Porre fine ai cicli continui di obsolescenza

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Porre fine ai cicli continui di obsolescenza"

Transcript

1 Introduzione Questo libro si rivolge a progettisti web, sviluppatori software, imprenditori e manager che vogliono disporre di siti web a costi ridotti, che funzionino al meglio e che siano in grado di raggiungere il maggior numero di persone, e tutto questo non solo tenendo conto di browser, dispositivi mobili e altri sistemi di visualizzazione presenti al momento, ma anche di apparecchiature che l evoluzione tecnologica saprà proporre in futuro. La maggior parte di noi ha già avuto modo di scontrarsi con l obsolescenza che caratterizza lo sviluppo frenetico della tecnologia. Ogni volta che compare sulla scena la nuova versione di un browser o un nuovo dispositivo web si ha la netta sensazione che il sito appena pubblicato sia già destinato a essere sostituito con una soluzione rinnovata e completamente modificata. Si realizzano siti solo per ricostruirli continuamente. Accade troppo spesso che la ricostruzione di un sito debba essere effettuata non tanto per aumentare o perfezionare le funzionalità di accesso e navigazione, ma semplicemente per tenere il passo di browser e dispositivi che sembrano sempre più avanzati dei cicli di design e sviluppo del sito web. Sono rare le occasioni in cui sembra che l introduzione di un nuovo browser o dispositivo mobile non intacchi la funzionalità del sito, ma perfino in questi casi la cosiddetta compatibilità retroattiva costringe a rivedere il sito in modo che il suo utilizzo risulti conforme alle caratteristiche di tutti i sistemi di navigazione, il che comporta costi significativi in termini di risorse umane e finanziarie. Questa situazione è così consolidata da apparire più che normale, al punto da costituire il prezzo da pagare per il corretto mantenimento di un sito web professionale. È altrettanto vero però che si tratta di un prezzo sempre più difficile da affrontare.

2 XVIII Introduzione Porre fine ai cicli continui di obsolescenza Le tecnologie sviluppate dal W3C (World Wide Web Consortium) o da altri organismi internazionali e supportate dalla maggior parte dei browser e dei dispositivi Internet consentono di realizzare siti in grado di funzionare correttamente anche a seguito di ulteriori evoluzioni degli standard adottati. Questo libro si propone di insegnare come sia possibile superare il ciclo vizioso definito dal motto realizza, blocca, ricostruisci evitando nel contempo che nuovi utenti possano rinunciare a visitare il sito oppure che si sprechi tempo e denaro nel tentativo di risolvere i problemi con soluzioni a breve termine che in quanto tali hanno già in sé le ragioni del loro insuccesso. Questo libro spiega come aggirare gli eventuali malfunzionamenti di Internet Explorer e di altri browser recenti rispetto alla standardizzazione, oltre a presentare soluzioni che permettono agli utenti del sito di continuare a utilizzare browser meno recenti. Le informazioni contenute in questo libro consentono a progettisti e sviluppatori di adattare il proprio metodo di lavoro in modo da realizzare siti web che risultino conformi rispetto alla gran parte dei browser presenti sul mercato, escludendo l insorgere di problemi di obsolescenza del sito a causa di istruzioni di markup e di tecniche di codifica proprietarie. I gestori dei siti che leggono questo libro dovrebbero essere in grado di evitare l adozione di specifiche che ripropongano il ciclo di obsolescenza; inoltre si insegna come progettare un sito conforme agli standard anche rispetto all evoluzione futura della tecnologia. Cos è il W3C? Il W3C (World Wide Web Consortium, è nato nel 1994 e si dedica alla creazione di specifiche e linee guida che intendono promuovere l evoluzione del Web e garantire il corretto funzionamento di tutte le tecnologie web. I membri del consorzio sono circa 500 e il suo direttore, Tim Berners-Lee (http:// è riconosciuto come l inventore del Web (1989). Le specifiche stabilite dal W3C includono gli standard HTML 4, CSS 2, CSS 3, XML, XHTML 1.0, XHTML 1.1, HTML 5 (creato in collaborazione con i maggiori produttori di browser grazie alle attività del WHATWG, o Web Hypertext Application Technology Working Group) e DOM (Document Object Model), solo per citare le iniziative fondamentali. Tra gli altri organismi internazionali di rilievo nel settore occorre ricordare l associazione ECMA (European Computer Manufacturers Association), responsabile dello sviluppo del linguaggio di programmazione ECMAScript, altrimenti noto come standard JavaScript. Non esistono dogmi Questo libro non contiene dogmi o regole ferree. Non esiste un metodo ideale per realizzare un sito web, così come non esiste una soluzione ideale che permetta di in-

3 Introduzione XIX corporare le specifiche standard nel lavoro di sviluppo web. Non si sostiene il rispetto rigido di regole standard a svantaggio delle tecniche tradizionali che un progettista è solito adottare per realizzare un determinato sito o per svolgere un attività particolare. Va inoltre ricordato che questo libro non si occupa di teoria e di modelli ideali, ma si rivolge a persone che devono ottenere risultati soddisfacenti dal proprio lavoro di sviluppo software. Nulla da obiettare nei confronti dei puristi la cui passione si manifesta nella creazione precisa di standard web; queste persone vanno ammirate e a loro va il ringraziamento più sentito anche per gli insegnamenti che trasmettono. Questo libro si rivolge però a progettisti e sviluppatori web, così come ai clienti e a tutte le persone che devono affidarsi alle competenze di chi si occupa dello sviluppo web; per questo motivo, lo studio degli standard web è inquadrato in un contesto che tiene conto dei problemi di progettazione, di sviluppo dei contenuti e del marketing. Nel caso in cui gli standard W3C risultino ancora poco chiari e ci siano tuttora discussioni in merito a determinate tecniche di implementazione degli standard, verranno evidenziati i punti fermi che la comunità web ha accettato come standard allo scopo di facilitare l adozione di soluzioni conformi e consapevoli. In effetti qui si pretende di affermare un solo e indiscutibile dogma, cui corrisponde un punto di vista inflessibile e assoluto: in genere i costi dello sviluppo web sono troppo alti. Nessuno è in grado di affrontare al momento la progettazione di siti web adottando soluzioni definite un poco alla volta, come si faceva qualche anno fa. La codifica di un sito basata su una decina di soluzioni differenti poteva risultare efficace con il boom di Internet e le risorse economiche ingenti dedicate al lavoro di sviluppo web, ma ora quell epoca si può dire conclusa per sempre. Le specifiche HTML, XHT- ML, XML, CSS, JavaScript e DOM sono realtà destinate a durare: non costituiscono soluzioni definite una volta per sempre, ma sono i componenti che permettono di risolvere i problemi di progettazione che hanno accompagnato il lavoro di sviluppo web fin da quando comparve il primo tag blink. Un insieme di regole flessibile e in continua evoluzione Questo libro intende sottolineare in tutte le sue pagine il fatto che gli standard web rappresentano un insieme di regole che si evolve continuamente; non si tratta di regole fisse e definite una volta per tutte. Una prima adozione degli standard web non implica necessariamente la perfetta separazione tra struttura e presentazione del sito su cui state lavorando. L impegno di rinnovamento delle tecniche di sviluppo deve in primo luogo garantire l accessibilità del sito rispetto ai requisiti minimi indicati dalle linee guida WCAG (Web Content Accessibility Guidelines) 1.0 Priority 1, e perfino questi requisiti potrebbero non risultare soddisfatti completamente. Tutto ciò non deve scoraggiare, dato che le difficoltà di esaudire i requisiti richiesti dagli standard WCAG 1.0 ha portato il W3C a rilasciare nel dicembre 2008 la nuova serie di standard WCAG 2.0.

