TRASPARENTE. Scadenza a lungo termine

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TRASPARENTE. Scadenza a lungo termine"

Transcript

1 Informazioni dall Assicurazione del Personale Coop Nuova forma giuridica La CPV/CAP è una delle poche casse pensioni con la forma giuridica di una società cooperativa. Ora, il Consiglio d amministrazione chiede che sia cambiata in una fondazione. Pagina 2 Scadenza a lungo termine Cari assicurati Politica d investimento Proprio in tempi di turbolenze borsistiche come questi è importante perseguire un accorta strategia d investimento. Considerata la situazione, quali misure adotta la CPV/CAP? Pagina 4 L anno prossimo la CPV/CAP festeggerà il suo centesimo anniversario. Il prossimo numero 9 di «Trasparente» dedicherà un inserto speciale a questo giubileo per ripercorrere la storia dellla CPV/ CAP. Nel corso della sua esistenza, più di un uragano si è abbattuto sui mercati finanziari. Ma proprio nel suo 99 anno di vita, una bufera particolarmente turbolenta mai verificata prima d ora in questa forma ha colpito i mercati di tutto il mondo, ripercuotendosi di conseguenza anche sulla CPV/CAP. Inevitabilmente, il risultato annuale ne risentirà in maniera palese, ma non per questo la nostra cassa pensioni verrà meno al suo scopo sociale che consiste nel garantire a lungo termine ai suoi assicurati le prestazioni di vecchiaia, invalidità e superstiti. Le informazioni aggiornate sui risultati trimestrali sono riportate, tra l altro, nel nostro sito web all indirizzo n 8 dicembre 2008 Costruire/acquistare/vendere Anche il portafoglio immobiliare direttamente in possesso della CPV/CAP è gestito attivamente. Un intervista con Adrian Aebischer, amministratore di questo portafoglio. Pagina 6 Nell anno del suo centesimo anniversario, la CPV/CAP cambierà forma giuridica e da società cooperativa diventerà una fondazione di previdenza. In questo numero di «Trasparente» vi informiamo esaurientemente sui motivi di questo mutamento, che non avrà comunque nessuna influenza sui diritti degli assicurati, né sulle prestazioni. In attesa di affrontare insieme i nostri prossimi cent anni, porgiamo a voi e alle vostre famiglie i nostri migliori auguri di buone feste e felice anno nuovo. Cordiali saluti Michael Dober Presidente della direzione generale TRASPARENTE

2 2 La CPV/CAP cambierà Cambio d abito per la CPV/CAP: Interessi sul capitale di previdenza / Pensioni 2009 Nella sua seduta del , il Consiglio d amministrazione della CPV/CAP ha preso le seguenti decisioni: La corresponsione degli interessi degli averi di vecchiaia determinanti per il calcolo delle prestazioni (prestazioni obbligatorie e sovraobbligatorie LPP) degli assicurati attivi saranno corrisposti al tasso minimo del 2 % fissato dal Consiglio federale per la previdenza professionale obbligatoria. Nel contempo, il Consiglio d amministrazione ha ribadito la sua intenzione di rimunerare prima o poi i capitali previdenziali degli assicurati attivi al medesimo tasso d interesse del capitale di copertura dei pensionati (3.5 %) e di voler così perseguire l attuazione della parità di trattamento tra assicurati attivi e beneficiari di una pensione. Le pensioni correnti rimarranno al livello attuale anche a partire dal Con queste decisioni, il Consiglio d amministrazione tiene conto dell evoluzione sui mercati finanziari. Purtroppo le ripercussioni dell attuale situazione saranno tangibili anche sul risultato annuale della CPV/CAP, ma non per questo metteranno in discussione l obiettivo principale della nostra cassa pensioni che consiste nel garantire a lungo termine il versamento delle pensioni. Oggigiorno, la forma giuridica di società cooperativa per un istituto di previdenza è un modello abbastanza superato. Il Consiglio d amministrazione della CPV/CAP si è occupato intensamente della questione ed è giunto alla conclusione che il cambiamento da società cooperativa a fondazione avrebbe portato chiari vantaggi. Situazione di partenza Secondo la legge federale sulla previdenza professionale (LPP), le forme giuridiche ammesse per i privati sono la fondazione e la società cooperativa. Dei circa 8000 istituti di previdenza attivi in Svizzera, attualmente solo una trentina sono ancora organizzati nella forma di una società cooperativa. Ciò dimostra chiaramente che la forma giuridica della cooperativa è tutto sommato un modello ormai superato. Svariati sono i motivi alla base di questa evoluzione che ha portato alla decisione di modificare la nostra forma giuridica: da un lato, le nuove disposizioni legali o la modifica di disposizioni già esistenti sono generalmente rivolte alle fondazioni, mentre per le società cooperative devono essere interpretate. Questo fatto può creare incertezze giuridiche. Dall altro, nell ambito della cosiddetta «riforma strutturale della previdenza professionale», i compiti dell organo supremo degli istituti di previdenza sono descritti in modo dettagliato. Nel caso delle società cooperative, la ripartizione delle responsabilità tra l assemblea dei delegati e il Consiglio d amministrazione non è sempre chiara. Per contro, in una fondazione le responsabilità sono ben definite, perché il Consiglio d amministrazione che è anche l organo supremo dell istituto di previdenza assume l intera responsabilità. Decisione di principio Il Consiglio d amministrazione si è occupato a fondo della questione ed è giunto unanime alla conclusione che la forma giuridica della fondazione fosse de-

