FORmare ESperti per le Trattative Internazionali E la RIcerca di nuovi mercati

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FORmare ESperti per le Trattative Internazionali E la RIcerca di nuovi mercati"

Transcript

1 Unione europea Fondo sociale europeo Investiamo nel vostro futuro Provincia di Piacenza FOR.ES.T.I.E.RI.: FORmare ESperti per le Trattative Internazionali E la RIcerca di nuovi mercati Operazione FSE Asse I Adattabilità Rif. P.A. n /Pc - Approvato con DD n 2557 del 01/12/2011

2 FOR.ES.T.I.E.RI.: FORmare ESperti per le Trattative Internazionali E la RIcerca di nuovi mercati Operazione FSE Asse I Adattabilità Rif. P.A. n /Pc Approvato con DD n 2557 del 01/12/2011 Nell attuale contesto economico/finanziario, competere con successo in ambito internazionale, implica necessariamente saper analizzare potenziali mercati, elaborare adeguate strategie di ingresso, condurre efficacemente una trattativa internazionale e negoziare oltre le barriere culturali. L Operazione FOR.ES.T.I.E.RI.: FORmare ESperti per le Trattative Internazionali E la RIcerca di nuovi mercati si propone come efficace percorso per tutte quelle professionalità che sostengono la competitività internazionale del sistema imprenditoriale; l obiettivo è fornire loro un approccio sempre più dinamico e proficuo al ruolo che ricoprono e alle situazioni che si trovano ad affrontare. Lo sviluppo e l articolazione dell Operazione, prevede l acquisizione di nozioni, competenze, tecniche e strumenti per pianificare strategie di sviluppo internazionale, condurre piani di ingresso in nuovi mercati ed eccellere nell arte della negoziazione a livello mondiale. L insieme degli interventi ha come scopo ultimo quello di: migliorare e sostenere la competitività del sistema imprenditoriale locale; rafforzare la crescita delle imprese affinché siano in grado di inserirsi nei mercati internazionali con le competenze necessarie per affrontare le nuove sfide; favorire lo sviluppo di strategie e piani di internazionalizzazione; consolidare attività, già instaurate, con i mercati internazionali e stimolare processi di aggregazione. Attraverso FOR.ES.T.I.E.RI., il Forpin vuole continuare ad affiancare e sostenere il tessuto imprenditoriale della nostra provincia per sviluppare e potenziare quei caratteristici elementi che creano valore aggiunto in un contesto competitivo internazionale. 2

3 CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEI CORSI APPROVATI I corsi non prevedono quota di iscrizione in quanto sono finanziati dal Fondo Sociale Europeo tramite la Provincia di Piacenza e la Regione Emilia Romagna. La partecipazione ad essi è subordinata alla verifica dei REQUISITI AZIENDALI DI ACCESSO richiesti dalle norme che disciplinano i corsi finanziati dal FSE. Le iscrizioni verranno prese in considerazione in base all ordine di arrivo, al possesso dei requisiti formali di ammissibilità e nel rispetto delle aziende che già in fase di progettazione dell Operazione hanno documentato le loro necessità formative e supportato la presentazione della stessa. L azienda di appartenenza del lavoratore coinvolto avrà l obbligo di predisporre, pena l inammissibilità del partecipante, le dichiarazioni sul possesso dei requisiti previsti dal finanziamento e fornite dal Forpin. Al termine dei corsi, verrà rilasciato un Attestato di Frequenza a tutti coloro che avranno frequentato almeno il 70% delle ore previste. REQUISITI AZIENDALI DI ACCESSO La partecipazione ai corsi è aperta a tutti i lavoratori di imprese con sede a Piacenza le cui aziende soddisfano i seguenti requisiti: - aver ricevuto, tra il 2009 e il 2011, finanziamenti a titolo De Minimis inferiori a Euro ,00 (Euro ,00 per le imprese attive nel settore di trasporto su strada); - non avere richiesto o ricevuto, tramite fondi interprofessionali, finanziamenti per le medesime azioni formative; - aver ottemperato, se richiesto dalla natura giuridica aziendale, agli obblighi derivanti dalla Legge 68 del 1999 che disciplina il diritto al lavoro dei disabili. MODALITÀ DI ISCRIZIONE Per iscriversi, è necessario compilare ed inviare il modulo di adesione allegato entro 15 giorni dall avvio del corso prescelto. SEDE DI SVOLGIMENTO DEI CORSI FORPIN Scarl - Viale S. Ambrogio n 23, Piacenza PER MAGGIORI INFORMAZIONI Visitate il nostro sito internet o contattate la Coordinatrice dell Operazione Dott.ssa Giuseppina Saccomandi (Tel , PER L ACCESSO AI CORSI NON E PREVISTA ALCUNA QUOTA DI ISCRIZIONE 3

