanto questi sia tenuto a pagare, quale civilmente responsabile a sensi di legge, a titolo di risarcimento (capitali, interessi e spese) di danni involontariamente cagionati a terzi, inclusi i dipendenti e/o collaboratori, da difetto dei prodotti dallo stesso fabbricati, fabbricati da terzi, comunque commercializzati, dopo la consegna a terzi a qualsiasi titolo, per morte, per lesioni personali e per danneggiamento, distruzione e/o deterioramento di cose ed animali. 7

8 L assicurazione comprende altresì i danni derivanti da interruzioni o sospensioni, totali o parziali, di qualsiasi attività di terzi (industriali, commerciali, artigianali, agricole, di servizi, assistenziali, finanziarie, ecc.) purché conseguenti a sinistro indennizzabile a termini di polizza. RISCHI ESCLUSI GARANZIE R.C. TERZI Dall assicurazione Responsabilità Civile Terzi si intendono esclusi i danni: A) ricollegabili ai rischi di responsabilità civile per la circolazione dei veicoli a motore e la navigazione di natanti, per i quali, in conformità alle norme di legge, è obbligatoria l assicurazione (legge n. 990 e successive variazioni e normative analoghe nei Paesi esteri) nonché quelli da impiego di aeromobili. B) da impiego di veicoli a motore, macchinari od impianti che siano condotti da persona non abilitata a norma delle disposizioni in vigore e che comunque, non abbia compiuto il 16 anno di età. C) cagionati da prodotti e merci dopo la consegna a terzi. D) da furto. E) derivanti da responsabilità volontariamente assunte dal Contraente/Assicurato e non direttamente derivategli dalla legge. F) da detenzione od impiego di esplosivi, salvo se necessari per lo svolgimento dell attività assicurata e preventivamente dichiarati. G) le spese da chiunque sostenute in sede extragiudiziale per ricerche ed indagini volte ad accertare le cause del danno, salvo che dette ricerche, indagini e spese siano state preventivamente autorizzate dalla Società. RISCHI ESCLUSI GARANZIE R.C. TERZI E R.C. DIPENDENTI/PRESTATORI DI LAVORO Dall assicurazione Responsabilità Civile Terzi, Dipendenti/Prestatori di Lavoro, si intendono esclusi i danni: H) direttamente o indirettamente conseguenti all amianto/asbesto, silice, o a fibre di ceramica refrattarie. I) verificatisi in connessione con trasformazioni o assestamenti energetici dell atomo, naturali o provocati artificialmente (fissione e fusione nucleare, isotopi radioattivi, macchine acceleratrici, ecc.). J) verificatisi in occasione di atti di guerra, di insurrezione, di tumulti popolari, sommosse, di occupazione militare, di invasione. L) derivanti da campi elettromagnetici o da organismi/prodotti geneticamente modificati 8

9 RISCHI ESCLUSI GARANZIE R.C. PRODOTTI E SMERCIO Dall assicurazione Responsabilità Civile Prodotti e Smercio, si intendono esclusi i seguenti danni: A) le spese di sostituzione e riparazione del prodotto difettoso e gli importi pari al controvalore del prodotto. B) le spese e gli oneri per il ritiro dal mercato di prodotti cui si riferisce l assicurazione, risultati difettosi o presunti tali. C) le spese da chiunque sostenute in sede extragiudiziale per ricerche ed indagini volte ad accertare le cause del sinistro, salvo che dette ricerche, indagini e spese siano state preventivamente autorizzate dalla Società. D) derivanti da responsabilità volontariamente assunte dal Contraente/Assicurato e non direttamente derivategli dalla legge. E) derivanti da prodotti destinati specificatamente al settore aeronautico e/o aerospaziale. F) i danni patrimoniali puri derivanti da mancata rispondenza del prodotto all uso. G) derivanti dalla fabbricazione, commercializzazione, somministrazione, manipolazione, vendita dei seguenti prodotti e/o sostanze chimiche:. Chlorofluorocarbons (CFs). Chromate copper arsenate (CCA). Dioxins halogenated and furans. Halons. Latex (a base naturale). Metil-terziario butyl-etere (MTBE). Difenili policlorati (PCB). Silicone per protesi mammarie. Tabacco e prodotti a base di tabacco. Formaldeide nelle resine ureiche (Urea Formaldeide foam UFF) H) derivanti da prodotti farmaceutici od omeopatici, utilizzati in campo medico o farmaceutico, da impianti e protesi, nonché dalla fabbricazione, commercializzazione, somministrazione, manipolazione, vendita e/o stoccaggio di sangue, plasma o qualsiasi altro prodotto a base di componenti sanguigni. I) originati, conseguenti e/o derivanti da asbesto/amianto, silice o piombo in qualsiasi forma (fibre, polveri o vernici). 9

10 ATTIVITA ASSICURATA La Società, nei termini previsti dalla presente normativa, presta l'assicurazione per la conseguenza della Responsabilità Civile ai sensi di legge derivante all'assicurato per le attività indicate nella scheda di polizza. Inclusa la proprietà, conduzione, esercizio, gestione di uffici ed immobili destinati e/o connessi all'esercizio delle attività assicurate, nonché di tutto quanto forma oggetto dell'attività assicurata. Si intende inoltre compresa ogni altra operazione ed attività inerente, collaterale, complementare, accessoria, previdenziale, assistenziale, sociale, sportiva, ricreativa, con qualsiasi mezzo svolta, nulla escluso o eccettuato, nell ambito degli interessi imprenditoriali dell Azienda assicurata, che non sia in contrasto con quanto indicato nello statuto societario della Contraente / Assicurata. 10

