Modulo di controllo Bundy Boulevard., Winona, Minnesota USA Tel.: +1 (507) , Fax: +1 (507)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Modulo di controllo. 1241 Bundy Boulevard., Winona, Minnesota USA 55987 Tel.: +1 (507) 454-5300, Fax: +1 (507) 452-4507 http://www.watlow."

Transcript

1 Modulo EZ-ZONE RMC (controllo) Manuale dell utente Modulo di controllo TOTAL CUSTOMER SATISFACTION 3 Year Warranty ISO Bundy Boulevard., Winona, Minnesota USA Tel.: + (507) , Fax: + (507) Registered Company Winona, Minnesota USA Rev. A Costruito negli U.S.A. Settembre 200

2 Informazioni per la sicurezza Le note, i simboli di pericolo e avvertenza che corredano il manuale sono utilizzati per richiamare l attenzione su importanti informazioni funzionali e di sicurezza. La NOTA è in genere un breve messaggio in cui si chiarisce un importante dettaglio. L intestazione PERICOLO fornisce informazioni essenziali per la sicurezza e il funzionamento dell apparecchiatura. Leggere e seguire attentamente tutte le misure cautelative indicate. L intestazione AVVERTENZA fornisce informazioni utili per proteggere gli individui e il dispositivo da danni. Prestare la massima attenzione a tutti i segnali di pericolo relativi all apparecchiatura. Le intestazioni di PERICOLO o AVVERTENZA sono precedute in genere dal simbolo di avviso di sicurezza, indicato da un punto esclamativo in un triangolo. Le intestazioni PERICOLO o AVVERTENZA di scossa elettrica sono precedute dal simbolo di rischio di scossa, un fulmine in un triangolo. Di seguito sono fornite ulteriori spiegazioni: Simbolo Spiegazione ATTENZIONE - pericolo o avvertenza che richiede ulteriori spiegazioni rispetto a quelle riportate sull etichetta dell unità. Consultare il manuale dell utente per ulteriori informazioni. Prodotto sensibile alle scariche elettrostatiche; usare una messa a terra e tecniche di manipolazione adeguate nell installare o riparare il prodotto. Unità protetta da isolamento doppio/rinforzato per prevenire il rischio di scossa. Non gettare nella spazzatura, utilizzare tecniche di riciclaggio appropriate oppure consultare il produttore per uno smaltimento adeguato. Involucro realizzato con materiale in policarbonato. Utilizzare tecniche di riciclaggio appropriate oppure consultare il produttore per uno smaltimento adeguato. L unità può essere alimentata sia con corrente alternata (c.a.) che con corrente continua (c.c.). L unità è un dispositivo approvato da Underwriters Laboratories ed è stata valutata rispetto ai requisiti di Stati Uniti e Canada per i dispositivi di controllo dei processi. UL 600 e CSA C22.2 N File E856 QUYX, QUYX7. Vedere: L unità è un dispositivo approvato da Underwriters Laboratories ed è stata valutata rispetto ai requisiti di Stati Uniti e Canada per le posizioni pericolose classe, divisione II, gruppi A, B, C e D. ANSI/ISA File E84390 QUZW, QUZW7. Vedere: Garanzia L unità è conforme alle direttive dell Unione Europea. Consultare la Dichiarazione di conformità per ulteriori dettagli sulle direttive e sugli standard usati per la conformità. L unità è stata revisionata e approvata da Factory Mutual come dispositivo di limitazione della temperatura in base allo standard FM, classe Vedere: www. fmglobal.com L unità è stata revisionata e approvata da CSA International per l uso come dispositivo per l indicazione-regolazione della temperatura in base allo standard CSA C22.2 N. 24. Vedere: www. csa-international.org Il modulo EZ-ZONE RMC (controllo) è certificato ISO 900 ed è coperto da una garanzia di tre anni per il primo acquirente, a condizione che le unità siano state utilizzate in maniera corretta. Watlow non ha alcun controllo sull utilizzo, a volte scorretto, e non può quindi fornire una garanzia in caso di guasto. Di conseguenza Watlow si impegna, a propria scelta, a sostituire o riparare i pezzi difettosi o rimborsare il prezzo di acquisto, esclusivamente per quei componenti che risultino, dopo essere stati esaminati, effettivamente difettosi, nell ambito del periodo di garanzia indicato. Questa garanzia non comprende eventuali danni dovuti a trasporto, alterazione, uso scorretto o uso improprio. I componenti Watlow devono essere utilizzati nel rispetto di tutte le specifiche indicate. Assistenza tecnica Se il regolatore Watlow presenta dei problemi, controllare le informazioni sulla configurazione per verificare se le impostazioni sono adatte all applicazione: ingressi, uscite, allarmi, limiti, ecc. Se il problema persiste, richiedere assistenza tecnica contattando il proprio rappresentante locale Watlow (vedere sulla copertina), inviando domande tramite posta elettronica a oppure telefonando al numero + (507) tra le 7 e le 7, orario degli stati centrali degli Stati Uniti (CST). Richiedere l assistenza di un tecnico. Il referente al telefono richiederà le seguenti informazioni: Numero completo del modello o Tutte le informazioni relative alla configurazione Manuale dell utente Pagina di fabbricazione RMA (Return Material Authorization, autorizzazione alla restituzione di materiale). Contattare il servizio assistenza clienti Watlow al numero (507) per richiedere un numero RMA (Return Material Authorization, autorizzazione alla restituzione di materiale), prima di restituire qualsiasi prodotto per la riparazione. Se non si conosce la causa del guasto, contattare l assistenza di un tecnico o di un responsabile del prodotto. La RMA richiede: Indirizzo per la spedizione Indirizzo per la fatturazione Nome contatto Numero di telefono Metodo di restituzione Numero P.O. Descrizione dettagliata del difetto

3 Altre istruzioni specifiche Nome e numero di telefono del cliente che ha restituito il prodotto 2. Ai fini di un eventuale rimborso, riparazione o valutazione, il prodotto inutilizzato può essere reso solo previa autorizzazione e numero RMA rilasciati dal dipartimento di assistenza clienti. È importante controllare che il numero RMA sia posto sulla parte esterna del pacco e su tutta la documentazione allegata al reso. Effettuare la spedizione in porto affrancato. 3. Una volta restituito, il prodotto sarà controllato per verificare il motivo della restituzione. 4. Se il prodotto è difettoso, si procederà alle pratiche di riparazione, sostituzione o si riceverà un credito per la merce restituita. In caso di uso improprio da parte dell utente, verranno forniti i costi di riparazione e verrà richiesto un ordine di acquisto per procedere con il lavoro di riparazione. 5. Per la restituzione dei prodotti non difettosi, non disimballarli e restituirli entro 20 giorni dalla ricezione. Su tutti gli accessori e le unità di magazzino restituite sarà applicata una tassa di reimmagazzinaggio pari al 20% del prezzo effettivo. 6. Se l unità non è riparabile, si riceverà una lettera di spiegazione e si avrà a disposizione l opzione di riavere l unità a proprie spese o di farla eliminare. 7. Watlow si riserva il diritto di tassare i resi non difettosi. Copyright del manuale dell utente di EZ-ZONE RMC di Watlow Winona, Inc., Settembre 200 con tutti i diritti riservati. EZ-ZONE RM è coperto da brevetto degli Stati Uniti n e brevetti in corso di concessione

4 S Sommario Capitolo : Panoramica Una visione concenttuale del modulo RMC Come iniziare rapidamente Capitolo 2: Installazione e cablaggio Dimensioni Alimentazioni Installazione e rimozione del modulo RMC su guida DIN Cablaggio Convenzioni adottate nelle pagine dei menu Capitolo 3: Pagine operazioni Menu Ingresso analogico Menu Valore di processo Menu Ingresso/Uscita digitale Menu Azione Menu Limite Menu Monitor Menu Circuito Menu Allarme Menu Corrente Menu Linearizzazione Menu Confronta Menu Timer Menu Contatore Menu Logica Menu Matematica Menu Funzione uscita speciale Menu Stato profilo Capitolo 4: Pagine di configurazione Menu Ingresso analogico Menu Valore di processo Menu Ingresso/Uscita digitale Menu Azione Menu Limite Menu Circuito di controllo Modulo RMC Watlow EZ-ZONE Sommario

5 S Sommario (cont.) Menu Uscita Menu Allarme Menu Corrente Menu Linearizzazione Menu Confronta Menu Timer Menu Contatore Menu Logica Menu Matematica Menu Funzione di uscita speciale Menu Variabile Menu Globale Menu Profilo Menu Comunicazioni Capitolo 5: Pagina profili Configurazione e avvio di un profilo Capitolo 6: Pagine di fabbrica Menu Configurazione personalizzata Menu Impostazioni di sicurezza Menu Impostazioni di sicurezza Menu Diagnostica Menu Calibrazione Capitolo 7: Caratteristiche Salvataggio e ripristino delle impostazioni utente Regolazione dei parametri PID Ingressi Uscite Metodi di Controllo Allarmi Rilevazione circuito aperto Programmazione dei tasti EZ Uso della protezione con password Modbus - Utilizzo di blocchi di memoria programmabili Configurazione software Modulo RMC Watlow EZ-ZONE 2 Sommario

6 S Sommario (cont.) Descrizioni blocco funzione Capitolo 8: Appendice Modbus - Blocchi memoria programmabili Specifiche del modulo di controllo Indice Come raggiungerci Modulo RMC Watlow EZ-ZONE 3 Sommario