4 SCHEDA ISCRIZIONE PARTECIPANTE CODICE OPERAZIONE: /Pc - FOR.ES.T.I.E.RI.: FORmare ESperti per le Trattative Internazionali E la RIcerca di nuovi mercati TITOLO CORSO: DATI ANAGRAFICI Cognome Nome Luogo di nascita Prov Data Nazionalità Cittadinanza Codice fiscale Sesso: Maschio Femmina Tel. (casa) Cell. RESIDENZA Via Cap Comune Prov DOMICILIO (se diverso dalla residenza) Via Cap Comune Prov TITOLO DI STUDIO Nessun titolo Licenza elementare Licenza media inferiore Diploma di scuola superiore di 2-3 anni che non consente l iscrizione all università Diploma di scuola superiore di 4-5 che consente l iscrizione all università Accademia di Belle Arti, Istituto Superiore Industrie Artistiche, Accademia di Arte Drammatica, Perfezionamento Accademia di Danza, Perfezionamento Conservatorio,perfezionamento Istituto di Musica Pareggiato, Scuola di Interpreti e Traduttori, Scuola di Archivistica, Paleogra e Diplomatica Diploma universitario o di scuola diretta fini speciali (vecchio ordinamento) Laurea triennale (nuovo ordinamento) Master post laurea triennale (o master di I livello) Laurea di durata superiore ai tre anni (diploma di laurea vecchio ordinamento ovvero laurea specialistica nuovo ordinamento) Master post laurea specialistica o post laurea vecchio ordinamento (o master di secondo livello) Specializzazione post laurea (specialistica) Dottorato di ricerca Qualifica professionale di primo livello, eventualmente conseguita anche tramite apprendistato Qualifica professionale di secondo livello, eventualmente conseguita anche tramite apprendistato Certificato di Tecnico superiore (Ifts) Diploma di specializzazione Abilitazione professionale Patente di mestiere Nessuno dei precedenti CONDIZIONE OCCUPAZIONALE In cerca di prima occupazione Occupato alle dipendenze (compreso chi ha un occupazione saltuaria/atipica e chi è in CIG) Occupato autonomo Disoccupato alla ricerca di nuova occupazione (o iscritto alle liste di mobilità) Studente Inattivo diverso da studente (casalinga/o, ritirato/a dal lavoro, inabile al lavoro, in servizio di leva o servizio civile, in altra condizione) TIPO DI CONTRATTO Contratto a tempo indeterminato Contratto a tempo determinato (carattere non stagionale; carattere stagionale) Contratto di formazione e lavoro Contratto di inserimento Contratto di apprendistato Contratto di collaborazione coordinata e continuativa Contratto di collaborazione occasionale Contratto di associazione in partecipazione Nessun contratto perché lavoratore autonomo Nessun contratto perché coadiuvante in un impresa famigliare Altro: AZIENDA DI APPARTENENZA Denominazione azienda Indirizzo (sede legale) Comune Prov Indirizzo (sede operativa) Comune Prov Cod. Fisc./P. IVA Settore Attività aziendale Tel. Fax Referente Aziendale da contattare per i documenti Ruolo Professionale del partecipante in azienda Informativa: Dlgs 196/03 Nuovo Codice Privacy Il For.P.In, ai sensi del Nuovo codice in materia di trattamento dei dati personali, approvato con D. Lgs. 196 del 30 giugno 2003, si riserva il trattamento dei dati personali per consentire le pratiche relative all organizzazione e alla gestione dei corsi nonché per l invio gratuito di materiale pubblicitario ed informazioni commerciali sui corsi; le informazioni raccolte saranno inserite nella nostra banca dati per essere utilizzate per gli scopi sopra citati. Inviando la domanda di iscrizione, il sottoscritto autorizza il For.P.In. al trattamento dei dati personali. In qualsiasi momento avrete il diritto di accedere e di modificare le informazioni personali rilasciate, nonché negare l invio, da parte del For.P.In., di materiale pubblicitario o informazioni commerciali inviando una a un fax al oppure scrivendo a: For.P.In. Att.ne Resp. Trattamento dati personali V.le S. Ambrogio n Piacenza. Inoltre, consapevole delle responsabilità e delle pene stabilite dalla legge per false attestazioni e mendaci dichiarazioni, sotto la sua personale responsabilità (art. 489 cod. pen. art. 26 L n. 15) il sottoscritto dichiara che i dati forniti corrispondono a verità. Data Timbro aziendale e Firma 4

5 Attività formative COD CORSO ORE DATA DI AVVIO PAGINA 1 Strategie di internazionalizzazione 12 9 ottobre Business English: doing International business 32 I EDIZIONE 9 ottobre 2012 II EDIZIONE: 26 febbraio Business English: management communication program 32 I EDIZIONE 9 ottobre 2012 II EDIZIONE: 26 febbraio Strategie di marketing internazionale 8 23 novembre I paesi del BRIC: Brasile, Russia, India E Cina febbraio Contrattualistica internazionale marzo Gestione delle pratiche doganali e dei trasporti internazionali nelle operazioni di import/export gennaio Gestione del rischio di credito negli scambi internazionali: i sistemi di pagamento internazionali 12 7 maggio Fiscalità internazionale 12 4 giugno