4 XX Introduzione La questione fondamentale riguarda il fatto di voler iniziare a lavorare in modo nuovo. Il timore di commettere errori può frenare lo sviluppatore più entusiasta, così come l imbarazzo di mostrare la pancetta può allontanare chiunque da palestre e piscine; va però ricordato che è impossibile perdere peso senza intraprendere una minima attività fisica e, analogamente, il sito non sarà mai in grado di raggiungere una piena compatibilità in avanti se non si inizia da qualche parte ad adottare gli standard web. Una prima operazione può riguardare la cancellazione di tutti i tag font. In alternativa si possono sostituire le istruzioni di markup ormai prive di significato con una serie di tag h1 e p. Questi sono ottimi esempi iniziali di applicazione degli standard web e per questo motivo nei prossimi capitoli verrà dato ampio spazio all impostazione di istruzioni di markup efficienti e conformi alle regole standard. Alcune definizioni fondamentali In questo libro si farà più volte riferimento alla compatibilità in avanti dei siti web ( forward compatibility): l espressione significa che una pagina realizzata in modo conforme agli standard web è in grado di funzionare correttamente utilizzando più browser, piattaforme e dispositivi Internet, e che il suo funzionamento continuerà a risultare efficiente anche quando verranno introdotte nuove versioni di browser e dispositivi. Questa condizione è resa possibile dall adozione degli standard web. A sua volta, l espressione standard web assume il significato definito dal progetto WaSP, ovvero comprende l adozione congiunta di linguaggi strutturati, per esempio HTML, XHTML e XML, di linguaggi di presentazione CSS, di modelli a oggetti W3C DOM e di linguaggi di scripting, per esempio JavaScript. Tutti questi elementi verranno spiegati nei prossimi capitoli. I dettagli tecnici dei diversi elementi non devono spaventare i responsabili dei siti che non sono esperti di informatica; è fondamentale che le nozioni più tecniche vengano apprese da sviluppatori e progettisti web. Lo sviluppo di queste tecnologie web si propone lo scopo di ottenere il massimo vantaggio di utilizzo dei siti dal numero più consistente possibile di utenti. L adozione congiunta degli standard web rappresenta peraltro un modello di sviluppo web che permette di ottenere risultati razionali, sofisticati ed efficienti anche dal punto di vista economico: offre il vantaggio di consentire l accessibilità dei siti anche da parte di chi manifesta abilità diverse, il che si traduce sostanzialmente nella possibilità di avere più utenti che visitano il sito, abbassare i costi di esercizio, migliorare le pubbliche relazioni e diminuire i conflitti legati all accessibilità delle pagine web. Cosa si intende per browser conformi agli standard? Abbiamo in primo luogo i programmi Safari 3 e 4, basati sulla piattaforma WebKit di Apple, che caratterizzano anche le funzionalità del browser web dei dispositivi iphone. A questi si aggiungono il browser open source Mozilla Firefox 3 e versioni successive, Opera 9+ (che comprende anche il browser Opera Mini presente in molti telefoni cellulari), Google Chrome (anch esso basato su WebKit), Microsoft Internet Explorer 8, ma in una certa misura anche IE7 e perfino IE6. L elemento comune a questi prodotti è che con poche limitazioni sono tutti in grado di comprendere e supportare le specifiche standard dettate da XHTML 1.0, CSS 2, JavaScript e DOM. A eccezione di Internet

5 Introduzione XXI Explorer, questi browser sono anche in grado di supportare gli standard CSS 3 e alcune funzionalità avanzate di HTML 5. Ad ogni modo va ricordato che i browser citati non risultano perfetti rispetto all adozione degli standard. In effetti non esiste software che si possa considerare esente da difetti, in particolare tenendo presente che gli standard web sono decisamente sofisticati e l interazione tra i diversi elementi di sviluppo è sempre abbastanza complessa. È lecito chiedersi se esiste un browser migliore di altri per quanto riguarda la conformità agli standard. A questa domanda ogni sviluppatore web può rispondere in modo diverso da altri, ma gran parte della comunità informatica riconosce che perfino la versione più recente di Internet Explorer, sebbene molto valida ed efficiente, non è così raffinata come le ultime versioni di Safari, Firefox e Opera. Va inoltre ricordato che molte persone visitano i siti web utilizzando versioni precedenti di IE, che risultano ancora meno conformi. Nonostante alcuni utenti possano ancora utilizzare browser quali IE6 e Vanilla Ice, al momento vale senza dubbio la pena superare metodi di lavoro antiquati e procedere nello sviluppo utilizzando gli standard web allo scopo di soddisfare il maggior numero di utenti potenziali. Gli standard web sono inclusivi per natura, pertanto la loro adozione è efficace anche per coloro che si ostinano a utilizzare browser e dispositivi obsoleti, grazie al rispetto di specifiche compatibili in avanti. Cos è il progetto WaSP? Da anni il W3C promulga le proprie specifiche con il termine Raccomandazioni (Recommendations), il che può avere inconsapevolmente incoraggiato alcune aziende del calibro di Netscape e Microsoft a implementare standard poco rigorosi. Il progetto WaSP (Web Standards Project) ha preferito adottare, con l approvazione di gran parte degli sviluppatori e progettisti web che ne fanno parte, il termine standard web per indicare le specifiche emanate fin dal 1998, anno di avvio del progetto. In questo modo i sostenitori del WaSP hanno potuto presentare le diverse specifiche web come ingredienti essenziali che browser e dispositivi Internet devono supportare completamente. Il progetto WaSP (http://www.webstandards.org) promuove standard che riducono i costi e le complessità di realizzazione di un sito web, oltre a garantire l accesso totale e sicuro a tutti gli utenti. Grazie al lavoro dei sostenitori di questo progetto si può affermare che oggi i browser supportano gli standard web. Il gruppo di lavoro WaSP lavora a stretto contatto con i principali produttori di soluzioni per lo sviluppo software dei siti, per esempio Dreamweaver, e con i più importanti proprietari e progettisti di siti web. Il progetto è oggi in grado di fornire anche strumenti di formazione sull adozione di standard web e si sta rivolgendo con successo alla comunità internazionale, superando i confini del mondo occidentale di lingua prevalentemente anglosassone.