3 forma giuridica da società cooperativa a fondazione 3 cisamente più vantaggiosa per i seguenti motivi: Assuzione di una forma giuridica che responsabilizza i pilastri portanti degli istituti di previdenza e, di conseguenza, instaura rapporti chiari. Regolamentazione ben definita delle responsabilità, cioè: il Consiglio di fondazione della CPV/CAP, quale organo supremo, assume l intera responsabilità. Possibilità di un organizzazione snella ed efficace. Per suo esplicito desiderio, il Kurt Troxler, direttore delle assicurazioni e vicepresidente della direzione, andrà in pensione anticipata. Cogliamo l occasione per ringraziarlo per il suo impegno al servizio della CPV/CAP e dei suoi assicurati durante molti anni. Quale nuova responsabile del settore assicurazioni, il il Consiglio d amministrazione ha nominato la signora Henriette Rietmann che entrerà Il Consiglio d amministrazione ha dunque deciso di sottoporre ai delegati questa richiesta di cambiamento della forma giuridica da società cooperativa a fondazione. In occasione dell assemblea straordinaria dei delegati del 4 novembre 2008, i delegati hanno approvato sostanzialmente la proposta, ma torneranno ad esprimersi sulla proposta il 7 aprile 2009 all assemblea ordinaria dei delegati. In quell occasione, saranno loro presentati i documenti richiesti per il cambiamento e, solo allora, verrà presa una decisione definitiva. Qualora approvassero la proposta, sarà anche l ultima assemblea dei delegati. Infatti, come già menzionato, con la nuova forma giuridica la responsabilità sarà assunta interamente dal Consiglio di fondazione. Diritti degli assicurati Il passaggio alla nuova forma giuridica non avrà alcuna ripercussione sui diritti degli assicurati: La situazione patrimoniale della CPV/CAP rimane immutata; i capitali disponibili pas- Nuovo membro della direzione alla CPV/CAP a far parte anche della direzione della CPV/CAP nella funzione di vicepresidente. La signora Rietmann lavora alla CPV/CAP fin dal 1998 nel settore delle assicurazioni e assumeva già dal 2006 le veci di Kurt Troxler. La nomina di un apprezzata specialista come la signora Rietmann ha permesso di risolvere la successione ai vertici del nostro istituto di previdenza all interno della CPV/CAP. sano pari pari dalla società cooperativa alla fondazione. I diritti patrimoniali degli assicurati rimangono intatti. Sia le prestazioni ai beneficiari di una pensione, sia i capitali di previdenza degli assicurati attivi conservano la loro forma attuale. La nuova forma giuridica non si ripercuote nemmeno sul regolamento d assicurazione. Gli assicurati non perdono il loro diritto di partecipazione, ma quale novità invece di eleggere i delegati eleggono il Consiglio di fondazione. Il passaggio a fondazione deve essere corredato da un piano, un rapporto e un bilancio che ne attestano il cambiamento della forma giuridica. La loro correttezza sarà controllata oltre che da un organo di revisione anche da esperti in contabilità attuariale. Conformemente alla legge, tutti i documenti e i rapporti di revisione saranno esposti dal 3 marzo 2009 al 2 aprile 2009 nella sede della CPV/CAP a Basilea per permettere agli assicurati di prenderne visione. Ulteriore modo di procedere Dopo l approvazione da parte dell assemblea dei delegati, l autorità di vigilanza, coinvolta fin dall inizio nel progetto, esaminerà attentamente la questione ed emanerà una disposizione di approvazione. Il passaggio effettivo da società cooperativa a fondazione avverrà solo dopo Nuovi assicurati Nel corso del 2008 sono entrati nella CPV/CAP i collaboratori delle due aziende rilevate da Coop, Carrefour Svizzera e Christ SA, mentre al saranno affiliati anche i collaboratori della dipl. Ing. Fust SA. A tutti i nuovi assicurati esprimiamo fin d ora il nostro benvenuto. che il cambiamento avrà forza di cosa giudicata e sarà stato iscritto nel registro di commercio. Il Consiglio d amministrazione e la direzione sono convinti di realizzare così un passo importante verso una prosperità duratura della CPV/CAP. Vi informeremo ulteriormente sulla situazione nel prossimo numero di «Trasparente».