6 Strategie di internazionalizzazione DURATA 12 ore DOCENTI Nicola Minervini Rocco Marcuccio Vittorio Anelli Ottobre 2012: 9, L intervento formativo vuole fornire un quadro delle tendenze del commercio estero, con particolare riferimento ai nuovi mercati. Verranno presentati gli strumenti per ottimizzare costi e opportunità sui mercati emergenti e trasmesse esperienze pratiche sul come valutare la capacità competitiva internazionale dell azienda. Si affronterà l argomento dell organizzazione di fiere e missioni internazionali; sarà valutata l importanza di lavorare in gruppo a livello di consorzi e reti di imprese e saranno esaminate le opportunità di finanziamento per l internazionalizzazione. Il corso si rivolge a titolari, soci d impresa e lavoratori impiegati a diverso titolo e con diversi ruoli nelle aree commerciale/marketing, acquisti ed export. Possono partecipare tutti coloro che hanno l obiettivo di pianificare strategie di sviluppo internazionale, condurre piani di ingresso in nuovi mercati e negoziare a livello mondiale con interlocutori provenienti da ambiti e culture differenti. Strategie di internazionalizzazione Processi di internazionalizzazione delle PMI Ingegneria dell export: gli errori comuni, le fonti di informazione, la valutazione della capacità esportativa, le differenze culturali Strategie di entrata nei mercati internazionali Individuazione e selezione dei partner Criteri per l export check-up Criteri di selezione delle manifestazioni Il progetto della fiera internazionale ed il marketing post-fiera Missioni commerciali Internazionalizzarsi con metodo Le strategie competitive nei mercati globali Principali linee guida sulle modalità di scelta, reperimento ed elaborazione delle informazioni necessarie, in funzione di specifici obiettivi conoscitivi I consorzi promozionali e di vendita Linee e tendenze del commercio internazionale, con focus sui mercati emergenti Come affrontare i nuovi mercati: azioni di rete Finanziamenti rivolti ad aggregazioni di imprese sui mercati esteri Come finanziare l internazionalizzazione Finanziamento delle esportazioni Finanziamento degli investimenti produttivi e commerciali Le garanzie 6

7 Business english: doing international business DURATA 32 ore DOCENTI Docenti senior madrelingua e/o bilingue con un esperienza nell ambito TEFL di almeno 10 anni. I EDIZIONE - ANNO 2012 Ottobre: 9, 11, 16, 18, 23, 25, 30 Novembre: 6, 8, 13, 15, 20, 22, 27, 29 4 Dicembre II EDIZIONE - ANNO 2013 Febbraio: 26, 28 Marzo: 5, 7, 12, 14, 19, 21, 26, 28 Aprile: 2, 4, 9, 11, 16, L azione formativa è finalizzata al sostegno di un processo di internazionalizzazione aziendale. Il lavoro che ci si propone di fare andrà ad impattare su tutte le skills relazionali: ascolto, conversazione, lettura e scrittura. Verranno rafforzate la grammatica e le competenze linguistiche fondamentali per rapportarsi con sicurezza e scioltezza in contesti e situazioni commerciali. Il corso è rivolto a titolari, soci d impresa e lavoratori impiegati a diverso titolo e con diversi ruoli in azienda. I destinatari possono avere ruolo di responsabili, funzionari, dirigenti o impiegati che per diversi motivi intrattengono relazioni e rapporti di lavoro quotidiani con clienti, fornitori e tecnici stranieri. Per un efficace riuscita della formazione, è richiesta almeno una sufficiente conoscenza della lingua inglese dal punto di vista grammaticale e della comprensione. Grammar and functions corrispondenti al livello dei partecipanti Reading: general english, business english, current affairs, comprehension and practice, vocabulary expansion Listening: various listening for comprehension/discussion, business english Writing: how to start and finish letters general/business/personal, letters of job application Conversation: general, news, politics, business Business communication skills: meetings, presentations, negotiations, telephone calls 7

