SCUOLA INTERNAZIONALE SUPERIORE DI STUDI AVANZATI Via Bonomea n Trieste (Italy) Tel.: telefax: Sistema Informatico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCUOLA INTERNAZIONALE SUPERIORE DI STUDI AVANZATI Via Bonomea n.265-34136 Trieste (Italy) Tel.: 0403787536 telefax: 0403787249 Sistema Informatico"

Transcript

1 FORNITURA E POSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI APPARATI MULTIMEDIALI, COMPRENSIVO DELLA REALIZZAZIONE DELLE RELATIVE RETI, NELLA SEDE DELLA SISSA DI VIA BONOMEA 265 TRIESTE CIG: FD2 Capitolato Speciale d Appalto ver. 1.3 del 19/02/2011 PARTE AMMINISTRATIVA (pag. 1 14) PARTE TECNICA (pag ) Capitolato Speciale d appalto fornitura e posa in opera del sistema multimediale - FIRMA 1

2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Descrizione della fornitura La SISSA nella sede di via Bonomea, n. 265 ha la necessità di allestire le aule, la sala consiliare e la sala meeting con attrezzature audiovisive e di video conferenza da utilizzare in maniera completamente autonoma da parte degli utenti. L edificio ha 12 aule per attività didattiche, 1 aula sdoppiabile (ex cinema livello +1), una sala meeting, una consiliare entrambe al livello 7 e due salette riunioni all interno della Biblioteca. E prevista una sala regia al livello +1. Le 12 aule sono suddivise tra il livello 0 (2 aule) e il livello +1 (10 aule). La dimensione delle stesse varia dai 15 posti della aula più piccola ai 30 posti delle aule al piano superiore fino ai 45 posti di quelle al livello 0. Nella fornitura dovranno essere compresi anche tutti gli accessori per il montaggio delle apparecchiature e il cablaggio interno. 1) PARTE AMMINISTRATIVA 1.1. Scopo del Contratto. La SISSA, tramite la mandataria Società gestione immobili Friuli Venezia Giulia s.p.a., bandisce una gara d appalto con procedura aperta per la fornitura e posa in opera di un sistema di apparati multimediali, comprensivo della realizzazione delle relative reti, nella sede della SISSA di via Bonomea Trieste. Le modalità di partecipazione alla gara, i requisiti necessari per prendervi parte e le regole per addivenire alla determinazione dell Aggiudicatario sono contenute nei documenti denominato " Bando di Gara" e "Disciplinare di Gara". Gli elementi tecnici dell Appalto sono illustrati nella "Relazione tecnica illustrativa" e ulteriormente specificati nella seconda parte del presente Capitolato. Capitolato Speciale d appalto fornitura e posa in opera del sistema multimediale - FIRMA 2

3 1.2. Valore dell appalto. Importi a base di gara: ,00 complessivi, di cui ,00 per forniture e lavori, a corpo e misura, ed 3.300,00 di oneri non soggetti a ribasso per l attuazione delle misure di sicurezza proprie della fornitura, comprese quelle previste nel DUVRI; 1.3 Definizioni Ai fini dell esecuzione dell Appalto e per gli effetti del presente Capitolato si intendono: - Stazione Appaltante: La SISSA, via Bonomea 265, Trieste, per il tramite della Mandataria, Società Gestione Immobili FVG s.p.a., con sede operativa in Trieste, piazza S.Antonio Nuovo, 6 - Trieste; - Soggetto Committente: la SISSA, via Bonomea 265, Trieste, - Responsabile unico del Procedimento: dott. ing. Giovanni Svara, direttore della Società gestione immobili FVG s.p.a., domiciliato per l incarico presso la sede societaria; - Direttore dell'esecuzione: dott. Antonio Lanza, Direttore del Sistema Informativo della SISSA, domiciliato per l incarico presso la sede universitaria; - Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze (DUVRI): elaborato prodotto dal Committente che indica le misure adottate per eliminare o, ove ciò non è possibile, ridurre al minimo i rischi da interferenze; - Responsabile del servizio di prevenzione e protezione della SISSA : dott. ing. Dario Morelli - Appaltatore o Impresa appaltatrice: soggetto risultato aggiudicatario della procedura di gara per l affidamento dell'esecuzione delle prestazioni oggetto del contratto; - Tempo contrattuale: intervallo di tempo stabilito dal contratto entro il quale deve completarsi la fornitura e la posa in opera di quanto previsto negli elaborati di gara; - Documenti relativi lo stato della fornitura: Atti emessi dal Direttore dell'esecuzione che riguardano: - La determinazione della data di inizio della fornitura; - Il progresso delle attività di fornitura e posa in opera di quanto previsto dal Contratto; - La determinazione della data di ultimazione della fornitura e posa in opera; - La regolarità dei beni forniti e la corretta loro posa in opera, nonché la perfetta efficienza del funzionamento del sistema. - Garanzia: obbligazione dell Appaltatore verso il Committente, che lo obbliga a garantire la manutenzione ordinaria e ogni provvedimento necessario a ristorare danni Capitolato Speciale d appalto fornitura e posa in opera del sistema multimediale - FIRMA 3