7 Capitolo : Panoramica Il modulo di controllo EZ-ZONE con montaggio su guida (RMC) soddisfa i requisiti del circuito termico, che si tratti di applicazioni di controllo a circuito singolo, con più circuiti, autonome o distribuite. Tutto diventa molto più semplice con un regolatore in grado di risolvere i problemi termici del sistema. Il modulo RMC viene fornito in un contenitore dalle dimensioni ridotte per montaggio su guide ed è altamente scalabile, consentendo di acquistare solo ciò di cui si ha bisogno. Per le applicazioni che richiedono la capacità di configurare/monitorare il controllo di una rete, le comunicazioni Modbus RTU rappresentano un opzione. Sono disponibili anche altri protocolli di comunicazione (ad esempio, EtherNet/IP, Device- Net, Modbus TCP e Profibus DP) se usati insieme a un modulo di accesso RM (RMA) o con un interfaccia utente remota/gateway (RUI/GTW). Utilizzando il browser con una connessione ad Internet aperta, fare clic sul seguente collegamento per trovare altri prodotti RM gratuiti e la relativa documentazione. Caratteristiche standard e vantaggi PID integrato e controllo di limite di sicurezza in un solo pacchetto Offre due opzioni di montaggio (guida DIN, montaggio su chassis) Riduce il tempo necessario per il cablaggio e la relativa complessità rispetto a quanto non avviene per la connessione di prodotti discreti. Riduce lo spazio dei pannelli e il costo di installazione Incrementa la sicurezza dell utente e del dispositivo in condizioni di sovratemperatura/sottotemperatura. Uscita del regolatore di potenza integrata Include il dispositivo NO-ARC brevettato, che fornisce direttamente cariche resistive fino a 5 amp Riduce il numero dei componenti e i costi di proprietà Limita lo spazio di pannello utilizzato e semplifica il cablaggio. Monitoraggio corrente (tradizionale o algoritmo) Rileva il flusso di corrente del riscaldatore e fornisce un indicazione di allarme in caso di guasto del dispositivo di uscita o di carico del riscaldatore. Da utilizzare nelle cariche a fase singola Funzionalità per comunicazioni Supporta la connettività di rete a un PC o PLC. Bus standard Watlow o Modbus RTU Fornisce funzionalità plug and play con interfaccia utente remota (RUI) e modulo RMA Porta di comunicazione con bus standard libero e software per PC gratuito (EZ-ZONE Configurator) Opzioni aggiuntive per l integrazione del controllo Fornisce la funzione ordinatore in sequenza Include funzioni timer programmabili Include funzioni contatore programmabili Consente opzioni di matematica semplice e programmazione logica Algoritmo di controllo PID avanzato La regolazione adattiva TRU-TUNE+ fornisce un controllo maggiore per le applicazioni particolarmente esigenti. Fornisce la regolazione automatica per un avvio rapido ed efficiente Diagnosi del circuito termico integrata Gli utenti possono vedere facilmente se l intero impianto termico funziona correttamente Fornisce una diagnosi completa del sistema, molto più estesa della semplice diagnosi di livello discreto Consente l uso flessibile e sinergico dell hardware, ad esempio l uso del sensore di un circuito come backup di un altro circuito in caso di guasto del sensore. Aiuta a evitare la perdita di carico o consente di pianificare la manutenzione a seconda delle necessità. Fornisce la notifica dei problemi del sistema per contribuire a ridurre i costi di manutenzione e assistenza Soluzione di sistema facilmente reperibile sul mercato Migliora l affidabilità del sistema con una soluzione di fabbrica integrata che riduce le connessioni tra i moduli e i potenziali problemi nei punti di terminazione delle viti. Diminuisce i costi di installazione Elimina i problemi di compatibilità spesso derivanti dall uso di diversi componenti e marchi Il regolatore gestisce temperature ambiente elevate Opera in una gamma di temperatura senza precedenti, compresa tra -8 e 65 C per armadietti e alloggiamenti di pannelli con alti livelli di temperatura Memoria per il salvataggio e il ripristino delle impostazioni predefinite dei parametri definiti dall utente Consente ai clienti di salvare e ripristinare i valori predefiniti delle impostazioni dei parametri della macchina Riduce le chiamate all assistenza e i tempi di inattività causati dalle regolazioni non accurate dei parametri dell utente finale Modulo RMC Watlow EZ-ZONE 4 Capitolo Panoramica

8 I moduli RMC consentono una maggiore flessibilità di design Consente di aggiungere i circuiti PID uno per volta. Consente di risparmiare sui costi poiché si paga solo il necessario e si ottengono esattamente le funzionalità necessarie Synergistic Module Control (SMC, controllo sinergico del modulo) Consente di posizionare le uscite selezionate per il controllo (riscaldamento/raffreddamento), gli allarmi o gli eventi in qualsiasi modulo fisico, indipendentemente dal modulo collegato al sensore di ingresso Split-Rail Control (SRC, comando con guide separate) Consente di montare insieme i moduli o di montarli in modalità remota l uno dall altro (distanza massima 6 metri) Consente di condividere il funzionamento dei comandi grazie alla funzionalità Synergistic Module Control (SMC, controllo sinergico dei moduli) Consente di montare i singoli moduli più vicino ai dispositivi fisici di ingresso e uscita ai quali sono collegati Maggiore affidabilità del sistema e costi di cablaggio inferiori Limite di sicurezza approvato da Factory Mutual (FM) Incrementa la sicurezza dell utente e del dispositivo in condizioni di sovratemperatura/sottotemperatura. Supporta la specifica SEMI S2 Certificazioni: UL, CE, RoHS, W.E.E.E. FM, SEMI F , Classe, Divisione 2 Valore nominale sui modelli selezionati Garantisce l accettazione immediata del prodotto Riduce la documentazione del fabbricante del pannello e i costi di certificazione Connettori rimovibili Garantisce un cablaggio affidabile e riduce le chiamate di assistenza Installazione semplificata Capacità di profili Consente la programmazione a rampa e attesa Fornisce 25 profili e 400 passaggi totali Operazione con valore impostato da remoto Offre una manipolazione efficiente del valore impostato mediante un dispositivo remoto, come un controllo principale o un PLC. Consente la programmazione di uno o più circuiti sul controllo, in base al valore impostato su un altro circuito, eliminando il costo relativo all acquisto di hardware aggiuntivo per il valore impostato remoto e la ritrasmissione Ritrasmissione Supporta i requisiti del settore in termini di registrazione delle lavorazioni Garanzia di tre anni Dimostra l affidabilità e l assistenza sul prodotto di Watlow Modulo RMC Watlow EZ-ZONE 5 Capitolo Panoramica

9 Una visione concenttuale del modulo RMC La flessibilità del software e dell hardware RMC offre un ampia gamma di configurazioni. Conoscere con maggiore precisione la famiglia di regolatori e le sue funzionalità complessive e pianificare, al contempo, come utilizzare questi regolatori garantisce un applicazione di grande efficacia. Il modulo RMC può essere collegato a livello di sistema a un massimo di 7 moduli, uno solo dei quali può essere un modulo di accesso e gli altri (6 al massimo) possono essere una qualsiasi combinazione di moduli disponibili. L utente definisce ciascun indirizzo attraverso il pulsante nella parte frontale di ciascun modulo. Ciascun modulo RMC installato deve avere un indirizzo Standard Bus univoco (il valore predefinito è ) compreso tra -9, A-F. Come iniziare rapidamente Il modulo RMC (regolatore) può essere ordinato con un massimo di 4 circuiti PID con la seguente configurazione dei circuiti predefinita (tutti i circuiti), pronta all uso: Funzioni ingresso analogico impostate su termocoppia, tipo J I circuiti di controllo -4 utilizzano gli ingressi analogici -4 Algoritmo di riscaldamento impostato per PID, raffreddamento impostato su spento Uscite impostate su spento Modalità di controllo impostata su Auto Valore impostato su 75 F Per abilitare un circuito per il riscaldamento, procedere come segue:. Accedere alla pagina di configurazione 2. Una volta entrati nella pagina di configurazione, passare al menu Uscita, quindi scegliere l uscita corretta 3. Modificare l impostazione predefinita da Spento a Potenza riscaldamento 4. Selezionare l istanza del circuito desiderata Funzioni di ingresso Sensore di ingresso Configurazione predefinita EZ-ZONE RMC Ingresso analogico Tipo di termocoppia J Regolatore PID Riscaldamento Alloggiamento A Circuito Uscita Spenta Funzione uscita Riscaldamento Nota: Le zone possono comunicare tra di loro sulla scheda madre (guida locale e separata). Una volta configurato e messo in funzione il sistema, una modifica degli indirizzi di zona senza una pianificazione accurata può causare malfunzionamenti. Alcune delle opzioni di ordinazione selezionabili dall utente sono elencate di seguito:. Alimentatori equivalenti a classe 2 o SELV (Safety Extra Low Voltage): Da Vca a 3 watt Da Vca a 60 watt Da Vca a 9 watt 2. Il modulo RMC è in grado di fornire: circuiti di controllo, limiti o ingressi TC da a 9 ingressi (di vari tipi) da a 2 uscite (di vari tipi) Comunicazioni Modbus RTU Come si è potuto notare, il modulo RMC è interamente scalabile per quanto riguarda requisiti di potenza, numero di circuiti, ingressi e uscite. Il regolatore può essere rappresentato da tre diverse parti: ingressi, funzioni e uscite. Se il regolatore è stato configurato correttamente, le informazioni passano attraverso un ingresso, seguono una funzione e raggiungono un uscita. Un modulo RMC è in grado di svolgere varie funzioni allo stesso tempo, ovvero controllo PID, monitoraggio di varie e differenti situazioni di allarme, monitoraggio e azione su ingressi digitali e dispositivi di uscita come i riscaldatori, allarmi acustici, luci. Ogni processo deve essere esaminato attentamente ed è necessario regolare correttamente gli ingressi, le funzioni e le uscite del regolatore. Ingressi Potenza riscaldamento PID Silenziamento allarmi Funzioni Allarme processo alto Uscite di sequenziamento Uscite Funzioni Le funzioni utilizzano i segnali di ingresso per calcolare un valore. Una funzione può essere la semplice lettura di un ingresso digitale per impostare uno stato su vero o falso o la lettura di una temperatura per impostare uno stato di allarme su on o off. In alternativa, se si verifica un guasto del sensore principale, è possibile utilizzare il sensore di backup per evitare un arresto indesiderato. Per impostare una funzione, uno dei primi aspetti da considerare è la sorgente e l istanza della funzione. Ad esempio, se il controllo è provvisto di ingressi digitali (sorgente) e si è deciso di utilizzare DI 9 (istanza), può essere associato a un azione di ripristino di un singolo allarme o di tutti gli allarmi. Per eseguire questa configurazione, procedere come segue: Pagina di configurazione (menu I/O digitale). Accedere alla pagina di configurazione, quindi al menu I/O digitale. 2. Selezionare l istanza desiderata e impostare la direzione sulla tensione di ingresso o sul contatto a secco di ingresso. Pagina di configurazione (menu Azione) 3. Accedere alla pagina di configurazione, quindi al menu Azione. 4. Impostare la funzione azione su Allarme 5. Selezionare l istanza dell allarme da ripristinare (0 equivale a tutte) 6. Selezionare la funzione sorgente come I/O digitale 7. Selezionare l istanza sorgente (passaggio 2 precedente) 8. Selezionare la zona sorgente (0 equivale al modulo in fase di configurazione). Modulo RMC Watlow EZ-ZONE 6 Capitolo Panoramica