11 DEFINIZIONI Ai seguenti termini le Parti attribuiscono il significato qui precisato: Assicurazione Polizza Contraente Assicurato Società Premio Sinistro Il contratto di assicurazione. Il documento che prova l assicurazione. Il soggetto che stipula l assicurazione. Il soggetto il cui interesse è protetto dall assicurazione. L impresa assicuratrice. La somma dovuta dal Contraente/Assicurato alla Società. R.C. Terzi / R.C. Dipendenti / Prestatori di lavoro: il verificarsi del fatto dannoso per il quale è prestata l'assicurazione. R.C. Prodotti - Claims Made : la richiesta di risarcimento presentata all'assicurato per la prima volta durante il periodo di efficacia dell'assicurazione. SINISTRI IN SERIE Garanzie R.C. Prodotti Tutti i danni oppure tutte le richieste di risarcimento derivanti dalla medesima causa saranno considerati come verificatisi oppure come avanzate alla stessa data, anche se i singoli danni si sono verificati o le singole richieste vengono avanzate in anni diversi e ciò indipendentemente dal numero dei danneggiati e/o dalle pretese avanzate. La totalità degli indennizzi per questi danni sarà attribuita all anno di assicurazione, nel quale il primo sinistro della stessa causa si sia verificato oppure in caso di più richieste di risarcimento originate da un medesimo difetto, la data della prima richiesta sarà considerata come data di tutte le richieste. RISARCIMENTO Indennizzo DANNO RISARCIBILE Quanto spettante al terzo danneggiato a termini di legge. La somma dovuta dalla Società in caso di sinistro. Quanto dovuto al terzo danneggiato in base alle condizioni di polizza, senza tenere conto di eventuali detrazioni (scoperto/franchigia) e massimali/limiti di risarcimento. 11

12 DANNO LIQUIDABILE Quanto dovuto al terzo danneggiato in base alle condizioni di polizza, previa applicazione di eventuali detrazioni (scoperto e/o franchigia) e massimali/limiti di risarcimento. SCOPERTO La percentuale di danno risarcibile che resta a carico del Contraente/Assicurato. FRANCHIGIA MASSIMALE COSE RETRIBUZIONI e CORRISPETTIVI FATTURATO prestatori di lavoro La parte di danno risarcibile che resta a carico del Contraente/Assicurato. Il limite entro il quale la Società è obbligata a pagare il terzo danneggiato o a tenere indenne il proprio assicurato. Sia gli oggetti che gli animali. Tutto ciò che i Prestatori di Lavoro ricevono dall Assicurato a compenso dell opera prestata (al netto delle ritenute per oneri previdenziali a carico dell Assicurato) e/o gli importi (esclusa I.V.A.) pagati dall Assicurato a soggetti terzi, quale corrispettivo per l utilizzo degli stessi e/o l ammontare dei compensi degli amministratori, dei soci, dei familiari coadiuvanti e degli associati in partecipazione, denunciati ai fini della determinazione del premio INAIL. L importo lordo fatturato dall'assicurato per tutte le merci e/o prodotti e/o servizi, venduti o distribuiti, compresi gli importi fatturati per l'installazione, l'assistenza, la riparazione, e quant'altro riferentesi all'attività svolta, esclusa l'iva o l equivalente imposta locale prevista nel Paese estero. In presenza di più Assicurati garantiti nell ambito della medesima polizza Master, il fatturato considerato potrà essere al netto di intercompany, ovvero al netto del fatturato vendite ad altre consociate assicurate con la stessa polizza Master. Tutti i soggetti di cui, nel rispetto della legislazione in materia di rapporto o prestazione di lavoro vigente al momento del sinistro, l Assicurato si avvalga, anche occasionalmente o temporaneamente, nell esercizio della attività descritta in polizza, inclusi: (i) le persone fisiche distaccate temporaneamente presso altre aziende, anche qualora l attività sia diversa da quella descritta in polizza; (ii) quelli per i quali l obbligo di corrispondere i contributi obbligatori a istituti previdenziali ricada, ai sensi di legge, in tutto o in parte su soggetti diversi dall Assicurato; (iii) quelli per i quali l Assicurato sia tenuto al rispetto delle prescrizioni inerenti la sicurezza e la salute ai sensi della vigente normativa in materia di salute e sicurezza dei lavoratori, anche se l obbligo di corrispondere i contributi obbligatori a istituti previdenziali ricade su soggetti, fisici o giuridici, giuridicamente distinti dall Assicurato. Qualora nel presente testo si faccia riferimento a Dipendenti, tale definizione si intende sempre riferita a Prestatori di Lavoro. 12

13 CLAUSOLE, CONDIZIONI SPECIFICHE E GARANZIE che integrano e/o prevalgono, se per l Assicurato più favorevoli, sulle Condizioni Generali 1) Operatività delle garanzie R.C. Terzi / R.C. Dipendenti / Prestatori di Lavoro L'assicurazione vale per i sinistri verificatisi durante il periodo di validità del contratto. 2) Malattie professionali - GARANZIE R.C. DIPENDENTI/PRESTATORI DI LAVORO A parziale deroga del secondo capoverso dell Oggetto della Copertura R.C. Dipendenti/Prestatori di Lavoro, la copertura è estesa al rischio delle malattie professionali contratte per colpa del Contraente/Assicurato. In ogni caso rimane esclusa qualsiasi richiesta per i danni derivanti da asbestosi e/o silicosi e/o fibre di ceramiche refrattarie. L estensione spiega i suoi effetti a condizione che le malattie si manifestino in data posteriore a quella della decorrenza della polizza e siano conseguenza di fatti colposi commessi e verificatisi anche prima dell effetto della polizza, tuttavia in nessun caso prima della data di retroattività indicata nella scheda di polizza e/o certificato/polizza in applicazione. Esclusioni: La presente estensione non vale: a) per quei prestatori di lavoro dipendenti per i quali si sia manifestata ricaduta di malattia professionale precedentemente indennizzata o indennizzabile; b) per le malattie professionali conseguenti:. alla intenzionale mancata osservanza delle disposizioni di legge, da parte dei rappresentanti legali dell impresa;. alla intenzionale mancata prevenzione del danno, per omesse riparazioni o adattamenti dei mezzi predisposti per prevenire o contenere fattori patogeni, da parte dei rappresentanti legali dell impresa; c) per le malattie professionali che si manifestino dopo 24 mesi dalla data di cessazione della garanzia o dalla data di cessazione del rapporto di lavoro. L esclusione b) cessa di avere effetto per i danni verificatisi successivamente al momento in cui, per porre rimedio alla situazione, vengano intrapresi accorgimenti che possono essere ragionevolmente ritenuti idonei in rapporto alle circostanze. La Società ha il diritto di effettuare in qualsiasi momento ispezioni per verifiche o controlli sullo stato degli stabilimenti dell Assicurato, ispezioni per le quali l Assicurato stesso è tenuto a consentire il libero accesso e a fornire le notizie e la documentazione necessaria. 3) Estensione territoriale L'assicurazione vale per il mondo intero. 4) Rischi atomici e danni all'ambiente Sono esclusi dall'assicurazione i danni derivanti dalla detenzione o dall'impiego di sostanze radioattive o di apparecchi per l'accelerazione di particelle atomiche come pure i danni che, in relazione ai rischi assicurati, si siano verificati in connessione con fenomeni di trasmutazione del nucleo dell'atomo o con radiazioni provocate dall'accelerazione artificiale di particelle atomiche. 13