4 occasionali o malfunzionamenti di quanto fornito e posato, per il periodo di anni 2 dalla data di emissione del certificato di regolare fornitura e posa in opera dei beni m senza maggiori oneri per l Appaltatore ; - Manutenzione ordinaria del sistema e delle macchine: esecuzione delle operazioni specificatamente previste nei libretti d'uso e manutenzione degli apparecchi e componenti che possono essere effettuate in loco con strumenti ed attrezzature di corredo degli apparecchi e componenti stessi e che comportano l'impiego di attrezzature e materiali di consumo di uso corrente. Le finalità della manutenzione ordinaria è mantenere in buono stato di funzionamento gli impianti. La manutenzione ordinaria comprende la manutenzione correttiva, gli interventi provvisori (manutenzione tampone) e il pronto intervento, la manutenzione preventiva programmata nonché gli interventi di taratura e personalizzazione degli impianti; - Manutenzione straordinaria degli impianti tecnologici o interventi di modifica degli stessi su richiesta del Committente: eventuali interventi atti a ricondurre il funzionamento dell'impianto a quello previsto dal progetto e/o dalla normativa vigente mediante il ricorso, in tutto o in parte, a mezzi, attrezzature, strumentazioni, riparazioni, ricambi di parti, ripristini, revisione o sostituzione di apparecchi o componenti dell'impianto. Capitolato Speciale d appalto fornitura e posa in opera del sistema multimediale - FIRMA 4

5 1.4 Condizioni generali di Contratto La sottoscrizione del Contratto e dei suoi allegati, nonché degli atti di gara da parte dell Appaltatore costituisce esplicita dichiarazione di perfetta conoscenza delle leggi, dei Regolamenti, delle norme vigenti in materia, dello stato dei luoghi, dei sottoservizi presenti e della consistenza dei servizi. L Appaltatore con la firma del contratto accetta espressamente e specificamente per iscritto, le clausole tutte contenute nel presente Capitolato, ed in particolare quelle indicate agli artt in relazione all assunzione di responsabilità civile e penale da parte dello stesso Appaltatore. L'interpretazione delle clausole contrattuali, così come delle disposizioni del Capitolato Speciale d Appalto, deve essere fatta tenendo conto delle finalità del contratto; per ogni altra evenienza trovano applicazione gli articoli da 1362 a 1369 del Codice civile. 1.5 Cauzione definitiva e copertura assicurativa A garanzia dell'adempimento di tutti gli obblighi derivanti dall'assunzione della manutenzione, gestione e conduzione degli impianti, l'appaltatore è tenuto a costituire idonea cauzione definitiva, da versarsi nelle forme previste dalla normativa vigente (art. 113 del D.Lgs 163/2006 e art. 4 della Legge regionale n. 3/195) entro 10 giorni dall atto di sottoscrizione del Contratto, pari al 10% dell importo di contratto ovvero pari al 5% in caso di possesso di certificazione di qualità rilasciata, da organismi accreditati, ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN e della serie UNI CEI EN ISO/IEC 17000, del sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI CEI ISO 9000, con l esplicita rinuncia al beneficiario della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all eccezione di cui all art comma 2 del Codice Civile, nonché la sua operatività entro 15 giorni a semplice richiesta scritta dell Amministrazione regionale. In tale caso l operatore economico segnala, già in sede di offerta, il possesso del requisito, e lo documenta nei modi prescritti dalle norme vigenti. La garanzia deve prevedere tutto quanto espressamente definito dal sopra menzionato art. 113 del D.Lgs. 163/2006 e successive modifiche ed integrazioni. Capitolato Speciale d appalto fornitura e posa in opera del sistema multimediale - FIRMA 5