10 9. Selezionare il livello attivo in cui eseguire la funzione desiderata. Questa configurazione è ora completata. Quando l ingresso digitale selezionato è attivo, l allarme o tutti gli allarmi riconosciuti senza una condizione di allarme attualmente esistente vengono ripristinati. Se viene selezionata un istanza di allarme specifica ( - 8) (passaggio 5), viene ripristinata solo tale istanza. Nota: Gli allarmi vengono ripristinati automaticamente quando la condizione che li causa torna a uno stato di non allarme se il prompt di riconoscimento dell allarme viene impostato su non riconosciuto (pagina di configurazione, menu Allarme). Una funzione è un processo interno definito dall utente che non esegue azioni al di fuori del regolatore. Per avere effetto al di fuori del regolatore, è necessario avere configurato un uscita in risposta a una funzione. Ingressi Gli ingressi forniscono informazioni in base alle quali ogni funzione programmata agisce. In sostanza, queste informazioni possono provenire da un operatore che preme un pulsante oppure da una funzione più complessa e può rappresentare un valore impostato da remoto ricevuto da un altra zona. Ciascun ingresso analogico può essere configurato per termistori, termocoppie o RTD per leggere la variabile di processo. È anche in grado di leggere mv/volt, la corrente o la resistenza, consentendo l uso di diversi dispositivi per il rilevamento di umidità, pressione dell aria, ingressi operatore e altri valori. Le impostazioni nel menu Ingresso analogico nella pagina di configurazione relative a ogni ingresso analogico devono essere configurate in modo da corrispondere al dispositivo collegato a quell ingresso specifico. Ogni ingresso digitale legge se un dispositivo è attivo o inattivo. Un sistema RM può essere provvisto di più I/O digitali. Ciascun punto I/O deve essere configurato per funzionare come ingresso o uscita con il parametro di direzione nel menu I/O digitale (pagina di configurazione). Un altro concetto da comprendere è la differenza tra un ingresso collegato a un dispositivo fisico come una termocoppia e uno collegato a una funzione interna. Funzione ingresso analogico Funzione controllo Funzione uscita Quando uno degli allarmi di processo è vero (il valore dell ingresso analogico è superiore al valore impostato alto dell allarme), l uscita fisica viene attivata. Funzione ingresso analogico Funzione controllo Funzione allarme Funzione logica Funzione uscita Funzione uscita Uscite Le uscite possono eseguire varie funzioni o azioni in risposta a informazioni fornite da una funzione, tra cui: potenza del riscaldamento dall uscita del controllo, uso di un uscita digitale come evento di profilo, attivazione o disattivazione di una luce, sblocco di una porta o attivazione di un segnale acustico. Assegnare un uscita a una funzione nel menu Uscita o nel menu I/O digitale. Quindi selezionare quale istanza di quella funzione indirizzerà l uscita selezionata. È possibile, ad esempio, assegnare un uscita digitale per rispondere a un uscita interna di una funzione confronto oppure per ritrasmettere il valore di un ingresso analogico 2 (istanza 2). È possibile assegnare più di una uscita per rispondere a una singola istanza di una funzione. Ad esempio, l allarme 2 può essere utilizzato per attivare una luce collegata all uscita e una sirena collegata all uscita digitale 5. Eventi di ingresso ed eventi di uscita Gli eventi di ingresso e di uscita sono stati interni che vengono utilizzati esclusivamente dai profili. La sorgente di un evento di ingresso può essere un ingresso digitale effettivo o un uscita derivante da un altra funzione. Analogamente, gli eventi di uscita possono controllare un uscita fisica, come il blocco di una funzione di uscita, oppure possono essere utilizzati come ingresso per un altra funzione. Azioni In base a un ingresso specifico (I/O digitale, uscita evento, funzione logica, funzione ecc.), la funzione azione può causare l attivazione di altre funzioni, ad esempio l avvio e l arresto di un profilo, il silenziamento degli allarmi, l attivazione e disattivazione dei circuiti di controllo e il posizionamento degli allarmi in stato di non allarme. Nell esempio precedente la funzione dell ingresso analogico sulla sinistra è collegata direttamente alla funzione di controllo, dove la sua uscita interna è instradata a un uscita fisica. Con una leggera modifica del grafico precedente, nel seguente esempio gli ingressi fisici sono collegati direttamente alle funzioni di controllo e allarme. Nell esempio sono vere le seguenti affermazioni: - Due allarmi esclusivi a elevata elaborazione sono configurati per gli ingressi analogici e 2 - Il blocco logico è configurato come una funzione OR - La funzione di uscita è collegata all uscita interna della funzione logica OR Modulo RMC Watlow EZ-ZONE 7 Capitolo Panoramica

11 Alloggiamento E Una visione concettuale della configurazione hardware RM Grazie alla scalabilità e alla flessibilità del sistema RM, un utente ha varie opzioni a disposizione per le modalità di collegamento dell hardware. Di seguito sono presentati alcuni esempi. Modulo RMC collegato a un interfaccia utente remota (RUI) e a un PC In questa configurazione, la RUI e il PC sono collegati al modulo RMC tramite il bus standard Watlow, grazie al quale entrambi possono comunicare Modulo RMC collegato a un terminale di interfaccia operatore (OIT) tramite una RUI/gateway In questa configurazione l OIT può eseguire uno dei vari protocolli che comunicano con il sistema RM attraverso la RUI/gateway di Watlow. Di seguito sono mostrati i protocolli disponibili per la RUI/gateway:. EtherNet/IP e/o Modbus TCP 2. DeviceNet 3. Modbus RTU Controllo RM Controllo RM Alloggiamento C Gateway RUI Alimentazione Alloggiamento C Alimentazione OIT EZ-ZONE Configurator PC RUI direttamente con il modulo RMC. Il PC che esegue il software EZ-ZONE Configurator e la RUI può essere usato per configurare e monitorare il modulo RMC. Modulo RMC collegato a un PLC su una guida DIN In questa configurazione il PLC può essere collegato al modulo RMC tramite il modulo di accesso utilizzando uno o più dei protocolli disponibili:. EtherNet/IP e/o Modbus TCP 2. DeviceNet 3. Modbus RTU Sistema RM collegato a una guida separata con OIT In questa configurazione sia il bus intermodulo (comunicazioni tramite scheda madre) che il bus standard sono collegati tra le guide per consentire le funzionalità remote. Si consiglia di mantenere il collegamento con guida separata a un raggio inferiore a 60 metri. In questa configurazione l OIT può comunicare con tutti i moduli (massimo 6 moduli in qualsiasi combinazione con un modulo di accesso). Controllo RM Alloggiamento C Espansione RM Alloggiamento C Accesso RM Alloggiamento E Alloggiamento C Controllo RM Accesso RM Controllo RM Espansione RM Espansione RM Alimentazione Alloggiamento C Alloggiamento C Alloggiamento C Alloggiamento C Alloggiamento C OIT Alimentazione PLC Modulo RMC Watlow EZ-ZONE 8 Capitolo Panoramica

12 Modulo RMC collegato a un OIT che esegue Modbus RTU In questa configurazione il modulo di controllo collegato all OIT è provvisto del protocollo Modbus RTU (RMCxxxxxxxxxxx). È importante sottolineare che le comunicazioni Modbus avvengono tra l OIT e il controllo a cui questo è collegato. La scheda madre del modulo RM utilizza sempre il protocollo bus standard. Se si desidera che l OIT comunichi con entrambi i moduli di controllo, entrambi necessitano delle comunicazioni Modbus, quindi i pin CC, CA e CB devono essere collegati insieme in modalità daisy chain. D A E B Stato modulo (alloggiamento A, B, D o E) Protocollo (bus standard - rosso o Modbus - verde) Uscite modulo da a 6, possono essere utilizzate tutte o meno, a seconda del tipo di modulo Controllo RM Controllo RM Alloggiamento C Alloggiamento C Alimentazione OIT Orientamento del modulo La seguente immagine indica uno dei sei moduli RM disponibili. Tutti e sei dispongono di quattro alloggiamenti nella parte frontale (alloggiamenti A, B, D ed E) e uno nella parte inferiore (alloggiamento C), non mostrato. Tutti questi alloggiamenti non sono sempre utilizzati su tutti i moduli. Nella parte frontale del modulo c è un pulsante (cerchio bianco) sotto l indirizzo di zona (5) che, se tenuto premuto, ha le seguenti funzioni:. In qualsiasi modulo, tenere premuto per circa 2 secondi. L indirizzo viene evidenziato, indicando che può essere modificato. Rilasciare e premere ripetutamente per modificare l indirizzo univoco desiderato 2. Per il modulo di controllo, se provvisto del protocollo Modbus (RMCxxxxxxxxxxx), tenendo premuto il pulsante per circa 6 secondi il display indica P di protocollo. Rilasciando il pulsante e premendolo nuovamente entro 6 secondi, il display alterna N (Modbus) con S (bus standard). La gamma degli indirizzi validi per Modbus e bus standard è -6 ( - 9, A è 0, B è, C è 2, D è 3, E è 4, F è 5 e h è 6). Il modulo di accesso viene fornito con l indirizzo J o 7 Modulo RMC Watlow EZ-ZONE 9 Capitolo Panoramica

13 Funzioni di ingresso Modulo di controllo EZ-ZONE RM - Diagramma del sistema con scheda da 6 ingressi/uscite digitali nell alloggiamento E Funzione uscita Sensore di ingresso Ingresso analogico,2, 3, 4 Nessuno, TC, Termocoppia, RTD (00, k), Termistore (5k, 0K, 20k, 40k), Processo (mv, V, ma) o Potenziometro da K Sensore trasformatore di corrente (TC), limite o regolatore PID (Quando ordinati, tutti i circuiti hanno Rampa/ Attesa, max 25 file e 400 passi) Alloggiamento A, B o D (opzionale) Uscite, 3, 5 Nessuno, cc a impulsi/collettore aperto, relè meccanico 5A (Form C), processo o relè a stato solido da 0,5 A (Form A) Classe, Div. 2 (non disponibile con relè meccanici) Uscite 2, 4, 6 Nessuno, NO-ARC da 5 A Form A, cc a impulsi, relè meccanico da 5 A (Form A) o relè a stato solido da 0,5 A (Form A) Spento, riscaldamento, allarme raffreddamento, ritrasmissione, duplex, evento o limite Spento, riscaldamento, raffreddamento, allarme, evento o limite Se si tratta di limite, questa uscita deve essere limite Ingresso (o uscita) digitale 7 2, contatto a interruttore o volt cc 6 - Ingressi/ Uscite digitali Uscita (o ingresso) digitale 7 2, contatto a interruttore o volt cc Spento, riscaldamento, raffreddamento, allarme, evento o controllo Alloggiamento E RUI, PC, PLC o HMI Comunicazioni EIA 485 Bus standard (opzionale Modbus RTU) Indirizzo RTU Modbus - 6 Zona bus standard - 6 Stato uscita LED Zona e Stato LED Selezione zona Pulsante Indica l'indirizzo zona Premere per selezionare Indirizzo di zona o Protocollo Altri moduli RM Bus intermodulo Scheda supervisore & potenza D A E B Stato scheda Alloggiamenti A, B, D, E Alimentazione da 20,4 a 30,8 Vca or Vcc Alloggiamento C S M Indica l'attività di comunicazione (Modbus o Bus standard) 8 6 Indica lo stato I/O Alcune combinazioni di ingresso/uscita non sono possibili, vedere matrice di ordinamento Modulo RMC Watlow EZ-ZONE 0 Capitolo Panoramica