14 Limitatamente all'assicurazione responsabilità civile verso terzi (detta limitazione non é operante nei confronti dei prestatori d opera, a qualsiasi titolo, del Contraente/Assicurato nè di danni a persone fisiche) sono esclusi altresì i danni di qualsiasi natura e da qualunque causa determinati conseguenti ad inquinamento dell'atmosfera, esalazioni fumogene o gassose, inquinamento, infiltrazione, contaminazione di acque, terreni o colture, interruzione, impoverimento o deviazione di sorgenti e corsi d'acqua, alterazioni od impoverimento di falde acquifere, giacimenti minerari ed in genere di quanto trovasi nel sottosuolo suscettibile di sfruttamento. A parziale deroga di quanto indicato al capoverso che precede, si intendono tuttavia compresi i danni involontariamente cagionati a terzi in conseguenza di inquinamento dell'ambiente a seguito dell'ipotesi di cui sopra, causato da un fatto accidentale ed improvviso e derivante dall'attività desunta dalla polizza. L'assicurazione non comprende i danni: derivanti da alterazioni di carattere genetico; dalla intenzionale mancata osservanza delle disposizioni di legge, nonché dalla intenzionale mancata prevenzione del danno per omesse riparazioni o adattamenti per prevenire o contenere l'inquinamento; verificatisi in Usa e Canada. Sono comprese, fino a concorrenza di un limite pari al 15% del massimo risarcimento previsto nella scheda di polizza per la presente garanzia, le spese sostenute dal Contraente/Assicurato per rimuovere, neutralizzare o limitare le conseguenze di un sinistro risarcibile a termini di polizza con l'obbligo da parte dell'assicurato di darne avviso alla Società. La presente estensione di garanzia vale fino a concorrenza del limite di risarcimento indicato nella scheda di polizza. 5) Precisazioni - estensioni A titolo puramente esemplificativo e non limitativo, si precisa che l'assicurazione comprende anche la responsabilità civile derivante al Contraente/Assicurato: a) dalla proprietà, conduzione e/o uso a qualsiasi titolo di terreni, di fabbricati, laboratori e simili, delle aree e relativi impianti incluse piante e coltivazioni; i fabbricati possono anche essere adibiti ad uso: 1. civile abitazione, foresteria e/o rurale; 2. commerciale, industriale e/o deposito merci per deposito e/o industrie esercite da terzi; nonché altri locali dati in affitto o in comodato; e per le manutenzioni ordinarie e straordinarie, sopraelevazioni e demolizioni dei locali nei quali si svolge l'attività descritta in polizza, effettuate in economia o appaltate a terzi. La garanzia è operante anche per la responsabilità civile degli utilizzatori di appartamenti di cui al punto 1., purché dipendenti o collaboratori del Contraente/Assicurato; b) da organizzazioni di gite aziendali e da attività ricreative varie, esclusi i rischi di responsabilità civile per i quali è obbligatoria l assicurazione ai sensi delle norme di legge vigenti; c) da partecipazione e/o organizzazione di congressi/manifestazioni/ fiere/mostre/simposi nonché gare e simili, incluso il montaggio, l'allestimento, la conduzione e lo smontaggio degli stand, palchi ed altro, fatti anche da terzi, con rinuncia all'azione di rivalsa verso gli enti organizzatori; d) da asili e scuole private ad esclusivo uso aziendale, colonie estive e simili anche se date in gestione o cogestione a terzi; si precisa che sono considerati terzi anche i dipendenti di tali enti; 14

15 e) nella qualità di committente a sensi dell'art del Codice Civile o altra analoga disposizione all estero; f) da proprietà, conduzione e gestione di insegne, cartelli pubblicitari, striscioni e simili; g) da servizi ambulatoriali; è compresa la responsabilità civile personale delle persone addette al servizio e dei medici, ma esclusa ogni responsabilità civile professionale di questi ultimi; h) per installazione, manutenzione, posa in opera e riparazione, prove e dimostrazioni presso terzi di apparecchiature, macchinari e prodotti in genere; i) per danni cagionati a terzi da persone che, a qualsiasi titolo, prestino la propria opera a favore e per conto del Contraente/Assicurato nello svolgimento dell attività dichiarata in polizza limitatamente alla responsabilità derivante al Contraente/Assicurato; j) dall'esercizio di mense, bar, distributori automatici, inclusa la preparazione/somministrazione di cibi e/o bevande anche alcoliche, spacci aziendali, da chiunque gestiti; k) dalle azioni di rivalsa esperite dall'inps ai sensi dell'art. 14 della Legge 12 Giugno 1984, n. 222 e successive modifiche; dalle azioni di rivalsa esperite da qualsiasi Istituto previdenziale e/o assistenziale; l) per danni materiali (intendendosi per tali i danni a beni mobili di loro proprietà) subiti dai dipendenti in relazione all attività svolta; m) per danni causati a veicoli in genere anche di proprietà dei dipendenti, convogli ferroviari e natanti sotto carico, scarico ed in sosta; rimangono esclusi i danni da furto e da mancato uso; n) da cedimento, franamento e subsidenza di terreno, nonché a condutture e impianti sotterranei; o) dalla proprietà e funzionamento di mezzi di trasporto e sollevamento anche operanti in aree aperte al pubblico; ferma l esclusione di cui al punto A) dei Rischi Esclusi; p) per danni a cose altrui derivanti da incendio, esplosione o scoppio di cose del Contraente/Assicurato o da lui detenute; la presente estensione è prestata in eccesso alla garanzia Ricorso Terzi prestata nell ambito della polizza Incendio stipulata dal Contraente/Assicurato. In caso di non esistenza o di non operatività della garanzia Ricorso Terzi nell ambito della polizza Incendio, la presente estensione opera dopo l applicazione della franchigia/dello scoperto indicato nella scheda di polizza e comunque sino a concorrenza del massimale indicato nella scheda di polizza; q) esistenza di servizi di sorveglianza, anche armata, compreso l'utilizzo di cani e inclusi i servizi di scorta alle persone; r) per danni causati dalla circolazione di mezzi non soggetti all'obbligo della Legge n. 990 e successive modifiche o integrazioni; s) per danni causati dalla proprietà/utilizzo di distributori di carburanti; t) dalla caduta di neve da fabbricati e piante; u) da binari e raccordi ferroviari; v) da non corretto stivaggio di mezzi di trasporto e contenitori, che causino danni a terzi (inclusi i mezzi di trasporto e contenitori); fermo restando che, in caso di coesistenza di polizza trasporti, la presente estensione avrà effetto solo per la parte eccedente le coperture della medesima; w) per danni a beni mobili di terzi nell'ambito dei lavori; z) da manutenzioni ordinarie e straordinarie di impianti e macchinari in genere, inclusa committenza lavori di trasformazione, costruzione, demolizione ed ampliamento (anche ai sensi del D.Lgs n. 81/2008 e successive modifiche). 15