6 La garanzia fidejussoria dovrà avere validità temporale pari ad anni uno dalla sottoscrizione del Contratto. La fidejussione bancaria o assicurativa, dovrà essere prestata nei termini e nei modi previsti dal D.Lgs. 163/2006 o successive modifiche ed integrazioni. Non è ammessa alcuna altra forma di autentica dei poteri del sottoscrittore fuorché quella del notaio, a pena di esclusione dalla gara. Detta garanzia verrà svincolata entro tre mesi dall emissione del "Certificato di regolare fornitura ed esecuzione della posa", redatto dal Direttore dell'esecuzione entro i termini previsti dal D.Lgs. 163/2006 e s.m. e i. Salvo il diritto al risarcimento degli eventuali maggiori danni a impianti, apparecchiature e cose, in qualunque momento l Appaltatore, con l'adozione di semplice atto amministrativo, può ritenere sulla garanzia prestata i crediti derivanti a suo favore, in tal caso l'appaltatore è tenuto alla ricostituzione della garanzia entro dieci giorni dalla notifica del relativo avviso. In caso di risoluzione dell'appalto per inadempienze dell'impresa appaltatrice, la garanzia, sempre con semplice atto amministrativo e salvo il diritto della SISSA al risarcimento degli eventuali maggiori danni, può venire incamerata a titolo di penale. L Impresa appaltatrice è tenuta a stipulare specifica polizza assicurativa R.C.T., responsabilità civile verso terzi, compresi allagamento, incendio e scoppio, con esclusivo riferimento alla fornitura e posa in opera in questione, con un massimale unico di ,00 (Euro unmilione/00) e con validità non inferiore alla durata del servizio. Detta polizza dovrà espressamente indicare che la SISSA ed il personale della stessa sono terzi a tutti gli effetti. In alternativa alla stipulazione della polizza che precede, l Impresa potrà dimostrare l esistenza di una polizza avente caratteristiche indicate per quella specifica. In tal caso l Impresa dovrà produrre detta polizza corredata da un appendice nella quale si espliciti che la polizza in questione copre anche i rischi di cui al presente contratto a favore della SISSA, contenente le prescrizioni che il massimale unico non sia inferiore a ,00 (Euro unmilione/00), che la durata sia superiore a quella del presente Capitolato Speciale d appalto fornitura e posa in opera del sistema multimediale - FIRMA 6

7 contratto, che non vi sono limiti al numero di sinistri e che la SISSA ed il personale della stessa sono terzi a tutti gli effetti. La SISSA si riserva la facoltà di richiedere eventuali maggiori danni non coperti dalla suddetta polizza assicurativa. La garanzia assicurativa prestata dall Impresa copre senza alcuna riserva anche i danni causati dalle eventuali imprese subappaltatrici. 1.6 Criteri generali per l esecuzione della fornitura e della posa Tutte le operazioni dovranno essere eseguite secondo le migliori regole dell'arte e le prescrizioni del Direttore dell'esecuzione, in modo che gli impianti e le apparecchiature, rispondano perfettamente a tutte le condizioni d'esercizio sia in fase progettuale che in fase di esecuzione. Il Direttore dell'esecuzione, prima di procedere alla consegna dei lavori e dar corso al conteggio del tempo contrattuale, provvederà, in contraddittorio con l'appaltatore, a verificare la disponibilità delle aree di lavoro, ad accertare la corrispondenza degli spazi e ad esaminare le proposte dell Appaltatore in merito al modo di procedere con la posa di quanto da fornire. In tale sede potrà disporre le variazioni che riterrà necessarie al perfetto esito della commessa, entro i limiti di legge. L'esecuzione delle prestazioni deve essere coordinata secondo le prescrizioni che verranno impartite dal Direttore dell esecuzione, il quale, in fase di posa, agirà con le modalità e le funzioni proprie del " Direttore dei Lavori". L'Appaltatore è soggetto alle prescrizioni che il "DATORE DI LAVORO" o persona da lui delegata impartirà così come previsto dal Decreto Legislativo n. 106/09 e successive modificazioni ed integrazioni. Durante le operazioni di posa in opera i materiali, beni ed immobili di proprietà della SISSA presenti nelle aree interessate verranno adeguatamente protetti, ritenendosi l'appaltatore unico responsabile dei danni di qualsiasi genere che potessero essere Capitolato Speciale d appalto fornitura e posa in opera del sistema multimediale - FIRMA 7