14 Funzioni di ingresso Modulo di controllo EZ-ZONE RM - Diagramma del sistema senza scheda da 6 ingressi/uscite digitali nell alloggiamento E Funzione uscita Sensore di ingresso Ingresso analogico, 2, 3, 4 Nessuno, TC, Termocoppia, RTD (00, k), Termistore (5k, 0K, 20k, 40k), Processo (mv, V, ma) o Potenziometro da K Sensore trasformatore di corrente (TC), limite o regolatore PID (Quando ordinati, tutti i circuiti hanno Rampa/Attesa, max 25 file e 400 passi) Alloggiamento A, B, D o E (opzionale) Uscite, 3, 5, 7 Nessuno, cc a impulsi/collettore aperto, relè meccanico 5A (Form C), processo o relè a stato solido da 0,5 A (Form A) Classe, Div. 2 non disponibile con uscite con relè meccanico. Uscite 2, 4, 6, 8 Nessuno, NO-ARC da 5 A Form A, cc a impulsi, relè meccanico da 5 A (Form A) o relè a stato solido da 0,5 A (Form A) Spento, riscaldamento, raffreddamento, allarme, ritrasmissione, duplex, evento o limite Spento, riscaldamento, raffreddamento, allarme, evento o limite Se si tratta di limite, questa uscita deve essere limite RUI, PC, PLC o HMI Comunicazioni EIA 485 Bus standard (Modbus RTU opzionale) Modbus RTU Indirizzo -6 Bus standard Zona - 6 Stato uscita LED Zona e Stato LED Selezione zona Pulsante Indica l indirizzo zona Premere per selezionare Indirizzo di zona o Protocollo Altri moduli RM Alimentazione Bus intermodulo da 20,4 a 30,8 Vca o Vcc Scheda supervisore e potenza Alloggiamento C D A S E B M Stato scheda Alloggiamenti A, B, D, E Indica l attività di comunicazione (Modbus o Bus standard) 8 6 Indica lo stato I/O Alcune combinazioni di ingresso/uscita non sono possibili, vedere matrice di ordinamento Modulo RMC Watlow EZ-ZONE Capitolo Panoramica

15 2 Capitolo 2: Installazione e cablaggio Dimensioni Come si può vedere di seguito, le dimensioni del modulo RMC cambiano leggermente in base al tipo di connettore utilizzato. Spazio per la rimozione del modulo Connettori standard 47,07 mm (5,8 pollici) 44,45 mm (,75 pollici) 75,08 mm (3,0 pollici) 6,08 mm (4,57 pollici) 0,60 mm (4,00 pollici) Aggancio in posizione aperta 5,56 mm (2,03 pollici) mm (6,50 pollici) Spostamento per rimozione modulo Spazio per la rimozione del modulo Connettori dritti 55 mm (6,0) 6,08 mm (4,57 pollici) 0,60 mm (4,00 pollici) 44,45 mm (,75 pollici) 75,08 mm (3,0 pollici) 5,56 mm (2,03 pollici) 5 73,90 mm (6,85 pollici) Spostamento per rimozione modulo Modulo RMC Watlow EZ-ZONE 2 Capitolo 2 Installazione e cablaggio

16 Dimensioni Vista frontale del montaggio dello chassis (modulo rimosso) - Modello di collegamento a vite 7,53 mm (0,69 pollici) 58,67 mm (2,3 pollici) 32,77 mm (,29 pollici) 5,56 mm (2,03 pollici) 60,45 mm (2,38 pollici) 35,8 mm (,4 pollici) 35,05 mm (,38 pollici) 6,76 mm (0,67 pollici) La vista superiore rappresenta la scheda madre senza il modulo. Hardware di montaggio consigliato per lo chassis:. 8 viti, lunghezza 3/4" 2. Coppia tra 0-5 pollici-libbre 3. Nessun tipo di rondella Modulo RMC Watlow EZ-ZONE 3 Capitolo 2 Installazione e cablaggio

17 9,00 mm 9,00 mm 9,00 mm 4,20 mm 9,75 mm 0,559 pollici 0,384 pollici 43, mm,697 pollici 9,00 mm 3,583 pollici Alimentazioni DSP30 DSP60 53,00 mm 2,087 pollici ,00 mm,929 pollici 55,6 mm 2,89 pollici 32,0 mm,264 pollici ,00 mm 2,795 pollici vout ADJ. 49,00 mm,929 pollici 55,6 mm 2,89 pollici 32,0 mm,264 pollici 3,583 pollici DC LO DC OK DSP30 L N 5 6 4,20 mm 9,75 mm 0,559 pollici 0,384 pollici 43, mm,697 pollici 9,00 mm 3,583 pollici 3,583 pollici DC LO DC OK DSP60 L N ,9 mm 3,539 pollici vout ADJ. DSP00 49,00 mm,929 pollici 56,8 mm 2,236 pollici 32,0 mm,264 pollici Specifiche dell alimentazione Gamma della tensione di ingresso CA Frequenza di ingresso Gamma della tensione di ingresso CC DSP 30 DSP60 DSP VCA, Classe II doppia isolata (non sono necessari VCA collegamenti di messa a terra) Hz Hz VCC VCC Corrente di spunto (5 / 230 VCA) A 25 / 50 A 30 / 60 A 30 / 60 A 3,583 pollici DC LO DC OK Precisione della tensione di uscita Protezione da sovratensione % ±% del valore nominale V 20-45% 5 DSP00 L 5 6 N 4,20 mm 9,75 mm 0,559 pollici 0,384 pollici 43, mm,697 pollici 9,00 mm 3,583 pollici Indicatori LED Temperatura di funzionamento Temperatura di immagazzinamento Umidità operativa Vibrazioni (operative) Certificazioni di sicurezza LED verde = Acceso, LED rosso = Uscita CC bassa da -25 a +7 C (riduzione lineare 2,5%/ C da 55 a 7 C) Da -25 a +85 C Da 20 a 95% UR, senza condensazione IEC (montaggio su guida: onda casuale, Hz, 2G, ea. lungo gli assi X, Y, Z per 0 min/ciclo, 60 min) UL30 Classe 2(), UL508, UL60950-, EN60950-, CE Per un elenco completo di queste specifiche, andare all indirizzo: Modulo RMC Watlow EZ-ZONE 4 Capitolo 2 Installazione e cablaggio

18 Installazione e rimozione del modulo RMC su guida DIN Connettore scheda madre modulare La figura a destra mostra il connettore della scheda madre modulare, con vista sia frontale che posteriore. La vista frontale serve per mettere in evidenza un morsetto metallico. Se la guida DIN dispone di messa a terra, anche il connettore della scheda madre modulare e il modulo ad esso collegato ne saranno provvisti (consigliato). Installazione del connettore della scheda madre modulare Passo Agganciare il gruppo della scheda madre al margine superiore della guida DIN, (vedere qui sopra la vista superiore, il dettaglio del gancio della scheda madre che si collega al margine superiore della guida è evidenziato con un cerchio) Passo 2 Quindi, ruotare la scheda madre verso il basso per agganciare il margine inferiore della guida. (Nota: La distanza di aggancio della guida DIN va da 34,70 a 35,28 metri. Il gruppo della scheda madre non si aggancia correttamente alla guida se questa non è delle dimensioni giuste). Passo 3 Per il posizionamento finale e il blocco, spingere la linguetta rossa verso l alto per agganciare il margine inferiore della guida fino a farlo scattare nella parte centrale. (La linguetta di blocco rossa sporge dal lato inferiore del gruppo della scheda madre). Installazione di più connettori per scheda madre modulare È possibile allineare e collegare facilmente più moduli. Ciascun modulo comprende una geometria di collegamento che facilita interconnessioni accurate e coerenti. Il metodo consigliato per collegare più moduli è collegare prima separatamente i singoli moduli alla guida, quindi scorrerli lateralmente fino a farli entrare in contatto l uno con l altro. (Fare riferimento ai passi e 2). Quando il sistema a più moduli è collegato e posizionato lateralmente nel punto desiderato, azionare la linguetta di blocco per fissare il sistema di controllo alla guida (fare riferimento al passo 3). Installazione del modulo Nella figura a destra notare che la freccia punta verso il margine superiore del modulo (sul lato). Al momento di installare il modulo, è sufficiente far scorrere il margine sulla parte superiore del connettore della scheda madre modulare, quindi spingerlo verso la parte posteriore del modulo, dove si fisserà ai due fermi posizionati sopra il connettore verde. Modulo RMC Watlow EZ-ZONE 5 Capitolo 2 Installazione e cablaggio

19 Rimozione del modulo Per rimuovere un modulo dal connettore della scheda madre modulare, trovare la linguetta rossa che sporge dalla parte inferiore del modulo e tirarla verso l alto come mostrato a destra. Tirando verso l alto la linguetta rossa, i due fermi di montaggio rilasciano il modulo nel punto in cui è possibile rimuoverlo dal connettore della scheda madre modulare. Rimozione del connettore della scheda madre modulare È possibile rimuovere un modulo dal connettore inserendo un cacciavite nella linguetta di blocco rossa dietro il connettore verde e applicando pressione verso il basso sulla linguetta sollevando il cacciavite. Quando viene rilasciata, la linguetta si sposta verso il basso e il connettore può essere rimosso dalla guida DIN.