16 6) Responsabilità Civile personale La garanzia prestata con la presente polizza vale anche per la responsabilità civile personale di tutti i Prestatori di Lavoro, mentre operano per conto dell Assicurato. Ai fini della presente garanzia i Prestatori di Lavoro sono considerati terzi fra loro. Relativamente alla vigente normativa in tema di sicurezza sul lavoro, la garanzia vale anche per il preposto e gli addetti al servizio di prevenzione e protezione. Qualora il preposto non sia dipendente dell Assicurato tale garanzia opera in eccesso alle polizze personali dallo stesso stipulate e comunque sempre limitatamente all attività svolta per conto dell Assicurato. 7) Responsabilità Civile incrociata, Appalto, sub-appalto Premesso che il Contraente/Assicurato può appaltare e/o sub-appaltare ad altre imprese o persone lavori di manutenzione dei locali, lavori e/o prestazioni in genere e/o lavori e/o prestazioni attinenti la sua attività, si conviene che: sono compresi i danni causati a terzi da dette imprese e/o persone; l Assicurato e relativi Prestatori di Lavoro, dette imprese e loro Prestatori di Lavoro e/o persone sono considerati terzi tra di loro; la Società si riserva il diritto di esercitare rivalsa nei confronti dell'appaltatore/subappaltatore (previa autorizzazione dell Assicurato). 8) Cral aziendali La garanzia prestata dalla presente polizza vale anche per Cral aziendali, "Autogestioni", ecc, gestiti o meno dal Contraente/Assicurato, dai suoi dipendenti e/o dai suoi prestatori d opera, a qualsiasi titolo, e da attività sportive in genere da chiunque gestite. 9) Danni a cose in consegna e/o custodia L'assicurazione comprende i danni subiti da cose che il Contraente/Assicurato abbia in consegna o custodia a qualsiasi titolo o destinazione, inclusi i casi di incendio ma escluso il furto. Si dà atto che i veicoli di terzi e/o dipendenti e/o prestatori d opera, a qualsiasi titolo, anche sotto carico e scarico stazionanti entro stabilimenti, depositi, ecc. e/o in spazi riservati a parcheggio anche al di fuori degli stabilimenti, depositi, ecc. del Contraente/Assicurato, non sono considerate cose in consegna e custodia e per esse non si applicano i limiti e le franchigie eventualmente previsti con riferimento alla presente garanzia. La presente garanzia vale fino a concorrenza del limite di risarcimento indicato nella scheda di polizza. 10) Danni da furto A parziale deroga del punto D) dei Rischi Esclusi, l'assicurazione vale per la Responsabilità Civile del Contraente/Assicurato per danni da furto cagionati a terzi da persone che si siano avvalse - per compiere l'azione delittuosa - di impalcature e ponteggi eretti dal Contraente/Assicurato, a condizione che si tratti di ponteggi dotati di sistemi di allarme. La presente garanzia vale fino a concorrenza del massimale indicato nella scheda di polizza. 11) Integrativa Auto Premesso che il Contraente/Assicurato può affidare in uso a qualsiasi titolo a propri dipendenti, dirigenti, collaboratori anche occasionali, consulenti e simili, autovetture immatricolate ad uso privato 16

17 di cui è proprietario e/o locatario (leasing), l'assicurazione prestata con la suindicata polizza provvederà a rispondere delle somme che il Contraente/Assicurato fosse tenuto a pagare al solo conducente di ogni singola autovettura sopra menzionata, per danni dallo stesso subiti a causa di difetti di manutenzione di cui il Contraente/Assicurato fosse ritenuto responsabile. CONDIZIONI SPECIFICHE GARANZIE R.C. PRODOTTI E SMERCIO 12) Inizio e termine della garanzia L'assicurazione vale per le richieste di risarcimento presentate per la prima volta all Assicurato durante il periodo di efficacia dell assicurazione, purché relative a prodotti messi in circolazione dopo la data indicata nella scheda di polizza. In caso di "sinistro in serie" la data della prima richiesta sarà considerata come data di tutte le richieste anche per quelle presentate successivamente alla cessazione dell'assicurazione. Il sinistro in serie sarà considerato come unico sinistro anche per l'applicazione di eventuali franchigie e/o scoperti. La portata della garanzia assicurativa, relativa ad un sinistro in serie, è regolamentata dalle condizioni contrattuali in vigore al momento in cui è stata presentata la prima richiesta di risarcimento. 13) Estensione territoriale garanzie R.C. Prodotti L'assicurazione vale per i prodotti consegnati nei territori di qualsiasi Paese, con esclusione di USA e CANADA, e per danni verificatisi in tutto il mondo. 14) Rischi atomici e danni all'ambiente Sono esclusi dall'assicurazione i danni che, in relazione ai rischi assicurati, si siano verificati in connessione con fenomeni di trasmutazione del nucleo dell'atomo o con radiazioni provocate dall'accelerazione artificiale di particelle atomiche. Sono esclusi altresì i danni di qualsiasi natura e da qualunque causa determinati conseguenti ad inquinamento dell'atmosfera, inquinamento, infiltrazione, contaminazione di acque, terreni o colture, interruzione, impoverimento o deviazione di sorgenti e corsi d'acqua, alterazioni od impoverimento di falde acquifere, giacimenti minerari ed in genere di quanto trovasi nel sottosuolo suscettibile di sfruttamento. A parziale deroga di quanto indicato al capoverso che precede, si intendono tuttavia compresi i danni da inquinamento dell'ambiente a seguito dell'ipotesi di cui sopra, causato da difetto, guasto o rottura accidentale dei prodotti nonché da errata o difettosa installazione, manutenzione, posa in opera e riparazione di apparecchiature e macchinari. Sono comprese, fino a concorrenza di un limite pari al 15% del massimo risarcimento previsto nella scheda di polizza per la presente garanzia, le spese sostenute dal Contraente/Assicurato per rimuovere, neutralizzare o limitare le conseguenze di un sinistro risarcibile a termini di polizza con l'obbligo da parte dell'assicurato di darne avviso alla Società. La presente estensione di garanzia vale fino a concorrenza del limite di risarcimento indicato nella scheda di polizza. 17