8 arrecati, anche dal solo movimento degli operai durante l'esecuzione dei lavori ad esclusione della responsabilità derivante da soggetti terzi. Tutte le parti di impianto dovranno essere eseguite in osservanza del D.M. 37/2008 e conformemente alle norme CEI ed in osservanza delle prescrizioni che gli verranno impartite dai tecnici incaricati. L'Appaltatore dovrà fornire al Direttore dell esecuzione, la DICHIARAZIONE DI CONFORMITA con i disegni in triplice copia della planimetria dell'impianto, di parti di impianto ecc., come effettivamente eseguito. Inoltre dovrà integrare e revisionare i disegni esistenti degli impianti dell edificio con l ausilio di un programma di grafica vettoriale e comunque, nelle stesse modalità già in essere, e fornirne copia su supporto digitale al Direttore dell esecuzione stesso. In assenza di tale documentazione non potrà venir emesso il Certificato di regolare fornitura e posa, e quindi non verrà emesso il pagamento del saldo. 1.7 Privacy e riservatezza Il servizio reso comporterà l accesso a gran parte dell edificio, nonché la presenza prolungata presso la SISSA sia in fase di realizzazione che di garanzia. Viene così ad instaurarsi un rapporto di fiduciarietà che vincola l Appaltatore alla riservatezza a fronte di dati eventi e fatti di cui venisse a conoscenza nel corso del suo servizio. L Appaltatore assume pertanto l obbligo di mantenere riservati i dati e le informazioni di cui venga in possesso, sia nel corso del Contratto che successivamente alla conclusione dello stesso, di non divulgare in alcun modo e di non farne oggetto di utilizzazione a qualsiasi titolo per scopi diversi da quelli strettamene necessari all esecuzione del presente contratto. Detto obbligo non concerne i dati che siano o divengano di pubblico dominio nonché le idee, metodologie e le esperienze tecniche che l Impresa appaltatrice sviluppa o realizza in esecuzione delle prestazioni contrattuali. L Impresa si impegna a far si che nel trattare i dati, informazioni, e conoscenze di cui venga eventualmente in possesso, vengano adottate le necessarie ed idonee misure di sicurezza e impiegate modalità di trattamento che non compromettano in alcun modo il Capitolato Speciale d appalto fornitura e posa in opera del sistema multimediale - FIRMA 8

9 carattere e la riservatezza o arrechino altrimenti danno. I dati e le conoscenze di cui l Impresa aggiudicataria venga a conoscenza non potranno essere copiate o riprodotte se non per esigenze operative strettamente connesse allo svolgimento del contratto. L Impresa sarà responsabile per l esatta osservanza da parte dei propri dipendenti e consulenti degli obblighi di riservatezza anzidetti. L Appaltatore dovrà pertanto adottare tutte le misure necessarie a garantire l assoluta affidabilità del personale impegnato nel servizio, in modo da contenere in numero e qualità le persone interferenti con i servizi svolti all interno della struttura. In caso di inosservanza degli obblighi di riservatezza, la SISSA avrà facoltà di dichiarare risolto di diritto il contratto, fermo restando che l Impresa sarà tenuta a risarcire tutti i danni che dall inadempienza dovessero derivare alla SISSA Le parti si impegnano altresì a trattare eventuali dati personali e sensibili nel rispetto della normativa vigente in materia, in particolare del DLgs n. 196 del 30 giugno 2003 e s.m.i. 1.8 Osservanza dei contratti collettivi, leggi e regolamenti relativi alla tutela dei lavoratori L'Appaltatore si obbliga ad attuare, nei confronti dei lavoratori dipendenti occupati nei servizi costituenti oggetto del presente capitolato speciale d appalto, condizioni normative e retributive, non inferiori a quelle risultanti dai contratti collettivi di lavoro, applicabili alla categoria e nella località in cui si svolgono i lavori, nonché a rispettare le condizioni risultanti dalle successive modificazioni ed integrazioni ed in genere, da ogni altro contratto collettivo applicabile nella località, che per la categoria venga successivamente stipulato. L'Appaltatore è responsabile, nei confronti della SISSA dell'osservanza delle norme vigenti, anche da parte degli eventuali subappaltatori e nei confronti dei rispettivi dipendenti. Il fatto che il subappaltatore non sia stato all'uopo autorizzato, non esime Capitolato Speciale d appalto fornitura e posa in opera del sistema multimediale - FIRMA 9