20 Cablaggio Alloggiamento A Alloggiamento B Alloggiamento D Alloggiamento E Modulo regolatore (RMCxxxxxxxxxxxx) Funzione morsetto Configurazione Ingressi Ingresso Universale, RTD, Potenziometro e Termistore T S R T S T2 S2 R2 T2 S2 T3 S3 R3 T3 S3 T4 S4 R4 T4 S4 B7 D7 D8 D9 D0 D D2 Z7 T (RTD) o corrente +, cursore potenziometro S (RTD), termocoppia -, corrente -, potenziometro o volt - R (RTD), termocoppia + o volt + ma ca ma ca Comune cc +ingresso cc +ingresso cc +ingresso cc +ingresso cc +ingresso cc +ingresso Alimentazione interna Ingressi trasformatore di corrente - 4 Ingressi digitali 7-2 Ingresso universale/termistore Cifre codice prodotto 4, 6, 8, 0 Ingresso : RMC(,2,3,4,5,6)xxxxxxxxxxx Ingresso 2: RMCxx(,2,5,6)xxxxxxxxx Ingresso 3: RMCxxxx(,2,5,6)xxxxxxx Ingresso 4: RMCxxxxxx(,2,5,6)xxxxx Trasformatore di corrente Cifre codice prodotto 4, 6, 8, 0 Ingresso : RMC(7)xxxxxxxxxxx Ingresso 2: RMCxx(7)xxxxxxxxx Ingresso 3: RMCxxxx(7)xxxxxxx Ingresso 4: RMCxxxxxx(7)xxxxx Ingressi/uscite digitali Cifra codice prodotto Alloggiamento A: Opzione non valida Alloggiamento B: Opzione non valida Alloggiamento D: Opzione non valida Alloggiamento E: RMCxxxxxxx(C)xxxx Uscite X W Y F G H L K J W2 Y2 L2 K2 J2 X3 W3 Y3 F3 G3 H3 L3 K3 J3 W4 Y4 L4 K4 J4 X5 W5 Y5 F5 G5 H5 L5 K5 J5 W6 Y6 L6 K6 J6 X7 W7 Y7 F7 G7 H7 L7 K7 J7 W8 Y8 comune cc- (collettore aperto) cc+ cccc+ tensione o corrente - tensione + corrente + normalmente aperto comune normalmente chiuso Uscite, 3, 5, 7 a impulsi c.c./collettore aperto Uscita a impulsi c.c. 2, 4, 6, 8 A impulsi c.c./collettore aperto Cifre codice prodotto 5, 7, 9, Uscita : RMCx(U,D,E,F,G)xxxxxxxxxx Uscita 3: RMCxxx(U,D,E,F,G)xxxxxxxx Uscita 5: RMCxxxxx(U,D,E,F,G)xxxxxx Uscita 7: RMCxxxxxxx(U,D,E,F,G)xxxx CC a impulsi Cifre codice prodotto 5, 7, 9, Uscita 2: RMCx(E,K,P)xxxxxxxxxx Uscita 4: RMCxxx(E,K,P)xxxxxxxx Uscita 6: RMCxxxxx(E,K,P)xxxxxx Uscita 8: RMCxxxxxxx(E,K,P)xxxx Uscite di processo universale, 3, 5, 7 Processo universale Cifre codice prodotto 5, 7, 9, Uscita : RMCx(N,P,R,S)xxxxxxxxxx Uscita 3: RMCxxx(N,P,R,S)xxxxxxxx Uscita 5: RMCxxxxx(N,P,R,S)xxxxxx Uscita 7: RMCxxxxxxx(N,P,R,S)xxxx Form C - Uscite relè meccanico, 3, 5, 7 Relè meccanico 5 A, Form C Cifre codice prodotto 5, 7, 9, Uscita : RMCx(H,J,K,L,M)xxxxxxxxxx Uscita 3: RMCxxx(H,J,K,L,M)xxxxxxxx Uscita 5: RMCxxxxx(H,J,K,L,M)xxxxxx Uscita 7: RMCxxxxxxx(H,J,K,L,M)xxxx Modulo RMC Watlow EZ-ZONE 7 Capitolo 2 Installazione e cablaggio

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso - fusibile esterno 1,0 A. Assorbimento di corrente : ma 100 + potenza consumata dal sensore. V ma. V ma.

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso - fusibile esterno 1,0 A. Assorbimento di corrente : ma 100 + potenza consumata dal sensore. V ma. V ma. 89 550/110 ID EWM-PQ-AA SCHEDA DIGITALE PER IL CONTROLLO DELLA PRESSIONE / PORTATA IN SISTEMI AD ANELLO CHIUSO MONTAGGIO SU GUIDA TIPO: DIN EN 50022 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO La scheda EWM-PQ-AA è stata

Dettagli

Sistema di controllo per tracciamento elettrico

Sistema di controllo per tracciamento elettrico DIGITRACE HTC-915-CONT Sistema di controllo per tracciamento elettrico Descrizione del prodotto Il sistema DigiTrace HTC-915 è un unità di controllo compatta per circuiti di tracciamento elettrico, funzionalmente

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONE ED USO SCHEDE ELETTRONICHE DI FRENATURA PER MOTORI C.A. FRENOMAT-2, FRENOSTAT R

MANUALE DI ISTRUZIONE ED USO SCHEDE ELETTRONICHE DI FRENATURA PER MOTORI C.A. FRENOMAT-2, FRENOSTAT R MANUALE DI ISTRUZIONE ED USO SCHEDE ELETTRONICHE DI FRENATURA PER MOTORI C.A. FRENOMAT-2, FRENOSTAT R Utilizzo: Le schede di frenatura Frenomat2 e Frenostat sono progettate per la frenatura di motori elettrici

Dettagli

Keystone EPI-2 - Attuatore elettrico a quarto di giro

Keystone EPI-2 - Attuatore elettrico a quarto di giro Gamma avanzata di attuatori elettrici a quarto di giro per coppie di manovra da 63 a 2000 Nm Caratteristiche Dati tecnici Ciclo del motore elettrico (a 40 C): S3-100% per azionamenti di apertura/chiusura.

Dettagli

SUPREMATouch. Sistema modulare di monitoraggio Fire & Gas

SUPREMATouch. Sistema modulare di monitoraggio Fire & Gas SUPREMATouch Sistema modulare di monitoraggio Fire & Gas Soluzioni di monitoraggio Fire & Gas I sistemi permanenti di monitoraggio gas di MSA sono utilizzati in tutto il mondo per proteggere le persone

Dettagli

Servomotore Brushless con Elettronica Integrata - Motornet DC

Servomotore Brushless con Elettronica Integrata - Motornet DC Sistema www.parker-eme.com/motornet Servomotore Brushless con Elettronica Integrata - Breve Panoramica Descrizione è un servomotore brushless con elettronica integrata, alimentato in tensione continua.

Dettagli

EI16DI-ETH: Modulo di Acquisizione 16 ingressi digitali PNP comunicante su ethernet con protocollo ModBUS-TCP

EI16DI-ETH: Modulo di Acquisizione 16 ingressi digitali PNP comunicante su ethernet con protocollo ModBUS-TCP EI16DI-ETH: Modulo di Acquisizione 16 ingressi digitali PNP comunicante su ethernet con protocollo ModBUS-TCP DESCRIZIONE GENERALE Il dispositivo EI16DI-ETH consente ad un terminale remoto, tramite la

Dettagli

Sommario Indietro >> Aggiungi Rimuovi Lingua? Informazioni su questa Guida... Navigazione nella Guida

Sommario Indietro >> Aggiungi Rimuovi Lingua? Informazioni su questa Guida... Navigazione nella Guida Sommario Indietro >> Informazioni su questa Guida... Navigazione nella Guida Personalizzazione Apertura del pannello di controllo Funzioni del pannello di controllo Schede Elenchi del pannello di controllo

Dettagli

Alimentatore Switching (SMPS) Trifase per montaggio su barra DIN, tipo SMP23 24 V DC/10 A

Alimentatore Switching (SMPS) Trifase per montaggio su barra DIN, tipo SMP23 24 V DC/10 A tipo SMP3 4 V DC/0 A Descrizione Alimentatore Switching per montaggio su barra DIN, alimentazione con tensione trifase, alto rendimento, filtro integrale in ingresso, protezione sovratemperatura,power

Dettagli

DVM1000 MULTIMETRO 3 IN 1 TESTER PER LINEA TELEFONICA / CAVI RETE

DVM1000 MULTIMETRO 3 IN 1 TESTER PER LINEA TELEFONICA / CAVI RETE MULTIMETRO 3 IN 1 TESTER PER LINEA TELEFONICA / CAVI RETE MANUALE UTENTE - 2 - MULTIMETRO 3 IN 1 TESTER LINEA TELEFONICA / CAVI RETE 1. Introduzione e caratteristiche A tutti i residenti nell Unione Europea

Dettagli

4/0 Schneider Electric

4/0 Schneider Electric /0 Schneider Electric Sommario 0 - Interfacce analogiche Zelio Analog Guida alla scelta............................................pagina /2 b Presentazione............................................

Dettagli

Regolatore per gruppo compatto di collegamento e gestione energia

Regolatore per gruppo compatto di collegamento e gestione energia Regolatore per gruppo compatto di collegamento e gestione energia Serie 2850.. Manuale di installazione e messa in servizio Grazie per aver acquistato questo apparecchio. Leggere attentamente queste istruzioni

Dettagli

ABB i-bus EIB / KNX Terminali di uscita SA/S

ABB i-bus EIB / KNX Terminali di uscita SA/S Manuale di prodotto ABB i-bus EIB / KNX Terminali di uscita SA/S Sistemi di installazione intelligente Questo manuale descrive il funzionamento dei terminali di uscita SA/S con i loro programmi applicativi

Dettagli

TELEFONICO GSM CON AUDIO

TELEFONICO GSM CON AUDIO MANUALE UTENTE TDG35 TDG35 - COMBINATORE TELEFONICO GSM CON AUDIO Caratteristiche tecniche Modulo GSM/GPRS: Telit GM862-Quad, E-GSM 850-900 MHz, DCS 1800-1900 MHz Potenza di uscita: Class 4 (2 W @ 850-900

Dettagli

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 Modulo termostato a pannello 4 COLLEGAMENTO 9-12V DC/ 500mA L1 L2 ~ Riscaldatore/Aria condizionata Max. 3A Max. 2m Sensore di temperatura Per prolungare il sensore, utilizzare

Dettagli

SISTEMA DI REGOLAZIONE NEST

SISTEMA DI REGOLAZIONE NEST SISTEMA DI REGOLAZIONE NEST La regolazione è il cuore efficiente del sistema NEST di riscaldamento e di raffrescamento degli ambienti. Il sistema permette in primo luogo di tenere sotto controllo continuamente

Dettagli

TENERE a distanza le persone non qualificate e non autorizzate dell area del test DISPORRE le stazioni di test in maniera sicura e ordinata MAI

TENERE a distanza le persone non qualificate e non autorizzate dell area del test DISPORRE le stazioni di test in maniera sicura e ordinata MAI TENERE a distanza le persone non qualificate e non autorizzate dell area del test DISPORRE le stazioni di test in maniera sicura e ordinata MAI toccare prodotti o connessioni durante lo svolgimento di

Dettagli

UNIDRIVE M100. Convertitore per l'automazione dell'industria manifatturiera

UNIDRIVE M100. Convertitore per l'automazione dell'industria manifatturiera Convertitore per l'automazione dell'industria manifatturiera Convertitore con un ottimo rapporto qualità e prestazioni/prezzo per applicazioni in anello aperto Unidrive M100 Unidrive M200 Unidrive M300

Dettagli

Schema del terminale di potenza. Inverter MONOFASE 230V 0.2~0.75kW. L1 L2 P B U V W

Schema del terminale di potenza. Inverter MONOFASE 230V 0.2~0.75kW. L1 L2 P B U V W ITALIANO TT100 Adattamento dal manuale esteso dell operatore degli inverter serie TT100 Collegamenti di potenza Nei modelli con ingresso trifase, collegare i terminali R/L1, S/L2 e T/L3 alla linea trifase

Dettagli

Indicatore di monitoraggio remoto a base Web modello 753R Rosemount

Indicatore di monitoraggio remoto a base Web modello 753R Rosemount Guida di installazione rapida Indicatore 753R Rosemount Indicatore di monitoraggio remoto a base Web modello 753R Rosemount Inizio Introduzione Modello 753R Rosemount con trasmettitore di pressione integrato

Dettagli

AVVIATORE STATICO STS SOFT TOUCH STARTER MANUALE ISTRUZIONI

AVVIATORE STATICO STS SOFT TOUCH STARTER MANUALE ISTRUZIONI AVVIATORE STATICO STS SOFT TOUCH STARTER MANUALE ISTRUZIONI 2 AVVERTENZE Leggere le istruzioni prima di installare e operare sull avviatore. PERICOLO TENSIONE - Indica la presenza di tensione che può essere