18 15) Nuovi prodotti Premesso che l'assicurazione di cui alla presente polizza è operante per qualsiasi tipo di prodotto fabbricato dal Contraente/Assicurato, fabbricato da terzi ma comunque commercializzato dal Contraente/Assicurato, qualora questi ultimi dovessero programmare prodotti di natura diversa non rientranti fra quelli indicati nell'attività assicurata dovranno darne comunicazione alla Società fornendo tutti gli elementi atti alla valutazione del rischio. La Società entro 30 giorni dalla ricevuta comunicazione farà conoscere al Contraente/Assicurato le condizioni di garanzia ed il premio; in assenza, si intendono confermate le condizioni in corso. 16) Limiti di indennizzo Premesso che il massimale assicurato rappresenta il massimo esborso della Società per ogni sinistro, in nessun caso la Società risponderà per somme superiori al suddetto massimale per più sinistri verificatisi in uno stesso periodo annuo di assicurazione o - per le polizze di durata inferiore all'anno - nell'intero periodo di assicurazione. 17) Precisazioni - estensioni In via esemplificativa e non limitativa si precisa che la garanzia, in relazione all'attività svolta, comprende: i danni che i prodotti, quali componenti fisicamente inscindibili di altri prodotti, provochino ad altro componente o al prodotto finito; i danni imputabili al Contraente/Assicurato nella sua qualità di venditore al dettaglio. CONDIZIONI VALIDE PER TUTTE LE GARANZIE R.C. TERZI / PRESTATORI DI LAVORO R.C. PRODOTTI/SMERCIO 18) QUALIFICA DI ASSICURATO É riconosciuta la qualifica di "Assicurato" a tutte le Società controllate, collegate, consociate ed affiliate della/alla Contraente, se richiamate nella scheda di polizza. Sono considerate terze tra loro il Contraente, l'assicurato, le Società controllate, collegate, consociate ed affiliate. La qualifica di Assicurato Addizionale si intende estesa ai seguenti soggetti: ai proprietari di enti e/o beni (mobili ed immobili) concessi all Assicurato in locazione, leasing, comodato e/o utilizzo ai fini dell espletamento dell attività assicurata, limitatamente alla Responsabilità Civile derivante dalla proprietà del bene; alle Società licenziatarie in relazione alla Responsabilità Civile derivante dalla produzione e/o commercializzazione di prodotti fabbricati su licenza dell Assicurato. Eventuali ulteriori Assicurati Addizionali potranno essere inseriti in garanzia ed indicati nella scheda di polizza e/o nei certificati/polizze in applicazione. 18

19 19) ACQUISIZIONE DI NUOVE AZIENDE Nel caso in cui il Contraente/Assicurato acquisisca il controllo, in misura non inferiore al 50%, di nuove aziende che svolgono attività uguale o analoga a quella del Contraente/Assicurato - la copertura assicurativa di cui alla presente polizza si intenderà automaticamente estesa, per un periodo massimo di 90 giorni dalla data di acquisizione, alle menzionate aziende. La Contraente è tuttavia obbligata a comunicare alla Società entro 60 giorni dall entrata in copertura di assicurazione, i seguenti dati: - denominazione - domicilio - attività. Per il calcolo del premio dovrà essere indicato il fatturato annuo di queste Aziende al momento dell acquisizione, unitamente ad eventuali altri elementi necessari per la valutazione. Qualora il premio di polizza sia stabilito su base fissa è facoltà della Società di richiedere il versamento di un premio addizionale. La presente clausola non è valida in caso di acquisizione di aziende nei Paesi extra europei, per le quali l eventuale copertura dovrà essere pattuita preventivamente tra le Parti. 20) ATTIVITÀ DI CONSORZIO E JOINT-VENTURE Premesso che il Contraente/Assicurato può partecipare, insieme ad altre imprese, a Consorzi, Joint- Venture, Associazioni o Raggruppamenti Temporanei di Impresa, Società Consortili o Consortium Agreements di tipo societario o simili, per la realizzazione di progetti e/o lavori, l assicurazione è operante in automatico, anche per tali Consorzi, Joint-Venture, Associazioni o Raggruppamenti Temporanei di Impresa, Società Consortili o Consortium Agreements di tipo societario o simili, limitatamente alla quota di responsabilità a carico del Contraente/Assicurato. La copertura è comunque subordinata al fatto che, entro tre mesi, l Assicurato comunichi alla Società l attività svolta e l importo del fatturato relativo alla sua quota parte, qualora non rientrante già nel fatturato aziendale, ai fini del calcolo del sovrappremio di polizza. Qualora per detti Enti coesista una polizza di Responsabilità Civile, la presente polizza opera in secondo rischio; in caso d'inoperatività della polizza di detti Enti, la presente polizza opera in primo rischio. Tale estensione non si applica automaticamente a quelle attività che vengono svolte negli USA (per le quali la copertura potrà essere eventualmente pattuita singolarmente e preventivamente con la Società). 21) COMODATO - LEASING - LOCAZIONE L'assicurazione è valida anche per la responsabilità del Contraente/Assicurato relativamente a beni concessi in comodato, leasing, locazione e simili. Inoltre, preso atto che il Contraente/Assicurato può utilizzare fabbricati e/o beni di proprietà di terzi in virtù di contratti di comodato, leasing, locazione, la garanzia si intende estesa alla responsabilità derivategli da accettazione contrattuale della responsabilità civile del proprietario dei fabbricati e/o beni medesimi. 19