10 l Impresa aggiudicataria dalla responsabilità di cui al comma precedente e ciò senza pregiudizio degli altri diritti della SISSA. In caso di inottemperanza agli obblighi precisati nel presente articolo, accertate dalla SISSA o da essa segnalata dall'ispettorato del Lavoro, la SISSA medesima comunicherà all Appaltatore e, se del caso, anche all'ispettorato suddetto, l'inadempienza accertata e procederà ad una detrazione del 20% (venti per cento) sui pagamenti, destinando le somme così accantonate a garanzia dell'adempimento degli obblighi di cui sopra. Il pagamento all Appaltatore delle somme accantonate non sarà effettuato sino a quando, dall'ispettorato del Lavoro non sia stato accertato che gli obblighi predetti sono stati integralmente adempiuti. Per le detrazioni e sospensioni dei pagamenti di cui sopra, l Appaltatore non può opporre eccezioni alla SISSA, né ha titolo a risarcimento di danni. 1.9 Sicurezza sul lavoro Per l esecuzione del servizio, che prevede presenza ed interazione col personale della SISSA, l Appaltatore dovrà conformarsi alle misure di sicurezza e di prevenzione previste nel D.U.V.R.I. allegato ai documenti di gara e sottoscritto dall Appaltatore. L Impresa appaltatrice è tenuta a fornire il proprio POS e ad informare il Committente su altri eventuali rischi specifici derivanti dalla propria attività che potrebbero interferire con la normale attività lavorativa dell Amministrazione regionale o che potrebbero risultare dannosi per la sicurezza del personale. A tal fine dovrà venir effettuata una riunione di coordinamento alla presenza dei rispettivi Responsabili per la Sicurezza e del Responsabile del servizio di prevenzione e protezione della SISSA, da ripetersi periodicamente ovvero in occasione di qualsiasi modifica del Piano di Sicurezza di uno dei due soggetti. Il documento finale dovrà essere sottoscritto dalla SISSA e dall Impresa aggiudicatrice prima della stipula del contratto. Il D.U.V.R.I. sarà sottoposto a verifica ed eventuale aggiornamento o integrazione durante tutto il periodo di esecuzione del servizio, mediante incontri periodici tra i rappresentanti dell Appaltatore ed il Servizio di Prevenzione e Protezione dell a SISSA. Capitolato Speciale d appalto fornitura e posa in opera del sistema multimediale - FIRMA 10

11 In particolare l Appaltatore concorderà con l RSPP della SISSA ogni procedura e precauzione necessaria a limitare i rischi relativi all eventuale lavoro in solitudine di personale dell Appaltatore che si trovasse ad operare in assenza di comunicazione diretta con un proprio collega Esonero di responsabilità, tutela contro terzi e responsabilità civile L Impresa appaltatrice assume in proprio ogni responsabilità impegnandosi a tenere indenne la SISSA e anche in sede giudiziale, per infortuni o danni eventualmente subiti da parte di persone, cose o locali, tanto dell Amministrazione regionale che di terzi, in dipendenza di omissioni, negligenze o fatti accidentali accaduti nell esecuzioni delle prestazioni oggetto del presente contratto. I danni a cose, persone o locali causate in dipendenza delle prestazioni fornite dall Impresa appaltatrice saranno pertanto a totale carico della medesima. Nel caso di danni a locali della SISSA imputabili all Appaltatore, il ripristino potrà essere effettuato dalla SISSA direttamente e la relativa spesa verrà detratta in sede di liquidazione delle fatture. Per quanto non specificatamente previsto dal presente Capitolato Speciale d Appalto, si applicano le norme vigenti in materia. A tutela della responsabilità civile verso terzi verrà attivata la copertura assicurativa di cui al precedente punto Compensi e modalità di pagamento Il pagamento del compenso contrattuale determinato sulla scorta dei prezzi unitari prodotti dall Appaltatore in fase di gara avverrà per stati di avanzamento, così scanditi: - corresponsione del 30% del prezzo offerto al momento del completamento dell avvenuta fornitura di tutti i beni previsti nei documenti di offerta, come disposto dal Direttore dell esecuzione e da questi accertato mediante emissione di un "Certificato di avvenuta consegna", redatto in esito a contraddittorio con l Appaltatore e sottoscritto dal Responsabile del Procedimento, a fronte della riscontrata presenza presso la SISSA di tutto il materiale previsto, l acquisizione Capitolato Speciale d appalto fornitura e posa in opera del sistema multimediale - FIRMA 11