8 Business english: management communication program DURATA 32 ore DOCENTI Docenti senior madrelingua e/o bilingue con un esperienza nell ambito TEFL di almeno 10 anni. I EDIZIONE - ANNO 2012 Ottobre: 9, 11, 16, 18, 23, 25, 30 Novembre: 6, 8, 13, 15, 20, 22, 27, 29 4 dicembre II EDIZIONE - ANNO 2013 Febbraio: 26, 28 Marzo: 5, 7, 12, 14, 19, 21, 26, 28 Aprile: 2, 4, 9, 11, 16, Il corso si propone di fornire ai partecipanti gli strumenti per perfezionare le competenze linguistiche utili alla relazione in contesti lavorativi internazionali. In particolare ci si soffermerà sull approfondimento delle più efficaci tecniche di comunicazione manageriale. Il corso è rivolto a titolari, soci d impresa e lavoratori impiegati a diverso titolo e con diversi ruoli in azienda. I destinatari possono avere ruolo di responsabili, funzionari, dirigenti o impiegati che per diversi motivi intrattengono relazioni e rapporti di lavoro quotidiani con clienti, fornitori e tecnici stranieri. Per un efficace riuscita della formazione, è richiesta almeno una discreta conoscenza della lingua inglese. Grammar and functions corrispondenti al livello dei partecipanti: syntax, relations Public relations General english Business english High impact presentations Making Meetings effective Business communication skills: meetings, presentations, negotiations 8

9 Strategie di marketing internazionale DURATA 8 ore DOCENTI Nicola Minervini Rocco Marcuccio Vittorio Anelli Novembre 2012: 23, 30 Il marketing gioca un ruolo fondamentale per individuare e definire la strategia di lancio di un azienda e del suo business sui mercati esteri. Questo corso si propone di trasmettere strumenti e metodologie di marketing internazionale: saranno trasmesse nozioni per la classificazione di paesi e mercati in funzione delle caratteristiche del settore in cui si opera e degli obiettivi aziendali da raggiungere. Saranno analizzate esperienze pratiche per la gestione dei canali di entrata e le tecniche di comunicazione e promozione sui mercati internazionali. Saranno date indicazioni sull organizzazione di fiere e missioni internazionali; sull impatto dei consorzi e delle reti di imprese e saranno esaminati opportunità e canali di finanziamento per l internazionalizzazione. Il corso si rivolge a titolari, soci d impresa e lavoratori impiegati a diverso titolo e con diversi ruoli nelle aree commerciale/marketing, acquisti ed export. Possono partecipare tutti coloro che vogliono migliorare la competitività del proprio export. Potranno partecipare tutti coloro che, in azienda, hanno/avranno il delicato compito di migliorare la competitività dell export e di trattare il marketing internazionale come strumento di individuazione di opportunità e di definizione della strategia di lancio di un azienda e del suo business sui mercati esteri. La scelta dei canali di entrata, le forme di promozione nei mercati esteri La gestione del Brand: come creare il valore ed aumentare la visibilità del marchio La gestione strategica e la tutela dei marchi aziendali L importanza della distribuzione nel marketing mix I canali distributivi: la ricerca, la valutazione e la scelta La gestione pratico-operativa dei canali distributivi Linee e tendenze del commercio internazionale, con focus sui mercati emergenti Come affrontare i nuovi mercati: azioni di rete Finanziamenti rivolti ad aggregazioni di imprese sui mercati esteri Come finanziare l internazionalizzazione: finanziamenti delle esportazione, finanziamento degli investimenti produttivi e commerciali, garanzie 9

10 I paesi del BRIC: Brasile, Russia, India e Cina DURATA 16 ore DOCENTI Marco Tupponi Giuseppe De Marinis Alessandro Russo Febbraio 2013: 12, Nella valutazione di nuovi mercati per uno sviluppo commerciale internazionale, è bene prendere in considerazione i paesi del BRIC Brasile, Russia, India e Cina - probabili futuri colossi dell economia mondiale. Questi stati, oggi protagonisti di una rilevante attività intercontinentale, condividono una grande popolazione, un immenso territorio, abbondanti risorse naturali strategiche, una forte crescita del PIL e del commercio mondiale. L intervento formativo articolato, vuole presentare le opportunità di investimento e di business che oggi offrono questi paesi, illustrandone tutti gli aspetti da considerare nell ipotesi di un ingresso commerciale aziendale. Il corso è rivolto a titolari, soci d impresa e lavoratori impiegati a diverso titolo e con diversi ruoli nelle aree amministrazione e finanza, fiscale, legale, acquisti, commerciale/ marketing, import/export. Possono partecipare tutti coloro che sono o saranno chiamati a gestire, a vario titolo, relazioni con i paesi del BRIC. Denominatore comune dei paesi del BRIC Focus India e Cina: Valutazione dei rischi politici, economico-finanziari ed operativi Analisi di vulnerabilità e opportunità settoriali Valutazione strategica, legale, fiscale, doganale, bancaria dei paesi Case study Focus Brasile: Valutazione del rischi politici, economico-finanziari ed operativi Analisi di vulnerabilità e opportunità settoriali Valutazione strategica, legale, fiscale, doganale, bancaria del paese Case study Focus Russia: Valutazione del rischi politici, economico-finanziari ed operativi Analisi di vulnerabilità e opportunità settoriali Valutazione strategica, legale, fiscale, doganale, bancaria del paese Case study 10