4 4 Un indicatore sicuro Gli investimenti e la strategia d investimento della Anunciare i cambiamenti d indirizzo alla CPV/CAP! Constatiamo regolarmente che numerosi beneficiari di una pensione dimenticano di comunicarci tempestivamente il loro cambiamento d indirizzo. Se le nostre ricerche non hanno esito positivo, dobbiamo sospendere il versamento della pensione fino al chiarimento della questione. Per evitare questa spiacevole situazione, vi preghiamo di voler sempre comunicare il vostro cambiamento d indirizzo anche alla CPV/CAP. Potete inviare per iscritto ii vostro cambiamento d indirizzo e del numero di conto, compilando gli appositi moduli disponibili su Internet. Assicurazione Formulari «Cambiamento di indirizzo dei beneficiari di una pensione» e «Cambiamento di conto dei beneficiari di una pensione». L attuale crisi finanziaria evidenzia quanto sia importante perseguire una buona strategia d investimento. Per poter garantire una stabilità a lungo termine della cassa pensioni, la CPV/CAP non cede a un attivismo frenetico nemmeno in questi momenti di tempesta sui mercati. Con la nostra strategia d investimento a lungo termine, siamo convinti di riuscire a conseguire un rendimento conforme all evoluzione dei mercati borsistici. La strategia Nell ambito degli investimenti di capitali si distingue tra investimenti a rischio e non a rischio. I prestiti statali sono investimenti non a rischio. Attualmente, un prestito statale quinquennale (situazione al ) frutta il 2.07 %. Per poter garantire la stabilità a lungo termine della propria cassa pensioni, la CPV/CAP deve investire a un tasso di rendimento superiore al 4 %. Si può dunque affermare chiaramente che non è possibile realizzare rendimenti senza assumere rischi. La CPV/CAP ha definito nel 2005 una strategia d investimento che presenta un potenziale di rendimento del 4.7 % annuo e tiene conto della capacità di affrontare i rischi. Questa allocazione patrimoniale strategica costituisce la nostra fonte di guadagno principale. Ciò significa che assumiamo consapevolmente dei rischi, perché confidiamo in un indennizzo a lungo termine. Dettagli sull allocazione patrimoniale e il regolamento d assicurazione sono contenuti anche nel nostro sito web. Risk management La gestione dei rischi è fondamentale nel processo d investimento e che alla CPV/CAP si svolge su più livelli. Il primo livello riguarda l orientamento strategico. La strategia d investimento della CPV/CAP prevede un potenziale di rischio del 5.7 % annuo. Ciò significa che in due casi su tre il rendimento diverge del 5.7 % rispetto al valore previsto. L obiettivo dell allocazione strategica consiste in un aspettativa di rendimento possibilmente elevata con un rischio minimo. Per realizzare il suo obiettivo, la CPV/ CAP analizza dapprima tutte le forme d investimento dal punto di vista delle caratteristiche del rischio/rendimento e, quindi, si costruisce un suo portafoglio ottimale. Le decisioni da prendere all interno delle singole classi d investimento, riguardano lo stile d investimento che può essere attivo o passivo. Nello stile d investimento passivo viene riprodotto in modo possibilmente completo un indice di riferimento, come per esempio l indice azionario svizzero. Questa forma d investimento ha il vantaggio di escludere il rischio della scelta dei titoli e di assumere unicamente il rischio del mercato, per altro già considerato a livello dell orientamento strategico. Nel caso di uno stile d investimento attivo, oltre al rischio di mercato appena descritto la CPV/CAP assume anche il rischio di selezione dei titoli. Prevediamo che, a lungo termine, le libertà attive permetteranno ai singoli gestori patrimoniali di conseguire un rendimento dello 0.5 % annuo circa. Al livello più basso, i singoli investimenti dei singoli gestori patrimoniali vengono sorvegliati costantemente in merito al rispetto delle direttive d investimento. Capacità di previsione È possibile aumentare ulteriormente il rendimento con decisioni d investimento tattiche sulla capacità di previsione? La capacità di previsione, ovvero la facoltà di prevedere correttamente l evoluzione dei prezzi sui mercati finanziari, aiuterebbe la CPV/CAP a prendere decisioni d investimento tattiche. Ma basta tornare indietro nel tempo e chiedersi se fosse stato possibile prevedere i principali avvenimenti del passato per rendersi conto che molto probabilmente la risposta è negativa. Chi mai avrebbe potuto prevedere gli attacchi dell 11 settembre negli Stati Uniti con tutte le sue conseguenze, lo sviluppo di Internet negli anni 80 o una crisi finanziaria di tali dimensioni come quella attuale?