20 22) FONTI RADIOATTIVE L'Assicurazione comprende anche la Responsabilità derivante al Contraente/Assicurato dall'impiego e/o dalla detenzione di apparecchi a raggi "X" e raggi "GAMMA" o altre emissioni (a titolo di esempio non limitativo: rilevatori di metalli, sterilizzatori, analisi ecc.). 23) RINUNCIA ALLA SURROGA / RIVALSA La Società rinuncia, salvo in caso di dolo, al diritto di surroga derivante dall art del Codice Civile verso: - persone delle quali il Contraente/Assicurato deve rispondere a norma di legge; Dipendenti/Prestatori di Lavoro del Contraente/Assicurato; stagisti, borsisti e/o consulenti che operano presso/per conto dell Assicurato; - società controllanti, controllate, consociate, affiliate, associate e/o collegate sia italiane che estere, inclusi Consorzi, ove il Contraente/Assicurato detenga il controllo di maggioranza, e relativi Dipendenti/Prestatori di Lavoro; - specificatamente nei confronti di consociate appartenenti al medesimo gruppo della Contraente, in quanto fabbricanti di prodotti commercializzati dal Contraente/Assicurato; - distributori esclusivi, loro organizzazioni di vendita e assistenza tecnica; - locatori e/o proprietari di beni mobili ed immobili tenuti in locazione e/o leasing dal Contraente/Assicurato, qualora ciò sia contrattualmente previsto e/o richiesto; - Committenti, limitatamente alle garanzie R.C. Terzi; - Enti fieristici, comitati organizzatori di eventi e/o simili organizzazioni; Tale norma non si applica nel caso in cui l'assicurato non abbia alcun interesse nei confronti del terzo responsabile e sia consenziente all azione di rivalsa da parte della Società. 24) ASSICURAZIONI COMPLEMENTARI A deroga del primo capoverso dell art del Codice Civile, il Contraente/Assicurato deve dare avviso, solo in caso di sinistro, di tutte le assicurazioni stipulate dallo stesso per il medesimo rischio, a ciascun Assicuratore. 25) Regolazione del premio Qualora il premio sia convenuto in tutto o in parte sulla base di elementi variabili, esso viene anticipato in via provvisoria, come risulta nel conteggio contenuto nella scheda di polizza, e viene regolato alla fine di ciascun periodo assicurativo annuo, o della minor durata del contratto, a seconda delle variazioni intervenute durante lo stesso periodo negli elementi presi come base per il conteggio del premio, fermo il premio minimo pari al 75% del premio anticipato. A tale scopo entro 120 giorni dalla fine dell anno di assicurazione o della minor durata del contratto, l'assicurato deve fornire per iscritto alla Società i dati necessari e cioè l indicazione degli elementi variabili contemplati nella scheda di polizza e/o nel certificato/polizza in applicazione. Le differenze attive e passive risultanti dalla regolazione devono essere regolate nei 45 giorni dalla presentazione all'assicurato della relativa appendice di regolazione formalmente ritenuta corretta. In caso di mancata comunicazione dei dati di regolazione o di mancato pagamento del premio di conguaglio, gli eventuali sinistri occorsi dopo la decorrenza dei termini di cui sopra potranno essere indennizzati nella stessa proporzione esistente tra il premio versato a deposito e l'intero premio dovuto (deposito più conguaglio). 20

LIGURIA PROTEGGE Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Rischi Diversi

LIGURIA PROTEGGE Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Rischi Diversi 1 LIGURIA PROTEGGE Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Rischi Diversi S OMMARIO DEFINIZIONI pag. 2 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE Oggetto dell assicurazione R.C.T. pag. 3 Oggetto

Dettagli

POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI E DIPENDENTI

POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI E DIPENDENTI POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI E DIPENDENTI stipulata tra il COMUNE DELLA SPEZIA e l'impresa di Assicurazioni: Decorrenza: ore 24,00 del 31/12/2012 Scadenza: ore 24,00 del 31/12/2015 1 Le

Dettagli

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI COS E A CHI E RIVOLTA COSA OFFRE RC PROFESSIONALE È un programma assicurativo studiato per offrire una copertura completa e personalizzabile in base alle specifiche esigenze. Sono previste garanzie in

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni.

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni. AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ Le polizze più complete per i tuoi veicoli Condizioni di assicurazione www.toroassicurazioni.it Indice Pagina AUTOSYSTEM PIÙ - DRIVERSYSTEM PIÙ - MOTOSYSTEM

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI Il presente fascicolo informativo contenente: a) Nota Informativa, comprensiva del glossario; b) Condizioni di assicurazione Deve essere consegnato al contraente

Dettagli

CONSORZIO DI BONIFICA IN DESTRA DEL FIUME SELE. Corso Vittorio Emanuele,143. 84143 Salerno. Codice Fiscale: 80000590655

CONSORZIO DI BONIFICA IN DESTRA DEL FIUME SELE. Corso Vittorio Emanuele,143. 84143 Salerno. Codice Fiscale: 80000590655 Assicurazione RESPONSABILITA' CIVILE Verso TERZI e PRESTATORI D'OPERA CONSORZIO DI BONIFICA IN DESTRA DEL FIUME SELE Corso Vittorio Emanuele,143 84143 Salerno Codice Fiscale: 80000590655 CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI E PRESTATORI D OPERA (R.C.T./R.C.O.) COMUNE DI AZZANELLO (CR)

RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI E PRESTATORI D OPERA (R.C.T./R.C.O.) COMUNE DI AZZANELLO (CR) Allegato 1 Lotto 1 CAPITOLATO SPECIALE PER COPERTURA ASSICURATIVA RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI E PRESTATORI D OPERA (R.C.T./R.C.O.) COMUNE DI AZZANELLO (CR) La normativa, qui di seguito dattiloscritta,