11 Contrattualistica internazionale DURATA 16 ore DOCENTE Marco Tupponi Marzo 2013: 13, L intensificarsi dei rapporti commerciali con l estero, impone di prepararsi in maniera adeguata alla negoziazione. Questo intervento formativo permetterà di utilizzare le tecniche di redazione del contratto che meglio si adattano al commercio internazionale affrontando positivamente la complessità e la sostanziale atipicità che caratterizza i rapporti di carattere economico tra soggetti appartenenti a nazioni diverse. Pagamento e consegna della merce, sono i momenti critici di ogni operazione di esportazione. La consegna, in particolare, arriva ad influire sull incasso stesso. Saranno affrontati i più delicati argomenti in materia di principi e vincoli di trasporto, spedizione ed assicurazione per evitare agli utenti (esportatori e importatori) e agli operatori (vettori, spedizionieri e assicuratori) inutili e costose controversie. Il corso è rivolto a titolari, soci d impresa e lavoratori impiegati a diverso titolo e con diversi ruoli nelle aree commerciale/marketing, acquisti, trasporti, export, spedizione e logistica, amministrazione. Possono partecipare tutti coloro che devono o dovranno gestire le fasi critiche di ogni operazione di esportazione: in particolare, pagamento e consegna della merce. Contrattualistica Internazionale Teoria generale del contratto: le fonti del diritto del commercio internazionale, sistemi giuridici a confronto Problematiche connesse alla stipula di contratti internazionali di impresa Redazione e negoziazione di un contratto internazionale; come prepararsi alla negoziazione. Contratti conclusi per corrispondenza: l uso di condizioni generali di contratto e la battle of forms I documenti precontrattuali: le lettere di intenti ed il contratto preliminare Relazione tra documenti precontrattuali e documento definitivo I contratti collegati L architettura di un contratto internazionale: legge applicabile, clausole generali, clausole risolutive, clausole vessatorie La fase della patologia del rapporto contrattuale e la cessazione del contratto Rimedi interni ed esterni al rapporto contrattuale ai casi di patologia contrattuale Aspetti processuali e risoluzione delle controversie: giurisdizione, arbitrato e ADR Strutturare il contratto con operatori esteri La convenzione di Vienna sulla vendita internazionale di beni mobili CISG 1980 Il regolamento CE 17 Giugno 2008 ( convenzione di Roma I sulle obbligazione contrattuali) I contratti della distribuzione commerciale (agenzia, concessione di vendita, franchising, distribuzione atipica) 11

12 DURATA 12 ore DOCENTE Giuseppe De Marinis 4 Aprile Aprile Gestione delle pratiche doganali e dei trasporti internazionali nelle operazioni di import/export Il corso, di taglio fortemente operativo, fornisce un modello di lavoro utile per la valutazione, il controllo e la gestione delle operazioni di import/export. Al termine del percorso i partecipanti avranno acquisito tutte le competenze necessarie a verificare la correttezza delle procedure, ad agevolare i rapporti contrattuali con fornitori e clienti, a prevenire irregolarità e relative sanzioni, a ridurre costi operativi e fiscali all importazione ed all esportazione e a coordinare adeguatamente scambi intracomunitari e rapporti con i Paesi terzi. Il corso è rivolto a titolari, soci d impresa e lavoratori impiegati a diverso titolo e con diversi ruoli nelle aree commerciale/marketing, acquisti, export, amministrazione, contabilità, logistica e customer service. Possono partecipare tutti coloro che hanno o avranno il compito di gestire, monitorare e valutare le operazioni di import/export. Quadro giuridico della pratica di Export- Import Fonti normative e tecnica doganale Le destinazioni doganali e i regimi doganali effettivi. Importazioni ed esportazioni definitive Le destinazioni doganali e i regimi doganali sospensivi (cenni) Adempimenti delle formalità doganali La dichiarazione doganale - (DAU e DAE) L accertamento doganale - gli elementi costitutivi Documenti accessori. Carnet T.I.R., Carnet ATA Tutela della denominazione di origine dei prodotti e delle merci Le fasi della spedizione internazionale: documentazione, caratteristiche e problematiche La figura dello spedizioniere ed il vettore ed i limiti alla responsabilità I termini di resa e l adempimento alle pratiche doganali 12