5 anche in caso di bufera CPV/CAP alla luce della situazione economica odierna 5 CPV/CAP sono stati investiti in modo molto diversificato in tutto il mondo e in tutte le principali classi d investimento. Considerazioni sui rischi ci hanno indotto a smantellare già prima dello scoppio della crisi finanziaria la concentrazione dei rischi come per esempio i prestiti di titoli. Per ora, il rischio individuale che più ci preoccupa riguarda la global custody presso UBS, perché è lì che la CPV/ CAP deposita i suoi beni patrimoniali. Ci impegniamo comunque a ridurre al minimo anche questo rischio. Grazie alla nostra vasta diversificazione degli investimenti, i singoli rischi si ripercuotono solo in misura limitata sulla stabilità finanziaria della CPV/CAP. La nostra vita e le ripercussioni economiche sono spesso influenzate in modo determinante dagli imprevisti. E gli esperti? Nonostante gli esperti non siano in grado di prevedere nemmeno quel che succederà la prossima primavera, non manca chi fa proiezioni a lungo termine sull evoluzione dei prezzi del petrolio o l andamento dei mercati finanziari. Perfino i principali operatori del mercato come la Banca Nazionale Svizzera (BNS) hanno una capacità di previsione limitata. Se così non fosse, non si spiegherebbe la vendita, tra il 2000 e il 2005, di 1300 tonnellate di oro della BNS a un prezzo medio di franchi, mentre ora ( ) vale franchi. Il mancato guadagno corrisponde a circa 21 miliardi di franchi. Un altro esempio potrebbero essere i pronostici pubblicati dagli analisti sull evoluzione degli utili delle aziende petrolifere nel 2004 e Allora gli analisti prevedevano perdite ingenti. Ma come abbiamo potuto constatare un po tutti alle stazioni di servizio, queste previsioni sono state ben presto disattese. Non vogliamo con questi esempi criticare gli operatori del mercato, ma dimostrare piuttosto che le previsioni sono inevitabilmente incerte e imprecise. Come CPV/CAP siamo consapevoli di dipendere dall allocazione strategica come principale fonte di reddito e non vogliamo mettere in pericolo la nostra stabilità finanziaria con previsioni e decisioni tattiche a breve termine. La reazione della CPV/ CAP alla crisi finanziaria _ L attuale crisi finanziaria dimostra quanto siano importanti una buona organizzazione e una strategia d investimento. Negli ultimi anni, la CPV/CAP ha organizzato i propri investimenti sulla base di una chiara ripartizione dei compiti e delle competenze. La strategia degli investimenti è stata perseguita con coerenza. I capitali immobilizzati della La CPV/CAP rimane comunque esposta ai rischi del mercato a causa della sua strategia. Tuttavia, un cambiamento temporaneo dei rischi assunti equivarrebbe a una modificha del nostro orientamento strategico a lungo termine. Se reagissimo ad ogni evento o fluttuazione, che si rivelano comprensibili e spiegabili solo retrospettivamente, saremmo di nuovo confrontati con la capacità di previsione appena descritta. Perseguire con coerenza la nostra strategia comporterà inevitabilmente alti e bassi, ma siamo convinti di realizzare a lungo termine un rendimento conforme all evoluzione del mercato.

6 6 La gestione del nostro portafoglio: Intervista ad Adrian Aebischer, responsabile Impressum Editore: CPV/CAP, Dornacherstr. 156, 4053 Basilea Redazione: Marco Bachmann, Michael Dober, Stefan Gehrig, Henriette Rietmann, Patricia Roduner, Harald Siewert, Kurt Troxler Layout: a 3 communication ag, 5022 Rombach Stampa: Birkhäuser+GBC AG, 4153 Reinach Tiratura: esemplari Adrian Aebischer cura il portafoglio immobiliare della CPV/CAP dal 2006 e sorveglia tra l altro i nostri fondi immobiliari in Svizzera, pari ad un volume di oltre 1.5 miliardi di franchi, al fine di garantire un evoluzione conforme agli obiettivi della direzione. Adrian Aebischer, quali sono i compiti di un manager del portafoglio immobiliare della CPV/CAP? Nell ambito della strategia immobiliare sono responsabile della gestione strutturata e della compravendita dei fondi immobiliari direttamente posseduti con l obiettivo di minimizzare i rischi, incrementare il valore e ottimizzare il rendimento a lungo termine. Che cosa intende per gestione strutturata In poche parole si tratta di rating immobiliare, management dei dati raccolti, pianificazione a lungo termine delle ristrutturazioni, raffronti con gli indici di riferimento e stima degli immobili secondo il metodo DCF. Come calcola il valore attuale del portafoglio immobilia re della CPV/CAP? Mentre gli azionisti conoscono esattamente il valore giornaliero dei loro titoli quotati in borsa, nel settore immobiliare si procede diversamente. Oltre ai calcoli individuali, se necessario valutiamo annualmente il nostro portafoglio sulla base degli standard di confronto del metodo di valutazione DCF e completiamo la valutazione con un metodo più tradizionale di valutazione del valore di rendimento con fattori di rettifica. Eventuali divergenze dei risultati sono sistematicamente analizzate e chiarite. Conosciamo dunque il