6 XXII Introduzione Non esiste una soluzione unica e valida per tutti Questo libro è composto da molti capitoli ed è stato perfezionato in tre diverse edizioni, ma nonostante questo riesce solo ad accennare al significato pieno e completo degli standard web. Ci sarebbe ancora molto da studiare in merito ai layout CSS oppure alle istruzioni di markup accessibili e strutturate, per non dire del modello DOM e del linguaggio JavaScript; un solo libro non può soddisfare tutti gli argomenti che coinvolgono queste tecnologie web, tenendo anche presente che ciascuno di questi argomenti può essere trattato da un punto di vista completamente differente rispetto a quello sostenuto dagli autori di questo libro. Se la prima edizione del libro ha avuto il merito di presentare il concetto di standard web a livello globale, a partire dalla sua pubblicazione si assiste con cadenza quasi settimanale all uscita di nuovi testi che riportano nel titolo l espressione standard web. Molti di questi libri sostengono le stesse idee presentate in questo volume, altri contraddicono le indicazioni che leggerete nei prossimi capitoli e propongono tecniche di programmazione molto diverse una dall altra. È sufficiente mettere attorno a un tavolo due progettisti web per ascoltare tre opinioni differenti su un argomento qualsiasi. Non esistono due progettisti che concordano completamente su tecniche di tipografia, stile, layout e impiego del colore; una considerazione analoga vale anche per la definizione degli standard web. Si esclude inoltre che chiunque legga questo libro debba immediatamente adottare tutte le soluzioni proposte nei prossimi capitoli. È invece importante sottolineare che i concetti generali illustrati in questo libro vengano sostenuti e promossi da tutti i progettisti, sviluppatori e responsabili di siti che avranno modo di studiare l adozione degli standard web: solo in questo modo sarà possibile garantire un risparmio di tempo e denaro, una riduzione significativa del carico di lavoro successivo alla fase iniziale di sviluppo web, il prolungamento del ciclo di vita di un sito web e la massima accessibilità dei suoi contenuti. Questo libro avrà conseguito gli obiettivi per i quali è stato pensato e scritto nella misura in cui aiuterà a comprendere come le tecnologie standard sono in grado di combinarsi tra loro per realizzare siti compatibili in avanti e sarà in grado di offrire indicazioni utili per perseguire questo stesso obiettivo. È più che accettabile avere idee diverse rispetto ad alcune delle indicazioni qui fornite, ma differenze di vedute marginali non devono allontanare chi si occupa di sviluppo web dall idea complessiva che accompagna l adozione degli standard web. Il concetto fondamentale e indiscutibile riguarda la necessità di una modifica delle tecniche di sviluppo, che si proponga di realizzare progetti web in grado di raggiungere la maggior parte delle persone su un periodo di tempo sempre più lungo, il tutto accompagnato perfino da una riduzione dei costi di progetto.

7 Introduzione XXIII Benvenuti nella squadra vincente Dopo anni nei quali nulla sembrava presagire novità sostanziali nel lavoro del W3C, le versioni più recenti dei browser stanno evidenziando finalmente il supporto (ancora incompleto ma significativo) di specifiche quali HTML 5 e CSS 3; nel contempo, aziende di rilievo come Google sembrano scommettere sulla realizzazione di applicazioni web che sfruttino le tecnologie standard (http://radar.oreilly.com/2009/05/ google-bets-big-on-html-5.html). Il perfezionamento delle tecniche di sviluppo web reso possibile dall adozione di standard CSS 3 sta mostrando tutta la sua efficacia nella realizzazione di soluzioni innovative e sempre più creative. Gli standard tipografici stanno diventando una realtà sempre più diffusa (http://www. zeldman.com/x/16) ed è in costante aumento il numero di aziende e organizzazioni, molto diverse tra loro e del calibro di Apple, MSN, Wikipedia e WordPress, che adottano esplicitamente gli standard web, anche se non hanno ancora raggiunto livelli di adesione che consentano di certificare al 100% il rispetto di tutte le specifiche (Figure I.1-I.4). Figura I.1 Riconosciuta da tutti per la qualità dei suoi prodotti in termini di design, Apple nasconde un segreto: il suo sito sfrutta il meglio degli standard web (http://www.apple.com/it/).

8 XXIV Introduzione Figura I.2 MSN, alla posizione 7 nella classifica Alexa dei 100 siti migliori, è conforme alla valutazione XHTML Strict (http://it.msn.com/). Figura I.3 Chi cerca risposte si rivolge a Wikipedia. Quando Wikipedia vuole stabilità, non fa altro che adottare le specifiche XHTML 1.0 Strict e il layout CSS (http://it.wikipedia.org/).

9 Introduzione XXV Figura I.4 La piattaforma open source di blog WordPress, alla posizione 22 nella classifica Alexa, è conforme alla valutazione XHTML 1.0 Transitional (http://it.wordpress.com/). Gli standard web rappresentano gli strumenti che consentono a chiunque di realizzare siti stupendi e sofisticati, in grado di funzionare domani con la stessa efficienza che manifestano oggi. In questo libro verrà spiegato il ruolo svolto da ciascuno standard web e le tecniche che permettono di sfruttare la combinazione tra diversi standard per creare siti compatibili in avanti. Il resto del lavoro è tutto nelle vostre mani.

In Italia, nuove disposizioni normative sull accessibilità

In Italia, nuove disposizioni normative sull accessibilità MERCATI E TENDENZE In Italia, nuove disposizioni normative sull accessibilità Saverio Rubini 1 ESTRATTO: Tra il 2009 e il 2010 in Italia sono state emanate nuove disposizioni sulla trasparenza nelle Pubbliche

Dettagli

Introduzione. In questo capitolo

Introduzione. In questo capitolo Introduzione I CSS ( Cascading Style Sheets, fogli di stile a cascata) sono la tecnologia elaborata dal W3C (World Wide Web Consortium; http://www.w3.org/) per definire l aspetto (caratteri, colori e impaginazione)

Dettagli

Introduzione al corso

Introduzione al corso Laboratorio di Tecnologie Web Introduzione al corso Dott. Stefano Burigat www.dimi.uniud.it/burigat Cosa faremo L'obbiettivo del corso di Laboratorio di Tecnologie Web è quello di fornire le competenze

Dettagli

Linee guida per lo sviluppo di applicazioni web

Linee guida per lo sviluppo di applicazioni web Service and Documentation Centre for International Economic Cooperation Centro di Servizi e Documentazione per la Cooperazione Economica Internazionale www.informest.it Linee guida per lo sviluppo di applicazioni

Dettagli

Manuali.net. Nevio Martini

Manuali.net. Nevio Martini Manuali.net Corso base per la gestione di Siti Web Nevio Martini 2009 Il Linguaggio HTML 1 parte Introduzione Internet è un fenomeno in continua espansione e non accenna a rallentare, anzi è in permanente

Dettagli

HTML5 non si ferma, non fermatevi neanche voi!