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

Norme che regolano il contratto

Norme che regolano il contratto Norme che regolano il contratto Mod. 250/B ed. 04/2007 (dati tipografia, n copie) L assicurazione in generale DEFINIZIONI Nel testo di polizza si intendono per: Assicurazione: il contratto di assicurazione

Dettagli

AIG Europe Limited Rappresentanza Generale per l Italia - Via della Chiusa, 2-20123 Milano

AIG Europe Limited Rappresentanza Generale per l Italia - Via della Chiusa, 2-20123 Milano DEFINIZIONI Nel testo che segue, si intendono : - per Assicurato si intende il soggetto il cui interesse è protetto dall'assicurazione (a titolo esemplificativo: il Professionista, lo Studio Associato,

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

CNDCEC ATI AON, Biverbroker, Acros, Banchero-Costa Convenzione RC professionale

CNDCEC ATI AON, Biverbroker, Acros, Banchero-Costa Convenzione RC professionale CNDCEC ATI AON, Biverbroker, Acros, Banchero-Costa Convenzione RC professionale Il Consiglio Nazionale ha stipulato a seguito di bando di gara con l 'ATI AON, Biverbroker, Acros, Banchero-Costa una convenzione

Dettagli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli La Compagnia di assicurazione diretta del INDICE Servizio Assistenza Clienti Servizio Sinistri +390306762100 Per chiamate dall estero

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

Pagina lasciata intenzionalmente in bianco

Pagina lasciata intenzionalmente in bianco Contratto di assicurazione per la copertura dei Rischi Tecnologici POLIZZA DI ASSICURAZIONE TUTTI I RISCHI DELLA COSTRUZIONE DI OPERE CIVILI Il presente Fascicolo informativo, contenente Nota informativa,

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende) RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing (Enti e Aziende) Richiesta di abbonamento del Il/La sottoscritta Nome Cognome Legale Rappresentante dell Azienda Attività Sede Legale

Dettagli

DUAL RC professionale

DUAL RC professionale P.I. LINE - tailor made DUAL RC professionale Proposta di assicurazione per la Responsabilità Civile Professionale di Commercialisti, Tributaristi, Avvocati Consulenti del Lavoro, Società di Servizi (EDP)

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

AUTOSYSTEM PIÙ. Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni

AUTOSYSTEM PIÙ. Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni AUTOSYSTEM PIÙ Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni Contratto di assicurazione di Tutela Legale per la copertura dei rischi di assistenza stragiudiziale e giudiziale

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE C.C.N.L. per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati / multi servizi. Ai

Dettagli

Tua Assicurazioni S.p.A.

Tua Assicurazioni S.p.A. Tua Assicurazioni S.p.A. Gruppo Cattolica Assicurazioni Contratto di assicurazione sui beni ed il patrimonio del Condominio Tua Casa Il presente Fascicolo Informativo, contenente a) Nota informativa, comprensiva

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

Guaranteed Asset Protection INSURANCE

Guaranteed Asset Protection INSURANCE CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZA COLLETTIVA N. 5253/02 Guaranteed Asset Protection INSURANCE (data dell ultimo aggiornamento: 31.01.2012) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO, CONTENENTE LA NOTA

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura adottate dall'associazione olandese Grossisti di Prodotti di Floricoltura ( Vereniging van Groothandelaren in Bloemkwekerijproducten

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro

IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro Arca Assicurazioni S.p.A. Contratto di assicurazione di responsabilità civile per la circolazione di veicoli a motore (R.C.A.) e per i danni al veicolo IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro

Dettagli

Nobis Compagnia di Assicurazioni INFORMATIVA, COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO NOBISTRUCK A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE LA CIRCOLAZIONE

Nobis Compagnia di Assicurazioni INFORMATIVA, COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO NOBISTRUCK A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE LA CIRCOLAZIONE Indice Nobis Compagnia di Assicurazioni I. NOTA NOBISTRUCK INFORMATIVA, COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO Pagina della Nota informativa A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE... 1.... 2. DI RESPONSABILITÀ... CIVILE PER

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare

Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare 1. In generale Conformemente all articolo 4 capoverso 2 dell ordinanza dell Assemblea federale

Dettagli

L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939.

L'associarsi di due o più professionisti in un' Associazione Professionale è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. Con tale associazione,non

Dettagli

Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale

Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale Comune di Sanluri Provincia del Medio Campidano Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n 66 del 26.11.2004. Sommario Art.

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO

D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO TITOLO I DISCIPLINA GENERALE DELLE PRESTAZIONI E DEI CONTRIBUTI CAPO I -

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2)

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) Il/La sig./soc. (1) di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2) in persona

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE

GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE Tutti i prodotti che compri da Apple, anche quelli non a marchio Apple, sono coperti dalla garanzia legale di due anni del venditore prevista dal Codice del Consumo (Decreto

Dettagli

Fascicolo informativo

Fascicolo informativo Polizza Auto Fascicolo informativo Contratto di Assicurazione per Autovetture Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa comprensiva del Glossario e le Condizioni di Assicurazione,

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in, alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito da in persona di ), e, nato a, il, residente in, alla

Dettagli

Cosa fanno gli altri?