13 DURATA 12 ore DOCENTE Alessandro Russo 7 Maggio Maggio Gestione del rischio di credito negli scambi internazionali: i sistemi di pagamento internazionali Durante l incontro verranno trattati i singoli sistemi di pagamento internazionali analizzati in duplice prospettiva: la riduzione dell esposizione al rischio unita all esigenza di mantenere elevato il livello di competitività delle condizioni di vendita attraverso l utilizzo integrato dei diversi strumenti disponibili. Al termine del percorso i partecipanti avranno acquisito tutte le informazioni necessarie per gestire con competenza le variabili critiche degli scambi internazionali. Il corso è rivolto a titolari, soci d impresa e lavoratori impiegati a diverso titolo e con diversi ruoli nelle aree logistica, spedizioni, commerciale/marketing, acquisti, export, recupero crediti, amministrazione e contabilità. Possono partecipare tutti coloro che curano pagamento e consegna di ogni operazione di esportazione. La gestione dei crediti export: Il credito estero, individuazione e gestione dei rischi La differenza fra strumenti assicurativi e strumenti finanziari Strumenti nel breve termine e strumenti nel medio lungo termine Le variabili critiche: importo, Paese, merce, forza contrattuale, cliente Come definire la migliore scelta di pagamento Gli strumenti finanziari: Gli strumenti finanziari per l export L ottimizzazione delle operazioni di incasso documentario Le operazioni di credito documentario: caratteristiche giuridiche e funzionamento pratico La natura del credito e l inquadramento giuridico: principi di astrattezza, autonomia e formalismo Gli elementi principali del credito documentario ed il suo utilizzo nelle operazioni di import ed export I soggetti coinvolti e la necessaria cooperazione prima dell emissione della lettera di credito La forma ed il funzionamento dell operazione di credito documentario Il ruolo delle banche La conferma della lettera di credito Lettera di credito import e lettera di credito export Dall emissione all incasso della lettera di credito: problematiche e risoluzione degli errori comuni I documenti richiesti dal credito: criteri per una corretta redazione Le garanzie bancarie internazionali: la differenza tra garanzie fideiussorie e garanzie bancarie autonome, le norme URDG758 della CCI Smobilizzo e cessione dei crediti Il Factoring ed il Forfaiting: caratteristiche e differenze Gli errori da evitare per una corretta gestione della pratica 13

14 Fiscalità internazionale DURATA 12 ore DOCENTE Lara Piccinino 4 Giugno Giugno Per assolvere correttamente ai vari obblighi formali e sostanziali imposti dalla vigente disciplina dell IVA, è fondamentale avere padronanza dei principi che regolano l applicazione dell imposta nelle operazioni intracomunitarie. Il corso propone un esame ragionato della normativa e degli adempimenti IVA nelle operazioni intra UE, alla luce delle disposizioni attualmente vigenti. Il corso è rivolto a titolari, soci d impresa e lavoratori impiegati a diverso titolo e con diversi ruoli nelle aree fiscale, amministrazione, acquisti, commerciale, contabilità, import/export. Possono partecipare tutti coloro che sono chiamati ad assolvere ai vari obblighi formali e sostanziali imposti dalla vigente disciplina dell IVA. Concetto di territorio: territorio della Repubblica Italiana, comunitario, extra- comunitario La territorialità nelle operazioni relative alla cessione di beni: cessione di beni immobili e mobili Le cessioni all esportazione: dirette e tramite commissionari, indirette e all esportazione assimilate, operazioni triangolari e quadrangolari, le prove dell avvenuta esportazione (sistema ECS), gli esportatori abituali, il plafond, le lettere d intenti, la comunicazione telematica, gli scambi con la Repubblica di San Marino Le operazioni intracomunitarie: requisiti delle operazioni intracomunitarie, cessioni ed acquisti intracomunitari adempimenti -, presentazione e compilazione degli elenchi Intrastat, movimentazione intracomunitaria senza trasferimento della proprietà: fiere, conto visione, tentata vendita La territorialità relativa alle prestazioni di servizi Le nuove regole sulla territorialità dei servizi ai fini IVA dettate dalla direttiva 2008/8/CE Criterio generale B2B E B2C e relative deroghe Nuovi adempimenti contabili, documentali e loro rilevazione nei modelli Intrastat Prestazioni: di servizi relative a beni immobili; di servizi relative a beni mobili (lavorazioni, riparazioni, installazioni e montaggi); di trasporto intracomunitarie ed internazionali di beni; degli agenti; di consulenza e assistenza tecnica e legale; pubblicitarie Partecipazione a fiere Prestazioni di ristorazione e catering E-commerce Riaddebiti di spese Principali modifiche ai Modelli Intrastat: nuova modulistica e nuove regole per la presentazione degli elenchi e per l invio 14