12 delle relative bolle di consegna e l accertamento della corrispondenza del materiale con quanto richiesto e documentato in fase di gara; - corresponsione di un ulteriore 40% del prezzo offerto a conclusione dei lavori di posa in opera, accertato dal Direttore dell esecuzione mediante emissione di un "Certificato di ultimazione dei lavori di posa", ovvero all esecuzione di ulteriori opere necessarie alla perfetta messa a punto del sistema prescritte nel medesimo documento, sottoscritti entrambi dal Responsabile del Procedimento. - corresponsione del saldo in esito all emissione da parte del Direttore dell esecuzione del "Certificato di regolare fornitura e posa", che terrà conto di ogni elemento che possa dar luogo all applicazione di penali o a maggiori compensi all Appaltatore, determinando così l esatto ammontare del saldo dovuto, sottoscritto dal Responsabile del Procedimento Limiti di subappalto, cessione del contratto L Impresa appaltatrice non può cedere ad altri il contratto di appalto, sotto pena della sua risoluzione e del risarcimento dei danni a favore della SISSA. Qualora dovessero rendersi necessari subappalti per singole prestazioni, gli stessi dovranno essere preventivamente autorizzati dalla SISSA, secondo quanto stabilito dall art. 118 del D.lgs. 163/2006 e successive modifiche od integrazioni. E consentito il subappalto nel limite massimo del 30% dell importo complessivo del contratto d appalto, e solo per i servizi dichiarati in sede di gara. In caso di inosservanza degli obblighi di cui al presente articolo, la SISSA si riserva la facoltà di risolvere il contratto e di segnalare eventuali responsabilità all Autorità competente. Le imprese subappaltatrici dei servizi di cui al presente appalto dovranno possedere e dimostrare il possesso dei requisiti di ordine generale, di idoneità professionale e di garanzia della qualità. Capitolato Speciale d appalto fornitura e posa in opera del sistema multimediale - FIRMA 12

13 L Appaltatore è comunque tenuto ad accertare i requisiti tecnico professionali delle Ditte che dovessero intervenire per singole prestazioni specialistiche, richiedendo alle stesse la documentazione necessaria in merito alle norme antinfortunistiche che l'appaltatore stesso si impegna a rispettare Penali e risoluzione del contratto La Stazione appaltatrice si riserva il diritto di verificare con ogni modalità l esatta ottemperanza a tutti gli obblighi risultanti dal presente Capitolato, provvedendo altresì ad eseguire verifiche, anche a campione, nel corso dell esecuzione della posa. Fermo quanto disposto precedentemente, in caso di mancata o deficiente esecuzione delle prestazioni, o di parte di esse, che compromettano la perfetta esecuzione degli impianti, le contestazioni verranno effettuate sempre per iscritto, al titolare, anche nel corso di ispezioni ai locali in cui ha luogo il servizio; la SISSA potrà, in caso di reiterata inadempienza provvedervi d'ufficio, o con proprio personale o ricorrendo a terzi, e ciò a tutto carico dell'appaltatore, fatto salvo il diritto al risarcimento dei maggiori danni di cui sopra. La SISSA si riserva la facoltà di poter recedere dal contratto a fronte di gravi e fondati motivi previa comunicazione scritta da effettuarsi con almeno tre mesi di preavviso. In tal caso verrà corrisposto all Appaltatore quanto dovuto ed eseguito fino alla data del recesso. Il mancato rispetto dei termini contrattuali per quanto riguarda il tempo di esecuzione, rilevato dal Direttore dell esecuzione in sede di verbalizzazione della fine lavori in contraddittorio con l Appaltatore, comporterà l applicazione della penale pari ad 580,00 (1 per mille della base d'asta) per ogni giorno naturale consecutivo di ritardata ultimazione, maggiorata fino al massimo di 1160,00 per ogni giorno naturale consecutivo in ragione inversamente proporzionale rispetto alla riduzione dei tempi di esecuzione proposta dall Appaltatore in sede di offerta. La misura massima delle penali applicate non potrà superare il 10% del valore del contratto. Qualora il ritardo di ultimazione dovesse protrarsi oltre il tempo di gg. 30, la SISSA potrà provvedere alla rescissione in danno del contratto Capitolato Speciale d appalto fornitura e posa in opera del sistema multimediale - FIRMA 13