7 comprare, vendere, valutare del portafoglio immobiliare della CPV/CAP 7 valore attuale e quello finale, corrispondente al valore successivo al periodo di previsione analizzato, di ogni immobile per cui se essi divergono dai nostri obiettivi, siamo in grado di reagire tempestivamente e correttamente. Siccome molti altri grandi investitori fanno stimare i propri immobili sulla base dei medesimi principi di valutazione, il raffronto dell indice di riferimento ci fornisce importanti indicazioni riguardo alla posizione sul mercato dei nostri fondi immobiliari. E ci permette inoltre di rendere plausibili i risultati nel confronto diretto con un altro grande investitore. Che posizione occupa la CPV/ CAP in questi confronti? La CPV/CAP è ben posizionata in questi confronti e non si prevedono grandi cambiamenti nemmeno nel Quante offerte d acquisto esamina ogni anno? Riceviamo oltre 200 offerte d aquisto, ne esaminiamo più da vicino una quarantina e, infine, acquistiamo da uno a tre nuovi immobili all anno. Come evolverà il portafoglio immobiliare della CPV/CAP nei prossimi anni? Non c è nessuna pressione d investimento eccessiva. Possiamo ponderare accuratamente i possibili investimenti. In questo momento stiamo esaminando in maniera approfondita due grandi progetti molto interessanti. Ci concentriamo per lo più su stabili residenziali e a uso misto, ma non escludiamo di aumentare leggermente la quota degli edifici commerciali rispetto a quanto avvenuto finora e di procedere a disinvestimenti nell ambito di un adeguamento del portafoglio. Versamento delle pensioni: numero di conto IBAN Dal , è obbligatorio indicare il numero IBAN (International Bank-Account-Number) anche per le operazioni di pagamento in Svizzera. Al più tardi entro questa data tutti i conti pensionistici dovranno essere convertiti in questo nuovo formato. La CPV/CAP ha cominciato fin dal mese di agosto 2008 a convertire automaticamente tutte le coordinate dei conti in base ai nuovi numeri IBAN. Siccome però questa operazione non può essere effettuata automaticamente per tutti i conti pensione, nei prossimi mesi la CPV/CAP contatterà direttamente gli interessati. Senza l indicazione del nuovo numero IBAN, in futuro non possiamo garantire il bonifico della pensione. Metodi di valutazione degli immobili della CPV/CAP Metodo di valutazione DCF (discounted cash flow) Indice di riferimento (benchmark) Definizone del valore immobiliare attuale, considerati gli sviluppi futuri (interessi, rendimento, possibilità di sviluppo, manutenzione, ecc.). Esempio: la previsione odierna di risanare fra dieci anni un edificio non deve influenzare il suo valore immobiliare solo fra dieci anni, ma i futuri costi e redditi devono rispecchiare fin d ora, più o meno correttamente, il suo valore effettivo. Valutazione di oltre 5000 immobili per un valore di ca. CHF 60 miliardi e rispettivi confronti in collaborazione con lo IAZI Swiss Property Benchmark. I responsabili immobiliari delle società partecipanti possono così disporre di un importante strumentario per la valutazione dei loro fondi immobiliari secondo svariati criteri (performance, rendimento, pigione netta, alloggi sfitti, spese di manutenzione, ecc.).

8 8 La vostra situazione assicurativa Averi di libero passaggio dimenticati in giacenza Avete cambiato più volte datore di lavoro? Eravate assicurati presso diverse casse pensioni? Il vostro avere di libero passaggio è depositato presso una fondazione di libero passaggio del 2 pilastro o l istituto collettore LPP? Se rispondete affermativamente a una di queste domande, è molto probabile che i vostri averi di libero passaggio siano dimenticati in giacenza in vari istituti. Spetta infatti all assicurato far trasferire le proprie prestazioni di libero passaggio presso il nuovo istituto di previdenza ad ogni cambiamento d impiego. Nonostante ciò non mancano le eccezioni che impediscono il trasferimento delle prestazioni di libero passaggio e provocano appunto queste dispersioni. Perché conviene avere le prestazioni di libero passaggio presso l istituto di previdenza del momento? 1. Le prestazioni (pensioni, prestazione di libero passaggio) sono più elevate. Inoltre, beneficiate di una migliore protezione e soprattutto di un maggior reddito sostitutivo in caso di rendita. 2. I vostri averi sono al sicuro e continuano ad essere gestiti dalla nuova cassa pensioni. Di solito fruttano un tasso d interesse superiore rispetto agli averi su un conto di libero passaggio vincolato (2008: 3.5 %). dicate a tergo del certificato di previdenza e più precisamente al punto «Informazioni sulla situazione assicurativa» (Indicazione: cassa pensioni, data e importo). Occuparsi tempestivamente dell avere LPP La ricerca degli averi di libero passaggio di cui si sono perse le tracce può risultare difficoltosa anche perché fino alla fine del 2004 la durata di archiviazione era solo di dieci anni. Ad ogni cambiamento d impiego è dunque importante capire dove sia rimasto il vostro avere di libero passaggio. Un ulteriore aiuto nella ricerca degli averi della previdenza professionale per i quali si sono perse le tracce può essere fornito dall Ufficio centrale del 2 pilastro. Tutte le casse pensioni sono ob- Tutte le prestazioni di libero passaggio a cui si ha diritto sono inbligate a comunicare all Ufficio centrale i nomi degli assicurati con i quali non riescono più a stabilire un contatto. Annunciando il numero AVS, le persone che sono o erano assicurate nel secondo pilastro possono chiedere di avviare una ricerca e ottenere, nella misura in cui l Ufficio centrale abbia registrato i loro dati, le informazioni necessarie per riscattare gli averi a cui hanno diritto. Un riporto delle prestazioni di libero passaggio alla CPV/CAP è sempre possibile. Una volta avvenuto il trasferimento e accreditato l importo all assicurazione, l assicurato riceverà un nuovo certificato di previdenza. * Ufficio centrale del 2 pilastro Fondo di Garanzia LPP, c.p CH-3000 Berna 14 Internet: Care Lettrici, cari lettori Forse, sfogliando questo ultimo numero di «Trasparente», vi sarete accorti che abbiamo cambiato il tipo di carta. Ora utilizziamo una carta certificata per la sua produzione rispettosa all ambiente, proveniente da foreste gestite in maniera corretta secondo i criteri di ecosostenibilità e di altre origini controllate. Le carte che soddisfano le severe esigenze del Forest Stewardship Council (FSC) sono riconoscibili dal certificato sottostante. SQS-COC-21279