HTML5 non si ferma, non fermatevi neanche voi! Appendice A HTML5 non si ferma, non fermatevi neanche voi! Due organismi, due (modelli di) specifiche, un linguaggio A p p e n d i c e A Le innovazioni che interessano il linguaggio di marcatura sono frequenti.

Dettagli

WEB TECHNOLOGY. Il web connette. LE persone. E-book n 2 - Copyright Reserved

WEB TECHNOLOGY. Il web connette. LE persone. E-book n 2 - Copyright Reserved WEB TECHNOLOGY Il web connette LE persone Indice «Il Web non si limita a collegare macchine, ma connette delle persone» Il Www, Client e Web Server pagina 3-4 - 5 CMS e template pagina 6-7-8 Tim Berners-Lee

Dettagli

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI PALERMO

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI PALERMO ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI PALERMO Corso di Web Design INTRODUZIONE Da oltre dieci anni Internet rappresenta uno dei mezzi di comunicazione più importante ed in continua evoluzione, uno strumento divenuto

Dettagli

Relazione sulla verifica accessibilità

Relazione sulla verifica accessibilità Relazione sulla verifica accessibilità Sito web: www.comune.stresa.vb.it Premessa Il presente rapporto e l effettiva attività di controllo requisiti per l accessibilità, sono stati effettuati seguendo

Dettagli

eproduction le tecniche del libro digitale

eproduction le tecniche del libro digitale eproduction le tecniche del libro digitale Lezioni frontali, workshop e webinar dedicati alle nuove forme di interazione tra la carta e il digitale. Perché ogni libro merita di diventare un epub. eproduction:

Dettagli

[Tips & Tricks] 8 settembre 2011

[Tips & Tricks] 8 settembre 2011 10 punti da non sottovalutare per aggiornare con WebSite X5 Evolution 9 i siti realizzati con WebSite X5 Evolution 8 Introduzione Uno dei dubbi che nascono quando viene rilasciata la nuova versione di

Dettagli

SIAGAS Manuale Utente Utente non autenticato

SIAGAS Manuale Utente Utente non autenticato SIAGAS Manuale Utente Utente non autenticato 27 marzo 2007 v.1.7 SIAGAS: Manuale Utente: utente non autenticato 1/10 1 Introduzione 1.1 Destinatario del prodotto SIAGAS è uno Sportello Informativo per

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 COMUNE DI MONTEVARCHI Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Redatto il 27/03/2014 1 SOMMARIO Obiettivi di accessibilità

Dettagli

improving health gain orientation in all services: better cooperation for continuity in care conferenza: lavorare in rete HPH

improving health gain orientation in all services: better cooperation for continuity in care conferenza: lavorare in rete HPH improving health gain orientation in all services: better cooperation for continuity in care conferenza: lavorare in rete HPH giovedì 13 ottobre 2011 auditorium RSA E.Bernardelli Paderno Dugnano via Maresciallo

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 COMUNE DI BRUSAPORTO PROV. DI BG Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Redatto A MARZO 2014 Sommario Obiettivi

Dettagli

Creare un Ipertesto. www.vincenzocalabro.it 1

Creare un Ipertesto. www.vincenzocalabro.it 1 Creare un Ipertesto www.vincenzocalabro.it 1 Obiettivi Il corso si prefigge di fornire: Le nozioni tecniche di base per creare un Ipertesto I consigli utili per predisporre il layout dei documenti L illustrazione

Dettagli

Web Content Management and E- Learning

Web Content Management and E- Learning Web Content Management and E- Learning Dott. Fabio Fioravanti fioravanti@sci.unich.it http://www.sci.unich.it/~fioravan Corso di Laurea in Economia e Management Facoltà di Scienze Manageriali UNICH - AA

Dettagli

Corso di Web Programming

Corso di Web Programming Corso di Web Programming 1. Introduzione a Internet e al WWW Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it Corso di Laurea in Informatica

Dettagli

Dall hosting al cloud computing: storia del protocollo HTTP

Dall hosting al cloud computing: storia del protocollo HTTP Dall hosting al cloud computing: storia del protocollo HTTP Il protocollo HTTP: dall idea di un ricercatore del CERN ai giorni nostri, in cui velocità, performance e multimedialità impongono le evoluzioni

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2013

Obiettivi di accessibilità per l anno 2013 Comune di Brunate Obiettivi di accessibilità per l anno 2013 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Redatto il 31/03/2014 1 SOMMARIO Obiettivi di accessibilità

Dettagli

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business.

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. ACCREDITED PARTNER 2014 Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Gariboldi Alberto Group Srl è una realtà

Dettagli

www.mingatech.com info@mingatech.com MINGAtech di Rota Basoni Cristina Via F. De Pinedo n. 18 Ciampino (RM) P. IVA 124427551002

www.mingatech.com info@mingatech.com MINGAtech di Rota Basoni Cristina Via F. De Pinedo n. 18 Ciampino (RM) P. IVA 124427551002 MINGAtech di Rota Basoni Cristina Tel. & fax. 06/69315178 Cell. Supporto tecnico 3929322272 Via F. De Pinedo n. 18 Ciampino (RM) P. IVA 124427551002 www.mingatech.com info@mingatech.com Pag. 01 Il Contratto

Dettagli

CONVERGENZE TRA ACCESSIBILITÀ, STANDARD E VISIBILITÀ NELLA RETE CONSIGLI E STRUMENTI UTILI PER LA PROMOZIONE

CONVERGENZE TRA ACCESSIBILITÀ, STANDARD E VISIBILITÀ NELLA RETE CONSIGLI E STRUMENTI UTILI PER LA PROMOZIONE CONVERGENZE TRA ACCESSIBILITÀ, STANDARD E VISIBILITÀ NELLA RETE CONSIGLI E STRUMENTI UTILI PER LA PROMOZIONE A cura di Massimiliano Navacchia http://www.navacchia.it/ info@navacchia.it - cell. (+39) 3394676518

Dettagli

CORSI DI 1 e 2 LIVELLO PER FSN/DSA. OTTIMIZZARE L ORGANIZZAZIONE DI UNA SOCIETÀ SPORTIVA Stili di Leadership e Sviluppo dei Collaboratori

CORSI DI 1 e 2 LIVELLO PER FSN/DSA. OTTIMIZZARE L ORGANIZZAZIONE DI UNA SOCIETÀ SPORTIVA Stili di Leadership e Sviluppo dei Collaboratori CORSI DI 1 e 2 LIVELLO PER FSN/DSA OTTIMIZZARE L ORGANIZZAZIONE DI UNA SOCIETÀ SPORTIVA Stili di Leadership e Sviluppo dei Collaboratori Relatore: Luigi Maggi Nello sport Presidente del Comitato Regionale

Dettagli

La Top Ten dei suggerimenti per la progettazione Web

La Top Ten dei suggerimenti per la progettazione Web In questo capitolo Impostare l obiettivo Mantenere le pagine libere e pulite Non travolgere i visitatori con i colori Usare meno di quattro tipi di carattere Essere coerenti Semplificare Essere rapidi

Dettagli

5. Fondamenti di navigazione e ricerca di informazioni sul Web

5. Fondamenti di navigazione e ricerca di informazioni sul Web 5. Fondamenti di navigazione e ricerca di informazioni sul Web EIPASS Junior SCUOLA PRIMARIA Pagina 43 di 47 In questo modulo sono trattati gli argomenti principali dell universo di Internet, con particolare

Dettagli

Sommario. Introduzione... xv. Capitolo 1 Gli elementi di base delle pagine web... 1. Capitolo 2 I file delle pagine web... 27

Sommario. Introduzione... xv. Capitolo 1 Gli elementi di base delle pagine web... 1. Capitolo 2 I file delle pagine web... 27 Sommario Introduzione........................ xv HTML e CSS in breve.................... xvi I browser web....................... xvii Gli standard e le specifiche web............. xviii Il progressive

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO

COMUNE DI ROSSANO VENETO COMUNE DI ROSSANO VENETO Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Redatto il 25.03.2014 1 SOMMARIO Obiettivi di accessibilità

Dettagli

1. Il ruolo della pianificazione nella gestione del progetto

1. Il ruolo della pianificazione nella gestione del progetto 11 1. Il ruolo della pianificazione nella gestione del progetto Poiché ciascun progetto è un processo complesso ed esclusivo, una pianificazione organica ed accurata è indispensabile al fine di perseguire

Dettagli

Come fare per... gestire il sito con i software liberi e opensource

Come fare per... gestire il sito con i software liberi e opensource Come fare per... gestire il sito con i software liberi e opensource dott. Carlo Todeschini Metarete S.r.l. 10 maggio 2004 ForumPA - Roma dott. Carlo Todeschini - tode@metarete.it - http://www.metarete.it

Dettagli

Docente. Il Corso. Obiettivi PROGRAMMAZIONE PER IL WEB. Alessandro Bianchi. Presentazione del Corso per l a.a. 2014-15. Sviluppare

Docente. Il Corso. Obiettivi PROGRAMMAZIONE PER IL WEB. Alessandro Bianchi. Presentazione del Corso per l a.a. 2014-15. Sviluppare Docente PROGRAMMAZIONE PER IL WEB Presentazione del Corso per l a.a. 2014-15 Alessandro Bianchi Dipartimento di Informatica V piano Tel. 080 544 2283 E-mail alessandro.bianchi@uniba.it Orario di ricevimento:

Dettagli

ARIES. Architettura per l'implementazione rapida dei Sistemi Aziendali. Presentazione della metodologia ARIES

ARIES. Architettura per l'implementazione rapida dei Sistemi Aziendali. Presentazione della metodologia ARIES ARIES Architettura per l'implementazione rapida dei Sistemi Aziendali. Presentazione della metodologia ARIES ARIES è una metodologia per implementare rapidamente sistemi informativi aziendali complessi,

Dettagli

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Servizi di connessione Prodotti a supporto del business Per sfruttare al meglio una rete di ricarica per veicoli

Dettagli

Le caratteristiche must have del software gestionale ideale

Le caratteristiche must have del software gestionale ideale Le caratteristiche must have del software gestionale ideale ww.microsa Quali sono i principali elementi da tenere in considerazione per la scelta del Quali software sono i ottimale? principali elementi

Dettagli

Corso Web programming

Corso Web programming Corso Web programming Modulo T3 A1 Modelli di programmazione 1 Prerequisiti Concetto di rete Processi e thread Concetti generali sui database 2 1 Introduzione Un particolare ambito della programmazione

Dettagli

Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina. Vigevano - 19/02/2007. Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina

Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina. Vigevano - 19/02/2007. Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina Vigevano - 19/02/2007 1 Cos è un CMS I CMS sono sistemi software che consentono di creare e gestire un sito web direttamente dal Browser, in modo semplice ed immediato. Caratteristica dei CMS è quella

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano HTTP://WWW.ISTITUTOTUMORI.MI.IT Documento redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7, del Decreto Legge

Dettagli

Coderdojo Verona. CoderDojo Verona c/o ITIS G. Marconi Verona P.le R. Guardini 1 37138 Verona

Coderdojo Verona. CoderDojo Verona c/o ITIS G. Marconi Verona P.le R. Guardini 1 37138 Verona Rivolto a bambini e bambine, ragazzi e ragazze tra i 7 e 14 anni. Primo incontro 10 Maggio 2014 alle ore 10.45 presso ITIS G. Marconi - Verona Cos è CoderDojo? CoderDojo, Coder dall Inglese programmatore

Dettagli

Come Creare un sito web gratis

Come Creare un sito web gratis Come Creare un sito web gratis Obiettivi del corso Creare un sito web da zero a professionista Senza avere competenze tecniche Senza essere un informatico Senza sapere nessun linguaggio di programmazione

Dettagli

PARTE 1 PRINCIPI FONDAMENTALI

PARTE 1 PRINCIPI FONDAMENTALI Ai sensi delle recenti normative in materia di navigazione web e privacy, a decorrere dal 1 gennaio 2014, Pazzo per il Mare.it si è dotato di un regolamento che prevede i Termini e le Condizioni per l

Dettagli

Relazione sul Progetto

Relazione sul Progetto Relazione sul Progetto 18 giugno 2010 Sommario Il presente documento illustra le fasi di progettazione e sviluppo del progetto di Tecnologie Web, ad opera del gruppo MushRoom Soft e commissionato dalla

Dettagli

ARIES. Architettura per l implementazione rapida dei sistemi aziendali

ARIES. Architettura per l implementazione rapida dei sistemi aziendali ARIES Architettura per l implementazione rapida dei sistemi aziendali P r e s e n ta z i o n e d e l l a m e t o d o l o g i a a r i e s ARIES è una metodologia che consente di implementare rapidamente

Dettagli

QUATTRO BUONE PRATICHE PER L IMPLEMENTAZIONE DI UNA TECNOLOGIA PER LA DIDATTICA DI SUCCESSO

QUATTRO BUONE PRATICHE PER L IMPLEMENTAZIONE DI UNA TECNOLOGIA PER LA DIDATTICA DI SUCCESSO QUATTRO BUONE PRATICHE PER L IMPLEMENTAZIONE DI UNA TECNOLOGIA PER LA DIDATTICA DI SUCCESSO Report globale e suggerimenti Gennaio 2013 Autore: Filigree Consulting Promosso da: SMART Technologies Executive

Dettagli

Relazione illustrativa degli Obiettivi di accessibilità

Relazione illustrativa degli Obiettivi di accessibilità COMUNE DI PORTOSCUSO Provincia di Carbonia-Iglesias Comune di Portoscuso Relazione illustrativa degli Obiettivi di accessibilità Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012,

Dettagli

Corso di PHP. Prerequisiti. 1 - Introduzione

Corso di PHP. Prerequisiti. 1 - Introduzione Corso di PHP 1 - Introduzione 1 Prerequisiti Conoscenza HTML Principi di programmazione web Saper progettare un algoritmo Saper usare un sistema operativo Conoscere il concetto di espressione 2 1 Introduzione

Dettagli

HTML 1. HyperText Markup Language

HTML 1. HyperText Markup Language HTML 1 HyperText Markup Language Introduzione ad HTML Documenti HTML Tag di markup Formattazione del testo Collegamenti ipertestuali Immagini Tabelle Form in linea (moduli) Tecnologie di Sviluppo per il

Dettagli

Programma analitico d'esame. Versione 1.0.00

Programma analitico d'esame. Versione 1.0.00 Programma analitico d'esame Versione 1.0.00 Programma analitico d esame EIPASS Web Il percorso didattico prevede cinque moduli d esame. Ai fini del conseguimento della certificazione, il candidato dovrà,

Dettagli

Guida Google Cloud Print

Guida Google Cloud Print Guida Google Cloud Print Versione B ITA Definizioni delle note Nella presente Guida dell utente viene utilizzato lo stile che segue per contrassegnare le note: Le note forniscono istruzioni da seguire

Dettagli

RASSEGNA STAMPA 2014

RASSEGNA STAMPA 2014 RASSEGNA STAMPA 2014 Indice: 10.01.2014 LegaCoop Fundraising strumento su misura per la cooperazione 3 06.02.2014 Tiscali Social Il fundraiser figura chiave del non profit e non solo 4 07.02.2014 Avvenire

Dettagli

Introduzione. Parte 1 Scrivere documenti 1

Introduzione. Parte 1 Scrivere documenti 1 Indice Introduzione xiii Parte 1 Scrivere documenti 1 1 Scrivere con Word 3 1.1 Comandi principali e personalizzazioni...... 3 1.1.1 Barradeimenu... 3 1.1.2 BarrastandardeBarradiformattazione... 4 1.1.3

Dettagli

Corso di PHP. Prerequisiti. 1 - Introduzione

Corso di PHP. Prerequisiti. 1 - Introduzione Corso di PHP 1 - Introduzione 1 Prerequisiti Conoscenza HTML Principi di programmazione web Saper progettare un algoritmo Saper usare un sistema operativo Compilazione, link, esecuzione di programmi Conoscere

Dettagli

8 Promuovere una fondazione dedicata alla raccolta fondi

8 Promuovere una fondazione dedicata alla raccolta fondi Presentazione Di anno in anno, alle aziende nonprofit si richiede di assistere sempre più persone, di offrire servizi sempre più completi, di essere sempre più coerenti e affidabili. Molte aziende nonprofit

Dettagli

Perché una technology agency.

Perché una technology agency. Perché una technology agency. Creatività Strategia UX design Seo WEB PROJECT Partner layer CMS abstract Un progetto web moderno è composto da elementi diversi come creatività, strategia e business che

Dettagli

www.shipping-deals.com SDWeb Siti aziendali dinamici chiavi in mano

www.shipping-deals.com SDWeb Siti aziendali dinamici chiavi in mano SDWeb Siti aziendali dinamici chiavi in mano Insieme faremo crescere il tuo business, con passione e cura La nostra esperienza nella creazione di siti web aziendali è al tuo servizio. SDWeb siti aziendali

Dettagli

catalogo corsi di formazione 2015/2016

catalogo corsi di formazione 2015/2016 L offerta formativa inserita in questo catalogo è stata suddivisa in quattro sezioni tematiche che raggruppano i corsi di formazione sulla base degli argomenti trattati. Organizzazione, progettazione e

Dettagli

SERVIZIO EASYWEB INDICE GUIDA RAPIDA PER LA CONFIGURAZIONE DEL BROWSER. Quale browser usi? Introduzione. Browser compatibili e blocco popup

SERVIZIO EASYWEB INDICE GUIDA RAPIDA PER LA CONFIGURAZIONE DEL BROWSER. Quale browser usi? Introduzione. Browser compatibili e blocco popup SERVIZIO EASYWEB SE SIETE STATI REDIREZIONATI QUI PERCHE IL VOSTRO BROWSER, O UNA DELLE TOOL-BAR CHE VI SONO INSTALLATE, STA BLOCCANDO LA COMPARSA DELLA FINESTRA DI EASYWEB, LEGGETE QUESTA BREVE GUIDA

Dettagli

Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare

Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare CIG: Z7A142CF56 Specifiche tecniche Sommario 1. Oggetto del servizio... 2 1.1 Documenti di riferimento...2

Dettagli

WebRatio. Per il settore Energy e Utilities. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 7

WebRatio. Per il settore Energy e Utilities. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 7 WebRatio Per il settore Energy e Utilities Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 7 Il divario tra Business e IT nel settore Energy e Utilities Il settore Energy e Utilities è in grande

Dettagli

Guida Google Cloud Print

Guida Google Cloud Print Guida Google Cloud Print Versione 0 ITA Definizioni delle note Nella presente Guida dell utente viene utilizzata la seguente icona: Le note forniscono istruzioni da seguire in determinate situazioni o

Dettagli

Indicazioni pratiche per realizzare una campagna marketing digitale

Indicazioni pratiche per realizzare una campagna marketing digitale Indicazioni pratiche per realizzare una campagna marketing digitale La fase strategia SEO: la scelta delle keyword Questa fase è fondamentale, qualunque attività SEO risulta essere priva di senso se non

Dettagli

NUOVE TECNOLOGIE E PARTECIPAZIONE GIOVANILE

NUOVE TECNOLOGIE E PARTECIPAZIONE GIOVANILE NUOVE TECNOLOGIE E PARTECIPAZIONE GIOVANILE Progettazione e realizzazione di percorsi di cittadinanza attiva attraverso le nuove tecnologie. PREMESSA Abbiamo scelto per semplicità di presentare in questo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI STUDIO TRIENNALE IN SCIENZE DELL EDUCAZIONE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI STUDIO TRIENNALE IN SCIENZE DELL EDUCAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI STUDIO TRIENNALE IN SCIENZE DELL EDUCAZIONE Curriculum: Esperto di formazione a distanza DISSERTAZIONE FINALE Raccontami :

Dettagli

Attivare e facilitare i gruppi di auto/mutuo aiuto

Attivare e facilitare i gruppi di auto/mutuo aiuto LAVORO SOCIALE IN TASCA COLLANA DIRETTA DA M.L. RAINERI Valentina Calcaterra Attivare e facilitare i gruppi di auto/mutuo aiuto Indice Introduzione 9 1. Cos è un gruppo di auto/mutuo aiuto 11 I fondamenti

Dettagli

Obiettivi ACCESSIBILITA PER L ANNO 2014

Obiettivi ACCESSIBILITA PER L ANNO 2014 SETTORE SOCIO-EDUCATIVO COMUNE DI TRIUGGIO PROV. DI MONZA E BRIANZA Obiettivi ACCESSIBILITA PER L ANNO 2014 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Mod. 01

Dettagli

LA TUA PRIMA APP CON CORDOVA

LA TUA PRIMA APP CON CORDOVA LA TUA PRIMA APP CON CORDOVA Dedicato a. Gianluca ed Enza, due persone speciali Autore: Gianpiero Fasulo www.gfasulo.it - Pag. 2 COPYRIGHT La tua prima APP con CORDOVA Tutti i diritti riservati. Nessuna

Dettagli

Riferimento rapido di Novell Vibe Mobile

Riferimento rapido di Novell Vibe Mobile Riferimento rapido di Novell Vibe Mobile Marzo 2015 Introduzione L'accesso mobile al sito di Novell Vibe può essere disattivato dall'amministratore di Vibe. Se non si riesce ad accedere all'interfaccia

Dettagli

Contenuti di un sito web alcune considerazioni

Contenuti di un sito web alcune considerazioni Contenuti di un sito web alcune considerazioni Contenuti unici, interessanti e di qualità Il principale problema che tutti i siti devono affrontare riguarda l aere contenuti unici, interessanti e di qualità.

Dettagli

LA PROFESSIONE DEL WEB DESIGNER

LA PROFESSIONE DEL WEB DESIGNER LA PROFESSIONE DEL WEB DESIGNER Lezione 1 1 Web Design Lafiguracentralenelprogettodiunsitowebèilwebdesigner:eglisioccupadell'aspetto visivo e del coinvolgimento emotivo di siti Web business to business

Dettagli

La produzione di documenti informatici: requisiti dei formati elettronici. Università degli Studi di Macerata

La produzione di documenti informatici: requisiti dei formati elettronici. Università degli Studi di Macerata La produzione di documenti informatici: requisiti dei formati elettronici. Macerata, 8.5.2009 Stefano Allegrezza Università degli Studi di Macerata Agenda Alcuni concetti introduttivi I requisiti desiderabili

Dettagli

Il tuo podcast. Giuliano Gaia - Stefania Boiano

Il tuo podcast. Giuliano Gaia - Stefania Boiano Giuliano Gaia - Stefania Boiano Sommario 1. Che cos è il podcasting... 7 2. Trovare e ascoltare i podcast... 15 3. Creare il primo podcast... 33 4. Podcast di qualità... 65 5. Sperimentare... 99 6. Di

Dettagli

HTML5 e Accessibilità

HTML5 e Accessibilità HTML5 e Accessibilità Antonio Giovanni Schiavone, ISTI-CNR schiavone@isti.cnr.it Cos è l HTML? L'HyperText Markup Language (HTML) è il linguaggio di markup usato per la formattazione di documenti ipertestuali

Dettagli

PARLIAMO UN PO DI INTERNET

PARLIAMO UN PO DI INTERNET PARLIAMO UN PO DI INTERNET Che cos è esattamente Internet? Braccobaldo dice che Internet è il posto ideale per rimanere in contatto con gli amici, ricevere notizie, fare acquisti e giocare. Annamaria Filippa

Dettagli

A SCUOLA CON JUMPC. Report sintetico dei risultati del progetto, dal punto di vista degli insegnanti e degli. studenti che hanno partecipato

A SCUOLA CON JUMPC. Report sintetico dei risultati del progetto, dal punto di vista degli insegnanti e degli. studenti che hanno partecipato A SCUOLA CON JUMPC Report sintetico dei risultati del progetto, dal punto di vista degli insegnanti e degli studenti che hanno partecipato Roma, 20 aprile 2009 Indice dei contenuti Gli esiti del sondaggio

Dettagli

comunicazione servizi cosa sta cambiando?

comunicazione servizi cosa sta cambiando? cosa sta cambiando? comunicazione Le aziende per rimanere sul mercato e crescere devono adattarsi alle evoluzioni che avvengono attorno a loro. Questi cambiamenti si riferiscono a moltissimi ambiti di

Dettagli

Come internet e i social media possono diventare strumento prezioso per le associazioni di volontariato. Firenze, 4 maggio 2015

Come internet e i social media possono diventare strumento prezioso per le associazioni di volontariato. Firenze, 4 maggio 2015 Come internet e i social media possono diventare strumento prezioso per le associazioni di volontariato Firenze, 4 maggio 2015 Un sito statico è un sito web che non permette l interazione con l utente,

Dettagli

utente: collezione di contenuti e servizi sviluppatore: pagine e applicazioni

utente: collezione di contenuti e servizi sviluppatore: pagine e applicazioni Tecnologie di Sviluppo per il Web Valutazione della Qualità del Codice HTML versione 2.2 Questo lavoro è concesso in uso secondo i termini di una licenza Creative Commons (vedi ultima pagina) G. Mecca

Dettagli

L autostima (self-esteem) è il complesso delle valutazioni che l individuo ha maturato sul proprio conto. L'autostima è il processo soggettivo e

L autostima (self-esteem) è il complesso delle valutazioni che l individuo ha maturato sul proprio conto. L'autostima è il processo soggettivo e L autostima (self-esteem) è il complesso delle valutazioni che l individuo ha maturato sul proprio conto. L'autostima è il processo soggettivo e duraturo che porta il soggetto a valutare e apprezzare se

Dettagli

Manuale di Gestione del Protocollo Informatico, dei documenti e dell archivio. Allegato K Formati Informatici

Manuale di Gestione del Protocollo Informatico, dei documenti e dell archivio. Allegato K Formati Informatici Manuale di Gestione del Protocollo Informatico, dei documenti e dell archivio Allegato K Formati Informatici Premessa In generale tutti i formati che rispondono alle seguenti caratteristiche possono essere

Dettagli

Ingegneria del Software Requisiti e Specifiche

Ingegneria del Software Requisiti e Specifiche Ingegneria del Software Requisiti e Specifiche Obiettivi. Affrontare i primi passi della produzione del software: la definizione dei requisiti ed il progetto architetturale che porta alla definizione delle

Dettagli

Realizzare la valutazione inclusiva

Realizzare la valutazione inclusiva LA VALUTAZIONE NELLE CLASSI COMUNI IT Realizzare la valutazione inclusiva La fase conclusiva del progetto La valutazione nelle classi comuni dell Agenzia ha visto un dibattito e una spiegazione del concetto

Dettagli

Corso WEB. Scuola Media Statale Ferentino. Aprile 2011. relatore: ing. Gianluca VENTURI. Corso WEB - lezione 3 1. www.ergonotec.it

Corso WEB. Scuola Media Statale Ferentino. Aprile 2011. relatore: ing. Gianluca VENTURI. Corso WEB - lezione 3 1. www.ergonotec.it Corso WEB Scuola Media Statale Ferentino Aprile 2011 relatore: ing. Gianluca VENTURI Corso WEB - lezione 3 1 UN PO' DI RIPASSO... Corso WEB - lezione 3 2 ESERCITAZIONE Verifichiamo se abbiamo acquisito

Dettagli

A. Cosa è la privacy B. Cosa sono i dati personali C. I principi fondamentali da conoscere per proteggere i dati personali

A. Cosa è la privacy B. Cosa sono i dati personali C. I principi fondamentali da conoscere per proteggere i dati personali ACE PROTEGGE LA RISERVATEZZA DEI TUOI DATI Ace European Group Ltd. fin dalla sua nascita ha deciso di ispirare la propria azione ai valori della sicurezza, della trasparenza e della qualità. Il risultato

Dettagli

Seminario di aggiornamento Quadri Tecnici di base delle ASD STILI DI GUIDA E SVILUPPO DEI COLLABORATORI

Seminario di aggiornamento Quadri Tecnici di base delle ASD STILI DI GUIDA E SVILUPPO DEI COLLABORATORI Seminario di aggiornamento Quadri Tecnici di base delle ASD Poggio Mirteto, 28 aprile 2015 Casa della Cultura STILI DI GUIDA E SVILUPPO DEI COLLABORATORI Relatore: Luigi Maggi Nello sport Presidente del

Dettagli

Programmazione e qualità della produzione statistica

Programmazione e qualità della produzione statistica Martedì 9 Novembre 2004, ore 16,45 Sala nord-ovest Sessione parallela Programmazione e qualità della produzione statistica coordinatore Giorgio Alleva Paola Baldi Il ruolo delle Regioni e degli Enti locali

Dettagli

Come rimuovere un Malware dal vostro sito web o blog Che cos è un Malware

Come rimuovere un Malware dal vostro sito web o blog Che cos è un Malware Come rimuovere un Malware dal vostro sito web o blog Siete in panico perché avete appena scoperto di essere state attaccate da un Malware? Niente panico, questo post vi spiega come rimuovere un Malware

Dettagli

Evoluzione della comunicazione nel Web per la PA

Evoluzione della comunicazione nel Web per la PA Evoluzione della comunicazione nel Web per la PA Accessibilità, usabilità e tecnologie assistive 1 Accessibilità e comunicazione Accessibilità Basi per comprendere le necessità del diritto all accesso

Dettagli

COME CATTURARE I MOMENTI CHE CONTANO: raggiungere le persone giuste con il messaggio giusto al momento giusto, ogni volta.

COME CATTURARE I MOMENTI CHE CONTANO: raggiungere le persone giuste con il messaggio giusto al momento giusto, ogni volta. COME CATTURARE I MOMENTI CHE CONTANO: raggiungere le persone giuste con il messaggio giusto al momento giusto, ogni volta. Parlare di sessione online è ormai obsoleto: oggi non si va più online, si vive

Dettagli

Il 99,9% dei siti web è obsoleto

Il 99,9% dei siti web è obsoleto Il 99,9% dei siti web è obsoleto 1 Una malattia affligge senza distinzioni di sorta quasi tutti i siti web, dalle singole pagine di un sito personale alle variegate sezioni del sito di un azienda multinazionale.

Dettagli

Università della Svizzera italiana

Università della Svizzera italiana Università della Svizzera italiana Il sito dell Università della Svizzera italiana e l accessibilità Vs.1.0 11 / 12 / 2007 TEC-LAB WEB-SERVICE 1. INTRODUZIONE Avere accesso al web, per un utente disabile,

Dettagli

Guida Google Cloud Print

Guida Google Cloud Print Guida Google Cloud Print Versione 0 ITA Definizioni delle note Nella presente Guida dell utente viene utilizzato lo stile che segue per contrassegnare le note: Le note forniscono istruzioni da seguire

Dettagli

Progettare un sito web

Progettare un sito web Progettare un sito web Fasi della progettazione La progettazione di un sito web dovrebbe passare attraverso 4 fasi differenti: 1. Raccolta e realizzazione dei contenuti e delle informazioni da pubblicare

Dettagli

Perché Lyra News? Sistema di Gestione Offerte e Organizzazione dell Attività Commerciale

Perché Lyra News? Sistema di Gestione Offerte e Organizzazione dell Attività Commerciale Sistema di Gestione Offerte e Organizzazione dell Attività Commerciale Lyra, è il software applicativo, sviluppato da Softeam, leader in Italia per la Gestione delle Offerte e l Organizzazione dell Attività

Dettagli

.EVERYWHERE LOGIN. entra nel futuro. partnership signed

.EVERYWHERE LOGIN. entra nel futuro. partnership signed .EVERYWHERE LOGIN entra nel futuro. partnership signed Sinergia per l innovazione. Studio Ferroli e Acknow Per essere competitivi e vincenti in un mercato sempre più dinamico e globalizzato, che richiede

Dettagli

Guida rapida all acquisto di traduzioni Con centinaia di agenzie di traduzione e migliaia di traduttori freelance presenti sul territorio nazionale, non è facile orientarsi nel mercato delle traduzioni,

Dettagli

L ARREDO UFFICIO INTELLIGENTE

L ARREDO UFFICIO INTELLIGENTE L ARREDO UFFICIO INTELLIGENTE 8 minuti per fare un buon acquisto INTRODUZIONE Questo e-book è stato ideato dagli specialisti nella progettazione, produzione ed ambientazione di mobili per ufficio. Perché

Dettagli

Focus sull autista. Dall esperienza all eccellenza

Focus sull autista. Dall esperienza all eccellenza Focus sull autista Dall esperienza all eccellenza L equazione della formazione L equazione della formazione: piccoli miglioramenti equivalgono a grandi risultati. La formazione è solitamente un investimento

Dettagli

METODOLOGIA DIDATTICA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO OBIETTIVI FORMATIVI PERCORSO FORMATIVO DESTINATARI

METODOLOGIA DIDATTICA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO OBIETTIVI FORMATIVI PERCORSO FORMATIVO DESTINATARI OPEN YOUR MIND 2.0 Programma di formazione per lo sviluppo delle capacità manageriali e della competitività aziendale delle Piccole e Medie Imprese della Regione Autonoma della Sardegna PRESENTAZIONE DEL

Dettagli

Università degli Studi "Roma Tre" Dipartimento di Informatica ed automazione. Facoltà di Ingegneria

Università degli Studi Roma Tre Dipartimento di Informatica ed automazione. Facoltà di Ingegneria Università degli Studi "Roma Tre" Dipartimento di Informatica ed automazione Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Tesi di Laurea AUTENTICAZIONE PER APPLICAZIONI WEB Relatore

Dettagli

Web Programming Specifiche dei progetti

Web Programming Specifiche dei progetti Web Programming Specifiche dei progetti Paolo Milazzo Anno Accademico 2010/2011 Argomenti trattati nel corso Nel corso di Web Programming sono state descritti i seguenti linguaggi (e tecnologie): HTML

Dettagli

1. Introduzione al corso

1. Introduzione al corso E107 WEB SYSTEM Corso on line di progettazione siti dinamici: livello base R E A L I Z Z A Z I O N E D I 1. Introduzione al corso By e107 Italian Team Sito web:http://www.e107italia.org Contatto: admin@e107italia.org

Dettagli