14 1.14 Domicilio legale e sede ed uffici operativi L Impresa appaltatrice elegge e mantiene, per tutta la durata del contratto, il proprio domicilio legale presso la propria sede operativa. Si impegna inoltre a comunicare, prima della stipula del contratto, tutti i contatti necessari ed utili alla gestione dell appalto (tel, fax, , etc.), nonché ad individuare un referente operativo responsabile dei rapporti tra SISSA ed Appaltatore Imposta di registro Per norma dell Ufficio del registro, agli effetti dell imposta di registro, si richiama l art. 40 del DPR n.131, in quanto l appalto è soggetto ad I.V.A Controversie Per qualsiasi controversia insorta tra le parti, sia durante che al termine del presente contratto, ove non sia possibile risolvere bonariamente, il Foro competente è Trieste Tracciabilità dei flussi finanziari - Legge 136/2011 Si avverte che l'appaltatore sarà tenuto, ai sensi e per gli effetti del disposto di cui al comma 8, 1 periodo, dell art. 3 della legge 13/08/2010, n. 136, ad assumere gli obblighi di tracciabilità dei connessi flussi finanziari. A fronte di tali obblighi, s impegna a comunicare, entro 7 giorni dalla loro accensione, gli estremi identificativi dei conti correnti dedicati di cui al comma 1 del medesimo succitato articolo di legge. Parimenti, entro lo stesso predetto termine di 7 giorni, si obbliga a comunicare, a mezzo di dichiarazione sostitutiva ex art. 47 DPR 28/12/2000, le generalità e il codice fiscale delle persone delegate ad operare su di essi. Si avverte che qualora l Appaltatore ponga in essere transazioni finanziarie riconducibili al presente appalto senza avvalersi di banche o della Società Poste Italiane S.p.A., il relativo contratto s intenderà risolto. Capitolato Speciale d appalto fornitura e posa in opera del sistema multimediale - FIRMA 14

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna. Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport

Regione Autonoma della Sardegna. Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport Servizio Spettacolo, Sport, Editoria e Inform azione GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI ATTIV ITA E SERV IZ I PER LA SARDEGNA FILM COMMISSION CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Regione Autonoma della

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO AFFIDAMENTO ANNUALE DELLA GESTIONE DELLA CASA FAMIGLIA PER DISABILI ADULTI SITA IN LARGO FRATELLI LUMIERE, 36, NONCHÉ QUELLA DEL CENTRO DIURNO SE FINANZIATO DA ROMA CAPITALE

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma SCHEMA DI CONTRATTO L'anno duemila..., il giorno del mese di.....in Roma TRA Lottomatica Group S.p.A. con sede in Roma, Viale del Campo Boario n. 56/d - 00154 Codice Fiscale e Partita IVA n. 08028081001,

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

COMUNE DI CAMPORGIANO

COMUNE DI CAMPORGIANO COMUNE DI CAMPORGIANO PROVINCIA DI LUCCA Piazza Roma n. 1 Tel. 0583/618888 Fax. 0583/618433 C.F. 00398710467 E-mail : demografico@comune.camporgiano.lu.it CAPITOLATO D APPALTO AFFIDAMENTO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24 ALLEGATO 4 SCHEMA DI CONTRATTO PER I SERVIZI DI DISINFESTAZIONE, DISINFEZIONE, DERATTIZZAZIONE, SANIFICAZIONE E CURA DEL VERDE DA EFFETTUARSI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI ROMA. Lotto Allegato 5 Schema

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

VERIFICA DEI PROGETTI DI OPERE PUBBLICHE AI FINI DELLA VALIDAZIONE CODICE DEGLI APPALTI E NUOVO REGOLAMENTO ATTUATIVO

VERIFICA DEI PROGETTI DI OPERE PUBBLICHE AI FINI DELLA VALIDAZIONE CODICE DEGLI APPALTI E NUOVO REGOLAMENTO ATTUATIVO VERIFICA DEI PROGETTI DI OPERE PUBBLICHE AI FINI DELLA VALIDAZIONE CODICE DEGLI APPALTI E NUOVO REGOLAMENTO ATTUATIVO RELATORE : ING. PAOLO MOLAIONI ING. PIETRO FRATINI 1) LE ORIGINI DELLA VERIFICA DEL

Dettagli

RISOLUZIONE N. 25/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 25/E QUESITO RISOLUZIONE N. 25/E Direzione Centrale Normativa Roma, 6 marzo 2015 OGGETTO: Consulenza giuridica - Centro di assistenza fiscale per gli artigiani e le piccole imprese Fornitura di beni significativi nell

Dettagli

Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi

Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi COSTRUZIONI Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi di Mauro Cappello Mauro Cappello GEOCENTRO/magazine pubblica, di Mauro Cappello, Ingegnere e Ispettore Verificatore

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/19 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:218544-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva 2004/17/CE

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

CORE Consorzio Recuperi Energetici S.p.A.