15 Chi Siamo Il For.P.In., Formazione Professionale Industria, è una Società Consortile a Responsabilità Limitata di Confindustria Piacenza. Nata nel 1990 per volontà di un gruppo di imprese eccellenti del tessuto industriale piacentino, vuole promuovere la cultura della formazione in azienda e dell introduzione al mondo del lavoro. Il For.P.In. promuove tutte le sue iniziative tenendo conto delle necessità delle imprese del territorio che, per competere in un mercato sempre più complesso e globale, necessitano in misura crescente di rapporti esterni in termini di ricerca e innovazione. Il For.P.In. mette a disposizione delle aziende una struttura permanente in grado di mettere a punto progetti formativi ad hoc e ricerche in diverse aree tematiche dell organizzazione. Gli obiettivi che For.P.In. si prefigge di perseguire sono: ascoltare con continuità le esigenze delle imprese del territorio per tradurre le soluzioni alle loro necessità in servizi formativi e consulenziali. Gli interventi di For.P.In. sono volti a consolidare, sviluppare, aggiornare e riqualificare le competenze delle Risorse Umane per rafforzare la competitività aziendale nell attuale e complesso mercato economico; costruire un polo di cultura manageriale che raccordi le tendenze emergenti nella teoria e nella pratica della gestione dell impresa, con le esperienze e le esigenze delle aziende del territorio; creare una rete d eccellenza con Istituti Tecnici, Università, Centri Tecnologici di Ricerca, Mondo Produttivo ed Istituzionale per la condivisione e lo sviluppo di conoscenze, competenze e professionalità in un ottica di innovazione e sviluppo; caratterizzarsi come centro di formazione e consulenza che, nel rispetto degli indirizzi condivisi da Confindustria Piacenza, risponda alle necessità di professionalità delle aziende del territorio. FOR.P.IN. Scarl Sede operativa: Viale S. Ambrogio, Piacenza Tel Fax Sito: 15

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI febbraio/maggio 2008 IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse 26 febbraio PRESUPPOSTI

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI CIMEA di Luca Lantero Settembre 2008 1 Cicli Titoli di studio EHEA 1 2 3 Istruzione superiore universitaria Laurea Laurea Magistrale

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

ACCORDI EXPO PER IL LAVORO

ACCORDI EXPO PER IL LAVORO ACCORDI EXPO PER IL LAVORO Milano, 27 aprile 2015 Il 26 marzo scorso tra Unione Confcommercio Milano e le organizzazioni sindacali di categoria Filcams-CGIL, Fisascat-CISL e Uiltucs-UIL di Milano e di

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA novembre 2004 FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA CICLO DI FORMAZIONE SUL RUOLO E SULLA VALORIZZAZIONE DELLA MARCA NELLA VITA AZIENDALE 3, rue Henry Monnier F-75009 Paris www.arkema.com TEL (+33)

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. R CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Oggetto: Informativa ai sensi e per gli effetti dell articolo 13 del D. Lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 relativo alla protezione dei dati personali

Oggetto: Informativa ai sensi e per gli effetti dell articolo 13 del D. Lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 relativo alla protezione dei dati personali DATAMATIC S.p.A DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI Allegato 5 - Informativa Clienti e Fornitori Oggetto: Informativa ai sensi e per gli effetti dell articolo 13 del D. Lgs. n. 196 del 30

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza.

Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza. Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza. Il punto di forza di Integra è uno staff qualificato e competente che ne fa un punto di riferimento credibile ed affidabile per

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right MASTER PART TIME GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI 2 0 1 4 TERZA EDIZIONE R E G G I O E M I L I A When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

I Professionisti della digitalizzazione documentale

I Professionisti della digitalizzazione documentale CON IL PATROCINIO DI PROGRAMMA MASTER COURSE ANORC MILANO, dal 3 al 26 NOVEMBRE 2015 Hotel degli Arcimboldi (Viale Sarca, n. 336) I Professionisti della digitalizzazione documentale Guida formativa per

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE b) unica prova orale su due materie, il cui svolgimento è subordinato al superamento della prova scritta: una prova su deontologia e ordinamento professionale; una prova su una tra le seguenti materie

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

SOGGETTI AMMISSIBILI E CARATTERISTICHE DEI PROGETTI

SOGGETTI AMMISSIBILI E CARATTERISTICHE DEI PROGETTI BANDO SVILUPPO DI RETI LUNGHE PER LA RICERCA E L INNOVAZIONE DELLE FILIERE TECNOLOGICHE CAMPANE - FAQ Frequent Asked Question : Azioni di sistema per l internazionalizzazione della filiera tecnologica

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

RICHIESTA ISCRIZIONE NELL ELENCO DEI CONCILIATORI

RICHIESTA ISCRIZIONE NELL ELENCO DEI CONCILIATORI Spett/le ITALCONCILIA - Associazione Mediatori Professionisti Segreteria Generale Corso Europa, 43-83031 Ariano Irpino (Av) RICHIESTA ISCRIZIONE NELL ELENCO DEI CONCILIATORI Il/La sottoscritto/a, nato/a

Dettagli

PROGRAMMA PERCORSO SEMINARIALE

PROGRAMMA PERCORSO SEMINARIALE PROGRAMMA PERCORSO SEMINARIALE 16 E 17 GENNAIO 2013 Metodologia Didattica STUDIO DEL SORBO SRL L'attività didattica si avvale di metodologie finalizzate a rendere il partecipante protagonista del processo