Direttive della CAV PP D 02/2013

Direttive della CAV PP D 02/2013 italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 02/2013 Indicazione delle spese di amministrazione del patrimonio Edizione del: 23.04.2013 Ultima modifica:

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR Le risposte alle domande più frequenti Scelta sulla 1. destinazione del Tfr Linee di investimento 2. dedicate al Tfr 3. Prestazioni Regime fiscale delle 4. prestazioni previdenziali

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

Swiss Life Flex Save Uno/Duo. Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia

Swiss Life Flex Save Uno/Duo. Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia Swiss Life Flex Save Uno/Duo Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia Approfittate di una moderna assicurazione di risparmio con prestazioni garantite e opportunità di rendimento Swiss Life Flex

Dettagli

Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo. Atto di fondazione. (Fondazione) Entrata in vigore: 1 dicembre 2011

Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo. Atto di fondazione. (Fondazione) Entrata in vigore: 1 dicembre 2011 Swiss Life SA, General-Guisan-Quai 40, Casella postale, 8022 Zurigo Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo (Fondazione) Atto di fondazione Entrata in vigore: 1 dicembre 2011 web1486 / 04.2012

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo.

Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo. Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo. Reiner Gfeller. Responsabile Asset Management. Allianz Suisse Immobiliare SA. La Allianz Suisse Immobiliare SA collabora dal 2011 con Livit. L azienda

Dettagli

Capire il certificato di previdenza

Capire il certificato di previdenza Previdenza professionale Capire il certificato di previdenza Questo foglio informativo illustra la struttura del certificato di previdenza. Fornisce spiegazioni e contiene informazioni utili su temi importanti.

Dettagli

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014 Regolamento FAR Regolamento concernente le prestazioni e i contributi della Fondazione per il pensionamento anticipato nel settore dell edilizia principale (Fondazione FAR) Valido dal 1.1.2014 STIFTUNG

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Visione chiara anche dei casi di malattia. Assicurazione per perdita di guadagno secondo la LAMal.

Visione chiara anche dei casi di malattia. Assicurazione per perdita di guadagno secondo la LAMal. Visione chiara anche dei casi di malattia. Assicurazione per perdita di guadagno secondo la LAMal. Da ora tutto sarà più semplice. Con Sympany. Sympany: l assicurazione simpaticamente diversa. Sympany

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15,

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, info@camponovoam.com La Gestione Patrimoniale Un felice connubio fra tradizione, tecnologia e

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

Per il Fondo Mario Negri, dopo

Per il Fondo Mario Negri, dopo FONDO MARIO NEGRI/1 Cambia il sistem delfondo M Alessandro Baldi 6 Per il Fondo Mario Negri, dopo un lungo e ponderato studio avviato dal proprio Consiglio di gestione con il concorso di esperti qualificati,

Dettagli

credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza

credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza chiarezza e trasparenza State progettando un investimento? Oppure desiderate semplicemente conoscere quali possibilità vi

Dettagli

Retribuzioni versate al termine del rapporto di lavoro

Retribuzioni versate al termine del rapporto di lavoro 2.05 Contributi Retribuzioni versate al termine del rapporto di lavoro Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Per principio, qualsiasi attività derivante da un'attività dipendente viene considerata come salario

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP)

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) Riscatto anni di studio e servizio militare ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) ENPAM Riscatto di Laurea, Specializzazione, Servizio militare o civile Requisiti generali Età inferiore a quella di pensionamento di vecchiaia

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

l inabilità temporanea, l invalidità permanente

l inabilità temporanea, l invalidità permanente Inabilità temporanea e invalidità permanente Quali sono le tutele che intervengono in questi casi? Ecco il primo articolo di approfondimento sul tema degli eventi da esorcizzare Con questo primo articolo

Dettagli

MODULARE. Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman.