Cosa fanno gli altri? Cosa fanno gli altri? Sig. Morgan Moras broker di riassicurazione INCENDIO (ANIA) Cosa fanno gli altri? rami assicurativi no copertura polizza incendio rischi nominali - rischio non nominato - esplosione,

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

HELP 03 RIMBORSI SPESE

HELP 03 RIMBORSI SPESE a cura di Flavio Chistè RIMBORSI SPESE RIMBORSI SPESE Nella gestione ordinaria degli enti non commerciali accade spesso che vengano erogate delle somme ai collaboratori, ai professionisti e ai dipendenti

Dettagli

I contratti di gestione delle strutture alberghiere

I contratti di gestione delle strutture alberghiere 12/06/2013 il Contratti tipici: Contratti atipici: contratto di locazione di bene immobile contratto di affitto di azienda (alberghiera) contratto di gestione di azienda. alberghiera (c.d. contratto di

Dettagli

Contratto di Assicurazione per la Responsabilità Civile Autoveicoli terrestri ed altre garanzie. Modello S09052A/KS Ed. 01.05.2015

Contratto di Assicurazione per la Responsabilità Civile Autoveicoli terrestri ed altre garanzie. Modello S09052A/KS Ed. 01.05.2015 Contratto di Assicurazione per la Responsabilità Civile Autoveicoli terrestri ed altre garanzie. Modello S09052A/KS Ed. 01.05.2015 IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE a) Nota Informativa comprensiva

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI PER L UTILIZZO DEI MARCHI GEFRAN

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI PER L UTILIZZO DEI MARCHI GEFRAN TERMINI E CONDIZIONI GENERALI PER L UTILIZZO DEI MARCHI GEFRAN Le presenti condizioni generali hanno lo scopo di disciplinare l utilizzo dei Marchi di proprietà della società: Gefran S.p.A. con sede in

Dettagli

Fascicolo Informativo edizione 01.04.2015. Modello: AZ FI000 VEIC RCAARD AFOARD 01042015 0019. Il presente Fascicolo Informativo, contenente:

Fascicolo Informativo edizione 01.04.2015. Modello: AZ FI000 VEIC RCAARD AFOARD 01042015 0019. Il presente Fascicolo Informativo, contenente: CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA RESPONSABILITA CIVILE AUTO E CORPI VEICOLI TERRESTRI Autocarri Camper - Autocase - Motocarri - Targhe Prova Autobus Filobus Macchine Operatrici e carrelli Macchine Agricole

Dettagli

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969).

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969). Il commento 1. Premessa La sospensione feriale dei termini è prevista dall art. 1, co. 1, della L. 07/10/1969, n. 742 1, il quale dispone che: Il decorso dei termini processuali relativi alle giurisdizioni

Dettagli

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE tra FLO-CERT GMBH E RAGIONE SOCIALE DEL CLIENTE PARTI (1) FLO-CERT GmbH, società legalmente costituita e registrata a Bonn, Germania con il numero 12937, con sede legale in

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

INSER S.P.A. Ordine di Milano. Giugno 2014. Riservato e Confidenziale Documento non riproducibile

INSER S.P.A. Ordine di Milano. Giugno 2014. Riservato e Confidenziale Documento non riproducibile INSER S.P.A. Proposta di Agevolazione RC Professionale Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Ordine di Milano Riservato e Confidenziale Documento non riproducibile Giugno 2014 Indice Proposta di

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Delibera n. 17221 del 12.3.2010 A cura della Divisione Tutela del Consumatore Ufficio Relazioni con il Pubblico Giugno 2010 [pagina bianca] Regolamento recante

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

Sara Impresa e professione

Sara Impresa e professione Sara Impresa e professione contratto di assicurazione di tutela legale per l'impresa e la professione Fascicolo Informativo ll presente Fascicolo Informativo, contenente: a) Nota Informativa comprensiva

Dettagli

INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE

INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE AREA LAVORO E PREVIDENZA INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE (a cura di Ernesto Murolo) Indice QUANDO SI MANIFESTA UN INFORTUNIO SUL LAVORO...5 1. Se l infortunio ha prognosi fino a 3 giorni...5

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

00185 Roma Via Castelfidardo, 41

00185 Roma Via Castelfidardo, 41 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI SEDE DEGLI UFFICI DELL ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA DEI VETERINARI (VIA CASTELFIDARDO, 41), DELLE PARTI COMUNI DELL IMMOBILE

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE

REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE

Dettagli

Paghe. La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro

Paghe. La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro Il luogo della prestazione lavorativa è un elemento fondamentale del contratto di lavoro subordinato. Per quanto nella maggior

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011)

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) Art. 1 Fonti 1. Il presente regolamento, adottato in attuazione dello Statuto, disciplina

Dettagli

protezione al volante

protezione al volante auto e moto protezione al volante IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: NOTA INFORMATIVA COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE COMPRENSIVE DELL INFORMATIVA SULLA PRIVACY

Dettagli

DDL 1345-S in materia di delitti ambientali. (Approvazione in Senato 4 marzo 2015)

DDL 1345-S in materia di delitti ambientali. (Approvazione in Senato 4 marzo 2015) DDL 1345-S in materia di delitti ambientali. (Approvazione in Senato 4 marzo 2015) Il testo inserisce nel codice penale un nuovo titolo, dedicato ai delitti contro l'ambiente, all'interno del quale vengono

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

www.sanzioniamministrative.it

www.sanzioniamministrative.it SanzioniAmministrative. it Normativa Legge 15 dicembre 1990, n. 386 "Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari" (Come Aggiornata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507) Art. 1. Emissione

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

L Operatore Locale di Progetto OLP

L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto CHI E? Qualcuno piu esperto del volontario, con il quale stabilisce un rapporto da apprendista a maestro, dal quale imparera, sara seguito,

Dettagli

GENERALI SEI IN AUTO

GENERALI SEI IN AUTO GENERALI SEI IN AUTO AUTOVETTURE Il presente Fascicolo informativo, contenente Nota informativa, comprensiva del Glossario Condizioni di Assicurazione deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

Polizza BNL Formula Continua

Polizza BNL Formula Continua CARGEAS Assicurazioni S.p.A. Polizza BNL Formula Continua Contratto di Assicurazione per la copertura dei Danni Indiretti Data ultimo aggiornamento: 0 Aprile 015 Il presente Fascicolo Informativo contenente:

Dettagli

SVILUPPO ITALIA. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. HDI Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Talanx)

SVILUPPO ITALIA. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. HDI Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Talanx) SVILUPPO ITALIA Contratto di assicurazione Incendio-Furto dedicato alle Attività Produttive destinatarie delle agevolazioni finanziarie concesse dall Agenzia Nazionale per l attrazione degli investimenti

Dettagli

CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI

CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI Gli Stati firmatari della presente Convenzione, Profondamente convinti che l'interesse del minore sia

Dettagli

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i Arezzo, 06 maggio 2011 Dott. DAVIDDI Paolo STOLZUOLI Stefania Tecnici di Prevenzione Dipartimento della Prevenzione Azienda USL 8 - Arezzo

Dettagli