Dettagli

ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio e controllo carichi, MDRC SE/S 3.16.1

ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio e controllo carichi, MDRC SE/S 3.16.1 Dati tecnici ABB i-bus KNX Descrizione del prodotto Il modulo di monitoraggio e controllo carichi è un apparecchio di serie di design Pro M per l installazione nei sistemi di distribuzione. L apparecchio

Dettagli

PLC Simatic. Serie S7-200

PLC Simatic. Serie S7-200 PLC Simatic I sistemi Simatic prodotti dalla Siemens mettono a disposizione dell utente una vasta gamma di PLC con caratteristiche differenti e adatti per le più svariate applicazioni come quelli appartenenti

Dettagli

UNITA DI RINNOVO ARIA E RECUPERO TERMICO CON CIRCUITO FRIGORIFERO INTEGRATO A POMPA DI CALORE SERIE RFM

UNITA DI RINNOVO ARIA E RECUPERO TERMICO CON CIRCUITO FRIGORIFERO INTEGRATO A POMPA DI CALORE SERIE RFM MANUALE DEL CONTROLLO ELETTRONICO UNITA DI RINNOVO ARIA E RECUPERO TERMICO CON CIRCUITO FRIGORIFERO INTEGRATO A POMPA DI CALORE SERIE RFM Il sistema di controllo elettronico presente a bordo delle unità

Dettagli

Unità intelligenti serie DAT9000

Unità intelligenti serie DAT9000 COMPONENTI PER L ELETTRONICA INDUSTRIALE E IL CONTROLLO DI PROCESSO Unità intelligenti serie DAT9000 NUOVA LINEA 2010 www.datexel.it serie DAT9000 Le principali funzioni da esse supportate, sono le seguenti:

Dettagli

La gamma All In One dc UPS Power Supply coniuga due tipi di tecnologie:

La gamma All In One dc UPS Power Supply coniuga due tipi di tecnologie: Switching Battery Care La gamma All In One dc UPS Power Supply coniuga due tipi di tecnologie: Congegnati per utilizzare il medesimo motore switching, come alimentatore e come caricabatterie, indirizzano

Dettagli

TFPS-5 Gruppo di alimentazione indirizzato. TFPS-5 Alimentatore indirizzato. Gruppo di alimentazione TFPS-5

TFPS-5 Gruppo di alimentazione indirizzato. TFPS-5 Alimentatore indirizzato. Gruppo di alimentazione TFPS-5 Gruppo di alimentazione indirizzato Gruppo di alimentazione Gruppo di alimentazione supplementare indirizzato per sistemi di rivelazione e di segnalazione d incendio per edifici. Tensione nominale di alimentazione

Dettagli

Condizionatori di segnale Serie 931. Dati tecnici

Condizionatori di segnale Serie 931. Dati tecnici Serie 931 Dati tecnici Indice/Cenni generali sulla linea di prodotti Introduzione ai condizionatori di segnale...........................................4 Spiegazione del numero di catalogo...............................................6

Dettagli

ALIMENTATORE A TRIPLA USCITA Agilent modello E3630A

ALIMENTATORE A TRIPLA USCITA Agilent modello E3630A ALIMENTATORE A TRIPLA USCITA Agilent modello E3630A MANUALE D USO E MANUTENZIONE Codice Agilent 5959-5329 Aprile 2000 VII edizione 6-1 INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA È necessario osservare le seguenti precauzioni

Dettagli

Manuale di installazione e d uso. Leggere attentamente questo manuale prima dell uso

Manuale di installazione e d uso. Leggere attentamente questo manuale prima dell uso DISPOSITIVO DI GESTIONE APERTURE VARCHI SU RETE GSM MANUALE DI INSTALLAZIONE E USO Leggere attentamente questo manuale prima dell uso 1 INFORMAZIONI GENERALI Manuale d installazione ed uso Il presente

Dettagli

INDICE. 1591016100 XV300K IT r.1.0 03.06.2011.doc XV300K 2/13

INDICE. 1591016100 XV300K IT r.1.0 03.06.2011.doc XV300K 2/13 XV300K INDICE 1 VERIFICHE PRELIMINARI GARANZIA E SMALTIMENTO... 3 2 XV300K CARATTERISTICHE D IMPIEGO... 3 3 SCELTA DEL REGOLATORE CODIFICA... 4 4 CARATTERISTICHE TECNICHE... 4 5 NORMATIVE... 5 6 INSTALLAZIONE

Dettagli

SOLAR-TEST Analizzatore per pannelli solari

SOLAR-TEST Analizzatore per pannelli solari INFORMAZIONE AGLI UTENTI ai sensi dell art. 13 del decreto legislativo 25 luglio 2005, n. 15 Attuazione delle Direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE, relative alla riduzione dell uso di sostanze

Dettagli

MODULO APPLICAZIONI DI POMPAGGIO

MODULO APPLICAZIONI DI POMPAGGIO 4377 it - 2010.09 / b Motor supply Mains supply Low/High pressure switches Low/high pressure input Questo manuale deve essere trasmesso all utente finale Water flow P Check valve MOTOR Temperature

Dettagli

Relè allo Stato Solildo con Fusibile integrato Modello RGC1F

Relè allo Stato Solildo con Fusibile integrato Modello RGC1F Relè allo Stato Solildo con Fusibile integrato Modello RGC1F Relè allo stato solido con fusibile integrato Commutazione per passaggio di zero Tensione nominale: 230 VCA e 600 VCA Larghezza 35 mm Tensione

Dettagli

Telecomando telefonico GSM

Telecomando telefonico GSM 5 434 Telecomando telefonico GSM TEL50.GSM Dispositivo elettronico per l attivazione a distanza, tramite rete GSM, di 2 uscite a relè a comando indipendente per l attivazione di apparecchiature elettriche

Dettagli

TeleButler FHS C2. Istruzioni per l uso Versione 3.0 / 1130

TeleButler FHS C2. Istruzioni per l uso Versione 3.0 / 1130 TeleButler FHS C2 Istruzioni per l uso Versione 3.0 / 1130 Indice PRIMA MESSA IN FUNZIONE... -3- DESCRIZIONE DEL PRODOTTO... -3- AVVISI DI SICUREZZA... -3- CONTENUTO DELLA CONFEZIONE... -3- CONTROLLO TRAMITE

Dettagli

Trasmettitore di temperatura Smart per montaggio su binario modello 644R. 00813-0202-4728 Italiano Rev. BA

Trasmettitore di temperatura Smart per montaggio su binario modello 644R. 00813-0202-4728 Italiano Rev. BA Trasmettitore di temperatura Smart per montaggio su binario modello 644R 00813-0202-4728 Italiano Rev. BA MIGLIORI CARATTERISTICHE OPERATIVE! Trasmettitore di temperatura Smart per montaggio su binario

Dettagli

-V- Novità. Unità operative FED, Front End Display 7.1. Interfaccia Ethernet (opzionale) Semplice progettazione con l editor designer 6.

-V- Novità. Unità operative FED, Front End Display 7.1. Interfaccia Ethernet (opzionale) Semplice progettazione con l editor designer 6. D07_01_010_F-FED D07_01_009_E-FED Unità operative FED, Interfaccia Ethernet (opzionale) Semplice progettazione con l editor designer 6.02 Interfaccia PC/stampante (FED-90) Clock interno 2003/10 Con riserva

Dettagli

FLS M9.50 CONTROLLORE DI TRAVASO. Istruzioni per la sicurezza. Contenuto della confezione

FLS M9.50 CONTROLLORE DI TRAVASO. Istruzioni per la sicurezza. Contenuto della confezione FLS M9.50 CONTROLLORE DI TRAVASO Istruzioni per la sicurezza Istruzioni generali Installare e utilizzare il prodotto attenendosi scrupolosamente al manuale di istruzioni. Questo prodotto è progettato per

Dettagli

Rilevatore di biossido di carbonio

Rilevatore di biossido di carbonio MANUALE UTENTE Rilevatore di biossido di carbonio Modello CO240 Introduzione Congratulazioni per aver scelto il modello CO240 di Extech Instruments. Il CO240 misura biossido di carbonio (CO 2 ), temperatura

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE Lingua del manuale Serie Prodotto Descrizione Contenuti:

MANUALE DI INSTALLAZIONE Lingua del manuale Serie Prodotto Descrizione Contenuti: MANUALE DI INSTALLAZIONE Lingua del manuale Serie Prodotto Descrizione Contenuti: ITALIANO Z-PC Z-PASS1-0 Modbus Ethernet/Serial Gateway and Serial Device Server with VPN 1. AVVERTENZE PRELIMINARI 2. ISTRUZIONI

Dettagli

SCHEDE DI FRENATURA ELETTRONICA

SCHEDE DI FRENATURA ELETTRONICA Informazioni generali I moduli di frenatura elettronici Frenomat e Frenostat sono in grado di frenare motori asincroni, sono senza manutenzione e non producono abrasione ed inquinamento. Riducono i tempi

Dettagli

Inverter Variable frequency drive Frequenzumrichter

Inverter Variable frequency drive Frequenzumrichter Inverter Variable frequency drive Frequenzumrichter CONVERTIDOR DE FREcUENCIA INVERTER xxxxx TT100 ITALIANO INDICE PAG. Introduzione........................... E4 Ampia gamma L offerta si completa Compattezza

Dettagli

POWER ROD 1365 GENERATORE art. 252

POWER ROD 1365 GENERATORE art. 252 CEBORA S.p.A. 1 POWER ROD 1365 GENERATORE art. 252 MANUALE DI SERVIZIO CEBORA S.p.A. 2 SOMMARIO 1 - INFORMAZIONI GENERALI... 3 1.1 - Introduzione... 3 1.2 - Filosofia generale d assistenza.... 3 1.3 -

Dettagli

1. Norme di sicurezza

1. Norme di sicurezza maxon motor control Servoamplificatore 1-Q-EC DEC 24/1 Codice prodotto: 249630, 249631, 249632, 318305, 381510 Manuale d'istruzioni Edizione Settembre 2009 Il DEC (Digital EC Controller) è un servoamplificatore

Dettagli

Serie MT Nuovi analizzatori di rete

Serie MT Nuovi analizzatori di rete GE Energy Industrial Solutions Serie MT Nuovi analizzatori di rete GE imagination at work Nuovi analizzatori di rete Analizzatori di rete Il continuo aumento dei costi di produzione di energia rende sempre

Dettagli

maxon motor maxon motor control Servoamplificatore 1-Q-EC DEC 50/5 Codice prodotto: 230572 Manuale d'istruzioni Edizione Ottobre 2008

maxon motor maxon motor control Servoamplificatore 1-Q-EC DEC 50/5 Codice prodotto: 230572 Manuale d'istruzioni Edizione Ottobre 2008 maxon motor maxon motor control Servoamplificatore 1-Q-EC DEC 50/5 Codice prodotto: 230572 Manuale d'istruzioni Edizione Ottobre 2008 Il DEC (Digital EC Controller) è un servoamplificatore ad 1 quadrante