MODULARE. Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman. La nuova PENSIONE MODULARE per gli Avvocati Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman Edizione 2012 1 LA NUOVA PENSIONE MODULARE PER

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

Le nostre proposte Advisory. La consulenza patrimoniale professionale

Le nostre proposte Advisory. La consulenza patrimoniale professionale Le nostre proposte Advisory La consulenza patrimoniale professionale Le nostre proposte Advisory la consulenza patrimoniale su misura per voi Cosa vi offriamo? Desiderate beneficiare di un monitoraggio

Dettagli

riduzioni di disagio L Associazione

riduzioni di disagio L Associazione ASSOCIAZIONE ITALIANA PER LAA PREVIDENZA E ASSISTENZAA COMPLEMENTARE Studio per un PROGETTO di WELFARE integrato - Primi risultati Ipotesi di intervento tramite un fondoo pensione per fronteggiare eventuali

Dettagli

Regolamento per l'elezione dei rappresentanti dei dipendenti al consiglio di fondazione

Regolamento per l'elezione dei rappresentanti dei dipendenti al consiglio di fondazione Swiss Life SA, General-Guisan-Quai 40, Casella postale, 8022 Zurigo Fondazione collettiva LPP Swiss Life, Zurigo (Fondazione) Regolamento per l'elezione dei rappresentanti dei dipendenti al consiglio di

Dettagli

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris Uno Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Lungavita) Iris PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. **** Comunicazione periodica agli iscritti

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Contributi all assicurazione contro la disoccupazione

Contributi all assicurazione contro la disoccupazione 2.08 Contributi Contributi all assicurazione contro la disoccupazione Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve L assicurazione contro la disoccupazione (AD) è un assicurazione sociale svizzera obbligatoria come

Dettagli

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. *** Nota informativa per i potenziali aderenti

Dettagli

Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS

Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25

Dettagli

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Adam Asmundo POLITICHE PUBBLICHE Attraverso confronti interregionali si presenta una analisi sulle diverse tipologie di trattamenti pensionistici e sul possibile

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia 2 La riforma dell ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) rappresenta un passo fondamentale per

Dettagli

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy CREDIT SUISSE LIFE & PENSIONS AG (ITALIAN BRANCH) Via Santa Margherita 3 Telefono +39 02 88 55 01 20121-Milano Fax +39 02 88 550 450 REA Registro Imprese di Milano n. 1753146 C.F. Part. IVA 04502630967

Dettagli

IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta

IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta a cura di Enzo Mologni e dell Uffi cio Comunicazione CGIL di Bergamo 4 Ottobre 2013 IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta Presentiamo in questo numero alcune informazioni

Dettagli

Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai

Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai Nel 2014 l'ai ha avviato indagini in 2200 casi per sospetto abuso assicurativo e ne ha concluse 2310. In 540

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente E.P.A.P. Ente di Previdenza ed Assistenza Pluricategoriale Via Vicenza, 7-00185 Roma Tel: 06 69.64.51 - Fax: 06 69.64.555 E-mail: info@epap.it - Sito web: www.epap.it Codice fiscale: 97149120582 Regolamento

Dettagli

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità 6.01 Stato al 1 gennaio 2009 perdita di guadagno Persone aventi diritto alle indennità 1 Hanno diritto alle indennità di perdita di guadagno (IPG) le persone domiciliate in Svizzera o all estero che: prestano

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità 6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le donne che esercitano un attività lucrativa hanno diritto all indennità di maternità

Dettagli

RELAZIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO 2014

RELAZIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO 2014 Nucleo di Valutazione RELAZIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO 2014 (ex art. 5, comma 21 della Legge 24 dicembre 1993 n. 537) - GIUGNO 2015 - DOC 07/15 Sommario: 1. Obiettivi e struttura

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs 3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l'età ordinaria

Dettagli

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA.

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. LA PENSIONE DI VECCHIAIA è il trattamento pensionistico corrisposto dall Istituto previdenziale al raggiungimento di una determinata età

Dettagli

La riforma delle pensioni. Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee

La riforma delle pensioni. Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee La riforma delle pensioni Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee Obiettivi Strumenti 2 Obiettivi e strumenti della riforma sostenibilità I REQUISITI DI PENSIONAMENTO SONO LEGATI ALLA LONGEVITA'

Dettagli

CIRCOLARE N. 30/E. Roma, 11 agosto 2015

CIRCOLARE N. 30/E. Roma, 11 agosto 2015 CIRCOLARE N. 30/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 agosto 2015 OGGETTO: Legge 15 dicembre 2014, n. 186, concernente Disposizioni in materia di emersione e rientro di capitali detenuti all estero

Dettagli

Per saperne di più. L evoluzione del sistema pensionistico in Italia

Per saperne di più. L evoluzione del sistema pensionistico in Italia Nel corso degli ultimi trent anni il sistema previdenziale italiano è stato interessato da riforme strutturali finalizzate: al progressivo controllo della spesa pubblica per pensioni, che stava assumendo

Dettagli

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, in assenza di provvedimenti sul punto da parte della L.