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

Domanda di partecipazione alla Fiera:

Domanda di partecipazione alla Fiera: Domanda di partecipazione alla Fiera: ARTI & MESTIERI EXPO -Roma, Fiera di Roma, 12 15 dicembre 2013 MODULO DA RESTITUIRE DEBITAMENTE COMPILATO ENTRO E NON OLTRE L 11 NOVEMBRE 2013 a: FIERA ROMA SRL SEGRETERIA

Dettagli

Testo Unico dell apprendistato

Testo Unico dell apprendistato Testo Unico dell apprendistato Art. 1 Definizione 1. L apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e alla occupazione dei giovani. 2. Il contratto di apprendistato

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI Tratto dalla rivista IPSOA Pratica Fiscale e Professionale n. 8 del 25 febbraio 2008 A cura di Marco Peirolo Gruppo di studio Eutekne L

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO

L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO Firenze, 21 aprile, 12 e 26 maggio 2015 (15,00-18,30) Auditorium Adone Zoli dell Ordine degli Avvocati di Firenze c/o Nuovo Palazzo di Giustizia Viale

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI Dipartimento per l impresa e l internazionalizzazione Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione Ufficio Italiano Brevetti e Marchi BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE

Dettagli

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo Pagina 1 di 24 INTRODUZIONE SEZ 0 Manuale Operativo DOCUMENTO TECNICO PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROCESSO DI VENDITA DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO OPERANTI PRESSO UN AGENZIA DI RAPPRESENTANZA:

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Seminario nell ambito del corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali

Università degli Studi di Bergamo Seminario nell ambito del corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali Università degli Studi di Bergamo Seminario nell ambito del corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali Bergamo, 6 maggio 2013 GLI ADEMPIMENTI DOGANALI NEL COMMERCIO INTERNAZIONALE Dott.ssa

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

La documentazione contabile delle operazioni di import/export. Le registrazioni contabili delle operazioni di import/export

La documentazione contabile delle operazioni di import/export. Le registrazioni contabili delle operazioni di import/export La documentazione contabile delle operazioni di import/export Importazioni - Esportazioni Le registrazioni contabili delle operazioni di import/export Importazioni GRUPPO DI LAVORO OPERAZIONI DOGANALI

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE NEL CCNL TERZIARIO

APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE NEL CCNL TERZIARIO APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE NEL CCNL TERZIARIO L apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e all occupazione dei giovani. Possono essere assunti in

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

La carta dei servizi al cliente

La carta dei servizi al cliente La carta dei servizi al cliente novembre 2013 COS E LA CARTA DEI SERVIZI La Carta dei Servizi dell ICE Agenzia si ispira alle direttive nazionali ed europee in tema di qualità dei servizi e rappresenta

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma)

Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma) Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma) Il valore imponibile a fronte di bollette doganali è oggetto di numerose liti fiscali a causa della poca chiarezza

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE V MOD2 FR GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE INIZIATIVE DI FRANCHISI NG DECRETO LEGISLATIVO 185/00 TITOLO II Introduzione Questa guida è stata realizzata per

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLEGATO A PARTE RISERVATA ALL UFFICIO AL DIRIGENTE DATA Direzione Risorse Umane e Organizzazione UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TRENTO PROT. N Via Verdi, 6-38100 TRENTO SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E PROVE

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ'

ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ' Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ' AL COMUNE DI Ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 19 commi

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto

il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto il retail: una sfida avvincente Gestire una propria rete di punti vendita monomarca diretti o in franchising, per molte aziende sta diventando

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI Il Governo della Repubblica Italiana ed il Governo del Regno del Marocco (qui

Dettagli

LA PROCEDURA DOMICILIATA: LA SOLUZIONE PIÙ SNELLA

LA PROCEDURA DOMICILIATA: LA SOLUZIONE PIÙ SNELLA LA PROCEDURA DOMICILIATA: LA SOLUZIONE PIÙ SNELLA GESTIONE DELLA PROCEDURA DOMICILIATA DI ACCERTAMENTO DOGANALE (IMPORTAZIONE-ESPORTAZIONE) PRESSO IL SITO DELL OPERATORE ECONOMICO. VANTAGGI OPERATIVI EXPORT

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

FORMULARIO. Allegato 2) REGIONE TOSCANA. P.O.R. FONDO SOCIALE EUROPEO CRO 2007/2013 anno 2012

FORMULARIO. Allegato 2) REGIONE TOSCANA. P.O.R. FONDO SOCIALE EUROPEO CRO 2007/2013 anno 2012 Allegato 2) REGIONE TOSCANA P.O.R. FONDO SOCIALE EUROPEO CRO 2007/2013 anno 2012 Direzione Generale Competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze FORMULARIO Area Istruzione e educazione

Dettagli