Dettagli

Centralina SC3. cod.3401005

Centralina SC3. cod.3401005 cod.3401005 Descrizione Centralina per sistemi di riscaldamento e di riscaldamento ad energia solare, a 3 circuiti 3 uscite con regolazione del numero di giri e 1 uscita a potenziale zero, 8 ingressi per

Dettagli

PAD-267. Pinza amperometrica digitale. Manuale d uso

PAD-267. Pinza amperometrica digitale. Manuale d uso INFORMAZIONE AGLI UTENTI ai sensi dell art. 13 del decreto legislativo 25 luglio 2005, n. 15 Attuazione delle Direttive 2002/95/ CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE, relative alla riduzione dell uso di sostanze

Dettagli

Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET

Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET ValveConnectionSystem Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET P20.IT.R0a IL SISTEMA V.C.S Il VCS è un sistema che assicura

Dettagli

System pro M compact Interruttori sezionatori SD 200

System pro M compact Interruttori sezionatori SD 200 System pro M compact Interruttori sezionatori SD 200 Principali vantaggi La nuova gamma SD 200 estende la ormai collaudata serie System pro M compact con nuovi interruttori sezionatori che forniscono lo

Dettagli

ASCON REGOLATORI E INDICAT

ASCON REGOLATORI E INDICAT BC. 02.05 G2/I Regolatori universali, Regolatori-Programmatori ed Indicatori serie gammadue Tutti i formati dal 48x24 al 96x96 DIN Numerose funzioni ausiliarie: Timer, Start-up, Controllo del carico Aperto

Dettagli

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso. Assorbimento di corrente A 60 + corrente al solenoide. V ma

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso. Assorbimento di corrente A 60 + corrente al solenoide. V ma 89 500/115 ID EWM-P-AA SCHEDA DIGITALE PER IL CONTROLLO DI PRESSIONE (FORZA) IN SISTEMI AD ANELLO CHIUSO PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO MONTAGGIO SU GUIDA TIPO: DIN EN 50022 La scheda EWM-P-AA è pensata per

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONE CONV 61850. TECSYSTEM S.r.l. 20094 Corsico (MI) Tel.: +39-024581861 Fax: +39-0248600783. http://www.tecsystem.it R. 1.

MANUALE D ISTRUZIONE CONV 61850. TECSYSTEM S.r.l. 20094 Corsico (MI) Tel.: +39-024581861 Fax: +39-0248600783. http://www.tecsystem.it R. 1. MANUALE D ISTRUZIONE TECSYSTEM S.r.l. 20094 Corsico (MI) Tel.: +39-024581861 Fax: +39-0248600783 http://www.tecsystem.it R. 1.1 01/01/12 1) SPECIFICHE TECNICHE ALIMENTAZIONE Valori nominali 24 VAC-DC ±10%

Dettagli

Alimentatore a singola uscita ad elevata affidabilità con potenze fino a 600 W

Alimentatore a singola uscita ad elevata affidabilità con potenze fino a 600 W ALIMENTATORI SWITCHING S82J Alimentatore a singola uscita ad elevata affidabilità con potenze fino a 600 W Potenza di uscita da 10 W a 600 W. Tensioni di uscita: 5 V, 12 V, 15 V o 24 V. Ampio campo della

Dettagli

vacon 10 machinery come vorresti che fosse il tuo inverter oggi

vacon 10 machinery come vorresti che fosse il tuo inverter oggi vacon 10 machinery come vorresti che fosse il tuo inverter oggi adattamento su misura per il cliente Il Vacon 10 Machinery è un inverter estremamente compatto pensato per i costruttori di sistemi di automazione

Dettagli

OM3 - EPI 2 Modulo Interfaccia Locale Manuale di istruzione e manutenzione. Importante. Importante. Avvertenza. Avvertenza. Avvertenza.

OM3 - EPI 2 Modulo Interfaccia Locale Manuale di istruzione e manutenzione. Importante. Importante. Avvertenza. Avvertenza. Avvertenza. KEYSTONE Il presente manuale è parte integrante del Manuale di istruzioni e funzionamento dell attuatore EPI 2 base (riferimento documento EBPRM-0091-IT). Indice 1 Modulo Opzionale OM3: Modulo Interfaccia

Dettagli

LOGO! Avvio alla programmazione. Versione 1.0 Guida pratica per compiere i primi passi con LOGO!

LOGO! Avvio alla programmazione. Versione 1.0 Guida pratica per compiere i primi passi con LOGO! LOGO! Avvio alla programmazione Versione 1.0 Guida pratica per compiere i primi passi con LOGO! [Digitare il testo] [Digitare il testo] [Digitare il testo] CONTENUTI 1 INTRODUZIONE... 3 2 PRIMI PASSI PER

Dettagli

Pinza Amperometrica 400A AC

Pinza Amperometrica 400A AC Manuale utente Pinza Amperometrica 400A AC Modello MA200 Introduzione Grazie per aver scelto questo modello MA200 AC di Pinza Amperometrica della Extech. Questo dispositivo, se utilizzato correttamente,

Dettagli

0. Manuale di installazione rapida del server SGI 1450

0. Manuale di installazione rapida del server SGI 1450 0. Manuale di installazione rapida del server SGI 1450 Questa guida fornisce le informazioni di base per la configurazione del sistema, dall'apertura della confezione all'avvio del Server SGI 1450, nel

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

Interfaccia EIB - centrali antifurto

Interfaccia EIB - centrali antifurto Interfaccia EIB - centrali antifurto GW 20 476 A 1 2 3 1 2 3 4 5 Terminali bus LED di programmazione indirizzo fisico Tasto di programmazione indirizzo fisico Cavo di alimentazione linea seriale Connettore

Dettagli

Inverter centralizzati ABB PVS800 da 100 a 1000 kw

Inverter centralizzati ABB PVS800 da 100 a 1000 kw Inverter solari Inverter centralizzati ABB PVS800 da 100 a 1000 kw Gli inverter centralizzati ABB sono in grado di assicurare nuovi livelli di affidabilità, efficienza e semplicità di installazione. Questi

Dettagli

G9S. Modelli disponibili. Ideale per il controllo di circuiti di sicurezza con finecorsa, barriere fotoelettriche e pulsanti di emergenza

G9S. Modelli disponibili. Ideale per il controllo di circuiti di sicurezza con finecorsa, barriere fotoelettriche e pulsanti di emergenza Ideale per il controllo di circuiti di sicurezza con finecorsa, barriere fotoelettriche e pulsanti di emergenza Dimensioni ridotte: 2 uscite: 22,5 mm; 3 uscite: 68 mm; 5 uscite: 91 mm. Oltre ai modelli

Dettagli

Caratteristiche tecniche. Alimentazione. Circuito di controllo. < 50 ms Tempo di ricaduta t R1

Caratteristiche tecniche. Alimentazione. Circuito di controllo. < 50 ms Tempo di ricaduta t R1 Modulo di sicurezza CS DM-01 Caratteristiche tecniche Custodia Custodia in poliammide PA 6.6, autoestinguente V0 secondo UL 94 Grado di protezione IP40 (custodia), IP20 (morsettiera) Dimensioni vedere

Dettagli

EK-LOAD: Convertitore per STRAIN GAUGE programmabile via Software comunicante su RS485 con protocollo ModBus-RTU

EK-LOAD: Convertitore per STRAIN GAUGE programmabile via Software comunicante su RS485 con protocollo ModBus-RTU EK-LOAD: Convertitore per STRAIN GAUGE programmabile via Software comunicante su RS485 con protocollo ModBus-RTU DESCRIZIONE GENERALE Il dispositivo EK-LOAD converte, con elevata precisione, un segnale

Dettagli

Smart Dupline Gateway SBWEB BACnet Modello SB2WEB24

Smart Dupline Gateway SBWEB BACnet Modello SB2WEB24 Smart Dupline ateway SWE Cnet Modello S2WE24 Controller Cnet per sistemi HVC e sistemi d illuminazione Porta per comunicazioni Cnet/IP e Modbus/ TCP Porta Modbus-RTU master RS485 per il collegamento dei

Dettagli

Sistema di controllo modulare avanzato per tracciamento elettrico, installazione su quadro

Sistema di controllo modulare avanzato per tracciamento elettrico, installazione su quadro DIGITRACE NGC-40 Sistema di controllo modulare avanzato per tracciamento elettrico, installazione su quadro Configurazione e monitoraggio locale con display touch-screen DigiTrace Touch 1500 Descrizione

Dettagli

Relè di protezione elettrica Trifase per potenza attiva Modelli DWB02, PWB02

Relè di protezione elettrica Trifase per potenza attiva Modelli DWB02, PWB02 Relè di protezione elettrica Trifase per potenza attiva Modelli DWB02, WB02 DWB02 Descrizione del prodotto DWB02 e WB02 sono relè TRMS molto precisi per il monitoraggio della potenza attiva adatti per

Dettagli

GW 90 762: ATTUATORE ANALOGICO

GW 90 762: ATTUATORE ANALOGICO FUNZIONE MONTAGGIO L Attuatore Analogico a due canali serve a estendere la gamma di applicazione dell EIB tramite l elaborazione di grandezze analogiche. Per controllare variabili differenti (es. servomotore)

Dettagli

ABB i-bus EIB / KNX Terminali di ingresso binari BE/S

ABB i-bus EIB / KNX Terminali di ingresso binari BE/S Manuale di prodotto ABB i-bus EIB / KNX Terminali di ingresso binari BE/S Sistemi di installazione intelligente Questo manuale descrive il funzionamento dei terminali di ingresso binari BE/S. Questo manuale

Dettagli

Remote Terminal Unit B-200 Pag. 1 Descrizione

Remote Terminal Unit B-200 Pag. 1 Descrizione Remote Terminal Unit B-200 Pag. 1 Descrizione Introduzione La RTU B200, ultima nata del sistema TMC-2000, si propone come valida risposta alle esigenze di chi progetta e implementa sistemi di automazione

Dettagli

Manuale Installazione

Manuale Installazione PREVENZIONE FURTO INCENDIO GAS BPT Spa Centro direzionale e Sede legale Via Cornia, 1/b 33079 Sesto al Reghena (PN) - Italia http://www.bpt.it mailto:info@bpt.it XTWT0116 Distributore Seriale Manuale Installazione

Dettagli

1019 E CENTRALE POLIFUNZIONALE DI GESTIONE ALLARMI MANUALE DI INSTALLAZIONE

1019 E CENTRALE POLIFUNZIONALE DI GESTIONE ALLARMI MANUALE DI INSTALLAZIONE 1019 E CENTRALE POLIFUNZIONALE DI GESTIONE ALLARMI MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE NO. TM0011 1 Pagine Preliminari: I numeri in grassetto identificano la sezione di accesso: 1 area incendio, 2 area intrusione,

Dettagli

Sistemi convenzionali

Sistemi convenzionali Centrali Serie Firedex Semplicità di installazione e di utilizzo Versioni da 2, 4 e 8 zone Funzione walk test per il collaudo del sistema Relè allarme/guasto programmabili EN54-2 EN54-4 I sistemi convenzionali

Dettagli

KNX/EIB Tensione di alimentazione 640 ma a prova di interruzione. 1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio. N.

KNX/EIB Tensione di alimentazione 640 ma a prova di interruzione. 1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio. N. N. ordine : 1079 00 Istruzioni per l uso 1 Indicazioni di sicurezza L'installazione e il montaggio di apparecchi elettrici devono essere eseguiti esclusivamente da elettrotecnici. In caso di inosservanza

Dettagli

- INGRESSO LINEARE - FILTRO DI INGRESSO - RITRASMISSIONE PV ISOLATA - ALIMENTAZIONE AUSILIARIA 24V C.C. PER TRASMETTITORI - 2 ALLARMI INDIPENDENTI -

- INGRESSO LINEARE - FILTRO DI INGRESSO - RITRASMISSIONE PV ISOLATA - ALIMENTAZIONE AUSILIARIA 24V C.C. PER TRASMETTITORI - 2 ALLARMI INDIPENDENTI - INDICATORE PROGRAMMABILE/ TRASMETTITORE - INGRESSO LINEARE - FILTRO DI INGRESSO - RITRASMISSIONE PV ISOLATA - ALIMENTAZIONE AUSILIARIA 24V C.C. PER TRASMETTITORI - 2 ALLARMI INDIPENDENTI - MEMORIZZAZIONE

Dettagli

SINEAX V604s Convertitore di segnale della classe premium

SINEAX V604s Convertitore di segnale della classe premium Contatore di energia DC Misura di potenza Monitoraggio della carica Monitoraggio differenziale Misura di temperatura ridondante Adattamento dei segnali Monitoraggio di gradienti/valori limite SINEAX V604s

Dettagli

EK2T: Convertitore doppio canale per Termocoppia programmabile via Software

EK2T: Convertitore doppio canale per Termocoppia programmabile via Software EK2T: Convertitore doppio canale per Termocoppia programmabile via Software DESCRIZIONE GENERALE Il dispositivo EK2T converte e linearizza, con elevata precisione, un segnale analogico da Termocoppia e

Dettagli

Schede di gestione di ingressi e uscite digitali e/o analogiche mediante interfaccia USB, Ethernet, WiFi, CAN o RS232

Schede di gestione di ingressi e uscite digitali e/o analogiche mediante interfaccia USB, Ethernet, WiFi, CAN o RS232 IPSES S.r.l. Scientific Electronics IPSES SCHEDE DI I/O Schede di gestione di ingressi e uscite digitali e/o analogiche mediante interfaccia USB, Ethernet, WiFi, CAN o RS232 Le schede di gestione I/O IPSES

Dettagli

MC-62 Vintage. Manuale di Istruzioni. Centrale D allarme 6 Zone Filo con Esclusione o Parzializzazione e segnalazioni a LED ITALIANO

MC-62 Vintage. Manuale di Istruzioni. Centrale D allarme 6 Zone Filo con Esclusione o Parzializzazione e segnalazioni a LED ITALIANO MC-62 Vintage Centrale D allarme 6 Zone Filo con Esclusione o Parzializzazione e segnalazioni a LED ITALIANO Manuale di Istruzioni TRE i SYSTEMS S.r.l. Via del Melograno N. 13-00040 Ariccia, Roma Italy

Dettagli

Gruppi di continuità UPS Line Interactive. PC Star EA

Gruppi di continuità UPS Line Interactive. PC Star EA Gruppi di continuità UPS Line Interactive PC Star EA Modelli: 650VA ~ 1500VA MANUALE D USO Rev. 01-121009 Pagina 1 di 8 SOMMARIO Note sulla sicurezza... 1 Principi di funzionamento... 2 In modalità presenza

Dettagli

26-02-10/24801220. Combinatore Telefonico PSTN ATV60

26-02-10/24801220. Combinatore Telefonico PSTN ATV60 26-02-10/24801220 Combinatore Telefonico PSTN ATV60 CONTENUTO DELL IMBALLO Nella confezione del combinatore telefonico è presente: - Istruzioni - Combinatore telefonico. Nella confezione non sono incluse

Dettagli

LEC. Procedura di avviamento LEC. Termoregolatore. Funzionamento di base/configurazione avanzata/ Interventi di ripristino C K. Versione 1.

LEC. Procedura di avviamento LEC. Termoregolatore. Funzionamento di base/configurazione avanzata/ Interventi di ripristino C K. Versione 1. Procedura di avviamento LEC Ciclo a secco stampo, applicare la massima forza di chiusura, ripetere - volte (chiudere tutti i conduttori prima di iniziare). Accendere l interruttore principale (posizione

Dettagli

Elementi di protezione circuitale per alimentatori Moduli di protezione serie 1692

Elementi di protezione circuitale per alimentatori Moduli di protezione serie 1692 Elementi di protezione circuitale per alimentatori Moduli di protezione serie 1692 2 Elementi di protezione circuitale per alimentatori Sommario Moduli di protezione serie 1692 Cenni generali................................................................................3

Dettagli

CONTROL DIGIT GAMMA DI PRODUZIONE DESCRIZIONE

CONTROL DIGIT GAMMA DI PRODUZIONE DESCRIZIONE Giugno 2010 (revisione 0.1) CONTROL DIGIT GAMMA DI PRODUZIONE Codice Nome N Miscelatrici N zone N deumidificatori 01000245 Control Digit 1 2 15 25 01000246 Control Digit 2 4 90 50 01000247 Control Digit

Dettagli

Manuale d uso del termometro digitale PKT 5135 /5140

Manuale d uso del termometro digitale PKT 5135 /5140 Manuale d uso del termometro digitale PKT 5135 /5140 PCE Italia s.r.l. Via Pesciatina 878 / B-Interno 6 55010 Gragnano - Capannori (LU) Italia Telefono: +39 0583 975 114 Fax: +39 0583 974 824 info@pce-italia.it

Dettagli

Controllo fase Relè di controllo fase monofunzione - 7,5 mm Controllo su reti trifase: ordine di fase, assenza totale di fase Multitensione da x 08 a x 480 V Controlla la propria tensione d alimentazione

Dettagli

CENTRALE MONOZONA EN54

CENTRALE MONOZONA EN54 Via Somalia, 15-17 - 41122 Modena Italia Tel. +39 059 451708 - Fax. +39 059 451697 - +39 059 4906735 info@opera-access.it - www.opera-italy.com CENTRALE MONOZONA EN54 52002 ADVANCED FIRE CONTROL SYSTEM

Dettagli

UPS MONOFASE DOPPIA CONVERSIONE RACK 19 Rev. 7 SR 5kVA 10kVA

UPS MONOFASE DOPPIA CONVERSIONE RACK 19 Rev. 7 SR 5kVA 10kVA il carico viene trasferito automaticamente, senza soluzione di continuità, sulla rete di soccorso. Quando vengono ripristinate le normali condizioni di funzionamento, il carico è ritrasferito automaticamente

Dettagli

Serie Smart App Professional Rackmount

Serie Smart App Professional Rackmount PR2UD0012EU-01 Protezione Estesa per Applicazioni Mission - Critical La serie di UPS Professional RackMount fornisce un avanzato livello di protezione a supporto di dispositivi di telecomunicazione, VOIP,

Dettagli

>SISTEMA WIRELESS STAND ALONE

>SISTEMA WIRELESS STAND ALONE >SISTEMA WIRELESS STAND ALONE 126 SISTEMI DI SPEGNIMENTO AI TRU SIONE FI CEN DIO >128 UNITÀ CENTRALE >129 >130 RILEVATORI >132 ATTUATORI CENTRI ASSISTENZA TECNICA ORGANIZZAZIONE COMMERCIALE COMUNICATORI

Dettagli

ABB i-bus KNX Centralina di allarme pericoli KNX GM/A 8.1, 2CDG110150R0011

ABB i-bus KNX Centralina di allarme pericoli KNX GM/A 8.1, 2CDG110150R0011 Dati tecnici 2CDC513071D0901 ABB i-bus KNX Descrizione del prodotto La centralina di allarme pericoli KNX viene utilizzata per gestire fino a 5 aree logiche con un massimo di 344 gruppi di rivelatori,

Dettagli

PAN LAN 1. Manuale d Istruzioni. Tester & Multimetro LAN 2in1

PAN LAN 1. Manuale d Istruzioni. Tester & Multimetro LAN 2in1 Manuale d Istruzioni Tester & Multimetro LAN 2in1 PAN LAN 1 Dipl.Ing. Ernst KRYSTUFEK GmbH & Co KG AUSTRIA, 1230 Vienna, Pfarrgasse 79 Tel: +43/ (0)1/ 616 40 10, Fax: +43/ (0)1/ 616 40 10 21 www.krystufek.at

Dettagli

1 Vademecum per lettore ACR-1001 (Rosslare AC-215): installazione hardware

1 Vademecum per lettore ACR-1001 (Rosslare AC-215): installazione hardware 1 Vademecum per lettore ACR-1001 (Rosslare AC-215): installazione hardware Il seguente diagramma è un esempio di sistema di controllo accessi con il software Veritrax AS-215 e i controllori AC- 215. 1.1

Dettagli

DUEMMEGI. VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI Manuale d'uso. Versione 1.0 - Gennaio 2007

DUEMMEGI. VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI Manuale d'uso. Versione 1.0 - Gennaio 2007 DUEMMEGI minidisp2 minidisp2 VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI Manuale d'uso Versione 1.0 - Gennaio 2007 HOME AND BUILDING AUTOMATION Via Longhena 4-20139 MILANO Tel. 02/57300377 - FAX 02/55213686 www.duemmegi.it

Dettagli

Modulo di acquisizione per termocoppie D1-40TC. Manuale Utente

Modulo di acquisizione per termocoppie D1-40TC. Manuale Utente Modulo di acquisizione per termocoppie D1-40TC Manuale Utente Modulo di acquisizione per termocoppie D1-40TC Manuale Utente Sielco Elettronica S.r.l. via Edison 209 20019 Settimo Milanese (MI ) Italia

Dettagli

Facili da installare, le soluzioni a sicurezza intrinseca con full SIL assessment

Facili da installare, le soluzioni a sicurezza intrinseca con full SIL assessment Facili da installare, le soluzioni a sicurezza intrinseca con full SIL assessment PERFORMANCE MADE SMARTER - sono conformi allo standard IEC 61511 TEMPERATURA INTERFACCE I.S. INTERFACCE DI COMUNICAZIONE

Dettagli

ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio carico, MDRC EM/S 3.16.1

ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio carico, MDRC EM/S 3.16.1 Dati tecnici ABB i-bus KNX Descrizione del prodotto Il modulo di monitoraggio carico è un apparecchio a installazione in serie dal design Pro M da installare nei sistemi di distribuzione. La corrente di

Dettagli