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

1.03 Stato al 1 gennaio 2012

1.03 Stato al 1 gennaio 2012 1.03 Stato al 1 gennaio 2012 Accrediti per compiti assistenziali Base legale 1 Le disposizioni legali prevedono che, per il calcolo delle rendite, possano essere conteggiati anche accrediti per compiti

Dettagli

Legge federale sulle istituzioni che promuovono l integrazione degli invalidi

Legge federale sulle istituzioni che promuovono l integrazione degli invalidi Legge federale sulle istituzioni che promuovono l integrazione degli invalidi (LIPIn) 831.26 del 6 ottobre 2006 1 (Stato 1 gennaio 2008) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli

Dettagli

I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value

I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value A cura Alessio D'Oca Premessa Nell ambito dei principi che orientano la valutazione del bilancio delle società uno dei

Dettagli

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Alfredo Fusetti, Partner Luca Barenco, Investment Consultant Zurigo, 30.06.2015 Situazione attuale (1) Secondo il comunicato stampa

Dettagli

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente»

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Conferenza stampa annuale del 17 giugno 2014 Anne Héritier Lachat, presidente del Consiglio di amministrazione «Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Gentili Signore, egregi Signori, sono ormai trascorsi

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Giugno 2012 Il presente documento è stato redatto in lingua inglese.

Dettagli

Investire con successo anche nella terza età. Guida Swiss Life In collaborazione con l editore Beobachter

Investire con successo anche nella terza età. Guida Swiss Life In collaborazione con l editore Beobachter Investire con successo anche nella terza età. Guida Swiss Life In collaborazione con l editore Beobachter SOMMARIO Sommario 3 La giusta strategia d investimento Ora che sapete a quanto deve ammontare il

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali

ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali Cos è un progetto? Un iniziativa temporanea intrapresa per creare un prodotto o un servizio univoco (PMI - Project Management

Dettagli

Paghe. Lavoro part-time: il minimale ai fini contributivi Fabio Licari - Consulente del lavoro

Paghe. Lavoro part-time: il minimale ai fini contributivi Fabio Licari - Consulente del lavoro Lavoro part-time: il minimale ai fini contributivi Fabio Licari - Consulente del lavoro Obblighi contributivi Calcolo dei contributi Con l instaurazione del rapporto di lavoro, sorge anche l obbligazione

Dettagli

COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione

COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Indagine conoscitiva sulla gestione del risparmio da parte dei Fondi pensione e Casse professionali, con riferimento agli investimenti mobiliari e immobiliari,

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento economico

Dettagli

Note esplicative Rassegne stampa cartacee/elettroniche

Note esplicative Rassegne stampa cartacee/elettroniche A f f i n c h é l a t t o c r e a t i v o o t t e n g a i l g i u s t o r i c o n o s c i m e n t o ProLitteris Società svizzera per i diritti degli autori d arte letteraria e visuale, cooperativa Note

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Struttura giuridica e sede del Tribunale

Struttura giuridica e sede del Tribunale Bundesgericht Tribunal fédéral Benvenuti! Visita del Tribunale federale Tribunale federale Tribunal federal Vista della facciata frontale, Tribunale federale Losanna Foto: Philippe Dudouit L organizzazione

Dettagli

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti 2 Questo opuscolo La informa sulla Sua situazione assicurativa spiegandole se e in che misura Lei è coperto

Dettagli

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione Il monitoraggio della gestione finanziaria nei fondi pensione Prof. Università di Cagliari micocci@unica.it Roma, 4 maggio 2004 1 Caratteristiche tecnico - attuariali dei fondi pensione Sistema finanziario

Dettagli

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria Crisi bancarie L'attività bancaria comporta l'assunzione di rischi L'attività tipica delle banche implica inevitabilmente dei rischi. Anzitutto, se un mutuatario non rimborsa il prestito ricevuto, la banca

Dettagli

NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR

NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR Nell'ambito degli interventi sul prelievo fiscale, la finanziaria 2008 (legge 24 dicembre 2007, n. 244),

Dettagli

COMPANY PROFILE. Particolare attenzione viene riservata ai Servizi:

COMPANY PROFILE. Particolare attenzione viene riservata ai Servizi: COMPANY PROFILE L Azienda FAR S.p.A. ha i suoi stabilimenti di produzione in Italia e precisamente a CIMADOLMO in provincia di Treviso a pochi chilometri dalla città di VENEZIA. Nata nel 1991 si è inserita

Dettagli

Accrediti per compiti educativi

Accrediti per compiti educativi 1.07 Generalità Accrediti per compiti educativi Valido dal 1 gennaio 2015 1 Panoramica introduttiva Le disposizioni legali prevedono che, nel calcolo delle rendite, si possano eventualmente conteggiare

Dettagli

Riscatto degli anni di laurea

Riscatto degli anni di laurea Riscatto degli anni di laurea Riscatto degli anni di laurea scuola Chi è giovane e fresco di laurea, di regola, non vede l ora di mettersi a lavorare e, certamente, per prima cosa non pensa alla pensione.

Dettagli