CORE Consorzio Recuperi Energetici S.p.A. SERVIZIO DI FORMAZIONE PONTEGGI ANNI 2015-2017 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO (14/M/006C) CIG N 61470301A1 SOMMARIO Articolo 1. OGGETTO DELL APPALTO Articolo 1bis DEFINIZIONI Articolo 2. LUOGO DI ESECUZIONE

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione COMUNE DI ALBIATE Provincia di Monza e della Brianza REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RIPARTIZIONE TRA IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E GLI INCARICATI DELLA REDAZIONE DEL PROGETTO, DEL COORDINAMENTO PER LA

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Oggetto: Offerta per l'acquisto dell'immobile sito in

Oggetto: Offerta per l'acquisto dell'immobile sito in MODELLO PER PERSONE FISICHE ACI SERVIZIO PATRIMONIO E APPROVVIGIONAMENTI Coordinamento e Controllo Gestione Immobili Via Marsala 8 00185 - Roma OFFERTA A TRATTATIVA PRIVATA Oggetto: Offerta per l'acquisto

Dettagli

La Direzione dei Lavori

La Direzione dei Lavori La Direzione dei Lavori L istituzione della Direzione lavori. Ai sensi dell art.10, comma 1, lett.l, del Reg., l istituzione dell ufficio di direzione dei lavori è promossa dal responsabile del procedimento

Dettagli

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE C.C.N.L. per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati / multi servizi. Ai

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP.

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Seminario IF COMMISSIONE INGEGNERIA FORENSE LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Milano, 9 giugno 2011 1 Riserve: generalità Riserva come preannuncio di disaccordo (=firma con riserva) Riserva come domanda

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

00185 Roma Via Castelfidardo, 41

00185 Roma Via Castelfidardo, 41 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI SEDE DEGLI UFFICI DELL ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA DEI VETERINARI (VIA CASTELFIDARDO, 41), DELLE PARTI COMUNI DELL IMMOBILE

Dettagli

NORMATIVA DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DELLE IMPRESE PER GLI INTERVENTI AGLI IMPIANTI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI DI SEGNALAMENTO FERROVIARIO

NORMATIVA DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DELLE IMPRESE PER GLI INTERVENTI AGLI IMPIANTI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI DI SEGNALAMENTO FERROVIARIO NORMATIVA DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DELLE IMPRESE PER GLI INTERVENTI AGLI IMPIANTI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI DI SEGNALAMENTO FERROVIARIO Indice Articolo 1 Istituzione del Sistema di qualificazione

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i Arezzo, 06 maggio 2011 Dott. DAVIDDI Paolo STOLZUOLI Stefania Tecnici di Prevenzione Dipartimento della Prevenzione Azienda USL 8 - Arezzo

Dettagli

DUAL RC professionale

DUAL RC professionale P.I. LINE - tailor made DUAL RC professionale Proposta di assicurazione per la Responsabilità Civile Professionale di Commercialisti, Tributaristi, Avvocati Consulenti del Lavoro, Società di Servizi (EDP)

Dettagli

Città di Spinea Provincia di Venezia

Città di Spinea Provincia di Venezia Città di Spinea Provincia di Venezia APPALTO: servizio di pulizia interna uffici comunali 2013 2014 AFFIDAMENTO: da appaltare REDATTO DA REVISIONE N. DATA APPROVATO DA 1 SOMMARIO 1. SEZIONE DESCRITTIVA...

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica GARA D APPALTO PER LA STIPULA DI UN CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILIO E ATTREZZATURE IN DOTAZIONE

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali CIRCOLARE N. 36/2013 Roma, 6 settembre 2013 Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Direzione generale per l Attività Ispettiva Prot. 37/0015563 Agli indirizzi in allegato Oggetto: art. 31 del D.L.

Dettagli

PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE

PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE CAPITOLATO D ONERI PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE 2 PREMESSA Zètema, in virtù del Contratto di Servizio

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2)

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) Il/La sig./soc. (1) di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2) in persona

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 29 dicembre 2010 Spett.le Ditta Prot. n.: 46520 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto:

Dettagli

La Consegna dei Lavori

La Consegna dei Lavori La Consegna dei Lavori Il contratto viene posto in esecuzione dall Amministrazione con La consegna dei lavori. Si tratta, complessivamente, di una serie di atti di carattere giuridico e di operazioni materiali,

Dettagli

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili RICHIAMO AL TESTO UNICO PER LA SICUREZZA D.lgs.vo 9 aprile 2008 n 81 Dott. Ing Luigi ABATE DPR N NN 37 3712 12 gennaio 1998 regolamento

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi.

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi. Allegato alla determinazione n. 42/APPR del 27/11/2014 composto da n. 29 fogli (fronte/retro) Spett.le ditta OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli